Valutazione degli investimenti aziendali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Valutazione degli investimenti aziendali"

Transcript

1 Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Valutazione degli investimenti aziendali Capitolo 18

2 Indice degli argomenti 1. Definizione e classificazione degli investimenti 2. I profili dell analisi delle decisioni di investimento 3. Criteri per la valutazione degli investimenti: caratteristiche essenziali 4. Criteri per la valutazione degli investimenti: TRMC Periodo di recupero VAN 5. VAN e TIM a confronto 6. Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie 7. Conclusioni TIM IRA 2

3 Definizioni e modalità di classificazione degli investimenti Definizione Un investimento può essere sinteticamente definito come un esborso di risorse monetarie, al quale normalmente con seguono deiflussi, a loro volta monetari. Un investimento è un consumo differito nel tempo. Investimento esplicito (progetto che manifesta chiaramente un iniziale serie di uscite monetarie nette, e in seguito delle entrate monetarie nette) Vs Investimento implicito (operazioni alle quali non sono associabili in modo immediato i flussi in ingresso e in uscita) 3

4 Definizioni e modalità di classificazione degli investimenti Classificazione 1. GRADO DI DIPENDENZA Investimenti alternativi (mutually exclusive) Investimenti vincolati Investimenti sequenziali Investimenti concorrenti Investimenti indipendenti 2. EFFETTI PRODOTTI Investimenti che hanno esclusivo effetto sui costi Investimenti che hanno esclusivo effetto sui ricavi Investimenti che hanno unicamente impatto sulle dimensioni del capitale circolante Investimenti che hanno effetti congiunti su costi, ricavi e circolante 4

5 Definizioni e modalità di classificazione degli investimenti 3. NATURA DEL PROGETTO es: Progetti per la sicurezza e l utilità generale Progetti destinati ad incrementare la qualità Progetti destinati ad incrementare la redditività Altri progetti 4. RISCHIO 5

6 Indice degli argomenti 1. Definizione e classificazione degli investimenti 2. I profili dell analisi delle decisioni di investimento 3. Criteri per la valutazione degli investimenti: caratteristiche essenziali 4. Criteri per la valutazione degli investimenti: TRMC Periodo di recupero VAN 5. VAN e TIM a confronto 6. Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie 7. Conclusioni TIM IRA 6

7 Profili d analisi delle decisioni di investimento Tre sono i profili da analizzare: Profilo ECONOMICO I risultati dell analisi del profilo economico devono fornire un rapporto fra le risorse assorbite e liberate dal progetto Indicatore sintetico Profilo FINANZIARIO Flussi di cassa incrementali + Costo del capitale Convenienza dell investimento Fattibilità finanziaria Compatibilità dei flussi dell investimento con il profilo di entrate e uscite aziendali, sia sotto il profilo dimensionale che temporale Profilo della COMUNICAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA Lato estetico dell analisi e meccanismo di riduzione dell inefficienza nel mercato finanziario 7

8 Indice degli argomenti 1. Definizione e classificazione degli investimenti 2. I profili dell analisi delle decisioni di investimento 3. Criteri per la valutazione degli investimenti: caratteristiche essenziali 4. Criteri per la valutazione degli investimenti: TRMC Periodo di recupero VAN 5. VAN e TIM a confronto 6. Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie 7. Conclusioni TIM IRA 8

9 Caratteristiche essenziali dei criteri per la valutazione degli investimenti Il primo passo da compiere consiste nell identificazione di uno o più criteri che permettano un attendibile apprezzamento delle conseguenze del progetto, in termini di risorse assorbite e liberate. Caratteri Essenziali Perché un criterio possa ritenersi valido ed attendibile deve tener contemporaneamente in conto di tre componenti: 1. La dimensione dei flussi monetari assorbiti/liberati dall iniziativa 2. La distribuzione temporale 3. Il valore finanziario del tempo 9

10 Indice degli argomenti 1. Definizione e classificazione degli investimenti 2. I profili dell analisi delle decisioni di investimento 3. Criteri per la valutazione degli investimenti: caratteristiche essenziali 4. Criteri per la valutazione degli investimenti: TRMC Periodo di recupero VAN 5. VAN e TIM a confronto 6. Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie 7. Conclusioni TIM IRA 10

11 Criteri per la valutazione degli investimenti TASSO DI REDDITIVITÁ MEDIA CONTABILE (TRMC) Regola di decisione TRMC > Tasso di confronto (es: rendimento atteso di attività di simile risciosità, costo delle risorse di finanziamento utilizzate, etc.) TRMC < Tasso di confronto Limiti: Redditività media incrementale, generalmente reddito netto medio ponderato incrementale Investimento medio, generalmente investimento medio incrementale in capitale fisso (=1/2 CF ipotesi di ammortamento a quote cost.), più capitale circolante incrementale INVESTIMENTO NO INVESTIMENTO - Prende in considerazione figure di reddito e non flussi di cassa - Non tiene conto della distribuzione temporale dei flussi e del valore finanziario del tempo 11

12 Indice degli argomenti 1. Definizione e classificazione degli investimenti 2. I profili dell analisi delle decisioni di investimento 3. Criteri per la valutazione degli investimenti: caratteristiche essenziali 4. Criteri per la valutazione degli investimenti: TRMC Periodo di recupero VAN 5. VAN e TIM a confronto 6. Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie 7. Conclusioni TIM IRA 12

13 Criteri per la valutazione degli investimenti PERIODO DI RECUPERO (PAYBACK PERIOD) Non considera flussi monetari ma redditi Ignora distribuzione temporale dei risultati Non tiene conto del valore finanziario del tempo Non tiene conto del valore finanziario del tempo DISCOUNTED PAYBACK PERIOD Regola di decisione: PRI Tempo limite deciso dall impresa PRI > Tempo limite deciso dall impresa Limite: INVESTIMENTO NO INVESTIMENTO Non da alcuna informazione circa la redditività dei progetti, ma solo circa la rischiosità degli stessi in termini eminentemente temporali 13

14 Indice degli argomenti 1. Definizione e classificazione degli investimenti 2. I profili dell analisi delle decisioni di investimento 3. Criteri per la valutazione degli investimenti: caratteristiche essenziali 4. Criteri per la valutazione degli investimenti: TRMC Periodo di recupero VAN 5. VAN e TIM a confronto 6. Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie 7. Conclusioni TIM IRA 14

15 Criteri per la valutazione degli investimenti VALORE ATTUALE NETTO Il VAN rappresenta la ricchezza incrementale generata da un progetto, espressa come se fosse immediatamente disponibile. Regola di decisione: VAN > 0 VAN < 0 INVESTIMENTO NO INVESTIMENTO VAN positivo il progetto libera flussi di dimensione sufficiente per ripagare l esborso iniziale, remunerare i capitali impiegati nell operazione, e lasciare ancora risorse residue per ulteriori destinazioni. La formula del VAN presuppone implicitamente che il reinvestimento dei flussi generati dal progetto originario abbia luogo a un tasso che coincide con il costo del capitale, k. 15

16 Criteri per la valutazione degli investimenti - VAN Proprietà fondamentale del VAN: Effetto: Se esistono difficoltà nel calcolo di componenti in entrata o in uscita e se le componenti in gioco comportano flussi identici per A e B, esse potranno essere completamente ignorate, visto che l effetto sull operazione differenziale sarà nullo. Attenzione: Qualora il VAN dell operazione differenziale sia maggiore di zero, la prima alternativa garantirà un migliore risultato economico e viceversa. Questa proprietà non dice nulla circa l economicità assoluta dei progetti. Prima di utilizzare il VAN dell operazione differenziale per decidere quale fra due investimenti alternativi scegliere, deve essere appurato che il VAN delle due alternative presi singolarmente è positivo 16

17 Indice degli argomenti 1. Definizione e classificazione degli investimenti 2. I profili dell analisi delle decisioni di investimento 3. Criteri per la valutazione degli investimenti: caratteristiche essenziali 4. Criteri per la valutazione degli investimenti: TRMC Periodo di recupero VAN 5. VAN e TIM a confronto 6. Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie 7. Conclusioni TIM IRA 17

18 Criteri per la valutazione degli investimenti TASSO INTERNO DI RENDIMENTO O TASSO IMPLICITO (TIM) r = TIM Il TIM rappresenta il rendimento lordo di un progetto di investimento Regola di decisione: TIM > k INVESTIMENTO TIM < k NO INVESTIMENTO Il TIM è infatti quel costo del capitale, per il quale i benefici in termini di flussi di cassa futuri generati dall investimento, sono completamente assorbiti dall esborso iniziale e dalle uscite successive, necessarie a compensare il finanziamento iniziale. 18

19 Indice degli argomenti 1. Definizione e classificazione degli investimenti 2. I profili dell analisi delle decisioni di investimento 3. Criteri per la valutazione degli investimenti: caratteristiche essenziali 4. Criteri per la valutazione degli investimenti: TRMC Periodo di recupero VAN 5. VAN e TIM a confronto 6. Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie 7. Conclusioni TIM IRA 19

20 Criteri per la valutazione degli investimenti INDICE DI RENDIMENTO ATTUALIZZATO (IRA) L IRA misura l efficienza dell allocazione delle risorse monetarie. Regola di decisione: IRA > 1 IRA < 1 INVESTIMENTO NO INVESTIMENTO L utilizzo dell IRA appare particolarmente interessante in presenza di operazioni concorrenti, ovvero in condizioni di carenza di risorse finanziarie per la realizzazione di tutte le alternative con VAN positivo. In ogni caso, la logica dell efficienza nell allocazione delle risorse non dovrà mai essere dominante rispetto all efficacia (obiettivo principale = massimizzare il VAN complessivo). 20

21 Indice degli argomenti 1. Definizione e classificazione degli investimenti 2. I profili dell analisi delle decisioni di investimento 3. Criteri per la valutazione degli investimenti: caratteristiche essenziali 4. Criteri per la valutazione degli investimenti: TRMC Periodo di recupero VAN 5. VAN e TIM a confronto 6. Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie 7. Conclusioni TIM IRA 21

22 VAN e TIM a confronto 1. Tassi di reinvestimento dei flussi intermedi e TIM modificato VAN Misura netta Ipotesi implicita: reinvestimento dei flussi al tasso k Misura lorda Ipotesi implicita: reinvestimento dei flussi al tasso TIM TIM Limiti del TIM: 1. Il valore del TIM ottenuto non è mai una misura puntuale della redditività del progetto, ma piuttosto rappresenta il ritorno di una combinazione d investimenti (l iniziativa originaria + ulteriori iniziative realizzabili in futuro mediante il reimpiego dei flussi incrementali generati dalla prima al TIM). 2. Il TIM non può essere utilizzato per la comparazione della redditività di due o più investimenti. TIMM (TIM modificato) 22

23 VAN e TIM a confronto 2. TIM multipli o assenza di TIM TIM > k TIM < k INVESTIMENTO NO INVESTIMENTO 23

24 VAN e TIM a confronto 3. Tassi di attualizzazione variabili VAN Permette di stimare tassi diversi per ciascun periodo TIM Il TIM deve essere comparato con un unico tasso di rendimento Si può utilizzare tassi d attualizzazione variabili Non si può utilizzare tassi d attualizzazione variabili 24

25 VAN e TIM a confronto 4. Problemi applicativi del TIM per investimenti alternativi Problema della dimensione dei progetti 1. Calcolo del progetto incrementale (= progetto grande prog. piccolo); 2. Calcolo del TIM incrementale. Regola di decisione: TIM incrementale > k TIM incrementale < k INVESTIMENTO NEL PROGETTO GRANDE INVESTIMENTO NEL PROGETTO PICCOLO 25

26 VAN e TIM a confronto 4. Problemi applicativi del TIM per investimenti alternativi Problema del timing 1. Calcolo del progetto incrementale (= progetto B prog. A); 1. Calcolo del TIM incrementale. Regola di decisione: TIM incrementale > k TIM incrementale < k INVESTIMENTO NEL PROGETTO B INVESTIMENTO NEL PROGETTO A 26

27 Indice degli argomenti 1. Definizione e classificazione degli investimenti 2. I profili dell analisi delle decisioni di investimento 3. Criteri per la valutazione degli investimenti: caratteristiche essenziali 4. Criteri per la valutazione degli investimenti: TRMC Periodo di recupero VAN 5. VAN e TIM a confronto 6. Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie 7. Conclusioni TIM IRA 27

28 Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie SE 1. Esistano alternative di investimento con VAN positivo 2. Non si disponga delle risorse monetarie necessarie alla realizzazione di tutte le iniziative economicamente vantaggiose Conseguenze: Carenza di risorse finanziarie (capital rationing) Il valore finanziario del tempo non può essere rappresentato dal solo costo del capitale r > k Sarà infatti necessario tenere in conto la possibilità di reimpiegare i flussi liberati dai progetti intrapresi, al tasso r I criteri di valutazione devono essere modificati 28

29 Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie VALORE ATTUALE NETTO RETTIFICATO (VANR) Il VANR tiene conto della possibilità di realizzare investimenti a rendimento superiore al costo del capitale, per effetto della liberazione di risorse finanziarie da parte dell investimento originario In situazioni di capital rationing, per confrontare: Progetti a vita utile differente Progetti con esborsi iniziali di dimensioni differenti EQUIPARAZIONE = operazioni volte a rendere interamente confrontabili progetti caratterizzati da importi coinvolti non eguali e da effetti che si proiettano per periodi differenti 29

30 Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie TASSO IMPLICITO RETTIFICATO (TIR) In presenza di vincoli finanziari A parità di esborso iniziale Attenzione: Il TIR può essere utilizzato per costruire un ordine di preferenza temporale nella realizzazione degli investimenti Quando gli esborsi iniziali sono di dimensioni difformi, è necessario ricorrere all indice di rendimento attualizzato rettificato. 30

31 Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie INDICE DI RENDIMENTO ATTUALIZZATO RETTIFICATO (IRAR) In situazioni in cui esistono due o più investimenti concorrenti (capital rationing) con il medesimo investimento iniziale Analisi dell IRAR per determinare la scelta migliore In situazioni in cui esistono due o più investimenti concorrenti (capital rationing) con investimento iniziale diverso Analisi dell IRAR e VANR per determinare la scelta migliore 31

32 Indice degli argomenti 1. Definizione e classificazione degli investimenti 2. I profili dell analisi delle decisioni di investimento 3. Criteri per la valutazione degli investimenti: caratteristiche essenziali 4. Criteri per la valutazione degli investimenti: TRMC Periodo di recupero VAN 5. VAN e TIM a confronto 6. Decisioni di investimento in condizioni di carenza di risorse finanziarie 7. Conclusioni TIM IRA 32

33 Conclusioni Il VAN è il criterio di elezione per valutare la performance economicofinanziaria dei progetti di investimento Il principale avversario del VAN è il tasso interno di rendimento (o tasso implicito) Il TIM presenta alcuni problemi applicativi: certi investimenti possono avere più di un solo tasso interno, o non averne del tutto; con rispetto ad investimenti alternativi, il TIM può penalizzare gli investimenti di sviluppo e quelli di maggiori dimensioni; L applicazione del TIM è molto diffuso in azienda per la forza di sintesi di cui dispongono i numeri percentuali. 33

Logiche e strumenti per la valutazione degli investimenti

Logiche e strumenti per la valutazione degli investimenti Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Logiche e strumenti per la valutazione degli investimenti Capitolo 13 Indice degli argomenti 1. Definizioni e modalità di classificazione

Dettagli

UNIVERSITA DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA. L analisi degli investimenti industriali

UNIVERSITA DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA. L analisi degli investimenti industriali UNIVERSITA DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA L analisi degli investimenti industriali Lezioni per il Corso di Diploma Universitario Economia e amministrazione delle imprese Anno Accademico 2000/2001 ASSI -

Dettagli

Valutazione degli investimenti

Valutazione degli investimenti Valutazione degli investimenti Mutina Profit Consulting S.r.l. affianca l imprenditore nella valutazione degli investimenti sia in termini di sostenibilità economica, mediante la predisposizione di Business

Dettagli

ANALISI DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI

ANALISI DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI ANALISI DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI Università degli Studi di Parma Dipartimento di Economia Testo di riferimento: Analisi Finanziaria, McGraw-Hill, 2002 Obiettivi della lezione Capire i profili di

Dettagli

Economia e Gestione delle Imprese I A.A. 2007-2008

Economia e Gestione delle Imprese I A.A. 2007-2008 Valutazione dei progetti d investimento i industriale i Università degli Studi di Firenze 1 Cos è un progetto d investimento? Un insieme di attività, produttive o finanziarie, in cui l'azienda impegna

Dettagli

ANALISI DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI. testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) McGraw-Hill, 2001 cap. 10.

ANALISI DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI. testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) McGraw-Hill, 2001 cap. 10. ANALISI DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) McGraw-Hill, 2001 cap. 10. Indice Introduzione I criteri tradizionali di valutazione degli investimenti

Dettagli

ARGOMENTI. Una premessa. La funzione finanziaria. Ruolo della finanza aziendale Analisi finanziaria aziendale Valutazione degli investimenti

ARGOMENTI. Una premessa. La funzione finanziaria. Ruolo della finanza aziendale Analisi finanziaria aziendale Valutazione degli investimenti La funzione finanziaria Prof. Arturo Capasso ARGOMENTI Ruolo della finanza aziendale Analisi finanziaria aziendale Valutazione degli investimenti Una premessa Funzione Finanziaria e Finanza Aziendale.

Dettagli

MARGHINE LA FRONTIERA VERDE

MARGHINE LA FRONTIERA VERDE MARGHINE Piano d Azione per l Energia Sostenibile della Comunità Pioniera del Marghine ALLEGATO A.2 ANALISI ECONOMICO-FINANZIARIA DELLE AZIONI CHIAVE DICEMBRE 2012 PAES Piano d Azione per l Energia Sostenibile

Dettagli

I SISTEMI DI VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI

I SISTEMI DI VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI I SISTEMI DI VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI I CRITERI DI ANALISI TECNICO-FINANZIARIA. Le practice tecniche Alessio Di Angelantonio 1. IL VALORE ATTUALE NETTO (VAN o NPV). Il criterio del VAN è uno degli

Dettagli

ANALISI DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI

ANALISI DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI ANALISI DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI testo di riferimento: Analisi inanziaria (a cura di E. Pavarani) McGraw-Hill, 2001 cap. 10. Indice Introduzione I criteri tradizionali di valutazione degli investimenti

Dettagli

La valutazione degli investimenti reali

La valutazione degli investimenti reali Teoria della Finanza Aziendale La valutazione degli investimenti reali 5 1-2 Argomenti Dai valori mobiliari agli investimenti reali Analisi dei progetti di investimento Determinazione dei flussi di cassa

Dettagli

STIMATRIX foraii. Sandro Ghirardini

STIMATRIX foraii. Sandro Ghirardini STIMATRIX foraii Sandro Ghirardini Mantova, Novembre 2013 1 foraii rappresenta lo stato dell arte delle applicazioni STIMATRIX per la valutazione e l analisi degli investimenti immobiliari. foraii appartiene

Dettagli

Analisi degli Investimenti Capitolo 10

Analisi degli Investimenti Capitolo 10 Analisi degli Investimenti Capitolo 10 1 Criteri di valutazione degli investimenti 1. Criteri finanziari di valutazione degli investimenti - Valore Attuale Netto (VAN) - Tasso Interno di Rendimento (TIR)

Dettagli

La programmazione delle scelte finanziarie

La programmazione delle scelte finanziarie Economia e gestione delle imprese II La programmazione delle scelte finanziarie dott. Matteo Rossi Benevento, 23 febbraio 2009 La gestione finanziaria La gestione finanziaria ha ad oggetto il complesso

Dettagli

Analisi dei flussi rilevanti e incentivi alla creazione di valore

Analisi dei flussi rilevanti e incentivi alla creazione di valore Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Analisi dei flussi rilevanti e incentivi alla creazione di valore Capitolo 19 Indice degli argomenti 1. Condizioni per un sano sviluppo

Dettagli

Le scelte di investimento: concetti introduttivi

Le scelte di investimento: concetti introduttivi Le scelte di investimento: concetti introduttivi La valutazione degli investimenti Obiettivo: misurare il valore creato da un iniziativa di investimento supponendo, per il momento, che la struttura finanziaria

Dettagli

4bis. Dalla valutazione dei. titoli alla valutazione degli investimenti reali. Argomenti. Domande chiave

4bis. Dalla valutazione dei. titoli alla valutazione degli investimenti reali. Argomenti. Domande chiave 1-1 4bis Teoria della Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso A.A. 2005-2006 Dalla valutazione dei A. titoli alla valutazione degli investimenti reali 1-2 Argomenti La determinazione dei flussi di cassa

Dettagli

LA VALUTAZIONE AZIENDALE E DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI

LA VALUTAZIONE AZIENDALE E DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI LA VALUTAZIONE AZIENDALE E DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI 1 LA STRATEGIA ECONOMICO-FINANZIARIA LA STRATEGIA ECONOMICO-FINANZIARIA DECISIONI RILEVANTI: DI UN AZIENDA COMPRENDE TRE DECISIONI DI DIVIDENDO

Dettagli

Corso di Analisi e Contabilità dei Costi

Corso di Analisi e Contabilità dei Costi Corso di Analisi e Contabilità dei Costi 6_L utilizzo dei costi nelle decisioni di breve periodo. Il Margine di Contribuzione e l Analisi Differenziale I costi come strumento di ausilio nelle decisioni

Dettagli

Capitolo Terzo Valore attuale e costo opportunità del capitale

Capitolo Terzo Valore attuale e costo opportunità del capitale Capitolo Terzo Valore attuale e costo opportunità del capitale 1. IL VALORE ATTUALE La logica di investimento aziendale è assolutamente identica a quella adottata per gli strumenti finanziari. Per poter

Dettagli

E.G.I. Executive summary. Economia e Gestione delle Imprese Facoltà di Scienze della Comunicazione - Università di Torino

E.G.I. Executive summary. Economia e Gestione delle Imprese Facoltà di Scienze della Comunicazione - Università di Torino Executive summary L impresa Corporate governance Le strategie d impresa Le politiche di pianificazione e controllo Le politiche organizzative La valutazione della performance 1 Il valore finanziario del

Dettagli

Gli ambiti della finanza aziendale

Gli ambiti della finanza aziendale LA FUNZIONE FINANZA Finanza aziendale Governo delle risorse di capitale dell azienda, attuato regolando tutti i movimenti di acquisizione e di impiego dei mezzi finanziari Gli ambiti della finanza aziendale

Dettagli

La teoria finanziaria del valore asserisce che il valore di una iniziativa dipende essenzialmente da tre fattori:

La teoria finanziaria del valore asserisce che il valore di una iniziativa dipende essenzialmente da tre fattori: La teoria finanziaria del valore asserisce che il valore di una iniziativa dipende essenzialmente da tre fattori: i flussi monetario che l iniziativa è in grado di generare il profilo temporale associabile

Dettagli

ECONOMIA E DIREZIONE DELLE IMPRESE 1

ECONOMIA E DIREZIONE DELLE IMPRESE 1 Corso di Laurea e Diploma in Informatica Anno Accademico 2000/2001 ECONOMIA E DIREZIONE DELLE IMPRESE 1 Prof. G. Bussolin Dott. M. Pironti Parte VII La valutazione degli investimenti Riferimenti bibliografici:

Dettagli

Le decisioni di investimento

Le decisioni di investimento DISPENSA 6 Economia ed Organizzazione Aziendale Le decisioni di investimento 1 Le decisioni di investimento Una introduzione 2 Come è possibile misurare, attraverso grandezze economico-finanziarie, l impatto

Dettagli

Corso di finanza immobiliare e real estate

Corso di finanza immobiliare e real estate Corso di finanza immobiliare e real estate Valutazione di investimenti immobiliari: costruzione di piani di investimento e strumenti di valutazione economico- patrimoniale e finanziaria Milano, lunedì

Dettagli

Obiettivi della lezione #4

Obiettivi della lezione #4 Obiettivi della lezione #4 La lezione oggi affronta i seguenti temi: modelli DCF: valore attuale netto e rendimento (saggio di rendimento interno) di un progetto il ruolo delle modalità di finanziamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale (7,5 CFU) Allievi Meccanici. Prof. Michele Meoli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale (7,5 CFU) Allievi Meccanici. Prof. Michele Meoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di (7,5 CFU) Allievi Meccanici Prof. Michele Meoli 3.3 Altre Tecniche di Valutazione Sommario della lezione Analisi degli investimenti Tecniche alternative Tasso

Dettagli

Argomenti. Domande chiave. Le metodologie alternative al VAN. Teoria della Finanza Aziendale

Argomenti. Domande chiave. Le metodologie alternative al VAN. Teoria della Finanza Aziendale Teoria della Finanza Aziendale Le metodologie alternative al VAN 6 1- Argomenti Il VAN e le possibili alternative Il Payback Period Il rendimento medio contabile Il TIR Valutazione in presenza di vincoli

Dettagli

La valutazione degli degli investimenti reali reali

La valutazione degli degli investimenti reali reali Teoria della Finanza Aziendale La valutazione degli investimenti reali 5 1-2 Argomenti Dai valori mobiliari agli investimenti reali Analisi dei progetti di investimento Determinazione dei flussi di cassa

Dettagli

L analisi economico finanziaria dei progetti

L analisi economico finanziaria dei progetti PROVINCIA di FROSINONE CIOCIARIA SVILUPPO S.c.p.a. LABORATORI PER LO SVILUPPO LOCALE L analisi economico finanziaria dei progetti Azione n. 2 Progetti per lo sviluppo locale LA FINANZA DI PROGETTO Frosinone,

Dettagli

Capitolo 10. Analisi degli investimenti in beni strumentali

Capitolo 10. Analisi degli investimenti in beni strumentali Capitolo 10 Analisi degli investimenti in beni strumentali 1 I criteri tradizionali di valutazione degli investimenti 1. Il tempo di recupero (payback period) 2. Il payback period attualizzato 3. Il rendimento

Dettagli

i criteri di valutazione

i criteri di valutazione La fattibilità economica dei progetti: i criteri di valutazione 14.XII.2011 I criteri di fattibilità del progetto La convenienza di un investimento t immobiliare per il promotore può avvenire attraverso

Dettagli

Analisi Costi-Benefici

Analisi Costi-Benefici Politica economica (A-D) Sapienza Università di Rome Analisi Costi-Benefici Giovanni Di Bartolomeo Sapienza Università di Roma Scelta pubblica Intervento pubblico realizzazione di progetti esempi: infrastrutture,

Dettagli

CALCOLI DI CONVENIENZA ECONOMICA DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI

CALCOLI DI CONVENIENZA ECONOMICA DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI CALCOLI DI CONVENIENZA ECONOMICA DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI Per ottenere una maggiore o migliore capacità produttiva, il decisore definisce i progetti di investimento industriale per mezzo dei quali

Dettagli

Misure finanziarie del rendimento: il Van

Misure finanziarie del rendimento: il Van Misure finanziarie del rendimento: il Van 6.XI.2013 Il valore attuale netto Il valore attuale netto di un progetto si calcola per mezzo di un modello finanziario basato su stime circa i ricavi i costi

Dettagli

Le metodologie alternative al VAN

Le metodologie alternative al VAN Teoria della Finanza Aziendale Le metodologie alternative al VAN 6 1-2 Argomenti Il VAN e le possibili alternative Il Payback Period Il rendimento medio contabile Il TIR Valutazione in presenza di vincoli

Dettagli

CAPITOLO I LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

CAPITOLO I LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO CAPITOLO I LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO 1. PREMESSA. Nell ambito di un impresa è importante la ricerca di 3 equilibri: 1) Reddituale: o capacità dell azienda di stare sul mercato, nel

Dettagli

Misure finanziarie del rendimento: il Van

Misure finanziarie del rendimento: il Van Misure finanziarie del rendimento: il Van 12.XI.2014 Il valore attuale netto Il valore attuale netto di un progetto si calcola l per mezzo di un modello finanziario basato su stime circa i ricavi i costi

Dettagli

Analisi di fattibilità e valutazione dell investimento. Sergio Terzi

Analisi di fattibilità e valutazione dell investimento. Sergio Terzi Analisi di fattibilità e valutazione dell investimento Sergio Terzi 1 Investimenti industriali Esempi di progetti di investimento sono: Apertura di un nuovo stabilimento Messa in opera di un nuovo impianto

Dettagli

Le tecniche di finanziamento: il confronto di convenienza tra mutuo e leasing

Le tecniche di finanziamento: il confronto di convenienza tra mutuo e leasing Le tecniche di finanziamento: il confronto di convenienza tra mutuo e leasing Metodologie di tipo finanziario per la valutazione di convenienza Requisiti base di una metodologia finanziaria di valutazione:

Dettagli

IL BUSINESS PLAN PER TUTTI. 25 giugno 2014

IL BUSINESS PLAN PER TUTTI. 25 giugno 2014 IL BUSINESS PLAN PER TUTTI 25 giugno 2014 Elaborazione del Modello di Greitner Esempio di Mappa strategica Massimizzazione del profitto Remunerazione adeguata dei soci Economico Finanziaria Aumento della

Dettagli

IL PROJECT FINANCING IN CONCRETO: IL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO. Marco Righini

IL PROJECT FINANCING IN CONCRETO: IL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO. Marco Righini IL PROJECT FINANCING IN CONCRETO: IL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO Classificazione delle opere in PPP Progetti dotati di generare reddito Progetti dove il soggetto privato fornisce direttamente servizi alla

Dettagli

La valutazione degli investimenti: le tecniche tradizionali

La valutazione degli investimenti: le tecniche tradizionali Anno Accademico 2012-2013 Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Scienze MM.FF.NN Corso di Laurea in Informatica Corso di Economia e Organizzazione Aziendale La valutazione degli investimenti:

Dettagli

L ANALISI DI FATTIBILITÀ PER GLI IMPIANTI A FONTI RINNOVABILI

L ANALISI DI FATTIBILITÀ PER GLI IMPIANTI A FONTI RINNOVABILI APITOLO 1 L AALISI DI FATTIILITÀ PER GLI IMPIATI A FOTI RIOVAILI Analogamente a qualunque altra impresa industriale, la decisione di realizzare un impianto alimentato con fonti energetiche rinnovabili

Dettagli

Saggio di attualizzazione, tasso di rendimento interno e saggio di capitalizzazione

Saggio di attualizzazione, tasso di rendimento interno e saggio di capitalizzazione Saggio di attualizzazione, tasso di rendimento interno e saggio di capitalizzazione 27.XI.2013 Scopo e temi della lezione I principali tassi per la misura del valore degli investimenti sono: il saggio

Dettagli

CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE

CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

La leva finanziaria 17.XI.2009. Corso di Valutazione economica del progetto - Clasarch - Prof. E. Micelli - Aa 2009.10

La leva finanziaria 17.XI.2009. Corso di Valutazione economica del progetto - Clasarch - Prof. E. Micelli - Aa 2009.10 La leva finanziaria 17.XI.2009 Capitale proprio/capitale di debito Il capitale impiegato per la realizzazione di un progetto può essere di due tipi: Capitale proprio del soggetto che effettua l operazione

Dettagli

Misure finanziarie del rendimento: il Van

Misure finanziarie del rendimento: il Van Venezia, 6 novembre 2013 Prof. Antonella Faggiani Arch. Valeria Ruaro, collaboratrice alla didattica estimo.b.acc2013@gmail.com Corso di Estimo Laurea Magistrale Architettura per il Nuovo e l Antico Dipartimento

Dettagli

Scegliere gli investimenti

Scegliere gli investimenti 1-1 Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso 6 Scegliere gli investimenti A. con il metodo del valore attuale netto 1- Argomenti Come si determinano i flussi di cassa da attualizzare Le decisioni di investimento

Dettagli

Sistemi di Controllo di Gestione

Sistemi di Controllo di Gestione Sistemi di Controllo di Gestione Decisioni di lungo termine: la scelta degli investimenti 1 Che cosa è un investimento Un investimento è un impegno di risorse monetarie di lungo periodo a fronte del quale

Dettagli

investimenti 2. Valutazione del rischio.

investimenti 2. Valutazione del rischio. PROGRAMMA 0. Introduzione 1. Valore: Pianificazione finanziaria Valore attuale Valutazione delle obbligazioni e delle azioni, Valore attuale netto ed altri criteri di scelta degli investimenti 2. Valutazione

Dettagli

Valutazione degli Intangibles ai fini del valore aziendale

Valutazione degli Intangibles ai fini del valore aziendale Valutazione degli Intangibles ai fini del valore aziendale La valorizzazione dei beni immateriali: i metodi di valutazione Rag. Roberto Spaggiari Reggio Emilia 20 giugno 2013 Page 1 Tempi di crisi Coscienza

Dettagli

Lezione 2: L investimento in strumenti finanziari I drivers dell analisi del valore L analisi dei titoli obbligazionari:

Lezione 2: L investimento in strumenti finanziari I drivers dell analisi del valore L analisi dei titoli obbligazionari: Lezione 2: L investimento in strumenti finanziari I drivers dell analisi del valore L analisi dei titoli obbligazionari: Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri L investimento in strumenti finanziari

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale (7,5 CFU) Allievi Meccanici. Prof. Michele Meoli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale (7,5 CFU) Allievi Meccanici. Prof. Michele Meoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di (7,5 CFU) Allievi Meccanici Prof. Michele Meoli 3.2 Il Valore Attuale Netto Analisi degli investimenti Overview tecniche di valutazione degli investimenti Tra

Dettagli

L analisi degli investimenti

L analisi degli investimenti Corso di Laurea in Produzione dell Edilizia Corso di Economia e Gestione delle Imprese 9^ lezione L analisi degli investimenti 3 maggio 2005 Prof. Federico Della Puppa - A.A. 2004-2005 Dalla teoria alla

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di prof.ssa Maria Sole Brioschi Le decisioni aziendali di lungo periodo DLP-L Corso 20085 Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Edile Anno Accademico 2012/2013

Dettagli

1. Analisi della rilevanza dell idea-progetto e specificazione delle alternative progettuali

1. Analisi della rilevanza dell idea-progetto e specificazione delle alternative progettuali Studi di Fattibilità e Analisi Costi Benefici L esperienza maturata dalla Proind Srl nel supporto e nell assistenza tecnica alle Pubbliche Amministrazioni in materia di valutazione di investimenti pubblici,

Dettagli

ANALISI COSTI-BENEFICI

ANALISI COSTI-BENEFICI ANALISI COSTI-BENEFICI Valutazione di progetti pubblici Le politiche pubbliche correnti consistono nel realizzare progetti pubblici: il policy maker deve decidere quale progetto è da preferire tra le varie

Dettagli

Scegliere gli investimenti con il A. metodo del valore attuale netto

Scegliere gli investimenti con il A. metodo del valore attuale netto 1-1 Teoria della Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso A.A. 007-008 6 Scegliere gli investimenti con il A. metodo del valore attuale netto 1- Argomenti Come si determinano i flussi di cassa da attualizzare

Dettagli

IL VALORE FINANZIARIO DEL TEMPO. Docente: Prof. Massimo Mariani

IL VALORE FINANZIARIO DEL TEMPO. Docente: Prof. Massimo Mariani IL VALORE FINANZIARIO DEL TEMPO Docente: Prof. Massimo Mariani 1 SOMMARIO Il concetto di tempo Il valore finanziario del tempo Le determinanti del tasso di interesse La formula di Fisher I flussi di cassa

Dettagli

ASPETTI DELLA GESTIONE AZIENDALE RAMO FINANZIARIO E RAMO ECONOMICO

ASPETTI DELLA GESTIONE AZIENDALE RAMO FINANZIARIO E RAMO ECONOMICO ASPETTI DELLA GESTIONE AZIENDALE RAMO FINANZIARIO E RAMO ECONOMICO RAMO FINANZIARIO: coinvolge le grandezze finanziarie: denaro, crediti e debiti di varia natura, sia di funzionamento che di finanziamento.

Dettagli

Valutaz. redditività investimenti impiantistici

Valutaz. redditività investimenti impiantistici Ingegneria economica 1 Valutaz. redditività investimenti impiantistici Investimenti industriali Flussi di cassa Fasi degli investimenti Metodi di valutazione 2 2005 Politecnico di Torino 1 3 Il flusso

Dettagli

Il Cambiamento e l Innovazione nella Professione: il Controllo Direzionale

Il Cambiamento e l Innovazione nella Professione: il Controllo Direzionale Il Cambiamento e l Innovazione nella Professione: il Controllo Direzionale La contabilità analitica e la misurazione degli oggetti di calcolo Prof. Cattaneo Cristiana Bergamo, 15 Ottobre 2010 ARGOMENTO

Dettagli

Indice generale. Parte prima Valore 1. Nota dell editore

Indice generale. Parte prima Valore 1. Nota dell editore 02. indice (V-X) 14-07-2003 16:40 Pagina V Nota dell editore XI Parte prima Valore 1 1 Perché la finanza aziendale è importante 3 1.1 Ruolo del manager finanziario 3 1.2 Chi è il manager finanziario? 5

Dettagli

Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento

Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Tecniche di stima del costo e delle altre forme di finanziamento Capitolo 17 Indice degli argomenti 1. Rischio operativo e finanziario

Dettagli

TUTORATI - FINANZA AZIENDALE 1 SOTTOPERIODO - BERGAMO

TUTORATI - FINANZA AZIENDALE 1 SOTTOPERIODO - BERGAMO TUTORATI - FINANZA AZIENDALE 1 SOTTOPERIODO - BERGAMO 1) Riclassificare secondo il criterio di pertinenza gestionale, presentando il prospetto sintetico: IMPIEGHI SP riclassificato secondo il criterio

Dettagli

ANALISI AZIENDALE e CONTROLLO DI GESTIONE

ANALISI AZIENDALE e CONTROLLO DI GESTIONE ANALISI AZIENDALE e CONTROLLO DI GESTIONE INVESTIMENTI: LEASING E FINANZIAMENTI A CONFRONTO Dott. Aldo Canal e Dott. Gianluca Giacomello Mestre (VE), 30 Ottobre 2015 Agenda Parte 1 Parte 2 SCELTE DI INVESTIMENTO

Dettagli

Appendice A: il calcolo dei flussi nella valutazione degli investimenti

Appendice A: il calcolo dei flussi nella valutazione degli investimenti 16 18-12-2007 19:11 Pagina 465 Le decisioni di lungo termine: gli elementi necessari alla valutazione di un investimento 465 rischio dei manager potrebbe condizionare il rifiuto di un progetto con un van

Dettagli

SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE - la metodologia EVA -

SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE - la metodologia EVA - CORSO DI PIANIFICAZIONE FINANZIARIA SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE - la metodologia EVA - Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2002 Cap. 9 (Dottor

Dettagli

12 L ECONOMICITA AZIENDALE. 14 ottobre 2005 Ragioneria Generale e Applicata 1

12 L ECONOMICITA AZIENDALE. 14 ottobre 2005 Ragioneria Generale e Applicata 1 12 L ECONOMICITA AZIENDALE 14 ottobre 2005 Ragioneria Generale e Applicata 1 L economicità Tutte le aziende, per poter conseguire i propri fini, devono essere in grado di operare in condizioni di: -autonomia

Dettagli

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE. Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009. Valutazione degli investimenti

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE. Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009. Valutazione degli investimenti FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009 Valutazione degli investimenti Investimento (1/2) E una decisione che comporta l impegno

Dettagli

Mario Parisi BUSINESS PLANNING. Eurilink

Mario Parisi BUSINESS PLANNING. Eurilink CAMPUS 24 Mario Parisi BUSINESS PLANNING Eurilink Copyright 2012 Eurilink Eurilink Edizioni Srl Via Nomentana, 335, 00162 Roma www.eurilink.it - info@eurilink.it ISBN: 978 88 95151 748 Prima edizione,

Dettagli

Il processo di Business Planning e il Business Plan. Vincenzo Corvello

Il processo di Business Planning e il Business Plan. Vincenzo Corvello Il processo di Business Planning e il Business Plan Il problema del finanziamento Le fonti di finanziamento Fonti interne: Riserve di utile Capitale proprio Fonti esterne: Debito Prestiti Obbligazioni

Dettagli

19.4. La riserva di elasticità

19.4. La riserva di elasticità INTRODUZIONE ALLA FINANZA 1.OBIETTIVI AZIENDALI E COMPITI DELLA FINANZA, di M. Dallocchio e A. Salvi 1.1. Creazione di valore come idea-guida 1.2. Creazione di valori per l impresa o per gli azionisti?

Dettagli

Forum APB Milano, 4 Aprile 2006

Forum APB Milano, 4 Aprile 2006 Contenuti, logiche ed effetti di Basilea 2 sulle PMI Le informazioni qualitative rilevanti ai fini del rating qualitativo: il controllo di gestione aziendale come elemento importante dei dati qualitativi

Dettagli

SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE

SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE CORSO DI CORPORATE BANKING SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE - la metodologia EVA - Qual è il fine dell impresa nella logica della finanza aziendale? Massimizzare la creazione del valore per

Dettagli

La gestione degli Investimenti in Beni Patrimoniali. Mario Morolli

La gestione degli Investimenti in Beni Patrimoniali. Mario Morolli La gestione degli Investimenti in Beni Patrimoniali Mario Morolli Convegno ABI Costi & Business Roma, 18 e 19 novembre 2003 INDICE PRESENTAZIONE DEL GRUPPO UNILEVER ITALIA STRATEGIA ED INVESTIMENTI TIPOLOGIE

Dettagli

Le Scelte Finanziarie. S. Corsaro Matematica Finanziaria a.a. 2007/08

Le Scelte Finanziarie. S. Corsaro Matematica Finanziaria a.a. 2007/08 Le Scelte Finanziarie 1 Tasso Interno di Rendimento Consideriamo un operazione finanziaria (t 0 =0): 0 x 0 t 1 t 2 t m...... x 1 x 2 x m Posto: x = x0, x1,, xm { } si definisce tasso interno di rendimento

Dettagli

Investimento Immobiliare Mercato, valutazione, rischio e portafogli

Investimento Immobiliare Mercato, valutazione, rischio e portafogli Investimento Immobiliare Mercato, valutazione, rischio e portafogli Martin Hoesli Giacomo Morri Capitolo 2 RENDIMENTO E RISCHIO DI UN INVESTIMENTO IMMOBILIARE Agenda Rendimento - Rendimenti immediati -

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015)

Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015) Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015) prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it mauro.aliano@unica.it 1 Il rischio di interesse 2 Il rischio di tasso di interesse Il rischio di tasso di interesse può essere

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards IAS 40 Investimenti immobiliari SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SINTESI ILLUSTRAZIONE DEL PRINCIPIO CONTABILE FINALITA TRATTAMENTO CONTABILE DEGLI INVESTIMENTI IMMOBILIARI VALUTAZIONE INIZIALE

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA IMPIANTI INDUSTRIALI. Andrea Chiarini andrea.chiarini@chiarini.it. Andrea Chiarini 1

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA IMPIANTI INDUSTRIALI. Andrea Chiarini andrea.chiarini@chiarini.it. Andrea Chiarini 1 IMPIANTI INDUSTRIALI Andrea Chiarini andrea.chiarini@chiarini.it Andrea Chiarini 1 PARTE 3 REDDITIVITA DEGLI INVESTIMENTI Andrea Chiarini 2 PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO E DEL PROCESSO Analisi

Dettagli

I metodi di valutazione di azienda

I metodi di valutazione di azienda I metodi di valutazione di azienda 2 parte A cura del prof. Michele Rutigliano 1 I metodi finanziari: logica sottostante I metodi finanziari sono generalmente ritenuti i più razionali ai fini della valutazione

Dettagli

FINANZA AZIENDALE RISULTATI PROVA DEL 13/9/2005

FINANZA AZIENDALE RISULTATI PROVA DEL 13/9/2005 FINANZA AZIENDALE RISULTATI PROVA DEL 13/9/2005 Si ricorda agli studenti che: 1. la registrazione del voto avverrà improrogabilmente in data 20/9/2005 alle ore 10.00. LO STUDENTE CHE NON SI PRESENTA IN

Dettagli

IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari

IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari IAS 40 - OIC 16: Investimenti immobiliari Roma, marzo/maggio 2015 Finalità e ambito di applicazione Un investimento immobiliare è una proprietà immobiliare posseduta per: Percepire canoni d affitto Ottenere

Dettagli

Giudizi di convenienza sull esecuzione di un miglioramento fondiario

Giudizi di convenienza sull esecuzione di un miglioramento fondiario DIPARTIMENTO di AGRARIA Corso di Laurea in SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE Classe L-25: Classe delle lauree in Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali Anno accademico 2012-2013 Corso integrato Economia e

Dettagli

Economia Applicata Lezione 19. Giorgia Giovannetti

Economia Applicata Lezione 19. Giorgia Giovannetti Economia Applicata Lezione 19 Giorgia Giovannetti Riassunto: investimenti D: Cosa si intende per progetto di investimento? D2: Un investimento pubblico è diverso da uno privato? D3: Cosa significa valutare

Dettagli

Tre temi sui saggi impiegati nella stima e nella valutazione dei progetti 26.XI. 2009

Tre temi sui saggi impiegati nella stima e nella valutazione dei progetti 26.XI. 2009 Tre temi sui saggi impiegati nella stima e nella valutazione dei progetti 26.XI. 2009 1. La natura finanziaria della capitalizzazione La capitalizzazione dei redditi rappresenta, sotto il profilo finanziario,

Dettagli

Applicazione: Pianificazione di un impianto con il valore attuale netto

Applicazione: Pianificazione di un impianto con il valore attuale netto Applicazione: Pianificazione di un impianto con il valore attuale netto Un azienda intende produrre un farmaco che sarà venduto in modo esclusivo per 20 anni, dopo di che il brevetto diverrà pubblico.

Dettagli

Il Roe è il migliore indicatore di performance? Il Roe è il migliore indicatore di performance? Le alternative al reddito sono molto significative.

Il Roe è il migliore indicatore di performance? Il Roe è il migliore indicatore di performance? Le alternative al reddito sono molto significative. Il Roe è il migliore indicatore di performance? Gli schemi di analisi si basano sull assunto che il Roe sia un valido indicatore sintetico della performance. In realtà, il Roe è solamente uno degli indicatori

Dettagli

Il progetto e la sua fattibilità: gli strumenti

Il progetto e la sua fattibilità: gli strumenti Il progetto e la sua fattibilità: gli strumenti 17.XII.2008 Scopo della comunicazione Abbiamo sino a qui analizzato i principali attori che entrano in gioco in un operazione di sviluppo immobiliare, le

Dettagli

Le funzioni di gestione dell impresa: la gestione finanziaria. La scelta dei progetti di investimento

Le funzioni di gestione dell impresa: la gestione finanziaria. La scelta dei progetti di investimento Le funzioni di gestione dell impresa: la gestione finanziaria. La scelta dei progetti di investimento dott. Matteo Rossi La gestione finanziaria La gestione finanziaria ha ad oggetto il complesso di decisioni

Dettagli

ANALISI DEI FLUSSI RILEVANTI E INCENTIVI ALLA CREAZIONE DI VALORE. Docente: Prof. Massimo Mariani

ANALISI DEI FLUSSI RILEVANTI E INCENTIVI ALLA CREAZIONE DI VALORE. Docente: Prof. Massimo Mariani ANALISI DEI FLUSSI RILEVANTI E INCENTIVI ALLA CREAZIONE DI VALORE Docente: Prof. Massimo Mariani 1 SOMMARIO determinazione dei flussi rilevanti; definizione di flussi monetari; definizione di flussi differenziali;

Dettagli

Valore attuale netto e tasso di rendimento interno

Valore attuale netto e tasso di rendimento interno Valore attuale netto e tasso di rendimento interno 16.XI.2009 Corso di Valutazione economica del progetto - Clasarch - Prof. E. Micelli - Aa 2009.10 Il percorso di valutazione Van e fattibilità Stima di

Dettagli

Banca Centropadana Zero Coupon 03.09.2012-16.12.2019 Serie 342 ISIN: IT0004846694

Banca Centropadana Zero Coupon 03.09.2012-16.12.2019 Serie 342 ISIN: IT0004846694 10. MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE OBBLIGAZIONI A ZERO COUPON Banca Centropadana Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede sociale in Piazza IV Novembre 11 26862 Guardamiglio (LO) Iscritta all

Dettagli

L IMPATTO FINANZIARIO CORRELATO ALL ACQUISTO DI UN AUTOVEICOLO

L IMPATTO FINANZIARIO CORRELATO ALL ACQUISTO DI UN AUTOVEICOLO Secondo Incontro Giovedì 14 Aprile 2011 L IMPATTO FINANZIARIO CORRELATO ALL ACQUISTO DI UN AUTOVEICOLO Interviene: Prof. Adriano Gios SOMMARIO LA SOSTENIBILITA FINANZIARIA DELL INVESTIMENTO IL DIVERSO

Dettagli

NEL MODELLO MICROECONOMICO

NEL MODELLO MICROECONOMICO NEL MODELLO MICROECONOMICO 1 solo periodo Output: flusso Input: flusso Decisioni dell impresa: raffrontare ricavi correnti con costi correnti Questo si adatta bene ad alcuni fattori (il LAVORO) Meno soddisfacente

Dettagli