Gli elementi principali del processo d innovazione della PA sono schematicamente riconducibili:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gli elementi principali del processo d innovazione della PA sono schematicamente riconducibili:"

Transcript

1 In attuazione del protocollo di intesa, sottoscritto in data 12 febbraio 2007, il Ministro per le Riforme e le Innovazioni nella Pubblica Amministrazione e Poste italiane definiscono, le seguenti linee d azione per il potenziamento del sistema d interazione tra la PA e i cittadini e le imprese Premessa Lo sviluppo di nuovi modelli organizzativi della PA per incrementare l efficienza nella gestione dei procedimenti e offrire nuovi servizi a cittadini ed imprese richiede una profonda rivisitazione dei processi organizzativi alla luce degli strumenti offerti dalle tecnologie dell ICT. L approccio va condotto considerando le prospettive offerte dalle nuove tecnologie per ideare nuovamente i processi, mantenendo l efficacia giuridica propria dell azione amministrativa. Gli elementi principali del processo d innovazione della PA sono schematicamente riconducibili: ad una nuova organizzazione interna ad ogni Amministrazione; al rapporto tra le diverse Amministrazioni, sia in ambito centrale che locale, per la realizzazione di una rete integrata di informazioni e servizi; alla modalità per offrire servizi a cittadini ed imprese. L obiettivo è di: o intervenire, ove necessario, per modificare ed integrare il quadro normativo e regolamentare di riferimento per consentire il superamento del digital divide; o giungere ad un incremento dell efficienza percepita dal sistema Paese con un contenimento dei costi rispetto all attuale gestione ed un aumento della trasparenza e del livello di partecipazione. A tale scopo le linee strategiche del ministro Nicolais Verso il Sistema nazionale di e-government definiscono obiettivi, priorità, modelli di governo per lo sviluppo delle azioni, interventi tecnologici, modalità di attuazione e misurazione degli interventi. 1

2 Lo scenario e gli obiettivi In modo esemplificativo si possono individuare due diversi livelli di azione: 1. una rivolta alle pubbliche Amministrazioni, che possiamo definire di evoluzione strutturale del sistema Paese, 2. l altra verso i cittadini ed imprese per favorire la diffusione ed utilizzazione dei servizi, che possiamo definire di evoluzione produttiva, sociale e culturale. Nel primo caso, lo sforzo di cambiamento è rivolto a strutture complesse ma strutturate dal punto di vista organizzativo, mentre, nel secondo caso, la molteplicità di soggetti coinvolti comporta la necessità di tener conto del divario culturale, sociale, geografico e generazionale per garantire una crescita omogenea del paese. Ogni servizio sia di tipo informativo che di tipo amministrativo non può prescindere dalla definizione di processi che consentano una piena fruibilità a tutta la popolazione. Gli obiettivi da raggiungere sono due: 1. sviluppare ed integrare i servizi delle Amministrazioni utilizzando strumenti telematici; 2. rendere accessibili secondo diversi canali di erogazione i servizi stessi. Per i professionisti e le imprese, specie quelle di grandi o medie dimensioni, la possibilità di fornire servizi o di richiedere informazioni in modalità telematica deve essere incrementata anche attraverso servizi semplificati offerti nell ambito dei servizi pubblici a rete. Il numero di utenti della rete Internet cresce molto lentamente a differenza del numero di ore speso in rete dai singoli cittadini. Vi è un notevole potenziale di utenti telematici dei servizi, ma il numero di utenti esclusi rimane altissimo. Ciò avviene sia per la mancanza di risorse tecniche ma, maggiormente, per formazione culturale e sociale. Si tratta di un divario che potrà essere colmato sia con iniziative sul piano normativo-regolamentare, sia facendo leva sulla capacità dei diversi soggetti, operanti nel settore della realizzazione e di gestione di servizi di interesse pubblico, per favorire la congiunzione delle esigenze della PA con i diritti di partecipazione ed accesso dei cittadini ed imprese. La qualificazione stessa della domanda della PA comporta una stimolo allo sviluppo di servizi e prodotti innovativi che nel settore ITC devono concorre ad aumentare le capacità competitive delle imprese italiane. Per realizzare questi obiettivi è essenziale utilizzare e potenziare al meglio le risorse e le competenze esistenti: in quest ottica Poste può mettere a disposizione: 2

3 un infrastruttura tecnologica e di servizio in grado di offrire soluzioni innovative a forte impatto sui cittadini una rete capillare con circa sedi adeguate tecnologicamente, presenti in ciascun comune italiano, che rappresenta una rilevante facility da valorizzare in ottica di copertura del digital divide. Ultimo miglio e primo tasto E necessario, quindi, affrontare, in modo strutturale il divario che si viene a creare, tenendo conto, in prospettiva, di un Amministrazione e di un mondo imprenditoriale sempre più digitale e della convergenza che nei prossimi anni sarà sempre più forte tra telefonia, internet e televisione, elemento positivo che potrà favorire la partecipazione sempre più attiva dei cittadini. La programmazione degli interventi deve tenere in debito conto il fattore temporale e la programmazione delle attività per evitare un ritardo complessivo del sistema Paese verso la realizzazione di una Società che coniughi in modo sostenibile innovazione e partecipazione. In pratica, come esiste un problema dell ultimo miglio per il collegamento a larga banda, esiste anche un problema del primo tasto o meglio di quale tasto per l accesso ai servizi. o Obiettivo è garantire al cittadino la possibilità di accedere ai servizi nella maniera più ampia e pervasiva possibile, attraverso un presidio completo dei canali di accesso, in grado di offrire al cittadino la libertà di scegliere la modalità con cui relazionarsi con l amministrazione. Le Azioni da attivare Le azioni verso le Amministrazioni sono già in fase avanzata d attivazione, sia per quello che attiene al supporto nella definizione di nuovi processi organizzativi in applicazione del Codice della Pubblica Amministrazione Digitale, sia per le azioni di coordinamento necessarie per garantire una regia unitaria al processo di innovazione della macchina amministrativa (Conferenza Permanente della PA). In particolare: 1. L azione normativa, volta ad accelerare l attivazione dei processi, è parte della legge di semplificazione: si identificano azioni, modalità e tempi per gli interventi prioritari (protocollo informatico, apertura delle banche dati di interesse nazionale, gestione telematica dei flussi documentali mediante l impiego della firma digitale e della posta elettronica certificata). 3

4 2. L azione operativa, mirata alla fruibilità da parte dei cittadini e, quindi, agli interventi che possono concorrere a favorire l utilizzazione dei servizi della PA. Le principali azioni che coinvolgono cittadini e PA sono schematicamente riconducibili a: comunicazioni di tipo informativo dalla PA verso i cittadini; notifiche formali dalla PA verso i cittadini e imprese; istanze dal parte del cittadino verso la PA; pagamenti da parte del cittadino verso la PA; pagamenti da parte della PA verso il cittadino; 3. In parallelo a queste linee di intervento sulle modalità di interazione PAcittadino, si affiancherà su alcuni processi interni a maggior impatto sui cittadini - un azione di riorganizzazione (business process reengineering) finalizzata a garantire la piena efficacia degli interventi stessi. Il contributo di Poste Attraverso un continuo processo di evoluzione ed innovazione Poste Italiane assume il ruolo di interlocutore in grado di cogliere le esigenze dei cittadini, imprese o Pubblica Amministrazione attraverso un offerta di servizi a valore aggiunto, frutto del rinnovamento tecnologico, ma anche della valorizzazione ed integrazione del business tradizionale. La combinazione di alcuni asset e capabilities distintivi permettono a Poste di posizionarsi in maniera strategica rispetto al mercato: una struttura di accesso ai servizi multicanale ed integrata: - una rete di circa Uffici Postali dislocati su tutto il territorio nazionale, in grado di servire la popolazione con una struttura di front office soggetta ad un continuo aggiornamento tecnologico. La rete Poste offre una copertura territoriale unica in Italia, grazie alla presenza diretta in oltre il 95% dei comuni italiani, e al facile accesso garantito nei restanti per prossimità con altri comuni serviti. Il tipo di cliente che frequenta l ufficio postale ricalca pienamente il profilo medio del cittadino italiano, garantendo in tal modo una capacità di contatto anche con quelle fasce della popolazione che risulterebbero escluse per effetto del digital divide. - un portale internet tra i più visitati ed utilizzati in Italia, erogante informazioni e servizi, - un call center tecnologicamente avanzato; una rete di smistamento e recapito della corrispondenza che raggiunge qualsiasi cittadino/ente sul territorio nazionale ed estero, una piattaforma dei pagamenti in grado di accettare tutti i principali strumenti di pagamento presenti sui circuiti internazionali, 4

5 un offerta di servizi tecnologicamente evoluti di comunicazione digitale ed ibrida. Lo sviluppo del business è sostenuto e abilitato da un insieme complesso di risorse ICT in ottica di integrazione dei business esistenti e futuri: questo si traduce nella creazione di nuove piattaforme in grado di erogare i servizi in maniera flessibile e dinamica e capaci quindi di gestire l evoluzione dell offerta con l inserimento di nuovi moduli e funzionalità. L integrazione del business va interpretata anche in ottica di gestione unitaria dei fruitori dei servizi e delle informazioni relative, indipendentemente dallo specifico servizio o canale d accesso utilizzato, attraverso quindi la creazione di processi e banche dati condivise, orizzontali e non verticali. L Azienda assume come ulteriore obiettivo di continuare a migliorare il presidio puntuale e continuo del funzionamento della propria infrastruttura e dell erogazione dei suoi servizi. Questo consente di poter garantire, anche in ottica preventiva, il corretto funzionamento di tutte le catene tecnologiche, anche a fronte dell erogazione di servizi ad elevata criticità. L obiettivo è di gestire in modo sicuro e affidabile la trasformazione della comunicazione da fisica a digitale e viceversa, anche in relazione alla specificità dei servizi già attualmente svolti. Nella comunicazione interamente digitale Poste diviene inoltre terza parte garante e soggetto certificatore, a tutela dei soggetti che comunicano e dell integrità della comunicazione stessa, sviluppando servizi specifici di certificazione (firma digitale, la marca temporale, la marca postale elettronica, etc.) Poste è in grado di mettere al servizio dell amministrazione e del paese un infrastruttura fisica con i suoi uffici capillarmente diffusi sul territorio e una tecnologica, che permetterà di supportare pienamente l amministrazione nel suo percorso di efficienza, evoluzione verso il digitale e superamento delle barriere tecnologiche. Intorno alle attività di comunicazione Poste è in grado di costruire dei processi di valore che comprendono anche le attività di ricezione e lavorazione dei flussi informativi, preparazione, stampa, postalizzazione, pagamento, rendicontazione e gestione delle eccezioni nel caso di processi di comunicazione outbound, come ad esempio per il SIN (Sistema Integrato Notifiche), o che per processi inbound - prevedono la gestione dell intero servizio, partendo dall accettazione a sportello, il pagamento dei diritti amministrativi, la trasmissione presso un centro servizi, la lavorazione, l erogazione del servizio e la notifica dell esito al destinatario, come nel caso di ELI (Emersione lavoro immigrati) e del servizio Passaporti. Poste può quindi proporsi come full-service provider ed outsourcer di processi basati su attività di comunicazione che risultino critici o particolarmente intensivi per l amministrazione e può parallelamente supportare la re-ingegnerizzazione 5

6 interna dei processi dell amministrazione, attraverso strumenti di workflow documentale ed insourcing. Ad integrazione di questi strumenti, e per gestire gli aspetti di comunicazione, Poste dispone di una gamma completa di prodotti/soluzioni, che include, oltre a quelli tradizionali (lettera, raccomandata, telegramma, etc), quelli ibridi (raccomandata online, posta ibrida, fax2pec) e quelli digitali (Post AR, Pec, DPM, mail2pec etc). In funzione della specifica tipologia di comunicazione e dell esigenza del cliente Poste è in grado di associare lo strumento più adeguato al flusso di comunicazione in analisi. Il piano degli interventi Nel seguito per ogni azione individuata sono riportate delle specifiche esigenze nate da una rivisitazione dei servizi tenendo conto dei nuovi processi della PA utilizzando le tecnologie dell ICT. Potenziamento della comunicazioni della PA verso i cittadini Per quanto attiene a comunicazioni di tipo informativo dalla PA verso i cittadini senza valore probatorio è indubitabile che siano applicabili in modo sinergico tutti i sistemi disponibili tenendo conto dei costi e della più ampia necessità di partecipazione. Canali d interesse: internet, canali televisivi, sms, postazioni poste in luoghi ad ampia frequentazione da parte dei cittadini e comunicazioni cartacee. L obiettivo è di rendere agevole, a costi contenuti, la comunicazione da parte della Amministrazione verso le strutture preposte alla diffusione dei contenuti, tenendo conto di un analisi dei costi-benefici e, per i sistemi personali dei cittadini (posta elettronica e sms), delle eventuali autorizzazioni, ove necessarie, per poter inviare comunicazioni. Nell affiancare la Pubblica Amministrazione a stabilire un canale efficace di comunicazione diretta con i cittadini in ottica di efficientamento dei sistemi ed evoluzione tecnologica, Poste mette a disposizione servizi di direct marketing fruibili attraverso l utilizzo di canali tradizionali ed innovativi, in maniera integrata. o Sfruttando le peculiarità fisiche e tecnologiche della propria rete, Poste Italiane svolgerà una azione di supporto alla divulgazione di servizi o informazioni per conto della Pubblica Amministrazione, erogabili presso sportelli dedicati degli uffici postali sfruttando anche in modo integrato, ove richiesto, le diverse modalità di comunicazione. Questa tipologia di intervento andrà calibrata ai bacini di riferimento degli UP interessati, con particolare riferimento alle Unioni di Comuni, ai sensi dell Art. 32 del TUEL. 6

7 Potenziamento del sistema di trasmissione telematica di atti della PA verso imprese e professionisti Per lo snellimento burocratico, la riduzione dei tempi e l incremento del livello di efficienza dell azione della PA, è necessario prevedere meccanismi di notifica basati sulla posta elettronica certificata. A tale scopo è necessario che tutte le imprese e i professionisti si dotino di caselle di posta certificata per consentire la trasmissione di notifiche con validità giuridica in applicazione del Codice della Pubblica Amministrazione Digitale. Tale esigenza è da subito attuabile sfruttando i servizi disponibili sul mercato erogati dai certificatori nazionali qualificati, nonché per la PA utilizzando le possibilità offerte dai servizi disponibili nel Sistema Pubblico di Connettività (SPC) e di Cooperazione Applicativa, affiancando ai tradizionali servizi una tipologia di servizi evoluti che associano alla familiarità della modalità tradizionale di consegna i vantaggi offerti da una gestione dematerializzata degli atti. Realizzazione di nuovo sistema per la trasmissione telematica di atti della PA ai cittadini Per quello che attiene alle notifiche formali dalla PA verso i cittadini con valore probatorio, oltre che ai tradizionali sistemi di raccomandata, è oggi possibile prevedere l impiego della posta elettronica certificata. Questa, pur se non ancora obbligatoria, in modo graduale, potrà esserlo solo per specifiche categorie e sulla base di una normativa dedicata. La posta elettronica certificata, ai sensi del CAD, deve essere utilizzata per le comunicazioni tra le Amministrazioni ed in tal senso si sta lavorando per supportare lo sviluppo di applicazioni e la realizzazione di infrastrutture tecnologiche adeguate. In tali casi è necessaria un attenta analisi del quadro normativo per adeguare e rendere valide ed efficaci erga omnes le nuove modalità operative volte ad incrementare l efficienza organizzativa della PA nel rispetto dei necessari elementi probatori e di tutela dei diritti di riservatezza propri di ogni azione amministrativa. o In tale ambito, un servizio attivabile, utile alla riduzione del divario in un ottica di efficienza, consiste nella realizzazione di un servizio in grado di accettare comunicazioni digitali tramite PEC e curarne la trasmissione tramite Raccomandata. Il servizio è equiparabile al servizio di Raccomandata online di PI, in quanto viene certificata l avvenuta consegna al destinatario, e, sul piano probatorio, viene attestato il contenuto trasmesso. 7

8 o Poste può offrire la gestione integrata delle attività collegate alla notifica degli atti giudiziari e amministrativi, e delle comunicazioni che necessitano di invio raccomandato, come nel caso del SIN (Sistema Integrato di Notifica) Per questo servizio, Poste si fa carico - per conto dell Amministrazione - dell intero ciclo vita della notifica, dall acquisizione dei flussi telematici dei dati relativi alla produzione degli atti da notificare, la stampa e il recapito degli atti, la rendicontazione degli esiti di notifica e dei pagamenti effettuati fino alla dematerializzazione e all accesso in digitale per l Amministrazione alle immagini delle cartoline di avviso di ritorno firmate dal destinatario. Realizzazione di un sistema per la trasmissione di istanze in formato telematico verso la PA Per quello che attiene le istanze dal parte del cittadino verso la PA si hanno le stesse possibilità del caso precedente. Sono però da individuare due possibili scenari evolutivi: consentire ad un cittadino in Internet di inviare un istanza una tantum in formato elettronico con valore probatorio non disponendo lo stesso di una accesso alla posta certificata (Sistema di Marca Postale Elettronica) consentire la trasformazione delle raccomandate da formato cartaceo a formato digitale. Il primo caso sarebbe assimilabile ad una sorta di sportello elettronico di raccomandate poiché, in modo unidirezionale, sarebbe possibile inviare un istanza elettronica. Il secondo caso, se offre dei vantaggi in prospettiva per la PA di ottenere documenti in formato digitale con risparmi di tempo e di gestione cartacea dei documenti, ha non poche implicazioni dal punto di vista degli effetti probatori, delle modalità di conservazione e della riservatezza nel trattamento di informazioni stante in molti casi la sensibilità dei dati. Nello scenario delineato, al pari delle precedenti analisi già effettuate, è richiesta una specifica normativa per sostanziare gli effetti probatori, di riservatezza e di qualifica dei soggetti abilitati a fornire il servizio con l assunzione delle responsabilità relative a servizi di rilevante effetto sulla vita del Paese. Per facilitare la trasmissione di istanze da parte del cittadino verso l Amministrazione sono ipotizzabili 3 servizi diversi e complementari, che potrebbe essere realizzati per l Amministrazione: Fax2Pec: trasformazione in un invio Pec di un fax spedito dal cittadino Mail2Pec: invio di una Pec da una casella ordinaria di mail Rac2Pec: trasformazione in un invio Pec di una normale Raccomandata consegnata a sportello 8

9 Potenziamento del sistema di pagamenti on line Per quello che attiene ai pagamenti, ovviamente dalla PA verso il cittadino, sono già gestibili tramite il sistema bancario o quello postale. La possibilità di semplificare il pagamento di tutti i tributi in formato elettronico, anche in relazione alla facile disponibilità e reperibilità dei bollettini elettronici, va potenziata, rendendo il servizio facilmente attivabile da tutte le Amministrazioni nelle forme richieste dalla specifica organizzazione di Poste Italiane. Il sistema bancario e postale, ormai da tempo, rendono applicabili tali modalità di pagamento per cui è necessario unicamente uno sforzo di accelerazione nell utilizzo dei servizi anche attraverso ulteriori direttive alla PA. Relativamente ai pagamenti di tributi, quote contributive e canoni verso la Pubblica Amministrazione, Poste mette a disposizione del cittadino la possibilità di usufruire di modalità alternative ed innovative. Il cittadino contribuente, che ha preventivamente ricevuto da Poste l avviso di pagamento ed il relativo documento di versamento, può scegliere se effettuare la transazione: - online, direttamente sul sito dell Amministrazione Pubblica di riferimento o sul portale di Poste Italiane - attraverso la Televisione Digitale Terrestre Il versamento può essere regolato tramite carte di credito, carte prepagate o addebito su conto corrente postale. La modalità di accesso all offerta per l amministrazione è l adesione ad un accordo quadro siglato con Poste. Per quanto concerne invece i pagamenti da parte della Pubblica Amministrazione a favore dei cittadini, Poste affianca ai canali tradizionali anche l utilizzo di uno strumento di pagamento semplice e sempre più diffuso (Postepay). Qualsiasi cittadino ha così la possibilità di: - riscuotere le somme in contanti agevolmente presso gli uffici postali nei tempi e nelle modalità comunicategli tramite invio cartaceo (es: bonus bebè, contributo acquisto PC, decoder digitale) - ricevere accrediti su una carta prepagata ricaricabile (Postepay) di importi versati periodicamente dall amministrazione (es: prestazioni previdenziali), ma utilizzabile anche per effettuare spese su pos fisici e virtuali, per prelevare contante presso ATM abilitati e per i pagamenti online di diversa natura. Attraverso queste soluzioni l Amministrazione da un lato è in grado di rendere disponibile ai cittadini modalità di pagamento digitali e multicanale, facilitandone e velocizzandone il processo, dall altro ha la possibilità di valorizzare i propri siti istituzionali, gestire i flussi di pagamento in modalità digitale attraverso un unico interlocutore e di snellire le attività di verifica e controllo degli incassi ricevuti. 9

10 Realizzazione di un sistema per la misurazione del grado di soddisfazione del cittadino dei servizi offerti dalla PA Per quello che attiene la misurazione del grado di soddisfazione dei cittadini o la proposta di nuovi servizi viene definito un sistema integrato che tenga conto di tutti gli attori coinvolti, delle tecnologie disponibili, dell organizzazione e dei costi del processo che si intende porre in essere. La risposta ad un problema di così rilevante portata non può essere unica stante le diverse esigenze di valutazione e dei soggetti coinvolti sia in qualità di erogatore che di fruitore dei servizi. In modo esemplificativo occorre chiarire come un Amministrazione può divulgare la presentazione di un nuovo servizio a tutta la comunità interessata e come può attivare la valutazione o richiesta di nuovi servizi. Nel concreto: o Poste supporta l amministrazione nella definizione di uno strumento di misurazione della customer satisfaction, su un panel di servizi innovativi concordati con l amministrazione stessa sfruttando la rete fisica e tecnologica del sistema postale. o Dal punto di vista della localizzazione geografica, si propone, in una prima fase, come bacino di utenza quello coincidente con le Unioni di comuni, ai sensi dell art. 32 del TUEL, rappresentativi delle diverse realtà territoriali italiane (nord, centro, sud). o La rilevazione di soddisfazione prevede di mettere a disposizione, in funzione del target specifico di indagine e della sua raggiungibilità, il canale o il mix di canali più opportuno (interviste telefoniche, invio di questionari postali con consegna a UP o spedizione, compilazione di questionari online sul sito PA o Poste). 10

11 Allegato Di seguito sono descritte alcune proposte relative alla modalità di erogazione dei servizi con riferimento alle possibilità strutturali, organizzative e tecnologiche offerte dal Poste, che dimostrano la possibilità di attivare i servizi necessari per fornire un contributo alla riduzione del divario digitale. Fax2Pec Il servizio permetterebbe di trasmettere istanze via fax all amministrazione, con invio dagli UP abilitati al servizio o direttamente da un fax personale. Il fax viene trasmesso a un fax server di PI che lo certifica apponendo una marca postale digitale e lo converte in un invio PEC verso l amministrazione di destinazione. Al mittente Poste restituisce sempre via fax una ricevuta di consegna dell istanza da parte dell Amministrazione, inviata al momento in cui Poste riceve comunicazione dell avvenuta consegna della PEC. Può accedere al servizio qualsiasi cittadino. Per l Amministrazione è necessario aderire alla specifica offerta Poste, all atto della sottoscrizione della quale Poste associa un numero di fax all indirizzo di PEC dell Amministrazione. Il servizio permette al cittadino di inviare istanze in maniera telematica e in alternativa alla presentazione diretta a sportello, fornendo evidenza dell avvenuta presentazione dell istanza. E inoltre uno strumento di superamento del digital divide per quei cittadini che non dispongono di una casella di posta elettronica. Per l Amministrazione lo strumento efficienta i processi di accettazione, permette di gestire tutte le tipologie di comunicazione attraverso il canale PEC. Dal punto di vista legale la conservazione congiunta dell istanza cartacea e dell attestazione dell avvenuta trasmissione telematica potrebbero rappresentare per cittadino nei confronti dell Amministrazione evidenza dell effettiva presentazione dell istanza. Fermo restando quanto previsto dall art. 45 del CAD, tale servizio potrebbe trovare concreta realizzazione in un rapporto convenzionale con l Amministrazione. Mail2PEC Il servizio permetterebbe ad un cittadino non dotato di una casella PEC di inviare una PEC all amministrazione. Il cittadino invia da una qualsiasi casella di posta elettronica una mail a Poste utilizzando in aggiunta all indirizzo Pec del destinatario un suffisso che identifica il servizio di Poste (es: pec.poste.it). Il messaggio viene accettato da PI che lo certifica tramite apposizione di una Marca Postale Elettronica (DPM) garantendone l ora e data di accettazione e l integrità del contenuto e viene successivamente trasformato in un invio PEC. Poste invia al mittente due ricevute: la prima in relazione all accettazione del messaggio, la seconda come notifica di avvenuta consegna del messaggio sul server del destinatario (PA). 11

12 Può accedere al servizio qualsiasi cittadino dotato di casella mail. Il servizio può essere prepagato sul sito di Poste o regolato in post-fatturazione per invii consistenti. Il servizio permette di rendere disponibile il sistema PEC a quei cittadini sprovvisti di una apposita casella, facilitando la trasmissione delle istanze in digitale come alternativa alla consegna a sportello. All amministrazione il servizio permette di gestire tutte le tipologie di comunicazione digitali attraverso il canale PEC e di efficientare i processi di accettazione. Il servizio offre un valore probatorio superiore a quello offerto dalla mail ordinaria, in quanto la marcatura postale certifica il documento al momento della presa in carico da parte di Poste e il mittente ottiene evidenza dell avvenuta consegna del documento. Rac2PEC Il servizio permetterebbe al cittadino di inviare le Raccomandate da UP e all Amministrazione di riceverle in modalità digitale, anche tramite PEC. La raccomandata consegnata a sportello viene inviata presso uno dei centri servizi di Poste Italiane: una prima fase prevede la separazione della corrispondenza soggetta a dematerializzazione, ovvero la discriminazione degli indirizzi dei destinatari o dei mittenti dai quali non è stata ricevuta esplicita autorizzazione alla apertura della corrispondenza. La corrispondenza autorizzata viene dematerializzata manualmente tramite scanner, trasformata in file pdf e associata ad un numero di protocollo. Il file digitale è quindi inviato attraverso un normale flusso PEC o in alternativa reso direttamente disponibile tramite applicativi informatici (Gestione Documentale). All atto di conversione del formato digitale, PI certifica la comunicazione tramite apposizione di una Marca Postale Elettronica. Poste invia poi al mittente l eventuale ricevuta di ritorno, compilata per conto del destinatario direttamente dall operatore presso il Centro Servizi. I vantaggi sono per il cittadino la possibilità di inviare le Raccomandate nella modalità tradizionale. All Amministrazione il servizio permette di gestire in formato digitale tutte le istanze presentate dai cittadini a mezzo raccomandata e di unificare tutti i flussi di comunicazione in ingresso sul canale PEC. Per quanto riguarda la tutela della privacy, Poste Italiane è nominata Responsabile del Trattamento dei dati personali ai sensi dell'art.29 del D.Lgs. 196/2003, dall amministrazione che aderisce al servizio, che rimane Titolare del Trattamento dei dati personali. La consegna della raccomandata avviene nel rispetto della normativa, in quanto l Amministrazione delega l incaricato di Poste Italiane a ricevere la corrispondenza per suo conto presso il Centro Servizi di Poste. 12

13 Oltre a questi servizi di integrazione tra modalità fisica e digitale di presentazione delle istanze alla PA, Poste può offrire supporto per la realizzazione di servizi che integrano la notevole capacità di front-office del gruppo con la capacità di lavorazione delle pratiche, sia in formato fisico che digitale, presso i centri servizi. Un esempio in questa direzione è il progetto Eli (Emersione Lavoro Immigrati), per il rilascio e il rinnovo dei permessi e delle carte di soggiorno per gli immigrati. L attività consiste nell accettazione a sportello delle richieste, nella loro dematerializzazione presso i centri servizi e nella trasmissione del flusso informativo e cartaceo alle questure competenti. I vantaggi dell iniziativa riguardano sia i cittadini stranieri (5.740 sportelli postali dedicati; tempi ridotti per il rilascio del documento; disponibilità di un portale dedicato per ottenere informazioni dettagliate sullo stato avanzamento nella lavorazione della pratica) sia le Questure (alleggerimento delle attività amministrative in capo ai funzionari di Questura; eliminazione delle code fuori dalle Questure; aggiornamento in tempo reale dei sistemi informativi). Roma, Il Ministro per le Riforme e le Innovazioni nella Pubblica Amministrazione Luigi Nicolais L Amministratore Delegato Poste Italiane Massimo Sarmi 13

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE LO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE I problemi del sistema vigente Lo Sportello Unico per le attività Produttive (SUAP) non ha avuto diffusione su tutto il territorio nazionale e non ha sostituito

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS

www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS www.sms2biz.it Soluzioni professionali per la gestione e l invio di SMS Introduzione La nostra soluzione sms2biz.it, Vi mette a disposizione un ambiente web per una gestione professionale dell invio di

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Direzione generale degli affari generali e riforma La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Dematerializzazione dei document i dell Amministrazione Regionale Conferenza stampa dell Assessore Massimo

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Manuale di Gestione del Protocollo, dei documenti e degli archivi

Manuale di Gestione del Protocollo, dei documenti e degli archivi Manuale di Gestione del Protocollo, dei documenti e degli archivi Il presente manuale è adottato ai sensi dell art. 3, primo comma, lettera c) del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 31 ottobre

Dettagli

Comoda, sicura, conveniente. Legale.

Comoda, sicura, conveniente. Legale. Comoda, sicura, conveniente. Legale. 80.000 caselle attivate. E voi, cosa aspettate? InfoCert è il più importante gestore di Posta Elettronica Certificata. Legalmail è il servizio pensato per professionisti,

Dettagli

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE Pag. 1 di 14 MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE INTRODUZIONE Pag. 2 di 14 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 PREMESSA... 3 2.... 4 2.1 - HOME PAGE...

Dettagli

Roma, 19 settembre 2014

Roma, 19 settembre 2014 CIRCOLARE N. 27 Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 19 settembre 2014 OGGETTO: Modalità di presentazione delle deleghe di pagamento

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

Il Postino Telematico

Il Postino Telematico 1 Il Postino Telematico Incontro con le Organizzazioni Sincali 17 NOVEMBRE 29 Vincent Nicola Santacroce Servizi Postali Gestione del Fabbisogno Informatico Descrizione del progetto 2 Il progetto postino

Dettagli

Ordine degli Ingegneri Provincia di Latina

Ordine degli Ingegneri Provincia di Latina Ordine degli Ingegneri Provincia di Latina Commissione Ingegneria dell Informazione La Firma Digitale e La PEC Come Strumenti di Comunicazione Nell era digitale GdL:Ingg Luigi Di Santo Filippo Filippella

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Business Process Reengineering

Business Process Reengineering Business Process Reengineering AMMISSIONE ALL'ESAME DI LAUREA Barbagallo Valerio Da Lozzo Giordano Mellini Giampiero Introduzione L'oggetto di questo lavoro riguarda la procedura di iscrizione all'esame

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DEI FLUSSI DOCUMENTALI DEL MUNICIPIO II

MANUALE DI GESTIONE DEI FLUSSI DOCUMENTALI DEL MUNICIPIO II MANUALE DI GESTIONE DEI FLUSSI DOCUMENTALI DEL MUNICIPIO II Indice 1 AMBITO DI APPLICAZIONE... 8 1.1 PREMESSA... 8 1.2 AMBITO DI APPLICAZIONE... 9 1.3 SISTEMA DI MONITORAGGIO E AGGIORNAMENTO DEL MANUALE...

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale Aggiornato al 05 novembre 2012 LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Pagamento contributo telematico, versione 2.2 del 30/1/2015, SABE SOFT pag. 1 PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

ENTRATE DI ROMA CAPITALE: dai tributi alle contravvenzioni

ENTRATE DI ROMA CAPITALE: dai tributi alle contravvenzioni ENTRATE DI ROMA CAPITALE: dai tributi alle contravvenzioni CARTA DEI SERVIZI Dipartimento Economiche Aequa Roma S.p.A. 1 CONSIGLI AI CITTADINI 1. Se si desidera ottenere informazioni e chiarimenti, è sempre

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Dipartimento Comunicazione Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Sommario 1. Premessa... 3 2. Identificazione al Portale di Roma Capitale tramite documento d identità... 4 2.1 Registrazione

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo VA : Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro subordinato ai sensi degli artt. 14 comma 6 e 39 comma 9 del DPR. n. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni Informazioni

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Sommario INTRODUZIONE... 3 IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO... 3 OBBLIGO DEL DEPOSITO

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI ELETTRONICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DEI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI

LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI ELETTRONICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DEI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI LINEE GUIDA PER L'EFFETTUAZIONE DEI PAGAMENTI ELETTRONICI A FAVORE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DEI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI ex articolo 5, comma 4 del decreto legislativo 7 marzo 2005. n. 82 e

Dettagli

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - Visto l articolo 17

Dettagli

PRODOTTO SERVIZIO UNIVERSALE OBIETTIVO DI VELOCITÀ

PRODOTTO SERVIZIO UNIVERSALE OBIETTIVO DI VELOCITÀ Indice Legenda 2 Chi Siamo 3 Spedire Corrispondenza in Italia 4 Pacchi in Italia 6 Corrispondenza all estero 8 Pacchi all estero 9 Tramite Internet 10 Informazioni utili per chi spedisce 13 Informazioni

Dettagli

Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program. Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM

Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program. Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM Pagina1 Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM Per i figli e gli orfani dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione utenti

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI E GLI ENTI PUBBLICI Versione 1.1 del 06/12/2013 Sommario Premessa... 3 Passo 1 - Registrazione dell Amministrazione/Ente...

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA DA BOLLO DIGITALE Allineato alla versione 1.7 delle Specifiche Attuative del Nodo dei Pagamenti-SPC Versione 1.0 - febbraio 2015 STATO DEL DOCUMENTO revisione data note

Dettagli

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati.

I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. gestione documentale I vostri documenti sempre disponibili e sincronizzati. In qualsiasi momento e da qualsiasi parte del mondo accedendo al portale Arxidoc avete la possibilità di ricercare, condividere

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli