Politecnico di Milano Dip. Elettronica e Informazione Milano, Italy Esempi di attacchi ai protocolli di rete

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Politecnico di Milano Dip. Elettronica e Informazione Milano, Italy Esempi di attacchi ai protocolli di rete"

Transcript

1 Politecnico di Milano Dip. Elettronica e Informazione Milano, Italy Esempi di attacchi ai protocolli di rete Ing. Stefano Zanero - 22/03/2006

2 Alcuni dei possibili tipi di attacco (1) Attacchi DOS (Denial of Service): Rendere indisponibili uno o più servizi erogati da un sistema Sniffing: lettura abusiva di tutti i pacchetti che transitano in rete mediante sniffer Spoofing: falsificazione dell indirizzo IP del mittente al fine di fingersi un altro Hijacking: persone non autorizzate prendono il controllo di un canale di comunicazione; la connessione viene utilizzata da una terza parte

3 Alcuni Attacchi di Denial of Service Killer packet SYN flood Smurf e attacchi moltiplicativi Distributed DoS

4 Killer Packet: alcuni esempi Ping of Death Una ICMP echo request di dimensioni patologiche ping -l (Windows) ping -s (UNIX) Teardrop Pacchetti frammentati con offset sovrapposti Durante il riassemblamento alcuni sistemi operativi si riavviavano con il più classico dei BSOD Land Nel lontano '95 (nel senso di Windows 95) un pacchetto con ip sorgente=ip destinazione e flag SYN mandava in loop lo stack TCP/IP Nel vicino Windows XP SP2... anche! This thing is like Dracula: it just won't stay dead

5 Denial Of Service (DOS) Denial of Service mediante flood: Client legittimo Comunicazione impossibile! Comunicazione legittima INTERNET Attacker Flusso di false richieste dati Server aziendale

6 SYN Flood L'aggressore genera un flusso di pacchetti con il flag SYN attivo e con indirizzi IP sorgente spoofati La coda delle connessioni half-open dello stack TCP/IP viene lentamente saturata, finchè la vittima rifiuta altre connessioni (anche legittime) Gli stack moderni sono resistenti a questo tipo di attacchi (e.g. uso dei SYN-cookies)

7 Variante: DDOS Nel caso di un Distributed DOS: Client legittimo Comunicazione impossibile! legittima INTERNET Yahoo! Attacker Comando di colpire Richieste fasulle Complici involontari

8 Smurf: un attacco con moltiplicatore ICMP echo request con sorgente spoofata all'indirizzo della vittima mandato all'amplificatore ICMP ping > Amplificatore = router che consente di pingare il broadcast della rete ,3, tutti gli host della rete mandano ICMP echo reply all'ip sorgente spoofato

9 Tribe Flood Network: un tipico DDoS Un gran numero di host viene compromesso e TFN viene installato su di essi ( zombie ) 2. Gli zombie vengono attivati con un pacchetto ICMP reply con contenuto il comando tutti gli host della TFN mandano SYN, ICMP o qualsiasi altra diavoleria al bersaglio

10 Sniffing Normalmente, una scheda di rete passa al sistema operativo solo il traffico destinato al singolo host Fare sniffing significa mettere la scheda di rete in modalità promiscua, facendo sì che capti tutto il traffico sul cavo Parziale soluzione: usare uno switch al posto di un hub Lo switch manda sul cavo solo il traffico destinato al singolo host DSniff: ARP spoofing MAC flooding Sniffing selettivo

11 ARP Spoofing Il protocollo ARP (Address Resolution Protocol) si preoccupa di mappare i 32 bit di indirizzo IP (versione 4) in 48 bit di indirizzo ETH Due tipi principali di messaggi: ARP request (richiesta di risoluzione indirizzo) ARP reply (risposta contenente un indirizzo eth) Le risposte sono memorizzate nella ARP CACHE, in modo da limitare il traffico arp sulla rete Le ARP reply sono memorizzate in cache anche se non erano state sollecitate (incrementa prestazioni ma penalizza la sicurezza) Se l attaccante invia una ARP reply (spoofata) verso un host, questo la memorizzera nella propria arp cache

12 Arpspoofing dsniff-2.3]#./arpspoof :4:43:f2:d8:1 ff:ff:ff:ff:ff:ff : arp reply C:\>test is-at 0:4:4e:f2:d8:1 0:4:43:f2:d8:1 ff:ff:ff:ff:ff:ff : arp reply C:\>arp -d is-at 0:4:4e:f2:d8:1 0:4:43:f2:d8:1 ff:ff:ff:ff:ff:ff : arp reply C:\>ping -n is-at 0:4:4e:f2:d8:1 0:4:43:f2:d8:1 ff:ff:ff:ff:ff:ff : arp reply Pinging with 32 bytes of data: is-at 0:4:4e:f2:d8:1 Reply from : bytes=32 time<10ms TTL=255 C:\>arp -a Interface: on Interface 2 Internet Address Physical Address Type dynamic e-f2-d8-01 dynamic C:\>arp -a Interface: on Interface 2 Internet Address Physical Address Type e-f2-d8-01 dynamic e-f2-d8-01 dynamic

13 MAC Flooding dsniff-2.3]#./macof > TCP D=55934 S=322 Syn Seq= Len=0 Win= > TCP D=44686 S=42409 Syn Seq= Len=0 Win= > TCP D=59038 S=21289 Syn Seq= Len=0 Win > TCP D=7519 S=34044 Syn Seq= Len=0 Win > TCP D=62807 S=53618 Syn Seq= Len=0 Win > TCP D=23929 S=51034 Syn Seq= Len=0 Wi > TCP D=1478 S=56820 Syn Seq= Len=0 Win= > TCP D=38433 S=31784 Syn Seq= Len=0 Win > TCP D=42232 S=31424 Syn Seq= Len=0 Win= > TCP D=56224 S=34492 Syn Seq= Len=0 Win= > TCP D=23840 S=45783 Syn Seq= Len= > TCP D=3453 S=4112 Syn Seq= Len=0 Win= > TCP D=12959 S=42911 Syn Seq= Len=0 W > TCP D=33377 S=31735 Syn Seq= Len=0 Win= > TCP D=26975 S=57485 Syn Seq= Len=0 Wi > TCP D=23135 S=55908 Syn Seq= Len=0 Wi > TCP D=54512 S=25534 Syn Seq= Len=0 Win= > TCP D=61311 S=43891 Syn Seq= Len=0 Win > TCP D=25959 S=956 Syn Seq= Len=0 Win= > TCP D=33931 S=1893 Syn Seq= Len=0 Win= > TCP D=43954 S=49355 Syn Seq= Len=0 Win > TCP D=61408 S=26921 Syn Seq= Len=0 Win= > TCP D=61968 S=53055 Syn Seq= Len=0 Win=512

14 Il riempimento della CAM table Dsniff (macof) può generare 155,000 entry sulle tabelle dei MAC address dello switch in un minuto Per come sono fatte le tabelle dei MAC address su uno switch, tipicamente possono contenere 128k indirizzi MAC (prova sperimentale: si riempie in circa 70 secondi) Quando viene riempita, le cached ARP response non funzionano più e lo switch deve inoltrare il traffico su TUTTA la rete, come un hub! > (broadcast) ARP C Who is , ? > (broadcast) ARP C Who is , ? > ICMP Echo request (ID: 256 Sequence number: 7424) OOPS > ICMP Echo reply (ID: 256 Sequence number: 7424) OOPS

15 Alternativamente... STP: Spanning Tree Protocol (802.1d) protocollo di layer 2 progettato per evitare "loop" di pacchetti su percorsi ridondati per pacchetti floodati Si costruisce uno spanning tree attraverso lo scambio di BPDU (bridge protocol data unit) I pacchetti vengono floodati o verso la root, o verso i figli nell'albero, ma non in entrambi i versi Elezione di un root switch mediante pacchetti non autenticati: possiamo fingerci il nuovo root switch

16 IP Spoofing L'indirizzo IP sorgente è banale da cambiare pertanto modificare un pacchetto UDP non è difficile! Tuttavia, non vedremo mai le risposte ai nostri pacchetti: blind spoofing Per non essere blind Usare un host compromesso sulla rete del server o del client, e sniffare Usare il source routing per far passare attraverso di noi i pacchetti mentre tornano verso la sorgente spoofata Funziona solo con protocolli per cui possiamo predire le risposte Problema per il TCP!

17 TCP: inizio sessione Three-Way Handshake Invio ACK y+1 Invio SYN seq=x Invio SYN seq=y, ACK x+1

18 TCP sequence guessing Le connessioni TCP utilizzano un numero di sequenza per riordinare i pacchetti Ad ogni nuova connessione viene utilizzato un numero di sequenza iniziale (semi-)casuale. Se l attaccante riesce a predire il numero di sequenza, può generare dei pacchetti con mittente falsificato formalmente corretti (anche se, ovviamente, non riesce a vedere le risposte). Perché l attacco vada a buon fine è necessario che il mittente (vero) non riceva i pacchetti di risposta (o non sia in grado di reagire, ad esempio con un RST)

19 TCP Session Hijacking Session Hijacking è l inserimento in una sessione TCP attiva. Spiando una connessione attiva è possibile sostituirsi ad uno dei due interlocutori. C spia la connessione tra A e B e registra i numeri di sequenza dei pacchetti C blocca B (ad es. via SYN Flood): l utente in B vede interrompersi la sua sessione interattiva C invia pacchetti con il corretto numero di sequenza, con mittente B, in modo che A non si accorga di nulla hunt o dsniff automatizzano il processo se sono su rete locale Injection: posso inserire pacchetti nel flusso, ma desincronizzo la sequenza e quindi devo poter controllare e risincronizzare tutto il traffico

20 Man in the middle Categoria molto ampia di attacchi: in generale tutti gli attacchi in cui l'aggressore riesce a dirottare il traffico tra client e server legittimi TCP hijacking ne è un esempio Può essere fisico (es. l'attaccante controlla un firewall) o logico Full (l'attaccante vede entrambi i flussi) o half-duplex (blind) Ad esempio... se faccio arp spoofing sull'arp del gateway?

21 DNS poisoning Spesso è possibile interferire con i processi di risoluzione dei nomi Se intercetto una richiesta DNS posso rispondere con lo stesso ID spoofando un pacchetto UDP ritornato dal server, e il client mi crederà Ricordiamo che un DNS che riceve una richiesta: Se è autoritativo risponde Se non è autoritativo risponde se ha in cache la coppia <nome, indirizzo> per una precedente richiesta Se non ha cache, dipende dalla query Ricorsiva: risponde risolvendo da solo l host richiesto Iterativa: fornisce l indirizzo del DNS autoritativo Come mettere una entry nella cache del DNS? Si effettua una richiesta al DNS vittima Si spoofa la risposta del DNS autoritativo Nella risposta forgiata dobbiamo inserire l'id corretto della transazione iniziata dal DNS vittima (brute force?)

22 DHCP poisoning Come sopra:se intercetto una richiesta DHCP posso rispondere fingendomi un server, e il client mi crederà Posso dargli IP, DNS, default gateway... Se nessuno controlla non c'è, nel protocollo, una feature di difesa!!!

23 ICMP redirect ICMP redirect: avvisa un host che esiste una rotta più breve per la destinazione richiesta e che questa rotta passa per il gateway indicato Forgiare un ICMP redirect spoofando la sorgente dello stesso come se fossimo il gateway originale e con destinazione della redirizione noi stessi È necessario sniffare il pacchetto originario poichè nel REDIRECT ne devono essere inclusi 64 bit + header IP (non sempre necessario: a seconda dell OS) I pacchetti di tipo REDIRECT vengono presi in considerazione dagli host a seconda del loro sistema operativo Windows 9x accetta i REDIRECT di default e aggiunge una entry (di tipo host) nelle sue tabelle di routing. Linux: vedi /proc/sys/net/ipv4/<int>/accept_redirects Le rotte aggiunte sono comunque temporanee.

24 IRDP Poisoning IRDP (ICMP Router Discovery Protocol): basato su ICMP, assegnazione automatica agli host di un gateway Periodicamente, ogni router manda in multicast degli advertisment per annunciare il suo indirizzo IP Ogni advertisement ha lifetime e priorità Forgiamo "advertisment" con alta priorità e lungo lifetime Windows 9x: accetta IRDP Windows NT: usa IRDP al boot Windows 2000: ignora IRDP Linux: ignora IRDP

25 Route mangling Se posso annunciare delle rotte ai router posso fare qualsiasi cosa IGRP, RIP, OSPF: nessuna autenticazione o debole EIGRP, BGP: forme di autenticazione possibili Posso mandare una rotta annunciandomi con una metrica molto bassa e una netmask grande, cioè molto ristretta, per avere priorità Posso anche sfruttare multipath o QoS Di solito però le rotte statiche hanno priorità su quelle dinamiche

L attacco del tipo Man in the middle. (A cura del Dottor Antonio Guzzo Responsabile CED Sistemi Informativi del Comune di Praia a Mare)

L attacco del tipo Man in the middle. (A cura del Dottor Antonio Guzzo Responsabile CED Sistemi Informativi del Comune di Praia a Mare) L attacco del tipo Man in the middle. (A cura del Dottor Antonio Guzzo Responsabile CED Sistemi Informativi del Comune di Praia a Mare) La tipologia di attacco che va sotto il nome di man-in-the-middle

Dettagli

ARP SPOOFING - Papaleo Gianluca

ARP SPOOFING - Papaleo Gianluca ARP SPOOFING - Papaleo Gianluca ARP spoofing è un attacco che può essere effettuato solo dall interno di una rete locale o LAN (Local Area Network). Questa tecnica si basa su alcune caratteristiche di

Dettagli

vulnerabilità delle reti 2006-2009 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti

vulnerabilità delle reti 2006-2009 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti vulnerabilità delle reti 1 reti e protocolli vulnerabili gran parte delle vulnerabilità delle reti sono in realtà vulnerabilità dei protocolli inserire la sicurezza in un protocollo significa costringere

Dettagli

Prof. Stefano Bistarelli. A cura di:stefano Macellari

Prof. Stefano Bistarelli. A cura di:stefano Macellari Prof. Stefano Bistarelli A cura di:stefano Macellari INTRODUZIONE Cosa è lo spoofing Tipi di spoofing Parleremo di: WEB spoofing MAIL spoofing SMS spoofing ARP spoofing DNS spoofing IP spoofing CHE COSA

Dettagli

/00$)#)+#// )#$ $ )""#,+#)#())# "# #$##( #%# $ )/ #//, #/ $#%# $# )""# +# $ +,+#) 1/-- $234&( + 20%)* /&) 6 / /00$)#"( 7 6$

/00$)#)+#// )#$ $ )#,+#)#())# # #$##( #%# $ )/ #//, #/ $#%# $# )# +# $ +,+#) 1/-- $234&( + 20%)* /&) 6 / /00$)#( 7 6$ STATO MAGGIORE DIFESA Reparto Informazioni e Sicurezza Ufficio Sicurezza Difesa !"# $# %$&#" # $'& #()*#%# )+ && +#)* # $# )""#,+#)#-.$ ## /00$)#)+#// )#$ $ )""#,+#)#())# "# #$##( #%# $ )/ #//, #/ $#%#

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori a.a. 2009/10

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori a.a. 2009/10 Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Corso di Reti di Calcolatori a.a. 2009/10 Roberto Canonico (roberto.canonico@unina.it) Antonio Pescapè (pescape@unina.it) ICMP ARP RARP DHCP - NAT ICMP (Internet

Dettagli

Cosa è lo spoofing. Cosa è lo spoofing. Argomenti. Spoofing conosciuti. Introduzione. Corso di Sistemi di Elaborazione: Sicurezza su Reti

Cosa è lo spoofing. Cosa è lo spoofing. Argomenti. Spoofing conosciuti. Introduzione. Corso di Sistemi di Elaborazione: Sicurezza su Reti Introduzione Corso di Sistemi di Elaborazione: Sicurezza su Reti A.A. 2001/2002 Prof. A. De Santis A cura di: Angelo Celentano matr. 53/11544 Raffaele Pisapia matr. 53/10991 Mariangela Verrecchia matr.

Dettagli

Man In The Middle & SSL Attack

Man In The Middle & SSL Attack Man In The Middle & SSL Attack Autore: Duffabio Provenienza: http://duffabio.altervista.org/ Ringrazio BlackLight perchè per la teoria mi sono basato sulle sue guide visto che è da li che ho studiato la

Dettagli

ICMP OSI. Internet Protocol Suite. Telnet FTP SMTP SNMP TCP e UDP NFS. Application XDR. Presentation. Session RPC. Transport.

ICMP OSI. Internet Protocol Suite. Telnet FTP SMTP SNMP TCP e UDP NFS. Application XDR. Presentation. Session RPC. Transport. ICMP Application Presentation Session Transport Telnet FTP SMTP SNMP TCP e UDP NFS XDR RPC Network Data Link Physical OSI ICMP ARP e RARP IP Non Specificati Protocolli di routing Internet Protocol Suite

Dettagli

Network Intrusion Detection

Network Intrusion Detection Network Intrusion Detection Maurizio Aiello Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Elettronica e di Ingegneria dell Informazione e delle Telecomunicazioni Analisi del traffico E importante analizzare

Dettagli

Gestione degli indirizzi

Gestione degli indirizzi Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Informazione Gestione degli indirizzi -Address Resolution Protocol (ARP) -Reverse Address Resolution Protocol (RARP) -Dynamic Host Configuration Protocol

Dettagli

TCP/IP un introduzione

TCP/IP un introduzione TCP/IP un introduzione Introduzione Il successo di Internet (rate di crescita annuo > 200 %) e dovuto all uso di protocolli standard aperti (IETF) TCP/IP (Transmission Control Protocol/Internet Protocol)

Dettagli

Introduzione alla. Sicurezza: difesa dai malintenzionati. Proprietà Attacchi Contromisure. Prof. Filippo Lanubile. Prof.

Introduzione alla. Sicurezza: difesa dai malintenzionati. Proprietà Attacchi Contromisure. Prof. Filippo Lanubile. Prof. Introduzione alla sicurezza di rete Proprietà Attacchi Contromisure Sicurezza: difesa dai malintenzionati Scenario tipico della sicurezza di rete: man in the middle Proprietà fondamentali della sicurezza

Dettagli

Il firewall Packet filtering statico in architetture avanzate

Il firewall Packet filtering statico in architetture avanzate protezione delle reti Il firewall Packet filtering statico in architetture avanzate FABIO GARZIA DOCENTE ESPERTO DI SECURITY UN FIREWALL PERIMETRALE È IL PUNTO CENTRALE DI DIFESA NEL PERIMETRO DI UNA RETE

Dettagli

Politecnico di Milano Dip. Elettronica e Informazione Milano, Italy Sicurezza architetturale, firewall

Politecnico di Milano Dip. Elettronica e Informazione Milano, Italy Sicurezza architetturale, firewall Politecnico di Milano Dip. Elettronica e Informazione Milano, Italy Sicurezza architetturale, firewall Ing. Stefano Zanero Indice L apertura delle reti ad Internet e i rischi Firewall: funzioni Tipologie

Dettagli

Cenni sulla Sicurezza in Ambienti Distribuiti

Cenni sulla Sicurezza in Ambienti Distribuiti Cenni sulla Sicurezza in Ambienti Distribuiti Cataldo Basile < cataldo.basile @ polito.it > Politecnico di Torino Dip. Automatica e Informatica Motivazioni l architettura TCP/IPv4 è insicura il problema

Dettagli

Tesina di Sicurezza dei sistemi informatici

Tesina di Sicurezza dei sistemi informatici Tesina di Sicurezza dei sistemi informatici Politecnico di Torino Manipolazione dei protocolli di rete con ettercap 31/01/2008 Alberto Realis Luc Matr. 142119 < Indice 2 Indice 1. Introduzione 2. ARP poisoning

Dettagli

Gestione degli indirizzi

Gestione degli indirizzi Politecnico di Milano Advanced Network Technologies Laboratory Gestione degli indirizzi - Address Resolution Protocol (ARP) - Reverse Address Resolution Protocol (RARP) - Dynamic Host Configuration Protocol

Dettagli

VULNERABILITA E PROTEZIONE DELLE RETI. Tecniche di Sicurezza dei Sistemi 1

VULNERABILITA E PROTEZIONE DELLE RETI. Tecniche di Sicurezza dei Sistemi 1 VULNERABILITA E PROTEZIONE DELLE RETI Tecniche di Sicurezza dei Sistemi 1 Agenda Debolezze e vulnerabilità delle reti Attacchi a livello 2 (Data link) Attacchi a livello 3 (Rete( Rete) Attacchi a livello

Dettagli

Attacchi - panoramica

Attacchi - panoramica Attacchi - panoramica Metodi e strumenti per la Sicurezza informatica Claudio Telmon claudio@telmon.org Tecniche di attacco Più passaggi prima del destinatario (stepstones) Accesso da sistemi poco controllati

Dettagli

ARP e instradamento IP

ARP e instradamento IP ARP e instradamento IP A.A. 2003/2004 Walter Cerroni Relazione Indirizzi Fisici Indirizzi IP Software di basso livello nasconde gli indirizzi fisici e consente ai livelli superiori di lavorare solo con

Dettagli

Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP

Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP L architettura TCP/IP: Nasce per richiesta del Dipartimento della Difesa degli USA che intendeva poter creare una rete in grado di funzionare in qualsiasi tipo di

Dettagli

Man in the middle attacks

Man in the middle attacks Alberto Orgnahi Marco Valleri Man in the middle attacks Cosa sono Come sfruttarli Come ottenerli Come prevenirli Blackhats italia 2002 1 Copyright Questo insieme

Dettagli

Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 6 - Sniffing. Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it

Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 6 - Sniffing. Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it Elementi di Sicurezza e Privatezza Laboratorio 6 - Sniffing Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it Sniffing (1) Attività di intercettazione passiva dei dati che transitano in una rete telematica, per:

Dettagli

Attacchi login: Spoofing, Sniffing, Phishing, Keyloggers

Attacchi login: Spoofing, Sniffing, Phishing, Keyloggers Attacchi login: Spoofing, Sniffing, Phishing, Keyloggers Patrick Assirelli Matteo Battaglia Gruppo 9 Corso di Sicurezza A.A. 2008/09 Introduzione Esistono diversi tipi di minacce e attacchi a cui una rete

Dettagli

ICMP. Internet Control Message Protocol. Silvano GAI. sgai[at]cisco.com. Mario BALDI. mario.baldi[at]polito.it http://staff.polito.it/mario.

ICMP. Internet Control Message Protocol. Silvano GAI. sgai[at]cisco.com. Mario BALDI. mario.baldi[at]polito.it http://staff.polito.it/mario. ICMP Internet Control Message Protocol Silvano GAI sgai[at]cisco.com Mario BALDI mario.baldi[at]polito.it http://staff.polito.it/mario.baldi Fulvio RISSO fulvio.risso[at]polito.it ICMP - 1 Copyright: si

Dettagli

Elementi sull uso dei firewall

Elementi sull uso dei firewall Laboratorio di Reti di Calcolatori Elementi sull uso dei firewall Carlo Mastroianni Firewall Un firewall è una combinazione di hardware e software che protegge una sottorete dal resto di Internet Il firewall

Dettagli

Attacchi di rete. Università degli Studi di Milano Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Anno Accademico 2006/2007

Attacchi di rete. Università degli Studi di Milano Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Anno Accademico 2006/2007 Università degli Studi di Milano Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Anno Accademico 2006/2007 Sommario 1 Introduzione al Portscanning 2 3 Sommario 1 Introduzione al Portscanning 2 3 Sommario

Dettagli

Anatomia del Denial of Service

Anatomia del Denial of Service Anatomia del Denial of Service Testo di Luca Fortunato realizzato nell'ambito del corso di Laurea in Informatica. 1 INTRODUZIONE Il Denial of Service (D.o.S.) è un tipo di attacco che ha lo scopo di mettere

Dettagli

Come si può notare ogni richiesta ICMP Echo Request va in timeout in

Come si può notare ogni richiesta ICMP Echo Request va in timeout in Comandi di rete Utility per la verifica del corretto funzionamento della rete: ICMP Nelle procedure viste nei paragrafi precedenti si fa riferimento ad alcuni comandi, come ping e telnet, per potere verificare

Dettagli

Classe bit: 0 1 2 3 4 8 16 24 31. 0 net id host id. 1 0 net id host id. 1 1 0 net id host id. 1 1 1 0 multicast address

Classe bit: 0 1 2 3 4 8 16 24 31. 0 net id host id. 1 0 net id host id. 1 1 0 net id host id. 1 1 1 0 multicast address CAPITOLO 11. INDIRIZZI E DOMAIN NAME SYSTEM 76 Classe bit: 0 1 2 3 4 8 16 24 31 A B C D E 0 net id host id 1 0 net id host id 1 1 0 net id host id 1 1 1 0 multicast address 1 1 1 1 0 riservato per usi

Dettagli

IP Spoofing in Scioltezza

IP Spoofing in Scioltezza IP Spoofing in Scioltezza Autore: ORK Data Pubblicazione: Aprile 2001 Versione Documento: 1.0 Originariamente questo articolo è stato scritto per essere pubblicato sulla pagina del LUG di Gorizia (GOLUG).

Dettagli

Sicurezza dei calcolatori e delle reti. Attacchi di rete Lez. 8

Sicurezza dei calcolatori e delle reti. Attacchi di rete Lez. 8 Sicurezza dei calcolatori e delle reti Attacchi di rete Lez. 8 Attacchi su Local Area Network Obiettivi Impersonificazione di un host Denial of Service (DoS) Accesso a informazioni sensibili Tecniche Sniffing

Dettagli

Introduzione ad hping

Introduzione ad hping Introduzione ad hping Andrea Lanzi, Davide Marrone, Roberto Paleari Università degli Studi di Milano Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica 10 gennaio 2007 Sommario

Dettagli

Ettercap, analisi e sniffing nella rete. Gianfranco Costamagna. LinuxDay 2014. abinsula. October 25, 2014

Ettercap, analisi e sniffing nella rete. Gianfranco Costamagna. LinuxDay 2014. abinsula. October 25, 2014 Ettercap, analisi e sniffing nella rete Gianfranco Costamagna abinsula LinuxDay 2014 October 25, 2014 Chi siamo Abinsula un azienda specializzata in sistemi Embedded, Sicurezza Informatica e sviluppo di

Dettagli

Man-in-the-middle su reti LAN

Man-in-the-middle su reti LAN Università degli Studi di Udine Dipartimento di Ingegneria Gestionale, Elettrica e Meccanica 21 Marzo 2011 Scaletta 1 2 LAN switched ARP Alcuni attacchi MITM 3 4 5 Che cos è L attacco man-in-the-middle

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

INDICE 1. Introduzione sulla sicurezza 2. Attacchi alla rete 3. Identificazione e difesa contro gli attacchi

INDICE 1. Introduzione sulla sicurezza 2. Attacchi alla rete 3. Identificazione e difesa contro gli attacchi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA SEDE DISTACCATA DI MANTOVA FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Tesi di Laurea UTILIZZO DI SISTEMI LINUX PER LA SICUREZZA DI UNA RETE AZIENDALE

Dettagli

Analizziamo quindi in dettaglio il packet filtering

Analizziamo quindi in dettaglio il packet filtering Packet filtering Diamo per noti I seguenti concetti: Cosa e un firewall Come funziona un firewall (packet filtering, proxy services) Le diverse architetture firewall Cosa e una politica di sicurezza Politica

Dettagli

Reti di comunicazione

Reti di comunicazione Reti di comunicazione Maurizio Aiello Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Elettronica e di Ingegneria dell Informazione e delle Telecomunicazioni Comunicazione via rete Per effettuare qualsiasi

Dettagli

Internet Control Message Protocol ICMP. Struttura di un Messaggio ICMP. Segnalazione degli Errori

Internet Control Message Protocol ICMP. Struttura di un Messaggio ICMP. Segnalazione degli Errori I semestre 03/04 Internet Control Message Protocol ICMP Comunica messaggi di errore o altre situazioni che richiedono intervento Errore di indirizzo o di istradamento Congestione in un router Richiesta

Dettagli

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 17 Protocolli di rete e vulnerabilità. Chiara Braghin

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 17 Protocolli di rete e vulnerabilità. Chiara Braghin Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 17 Protocolli di rete e vulnerabilità Chiara Braghin Dalle news 1 Internet ISP Backbone ISP Routing locale e tra domini TCP/IP: routing, connessioni BGP (Border

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

Modulo 8 Ethernet Switching

Modulo 8 Ethernet Switching Modulo 8 Ethernet Switching 8.1 Ethernet Switching 8.1.1 Bridging a livello 2 Aumentando il numero di nodi su un singolo segmento aumenta la probabilità di avere collisioni e quindi ritrasmissioni. Una

Dettagli

Sommario. Configurazione della rete con DHCP. Funzionamento Configurazione lato server Configurazione lato client

Sommario. Configurazione della rete con DHCP. Funzionamento Configurazione lato server Configurazione lato client Seconda esercitazione Sommario Configurazione della rete con DHCP Funzionamento Configurazione lato server Configurazione lato client 2 Sommario Test di connettività ping traceroute Test del DNS nslookup

Dettagli

TCP/IP. Principali caratteristiche

TCP/IP. Principali caratteristiche TCP/IP Principali caratteristiche 1 TCP/IP Caratteristiche del modello TCP/IP Struttura generale della rete Internet IL MONDO INTERNET Reti nazionali e internazionali ROUTER Rete Azienade ROUTER ROUTER

Dettagli

Infrastrutture e Protocolli per Internet Risposte alle domande dei Laboratori

Infrastrutture e Protocolli per Internet Risposte alle domande dei Laboratori Advanced Network Technologies Laboratory Infrastrutture e Protocolli per Internet Risposte alle domande dei Laboratori Stefano Napoli Alberto Pollastro Politecnico di Milano Laboratorio 2 Sniffing con

Dettagli

Programmazione in Rete

Programmazione in Rete Programmazione in Rete a.a. 2005/2006 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/prog-rete/prog-rete0506.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì ore 10-12 Sommario della

Dettagli

INTRODUZIONE ALLE RETI: UN APPROCCIO PRATICO

INTRODUZIONE ALLE RETI: UN APPROCCIO PRATICO INTRODUZIONE ALLE RETI: UN APPROCCIO PRATICO okfabian@yahoo.com Fabian Chatwin Cedrati Ogni scheda di rete ha un indirizzo MAC univoco L'indirizzo IP invece viene impostato dal Sistema Operativo HUB 00:50:DA:7D:5E:32

Dettagli

Il protocollo IP (Internet Protocol)

Il protocollo IP (Internet Protocol) Politecnico di Milano Advanced Network Technologies Laboratory Il protocollo IP (Internet Protocol) -Servizi offerti da IP -Formato del pacchetto IP 1 Il servizio di comunicazione offerto da IP Connectionless

Dettagli

IP Mobility. Host mobili

IP Mobility. Host mobili IP Mobility Reti II IP Mobility -1 Host mobili! Dispositivi wireless o wired mobili! Connessione alla rete attraverso: " Wireless LAN " Reti cellulari " Reti Satellitari " LAN " Etc.! Una rete di riferimento

Dettagli

IP Internet Protocol

IP Internet Protocol IP Internet Protocol Vittorio Maniezzo Università di Bologna Vittorio Maniezzo Università di Bologna 13 IP - 1/20 IP IP è un protocollo a datagrammi In spedizione: Riceve i dati dal livello trasporto e

Dettagli

Dispense corso Laboratorio di Internet

Dispense corso Laboratorio di Internet Universitá di Roma Sapienza Dipartimento di Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni Dispense corso Laboratorio di Internet Luca Chiaraviglio E-mail: {luca.chiaraviglio}@diet.uniroma1.it 3 marzo

Dettagli

Il modello TCP/IP. Sommario

Il modello TCP/IP. Sommario Il modello TCP/IP Il protocollo IP Mario Cannataro Sommario Introduzione al modello TCP/IP Richiami al modello ISO/OSI Struttura del modello TCP/IP Il protocollo IP Indirizzi IP Concetto di sottorete Struttura

Dettagli

ARP/RARP. Problema della Risoluzione dell Indirizzo. Corrispondenza statica e dinamica. Scenari

ARP/RARP. Problema della Risoluzione dell Indirizzo. Corrispondenza statica e dinamica. Scenari ARP/RARP Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Problema della Risoluzione dell

Dettagli

Introduzione allo sniffing

Introduzione allo sniffing Università degli Studi di Milano Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Anno Accademico 2007/2008 Introduzione allo sniffing Roberto Paleari 2-4 Settembre 2008 Roberto Paleari Introduzione

Dettagli

Sicurezza delle reti. Monga. Ricognizione. Scanning Network mapping Port Scanning NMAP. Le tecniche di scanning. Ping. Sicurezza delle reti.

Sicurezza delle reti. Monga. Ricognizione. Scanning Network mapping Port Scanning NMAP. Le tecniche di scanning. Ping. Sicurezza delle reti. 1 Mattia Dip. di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano, Italia mattia.monga@unimi.it Port Lezione IV: Scansioni Port a.a. 2011/12 1 c 2011 12 M.. Creative Commons Attribuzione-Condividi

Dettagli

L architettura di TCP/IP

L architettura di TCP/IP L architettura di TCP/IP Mentre non esiste un accordo unanime su come descrivere il modello a strati di TCP/IP, è generalmente accettato il fatto che sia descritto da un numero di livelli inferiore ai

Dettagli

ATTACCHI MITM (MAN IN THE MIDDLE)

ATTACCHI MITM (MAN IN THE MIDDLE) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI CORSO DI STUDI IN INFORMATICA APPLICATA ANNO ACCADEMICO 2007/2008 PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DI SICUREZZA DEI SISTEMI

Dettagli

Sommario. Configurazione della rete con DHCP. Funzionamento Configurazione lato server Configurazione lato client

Sommario. Configurazione della rete con DHCP. Funzionamento Configurazione lato server Configurazione lato client Esercitazione 3 Sommario Configurazione della rete con DHCP Funzionamento Configurazione lato server Configurazione lato client 2 Sommario Strumenti di utilità ping traceroute netstat Test del DNS nslookup

Dettagli

Manipolazione dei protocolli di rete con ettercap

Manipolazione dei protocolli di rete con ettercap POLITECNICO DI TORINO III Facoltà di Ingegneria dell informazione Corso di laurea specialistica in Ingegneria informatica Relazione per il corso di Sicurezza dei Sistemi Informatici Manipolazione dei protocolli

Dettagli

Corso di Sicurezza nelle reti a.a. 2009/2010. Soluzioni dei quesiti sulla seconda parte del corso

Corso di Sicurezza nelle reti a.a. 2009/2010. Soluzioni dei quesiti sulla seconda parte del corso Università degli Studi di Parma - Facoltà di Ingegneria Corso di Sicurezza nelle reti a.a. 2009/2010 Soluzioni dei quesiti sulla seconda parte del corso 1) Si consideri lo schema di rete rappresentato

Dettagli

IL LIVELLO RETE IN INTERNET Protocollo IP

IL LIVELLO RETE IN INTERNET Protocollo IP Reti di Calcolatori IL LIVELLO RETE IN INTERNET Protocollo IP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 4-1 Il Protocollo IP IPv4 Datagram IP: formato Indirizzi IP: formato Protocolli di controllo IP mobile

Dettagli

Concetti fondamentali. Indirizzamento. Multicast su LAN. Multicast su Internet. RTP/RTCP su multicast IP. Ostacoli all'utilizzo del multicast

Concetti fondamentali. Indirizzamento. Multicast su LAN. Multicast su Internet. RTP/RTCP su multicast IP. Ostacoli all'utilizzo del multicast Migliore uso della banda alla sorgente Unicast Multicast 4 Concetti fondamentali Indirizzamento Unicast Multicast su LAN Multicast su Internet Host Migliore uso della banda alla sorgente Router Protocolli

Dettagli

Università degli Studi di Pavia Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Pavia Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Pavia Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e Telecomunicazioni Indirizzo Telecomunicazioni Il protocollo IPv6: considerazioni sulla sicurezza Relatore:

Dettagli

Sicurezza dei servizi Voice over IP con SIP e RTP

Sicurezza dei servizi Voice over IP con SIP e RTP Sicurezza dei servizi Voice con Program Manager: Francesco Limone f.limone@elis.org Project Manager: Emilio Tonelli Team Members CONSEL: Sebastiano Di Gregorio Matteo Mogno Alessandro Tatti Contents Introduzione

Dettagli

Obiettivo: realizzazione di reti sicure TIPI DI ATTACCO. Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative

Obiettivo: realizzazione di reti sicure TIPI DI ATTACCO. Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative Obiettivo: realizzazione di reti sicure Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative Per quanto riguarda le scelte tecnologiche vi sono due categorie di tecniche: a) modifica

Dettagli

Indice. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5. Capitolo 3 Ethernet ad alta velocità 33

Indice. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5. Capitolo 3 Ethernet ad alta velocità 33 .ind g/p.vii-xii 26-06-2002 12:18 Pagina VII Indice Capitolo 1 Introduzione 1 Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5 2.1 Il progetto IEEE 802 6 2.2 Protocolli di livello MAC 7 2.3 Indirizzi 8 2.4 Ethernet

Dettagli

Sommario. Configurazione della rete con DHCP. Funzionamento Configurazione lato server Configurazione lato client

Sommario. Configurazione della rete con DHCP. Funzionamento Configurazione lato server Configurazione lato client Esercitazione 3 Sommario Configurazione della rete con DHCP Funzionamento Configurazione lato server Configurazione lato client 2 Sommario Strumenti di utilità arp ping traceroute netstat Test del DNS

Dettagli

Sicurezza delle reti 1. Lezione IV: Port scanning. Stato di una porta. Port scanning. Mattia Monga. a.a. 2010/11

Sicurezza delle reti 1. Lezione IV: Port scanning. Stato di una porta. Port scanning. Mattia Monga. a.a. 2010/11 1 Mattia Lezione IV: Dip. di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano, Italia mattia.monga@unimi.it a.a. 2010/11 1 c 2011 M.. Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Dettagli

network subnet host Classe A poche reti di dimensioni molto grandi 127

network subnet host Classe A poche reti di dimensioni molto grandi 127 INDIRIZZAMENTO IP Gli indirizzi IP, che devono essere univoci sulla rete, sono lunghi 32 bit (quattro byte) e sono tradizionalmente visualizzati scrivendo i valori decimali di ciascun byte separati dal

Dettagli

Alcune tipologie di attacco su rete LAN: difese possibili. ing. Roberto Larcher webteca.port5.com UREHUWRODUFKHU#KRWPDLOFRP

Alcune tipologie di attacco su rete LAN: difese possibili. ing. Roberto Larcher webteca.port5.com UREHUWRODUFKHU#KRWPDLOFRP Alcune tipologie di attacco su rete LAN: difese possibili ing. Roberto Larcher webteca.port5.com UREHUWRODUFKHU#KRWPDLOFRP Premessa Quando si parla di sicurezza informatica spesso si mette l accento sulla

Dettagli

Strumenti di sicurezza delle reti:

Strumenti di sicurezza delle reti: Strumenti di sicurezza delle reti: nozioni di base e componenti open-source ing. Roberto Larcher http://utenti.lycos.it/webteca robertolarcher@hotmail.com Obiettivi del Seminario Prima parte: sapere cosa

Dettagli

Strumenti per analisi di rete. Una panoramica sui principali strumenti per la verifica del comportamento della rete su una workstation

Strumenti per analisi di rete. Una panoramica sui principali strumenti per la verifica del comportamento della rete su una workstation Strumenti per analisi di rete Una panoramica sui principali strumenti per la verifica del comportamento della rete su una workstation Attenzione... I comandi presenti in questo file sono normalmente presenti

Dettagli

Instradamento IP A.A. 2005/2006. Walter Cerroni. IP: instradamento dei datagrammi. Routing : scelta del percorso su cui inviare i dati

Instradamento IP A.A. 2005/2006. Walter Cerroni. IP: instradamento dei datagrammi. Routing : scelta del percorso su cui inviare i dati Instradamento IP A.A. 2005/2006 Walter Cerroni IP: instradamento dei datagrammi Routing : scelta del percorso su cui inviare i dati i router formano una struttura interconnessa e cooperante: i datagrammi

Dettagli

Il livello 3 della pila ISO/OSI. Il protocollo IP e il protocollo ICMP

Il livello 3 della pila ISO/OSI. Il protocollo IP e il protocollo ICMP Il livello 3 della pila ISO/OSI Il protocollo IP e il protocollo ICMP IL LIVELLO 3 - il protocollo IP Il livello 3 della pila ISO/OSI che ci interessa è l Internet Protocol, o più brevemente IP. Visto

Dettagli

Reti. Reti. IPv4: concetti fondamentali. arp (address resolution protocol) Architettura a livelli (modello OSI)

Reti. Reti. IPv4: concetti fondamentali. arp (address resolution protocol) Architettura a livelli (modello OSI) Reti Architettura a livelli (modello OSI) Prevede sette livelli: applicazione, presentazione, sessione, trasporto, rete, collegamento dei dati (datalink), fisico. TCP/IP: si può analizzare in maniera analoga

Dettagli

Sicurezza delle reti Spoofing: cos'è e come avviene IP Spoofing Spoofing non Cieco

Sicurezza delle reti Spoofing: cos'è e come avviene IP Spoofing Spoofing non Cieco SPOOFING Sicurezza delle reti Non bisogna essere sorpresi dal fatto che le reti di computer siano l'obbiettivo preferito, sia oggi sia in futuro, da parte di aggressori. Visto che un attacco su larga scala

Dettagli

Funzione di Bridging su Windows XP

Funzione di Bridging su Windows XP Funzione di Bridging su Windows XP (le problematiche di convivenza con lo Spanning Tree) La funzione di Bridging dei sistema operativi Windows XP e 2003 permette di implementare due tipi di funzioni: 1.

Dettagli

Protocollo ICMP, comandi ping e traceroute

Protocollo ICMP, comandi ping e traceroute Protocollo ICMP, comandi ping e traceroute Internet Control Message Protocol Internet Control Message Protocol (ICMP): usato dagli host, router e gateway per comunicare informazioni riguardanti il livello

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Introduzione (parte I)

Introduzione (parte I) Introduzione (parte I) Argomenti della lezione Argomenti trattati in questo corso Libri di testo e materiale didattico Ripasso degli argomenti del primo corso: reti locali Contenuti del corso La progettazione

Dettagli

Internet Protocol Versione 4: aspetti generali

Internet Protocol Versione 4: aspetti generali Internet Protocol Versione 4: aspetti generali L architettura di base del protocollo IP versione 4 e una panoramica sulle regole fondamentali del mondo TCP/IP 1 Cenni storici Introduzione della tecnologia

Dettagli

ARP e RARP. Silvano GAI. sgai[at]cisco.com. Mario BALDI. mario.baldi[at]polito.it http://staff.polito.it/mario.baldi. Fulvio RISSO

ARP e RARP. Silvano GAI. sgai[at]cisco.com. Mario BALDI. mario.baldi[at]polito.it http://staff.polito.it/mario.baldi. Fulvio RISSO ARP e RARP Silvano GAI sgai[at]cisco.com Mario BALDI mario.baldi[at]polito.it http://staff.polito.it/mario.baldi Fulvio RISSO fulvio.risso[at]polito.it ARP - 1 Copyright: si veda nota a pag. 2 Nota di

Dettagli

Reti di calcolatori. Lezione del 25 giugno 2004

Reti di calcolatori. Lezione del 25 giugno 2004 Reti di calcolatori Lezione del 25 giugno 2004 Tecniche di attacco Denial of Service : impedisce ad una organizzazione di usare i servizi della propria rete; sabotaggio elettronico Gli attacchi DoS possono

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Classe V sez. E ITC Pacioli Catanzaro lido 1 Stack TCP/IP Modello TCP/IP e modello OSI Il livello internet corrisponde al livello rete del modello OSI, il suo

Dettagli

La nascita di Internet

La nascita di Internet La nascita di Nel 1969 la DARPA (Defence Advanced Research Project Agency) studia e realizza la prima rete per la comunicazione tra computer (ARPAnet) fra 3 università americane ed 1 istituto di ricerca.

Dettagli

Corso di Reti di Calcolatori

Corso di Reti di Calcolatori Corso di Reti di Calcolatori IP switch uplink FDDI backbone global server porta Fddi Prof. Orazio Mirabella HUB SWITCH Ethernet SWITCH Ethernet Eth. 10Base-T SWITCH Ethernet TCP/IP Cenni Storici Internet

Dettagli

Sicurezza dei sistemi e delle reti 1. Lezione XVI: L assegnazione automatica di IP. Cosa fa DHCP. Il DHCP. Mattia Monga. a.a.

Sicurezza dei sistemi e delle reti 1. Lezione XVI: L assegnazione automatica di IP. Cosa fa DHCP. Il DHCP. Mattia Monga. a.a. Sicurezza dei sistemi e delle 1 Mattia Dip. di Informatica Università degli Studi di Milano, Italia mattia.monga@unimi.it Lezione XVI: L assegnazione automatica di IP a.a. 2014/15 1 cba 2011 15 M.. Creative

Dettagli

Il Routing Gli scenari possibili sono due 1. rimessa diretta rimessa indiretta

Il Routing Gli scenari possibili sono due 1. rimessa diretta rimessa indiretta Il Routing In un sistema packets switching quale il TCP/IP, il routing rappresenta il processo di scelta del percorso su cui inoltrare i pacchetti ed il router è un computer che effettua tale instradamento.

Dettagli

La sicurezza delle reti

La sicurezza delle reti La sicurezza delle reti Inserimento dati falsi Cancellazione di dati Letture non autorizzate A quale livello di rete è meglio realizzare la sicurezza? Applicazione TCP IP Data Link Physical firewall? IPSEC?

Dettagli

IP versione 6 Mobilità nelle reti IP

IP versione 6 Mobilità nelle reti IP IP versione 6 Mobilità nelle reti IP Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico

Dettagli

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Reti standard Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Rete globale Internet è una rete globale di calcolatori Le connessioni fisiche (link) sono fatte in vari modi: Connessioni elettriche

Dettagli

Routers e LAN aggregati in regioni prendono il nome di Autonomous System quando sono controllati dalla stessa amministrazione; in un AS:

Routers e LAN aggregati in regioni prendono il nome di Autonomous System quando sono controllati dalla stessa amministrazione; in un AS: Routing Introduzione Il routing sulla rete avviene grazie all indirizzamento gerarchico: ogni router non conosce tutte le possibili destinazioni. Routers di livello basso conoscono solo le sottoreti che

Dettagli

Livello di Rete. Prof. Filippo Lanubile. Obiettivo

Livello di Rete. Prof. Filippo Lanubile. Obiettivo Livello di Rete Circuiti virtuali e datagram La funzione di instradamento Costruzione della tabella di routing Algoritmi di routing adattivi: distance vector routing e link-state routing Routing gerarchico

Dettagli

DOMOTICA ED EDIFICI INTELLIGENTI UNIVERSITA DI URBINO

DOMOTICA ED EDIFICI INTELLIGENTI UNIVERSITA DI URBINO Corso DOMOTICA ED EDIFICI INTELLIGENTI UNIVERSITA DI URBINO Docente: Ing. Luca Romanelli Mail: romanelli@baxsrl.com Networking NAT 1 Sommario L indirizzamento privato e pubblico I meccanismi di address

Dettagli

Reti di Calcolatori 18-06-2013

Reti di Calcolatori 18-06-2013 1. Applicazioni di rete [3 pts] Si descrivano, relativamente al sistema DNS: Compito di Reti di Calcolatori 18-06-2013 a) i motivi per i quali viene usato; b) l architettura generale; c) le modalità di

Dettagli