MAGGIO 2005 ANNO 2, NUMERO 5. Don Damiano Tel Cell MAGGIO 2005 ANNO 2, NUMERO 5

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MAGGIO 2005 ANNO 2, NUMERO 5. Don Damiano Tel. 0584 99029 Cell. 333 6348358 e-mail: dondamiano.zon@pastorale.it MAGGIO 2005 ANNO 2, NUMERO 5"

Transcript

1 Perle di innocente saggezza "Chi è per te Dio?", le chiese un giorno la catechista. "Dio è un papà che vuoi bene come una mamma", rispose la bimba. Carissimi, in pieno tempo pasquale vi arrivi il mio paterno saluto. All'inizio questa prima pagina del nostro mensile parrocchiale è doveroso ritornare indietro agli eventi che hanno segnato l'inizio del mese scorso, il "calvario" e la morte del nostro amato Papa, Giovanni Paolo Il. E' stato sotto gli occhi di tutti il fiume di persone che da ogni parte del mondo si sono messe in fila per rendere l'ultimo omaggio terreno a questo grande uomo che ha segnato la storia della Chiesa e del mondo intero; a lui va il nostro grazie e la nostra preghiera perché dal cielo continui a vegliare sul gregge che ha guidato per mandato di Cristo, Buon Pastore. La nostra Chiesa locale, la diocesi, ha un nuovo assetto pastorale con la nomina di 4 sacerdoti che affiancheranno l'arcivescovo Italo e con lui riorganizzeranno la pastorale diocesana, a loro la nostra preghiera. Venendo alla nostra comunità ricordo che il mese di maggio ci vedrà invitati a celebrare eventi liturgici importanti: 8 maggio "L'Ascensione", Gesù dopo 40 giorni dalla Pasqua ritorna al Padre; 15 maggio "La Pentecoste", il dono dello Spirito Santo, Colui che anima la Chiesa e la conduce sulle orme di Cristo incontro al Padre; 22 maggio "La S.S. Trinità", una celebrazione per contemplare il grande mistero della nostra fede, l'unità e la Trinità di Dio, Padre e Figlio e Spirito Santo; sempre nella domenica 22 siamo invitati a una solenne celebrazione Eucaristica in cattedrale a Lucca in questo anno dedicato all'eucarestia e in preparazione al Corpus Domini che ogni singola parrocchia celebrerà la domenica successiva; 29 maggio "Corpus Domini", celebrazione del mistero del Corpo e sangue di Gesù, con la processione a livello di Unità Pastorale qui da noi; questo mese è dedicato a Maria la Madre di Gesù e Madre nostra, la ricorderemo con la recita del rosario e nelle S.Messe che anche quest'anno verranno celebrate nel paese. Questo mese più che una riflessione questa mia lettera è un promemoria, mi auguro che possiamo cogliere tutte queste occasioni per alimentare la nostra adesione a Cristo, per essere sempre più con la nostra vita il Suo Vangelo. Il Signore benedica e protegga ognuno di noi! Don Damiano STAMPATO IN PROPRIO Don Damiano Tel Cell in Vita della Comunità Cristiana Gruppo Laboratorio Attività del mese di Dicembre Mar ore 15,30/17,00 Biblioteca Mer ore 18,00/19,00 Biblioteca Ven ore 21,00 Gruppo laboratorio PREGHIERA DEL MESE Come posso dire "Padre", se ogni giorno non mi comporto come figlio? Come posso dire "nostro", se vivo isolato nel mio egoismo? Come posso dire "che sei nei cieli", se penso solo alle cose della terra? Come posso dire "sia santificato il tuo nome", se non ti onoro? (Preghiera trovata in una chiesetta Brasiliana) S. Messa Feriale ore 08:30

2 Festivo Sabato o vigilia ore 18:30 Domenica o di precetto ore 10:00 Preghiamo la Parola Mercoledì dalle ore 21 alle ore 22 Incontro aperto a tutti per ascoltare e riflettere e pregare sulle letture della domenica Calendario Pastorale 1 D maggio Pellegrinaggio alla Madonna della Guardia 2 L maggio Incontro parrocchiale, i cristiani per confrontarsi e crescere insieme ore 21 9 L maggio Pellegrinaggio a Santa Gemma, a Lucca 11 M maggio Pellegrinaggio zonale in Terra Santa (11-18 maggio) 12 G maggio Incontro di Unità Pastorale sulla Parola di Dio, ore 21 a Stiava 16 L maggio Incontro tematico su " Dialogo interreligioso", ore S maggio Progetto Zaccheo, ore D maggio Celebrazione diocesana del Corpus Domini a Lucca 26 G maggio Incontro di Unità Pastorale di Adorazione Eucaristica, ore 21 a Stiava 27 V maggio Incontro di Unità Pastorale di Adorazione Eucaristica, ore 21 a Piano di Conca 29 D maggio Celebrazione di Unità Pastorale del CORPUS DOMINI, a 31 M maggio Chiusura del mese Mariano, S.Messa e processione ore 21 E' MORTO IL PAPA. VIVA IL PAPA Giovanni Paolo W è morto il 2 aprile alle 21,37, dopo una sua personale Via Crucis mostrata in tutta la sua cruda realtà come estrema testimonianza di fede. Tutto il mondo, non solo cattolico, l' ha pianto. La sera di martedì 19 aprile, alla quarta votazione, i cattolici esultano per l'elezione del nuovo papa tedesco, Joseph Ratzinger, col nome di Benedetto XVlo. Come prima cosa ha chiesto la preghiera di tutti i cristiani: noi non gliela faremo senz' altro mancare. APRITE LE PORTE A CRISTO PERSONAGGIO DEL MESE ALESSANDRO VOLTA

3 Cosa sarebbe la vita senza energia elettrica? Sarebbe come tornare addietro di oltre 300 anni. Strade illuminate con rare fiaccole, niente televisione, niente computer, niente cinema, niente elettrodomestici. Che dramma! Oggi siamo talmente condizionati ed abituati alla energia elettrica che appena per un motivo qualsiasi ne viene a mancare la distribuzione scopriamo la nostra debolezza ed impotenza. Forse se imparassimo a stupirci ci domanderemmo che cosa è quella energia invisibile che cammina lungo sottili fili di rame e che solo se toccata si fa sentire. Inoltre saremmo portati a chiederci come può essere un fenomeno simile, chi è stato a scoprirla. Come sempre tutto è scontato è ovvio, ma ci dimentichiamo che ci sono voluti millenni per arrivare a tanto. L'uomo che è stato in grado di generare la corrente elettrica ed a creare la batteria è un italiano a nome Alessandro Volta. Era nato a Como nel La sua famiglia come d'uso a quei tempi lo voleva letterato. Presso Como fu scoperto un piccolo filone d'oro il cui clamore stimolò agli studi naturalistici il Volta. Presto sui dedicò alla fisica e fu un precursore della ricerca di una legge universale che valesse per tutti i settori della fisica. Troppo avanti nel tempo abbandona tale idea, idea che sarebbe stato campo di studio due secoli dopo. I suoi studi ed esperienze portarono alla scoperta che unendo materiali diversi in un acido si generava la corrente elettrica. Con Galvani, scienziato bolognese, ne fece esperienza. Perché dobbiamo sapere che non si sapeva che cosa era la corrente elettrica perché si generava un qualche cosa che non si sapeva che cosa era e se ne vedevano gli effetti perché si scioglieva il rame, si muovevano i muscoli di una rana morta etc. Era nata la pila, era nata la energia elettrica. Da allora ad oggi quanta strada è stata fatta e se guardiamo e leggiamo il trascorrere del tempo ci rendiamo conto che la scoperta di Volta ha effettivamente rivoluzionato il mondo ed il modo di vivere del!' uomo. Alessandro Volta si distinse per un altissimo sentimento patriottico che lo portò ad un enorme dispiacere per la caduta di Napoleone e l'arrivo degli Austriaci a Milano. Ebbe grandi onori internazionali e come spesso accade anche forti opposizioni nel mondo accademico d'oltralpe. Mori nel 1827preparato cristianamente al grande passaggio. IL LIBRO DEL MESE MISTERO MEDJUGORJE di Antonio Socci Ed. Piemme Che la Bosnia - Erzegovina sia stato teatro di recenti e travagliate trasformazioni sociali e politiche tutti lo sanno; che sia stato il luogo della più recente apparizione mariana non sorprende quindi il credente osservatore delle vicende internazionali. Oggi, però, al di là della indicazione geografica, rileva come la Madonna ci ricordi costantemente quanta misericordia e benevolenza il Figlio continua ad effondere per tutta l'umanità sofferente, anche per il tramite della Madre. Proprio dove la gente soffre di più viene a manifestarsi con la sua luce prorompente e salvifica la nostra Madre che rinnova il messaggio di speranza e svela i dieci misteri della Grazia che attendono il cammino dell'umanità. PREGHIERA DELL ANIMATORE O Dio, Tu hai ispirato in questi nostri fratelli e sorelle il proposito di seguire più da vicino il Cristo tuo figlio, dedicando parte del loro tempo al servizio dei più piccoli. Benedici il loro entusiasmo e la loro dedizione, fa che non vinca mai nel loro Oratorio Arcobaleno cuore lo sconforto e la delusione, e trasforma il loro impegno quotidiano il lode perfetta a Te e testimonianza efficace di fronte a tutta la comunità. Per il nostro Signore Gesù Cristo, Tuo figlio che è Dio, e vive e regna con Te, nell unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. VERIFICA DI LAVORO: TRIENNALE DI GESU' MORTO Mercoledì 19 gennaio 2005 alle 21,00 la commissione pastorale parrocchiale si incontra per la programmazione del tempo di Quaresima fino alla Pasqua, in modo particolare la triennale di Gesu' Morto. Dopo aver condiviso e messo a verbale la programmazione, dietro la guida di don Damiano, abbiamo fatto un primo incontro aperto a tutti per incontrarci e ascoltarci. Il primo incontro non è stato molto partecipato, e con la guida di Don Renato, ci siamo messi al lavoro, pensando anche che in un primo momento non saremmo riusciti a mettere in moto questo meccanismo, visto le poche persone presenti e quindi non prendemmo decisioni ufficiali ma ci limitammo a dividere i gruppi con i loro responsabili, che in commissione pastorale aveva proposto Don Damiano. La triennale si divide in tre gruppi: parte liturgica - le fermate della via dolorosa - e la parte logistica, come nella bozza verde scritta a mano rilasciata a tutti: cioè devono convergere tutti assieme. Riprendendo: Sono stati invitati tutti i gruppi di lavoro interparrocchiale e non, ci siamo ascoltati, con molta fatica, abbiamo condiviso pensieri, proposte, con tutte le nostre mancanze, debolezze, orgogli ma sopratutto anche con tanto amore. Per la preparazione, tantissime sono state le famiglie che si sono rese disponibili lavorando assieme, una catechesi familiare molto ampia, molto accolta e perché no, anche messa in discussione.

4 Questa esperienza di condividere un cammino quaresimale così importante, ha fatto emergere in ognuno di noi la disponibilità all'ascolto. Sicuramente tutti noi dovremmo guardare gli altri con gli occhi di un amico e accogliere ogni persona senza pregiudizi di cultura, di religione o di razza. Il lavoro svolto nell'organizzare il programma per la Settimana Santa richiede, in particolare per il Venerdì Santo, è stato realizzato in maniera quasi eccellente. I gruppi si sono sempre di più amalgamati e si sono conosciuti più profondamente, faticando, ma il vero padrone della serata è stata la compostezza di tutti (bimbi in modo particolare) e il grande silenzio: cosa che ci preoccupava tantissimo. Si pensava di non riuscire ad arrivare a fare tutto, era forte la paura che la comunità non capisse troppo la novità e partecipasse poco. Bravissimi i narratori e i ragazzi che hanno lavorato. Da rilevare negativamente, se vogliamo dire negativamente, le cose sotto elencate. Le scene non tutte erano visibili dalla folla, per alcuni di noi, sarebbe stato necessario avere oltre il coro, anche poter usufruire di strumenti musicali. Il coro, forse dovuto all'enormità di persone, non ha reso come avrebbe meritato. Rileviamo una mancanza di partecipazione e collegamento tra i gruppi. Le scene andavano transennate. Era necessario molto più tempo per le prove. Dobbiamo prendere coscienza che non eravamo preparati all'enormità di persone che ci hanno onorato della loro presenza. ORATORIO DEL GRUPPO ARCOBALENO INFORMAZIONI IMPORTANTI Il giorni 19 e 26 si terranno due serate dibattito sul tema della procreazione assistita! Si sta lavorando per la creazione di un cineforum che dovrebbe iniziare verso Ottobre con modalità da definire Sarà comunicata a breve la data di inizio del corso per l'apprendimento del gioco degli scacchi MADRE TERESA LA MAMMA Il frutto del Silenzio è la Preghiera TI AIUTA QUANDO GLI ALTRI TI IGNORANO, Il frutto della Preghiera è la Fede TI INCORAGGIA QUANDO GLI ALTRI TI SCHERNISCONO, Il frutto della Fede è l'amore TI DIFENDE QUANDO GLI ALTRI TI CONDANNANO, Il frutto dell' Amore è il Servizio TI ACCETTA QUANDO GLI ALTRI TI RIFIUTANO. Il frutto del Servizio è la Pace Daniel P. Cronin Un piccolo e umile pensiero

5 Un piccolo e umile pensiero di un giovane prete sul Santo Padre, che si va ad aggiungere al mare di parole scritte su di lui. Il nostro amato Papa Giovanni Paolo, si è reso invisibile ai nostri occhi appesantiti dalla tristezza, dall'angoscia e dalle lacrime, di non poter vedere più il Papa, le nostre orecchie si sono chiuse perché non ascoltano più la sua voce. Il nostro cuore è appesantito chiuso. Alleggeriamo il nostro cuore, riaprendo le porte a Cristo come lui ci ha insegnato. Solo così possiamo continuare a vederlo e a sentirlo, perché come ha detto il cardinale Josep Ratzinger " Possiamo essere sicuri che il nostro amato Papa sta adesso alla finestra della casa del Padre, ci vede e ci benedice". È arrivato alla meta.. tanto desiderata da ogni cristiano che si è fatto plasmare dal Signore, come dice il profeta Isaia "Ma, Signore, tu sei nostro Padre; noi siamo argilla e tu colui che ci da forma, tutti noi siamo opera delle tue mani" ( 64,7). Si è fatto docilmente plasmare, fino a conformare la sua vita al sacerdozio descritto dalla lettera agli Ebrei cioè al sommo sacerdote che è Cristo, donando la sua sofferenza." Il Papa ha sofferto ed amato in comunione con Cristo e perciò il messaggio della sua sofferenza e del suo silenzio è stato così eloquente e fecondo" (omelia card Ratzinger). Ora non annuncia e non vive più la Nuova Novella come uomo; è significativo che il Vangelo si è chiuso sulla sua bara, perché ora è nel seno del Cristo Risorto e sta contemplando la sua gloria. Don Renato MARIA, DONNA DEI NOSTRI GIORNI (di Don Tonino Bello) Vogliamo vederla così. Con gli abiti del nostro tempo. Che non mette soggezione a nessuno. Che si guadagna il pane come le altre. Che parcheggia la macchina accanto alla nostra. Donna di ogni età: a cui tutte le famiglie di Eva, quale che sia la stagione della loro vita, possano sentirsi vicine. Vogliamo immaginaria adolescente, mentre nei meriggi d'estate risale sulla spiaggia, in bermuda, bruna di sole e di bellezza, portandosi negli occhi limpidi un frammento del mare verde. E d'inverno, con lo zaino colorato, va in palestra anche lei. E passando per la strada saluta la gente con tenerezza. E conversa nel cerchio degli amici, la sera. E va a braccetto con le compagne, e ne ascolta le confidenze segrete, e le sprona ad amare la vita. Vogliamo incontrarla al cimitero, la domenica, mentre depone un fiore ai suoi morti. O mentre si reca al merca-to, e tira sul prezzo anche lei. O quando con tutte le ma-dri davanti alle scuole, attende che il suo bambino esca per portarselo a casa e ricoprirlo di baci. Maria, la vogliamo sentire così. Di casa. Nei sogni festivi e nelle asprezze feriali. Sempre pronta a darci una mano. A contagiarci della sua speranza. A farci sentire, con la sua struggente purezza, il bisogno di Dio. E a spartire con noi momenti di festa e di lacrime. Come una vicina di casa o come una dolcissima inquilina che si affaccia sul pianerottolo del nostro condominio. O come splendida creatura che ha il domicilio sotto il nostro stesso numero civico. E riempie di luce tutto il cortile. Santa Maria, donna dei nostri giorni, vieni ad abitare in mezzo a noi. Fa che possiamo sentirti vicina ai nostri problemi. Non come Signora che viene da lontano a sbrogliarceli con la potenza della sua grazia, ma come una che, gli stessi problemi, li vive anche lei sulla sua pelle, e ne conosce l'inedita drammaticità, e ne percepisce le sfumature del mutamento, e ne coglie l'alta quota di tribolazione. Santa Maria, donna dei nostri giorni, liberaci dal pericolo di pensare che le esperienze spirituali vissute da te due-mila anni fa siano improponibili oggi per noi, figli di una civiltà che, dopo essersi proclamata post-moderna, post-industriale e postnonsochè, si qualifica anche come post-cristiana. Facci comprendere che la modestia, l'umiltà, la purezza sono frutti di tutte le stagioni della storia, e che il volgere dei tempi non ha alterato la composizione chimica di certi valori quali la gratuità, l'obbedienza, la fiducia, la tenerezza, il perdono.. Mettiti, allora, accanto a noi, e ascoltaci mentre ti confidiamo le ansie quotidiane che assillano la nostra vita moderna: lo stipendio che non basta, la stanchezza da stress, l'incertezza del futuro, la paura di non farcela, la solitudine interiore, l'usura dei rapporti,!'instabilità degli affetti, l'educazione difficile dei figli, "incomunicabilità perfino con le persone più care, la frammentazione assurda del tempo, il capogiro delle tentazioni, la tristezza delle cadute, la noia del peccato PREGA PER NOI. AMEN La pagina dei lettori

6 Spazio riservato ai lettori che possono esprimere pensieri, riflessioni o porre domande al parroco o alla redazione GRAZIE LA VIA CRUCIS (continua) Grazie a tutti voi, che col vostro impegno e con la gran mole di lavoro che vi siete sobbarcati, siete riusciti a creare un'atmosfera meravigliosa e, soprattutto, ideale per vivere a "tutto cuore" la processione di Gesù morto. Grazie a voi, catechiste, per l'entusiasmo profuso a piene mani. Grazie a voi, bambini, che con la vostra innocente e gioiosa spontaneità siete riusciti a portarmi, forse per la prima volta, "oltre", dove la sofferenza di Cristo si trasfigura e risplende della cosciente e gioiosa offerta di sé e del suo immenso Amore per l'umanità intera. Grazie a tutti voi, al fianco dei quali mi sono trovato a camminare, per la vostra compostezza, la vostra partecipazione attiva, i vostri silenzi... Grazie a te, Don Damiano, che con le tue riflessioni hai saputo far vibrare, anche se talvolta piuttosto dolorosamente, diverse corde del mio cuore. Non so per voi, ma per me, all'età di 59 anni, è stato un Venerdì Santo veramente "speciale". Grazie di nuovo a tutti. Paolo LA VIA CRUCIS Venerdì 25 marzo si è svolta la processione triennale di Gesù Morto. L'organizzazione dell'evento ha richiesto un notevole sforzo di energie e di persone che hanno lavorato lungamente ed alacremente per la buona riuscita della serata. Infatti, per settimane, il gruppo laboratorio, i catechisti e molti volontari, si sono riuniti per preparare i vestiti e le scenografie e, già dal mercoledì, i volontari hanno iniziato a piantare i picchetti per l'appoggio dei ceri. Tutti gli abitanti del paese hanno illuminato l'esterno delle case con i lumini, partecipando così in maniera attiva alla riuscita della Via Crucis. Quando è scesa la sera, le case si sono piano piano illuminate, poi sono stati accesi i ceri che segnalavano il percorso; girare a piedi per le vie del paese, nel silenzio che precedeva la processione, dava tanta tranquillità e, nello stesso tempo, sembrava di essere fuori tempo (e luogo), di vivere qualcosa che ti prendeva dentro e ti dava emozione. Mentre gli abitanti del paese, insieme alle molte persone venute da fuori, si avvicinavano alla chiesa, riempiendo il piazzale, i bambini del Catechismo si stavano preparando all'interno delle sale parrocchiali. C'era molta eccitazione e, mano a mano che si avvicinava l'ora, i bambini diventavano sempre più "irrequieti", pensando all'importante ruolo che avrebbero avuto di lì a poco. Don Damiano e Don Renato giravano ansiosi sul piazzale e, vista la folla che continuava ad arrivare, si sentivano soddisfatti di essere riusciti a trasmettere un messaggio cristiano. La processione è iniziata e sono stati rievocati alcuni passaggi della Passione di Gesù, dall'orto dei Getsemani fino alla Crocifissione sul calvario, posto sulla salita del cimitero; nel prato tre croci, magnificamente illuminate, creavano una grande suggestione ed i partecipanti sono rimasti a bocca aperta e, in quel silenzio irreale, era impossibile non commuoversi e non riflettere! Durante le stazioni è stata letta la Passione ed il coro intonava canti di ringraziamento (preghiera) al Signore. Dopo il calvario, la processione è ripartita, con l'altare della Madonna che faceva strada a tutti i fedeli e, ascoltando diverse letture liturgiche e pregando, siamo ritornati sul sagrato della chiesa per un'ultima preghiera ed una benedizione. Il paese si è unita e non solo coloro che frequentano la parrocchia si sono attivati per la buona riuscita della Via Crucis, ed anche solo l'accendere i lumini li ha coinvolti. L'appuntamento a, per la Via Crucis, e previsto per il 2008 e, siamo sicuri che, alla prossima processione, parteciperanno ancora più cristiani, avvicinandosi sempre di più a Dio. Grazie a tutti, ai nostri parroci, agli organizzatori ed anche ai cristiani che hanno ravvivato, con la loro presenza, questa serata. MARA La pagina dei lettori Spazio riservato ai lettori che possono esprimere pensieri, riflessioni o porre domande al parroco o alla redazione LA MAMMA E'... Classe 3 elementare: La mia mamma è brava, premurosa, però delle volte si arrabbia ma giustamente: è per questo che gli voglio bene. E' un po' stressata e quindi a me e alla mia sorella ci dà un po' noia però è sempre la mamma e gli voglio benissimo. La mia mamma è sempre stata bella (Natasha) La mamma è brava e mi dà sempre dei consigli ma alcune volte rompe come quando la chiamo e non mi risponde (Filippo) La mamma è brava, bella, giocherellona, gentile, altruista, fa sempre le coccole ed è anche premurosa (Lisa) La mamma mi vuole bene come tutte le mamme sanno voler bene (Chiara) La mamma è gentile quando io sto bravo e ascolto, è arrabbiata quando sono cattivo o metto in disordine la casa (Stefano) Mamma, ti voglio bene con tutto il "quore" ma quando ti dico di comprarmi qualcosa me lo devi comprare La mia è la mamma più bella, gentile e premurosa del mondo: vorrei farla felice facendo la brava (Anna) Mia mamma aiuta tutti e spreca le sue energie per gli altri (Lorenzo)

7 Classe 4 elementare: Alla mamma puoi confidare tutti i tuoi segreti, anche dirgli: "Mamma, mi sono fidanzata!" (Martina) Che fortuna è avere la mamma! (Alessandra) Classe 5 elementare: La mia mamma mi stringe forte e io mi sento come l'acqua di sorgente! lo non so com'è la vostra mamma ma se è come la mia c'è sicuramente speranza (Francesca) Secondo me, la mamma è come una chioccia che alleva i suoi pulcini, li protegge, li educa, insegna tante cose e soprattutto vuole loro bene (Anna) La mia mamma è affettuosa ma non troppo; gioca coi miei cugini e certe volte sembra che voglia più bene a loro che a me, ma non è così (Alessandro) Anche se ha sempre molto da fare (fare lavatrici, cucinare, lavorare...) trova sempre un momento anche per noi (Marco) Va d'accordo con tutti men che con me (Andrea) Hanno fatto bene ad inventare una festa in onore delle mamme, per tutti i sacrifici che fanno per noi (Marco) Le nostre mamme ci vorranno bene per quello che siamo e non per quello che vogliamo sembrare (M.Vittoria) La mamma è un po' speciale: chi la tocca si fa male, chi la guarda è intelligente, chi la lascia un deficiente! (Benedetta) Per descrivere la mamma ci vorrebbero tanti aggettivi che non starebbero in 100 pagine (Alessandro) Quando si arrabbia è una furia però è unica nel suo genere (Nicola) Mamma, sei dolce come i biscotti che fai! Classe 3 media: Non credo che ci siano parole precise per definire il ruolo di una mamma. Solo una cosa è certa: la mamma è sempre la mamma! Grazie a tutte le mamme (Alessandro) B e B: Brava quando fai come vuole lei, Belva quando non lo fai! Decisa a farti capire che la SUA opinione è sempre quella giusta (Barbara) La mamma è unica anche se talvolta vorresti vivere da solo! (Nicola) Il compito di una mamma è molto difficile ma ognuna ci riesce a modo suo e in modo magnifico (Alessia) La mamma è... come una coperta: ti sa coccolare e riscaldare. E' come un vetro infrangibile che ti protegge sempre (Giulia) Come lei, non c'è nessuno (Giacomo) La mamma è come una rosa sbocciata: profumata quando la odori, bella quando la guardi (Veronica) Della mamma ci si può fidare (Anna) Pensieri raccolti a cura di G.B. RICETTE DI CASA NOSTRA SOFFIATO DI FORMAGGIO Preparazione: prepara una besciamella con mezzo bicchiere d'acqua, mezzo etto di burro e un pizzico di sale. Quando la casseruola bolle, ritirala dal fuoco e versavi tutto in una volta, un etto di farina mescolando MELE IMBOTTITE Preparazione: per questo piatto servono delle mele grosse e morbide alle quali, mentre viene lasciata la buccia, si toglie il torsolo con l'apposito cava torsoli. Fatto il vuoto che però non deve passare da parte a

8 energicamente. Metti la casseruola sul fuoco e continua a mescolare fino a quando il composto non si sia rassodato come una palla che si stacchi spontaneamente dalla casseruola. lascia raffreddare il composto, quindi incorpora ad esso uno per volta sei rossi d'uova e un altro mezzo etto di burro. Se avrai mescolato con cura, la pasta che ne risulterà dovrà essere morbida e liscia. A questo punto aggiungi un etto di gruviera tagliato a pezzi piccoli e due bicchieri di latte. Mescola con cura, aggiungi un pizzico di sale e la raschiatura di mezzo limone. Per ultimo unisci le chiare delle uova e incorporale senza che si smontino. lo stampo che dovrai usare sarà della capacità di due litri e di bordo piuttosto alto perché il composto cuocendo si gonfia. Metti in forno a temperatura media e servilo senza travasarlo. parte, si fa una leggera incisione attorno alla buccia, altrimenti le mele si potrebbero screpolare. Si metteranno così nella teglia con acqua che arrivi fino a metà delle mele e si lasceranno stufare così a fuoco lento finché non saranno cotte. A parte si prepara un composto con tre o quattro amaretti tritati, on cucchiaio di burro, qualche pezzetto di candito tritato finemente, qualche chicco di uvetta sultanina, un pizzico di zucchero e di cannella. Tolte le mele dal fuoco, si riempirà il vuoto con tale impasto, quindi si farà addensare lo sciroppo, con una aggiunta di zucchero che si verserà sopra. Proverbi gastronomici di anziane cuoche "ammazza più la gola che la spada" "chi semina buon grano raccoglie buon pane" "chi vuoi mangiare assai mangi poco!" "il miglior cuoco è l'appetito" "in botte piccola ci sta il vino buono" MOZZARELLA IN CARROZZA Preparazione: taglia un pane a fette di mezzo centimetro togli la crosta e ritagliala ancora così da avere dei quadratini di circa 4 cm per lato. Su ciascuno adagia una fettina di mozzarella di uguale grandezza e spessore, e sopra un'altra fettina di pane. Infarina i bordi delle tartine, pressa la farina in modo da farla aderire bene, immergi le tartine in un piatto contenente due uova sbattute e lasciale per circa un ora. Fa friggere una tartina per volta e toglile quando hanno assunto un bel colore dorato. Dalla redazione del giornalino * A.A.A. Cercasi collaboratori *Coordinatore: Angelo Arnaboldi *Sede: c/o la parrocchia Per scrivere alla redazione o inviare materiale da pubblicare potete usare il seguente indirizzo Potete contattare la redazione ai seguenti numeri: - don Damiano Angelo Antonella Giorgio Marraccini Giorgio Paolini Gualtiero Mara Paolo FAX Per la versione ON LINE: Mauro VERSILIA PATTUMIERA Ho letto e sentito che si sono tenuti incontri medici per dibattere sul caso Versilia dove esiste una altissima percentuale di tumori ben oltre la media nazionale. Osservo solo che da Massa a Pisa siamo in mezzo ad inceneritori e compattatori di rifiuti. Sapevo che la Diossina era una causa di tali malattie. Avete notato come è cambiata il colore dell' aria? Avete notato che i limoni non sono più gialli splendenti ma sono pieni di colature nere? Prendendo l'autostrada e passando in zona sopraelevata si nota che la ricaduta dei fumi è proprio su di noi. Solo menti limitate, molto limitate, anzi vuote hanno pensato di creare un inceneritore in zona chiusa alla ventilazione essendo le Apuane alle spalle e quindi creandosi ristagni di gas di combustione che non possono disperdersi. Ricordo che negli anni passati in estate di notte si poteva dormire con le finestre aperte respirando la brezza che scendeva dal monte, negli ultimi anni bisogna dormire con le finestre chiuse per l'acredine che prende la gola nella notte verso le due le tre del mattino. Come mai? E' bene ricordare anche l'aroma che quando soffia aria di mare ci arriva dal compattatore o dai nuovi insediamenti delle raffinerie olio. Credo che quanto mi è stato dato di assistere in questi ultimi anni è la massima espressione di demenza nella

9 gestione del territorio. Secondo me è raro trovare di peggio. Angelo CHE FINE HA FATTO Che fine ha fatto la petizione che era stata fatta al comune per la via di scorrimento a fine di togliere traffico dalla Sarzanese? Che cosa ha risposto l Autorità comunale da Noi eletta perché curasse il nostro paese? Sarebbe interessante saperlo oppure deve essere considerata cosa riservata? Angelo

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor!

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015 Canto d'inizio: 1 TERRA TUTTA DÀ LODE A DIO R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! 1. Servite Dio nell allegrezza, 2. Sì, il Signore

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

Tre minuti per Dio SHALOM

Tre minuti per Dio SHALOM Tre minuti per Dio SHALOM Tre minuti per Dio SHALOM Editrice Shalom - 22.05.2005 Santissima Trinità Libreria Editrice Vaticana (testi Sommi Pontefici), per gentile concessione Fondazione di Religione Santi

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo MONASTERO INVISIBILE Diocesi di Treviso Centro Diocesano Vocazioni Aprile 2015 CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo Introduzione

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

Preghiere a Maria. - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo.

Preghiere a Maria. - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo. Preghiere a Maria - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo. - Santa Maria intercedi per noi, tu sai grazie! Cuore immacolato di Maria rifugio delle anime. - Cara Mamma aiutami

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

quaresima, cammino verso la pasqua.

quaresima, cammino verso la pasqua. quaresima, cammino verso la pasqua. Siamo in cammino verso la Pasqua. Nelle nostre comunità accoglieremo, con la fatica di una umanissima e trepidante attesa, la gioia della resurrezione: Cristo, nostra

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali

Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali Parrocchia Sacro Cuore Capua Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali 29 Settembre 2013 Monizione In questa Eucaristia, il nostro parroco consegnerà il mandato a svolgere il servizio nella pastorale

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

ARCIDIOCESI DI MILANO. Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA

ARCIDIOCESI DI MILANO. Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA ARCIDIOCESI DI MILANO Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA Milano, Basilica di Sant Eustorgio 25 settembre 2011 ARCIDIOCESI DI MILANO

Dettagli

ENTRATA (PRELUDIO) INNO DI ENTRATA. SALUTO Pastore: Il Signore sia con voi! Comunità: E con il tuo spirito! oppure: E il Signore sia anche con te!

ENTRATA (PRELUDIO) INNO DI ENTRATA. SALUTO Pastore: Il Signore sia con voi! Comunità: E con il tuo spirito! oppure: E il Signore sia anche con te! Liturgia per matrimonio Versione abbreviata della liturgia di matrimonio della Chiesa luterana danese, autorizzata con risoluzione regale del 12 giugno 1992 ENTRATA (PRELUDIO) DI ENTRATA SALUTO Pastore:

Dettagli

SI SON DIVISI TRA DI LORO LE MIE VESTI E SULLA MIA TUNICA HANNO GETTATO LA SORTE PADRE PERDONA LORO PERCHE NON SANNO QUELLO CHE FANNO

SI SON DIVISI TRA DI LORO LE MIE VESTI E SULLA MIA TUNICA HANNO GETTATO LA SORTE PADRE PERDONA LORO PERCHE NON SANNO QUELLO CHE FANNO ARCIPRETURA MARIA SS. ASSUNTA E SAN PIETRO APOSTOLO SAN PIETRO DI CARIDA PROGRAMMA PASQUA 2014 SI SON DIVISI TRA DI LORO LE MIE VESTI E SULLA MIA TUNICA HANNO GETTATO LA SORTE PADRE PERDONA LORO PERCHE

Dettagli

UN FIORE APPENA SBOCCIATO

UN FIORE APPENA SBOCCIATO UN FIORE APPENA SBOCCIATO "Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque creda in Lui non perisca, ma abbia vita eterna" (Giovanni 3:16). uesto verso racchiude tutto

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA A R C I D I O C E S I D I U D I N E Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA CRISTO NOSTRA SPERANZA (1 Tm 1,1) Anno Pastorale

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI PREGHIAMO Siamo qui dinanzi a te, o Spirito Santo: sentiamo il peso delle nostre debolezze, ma siamo tutti riuniti nel tuo nome; vieni a noi,

Dettagli

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio 20 ottobre 2015 Carissimi genitori, desideriamo raggiungere i papà e le mamme di tutti i bambini che da quest anno muovono i loro primi passi nel percorso di completamento dell Iniziazione Cristiana. Una

Dettagli

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino?

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino? RITI DI ACCOGLIENZA DIALOGO CON I GENITORI E I PADRINI Celebrante: Genitori:... Che nome date al vostro bambino? Celebrante: Per... che cosa chiedete alla Chiesa di Dio? Genitori: Il Battesimo. Celebrante:

Dettagli

Omelia del lettura cardinale Angelo Sodano al Santuario della Madonna del Rosario.

Omelia del lettura cardinale Angelo Sodano al Santuario della Madonna del Rosario. IL Rosario Cose da fare: Pregare il Rosario, 5 decadi del Rosario stasera con la vostra famiglia. Continuare questa pratica attraverso ottobre, il mese che è specialmente dedicato al Rosario. Leggere le

Dettagli

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI Maggio-Giugno Le campane nel campanile suonano a festa. E risorto Gesù E Pasqua senti come suonano allegre! ascoltiamole Queste suonano forte! Maestra perchè

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

La rivelazione della Parola di Dio

La rivelazione della Parola di Dio Domenica, 26 settembre 2010 La rivelazione della Parola di Dio Salmo 119:130- La rivelazione delle tue parole illumina; rende intelligenti i semplici. Apro la bocca e sospiro, per il desiderio dei tuoi

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) Grado della Celebrazione: Festa Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il brano evangelico di oggi ci offre il ritratto di ogni famiglia nelle sue componenti

Dettagli

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr.

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr. I Quaresima B Padre buono, ti ringraziamo per aver nuovamente condotto la tua Chiesa nel deserto di questa Quaresima: donale di poterla vivere come un tempo privilegiato di conversione e di incontro con

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28)

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) La mancanza di un figlio da sempre è stata fonte di sofferenza per molte donne, Un tempo, non conoscendo i meccanismi del concepimento,

Dettagli

OMELIA SOLENNITÀ DEL CORPUS DOMINI

OMELIA SOLENNITÀ DEL CORPUS DOMINI OMELIA SOLENNITÀ DEL CORPUS DOMINI 7 GIUGNO 2015 BASILICA CATTEDRALE CASSANO ALLO IONIO Dove vuoi che andiamo a preparare la cena di Pasqua? Andate in città! Dove vuoi che andiamo a preparare perché tu

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA C O M U N I T A E C C L E S I A L E D I S A N C A T A L D O ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA PREGHIERA PER IL SINODO SULLA FAMIGLIA IN COMUNIONE CON IL SANTO PADRE FRANCESCO E LA CHIESA SPARSA NEL MONDO San

Dettagli

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità Un mondo di bellissimi colori: io e l'ambiente. Tanti bambini tutti colorati: io e gli altri. Un bambino dai colori speciali: io e la famiglia. Avvento e Natale. Io e Gesù, una giornata insieme a Gesù.

Dettagli

Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli.

Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli. Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli. (Atti degli Apostoli, capitolo 5 versetto 12) Questo libretto è di: Un sacramento cos è? Come l acqua purifica,

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO

I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I sette SACRAMENTI CATECHESI DI PAPA FRANCESCO SHALOM 1 Editrice Shalom - 06.08.2014 Trasfigurazione del Signore 2008 Fondazione di Religione Santi Francesco

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Orazioni in suffragio

Orazioni in suffragio Orazioni in suffragio delle anime del purgatorio SHALOM Orazioni in suffragio delle anime del purgatorio «Pietà di me, o Dio, secondo la tua misericordia: nel tuo grande amore cancella il mio peccato».

Dettagli

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO I C1 INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO Per il celebrante e l'équipe battesimale Monizioni Accoglienza Siamo radunati sulla soglia della chiesa è un luogo altamente simbolico, poiché evoca l

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina .. mettendoci da parte vostra ogni impegno, aggiungete alla vostra fede (2 Pietro 1:5) Natale Mondello 14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina Dio ha un piano per

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE

PARROCCHIA SACRO CUORE PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 2013 1 ARCIDIOCESI DI CAPUA PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 30 OTTOBRE 2013 SULLE STADE DEL MONDO PRESIEDE DON CARLO IADICICCO MISSIONARIO FIDEI DONUM

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

CANTI PROPOSTI SU CELEBRIAMO LA DOMENICA, foglietto ad uso delle comunità ambrosiane per le celebrazioni festive editrice Ancora

CANTI PROPOSTI SU CELEBRIAMO LA DOMENICA, foglietto ad uso delle comunità ambrosiane per le celebrazioni festive editrice Ancora CANTI PROPOSTI SU CELEBRIAMO LA DOMENICA, foglietto ad uso delle comunità ambrosiane per le celebrazioni festive editrice Ancora MISTERO DELLA PASQUA lezionario festivo anno C Sabato 13 febbraio 2016,

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

S. DOMENICO di Guzman

S. DOMENICO di Guzman Carissimi bambini, abbiamo pensato di farvi una sorpresa... sapete che questo è il giornalino del rosario, ma vi siete mai domandati chi ha inventato il rosario? Nooooo?! E allora, bambini e bambine, in

Dettagli

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA.

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA. PREPARAZIONE ALLA PRIMA COMUNIONE LA SANTA MESSA ANNO CATECHISTICO 2008/09 NOME E COGNOME 1 DOMENICA: perché? Tutti i popoli hanno dei giorni di festa. Il popolo ebraico, a cui apparteneva Gesù, aveva

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre!

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre! 1 Oleggio, 11/5/2014 IV DOMENICA DI PASQUA - ANNO A Letture: Atti 2, 14.36-41 Salmo 23 (22) 1 Pietro 2, 20-25 Vangelo: Giovanni 10, 1-10 Il Pastore Bello NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO

Dettagli

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 1. Io non so pregare! È una obiezione comune; tuttavia, se vuoi, puoi sempre imparare; la preghiera è un bene importante perché chi impara a pregare impara a

Dettagli

Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo quel Gesù lì è il suo Creatore, è il suo Dio

Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo quel Gesù lì è il suo Creatore, è il suo Dio Il Credo Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo, nato da Maria, nato a Betlemme, vissuto a Nazareth, quel Gesù di cui parlano i vangeli di Matteo, Marco, Luca, Giovanni, quel Gesù

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI Ricordami Sempre 7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI FORMATI 9 x 13 cm APERTO 9 x 13 cm CHIUSO FORMATI FORMATI 10 x 15 cm APERTO FORMATI 10 x 15 cm CHIUSO ARTE 001_AR 002_AR 003_AR ARTE 004_AR ARTE

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli