YET S O F A R F R O M SAF E T Y

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "YET S O F A R F R O M SAF E T Y"

Transcript

1 UNHCR / A. D Amato YET S O F A R F R O M SAF E T Y Totale di arrivi via mare MEDITERRANEO RIFUGIATI E MIGRANTI RISCHIANO LA VITA IN MARE PER RAGGIUNGERE L EUROPA È passato quasi un anno dalle terribili tragedie al largo della costa di Lampedusa, quando due imbarcazioni si sono rovesciate causando la morte di più di 600 rifugiati e migranti. Quanto avviene in Siria, Iraq, Repubblica Centrafricana, Sud Sudan e altrove ci ricorda che la necessità di garantire protezione internazionale ai rifugiati è più urgente che mai. Sono poche le possibilità per entrare in modo regolare in Europa, e così migliaia di persone minacciate da persecuzioni e gravi violazioni dei diritti umani nei loro paesi si trovano a intraprendere pericolose rotte marittime. Le tragedie avvenute nel mese di ottobre vicino a Lampedusa e il bilancio delle vittime nel Mar Mediterraneo, in costante crescita, sono un campanello d'allarme per un azione europea congiunta, fondata sulla solidarietà, la condivisione degli oneri e la garanzia di protezione a quanti fuggono da persecuzioni e violenze.

2 Come molte altre volte, il 3 ottobre Letebrhane stava sognando l'europa. Era fuggita dall Eritrea, aveva superato il deserto per salire a bordo di un gommone sovraffollato che le avrebbe fatto attraversare il Mar Mediterraneo. Al largo della costa di Lampedusa in Italia, alle porte d'europa, la barca si è capovolta e il suo viaggio si è trasformato in un incubo, che ha provocato la morte di 368 persone. Tra di esse, c era anche la sua migliore amica. Lete è stata salvata da tre pescatori. "Dopo il naufragio, sono stata portata via in elicottero e condotta in ospedale. Sapevo che la mia amica era morta, ma non ho avuto la possibilità di vedere i corpi e le bare e non riuscivo a crederci." Ancora adesso si aggrappa alla piccola speranza di poterla rivedere da qualche parte. Undici mesi dopo il naufragio, Lete dice che se la sta cavando bene, ha chiesto asilo in Norvegia e ha trovato un posto bello e sicuro in cui vivere. Ha anche iniziato a seguire le lezioni in una scuola di lingue. La possibilità di tornare a Lampedusa per la commemorazione la spaventava. Le sono improvvisamente tornate alla memoria immagini che aveva cercato di dimenticare. Ma dopo aver parlato con altri sopravvissuti, Lete ha superato le sue paure e ha capito quanto fosse importante per lei essere lì. "Ringrazio Dio", ha detto, "perché per me il 3 ottobre è stato come tornare alla luce." Un anno più tardi, potrà finalmente incontrare le persone che l'hanno tratta in salvo e ringraziarle per averle restituito la vita. "Siamo rimasti in contatto su Facebook, ma non parlavano inglese. Sono riuscita a dirgli solamente: Grazie, grazie, grazie"! Letebrhane, Eritrea, sopravvissuta alla tragedia del 3 ottobre. LAMPEDUSA 3 OTTOBRE 2013 Un anno dopo, arrivano sempre più persone e MUOIONO ALLE PORTE DELL EUROPA... Dall inizio del 2014 sono arrivati via mare nel Mediterraneo oltre rifugiati e migranti, rispetto ai arrivati nel L'Italia ha ricevuto più di arrivi nel 2014, al ritmo impressionante di arrivi al mese o 516 arrivi al giorno. La maggior parte di essi sono stati soccorsi in mare dall Italia nell ambito dell operazione navale Mare Nostrum. L'UNHCR stima che nel 2014 oltre persone sono morte o sono ancora disperse in mare, tra cui più di dall'inizio di giugno, rispetto ai poco più di 600 nel Quasi la metà delle persone che sono arrivate nel 2014 provengono dalla Siria e dall Eritrea. Guardando solo all Italia il numero di eritrei e siriani arrivati via mare dall inizio dell anno è aumentato di quasi il 400% e il 600%, rispetto allo stesso periodo del Tra questi, è in aumento il numero di donne, bambini e anziani che intraprendono la traversata, andando a incrementare la già elevata percentuale di persone vulnerabili a bordo di imbarcazioni non sicure. Dall inizio del 2014, oltre minori sono arrivati a Malta e in Italia via mare, di cui almeno non accompagnati. UNHCR / A. D Amato

