LE AZIONI DELLA SCUOLA E DEGLI ENTI LOCALI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE AZIONI DELLA SCUOLA E DEGLI ENTI LOCALI"

Transcript

1 Ministero Pubblica Istruzione Osservatorio alunni stranieri Ufficio Scolastico Regionale Toscana ANCI Comune di Firenze Istituto degli Innocenti reti LE AZIONI DELLA SCUOLA E DEGLI ENTI LOCALI PER L INTEGRAZIONE DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI IMMIGRATI SEMINARIO NAZIONALE Firenze, 5 ottobre 2007 ore Salone Brunelleschi, Istituto degli Innocenti, P.zza S.S. Annunziata 12 SCUOLA E DEGLI ENTI LOCALI PER L INTEGRAZIONE DEI BAMBINI E

2 Vivere in una comunità ed insegnare in un contesto scolastico multiculturale e multilingue sta diventando un fatto consueto e normale in molti territori italiani. Sistema scolastico ed Enti locali sono chiamati ad un impegno quotidiano di sperimentazione. Si tratta di consolidare percorsi virtuosi e creare reti di collaborazione. E ormai diffusa l opinione che l azione dell uno si rafforza se si sviluppa nella integrazione e collaborazione con l altro, dialogando con i tanti protagonisti che operano sul territorio. La presenza di bambini e ragazzi stranieri può essere un opportunità per rimodellare il sistema dell istruzione e le nostre città- mondo, le realtà locali globalizzate nelle quali viviamo. Questo primo seminario intende coinvolgere soprattutto gli amministratori locali, i dirigenti scolastici, i coordinatori e gli operatori dei servizi, i centri interculturali, le associazioni e gli enti del terzo settore.

3 ORE 9.30 ORE 9.00 INTRODUZIONE E SALUTI ACCOGLIENZA IN MUSICA Vi racconterò una storia! Pap Kanoute, griot del Senegal Leonardo Domenici, Sindaco del Comune di Firenze e Presidente ANCI Alessandra Maggi, Presidente Istituto degli Innocenti Cesare Angotti, Direttore Ufficio Scolastico Regionale della Toscana ORE SFIDE E OPPORTUNITÀ PER L EDUCAZIONE DELLE NUOVE GENERAZIONI Buone pratiche di governo locale per l accoglienza e l inclusione dei nuovi cittadini Daniela Lastri, Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Firenze La trasformazione multiculturale delle città Giancarlo Paba, Università di Firenze La condizione dei minori stranieri in Italia Ermenegildo Ciccotti, Istituto degli Innocenti Il paesaggio multiculturale della scuola italiana Vinicio Ongini, Ministero della Pubblica Istruzione Un patto tra Enti locali e scuola per l integrazione interculturale Graziella Favaro, Centro COME, Rete dei Centri Interculturali e Osservatorio alunni stranieri/mpi ORE 11,45 COFFEE BREAK ORE PRIMA SESSIONE LE AZIONI PER L INTERCULTURA Un confronto sulle condizioni dello scambio interculturale e sulle esperienze che prevedono come destinatari le nuove generazioni di studenti, italiani e non. Maria Coscia, Assessore alle Politiche Educative del Comune di Roma Claudio Piron, Assessore all Istruzione del Comune di Padova Anna Bottaro, Dirigente Istituto professionale Leonardo da Vinci, Padova Miriam Traversi, Centro Interculturale CDLEI - Comune di Bologna Renzo Franchellucci, Assessore all Istruzione e Cultura del Comune di Porto S. Elpidio (Ascoli Piceno) Stefania Gulino, Ufficio di Gabinetto del Sindaco del Comune di Catania Zina Bianca, Dirigente Istituto Comprensivo A. Manzoni, Catania. Milena Santerini, Università Cattolica di Milano e Osservatorio alunni stranieri/ MPI. LE AZIONI DELLA SCUOLA E DEGLI ENTI LOCALI PER L INTEGRAZIONE DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI IMMIGRATI LE AZIONI DELLA

4 ORE 13,30 BUFFET Va bene, ti ascoltiamo Pap Kanoute, griot del Senegal ORE SECONDA SESSIONE LE AZIONI PER L INTEGRAZIONE Vanno garantite agli alunni di origine immigrata le risorse per il diritto allo studio, la parità nei percorsi di istruzione, la partecipazione alla vita scolastica e sociale: strategie di intervento su accoglienza, apprendimento dell italiano seconda lingua, sostegno nell extra-scuola. Carla Bonino, Settore Integrazione Educativa, Assessorato Pubblica Istruzione - Comune di Torino Silvana Mosca, Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte Grazia Bellini, La Rete dei Centri di alfabetizzazione in L2, Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Firenze Doriano Bizzarri, Dirigente Istituto Comprensivo Montagnola-Gramsci, Firenze Carla Bisleri, Assessore all Istruzione del Comune di Brescia Giovanni Castagnetti, Assessore alla Formazione, Infanzia, Diritto allo studio del Comune di Piacenza. Graziella Giovannini, Università di Bologna e Osservatorio alunni stranieri/ MPI ORE TERZA SESSIONE LA CONCENTRAZIONE TERRITORIALE E SCOLASTICA Un confronto sulle strategie più efficaci per rispondere al fenomeno della concentrazione di alunni stranieri in alcune scuole e territori. Una equilibrata distribuzione delle iscrizioni passa attraverso intese tra scuole, reti di scuole ed Enti locali. Scalabrini Maurizio, Sindaco di Montecchio Maggiore (Vicenza) Ferrari Roberto, Dirigente Istituto Comprensivo di Luzzara (Reggio Emilia) Paolo Giuseppe Veardo, Assessore all Istruzione del Comune di Genova Claudia Nosenghi, Ufficio Scolastico Regionale della Liguria Giuseppe Gregori, Assessore alle Politiche Educative del Comune di Prato Petroni Giancarlo, Dirigente secondo circolo, Prato Mario Casari, Associazione genitori scuola Di Donato, Quartiere Esquilino, Roma. Nadia Masini, Responsabile scuola ANCI e Sindaco di Forlì CONCLUSIONI Letizia De Torre, Sottosegretario alla Pubblica Istruzione r e t i SCUOLA E DEGLI ENTI LOCALI PER L INTEGRAZIONE DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI IMMIGRATI LE AZIONI DELLA SCUOLA E DEGLI

5 ISCRIZIONI LE ISCRIZIONI POSSONO ESSERE EFFETTUATE ON LINE COLLEGANDOSI AL SITO: INFORMAZIONI SEGRETERIA ORGANIZZATIVA ATTIVITÀ DI PROMOZIONE E FORMAZIONE TEL , FAX UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA TOSCANA CARLOTTA CARTEI, TEL MATERIALI DA ESPORRE IN OCCASIONE DEL SEMINARIO POSSONO ESSERE INVIATI AL SEGUENTE INDIRIZZO: ISTITUTO DEGLI INNOCENTI DI FIRENZE SERVIZIO MONITORAGGIO RICERCA E FORMAZIONE P.ZZA SS. ANNUNZIATA 12, FIRENZE C.A. CLAUDIA STANGHELLINI r e t i ONE DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI IMMIGRATI LE AZIONI DELLA SC

Vivere in una comunità

Vivere in una comunità Grafica: Michela Peisih tagonisti che operano sul territorio. La presenza di bambini e ragazzi stranieri può essere un opportunità per rimodellare il sistema dell istruzione e le nostre città-mondo, le

Dettagli

Vivere in una comunità

Vivere in una comunità tagonisti che operano sul territorio. La presenza di bambini e ragazzi stranieri può essere un opportunità per rimodellare il sistema dell istruzione e le nostre città- mondo, le realtà locali globalizzate

Dettagli

SEMINARIO NAZIONALE SCUOLA E TERRITORIO: GLI STUDENTI STRANIERI NELLA SECONDARIA SUPERIORE PROBLEMI E PROSPETTIVE

SEMINARIO NAZIONALE SCUOLA E TERRITORIO: GLI STUDENTI STRANIERI NELLA SECONDARIA SUPERIORE PROBLEMI E PROSPETTIVE 1 pagina In collaborazione con Ministero Pubblica Istruzione REGIONE VENETO PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI PADOVA Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto I.P.S.S.C. Leonardo da Vinci PADOVA SEMINARIO

Dettagli

Enti locali, Scuola, Integrazione. Seminario Nazionale 8-9 marzo Istituto degli Innocenti, Piazza SS. Annunziata, 12 Firenze

Enti locali, Scuola, Integrazione. Seminario Nazionale 8-9 marzo Istituto degli Innocenti, Piazza SS. Annunziata, 12 Firenze in collaborazione con Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Regione Toscana Assessorato all Istruzione Istituto degli Innocenti Centro Nazionale di documentazione e analisi per l infanzia e l adolescenza

Dettagli

Piano di formazione del personale docente neoassunto a.s. 2015-2016

Piano di formazione del personale docente neoassunto a.s. 2015-2016 Scuola Polo Formazione I.S. Leonardo da Vinci - Firenze Piano di formazione del personale docente neoassunto a.s. 2015-2016 Laboratorio : Inclusione sociale ed aspetti interculturali Docente : Alessandra

Dettagli

tra TERRA e CIELO sguardi sull educazione che cambia Ciclo La comunità che apprende CRESCERE LE ADOLESCENZE E I LORO MONDI 22 novembre 2007 Ore

tra TERRA e CIELO sguardi sull educazione che cambia Ciclo La comunità che apprende CRESCERE LE ADOLESCENZE E I LORO MONDI 22 novembre 2007 Ore 22 novembre 2007 Ore 9.30-18.00 CRESCERE LE ADOLESCENZE E I LORO MONDI Aula Magna della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri 29 novembre 2007 Ore

Dettagli

Programma. Accoglienza e caffè di benvenuto. INTERVENTO Andrea RICCARDI, Ministro della Cooperazione Internazionale e dell Integrazione

Programma. Accoglienza e caffè di benvenuto. INTERVENTO Andrea RICCARDI, Ministro della Cooperazione Internazionale e dell Integrazione L autonomia scolastica, la diversità delle politiche e degli investimenti locali in materia di integrazione scolastica dei bambini e dei ragazzi con cittadinanza non italiana, il modello policentrico e

Dettagli

Accoglienza ed inclusione dei migranti. Le esperienze della scuola

Accoglienza ed inclusione dei migranti. Le esperienze della scuola Accoglienza ed inclusione dei migranti Le esperienze della scuola Punti su cui confrontarsi Il modello di accoglienza e di integrazione degli alunni migranti. Integrazione scolastica ed inclusione sociale.

Dettagli

MONDiNSIEME. Migrazioni, Scuola, Interazioni. 29-30 Aprile 2016 San Demetrio Corone (CS) Collegio Sant Adriano SEMINARIO NAZIONALE.

MONDiNSIEME. Migrazioni, Scuola, Interazioni. 29-30 Aprile 2016 San Demetrio Corone (CS) Collegio Sant Adriano SEMINARIO NAZIONALE. in collaborazione con MIUR (Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca) D.G. per lo studente, l integrazione, la partecipazione e l Osservatorio Nazionale per l Integrazione degli alunni

Dettagli

PRESENTAZIONE C.P.P.

PRESENTAZIONE C.P.P. PRESENTAZIONE C.P.P. Il C.P.P., Centro Psicopedagogico per la Pace e la gestione dei conflitti, è un Istituto per la formazione, la consulenza e la progettazione. Da diciassette anni si occupa di gestione

Dettagli

REPORTING FORMAZIONE NEOASSUNTI 2015/2016. USR-ER Ufficio V Ambito Territoriale di Bologna

REPORTING FORMAZIONE NEOASSUNTI 2015/2016. USR-ER Ufficio V Ambito Territoriale di Bologna REPORTING FORMAZIONE NEOASSUNTI 2015/2016 USR-ER Ufficio V Ambito Territoriale di Bologna Formazione docenti neoassunti a.s. 2015/2016 RIFERIMENTI NORMATIVI Decreto Ministeriale n. 850 del 27.10.2015 «Il

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione SEMINARI TEMATICI NAZIONALI FASE BIENNALE DI PRIMA ATTUAZIONE DELLE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO PER LA SCUOLA DELL INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE INDICAZIONI PER L INTEGRAZIONE BARI, 1-2 APRILE

Dettagli

tra la Regione Toscana e l Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Deliberazione GR 996 del 10 novembre 2014

tra la Regione Toscana e l Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Deliberazione GR 996 del 10 novembre 2014 ADOZIONE SCUOLA Percorso per l attuazione l del Protocollo d Intesa d tra la Regione Toscana e l Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Deliberazione GR 996 del 10 novembre 2014 LE FINALITA Promuovere

Dettagli

LA RIFORMA DEGLI ORDINAMENTI SCOLASTICI DALLA LEGGE 53/2003 AL DECRETO LEGISLATIVO 59/2004 Quadro culturale e problemi applicativi

LA RIFORMA DEGLI ORDINAMENTI SCOLASTICI DALLA LEGGE 53/2003 AL DECRETO LEGISLATIVO 59/2004 Quadro culturale e problemi applicativi LA RIFORMA DEGLI ORDINAMENTI SCOLASTICI DALLA LEGGE 53/2003 AL DECRETO LEGISLATIVO 59/2004 Quadro culturale e problemi applicativi SEMINARI DI STUDIO PER I DIRIGENTI SCOLASTICI DEGLI ISTITUTI COMPRENSIVI

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 50.000 nomine per l'a.s. 2007/08 Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 50.000 nomine per l'a.s. 2007/08 Personale docente ed educativo Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 50.000 nomine per l'a.s. 2007/08 Personale docente ed educativo Contingente su posto normale Contingente su scuole speciali Provincia/regione

Dettagli

Scuola secondaria. Scuola elementare di I grado

Scuola secondaria. Scuola elementare di I grado Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 30.404 nomine per l'a.s. 2001/02 Personale docente materna elementare secondaria di I grado secondaria di II grado Sostegno contingente

Dettagli

L educazione dei bambini dai 2 ai 3 anni. Quale cultura pedagogica? Quali contesti? Quali professionalità?

L educazione dei bambini dai 2 ai 3 anni. Quale cultura pedagogica? Quali contesti? Quali professionalità? Assessorato Scuola, Formazione professionale, Università, Lavoro, Pari opportunità Assessorato Promozione politiche sociali ed educative per l infanzia e l adolescenza, Politiche per l immigrazione, Sviluppo

Dettagli

Scuola e dimensione interculturale

Scuola e dimensione interculturale Ministerodell I struzionedell'universitàedellaricerca UfficioScolasticoRegionaleper laliguria DirezioneGenerale UfficioTerzo ViaA sarotti, n. 38 16122 Genova ufficio3.liguria@istruzione.it www.istruzioneliguria.it

Dettagli

Scienze dell educazione Scienze della formazione Scienze sociali

Scienze dell educazione Scienze della formazione Scienze sociali Scienze dell educazione Scienze della formazione Scienze sociali LAUREA QUINQUENNALE (A CICLO UNICO) I T A L I A CLASSE DELLE LAUREE - SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA Università degli Studi di BARI ALDO

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013 / 2014 RETE INTERCULTURA- INCLUSIONE ALUNNI STRANIERI

ANNO SCOLASTICO 2013 / 2014 RETE INTERCULTURA- INCLUSIONE ALUNNI STRANIERI ANNO SCOLASTICO 2013 / 2014 RETE INTERCULTURA- INCLUSIONE ALUNNI STRANIERI ALCUNI DATI STATISTICI Vent'anni fa gli alunni stranieri iscritti alle scuole pubbliche e private erano circa 6 mila; oggi gli

Dettagli

nota (*) la provincia attualmente rientra nel parametro di 1000 alunni in media ogni istituto del I ciclo pag. 1 di 5

nota (*) la provincia attualmente rientra nel parametro di 1000 alunni in media ogni istituto del I ciclo pag. 1 di 5 studio medio le istituti.xls istituzioni calcolo ottimale (circoli didattici, montagna gli alunni ) al in Abruzzo Chieti 39.057 56 39 17 30 Abruzzo L' Aquila 39.084 45 39 6 13 Abruzzo Pescara 32.239 39

Dettagli

I CENTRI DI ALFABETIZZAZIONE DEL COMUNE DI FIRENZE Inserimento scolastico e inclusione sociale

I CENTRI DI ALFABETIZZAZIONE DEL COMUNE DI FIRENZE Inserimento scolastico e inclusione sociale Seminario su Politiche locali e interventi di inclusione sociale Roma, 30 settembre 2009 LA RETE DEI CENTRI DI ALFABETIZZAZIONE 2000-2009 Dalla sperimentazione come risposta all emergenza a progetto di

Dettagli

ALUNNI STRANIERI IN ITALIA

ALUNNI STRANIERI IN ITALIA ALUNNI STRANIERI IN ITALIA - a cura della UIL Scuola - Da 50.000 a oltre 100.000 in cinque anni. Raddoppia la presenza degli studenti stranieri nelle scuole italiane. Di Menna:

Dettagli

SCHEDA DI MONITORAGGIO DEL PROGETTO N 4

SCHEDA DI MONITORAGGIO DEL PROGETTO N 4 SCHEDA DI MONITORAGGIO DEL PROGETTO N 4 PERIODO IN ESAME: Gennaio 2006 DICEMBRE 2006 DATA COMPILAZIONE SCHEDA: APRILE 2007 Nome Progetto BAMBINI E NUOVE CULTURE Mission (finalità del Progetto) Il progetto

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE:

CORSO DI FORMAZIONE: CORSO DI FORMAZIONE: Didattica inclusiva, come rispondere alle esigenze di una classe diversificata: D.S.A. e B.E.S. nella Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado. Destinatari Docenti degli istituti

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale Prot. n. 11291 Firenze, 30 ottobre 2006 AI Dirigenti Scolastici della Toscana Ai Dirigenti degli Uffici Scolastici Provinciali della Toscana OGGETTO: Progetto Interculturale: Accoglienza, Orientamento,

Dettagli

Stati Generali della Rete Trapiantologica Italiana

Stati Generali della Rete Trapiantologica Italiana Stati Generali della Rete Trapiantologica Italiana Roma, 10 e 11 novembre 2016 Auditorium Antonianum Viale Manzoni, 1 www.statigeneralitrapianti.org Sala Auditorium ORE 10.00 registrazione partecipanti

Dettagli

Osservatorio socio-economico torinese / 9

Osservatorio socio-economico torinese / 9 Osservatorio socio-economico torinese / 9 U. T. G. - Prefettura di Torino ISTAT Ufficio interregionale Piemonte e Valle d Aosta Comune di Torino Provincia di Torino Regione Piemonte Questura di Torino

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 8.000 nomine per l'a.s. 2009/10 Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 8.000 nomine per l'a.s. 2009/10 Personale docente ed educativo Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 8.000 nomine per l'a.s. 2009/10 Personale docente ed educativo Scuola dell'infanzia su posto normale Scuola primaria Scuola secondaria

Dettagli

SCUOLA SISEC OTTOBRE ISCHIA -HOTEL DELFINI L A V O R O, I M P R E S A, S V I L U P P O : L E P R O S P E T T I V E D E L L A

SCUOLA SISEC OTTOBRE ISCHIA -HOTEL DELFINI L A V O R O, I M P R E S A, S V I L U P P O : L E P R O S P E T T I V E D E L L A SCUOLA SISEC 2017 L A V O R O, I M P R E S A, S V I L U P P O : L E P R O S P E T T I V E D E L L A S O C I O L O G I A E C O N O M I C A 2-7 OTTOBRE P R O G R A M M A ISCHIA -HOTEL DELFINI Dipartimento

Dettagli

tedras VENERDÌ 9 GIUGNO Auditorium di Palazzo Rosso COMUNE DI GENOVA Assessorato alla Cultura Fondazione per la scuola della Compagnia di San Paolo

tedras VENERDÌ 9 GIUGNO Auditorium di Palazzo Rosso COMUNE DI GENOVA Assessorato alla Cultura Fondazione per la scuola della Compagnia di San Paolo COMUNE DI GENOVA Assessorato alla Cultura Fondazione per la scuola della Compagnia di San Paolo tedras Teatro EDUCAZIONE e rassegne teatrali 9-10 GIUGNO 2006 Palazzo Rosso e Palazzo Ducale - Genova VENERDÌ

Dettagli

Contabilità ambientale degli Enti Locali :

Contabilità ambientale degli Enti Locali : Gruppo di lavoro Contabilità ambientale degli Enti Locali dell Associazione Coordinamento Ag 21 locali Italiane Contabilità ambientale degli Enti Locali : il bilancio dell e le nuove sfide per il clima

Dettagli

Federica Piz. Informazioni Personali. Professione

Federica Piz. Informazioni Personali. Professione Federica Piz Informazioni Personali Professione Dal 2 gennaio 2000 Dipendente della Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Onlus Via G. Mirri, 2 00159 Roma Mansione: Responsabile del Centro di Consulenza

Dettagli

Tabelle di ripartizione della dotazione organica del personale non dirigenziale tra le strutture territoriali doganali

Tabelle di ripartizione della dotazione organica del personale non dirigenziale tra le strutture territoriali doganali Direzioni Direzione interregionale per la Campania e la Calabria 5 318 509 832 Direzione interregionale per l Emilia Romagna e le Marche 5 310 510 825 Direzione interregionale per il Lazio e l Abruzzo

Dettagli

istruzione.it

istruzione.it www.pubblica. istruzione.it Ministero della Pubblica Istruzione COMPA 2007 Bologna 6-7-8 novembre SALONE EUROPEO DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA DEI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE 3 Incontro Nazionale

Dettagli

Comunicazioni inviate dai contribuenti al 30 Giugno 2007

Comunicazioni inviate dai contribuenti al 30 Giugno 2007 Comunicazioni inviate dai contribuenti al 30 Giugno 2007 Si precisa che dal mese di Marzo 2002 le conteggiate sono comprensive di quelle inviate dai Centri Di Servizio non più competenti. IL DIRETTORE

Dettagli

Regione PSN - POSTI DISPONIBILI SU INFANZIA DOPO MOBILITA' Ambiti Posti Comuni su ambito Docenti traferiti su ambito Posti comuni liberi su ambito dopo chiamata diretta Posti Sostegno su ambito Docenti

Dettagli

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK SANITARIO -

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK SANITARIO - - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK SANITARIO - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK SANITARIO Previnet è in grado di mettere a disposizione dei propri clienti un network sanitario

Dettagli

PRIN Successo formativo, inclusione e coesione sociale: strategie innovative, ICT e modelli valutativi

PRIN Successo formativo, inclusione e coesione sociale: strategie innovative, ICT e modelli valutativi Università: Roma Tre (Capofila), Torino, Verona, Bologna, Roma Sapienza, Foggia, Palermo PRIN 2013-2016 Successo formativo, inclusione e coesione sociale: strategie innovative, ICT e modelli valutativi

Dettagli

Allievi stranieri di 1^ e 2^ generazione nelle scuole del Piemonte

Allievi stranieri di 1^ e 2^ generazione nelle scuole del Piemonte Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Direzione Generale Seminario conclusivo ITALIANO, PARLIAMONE! 22 ottobre 2009 Sala Conferenze del

Dettagli

Comunicazioni inviate dai contribuenti al 31 Maggio 2007

Comunicazioni inviate dai contribuenti al 31 Maggio 2007 Comunicazioni inviate dai contribuenti al 31 Maggio 2007 Si precisa che dal mese di Marzo 2002 le comunicazioni conteggiate sono comprensive di quelle inviate dai Centri Di Servizio non più competenti.

Dettagli

Numero di Sportelli Bancari in Italia negli anni *

Numero di Sportelli Bancari in Italia negli anni * Numero di Bancari in Italia negli anni 1998-2009 * Analisi statistica a cura di: Dipartimento Ricerche - Tidona Comunicazione Data di pubblicazione: Marzo 2010 Per gli aggiornamenti visitare la pagina:

Dettagli

FIPSAS - Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subaquee - 26 Dati provinciali assoluti 2001

FIPSAS - Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subaquee - 26 Dati provinciali assoluti 2001 sportive tesserati operatori sportive adulti omaggio tesserati societari di gara operatori federali altri generale PIEMONTE TORINO 101 7760 673 101 6974 734 52 7760 477 150 46 673 6 6 679 VERCELLI 59 3401

Dettagli

L impegno della Regione nelle politiche su educazione ed istruzione

L impegno della Regione nelle politiche su educazione ed istruzione Regione Toscana Settore istruzione Istruzione e educazione Convegno L impegno per le famiglie adottive in Toscana. Lavorare insieme per favorire l inserimento e l accoglienza a scuola. L impegno della

Dettagli

NELL AULA LA SCUOLA RICERCA DI LINEE GUIDA PER LA DIDATTICA DI ISTITUTO L AUTOVALUTAZIONE E IL MIGLIORAMENTO CONTINUO DELL INSEGNAMENTO

NELL AULA LA SCUOLA RICERCA DI LINEE GUIDA PER LA DIDATTICA DI ISTITUTO L AUTOVALUTAZIONE E IL MIGLIORAMENTO CONTINUO DELL INSEGNAMENTO AICQ, Nuclei Scuola Piemonte, Emilia Romagna e Marche, Toscana, Sicilia RICERCA DI LINEE GUIDA PER LA DIDATTICA DI ISTITUTO L AUTOVALUTAZIONE E IL MIGLIORAMENTO CONTINUO DELL INSEGNAMENTO L IPOTESI DI

Dettagli

L OFFERTA DIDATTICA DELLA SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI. Scuola ANCI per giovani amministratori

L OFFERTA DIDATTICA DELLA SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI. Scuola ANCI per giovani amministratori L OFFERTA DIDATTICA DELLA SCUOLA ANCI PER GIOVANI AMMINISTRATORI Scuola ANCI per giovani amministratori 2 Perché una scuola per i giovani amministratori L ANCI, nel 2012, ha creato la Scuola ANCI per giovani

Dettagli

SEMINARIO NAZIONALE PER DIRIGENTI SCOLASTICI. Dirigere le scuole in contesti multiculturali TORINO, novembre 2007

SEMINARIO NAZIONALE PER DIRIGENTI SCOLASTICI. Dirigere le scuole in contesti multiculturali TORINO, novembre 2007 Ministero della Pubblica Istruzione Osservatorio nazionale per l integrazione degli alunni stranieri e per l educazione interculturale Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte SEMINARIO NAZIONALE PER

Dettagli

FASI - Federazione Italiana Arrampicata Sportiva - 01 Dati provinciali assoluti 2001

FASI - Federazione Italiana Arrampicata Sportiva - 01 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 12 581 123 12 5 2 7 574 581 60 47 12 59 4 123 8 8 131 VERCELLI 0 7 0 0 0 0 0 7 7 0 0 0 0 0 0 0 0 0 BIELLA 1 27 7 1 0 0 0 27 27 5 2 0 2 0 7 0 0 7 VERBANIA 0 41 2 0 1 0 1 40 41 0 2 0 2 0

Dettagli

FIPT - Federazione Italiana Palla Tamburello - 09 Dati provinciali assoluti 2001

FIPT - Federazione Italiana Palla Tamburello - 09 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 5 39 5 5 31 8 39 4 0 1 5 2 2 7 VERCELLI 0 28 3 0 24 4 28 2 1 0 3 1 1 4 BIELLA 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 VERBANIA 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 NOVARA 1 90 11 1 67 23 90 10 0 1 11 1 1 12

Dettagli

FID - Federazione Italiana Dama - 05 Dati provinciali assoluti 1999

FID - Federazione Italiana Dama - 05 Dati provinciali assoluti 1999 PIEMONTE TORINO 1 72 7 1 47 0 47 25 72 4 3 7 4 4 11 VERCELLI 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 BIELLA 1 21 4 1 12 0 12 9 21 4 0 4 1 1 5 VERBANIA 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 NOVARA 1 27 5 1 22 0 22 5 27 4

Dettagli

FITAV - Federazione Italiana Tiro a Volo - 41 Dati provinciali assoluti 2001

FITAV - Federazione Italiana Tiro a Volo - 41 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 16 732 149 16 712 20 732 120 7 22 149 2 2 151 VERCELLI 2 121 17 2 117 4 121 14 0 3 17 1 1 18 BIELLA 1 42 8 1 40 2 42 7 0 1 8 1 1 9 VERBANIA 1 7 8 1 7 0 7 7 0 1 8 1 1 9 NOVARA 5 246 44 5

Dettagli

FISI - Federazione Italiana Sport Invernali - 35 Dati provinciali assoluti 2001

FISI - Federazione Italiana Sport Invernali - 35 Dati provinciali assoluti 2001 PIEMONTE TORINO 67 6091 1236 67 19 86 644 199 843 3744 1504 5248 6091 617 139 414 553 66 1236 10 10 1246 VERCELLI 9 596 208 9 11 20 32 9 41 412 143 555 596 101 28 69 97 10 208 10 10 218 BIELLA 17 1112

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ED ATTIVITA' SUBACQUEE SETTORE PESCA DI SUPERFICIE Selettive Provinciali Individuali

FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ED ATTIVITA' SUBACQUEE SETTORE PESCA DI SUPERFICIE Selettive Provinciali Individuali C.I. Under 23 2017 aventi diritto Campionato Italiano Individuale Seniores di Pesca alla Trota con Esche Naturali in Torrente - QUORUM 2018 ZONA A/1 Aosta Aosta 10 12 22 11,00 1,70 2 1 1 3 Alessandria

Dettagli

CONSORZIO PAN SERVIZI PER L INFANZIA.

CONSORZIO PAN SERVIZI PER L INFANZIA. CONSORZIO PAN SERVIZI PER L INFANZIA www.consorziopan.it info@consorziopan.it Il Consorzio Pan innovativa forma di Partnership sociale che prevede una collaborazione paritaria tra le più grandi Reti nazionali

Dettagli

Individuazione del personale degli enti di area vasta destinatarie delle procedure di mobilità

Individuazione del personale degli enti di area vasta destinatarie delle procedure di mobilità Individuazione del personale degli enti di area vasta destinatarie delle procedure di mobilità Monitoraggio sulla partecipazione alla rilevazione Dati aggiornati al 16 novembre 2015 ore 10.30 Sezione 1

Dettagli

Enti locali, Scuola, Integrazione. Seminario Nazionale 8-9 marzo 2012. Istituto degli Innocenti, Piazza SS. Annunziata, 12 Firenze

Enti locali, Scuola, Integrazione. Seminario Nazionale 8-9 marzo 2012. Istituto degli Innocenti, Piazza SS. Annunziata, 12 Firenze in collaborazione con Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Regione Toscana Assessorato all Istruzione Istituto degli Innocenti Centro Nazionale di documentazione e analisi per l infanzia e l adolescenza

Dettagli

Referenti Territoriali Filatelia

Referenti Territoriali Filatelia Consegnato OO.SS. 15/11/16 1 Referenti Territoriali Filatelia Rafforzamento Presidio Novembre 2016 Razionali d intervento 2 RAZIONALI DI INTERVENTO A seguito dell'incontro dello scorso 8/3/2016 è stata

Dettagli

Guida agli archivi della Resistenza a cura di ANDREA TORRE

Guida agli archivi della Resistenza a cura di ANDREA TORRE Guida agli archivi della Resistenza a cura di ANDREA TORRE INDICE Introduzione, di Gianni Perona 13 Nota tecnica, di Andrea Torre 16 Tavola delle sigle 23 Istituto nazionale per la storia del movimento

Dettagli

Posti disponibili Scuola dell'infanzia Situazione al 4 luglio 2005 Tipologia di Descrizione

Posti disponibili Scuola dell'infanzia Situazione al 4 luglio 2005 Tipologia di Descrizione Totale Abruzzo 257 Basilicata Matera AN comune 16 Basilicata Matera DH per minorati dell'udito 1 Basilicata Matera EH per minorati psicofisici 3 Basilicata Potenza AN comune 55 Basilicata Potenza CH per

Dettagli

2010 MEDIA* 2010 CLASSIFICA

2010 MEDIA* 2010 CLASSIFICA Regioni, Province e Comuni Capoluogo di Provincia: il rating OSSERVATORIO DONNE NELLA PA R OMA, FORUM PA I Comuni Capoluogo: confronto / Tabella 1 i Comuni Capoluogo ELEZIONI COMUNE DONNE MEDIA* DONNE

Dettagli

Osservatorio nazionale. Osservatorio nazionale

Osservatorio nazionale. Osservatorio nazionale Il sistema educativo deve formare cittadini in grado di formare consapevolmente alla costruzione di collettività più ampie e composite, come quella nazionale, europea, mondiale (Scuola, Cultura, Persona

Dettagli

Invito REPORT Segreteria Organizzativa LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE DEI SISTEMI SANITARI REGIONALI

Invito REPORT Segreteria Organizzativa LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE DEI SISTEMI SANITARI REGIONALI Laboratorio Management e Sanità e Agenzia Regionale Sanitaria della Liguria presentano Segreteria Organizzativa LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE DEI SISTEMI SANITARI REGIONALI Per richiedere informazioni

Dettagli

CASA DELLA CULTURA W. A. MOZART IL CENTRO INTERCULTURALE DI TORINO

CASA DELLA CULTURA W. A. MOZART IL CENTRO INTERCULTURALE DI TORINO IL CENTRO INTERCULTURALE DI TORINO Aperto nel 1996 all interno del Settore Spettacolo, Manifestazioni e Formazione Culturale della Città di Torino, è un luogo di confronto, conoscenza, formazione e scambio

Dettagli

Coordinamento della Rete Intercultura Trento Provincia Autonoma di Trento

Coordinamento della Rete Intercultura Trento Provincia Autonoma di Trento F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ARICI MARIA Indirizzo 1, VIA DELLE GROIGHE, 38060 GARNIGA TERME (TN) Telefono 0461-842729 339-6188066 Fax E-mail maria.arici@email.it

Dettagli

tra TERRA e CIELO Ciclo La comunità che apprende Ciclo La comunità che apprende sguardi sull educazione che cambia Novembre/Dicembre 2007 promosso da:

tra TERRA e CIELO Ciclo La comunità che apprende Ciclo La comunità che apprende sguardi sull educazione che cambia Novembre/Dicembre 2007 promosso da: Provincia di Bologna promosso da: Assessorato Istruzione. Formazione. Lavoro. Istituzione Gian Franco Minguzzi tra TERRA e CIELO M.P.I. Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell Autonomia Scolastica ex -IRRE

Dettagli

MERCOLEDI 27 SETTEMBRE. Organizzazioni Datoriali e Sindacali

MERCOLEDI 27 SETTEMBRE. Organizzazioni Datoriali e Sindacali PROGRAMMA MERCOLEDI 27 SETTEMBRE Ore 15.30 Ore 16.00 Apertura Fiera Inaugurazione Fieralavoro con il saluto delle autorità Interverranno: Andrea Cavicchioli - Presidente della Provincia di Terni Paolo

Dettagli

Facoltà di Scienze della Formazione MASTER UNIVERSITARIO di primo livello in FORMAZIONE INTERCULTURALE Quinta edizione, a.a.

Facoltà di Scienze della Formazione MASTER UNIVERSITARIO di primo livello in FORMAZIONE INTERCULTURALE Quinta edizione, a.a. Facoltà di Scienze della Formazione MASTER UNIVERSITARIO di primo livello in FORMAZIONE INTERCULTURALE Quinta edizione, a.a. 2007/2008 CICLO DI SEMINARI i seminari Il Master in Formazione interculturale,

Dettagli

La RE.A.DY oggi! Incontro Annuale RE.A.DY ottobre - Torino. Segreteria nazionale RE.A.DY

La RE.A.DY oggi! Incontro Annuale RE.A.DY ottobre - Torino. Segreteria nazionale RE.A.DY Segreteria nazionale RE.A.DY La RE.A.DY oggi! a cura della Segreteria nazionale Città di Torino Servizio LGBT Incontro Annuale RE.A.DY 2013 28-29 ottobre - Torino oggi: 67 partner (situazione al 28/10/2013)!

Dettagli

Università: Università Roma Tre (Capofila), Torino, Verona, Bologna, Roma Sapienza, Foggia, Palermo PRIN

Università: Università Roma Tre (Capofila), Torino, Verona, Bologna, Roma Sapienza, Foggia, Palermo PRIN Università: Università Roma Tre (Capofila), Torino, Verona, Bologna, Roma Sapienza, Foggia, Palermo PRIN 2013-2016 Successo formativo, inclusione e coesione sociale: strategie innovative, ICT e modelli

Dettagli

Tabella di dettaglio assunzioni docenti I grado 2012/2013

Tabella di dettaglio assunzioni docenti I grado 2012/2013 Tabella di dettaglio assunzioni docenti I grado 2012/2013 Regione Provincia Classe di Assunzioni concorso previste Abruzzo Chieti A028 3 Abruzzo Chieti A030 2 Abruzzo Chieti A032 0 Abruzzo Chieti A033

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R

F O R M A T O E U R O P E O P E R F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo SCIUTO ALFIA, Pina, Aurora, Patrizia 760/A, Via Etnea, 95128, Catania, Italia Telefono 3285303625

Dettagli

AeCI - Aereo Club d'italia - 01 Dati provinciali assoluti 2001

AeCI - Aereo Club d'italia - 01 Dati provinciali assoluti 2001 territoriali (altri altri nuclei motore / diporto modell. (amatori) aggregati tesserati nuclei) vela o sportivo PIEMONTE TORINO 1 247 26 1 5 6 245 0 0 0 2 247 26 1093 1366 0 VERCELLI 1 150 15 1 0 1 89

Dettagli

DIRIGEN TE DI 2 F CON INCARIC O DI 1 PROFESSI ONISTI LIV.2 PROFESSI ONISTI LIV.1 DIRIGENTE DI 1 F. DIRIGENTE DI 2 F. TOTALE

DIRIGEN TE DI 2 F CON INCARIC O DI 1 PROFESSI ONISTI LIV.2 PROFESSI ONISTI LIV.1 DIRIGENTE DI 1 F. DIRIGENTE DI 2 F. TOTALE UNITA' ORGANIZZATIVA A2 A3 B1 B2 B3 C1 C2 C3 C4 C5 DIRIGEN TE DI 2 F CON INCARIC O DI 1 DIRIGENTE DI 1 F. DIRIGENTE DI 2 F. PROFESSI ONISTI LIV.1 PROFESSI ONISTI LIV.2 TOTALE Automobile Club di Acireale

Dettagli

LA SCUOLA. Servizi Commerciali (3-5 anni) L Offerta Formativa dell Istituto comprende tre indirizzi di studio: Servizi Socio Sanitario (5 anni)

LA SCUOLA. Servizi Commerciali (3-5 anni) L Offerta Formativa dell Istituto comprende tre indirizzi di studio: Servizi Socio Sanitario (5 anni) LA SCUOLA L Offerta Formativa dell Istituto comprende tre indirizzi di studio: Servizi Commerciali (3-5 anni) Servizi Socio Sanitario (5 anni) Servizi Turistici (5 anni) La dislocazione territoriale ed

Dettagli

FIB - Federazione Italiana Bocce - 07 Dati provinciali assoluti 2001

FIB - Federazione Italiana Bocce - 07 Dati provinciali assoluti 2001 FIB - Federazione Italiana Bocce - 07 Dati provinciali assoluti 2001 PROVINCIA Società Società Società Tesserati Tesserati Tesserati Tesserati Tesserati Tesserati società generale operatori sportive sportive

Dettagli

Morosità / Altra causa. Regioni. Finita locazione. Necessità locatore TOTALE

Morosità / Altra causa. Regioni. Finita locazione. Necessità locatore TOTALE Situazione regionale Tab. 1 Regioni Necessità locatore Finita locazione causa TOTALE Piemonte 0 3 172 216 3.385 3.144 6.920 65,79 13.519 55,84 4.992 143,63 Valle d'aosta 0 0 1 1 68 76 146-4,58 335-19,47

Dettagli

CICLOMOTORI RUBATI CICLOMOTORI RINVENUTI REGIONI PROVINCIE

CICLOMOTORI RUBATI CICLOMOTORI RINVENUTI REGIONI PROVINCIE Piemonte Alessandria 159 102 125 117 85 124 60 40 35 26 27 36 Asti 112 81 75 59 41 45 31 23 42 24 10 13 Biella 87 63 56 65 42 41 13 13 19 21 22 9 Cuneo 150 110 131 134 69 52 19 26 31 35 31 17 Novara 177

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA DELL ISTITUTO COMPRENSIVO 12 BOLOGNA

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA DELL ISTITUTO COMPRENSIVO 12 BOLOGNA PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA DELL ISTITUTO COMPRENSIVO 12 BOLOGNA Premessa Questo protocollo nasce dall esigenza di facilitare l accoglienza degli alunni figli di immigrati, di sostenere gli alunni nella

Dettagli

Valle D'Aosta Aosta Totale

Valle D'Aosta Aosta Totale Piemonte Alessandria 32 25 34 37 28 44 15 4 12 10 16 23 Asti 23 25 15 20 20 22 7 8 11 10 3 8 Biella 15 23 15 8 8 17 0 6 2 1 5 1 Cuneo 33 37 50 44 19 17 9 8 15 14 3 5 Novara 35 36 43 37 16 30 5 8 9 13 6

Dettagli

Valle D'Aosta Aosta Totale

Valle D'Aosta Aosta Totale Statistica furti e rinvenimenti mezzi - 2004 Piemonte Alessandria 39 32 29 52 34 32 17 14 Asti 4 8 5 16 3 4 5 25 Biella 5 9 0 3 3 4 4 3 Cuneo 4 13 15 20 5 8 2 8 Novara 19 29 31 21 8 7 20 11 Torino 243

Dettagli

Gli esperti Ismu. Mariagrazia Santagati. Progetto Interculture - Fondazione Cariplo

Gli esperti Ismu. Mariagrazia Santagati. Progetto Interculture - Fondazione Cariplo Gli esperti Ismu Mariagrazia Santagati Progetto Interculture - Fondazione Cariplo Ruolo e funzioni - Garanti del contenuto che qualifica il Progetto Interculture - sulla base dell assunzione e della condivisione

Dettagli

C U R R I C U L U M VI T AE

C U R R I C U L U M VI T AE C U R R I C U L U M VI T AE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pelazza Giuseppe data di nascita 8 luglio 1954 Struttura Organizzativa Direzione Cultura, Educazione e Gioventù Area Adolescenti, Giovani e Pari

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SASSO MARCONI via Porrettana, SASSO MARCONI tel fax

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SASSO MARCONI via Porrettana, SASSO MARCONI tel fax ISTITUTO COMPRENSIVO DI SASSO MARCONI via Porrettana, 258 40037 SASSO MARCONI tel. 051 841185 fax 051 843224 Relazione finale dell insegnante Romanelli Silvia Titolare di incarico di Funzione Strumentale

Dettagli

Avviso 2/15 2 Scadenza Graduatoria CTS Settoriali/Territoriali Piani Finanziati

Avviso 2/15 2 Scadenza Graduatoria CTS Settoriali/Territoriali Piani Finanziati PIEMONTE VALLE D'AOSTA LIGURIA N Prog. R.u.P. Denominazione Presentatore Punteggio Totale 1 PF1535_PR1000_av_215_2 CONFCOMMERCIO PIEMONTE 940 2 PF1562_PR1000_av_215_2 ASCOM ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA

Dettagli

ORGANIGRAMMA DELL'ISTITUTO

ORGANIGRAMMA DELL'ISTITUTO ORGANIGRAMMA DELL'ISTITUTO DIRIGENTE SCOLASTICO MANUELA SARTORATO COLLABORATORI DEL DIRIGENTE DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI E AMMINISTRATIVI LUISA DE GOBBI SEGRETERIA ALUNNI PROTOCOLLO - COMUNICAZIONI

Dettagli

FACT SHEET A.S. 2016/2017 8) Funzionamento classi in deroga oltre il 30% di alunni con cittadinanza non italiana

FACT SHEET A.S. 2016/2017 8) Funzionamento classi in deroga oltre il 30% di alunni con cittadinanza non italiana FACT SHEET A.S. 2016/2017 8) Funzionamento classi in deroga oltre il 30% di alunni con cittadinanza non italiana Anno scolastico 2016/2017 - Funzionamento classi in deroga oltre il 30% di alunni con cittadinanza

Dettagli

A I DATI GENERALI DELLA SCUOLA DELL EMILIA-ROMAGNA. Studenti con cittadinanza non italiana

A I DATI GENERALI DELLA SCUOLA DELL EMILIA-ROMAGNA. Studenti con cittadinanza non italiana A I DATI GENERALI DELLA SCUOLA DELL EMILIA-ROMAGNA 1 1 FACT SHEET A.6 Studenti con cittadinanza non italiana L integrazione degli alunni stranieri nella scuola italiana si riferisce a principi di inclusione

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI DIREZIONE GENERALE DELL'IMMIGRAZIONE DIV. II DPCM 30.11.2010 - Domande e quote di conversione: da permesso di soggiorno CE per soggiornanti lungo periodo

Dettagli

Det n /2016 Class. 284 COMUNE DI CESENA. DETERMINAZIONE n. 1547/2016 SETTORE SCUOLA, SPORT E PARTECIPAZIONE

Det n /2016 Class. 284 COMUNE DI CESENA. DETERMINAZIONE n. 1547/2016 SETTORE SCUOLA, SPORT E PARTECIPAZIONE COMUNE DI CESENA DETERMINAZIONE n. 1547/2016 SETTORE SCUOLA, SPORT E PARTECIPAZIONE UFFICIO AMMINISTRATIVO ED ORGANIZZATIVO PUBBLICA ISTRUZIONE Proponente: LODOVICI MASSIMO OGGETTO: CONTRIBUTO ALLE SCUOLE

Dettagli

ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI

ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI Storia e Società ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI Ass. Cult. Genitori Dante Alighieri Primaria Aiuto agli alunni stranieri di seconda alfabetizzazione. Lavoro di piccolo gruppo Cartacea Dossier

Dettagli

Allegato alla nota prot del 12 agosto Monitoraggio delle attività di educazione stradale svolte dalle scuole statali nell a.s.

Allegato alla nota prot del 12 agosto Monitoraggio delle attività di educazione stradale svolte dalle scuole statali nell a.s. Allegato alla nota prot. 9732 del 12 agosto 2014 Monitoraggio delle attività di educazione stradale svolte dalle scuole statali nell a.s. 2013-2014 Come nel precedente, nell a.s. 2013-2014 il monitoraggio

Dettagli

L UNIONE. FA LA FESTA Scuole di musica e musica nelle scuole. Bologna 9 maggio Festa dell Europa

L UNIONE. FA LA FESTA Scuole di musica e musica nelle scuole. Bologna 9 maggio Festa dell Europa L UNIONE FA LA FESTA Scuole di musica e musica nelle scuole Bologna 9 maggio 2011 - Festa dell Europa Una giornata in Regione di concerti, laboratori, seminari e informazioni sull Europa dei giovani Scuole

Dettagli

Ripartizione della dotazione organica del personale non dirigenziale dell Area dogane dell Agenzia

Ripartizione della dotazione organica del personale non dirigenziale dell Area dogane dell Agenzia Ripartizione della dotazione organica del personale non dirigenziale dell Area dogane dell Agenzia Con determinazione direttoriale n. 22086 dell 8 ottobre 2015 è stata ripartita la dotazione organica complessiva

Dettagli

UNITÀ OPERATIVE TERRITORIALI DI CERTIFICAZIONE, VERIFICA E RICERCA

UNITÀ OPERATIVE TERRITORIALI DI CERTIFICAZIONE, VERIFICA E RICERCA UNITÀ OPERATIVE TERRITORIALI DI CERTIFICAZIONE, VERIFICA E RICERCA PIEMONTE ALESSANDRIA Competenza territoriale per le province di Alessandria, Asti 15121 Alessandria, via A. Gramsci 2 Tel. 0131/252653,

Dettagli

A.T.A. Posti, personale, disponibilità, soprannumero e contingente. Riepilogo nazionale

A.T.A. Posti, personale, disponibilità, soprannumero e contingente. Riepilogo nazionale A.T.A. Posti, personale, disponibilità, soprannumero e contingente Riepilogo nazionale Anno scolastico 2007/08 Titolari Posti Profilo professionale (dati noti al o.d. 14 giugno 2007/08 2007) Disponibilità

Dettagli

Campagna Solleciti REDITA 2011 Suddivisione per Sede INPS

Campagna Solleciti REDITA 2011 Suddivisione per Sede INPS Campagna Solleciti REDITA 2011 Suddivisione per Sede INPS Cod. Sede INPS Totale per Sede Provincia Regione 0100 7.177 AGRIGENTO SICILIA 0101 2.186 AGRIGENTO SICILIA 0200 6.206 ALESSANDRIA PIEMONTE 0300

Dettagli

5Azioni in 5 Poli in Zona 9 a Milano Un progetto di #GenitorialitàSociale per un #WelfarediComunità innovativo

5Azioni in 5 Poli in Zona 9 a Milano Un progetto di #GenitorialitàSociale per un #WelfarediComunità innovativo 5Azioni in 5 Poli in Zona 9 a Milano Un progetto di #GenitorialitàSociale per un #WelfarediComunità innovativo IL PARTENARIATO Capofila: 14 partner: IC Sorelle Agazzi IC Scialoia IC Confalonieri LA RETE

Dettagli

Immigrazione in Italia: l integrazione nella scuola

Immigrazione in Italia: l integrazione nella scuola Technische Universität Dresden 26 settembre 2008 La lezione d italiano: aspetti linguistici, sociali, didattici Corso di aggiornamento per insegnanti d italiano in Sassonia Immigrazione in Italia: l integrazione

Dettagli

PROGETTO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI

PROGETTO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Francavilla di Sicilia Via Napoli, 2 Francavilla di Sicilia(Me) Telefono 0942 981230 c.f.96005620834 c.u.ufal7m

Dettagli

Croce Rossa Italiana

Croce Rossa Italiana Croce Rossa Italiana Fase I OFFERTA DI MOBILITA Dati aggiornati al 10 marzo 2016 ore 12.00... 1 Sezione 1 Partecipazione... 2 Tab. 1.1 - Amministrazioni partecipanti alla rilevazione dei fabbisogni per

Dettagli