Ma, come si diceva una volta, la notte porta consiglio e, per la seconda volta, la vita di Tim cambiò per un sonno mancato. Perché

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ma, come si diceva una volta, la notte porta consiglio e, per la seconda volta, la vita di Tim cambiò per un sonno mancato. Perché"

Transcript

1 Tim MacHine aveva sempre sognato di viaggiare. Rimpiangeva di non aver mai avuto il coraggio di dare un calcio in quel posto a tutti i problemi e di partire per chissà dove. Ma non ne aveva mai avuto il coraggio. E così le sue tristi giornate gli passavano davanti tutte uguali, senza possibilità di scelta: il video di un computer, un acceleratore di positroni e fogli e fogli di calcoli di cui, in fondo, non sapeva proprio che farsene. Finché un giorno, studiando i risultati dell'ennesimo noiosissimo esperimento scoprì una cosa davvero eccezionale: dopo lo scontro tra due particelle opposte ad altissima velocità di queste non c'era più traccia. Erano sparite senza lasciare dietro di loro la consueta scia energetica che li contraddistingueva. Erano svanite nel nulla. "Ma dove si saranno andate a cacciare quelle stupidissime particelle?" pensava Tim. Come era possibile che fossero scomparse? Una spiegazione c'era, Tim lo sapeva, ma di certo non rientrava in quei casi comuni che poteva archiviare come "conferma" o "smentita" dell'esperimento. Doveva indagare per poter finire presto il suo lavoro e tornarsene a casa per vedere in TV la partita di football. E doveva fare in fretta perché il match iniziava alle 9 in punto e non voleva di certo fare tardi! Così, nonostante non ci fosse abituato, concentrò tutte le sue forze per risolvere quell'inconveniente e, spremendo il suo tutto sommato discreto intelletto, giunse ad una conclusione sensata: i calcoli dicevano che durante quello scontro si sarebbe potuto formare un buco nello spazio-tempo in cui le particelle si sarebbero perdute. E quello, pensò Tim, era proprio quello che era successo. Poteva tornarsene a casa per vedere l'inizio della partita in tempo. Giornata faticosa! La partita quella sera fu un vero spettacolo: la squadra di Tim dominò letteralmente l'incontro vincendo per 46 a 0. Degli avversari alla fine non rimasero che le ceneri sul campo! Era proprio la sua giornata fortunata quella, se non fosse stato per la notevole mole di lavoro che aveva dovuto svolgere. Comunque era ormai ora di andare a dormire: chissà se anche questa notte avrebbe sognato i mari del sud e le calde isole tropicali in cui l'attività più faticosa è spostarsi dall'albergo in spiaggia per prendere il sole! Dopo quella strepitosa vittoria era proprio quello che ci voleva. Ma quella notte Tim non riuscì a prendere sonno: l'euforia del 46

2 a 0 causò in lui una tachicardia estatica che faceva fluire quantità di sangue industriali al cervello e così non c'era verso di dormire. Eppure sembrava esserci un altro motivo per il quale il suo intelletto non voleva smettere di lavorare. Tim sentiva che il sangue continuava ad affluire al cervello perché stava rimuginando qualcosa. C'era un pensiero latente che tentava di farsi strada tra le pieghe della sua materia grigia, ma non riusciva ad affiorare. Decise allora di andarlo a cercare per farla finita e poter finalmente assopirsi e godersi lo spettacolo del suo sogno ricorrente preferito. Vide in un lampo il profilo assolato dell'isola di Gran Canaria e, subito dopo, quel maledetto pensiero si fece vivo: il buco spazio-temporale... particelle scomparse... il vuoto... luoghi remoti... l'acceleratore di particelle... tante particelle... finite chissà dove... e chissà quando. Pian piano realizzava che il suo cervello non voleva rassegnarsi a non tentare di scovare cosa c'era sotto quella strana sparizione di particelle nell'acceleratore. Non ci stava a lasciar perdere, a mollare la presa e teneva duro, nonostante Tim non volesse. Ma ecco che, all'improvviso, tutto fu chiaro e Tim decise che il suo intelletto non era mica niente male. Aveva fatto bene a lasciare affiorare quel pensiero: si era perso una meritata notte di sonno, ma aveva ottenuto ben di più. Il laboratorio restava chiuso di notte, ma quella sera Tim era uscito per ultimo e, quindi, aveva con sé le chiavi per entrare. Non avrebbe potuto mettere in funzione l'acceleratore da solo, ma tutti i dati di cui aveva bisogno erano già registrati nel suo computer. E nessuno sapeva che lui era lì. Lo schermo sciolinò come al solito una cascata di numeri che nessun occhio avrebbe potuto distinguere, tale era la velocità con cui venivano visualizzati. Ma Tim sapeva dove cercare e rovistò a lungo fino a che non trovò cosa cercava: la traiettoria delle particelle che erano scomparse finiva proprio nel punto dell'urto, ma non sembrava avere un seguito. Ciò poteva voler dire solamente una cosa: al momento dell'urto violentissimo tra la particella negativa A e quella positiva B si era creato in quel punto il buco spazio-temporale attraverso il quale le particelle, o ciò che ne rimaneva, erano passate per giungere in un'altra dimensione. E quale poteva essere questa dimensione se non un luogo e tempo diverso da quello in cui si stava svolgendo l'esperimento? Tim urlò: "Hanno viaggiato nel tempo!". E tornò a dormire. L'indomani Tim si precipitò al lavoro come non aveva mai fatto per annunciare a tutti la sua grande scoperta. Ma, una volta dichiarato ai suoi superiori cosa era successo il giorno precedente in quell'acceleratore, fu preso per pazzo ed incompetente, accuse ricorrenti nei suoi confronti, e non fu degnato di null'altro che di un rimprovero. La sua rassegnazione era giunta al culmine proprio nel momento in cui la sua rabbia stava finalmente prendendo corpo. Dallo scontro violento tra queste due forze che si erano fatte immense in lui nacque una consapevolezza: non l'avrebbero fatta franca. Non questa volta.

3 Quello che aveva scoperto era vero, anche se nessuno l'avrebbe creduto, e lui lo avrebbe dimostrato. Anzi, non l'avrebbe detto a nessuno, avrebbe costruito una macchina in grado di proiettarlo nello spazio-tempo e solamente allora avrebbe chiamato la stampa e tutti i mass media per prendersi la sua doverosa rivincita nei confronti di quei falliti miscredenti. E così fece. La sera usciva sempre per ultimo dal laboratorio per poterci ritornare indisturbato durante la notte e fare i suoi esperimento in gran segreto. Nel giro di qualche mese fu in grado di stabilire quali fossero i parametri per controllare il balzo nella nuova dimensione. Impiegò un po' più di tempo per realizzare un macchinario, simile all'acceleratore con cui lavorava ogni giorno, in grado di proiettare un corpo solido in un'altra dimensione spazio-temporale e di farlo tornare indietro a suo piacimento. Poi venne finalmente il giorno in cui quella straordinaria macchina fu in grado di ospitare al suo interno un uomo e Tim sacrificò sé stesso per la scienza provandone il funzionamento. Tutto andò per il meglio e Tim decise che il mondo poteva attendere ancora alcune settimane prima di venire a conoscenza di quella incredibile scoperta e decise di farsi proiettare per due settimane alle Canarie. Non aveva denaro per permettersi di andarci in aereo e così si fece un regalo: d'altronde se lo meritava! Quando la macchina entrò in funzione Tim si sentì svuotare l'anima, il cervello entrò in uno stato catatonico in cui poteva percepire tutte le sensazioni che gli giungevano dall'esterno, ma non era in grado di analizzarle. Tim sentiva tutto, ma non capiva nulla. Poi il buio. Un silenzio assoluto seguito da un gran boato ed un lampo improvviso. E fu allora che, per la prima volta nella sua vita, Tim vide l'oceano. Che spasso: due settimane alle Canarie e poi il trionfo. Tim si sentiva il re del mondo, l'uomo più grande ed importante dell'universo. Poteva addirittura permettersi di non pagare il conto alla sua partenza perché nessuno avrebbe potuto seguirlo! Aveva infatti deciso di arrivare in quello splendido luogo qualche anno prima della sua effettiva partenza, viaggiando indietro nel tempo, oltre che nello spazio. In questo modo era sicuro che non avrebbe trovato nessuno di sua conoscenza a cui dovere delle spiegazioni e ciò rendeva assolutamente impossibile il suo riconoscimento. Il suo ragionamento non faceva una piega e, per provare che funzionasse veramente, il conto non lo pagò. Sparì letteralmente nel vuoto dopo due settimane di permanenza all'hotel Excelsior e nessuno riuscì mai a trovare quel furbastro che aveva vissuto a sbafo nel migliore Hotel dell'isola per ben quindici giorni. Diventò una leggenda urbana alle Canarie! Ora però era giunto il gran momento di rivelare al mondo la sua sensazionale scoperta: ci avrebbe dormito su e, l'indomani, avrebbe chiamato la stampa ed i mass media. Si voleva preparare bene al suo trionfo. Ma, come si diceva una volta, la notte porta consiglio e, per la seconda volta, la vita di Tim cambiò per un sonno mancato. Perché

4 rivelare a tutti il suo segreto, vivere qualche anno coperto dalla fama, perseguitato dai giornalisti, in balia della furia popolare e poi sparire tra le pieghe di qualche vetusta e noiosa enciclopedia? Perché non tenersi tutto per sé e continuare a fare la grande vita senza spendere una lira? Sarebbe stato quello il suo meritato guadagno: d'ora in poi avrebbe viaggiato nel tempo e nello spazio senza spendere denaro, sparendo all'improvviso un momento prima di pagare il conto. Il suo geniale intelletto lo stupiva sempre più tanto da fargli credere che, dopo quei due brevi passaggi tra una dimensione e l'altra, si fosse potenziato, fosse diventato più brillante, più spregiudicato. Insomma, Tim si sentiva straordinariamente intelligente in quel momento! L'unico problema ancora da risolvere era il modo in cui tenere nascosto a tutti il suo segreto e la macchina del tempo. Non poteva certo spostare tutto l'ingombrante, e pesantissimo, materiale dal laboratorio a casa sua e quindi l'unica alternativa era nascondere il tutto all'interno del laboratorio stesso. O, addirittura, acquistare il laboratorio ed usarlo come copertura. Chi mai avrebbe sospettato di un onesto laboratorio fisico con pochi impiegati, uno più idiota dell'altro? Ma per fare ciò serviva del denaro e Tim non ne possedeva. Ed è qui che entra in gioco il suo incredibile intelletto: quando Tim ha bisogno il suo straordinario cervello interviene! Si sarebbe fatto proiettare in una banca di notte, all'interno del caveau. Nessuno lo avrebbe visto entrare e nessuno lo avrebbe visto uscire. Avrebbe prelevato il denaro e sarebbe scomparso nel giro di pochi minuti. Gli unici problemi erano programmare alla perfezione la macchina, perché Tim fosse proiettato esattamente all'interno del caveau e ci fosse rimasto solamente per qualche minuto, e comprare un passamontagna. Nulla di più semplice per Tim. Ora il laboratorio era suo. Anzi, era di una società fantasma a suo nome, ma nessuno avrebbe potuto scoprirlo. E poi, anche se qualcuno lo avesse fatto, Tim sarebbe tornato indietro nel tempo per modificare il nome della società e così non sarebbero mai potuti risalire a lui. Si sentiva un vero e proprio genio. Ma, d'altronde, lo era! E così Tim era pronto per il suo secondo viaggio: Maldive o Bahamas? Beh, anche Zanzibar non era male. E che dire di Maurizios? Tim decise di visitarle tutte queste splendide isole. Oramai non c'erano più ostacoli e Tim avrebbe potuto realizzare il suo sogno: vivere ogni sei mesi in un'isola tropicale deserta, senza far nulla, coccolato da tutti. Poteva ancora utilizzare il sistema che aveva adottato alle Canarie, ma in fondo era più facile e conveniente "prelevare" altro denaro in qualche altra banca e farsi trattare da gran signore. Chi più di lui poteva meritarselo? Prima di partire per il suo lungo viaggio Tim fece un'altra visitina notturna nel caveau di una banca, ma questa volta ne scelse una lontana dalla città in cui viveva. Tutto andò naturalmente liscio come l'olio e Tim poté quindi partire alla volta delle sue tanto adorate isole tropicali. Con le tasche piene

5 zeppe di soldi ed un conto in banca da miliardario si diresse alla volta delle Maldive inteso a godersi la vita a più non posso. Ma, dopo solamente due settimane, si ritrovò nella stanza del suo laboratorio in cui c'era la macchina del tempo. Cosa non aveva funzionato? Era buio - il che significava che lì era notte - e non c'era traccia di malfunzionamenti. La porta, però, era aperta e questo voleva dire che qualcuno era entrato ed aveva manomesso la macchina. Erano pochi gli addetti che lavoravano in quel laboratorio e Tim pensò che sarebbe stato facile scovare il sabotatore. E sarebbe stato ancora più semplice sbarazzarsene: Tim si sarebbe fatto proiettare indietro nel tempo ed avrebbe cambiato qualcosa nella vita di quell'uomo, quanto basta per farlo stare alla larga da quel laboratorio. Poteva impedirgli di essere assunto dalla società che gestiva il laboratorio prima di lui, poteva far sì che trovasse un altro lavoro prima di accettare quello, ma erano tutte cose di una certa difficoltà. Sarebbe stato più semplice impedirgli di prendere la laurea o fargli avere un incidente d'auto. Oppure Tim avrebbe potuto ucciderlo quando era bambino: sarebbe sembrato un incidente. Avrebbe anche potuto fregarsene e sparare un colpo alla madre quando era incinta, ma Tim sentiva di avere ancora una sua morale. Non ce l'avrebbe mai fatta. Così decise di appostarsi in quella stanza per scovare il ficcanaso. Dopodiché si sarebbe fatto proiettare in un tempo in cui il vigliacco era indifeso ed avrebbe provocato un incidente che gli avrebbe fatto perdere la vista o l'uso delle braccia. Comunque giurò a se stesso che non lo avrebbe ucciso. In fondo era l'unica cosa da fare e Tim non aveva mai commesso nessun crimine in vita sua: per una volta poteva soprassedere alla sua moralità. Il giorno seguente Tim si appostò nel laboratorio e notò che il suo capo - che in realtà era un suo subalterno! - aveva scoperto la macchina. Ovviamente non ne aveva compreso l'utilizzo, ma per precauzione, e per evitare che qualcun altro lo scoprisse, Tim decise di agire subito, la notte stessa, e di nascondere in seguito la macchina in modo che sembrasse solamente uno dei tanti strumenti che si utilizzavano in quel laboratorio. Praticamente nessuno lì dentro, tranne per l'appunto il direttore, conosceva il funzionamento di ogni singolo macchinario e ciò, unito al fatto che Tim avrebbe fatto in modo di diventare lui stesso il direttore, era per lui di grande aiuto. Tornò al laboratorio dopo cena, come al solito, e programmò la macchina in modo che lo proiettasse all'epoca, e nel luogo, in cui il suo "futuro" direttore aveva quattro anni. Una volta giunto a destinazione fece delle indagini e riconobbe in un rachitico secchione l'uomo che gli avrebbe procurato tutti quei problemi. "Chissà perché sono sempre quelli più intelligentoni a metterti il bastone fra le ruote!" pensava Tim mentre osservava il bimbo che girava in tondo con la sua bicicletta. "Chissà perché poi devono rompere le palle sempre a me!". L'espressione di quel bimbo innocente provocava in Tim una sensazione ributtante di odio profondo che gli saliva dal collo fino alla testa e poi scendeva

6 giù di colpo fin dentro lo stomaco. Quell'innocenza che sembrava chiedergli pietà faceva crescere in lui un violento ribrezzo per tutto ciò che non gli aveva permesso di vivere la vita a modo suo. Ed adesso che finalmente ci era riuscito non avrebbe di certo permesso a nessuno che gli fosse tolta l'unica possibilità di essere felice. Sentì di colpo una forza strana che si impossessò del suo corpo, una forte e decisa coscienza di sé e delle sue possibilità. E di colpo l'anima di Tim si svuotò, così come quando viaggiava nel tempo, ed il suo cervello iniziò a percepire il mondo esterno senza poterlo controllare. Le sensazioni che Tim provava, senza poterle in alcun modo fermare, erano le stesse che sentiva quando, all'interno della sua macchina del tempo, stava per fare il balzo che lo avrebbe portato in un altro luogo, in un altro tempo. Il cervello cadde in uno stato catatonico dal quale Tim non seppe, e non volle, uscire. Percepì il suo corpo in movimento, ma non seppe indovinarne la direzione. Poteva vedere e sentire ciò che gli stava attorno, ma non aveva la più pallida idea di dove stesse andando. O di cosa stesse per fare. Tim sentiva tutto, ma non capiva nulla. Poi il buio. Una debole luce sveglio Tim dal suo sonno profondo. Cercò dentro di sé tracce del suo recente passato e poté così constatare che ricordava benissimo tutto ciò che gli era appena successo. Non aveva potuto controllare il suo corpo che si dirigeva verso il bambino guidato dal suo cervello che prendeva iniziative senza preoccuparsi della reazione di Tim. Ricordava di aver afferrato il bimbo con forza e di averlo stretto forte a sé fino a ché non si era messo a piangere. "La mamma non c'é? Ora nessuno ti può aiutare, sapientone! Siamo solo io e te ed io sono incredibilmente più forte. E più intelligente, non credi?" ricordava di aver pensato in quel momento. Poi, come in un lampo di genio, si diresse verso la strada statale che passava a pochi passi da lì e gettò il bambino sotto un TIR che stava transitando in quel momento a grande velocità. Dopodiché non ricordava più nulla, solo una debole luce che lo aveva svegliato. Cosa era successo? E dove si trovava ora? "La scienza non ci dice come comportarci nel caso in cui potessimo viaggiare indietro nel tempo. Sappiamo solo che in teoria si può fare, ma che tutte le piccole modifiche provocate dal nostro essere in un luogo in cui non dovremmo essere tendono a far prendere al destino vie completamente diverse da quelle che ci aspettiamo. Tornando indietro nel tempo a cambiare le cose potremmo trovarci al nostro ritorno in un mondo completamente diverso da quello da cui siamo partiti. Quindi ogni nostra azione è potenzialmente, in questo caso, una bomba ad orologeria che rivoluziona nel tempo l'evoluzione del mondo". Queste parole riecheggiavano nella mente di Tim che ricordava di averle lette in qualche romanzo di serie B nella sua tormentata infanzia. Ragionandoci sopra Tim capì di aver commesso un grave errore: aveva apportato una grossa modifica nel passato - la morte di un bambino che non avrebbe dovuto morire - e ciò significava che il

7 futuro sarebbe cambiato. Cosa ne era stato della sua macchina del tempo? Probabilmente nel nuovo futuro, ridisegnato dalla sua azione, non ci sarebbe stata nessuna macchina del tempo ed è per questo motivo che Tim era scomparso all'istante alla morte del bambino. Ma questo significava che allora poteva anche non essere nemmeno stato un impiegato in un laboratorio fisico. E questo poteva anche dire che in questo nuovo mondo la vita di Tim sarebbe stata diversa. Avrebbe potuto vivere a modo suo, viaggiare e non fare nulla per tutta la vita. Forse aveva ottenuto anche di più di quello che sperava! Seppe dal suo vicino di cella che erano trascorsi oramai sei anni dal suo arresto: Tim aveva ucciso un altro barbone per prendergli il suo unico tozzo di pane. "La sopravvivenza è difficile in questa giungla" ripeteva il suo vicino "è logico che abbia la meglio il più forte. Anch'io sono dentro per lo stesso motivo, ma non ho ancora capito cosa ho fatto di male: se non lo facevo io, lo avrebbe fatto quel maledetto in un altra situazione. Un tozzo di pane è la vita. Se ce l'hai, altrimenti...". Tim aveva trascorso sei anni in quella gelida cella rischiarata dalla debole luce che lo aveva risvegliato pochi minuti fa. In fondo poteva anche dirsi fortunato perché non ricordava nulla di tutto ciò: era come se non avesse mai trascorso nemmeno un minuto in quel lurido posto. "Ce ne rimangono solo altri sei Tim MacHine. Coraggio ti vedo un po' giù oggi. Vuoi un tozzo di pane?"

8

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

IL CAPPELLO MAGICO RITA SABATINI

IL CAPPELLO MAGICO RITA SABATINI IL CAPPELLO MAGICO RITA SABATINI Da quando il signor Bartolomeo aveva perso tutti i suoi capelli era diventato molto triste. Dapprima i capelli erano diventati grigi e avevano iniziato a diradarsi. Poi

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

L amore è un granello di sabbia

L amore è un granello di sabbia L amore è un granello di sabbia Erika Zappoli L AMORE È UN GRANELLO DI SABBIA romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Erika Zappoli Tutti i diritti riservati A Serena e Samuel con la sola vostra

Dettagli

vuoto o una ferita" come dice Antonio Origgi.

vuoto o una ferita come dice Antonio Origgi. Cambiare la vita... dalla Auto-Osservazione Cambiare vita richiede prima di tutto una consapevolezza del punto reale in cui ci si trova adesso. Cambiare vita richiede poi una consapevolezza di cosa realmente

Dettagli

Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi.

Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi. "Successo senza paura nel lavoro e nella vita" di Geshe Michael Roach Da questo articolo, consultabile per intero ( clicca qui ), ho tradotto alcuni punti che ritengo illuminanti per ognuno di noi. Note

Dettagli

Dimmi che è solo un sogno!

Dimmi che è solo un sogno! Mariuccia FADDA Istituto Tecnico Commerciale G. Dessì, classe 4 a E Dimmi che è solo un sogno! Tutto è iniziato con uno stupido intervento alla gamba, in quello stupido ospedale, con quello stupido errore

Dettagli

La dura realtà del guadagno online.

La dura realtà del guadagno online. La dura realtà del guadagno online. www.come-fare-soldi-online.info guadagnare con Internet Introduzione base sul guadagno Online 1 Distribuito da: da: Alessandro Cuoghi come-fare-soldi-online.info.info

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Andrea Bajani La mosca e il funerale

Andrea Bajani La mosca e il funerale nottetempo Andrea Bajani La mosca e il funerale nottetempo Con la gente che piange io non so mai come fare. Non so come si fa a farla smettere. Certa gente è capace. Dice una parola, una sola, e gli altri

Dettagli

La principessa dal dente smarrito

La principessa dal dente smarrito La principessa dal dente smarrito LA VALLE DELLE MILLE MELE - FIABA DI MAURO NERI - ILLUSTRAZIONI DI FULBER DISEGNO DA FARE IL SOGGETTO POTREBBE ESSERE LAMPURIO COL MAL DI DENTI Come mai quel visino così

Dettagli

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI orecchio acerbo Premio Andersen 2005 Miglior libro 6/9 anni Super Premio Andersen Libro dell Anno 2005 Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Atto di fede, Luciano Ligabue

Atto di fede, Luciano Ligabue Atto di fede, Luciano Ligabue Ho visto belle donne spesso da lontano ognuno ha il proprio modo di tirarsele vicino e ho visto da vicino chi c'era da vedere e ho visto che l'amore cambia il modo di guardare

Dettagli

Le metafore della scienza. di Tommaso Castellani. S. Ho saputo che hai fatto un seminario intitolato Le metafore della scienza.

Le metafore della scienza. di Tommaso Castellani. S. Ho saputo che hai fatto un seminario intitolato Le metafore della scienza. Le metafore della scienza di Tommaso Castellani Un dialogo tra: F. Un fisico che fa ricerca all università. I. Un fisico che si occupa di insegnamento a scuola. S. Uno studente sulla strada della fisica.

Dettagli

un tubicino che gli entrava nell'ombelico.

un tubicino che gli entrava nell'ombelico. Un altro Miracolo Quel bimbo non aveva un nome né sapeva se era un maschietto o una femminuccia. Inoltre non riusciva a vedere, non poteva parlare, non poteva camminare né giocare. Riusciva a muoversi

Dettagli

ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO

ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO I primi Giochi Easy : Il Palleggio ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO Insalata Mista. (stimolare l abitudine all utilizzo del palleggio) Dal palleggio in libertà tuttocampo dei bambini, dividere il campo in

Dettagli

Laura Virgini IL VIAGGIO

Laura Virgini IL VIAGGIO Il Viaggio Laura Virgini IL VIAGGIO romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A mia madre, senza la quale non sarei qui, ora, e non sarei quella che sono.

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007 PORCHIPINO Temi: L incontro, lo stare e il partire. La narrazione della storia di Porchipino, un piccolo riccio rimasto solo nel bosco, introduce i bambini al tema dell incontro, dell accoglienza del diverso

Dettagli

Le storie di. Alcuni 2011 - Tutti i diritti sono riservati

Le storie di. Alcuni 2011 - Tutti i diritti sono riservati Le storie di Alcuni 2011 - Tutti i diritti sono riservati 1 Un messaggio scontato FIRENZE, IN UN POMERIGGIO D INVERNO. MATILDE È NELLA SUA CAMERA. Uffa! Ma quando finiscono questi compiti? Sono quasi le

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

PAZIENTE: Le ho mai parlato della mania delle foto? CLINICO: No. PAZIENTE: Adesso era un periodo che non ci pensavo più, ma ho passato dei mesi con

PAZIENTE: Le ho mai parlato della mania delle foto? CLINICO: No. PAZIENTE: Adesso era un periodo che non ci pensavo più, ma ho passato dei mesi con PAZIENTE: Le ho mai parlato della mania delle foto? CLINICO: No. PAZIENTE: Adesso era un periodo che non ci pensavo più, ma ho passato dei mesi con questa mania di fare sempre fotografie ai bambini: e

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Il piccolo Arco Baleno viveva tutto solo sopra una nuvola. La sua nuvoletta aveva tutte le comodità: un letto con una grande coperta colorata, tantissimi

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S.2013/14 COME SI CREA UN RICORDO NELLA NOSTRA MENTE?

SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S.2013/14 COME SI CREA UN RICORDO NELLA NOSTRA MENTE? SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S.2013/14 PROGETTO SCIENTIFICO di Marica Loppo Gruppo anni 5 LA MEMORIA è una GRANDE CASA in cui si depositano le informazioni recuperate con l aiuto dei sensi (LE FINESTRE)

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

GLI ELFI DI BABBO NATALE

GLI ELFI DI BABBO NATALE Gruppo Animatori Salesiani www.gascornedo.it info@gascornedo.it GLI ELFI DI BABBO NATALE Gioco in Oratorio Genere: a stand Ambienti: sia in interno che in esterno Età: bambini delle elementari/medie AMBIENTAZIONE

Dettagli

C eraunavoltaunpaiodicalzini

C eraunavoltaunpaiodicalzini C eraunavoltaunpaiodicalzini C era una volta un paio di calzini. Marta e Paolo erano i nomi di questi due calzini. Si erano conosciuti, innamorati e litigati per anni. Ora abitavano in via Cassetto n.

Dettagli

L AZIENDUCCIA. Personaggi: Cav. Persichetti, Agente 008, Cav. Berluscotti, Assunto.

L AZIENDUCCIA. Personaggi: Cav. Persichetti, Agente 008, Cav. Berluscotti, Assunto. L AZIENDUCCIA Analisi: Sketch con molte battute dove per una buona riuscita devono essere ben caratterizzati i personaggi. Il Cavalier Persichetti e il cavalier Berluscotti devono essere 2 industriali

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Ottavia Ferrannini Supervisione di Chiara

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

Importante! Questo documento rappresenta solo le prime 3 sezione. del Corso : Lavoro Dei Sogni

Importante! Questo documento rappresenta solo le prime 3 sezione. del Corso : Lavoro Dei Sogni Importante! Questo documento rappresenta solo le prime 3 sezione del Corso : Lavoro Dei Sogni Indice: INTRODUZIONE I 3Segreti Per Creare Un Business Online Di Successo Definisci Il Tuo Business Obiettivo

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16 Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 OFFERTE LAVORO PSICOLOGI: Consigli per trovare lavoro in psicologia Trovare lavoro come psicologi non è sempre semplice.

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

Professionalità, metodo ed esperienza sono alla base della loro preparazione specifica.

Professionalità, metodo ed esperienza sono alla base della loro preparazione specifica. Premessa Giuseppe Nappi e Vittorio del Re sono tra i massimi esponenti Italiani nel panorama della consulenza alle reti sia dirette che Franchising. Negli ultimi dieci anni hanno sviluppato molte catene

Dettagli

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Installare Windows Xp Guida scritta da CroX

Installare Windows Xp Guida scritta da CroX Installare Windows Xp Guida scritta da CroX INTRODUZIONE: 2 PREPARAZIONE 2 BOOT DA CD 2 BIOS 3 PASSAGGI FONDAMENTALI 4 SCEGLIERE COSA FARE TRA RIPRISTINO O INSTALLARE UNA NUOVA COPIA 5 ACCETTARE CONTRATTO

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

CONCORSO : REGOLIAMOCI

CONCORSO : REGOLIAMOCI CONCORSO : REGOLIAMOCI Per studenti tra gli 8 e i 13 anni. Sceneggiatura film : IL SOLE I.C. Marino S. Rosa Napoli Classe II E IL SOLE Nella reception di una clinica molto famosa Christian che ha subito

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

Perché non ho provato

Perché non ho provato Elena Colella Perché non ho provato Sin dai primi giorni, l arrivo di Esther mise sottosopra l intero quartiere. Esther, 30 anni circa. Jeans aderenti e stivali neri in pelle. Maglie scure aderenti. Carnagione

Dettagli

Le avventure di Crave

Le avventure di Crave Le avventure di Crave Damiano Alesci LE AVVENTURE DI CRAVE www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Damiano Alesci Tutti i diritti riservati CRAVE E GLI ANTIFURTI A. A. L. (AGENZIA ANTI LADRI) L agenzia

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI?

ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI? ROMANZO «DI» O «CON» IMMAGINI? Lui. Tempo fa ho scritto un libro tutto parole niente immagini. Lei. Bravo. Ma non mi sembra una grande impresa. Lui. Adesso vedrai: ho appena finito un libro tutto immagini

Dettagli

Polo didattico per la formazione PNL e Coaching Divisione Ebook

Polo didattico per la formazione PNL e Coaching Divisione Ebook 1 Alla ricerca di se stessi Federica Cortina 2 Titolo Alla ricerca di se stessi Autore Federica Cortina Editore PNL e Coaching edizioni Sito internet www.pnlecoaching.it ATTENZIONE: Tutti i diritti sono

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

M.K. Shear, E. Frank, A. Fagiolini, V.J. Grochocinsky, G.B. Cassano SCI-SAS. Structured Clinical Interview for Separation Anxiety Symptoms

M.K. Shear, E. Frank, A. Fagiolini, V.J. Grochocinsky, G.B. Cassano SCI-SAS. Structured Clinical Interview for Separation Anxiety Symptoms M.K. Shear, E. Frank, A. Fagiolini, V.J. Grochocinsky, G.B. Cassano SCI-SAS Structured Clinical Interview for Separation Anxiety Symptoms Expanded Separation Anxiety Interview Ansia di separazione in età

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

Antonella Bomboi UN AMORE NASCOSTO

Antonella Bomboi UN AMORE NASCOSTO Un amore nascosto Antonella Bomboi UN AMORE NASCOSTO racconto A Mario, per ringraziarlo di avermi fatto scoprire cos'è l'amore. s ei e trenta in punto: lo squillo della sveglia non poteva essere che

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

I RICORDI CHE MI PERMISERO DI FANTASTICARE

I RICORDI CHE MI PERMISERO DI FANTASTICARE 6 CAPITOLO I RICORDI CHE MI PERMISERO DI FANTASTICARE Quando sento narrare la mia infanzia mi sembra di ascoltare un racconto di fantasia con un personaggio, che poi sarei io, al centro di tante attenzioni

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

di Kai Haferkamp per 2-5 giocatori dagli 8 anni in su

di Kai Haferkamp per 2-5 giocatori dagli 8 anni in su di Kai Haferkamp per 2-5 giocatori dagli 8 anni in su Traduzione e adattamento a cura di Gylas per Giochi Rari Versione 1.0 Novembre 2001 http://www.giochirari.it e-mail: giochirari@giochirari.it NOTA.

Dettagli

Avete mai sentito parlare della corsa del topo?

Avete mai sentito parlare della corsa del topo? Avete mai sentito parlare della corsa del topo? Avete presente il criceto che corre nella ruota fino allo sfinimento tutti i giorni? Beh, forse non ne avete piena consapevolezza ma anche voi, anche noi

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Il maestro nuovo è tornato

Il maestro nuovo è tornato rob buyea Il maestro nuovo è tornato Traduzione di Beatrice Masini Rizzoli Titolo originale: Mr. Terupt Falls Again 2012 Rob Buyea Pubblicato per la prima volta negli Stati Uniti nel 2012 da Delacorte

Dettagli