3 NECESSARIA UN AZIONE URGENTE E COLLETTIVA PER SALVARE VITE UMANE La drammatica situazione alle frontiere marittime dell'europa richiede un'azione urgente e concertata, con l'obiettivo generale di salvare vite umane. Dopo un anno, si deve fare di più. Gli sforzi devono concentrarsi con maggiore urgenza sui seguenti aspet ti: UNHCR / I. Ibba 1. RAFFORZARE IL SOCCORSO IN MARE È necessario assicurare che venga mantenuta la consolidata tradizione di soccorso in mare, mantenendo un forte impegno nelle operazioni di ricerca e soccorso nel Mediterraneo anche con il supporto dell'unione Europea (UE) e degli Stati membri. 2. INCREMENTARE LE ALTERNATIVE LEGALI ALLE PERICOLOSE TRAVERSATE L'Europa deve aumentare le alternative legali a queste pericolose traversate. Ciò potrebbe avvenire attraverso un incremento delle quote di reinsediamento e l'accesso a visti pe ragioni umanitare destinati alle popolazioni in difficoltà che ricorrono a rotte marittime pericolose in cerca di sicurezza. Gli Stati possono anche facilitare i ricongiungimenti famigliari, dal momento che molti tra coloro che arrivano via mare stanno cercando di riunirsi con la famiglia in Europa, e promuovere il ricorso a schemi di sponsorizzazione private. Inoltre, gli Stati possono utilizzare programmi di visti per motivi di studio o lavoro. 3. GARANTIRE ALLE PERSONE IN CERCA DI PROTEZIONE ACCESSO ALLE PROCEDURE D ASILO E SOLUZIONI DUREVOLI Tra coloro che arrivano, in molti sono fuggiti dalle loro case a causa di conflitti e violenze e hanno bisogno di protezione. Gli Stati sono tenuti a fornire adeguate condizioni di accoglienza e un accesso rapido alle procedure di asilo. Con il sostegno dell'ue, potrebbero potenzialmente essere approntati ulteriori servizi di prima accoglienza e di assistenza nella procedura; potrebbero inoltre essere individuate soluzioni durevoli.. La risposta dell'europa deve rappresentare un vero sforzo collettivo, in grado di offrire modi più sicuri per trovare protezione, pur mantenendo una forte capacità di soccorrere le persone in mare. Se si fallisce, molte altre persone perderanno la vita alle porte dell'europa. António Guterres, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati Un reale progresso sulla questione delle traversate via mare è possibile solo se si offrono alternative credibili. Esortiamo i paesi a considerare tutte le possibilità. Vincent Cochetel, Direttore dell Ufficio per l Europa, UNHCR Mahmoud è fuggito dalla Siria con le sue due figlie, Rose e Jasmine, dopo aver perso la moglie in un bombardamento a Yarmouk: "Avevo appena perso una delle persone più importanti della mia vita e non potevo rischiare le vite delle altre due, le mie figlie." Mahmoud e le sue figlie sono arrivati in Italia a notte fonda in aprile del Sono sbarcati dalla "San Giusto", una nave della Marina Militare italiana che li aveva appena soccorsi in mare. La barca su cui si erano imbarcati a Tripoli era mal equipaggiata per attraversare il mare e hanno dovuto trascorrere diversi giorni in mare, stipati sulla barca con altre 200 persone. Il loro viaggio dalla Siria all Italia è durato quattro mesi durante i quali hanno attraversato cinque frontiere, passando per il Libano, l'algeria, la Tunisia e la Libia. In Tunisia, dove sono rimasti bloccati per oltre tre mesi, hanno sofferto la fame e la sete.

4 DA DOVE VENGONO MIGRAZIONI FORZATE AL CENTRO DEGLI ARRIVI VIA MARE DA DOVE SI PARTE: SEMPRE PIÙ PERSONE COSTRETTE AD ANDARSENE 25% 21% 18% 13% 7% Eritrea 28,557 Siria 23,945 Altri 17,228 Altri (Africa subsahariana) 14,374 Mali 7,971 Le persone che hanno attraversato il Mediterraneo nel 2014 provengono da più di 40 paesi e da tre diversi continenti. Negli ultimi due anni, quasi la metà delle persone arrivate nel Mediterraneo provenivano dalla Siria e dall Eritrea. Oltre a loro, c erano anche persone provenienti dalla Somalia e dall Iraq in arrivo via mare in Italia in cerca di sicurezza. Da gennaio ad agosto 2014, più di eritrei, tra cui quasi minori non accompagnati, sono arrivati in Italia via mare, insieme ad altre persone provenienti dalla Somalia. Nello stesso periodo sono arrivati in Italia circa siriani. Le altre sono persone provenienti da paesi dell Africa subsahariana; vi è anche un numero crescente di palestinesi in fuga dalla Siria e più recentemente dalla Striscia di Gaza. Un elevata percentuale di coloro che arrivano e vengono soccorsi in mare sono rifugiati e richiedenti asilo in fuga da guerre, violenze e persecuzioni. È innegabile che vi sia un rapporto tra l'aumento dei migranti forzati (oltre 51 milioni di persone) e l'incremento del numero di persone che cercano di trovare la sicurezza in Europa. Inoltre, il peggioramento della situazione nei paesi in cui risiedevano i rifugiati contribuisce a costringere più persone a ulteriori spostamenti. Molti rifugiati e richiedenti asilo si trovano senza alternative legali e sicure e spesso si affidano a trafficanti, rendendosi ancora più vulnerabili agli abusi e allo sfruttamento, e venendo talvolta detenuti per lunghi periodi di tempo La maggior parte delle persone che arrivano in Europa partono dalla Libia. Nel 2013, su persone giunte in Italia, più di sono partite dalla Libia. Questa tendenza è destinata ad aumentare nel Il peggioramento della situazione in Libia sta anche costringendo più persone a correre il rischio di viaggiare a bordo di imbarcazioni non sicure nelle mani dei trafficanti. Una bambina siriana che ha viaggiato con il suo zaino di scuola dorme sul braccio del padre. Insieme sono fuggiti dagli scontri in corso vicino casa e hanno viaggiato per centinaia di chilometri. UNHCR / A. D Amato 5 % Nigeria 5,861 5 % 3 % 3 % Gambia 5,158 Somalia 3,646 Egitto 3,026

5 Cos altro poteva perdere? Amid è un padre di famiglia siriano. Amid è un rifugiato siriano che è stato salvato con la sua famiglia. Il momento in cui ha deciso di partire è stato anche il momento in cui capito che non aveva altro da perdere. Le tappe successive del suo viaggio verso la Libia hanno semplicemente rafforzato le sue convinzioni: quella era l'unica scelta che gli rimaneva da prendere. A BORDO DI BARCHE INSICURE NELLE MANI DEI TRAFFICANTI Questo aumento repentino e progressivo delle traversate del mar Mediterraneo ha portato ad un peggioramento delle già precarie condizioni di viaggio. Si tratta anche di un fenomeno di massa di traffico di persone, in cui i rifugiati e gli immigrati si trovano in una posizione vulnerabile, sottoposti ad abusi con l uso della forza, di minacce o con l inganno. Il tutto al solo scopo di sfruttarle il più possibile. Secondo quanto riferito dai rifugiati e dai migranti tratti in salvo, per avere un giubbotto di salvataggio bisogna pagare di più ma nella maggior parte dei casi non ci sono nemmeno pagando. Prima della partenza, può accadere che si trascorrano diversi giorni o settimane detenuti dai trafficanti, senza informazioni e nella costante paura di essere ingannati e abusati. Quando si arriva al momento della traversata, finiscono su imbarcazioni insicure e sovraffollate, stipati in pochi metri di spazio, senza cibo e acqua. I meno fortunati non hanno abbastanza aria per respirare. La durata del viaggio varia da 1 a 4 giorni, ma può protrarsi anche più a lungo, a seconda del tempo, delle condizioni del mare e della barca. In diversi casi di incidenti, le persone sono rimaste bloccate sulle barche per più di 2 settimane prima di essere tratte in salvo. L IMPORTANZA DELLE OPERAZIONI DI SOCCORSO IN MARE Con un numero crescente di persone che intraprendono la pericolosa traversata del mar Mediterraneo, l'unhcr ribadisce l'importanza cruciale delle operazioni di ricerca e soccorso in mare. È fondamentale che queste operazioni siano efficaci e sicure e che espongano le persone soccorse al minimo dei rischi. L'UNHCR ha accolto con favore l'operazione della Marina Militare italiana Mare Nostrum, che dal suo inizio, nel mese di ottobre 2013, all'indomani di due grandi tragedie, ha soccorso decine di migliaia di rifugiati e migranti. Il suo obiettivo dichiarato è quello di prevenire ulteriori tragedie in mare e catturare i trafficanti. Da ottobre 2013 ad oggi, Mare Nostrum ha contribuito al salvataggio di oltre persone, con una media di persone soccorse ogni settimana Ciononostante, nel 2014 oltre persone sono morte o sono disperse in mare. I pochi superstiti del recente naufragio al largo delle coste di Malta, dove hanno perso la vita tra le 300 e le 500 persone, hanno trascorso giorni in acqua, assistendo impotenti alla morte dei membri della loro famiglia e degli amici. L UNHCR esorta l'ue e gli Stati membri a rafforzare gli sforzi di salvataggio in mare, sulla base dei principi di solidarietà e di supporto congiunto. È necessario che la risposta collettiva mantenga una forte capacità di salvare le persone in mare. UNHCR / I. Ibba UNA STORIA DI FORZA E SPERANZA Amiir, somalo, è arrivato in Italia via mare nel maggio del 2014, dopo un lungo viaggio che lo ha portato ad attraversare l'etiopia, il Sudan e la Libia. Amiir è stato salvato da una nave italiana, nell ambito dell'operazione Mare Nostrum. Tre anni prima, quando ha lasciato la Somalia, Amiir non aveva nient altro che un paio di scarpe. Viveva con la sua famiglia in un campo profughi in Kenya quando ha deciso di intraprendere da solo il pericoloso viaggio attraverso il deserto. Ha incontrato la sua futura moglie al confine con l'etiopia, anche se lei era stata promessa in sposa a un capo guerrigliero. Sono fuggiti insieme e in Libia hanno avuto la loro prima figlia, ma l instabilità politica nel paese li ha costretti a intraprendere la pericolosa traversata alla volta dell Italia. Quando hanno raggiunto il suolo italiano, la figlia di Amiir aveva solo 2 mesi, 10 giorni dei quali trascorsi in una piccola barca sovraffollata.

6 25,000 20,000 Arrivi via mare in Italia: Siriani e arrivi complessivi, marzo agosto 2014 UNHCR / I. Ibba 15,000 10,000 5, / / / / / / / / / / / / / / / / / 1 4 A BORDO: L ESODO DEI RIFUGIATI SIRIANI VIA MARE Un numero crescente di persone in fuga dal conflitto siriano sono alla ricerca di sicurezza nei paesi al di fuori della regione circostante, che è sottoposta a un enorme pressione a causa del crescente numero di rifugiati in fuga dal conflitto. A partire da agosto 2014, tre milioni di rifugiati siriani sono stati registrati nei Paesi limitrofi alla Siria. L'UNHCR chiede da tempo maggiore sostegno per un piano di risposta umanitaria su base regionale che permetta di salvare vite umane e che rimane in gran parte senza fondi. L UNCHR chiede anche maggiore solidarietà verso questi paesi e le comunità ospitanti. In questo contesto, molti stanno intraprendendo viaggi lunghi e pericolosi per raggiungere la sicurezza in Europa. Continua ad aumentare il numero di siriani che sale a bordo di imbarcazioni nel Mediterraneo, soprattutto in partenza dalla Libia, dall Egitto e dalla Turchia. Alla fine del 2011, pochi mesi dopo l'esplosione della violenza in Siria, si stima che 320 siriani siano arrivati via mare in Italia. Anche se si tratta ancora di un numero relativamente basso, gli arrivi dei siriani ha raggiunto quota 580 alla fine del Alla fine del 2013, i siriani arrivati in Italia sono stati , la prima nazionalità tra gli arrivi, con un balzo dal 20 posto di soli due anni prima e un aumento di 1.800% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Questa tendenza è proseguita nel 2014, tanto è vero che alla fine di agosto erano già arrivati in Italia siriani, con un incremento di quasi sette volte rispetto allo stesso periodo dell anno precedente. Molti siriani che arrivano via mare nel Mediterraneo viaggiano con l intera famiglia, compresi i bambini piccoli, i genitori anziani e i nonni. I gruppi familiari rappresentano una parte significativa dei movimenti dei siriani verso l'europa. Dall inizio dell anno sono arrivati bambini siriani sulle coste italiane, rispetto ai del I bambini, in particolare i più piccoli, sono più a rischio di morire in mare se la loro barca si rovescia, perché può accadere che non sappiano nuotare, e, se viaggiano da soli, potrebbe non esserci nessuno a prendersi cura di loro. Abbiamo visto innumerevoli bambini sbarcare dalle navi che li avevano tratti in salvo, alcuni tra le braccia dei genitori, molti che cercavano di nascondere i traumi patiti durante il viaggio, tutti loro con addosso un carico di paura e insicurezza eccessivo per la loro giovane età. DODICI GIORNI ALLA DERIVA IN MARE Naar, dalla Siria all Italia, attraverso l Egitto. Naar e suo padre sono partiti da Alessandria d'egitto su una piccola barca fatta di ferro. Il quarto giorno della traversata hanno finito il cibo e l acqua e per non morire di sete sono stati costretti a bere l'acqua usata per pulire il motore, filtrata attraverso i loro abiti. Più di 130 bambini erano intrappolati sulla barca, con le condizioni del mare che peggioravano di giorno in giorno. Il loro viaggio è durato quasi due settimane. "La Marina Militare italiana ci ha salvato la vita", ha detto Husaam, "Non potrò mai esprimere a sufficienza la mia gratitudine. A un certo punto stavamo per affogare, poi un attimo dopo eravamo a bordo di una nave italiana, al sicuro dalla tempesta. Non puoi nemmeno immaginare quanto apprezziamo quello che la popolazione italiana sta facendo per noi.

Si invita il Consiglio ad adottare, quali conclusioni del Consiglio, il testo riportato nell'allegato della presente nota.

Si invita il Consiglio ad adottare, quali conclusioni del Consiglio, il testo riportato nell'allegato della presente nota. Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 10 ottobre 2014 (OR. en) 14141/14 NOTA PUNTO "A" Origine: Destinatario: Oggetto: presidenza Consiglio JAI 765 ASIM 88 FRONT 215 RELEX 826 COMIX 544 Progetto di

Dettagli

Il reinsediamento è uno strumento per la protezione dei rifugiati

Il reinsediamento è uno strumento per la protezione dei rifugiati 1. Che cos è il reinsediamento dei rifugiati? Il reinsediamento è uno strumento per la protezione dei rifugiati E un processo attraverso il quale un rifugiato, fuggito dal suo paese d origine e temporaneamente

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 22 aprile 2015

a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 22 aprile 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 917 RISOLUZIONE GRUPPO FORZA ITALIA Risoluzione presentata dal Gruppo Forza Italia

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 26 giugno 2015 (OR. en) EUCO 22/15 CO EUR 8 CONCL 3 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Oggetto: Riunione del Consiglio

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati

Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati OMI Guida a principi e pratiche da applicarsi a migranti e rifugiati Introduzione Il fenomeno dell arrivo via mare di rifugiati e migranti non è nuovo. Fin dai tempi più antichi, molte persone in tutto

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 13.5.2015 COM(2015) 240 final COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI AGENDA

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

"Perché l'europa: le sfide di ieri e di oggi"

Perché l'europa: le sfide di ieri e di oggi Convegno "Populismi e democrazia in Europa" Vicenza, 31 gennaio 2014 "Perché l'europa: le sfide di ieri e di oggi" PERCHÉ L'EUROPA IN ORIGINE? E' pensiero comune credere che i padri fondatori dell'unione

Dettagli

Futuri contrabbandati:il pericoloso percorso dei migranti dall Africa all Europa

Futuri contrabbandati:il pericoloso percorso dei migranti dall Africa all Europa Futuri contrabbandati:il pericoloso percorso dei migranti dall Africa all Europa A Research Report Maggio 2014 A N E T W O R K T O C O U N T E R N E T W O R K S Futuri contrabbandati il pericoloso percorso

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Nota sull integrazione dei rifugiati nell Unione Europea

Nota sull integrazione dei rifugiati nell Unione Europea Nota sull integrazione dei rifugiati nell Unione Europea Introduzione 1. Quello dell integrazione dei rifugiati è un processo bidirezionale dinamico e articolato, che richiede l impegno di tutte le parti

Dettagli

Un sistema europeo comune di asilo. Affari interni

Un sistema europeo comune di asilo. Affari interni Un sistema europeo comune di asilo Affari interni Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte ai vostri interrogativi sull Unione europea. Numero verde unico (*):

Dettagli

Misure restrittive dell'ue

Misure restrittive dell'ue SCHEDA INFORMATIVA Bruxelles, 29 aprile 2014 Misure restrittive dell'ue Le sanzioni sono uno degli strumenti dell'ue per promuovere gli obiettivi della politica estera e di sicurezza comune (PESC): pace,

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE

REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO DIREZIONE GENERALE DELL IMMIGRAZIONE STRANIERI E LEGGE SULLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE REPUBBLICA DI TURCHIA MINISTERO DELL INTERNO PUBBLICAZIONI DELLA DIREZIONE

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ESAME DI STATO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Indirizzo: LI12 SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO SOCIALE Tema di: DIRITTO ED ECONOMIA POLITICA

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 20 marzo 2015 (OR. en) EUCO 11/15 CO EUR 1 CONCL 1 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Oggetto: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Riunione del Consiglio

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI

SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI 1. I bambini non sono mini persone, con mini diritti I bambini godono di diritti. La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell infanzia

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

GUIDA PSICOSOCIALE PER OPERATORI impegnati nell accoglienza dei Minori Stranieri Non Accompagnati

GUIDA PSICOSOCIALE PER OPERATORI impegnati nell accoglienza dei Minori Stranieri Non Accompagnati GUIDA PSICOSOCIALE PER OPERATORI impegnati nell accoglienza dei Minori Stranieri Non Accompagnati Vogliamo riferirvi la storia di un viaggio compiuto da uno sfruttatore e da due sfruttati. Osservatene

Dettagli

UN'EUROPA SICURA IN UN MONDO MIGLIORE STRATEGIA EUROPEA IN MATERIA DI SICUREZZA

UN'EUROPA SICURA IN UN MONDO MIGLIORE STRATEGIA EUROPEA IN MATERIA DI SICUREZZA UN'EUROPA SICURA IN UN MONDO MIGLIORE STRATEGIA EUROPEA IN MATERIA DI SICUREZZA Bruxelles, 12 dicembre 2003 Introduzione Mai l Europa è stata così prospera, sicura e libera. Alla violenza della prima metà

Dettagli

XIV legislatura I NEGOZIATI RELATIVI ALLA RIAMMISSIONE NELL'AMBITO DEL PROCESSO DI BARCELLONA. Contributi di Istituti di ricerca specializzati

XIV legislatura I NEGOZIATI RELATIVI ALLA RIAMMISSIONE NELL'AMBITO DEL PROCESSO DI BARCELLONA. Contributi di Istituti di ricerca specializzati XIV legislatura I NEGOZIATI RELATIVI ALLA RIAMMISSIONE NELL'AMBITO DEL PROCESSO DI BARCELLONA Contributi di Istituti di ricerca specializzati Settembre 2005 XIV legislatura I NEGOZIATI RELATIVI ALLA RIAMMISSIONE

Dettagli

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO L Autopresentazione dell organizzazione e il Modello di report sono stati sviluppati da PICUM con il sostegno di due

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Dai diamanti non nasce niente

Dai diamanti non nasce niente LA NOSTRA IDEA IN POCHE PAROLE Innanzitutto, un cambio di prospettiva. Il centro non è la violenza, ma ciò che resta. Importa ciò che vive, ha un corpo, segni tangibili e un dolore sommerso e stordente,

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi L'equilibrio tra libertà e regole nella formazione dei bambini Incontro Mario Lodi nella cascina ristrutturata a Drizzona, nella campagna tra Cremona

Dettagli

MINORI STRANIERI SOLI AL COMPIMENTO DEI 18 ANNI: COSA FESTEGGIARE?

MINORI STRANIERI SOLI AL COMPIMENTO DEI 18 ANNI: COSA FESTEGGIARE? MINORI STRANIERI SOLI AL COMPIMENTO DEI 18 ANNI: COSA FESTEGGIARE? Studio a cura del Consiglio d'europa e dell'alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati sul passaggio all'età adulta dei minori

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA

CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA Adottata dalla Conferenza dei Capi di Stato e di Governo dell'oua riuniti

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

PROTEZIONE DEI RIFUGIATI: Guida al diritto internazionale del rifugiato

PROTEZIONE DEI RIFUGIATI: Guida al diritto internazionale del rifugiato PROTEZIONE DEI RIFUGIATI: Guida al diritto internazionale del rifugiato Ogni individuo ha il diritto di cercare e godere in altri paesi asilo dalle persecuzioni. Dichiarazione universale dei diritti dell

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

PROGETTO DI RELAZIONE

PROGETTO DI RELAZIONE PARLAMENTO EUROPEO 2014-2019 Commissione per i diritti della donna e l'uguaglianza di genere 12.11.2014 2014/0000(INI) PROGETTO DI RELAZIONE sulla parità tra donne e uomini nell'unione europea nel 2013

Dettagli

I MIGRANTI VISTI DAI CITTADINI

I MIGRANTI VISTI DAI CITTADINI 11 luglio 2012 Anno 2011 I MIGRANTI VISTI DAI CITTADINI Il 59,5% dei cittadini afferma che nel nostro Paese gli immigrati sono trattati meno bene degli italiani. In particolare, la maggior parte degli

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale. La fase amministrativa

Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale. La fase amministrativa Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale La fase amministrativa Nella prima fase, amministrativa, le autorità competenti in materia di protezione sono la Polizia uffici di frontiera

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

"In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18)

In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi (I Tessalonicesi 5:18) "In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18) Rendere grazie a Dio, sempre, in ogni circostanza, in qualsiasi momento, in qualunque

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente...

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente... ISTRUZIONI: Il questionario intende valutare cosa lei pensa della sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere aggiornati su come si sente e su come riesce a svolgere le sue attività' consuete.

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Numero tatuato sull avambraccio.

Numero tatuato sull avambraccio. Vita nei lager La vita nei campi di concentramento era insostenibile e durissima, un inferno. Le persone deportate nei lager erano sottoposte a condizioni proibitive fin dall arrivo. Appena scesi dai convogli

Dettagli

Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze:

Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze: Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze: che fare? Alcol, droghe illegali, medicinali, gioco d azzardo Una persona a voi cara soffre di dipendenze. Vi sentite sopraffatti? Impotenti? Avete

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Stima delle presenze irregolari. Vari anni

Stima delle presenze irregolari. Vari anni Stima delle presenze irregolari. Vari anni Diciottesimo Rapporto sulle migrazioni (FrancoAngeli). Fondazione Ismu. Dicembre 2012 Capitolo 1.1: Gli aspetti statistici Tab. 1 - La presenza straniera in Italia.

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

La Fame: una sfida da affrontare

La Fame: una sfida da affrontare La Fame: una sfida da affrontare La fame nascosta La fame è tra le minacce più grandi dell'umanità. Colpisce oltre 850 milioni di persone in tutto il mondo. Ciononostante, quante volte i giornali pubblicano

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

Domande e risposte sull Europa

Domande e risposte sull Europa Domande e risposte sull Europa A cura del PD Bruxelles Cosa fa l Europa per noi? Come sta lavorando per uscire dalla crisi e per rafforzare i nostri diritti? Brevi domande/risposte su alcuni dei temi più

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli