MAGGIO 2005 ANNO 2, NUMERO 5. Don Damiano Tel Cell MAGGIO 2005 ANNO 2, NUMERO 5

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MAGGIO 2005 ANNO 2, NUMERO 5. Don Damiano Tel. 0584 99029 Cell. 333 6348358 e-mail: dondamiano.zon@pastorale.it MAGGIO 2005 ANNO 2, NUMERO 5"

Transcript

1 Perle di innocente saggezza "Chi è per te Dio?", le chiese un giorno la catechista. "Dio è un papà che vuoi bene come una mamma", rispose la bimba. Carissimi, in pieno tempo pasquale vi arrivi il mio paterno saluto. All'inizio questa prima pagina del nostro mensile parrocchiale è doveroso ritornare indietro agli eventi che hanno segnato l'inizio del mese scorso, il "calvario" e la morte del nostro amato Papa, Giovanni Paolo Il. E' stato sotto gli occhi di tutti il fiume di persone che da ogni parte del mondo si sono messe in fila per rendere l'ultimo omaggio terreno a questo grande uomo che ha segnato la storia della Chiesa e del mondo intero; a lui va il nostro grazie e la nostra preghiera perché dal cielo continui a vegliare sul gregge che ha guidato per mandato di Cristo, Buon Pastore. La nostra Chiesa locale, la diocesi, ha un nuovo assetto pastorale con la nomina di 4 sacerdoti che affiancheranno l'arcivescovo Italo e con lui riorganizzeranno la pastorale diocesana, a loro la nostra preghiera. Venendo alla nostra comunità ricordo che il mese di maggio ci vedrà invitati a celebrare eventi liturgici importanti: 8 maggio "L'Ascensione", Gesù dopo 40 giorni dalla Pasqua ritorna al Padre; 15 maggio "La Pentecoste", il dono dello Spirito Santo, Colui che anima la Chiesa e la conduce sulle orme di Cristo incontro al Padre; 22 maggio "La S.S. Trinità", una celebrazione per contemplare il grande mistero della nostra fede, l'unità e la Trinità di Dio, Padre e Figlio e Spirito Santo; sempre nella domenica 22 siamo invitati a una solenne celebrazione Eucaristica in cattedrale a Lucca in questo anno dedicato all'eucarestia e in preparazione al Corpus Domini che ogni singola parrocchia celebrerà la domenica successiva; 29 maggio "Corpus Domini", celebrazione del mistero del Corpo e sangue di Gesù, con la processione a livello di Unità Pastorale qui da noi; questo mese è dedicato a Maria la Madre di Gesù e Madre nostra, la ricorderemo con la recita del rosario e nelle S.Messe che anche quest'anno verranno celebrate nel paese. Questo mese più che una riflessione questa mia lettera è un promemoria, mi auguro che possiamo cogliere tutte queste occasioni per alimentare la nostra adesione a Cristo, per essere sempre più con la nostra vita il Suo Vangelo. Il Signore benedica e protegga ognuno di noi! Don Damiano STAMPATO IN PROPRIO Don Damiano Tel Cell in Vita della Comunità Cristiana Gruppo Laboratorio Attività del mese di Dicembre Mar ore 15,30/17,00 Biblioteca Mer ore 18,00/19,00 Biblioteca Ven ore 21,00 Gruppo laboratorio PREGHIERA DEL MESE Come posso dire "Padre", se ogni giorno non mi comporto come figlio? Come posso dire "nostro", se vivo isolato nel mio egoismo? Come posso dire "che sei nei cieli", se penso solo alle cose della terra? Come posso dire "sia santificato il tuo nome", se non ti onoro? (Preghiera trovata in una chiesetta Brasiliana) S. Messa Feriale ore 08:30

2 Festivo Sabato o vigilia ore 18:30 Domenica o di precetto ore 10:00 Preghiamo la Parola Mercoledì dalle ore 21 alle ore 22 Incontro aperto a tutti per ascoltare e riflettere e pregare sulle letture della domenica Calendario Pastorale 1 D maggio Pellegrinaggio alla Madonna della Guardia 2 L maggio Incontro parrocchiale, i cristiani per confrontarsi e crescere insieme ore 21 9 L maggio Pellegrinaggio a Santa Gemma, a Lucca 11 M maggio Pellegrinaggio zonale in Terra Santa (11-18 maggio) 12 G maggio Incontro di Unità Pastorale sulla Parola di Dio, ore 21 a Stiava 16 L maggio Incontro tematico su " Dialogo interreligioso", ore S maggio Progetto Zaccheo, ore D maggio Celebrazione diocesana del Corpus Domini a Lucca 26 G maggio Incontro di Unità Pastorale di Adorazione Eucaristica, ore 21 a Stiava 27 V maggio Incontro di Unità Pastorale di Adorazione Eucaristica, ore 21 a Piano di Conca 29 D maggio Celebrazione di Unità Pastorale del CORPUS DOMINI, a 31 M maggio Chiusura del mese Mariano, S.Messa e processione ore 21 E' MORTO IL PAPA. VIVA IL PAPA Giovanni Paolo W è morto il 2 aprile alle 21,37, dopo una sua personale Via Crucis mostrata in tutta la sua cruda realtà come estrema testimonianza di fede. Tutto il mondo, non solo cattolico, l' ha pianto. La sera di martedì 19 aprile, alla quarta votazione, i cattolici esultano per l'elezione del nuovo papa tedesco, Joseph Ratzinger, col nome di Benedetto XVlo. Come prima cosa ha chiesto la preghiera di tutti i cristiani: noi non gliela faremo senz' altro mancare. APRITE LE PORTE A CRISTO PERSONAGGIO DEL MESE ALESSANDRO VOLTA

3 Cosa sarebbe la vita senza energia elettrica? Sarebbe come tornare addietro di oltre 300 anni. Strade illuminate con rare fiaccole, niente televisione, niente computer, niente cinema, niente elettrodomestici. Che dramma! Oggi siamo talmente condizionati ed abituati alla energia elettrica che appena per un motivo qualsiasi ne viene a mancare la distribuzione scopriamo la nostra debolezza ed impotenza. Forse se imparassimo a stupirci ci domanderemmo che cosa è quella energia invisibile che cammina lungo sottili fili di rame e che solo se toccata si fa sentire. Inoltre saremmo portati a chiederci come può essere un fenomeno simile, chi è stato a scoprirla. Come sempre tutto è scontato è ovvio, ma ci dimentichiamo che ci sono voluti millenni per arrivare a tanto. L'uomo che è stato in grado di generare la corrente elettrica ed a creare la batteria è un italiano a nome Alessandro Volta. Era nato a Como nel La sua famiglia come d'uso a quei tempi lo voleva letterato. Presso Como fu scoperto un piccolo filone d'oro il cui clamore stimolò agli studi naturalistici il Volta. Presto sui dedicò alla fisica e fu un precursore della ricerca di una legge universale che valesse per tutti i settori della fisica. Troppo avanti nel tempo abbandona tale idea, idea che sarebbe stato campo di studio due secoli dopo. I suoi studi ed esperienze portarono alla scoperta che unendo materiali diversi in un acido si generava la corrente elettrica. Con Galvani, scienziato bolognese, ne fece esperienza. Perché dobbiamo sapere che non si sapeva che cosa era la corrente elettrica perché si generava un qualche cosa che non si sapeva che cosa era e se ne vedevano gli effetti perché si scioglieva il rame, si muovevano i muscoli di una rana morta etc. Era nata la pila, era nata la energia elettrica. Da allora ad oggi quanta strada è stata fatta e se guardiamo e leggiamo il trascorrere del tempo ci rendiamo conto che la scoperta di Volta ha effettivamente rivoluzionato il mondo ed il modo di vivere del!' uomo. Alessandro Volta si distinse per un altissimo sentimento patriottico che lo portò ad un enorme dispiacere per la caduta di Napoleone e l'arrivo degli Austriaci a Milano. Ebbe grandi onori internazionali e come spesso accade anche forti opposizioni nel mondo accademico d'oltralpe. Mori nel 1827preparato cristianamente al grande passaggio. IL LIBRO DEL MESE MISTERO MEDJUGORJE di Antonio Socci Ed. Piemme Che la Bosnia - Erzegovina sia stato teatro di recenti e travagliate trasformazioni sociali e politiche tutti lo sanno; che sia stato il luogo della più recente apparizione mariana non sorprende quindi il credente osservatore delle vicende internazionali. Oggi, però, al di là della indicazione geografica, rileva come la Madonna ci ricordi costantemente quanta misericordia e benevolenza il Figlio continua ad effondere per tutta l'umanità sofferente, anche per il tramite della Madre. Proprio dove la gente soffre di più viene a manifestarsi con la sua luce prorompente e salvifica la nostra Madre che rinnova il messaggio di speranza e svela i dieci misteri della Grazia che attendono il cammino dell'umanità. PREGHIERA DELL ANIMATORE O Dio, Tu hai ispirato in questi nostri fratelli e sorelle il proposito di seguire più da vicino il Cristo tuo figlio, dedicando parte del loro tempo al servizio dei più piccoli. Benedici il loro entusiasmo e la loro dedizione, fa che non vinca mai nel loro Oratorio Arcobaleno cuore lo sconforto e la delusione, e trasforma il loro impegno quotidiano il lode perfetta a Te e testimonianza efficace di fronte a tutta la comunità. Per il nostro Signore Gesù Cristo, Tuo figlio che è Dio, e vive e regna con Te, nell unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. VERIFICA DI LAVORO: TRIENNALE DI GESU' MORTO Mercoledì 19 gennaio 2005 alle 21,00 la commissione pastorale parrocchiale si incontra per la programmazione del tempo di Quaresima fino alla Pasqua, in modo particolare la triennale di Gesu' Morto. Dopo aver condiviso e messo a verbale la programmazione, dietro la guida di don Damiano, abbiamo fatto un primo incontro aperto a tutti per incontrarci e ascoltarci. Il primo incontro non è stato molto partecipato, e con la guida di Don Renato, ci siamo messi al lavoro, pensando anche che in un primo momento non saremmo riusciti a mettere in moto questo meccanismo, visto le poche persone presenti e quindi non prendemmo decisioni ufficiali ma ci limitammo a dividere i gruppi con i loro responsabili, che in commissione pastorale aveva proposto Don Damiano. La triennale si divide in tre gruppi: parte liturgica - le fermate della via dolorosa - e la parte logistica, come nella bozza verde scritta a mano rilasciata a tutti: cioè devono convergere tutti assieme. Riprendendo: Sono stati invitati tutti i gruppi di lavoro interparrocchiale e non, ci siamo ascoltati, con molta fatica, abbiamo condiviso pensieri, proposte, con tutte le nostre mancanze, debolezze, orgogli ma sopratutto anche con tanto amore. Per la preparazione, tantissime sono state le famiglie che si sono rese disponibili lavorando assieme, una catechesi familiare molto ampia, molto accolta e perché no, anche messa in discussione.

4 Questa esperienza di condividere un cammino quaresimale così importante, ha fatto emergere in ognuno di noi la disponibilità all'ascolto. Sicuramente tutti noi dovremmo guardare gli altri con gli occhi di un amico e accogliere ogni persona senza pregiudizi di cultura, di religione o di razza. Il lavoro svolto nell'organizzare il programma per la Settimana Santa richiede, in particolare per il Venerdì Santo, è stato realizzato in maniera quasi eccellente. I gruppi si sono sempre di più amalgamati e si sono conosciuti più profondamente, faticando, ma il vero padrone della serata è stata la compostezza di tutti (bimbi in modo particolare) e il grande silenzio: cosa che ci preoccupava tantissimo. Si pensava di non riuscire ad arrivare a fare tutto, era forte la paura che la comunità non capisse troppo la novità e partecipasse poco. Bravissimi i narratori e i ragazzi che hanno lavorato. Da rilevare negativamente, se vogliamo dire negativamente, le cose sotto elencate. Le scene non tutte erano visibili dalla folla, per alcuni di noi, sarebbe stato necessario avere oltre il coro, anche poter usufruire di strumenti musicali. Il coro, forse dovuto all'enormità di persone, non ha reso come avrebbe meritato. Rileviamo una mancanza di partecipazione e collegamento tra i gruppi. Le scene andavano transennate. Era necessario molto più tempo per le prove. Dobbiamo prendere coscienza che non eravamo preparati all'enormità di persone che ci hanno onorato della loro presenza. ORATORIO DEL GRUPPO ARCOBALENO INFORMAZIONI IMPORTANTI Il giorni 19 e 26 si terranno due serate dibattito sul tema della procreazione assistita! Si sta lavorando per la creazione di un cineforum che dovrebbe iniziare verso Ottobre con modalità da definire Sarà comunicata a breve la data di inizio del corso per l'apprendimento del gioco degli scacchi MADRE TERESA LA MAMMA Il frutto del Silenzio è la Preghiera TI AIUTA QUANDO GLI ALTRI TI IGNORANO, Il frutto della Preghiera è la Fede TI INCORAGGIA QUANDO GLI ALTRI TI SCHERNISCONO, Il frutto della Fede è l'amore TI DIFENDE QUANDO GLI ALTRI TI CONDANNANO, Il frutto dell' Amore è il Servizio TI ACCETTA QUANDO GLI ALTRI TI RIFIUTANO. Il frutto del Servizio è la Pace Daniel P. Cronin Un piccolo e umile pensiero

5 Un piccolo e umile pensiero di un giovane prete sul Santo Padre, che si va ad aggiungere al mare di parole scritte su di lui. Il nostro amato Papa Giovanni Paolo, si è reso invisibile ai nostri occhi appesantiti dalla tristezza, dall'angoscia e dalle lacrime, di non poter vedere più il Papa, le nostre orecchie si sono chiuse perché non ascoltano più la sua voce. Il nostro cuore è appesantito chiuso. Alleggeriamo il nostro cuore, riaprendo le porte a Cristo come lui ci ha insegnato. Solo così possiamo continuare a vederlo e a sentirlo, perché come ha detto il cardinale Josep Ratzinger " Possiamo essere sicuri che il nostro amato Papa sta adesso alla finestra della casa del Padre, ci vede e ci benedice". È arrivato alla meta.. tanto desiderata da ogni cristiano che si è fatto plasmare dal Signore, come dice il profeta Isaia "Ma, Signore, tu sei nostro Padre; noi siamo argilla e tu colui che ci da forma, tutti noi siamo opera delle tue mani" ( 64,7). Si è fatto docilmente plasmare, fino a conformare la sua vita al sacerdozio descritto dalla lettera agli Ebrei cioè al sommo sacerdote che è Cristo, donando la sua sofferenza." Il Papa ha sofferto ed amato in comunione con Cristo e perciò il messaggio della sua sofferenza e del suo silenzio è stato così eloquente e fecondo" (omelia card Ratzinger). Ora non annuncia e non vive più la Nuova Novella come uomo; è significativo che il Vangelo si è chiuso sulla sua bara, perché ora è nel seno del Cristo Risorto e sta contemplando la sua gloria. Don Renato MARIA, DONNA DEI NOSTRI GIORNI (di Don Tonino Bello) Vogliamo vederla così. Con gli abiti del nostro tempo. Che non mette soggezione a nessuno. Che si guadagna il pane come le altre. Che parcheggia la macchina accanto alla nostra. Donna di ogni età: a cui tutte le famiglie di Eva, quale che sia la stagione della loro vita, possano sentirsi vicine. Vogliamo immaginaria adolescente, mentre nei meriggi d'estate risale sulla spiaggia, in bermuda, bruna di sole e di bellezza, portandosi negli occhi limpidi un frammento del mare verde. E d'inverno, con lo zaino colorato, va in palestra anche lei. E passando per la strada saluta la gente con tenerezza. E conversa nel cerchio degli amici, la sera. E va a braccetto con le compagne, e ne ascolta le confidenze segrete, e le sprona ad amare la vita. Vogliamo incontrarla al cimitero, la domenica, mentre depone un fiore ai suoi morti. O mentre si reca al merca-to, e tira sul prezzo anche lei. O quando con tutte le ma-dri davanti alle scuole, attende che il suo bambino esca per portarselo a casa e ricoprirlo di baci. Maria, la vogliamo sentire così. Di casa. Nei sogni festivi e nelle asprezze feriali. Sempre pronta a darci una mano. A contagiarci della sua speranza. A farci sentire, con la sua struggente purezza, il bisogno di Dio. E a spartire con noi momenti di festa e di lacrime. Come una vicina di casa o come una dolcissima inquilina che si affaccia sul pianerottolo del nostro condominio. O come splendida creatura che ha il domicilio sotto il nostro stesso numero civico. E riempie di luce tutto il cortile. Santa Maria, donna dei nostri giorni, vieni ad abitare in mezzo a noi. Fa che possiamo sentirti vicina ai nostri problemi. Non come Signora che viene da lontano a sbrogliarceli con la potenza della sua grazia, ma come una che, gli stessi problemi, li vive anche lei sulla sua pelle, e ne conosce l'inedita drammaticità, e ne percepisce le sfumature del mutamento, e ne coglie l'alta quota di tribolazione. Santa Maria, donna dei nostri giorni, liberaci dal pericolo di pensare che le esperienze spirituali vissute da te due-mila anni fa siano improponibili oggi per noi, figli di una civiltà che, dopo essersi proclamata post-moderna, post-industriale e postnonsochè, si qualifica anche come post-cristiana. Facci comprendere che la modestia, l'umiltà, la purezza sono frutti di tutte le stagioni della storia, e che il volgere dei tempi non ha alterato la composizione chimica di certi valori quali la gratuità, l'obbedienza, la fiducia, la tenerezza, il perdono.. Mettiti, allora, accanto a noi, e ascoltaci mentre ti confidiamo le ansie quotidiane che assillano la nostra vita moderna: lo stipendio che non basta, la stanchezza da stress, l'incertezza del futuro, la paura di non farcela, la solitudine interiore, l'usura dei rapporti,!'instabilità degli affetti, l'educazione difficile dei figli, "incomunicabilità perfino con le persone più care, la frammentazione assurda del tempo, il capogiro delle tentazioni, la tristezza delle cadute, la noia del peccato PREGA PER NOI. AMEN La pagina dei lettori

6 Spazio riservato ai lettori che possono esprimere pensieri, riflessioni o porre domande al parroco o alla redazione GRAZIE LA VIA CRUCIS (continua) Grazie a tutti voi, che col vostro impegno e con la gran mole di lavoro che vi siete sobbarcati, siete riusciti a creare un'atmosfera meravigliosa e, soprattutto, ideale per vivere a "tutto cuore" la processione di Gesù morto. Grazie a voi, catechiste, per l'entusiasmo profuso a piene mani. Grazie a voi, bambini, che con la vostra innocente e gioiosa spontaneità siete riusciti a portarmi, forse per la prima volta, "oltre", dove la sofferenza di Cristo si trasfigura e risplende della cosciente e gioiosa offerta di sé e del suo immenso Amore per l'umanità intera. Grazie a tutti voi, al fianco dei quali mi sono trovato a camminare, per la vostra compostezza, la vostra partecipazione attiva, i vostri silenzi... Grazie a te, Don Damiano, che con le tue riflessioni hai saputo far vibrare, anche se talvolta piuttosto dolorosamente, diverse corde del mio cuore. Non so per voi, ma per me, all'età di 59 anni, è stato un Venerdì Santo veramente "speciale". Grazie di nuovo a tutti. Paolo LA VIA CRUCIS Venerdì 25 marzo si è svolta la processione triennale di Gesù Morto. L'organizzazione dell'evento ha richiesto un notevole sforzo di energie e di persone che hanno lavorato lungamente ed alacremente per la buona riuscita della serata. Infatti, per settimane, il gruppo laboratorio, i catechisti e molti volontari, si sono riuniti per preparare i vestiti e le scenografie e, già dal mercoledì, i volontari hanno iniziato a piantare i picchetti per l'appoggio dei ceri. Tutti gli abitanti del paese hanno illuminato l'esterno delle case con i lumini, partecipando così in maniera attiva alla riuscita della Via Crucis. Quando è scesa la sera, le case si sono piano piano illuminate, poi sono stati accesi i ceri che segnalavano il percorso; girare a piedi per le vie del paese, nel silenzio che precedeva la processione, dava tanta tranquillità e, nello stesso tempo, sembrava di essere fuori tempo (e luogo), di vivere qualcosa che ti prendeva dentro e ti dava emozione. Mentre gli abitanti del paese, insieme alle molte persone venute da fuori, si avvicinavano alla chiesa, riempiendo il piazzale, i bambini del Catechismo si stavano preparando all'interno delle sale parrocchiali. C'era molta eccitazione e, mano a mano che si avvicinava l'ora, i bambini diventavano sempre più "irrequieti", pensando all'importante ruolo che avrebbero avuto di lì a poco. Don Damiano e Don Renato giravano ansiosi sul piazzale e, vista la folla che continuava ad arrivare, si sentivano soddisfatti di essere riusciti a trasmettere un messaggio cristiano. La processione è iniziata e sono stati rievocati alcuni passaggi della Passione di Gesù, dall'orto dei Getsemani fino alla Crocifissione sul calvario, posto sulla salita del cimitero; nel prato tre croci, magnificamente illuminate, creavano una grande suggestione ed i partecipanti sono rimasti a bocca aperta e, in quel silenzio irreale, era impossibile non commuoversi e non riflettere! Durante le stazioni è stata letta la Passione ed il coro intonava canti di ringraziamento (preghiera) al Signore. Dopo il calvario, la processione è ripartita, con l'altare della Madonna che faceva strada a tutti i fedeli e, ascoltando diverse letture liturgiche e pregando, siamo ritornati sul sagrato della chiesa per un'ultima preghiera ed una benedizione. Il paese si è unita e non solo coloro che frequentano la parrocchia si sono attivati per la buona riuscita della Via Crucis, ed anche solo l'accendere i lumini li ha coinvolti. L'appuntamento a, per la Via Crucis, e previsto per il 2008 e, siamo sicuri che, alla prossima processione, parteciperanno ancora più cristiani, avvicinandosi sempre di più a Dio. Grazie a tutti, ai nostri parroci, agli organizzatori ed anche ai cristiani che hanno ravvivato, con la loro presenza, questa serata. MARA La pagina dei lettori Spazio riservato ai lettori che possono esprimere pensieri, riflessioni o porre domande al parroco o alla redazione LA MAMMA E'... Classe 3 elementare: La mia mamma è brava, premurosa, però delle volte si arrabbia ma giustamente: è per questo che gli voglio bene. E' un po' stressata e quindi a me e alla mia sorella ci dà un po' noia però è sempre la mamma e gli voglio benissimo. La mia mamma è sempre stata bella (Natasha) La mamma è brava e mi dà sempre dei consigli ma alcune volte rompe come quando la chiamo e non mi risponde (Filippo) La mamma è brava, bella, giocherellona, gentile, altruista, fa sempre le coccole ed è anche premurosa (Lisa) La mamma mi vuole bene come tutte le mamme sanno voler bene (Chiara) La mamma è gentile quando io sto bravo e ascolto, è arrabbiata quando sono cattivo o metto in disordine la casa (Stefano) Mamma, ti voglio bene con tutto il "quore" ma quando ti dico di comprarmi qualcosa me lo devi comprare La mia è la mamma più bella, gentile e premurosa del mondo: vorrei farla felice facendo la brava (Anna) Mia mamma aiuta tutti e spreca le sue energie per gli altri (Lorenzo)

7 Classe 4 elementare: Alla mamma puoi confidare tutti i tuoi segreti, anche dirgli: "Mamma, mi sono fidanzata!" (Martina) Che fortuna è avere la mamma! (Alessandra) Classe 5 elementare: La mia mamma mi stringe forte e io mi sento come l'acqua di sorgente! lo non so com'è la vostra mamma ma se è come la mia c'è sicuramente speranza (Francesca) Secondo me, la mamma è come una chioccia che alleva i suoi pulcini, li protegge, li educa, insegna tante cose e soprattutto vuole loro bene (Anna) La mia mamma è affettuosa ma non troppo; gioca coi miei cugini e certe volte sembra che voglia più bene a loro che a me, ma non è così (Alessandro) Anche se ha sempre molto da fare (fare lavatrici, cucinare, lavorare...) trova sempre un momento anche per noi (Marco) Va d'accordo con tutti men che con me (Andrea) Hanno fatto bene ad inventare una festa in onore delle mamme, per tutti i sacrifici che fanno per noi (Marco) Le nostre mamme ci vorranno bene per quello che siamo e non per quello che vogliamo sembrare (M.Vittoria) La mamma è un po' speciale: chi la tocca si fa male, chi la guarda è intelligente, chi la lascia un deficiente! (Benedetta) Per descrivere la mamma ci vorrebbero tanti aggettivi che non starebbero in 100 pagine (Alessandro) Quando si arrabbia è una furia però è unica nel suo genere (Nicola) Mamma, sei dolce come i biscotti che fai! Classe 3 media: Non credo che ci siano parole precise per definire il ruolo di una mamma. Solo una cosa è certa: la mamma è sempre la mamma! Grazie a tutte le mamme (Alessandro) B e B: Brava quando fai come vuole lei, Belva quando non lo fai! Decisa a farti capire che la SUA opinione è sempre quella giusta (Barbara) La mamma è unica anche se talvolta vorresti vivere da solo! (Nicola) Il compito di una mamma è molto difficile ma ognuna ci riesce a modo suo e in modo magnifico (Alessia) La mamma è... come una coperta: ti sa coccolare e riscaldare. E' come un vetro infrangibile che ti protegge sempre (Giulia) Come lei, non c'è nessuno (Giacomo) La mamma è come una rosa sbocciata: profumata quando la odori, bella quando la guardi (Veronica) Della mamma ci si può fidare (Anna) Pensieri raccolti a cura di G.B. RICETTE DI CASA NOSTRA SOFFIATO DI FORMAGGIO Preparazione: prepara una besciamella con mezzo bicchiere d'acqua, mezzo etto di burro e un pizzico di sale. Quando la casseruola bolle, ritirala dal fuoco e versavi tutto in una volta, un etto di farina mescolando MELE IMBOTTITE Preparazione: per questo piatto servono delle mele grosse e morbide alle quali, mentre viene lasciata la buccia, si toglie il torsolo con l'apposito cava torsoli. Fatto il vuoto che però non deve passare da parte a

8 energicamente. Metti la casseruola sul fuoco e continua a mescolare fino a quando il composto non si sia rassodato come una palla che si stacchi spontaneamente dalla casseruola. lascia raffreddare il composto, quindi incorpora ad esso uno per volta sei rossi d'uova e un altro mezzo etto di burro. Se avrai mescolato con cura, la pasta che ne risulterà dovrà essere morbida e liscia. A questo punto aggiungi un etto di gruviera tagliato a pezzi piccoli e due bicchieri di latte. Mescola con cura, aggiungi un pizzico di sale e la raschiatura di mezzo limone. Per ultimo unisci le chiare delle uova e incorporale senza che si smontino. lo stampo che dovrai usare sarà della capacità di due litri e di bordo piuttosto alto perché il composto cuocendo si gonfia. Metti in forno a temperatura media e servilo senza travasarlo. parte, si fa una leggera incisione attorno alla buccia, altrimenti le mele si potrebbero screpolare. Si metteranno così nella teglia con acqua che arrivi fino a metà delle mele e si lasceranno stufare così a fuoco lento finché non saranno cotte. A parte si prepara un composto con tre o quattro amaretti tritati, on cucchiaio di burro, qualche pezzetto di candito tritato finemente, qualche chicco di uvetta sultanina, un pizzico di zucchero e di cannella. Tolte le mele dal fuoco, si riempirà il vuoto con tale impasto, quindi si farà addensare lo sciroppo, con una aggiunta di zucchero che si verserà sopra. Proverbi gastronomici di anziane cuoche "ammazza più la gola che la spada" "chi semina buon grano raccoglie buon pane" "chi vuoi mangiare assai mangi poco!" "il miglior cuoco è l'appetito" "in botte piccola ci sta il vino buono" MOZZARELLA IN CARROZZA Preparazione: taglia un pane a fette di mezzo centimetro togli la crosta e ritagliala ancora così da avere dei quadratini di circa 4 cm per lato. Su ciascuno adagia una fettina di mozzarella di uguale grandezza e spessore, e sopra un'altra fettina di pane. Infarina i bordi delle tartine, pressa la farina in modo da farla aderire bene, immergi le tartine in un piatto contenente due uova sbattute e lasciale per circa un ora. Fa friggere una tartina per volta e toglile quando hanno assunto un bel colore dorato. Dalla redazione del giornalino * A.A.A. Cercasi collaboratori *Coordinatore: Angelo Arnaboldi *Sede: c/o la parrocchia Per scrivere alla redazione o inviare materiale da pubblicare potete usare il seguente indirizzo Potete contattare la redazione ai seguenti numeri: - don Damiano Angelo Antonella Giorgio Marraccini Giorgio Paolini Gualtiero Mara Paolo FAX Per la versione ON LINE: Mauro VERSILIA PATTUMIERA Ho letto e sentito che si sono tenuti incontri medici per dibattere sul caso Versilia dove esiste una altissima percentuale di tumori ben oltre la media nazionale. Osservo solo che da Massa a Pisa siamo in mezzo ad inceneritori e compattatori di rifiuti. Sapevo che la Diossina era una causa di tali malattie. Avete notato come è cambiata il colore dell' aria? Avete notato che i limoni non sono più gialli splendenti ma sono pieni di colature nere? Prendendo l'autostrada e passando in zona sopraelevata si nota che la ricaduta dei fumi è proprio su di noi. Solo menti limitate, molto limitate, anzi vuote hanno pensato di creare un inceneritore in zona chiusa alla ventilazione essendo le Apuane alle spalle e quindi creandosi ristagni di gas di combustione che non possono disperdersi. Ricordo che negli anni passati in estate di notte si poteva dormire con le finestre aperte respirando la brezza che scendeva dal monte, negli ultimi anni bisogna dormire con le finestre chiuse per l'acredine che prende la gola nella notte verso le due le tre del mattino. Come mai? E' bene ricordare anche l'aroma che quando soffia aria di mare ci arriva dal compattatore o dai nuovi insediamenti delle raffinerie olio. Credo che quanto mi è stato dato di assistere in questi ultimi anni è la massima espressione di demenza nella

9 gestione del territorio. Secondo me è raro trovare di peggio. Angelo CHE FINE HA FATTO Che fine ha fatto la petizione che era stata fatta al comune per la via di scorrimento a fine di togliere traffico dalla Sarzanese? Che cosa ha risposto l Autorità comunale da Noi eletta perché curasse il nostro paese? Sarebbe interessante saperlo oppure deve essere considerata cosa riservata? Angelo

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma ANNO PASTORALE 2014/2015 N 7 - VIA DEL CROCIFISSO, 17 - RIMINI - TEL. 0541 770187 www.crocifisso.rimini.it SS. MESSE IN PARROCCHIA ORARIO (in vigore dal 29 Marzo) Feriali: ore 8 Venerdì ore 8-18 Prefestiva:

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

1. una fede da far crescere nei vostri figli

1. una fede da far crescere nei vostri figli Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 3.a tappa: dopo il Battesimo 1. una fede da far crescere nei vostri figli Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Come far crescere

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia

Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia Veglia nella notte del S. Natale 2012 Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia Il Santo Padre ha dedicato quest'anno liturgico alla Fede e noi in questa veglia che precede la S. Messa di Natale

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it MESSAGGI DI LUCE Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it Tengo a precisare che Messaggi di Luce e un progetto che nasce su Facebook a oggi e visitato da piu' di 9000 persone E un

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede

La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede Scuola di Preghiera Venerdì 11 dicembre 2010 intervento di don Fabio Soldan La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede alla luce il suo

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia

Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia Incontro del 16 Novembre 2014 in viale Ofanto 27 - Foggia dalle ore 17.30 (LETTORE) Introduzione Viviamo le diverse parti della preghiera con calma e tranquillità,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Testimoni di Dio VEGLIA MISSIONARIA ADORAZIONE EUCARISTICA. 27 ottobre 2011 BENEDIZIONE. CANTO: Ho toccato il fuoco

Testimoni di Dio VEGLIA MISSIONARIA ADORAZIONE EUCARISTICA. 27 ottobre 2011 BENEDIZIONE. CANTO: Ho toccato il fuoco BENEDIZIONE Parrocchia Natività di Maria Vergine - Gorle CANTO: Ho toccato il fuoco Ho toccato il fuoco con le mani: era il vecchio sogno di un bambino, sono io colui che accende i fuochi, sono il vento

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

[Pagina 1] [Pagina 2]

[Pagina 1] [Pagina 2] [Pagina 1] Gradisca. 2.10.44 Rina amatissima, non so se ti rivedrò prima di morire - in perfetta salute - ; lo desidererei molto; l'andarmene di là con la tua visione negli occhi sarebbe per me un grande

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43)

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) Parrocchia S. M. Kolbe Viale Aguggiari 140 - Varese Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) 1. PREGHIAMO INSIEME Salmo 80 (79) 1 Al maestro del coro. Su «Il giglio della testimonianza».

Dettagli

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE UNO DEI SOLDATI GLI COLPÌ IL FIANCO CON LA LANCIA E SUBITO NE USCÌ SANGUE ED ACQUA NASCITA DEL SACRAMENTO CHIESA NELLA MOLTEPLICITA DEI SUOI DONI DI SALVEZZA. 1. TESTO

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate.

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese Dicembre 1995 - Dicembre 2005 Don Ugo Proserpio 10 da anni Parroco a Novate Dicembre 2005 10 anni tra noi di don Ugo 11 La comunità delle suore Serve

Dettagli

Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio.

Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. 1 È BELLO LODARTI 2 CANTERÒ IN ETERNO 5 NOI VENIAMO A TE 6 POPOLI TUTTI È bello cantare il tuo amore, è bello lodare il tuo amore, è bello cantare il tuo amore, e bello lodarti Signore, è bello cantare

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Roggi lino. Domenica 26 Aprile 2015 C A L E N D A R I O L I T U R G I C O S E T T I M A N A L E

Roggi lino. Domenica 26 Aprile 2015 C A L E N D A R I O L I T U R G I C O S E T T I M A N A L E Roggi lino Domenica 26 Aprile 2015 Anno VII N. 329 Foglio di Informazione, riflessioni, news e avvisi della Parrocchia S. Eusebio Santuario Madonna delle Grazie/ Santuario della Famiglia Parroco: Don Romano

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

PREGHIERA - 1 - S. ECC. MONS. BRUNO SCHETTINO Arcivescovo

PREGHIERA - 1 - S. ECC. MONS. BRUNO SCHETTINO Arcivescovo PREGHIERA La Tua Parola, Signore, è Verità perenne, la Tua Parola è vita piena, immortale. Nella tua sequela camminerò, nella luce che emana dalla tua Presenza dirigerò spedito i miei passi. Alla tua sorgente

Dettagli

III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo

III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo Obiettivo generale: L'incontro di questa domenica è incentrato sul cammino del discernimento della

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio Preghiera per le vocazioni Ti preghiamo, Signore, perché continui ad assistere e arricchire la tua Chiesa con il dono delle vocazioni. Ti preghiamo perché molti vogliano accogliere la tua voce e rallegrino

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE.

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. Oh Dio, suscita in noi la volontà di andare incontro con le buone opere al tuo Cristo che viene, perchè egli ci chiami

Dettagli

SEMINARIO ARCIVESCOVILE PIO XI PEREGRINATIO ICONA MADRE DEL FIAT. Adorazione Eucaristica. A Gesù... per Maria

SEMINARIO ARCIVESCOVILE PIO XI PEREGRINATIO ICONA MADRE DEL FIAT. Adorazione Eucaristica. A Gesù... per Maria SEMINARIO ARCIVESCOVILE PIO XI PEREGRINATIO ICONA MADRE DEL FIAT Adorazione Eucaristica A Gesù... per Maria Guida: In occasione della Peregrinatio della Statua della Madonna di Lourdes, lasciamoci illuminare

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Decàpo. Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio. Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria

Decàpo. Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio. Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria Decàpoli Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio Va nella tua casa, dai tuoi, annunzia loro ciò che il Signore ti ha fatto e la

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE 1 Reverendissimo P. Abate, Reverendi Presbiteri, Diaconi, Religiosi, Reverende Religiose, cari Seminaristi, amati fedeli Laici, siamo convocati nella Chiesa Cattedrale,

Dettagli

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata portare vita piena agli altri Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata del Terz Ordine Regolare di San Francesco d Assisi Luglio 2013 #2 La Missione di Gesù Carissime/i, dopo aver presentato

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

CANTI DI INGRESSO. Tu ci hai chiamato qui nella tua casa Signore, per lodare il tuo nome. RIT. 347. LA FESTA PIU BELLA da La messa dei Bambini

CANTI DI INGRESSO. Tu ci hai chiamato qui nella tua casa Signore, per lodare il tuo nome. RIT. 347. LA FESTA PIU BELLA da La messa dei Bambini CANTI DI INGRESSO 347. LA FESTA PIU BELLA da La messa dei Bambini Arriviamo da ogni parte, da ogni angolo della terra, invitati per la festa più bella. Arriviamo da ogni dove, con la gioia dentro al cuore

Dettagli

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA?

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? Che cos'è il matrimonio? È quella speciale comunione di vita e d'amore tra un uomo e una donna, in cui si attuano particolari

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli