Come preparare la pasta fresca: la pasta colorata

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Come preparare la pasta fresca: la pasta colorata"

Transcript

1 Come preparare la pasta fresca: la pasta colorata Di sicuro effetto e dal sapore particolare è la pasta fresca colorata, semplice da realizzare quanto la classica pasta fresca se seguirete le mie indicazioni su come fare la pasta in casa in cinque semplici passi. Per colorare la pasta fresca basta aggiungere degli ingredienti all impasto: possono essere verdure, ma anche spezie e aromi. Dal momento che avrete preparato una bella pasta fresca colorata dovrete fare attenzione al condimento: questo non solo deve abbinarsi bene con l ingrediente con cui avete arricchito e colorato la vostra pasta ma non deve neanche coprirne troppo il sapore, altrimenti l obiettivo raggiunto con il vostro lavoro sarà solo scenografico e non di sapore. Ora vedremo come ottenere i diversi colori: Pasta verde: spinaci o borragine o ortica Pasta gialla: zafferano Pasta rossa: pomodoro Pasta arancione: carote o zucca Pasta viola: barbabietole Pasta nera: nero di seppia Pasta marrone: cacao amaro Queste sono le colorazioni principali; ora vediamo con quali dosi questi ingredienti vanno aggiunti all impasto. Spinaci: 10 gr di spinaci già cotti e tritati ogni 100 gr di farina

2 Borragine: il suo sapore è molto forte, per cui usatene veramente poca, la quantità comunque va a gusto Ortica: ammollatene e frullatene una manciata da aggiungere all impasto Zafferano: metà bustina ogni 100 grammi di farina Pomodoro: 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro ogni 100 gr di farina Carote: 50 gr di carote ogni 100 gr di farina. Cuocetele a parte finchè non sono morbide (perfetta in questo caso la cottura al vapore), passatele al mixer e poi fate ridurre la purea in padella per poi aggiungerla alla fontana. Zucca: 100 grammi di polpa di zucca ogni 100 grammi di farina. Stesso procedimento fatto per le carote però attenzione alla quantità di uova: se la purea di zucca vi sembra troppo liquida usate meno uova. Barbabietole: ne basta un pezzetto passato al mixer dopo essere stato cotto. Anche in questo caso attenzione a non rendere l impasto troppo umido. Nero di seppia: se usate le bustine seguite le indicazioni riportate sopra, se invece avete le vescichette potete calcolarne una ogni 100 grammi di farina. Diluite però il nero in due cucchiai d acqua: aggiungete farina se l impasto è poco sodo. Cacao: forse l ingrediente più particolare e meno conosciuto. Trovo che si abbini molto bene con la selvaggina. Ne basta un cucchiaino da caffè raso in aggiunta all impasto.

3 Come preparare la pasta fatta in casa in cinque semplici passi Preparare la pasta fatta in casa, così come vuole la tradizione culinaria italiana, rischia di diventare una cosa obsoleta per i giovani che la vedono come una cosa antiquata, lunga e riservata alle nonne o alle mamme. In realtà preparare la pasta in casa è semplice, abbastanza veloce e vi permette di realizzare ricette davvero speciali. Per semplificare le cose vi propongo una veloce guida per prepararla in cinque semplici passi, provare per credere! Vi spiegherò come preparare la classica pasta fresca con farina e uova, ma esistono ricette che prevedono solo l utilizzo di acqua e farina o della semola. La ricetta originale prevede l utilizzo di un uovo e una manciata di sale ogni 100 grammi di farina, ma il dosaggio varia da zona a zona. Fondamentale è la qualità degli ingredienti usati: quindi uova fresche e rotte a temperatura ambiente e farina 00; il sale deve essere quello fino e l olio che userete per elasticizzare l impasto deve essere d oliva. Per preparare 250 gr di pasta si useranno: 200 gr di farina 00 2 uova 1 pizzico di sale Vediamo allora come prepararla in cinque passi, partendo dalla classica fontana di farina setacciata con al centro le uova ed il pizzico di sale.

4 1. Con una forchetta sbattete le uova dentro la fontana e amalgamatevi la farina partendo dal bordo della fontana. 2. Lavorate il composto per minuti su un tavolo spolverato di farina. Il metodo per lavorare la pasta, a differenza dei dosaggi, è uguale in ogni parte d Italia: l impasto viene tirato, ripiegato su se stesso, e schiacciato con i pugni. Il tutto deve essere ripetuto energicamente e più volte finché l impasto non sarà sodo e omogeneo. 3. Quando nell impasto cominceranno a formarsi delle bolle la lavorazione può dirsi terminata: fatene una palla. 4. Avvolgete la palla in un telo o meglio nella pellicola trasparente e lasciatela a riposo per mezz ora circa. 5. Trascorsa la mezz ora l impasto è pronto per essere tirato o steso, cosa che può essere fatta con una macchina apposita o a mano con un mattarello. Dalle sfoglie poi ricaverete il formato di pasta che preferite, dalle pappardelle alle tagliatelle eccetera. Non è complicato no? Potete dare uno sguardo agli articoli sulla pasta ripiena, il cui impasto varia a seconda di quali sono gli ingredienti con cui la farcirete, oppure su come ottenere della pasta fatta in casa colorata. Intanto esercitatevi con questa!

5 Come preparare la pasta fresca: la pasta ripiena Dopo avervi illustrato come preparare la pasta fresca in cinque semplici passi e avervi dato qualche suggerimento su come ottenere una bellissima pasta fresca colorata, adesso tocca di diritto alla pasta fresca ripiena. Frutto della più antica tradizione italiana, la pasta ripiena trova nelle regioni italiane diverse realizzazioni e formati. Noi di Ginger proveremo a darvi un indicazione generale. Ad essere pignoli, e noi siamo sempre pignoli quando si tratta di darvi dei suggerimenti per le vostre ricette, l impasto cambia a seconda del ripieno. Se volete farcire la vostra pasta ripiena con della carne allora va bene l impasto usato per la pasta fresca tradizionale (1 uovo per ogni 100 grammi di farina); se invece il ripieno è di pesce o verdure dovrete apportare alcune modifiche. In questo caso infatti per ottenere una pasta meno soda useremo meno uova ed un po di acqua. Il dosaggio allora sarà 1 uovo ogni 170 grammi, ovvero 3 uova per mezzo chilo di farina. Se poi volete potete realizzare della pasta ripiena colorata, con lo stesso procedimento che usereste per colorare la classica pasta fresca. Tralasciando il discorso formato (dopotutto alla vostra pasta potete dare la forma che preferite!) passiamo al ripieno. Il più classico in assoluto è quello di carne: potete usare qualunque genere di carne dal coniglio al maiale, dalla faraona al manzo. Anche per quanto riguarda la cottura è a vostra discrezione: potete realizzare un ottimo ripieno anche con gli avanzi dello stufato o dello spezzatino preparato per pranzo. Quello che conta è che la carne venga tritata ed amalgamata con altri ingredienti. Io in genere uso semplicemente uovo parmigiano, ma potete aggiungerci della ricotta o delle verdure. Stesso discorso per le verdure che possono essere cotte nel modo che preferite, magari con degli aromi e poi mescolate agli ingredienti suggeriti nella ricetta. Ottimi, anche se meno comuni, sono i ripieni di pesce o crostacei, che dopo essere stati rosolati in padella con un poco di olio e spezie,

6 vengono amalgamati con l uovo ma non con il parmigiano (anche se ho visto ricette che ne contemplano l uso). Ora siete pronti per stupire i vostri ospiti con della bella e buona pasta fresca ripiena e quando vi chiederanno dove l avete comprata potrete rispondere con orgoglio: L ho fatta io!

7 Crostini di polenta allo stracchino I crostini di polenta allo stracchino sono degli antipasti golosi da preparare con facilità. Nella ricetta è previsto di utilizzare della polenta pronta o avanzata, da mettere al forno con grill con una copertura di stracchino e gorgonzola. Il tempo di far fondere il formaggio e i crostini sono pronti per essere serviti in un piatto da portata. Si tratta di una ricetta simile ai crostini di polenta con salsa al formaggio ma con un gusto più delicato. Ingredienti per i crostini di polenta allo stracchino (dosi per 4 persone): 800 g di polenta pronta (o avanzata) tagliata a fette alte 1 cm 300 g di stracchino 100 g di gorgonzola Preparazione: 1) Accendete il grill del forno e sistemate le fette di polenta in una pirofila. Adagiate le fette di stracchino si crostini di polenta e distribuitevi qualche pezzetto di gorgonzola. 2) Mettete la pirofila in forno a circa 15 cm dal grill e fate cuocere per 4-5 minuti fino a che i formaggi non saranno ammorbiditi e fusi in superficie. Servite nella stessa pirofila o trasferite su un piatto da portata.

8 Crostoni di polenta con funghi e uova Oggi prepareremo i crostoni di polenta con funghi e uova, una specialità da preparare in poco più di un ora di tempo e da gustare per cena come piatto unico, specialmente nelle giornate di pioggia invernali, durante le quali si ha voglia di cibi caldi. La ricetta è molto saporita e contiene tutte le proprietà nutritive di cui il vostro organismo ha bisogno: carboidrati e proteine, provenienti dalla polenta e dalle uova. Inoltre per rendere la preparazione ancora più invitante e per darle un tocco di originalità in più, utilizzeremo i funghi champignon. Ingredienti per i crostoni di polenta con funghi e uova (dosi per 4 persone) 300 gr di farina gialla 4 uova 300 gr di champignons 70 gr di burro 1 spicchio di aglio sale q.b. 1 ciuffo di prezzemolo pepe q.b.

9 Preparazione Preparate la polenta al mattino con un litro scarso di acqua, la farina gialla e il sale; versate la farina a pioggia e cuocete per 45 minuti, mescolando. Toglietela dal fuoco, mettetela su un tagliere, copritela e ponetela al fresco; alla sera pulite e tagliate gli champignons e versateli nella padella in cui avrete scaldato 50 gr di burro con il sale, il pepe, l aglio e cuocete per 15 minuti. Tagliate la polenta in 4 fette e abbrustolitela nel grill del forno; friggete le uova in una padella con il burro restante; quindi disponete su ogni fetta di polenta gli champignon con il prezzemolo tritato e un uovo e servite ben caldo.

10 Pizza di polenta con salame La pizza polenta è un piatto che sta riscuotendo molto successo: si tratta di un piatto unico dalla forma e aspetto di pizza ma che ha come base della polenta. Abbiamo già parlato di questa innovazione gastronomica, suggerendovi tra l altro anche qualche ricetta. In questa viene utilizzata la farina di mais bianco, che darà un aspetto ancora più simile alla pizza. Il condimento è fatto con sugo e salamelle tagliate a fettine, e l immancabile mozzarella. Il condimento ovviamente può variare, per esempio prendendo spunto dalla foto di questa ricchissima pizza polenta. Ingredienti per la pizza di polenta con salame (dosi per 4 persone): farina di mais bianco g 400 pomodori pelati 400 g salamella g 300 mozzarella g 120 mezza cipolla aglio alloro e maggiorana vino bianco secco olio extravergine di oliva sale

11 Preparazione: Fate bollire 1,6 litri di acqua con 2 cucchiai di olio, sale e una foglia di alloro, e una volta che l acqua bolle eliminate l alloro e versatevi la farina per la polenta, facendo cuocere per circa 45 minuti. Una volta pronta distribuite la polenta in due teglie per pizza unte e create uno spessore di circa 2 centimetri. Fate soffriggere la cipolla finemente tritata con poco olio, uno spicchio di aglio e la maggiorana, aggiungete quindi i pomodori e le salamelle, 2 bicchieri di vino e uno di acqua. Lasciate cuocere per un ora, poi salate, togliete le salamelle e tagliatele a rondelle. Mettete le pizze di polenta su una teglia coperta di carta da forno, conditele con il sugo, le rondelle di salamella e la mozzarella tagliata a fettine, poi infornate a 200 fino a che la mozzarella non si scioglierà, quindi sfornate e servite.

12 Polenta ai formaggi La polenta ai formaggi è un primo piatto molto gustoso, da cucinare con facilità dopo aver preparato la polenta utilizzando la farina di mais. Se preparare la polenta è un processo lungo potete sempre optare per quella precotta come la Valsugana, anche se il sapore ovviamente non è lo stesso. In questa ricetta dovrete mescolare uova sbattute con parmigiano grattugiato, mozzarella e formaggio tipo Emmenthal, formando un composto unico da far cuocere in forno per una mezz ora. Il risultato è una polenta filante e succulenta. Ingredienti per la polenta ai formaggi (dosi per 4 persone): 250 g di farina di mais 2 uova 100 g di parmigiano grattugiato 1 mozzarella da 200 g 150 g di formaggio tipo Emmenthal 4 cucchiai di pangrattato Burro Sale

13 Preparazione: 1) Preparate una polenta piuttosto morbida versando a pioggia la farina di mais nell acqua bollente (seguite le indicazioni delle nostre ricette per la polenta). 2) Preparate i formaggi: tagliate a dadini la mozzarella e il formaggio Emmenthal. Poi sbattete le uova con il parmigiano grattugiato, e unite i formaggi. 3) Amalgamate la polenta morbida al compost di uova e formaggi. Imburrate una teglia e versatevi il pangrattato, facendolo attaccare alle pareti della teglia come si fa per infarinare. 4) Versatevi dentro il tutto, cospargete di noci di burro. Fate cuocere in forno a 180 C per 30 minuti circa.

14 Polenta e costine di maiale La polenta con le costine di maiale è un saporito e robusto piatto unico, adatto alla stagione invernale, che sicuramente vi riscalderà alla fine di una giornata sugli sci o in giro per la città. La polenta con le costine preparata con questa ricetta alla fine non è comunque eccessivamente grassa e pesante, soprattutto se seguite i nostri accorgimenti, e cuocete le costine su una griglia. Ingredienti per la polenta e costine di maiale polenta appena pronta q.b. costine di maiale tagliate a pezzi (almeno 3 pezzi a testa) vino bianco e secco q.b. sale e pepe q.b. Preparazione 1) Preparate la polenta; potete a piacere usare la polenta precotta che richiede poco tempo, oppure preparare la polenta a partire dalla farina di mais. Noi abbiamo scelto una farina di mais integrale macinata a pietra, dall aspetto un po rustica ma buonissima. Vi suggeriamo qualunque sia il modo con cui preparate la polenta di farne tanta, come minimo mezzo kg., tanto la fatica è pressappoco la stessa a farne 200 g. o mezzo kg., e la polenta fredda si presta poi a tante altre gustose preparazioni. Anche in questo caso, invece della polenta morbida potete usare delle fette di polenta fredda passate sotto il grill.

15 2) Preriscaldate il forno a 200/210 gradi. Salate e pepate le costine e mettetele in una teglia senza alcun condimento, infornate e lasciatele cuocere per circa 30/40 minuti; il tempo esatto dipende dal vostro forno e dalla grossezza delle costine. Passati una decina di minuti bagnatele con del vino bianco, e se necessario bagnatele ancora, sempre con del vino bianco, questo per evitare che si secchino eccessivamente. Se potete fatele cuocere su una griglia (in questo caso potete usare il forno ventilato), oppure usate una di quelle speciali teglie che hanno all interno una griglietta che mantiene sollevato l alimento da cuocere. Seguendo quest ultima modalità, le costine perderanno gran parte del loro grasso. 3) Distribuite la polenta nei piatti e deponeteci sopra le costine, servite subito e gustate il tutto ben caldo.

16 Polenta con le salsicce Vi proponiamo la polenta con le salsicce, una classica semplicissima ricetta che si trova anche nel libro dell Artusi, e che abbiamo fatto oggi visto che c e la neve. In questa fotoricetta abbiamo usato una polenta integrale macinata a pietra e che quindi non ha un colore giallo brillante, ma in compenso è molto saporita e ricca di fibre oltre che delle sostanze del germe del granturco, ma che richiede 50 minuti di cottura; per una preparazione più veloce utilizzate pure della polenta precotta. Ingredienti per la polenta con le salsicce (dosi per 4 persone) 8 fette grandi di polenta fatta raffreddare e solidificare 300 g. di salsiccia fresca olio d oliva q.b. mezzo bicchiere scarso di vino bianco secco 1 bicchiere di passata di pomodoro (meglio quella rustica, oppure della polpa di pomodoro a pezzetti) sale q.b. parmigiano grattugiato q.b.

17 suino e bovino, e quindi non troppo grassa La salsiccia fresca utilizzata nelle foto, si tratta di una salsiccia mista di Preparazione Per prima cosa prepariamo il sugo a base di salsiccia Eliminate il budello che ricopre la salsiccia e mettetela in una casseruola con un po di olio d oliva extra vergine. Fatela rosolare cercando di sbriciolarla mescolandola con un cucchiaio di legno Quando sarà rosolata bagnatela con il vino bianco e fatelo evaporare. Unite la salsa di pomodoro Aggiustate di sale e portate a cottura il sugo, ci vorranno circa 20 minuti. Il sugo può essere conservato per qualche giorno in frigorifero, e quindi potete farlo con largo anticipo. Tre quarti d ora prima di andare a tavola radunate tutti gli ingredienti: la polenta fredda e rassodata, il sugo di salsicce (non occorre riscaldarlo se lo avevate conservato in frigorifero) e il parmigiano grattugiato.

18 Ungete con un filo d olio la pirofila Fate uno strato di fette di polenta tagliata a pezzetti Distribuitevi sopra del sugo di salsicce e del parmigiano grattugiato. Fate un altro strato di fette di polenta e coprite con il rimanente sugo di salsiccia Ricoprite con abbondante parmigiano grattugiato Cuocete in forno caldo a 180 gradi per circa mezz ora Servite ben caldo. Cospargendo a piacere con altro parmigiano grattugiato

19 Polenta e cavolo Questo piatto unico a base di polenta e cavolo nero, arricchita però con fagioli cannellini, borlotti è un piatto unico invernale, adatto a queste giornate fredde. Al modo di servire suggerito dalla ricetta, ovvero in una zuppiera, considerate l alternativa della polenta tagliata a fette, magari anche passata sotto al grill, che potrete sfoggiare il giorno successivo, soprattutto per presentare una ricetta a base di polenta più originale di quella della polenta con il sugo o con i funghi. Ingredienti per la polenta e cavolo (dosi per 4 persone): cavolo nero 3 cespi farina di mais 500 g 3 porri 2 coste di sedano fagioli cannellini 450 g fagioli borlotti 300 g pancetta 300 g aglio olio extravergine di oliva sale

20 pepe Preparazione: Cuocete i fagioli come procedete di solito, ovviamente dopo averli tenuti in ammollo una notte, poi lessateli con uno spicchio di aglio in due diverse pentole. Tagliate i porri a fettine, la pancetta a cubetti e il sedano a pezzettini, quindi fate soffriggere tutto in due cucchiai di olio. Passate metà dei fagioli nel passaverdure, poi aggiungetela al soffritto insieme all altra metà dei fagioli interi, alle foglie del cavolo tagliate a pezzetti (solo la parte tenera) quindi bagnate con un mestolo (o più se necessario) di acqua di cottura dei cannellini, salate e cuocete fino a che il cavolo non diventerà tenero. Aggiungete la farina di mais lentamente, mescolate e lasciate cuocere fino a che la polenta non si staccherà dai bordi della pentola. Versate tutto in una zuppiera e completate con olio extravergine e pepe nero.

21 Polenta marinara al sugo di piselli Oggi prepareremo la polenta marinara al sugo di piselli, una ricetta buonissima con solo 540 kcal per porzione. Questo piatto unico sarà una vera e propria bontà da preparare soprattutto se siete a dieta o se avete voglia di qualcosa di leggero, perchè conterrà pochissimi grassi ed il giusto apporto di elementi nutritivi e calorie: un piatto snello di mare con in più le carote ed il sedano. Ingredienti per la polenta marinara al sugo di piselli (dosi per 4 persone) 250 gr di farina gialla 1 dl di latte scremato 800 gr di seppie 200 gr di piselli surgelati 150 gr di carote 400 gr di sedano 150 gr di cipolle 400 gr di pomodori pelati 1 spicchio di aglio 1 ciuffo di prezzemolo 2 cucchiai di olio d oliva 1/ bicchiere di vino bianco secco

22 1 pizzico di sale 1 pizzico di pepe Preparazione 1) Bollite un litro di acqua col latte, salate, versate a pioggia la farina, mescolando, cuocete per 50 minuti e poi versate la polenta su un tagliere. 2) Lavate le verdure, tritatele, scaldate un goccio d olio in una casseruola rosolate l aglio ed unite le verdure, aggiungete le seppie pulite e tagliate a metà. 3) Dopo 10 minuti di cottura insaporite col prezzemolo tritato, bagnate con il vino, unite i piselli e i pomodori, salate, pepate e cuocete per mezz ora. 4) Tagliate la polenta a fette, sistematela su un piatto da portata e servitela contornata con il sugo di seppie e piselli.

23 Polenta pasticciata ai formaggi Un bel piatto di polenta è una scelta perfetta per questi giorni freddi e piovosi. Questa ricetta propone di condirla con tanti formaggi per un risultato super appetitoso, ovviamente deve essere considerato piatto unico, visto che è molto nutriente. Ingredienti per la polenta pasticciata ai formaggi (dosi per 8 persone) 600 g. di polenta sale q.b. formaggi che fondono facilmente a piacere: fontina, groviera, emmentaler, stracchino, gorgonzola, ma vi prego evitate sottilette ed altri formaggi processati, q.b. parmigiano grattugiato q.b.

24 burro opzionale Nelle foto abbiamo usato una polenta integrale, ma va benissimo anche la polenta normale, e consigliamo di fare metà a grana grossa e metà a grana fine. Preparazione Mettete a bollire circa 2 litri di acqua e salatela. Quando bolle versate la polenta poco alla volta mescolando con una frusta, poi iniziate a mescolare con l apposito bastone, oppure con un cucchiaio di legno. Continuate la cottura per circa 40 minuti. Ovviamente, se volete ridurre i tempi usate della polenta precotta, ed in tal caso seguite le istruzioni sulla confezione. Nel frattempo preparate i formaggi che utilizzerete tagliandoli a pezzetti. Quando la polenta è pronta iniziate a distribuire i pezzetti di formaggi (e di burro se lo usate) su un ampio piatto da portata concavo, poi versate un po di polenta e continuate fino a distribuire tutta la polenta. Per ultimo spolverate con il parmigiano reggiano grattugiato. Servite subito. Potete anche portare in tavola i formaggi a pezzetti e la polenta, in modo che ogni commensale prepari la sua polenta mettendo i formaggi che predilige, e nelle quantità preferite.

25 Polenta rapida con il gorgonzola Ecco la ricetta per la polenta con il Gorgonzola rapida, infatti visto che si usa la polenta precotta o polenta istantanea, non occorre cuocere per 40 minuti, mescolando di continuo. Notate comunque che in questa ricetta il Gorgonzola non è semplicemente aggiunto a della polenta, ma la polenta stessa è particolarmente condita per abbinarsi perfettamente al sapore del formaggio, visto che viene cotta nel brodo aromatizzato da timo e aglio. Ingredienti per la polenta con il Gorgonzola rapida (dosi per 4 persone) 570 ml. di brodo vegetale o di pollo 1 spicchio d aglio con la buccia 4 rametti di timo 150 g. di polenta precotta 50 g. di burro 200 g. di Gorgonzola senza crosta tagliato a cubetti sale e pepe macinato o pestato al momento q.b. Preparazione 1. Portate ad ebollizione il brodo. Aggiungete lo spicchio d aglio schiacciato, il timo e il sale e il pepe necessari ad aromatizzare il tutto.

26 2. Fate bollire qualche minuto, poi togliete l aglio e il timo. 3. Versate la polenta e portatela a cottura seguendo le istruzioni sulla confezione. 4. Quando sarà cotta, unitevi il burro, mescolate per incorporarlo, e dopo il Gorgonzola, e mescolate ancora. 5. Servite questa saporita polenta al gorgonzola come primo piatto immediatamente in ciotole riscaldate, oppure servitela come un ricco contorno per del pollo arrosto o delle salsicce grigliate; in quest ultimo caso il tutto deve essere considerato un piatto unico.

27 Polentina con gamberi Un gusto inaspettato per il palato questa polenta servita con dei gamberi al burro, irrorati da aceto balsamico. Sceglietene di ottima qualità e soprattutto denso, come quello Balzebù. Servite questo piatto come antipasto, oppure come secondo. Ingredienti per la polentina con gamberi (dosi per 4 persone): farina di mais 200g brodo vegetale 1,2 dl gamberi 300 g burro 30 g aceto balsamico sale pepe Preparazione:

28 Fate cuocere la farina di mais (deve essere a cottura rapida) nel brodo vegetale, seguendo le istruzioni sulla confezione. Sgusciate i gamberi ed eliminate il filetto nero, quindi lavateli ed asciugateli delicatamente con un panno. Scaldate in una padella il burro e rosolatevi i gamberi per un minuto. Aggiungete 2 cucchiai di aceto balsamico e aggiustate di sale e pepe. Mettete la polenta nei piatti ed aggiungete i gamberi all aceto balsamico. Servite subito.

29 Sformatini di polenta su letto di crema di piselli Ho assaggiato questi sformatini di polenta su letto di crema di piselli ai Frantoi Aperti dello scorso anno, e ieri sera ho deciso di provare a farli, cercando di ricordare la ricetta, che spiegata dalla scuola alberghiera che lo aveva preparato, in effetti sembrava semplice. Il risultato è di grande effetto, sembrava un vero piatto uscito da un ristorante, e anche le consistenze erano azzeccate: la croccantezza della pancetta a contrasto con la morbidezza della polenta. Le dosi sono imprecise, in realtà ho fatto senza pesare, regolandomi a occhio. La presentazione è rubata a quella originale, che potrete vedere nella galleria di foto dei Frantoi Aperti Ingredienti per gli sformatini di polenta su letto di crema di piselli (dosi per 4 persone): piselli 500 g

30 polenta istantanea mezza busta brodo vegetale poco meno di un litro un cucchiaio di farina olio extravergine di oliva cipolla funghi porcini surgelati pancetta tagliata a listarelle sale e pepe bianco Preparazione: 1) Tritate la cipolla finemente, fatela rosolare in un cucchiaio di olio, versate metà del brodo vegetale e aggiungete i piselli. Lasciate cuocere circa 15 minuti, poi frullate con il frullatore a immersione, aggiungendo se necessario altro brodo, quindi regolate anche di sale e pepe. In una piccola ciotola preparate una pastella con il brodo e la farina e aggiungetela alla crema, quindi rimettete sul fuoco per lasciar addensare (con il brodo rimasto otterrete la consistenza desiderata). 2) Intanto in un padellino fate rosolare la pancetta fino a che non sarà croccante e preparata la polenta seguendo le istruzioni. Fate soffriggere i funghi tagliati a fettine in un cucchiaio di olio

31 3) Preparate la polenta seguendo le istruzioni, versatela nei pirottini in alluminio per muffin, riempiendoli per metà, mettete un cucchiaio di funghi porcini e terminate di riempire. Infornateli per qualche minuto, quindi rovesciateli su un piatto dove avrete preparato un letto di crema di piselli e completateli con la pancetta croccante.

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!!

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! Kitchen Cri OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! 10 Ricette per aumentare Grassi e Colesterolo Ecco l'indice delle ricette: 1. Cordonbleu di pollo e prosciutto 2. Gamberi in panatura di patate 3. Mozzarella in carrozza

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Mangia con gusto A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Socio fondatore; Comitato Direttivo FIR (Fondazione Italiana del Rene)

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola CATALOGO DEI PRODOTTI Dall orto alla tavola Tutti i prodotti della nostra gamma sono senza coloranti nè conservanti, per preservare la vera natura delle pregiate materie prime utilizzate nella lavorazione

Dettagli

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario CUCINARE SUPERFACILE cucinaresuperfacile.com BioStory: Il mio nome è Antonella. Sono fatta di esperienza e buonsenso, voglia di vivere e tenacia, il buon cibo è la mia

Dettagli

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro!

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro! 1. A parte questo, possedevo un paio di altre caratteristiche che non facevano propriamente pensare a un cuoco in carriera. Ero soprattutto lento. Ero lento a muovermi, lento a pensare, lento di comprendonio,

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Freschezza in Svizzera Tutte le sedi nel mondo sono disponibili all indirizzo: marche-restaurants.com AIRPORT ZÜRICH Diventate fan di Marché! facebook.com/marcherestaurantsschweiz BELLINZONA Tempo di spezie

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione Gentile Signora, con questo libro Le proponiamo, insieme alle più note ed apprezzate ricette delle precedenti edizioni, molte nuove idee di dolci da preparare in casa. L ampio ricettario è allo stesso

Dettagli

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Questo opuscolo è per chi vuole imparare a cucinare piatti vegan, vale a dire 100% vegetali: spiega in dettaglio quali sono gli

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli FRANCO NOBILE GIORGIA ROMEO LA SALUTE VIEN MANGIANDO La qualità dei cibi per la qualità della vita Prefazione di Francesco Schittulli Agli amici paracadutisti della Brigata Folgore Layout e impaginazione

Dettagli

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti!

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Ricette ci trovi anche su www.tuttocalabria.com Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Indice Promi Piatti Penne Stuzzicanti....

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie!

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! Family Trancio di Prosciutto 2 kg Trancio di Pancetta Arrotolata 600 gr Zampone 1 kg Lenticchie 500 gr Trentingrana 500 gr Mortadella 500 gr Pasta

Dettagli

Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo

Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo -ricette del contest Raccolta ricette con la pasta fillo del blog Matrioska s Adventures(http://matrioskadventures.com)- Ancutza - http://matrioskadventures.com

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara Prologo Se vi domandate il perchè di questo mio curioso documento è presto detto: il 17 Gennaio è stato festeggiato il Carbonara Day. Quel giorno tutti i ristoranti

Dettagli

Ogni giorno gettiamo il seme della qualità

Ogni giorno gettiamo il seme della qualità Ogni giorno gettiamo il seme della qualità La qualità scivola tra gesti semplici Una vocazione dalle radici profonde Ieri è già domani La molitura del grano è una preziosa tradizione che si tramanda di

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere

D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere aleggio D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere Trenta ricette con il Taleggio D.O.P. con notizie sulle proprietà funzionali di alcuni ingredienti (pillole di salute) Gallette di riso con crema di Taleggio

Dettagli

PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI

PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI Dolci PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI Il burro deve esser lasciato ammorbidire a temperatura ambiente prima di essere mescolato all'impasto o alla farina. Se dovete aggiungere delle uvette, o dei canditi,

Dettagli

Forni ECO: Funzione pizza: Resistenza cielo + resistenza suola (cottura tradizionale o statica):

Forni ECO: Funzione pizza: Resistenza cielo + resistenza suola (cottura tradizionale o statica): Forni ECO: la combinazione tra il grill centrale e la resistenza inferiore più la ventola è particolarmente indicata per per la cottura di piccole quantità di cibo, a bassi consumi energetici. Funzione

Dettagli

IL DISCIPLINARE. Art. 1 Descrizione del prodotto.

IL DISCIPLINARE. Art. 1 Descrizione del prodotto. DISCIPLINARE INTERNAZIONALE PER L OTTENIMENTO DEL MARCHIO COLLETTIVO VERACE PIZZA NAPOLETANA (VERA PIZZA NAPOLETANA) IL DISCIPLINARE Aspetti merceologici e legislativi del prodotto Scopo del presente disciplinare

Dettagli

Cuocere al forno con il

Cuocere al forno con il Cuocere al forno con il Un assortimento fresco come dal fornaio. L unico sistema di cottura intelligente al mondo che sa anche cuocere al forno. Perché sente, riconosce, pensa, pianifica, impara e comunica

Dettagli

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori A cura dell U.O.C. Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Prevenzione Medica, A.S.L. di Pavia, V.le Indipendenza,3 0382 432451 TROVA L EQUIILIIBRIIO

Dettagli

Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno

Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno www.giallozafferano.it Plumciok by marilena1 250 gr mascarpone 250 ml panna fresca montata 1 tubetto latte condensato (quasi tutto) meringhe

Dettagli

IL COST CONTROL. Il controllo dei Costi nella Ristorazione. a cura di Marco Comensoli

IL COST CONTROL. Il controllo dei Costi nella Ristorazione. a cura di Marco Comensoli IL COST CONTROL Il controllo dei Costi nella Ristorazione a cura di Marco Comensoli 1 La Ristorazione I Costi I Costi I principali costi delle attività di ristorazione sono: Le risorse umane; Gli alimenti;

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli

Vincenzo Antonina e tutto lo Staff

Vincenzo Antonina e tutto lo Staff Tutti i prodotti che potete assaporare, pane, pasta fresca,dolci e quant'altro sono tutti confezionati dalla nostra cucina. Poniamo particolare attenzione ai prodotti tipici locali e alle materie prime

Dettagli

Emilia Romagna I Terra da gustare

Emilia Romagna I Terra da gustare Emilia Romagna I Terra da gustare Emilia Romagna I Terra da gustare 2 Dopo l interesse suscitato dal percorso enogastronomico sul filo della memoria, alla ricerca dei sapori perduti dell Emilia Romagna,

Dettagli

o ami la carne o te ne innamorerai Menù

o ami la carne o te ne innamorerai Menù o ami la carne o te ne innamorerai Menù Hanno inventato il matrimonio perché non si può cucinare per una persona sola. Anche per questa ragione amiamo cucinare gli stessi piatti per più persone. Nel caso,

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti.

Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti. Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti. Nel calcolo del costo delle merci relative ad un singolo piatto non si possono ignorare le percentuali di scarto degli ingredienti. Se

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

Tratto dal libro "Guarire con la nuova medicina integrata".

Tratto dal libro Guarire con la nuova medicina integrata. 1. Mantenersi snelli. Il peso corporeo dev essere un valore da tenere nei ranghi. E a suggerirci i ranghi previsti è un parametro chiamato indice di massa corporea (BMI, da Body Mass Index). Si calcola

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA IMPORTANZA DELLA SICUREZZA PER SÉ E PER GLI ALTRI Il presente manuale e l apparecchio stesso sono corredati da importanti messaggi relativi alla sicurezza, da leggere

Dettagli

LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO

LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO La linea Ambient rappresenta l integrazione perfetta di un design lineare con una funzionalità semplice ed intuitiva.

Dettagli

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI (i prodotti DOP e IGP che l OEA è tenuto ad offrire sono evidenziati in grassetto e sottolineati) REQUISITI QUALITATIVI DI CARATTERE GENERALE

Dettagli

Gioco sensoriale stagionale

Gioco sensoriale stagionale Obiettivi Conoscere la frutta e la verdura di stagione grazie all aiuto dei cinque sensi. Allenare l utilizzo isolato dei sensi Età Da 7 anni Luogo In classe Timo Ullmann/WWF Svizzera Il gioco sensoriale

Dettagli

Food Cost e gestione informatizzata della cucina. Marco Terrile 2008 ChefMaTe - Software per la Ristorazione 1

Food Cost e gestione informatizzata della cucina. Marco Terrile 2008 ChefMaTe - Software per la Ristorazione 1 Food Cost e gestione informatizzata della cucina 1 Determinazione e controllo dei costi La locuzione economie di scala è usata in economia per indicare la relazione esistente tra aumento della scala di

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno 2014 Hai chiesto qual è il piatto del giorno? { } (Il maresciallo Carotenuto Vittorio De Sica Che

Dettagli

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA I T A L I A N O EXPO 2015 I marchi DOP e IGP sono marchi di qualità che vengono assegnati dalla Commissione Europea. I requisiti per il riconoscimento

Dettagli

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione SELEX ACETI AROMATIZZATI - BALSAMICI - CONDIMENTI Crema Classica all'aceto Balsamico

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso PINOT GRIGIO : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% : in bianco, solo acciaio NOTE GUSTATIVE : colore giallo paglierino con riflessi dorati. Profumo elegante di frutta matura, fiori di campo e fieno

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Libro di cucina. k = 100% RED k = 2% This will only be printed in 4 Colour Process as per the colour breakdown shown here. m = 100% c = 11% c = 0%

Libro di cucina. k = 100% RED k = 2% This will only be printed in 4 Colour Process as per the colour breakdown shown here. m = 100% c = 11% c = 0% Libro di cucina Libro di cucina Kenwood Cooking Chef è l ultima rivoluzionaria innovazione di Kenwood, da oltre 60 anni leader nella preparazione dei cibi. E la combinazione perfetta di esperienza, qualità

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza 10. sicurezza La dei tuoi cibi dipende anche da te sicurezza 10. La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Oggi i consumatori sono sempre più attenti alle questioni della sicurezza degli alimenti,

Dettagli

Al Roccolo. Fattoria Piolanti. A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà.

Al Roccolo. Fattoria Piolanti. A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà. Al Roccolo Fattoria Piolanti A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà. Ragiungèl, l è facil tè po minga sbaglià. Ocio, sculta che tè spieghi mi Ciapa la strada che la và de là.

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO

CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO parte edibile) Milza, bovino 42.0000 Fegato, suino 18.0000 Tè, in foglie 15.2000 Cacao, amaro in polvere 14.3000 Crusca di frumento 12.9000 Fegato, ovino 12.6000 Storione,

Dettagli

L INDICE LA PREMESSA. Testo: Agostino Macrì Disegni: Arianna Buzzi LA PREMESSA 1 AMBIENTE E PRODUZIONI ALIMENTARI 3 LA TRASFORMAZIONE DEGLI ALIMENTI 5

L INDICE LA PREMESSA. Testo: Agostino Macrì Disegni: Arianna Buzzi LA PREMESSA 1 AMBIENTE E PRODUZIONI ALIMENTARI 3 LA TRASFORMAZIONE DEGLI ALIMENTI 5 LA PREMESSA L INDICE LA PREMESSA 1 AMBIENTE E PRODUZIONI ALIMENTARI 3 LA TRASFORMAZIONE DEGLI ALIMENTI 5 INIZIATIVE DELL UNIONE EUROPEA 6 TUTELA DELLE PRODUZIONI ALIMENTARI TRADIZIONALI 7 SITUAZIONE ITALIANA

Dettagli

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice pag. 1 / 20 Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione Indice Versione lunga / Novembre 2011 2 Piramide alimentare svizzera

Dettagli

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t BOCCALE 4 STAGIONI Senza capsula 41,5 cl Quattro stagioni bottiglia 20 CL bottiglia 40 CL SAGITTA VINO BIANCO Calice 44 cl SWING Bottiglia 25 cl Bottiglia 50 cl OFFICINA 1825 Bicchiere 30 cl ROCKBAR Bicchiere

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

CARATTERISTIC HE-ALIMENTARI. buono da mensa ottimo per salse fragranza intensa

CARATTERISTIC HE-ALIMENTARI. buono da mensa ottimo per salse fragranza intensa CARATTRISTICH- CARATTRISTIC H-ALIMNTARI DV pomodoro ovale di daniele semina: febbraio trapianto: aprile-maggio raccolta: luglio-novembre buccia chiara, arancione se maturo, polpa compatta, pochi semi,

Dettagli

Quelli che non abboccano

Quelli che non abboccano Quelli che non abboccano Cose da sapere prima di acquistare pesci, molluschi e crostacei d allevamento Indice Perché una guida? 1 Che cos è l acquacoltura? 2 Quanto pesa l acquacoltura sull ambiente? 4

Dettagli

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI Visto che il 20% di un numero è uguale a frazionario per calcolare le percentuali. 20 100 n allora possiamo utilizzare il calcolo DATI n= numero intero p= frazione (percentuale) r= numeratore (tasso di

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

ID: 20696-2105 IT V1 ID: 20696-2105 IT V1

ID: 20696-2105 IT V1 ID: 20696-2105 IT V1 Bimby LIBRETTO ISTRUZIONI ID: 20696-2105 IT V1 ID: 20696-2105 IT V1 LIBRETTO ISTRUZIONI Norme per la Vostra sicurezza... 5 Caratteristiche tecniche... 10 Introduzione... 11 Il Vostro Bimby... 12 Prima

Dettagli

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU NOI STESSI E SUL MONDO BISOGNI PRIMARI DELL'UOMO Quali sono i bisogni dell'uomo? Volendo semplificare i bisogni basilari sono due: vogliamo evitare

Dettagli

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA LA COTTURA IN PENTOLA A PRESSIONE La pentola a pressione è uno strumento ancora tutto da scoprire, da conoscere e da valorizzare, sia dal punto di vista

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani Progetto Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Come presa in carico di responsabilità, di tutoraggio Percorso1 dalla spiga al pane Percorso

Dettagli

Il ristorante. Marco Mazzanti

Il ristorante. Marco Mazzanti Il ristorante I colori del mare, i sapori della tradizione la calda accoglienza e la cantina generosa sono le note caratteristiche della Tartana. Benvenuti nel nostro ristorante. Marco Mazzanti Il mare

Dettagli

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco Carta dei Vini 2015 Vini SPUMANTI Franciacorta Cuve Imperiale Brut Superiore Brut Berlucchi Regione LOMBARDIA Uve Chardonnay e Pinot Nero Vino Bouquet ricco e persistente,con note fruttate e floreali.

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

60,99 cad. Monet. Da soli

60,99 cad. Monet. Da soli Monet Da soli 60,99 cad. Cesto in vimini intrecciato bicolore con manici: Panettone classico Milanese, incartato a mano Tre Marie, 750 g Bottiglia legatura Mionetto frizzante Mionetto, 750 ml Bottiglia

Dettagli

SORSI, BOCCONI, CUCCHIAIATE LA MATEMATICA VIEN MANGIANDO

SORSI, BOCCONI, CUCCHIAIATE LA MATEMATICA VIEN MANGIANDO SC. DELL INFANZIA ANDERSEN 1 CIRCOLO SPINEA ANNO SC. 2010-11 Ins: Anna Aiolfi Marika Quaglietta Documentazione a cura di Anna Aiolfi SORSI, BOCCONI, CUCCHIAIATE LA MATEMATICA VIEN MANGIANDO ESPERIENZE

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA. a cura del Dott.

L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA. a cura del Dott. L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA a cura del Dott. Samorindo Peci Appunti dell autore Ho fatto in modo di realizzare questo

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Sicurezza alimentare Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Indice Introduzione 3 1. La sicurezza inizia al momento dell acquisto 4 2. La dispensa moderna: il vostro frigorifero 6

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli