Configurare uno switch Catalyst serie 4500 per la gestione con Network Assistant

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Configurare uno switch Catalyst serie 4500 per la gestione con Network Assistant"

Transcript

1 APPENDICEA Configurare uno switch Catalyst serie 4500 per la gestione con Network Assistant Questa appendice illustra come configurare uno switch Catalyst serie 4500 per Network Assistant. In essa sono anche elencate le impostazioni di default delle funzioni di Network Assistant per lo switch. Per informazioni complete sulla configurazione di Network Assistant sullo switch Catalyst della serie 4500, consultare il capitolo Configuring the Catalyst 4500 Series Switch with Cisco Network Assistant nella Catalyst 4500 Series Switch Cisco IOS Software Configuration Guide. Per informazioni complete sulla sintassi e l uso dei comandi dello switch utilizzati in questo capitolo, consultare la Catalyst 4500 Series Switch Cisco IOS Command Reference e le pubblicazioni collegate su: :http://www.cisco.com/univercd/cc/td/doc/product/software/ ios123/123cgcr/index.htm. Questa appendice contiene questi argomenti: Funzioni collegate a Network Assistant e loro impostazioni di default, pagina A-2 Configurare lo switch per Network Assistant, pagina A-2 A-1

2 Funzioni collegate a Network Assistant e loro impostazioni di default La Tabella 1 elenca i parametri di configurazione collegati a Network Assistant su uno switch Catalyst serie Tabella 1 Configurazione relativa a Network Assistant sugli switch Catalyst serie 4500 Funzioni Valori di default Valore raccomandato Autenticazione Disattivata Opzionale Indirizzo IP Dipende dall'opzione comunità o scoperta 1 Selezionabile dall'utente Numero porta IP HTTP 80 Opzionale 2 Numero porta IP HTTPS 443 Opzionale 3 Server IP HTTP Disattivato Attivato 4 Cluster run Disattivato Attivato 5 1. È necessario impostare un indirizzo IP su ciascuno switch per la scoperta dei dispositivi della comunità e per il commander del cluster. 2. I numeri porta su Network Assistant e sullo switch Catalyst serie 4500 devono corrispondere. 3. È possibile cambiare questo valore solo per un cluster di dispositivi. I numeri porta su Network Assistant e sullo switch Catalyst serie 4500 devono corrispondere. È possibile assegnare qualsiasi valore superiore a Necessario per l'accesso al dispositivo da parte di Network Assistant. 5. Attivato solo se si vuole gestire un cluster di dispositivi. Configurare lo switch per Network Assistant Sono trattati i seguenti argomenti: Configurazione minima per l accesso a Catalyst 4500 da Network Assistant, pagina A-3 Configurazione aggiuntiva richiesta per la gestione di una comunità, pagina A-4 Configurazione aggiuntiva richiesta per la gestione di un cluster, pagina A-5 A-2

3 Configurazione minima per l accesso a Catalyst 4500 da Network Assistant Se si usa la configurazione di default, accedere allo switch Catalyst serie 4500 e immettere il comando di configurazione globale ip http server (per l HTTP) o ip http secure-server (per l HTTPS): Comando Finalità Passo 1 Switch# configure terminal Immettere la modalità di configurazione globale. Passo 2 Switch(config)# ip http server (Solo HTTP) Attivare il server HTTP sullo switch. oppure Per impostazione predefinita il server HTTP è disattivato. Passo 3 Passo 4 Switch(config)# ip domain-name domain_name Switch(config)# ip http secure-server Switch(config)# ip http max-connections connection_number Attivare il nome di dominio sullo switch per configurare l HTTPS. Attivare il server HTTPS sullo switch. Per impostazione predefinita il server HTTPS è disattivato. Configurare il numero massimo di connessioni concorrenti al server HTTP. Si raccomanda di immettere 16 come connection_number. Passo 5 Switch(config)# ip http timeout-policy idle idle_time life life_time requests requests Configurare la porta HTTPS. La parola chiave idle specifica la durata massima del tempo di inattività di una connessione. Si raccomanda di immettere un valore idle di 180 secondi. La parola chiave life specifica la durata massima del tempo di esistenza di una connessione dal momento in cui viene stabilita. Si raccomanda di immettere un valore life di 180 secondi. La parola chiave requests specifica il numero massimo di richieste su una connessione. Raccomandiamo un massimo di 25 richieste. Passo 6 Switch(config-if)# end Ritornare al modo EXEC privilegiato. Passo 7 Switch# show running-config Verificare la configurazione. A-3

4 Configurazione aggiuntiva richiesta per la gestione di una comunità Se si è attivato il clustering, disabilitarlo prima di configurare una comunità. Se si prevede di utilizzare le comunità, definire un indirizzo IP per ciascuno switch. Comando Finalità Passo 1 Switch# configuration terminal Immettere la modalità di configurazione globale. Passo 2 Passo 3 Switch(config)# interface {vlan vlan_id {fastethernet gigabitethernet} slot/interface Port-channel number} Switch(config-if)# ip address ip_address address_mask Selezionare un'interfaccia. (Facoltativo) Assegnare un indirizzo IP allo switch Catalyst serie Questo passo è obbligatorio se lo switch fa parte di una comunità o è lo switch di comando di un cluster. Questo passo è facoltativo se lo switch è un candidato membro di un cluster. Passo 4 Switch(config-if)# end Ritornare al modo EXEC privilegiato. Passo 5 Switch# show running-config Verificare la configurazione. A-4

5 Configurazione aggiuntiva richiesta per la gestione di un cluster Se si prevede di utilizzare il clustering, immettere il comando di configurazione globale cluster run su ciascun dispositivo e immettere il comando di configurazione interfaccia ip address sul commander del cluster: Comando Finalità Passo 1 Switch# configuration terminal Immettere la modalità di configurazione globale. Passo 2 Switch(config)# cluster run Attivare il clustering. Attivare il clustering su tutti gli switch che fanno parte di un possibile cluster. Passo 3 Switch(config)# cluster enable Assegnare un nome al cluster. Passo 4 Switch(config)# interface {vlan vlan_id {fastethernet gigabitethernet} slot/interface Port-channel number} Selezionare un'interfaccia. Passo 5 Switch(config-if)# ip address ip_address address_mask (Facoltativo) Assegnare un indirizzo IP allo switch Catalyst serie 4500 master del cluster. Questo passo è obbligatorio se lo switch fa parte di una comunità o è lo switch di comando di un cluster. Questo passo è facoltativo se lo switch è un candidato membro di un cluster. Passo 6 Switch(config-if)# end Ritornare al modo EXEC privilegiato. Passo 7 Switch# show running-config Verificare la configurazione. A-5

6 A-6

Comandi per configurazioni VLAN su Packet Tracer - Comandi per VLAN Untagged

Comandi per configurazioni VLAN su Packet Tracer - Comandi per VLAN Untagged Comandi per configurazioni VLAN su Packet Tracer - Comandi per VLAN Untagged - Comandi per VLAN Tagged - Comandi per VLAN VTP - Comandi per Inter-VLAN, metodo tradizionale - Comandi per Inter-VLAN, router

Dettagli

Comandi per configurare un dispositivo Cisco

Comandi per configurare un dispositivo Cisco Comandi per configurare un dispositivo Cisco Entrare in modalità exec privilegiato : Router > enable Router# Entrare in modalità di configurazione globale: Router # config terminal Router(config) # Assegnare

Dettagli

Elementi di Configurazione di un Router

Elementi di Configurazione di un Router Antonio Cianfrani Elementi di Configurazione di un Router Router IP: generalità Il router ha le stesse componenti base di un PC (CPU, memoria, system bus e interfacce input/output) Come tutti i computer

Dettagli

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Definizione Mentre una LAN è una rete locale costituita da un certo numero di pc connessi ad uno switch, una VLAN è una LAN VIRTUALE (Virtual

Dettagli

Wireless Network Esercitazioni. Alessandro Villani avillani@science.unitn.it

Wireless Network Esercitazioni. Alessandro Villani avillani@science.unitn.it Wireless Network Esercitazioni Alessandro Villani avillani@science.unitn.it Configurazione AP CISCO Serie 1200 AP 1200: Features Col firmware 12.3(2)JA l AP supporta: SSID multipli (fino a 16), per ciascuno

Dettagli

Sistema Operativo di un Router (IOS Software)

Sistema Operativo di un Router (IOS Software) - Laboratorio di Servizi di Telecomunicazione Sistema Operativo di un Router (IOS Software) Slide tratte da Cisco Press CCNA Instructor s Manual ed elaborate dall Ing. Francesco Immè IOS Un router o uno

Dettagli

Vlan Relazione di Sistemi e Reti Cenni teorici

Vlan Relazione di Sistemi e Reti Cenni teorici Cosa sono le Vlan? Vlan Relazione di Sistemi e Reti Cenni teorici Le Vlan sono un tipo di rete particolare che permettono di creare tante reti logiche a partire da una singola rete fisica. Questo significa

Dettagli

Configurazione di un Router

Configurazione di un Router - Laboratorio di Servizi di Telecomunicazione Configurazione di un Router Slide tratte da Cisco Press CCNA Instructor s Manual ed elaborate dall Ing. Francesco Immè Livelli di accesso ai comandi (1/3)

Dettagli

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet - Mod 2

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet - Mod 2 Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica e Informazione Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet - Mod 2 Francesco Musumeci Lezione n : 1 Corso Prof. Maier Contatti Docente del Corso Prof.

Dettagli

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod. 2

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod. 2 Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod. 2 Prima Lezione Contatti Docenti del corso Prof. Achille Pattavina

Dettagli

Cisco IOS. Componenti di un router: memoria. Damiano Carra. ! La RAM è la memoria di lavoro e contiene le informazioni di configurazione dinamica

Cisco IOS. Componenti di un router: memoria. Damiano Carra. ! La RAM è la memoria di lavoro e contiene le informazioni di configurazione dinamica Cisco IOS Damiano Carra Università degli Studi di Verona Dipartimento di Informatica Componenti di un router: memoria! La RAM è la memoria di lavoro e contiene le informazioni di configurazione dinamica

Dettagli

III TRIMESTRE. SAB 28/05/2016-2 ore. SAB 21/05/2016-2 ore

III TRIMESTRE. SAB 28/05/2016-2 ore. SAB 21/05/2016-2 ore ITIS A. Monaco A.S. 2015-2016 Classe 4 A Informatica art. Informatica Lab. di Sistemi e Reti - Prof. Sirangelo Daniele ATTIVITA SVOLTE in LABORATORIO DI SISTEMI E RETI III TRIMESTRE SAB 28/05/2016-2 ore

Dettagli

Dynamic DNS e Accesso Remoto

Dynamic DNS e Accesso Remoto Dynamic DNS e Accesso Remoto 1 Descrizione Il Dynamic DNS è una tecnologia che consente di associare un nome host DNS ad un indirizzo IP assegnato allo stesso host, anche se questo cambia nel tempo. In

Dettagli

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod. 2

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod. 2 Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod. 2 Seconda Lezione Sommario Router Cisco 2600 Cisco IOS e Command Line

Dettagli

INFOCOM Dept. Antonio Cianfrani. Virtual LAN (VLAN)

INFOCOM Dept. Antonio Cianfrani. Virtual LAN (VLAN) Antonio Cianfrani Virtual LAN (VLAN) Richiami sullo standard Ethernet Lo standard Ethernet (IEEE 802.3) è utilizzato per le Local Area Network (LAN): livello 2 della pila protocollare. Consente l utilizzo

Dettagli

Consigli per la configurazione della porta di peering su MIX

Consigli per la configurazione della porta di peering su MIX Consigli per la configurazione della porta di peering su MIX Pag. 1 di 11 CODICE DOCUMENTO : MIX-305 VERSIONE : 1.0 REPARTO : UFFICIO TECNICO STATO : DEFINITIVO DATA DEL DOCUMENTO : 01/03/2011 NUMERO DI

Dettagli

Reiss Romoli 2014 CISCO CERTIFIED NETWORK ASSOCIATE (CCNA) CCNA

Reiss Romoli 2014 CISCO CERTIFIED NETWORK ASSOCIATE (CCNA) CCNA CCNA CISCO CERTIFIED NETWORK ASSOCIATE (CCNA) La certificazione Cisco CCNA prevede il superamento di un singolo esame: 200-120 CCNA o di due esami: 100-101 ICND1 200-101 ICND2 Reiss Romoli propone, in

Dettagli

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod.2

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod.2 Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod.2 Seconda Lezione Sommario Protocollo ARP e ARP tables Router Cisco

Dettagli

Cos'è una vlan. Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente

Cos'è una vlan. Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente Cos'è una vlan Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente detta VLAN, è un gruppo di host che comunicano tra di loro come se fossero collegati allo stesso cablaggio, a prescindere dalla loro posizione

Dettagli

Guida Packet Tracer. Prof. Ettore Panella. www.ettorepanella.com

Guida Packet Tracer. Prof. Ettore Panella. www.ettorepanella.com Guida Packet Tracer Prof. Ettore Panella www.ettorepanella.com Packet Tracer è un software di simulazione didattico distribuito liberamente agli studenti ed istruttori del Programma Cisco Networking Academy.

Dettagli

GNS3 Simulatore Grafico di Reti

GNS3 Simulatore Grafico di Reti GNS3 Simulatore Grafico di Reti 1 GNS3 Simulatore di Reti http://sourceforge.net/projects/gns-3/?source=dlp ftp client: FileZilla https://filezilla-project.org/ tftp server: SolarWindsTFTPServer IOS CISCO

Dettagli

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet - Mod 2

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet - Mod 2 Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica e Informazione Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet - Mod 2 Francesco Musumeci Lezione n : 3 Corsi Prof. Maier Sommario Gestione della memoria:

Dettagli

PRODOTTI DIGITAL HOME

PRODOTTI DIGITAL HOME PRODOTTI DIGITAL HOME FIRMWARE I firmware ufficiali sono disponibili su ftp.zyxel.com nella cartella con il Model Number. DEFAULT USER e PASSWORD admin 1234 DEFAULT LAN IP ADDRESS 192.168.1.1 (su alcuni

Dettagli

I Sistemi Firewall CEFRIEL. Politecnico di Milano. Consorzio per la Formazione e la Ricerca in Ingegneria dell Informazione. Politecnico di Milano

I Sistemi Firewall CEFRIEL. Politecnico di Milano. Consorzio per la Formazione e la Ricerca in Ingegneria dell Informazione. Politecnico di Milano Consorzio per la Formazione e la Ricerca in Ingegneria dell Informazione Politecnico di Milano I Sistemi Firewall CEFRIEL Politecnico di Milano I sistemi Firewall I sistemi firewall sono utilizzati per

Dettagli

Esempio di rete aziendale

Esempio di rete aziendale Esempio di rete aziendale Autore: Roberto Bandiera febbraio 2015 Per esemplificare la tipica architettura di una rete aziendale consideriamo la rete di un Istituto scolastico, dove ci sono alcuni laboratori

Dettagli

INFOCOM Dept. Configurazione dei router IP

INFOCOM Dept. Configurazione dei router IP Antonio Cianfrani Configurazione dei router IP Componenti interne di un Router (1/4) CPU RAM Flash esegue istruzioni del sistema operativo, come l inizializzazione inizializzazione, funzioni di routing

Dettagli

Simulazione di VLAN in Cisco Packet Tracer

Simulazione di VLAN in Cisco Packet Tracer Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Elaborato finale in Reti di Calcolatori Simulazione di VLAN in Cisco Packet Tracer Anno Accademico 2014/2015 Candidato:

Dettagli

Script PHP per Configurare gli Accessi ad Internet di un router CISCO

Script PHP per Configurare gli Accessi ad Internet di un router CISCO Script PHP per Configurare gli Accessi ad Internet di un router CISCO Autore Roberto Bandiera 9 dicembre 2014 Obiettivo: scrivere uno script PHP per poter controllare da remoto la configurazione di un

Dettagli

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida Console di Amministrazione Centralizzata Contenuti 1. Panoramica... 2 Licensing... 2 Panoramica... 2 2. Configurazione... 3 3. Utilizzo... 4 Gestione dei computer... 4 Visualizzazione dei computer... 4

Dettagli

CD-ROM (contiene Manual y garantía) Cavo Ethernet (CAT5 UTP/diritto) Cavo Console (RS-232)

CD-ROM (contiene Manual y garantía) Cavo Ethernet (CAT5 UTP/diritto) Cavo Console (RS-232) Il presente prodotto può essere configurato con un qualunque browser, come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6 o versioni superiori. DFL-700 NETDEFEND Network Security Firewall Prima di cominciare

Dettagli

Antonio Cianfrani. Fondamenti di Reti - Prof. Marco Listanti - A.A. 2010/2011. INFOCOM Dept

Antonio Cianfrani. Fondamenti di Reti - Prof. Marco Listanti - A.A. 2010/2011. INFOCOM Dept Antonio Cianfrani Laboratorio Fondamenti di Reti 1. Introduzione ai Router IP Funzioni svolte dai Router I router operano allo strato 3 della pila protocollare OSI Individuano il cammino dei pacchetti

Dettagli

4-441-095-52 (1) Network Camera

4-441-095-52 (1) Network Camera 4-441-095-52 (1) Network Camera Guida SNC easy IP setup Versione software 1.0 Prima di utilizzare l apparecchio, leggere attentamente le istruzioni e conservarle come riferimento futuro. 2012 Sony Corporation

Dettagli

Implementazione dei gateway digitali Mediatrix 4400 con Cisco Unified Communications UC 320W

Implementazione dei gateway digitali Mediatrix 4400 con Cisco Unified Communications UC 320W Implementazione dei gateway digitali Mediatrix 4400 con Cisco Unified Communications UC 320W Il presente documento aiuta a configurare l'unità Cisco UC 320W e i gateway digitali Mediatrix 4400 Series per

Dettagli

Collegamento remoto vending machines by do-dots

Collegamento remoto vending machines by do-dots Collegamento remoto vending machines by do-dots Ultimo aggiornamento 23 marzo 2011 rev1 - Stesura iniziale 18/10/2010 rev2 - Approfondimenti 12/11/2010 rev3 Riduzione dei contenuti per una lettura generica

Dettagli

PROCEDURA DI CONFIGURAZIONE: Per configurare i parametri di rete dell RCX LAN è necessario installare il software Tibbo DS Manager

PROCEDURA DI CONFIGURAZIONE: Per configurare i parametri di rete dell RCX LAN è necessario installare il software Tibbo DS Manager Via S. Antonio, 47 35030 Veggiano PD Tel: 04441800191 Fax: 0497960910 www.shitek.it info@shitek.it RCX LAN Wi -Fi RCX LAN Wi-Fi MAN_00023_ita_RCX_LAN Ca PROCEDURA DI CONFIGURAZIONE: 1. PARAMETRI PER LA

Dettagli

Gestione del Software Cisco IOS

Gestione del Software Cisco IOS - Laboratorio di Servizi di Telecomunicazione Gestione del Software Cisco IOS Slide tratte da Cisco Press CCNA Instructor s Manual ed elaborate dall Ing. Francesco Immè Laboratorio - Prof. Vincenzo Eramo

Dettagli

Manuale per l utente di Ethernet

Manuale per l utente di Ethernet Manuale per l utente di Ethernet Indice 1. Nome della scheda dell interfaccia & stampante disponibile... 2 2. Specifiche... 3 3. Modalità d installazione... 4 4. Configurazione della scheda dell interfaccia

Dettagli

Configurare un Cisco 837 per il collegamento ad Internet

Configurare un Cisco 837 per il collegamento ad Internet Configurare un Cisco 837 per il collegamento ad Internet Autore: Massimo Rabbi Data: 29/08/2006 Note introduttive In questa guida vedremo come configurare un router Cisco modello 837 per il collegamento

Dettagli

Telefono DECT Gigaset A510

Telefono DECT Gigaset A510 Telefono DECT Gigaset A510 Manuale di Configurazione Il telefono Gigaset A510IP è un terminale DECT che supporta lo standard SIP per la comunicazione con centralini IP. Può dunque essere integrato nel

Dettagli

CONFIGURATION MANUAL

CONFIGURATION MANUAL RELAY PROTOCOL CONFIGURATION TYPE CONFIGURATION MANUAL Copyright 2010 Data 18.06.2013 Rev. 1 Pag. 1 of 15 1. ENG General connection information for the IEC 61850 board 3 2. ENG Steps to retrieve and connect

Dettagli

Manuale utente del servizio NAT Traversal KX-VC300 KX-VC500. Unità di comunicazione video HD. N. modello KX-VC600

Manuale utente del servizio NAT Traversal KX-VC300 KX-VC500. Unità di comunicazione video HD. N. modello KX-VC600 Manuale utente del servizio NAT Traversal Unità di comunicazione video HD KX-VC300 KX-VC500 N. modello KX-VC600 Si ringrazia la gentile clientela per l acquisto di questo prodotto Panasonic. Leggere attentamente

Dettagli

Esempio quesiti d esame per il laboratorio del corso. Reti di Comunicazione ed Internet Mod 2, Prof. G. A. Maier

Esempio quesiti d esame per il laboratorio del corso. Reti di Comunicazione ed Internet Mod 2, Prof. G. A. Maier Esempio quesiti d esame per il laboratorio del corso Reti di Comunicazione ed Internet Mod 2, Prof. G. A. Maier Responsabile Laboratorio: Francesco Musumeci a.a. 2011/2012 1. Siano dati i dispositivi in

Dettagli

Titolo: Documento: Data di redazione: Giugno 2011 Autore: Contenuto del documento: Materiale utilizzato: Considerazioni iniziali:

Titolo: Documento: Data di redazione: Giugno 2011 Autore: Contenuto del documento: Materiale utilizzato: Considerazioni iniziali: Titolo: Documento: Data di redazione: Giugno 2011 Autore: Accesso remoto alla configurazione web del router Remote access_tr01 Alessio Mandato Contenuto del documento: Scopo di questo documento è spiegare

Dettagli

Politecnico di Milano Dipar0mento di Ele3ronica e Informazione

Politecnico di Milano Dipar0mento di Ele3ronica e Informazione Politecnico di Milano Dipar0mento di Ele3ronica e Informazione 5. Emulazione di Reti Locali Informazioni organizzative 2 Responsabile di Laboratorio: Ilario Filippini Contatti E-mail: filippini@elet.polimi.it

Dettagli

Manuale utente. ver 1.0 del 31/10/2011

Manuale utente. ver 1.0 del 31/10/2011 Manuale utente ver 1.0 del 31/10/2011 Sommario 1. Il Servizio... 2 2. Requisiti minimi... 2 3. L architettura... 2 4. Creazione del profilo... 3 5. Aggiunta di un nuovo dispositivo... 3 5.1. Installazione

Dettagli

Reti di Comunicazione e Internet

Reti di Comunicazione e Internet Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica e Informazione Reti di Comunicazione e Internet Laboratorio 1. Packet Tracer Informazioni organizzative Responsabile di Laboratorio: Antimo Barbato Contatti:

Dettagli

Manuale utente Borri Power Guardian

Manuale utente Borri Power Guardian Software di monitoraggio UPS Manuale utente Borri Power Guardian Per Linux kernel 2.6 e qualsiasi versione successiva Rev. A 15.01.15 www.borri.it OML59002 Page 5 Software di monitoraggio UPS Manuale

Dettagli

LEZIONE 1 SWITCHING ESERCIZIO N. 1.1 SWITCH BASE

LEZIONE 1 SWITCHING ESERCIZIO N. 1.1 SWITCH BASE LEZIONE 1 SWITCHING ESERCIZIO N. 1.1 SWITCH BASE Per le esercitazioni di questo corso utilizzeremo un simulatore chiamato NetSimk Che potete scaricare liberamente all indirizzo http://www.netsimk.com/

Dettagli

Cisco Configuration Assistant

Cisco Configuration Assistant Cisco Configuration Assistant Panoramica Q. Cos'è Cisco Configuration Assistant? A. Cisco Configuration Assistant è uno strumento intuitivo basato su PC per la configurazione della GUI, progettato per

Dettagli

CS141 SNMP / WEB / MODBUS MANAGER

CS141 SNMP / WEB / MODBUS MANAGER CS141 SNMP / WEB / MODBUS MANAGER Versione Slot Versione Esterna 8 1 4 7 3 2 6 7 5 3 2 6 7 5 3 6 2 CS141SC CS141L CS141MINI Descrizione Funzione 1 Interfaccia COM1 Interfaccia seriale per connettere un

Dettagli

UDP. Livello di Trasporto. Demultiplexing dei Messaggi. Esempio di Demultiplexing

UDP. Livello di Trasporto. Demultiplexing dei Messaggi. Esempio di Demultiplexing a.a. 2002/03 Livello di Trasporto UDP Descrive la comunicazione tra due dispositivi Fornisce un meccanismo per il trasferimento di dati tra sistemi terminali (end user) Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Reiss Romoli 2014 BOOT CAMP CISCO CERTIFIED NETWORK ASSOCIATE (CCNA) RAPIDO CCNA_B-RAPIDO

Reiss Romoli 2014 BOOT CAMP CISCO CERTIFIED NETWORK ASSOCIATE (CCNA) RAPIDO CCNA_B-RAPIDO CCNA_B-RAPIDO BOOT CAMP CISCO CERTIFIED NETWORK ASSOCIATE (CCNA) RAPIDO La certificazione Cisco CCNA prevede il superamento di un singolo esame: 200-120 CCNA o di due esami: 100-101 ICND1 200-101 ICND2

Dettagli

Introduzione all uso del Software Cisco Packet Tracer

Introduzione all uso del Software Cisco Packet Tracer - Laboratorio di Servizi di Telecomunicazione Introduzione all uso del Software Cisco Packet Tracer Packet Tracer? Che cosa è Packet Tracer? Cisco Packet Tracer è un software didattico per l emulazione

Dettagli

Guida introduttiva agli switch Catalyst 3560-C e 2960-C

Guida introduttiva agli switch Catalyst 3560-C e 2960-C Guida introduttiva agli switch Catalyst 3560-C e 2960-C Informazioni su questo manuale Contenuto della confezione Esecuzione di Express Setup Gestione dello switch Installazione dello switch Collegamento

Dettagli

Win/Mac/NFS. Microsoft Networking. http://docs.qnap.com/nas/4.0/it/win_mac_nfs.htm. Manuale dell utente del software QNAP Turbo NAS

Win/Mac/NFS. Microsoft Networking. http://docs.qnap.com/nas/4.0/it/win_mac_nfs.htm. Manuale dell utente del software QNAP Turbo NAS Page 1 of 8 Manuale dell utente del software QNAP Turbo NAS Win/Mac/NFS Microsoft Networking Per consentire l accesso al NAS sulla rete di Microsoft Windows, abilitare il servizio file per Microsoft Networking.

Dettagli

Sommario. Oggetto: Istruzioni configurazione client VPN per piattaforma Mac OSX Data: 25/01/2016 Versione: 1.0

Sommario. Oggetto: Istruzioni configurazione client VPN per piattaforma Mac OSX Data: 25/01/2016 Versione: 1.0 Oggetto: Istruzioni configurazione client VPN per piattaforma Mac OSX Data: 25/01/2016 Versione: 1.0 Sommario 1. PREMESSA... 2 2. INSTALLAZIONE SOFTWARE VPN CLIENT... 2 3. PRIMO AVVIO E CONFIGURAZIONE

Dettagli

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod.2

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod.2 Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod.2 Terza Lezione Sommario Configurazione delle interfacce di rete Dynamic

Dettagli

Dove installare GFI EventsManager sulla rete?

Dove installare GFI EventsManager sulla rete? Installazione Introduzione Dove installare GFI EventsManager sulla rete? GFI EventsManager può essere installato su qualsiasi computer che soddisfi i requisiti minimi di sistema, indipendentemente dalla

Dettagli

Informazioni Generali (1/2)

Informazioni Generali (1/2) Prima Esercitazione Informazioni Generali (1/2) Ricevimento su appuntamento (tramite e-mail). E-mail d.deguglielmo@iet.unipi.it specificare come oggetto Reti Informatiche 2 Informazioni Generali (2/2)

Dettagli

2.1 Configurare il Firewall di Windows

2.1 Configurare il Firewall di Windows .1 Configurare il Firewall di Windows LIBRERIA WEB Due o più computer possono scambiare dati, informazioni o servizi di tipo diverso utilizzando una connessione. Quindi, spesso, ad una connessione fisica

Dettagli

Configurazione della struttura L2/L3 per la sede del Polo scientifico di POVO

Configurazione della struttura L2/L3 per la sede del Polo scientifico di POVO 2015/09/20 01:14 1/9 Configurazione della struttura L2/L3 per la sede del Polo scientifico di POVO Configurazione della struttura L2/L3 per la sede del Polo scientifico di POVO Schema VLAN e "Interface

Dettagli

HP StorageWorks. Array Smart modulare 1500 cs note di installazione. Migrazione verso controller attivo/attivo in ambienti Linux

HP StorageWorks. Array Smart modulare 1500 cs note di installazione. Migrazione verso controller attivo/attivo in ambienti Linux HP StorageWorks Array Smart modulare 1500 cs note di installazione Migrazione verso controller attivo/attivo in ambienti Linux Numero di parte: 400681 061 Prima edizione: gennaio 2006 Informazioni legali

Dettagli

Adattatore FXS CISCO SPA112

Adattatore FXS CISCO SPA112 Adattatore FXS CISCO SPA112 ATTENZIONE! La procedura di provisioning aggiunge nuove configurazioni alle correnti, che non saranno pertanto né cancellate né modificate. Questo comportamento può condurre

Dettagli

SIP-Phone 302 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIP-Phone 302 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIP-Phone 302 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIP-Phone 302 Guida alla Configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 COME ACCEDERE ALLA CONFIGURAZIONE...3 Accesso all IP Phone quando il

Dettagli

FITS UPLOAD. Software di upload automatico file di immagini astronomiche Versione 1.2

FITS UPLOAD. Software di upload automatico file di immagini astronomiche Versione 1.2 FITS UPLOAD Software di upload automatico file di immagini astronomiche Versione 1.2 FITS Upload è un software realizzato per eseguire automaticamente l upload dei file di immagini astronomiche alla conclusione

Dettagli

Guida Rapida alla configurazione di EGX300 per la connessione a REM

Guida Rapida alla configurazione di EGX300 per la connessione a REM Guida Rapida alla configurazione di EGX300 per la connessione a REM 03 Aggiornamento username e password per invio dati SE SE SE 29.10.2013 02 Sostituzione Submetering Tool con Configutazion Tool ; info

Dettagli

802.11g Access Point Wireless. CD-ROM (con Manuale e garanzia) Cavo Ethernet (CAT5 UTP) Trasformatore 7.5V 1A CC

802.11g Access Point Wireless. CD-ROM (con Manuale e garanzia) Cavo Ethernet (CAT5 UTP) Trasformatore 7.5V 1A CC Il presente prodotto può essere aggiornato con un qualunque browser web, per esempio Internet Explorer 6.0 o Netscape Navigator 6.2.3. DWL-G700AP D-Link AirPlus TM G 802.11g Access Point wireless Prima

Dettagli

VEDO Full Radio. Manuale tecnico CONNESSIONE DA REMOTO VERSIONE 3.0

VEDO Full Radio. Manuale tecnico CONNESSIONE DA REMOTO VERSIONE 3.0 VEDO Full Radio CONNESSIONE DA REMOTO Manuale tecnico VERSIONE 3.0 1 Indice Panoramica... 3 Piattaforme supportate... 3 Impostazione della centrale... 3 Configurazione... 3 Port Forwarding... 6 Configurazione

Dettagli

Guida di rete. Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice

Guida di rete. Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice Guida di rete 1 2 3 4 Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice Si prega di leggere attentamente questo manuale prima di utilizzare

Dettagli

Laboratorio di configurazione e gestione di reti locali

Laboratorio di configurazione e gestione di reti locali Laboratorio di configurazione e gestione di reti locali 20th March 2012 Stefano Pilla Cisco Academy Instructor (CCAI) stefano.pilla@clorofillaroma.it 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved.

Dettagli

Getting started. Creare una applicazione con supporto Web Server

Getting started. Creare una applicazione con supporto Web Server Getting started Creare una applicazione con supporto Web Server Revisioni del documento Data Edizione Commenti 10/03/2010 1.0 - Sielco Sistemi srl via Roma, 24 I-22070 Guanzate (CO) http://www.sielcosistemi.com

Dettagli

Router IP. Funzioni svolte dai Router. Router. Router. - Laboratorio di Servizi di Telecomunicazione. Switch. Modem

Router IP. Funzioni svolte dai Router. Router. Router. - Laboratorio di Servizi di Telecomunicazione. Switch. Modem Device tipici delle reti IP - Laboratorio di Servizi di Telecomunicazione Router Router IP Switch Modem Slide tratte da Cisco Press CCNA Instructor s Manual ed elaborate dall Ing. Francesco Immè Funzioni

Dettagli

ADOBE CONNECT ENTERPRISE SERVER 6 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DI SSL

ADOBE CONNECT ENTERPRISE SERVER 6 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DI SSL ADOBE CONNECT ENTERPRISE SERVER 6 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DI SSL Diritto d'autore 2006 Adobe Systems Incorporated. Tutti i diritti riservati. Guida alla configurazione di Adobe Connect Enterprise Server

Dettagli

IPSec comunicazione fra LAN remote tramite router Cisco

IPSec comunicazione fra LAN remote tramite router Cisco IPSec comunicazione fra LAN remote tramite router Cisco Riccardo Veraldi Router Cisco per il test IPSec Cisco 2621 IOS 12.2.34(a) ENTERPRISE PLUS IPSEC 3DES Cisco 2821 IOS 12.4.8 ADVANCED SECURITY Layout

Dettagli

Reti Avanzate A.A. 2014-2015, secondo semestre Traccia delle lezioni. Mauro Brunato

Reti Avanzate A.A. 2014-2015, secondo semestre Traccia delle lezioni. Mauro Brunato Reti Avanzate A.A. 2014-2015, secondo semestre Traccia delle lezioni Mauro Brunato 22 febbraio 2015 Sommario Lo scopo principale di questi appunti è quello di ricostruire quanto detto a lezione. Queste

Dettagli

Installazione di GFI LANguard Network Security Scanner

Installazione di GFI LANguard Network Security Scanner Installazione di GFI LANguard Network Security Scanner Requisiti di sistema Installare GFI LANguard Network Security Scanner su un computer in possesso dei seguenti requisiti: Sistemi operativi Windows

Dettagli

Firewall applicativo per la protezione di portali intranet/extranet

Firewall applicativo per la protezione di portali intranet/extranet Firewall applicativo per la protezione di portali intranet/extranet Descrizione Soluzione Milano Hacking Team S.r.l. http://www.hackingteam.it Via della Moscova, 13 info@hackingteam.it 20121 MILANO (MI)

Dettagli

----------------------------- www.digitalkey.it ----------------------------- Adattatore Wireless Universale - EDUP EP-2911

----------------------------- www.digitalkey.it ----------------------------- Adattatore Wireless Universale - EDUP EP-2911 ----------------------------- www.digitalkey.it ----------------------------- Adattatore Wireless Universale - EDUP EP-2911 Manuale di Installazione V.1.1 12/11/2014 A- Funzionamento tasti e interfacce

Dettagli

Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente

Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente Aggiornamenti Sistema è un servizio del server di stampa che consente di tenere il software di sistema sul proprio server di stampa sempre aggiornato con gli

Dettagli

Titolo: Documento: Data di redazione: ottobre 2011 Autore: Contenuto del documento: Materiale utilizzato: Considerazioni iniziali:

Titolo: Documento: Data di redazione: ottobre 2011 Autore: Contenuto del documento: Materiale utilizzato: Considerazioni iniziali: Titolo: Documento: Data di redazione: ottobre 2011 Autore: Accesso remoto alla configurazione web del router Remote access_tr01 Alessio Mandato Contenuto del documento: Scopo di questo documento è spiegare

Dettagli

Configurazione modalità autenticazione utenti sui firewall D-Link Serie NetDefend (DFL-200, DFL-700, DFL-1100)

Configurazione modalità autenticazione utenti sui firewall D-Link Serie NetDefend (DFL-200, DFL-700, DFL-1100) Configurazione modalità autenticazione utenti sui firewall D-Link Serie NetDefend (DFL-200, DFL-700, DFL-1100) Pagina 1 di 10 Per abilitare la modalità di autenticazione degli utenti occorre, prima di

Dettagli

FRITZ!Box Fon ata GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box Fon ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0

FRITZ!Box Fon ata GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Fritz!Box Fon ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 FRITZ!Box Fon ata GUIDA ALL INSTALLAZIONE Fritz!Box Fon ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE BREVE DESCRIZIONE DEL FRITZ!Box Fon ata...3 IL CONTENUTO DELLA SCATOLA DEL FRITZ!Box

Dettagli

Obiettivi. Al termine del webinar sarete in grado di:

Obiettivi. Al termine del webinar sarete in grado di: SSL VPN Modulo 1 1 2012 Fortinet Training Services. This training may not be recorded in any medium, disclosed, copied, reproduced or distributed to anyone without prior written consent of an authorized

Dettagli

Interfaccia Amministratore αpes Guida all'interfaccia Amministratore αpes ver1.2

Interfaccia Amministratore αpes Guida all'interfaccia Amministratore αpes ver1.2 Interfaccia Amministratore αpes Guida all'interfaccia Amministratore αpes ver1.2 Table of Contents Introduzione...3 Servizio di amministrazione Paper e-sign : caratteristiche generali...3 Concetti di base...3

Dettagli

Contenuto del pacchetto

Contenuto del pacchetto Contenuto del pacchetto DWL-900AP Trasformatore AC Cavo USB CD d installazione Manuale utente Manuale rapido d installazione Se uno o più componenti dovessero risultare mancanti o danneggiati, contattare

Dettagli

Guida all impostazione. Eureka Web

Guida all impostazione. Eureka Web Eureka Web Guida all impostazione Maggio 2015 1 IMPOSTAZIONE EUREKA WEB Accedere con un browser all EurekaWeb, per default l indirizzo ip è 192.168.25.101, utente : master password : master. Ad accesso

Dettagli

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP SIEMENS GIGASET S450 IP GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Gigaset S450 IP Guida alla configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SCOPO...3 TELEFONARE CON EUTELIAVOIP...3 CONNESSIONE DEL TELEFONO

Dettagli

Antonio Cianfrani. Fondamenti di Reti - Prof. Marco Listanti - A.A. 2010/2011. INFOCOM Dept

Antonio Cianfrani. Fondamenti di Reti - Prof. Marco Listanti - A.A. 2010/2011. INFOCOM Dept Antonio Cianfrani Laboratorio Fondamenti di Reti 3. Comandi di configurazione di un Router IP Livelli di accesso ai comandi (1/3) Un router ha due livelli di accesso ai comandi User EXEC mode Privileged

Dettagli

Networking Wireless con Windows XP

Networking Wireless con Windows XP Networking Wireless con Windows XP Creare una rete wireless AD HOC Clic destro su Risorse del computer e quindi su Proprietà Clic sulla scheda Nome computer e quindi sul pulsante Cambia Digitare il nome

Dettagli

Il nuovo sistema di posta elettronica di Ateneo (fornito dal CINECA, basato su Zimbra)

Il nuovo sistema di posta elettronica di Ateneo (fornito dal CINECA, basato su Zimbra) Il nuovo sistema di posta elettronica di Ateneo (fornito dal CINECA, basato su Zimbra) Configurazione Mail su IOS 7 Il nuovo sistema di Posta Elettronica, fornito dal consorzio CINECA sulla base del prodotto

Dettagli

GATEWAY GSM. QuickStart

GATEWAY GSM. QuickStart GATEWAY GSM QuickStart SOMMARIO 1. Configurazione del Gateway GSM...2 1.1 Entrare nell interfaccia web...2 1.2 Configurazione sezione Configuration Preference...3 1.3 Configurazione sezione Configuration

Dettagli

VRU/VRUC DSL Access Project

VRU/VRUC DSL Access Project Specifiche Tecniche Connessione PC/IP-Phone CPE Cisco Document Owner: Alessandro Tiani Email: Alessandro.Tiani@vodafone.com Telephone: +39 347 8893680 Department: Document Version: 2.2 Date: 07 January

Dettagli

Funzione di Bridging su Windows XP

Funzione di Bridging su Windows XP Funzione di Bridging su Windows XP (le problematiche di convivenza con lo Spanning Tree) La funzione di Bridging dei sistema operativi Windows XP e 2003 permette di implementare due tipi di funzioni: 1.

Dettagli

Programmazione di Rete

Programmazione di Rete Programmazione di Rete Modulo di Reti Switching di base Per le esercitazioni di questo corso, utilizzeremo un simulatore chiamato NetSimk, che potete scaricare liberamente all'indirizzo http://www.netsimk.com.

Dettagli

Switch Catalyst 2960-S Guida rapida

Switch Catalyst 2960-S Guida rapida Switch Catalyst 2960-S Guida rapida Informazioni su questo manuale Disimballaggio dello switch Esecuzione di Express Setup Gestione dello switch Pianificazione e creazione di stack di switch Montaggio

Dettagli

pod Guida all installazione di rete del Solstice Pod Introduzione Solstice Pod Collaborazione Visuale Wireless Solstice sulla vostra rete

pod Guida all installazione di rete del Solstice Pod Introduzione Solstice Pod Collaborazione Visuale Wireless Solstice sulla vostra rete Introduzione Solstice Pod Collaborazione Visuale Wireless Una volta installato, il Solstice Pod permette a più utenti di condividere simultaneamente il proprio schermo su un display tramite la rete Wi-Fi

Dettagli

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod. 2

Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod. 2 Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria Laboratorio di Reti di Comunicazione ed Internet Mod. 2 Terza Lezione Sommario Configurazione delle interfacce di rete Dynamic

Dettagli

I-Fly Wireless Broadband Router

I-Fly Wireless Broadband Router with 4 Fast Ethernet ports + 1 Wan port Guida Rapida A02-WR-54G/G1 (Novembre 2003)V1.00 Questo manuale è inteso come una guida rapida, pertanto per ulteriori dettagli sulla configurazione fare riferimento

Dettagli

Guida per l'utente del Portale Self Care Unified Communications, versione 10.5(1)

Guida per l'utente del Portale Self Care Unified Communications, versione 10.5(1) Guida per l'utente del Portale Self Care Unified Communications, versione 10.5(1) Portale Cisco Unified Communications Self Care 2 Impostazioni del portale Cisco Unified Communications Self Care 2 Telefoni

Dettagli