Mangiamo insieme a scuola. Menù

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mangiamo insieme a scuola. Menù 2015-2016"

Transcript

1 Mangiamo insieme a scuola Menù

2

3 Mangiamo insieme a scuola Menù Imola 31 agosto 2015

4 Città di Imola MEDAGLIA D ORO AL VALORE MILITARE PER ATTIVITA PARTIGIANA Settore Scuole Roberto Visani Vicesindaco Assessore alla Scuola, Infanzia, Diritto allo Studio e Università Settore Scuole Via Pirandello 12 Tel Fax Licia Martini Responsabile Servizio Diritto allo Studio Franca Luparesi - Responsabile U. O. Servizi Scolastici Barbara Molinazzi Coordinatrice pedagogica Servizio Infanzia Comune di Imola Elisabetta Battilani - Servizio Dietetico Enzo Tarozzi - Coordinamento Mensa Paolo Battilani - Responsabile di procedimento (Rette e Tariffe) Giancarlo Amadei - Supporto grafico e informatico

5 Presentazione L attenzione alla qualità dell alimentazione nelle nostre scuole e la ricerca di soluzioni sempre migliori, in termini di equità e sostenibilità, rappresentano un impegno costante della nostra Amministrazione Comunale. Abbiamo utilizzato e utilizziamo al meglio l esperienza, le competenze e le tante professionalità che ci sono nell Ente Locale e sul territorio, la dietista, il personale del Servizio Diritto allo Studio e dell Unità Organizzativa Servizi Scolastici, gli operatori dell Ufficio Agricoltura del Comune, gli operatori del Centro di Educazione Ambientale, i sanitari e tecnici dell ASL, gli insegnanti e il personale delle scuole, per fornire agli alunni ed alle famiglie imolesi servizi all altezza delle aspettative. Il momento del pranzo e della merenda è parte importante della vita scolastica dei nostri figli, dal punto di vista relazionale e di una loro crescita più complessiva: il momento del pasto assume una valenza educativa se accompagnato anche dall introduzione di valori etici e di salvaguardia ambientale. La mensa scolastica rappresenta uno spazio educativo in cui il pasto collettivo non risponde solo al bisogno primario di nutrirsi, ma anche al bisogno di convivialità e di comunicazione interpersonale sviluppando con il cibo un rapporto positivo e, nel contempo, favorire un corretto rapporto con l ambiente. In questo contesto sono importanti i laboratori di cucina, le visite alle fattorie didattiche e agli orti del territorio, la realizzazione degli orti nelle scuole per sperimentare direttamente la relazione tra agricoltura, alimentazione, ambiente e salute. Il rapporto stretto con la scuola e le famiglie nell ambito del Gruppo Mensa, composto da rappresentanti della scuola e dei genitori, dietista e operatori del servizio mensa, consente di portare nel menù il punto di vista ed il gusto dei bambini e le aspettative delle famiglie rispetto ad una alimentazione gradevole ed equilibrata, con un attenzione particolare alla riduzione degli sprechi, un obiettivo che quest anno, in occasione dell Esposizione Universale di Milano, assume un carattere di particolare attualità. Il tema dell EXPO nutrire il Pianeta, energia per la Vita rappresenta un occasione importante per un cambiamento di mentalità nella nostra società affinché la cultura dello spreco e dell indifferenza venga sostituita dalla cultura della solidarietà e della responsabilità. Questi valori rappresentano i principi che orientano anche la nostra Amministrazione Comunale nel definire politiche tariffarie che si ispirano a criteri di equità e giustizia sociale. Nel definire il sistema tariffario del servizio di mensa scolastica, consapevoli delle difficoltà economiche che tutte le famiglie ogni giorno devono affrontare abbiamo cercato, negli ultimi anni, di apportarvi modifiche rendendolo più equo (innalzamento del tetto Isee per aver diritto alle agevolazioni, a euro; misure a favore delle famiglie numerose; conferma dell Isee speciale; sconti a partire da 5 giorni di assenza) cercando, anche per il prossimo anno, di andare incontro ai bisogni delle famiglie imolesi, aiutando chi ha più bisogno. Ci sentiamo costantemente impegnati per assicurare ai nostri figli e alle famiglie servizi scolastici all altezza delle loro necessità e per tale obiettivo sono sempre più necessari partecipazione, trasparenza e dialogo costanti tra Ente Locale, famiglie, personale della scuola e forze economiche e sociali del territorio. Roberto Visani Vicesindaco e Assessore alla Scuola, Infanzia, Diritto allo Studio e Università 1

6 Mangiamo insieme a scuola Menù GLI INGREDIENTI DELLA NOSTRA IDENTITA' I ricordi dell'infanzia sono un patrimonio che ognuno di noi possiede. Possiamo esserne più o meno consapevoli, ma essi contribuiscono in modo determinante alla costruzione della nostra identità. Nell'infanzia di ieri, era frequente che un bambino assistesse, in famiglia, alla preparazione dei pasti, e seguisse in diretta i processi di trasformazione dalle materie prime o semilavorate, che avevano come risultato un piatto pronto per essere portato in tavola. L'esperienza coinvolgeva tutti i sensi, i profumi invadevano la casa, mani esperte spezzavano, tagliavano, impastavano, mescolavano; infine l'immancabile assaggio, per l'aggiustamento finale. Uno dei processi che ricordo in maniera più vivida è la preparazione della pasta: la sfida incredibile di trattenere le uova nella fontana di farina fino a quando non perdevano la loro liquidità per passare allo stato di impasto (e confesso che attendevo con trepidazione le piccole fughe di albume per assistere al salvataggio); il progressivo allargarsi della palla di impasto che, sempre più sottile e trasparente, manteneva miracolosamente la propria rotondità; il rumore del coltello che attraversava i vari strati di sfoglia arrotolata, un suono corposo a cadenza ritmata, che lasciava al suo passaggio distese di tagliatelle o quadrettini. Indescrivibile, per un bambino, la gioia di poter avere un pezzetto di quella pasta liscia, che si modellava tra le mani, mai sprecata solo per giocarci, ma destinata a creare forme fantasiose e ad essere cotta e servita insieme a quella dei grandi, con tanto orgoglio per condimento. Gli ingredienti fondamentali di questa esperienza erano una figura adulta significativa, da osservare e copiare, una ripetitività fatta di sequenze sempre uguali e, ultimo ma forse più importante di tutti, il tempo. Un tempo disteso, non sempre necessariamente riempito di azioni, che dava modo ai bambini di osservare ciò che gli accadeva intorno, di ascoltare i discorsi, di essere testimoni di una cultura che si svolgeva lì, sotto i loro occhi e veniva trasmessa così in modo naturale, senza bisogno di essere insegnata. E gli adulti, che forse dedicavano meno tempo ai bambini, paradossalmente trasmettevano loro di più, proprio per questo loro essere esempi concreti, modelli reali e non artificialmente costruiti, che compiono azioni necessarie a modificare la realtà, con un nesso di causa effetto ben comprensibile anche per un bambino. Oggi le occasioni per un'esperienza di questo tipo sono drasticamente diminuite: i nonni lavorano, i genitori anche (quando sono fortunati) e comunque, c'è una tendenza ad esporre i bambini a situazioni pensate e condotte da esperti, ritenendole di maggior valore rispetto a quelle casalinghe. Da qui il grande successo di corsi e laboratori di ogni genere, la cui gamma va da quelli di ottima qualità a quelli un po' improvvisati sia nei temi che nella conduzione: non è facile per un genitore orientarsi, e a volte nemmeno per un insegnante.

7 Nelle Scuole dell'infanzia del Comune di Imola si è scelto, negli ultimi anni, di promuovere due azioni: la prima, di coinvolgere sempre di più i genitori stessi, e anche i nonni, in qualità di esperti. Ognuno ha qualcosa da portare, un mestiere, un hobby, una passione, e sicuramente condividerlo con il proprio figlio ed i suoi compagni ha una alto valore educativo, fatto di orgoglio, soddisfazione, condivisione, ma anche di apertura ad una reale partecipazione delle famiglie in ambito scolastico. Una seconda azione è quella di puntare, a fianco del laboratorio condotto da esperti, che mantiene certamente un proprio valore intrinseco, ad una maggiore formazione degli insegnanti, perché possano essi stessi divenire esperti e dare così maggiore continuità alle esperienze che propongono ai bambini. Anche nel progetto di Educazione Alimentare si è scelto, nell'ultima edizione, di favorire momenti laboratoriali di compartecipazione genitori-bambini, in modo da veicolare non soltanto i contenuti dei laboratori, ma anche il piacere di fare le cose insieme, che può essere sperimentato anche in altri contesti, come quello familiare. L'idea di fondo è che il luogo primario dell'educazione e della formazione dell'identità sia la famiglia, e che il ruolo della scuola e delle altre istituzioni debba essere di sostegno e supporto: questi ultimi soggetti possono offrire luoghi di incontro, approccio ai saperi, esperienze comunitarie dense di significato, ma poi tutto viene filtrato, prima dalle peculiarità della persona stessa, poi dai valori e dalle caratteristiche del contesto familiare, con un risultato ogni volta unico e originale. D.ssa Barbara Molinazzi Coordinatrice pedagogica Servizio Infanzia

8 Mangiamo insieme a scuola Menù NOI PER LA TERRA, LA TERRA PER NOI Progetto di educazione alimentare e di orientamento ad un consumo consapevole e sostenibile (Sintesi) Anno scolastico 2015/2016 Questo è un anno particolare, perché si è verificata una quasi totale coincidenza tra il tema dell Esposizione Universale di Milano e i valori sostenuti dal Progetto di educazione alimentare. Questo evento, l EXPO, ha sicuramente generato un avvicinamento ai temi dell alimentazione e della sostenibilità, consentendo approfondimenti, scambi e nuove conoscenza agli addetti ai lavori, ma anche un diffuso senso di curiosità da parte dei comuni cittadini. Chi si occupa di educazione è tenuto non solo ad una attenzione costante al tema, ma anche ad accogliere le sollecitazioni culturali offerte da un evento di tale portata. Infatti molte scuole si sono attivate o si stanno attivando, attraverso percorsi di conoscenza che si sono talvolta concretizzati in iniziative di vario genere; con il Progetto di Educazione alimentare riteniamo di poter dare un contributo significativo. Nella proposta di quest anno abbiamo voluto dare valore alla componente adulta dell educazione alimentare, perché riteniamo che sia fondamentale che insegnanti e genitori possano fruire di momenti formativi, anche in forma ludica e laboratoriale, per vivere accanto o insieme ai bambini di cui si prendono cura percorsi significativi, che possano, almeno in parte, modificare la percezione e gli stili di vita. Il progetto si arricchisce quindi, accanto alle tradizionali proposte, di due percorsi laboratoriali, l uno, in collaborazione con Casa Piani ei i Nidi Comunali, rivolto a bambini e genitori, e l altro, in collaborazione con le Ditte che erogano il Servizio di Mensa scolastica, rivolto a genitori ed insegnanti. Ti prendi un Libro e ti prendi una Rapa! Racconti e cibo per nutrirci insieme! PERCORSO: 2 incontri rivolti a bambini e genitori (bambini iscritti e non ai Servizi per l infanzia di età compresa tra i 2 e i sei anni). La lettura e il laboratorio sono due momenti in cui ci si diverte insieme e, al tempo stesso, si introduce nel patrimonio culturale del bimbo la conoscenza dei frutti della terra. DOVE: il 1 incontro in Biblioteca : si parte da un libro, si estrapolano delle parti, si illustrano alcune immagini, proiettandole e narrandole in maniera coinvolgente (attrice, volontari ) per passare abilmente alcuni messaggi sull alimentazione, gli insetti, le colture, i mini-orti per la città, la terra e i cibi veri ad esempio ortaggi, frutti ascoltando si fa una sperimentazione reale dei prodotti stessi: i bambini osservano, annusano, toccano, la terra ha un odore e una consistenza, non si mangia ma dà tutta la verdura e la frutta! Il sapore si sentirà nel laboratorio di cucina. Gli alimenti entrano, pian piano, nell immaginario di bimbi e genitori. il 2 incontro presso la cucina di un Nido d Infanzia: Laboratorio di cucina su verdure, cereali e farine...

9 si parte dalla spiegazione della Dietista che illustra gli ingredienti delle ricette che la Cuoca preparerà, illustrando i vari passaggi; l incontro si conclude con l assaggio dei piatti e la condivisione delle sensazioni. Le ricette saranno a disposizione. L organizzazione può prevedere, sfruttando lo spazio esterno alla cucina, la manipolazione diretta di alcuni ingredienti da parte di bambini e genitori. CONTENUTI: alimenti, terra, frutta, verdura, sensi OBIETTIVI: - Condivisione giocosa di filastrocche, racconti, canzoni e pappa - Scoperta, insieme, della bellezza del prodotto naturale - Conoscenza, anche per i genitori, di cibi meno consueti e sani e di nuove modalità di cucina che possono essere inseriti in famiglia col coinvolgimento dei bambini - Uso dei sensi per l oggetto libro e per gli alimenti - Benessere delle famiglie Corso di Cucina Per Genitori e Insegnanti I Cuochi delle Ditte che preparano i pasti per i bambini delle Scuole del Comune di Imola insegnano come cucinare gli alimenti e tante ricette veloci, sane e buone, alcune ricette saranno prese dal menù scolastico, altre scelte in collaborazione con gli Chef. La Dietista illustrerà gli aspetti nutrizionali degli ingredienti La Mensa scolastica è davvero un grande momento di socializzazione e al tempo stesso un opportunità per un educazione a un consumo attento e consapevole. La limitazione e la riduzione degli sprechi è un obiettivo primario che possiamo raggiungere con i mezzi e le azioni a nostra disposizione; ridurre lo spreco è anche un fatto culturale: significa cercare di ricomprendere il valore nutritivo, gustativo, simbolico, conviviale del cibo. La riflessione, l analisi e la pratica si incentrano su due aspetti : riduzione degli sprechi alimentari riduzione degli sprechi sugli imballaggi/contenitori per la somministrazione dei cibi Aperitivo di verdure Per migliorare il gradimento delle verdure sfruttando l effetto appetito si propone un antipasto a base di verdure. Per facilitarne il consumo si preferisce l abbinamento di verdure di colore, consistenza e tipologie diverse e presentate sempre separatamente. L Orto didattico Coltivare piante e verdure, produrre il cibo e averne cura è una delle attività più antiche dell uomo e poterlo fare concretamente, per i bambini, è un occasione privilegiata di crescita. I bambini che collaborano alla coltivazione dell orto compiono dei gesti e raccolgono, insieme agli ortaggi, dei saperi: la curiosità attiva dei percorsi di scoperta ed apprendimento. E un occasione in cui insegnanti ed allievi condividono gesti, scelte e nozioni, oltre che un metodo. L'orto allora diventa uno strumento didattico per conoscere il territorio, i suoi prodotti e le sue ricette ma anche occasione per incontrare esperti artigiani, produttori e chef della comunità locale.

10 Mangiamo insieme a scuola Menù Naturalmente devono essere privilegiati i prodotti che possono essere raccolti e consumati durante l'anno scolastico. Anche l'uso dell'acqua deve avere un ruolo didattico: deve essere spiegata agli studenti l'importanza di una gestione oculata della risorsa. Partendo dall esperienza concreta del semplice orto si può lavorare su come rendere il giardino della scuola un luogo affascinante e ricco di stimoli con angoli di piante aromatiche ed officinali, piccoli frutteti, i frutti di bosco, una zona con dei cereali, una piccola serra per i semenzai ecc. L orto scolastico è basato su alcune azioni come il diserbo a mano, la potatura manuale, l'utilizzo di concimi organici tipo compostum, il cambio o l'aggiunta della terra, il rispetto della stagionalità, il rispetto della maturazione ecc. Sarà facile per i bambini cogliere il concetto di stagionalità, di filiera, di tracciabilità, di km zero e i loro sensi probabilmente saranno più bendisposti all esperienza dell assaggio dei prodotti dell orto, sia a casa sia in mensa. Verdure e frutta avranno forse un gusto migliore! - La Compostiera Percorso di riutilizzo degli scarti tramite la pratica del compostaggio utilizzando le compostiere già presenti nelle scuole con l orto, inoltre sarà possibile l intervento di un esperto (tecnico di Hera o Guardia Ecologica Volontaria) al fine di avviare correttamente l uso della compostiera e di verificarne la funzionalità. Laboratori proposti in collaborazione con il Centro di Educazione alla Sostenibilità del Circondario Imolese (CEAS Imolese) Il CEAS Imolese, proprio per le sue caratteristiche, ha da sempre proposto e impostato la sua progettualità attraverso percorsi trasversali mai frammentati, nati per sviluppare la naturale vocazione per la scoperta, per suscitare curiosità verso l ambiente, per invitare attraverso il gioco e la sperimentazione diretta a rispettare l ambiente circostante. Capire lo stretto legame tra ambiente e alimentazione è di vitale importanza e tra le proposte del CEAS si evidenzia in tale contesto il percorso progettuale Le mie mani sanno di Terra, una serie di incontri e laboratori per scoprire che Le Regole d oro per una vita e alimentazione sana sono nelle mie mani. Mi sporco le mani di Terra, la osservo, ne scopro i segreti (i semi, i frutti, le piante, il cibo) me ne prendo cura, senza spreco. La didattica in fattoria In visita alla fattoria possiamo vedere l orto e... o scoprire le erbe selvatiche e commestibili, nate spontaneamente, che abitano orti e prati o vedere come nasce il concime dagli animali: la letamaia o scoprire il mondo delle erbe aromatiche o uno sguardo al passato: gli animali che aiutavano l uomo nel lavoro dei campi, arare la terra (la mucca), trasportare il legname (l asino) o vedere gli attrezzi di oggi (il trattore) e gli attrezzi del passato (la zappa...) o alla scoperta dei piccoli abitanti dell orto: gli insetti utili e gli infestanti o assaggiare la frutta e la verdura di stagione ed imparare come si può conservare (marmellata, frutta sciroppata, verdure sott olio o sott aceto) Tutto questo nel verde della nostra bellissima campagna romagnola.

11 Menù Scuole dell Infanzia e Scuole Primarie I genitori possono assaggiare il menù del giorno nella mensa del proprio figlio

12 Ricette dal menù Menù PIZZA AL POMODORO Ingredienti: Farina tipo g Lievito di birra fresco 25 g (1 cubetto) Olio di oliva extravergine di oliva 100 ml Passata di pomodoro 450 g Origano q. b. Acqua tiepida q.b. Sale q. b. Preparazione: Disporre la farina a fontana sul tagliere, mettere a riscaldare circa mezzo litro di acqua fino a farla intiepidire. Sbriciolare il lievito al centro della fontana, aggiungere acqua tiepida, l olio di oliva extravergine e sale, lavorare con una forchetta per sciogliere bene il lievito poi impastare. Aggiungere acqua, se serve, e continuare a impastare fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico. Lasciare riposare la pasta per dieci minuti, coperta con un panno, poi stenderla con il matterello fino allo spessore di ½ centimetro circa. In una teglia da pizza stendere un foglio di carta forno oppure ungere la teglia, aiutandosi col matterello srotolare la pasta sulla teglia, se la teglia è piccola si dovranno fare due cotture. Mettere in una ciotola la passata di pomodoro, aggiungere sale e origano quanto basta. Con la punta delle dita punteggiare la pasta, creando dei piccoli avvallamenti, stendere con un cucchiaio tutta la passata di pomodoro, in modo che copra la pizza in maniera omogenea curando di non farla andare fuori dal bordo della pasta; coprire con la carta stagnola tenuta alta in modo che non si attacchi alla pasta e mettere a lievitare a temperatura tra i per un ora. Preriscaldare il forno a 240, togliere la stagnola da sopra la pizza, aggiungere olio di oliva extravergine a filo e cuocere per minuti finché la pasta comincia a dorare.

13 Settembre 2015 Data Primo Secondo e contorno Merenda 31/08 Lun. Riso in passato di verdure Hamburger di manzo 01/09 Mar. Spaghetti al pomodoro Cotoletta di limanda e basilico Fagiolini all olio 02/09 Mer. Gobbetti con piselli Sovracoscia di pollo arrosto Insalata 03/09 Gio. Piatto unico - - Tortelloni di ricotta e spinaci al pomodoro Torta al limone 04/09 Ven. Insalata di riso con tonno Squacquerone pomodorini e rucola Gelato (biscotto) Latte e biscotti Yogurt alla vaniglia Prugne con grissini Crackers 07/09 Lun. Gramigna al ragù 08/09 Mar. Spaghetti al pesto 09/09 Mer. Sedanini olio e parmigiano 10/09 Gio. Passato di verdure con orzo 11/09 Ven. Gobbetti in salsa rosata Torta verde (ricotta e spinaci) Insalata e cetriolo Hamburger di ceci Rosticciata di tacchino Radicchio e mais Piadina con prosciutto crudo Carote Julienne Halibut in crosta di cereali al forno Pomodori in insalata Streghette all olio Banana Pizza al pomodoro e marmellata Gelato (biscotto) Salsiccia di pollo 14/09 Lun. Rigatoni melanzane e pecorino Insalata e mais Piatto unico /09 Mar. Garganelli al ragù - Frittatina del buongustaio 16/09 Mer. Risotto alla milanese (uovo, besciamella, ricotta, prosciutto cotto) - Carote Julienne Crema di patate e carote con Polpette di manzo al pomodoro 17/09 Gio. crostini con piselli Pennette integrali Bastoncini di merluzzo al forno 18/09 Ven. al pomodoro Insalata e ravanelli 21/09 Lun. Spaghetti al pomodoro Rostì di patate e speck Carote a bastoncino 22/09 Mar. Risotto alle zucchine Tonno Pomodorini e olive Piatto unico - 23/09 Mer. Lasagne al forno al ragù - Fagiolini e mais 24/09 Gio. Sedanini all olio e parmigiano Bocconcini di pollo panati Insalata e mais 25/09 Ven. Pasta e fagioli Nasello gratinato con ditalini rigati Pomodoro al forno 28/09 Lun. Fusilli integrali all amatriciana Arrosto di lombo al latte Zucchine trifolate 29/09 Mar. Pennette olio e parmigiano Frittatina gialla Insalata mista 30/09 Mer. Farfalline al pesto Ciliegine di mozzarella Pomodori in insalata Tutti i giorni, pane comune e frutta di stagione Succo di arancia 100% con biscotti Yogurt alla frutta Crackers Mela rossa e grissini Crostata Creme - caramel e marmellata Banana Uva e grissini Spianata bianca Streghette all olio Ciambella Banana

14 Ricette dal menù Menù Preparazione: Torta di zucca Ingredienti: Zucca pulita 220 g Farina g Zucchero 200 g Uova n. 3 Mandorle pelate 30 g Amaretti 30 g Olio di semi di girasole 120 ml Lievito per dolci 1 bustina Sale un pizzico Vaniglia o cannella a piacere q.b. Pulire la zucca da semi e buccia e tagliarla a pezzetti. Tritare finissima o passare al mixer fino a ridurla in parti piccolissime. Tritare finemente le mandorle e sbriciolare gli amaretti. Dividere gli albumi dai tuorli e montarli a neve ferma. In un altra terrina montare anche i tuorli con lo zucchero fino a che non saranno gonfi e spumosi. Unire ai tuorli d uovo l olio, a filo, mischiando; aggiungere la zucca, poca alla volta, la farina setacciata, le mandorle, gli amaretti, il lievito e il pizzico di sale. Amalgamare bene il composto, terminare unendo gli albumi montati a neve, con delicatezza, mescolando con una spatola dal basso verso l alto per non farli smontare. Mettere il composto in una teglia da forno imburrata e infarinata, e cuocere in forno preriscaldato a 170 per circa 40 minuti. Togliere dal forno e lasciare raffreddare, si può spolverare con zucchero a velo.

15 Ottobre 2015 Data Primo Secondo e contorno Merenda 01/10 Gio. Petto di pollo alla piastra Riso al ragù di verdure (bianco) 02/10 Ven. Gnocchetti sardi al sugo di Halibut gratinato pomodoro e ceci 05/10 Lun. Riso in passato di verdure Hamburger di manzo 06/10 Mar. Orecchiette con i broccoli Sovracoscia di pollo alla cacciatora Insalata 07/10 Mer. Spaghetti al tonno Cotoletta di limanda 08/10 Gio. Piatto unico - Lasagne al forno con lenticchie - Torta al limone 09/10 Ven. Ravioli olio e parmigiano Squacquerone Prugne e grissini e marmellata Grissini e cioccolato Yogurt alla vaniglia Latte con biscotti Banana Crackers 12/10 Lun. Gramigna al ragù 13/10 Mar. Sedanini all olio e parmigiano 14/10 Mer. Spaghetti al pesto 15/10 Gio. Passato di verdure con farro 16/10 Ven. Gobbetti in salsa rosata Torta verde (ricotta e spinaci) Finocchio a spicchi Rosticciata di tacchino Radicchio e mais Hamburger di ceci Piadina con prosciutto crudo Halibut in crosta di cereali al forno Insalata Streghette all olio Pizza al pomodoro Banana e marmellata Gelato (biscotto) 19/10 Lun. Caserecce arlecchino Salsiccia di pollo Insalata e mais Frittatina del buongustaio *20/10 Mar. Risotto ai carciofi (uovo, besciamella, ricotta, prosciutto cotto) - Carote Julienne Piatto unico /10 Mer. Garganelli al ragù - 22/10 Gio. Crema di patate e Polpette di manzo carote con crostini al pomodoro con piselli Bastoncini di merluzzo al forno Pennette integrali 23/10 Ven. Insalata di finocchio, arancia e al pomodoro olive Succo di arancia 100% con biscotti Crackers Yogurt alla frutta Mela rossa e grissini Crostata Rostì di patate e speck 26/10 Lun. Spaghetti al pomodoro Piatto unico /10 Mar. Lasagne al forno al ragù - Fagiolini e mais Tonno 28/10 Mer. Risotto alla zucca Insalata e fagioli cannellini 29/10 Gio. Menù a sorpresa Banana 30/10 Ven. Pasta e fagioli con ditaloni rigati Nasello gratinato Budino alla vaniglia Cioccolato ai cereali e marmellata Spianata bianca * Questo giorno, come frutta, sarà data Pesca Sciroppata. Tutti i giorni, pane comune e frutta di stagione

16 Ricette dal menù Menù Rostì di patate e speck Ingredienti: Patate pelate 400 g Speck a fettine 50 g Parmigiano 50 g Sale e pepe q.b. Farina q.b. Olio di oliva extravergine q.b. Preparazione: Sbucciare e lavare le patate, tagliarle a julienne con l apposito strumento (come le carote). Tagliare le fettine di speck a striscioline fini, in senso trasversale. Impastare le patate con lo speck e il parmigiano e un poco di farina, lavorando fino ad ottenere un impasto uniforme, dosare di sale e pepe, considerare che lo speck è già salato. A questo punto formare dei medaglioni, schiacciare con una spatola fino allo spessore di 1 centimetro oppure, se si preferisce, farne uno unico. Cuocere i rostì al forno ben caldo o alla piastra finché si forma la crosta croccante. Se si preferisce, cuocere a fiamma viva in una padella antiaderente con poco olio di oliva extravergine in modo che si formi una crosta dorata su entrambi i lati. Servire immediatamente.

17 Novembre 2015 Data Primo Secondo e contorno Merenda 02/11 Lun. Fusilli integrali all amatriciana 03/11 Mar. Zuppa imperiale in brodo vegetale 04/11 Mer. Pennette all olio e parmigiano 05/11 Gio. Riso al ragù di verdure (bianco) 06/11 Ven. Gnocchetti sardi al sugo di pomodoro e ceci 09/11 Lun. Riso in passato di verdure 10/11 Mar. Spaghetti al tonno 11/11 Mer. Orecchiette con i broccoli 12/11 Gio. Arrosto di lombo al latte Fagiolini all olio Prosciutto cotto (1/2 porzione) Insalata mista Frittatina gialla Cavolini di bruxelles e carotine baby all olio Petto di pollo alla piastra Halibut gratinato Hamburger di manzo Cotoletta di limanda Piatto unico - Lasagne al forno con lenticchie - Torta al limone 13/11 Ven. Ravioli olio e parmigiano Sovracoscia di pollo alla cacciatora Insalata Squacquerone Streghette all olio Banana Ciambella Clementine con grissini e marmellata Grissini e cioccolato Latte con biscotti Yogurt alla vaniglia Banana Crackers 16/11 Lun. Gramigna al ragù 17/11 Mar. Spaghetti al pesto 18/11 Mer. Sedanini all olio e parmigiano 19/11 Gio. Passato di verdure con farro 20/11 Ven. Gobbetti in salsa rosata Torta verde (ricotta e spinaci) Finocchio a spicchi Hamburger di ceci Rosticciata di tacchino Radicchio e mais Piadina con prosciutto crudo Halibut in crosta di cereali al forno Insalata Streghette all olio Banana Pizza al pomodoro e marmellata Gelato (biscotto) 23/11 Lun. Caserecce arlecchino 24/11 Mar. Piatto unico - - Garganelli al ragù - *25/11Mer. Risotto ai carciofi 26/11 Gio. 27/11 Ven. Crema di patate e carote con crostini Pennette integrali al pomodoro Salsiccia di pollo Insalata e mais Frittatina del buongustaio (uovo, besciamella, ricotta, prosciutto cotto) - Carote Julienne Polpette di manzo al pomodoro con piselli Bastoncini di merluzzo al forno Insalata di finocchio, arancia e olive Succo di arancia 100% con biscotti Yogurt alla frutta Crackers Mela rossa e grissini Crostata 30/11 Lun. Menù a sorpresa Creme - caramel * Questo giorno, come frutta, sarà data pesca sciroppata. Tutti i giorni, pane comune e frutta di stagione

18 Ricette dal menù Menù ZUPPA IMPERIALE Ingredienti: Semolino 180 g Uova n. 6 Parmigiano reggiano 120 g Burro 30 g Sale, noce moscata q. b. Brodo di carne o vegetale 2 lt Preparazione: Mettere a sciogliere il burro a fuoco basso, togliere e lasciare diminuire la temperatura. Per preparare l impasto mettere il semolino in una ciotola, aggiungere le uova, sbattute con un pizzico di sale, il parmigiano e il burro, una grattata di noce moscata e mischiare con la frusta fino ad ottenere un composto cremoso e omogeneo. Prendere una teglia da forno antiaderente imburrata, possibilmente rettangolare, rovesciare tutto il composto e stenderlo fino a livellare. Cuocere in forno preriscaldato a 180 per 30 minuti circa, fino a quando l impasto comincia a dorare. Togliere dal forno rovesciare su un vassoio e lasciare raffreddare. Quando la pasta sarà fredda tagliare prima a fette poi a cubetti di 1 centimetro di lato al massimo, dipende se piace più o meno grande. Il brodo può essere fatto tradizionalmente con la carne oppure si può fare un buon brodo vegetale, quando sarà pronto e a bollore aggiungere la pasta a cubetti e cuocere finché riprende il bollore. Lasciare riposare qualche minuto e servire la zuppa nelle fondine.

19 Dicembre 2015 Data Primo Secondo e contorno Merenda 01/12 Mar. Risotto alla zucca 02/12 Mer. Piatto unico - - Lasagne al forno al ragù - Fagiolini e mais 03/12 Gio. Sedanini olio e parmigiano 04/12 Ven. Pasta e fagioli Con ditalini rigati Tonno Insalata e fagioli cannellini Bocconcini di pollo panati Bietole gratinate Nasello gratinato e marmellata Banana Cioccolato ai cereali Spianata bianca 07/12 Lun. Fusilli integrali all amatriciana 09/12 Mer. Passatelli in brodo vegetale 10/12 Gio. Riso al ragù di verdure (bianco) 11/12 Ven. Gnocchetti sardi al sugo di pomodoro e ceci Arrosto di lombo al latte Fagiolini all olio Prosciutto cotto (1/2 porzione) Insalata mista Petto di pollo alla piastra Halibut gratinato Streghette all olio Banana Clementine con grissini e marmellata 14/12 Lun. Riso in passato di verdure 15/12 Mar. Orecchiette con i broccoli 16/12 Mer. Spaghetti al tonno 17/12 Gio. Hamburger di manzo Sovracoscia di pollo alla cacciatora Insalata Cotoletta di limanda Piatto unico - Lasagne al forno con lenticchie - Torta al limone 18/12 Ven. Ravioli all olio e parmigiano Squacquerone Grissini e cioccolato Yogurt alla vaniglia Latte con biscotti Banana Crackers 21/12 Lun. Gramigna al ragù 22/12 Mar. Sedanini all olio e parmigiano Torta verde (ricotta e spinaci) Finocchio a spicchi Rosticciata di tacchino Radicchio e mais Streghette all olio Pizza al pomodoro 23/12 Mer. Menù a sorpresa Banana Tutti i giorni, pane comune e frutta di stagione

20 Ricette dal menù Menù INSALATA DI FINOCCHIO, ARANCE E OLIVE Ingredienti: Finocchio 500 g Arance n. 2 Olive taggiasche o olive nere 50 g Olio extravergine di oliva 50 ml Succo di limone q.b. Sale e pepe q. b. Preparazione: Pulire i finocchi, possibilmente togliere le parti esterne che sono più dure, tagliare a fettine sottili la parte più tenera dopo averla privata del centro, oppure tagliare a spicchi sottili se si preferisce. Pelare a vivo 2 arance e, sempre a vivo, togliere l interno seguendo i singoli spicchi. Spremere il succo d arancia che si può recuperare e conservarlo. A parte mettere in una ciotola olio o a rendere l olio emulsionato. Si può disporre l insalata di finocchio nei singolextravergine di oliva, il succo spremuto di arancia, il succo di ½ limone, sbattere con una forchetta fini piatti o in un piatto da portata, mettere sotto il finocchio poi guarnire con gli spicchi di arancio e le olive. Condire con sale, pepe e l olio emulsionato. Ottima come antipasto questa insalata può essere gustata anche come intermezzo tra due portate. Volendo si può arricchire l insalata con pinoli, o semi di zucca.

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario CUCINARE SUPERFACILE cucinaresuperfacile.com BioStory: Il mio nome è Antonella. Sono fatta di esperienza e buonsenso, voglia di vivere e tenacia, il buon cibo è la mia

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Freschezza in Svizzera Tutte le sedi nel mondo sono disponibili all indirizzo: marche-restaurants.com AIRPORT ZÜRICH Diventate fan di Marché! facebook.com/marcherestaurantsschweiz BELLINZONA Tempo di spezie

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Mangia con gusto A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Socio fondatore; Comitato Direttivo FIR (Fondazione Italiana del Rene)

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione Gentile Signora, con questo libro Le proponiamo, insieme alle più note ed apprezzate ricette delle precedenti edizioni, molte nuove idee di dolci da preparare in casa. L ampio ricettario è allo stesso

Dettagli

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Questo opuscolo è per chi vuole imparare a cucinare piatti vegan, vale a dire 100% vegetali: spiega in dettaglio quali sono gli

Dettagli

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!!

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! Kitchen Cri OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! 10 Ricette per aumentare Grassi e Colesterolo Ecco l'indice delle ricette: 1. Cordonbleu di pollo e prosciutto 2. Gamberi in panatura di patate 3. Mozzarella in carrozza

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli FRANCO NOBILE GIORGIA ROMEO LA SALUTE VIEN MANGIANDO La qualità dei cibi per la qualità della vita Prefazione di Francesco Schittulli Agli amici paracadutisti della Brigata Folgore Layout e impaginazione

Dettagli

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola CATALOGO DEI PRODOTTI Dall orto alla tavola Tutti i prodotti della nostra gamma sono senza coloranti nè conservanti, per preservare la vera natura delle pregiate materie prime utilizzate nella lavorazione

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti!

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Ricette ci trovi anche su www.tuttocalabria.com Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Indice Promi Piatti Penne Stuzzicanti....

Dettagli

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori A cura dell U.O.C. Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Prevenzione Medica, A.S.L. di Pavia, V.le Indipendenza,3 0382 432451 TROVA L EQUIILIIBRIIO

Dettagli

Il ristorante. Marco Mazzanti

Il ristorante. Marco Mazzanti Il ristorante I colori del mare, i sapori della tradizione la calda accoglienza e la cantina generosa sono le note caratteristiche della Tartana. Benvenuti nel nostro ristorante. Marco Mazzanti Il mare

Dettagli

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro!

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro! 1. A parte questo, possedevo un paio di altre caratteristiche che non facevano propriamente pensare a un cuoco in carriera. Ero soprattutto lento. Ero lento a muovermi, lento a pensare, lento di comprendonio,

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

o ami la carne o te ne innamorerai Menù

o ami la carne o te ne innamorerai Menù o ami la carne o te ne innamorerai Menù Hanno inventato il matrimonio perché non si può cucinare per una persona sola. Anche per questa ragione amiamo cucinare gli stessi piatti per più persone. Nel caso,

Dettagli

ASI. 0-3 anni XX MUNICIPIO ASSESSORATO ALLE ATTIVITÀ E SERVIZI CULTURALI, SPORT, POLITICHE SCOLASTICHE. www.scuoleventesimo.it

ASI. 0-3 anni XX MUNICIPIO ASSESSORATO ALLE ATTIVITÀ E SERVIZI CULTURALI, SPORT, POLITICHE SCOLASTICHE. www.scuoleventesimo.it Gli Asili Nido del XX Municipio 0-3 anni ASI LO NI DO www.scuoleventesimo.it XX MUNICIPIO ASSESSORATO ALLE ATTIVITÀ E SERVIZI CULTURALI, SPORT, POLITICHE SCOLASTICHE DIPARTIMENTO SERVIZI EDUCATIVI E SCOLASTICI

Dettagli

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione SELEX ACETI AROMATIZZATI - BALSAMICI - CONDIMENTI Crema Classica all'aceto Balsamico

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!!

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! SEDANO CAVOLO FINOCCHIO INTERPRETAZIONE GRAFICA DAL VERO CAROTA ZUCCHINA POMODORO E IL SASSO?...NON SI MANGIA MA SI USA PER GIOCARE

Dettagli

Al Roccolo. Fattoria Piolanti. A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà.

Al Roccolo. Fattoria Piolanti. A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà. Al Roccolo Fattoria Piolanti A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà. Ragiungèl, l è facil tè po minga sbaglià. Ocio, sculta che tè spieghi mi Ciapa la strada che la và de là.

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI (i prodotti DOP e IGP che l OEA è tenuto ad offrire sono evidenziati in grassetto e sottolineati) REQUISITI QUALITATIVI DI CARATTERE GENERALE

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara Prologo Se vi domandate il perchè di questo mio curioso documento è presto detto: il 17 Gennaio è stato festeggiato il Carbonara Day. Quel giorno tutti i ristoranti

Dettagli

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno 2014 Hai chiesto qual è il piatto del giorno? { } (Il maresciallo Carotenuto Vittorio De Sica Che

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie!

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! Family Trancio di Prosciutto 2 kg Trancio di Pancetta Arrotolata 600 gr Zampone 1 kg Lenticchie 500 gr Trentingrana 500 gr Mortadella 500 gr Pasta

Dettagli

Libro di cucina. k = 100% RED k = 2% This will only be printed in 4 Colour Process as per the colour breakdown shown here. m = 100% c = 11% c = 0%

Libro di cucina. k = 100% RED k = 2% This will only be printed in 4 Colour Process as per the colour breakdown shown here. m = 100% c = 11% c = 0% Libro di cucina Libro di cucina Kenwood Cooking Chef è l ultima rivoluzionaria innovazione di Kenwood, da oltre 60 anni leader nella preparazione dei cibi. E la combinazione perfetta di esperienza, qualità

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

Nella cucina di VeganHome

Nella cucina di VeganHome Nella cucina di VeganHome 1042 ricette vegan dagli utenti di VeganHome.it Ricette senza crudeltà per mangiare in modo sano e gustoso salvando gli animali e l ambiente. Edizione del 18 aprile 2015 Copyright.

Dettagli

PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI

PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI Dolci PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI Il burro deve esser lasciato ammorbidire a temperatura ambiente prima di essere mescolato all'impasto o alla farina. Se dovete aggiungere delle uvette, o dei canditi,

Dettagli

Gioco sensoriale stagionale

Gioco sensoriale stagionale Obiettivi Conoscere la frutta e la verdura di stagione grazie all aiuto dei cinque sensi. Allenare l utilizzo isolato dei sensi Età Da 7 anni Luogo In classe Timo Ullmann/WWF Svizzera Il gioco sensoriale

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno

Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno www.giallozafferano.it Plumciok by marilena1 250 gr mascarpone 250 ml panna fresca montata 1 tubetto latte condensato (quasi tutto) meringhe

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

antipasto del pescatore insalata di mare tiepida alla catalana piovra tiepida tartare di tonno rosso del Mediterraneo selezione di affettati

antipasto del pescatore insalata di mare tiepida alla catalana piovra tiepida tartare di tonno rosso del Mediterraneo selezione di affettati Quand je n ai rien à faire, et qu à peine un nuage Dans les champs bleus du ciel, flocon de laine, nage, J aime à m écouter vivre, et, libre de soucis, Loin des chemins poudreux, à demeurer assis T. G.

Dettagli

Vincenzo Antonina e tutto lo Staff

Vincenzo Antonina e tutto lo Staff Tutti i prodotti che potete assaporare, pane, pasta fresca,dolci e quant'altro sono tutti confezionati dalla nostra cucina. Poniamo particolare attenzione ai prodotti tipici locali e alle materie prime

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

Ogni giorno gettiamo il seme della qualità

Ogni giorno gettiamo il seme della qualità Ogni giorno gettiamo il seme della qualità La qualità scivola tra gesti semplici Una vocazione dalle radici profonde Ieri è già domani La molitura del grano è una preziosa tradizione che si tramanda di

Dettagli

Gennaio. Gennaio in cucina

Gennaio. Gennaio in cucina Nel proporre questo calendario culinario ci siamo ispirati a Vincenzo Tanara e alla sua opera Economia del cittadino in villa. Tanara, studioso di scienze naturali ed agricoltura, vissuto nell'area bolognese,

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num :15.105

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num :15.105 Centro Agroalimentare Roma Via Tenuta del Cavaliere, 1-00012 Guidonia-Montecelio (RM) Tel: 06.60.50.12.01 - Fax : 06.60.50.12.75 www.agroalimroma.it LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num

Dettagli

CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO

CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO parte edibile) Milza, bovino 42.0000 Fegato, suino 18.0000 Tè, in foglie 15.2000 Cacao, amaro in polvere 14.3000 Crusca di frumento 12.9000 Fegato, ovino 12.6000 Storione,

Dettagli

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita SOMMARIO PRINCIPI DI NUTRIZIONE Pag. 2 I NUTRIENTI Pag. 2 LE VITAMINE Pag. 3 I GRUPPI ALIMENTARI Pag. 6 LA PIRAMIDE ALIMENTARE Pag.

Dettagli

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso PINOT GRIGIO : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% : in bianco, solo acciaio NOTE GUSTATIVE : colore giallo paglierino con riflessi dorati. Profumo elegante di frutta matura, fiori di campo e fieno

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num :15.102

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num :15.102 Centro Agroalimentare Roma Via Tenuta del Cavaliere, 1-00012 Guidonia-Montecelio (RM) Tel: 06.60.50.12.01 - Fax : 06.60.50.12.75 www.agroalimroma.it LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num

Dettagli

D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere

D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere aleggio D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere Trenta ricette con il Taleggio D.O.P. con notizie sulle proprietà funzionali di alcuni ingredienti (pillole di salute) Gallette di riso con crema di Taleggio

Dettagli

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifi ca di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV www.scienzavegetariana.it

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo

Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo -ricette del contest Raccolta ricette con la pasta fillo del blog Matrioska s Adventures(http://matrioskadventures.com)- Ancutza - http://matrioskadventures.com

Dettagli

Progetto La salute vien mangiando. 4 B Crolle

Progetto La salute vien mangiando. 4 B Crolle Progetto La salute vien mangiando 4 B Crolle Obiettivi, finalità Conoscere i cibi e le sostanze nutrienti che rispondono ai bisogni del nostro organismo. Valorizzare l'importanza di una corretta e sana

Dettagli

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG)

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) EMAA 13/14 XII / 1 DO e IG protette da cosa? Il Regolamento

Dettagli

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to Progetto educativo "Le quattro stagioni" ANNO 2011-2012 Il progetto Le stagioni al nido intende proporre ai bambini un viaggio nelle stagioni e nel tempo finalizzato

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice pag. 1 / 20 Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione Indice Versione lunga / Novembre 2011 2 Piramide alimentare svizzera

Dettagli

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA I T A L I A N O EXPO 2015 I marchi DOP e IGP sono marchi di qualità che vengono assegnati dalla Commissione Europea. I requisiti per il riconoscimento

Dettagli

Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti.

Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti. Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti. Nel calcolo del costo delle merci relative ad un singolo piatto non si possono ignorare le percentuali di scarto degli ingredienti. Se

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA IMPORTANZA DELLA SICUREZZA PER SÉ E PER GLI ALTRI Il presente manuale e l apparecchio stesso sono corredati da importanti messaggi relativi alla sicurezza, da leggere

Dettagli

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani Progetto Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Come presa in carico di responsabilità, di tutoraggio Percorso1 dalla spiga al pane Percorso

Dettagli

HUROM RICETTE DI ESTRATTI NATURALI. www.huromitalia.it ITALIA

HUROM RICETTE DI ESTRATTI NATURALI. www.huromitalia.it ITALIA HUROM RICETTE DI ESTRATTI NATURALI ITALIA DALLA HUROM A TE Alla Hurom ci impegniamo ad offrire una nutrizione della più alta qualità e dal sapore il più vicino possibile alla forma più pura presente in

Dettagli

L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA. a cura del Dott.

L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA. a cura del Dott. L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA a cura del Dott. Samorindo Peci Appunti dell autore Ho fatto in modo di realizzare questo

Dettagli