in cucina Piccoli segreti, curiosità e consigli pratici MANUALI PRATICI Manuali pratici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "in cucina Piccoli segreti, curiosità e consigli pratici MANUALI PRATICI Manuali pratici"

Transcript

1 Trucchi in cucina Piccoli segreti, curiosità e consigli pratici Manuali pratici 8. Trucchi in cucina - Piccoli segreti, curiosità e consigli pratici 2009 ARTBOOKS packagers snc via Tolemaide 9, Genova Ideazione grafica: Donatella Bergamino Impaginazione: Michela Vissani Redazione: Laura Aceti, Silvia Canevaro, Diego Guinasso, Paola Groppo TUTTI I DIRITTI RISERVATI Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta in copia o trasmessa in alcuna forma e con alcun mezzo elettronico, fotocopia, disco o altro modo, senza autorizzazione scritta dell editore.

2 Sommario Sommario Si congela o si surgela? Frutta e verdura 1. L attrezzatura giusta Perché e che cosa surgelare? Come congelare in casa Come si scongela FRUTTA E VERDURA: TANTA SALUTE! Tipi di frutta Conoscere la verdura UNA CUCINA PERFETTA... 6 Il primo passo: fare la spesa... 6 Attrezzatura per una cucina funzionale... 7 La batteria da cucina... 8 Qualche nota sui materiali La pentola a pressione Coltelli, mestoli e altri accessori I piccoli elettrodomestici Il re dei piccoli elettrodomestici Pasta, riso e pane LA PASTA La produzione industriale della pasta Grano duro e grano tenero I segreti di cottura La preparazione dell impasto Tagliare la pasta IL RISO I formaggi I FORMAGGI: PROTEINE E GRASSI, MA BASTA NON ESAGERARE! Un po di storia Come si fa il formaggio? Quali formaggi? I trucchi dello chef L ESPERIENZA DI UN BRAVO CUOCO Le patate sono buone Segreti di cottura I PRINCIPALI METODI DI COTTURA Arrostire Brasare Cuocere a vapore Cuocere a bagnomaria Cuocere al cartoccio Cuocere al sale Friggere Gratinare Grigliare Saltare Tipi di riso Alcune regole per un buon riso IL PANE Pane comune Pane speciale La conservazione Il pane fatto in casa Carne e pesce CARNE E PESCE: PROTEINE INDISPENSABILI Profumo di porcini La maionese non deve impazzire La dispensa del single COME ORGANIZZARSI AL MEGLIO La lista della spesa Condimenti e profumi AROMI PER IL PALATO I condimenti Le salse più conosciute Stufare Carne bovina Le erbe Alimenti surgelati Altre carni Il pesce: una miniera di salute COME SURGELARE E DECONGELARE C è pesce e pesce Come si surgela Come si pulisce il pesce?... 42

3 6 L attrezzatura giusta R Una cucina perfetta ECCO QUI UNO DEGLI ARGOMENTI PIÙ SCOTTANTI: ORGANIZZARE UNA CUCINA FUNZIONALE E SOPRATTUTTO FACILE DA TENERE PULITA DOPO L USO NON È FACILISSIMO, MA NEANCHE IMPOSSIBILE. SI PUÒ FARE! È INUTILE CIRCONDARSI DI MIRIADI DI PENTOLE E PENTOLINE, PADELLE E PADELLONI MENTRE MAGARI GLI OGGETTI PIÙ UTILI NON CI SONO, OPPURE, SI FATICA A RITROVARLI. LA CUCINA È UN LUOGO DOVE LAVORARE IN TUTTA SICUREZZA, DOVE SENTIRSI A PROPRIO AGIO E DOVE DEVE ESSERE TUTTO A PORTATA DI MANO. Il primo passo: fare la spesa Sembra di dire un ovvietà: mai uscire di casa senza la lista della spesa. Finiti i tempi del negozio sotto casa, almeno nelle grandi città, oggi si fa la spesa al supermercato o al discount. Certamente chi vive in piccoli centri, in prossimità di zone rurali, o chi fa parte di un gruppo Per limitare gli acquisti a quello che è davvero necessario è meglio evitare di recarsi al supermercato prima del pranzo o della cena: se si è affamati è più difficile resistere alle tentazioni! metropolitano di acquisto solidale (GAS) riesce ancora a fare acquisti dal coltivatore/produttore diretto o nel piccolo emporio, ma per i più è un impresa impossibile! Per prima cosa è utile individuare un posto bene in vista per la lista della spesa, dove sia facile compilarla e tenerla sempre aggiornata. Si può scrivere l elenco su un quaderno a mano a mano che le cose Nei mercati rionali si trovano specialità e prodotti regionali che spesso non sono reperibili nei supermercati. La lista della spesa serve a non dimenticare nulla, ma anche a evitare acquisti superflui o addirittura inutili. finiscono, oppure si può usare una bella lavagnetta appesa al muro, oppure un foglio (consigliabile) attaccato al frigorifero con un magnete decorativo. La lista potrebbe consistere anche in un doppio elenco. Il primo dedicato ai prodotti da acquistare una volta ogni due mesi, come i detersivi, la carta igienica, l ovatta e i vari accessori per la pulizia della casa: tutti beni di consumo reperibili al discount, sempre che sia possibile disporre di uno spazio sufficiente a contenere le scorte di questo tipo di materiale. Il secondo elenco invece può contenere i prodotti freschi da comprare ogni settimana. Soltanto pochissimi prodotti, come il latte, vanno acquistati ogni tre giorni o ogni giorno, come il pane, ma per fortuna i panettieri ci sono ancora e spesso vendono anche latte fresco. L attrezzatura giusta 1 Attrezzatura per una cucina funzionale Ecco il fondamento dei fondamenti: sapere quel che serve davvero per lavorare sereni in cucina senza perdersi tra oggetti inutili e utensili belli, magari perfino di design, ma del tutto inadatti a cucinare. Quindi l assioma fondamentale è: non riempire cassetti e pensili di oggetti inutili. Una buona cucina si può attrezzare con poche cose indispensabili che però non solo devono rispettare norme precise ma vanno anche trattate con la dovuta cura: una buona e costante manutenzione allunga la vita di tutti gli oggetti. Ma prima di cominciare a parlare di acquisti è il caso di dare una rispolverata al concetto di TRUCCHI PER LA SPESA Prima di tutto verificare la data di scadenza: spesso i prodotti in offerta sono prossimi alla scadenza e vanno consumati entro pochi giorni. Leggere con cura la lista e non scostarsene troppo. Tante merci esposte fanno l occhiolino dagli scaffali e non sempre servono davvero. A proposito dei prodotti: non sempre quelli di marca e molto pubblicizzati sono i migliori, anzi. Specialmente al discount si trovano ottimi marchi non conosciuti, ma non per questo di qualità scadente. Mai fare la spesa al sabato o alla domenica: è un incubo, la ressa è incontenibile e la fila alla cassa chilometrica. Ma se proprio non c è altra possibilità l orario più adatto è quello dalle dodici alle quattordici, quando la maggior parte delle persone è a pranzo. Al momento di imbustare, usare scatole in cartone o borse in tessuto. È importante dividere il fresco dal resto, così a casa si risparmia tempo non dovendo radunare i prodotti da mettere in frigorifero. Se nella spesa ci sono dei prodotti surgelati, vanno messi sempre nelle apposite borse termiche; meglio quelle grandi termoimbottite in PVC! 7

4 L attrezzatura giusta 1 8 UN CONSIGLIO SULLE PENTOLE La pentola: è di forma cilindrica, con due manici, alta, di diametro grande e dalla capienza variabile. Si utilizza per cuocere gli spaghetti e la pasta in genere, per lessare verdure, preparare minestre e bolliti di carne. La casseruola: è più bassa e ha soltanto un manico. Perfetta per gli arrosti, le verdure trifolate, o cotte in modo diverso dalla bollitura, le carni e i risotti. Il tegame: è tondo, con due manici ad ansa, poco profondo, realizzato in terracotta o metallo. È indispensabile per cucinare sughi, verdure, carni, pesci e verdure. La padella: è della stessa forma del tegame, ma con un solo lungo manico e una minore profondità. Si dimostra perfetta, quindi, per friggere e saltare gli alimenti. Ottima, anzi unica, per le frittate. Il wok: è una padella cinese rotonda, più alta e bombata di una padella occidentale. Può avere due manici a forma di maniglia come le casseruole oppure un manico lungo e una maniglia. Il fondo è concavo o piatto. È ideale per chi ama la cucina orientale, ma si usa anche per saltare verdure e risotti. Non va mai messo in lavastoviglie. La bistecchiera: è una padella generalmente quadrata, ma anche rettangolare o tonda, di solito in ghisa, ma anche in materiali diversi, con un lungo manico. È indispensabile per cuocere alla griglia carni, verdure e pesce. La teglia: è un contenitore da forno; può essere di ogni tipo e dimensione, ma anche di materiali diversi come vetro, ceramica, alluminio, acciaio e silicone; serve per cucinare tutto ciò che si vuole al forno. La batteria da cucina Ecco ora l elenco dei recipienti assolutamente necessari per cucinare. Ridotto all essenziale, è adatto per chi comincia, ma anche per chi non ne può più di oggetti vecchi e inutilizzati: due pentole, una di piccole dimensioni da 1,5 l e una più grande da 3 l con i rispettivi coperchi; oggi si preferiscono quelli di vetro, più fragili rispetto a quelli di acciaio ma che permettono di osservare l andamento della cottura a coperchio chiuso; tre casseruole, una grande e una media sempre con coperchio e una piccola (per rassodare le uova, cuocere una cioccolata o far bollire poca acqua); tre tegami, uno grande senza coperchio per usi particolari, come la cottura dei molluschi prima di sgusciarli o per cucinare, per esempio, patate arrosto sul gas, utilizzando della carta da forno (bell idea, vero?), un tegame medio e uno piccolo entrambi con coperchio; tre padelle: anche qui la dotazione di base prevede che ce ne siano una grande, una media e una piccola; due bistecchiere, una per carni e verdure e la seconda per il pesce. Si può scegliere in ghisa o in materiale antiaderente, però va tenuto presente che quella in ricoperta in teflon è più delicata. La forma svasata del wok permette di friggere usando poco olio e ottenendo così una frittura davvero leggera. una pentola a pressione media (i segreti sul suo uso saranno svelati più avanti); due scolapasta: uno grande in acciaio per scolare la pasta e le verdure bollite (da evitare quelli in materiale plastico che rilasciano sempre molecole plastiche) e uno a trama sottile per passare alimenti piccoli o la farina e lo zucchero a velo. Bene! Ora è il momento dei recipienti da forno: le teglie e le tortiere. In questo caso la scelta del materiale è svariata: dalla terracotta all alluminio, dall acciaio al vetro, dalla teglia antiaderente a quella in silicone. Ognuna ha vantaggi e svantaggi che solo un esperto o l abitudine all uso possono evidenziare. Sta di fatto però che le teglie in silicone sono davvero fantastiche: sono completamente atossiche, leggere ed elastiche. Torte e sformati non si rompono quando sono cotti, la loro cottura è perfetta e non si rischia nulla se non si imburra lo stampo, quindi è anche una teglia adatta a chi non vuole privarsi dei piaceri di un alimento cotto al forno ma non desidera grassi aggiunti. Inoltre, particolare non disprezzabile, la tortiera in silicone si adopera tanto nel forno classico quanto nel microonde, quindi si fa un acquisto soltanto. È bene dotarsi di: Le apposite pentole per arrosti hanno una forma allungata che si adatta alle misure dei forni più moderni che talvolta hanno un volume ridotto. Se sono dotate di fondo termico aiutano anche a mantenere calde le pietanze fino al momento di servirle. due teglie rettangolari, una grande e una media, con i bordi alti: perfette per la pasta al forno o l arrosto con le patate; due tortiere tonde, una grande e una piccola, con il fondo liscio o a ciambella per dolci o torte salate. Vanno bene anche quelle che si aprono, così la torta si toglie più facilmente; una tortiera media per crostate; una tortiera per plum-cake di forma rettangolare: in questo caso sono perfette anche quelle in ceramica o quelle antiaderenti (anche in silicone); due teglie rettangolari basse per focacce e pizza e per ogni sorta di verdura da gratinare. Se non si scelgono padelle antiaderenti è bene mescolare spesso le preparazioni cremose per evitare che si attacchino. 9

5 L attrezzatura giusta 1 Oltre a pentole e teglie, esistono poi vari accessori come ciotole e insalatiere: di solito si impilano una dentro l altra e occupano poco spazio, quindi se ne possono comperare diverse anche perché tutte, di ceramica, di vetro o di porcellana, tendono a rompersi con una facilità impressionante! Comunque sia, ecco la dotazione minima: due insalatiere di almeno 25/30 cm di diametro; due ciotole medie dai 15 ai 20 cm di diametro; sei o dodici scodelle che si possono usare anche come antipastiere o contenitori per servire macedonia o gelato. Ovviamente si possono utilizzare anche insalatiere di plastica magari per sciacquare le insalate, impastare o per altri usi, ma sono da preferire quelle in acciaio, Le pentole vengono prodotte in vari materiali ciascuno dei quali è più adatto a un determinato tipo di cottura: la scelta giusta garantirà buoni risultati! più resistenti e senza dubbio più igieniche, senza contare che resistono al calore. Qualche nota sui materiali Dopo aver parlato della dotazione minima, passiamo ora in rassegna i materiali usati per costruire questi oggetti indispensabili; sono solo indicazioni, chi acquista farà poi quel che crede sia meglio per le proprie esigenze. seruole. Materiale più economico e alla portata di ogni portafoglio, ha il difetto di essere fragile. Alcune pietanze cucinate nel coccio come minestre e fagioli e la trippa sono davvero straordinarie. Bisogna però ricordare di mettere sul fuoco una retina frangifiamma per evitare che il tegame in coccio si rompa; nel forno, invece, non ci sono problemi. Vanno bene anche nel microonde. GHISA Anche la ghisa è usata da tantissimo, specialmente per le bistecchiere e i pentoloni pesanti adatti a cotture lunghe come quelle di zuppe e stufati. Oggi le bistecchiere in ghisa si trovano ricoperte in teflon e sono antiaderenti, ma meglio la sola ghisa come una volta. Attenzione, non vanno lavate calde ma solo quando si sono raffreddate completamente. Le teglie da forno possono essere in metallo, come in questo caso, oppure in vetro, porcellana o terracotta. È ancora oggi uno dei materiali preferiti dai grandi cuochi per le pentole. Attenzione a non lavare pentole in alluminio nella lavastoviglie: il potente detersivo usato per questo tipo di elettrodomestico le danneggerebbe in modo irrimediabile. 10 Frutta e gelati possono essere serviti in scodelle oppure nelle coppette di vetro. È consigliabile in ogni caso evitare la plastica, più pratica ed economica ma meno igienica. RAME Il pentolame di un tempo (chi non ricorda il paiolo da polenta?) era realizzato sempre in rame, ma il verderame che si formava era molto pericoloso e quindi le pentole erano stagnate internamente oppure si doveva perdere tempo per pulirle a fondo dopo ogni uso e qualche rischio permaneva comunque. Ancor oggi i grandi chef prediligono questo materiale per i loro strumenti di lavoro, ma le pentole moderne vengono rivestite internamente con acciaio inox, garantendo una cottura impeccabile. Si lascino però ai professionisti: sono davvero pentole molto costose. COCCIO IN TERRACOTTA Oltre ai recipienti in rame, i nonni utilizzavano il coccio per le loro pentole e cas- ALLUMINIO ANODIZZATO Fino agli anni Cinquanta del secolo scorso si vedevano nelle case solo casseruole e tegami in alluminio. È un ottimo materiale, conduce bene il calore e gli alimenti cuociono rapidamente. Però può reagire con gli acidi e va tenuto sempre perfettamente pulito per evitare intossicazioni. Le padelle antiaderenti vanno lasciate raffreddare prima di essere lavate. ACCIAIO INOSSIDABILE Le pentole sono per la maggior parte costruite in acciaio inox. Questo perché è atossico, inalterabile, igienico e si pulisce con facilità, anche in lavastoviglie. Conduce male il calore, però, e richiede più tempo per cucinare. Ecco perché molti produttori oggi mettono in commercio pentole in acciaio con doppio e triplo fondo che contengono rame al loro interno. In compenso il pentolame in acciaio ha prezzi ragionevoli. VETRO TEMPERATO È quello rappresentato dall ormai classico marchio PYREX. È perfetto in forno e per qualsiasi alimento perché non essendo poroso si lava benissimo anche in lavastoviglie e non trattiene gli odori. 11

6 L attrezzatura giusta 1 12 Con il frangifiamma si utilizza anche sul gas. I tegami in vetro sono forse un po costosi e fragili, ma se mantenuti con cura danno grande soddisfazione in cucina. La scelta di suppellettili e utensili di buona qualità può comportare una spesa maggiore in fase iniziale, ma sarà ripagata nel tempo da una lunga durata dei materiali e dalla buona riuscita delle preparazioni. ALTRI MATERIALI Tutti conoscono le pentole e le padelle antiaderenti, cioè quelle ricoperte da uno strato interno in teflon. Un tempo erano costosissime, ora hanno prezzi ragionevoli, ma bisogna fare attenzione quando si cuoce e usare sempre forchette e i cucchiai in legno per non rovinarne il fondo. Inoltre, è meglio acquistare padelle di ottima qualità dal fondo abbastanza pesante. Ci sono altri due punti da ricordare: mai surriscaldarle (è meglio non usarle per friggere o per grigliare perché l olio si scalda troppo) e, secondo punto, quando si ripongono è bene proteggerle con un pezzo di carta all interno della padella in modo che non si graffi il fondo se si impilano con altre. La pentola a pressione C è una pentola particolare che non tutti usano ancora per diffidenza e che molti al contrario usano spessissimo per praticità. I ritmi quotidiani, come si sa, sono frenetici e una o più pentole a pressione possono dare una mano e fare la differenza, sia per la rapidità di cottura delle pietanze più lunghe sia perché in tal modo si risparmia il gas, il che non è cer- Tra le attrezzature indispensabili in cucina va senz altro incluso anche un buon tagliere in legno. Per pulirlo, basterà strofinarlo con bicarbonato e succo di limone. UN CONSIGLIO SULLA PENTOLA A PRESSIONE Per usare la pentola in tutta sicurezza ci sono poche e semplici regole di manutenzione. VALVOLA DI SICUREZZA VALVOLA Ogni volta che si utilizza la pentola, si deve controllare che la valvola di funzionamento sia perfettamente pulita per evitare che possa ostruirsi diventando quindi pericolosa. Basta soffiarci attraverso: se l aria passa va tutto bene. Ogni tanto però è bene smontarla e metterla a bagno in acqua e aceto per eliminare qualsiasi traccia di calcare. La valvola di sicurezza va invece controllata assicurandosi che la parte in gomma sia pulita e possa essere espulsa. Quando si lava la pentola, bisogna fare attenzione alla sua parte interna, quella ricurva in cui si incastra il coperchio: c è un sottile filo di gomma, la cosiddetta guarnizione, che va preservato e controllato perché solo se la pentola è chiusa perfettamente la cottura avviene in modo regolare. Attenzione: quando la pentola comincia a fischiare si deve abbassare la fiamma in modo che il sibilo sia costante e appena percettibile. to un aspetto da sottovalutare! La prima pentola a pressione fu inventata addirittura nel 1708 da Denis Papin, che la chiamò digesteur, ma non ebbe successo commerciale. Fino agli inizi del Novecento non se ne sentì più parlare, fino a che nel 1927 la ditta tedesca Silit costruì e mise in commercio un suo modello. Fu però solo dopo la seconda guerra mondiale che la pentola, rivista e perfezionata, cominciò ad avere successo. La pentola a pressione funziona grazie a una legge fisica molto semplice, infatti al suo interno, grazie alla chiusura ermetica del suo coperchio e al calore del fuoco, si crea un ambiente compresso in cui la pressione è maggiore rispetto a quella dell atmosfera circostante e, quindi, la temperatura si eleva notevolmente. Queste pentole sono fabbricate in acciaio inox e hanno un doppio fondo robusto, le impugnature sono in bachelite o in acciaio anch esse. Di solito hanno dimensioni variabili dai tre litri in su e anche la forma cambia perché possono essere più o meno profonde. Il coperchio ha una leva per aprirlo e chiuderlo e due valvole: una dalla quale fuoriesce il vapore di cottura producendo il classico fischio e l altra di sicurezza che, nel caso la prima sia otturata o per altri motivi non facesse fuoriuscire il vapore, si fonde e permette al vapore di fuoriuscire evitando una pericolosa esplosione della pentola stessa. Con la pentola a pressione si abbinano tre accessori: la griglia che serve per cuocere alimenti delicati, come il pesce, che non devono stare a contatto con il fondo; lo scodello, dotato di coperchio, che serve per cuocere al vapore gli alimenti e infine il cestello, che serve esclusivamente per le verdure al vapore. Per cucinare con questa pentola si possono consultare manuali con ricette ottime e facili da realizzare oppure lasciarsi guidare dalla fanta- 13

7 L attrezzatura giusta 1 14 I mestoli si usano per mescolare o servire cibi liquidi. Sembrano dei grandi cucchiai e hanno il manico lungo per mantenersi alla giusta distanza dalle fonti di calore. sia, ma l importante è che nella pentola ci sia sempre del liquido altrimenti non funzionerà! Coltelli, mestoli e altri accessori Pur non essendo ristoratori di professione o salumieri, è fondamentale saper riconoscere i coltelli giusti per la cucina e sapere esattamente a che cosa servono. Così si risparmia tempo e fatica tagliando sempre la fetta giusta. Il criterio di base TAPPO IN METALLO per la scelta è la qualità. È meglio non farsi attirare troppo da televendite e mercatini quando si parla di coltelli: per scegliere un coltello bisogna toccarlo con mano, guardarlo e soppesarlo. Non deve essere TRUCCHI PER I COLTELLI Tra i tanti coltelli, i più consigliabili sono quelli realizzati in acciaio inox con alto contenuto di carbonio che mantiene il metallo lucido e Ia lama nelle migliori condizioni di utilizzo, ossia, mantiene l affilatura molto più a lungo di altri coltelli ed è più resistente. I coltelli con il manico in legno sono stati ormai soppiantati da quelli costruiti in monofusione: il coltello viene fuso in un pezzo unico, lama e impugnatura insieme. Infatti i coltelli con il manico in legno, data la porosità di quel materiale, sono certamente meno igienici e robusti. Inoltre, se lavati in lavastoviglie tendono a deteriorarsi con rapidità. Lo stesso vale per i coltelli dall impugnatura in materiale plastico che inesorabilmente si stacca. Certamente i coltelli in monofusione possono risultare pesanti, ma poiché sono molto ben bilanciati e affilati, il taglio risulta sicuramente più agevole che con un coltello tradizionale. A ogni modo, sul mercato esistono coltelli da cucina completamente in acciaio con il manico vuoto e quindi più leggeri, con impugnature ergonomiche che permettono di realizzare vere e proprie operazioni chirurgiche e d arte come le decorazioni con le verdure, per esempio rose costruite con sottilissime fette di carota, che sarebbero difficilmente realizzabili senza questi coltelli meravigliosi! po leggero e neppure troppo pesante ma giusto nella nostra mano come un anello di Cartier! Ecco qui la lista minima dei coltelli indispensabili: due coltelli da cucina da usare per affettare e tagliare carne cotta, salumi ecc., uno con lama sui 20 cm e l altro più lungo, entrambi bene appuntiti; un coltello per tagliare la carne cruda, robusto e lungo intorno ai 18/20 cm; un coltello da pane seghettato, lungo almeno 30 cm; un coltello per disossare, di solito lungo 20 cm, con la lama molto fine e affilatissima; due coltelli per sfilettare, ovviamente uno serve esclusivamente per il pesce e l altro per pollo e tacchino, insomma per le carni in genere; una mezzaluna per tritare le erbe e gli aromi (anche se con il mixer si fa prima); due coltelli da formaggio, uno specifico per il parmigiano e l altro lungo e sottile, con una biforcazione in punta, per tutti gli altri formaggi; Ecco il classico cavatappi presente in tutte le case: le ali laterali agevolano al massimo l estrazione del tappo. I tritatutto elettrici sono indubbiamente più pratici, ma i tradizionalisti non potranno rinunciare alla mezzaluna. un coltello per aprire i molluschi; un coltello molto robusto per aprire le ostriche (in tal caso è meglio dotarsi anche dell apposito guanto in maglia di acciaio); un coltello piccolo con la lama dritta o curva per pelare; un pelapatate che forse non è proprio un coltello, ma gli somiglia: ce ne sono diversi, ma quelli più utilizzati sono quello a forma di coltello con lama concava o quello con la lama che ruota, generalmente vanno benissimo entrambi, ma per i mancini è consigliabile il secondo. Chiuso l argomento coltelli, sarebbero necessari almeno due capitoli per parlare di tutti gli strumenti da utilizzare in una cucina attrezzata, ma non è possibile, quindi di seguito sono elencati altri utensili senza dubbio indispensabili: tre mestoli: uno grande da brodo in acciaio, un altro in nylon che sopporta alte temperature e non graffia le pentole delicate, uno piccolino in acciaio per salse e sughi; 15

8 L attrezzatura giusta 1 16 Il tostapane non è facilmente sostituibile dal forno a microonde che, anche con la funzione grill, non riesce a tostare altrettanto bene. una schiumarola forata per gli gnocchi e per togliere dall acqua bollente gli alimenti senza scolarli; due palette: una esclusivamente per fritti e l altra per le lasagne o la pasta al forno, possono essere in acciaio o in nylon; tre pinze: una per la pasta, quando non la si vuole scolare per non romperla, una per servire i dolci e una, piccolina, per il ghiaccio; cinque accessori utili come lo schiacciapatate, il levatorsoli, la rotella per la pasta, lo spremiaglio e un colino piccolo e sottile per il tè; un cavatappi tradizionale e un apribottiglie; due grattugie a mano: una grande per i formaggi e una piccola per le bucce d arancia e di limone; una frusta a mano, utile soprattutto nella preparazione di dolci e maionese; una serie completa di cucchiai e palette in legno. I piccoli elettrodomestici Un tempo avevamo il frullatore con l accessorio più piccolo per macinare il caffè e alcuni avevano anche la gelatiera, quella che si metteva nel freezer del frigorifero e consentiva di gustare un gelato casalingo genuino e buono. Oggi, invece, sul mercato si trova di tutto. Ma talvolta il tempo che occorre per montare l oggetto, o pulirlo dopo l uso, lo rende poco pratico e spesso si preferisce usare un utensile a mano più facile da lavare e riporre. Ecco qui di seguito qualche consiglio per qualche elettrodomestico davvero utile. IL TOSTAPANE Certamente non si tostano più le fette di pane in padella e i toast fritti sono pesanti, quindi il tostapane è utile sempre che in casa non vi sia un forno a microonde di cui si parlerà più avanti. Tradizionali o digitali di ultima generazione, le bilance sono indispensabili per dosare al meglio gli ingredienti. UN CONSIGLIO SUL MICROONDE Quando si cuociono gli alimenti sul fuoco, la fiamma manda il suo calore verso l alto, quind,i il calore è unidirezionale e per questo gli alimenti si possono bruciare. Al contrario, il forno a microonde scalda le pietanze in maniera omogenea. Nonostante sia possibile cuocere gli alimenti nel forno a microonde, è però consigliabile utilizzare questo piccolo elettrodomestico prevalentemente per scongelare. Infatti, i cibi cotti nel microonde rimangono molto asciutti e il sapore non è lo stesso di quelli cotti con i metodi tradizionali (in padella, al forno, alla piastra ecc.). Inoltre, è molto difficile riuscire a utilizzarlo correttamente per cuocere al punto giusto; senza contare che per cuocere un cibo (da crudo) usando il microonde si consuma una enorme quantità di energia elettrica. Bisogna poi aggiungere che per scongelare i cibi appena tolti dal freezer è necessario utilizzare la funzione apposita di scongelamento: questa corrisponde di solito a un basso livello di potenza (generalmente il secondo). Non bisogna quindi commettere l errore di impostare la potenza massima (quella per la cottura) in quanto si otterrebbe una pietanza semicongelata e semicotta. IL FRULLATORE CLASSICO Non passa mai di moda. Se si vuole bere un buon frappé o un frullato oppure preparare un caffè freddo, è sempre il migliore! Ma è bene che abbia il bicchiere in vetro e le lame intercambiabili: quelle da ghiaccio sono utili per preparare granite e frantumare il ghiaccio. IL FRULLATORE A IMMERSIONE Senza dubbio molto pratico, è anche più facile da usare poiché si può immergere Il microonde riscalda i cibi a partire dall interno, mentre i recipienti restano tiepidi. Bisogna quindi fare molta attenzione a non scottarsi quando si porta il cibo alla bocca o quando si beve, per esempio, il latte. anche nelle pentole per frullare minestre o sughi. È anche indicato per sminuzzare la carne cotta per i bambini piccoli e per molto altro ancora: è in vendita con piccoli accessori che lo rendono davvero grande, come l apposito contenitore per frullare, la ciotola con lama per triturare anche il formaggio, le fruste per sbattere e la caraffa con filtro per centrifugare. IL ROBOT DA CUCINA È il sogno di chi ama cucinare senza perdere tempo. Pur essendo compatto e non ingombrante fa davvero tutto: impasta, sminuzza, grattugia, trita, frulla e centrifuga. È comunque una macchina complessa che va utilizzata con criterio e che ha un costo elevato. LA BILANCIA DA CUCINA Piccola e modesta, arriva per ultima, ma è da sempre fondamentale per chi cucina e non vuole sbagliare le dosi. Ce ne sono di diversi tipi, meccaniche ed elettroniche. Quelle meccaniche durano di più, quelle elettroniche sono più precise. 17

9 L attrezzatura giusta 1 18 Il re dei piccoli elettrodomestici Il forno a microonde è un elettrodomestico che permette di realizzare ricette meravigliose in tempi brevi. Finiti i tempi dei fornetti a microonde semplici, quelli moderni sono dotati di grill e alcuni modelli permettono la cottura combinata e persino quella tradizionale. Quindi essendo di dimensioni contenute permettono, se usati nel modo tradizionale, di consumare meno energia elettrica. È bene fare attenzione invece a usare la funzione microonde solo per tempi brevi per non ritrovarsi a pagare uno sproposito in bolletta! La possibilità di cuocere i cibi con le microonde fu scoperta negli Stati Uniti da Percy Spencer, impiegato della Raytheon, mentre realizzava magnetron per apparati radar. Un giorno, mentre lavorava su un radar acceso, notò improvvisamente che una tazza di cioccolata che si trovava davanti all apparecchio si era scaldata: era il Con I recipienti smaltati non sono adatti alla cottura nel forno a microonde. il microonde gli alimenti vengono cotti in tutte le direzioni. Ma poiché il calore arriva meglio in alcuni punti è necessario che l alimento sia posto sul piano girevole e in un contenitore circolare. Se si vuole risparmiare ulteriormente tempo, è bene ricoprire la pirofila con carta da forno, leggermente scostata su un lato, in modo che all interno si formi il vapore che velocizza la cottura specialmente delle verdure, degli arrosti e degli stufati. Non va usata la carta se si usa la cottura combinata grill più microonde. Quando si cuoce o si scongela qualcosa di voluminoso, sarà necessario girare l alimento più volte. Per quanto riguarda il calore, è bene seguire il manuale d istruzioni perché alcuni cibi si possono seccare o addirittura bruciare dall interno. In ogni caso con il microonde si può far bollire in un minuto l acqua per il tè o una tisana, cuocere in tre minuti un fantastico soufflè basta prenderci la mano. Attenzione alle uova, se si mettono nel forno con il guscio, scoppiano e se si devono cuocere mele, peperoni o melanzane interi è bene bucherellarli con una forchetta. mente legato alla pietanza da preparare, ma in questo caso gli accorgimenti sono un po più restrittivi. In ogni modo i contenitori devono essere sempre di forma adatta al piatto girevole. PLASTICA ATOSSICA È perfetta specialmente se il contenitore è provvisto di coperchio. VETRO TEMPERATO O PYREX Fa penetrare le onde e assicura una cottura uniforme. TERRACOTTA Va benissimo per cuocere i legumi, i sughi e gli stufati, purché non sia decorata. Grazie all evoluzione della tecnologia, le cucine moderne sono oggi dotate di apparecchi e utensili per ogni tipo di operazione. Tuttavia, per ottenere buoni risultati non è indispensabile avere a disposizione sofisticate attrezzature, ma essere invece capaci di utilizzare al meglio quelle a propria disposizione. LE TEGLIE Sono adatte perché basse ma non devono essere metalliche; bene quelle in silicone, ma attenzione a non usarle con la funzione crisp o grill perché si fondono. GLISTAMPIPERDOLCI Sono davvero eccellenti perché permettono una cottura ancora più uniforme, dall esterno e dall interno. In ogni modo, il consiglio migliore è quello di leggere attentamente il libretto di istruzioni e di dotarsi di un ottimo ricettario! 19 Quali contenitori usare? Esistono semplici regole da osservare per non fare disastri. Come per un forno normale, il contenitore ideale è stretta- Il forno a microonde può essere utilizzato anche per scaldare l acqua necessaria a preparare tè e tisane. PORCELLANA E CERAMICA Sono ottime purché non decorate con fregi dorati o argentati, non devono essere colorate di rosso. Il metallo scoppietta e respinge le onde mentre il colore rosso, di solito a base metallica, potrebbe danneggiare il forno. La differenza tra i materiali adatti o meno al microonde sta nel fatto che questi ultimi non lasciano passare le onde.

10 Segreti di cottura mantengono quasi completamente intatti. È quindi un metodo di cottura sano che consente alle proteine della carne e del pesce di mantenere le proprie caratteristiche. Segreti di cottura 2 UN CONSIGLIO PER L ARROSTO 20 R I principali metodi di cottura PRIMA DI COMINCIARE È BENE PORSI UNA DOMANDA: QUANTI SANNO VERAMENTE IN CHE COSA CONSISTE LA COTTURA DI UN ALIMENTO E COME SI OTTIENE? POCHISSIMI, SOLO I PROFESSIONISTI E LE CASALINGHE PIÙ ESPERTE! DIETRO ALLA PAROLA COTTO C È UNMONDOFATTO DI PENTOLE E PADELLE, CUCCHIAI, COLTELLI, SPATOLE, MESTOLI, FATICA E CREATIVITÀ. ANCHE LA PIÙ SEMPLICE PASTA CON IL POMODORO RICHIEDE CURA E PUNTUALITÀ. Arrostire Si fa presto a dire arrosto. Ma come si fa un arrosto? I metodi fondamentali sono due: al forno e allo spiedo. AL FORNO Si dispone il pezzo di carne in una teglia con dell olio, si sala, si aromatizza con aglio o spezie e si mette nel forno ben caldo. Con questo metodo di cottura gli alimenti perdono solo i loro grassi naturali che si sciolgono unendosi al grasso di cottura, mentre tutti gli altri elementi si Oltre a essere divertente e conviviale (in primavera organizzare un barbecue all aperto è un modo molto piacevole di trascorrere del tempo con gli amici), la cottura alla griglia è anche sana e leggera in quanto richiede l uso di poco olio. ALLO SPIEDO È uno dei metodi di cottura più antichi e ancora oggi da preferirsi quando ci si trovi a dover arrostire pollame o grossi pezzi di carne. Sullo spiedo la carne cuoce in ambiente asciutto e mantiene integro il suo sapore. È bene irrorare la carne con del grasso, sia prima della cottura sia durante. Prima di cuocere, si sala la carne e si aromatizza. Brasare Quante volte si parla di brasato al Barolo senza sapere cos è esattamente la brasatura? Letteralmente significa far cuocere sulla brace e quindi cuocere le carni e le verdure a fuoco lento. Si tratta di un metodo di cottura un po più complicato del precedente. Il brasato è talvolta lardellato, spesso marinato, sempre rosolato nel grasso e poi stufato lentamente, ben coperto e in poco liquido, per conservarne il sugo e il sapore. La regola fondamentale per un brasato perfetto è che cuocia sobbollendo a fuoco basso, senza raggiungere temperature elevate. Cuocere a vapore È il sistema più usato nella cucina orientale, ma è in uso anche in Occidente. È un metodo rapido che mantiene intatti i sapori originari degli alimenti e non disperde nell acqua i loro valori nutritivi come accade con la bollitura. Gli alimenti da cuocere con questo sistema sono quelli Quando si cuoce l arrosto al forno si vorrebbe ottenere quella bella crosticina croccante e ben rosolata che si gusta al ristorante e invece, spesso, anche se il colore e il sapore sono perfetti, l arrosto non è affatto croccante. Questo succede perché nel forno chiuso il vapore che si accumula ammorbidisce la superficie della carne; quindi, per ottenere un bell arrosto croccante, è utile eliminare il vapore aprendo il forno di tanto in tanto durante la cottura. privi di grasso come i pesci, le carni magre, i legumi, le patate, i cereali, le uova e così via. Esistono cestelli che si mettono nelle pentole, sotto il coperchio, per cuocere a vapore, così come dei fornetti appositi e degli accessori per il microonde. Cuocere a bagnomaria È un tipo di cottura che consente di cucinare un alimento sfruttando il calore dell acqua, senza però immergervi il cibo. Generalmente si fa al forno con una temperatura di 180 C (come per il crème caramel). Ma si fa anche sul fornello per alcune salse 21

11 Segreti di cottura 2 TRUCCHI DA CUOCA Per addensare una salsa si può aggiungere un cucchiaino di maizena (amido di mais) e portare a bollore, stando attenti a non far formare i grumi. Se in una salsa calda si formano dei grumi, basta frullare tutto con un frullatore a immersione e proseguire con la cottura. Per preparare il caramello con il microonde basta mettere in una scodella di vetro dieci cucchiai di zucchero, bagnarli con tre cucchiai d acqua e far cuocere alla massima potenza per 3-4 minuti. Per montare a neve ferma le chiare d uovo, è sufficiente aggiungere un pizzico di sale. e la pasta per i bignè. Il metodo consiste nel mettere il contenitore nel quale si trova la preparazione in un altro contenitore, più grande, riempito d acqua bollente. travergine, vi si pone l alimento e si completa la cottura seguendo la ricetta. Cuocere al sale È un metodo di cottura che consente di salvaguardare le caratteristiche organolettiche degli alimenti. Si usa con il pesce e la carne. Basta prendere una teglia da forno, ricoprirne il fondo con del sale grosso, porvi il pezzo di carne o il pesce e ricoprire completamente e in modo uniforme con altro sale grosso. La cottura non deve mai essere troppo lunga e il forno dev essere caldo prima di infilarvi la teglia. A cottura ultimata, il sale avrà formato una crosta spessa, un vero guscio che si elimina rompendolo. Questa cottura non richiede aggiunta di aromi. Friggere Si frigge per ottenere cibi croccanti e dorati. Per questo metodo di cottura si usa una sostanza grassa, molto calda altrimenti l alimento assorbe troppo grasso di cottura. Il cibo da friggere dev essere immerso nel grasso bollente, perché solo così si for- Secondo i nutrizionisti, oltre all olio extravergine d oliva per friggere è ottimo anche l olio di semi di arachide. Grigliare Sia che si usino la carbonella, il gas o l elettricità, è fondamentale tener presente che la griglia in metallo deve essere arroventata prima di disporvi sopra la carne a cuocere. Quando la griglia è rovente, va unta con olio per evitare che gli alimenti si attacchino. Si tratta di un tipo di cottura rapidissimo. Non tutti dispongono di una griglia, quindi negli ultimi anni si sono affinate tecniche tramite le quali oggi è possibile grigliare anche in padella! A ogni modo, che si disponga o meno di una griglia vera, è fondamentale che la parte che si arroventa sia sempre perfettamente pulita prima di iniziare a cuocere per evitare che residui di grigliate precedenti si carbonizzino alterando il sapore e le proprietà delma la crosticina dorata; in caso contrario l alimento diventa molliccio e pregno d olio. Solitamente per friggere si usa l olio e per saltare in padella il burro. È noto a tutti che l olio extravergine d oliva è il più sano, ma poiché è molto costoso c è chi usa olio di semi di mais o girasole. È bene tener presente però che si deve dare la preferenza a una buona frittura, quindi si frigga meno, ma con l olio extravergine o con l olio di semi di arachide. Gratinare Esistono due metodi di gratinatura: uno con il quale l alimento crudo viene cotto e gratinato, coperto di besciamella, olio o altre salse tutto in una volta, e l altro più rapido con il quale l alimento già precotto (solitamente bollito) viene passato al forno per essere dorato o dotato di una crosticina croccante e saporita. Il gratin si ottiene anche nei moderni forni a microonde, dotati di grill gratinatore superiore. 23 Cuocere al cartoccio Si tratta in verità di un metodo per rifinire una pietanza già cotta, anche se alcune ricette di pesce prevedono di disporre nel cartoccio il pesce crudo. Il cartoccio si prepara in quattro fasi: si precuoce l alimento, si taglia un pezzo di carta in alluminio o da forno in un lembo sufficiente a contenere l alimento, si unge il cartoccio con olio ex- La cottura al cartoccio è particolarmente indicata per il pesce, che cuoce nel suo grasso restando morbido e gustoso. Una frittura dorata e croccante è un invito irresistibile. Poiché questo tipo di cottura fa trattenere alte percentuali di grassi negli alimenti, è bene includerli nell alimentazione senza esagerare nella frequenza e nella quantità. La griglia può essere usata anche per tostare il pane.

12 La cottura saltata è ottima per le verdure, la pasta, la carne e il pesce. A causa delle elevate temperature cui sono rapidamente sottoposti, intorno agli alimenti si crea una sorta di pellicola protettiva che li sigilla impedendo la dispersione di vitamine e sali minerali. Viene fatta a fuoco vivo e senza aggiunta di grassi o liquidi. Alimenti surgelati R Come surgelare e decongelare DAGLI ANNI SESSANTA DEL SECOLO SCORSO I SURGELATI SONO DIVENTATI UN MUST SULLA NOSTRA TAVOLA. ALL INIZIO ERANO SEMPLICI ALIMENTI CONGELATI, NON SURGELATI: VERDURE, PESCI E CARNI. contenuta negli alimenti in ghiaccio, a pochi gradi sottozero. Invece, i surgelati industriali vengono surgelati rapidamente a -18 C. Con questo processo i cristalli di ghiaccio che si formano sono piccolissimi e quindi l alimento conserva meglio le sue proprietà. 24 l alimento, e causando fastidiosi bruciori di stomaco. Saltare È un metodo molto usato per rinnovare un alimento avanzato il giorno precedente o una pietanza scialba. Per esempio si possono saltare le patate lesse, la cicoria o le carote bollite. Si scalda dell olio in padella, magari con l aggiunta di qualche spicchio d aglio o cipolla tritata, e si fa saltare la verdura, insaporendola senza friggerla propriamente. Stufare Viene definita anche cottura in umido ed è simile alla cottura a vapore. La differenza principale sta nel fatto che, nello stufare, si usano per cucinare non solo il vapore ma anche i liquidi usati nella cottura, che non solo cuociono l alimento, ma gli danno anche un buon sapore. Per essere stufati gli alimenti vanno tagliati a LA PECTINA CASALINGA Piccola ricetta per chi confeziona in casa marmellate e confetture che hanno bisogno di essere addensate naturalmente. Far bollire con il succo di 6 limoni 4 o 5 mele affettate, complete di bucce e torsoli. Filtrare, lasciar raffreddare e imbottigliare in bottigliette da succo di frutta. Sterilizzare per 15 minuti e riporre in dispensa al buio fino all uso. Aggiungere alle marmellate durante la cottura. Come si surgela Chi non ha mai cucinato dei piselli surgelati? Ma come si surgelano i piselli? Così: quando sono giunti a maturazione, i piselli vengono raccolti, puliti e scottati in acqua calda o al vapore, così si conservano meglio e il colore verde rimane brillante. A questo punto vengono sottoposti a surgelazione rapida a -18 C e quindi confezionati negli appositi sacchetti per surgelati. I piselli devono essere conservati alla stessa temperatura sino al momento di cuocerli. Gli alimenti surgelati si possono cucinare gelati o far decongelare prima di usarli. Si congela o si surgela? Spesso si dice erroneamente: «Ho comprato la carne fresca e l ho surgelata». In realtà, per quanto siano evoluti e potenti i freezer di casa, la surgelazione si può realizzare solo a livello industriale. Ciò che succede nei freezer è la congelazione, ovvero la trasformazione dell acqua Perché e che cosa surgelare? Si può congelare tutto, o quasi, compresi i cibi cucinati. La conservazione di alcuni alimenti, è certamente più conveniente. Sono tre i criteri fondamentali, dati per lo più dal buon senso, per la scelta dei cibi da conservare. Le verdure possono essere congelate anche in casa, ma prima devono essere lavate bene e scottate in acqua bollente. 25

13 Alimenti surgelati 3 UN CONSIGLIO PER IL FREEZER Ecco qualche suggerimento per riempire in modo corretto il freezer di casa. LA CONVENIENZA È conveniente congelare quegli alimenti il cui acquisto in grandi quantità permette sensibili economie sul prezzo d acquisto. LA DEPERIBILITÀ È consigliabile infine congelare quegli alimenti che vanno a male rapidamente se non si prevede di consumarli nella giornata in cui si acquistano (carne, pollame, pesce, crostacei ecc.). I fagiolini surgelati, così come tutte le altre verdure, non devono essere scongelati prima del consumo e in effetti sarebbe inutile farlo se si decide di farli lessare. Se invece si decide di farli saltare in padella, è possibile sbollentarli per qualche minuto prima di aggiungerli alla preparazione. 26 Per prima cosa il freezer deve essere ben pulito, quindi ogni tanto va sbrinato e liberato del ghiaccio che si forma sulle pareti. Se il freezer ha i cassetti, è utile dedicare ogni cassetto a un tipo di alimento: nel primo cassetto la carne, nel secondo verdura e frutta, nel terzo pane, pasta ecc. L ultimo è di solito un ripiano che serve per congelare rapidamente. Nel freezer interno al frigorifero si mettono sul fondo i sacchetti con gli alimenti che si utilizzano meno e di taglio maggiore come la carne, il pollame e davanti quelli più piccoli come il pane e le verdure. LA STAGIONALITÀ È conveniente congelare i prodotti che sono presenti soltanto in determinati periodi dell anno (verdure pregiate, frutta estiva, pesci ecc.) e non sempre disponibili, in questo modo si possono utilizzare per tutto l anno. Come congelare in casa Ecco i consigli pratici per la congelazione casalinga, per non sprecare nulla e mangiare sempre bene. Regole generali: gli alimenti si inseriscono negli appositi sacchetti trasparenti, dopo aver scritto la data di confezionamento. Non si usa la carta stagnola. I sacchetti già utilizzati vanno buttati. Prima di congelare il nuovo, verificare se il contenuto del freezer è ancora commestibile o è da eliminare. Il miglior modo di congelare i crostacei è a crudo, dopo averli lavati e aver eliminato le teste e la vena intestinale. LA CARNE Per risparmiare ci si mette d accordo in più famiglie e si acquista un quarto o metà manzo. Poi si deve congelare. La carne va tagliata in porzioni da utilizzare per intero. È antieconomico congelare un pezzo da quattro chili se poi non c è la possibilità di cuocerlo! Quindi porzioni monodose per i single, da due o più per la famiglia. La carne non si lava prima di metterla nel freezer. Le cotolette si congelano già impanate: usare solo il tuorlo dell uovo e un po di latte e, se piace, aggiungere anche dell aglio tritato nell impanatura. L TRUCCHI PER L APERITIVO È un idea colorata e di sicuro effetto: mettere nella vaschetta del ghiaccio more, ciliegie, olive verdi denocciolate, ananas in piccoli pezzi e fragoline di bosco. Saranno speciali serviti in cocktail e aperitivi: anche il classico martini guadagnerà in personalità grazie all aggiunta di un olivetta ghiacciata! va schiacciata bene sulla fettina, così non si solleverà al momento della cottura. Per quel che riguarda i pezzi da arrostire al forno si possono congelare già nella teglia in alluminio usa e getta. IL PESCE Ogni pesce va pulito con cura: si eliminano le squame, si eviscera, si sciacqua bene e si asciuga. I crostacei si congelano a crudo. Lo stesso vale per i frutti di mare che è meglio sgusciare, così sono già pronti. IL POLLAME I polli vanno spennati, liberati dalle interiora, lavati e asciugati bene. Si possono già tagliare a pezzi in porzioni singole o lasciare interi. Come per il manzo, si possono preparare i petti già impanati e pronti da friggere. LE VERDURE Generalmente si congelano piselli, fagioli, spinaci, coste, broccoletti, carciofi, cime di rapa, cavolfiori, cipolle, fagiolini, finocchi, patate, erbette; tutte le 27

14 Alimenti surgelati 3 28 verdure vanno sempre pulite e asciugate perfettamente. Bisogna eliminare i filamenti nei fagiolini, togliere le foglie dure ai carciofi, tagliare le punte e dividerli in 4 spicchi, levare le barbe e immergerli in acqua e limone per non farli diventare scuri; anche le patate vanno leggermente sbollentate per non farle annerire. Ovviamente, le verdure congelate sono da usare in caso di necessità perché solo quelle fresche mantengono intatte le proprie caratteristiche. Si possono congelare anche i funghi. Un accortezza consiste nel preparare del soffritto pronto: all ultimo momento può sempre far comodo. Mirtilli, more e altri frutti di bosco non sono alimenti facili da reperire freschi se non durante i mesi estivi, tranne che nei negozi specializzati in frutti esotici dove, però, i prezzi sono talvolta molto alti. Per la preparazione di dolci si può in alternativa ripiegare sui frutti di bosco surgelati. LA FRUTTA Per quanto riguarda la frutta, va congelata fresca e matura. Per conservarla bene e per lasciare inalterato il colore, è necessario insacchettare la frutta ricoperta di zucchero o di sciroppo. Lo zucchero è consigliabile sia per la frutta che deve essere cotta o usata per torte sia per quella da consumare cruda. La quantità di zucchero da usare è di circa 250 grammi per ogni chilogrammo di frutta. Lo sciroppo può essere usato solo per la frutta che deve essere servita cruda. Si prepara portando a ebollizione dell acqua nella quale bisogna versare dello zucchero, mescolando il tutto fino a quando questo non sia completamente disciolto. I PIATTI PRONTI Si cucina ciò che si desidera oppure, se si è cucinato troppo e non si vuole sprecare, si mettono gli avanzi negli appositi contenitori d alluminio con coperchio in cartone, si scrive sul coperchio la data di congelamento e soprattutto che cosa contiene la confezione! I frullati di frutta possono essere congelati, ma devono essere tirati fuori dal congelatore un ora prima del consumo. LATTE E DERIVATI C è chi sconsiglia di congelare il latte. Invece si può fare, ovviamente solo con quello fresco che si mantiene perfettamente: essendo omogeneizzato mantiene intatte le sue caratteristiche e il grasso non si divide al siero. Si possono congelare anche il burro e i formaggi freschi, la mozzarella no perché è immersa nel suo siero. I preparati surgelati per il minestrone sono molto comodi: le verdure sono pulite e già tagliate a pezzetti. ALTRI ALIMENTI Il caffè in grani mantiene perfettamente il suo aroma. Le erbe aromatiche perdono molto, ma in caso di necessità avere un sacchetto di basilico, prezzemolo, salvia e rosmarino può essere d aiuto, anche perché l alternativa essiccata non è eccellente. Anche il sedano si può congelare, così come l aglio e le cipolle: si preparano già tritati da utilizzare per preparare sughi e altro. Come si scongela Oggi con il forno a microonde si scongela benissimo, ma se il forno non c è? Il metodo migliore per scongelare è il frigorifero. Ci vuole un po di tempo, ma, se si sa quando si dovrà cucinare un certo alimento, si provvederà a metterlo nel frigo la sera prima per ritrovarlo perfettamente scongelato il mattino. Se proprio si è di fretta, si può scongelare anche sotto l acqua corrente, fredda. Un altro sistema sicuro è quello di scongelare direttamente in pentola e poi continuare con la cottura. LA CATENA DEL FREDDO Per legge, i frigoriferi espositori o i banconi congelatori che contengono surgelati, presenti nei negozi o nei supermercati, devono sempre dimostrare di essere sotto i -18 C con termometri esposti al pubblico. Quando si fa la spesa, si devono riporre i surgelati nelle apposite borse termiche perché, se la temperatura dei surgelati si alza, potrebbero verificarsi seri problemi collegati all igiene alimentare. Come si può rimediare a un decongelamento accidentale? Si può cucinare tutto immediatamente e poi ricongelare. Sono due le regole fondamentali della surgelazione: un surgelato scongelato, anche solo parzialmente, non deve essere più ricongelato; ogni alimento scongelato deve essere consumato entro le 24 ore seguenti per evitare che vada a male.

15 30 Pasta, riso e pane R La pasta LA PASTA, ANCHE IN BIANCO E DI OGNI FORMA, NON È UN SEMPLICE ALIMENTO, ÈUN AUTENTICA PASSIONE. FATTA IN CASA CON LE UOVA O SENZA, INDUSTRIALE O ARTIGIANALE: NON SE NE PUÒ PROPRIO FARE A MENO. È ALLA BASE DELLA DIETA MEDITERRANEA, MA È CONOSCIUTA E MOLTO AMATA IN TUTTO IL MONDO. ALCUNI STORICI SOSTENGONO CHE GLI SPAGHETTI SIANO UN INVENZIONE DEI CINESI. NULLA DI PIÙ FALSO! La pasta colorata viene realizzata aggiungendo spinaci, pomodoro, peperoncino e altri ingredienti all impasto. È l ideale per invogliare i bimbi che hanno scarso appetito. La produzione industriale della pasta Si fa presto a dire pasta. È in tavola quasi ogni giorno, su tutte le tavole degli italiani, ma quanti sanno davvero che cos è e, soprattutto, come si fa la pasta? Di solito si hanno cognizioni più o meno vaghe su come si fa la pasta all uovo in casa (si descriverà il metodo più sotto); ma sicuramente solo gli addetti ai lavori e pochi altri conoscono il procedimento della produzione industriale della pasta. Essa consiste, essenzialmente, in cinque passaggi: MACINAZIONE DEL FRUMENTO, il frumento viene trasformato in farina (di grano duro) che sarà poi impastata. IMPASTO E GRAMOLATURA, la semola si impasta con acqua, in modo da legare l amido e il glutine; l impasto viene poi amalgamato e omogeneizzato con una macchina chiamata gramola. TRAFILATURA, l impasto viene poi fatto passare attraverso una trafilatrice, che ne imprime la forma desiderata. ESSICCAMENTO, a seconda del tipo, la pasta viene essiccata mediante aria calda. Per legge l umidità finale non può superare il 12,5%. RAFFREDDAMENTO E CONFEZIONAMENTO, una volta essiccata e raffreddata, la pasta viene imbustata o inscatolata a seconda della sua forma. Grano duro e grano tenero In Italia la pasta secca è sempre stata per tradizione, e oggi per legge, prodotta con la semola di grano duro (Triticum durum), mentre il grano tenero (Triticum vulgaris) si trasforma in farina (00-0) per dolci, pane e pasta fatta in casa, solitamente all uovo. I due tipi di grano non sono molto diversi nell aspetto: il chicco di grano duro è un po più allungato e quasi traslucido, mentre il chicco di grano tenero è tondeggiante e opaco. Il primo è coltivato nel sud Italia, quello tenero soprattutto nella Pianura Padana. Ecco uno dei motivi per cui al sud è preferita la pasta secca mentre al centro e al nord la pasta fresca è particolarmente apprezzata. I segreti di cottura Sembra facile cuocere la pasta, e può esserlo davvero se si seguono otto semplici regole. Anzitutto, prima di elencare tali punti, è bene sapere che la pasta si cuoce in una pentola grande, alta e di buon diametro, nella quale si mette l acqua che si sala solo al primo bollore (10 g di sale per ogni litro d acqua). Non è possibile stabilire a priori quanto tempo è necessario per la cottura: i minuti indicati sulla scatola sono sempre molto approssimativi, per cui conviene assaggiare. Un trucco: per evitare che la pasta si incolli durante Pasta, riso e pane PASTA DI QUALITÀ Ecco qualche suggerimento per riconoscere se la pasta è buona. La qualità della pasta dipende da numerosi fattori come la provenienza della semola, la lavorazione, gli ingredienti utilizzati, ma è solo assaggiandola che si capisce se è davvero buona. All assaggio la pasta dev essere: consistente ed elastica, se si schiaccia con la forchetta, riprende la sua forma orginaria; cotta in modo omogeneo, se dopo la cottura, ci si accorge che la pasta in alcuni punti è molle e in altri dura, vuol dire che è stata confezionata con semola scadente con poco glutine; non collosa, se la pasta cotta risulta collosa, appiccicosa e si ammassa vuol dire che alla semola è stata aggiunta della farina di grano tenero oppure che la tecnologia di produzione non è delle migliori; delle dimensioni corrette, la pasta di qualità, cuocendo, non perde le dimensioni originarie. la cottura basta aggiungere un filo d olio all acqua in ebollizione. La pasta fresca richiede meno tempo per cuocere, però dipende da quanto è secca: appena tagliata cuoce subito, dopo qualche ora ci mette di più; ma, come gli gnocchi, quando è cotta galleggia. Il punto giusto di cottura, 31

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA LA COTTURA IN PENTOLA A PRESSIONE La pentola a pressione è uno strumento ancora tutto da scoprire, da conoscere e da valorizzare, sia dal punto di vista

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

Forni ECO: Funzione pizza: Resistenza cielo + resistenza suola (cottura tradizionale o statica):

Forni ECO: Funzione pizza: Resistenza cielo + resistenza suola (cottura tradizionale o statica): Forni ECO: la combinazione tra il grill centrale e la resistenza inferiore più la ventola è particolarmente indicata per per la cottura di piccole quantità di cibo, a bassi consumi energetici. Funzione

Dettagli

LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO

LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO La linea Ambient rappresenta l integrazione perfetta di un design lineare con una funzionalità semplice ed intuitiva.

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola CATALOGO DEI PRODOTTI Dall orto alla tavola Tutti i prodotti della nostra gamma sono senza coloranti nè conservanti, per preservare la vera natura delle pregiate materie prime utilizzate nella lavorazione

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Freschezza in Svizzera Tutte le sedi nel mondo sono disponibili all indirizzo: marche-restaurants.com AIRPORT ZÜRICH Diventate fan di Marché! facebook.com/marcherestaurantsschweiz BELLINZONA Tempo di spezie

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario CUCINARE SUPERFACILE cucinaresuperfacile.com BioStory: Il mio nome è Antonella. Sono fatta di esperienza e buonsenso, voglia di vivere e tenacia, il buon cibo è la mia

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!!

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! Kitchen Cri OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! 10 Ricette per aumentare Grassi e Colesterolo Ecco l'indice delle ricette: 1. Cordonbleu di pollo e prosciutto 2. Gamberi in panatura di patate 3. Mozzarella in carrozza

Dettagli

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza 10. sicurezza La dei tuoi cibi dipende anche da te sicurezza 10. La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Oggi i consumatori sono sempre più attenti alle questioni della sicurezza degli alimenti,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro!

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro! 1. A parte questo, possedevo un paio di altre caratteristiche che non facevano propriamente pensare a un cuoco in carriera. Ero soprattutto lento. Ero lento a muovermi, lento a pensare, lento di comprendonio,

Dettagli

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA IMPORTANZA DELLA SICUREZZA PER SÉ E PER GLI ALTRI Il presente manuale e l apparecchio stesso sono corredati da importanti messaggi relativi alla sicurezza, da leggere

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

ID: 20696-2105 IT V1 ID: 20696-2105 IT V1

ID: 20696-2105 IT V1 ID: 20696-2105 IT V1 Bimby LIBRETTO ISTRUZIONI ID: 20696-2105 IT V1 ID: 20696-2105 IT V1 LIBRETTO ISTRUZIONI Norme per la Vostra sicurezza... 5 Caratteristiche tecniche... 10 Introduzione... 11 Il Vostro Bimby... 12 Prima

Dettagli

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Mangia con gusto A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Socio fondatore; Comitato Direttivo FIR (Fondazione Italiana del Rene)

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

TOASTER. Istruzioni per l uso

TOASTER. Istruzioni per l uso TOASTER Istruzioni per l uso 5 4 3 1 6 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO 1) Manopola temporizzatore 2) Tasto Stop 3) Leva di accensione 4) Bocche di caricamento 5) Pinze per toast 6) Raccoglibriciole estraibile

Dettagli

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Bollette più leggere. Bollette più leggere..aria più pulita.aria più pulita Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Ostellato 28 maggio 2004 A scuola di ecologia

Dettagli

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione Gentile Signora, con questo libro Le proponiamo, insieme alle più note ed apprezzate ricette delle precedenti edizioni, molte nuove idee di dolci da preparare in casa. L ampio ricettario è allo stesso

Dettagli

IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA. Dott. Francesco Andreoli

IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA. Dott. Francesco Andreoli IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA Dott. Francesco Andreoli CHI PRODUCE? Grande industria Piccole industrie Piccoli produttori LE ETICHETTE Sono la carta d identità del prodotto (dati reali) Il pacchetto

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

ELETTRODOMESTICI DA CUCINA 2014

ELETTRODOMESTICI DA CUCINA 2014 ELETTRODOMESTICI DA CUCINA 2014 Tutti i prezzi si intendono in Franchi Svizzeri (CHF) e restano validi fino al 9 agosto 2014. Sono possibili ribassi dei prezzi durante l anno. Tutte le indicazioni valgono

Dettagli

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno 2014 Hai chiesto qual è il piatto del giorno? { } (Il maresciallo Carotenuto Vittorio De Sica Che

Dettagli

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori A cura dell U.O.C. Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Prevenzione Medica, A.S.L. di Pavia, V.le Indipendenza,3 0382 432451 TROVA L EQUIILIIBRIIO

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Questo opuscolo è per chi vuole imparare a cucinare piatti vegan, vale a dire 100% vegetali: spiega in dettaglio quali sono gli

Dettagli

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Acquistare una zucca fresca o già secca. Nel primo caso sarà opportuno comprarla in un periodo caldo per godere delle giornate

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

Calore e temperatura. Calore e temperatura. Cos'è il calore? Il calore si chiama anche energia termica.

Calore e temperatura. Calore e temperatura. Cos'è il calore? Il calore si chiama anche energia termica. sono due cose diverse (in scienze si dice sono due grandezze diverse). 01.1 Cos'è il calore? Per spiegare cos è il calore facciamo degli esempi. Esempi: quando ci avviciniamo o tocchiamo un oggetto caldo

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli FRANCO NOBILE GIORGIA ROMEO LA SALUTE VIEN MANGIANDO La qualità dei cibi per la qualità della vita Prefazione di Francesco Schittulli Agli amici paracadutisti della Brigata Folgore Layout e impaginazione

Dettagli

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU NOI STESSI E SUL MONDO BISOGNI PRIMARI DELL'UOMO Quali sono i bisogni dell'uomo? Volendo semplificare i bisogni basilari sono due: vogliamo evitare

Dettagli

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Sicurezza alimentare Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Indice Introduzione 3 1. La sicurezza inizia al momento dell acquisto 4 2. La dispensa moderna: il vostro frigorifero 6

Dettagli

People. Process. Product.

People. Process. Product. People. Process. Product. INTRODUZIONE Il programma StoreSafe è stato creato per identificare i prodotti Cambro che aiutano gli operatori nel settore della ristorazione collettiva a soddisfare i requisiti

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Cuocere al forno con il

Cuocere al forno con il Cuocere al forno con il Un assortimento fresco come dal fornaio. L unico sistema di cottura intelligente al mondo che sa anche cuocere al forno. Perché sente, riconosce, pensa, pianifica, impara e comunica

Dettagli

Ne forniamo alcuni esempi.

Ne forniamo alcuni esempi. Con il termine coordinamento oculo-manuale si intende la capacità di far funzionare insieme la percezione visiva e l azione delle mani per eseguire compiti di diversa complessità. Per sviluppare questa

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice pag. 1 / 20 Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione Indice Versione lunga / Novembre 2011 2 Piramide alimentare svizzera

Dettagli

Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni

Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni Appena sfornate! Calde... pizze dal Pizzaport Per un ottimo isolamento: struttura

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA.

Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA. Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA. In che cosa consiste il nostro format? Il cono è l attore protagonista di tutte le formule Konopizza diventando un ottimo contenitore

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso PINOT GRIGIO : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% : in bianco, solo acciaio NOTE GUSTATIVE : colore giallo paglierino con riflessi dorati. Profumo elegante di frutta matura, fiori di campo e fieno

Dettagli

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue :

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue : Cos è la graniglia? L utensile della granigliatrice : la graniglia La graniglia è praticamente l utensile della granigliatrice: si presenta come una polvere costituita da un gran numero di particelle aventi

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

Costruire una pila in classe

Costruire una pila in classe Costruire una pila in classe Angela Turricchia, Grazia Zini e Leopoldo Benacchio Considerazioni iniziali Attualmente, numerosi giocattoli utilizzano delle pile. I bambini hanno l abitudine di acquistarle,

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI!

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI! Le ALL ITALIANA CREA LA TUA ALL ITALIANA Decidi di essere oriin le, cre tivo e diverso d i tuoi concorrenti : Cre le tue person lissime cup c kes ll it li n, LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO,

Dettagli

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara Prologo Se vi domandate il perchè di questo mio curioso documento è presto detto: il 17 Gennaio è stato festeggiato il Carbonara Day. Quel giorno tutti i ristoranti

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione SELEX ACETI AROMATIZZATI - BALSAMICI - CONDIMENTI Crema Classica all'aceto Balsamico

Dettagli

Libro di cucina. k = 100% RED k = 2% This will only be printed in 4 Colour Process as per the colour breakdown shown here. m = 100% c = 11% c = 0%

Libro di cucina. k = 100% RED k = 2% This will only be printed in 4 Colour Process as per the colour breakdown shown here. m = 100% c = 11% c = 0% Libro di cucina Libro di cucina Kenwood Cooking Chef è l ultima rivoluzionaria innovazione di Kenwood, da oltre 60 anni leader nella preparazione dei cibi. E la combinazione perfetta di esperienza, qualità

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

scienza come gioco lampadine bruciate

scienza come gioco lampadine bruciate IS science centre immaginario scientifico Laboratorio dell'immaginario Scientifico - Trieste tel. 040224424 - fax 040224439 - e-mail: lis@lis.trieste.it - www.immaginarioscientifico.it indice Accendiamo

Dettagli

PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni

PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni PARTE PRIMA (prima della compilazione leggere le istruzioni a pag. 2) MANIFESTAZIONE: (nome della manifestazione) SEDE:

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

TECNOLOGIA AD INDUZIONE

TECNOLOGIA AD INDUZIONE TECNOLOGIA AD INDUZIONE NELLA SUA FORMA PIÙ RAFFINATA Standalone Induction Appliance Ergonomia Potenza Design I convincenti vantaggi della tecnologia a induzione di MENU SYSTEM non sono mai stati così

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli