Junior Tim Cup: l Osber conquista il bronzo Domenica 26 maggio, giocate le finali all Olimpico prima di Roma-Lazio D

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Junior Tim Cup: l Osber conquista il bronzo Domenica 26 maggio, giocate le finali all Olimpico prima di Roma-Lazio D"

Transcript

1 SUPPLEMENTO AL N. 128 DI AVVENIRE DI VENERDÌ 31 MAGGIO 2013 Junior Tim Cup: l Osber conquista il bronzo Domenica 26 maggio, giocate le finali all Olimpico prima di Roma-Lazio D i scena allo stadio Olimpico di Roma, nel pre-partita della finale di TIM Cup tra Roma e Lazio, le finalissime della Junior Tim Cup, torneo di calcio a 7 under 14 promosso da Lega Serie A, TIM e Csi. Il tutto ha avuto luogo il 26 maggio scorso, un giorno che i giovanissimi atleti ricorderanno a lungo per aver calcato il medesimo campo sul quale giocano i campioni della serie A. A vincere una squadra cagliaritana (Oratorio S.Borromeo), mentre la compagine meneghina, l Oratorio San Bernardo (Osber) ha portato a casa un onorevolissimo terzo posto. Ai giovani dell Osber va il nostro grazie non solo per la buona prestazione tecnico - sportiva, ma soprattutto per a- ver dato prova di grande fair play e sportività. Tutti i ragazzi delle quattro squadre finaliste della Junior TIM Cup 2013 sono stati premiati da Maurizio Beretta, Presidente Lega Serie A, Carlotta Ventura, Direttore Domestic Media Telecom Italia, Cristiano Habetswallner, Responsabile Sponsorship Telecom Italia e Massimo Achini, Presidente Nazionale del Centro Sportivo Italiano. Si conclude così la Junior TIM Cup - Il calcio negli oratori, iniziativa che rientra nell ambito del progetto di comunicazione de Il Calcio è di chi lo ama che ha l obiettivo di restituire il calcio ai valori veri e fondanti dello sport. Un contributo a favore dello sport negli Oratori Non solo calcio giocato, ma anche azioni concrete a favore della pratica dello sport più popolare d Italia negli oratori. La Junior TIM Cup ha vissuto uno dei suoi momenti più significativi allo stadio Olimpico di Roma, dove Lega Serie A, TIM e Centro Sportivo Italiano hanno assegnato tre contributi destinati all attività sportiva 2013/ 14 degli oratori che si sono distinti per la valenza educativa dei loro progetti. I fondi destinati all attività sportiva provengono dalle ammende comminate ai tesserati e alle società di Serie A TIM dal giudice sportivo nel corso della stagione, alle quali si è aggiunto un contributo di TIM nell ambito della sponsorizzazione del torneo. Tra gli oratori che hanno ricevuto il contributo vi è il San Luigi di Binzago (Mi) che, per oltre due anni, ha sostenuto il progetto Csi per Haiti coinvolgendo tutta la comunità. Da segnalare il premio speciale andato all oratorio Don Guanella di Scampia (Na) che, nel cuore di questo quartiere napoletano, ha saputo crescere come società sportiva e diventare un punto di riferimento quotidiano e concreto per i ragazzi che vogliono vivere lontani dall illegalità e dal degrado. Il contributo della Junior TIM Cup sarà destinato alla realizzazione di un campo sportivo completamente attrezzato che consentirà all oratorio Don Guanella di proseguire la sua missione socio-educativa con un ulteriore strumento a propria disposizione. (a pagina 8 dell inserto la testimonianza dei dirigenti e degli atleti dell Osber) I NUMERI DELLA JUNIOR TIM CUP - 8 mila ragazzi coinvolti oratori - 32 squadre Csi sui campi di Serie A - 16 tornei - 16 città coinvolte - 16 finaliste - 3 mila partite giocate La consegna del diploma all oratorio Pob Binzago. Da sinistra: Rebosio Luca, Mornata Enrico, don Sergio Massironi, Marco Brunelli (Direttore Generale Lega serie A), Cristiano Habetswallner (Responsabile Sponsorship Telecom Italia) La formazione dell Osber giunta al terzo posto al termine della fase cittadina della Junior Tim Cup. Accosciati da sinistra: Lorenzo Grenci, Manuel Larocca, Filippo Bergo, Alessio Centra, Salvatore Iamundo, Andrea Vendramin. In piedi da sinistra: Matteo Sartor, Mohamed El hosari, Bishoi Nabil, Niccolò Poli, Luca Grassi, Andrea Ruspini. Accanto ai ragazzi i Mister: Claudio Ruspini, Gianluca Zanetti, Alessandro Pitruzzello. Nella foto anche Massimo Achini (presidente nazionale Csi) e Melcior Sanchez (sottosegretario Pontificio Consiglio della Cultura in Vaticano) Quello che è capitato ai ragazzi dell oratorio San Bernardo del quartiere Comasina non capita tutti i giorni. Qualche settimana fa hanno vinto la finale milanese della Junior Tim Cup e si sono qualificati per la finale nazionale che si é svolta a Roma nello scorso weekend. Vale la pena fare la cronaca di quelle giornate. Prima sorpresa. L oratorio é oratorio dappertutto. Venerdì a Roma l incontro con altri 15 oratori che arrivavano da tutta Italia. Subito i ragazzi hanno fatto amicizia, superato ogni diffidenza, dimostrato che stare insieme é la cosa più bella. In una parola hanno fatto oratorio. Seconda sorpresa. Venerdì pomeriggio i sorteggi dei gironi nella sala Executive dello Stadio Olimpico. Mai nella storia del calcio italiano uno stadio era stato aperto per gli oratori a 48 ore da una finale di Coppa Italia. Terza sorpresa. Anche quando si tratta di una finale nazionale lo stile del Csi e dell oratorio vince sempre. Sabato, serata associativa con canti, giochi e allegria a non finire. Arriviamo alla sorpresa delle sorprese. L oratorio San E DITORIALE IL CALCIO CHE VOGLIAMO MASSIMO ACHINI Bernardo se la cava bene e si qualifica per la finale 3/4 posto che si gioca sul campo dell Olimpico, due ore e mezza prima del derby Roma - Lazio. Qui succede l impensabile. Le curve dei tifosi delle due squadre romane sono già stracolme. Il rito degli insulti pesanti e dei cori imbecilli é già partito, nonostante manchi ancora molto alla partita. Poi entrano in campo le nostre squadre (Milano contro Pescara ) e all improvviso tutto cambia. Le due curve si zittiscono e guardano in silenzio la partita dei nostri ragazzi. Nell aria si avverte una forma di rispetto. Come dire: di fronte ai ragazzi, nemmeno noi (delle curve) ce la sentiamo di rovinare la loro festa. Emozione nell emozione é vedere i ragazzi della Junior Tim Cup uscire dal campo dell Olimpico sotto uno scrosciante applauso di tutto lo stadio (curve comprese). Veniva da pensare: vuoi vedere che l antidoto più efficace contro la violenza negli stadi è mostrare del sano agonismo? Vuoi vedere che per realizzare il calcio che vogliamo basta davvero lasciare che i ragazzini conquistino tutti (giocatori, tifosi, ecc...)? Vuoi vedere che lo sport in oratorio è quella dimensione che può aiutare lo sport di vertice a salvarsi? Un dato é indiscutibile. L alleanza tra sport professionistico e sport in oratorio funziona e fa bene a tutti, campioni e ragazzi. Noi lo abbiamo sempre saputo e ci abbiamo sempre creduto. Al comitato di Milano bisogna dare il merito di avere aperto questa strada quando sembrava impossibile da percorrere. Ora questa alleanza, per il bene dei ragazzi, sta conquistando tanta gente in tutta Italia. La speranza è quella di andare avanti e di fare cose ancora più grandi. Come sempre, un passo alla volta. Il Comune di Milano firma la "Carta dello Sport" Milano ha la sua Carta dello Sport e si propone come modello nazionale per una nuova concezione della pratica sportiva in città. Questo il risultato di Sport e Polis, gli Stati Generali dello sport che hanno avuto luogo il 23 maggio scorso alla Fabbrica del Vapore. Non solo: dal capoluogo lombardo, in condivisione con Anci Lombardia, partono precise richieste al Coni, alla Figc e al Governo affinché si prendano iniziative concrete contro la discriminazione dei giovani di seconda generazione, contro il razzismo negli stadi, perché ogni impianto sportivo debba rispondere a un codice etico. Con questa Carta dello Sport Milano si pone come punto di riferimento nazionale per il ripensamento della pratica sportiva nelle grandi città - ha dichiarato l assessora allo sport Chiara Bisconti. Oggi da Milano parte un segnale forte perché lo sport, diffuso, aperto a tutte e tutti, allargato, torni a essere al centro dell iniziativa politica e amministrativa. Lo sport è un investimento per il futuro e migliora la qualità della vita delle città. (a pagina 3 l intervista all assessora Bisconti)

2 2 Al Master Csi, Grigolato sarà il docente per la pallavolo Continua il nostro viaggio tra i docenti del Master Csi 2013 che avrà luogo dal 21 al 23 giugno prossimi in quel di Salsomaggiore Terme. A raccontarci la sua esperienza e la modalità con cui intenderà gestire le lezioni del Master è Federico Grigolato, che si occuperà della formazione degli allenatori e dirigenti di pallavolo Chi è Federico Grigolato e qual è il suo percorso? Provengo da una famiglia sportiva e fin da piccolo, prima di dedicarmi in modo preponderante alla pallavolo, mi sono avvicinato a moltissimi tipi di sport, dall atletica leggera alla pallacanestro, al nuoto, allo sci, alla canoa, al tennis... è stato quasi automatico già prima della fine delle superiori decidere di iscrivermi all Isef e di fare dello sport la mia professione sia nell ambito dell insegnamento scolastico, sia come allenatore. Ho in seguito acquisito specializzazioni in ambito federale come istruttore di nuoto e allenatore di atletica operando in questi settori per una decina di anni e continuando a farlo anche ora in ambito scolastico. Contemporaneamente, però, dedicavo sempre più tempo alla pallavolo, formandomi parallelamente sia con il Centro Sportivo Italiano, di cui sono formatore nazionale, sia con la FIPAV, in cui oltre che allenatore di 3 grado e 3 livello giovanile, sono Direttore di scuole federali di pallavolo e docente nazionale. Come allenatore ho iniziato nella squadra del Csi della mia parrocchia arrivando poi anche a esperienze importanti a livello federale. Ora mi occupo prevalentemente di settore giovanile. Tra le esperienze significative che hanno segnato la mia crescita sia dal punto di vista professionale, ma soprattutto umano, ci sono stati due progetti, in Africa e in Sudamerica. Il progetto Sport for Africa attivato dal Csi e dal Centro Orientamento Educativo, mi ha portato per tre volte in Camerun dal 1995 al 1997 a lavorare con giovani e adulti che volevano impegnarsi per la loro gente e il loro paese. Successivamente un progetto per l alfabetizzazione nei paesi in via di sviluppo fatto con la Scuola Giacomo Sichirollo di Rovigo (dove tuttora insegno educazione fisica) e la Diocesi mi ha visto altrettante volte in Brasile nel 2003 e negli anni seguenti a lavorare con bambini e insegnanti. Fra queste due esperienze, dal 1998 al 2000, ho lavorato in carcere con i detenuti. In tutti e tre i casi, il gioco e lo sport sono stati un mezzo privilegiato per incontrare l altro con le sue storie di vita, le sue ricchezze e le sue povertà, in ambienti non sempre favorevoli. Questo ha senz altro condizionato in positivo il mio modo di lavorare. Per quale motivo un allenatore dovrebbe partecipare al Master Csi? Ricordo una frase inserita come stimolo per un corso di aggiornamento: Chi ha smesso di imparare deve smettere di insegnare. E proprio così. Chi si occupa di educazione a qualsiasi livello, anche nel campo sportivo, non può esimersi Federico Grigolato dalla formazione continua, non solo perché viviamo in tempi in cui i cambiamenti e le novità sono tanti e repentini, ma anche perché proprio dagli incontri formativi nascono occasioni di incontro e di confronto con altre persone che ci arricchiscono con le loro esperienze. Forse a un corso si potranno ascoltare alcune cose già conosciute, ma c è sempre qualcosa di nuovo e non è da sottovalutare il fatto che quasi sempre si hanno importanti conferme sul proprio operato. Quale sarà il tuo contributo alla due giorni di formazione? Una cosa bella del Master di Salsomaggiore è che il tema comune scelto dà la possibilità di affrontare argomenti specifici (gli allenatori di pallavolo giustamente vengono per sentir parlare di pallavolo...) affrontandoli in modo originale e abbracciando campi più vasti. Io credo che l allenatore non sia semplicemente un tecnico, ma innanzitutto un educatore ed è questo il modo in cui mi sono sempre posto di fronte alle squadre che ho allenato. Spero di riuscire a far passare l idea che qualsiasi cosa facciamo, diciamo e proponiamo in palestra, dobbiamo essere consapevoli che ci rivolgiamo a delle persone e non semplicemente a degli atleti. Quali, in sintesi, i riferimenti che caratterizzeranno le tue lezioni? Ho scelto alcuni aspetti della pallavolo da sviluppare tenendo conto del filo conduttore del Master. Il primo aspetto è quello del gioco. Il bello del gioco è l imprevedibilità del risultato e questo è fonte di motivazione. Il gioco diventa quindi una strategia di insegnamento e allenamento e proveremo ad applicarla, come esempio, al fondamentale del servizio dal minivolley alla squadra evoluta. E attraverso i giochi sulla battuta, in cui chi ha la palla è in quel momento il protagonista dell inizio dell azione e determina quello che succederà in seguito, si potrà lavorare su responsabilità e autonomia. Il secondo aspetto è la concentrazione. E facile sentir dire ai propri atleti bisogna stare concentrati... un bravo allenatore deve saper dare significato alla parola concentrazione, a partire dalla conoscenza dei processi che attivano l attenzione fino all applicazione degli stessi nelle esercitazioni. Noi proveremo a farlo prendendo come esempio il fondamentale della ricezione. Lavorando per prove ed errori e per obiettivi si metterà l accento sull importanza della capacità di autovalutazione, che stimola l autocritica ma anche l autostima. L ultimo aspetto è quello del gruppo. Prendendo il palleggio come fondamentale su cui lavorare, passeremo dalle esercitazioni individuali a quelle di sintesi (in cui sono coinvolti più giocatori), sottolineando come ogni giocatore è indispensabile per costruire il risultato finale con il suo contributo. Gazzetta Cup: si è conclusa la fase cittadina del grande torneo Si è conclusa la fase cittadina della Gazzetta Cup 2013, organizzata dal nostro comitato il 26 maggio scorso, sui campi del centro sportivo Peppino Vismara. Trentadue le squadre in campo per una no stop di calcio che ha avuto inizio alle 9 del mattino per concludersi alle 17,30. Quattro gironi composti da altrettante formazioni per ciascuna categoria: junior e young. La vincente di ciascun girone ha partecipato alle finali della propria categoria fino a decretare le squadre vincenti che parteciperanno alle fasi nazionali in programma l 11 giugno prossimo a Milano, in quel di San Siro. La compagine dei Leoni 2002 (Talamona - SO) ha conquistato il podio negli junior. Nella categoria young la vittoria è andata alla squadra Tzunami di Cesano Maderno. Nulla di fatto, purtroppo, per le formazioni Csi che, pur avendo partecipato in gran numero, non sono riuscite ad imporsi. Premi speciali MIGLIOR PORTIERE Junior: Polloni Antea (Fissiraga) Young: Ricci Max (S. Carlo Milano) MIGLIOR GIOCATORE Junior: Marini Giacomo (Apo Crocetta) Young: Ballabio Alessandro (Tsunami)

3 3 Lo sport deve rispondere alle esigenze dei cittadini Intervista all assessora allo sport del comune di Milano al termine di Sport e Polis Il mondo dello sport ha riposto con convinzione al suo invito, lo scorso 23 maggio, presso la Fabbrica del Vapore, all iniziativa Sport e Polis. Se lo aspettava? Sinceramente non credevo a un successo del genere. Avevamo capito già nelle settimane precedenti che saremmo andati a intercettare un bisogno diffuso, una necessità di confronto e discussione che ci arrivava da più parti, ma non avrei mai pensato di vedere una partecipazione simile. Centinaia di persone per tutta la mattina e tantissime che si sono fermate anche al pomeriggio. Un bel segnale per la città, il segno che abbiamo agito bene e che ora dobbiamo continuare con ancora più convinzione. Sport e Polis : una sorta di Stati Generali del mondo sportivo che hanno prodotto la Carta dello Sport, documento promotore di una nuova concezione della pratica sportiva in città. Ci spiega nel concreto in cosa consiste questa nuova concezione? Ogni volta che affrontiamo il tema dello sport in città ci troviamo di fronte a un infinito cahiers de doleances. In effetti la situazione che abbiamo ereditato è molto difficile, in particolare per quanto riguarda l impiantistica. Ma non possiamo più piangerci addosso e nemmeno scaricare le colpe altrui all infinito. La Carta di Milano dello Sport parte innanzitutto dal concetto che è tutta la città, nel suo insieme, che deve trasformarsi (e può farlo) in un luogo dello sport. L importante è saper intercettare e tradurre le richieste che arrivano dalla società, che come sempre accade è molto più avanti delle istituzioni. Quindi, utilizzare tutti gli spazi urbani che abbiamo perché sia possibile praticarvi sport. E si può fare. In città si può correre, e stiamo assistendo a un vero e proprio boom del running. Le biciclette continuano ad aumentare. Si gioca nei parchi, non solo calcio, ma oggi anche rugby e cricket. Si gioca a basket nei playground di quartiere, a Milano ce ne sono oltre cento. Si fa parkour alle stazioni della metropolitana. Si va sullo skate in piazze e strade. Insomma, si usa la città ovunque. Milano palestra a cielo aperto. È questo il senso profondo di questo nuovo approccio, che parte dall esigenza di dare a tutti gli sport urbani la stessa dignità delle altre pratiche sportive. Senza dimenticare, certo, che dobbiamo dare anche luoghi adatti allo sport, non ci tiriamo indietro. Stiamo lavorando per ridare a Milano il Palalido, il Vigorelli, per riqualificare i centri sportivi. Ma le due cose devono camminare insieme. Anzi, correre I principi ispiratori contenuti nella Carta dello sport di Milano potrebbero essere così sintetizzati: uno sport per tutti, praticato ovunque e in particolare nelle scuole, rispettoso dell ambiente, al servizio del benessere di ciascuno, promotore di comportamenti e- tici e delle pari opportunità. Una carta impegnativa. Voglio anche ricordare altri due passaggi importanti: il fatto che il Coni aiuti le seconde generazioni, i nuovi italiani, eliminando gli assurdi ostacoli burocratici che oggi ne limitano tesseramento e accesso al semi-professionismo. E la proposta che condividiamo con il progetto W il Calcio di creare un fondo nazionale contro il razzismo attingendo alle multe comminate ogni domenica alle società di calcio per cori o espressioni razziste. La carta, certo, è impegnativa. Ma fa già parte del comune sentire di molti. Sono certa che abbiamo posto le basi di un discorso che arriva facilmente alle persone. Durante la giornata dedicata a Sport e Polis ha fatto una panoramica sull impiantistica sportiva milanese descrivendo una situazione desolante. Ci ha colpito però il suo coraggio e determinazione nel cercare di dare risposte concrete ai cittadini nonostante le difficoltà economiche. Inoltre ha indicato con chiarezza i criteri con i quali intende procedere nei suoi interventi. Non più cattedrali nel deserto, ma valorizzazione dell esistente. Impianti leggeri e palestre a cielo aperto Credo che chi ha il dovere di amministrare al meglio la cosa pubblica debba costantemente sentire la responsabilità di agire per il bene comune con i mezzi a disposizione, indipendentemente da quanti e di che qualità essi siano. Come ho detto prima sull impiantistica ci troviamo a ereditare una situazione molto difficile, in tanti casi luoghi lasciati a se stessi per decenni o gestiti in maniera sbagliata. Siamo qui solo da due anni, ma abbiamo dato una L assessora Chiara Bisconti sterzata decisa. Per me la trasparenza è un valore assoluto, così come lo è agire per il pubblico. Io vengo dal privato e ho imparato presto a essere orgogliosa di quello che faccio. Perché non c è nulla di più importante che poter agire per gli interessi della collettività. In questo senso, anche nello sport, la nostra priorità è venire incontro alle esigenze dei cittadini. E dare risposte allo sport d eccellenza, al professionismo. Possiamo farcela solo con l aiuto di tutti. A partire dall esperienza di Sport e Polis, ritiene che Milano possa divenire il punto di partenza per il rilancio della pratica sportiva in Italia? Quale ruolo può giocare la nostra città? In vista di Expo, se finalmente anche il resto del paese capirà quale occasione strategica quell appuntamento può diventare, Milano si candida anche a essere la capitale italiana (e spero non solo) dello sport. Possiamo indicare una via: intervenire, anche nelle piccole cose, con criterio e capacità di ascolto. Questo deve valere in ogni intervento: dal grande impianto come il Vigorelli al piccolo campetto di periferia. Avendo in mente l interesse comune e non la difesa di piccoli vantaggi di singoli o gruppi. Non è facile, ma ci stiamo provando. E penso che il messaggio che arriva da Milano è soprattutto quello di maggior tolleranza e apertura mentale. Ogni pratica sportiva merita attenzione e dignità. Noi ci siamo. IN SINTESI, I CONTENUTI DELLA CARTA DI MILANO I DIECI PRINCIPI ISPIRATORI 1. Lo sport è valore sociale e culturale e deve poter essere praticato da tutte/i 2. Lo sport per tutte/i supera le barriere fisiche e mentali 3. Lo sport è valore educativo e va insegnato nelle scuole di ogni ordine e grado 4. Lo sport è e deve essere sempre promotore di comportamenti etici 5. Lo sport è forza vitale sempre aperta ad accogliere nuove energie ed evoluzioni 6. Lo sport può essere praticato ovunque nel rispetto dell ambiente circostante 7. I luoghi dello sport nuovi o riqualificati devono rispettare e integrarsi con il territorio 8. Lo sport è benessere 9. Il movimento è benessere e quindi è alla base dello sport 10. Il riequilibrio di genere e discipline nello sport è veicolo di promozione delle pari opportunità nella società LE RICHIESTE EMERSE - Creazione di un fondo antirazzista nazionale attingendo dal fondo riferito alle sanzioni comminate ogni domenica alle società di calcio professionistiche per cori ingiuriosi, espressioni di discriminazione razziale, etnica o territoriale - Tesseramento per tutte/i le/ i bambine/i a prescindere dalla loro cittadinanza - Riconoscimento degli sport urbani e dei luoghi nel quale praticarli e destinazione di contributi mirati - Obbligo di adesione al Codice Etico per tutti i gestori di impianti sportivi, come a Milano - Destinazione di contributi alla riqualificazione energetica degli impianti sportivi - Trasferimento di una quota parte della spesa sociale per lo sport (1 euro nello sport genera un risparmio di 3 euro nella spesa sociale) - Linee guida per la sostenibilità ambientale dei grandi impianti urbani (es. car-free) IL CSI IN UDIENZA DA PAPAFRANCESCO Mercoledì 22 maggio il Centro Sportivo Italiano, rappresentato dal presidente nazionale Achini e da due ragazzi degli oratori partecipanti alla Junior Tim Cup, sono stati ricevuti in udienza a San Pietro da Papa Francesco. Al Santo Padre sono state consegnate la maglia di un oratorio capitolino, (sul retro stampato il numero 1 e il nome Francesco), la fascia da capitano del Csi e il pallone ufficiale della finale della Junior Tim Cup. Papa Francesco, ideale capitano dello sport nella Chiesa, accarezzando i due bambini portabandiera del Csi, ha speso parole di incoraggiamento in favore dell associazione e di chi promuove sport educativo. «Lo sport è davvero uno strumento importante per l educazione dei giovani - ha detto il Santo Padre - chi allena i ragazzi ha la meravigliosa responsabilità di fargli incontrare la vita e il Vangelo. Lo sport è molto importante per la Chiesa. Sono orgoglioso di fare il capitano».

4 4 A Rodano le finali primaverili volley juniores ricordando Lisa Grazie alla collaborazione del Csi, della la Polisportiva Rodano e dei genitori di Lisa Picozzi, a corollario della fase finale del torneo primaverile categoria juniores che avrà luogo il 15 e 16 giugno a Rodano, sarà fatta memoria della giovane atleta nata nella polisportiva Rodano e scomparsa prematuramente nel Lisa Picozzi è nata pallavolisticamente nel 1987, con l avvio dei corsi della Polisportiva. Già nel 1990 riceve una menzione speciale come migliore giocatrice, nella fase finale del Campionato Minigiovanissime Csi. Rimarranno indimenticabili le sue undici battute al salto consecutive. Nel 1991, Lisa lascia Rodano per entrare nella Mediolanum Gonzaga, dove inizia a ottenere un importante serie di risultati e riconoscimenti, a testimonianza delle sue indubbie doti. A soli 13 anni, è palleggiatrice titolare nel Campionato C2 FIPAV, nel 94 partecipa al Torneo ALPE ADRIA a Burghausen, in Germania, con la rappresentativa della Regione Lombardia e, nell agosto dello stesso anno, prende parte al ritiro della Lisa Picozzi quando giocava nella Pol. Rodano Nazionale Pre-Juniores a Paderno del Grappa. Nel 1995, dopo la promozione in C1 con il Tally Gonzaga, passa alla Pro Patria, dove ottiene la prima promozione in B1. Dal 92 al 97, partecipa a tutti i campionati U14, U16, U18, collezionando i titoli di Campionessa Provinciale, Regionale, Interregionale e premi personali, fino a raggiungere, nel 1997, le finali Nazionali Juniores. In questa occasione, rinuncia a una proposta per giocare in Serie A a Ravenna, e l anno successivo con la Preca Cislago, perché decide di intraprendere il corso di laurea in Ingegneria Edile al Politecnico di Milano. Partecipa ai campionati universitari con il CUS Milano e si laurea nel 2004, proprio mentre inizia i play-off per la A2, con la Nadirex Villanterio, oggi Riso Scotti Pavia. Nonostante l impegnativa professione, fino a settembre del 2010 ha militato in diverse società nei campionati di B1 e B2. Nel 2010 un tragico incidente sul lavoro ha stroncato la sua carriera e la sua vita, a soli 31 anni, quando ancora giocava nell Albese con Cassano, con la grossa responsabilità di capitano. Ho avuto la fortuna di allenarla - ci confida Luigi Fargnoli - quando era molto piccola e vi assicuro che era una persona straordinaria, buona, volenterosa, sempre leale con le compagne e le avversarie, sempre disponibile ad aiutare chi era in difficoltà. Questo non solo in palestra, ma anche nella vita e sul lavoro. Il 15 e 16 giugno prossimi Lisa verrà ricordata con un omaggio a tutte le atlete presenti alle finali e una targa ricordo del terzo memorial alle quattro società finaliste. E previsto, inoltre, un premio alla migliore giocatrice del torneo, il tutto offerto da mamma Marianna e papà Giuseppe ai quali va il nostro affetto e la nostra vicinanza. Luigi Fargnoli (Direttore sportivo Polisportiva Rodano) Mini e primo volley: al San Giustino una festa bella come il sole Domenica 26 maggio, l oratorio San Giustino di Cesano Boscone ha ospitato la festa di primo e minivolley, accogliendo un totale di 15 squadre rappresentanti le società San Giustino, Nabor, Aspis, Forza e Coraggio e Rodano. Un centinaio i bambini/e partecipanti sostenuti non solo dal tifo di genitori e amici, ma soprattutto dalla bellissima giornata che ha permesso di godere del campo e di tutti gli spazi all aperto. Dopo le emozionanti partite degli atleti più piccoli, anche i genitori e gli allenatori si sono cimentati in singolari sfide sui campi di mini volley. La merenda e la premiazione finale alla presenza delle autorità istituzionali del Comune di Cesano Boscone, hanno concluso la riuscitissima festa. Un particolare ringraziamento, quindi, a Marina Morandotti, assessore alla pubblica istruzione e alle politiche giovanili; a Raffaele Angiolicchio, consigliere comunale e, non ultimi, al parroco don Felice Terreni e al presidente della Polisportiva San Giustino, Paolo Curti. Gabriele Penna Si è svolta al Bresso 4 la giornata del calcio balilla E stata una festa di sport, amicizia e integrazione, quella di sabato 25 maggio all Oratorio Madonna della Misericordia di Bresso e organizzata da A.s.d. Bresso 4 e dalla FPICB Federazione Paralimpica Italiana Calcio Balilla. Il calcio balilla, sport legato alla cultura popolare e con moltissimi appassionati in Italia e nel mondo, è stato il grande protagonista dei tornei organizzati all interno della festa patronale. Il 1 Torneo 7 contro 7 per squadre, appunto di 7 persone, sul mitico tavolo di 7,20 metri, ha visto la partecipazione di 10 formazioni che si sono affrontate sotto l occhio attento degli arbitri della FPICB, scatenando la curiosità e il divertimento del pubblico di amici e sostenitori. Anche il 1 Campionato Regionale settore giovanile di calcio balilla FPICB ha visto l assegnazione dei trofei per le categorie pulcini, giovanissimi e juniores, dopo un girone all italiana serratissimo. Infine il 1 Trofeo di calcio balilla paralimpico FPICB Città di Milano ha visto la partecipazione di ben 12 coppie di atleti paralimpici. Alla fine l ha spuntata la coppia Nigra-Silvestro, che ha sconfitto quella di casa, del Monster Club Bresso 4, Bandera-Pardo. Al terzo posto si è classificata la coppia Marsigliano-Guizzardi. La giornata è stata allietata dalla presenza dell intera squadra nazionale paralimpica FPICB, detentrice dei titoli di Campione del mondo nel singolo (Bonanno), doppio (Bonanno-Cassanelli) e squadre (Bonanno-Cassanelli-Nigra-Silvestro), e dalla presenza di Pierangelo Santelli, presidente del CIP Lombardia. Ricordiamo, infatti, che la FPICB è riconosciuta ufficialmente dal CIP e dalla federazione internazionale di calcio balilla ITSF. Per tutti i partecipanti è stata una bella e divertente occasione per poter sperimentare concretamente, attraverso il calcio balilla, il valore e la potenzialità aggregativa e sociale dello sport integrato, dove tutti gli atleti, a prescindere dalla categoria di appartenenza, dall età e dalle presunte abilità o disabilità, sono stati protagonisti in prima persona.

5 5 Aurora Osgb, una partita lunga 45 anni Passione, amore per lo sport e per i giovani: questo il segreto di tanta longevità Gli atleti della Asd Aurora Osgb al gran completo R accontare quarantacinque anni di storia non è cosa facile. E l intreccio di una moltitudine di ricordi, vissuti o tramandati; è l incontro tra centinaia di persone che hanno stretto fra loro un legame amicale più o meno forte; è la condivisione di innumerevoli obiettivi, progetti e traguardi, anche se non tutti raggiunti, secondo a- spettative. Un lungo percorso fatto di gioco, sport, educazione e promozione umana. L Aurora Osgb nasce nel 1968, grazie alla fusione della Polisportiva Folgore e Aurora Cassinetta e usufruisce del campo sportivo Pizzocchero all interno dell oratorio San Giovanni Bosco. Grazie a questa sua locazione, il coadiutore di allora don Luigi Alberio, molto attento ai bisogni dei giovani, capisce che il calcio non è tutto e presto a questa attività affianca la pallacanestro e la pallavolo, anche se queste ultime discipline vivranno stagioni meno fortunate. Bisognerà aspettare il 19 maggio 2008 per assistere alla rinascita del gruppo sportivo Aurora Osgb grazie all attuale coadiutore don Egidio Corbetta. La realtà oratoriana riparte così motivata dalla decisione dei soci di vivere l esperienza sportiva secondo una visione cristiana dell uomo e dello sport, avendo sempre come importante riferimento la Parrocchia di San Pietro Apostolo e l oratorio San Giovanni Bosco in Abbiategrasso, presso la quale ha la propria sede e della quale utilizza gli impianti sportivi. L attività sportiva si svolge in coerenza con gli obiettivi pastorali ed educativi individuati nel progetto pastorale della parrocchia, coordinandosi con le iniziative formative, educative e di catechesi rivolte ai ragazzi e ai giovani. L associazione aderisce alle attività promosse dai comitati provinciali della Figc, Fipav e Csi. Già nella stagione 2008/2009 aveva superato i 100 tesserati (oggi sono circa 160 tra giovani, ragazzi e adulti), nonostante la presenza sul territorio di numerose società sportive. L attuale società, eredita dall Aurora calcio oltre quarant anni di storia, esperienza e presenza sul territorio, di cui la città di Abbiategrasso può andarne fiera. Nella sua storia vi sono stati ottimi risultati sportivi ma, in particolare, le sono riconosciuti quelli conseguiti in campo educativo e sociale, con grande soddisfazione dei propri responsabili. Diversi i settori per chi desidera praticare attività sportiva: dall avviamento allo sport alla pallavolo femminile, dal calcio a 7 al calcio a 11, per finire con il calcetto. I numerosi volontari (dirigenti, accompagnatori e allenatori) svolgono la loro opera in forma completamente gratuita, ma questo non di certo a scapito della qualità dell insegnamento mantenuta ad alto livello grazie alla partecipazione ai corsi tecnici e formativi che vengono proposti dalle federazioni sportive, ma soprattutto dal Csi Comitato di Milano e dalla Commissione Diocesana dello Sport. Voglio ringraziare il nostro Presidente Onorario, Giancarlo Salò - dice l attuale presidente dell Aurora Osgb, Rossano Boscarato - uno dei fondatori di questa bellissima realtà, persona di grande spessore umano e autentico punto di riferimento per la sua disponibilità e umiltà di servizio in questi 45 anni di storia della nostra Aurora. La squadra di pallavolo della società di Abbiategrasso I festeggiamenti per il 45, si concluderanno proprio domenica 2 giugno: per celebrare l Anno della Fede, l Aurora Osgb ha deciso di organizzare un pellegrinaggio a piedi sino al Santuario della Beata Vergine dei Miracoli a Corbetta (un percorso di 8 km). La giornata proseguirà con tanto sport e divertimento tra un torneo di calcio e pallavolo. Il tutto, presso l Istituto San Girolamo dei Padri Somaschi. Un momento di fede e di preghiera, ma anche di sport e gioco per ringraziare quanti sostengono e vivono l Aurora Osgb. Giancarlo Salò, presidente onorario Il 2 giugno, mini e primo volley protagonisti a Bussero Nuovo appuntamento, il 2 giugno prossimo, per il mini e primo volley presso la società sportiva Giovanni XXIII Bussero (Oratorio San Luigi Gonzaga, piazza IV Novembre). Il ritrovo per le società è previsto per le 14.15, mentre la manifestazione avrà inizio intorno alle Si giocherà sui campi sintetici all aperto e, al termine della festa, vi saranno premi e una simpatica merenda per tutti. La manifestazione è inserita all interno della festa del paese di Bussero. Coppa Biliardino 2013 a Passirana di Rho Ritorna in campo la Coppa Biliardino 2013 organizzata dal Comitato Csi di Milano con la collaborazione della zona 1 di Rho. La manifestazione avrà luogo il 2 giugno presso l oratorio Sant Agostino (via S. Agostino 22) a Passirana di Rho. L evento sportivo è riservato alle categorie open (nati nel giugno 1997 e precedenti). Ogni squadra sarà composta da due giocatori. Questi ultimi devono essere regolarmente tesserati per la stagione in corso e aver compiuto il quindicesimo anno di età. Le squadre possono essere liberamente composte da giocatori di sesso femminile o maschile. Le gare di coppa prevedono gironi all italiana con eliminazione diretta. L inizio delle gare è previsto per le ore

Campionati INVERNO & PRIM 2013-2014 - PGS - FIPAV

Campionati INVERNO & PRIM 2013-2014 - PGS - FIPAV U12 Sab 19 Ottobre a h15,00 SEDRIANESE -ASCOR BETTOLINO 4-1. Genitori U16F Sab 19 Ottobre h18,00 AMAZZONI - ASCOR BETTOLINO 3-0 Genitori U16M Dom 20 Ottobre h10,00 AG MILANO - ASCOR BETTOLINO Genitori

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

GARA N 8 - CADETTE 1989/90 - mt 1500 - CLASSIFICA 1989 CLASSIFICA 1990

GARA N 8 - CADETTE 1989/90 - mt 1500 - CLASSIFICA 1989 CLASSIFICA 1990 GARA N 8 - CADETTE 1989/90 - mt 1500-1 LEONARDI GIULIA 5 CERCHI SEREGNO 1990 2 SERQUEIRA LEINA AICS BIASSONO 1990 3 MANZONI SILVIA GSA BRUGHERIO 1989 4 TAINO ALBA POL. NOVATE 1990 5 SCIARRINO VALENTINA

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

CALENDARIO DEFINITIVO Campionato: Under 17 Maschile Fase : Italiana A/R Girone : Girone C Gara N Squadra A Squadra B Giorno Data Ora

CALENDARIO DEFINITIVO Campionato: Under 17 Maschile Fase : Italiana A/R Girone : Girone C Gara N Squadra A Squadra B Giorno Data Ora FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO CR LOMBARDIA COMUNICATO UFFICIALE N. --- DEL 17/10/2013 UFFICIO GARE N. --- 1 Giornata di andata 9118 OSAL NOVATE VERDE GS BK PADERNO Dom 20/10/2013 17:30 Palestra -

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

COMUNICAZIONE DEL COMITATO PROVINCIALE

COMUNICAZIONE DEL COMITATO PROVINCIALE C o m i t a t o P r o v i n c i a l e M e s s i n a Via Rossini, 4-98076 Sant'Agata Militello (Me) Tel. / Fax 0941/721948 e-mail: segreteria@pgsmessina - www.pgsmessina.it COMUNICATO UFFICIALE N 49 Stagione

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

AVVISO AGLI UTENTI. Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate

AVVISO AGLI UTENTI. Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate AP AU nr. 11/2015 AVVISO AGLI UTENTI Data emissione 21 Gennaio 2015 Autolinea z150 Cantù Milano (Comasina M3) Transito dalla stazione di Camnago - Lentate Si informa la Gentile Clientela che a partire

Dettagli

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA ultati ECCELLENZA - GIRONI - Girone UNICO R 5 A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - ATLETICO GROSSETO 2012 1-1 R 6 GAVORR TIRRENO CARRELLI SER - C.C. e SPORT POLVEROSA 1-2 Squadra P.Ti G V N P RF RS DR CD Pen

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

Ufficio Attività Agonistica Giudice Sportivo Territoriale

Ufficio Attività Agonistica Giudice Sportivo Territoriale F E D E R A Z I O N E I T A L I A N A G I U O C O H A N D B A L L P a l l a m a n o AREA TERRITORIALE LIGURIA PIEMONTE LOMBARDIA - VENETO - FRIULI V. G. Ufficio Attività Agonistica Giudice Sportivo Territoriale

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

CAMPIONATI GIOVANILI 2014-2015 COMUNICATO UFFICIALE N 20 del 28 MAGGIO 2015

CAMPIONATI GIOVANILI 2014-2015 COMUNICATO UFFICIALE N 20 del 28 MAGGIO 2015 CAMPIONATI GIOVANILI 2014-2015 COMUNICATO UFFICIALE N 20 del 28 MAGGIO 2015 Si comunica a tutte le società dei campionati giovanili che a partire dal 12.05.2015 NON sono più accettati spostamenti via posta

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio - Direzione Generale Ufficio III Coordinamento Regionale del Servizio di Educazione Motoria Fisica e

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

Lun 18/05. Ven 22/05 COLORNO. Mer 20/05. Gio 21/05. Mer 20/05. Ven 22/05. Gio 21/05 20.30 170. Gio 21/05. Ven 22/05 21.00 PRO CELLA.

Lun 18/05. Ven 22/05 COLORNO. Mer 20/05. Gio 21/05. Mer 20/05. Ven 22/05. Gio 21/05 20.30 170. Gio 21/05. Ven 22/05 21.00 PRO CELLA. CENTRO SPORTIVO ITALIANO CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI P A R M A P.le Matteotti, 9-43100 PARMA Telefono 0521281226-0521289870 Fax 0521.236626 e-mail: csi@csiparma.it web: www.csiparma.it

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Campionati Regionali Giovanili. Comitato Regionale Toscana

Campionati Regionali Giovanili. Comitato Regionale Toscana Campionati Regionali Giovanili Comitato Regionale Toscana Arezzo, 9-6-2013 Lista iscritti alle gare Campionati Regionali Giovanili Partecipanti 1-30/59 N.Tess... Giocatore NS. Cod.soc. Societa SMG SFG

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche Parte Prima Il censimento del calcio italiano Sezione 1 Statistiche 17 La Federazione Italiana Giuoco Calcio Settori Settore tecnico Settore Giovanile e Scolastico Società 14.90 di cui: Professionistiche

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Una Grande Famiglia per il Volley

Una Grande Famiglia per il Volley Una Grande Famiglia per il Volley il Notiziario della Settimana n.30 di lunedì 18 Maggio 2015 SOMMARIO : : Campionato Nazionale: Terminato!! : Campionato Regionale: 30a giornata pag.2,3 : Campionato Provinciale:

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI PER INIZIARE EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI Dicesi dirigente un signore che dovrebbe non dirigere ma animare; non solo animare ma testimoniare, non solo testimoniare, ma motivare. Insomma,

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

DOMENICA PROGRAMMA GARA: KARATE (SU 6/7 TATAMI) Stili divisi tra SHOTOKAN/SHOTOKAI ed INTERSTILE (SHITO,WADO,GOJU, SANKUKAY, ecc.).

DOMENICA PROGRAMMA GARA: KARATE (SU 6/7 TATAMI) Stili divisi tra SHOTOKAN/SHOTOKAI ed INTERSTILE (SHITO,WADO,GOJU, SANKUKAY, ecc.). A.s.d. KEN TO ZAZEN LIMBIATE ORGANIZZA: DOMENICA 21 DICEMBRE 2014 15 trofeo FESTA DI NATALE JITAKYOEI F.E.S.I.K. Settore Karate Categ. RAGAZZI-CADETTI-JUNIOR-SPECIAL CATEGORY La gara è aperta a tutti gli

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N.

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. 1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. A) Disposizioni generali [1] Il vincolo di tesseramento degli atleti in favore delle società è temporaneo e la sua durata e l eventuale

Dettagli

Comunicato Ufficiale n. 21 del 05 Gennaio 2012 ATTIVITÀ DI SETTORE GIOVANILE 2011/2012

Comunicato Ufficiale n. 21 del 05 Gennaio 2012 ATTIVITÀ DI SETTORE GIOVANILE 2011/2012 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DELEGAZIONE PROVINCIALE AVELLINO Via Carlo Del Balzo, 81 83100 Avellino Stagione Sportiva 20011/2012 Tel (0825) 31087 Fax (0825) 780011 Sito

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

FIN - Comitato Regionale Ligure

FIN - Comitato Regionale Ligure FIN - 1. 0 NORMATIVE GENERALI Iscrizioni alle gare 1. Le iscrizioni alle gare vanno effettuate tramite procedura online dal sito http://online.federnuoto.it/iscri/iscrisocieta.php utilizzando il software

Dettagli

SOCIETA' 1 ZACCARO Vittorio 83 1804025 C. S. GEMELLI 56.84 1.5427 --- 125 10 192.85

SOCIETA' 1 ZACCARO Vittorio 83 1804025 C. S. GEMELLI 56.84 1.5427 --- 125 10 192.85 MASCHILE INDIVIDUALE CLASSE / CATEGORIA SE69 ASSOLUTI DISTENSIONE PARALIMPICA Vedano Olona (VA) 23//203 Gara: Luogo: Data: COGNOME e NOME CODICE FEDERALE RISULT. PT SOC. TOT. PUNTI ZACCARO Vittorio 83

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

VADEMECUM GARE. Fipav Monza Brianza CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14

VADEMECUM GARE. Fipav Monza Brianza CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14 Fipav Monza Brianza VADEMECUM GARE CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14 Il presente fascicolo è parte integrante delle Circolari di Indizione

Dettagli

XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F. GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F

XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F. GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F MAGGIO 2015 VENERDÌ 1 ODERZO (TV) Piazza Grande XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F XIX Trofeo Mobilificio

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli