MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI TERRESTRI. Scheda tecnica MOTOVEICOLI PER SCORTA AUTOCOLONNE E SCORTE TECNICHE.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI TERRESTRI. Scheda tecnica MOTOVEICOLI PER SCORTA AUTOCOLONNE E SCORTE TECNICHE."

Transcript

1 C.P. 072/10/0030 LOTTO N. A13 MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI TERRESTRI Scheda tecnica MOTOVEICOLI PER SCORTA AUTOCOLONNE E SCORTE TECNICHE QUANTITA AREA IMPIEGO COLORE Garanzia Assistenza Luogo di consegna 24 COMLOG-EI Verde VEM Garanzia 2 anni Deposito Materiali Genio e Trasmissioni di Peschiera del Garda VEICOLI OFFERTI (La Ditta dovrà indicare la marca, il modello ed il tipo del veicolo offerto. Dovrà inoltre allegare e controfirmare i figurini nelle diverse proiezioni o depliant riportanti i dati dimensionali e ponderali del veicolo offerto. Le dotazioni di serie (accessori) poste a listino saranno considerate parti integrati del veicolo in fornitura anche se non specificate nell offerta). Costruttore autotelaio.....allestitore Rappresentante/Concessionario. Denominazione dei veicoli.... I VALORI RELATIVI ALLE SPECIFICHE DEL VEICOLO, QUALORA NON INDICATO, DEVONO INTENDERSI CON UNA TOLLERANZA DEL +/- 5%

2 SPECIFICHE RICHIESTE 1.GENERALITÀ - I motoveicoli devono avere le seguenti caratteristiche di base: Versatilità d impiego; Resistenza sulle lunghe percorrenze; Elevata affidabilità meccanica; Semplicità di programmi manutentivi; Consumi ridotti e notevole autonomia di percorrenza. - Il servizio di manutenzione/riparazione garantito dalla casa costruttrice deve prevedere un consistente numero di punti di assistenza sia in Italia che all estero. - I motoveicoli devono essere in grado di percorrere sia itinerari stradali/autostradali che tratti sterrati in qualsiasi condizione meteorologica, devono inoltre presentare caratteristiche di maneggevolezza tali da agevolare la guida anche a personale femminile o comunque di bassa statura; - Il motoveicolo deve essere dotato di n. 2 vani laterali per trasporto dotazioni (compresa bandierina fluorescente) ed apparati ricetrasmittenti. 2.CICLISTICA - Telaio tubolare in acciaio con funzione di supporto motore; - kit sella corta, regolabile in altezza, con box radio; - Sospensione anteriore a forcella telescopica con escursione non inferiore a 130 mm; - Sospensione posteriore a forcellone oscillante e monoammortizzatore centrale regolabile nel precarico e almeno nel freno in estensione, escursione non inferiore a 150 mm.; - Cerchi adatti anche all impiego fuori strada; - Coperture tipo enduro on/off road; - Peso a secco in configurazione base (senza allestimento per scorta tecnica) non superiore a 180 Kg; - Peso totale ammesso non superiore a 400 Kg. 3. CUPOLINO Il motoveicolo deve essere equipaggiato con un cupolino parabrezza smontabile per proteggere il conduttore in caso di percorrenze autostradali di lungo raggio. Il dispositivo deve essere omologato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. 4. MOTORE - Tipo bicilindrico, 4 tempi, raffreddato a liquido; - Cilindrata non inferiore a 750 cc; - Velocità massima non inferiore a 150 Km/h; - Alimentazione a benzina verde; - Serbatoio con capacità non inferiore a 20 litri di cui il 25% deve costituire riserva; - Conforme alle normative vigenti per la circolazione stradale (emissioni allo scarico Euro 3, rumorosità, ecc ), alla data della consegna dei veicoli. - Anteriore a disco singolo o a doppio disco; - Posteriore a disco singolo; - ABS o equivalente. 5. FRENI Lpag. 2 di 6 SOCIETA :... TIMBRO E FIRMA...

3 SPECIFICHE RICHIESTE - Cambio con un numero di marce non inferiore a 5; - Frizione a dischi multipli in bagno d olio; - Trasmissione secondaria a catena con parastrappi nel mozzo ruota; 6. TRASMISSIONE 7. APPARATO RADIO Il motoveicolo deve essere dotato di un apparato radio-ricetrasmittente in viva-voce per collegarsi con il veicolo che segue o precede. L apparato deve consentire all operatore di: - Utilizzare la stazione radio (da posizionare nel vano portadotazioni laterale) anche a notevole distanza da essa; - Ascoltare le comunicazioni presenti sul canale radio, sia in fase di marcia sul motoveicolo che nelle operazioni a terra; - Comunicare via radio utilizzando un pulsante PTT (push to talk) a manubrio durante gli spostamenti a un altro PTT sulla ricetrasmittente durante le operazioni a terra; - Autonomia operativa di circa 12 ore a batteria carica; - Possibilità di connessione della ricetrasmittente direttamente al casco che sarà dotato di interfono, oppure, in caso di operatività a terra ad un auricolare di tipologia simile a quelli utilizzati con i telefoni cellulari. 8. ALLESTIMENTO PER SCORTE TECNICHE Ai sensi degli art. 7 e 8 del Disciplinare per le scorte tecniche ai veicoli eccezionali ed ai trasporti in condizioni di eccezionalità, i motoveicoli devono essere equipaggiati con: - n. 2 dispositivi supplementari di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu nella parte anteriore, altezza tra 70 e 120 cm; - n. 1 dispositivo supplementare di segnalazione a luce lampeggiante blu nella parte posteriore del motoveicolo, altezza minima 100 cm da terra. L asta di supporto deve essere di tipo telescopico e pertanto regolabile in altezza (l asta di supporto del lampeggiante deve essere allungabile fino a cm 180 e deve poter essere abbassata completamente se non utilizzata); - un alloggiamento cilindrico sul lato posteriore sinistro del motoveicolo per l asta della bandierina, lo stesso non deve sporgere dal profilo del motoveicolo e deve essere di forma cilindrica, con diametro interno di 3 cm ed altezza di 20 cm, deve avere n.2 dispositivi di serraggio manuali, per il fissaggio della bandierina amovibile. L alloggiamento cilindrico deve essere regolabile in inclinazione in senso trasversale alla marcia in maniera da essere posizionato tra 10 e 45 sulla verticale con bandierina esposta e a 0 senza bandierina. Tale dispositivo deve sporgere di massimo 50 cm dal profilo laterale del motoveicolo. L asta della bandierina (pieghevole per essere posizionata nei vani porta dotazioni, lunghezza cm, diametro 2 cm) dovrà essere in lega metallica leggera o in materiale plastico resistente, con 2 punti di rottura predeterminati per evitare gravi danni a persone o cose in caso di urto; - un supporto in plastica per l apparecchio radio ricetrasmittente, da installare in un vano portadotazioni laterale; Ciascun dispositivo deve essere montato sui motoveicoli in modo solido e sicuro con idonee strutture di sostegno. Ogni motoveicolo deve avere, inoltre, in dotazione n. 2 bandierine di colore arancio fluorescente misura cm 50 x IMPIANTO ELETTRICO - Conforme alle norme CEE; - Batteria 12V senza manutenzione; - Alternatore con potenza non inferiore idoneo a garantire l utilizzo dell apparato radio e di ogni altra apparecchiatura elettrica; - Tutti i componenti specifici del motoveicolo devono rispondere, circa la loro idoneità, alla compatibilità elettrica ed elettromagnetica prevista dalla vigente normativa. Pag. 3 di 6 SOCIETA :. TIMBRO E FIRMA...

4 SPECIFICHE RICHIESTE 10. PUBBLICAZIONI - Dovranno essere consegnate all Ente Gestore del contratto le seguenti pubblicazioni: n 1 libretti uso e manutenzione su supporto informatico; n 1 cataloghi parti di ricambio o microfiche su supporto informatico; n 1 libretti di istruzioni per la manutenzione e per la riparazione su supporto informatico. - Inoltre ogni veicolo dovrà essere dotato di n 1 copia del manuale uso e manutenzioni. 11. CORSO DI ISTRUZIONE La fornitura dei motoveicoli deve prevedere un corso di istruzione, della durata minima di gg.2 (due), in favore di circa 30 conduttori. Il corso verterà su: - caratteristiche tecniche del veicolo; - utilizzo dei vari dispositivi; - peculiarità di guida. Il corso si concluderà con un attestato di frequenza rilasciato dalla società appaltante. Pag. 4 di 6 SOCIETA :. TIMBRO E FIRMA...

5 CONDIZIONI DI FORNITURA 1. VERNICIATURA La verniciatura dovrà essere in colore Verde VEM per mascheramento IR di cui al para 4.11 della Spec.Tec. E/PV/1527B ed. Ottobre 2001; i prodotti vernicianti dovranno essere rispondenti alla norma TER A000 Revi Novembre 2001; Le superfici metalliche dovranno essere trattate e verniciate secondo norme di buona tecnica e adeguate al processo tecnologico in modo che le stesse risultino adeguatamente protette ed i processi di protezione dovranno essere compatibili con la vernice a finire. In ogni caso i processi di protezione e verniciatura dovranno essere rispondenti a quanto previsto dalle procedure del Sistema Qualità adottato. 2. DOCUMENTAZIONE E CERTIFICAZIONI In sede di collaudo la Ditta dovrà presentare: - Certificato di Omologazione (in copia) rilasciato dai competenti organi della D.G. della Motorizzazione e Sicurezza del Trasporto Terrestre; 3. QUALITA Gli Stabilimenti di produzione o di allestimento dei veicoli dovranno essere certificati per i sistemi di qualità ISO 9001:2000 o UNI 9100: GARANZIA ED ASSISTENZA Totale per ciascun veicolo, non inferiore a 730 giorni ( 2 anni ) dalla data di consegna all A.D. La garanzia sarà ritenuta valida a condizione che i veicoli siano stati sottoposti a regolare manutenzione (cioè se effettuata presso la rete di assistenza nazionale ed internazionale della Casa Costruttrice, sia presso le officine dell A.D.) secondo le indicazioni riportate sul manuale di uso e manutenzione; saranno esclusi dalla garanzia i particolari usurati per normale utilizzo del veicolo (es. pneumatici, freni, frizione, batteria, materiali di consumo, ecc.). Il telaio ed i lamierati dovranno essere garantiti per almeno 2190 giorni per quanto attiene la corrosione passante. I termini della garanzia, che non dovranno prevedere altre limitazioni se non quelle sopra riportate, e delle eventuali estensioni dovranno essere riportati su un apposito documento che dovrà essere fornito a corredo della documentazione che accompagna ciascun veicolo in consegna. Su tale documento dovrà inoltre essere precisato che le operazioni di manutenzione ordinaria, previste nei tagliandi, saranno effettuabili presso le officine dell A.D. nel rispetto della garanzia. Tali operazioni verranno riportate sul libretto di bordo del veicolo. Tale norma vale in particolare, anche nel caso in cui i veicoli vengano impiegati fuori area. Sul veicolo, in posizione opportuna, dovrà essere apposta una targhetta che indichi la data di scadenza della garanzia. 5. TERMINI DI APPRONTAMENTO AL COLLAUDO I veicoli in provvista dovranno essere approntati al collaudo entro 270 giorni solari a decorrere dalla data di esecutività del contratto. La comunicazione di approntamento al collaudo dovrà essere inviata all Ente Gestore del contratto, secondo le modalità riportate nel contratto stesso. 6. COLLAUDO Il collaudo dei veicoli in provvista, svolto da una commissione dell Amministrazione Difesa presso la Ditta fornitrice in Italia o presso l U.T.T. di Torino, ha lo scopo di accertare la loro rispondenza ai requisiti richiesti dal contratto e dal relativo capitolato tecnico. L A.D. si riserva di richiedere alla Ditta di apportare gli adeguamenti che si rendessero necessari per il corretto impiego dei veicoli e delle attrezzature, al fine di verificare la perfetta Lpag. 5 di 6 SOCIETA :... TIMBRO E FIRMA...

6 CONDIZIONI DI FORNITURA rispondenza ai requisiti richiesti. Dovrà essere presentata in sede di collaudo la documentazione di cui al punto 2 delle Condizioni di Fornitura. L Amministrazione Difesa si riserva la facoltà di chiedere alla Ditta di mettere a disposizione, in sede di collaudo, il Manuale di Controllo Qualità interno conforme al Sistema di Qualità della Ditta previsto a contratto. Sui veicoli in provvista sarà effettuato: - Esame generale, comprendente verifica statica dei mezzi secondo la procedura del bollettino di collaudo. - Prova pratica d impiego. La prova, di norma non superiore a 100 Km o ad un ora di funzionamento, verrà effettuata su strada, pista, o terreno a diverso andamento altimetrico e planimetrico con il veicolo anche a pieno carico con prova dell apparato radio e dell attrezzatura specifica per la scorta, secondo la tipologia del veicolo stesso. Il personale per il collaudo statico e dinamico, le zavorre, nonché tutti gli apparecchi, i dispositivi e le strumentazioni occorrenti per le prove, verifiche ed accertamenti, dovranno essere messi a disposizione a cura e spese della Ditta contraente. L A.D. avrà la facoltà di sostituire i predetti tecnici con personale proprio per tutte o parte delle prove e potrà eseguirle presso i propri laboratori o istituti certificati, fermo restando il diritto di assistenza alle prove stesse del rappresentante della Ditta; La polizza assicurativa della targa prova dovrà garantire tale possibilità. In sede di collaudo dovrà essere presentata tale polizza. Sono a carico della Ditta contraente: a. l assistenza di proprio personale per l effettuazione del collaudo; b. tutte le spese necessarie per l esecuzione del collaudo (carburanti, lubrificanti, apparecchi e materiali comunque necessari per le operazioni di collaudo, assicurazioni del personale); c. le operazioni di ripulitura, ritoccatura della verniciatura e la riparazione delle piccole avarie che si fossero eventualmente verificate durante l esecuzione del collaudo; d. la messa a disposizione dei collaudatori dell A.D. di D.P.I. (Dispositivi di Protezione Individuale) necessari per il tipo specifico di collaudo. 7. RICAMBI La Ditta dovrà garantire la fornitura delle parti di ricambio per un periodo di almeno 10 anni dalla consegna dell ultimo veicolo. Tali ricambi dovranno essere mantenuti a listino almeno per la durata suddetta. 8. RETE DI ASSISTENZA La Ditta dovrà presentare in sede di offerta, da allegare alla presente scheda tecnica, l elenco dei centri di assistenza autorizzati sul territorio nazionale che assicurino le condizioni di garanzia di cui al punto LUOGO E TERMINI DI CONSEGNA I veicoli dovranno essere consegnati franco destino presso il Deposito Materiali del Genio e Trasmissioni di Peschiera del Garda entro 30 giorni solari decorrenti dal giorno successivo alla data di ricezione della comunicazione dell'esito positivo dell'avvenuto collaudo. 10. CODIFICAZIONE I veicoli completi, oggetto della fornitura, dovranno essere codificati a cura e spesa della Ditta secondo le norme previste dall A.D. nella clausola standard di codificazione e dati di gestione e della codificazione del codice a barre, secondo quanto indicato nel contratto. Pag. 6 di 6 SOCIETA :. TIMBRO E FIRMA...

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Le caratteristiche tecniche si basano sulle informazioni di prodotto più recenti disponibili al momento della pubblicazione. Tutte le dimensioni sono espresse in millimetri

Dettagli

Trophy SE 13/01/2015 19:02:37

Trophy SE 13/01/2015 19:02:37 13/01/2015 19:02:37 20.400,00 INFORMAZIONI PANORAMICA Affrontare le lunghe distanze nel massimo comfort è ciò che la Trophy sa fare meglio. A questa caratteristica si aggiunge la sua sorprendente capacità

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

COSTI ANNUI NON PROPORZIONALI ALLA PERCORRENZA

COSTI ANNUI NON PROPORZIONALI ALLA PERCORRENZA CONSIDERAZIONI METODOLOGICHE Per "costo di esercizio del veicolo", è inteso l'insieme delle spese che l'automobilista sostiene per l'uso del veicolo, più le quote di ammortamento (quota capitale e quota

Dettagli

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA.

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI /MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. Switzerland PNEUMATICI SU MISURA. Lo sviluppo di uno pneumatico originale /MINI ha inizio già

Dettagli

CAPITOLATO/DISCIPLINARE

CAPITOLATO/DISCIPLINARE CAPITOLATO/DISCIPLINARE Il presente bando è finalizzato all acquisto di nr. 1 trattore stradale usato per traino semirimorchi da utilizzare per il servizio di trasporto RSU prodotti nel territorio del

Dettagli

Mario Fargnoli. www.politicheagricole.it

Mario Fargnoli. www.politicheagricole.it La revisione delle macchine agricole immatricolate Mario Fargnoli Giornata di Studio www.politicheagricole.it Sicurezza del lavoro in agricoltura e nella circolazione stradale tra obblighi di legge ed

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

: il metano ha messo il turbo

: il metano ha messo il turbo Torino, 14 Giugno 2010 Nuovo DOBLO : il metano ha messo il turbo A pochi mesi dal lancio commerciale, Nuovo DOBLO ha già raggiunto la leadership nel segmento delle vetture multi spazio, riscuotendo un

Dettagli

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson:

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: 50Z3 75Z3 Liberatevi: Escavatore Zero Tail Wacker Neuson. Elementi Wacker Neuson: Dimensioni compatte senza sporgenze. Cabina spaziosa e salita comoda. Comfort migliorato

Dettagli

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI LUGLIO 2012 LISTINO PREZZI Volt CHIAVI IN MANO CON IVA MESSA SU STRADA PREZZO DI LISTINO CON IVA PREZZO LISTINO (IVA ESCLUSA) 44.350 ALLESTIMENTI 1.400,00 42.950,00 35.495,87 SPECIFICHE

Dettagli

SCHEDA TECNICA. W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw

SCHEDA TECNICA. W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw SCHEDA TECNICA CAPACITÀ BENNE CARICO OPERATIVO BENNE PESO OPERATIVO POTENZA MASSIMA W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw W270C/W300C ECOLOGICO COME

Dettagli

Dalla fondazione agli anni 70

Dalla fondazione agli anni 70 Dalla fondazione agli anni 70 1947 Tipo A Piccoli inizi Oggi si stenta a credere che il semplice ed essenziale Modello A sia l antenato dell intera, supertecnologica gamma Honda. Questo trabiccolo 2 tempi

Dettagli

Sistemi e attrezzature per la sicurezza

Sistemi e attrezzature per la sicurezza SISTEMI E ATTREZZATURE PER LA SICUREZZA Cavalletti di segnalazione...85 Segnalatore di sicurezza fisso...85 Over-The-Spill System...85 Coni di sicurezza e accessori...86 Barriere mobili...87 Segnalatore

Dettagli

Dumper-Nonstop Wacker Neuson Dumper con cabina 3001 6001 9001 10001+

Dumper-Nonstop Wacker Neuson Dumper con cabina 3001 6001 9001 10001+ Dumperonstop Wacker euson Dumper con cabina A ribaltamento rotante DAT TE 10010 kg 3000 kg 6000 kg 9000 kg Peso proprio 2410/2550 kg 4120/4240 kg apacità cassone a raso 1500/1300 l 2400/2400 l 38 4000

Dettagli

Accendi le luci. Ora anche di giorno.

Accendi le luci. Ora anche di giorno. Accendi le luci. Ora anche di giorno. Più luce, maggiore sicurezza. I veicoli che circolano con le luci anabbaglianti o di marcia diurna accese vengono riconosciuti prima, riducendo così notevolmente il

Dettagli

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio Batterie per recinti Batteria alcalina a secco 9 V Le batterie alcaline AKO 9 V mantengo un alto voltaggio costante per tutta la loro durata. Questo permette al recinto di mantenere un andamento costante

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

Sitorna sul triciclo. da guidare e più sicuri. facili. Scooter a tre ruote. Laprova completa su Corriere.it

Sitorna sul triciclo. da guidare e più sicuri. facili. Scooter a tre ruote. Laprova completa su Corriere.it La Laprova completa su Corriere.it Piaggio MP3 LT 30o IE Sport Quadro 350S e Peugeot Metropolis : 400 tre scooter a tre ruote prova completa. con immagini e commenti è su motori.corriere.it Sitorna sul

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-F GPC Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-P GPC - GPE GPC Sicurezza conforme alle ultime normative CE; valvole di sicurezza; riempi botte antinquinante; miscelatore nel coperchio

Dettagli

Manuale di assemblaggio e preparazione della motocicletta

Manuale di assemblaggio e preparazione della motocicletta Z750 Z750 ABS Manuale di assemblaggio e preparazione della motocicletta Premessa Per una efficiente spedizione dei veicoli Kawasaki, prima dell imballaggio questi vengono parzialmente smontati. Dal momento

Dettagli

15R-8 PC15R-8 PC15R-8. POTENZA NETTA SAE J1349 11,4 kw - 15,3 HP M INIESCAVATORE. PESO OPERATIVO Da 1.575 kg a 1.775 kg

15R-8 PC15R-8 PC15R-8. POTENZA NETTA SAE J1349 11,4 kw - 15,3 HP M INIESCAVATORE. PESO OPERATIVO Da 1.575 kg a 1.775 kg PC 15R-8 PC15R-8 PC15R-8 M INIESCAVATRE PTENZA NETTA SAE J149 11,4 kw - 15, HP PES PERATIV Da 1.575 kg a 1.775 kg M INIESCAVATRE LA TECNLGIA PRENDE FRMA Frutto della tecnologia e dell esperienza KMATSU,

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI Le lavorazioni oggetto della presente relazione sono rappresentate dalla demolizione di n 14 edifici costruiti tra gli anni 1978 ed il 1980

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli)

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SCHEDA TECNICA N 25 PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE V I A M A S S A R E N T I, 9-4 0 1 3 8 B O L O G N A 0 5 1. 6 3. 6 1 4. 5 8 5 - FA X 0 5 1. 6 3. 6 4. 5 8 7 E-mail:

Dettagli

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI PA.01 Oneri di discarica valutati a mc misurato sul volume effettivo di scavo o demolizione. Oneri di discarica MC 1.000 24.76 24.76 TOTALE 24.76 PREZZO TOTALE PER MC 24.76 Pagina 1 di 11 PA.02 Fornitura

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine INDICE 1. Premessa 2. Scopo della procedura e campo di applicazione 3. Definizioni 4. indicazioni

Dettagli

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI CORSO DI AGGIORNAMENTO PER LA FORMAZIONE DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI IN MATERIA DI SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI ALLA LUCE DELL ENTRATA IN VIGORE DEL NUOVO TESTO UNICO SULLA SICUREZZA D.Lgs. 9 aprile

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Tanta visibilità posteriore! Tanto spazio libero sul pianale! Totalmente integrato! Scarrabile in 30 secondi! CITY26-35-52 HP diesel

Tanta visibilità posteriore! Tanto spazio libero sul pianale! Totalmente integrato! Scarrabile in 30 secondi! CITY26-35-52 HP diesel CITY26-35-52 HP diesel Totalmente integrato! Scarrabile in 30 secondi! Tanta visibilità posteriore! Tanto spazio libero sul pianale! Disinfestatrici di Classe Superiore C I T I Z E N CITYPlus Ecology Macchina

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE

Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE PROINCIA DI TARANTO Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE A0001 A0002 A0003 A0004 A0005 A0006 Sono classificati veicoli secondo il CDS 1 le macchine uso bambini 2 i ciclomotori 3 le macchine uso disabili

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

un concentrato di tecnologia all avanguardia

un concentrato di tecnologia all avanguardia un concentrato di tecnologia all avanguardia VIP Class L emozione viaggia su due livelli. Nel 1967 NEOPLAN ideò la gamma degli autobus turistici a due piani che ha aperto la strada ad una storia di successo

Dettagli

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità.

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. Tagliando Manutentivo Km. 10.000/30.000/50.000 XP500 TMAX. Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. IMPORTANTE:

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

SERBATOI A SINGOLA PARETE

SERBATOI A SINGOLA PARETE SERBATOIO DA INTERRO: serbatoi cilindrici ad asse orizzontale, a singola o doppia parete per il deposito nel sottosuolo di liquidi infiammabili e non. Costruiti con lamiere in acciaio al carbonio tipo

Dettagli

ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento. Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities

ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento. Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities ACCREDIA L Ente Italiano di Accreditamento Accreditation process for abilitation/notification: experiences and criticalities 1-32 28 giugno 2013 IL QUADRO DI RIFERIMENTO Cambiano gli scenari europei Regolamento

Dettagli

MANUALE D USO MB3195-IT-B

MANUALE D USO MB3195-IT-B MANUALE D USO IT -B Introduzione Ci congratuliamo con voi per aver acquistato questa nuova sedia a rotelle. La qualità e la funzionalità sono le caratteristiche fondamentali di tutte le sedie a rotelle

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO

Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO VOLUME DI FORNITURA 1 ricevitore (n. art. RUNDC1, modello: 92-1103800-01) incluse batterie

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE IG 01.001 IG 01.002 IG 01.003a Approntamento dell' attrezzatura di perforazione a rotazione compreso il carico e lo scarico e la revisione a fine lavori. Per ogni approntamento dellattrezzatura cad 667,35

Dettagli

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C Informazione tecnica Indice Caratteristiche 2 Vantaggi dei cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C 2 Tenuta e lubrificazione 2 Temperatura

Dettagli

Sospensioni ad aria aggiuntive aftermarket

Sospensioni ad aria aggiuntive aftermarket AMC chassis NOVITÀ Sospensioni ad aria aggiuntive aftermarket Telaio ribassato AL-KO amctecnologia ed accessori originali La tecnologia innovativaper la massima sicurezza di guida L esperienza di oltre

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Tecnologia funzionale. Qualità costruttiva di lunga durata.

Tecnologia funzionale. Qualità costruttiva di lunga durata. SERIE JX 72-95 CV Ambiente di lavoro sicuro e produttivo. Sedile di guida confortevole. Tecnologia funzionale sotto tutti i punti di vista. Disponibili nella versione con o senza cabina, questi trattori

Dettagli

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco Ing. Marco Patruno Forum Prevenzione Incendi Milano : 1 ottobre 2014

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

Ecco come funziona un sistema di recinzione!

Ecco come funziona un sistema di recinzione! Ecco come funziona un sistema di recinzione! A) Recinto elettrico B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra 3 m 3 m 1 m Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI LISTI INO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI APRILE 2012 APICE Listino Prezzi 04/2012 Indice dei contenuti ARMADI GESTIONE CHIAVI... 3 1. KMS... 4 1.1. ARMADI KMS COMPLETI DI CENTRALINA ELETTRONICA E TOUCH

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

OWNER S MANUAL WHEELS PART 1

OWNER S MANUAL WHEELS PART 1 OWNER S MANUAL WHEELS PART 1 Leggete attentamente le istruzioni riportate nel presente manuale. Questo manuale è parte integrante del prodotto e deve essere conservato in un luogo sicuro per future consultazioni.

Dettagli

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Sommario Kit di assemblaggio InnoTech 2-3 Guida Quadro 6-7 Guide su sfere 8-11 Guide su rotelle 12-13 Portatastiere

Dettagli

LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO LAVORI IN QUOTA: I SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO l dilucarossi, Ricercatore, Dipartimento Tecnologie di Sicurezza, ex-ispesl Osservatorio a cura dell Ufficio Relazioni con il Pubblico

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO La presente tariffa individua le prestazioni che il professionista è chiamato a fornire : A per la richiesta del parere di conformità B per il rilascio del

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

Sicurezza nei lavori in quota linee Vita

Sicurezza nei lavori in quota linee Vita Sicurezza nei lavori in quota linee Vita Enrico Bernardi e Michele Cannata www.anticaduta.com* Le necessità di manutenzione oppure di accesso a vario titolo ad una coperutra determinano importanti problemi

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

Facil, Arc Automazioni a braccio per cancelli a battente

Facil, Arc Automazioni a braccio per cancelli a battente ITA Automazioni a braccio per cancelli a battente TM Advanced entrance technology Facil - Arc La soluzione ideale per le situazioni complesse Semplicità e versatilità sono le parole che meglio descrivono

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

PART 1 PART 1. Manuale Uso e Manutenzione Ownerʼs Manual Bedienungs-Anleitung RUOTE - WHEELS - LAUFRÄDER ROUES - RUEDAS - WIELEN

PART 1 PART 1. Manuale Uso e Manutenzione Ownerʼs Manual Bedienungs-Anleitung RUOTE - WHEELS - LAUFRÄDER ROUES - RUEDAS - WIELEN RUOTE - WHEELS - LAUFRÄDER ROUES - RUEDAS - WIELEN Manuale Uso e Manutenzione Ownerʼs Manual Bedienungs-Anleitung PART 1 PART 1 Manuel dʼinstructions et dʼentretien Manuel de Uso y Manutención Handleiding

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali

PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI D OPERA NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA LE DISPOSIZIONI DI LEGGE NAZIONALI

Dettagli

NORMATIVE CEE SULLE EMISSIONI INQUINANTI

NORMATIVE CEE SULLE EMISSIONI INQUINANTI Categoria Veicolo NORMATIVE CEE SULLE EMISSIONI INQUINANTI Categoria EURO EURO 0 Autoveicoli Direttiva Europea di riferimento presente sul libretto di circolazione nessuna direttiva o precedente alla 91/441

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

FORM. superiori a 80 cm. 1,1 4,2 L-2,2 L

FORM. superiori a 80 cm. 1,1 4,2 L-2,2 L FORM FORM è un calorifero estremamente versatile ed elegante grazie alla forma particolare dei collettori e alle dimensioni dei tubi radianti, decisamente ridotte (ø1 mm). Form è prodotto in due modelli:

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI DIREZIONE GENERALE PER LA MOTORIZZAZIONE

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI DIREZIONE GENERALE PER LA MOTORIZZAZIONE MODULARIO TRASPORTI 29OTT010046 MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI DIREZIONE GENERALE PER LA MOTORIZZAZIONE DOMANDA PER IL RILASCIO DELLA PATENTE DI GUIDA

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

EDIL-SERV via Ciantro Marrocco n 13; C.A.P.: 93100 Caltanissetta; Fax: 36.338.8233126; Cell. 338.8233126 388.1832953 Web:

EDIL-SERV via Ciantro Marrocco n 13; C.A.P.: 93100 Caltanissetta; Fax: 36.338.8233126; Cell. 338.8233126 388.1832953 Web: Via C. Marrocco, 13 93100 Caltanissetta (CL) Tel.: 338.8233126 388.1832953 Fax: 36.338.8233126 E-mail:edil-serv@alice.it Web: www.webalice.it/edil-serv Alla cortese attenzione del Titolare di codesta Spett.le

Dettagli

Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso

Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso Sensore da scarpa Polar S1 Manuale d uso 1. 2. 3. 4. 5. 6. Congratulazioni! Il footpod Polar S1 rappresenta la scelta migliore per misurare la velocità/andatura e la distanza durante la corsa. L'apparecchio

Dettagli

Era M & Era MH. I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare.

Era M & Era MH. I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare. Era M & Era MH I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare. Era M Motore tubolare ideale per tende e tapparelle con

Dettagli

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento Per I Trasporti Terrestri E Per I Sistemi Informativi E Statistici Ufficio di Coordinamento per la Lombardia Circolare interna n. 1 Milano 18/04/2004

Dettagli

copertura all applicazione amministrative,

copertura all applicazione amministrative, La trattazione di questo articolo, divenuto in questi ultimi tempi di crescente attualità, in quanto è in costante aumento il numeroo dei veicoli in circolazione sprovvisti della copertura assicurativa,

Dettagli

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali MANUALE TECNICO APPLICATIVO A CURA DI ASSOCOPERTURE PERCHÈ PROTEGGERE I VUOTI Riteniamo necessario parlare ai tecnici del settore

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli