APPENDICE. Attestato di qualificazione energetica (e note per la compilazione)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "APPENDICE. Attestato di qualificazione energetica (e note per la compilazione)"

Transcript

1 APPENDICE 1 Attestto di qulificzione energetic (e note per l compilzione) Allegto A del Decreto del Ministro dell Economi e delle Finnze del 19 febbrio Schem di procedur semplifict per l determinzione dell indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle dell edificio Tbelle ggiornte dei vlori limite dell indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle Allegto B del Decreto del Ministro dell Economi e delle Finnze del 19 febbrio 2007 Allegto A del Decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell 11 mrzo Tbell dei vlori limite dell trsmittnz termic Allegto A del Decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell 11 mrzo Sched informtiv per interventi Allegto E del Decreto del Ministro dell Economi e delle Finnze del 19 febbrio Sched informtiv per interventi di instllzione di pnnelli solri e di sostituzione di finestre comprensive di infissi in singole unità immobiliri Schem di procedur semplifict per l determinzione dell indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle dell edificio Allegto F del Decreto del Ministro dell Economi e delle Finnze del 7 prile 2008 Allegto G del Decreto del Ministro dell Economi e delle Finnze del 7 prile Prestzioni delle pompe di clore Allegto H del Decreto del Ministro dell Economi e delle Finnze del 7 prile 2008 Allegto I del Decreto del Ministero dell Economi e delle Finnze del 6 gosto Interventi di riqulificzione energetic Modello di Comuniczione per lvori che proseguono oltre il periodo d impost Provvedimento di pprovzione del Direttore dell Agenzi delle Entrte del 6 mggio

2 1. Attestto di qulificzione energetic (e note per l compilzione) Allegto A del decreto del Ministro dell Economi e delle Finnze del 19 febbrio

3 segue Allegto A del Decreto del Ministro dell Economi e delle Finnze del 19 febbrio

4 NOTE PER LA COMPILAZIONE DELL ALLEGATO A (1) Ubiczione dell edificio - definire l indirizzo preciso dell immobile con provinci, comune e Cp, oppure i dti ctstli (codice comune, foglio, mpple sublterno). (2) Dto d indicre ove disponibile (3) Dti del proprietrio (nome, cognome, indirizzo, codice fiscle) (4) Destinzione d uso: secondo rticolo 3 D.P.R. 412/93. (5) Tipologi edilizi: precisre l tipologi dell edificio: (line, torre, schier, villino isolto, bifmilire, plzzin piccol/medi/grnde...); nel cso di pprtmento in condominio: dichirrlo e precisre l tipologi dell edificio e il numero di unità immobiliri presenti; nel cso di unità immobiliri non residenzili fcenti prte di un edificio: dichirrlo e precisre l tipologi dell edificio. (6) Tipologi costruttiv: precisre il procedimento costruttivo dottto per l relizzzione dell immobile (es: murtur portnte, telio in clcestruzzo rmto, telio in cciio, mist, pnnelli prefbbricti ecceter). (7) Volume lordo riscldto; è il volume lordo, espresso in metri cubi, delle prti di edificio riscldte, definito dlle superfici che lo delimitno. (8) Superficie disperdente: è l superficie, espress in metri qudrti, che delimit verso l esterno, ovvero verso vni non dotti di impinti di riscldmento, il volume riscldto V. (10) Superficie utile: superficie nett clpestbile di un edificio, espress in metri qudrti. (11) Eventuli interventi di mnutenzione strordinri o ristrutturzione: indicre l dt e l tipologi degli interventi effettuti, ove tli dti sino disponibili. (12) Anno d instllzione del genertore di clore: indicre ove noto; se l nno d instllzione coincide con l nno di costruzione dell edificio lscire in binco; in cso di più sostituzioni, indicre l dt dell ultim sostituzione. (13) Indicre se trttsi di impinto utonomo o impinto centrlizzto. In quest ultimo cso, indicre se esiste o meno un contbilizzzione del clore per singolo utente. (14) Indicre se trttsi di: termosifoni, pnnelli rdinti, ventilconvettori, ecceter. (15) Indicre se trttsi di distribuzione : colonne montnti, per pino, ecceter. (16) Indicre se l regolzione è effettut con: vlvole termosttiche, centrlin progrmmbile, brucitore modulnte, ecceter. (17) Specificre se l cldi è condenszione o meno. Nel cso in cui non si condenszione, indicre il rendimento l 100% dell potenz nominle del focolre, riportto sul libretto di uso e mnutenzione dell cldi. (18) Indicre se viene usto gs metno, gsolio, Gpl ecceter. (19) Riportre il dto come indicto sull trghett dell cldi, sul libretto di impinto o centrle, o sul libretto di uso e mnutenzione dell cldi. (20) Eventuli interventi di mnutenzione strordinri o ristrutturzione: indicre l dt e l tipologi degli interventi effettuti sull impinto di riscldmento. (21) Zon climtic: come definit ll rticolo 2 del D.P.R. 412/93, nche chiedendo l Comune di ubiczione dell immobile. (22) Grdi giorno: indicre i grdi giorno dell loclità fcendo riferimento ll llegto A del D.P.R. 412/93 e ggiornmenti nche chiedendo l Comune di ubiczione dell immobile. (23) Tipologi di sistemi per l utilizzzione delle fonti rinnovbili: indicre e descrivere l eventule presenz di impinti per l utilizzzione delle fonti rinnovbili (fotovoltici, solre termico, biomss, solri pssivi, ecceter). (24) Richimre, con riferimento ll llegto M del decreto legisltivo 192/05 come modificto dl decreto legisltivo 311/06, le norme tecniche utilizzte per il clcolo dei fbbisogni energetici e dell indice di prestzione. (25) Richimre, con riferimento ll llegto I del decreto legisltivo 192/05 come modificto dl decreto legisltivo 311/06, l metodologi utilizzt per il clcolo dei fbbisogni di energi e dell indice di prestzione energetic. Nel cso di utilizzo del metodo semplificto di cui ll llegto B l presente decreto evidenzire l ppliczione delle Rccomndzioni Cti-R 03/3 ivi richimte. (26) Specificre i vlori dei prmetri climtici utilizzti per il clcolo dei fbbisogni di energi e dell indice di prestzione (Grdi giorno e tempertur estern di progetto). (27) Fornire un descrizione sintetic dell edificio (numero di pini, numero di pprtmento per pino, tipo di prmento esterno, tipo di copertur superiore, ecceter), dell uso cui è dibito. (28) Indicre il risultto ottenuto sull bse dei riferimenti richimti lle note 24,25 e 26. (29) È il prmetro ottenuto come d indiczioni dell not 28 diviso l superficie utile (not 10) o il volume lordo riscldto (not 7). (30) Indicre, in relzione ll ubiczione e ll tipologi dell edificio, i pertinenti vlori limiti previsti dll llegto C, comm 1, del decreto legisltivo 192/05 come modificto dl decreto legisltivo 311/06. (31) Elencre i possibili interventi di migliormento dell efficienz energetic tecnicmente ed economicmente pplicbili ll edificio e i suoi impinti, specificndo l tipologi, il costo indictivo e il risprmio energetico tteso. (32) Dti riferiti l tecnico bilitto che produce l ttestzione di qulificzione energetic. 30

5 2. Schem di procedur semplifict per l determinzione dell indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle dell edificio Allegto B del Decreto del Ministro dell Economi e delle Finnze del 19 febbrio 2007 Schem di procedur semplifict per l determinzione dell indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle dell edificio Si determin l indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle sull bse dei grdi giorno dell loclità di insedimento dell edificio e del suo rpporto di form S/V ttrverso l utilizzo dell tbell 1 dell Allegto C l decreto legisltivo 19 gosto 2005, n. 192: EPlim Per ogni elemento edilizio, fcente prte dell involucro che rcchiude il volume riscldto, si procede l clcolo del prodotto dell singol trsmittnz (U) per l reltiv superficie estern. L sommtori di tli prodotti diviso l sommtori delle superfici esterne fornisce l trsmittnz medi globle propri dell edificio Ug. Ug = (S1 x U1) + (S2 x U2) +.../S1+S2+S3... In relzione i grdi giorno dell loclità dove sorge l edificio si individuno i vlori limite delle trsmittnze, dlle tbelle 2, 3 e 4 dell llegto C l D.Lgs. n. 192/05 si procede l clcolo dell trsmittnz globle limite dell edificio. Ug.lim = (S1 x U1 lim) + (S2 x U2 lim) +.../S1+S2+S3... Dl rpporto tr il vlore delle due trsmittnze globli precedentemente clcolte si ottiene un coefficiente correttivo dimensionle (CC trsm.) che esprime lo scostmento tr l dispersione di clore dll involucro dell edificio d quell mssim mmissibile per quell loclità. CC trsm = Ug/Ug lim Se tle rpporto è minore di uno, per i clcoli successivi si consider CC trsm = 1 Per l impinto di riscldmento si procede ll determinzione del rendimento termico utile ll potenz nominle (dto di trg) del genertore di clore instllto nell edificio (η). Sull bse dell potenz termic instllt (Pn) si procede ll determinzione del corrispondente rendimento minimo mmissibile (ηlim) con l seguente formul: ηlim = 90+2 log.pn Dove il log Pn è il logritmo in bse 10 dell potenz utile nominle del singolo genertore, espress in kw e dove per vlori di Pn mggiori di 400 kw si pplic il limite mssimo corrispondente 400 kw. Con il rpporto tr i due rendimenti si determin il coefficiente correttivo dimensionle (CC) imp. che esprime lo scostmento del rendimento del genertore instllto d quello di riferimento: CC imp. = ηlim/η 31

6 Se tle rpporto è minore di uno, per i clcoli successivi si prende: CC imp. = 1 Con questi elementi si determin il coefficiente globle correttivo edificio-impinto (CC glob.), qule prodotto dei due coefficienti precedentemente clcolti: CC glob. = CC trsm. x CC imp. Attrverso il prodotto del coefficiente globle correttivo edificio-impinto (CC glob.) per l indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle (EPlim), precedentemente determinto, si individu l indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle d ttribuire ll edificio per l su certificzione energetic (EPi c): EPi c = CC glob x EPi lim Per l ppliczione dell presente procedur si pplicno le norme Uni vigenti. Nell impossibilità di reperire le strtigrfie delle preti opche e delle crtteristiche degli infissi possono essere dottti i vlori riportti nelle Rccomndzione CTI-R 03/3 Prestzioni energetiche degli edifici Certificzione Energetic - Esecuzione dell certificzione energetic - Dti reltivi ll edificio - Appendice A. 32

7 3. Tbelle ggiornte dei vlori limite dell indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle Allegto A del Decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell 11 mrzo Vlori pplicbili dl 1 gennio 2008 l 31 dicembre 2009 ) Edifici residenzili dell clsse E1 (clssificzione rt. 3, DPR 412/93), esclusi collegi, conventi, cse di pen e cserme Tbell 1. Vlori limite dell indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle, espresso in kwh/m 2 nno Rpporto di form dell'edificio S/V ZONA CLIMATICA A B C D E F fino oltre ,2 8,5 8,5 12,8 12,8 21,3 21, ,8 46,8 0, b) Tutti gli ltri edifici Tbell 2. Vlori limite dell'indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle espresso in kwh/m 3 nno Rpporto di form dell'edificio S/V ZONA CLIMATICA A B C D E F fino oltre ,2 2,0 2,0 3,6 3, ,6 9,6 12,7 12,7 0,9 8,2 8,2 12,8 12,8 17,3 17,3 22,5 22, Vlori pplicbili dl 1 gennio 2010 ) Edifici residenzili dell clsse E1 (clssificzione rt. 3, DPR 412/93), esclusi collegi, conventi, cse di pen e cserme Tbell 3. Vlori limite dell indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle, espresso in kwh/m 2 nno Rpporto di form dell'edificio S/V ZONA CLIMATICA A B C D E F fino oltre ,2 7,7 7,7 11,5 11,5 19,2 19,2 27,5 27,5 37,9 37,9 0,9 32,4 32,4 43,2 43,2 61,2 61,2 71,3 71,3 94,0 94,0 33

8 b) Tutti gli ltri edifici Tbell 4. Vlori limite dell'indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle espresso in kwh/m 3 nno Rpporto di form dell'edificio S/V ZONA CLIMATICA A B C D E F fino oltre ,2 1,8 1,8 3,2 3,2 5,4 5,4 7,7 7,7 10,3 10,3 0,9 7,4 7,4 11,5 11,5 15,6 15,6 18,3 18,3 25,1 25,1 34

9 4. Tbell dei vlori limite dell trsmittnz termic Allegto B del Decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell 11 mrzo Vlori pplicbili dl 1 gennio 2008 l 31 dicembre 2009 per tutte le tipologie di edifici Tbell 1. Vlori limite dell trsmittnz termic utile U delle strutture componenti l involucro edilizio espress in (W/m 2 K) Zon climtic Strutture opche verticli Strutture opche orizzontli o inclinte Coperture Pvimenti (*) Finestre comprensive di infissi A 0,62 0,38 0,65 4,6 B 0,48 0,38 0,49 3,0 C 0,40 0,38 0,42 2,6 D 0,36 0,32 0,36 2,4 E 0,34 0,30 0,33 2,2 F 0,33 0,29 0,32 2,0 (*) Pvimenti verso locli non riscldti o verso l esterno. 2. Vlori pplicbili dl 1 gennio 2010 per tutte le tipologie di edifici Tbell 2. Vlori limite dell trsmittnz termic utile U delle strutture componenti l involucro edilizio espress in (W/m 2 K) - in vigore fino l 13 mrzo 2010 Zon climtic Strutture opche verticli Strutture opche orizzontli o inclinte Coperture Pvimenti (*) Finestre comprensive di infissi A 0,56 0,34 0,59 3,9 B 0,43 0,34 0,44 2,6 C 0,36 0,34 0,38 2,1 D 0,30 0,28 0,30 2,0 E 0,28 0,24 0,27 1,6 F 0,27 0,23 0,26 1,4 (*) Pvimenti verso locli non riscldti o verso l esterno. 35

10 Tbell 2. Vlori limite dell trsmittnz termic utile U delle strutture componenti l involucro edilizio espress in (W/m 2 K) - in vigore dl 14 mrzo 2010 Zon climtic Strutture opche verticli Strutture opche orizzontli o inclinte Coperture Pvimenti (*) Chiusure pribili e ssimilbili (**) A 0,54 0,32 0,60 3,7 B 0,41 0,32 0,46 2,4 C 0,34 0,32 0,40 2,1 D 0,29 0,26 0,34 2,0 E 0,27 0,24 0,30 1,8 F 0,26 0,23 0,28 1,6 (*) Pvimenti verso locli non riscldti o verso l esterno. (**) Conformemente qunto previsto ll rticolo 4, comm 4, letter c), del decreto del Presidente dell Repubblic 2 prile 2009, n. 59 che fiss il vlore mssimo dell trsmittnz (U) delle chiusure pribili e ssimilbili, quli porte, finestre e vetrine nche se non pribili, comprensive degli infissi. 36

11 5. Sched informtiv per interventi Allegto E del Decreto del Ministro dell Economi e delle Finnze del 19 febbrio 2007 Sched informtiv per interventi di cui ll rticolo 1, comm 344, 345, 346 e 347 dell Legge 27 dicembre 2006, n Dti identifictivi del soggetto che h sostenuto le spese: Se person fisic indicre: codice fiscle, cognome, nome, comune e dt di nscit, sesso; Titolo cui sono stti ftti i lvori: possessore, detentore, contitolre; Se person giuridic indicre: denominzione, prtit IVA, Sede socile; Se gli interventi rigurdno prti comuni condominili indicre: il codice fiscle del condominio e se il soggetto che trsmette l sched informtiv è l mministrtore o un condomino. 2. Dti identifictivi dell struttur oggetto dell intervento: Indicre l ubiczione (denominzione COMUNE, sigl PROV, vi con numero civico, interno, CAP o dti ctstli: cod. comune ctsto, foglio, mpple, sublterno); 3. Identificzione dell tipologi di intervento eseguito: Comm: Preti verticli Superficie m 2 Trsmittnz precedente - ttule W/m 2 K verso esterno o prti non riscldte Si No Preti orizzontli o inclinte Tipo (Pvimenti, soli, flde tetto) Superficie m 2 Trsmittnz precedente - ttule W/m 2 K Verso esterno o prti non riscldte Si No Infissi Tipologi esistente (Legno, lluminio, cciio, mterili plstici, misto; tipo di vetro singolo, doppio bss emissione...) Sostituzione infisso Si No se si indicre l nuov tipologi del telio e del vetro Sostituzione vetro Si No se si indicre l nuov tipologi del vetro Superifcie mq totle vetro e telio Trsmittnz ttule W/m 2 K Solre termico Superficie nett m 2 Tipo instllzione (tetto, pino, fld...) Inclinzione % 37

12 Orientmento N S E O NE NO SE SO Accumulo (litri)... Accumulo snitrio (litri)... Integrzione con riscldmento Si No Integrzione con produzione di cqu cld snitri Si No Fluido di scmbio (cqu, glicole, ltro) Climtizzzione invernle Cldi condenszione e distribuzione bss tempertur/cldi trdizionle Potenz nominle l focolre del nuovo genertore termico kw Potenz nominle l focolre del genertore termico sostituito kw Integrzione con ccumulo di clore Si No Tipo di ccumulo clore: Solre termico, cogenertivo, pomp di clore Trsformzione di impinti centrlizzti per rendere pplicbile l contbilizzzione del clore Tipologi di contbilizzzione del clore previst 4. Risprmio nnuo di energi in fonti primrie previsto con l intervento (kwh) 5. Costo dell intervento di qulificzione energetic l netto delle spese professionli (Euro): 6. Importo utilizzto per il clcolo dell detrzione (Euro): 7. Costo delle spese professionli (Euro): Dt e firm del richiedente Dt e firm del tecnico compiltore 38

13 6. Sched informtiv per interventi di cui ll rticolo 1, comm 345, limittmente gli interventi di sostituzione di finestre comprensive di infissi in singole unità immobiliri e 346 dell Legge 27 dicembre 2006, n. 296 Allegto F del Decreto del Ministro dell Economi e delle Finnze del 7 prile

14 40 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

15 7. Schem di procedur semplifict per l determinzione dell indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle dell edificio Allegto G del Decreto del Ministro dell Economi e delle Finnze del 7 prile

16 42 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

17 43

18 8. Prestzioni delle pompe di clore Allegto H del Decreto del Ministro dell Economi e delle Finnze del 7 prile

19 45

20 46 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

21 Allegto I del Decreto del Ministero dell Economi e delle Finnze del 6 gosto

22 48 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

23 49

24 9. Modello Comuniczione per lvori che proseguono oltre il periodo d impost 50

25 L AGENZIA INFORMA L Guid lle gevolzioni fiscli per il risprmio energetico è stt relizzt dll Agenzi delle Entrte Settore Comuniczione Ufficio Comuniczione Multimedile e Internet Cpo Settore Cpo Ufficio Antonell Gorret Gultiero Esposito Redzione cur dell Ufficio Comuniczione Multimedile e Internet Progetto grfico Stzione Grfic - Agenzi delle Entrte Per ulteriori informzioni e ggiornmenti:

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Decreto del Ministero dello sviluppo economico 11 mrzo 2008 Attuzione dell'rt. 1, comm 24, letter ), dell Legge 24/12/2007, n 244, per l definizione dei vlori limite di fbbisogno di energi primri nnuo

Dettagli

il comma 345, in forza del quale è riconosciuta una detrazione dall imposta

il comma 345, in forza del quale è riconosciuta una detrazione dall imposta Finnziri 2007: decreto ttutivo risprmio energetico Considerto il grnde interesse rigurdnte l finnziri 2007 per il risprmio energetico pubblico il decreto ttutivo l cui interno sono presenti lcune delucidzioni

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO settembre 2010 aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO settembre 2010 aggiornamento l genzi in f orm ggiornmento settembre 2010 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm INDICE INTRODUZIONE 5 1. L AGEVOLAZIONE PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA 6 In cos consiste

Dettagli

REQUISITI ENERGETICI DEGLI EDIFICI. 1. Indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale

REQUISITI ENERGETICI DEGLI EDIFICI. 1. Indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale Allegto C REQUISITI ENERGETICI DEGLI EDIFICI 1. Indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle 1.1 Edifici residenzili dell Clsse E1, esclusi collegi, conventi, cse di pen e cserme Tbell 1.1

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con Il Ministro dell Economi e delle Finnze di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l rticolo 1 dell legge 27 dicembre 2006, n. 296, recnte legge finnziri per il 2007 (di seguito: legge

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO: LE AGEVOLAZIONI 55%

RISPARMIO ENERGETICO: LE AGEVOLAZIONI 55% RISPARMIO ENERGETICO: LE AGEVOLAZIONI 55% Pgin stmpt dl sito internet WWW.ILMILLESIMOSRL.IT - pg. 1 Introduzione L legge finnziri per il 2007 (legge 27 dicembre 2006, n. 296) h introdotto importnti gevolzioni

Dettagli

INCENTIVI FISCALI RISPARMIO ENERGETICO AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF / IRES DEL 65%

INCENTIVI FISCALI RISPARMIO ENERGETICO AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF / IRES DEL 65% INCENTIVI FISCALI RISPARMIO ENERGETICO AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF / IRES DEL 65% IN COSA CONSISTE? L gevolzione consiste nel riconoscimento di detrzioni dll impost IRPEF / IRES,

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI

RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI COME FACCIO A RISPARMIARE ENERGIA? COME FACCIO AD AVERE AGEVOLAZIONI? COME UTILIZZARE LE ENERGIE ALTERNATIVE? INSERTO A CURA DI CONFCONSUMATORI DELL EMILIA ROMAGNA Decreto

Dettagli

AVVISO LEGALE. Testo coordinato vigente al 06 settembre 2011. D.M. 19 febbraio 2007.

AVVISO LEGALE. Testo coordinato vigente al 06 settembre 2011. D.M. 19 febbraio 2007. AVVISO LEGALE Il presente testo non h crttere di ufficilità. L unico testo ufficile definitivo che prevle in cso di discordnz è quello pubblicto sull Gzzett Ufficile dell Repubblic Itlin mezzo stmp. Testo

Dettagli

Oggetto dell'attestato

Oggetto dell'attestato DATI GENERALI Destinzione d'uso Nuov costruzione Oggetto dell'ttestto Residenzile Intero edificio Pssggio di proprietà Non residenzile Unità immobilire Loczione Gruppo di unità immobiliri Ristrutturzione

Dettagli

Disposizioni inerenti all efficienza energetica in edilizia Regione Lombardia DGR 8745 del 22 dic 2008

Disposizioni inerenti all efficienza energetica in edilizia Regione Lombardia DGR 8745 del 22 dic 2008 Attività di di FORMAZIONE tecnici comunli Disposizioni inerenti ll efficienz energetic in edilizi Regione Lombrdi DGR 8745 del 22 dic 2008 BANDO CARIPLO Audit Energetico degli edifici comunli AUDIT AUDITEECERTIFICAZIONE

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm ggiornt con l legge finnziri 2008 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AIORNATA CON LA LEE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 l genzi in f orm

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi ggiornmento 2009 in f orm LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AIORNATA CON IL D.L. N. 185/2008 E DECRETO DEL MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DEL 6 AGOSTO 2009 l genzi in

Dettagli

.TTESTATO DJ "ERGETiCA DEGLI EDIFI. Q Gruppo di unità immobiliari. Ventilazione meccanica. Prod. acqua calda sanitaria

.TTESTATO DJ ERGETiCA DEGLI EDIFI. Q Gruppo di unità immobiliari. Ventilazione meccanica. Prod. acqua calda sanitaria CODICE IDENTIHC DTI GENERLI.TTESTTO DJ "ERGETiC DEGLI EDIFI Destinzione d'uso y^ Residenzile PI Non residenzile Clssificzione D.P.it 41 2/93: il(l) bitzioni dibite o residenz con crotiere continutivo Oggetto

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi ggiornmento 2009 in f orm LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AIORNATA CON IL D.L. N. 185/2008 E DECRETO DEL MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DEL 6 AGOSTO 2009 l genzi in

Dettagli

PARTE SECONDA Adempimenti D.Lgs. 311/06

PARTE SECONDA Adempimenti D.Lgs. 311/06 COMUNE DI PADOVA SETTORE EDILIZIA PRIVATA GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLE NORME TRANSITORIE DI CUI AL D.LGS. N.192 DEL 19 AGOSTO 2005 E AL D.LGS. N.311 DEL 29 DICEMBRE 2006 PARTE SECONDA Adempimenti D.Lgs.

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI 2014 COME OTTENERE GLI INCENTIVI SUGLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

DETRAZIONI FISCALI 2014 COME OTTENERE GLI INCENTIVI SUGLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI DETRAZIONI FISCALI 2014 COME OTTENERE GLI INCENTIVI SUGLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI 2 INTRODUZIONE Le detrzioni fiscli previste dll Legge di Stbilità 2014 L Legge di Stbilità

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO settembre 2010 aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO settembre 2010 aggiornamento l genzi in f orm ggiornmento settembre 2010 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm ggiornmento settembre 2010 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO dicembre aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO dicembre aggiornamento l genzi in f orm ggiornmento dicembre 2011 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm ggiornmento dicembre 2011 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE

Dettagli

Guida alle agevolazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica. - Luglio 2009 -

Guida alle agevolazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica. - Luglio 2009 - Guid lle gevolzioni fiscli per gli interventi di riqulificzione energetic - Appendice Guid lle gevolzioni fiscli per gli interventi di riqulificzione energetic - Luglio 2009 - APPENDICE Normtiv di legge,

Dettagli

Detrazione fiscale 55%

Detrazione fiscale 55% Istruzioni per l uso Detrzione fiscle 55% Gli interventi gevolti, le spese detribili, gli dempimenti edizione 2009 Crissimi Soci, poco dopo l pubbliczione dell prim edizione dell opuscolo ANGAISA Istruzioni

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO aggiornamento l genzi ggiornmento 2009 in f orm LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm ggiornmento 2009 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE 5 1. L AGEVOLAZIONE

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO luglio aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO luglio aggiornamento l genzi in f orm ggiornmento luglio 2011 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l genzi in f orm ggiornmento luglio 2011 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE

Dettagli

Facoltà di Architettura

Facoltà di Architettura Università degli studi di Cgliri Fcoltà di Architettur Diprtimento di ingegneri del territorio Sezione dell Fisic tecnic WWW.FISICATECNICA UNICA.IT Punti Crdine nell Certificzione Energetic ed efficienz

Dettagli

PARTE PRIMA Adempimenti D.Lgs. 192/05

PARTE PRIMA Adempimenti D.Lgs. 192/05 COMUNE DI PADOVA SETTORE EDILIZIA PRIVATA GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLE NORME TRANSITORIE DI CUI AL D.LGS. N.192 DEL 19 AGOSTO 2005 E AL D.LGS. N.311 DEL 29 DICEMBRE 2006 PARTE PRIMA Adempimenti D.Lgs.

Dettagli

LEGENDA DEI COLORI CONTENUTI NEL TESTO

LEGENDA DEI COLORI CONTENUTI NEL TESTO LEGENDA DEI COLORI CONTENUTI NEL TESTO NERO : testo del Decreto 19.02.2007 BLU : testo del Decreto 26.10.2007 VERDE : testo del Decreto 11.03.2008 ROSSO : testo del Decreto 07.04.2008 Copyright EDILCLIMA

Dettagli

Allegato A (Articolo 2) (1)

Allegato A (Articolo 2) (1) Allegto A (Articolo 2) (1) (1) Allegto sostituito dll'rt. 8, comm 1, D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311, decorrere dl 2 febbrio 2007, modificto dll'rt. 7, comm 1, lett. ) e b), D.M. 26 giugno 2009 e dll'rt.

Dettagli

Gazzetta Ufficiale 1 febbraio 2007, n Supplemento Ordinario n. 26. [Preambolo]

Gazzetta Ufficiale 1 febbraio 2007, n Supplemento Ordinario n. 26. [Preambolo] www.sistem24immobili.ilsole24ore.com Decreto legisltivo 29 dicembre 2006, n. 311 Gzzett Ufficile 1 febbrio 2007, n. 26 - Supplemento Ordinrio n. 26 Disposizioni correttive ed integrtive l Decreto Legisltivo

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI E SOSTENIBILITÀ ENERGETICA

AGEVOLAZIONI FISCALI E SOSTENIBILITÀ ENERGETICA Mrco Codzzi AGEVOLAZIONI FISCALI E SOSTENIBILITÀ ENERGETICA NUOVE COSTRUZIONI E RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE Gli interventi per l riqulificzione energetic degli edifici Procedure prtiche per le detrzioni

Dettagli

Epigrafe. Premessa. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 (1).

Epigrafe. Premessa. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 (1). D.Lgs. 29-12-2006 n. 311 Disposizioni correttive ed integrtive l D.Lgs. 19 gosto 2005, n. 192, recnte ttuzione dell direttiv 2002/91/CE, reltiv l rendimento energetico nell'edilizi. Pubblicto nell Gzz.

Dettagli

Corso di Componenti e Impianti termotecnici IL PROGETTO TERMOTECNICO PARTE SECONDA

Corso di Componenti e Impianti termotecnici IL PROGETTO TERMOTECNICO PARTE SECONDA IL PROGETTO TERMOTECNICO PARTE ECONDA 1 I ponti termici Il ponte termico può essere definito come: un elemento di elevt conduttività inserito in un prete o elemento di prete di minore conduttività. I ponti

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2009

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2009 TABELLA DEGLI ANNO 009 criteri di ppliczione. Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo le norme degli strumenti urbnistici vigenti (rt. 7 c. 0 L.R./05);

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2010

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2010 TABELLA DEGLI ANNO 00 criteri di ppliczione. Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo le norme degli strumenti urbnistici vigenti (rt. 7 c. 0 L.R./05);

Dettagli

TITOLO I PRINCIPI GENERALI

TITOLO I PRINCIPI GENERALI Decreto Legisltivo 19 gosto 2005 n. 192 ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 2002/91/CE RELATIVA AL RENDIMENTO ENERGETICO NELL EDILIZIA (GU n. 222 del 23 settembre 2005 S.O. n. 158) TITOLO I PRINCIPI GENERALI Art.

Dettagli

P43. Stato del recepimento della direttiva 2002/91/CE (Rendimento energetico degli edifici) a gennaio [Country review]

P43. Stato del recepimento della direttiva 2002/91/CE (Rendimento energetico degli edifici) a gennaio [Country review] [Country review] P43 22-03-2007 Mrcello Antinucci, Ginmrio Vrl, Giulino Dll O RENAEL Itly www.buildingspltform.eu Stto del recepimento dell direttiv 2002/91/CE (Rendimento energetico degli edifici) gennio

Dettagli

Il rendimento energetico in edilizia secondo il D.Lgs. 311/06

Il rendimento energetico in edilizia secondo il D.Lgs. 311/06 Il rendimento energetico in edilizi secondo il D.Lgs. 311/06 rch. Crmel Plmieri Convenzione mondile sul clim di Kyoto del 1997 Si fronteggirono tre posizioni Europ, Stti Uniti, Cin e Indi contrpposte.

Dettagli

PROBLEMATICHE LEGATE ALL ENERGIA

PROBLEMATICHE LEGATE ALL ENERGIA Fcoltà di Architettur Ing. Luc Srto Le regole per l efficienz l energetic livello nzionle e l più recente disciplin dell Regione Lombrdi. L certificzione energetic degli edifici: stto dell rte e prospettive

Dettagli

ALLEGATO A. Tecnologie di utilizzo delle fonti rinnovabili, ove presenti. (23) Tipologia di sistemi per l utilizzazione delle fonti rinnovabili:..

ALLEGATO A. Tecnologie di utilizzo delle fonti rinnovabili, ove presenti. (23) Tipologia di sistemi per l utilizzazione delle fonti rinnovabili:.. ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA (dati riferiti alla situazione successiva agli interventi) Dati generali (1) Ubicazione dell edificio:. (2) Anno di costruzione:.. (3) Proprietà dell edificio:..

Dettagli

GESTIONE DELL ENERGIA A.A II PROVA INTERMEDIA, 11 Luglio 2007

GESTIONE DELL ENERGIA A.A II PROVA INTERMEDIA, 11 Luglio 2007 II PROVA INTERMEDIA, 11 Luglio 2007 1- Economi bst su risorse non rinnovbili. Illustrre l influenz sul prezzo del petrolio dei costi di estrzione in generle e nel cso di costi di estrzione costnti ricvre

Dettagli

ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA (dati riferiti alla situazione successiva agli interventi)

ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA (dati riferiti alla situazione successiva agli interventi) Comune di Bubbiano Provincia di Milano N.P.G. Area Tecnica Piazza Vittorio Veneto,16 C.A.P. 20080 Tel. 02 90848838 Fax 02 90849018 e-mail: tecnico@comune.bubbiano.mi.it ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA

Dettagli

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8)

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8) COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionle 18 febbrio 2010, n. 8) N Prot. VARIAZIONE...del (d compilrsi cur dell ufficio competente) Al Comune di.. Il/L sottoscritto/: Cognome Nome Dt

Dettagli

Vuoi un software per la certificazione energetica degli edifici che ti garantisca la massima affidabilità? Scegli il N.1!

Vuoi un software per la certificazione energetica degli edifici che ti garantisca la massima affidabilità? Scegli il N.1! Prestzioni Energetiche e Certificzione Vuoi un softwre per l certificzione energetic degli edifici che ti grntisc l mssim ffidbilità? Scegli il N.1! L verific delle prestzioni energetiche degli edifici

Dettagli

PIANO REGOLATORE GENERALE

PIANO REGOLATORE GENERALE REGIONE SICILIA COMUNE DI ACI BONACCORSI PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE REGOLAMENTO DI BIOARCHITETTURA ALLEGATO: PROGETTISTA: 4 Versione ggiornt l D.D.G. n.13 del 12/02/2013 Arch. Luci Colosi Comune

Dettagli

. Rxt-90 smaltata nera

. Rxt-90 smaltata nera TERMOCUCINE SERIE Rxt/Rxtd Rxt-60 Rxt-80 Rxt-90 Bse (mm) 600 800 900 Altezz (mm) 850/860 850/860 850/860 Profondità (mm) 600 600 600 Altezz zoccolo di serie (mm) 100 100 100 Peso (Kg) 179 218 229 Pistr

Dettagli

Evoluzione della legislazione sull efficienza energetica La certificazione energetica degli edifici. Ministero dello sviluppo economico

Evoluzione della legislazione sull efficienza energetica La certificazione energetica degli edifici. Ministero dello sviluppo economico COMUNE DI BERGMO Evoluzione della legislazione sull efficienza energetica La certificazione energetica degli edifici Bergamo 21 giugno 2007 Roberto MONET Ministero dello sviluppo economico DGERM Segreteria

Dettagli

Comune di Tradate Edilizia Privata

Comune di Tradate Edilizia Privata Comune di Tradate Edilizia Privata Adempimenti D.Lgs. 192/05 e D.Lgs. 311/06 ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA del Ministero dell Economia Conforme all Allegato A al D.M. 19 febbraio 2007 Dati riferiti

Dettagli

DI OFFERTA FORMATIVA:

DI OFFERTA FORMATIVA: Stndrd di Percorso Formtivo Corso di formzione per l bilitzione di tecnici certifictori esclusivmente in mteri di certificzione energetic degli edifici i sensi del DPR 16 prile 2013, n. 75, rt. 2, commi

Dettagli

riqualificazione energetica degli edifici

riqualificazione energetica degli edifici riqulificzione energetic degli edifici Riqulificzione energetic degli edifici ostenibilità L impiego di risorse non rinnovbili e l produzione di inquinnti hnno superto l sogli dei limiti sostenibili dll

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2012

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2012 TABELLA DEGLI ANNO 0 criteri di ppliczione. Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo le norme degli strumenti urbnistici vigenti (rt. 7 c. 0 L.R./05).

Dettagli

TITOLO I Principi generali. Art. 1 (Finalità)

TITOLO I Principi generali. Art. 1 (Finalità) Decreto legisltivo 19 gosto 2005, n. 192, Attuzione dell direttiv 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizi integrto con il Decreto legisltivo 29 dicembre 2006, n. 311, Disposizioni correttive ed

Dettagli

Il nuovo calcolo. delle dispersioni termiche. Linee guida all applicazione del D.Lgs. 192/2005. A cura della redazione di BibLus-net.

Il nuovo calcolo. delle dispersioni termiche. Linee guida all applicazione del D.Lgs. 192/2005. A cura della redazione di BibLus-net. Il nuovo clcolo delle dispersioni termiche Linee guid ll ppliczione del D.Lgs. 192/2005 A cur dell redzione di BibLus-net 2 Edizione ACCA IL NUOVO CALCOLO DELLE DISPERSIONI TERMICHE Linee Guid ll ppliczione

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 19 agosto 2005, n. 192 Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell edilizia COORDINATO CON:

DECRETO LEGISLATIVO 19 agosto 2005, n. 192 Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell edilizia COORDINATO CON: Testo coordinto D.Lgs. 192/2005 e s.m.i. - Mrzo 2015 DECRETO LEGISLATIVO 19 gosto 2005, n. 192 Attuzione dell direttiv 2002/91/CE reltiv l rendimento energetico nell edilizi COORDINATO CON: DECRETO DEL

Dettagli

ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA

ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA Decreto Legislativo 19 agosto 2005 N.192 così come modificato dal Decreto Legislativo 29 dicembre 2006 N.311 OGGETTO: Fabbricato a destinazione sito a in Via.. IDENTIFICAZIONE

Dettagli

FACSIMILE. Mod. DC14 ALLEGATI OBBLIGATORI ALLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ. Verifica di tenuta/collaudo impianti gas

FACSIMILE. Mod. DC14 ALLEGATI OBBLIGATORI ALLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ. Verifica di tenuta/collaudo impianti gas Mod. DC14 ALLEGATI OBBLIGATORI ALLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Verific di tenut/colludo impinti gs (Sez. III Qudro B Sez. IV) Art. 7, comm 2, del Decreto 22 gennio 2008, n. 37- Deliber 40 / 04 e ss.mm.i.

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 19 agosto 2005, n. 192: "Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell edilizia"

DECRETO LEGISLATIVO 19 agosto 2005, n. 192: Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell edilizia DECRETO LEGISLATIVO 19 gosto 2005, n. 192: "Attuzione dell direttiv 2002/91/CE reltiv l rendimento energetico nell edilizi" Coordinto con DECRETO LEGISLATIVO 29 dicembre 2006, n. 311: "Disposizioni correttive

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA TESTO COORDINATO DECRETO LEGISLATIVO 19 gosto 2005. n. 192 Attuzione dell direttiv 2002/91/CE reltiv l rendimento energetico nell edilizi. (Coordinto con il Decreto Legisltivo 29 dicembre 2006, n.311:

Dettagli

R30. R30 64,5-119,4 kw Dir. Rend. 92/42/CEE

R30. R30 64,5-119,4 kw Dir. Rend. 92/42/CEE 6 7 8 1 15 16 R30 64,5-119,4 kw Dir. Rend. 9/4/CEE Descrizione del prodotto Codici prodotto e prezzi Proposte di sistem RENDMX ccessori Funzionlità e regolzioni Dti Tecnici Dimensioni di ingombro e ttcchi

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014 TABELLA DEGLI ANNO 04 criteri di ppliczione (estrtto rt. 5ter, lett. "" del Regolmento Edilizio vigente) Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo

Dettagli

Efficienza energetica nell edilizia Allegato, parte prima Evoluzione normativa energetica e opportunità di incentivazione per gli interventi in

Efficienza energetica nell edilizia Allegato, parte prima Evoluzione normativa energetica e opportunità di incentivazione per gli interventi in 1 Efficienz energetic nell edilizi Allegto, prte prim Evoluzione normtiv energetic e opportunità di incentivzione per gli interventi in edilizi 2 1Efficienz energetic nell edilizi Allegto, prte prim Evoluzione

Dettagli

Il sottoscritto codice fiscale in qualità di 1 dell impresa/società con sede legale in 2

Il sottoscritto codice fiscale in qualità di 1 dell impresa/società con sede legale in 2 ALLEGATO 3 Dimensioni dell impres Dichirzione sostitutiv dell tto di notorietà (rt. 47 DPR 445 del 28 dicembre 2000) Il sottoscritto codice fiscle in qulità di 1 dell impres/società con sede legle in 2

Dettagli

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO D restituire 60 giorni prim dell inizio dell evento PREVENZIONE INCENDI REZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI DATI DA COMPILARE OBBLIGATORIAMENTE A CURA DEL PARTECIPANTE:

Dettagli

Residenziale Intero edificio Passaggio di proprietà Non residenziale Unità immobiliare Locazione

Residenziale Intero edificio Passaggio di proprietà Non residenziale Unità immobiliare Locazione DATI GENERALI Destinzione 'uso Oggetto ell'ttestto Nuov costruzione Resienzile Intero eificio Pssggio i proprietà Non resienzile Unità immobilire Loczione Clssificzione D.P.R. 412/93: E1(1) bitzioni ibite

Dettagli

Vuoi un software per la certificazione energetica degli edifici che ti garantisca la massima affidabilità? Scegli il N.1!

Vuoi un software per la certificazione energetica degli edifici che ti garantisca la massima affidabilità? Scegli il N.1! Prestzioni Energetiche e Certificzione Vuoi un softwre per l certificzione energetic degli edifici che ti grntisc l mssim ffidbilità? Scegli il N.1! Con TerMus ottieni l APE secondo le nuove linee guid

Dettagli

MANUALE DEL CERTIFICATORE ENERGETICO

MANUALE DEL CERTIFICATORE ENERGETICO Vincenzo Mnno Mri Cristin Spdfor MANUALE DEL CERTIFICATORE ENERGETICO GUIDA ALLA NUOVA PROFESSIONE AIORNATA CON IL QUINTO CONTO ENERGIA E CON LA UNI TS 11300/PARTE 4 TERZA EDIZIONE SOFTWARE INCLUSO NORMATIVA,

Dettagli

FORMULE DI AGGIUDICAZIONE

FORMULE DI AGGIUDICAZIONE Mnule di supporto ll utilizzo di Sintel per stzione ppltnte FORMULE DI AGGIUDICAZIONE gin 1 di 18 Indice AZIENDA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI - ARCA S.p.A. 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Mtrice modlità offert/modlità

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Testo coordinto D.Lgs. 192/2005 DECRETO LEGISLATIVO 19 gosto 2005, n. 192: "Attuzione dell direttiv 2002/91/CE reltiv l rendimento energetico nell edilizi" Coordinto con il Decreto Legisltivo 29 dicembre

Dettagli

MANUALE DEL CERTIFICATORE ENERGETICO

MANUALE DEL CERTIFICATORE ENERGETICO Vincenzo Mnno Mri Cristin Spdfor MANUALE DEL CERTIFICATORE ENERGETICO GUIDA ALLA NUOVA PROFESSIONE AIORNATA AL D.M. 5 MAIO 2011 (QUARTO CONTO ENERGIA) CD-ROM INCLUSO NORMATIVA, FORMULARI, SIMULAZIONI D

Dettagli

Copyright by Allestimenti Palladio snc

Copyright by Allestimenti Palladio snc I principli tipi d interventi mmessi ll detrzione Irpef del 36% Ecco un elenco esemplifictivo d interventi mmissibili fruire dell detrzione Irpef. In ogni cso, deve essere verifict l conformità lle normtive

Dettagli

Fisica Tecnica Ambientale

Fisica Tecnica Ambientale Università degli Studi di Perugi Sezione di Fisic Tecnic Fisic Tecnic Ambientle Lezione del 11 mrzo 2015 Ing. Frncesco D Alessndro dlessndro.unipg@cirif.it Corso di Lure in Ingegneri Edile e Architettur

Dettagli

Testo coordinato del D.Lgs. n. 192/05. con tutte le modifiche legislative fino al Decreto rinnovabili (decreto 3.3.2011, n. 28)

Testo coordinato del D.Lgs. n. 192/05. con tutte le modifiche legislative fino al Decreto rinnovabili (decreto 3.3.2011, n. 28) Testo coordinto del D.Lgs. n. 192/05 con tutte le modifiche legisltive fino l Decreto rinnovbili (decreto 3.3.2011, n. 28) Copyright EDILCLIMA S.r.l. 2012 Vi Vivldi 7 28021 Borgomnero (NO) Tel. 0322.835816

Dettagli

SEZIONE 1 - DATI E INFORMAZIONI UTILI SULL IMPIANTO Rapporto Tecnico di Verifica (RTV) n

SEZIONE 1 - DATI E INFORMAZIONI UTILI SULL IMPIANTO Rapporto Tecnico di Verifica (RTV) n RAPPORTO TECNICO DI VERIFICA (RTV) Per impinti limentti gs, per uso domestico, in esercizio sserviti d pprecchi di utilizzzione con singol portt termic nominle 5 kw - Conforme l prospetto A.1 dell APPENDICE

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI STATO DELL ARTE Vincenzo Lttnzi LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI STATO DELL ARTE L legge 10/91 prevedev l emnzione, entro 90 giorni di un decreto ttutivo

Dettagli

Dichiarazione di Conformità con allegati obbligatori n data rilasciata dall Impresa/Ditta (ragione sociale) con sede in Via n CAP

Dichiarazione di Conformità con allegati obbligatori n data rilasciata dall Impresa/Ditta (ragione sociale) con sede in Via n CAP Distribuito d Tems Solutions - Abbdi Lrin (LC) - Tel. 041.7178 - www.et-em.com - I contenuti normtivi sono curti d e-trining - Milno - Mod. RTV29 SEZIONE 1 - DATI E INFORMAZIONI UTILI SULL IMPIANTO Rpporto

Dettagli

DUOSTEEL 25. Canne Fumarie Doppia Parete Coibentazione 25 mm. Canne fumarie in acciaio Inox

DUOSTEEL 25. Canne Fumarie Doppia Parete Coibentazione 25 mm. Canne fumarie in acciaio Inox Cnne Fumrie Doppi Prete Coibentzione 25 mm Cnne fumrie in cciio Inox CERTIFICAZIONI Cnne fumrie Doppi Prete INDICE 1 Elemento diritto mm 250... pg. 4 2 Elemento diritto mm 500... pg. 4 3 Elemento dritto

Dettagli

Elettricità e riscaldamento, nella media potenza.

Elettricità e riscaldamento, nella media potenza. RISCALDAMENTO A PELLET Pellemtic e-mx Elettricità e riscldmento, nell medi potenz. www.okofen-e.com Pellemtic e-mx d prte del consumtore gioc un ruolo fondmentle non solo nel settore privto. Anche nelle

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI STATO DELL ARTE VERSO LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI STATO DELL ARTE VERSO LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI SEMINRIO DI IORNMENTO EFFICIENZ ENERGETIC DEGLI EDIFICI VERSO L CERTIFICZIONE ENERGETIC DEGLI EDIFICI: STTO DELL RTE, PROSPETTIVE, METODOLOGIE DI CLCOLO ED ESEMPI PPLICTIVI L CERTIFICZIONE ENERGETIC DEGLI

Dettagli

Catalogo Tecnico R PANEL PIASTRE RADIANTI A BASSA TEMPERATURA CLASSE A R PANEL. Modello Scaldasalviette da ST2 a ST9 R PANEL. Modello Orizzontale

Catalogo Tecnico R PANEL PIASTRE RADIANTI A BASSA TEMPERATURA CLASSE A R PANEL. Modello Scaldasalviette da ST2 a ST9 R PANEL. Modello Orizzontale R PANEL PIASTRE RADIANTI A BASSA TEMPERATURA CLASSE A R PANEL Modello Scldslviette d ST2 ST9 R PANEL Modello Orizzontle R PANEL Modello Sottofinestr verticle d ST2 d ST9 R PANEL è intermente costruit in

Dettagli

NEXT OUTDOOR EVO NEW. Comando a distanza FINO A

NEXT OUTDOOR EVO NEW. Comando a distanza FINO A NEXT OUTDOOR EVO A GAS ISTANTANEO A CAMERA APERTA A TIRAGGIO FORZATO 11 / 16 / 20 / 24 / Termosttico: controllo modulnte dell tempertur trmite sonde NTC consentendo elevti stndrd in termini di risprmio

Dettagli

SCIA per VARIAZIONE DEI DATI dell agenzia viaggi e turismo

SCIA per VARIAZIONE DEI DATI dell agenzia viaggi e turismo ALLEGATO B All Ufficio SUAP del Comune di Vi Cp e Città Mil pec D inoltrre mezzo Post Elettronic Certifict e con Firm Digitle secondo qunto previsto dll'rt. 2 del DPR 160/2010 e dll'rt. 3 dell L.R.10/2012

Dettagli

AREA TECNICA RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA'

AREA TECNICA RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA' RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA' (rticoli 24 e 25 del d.p.r. n. 380 del 2001) Riservto ll Ufficio ESTREMI DI RIFERIMENTO ARCHIVIAZIONE: Prtic Edilizi: n. del / / Comune di Miori Sportello Unico Per

Dettagli

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni:

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni: Mod. RED Sede di Domnd n. del Pensione n. ct. nto il stto civile bitnte Prov. CAP vi n. DICHIARA, sotto l propri responsbilità, che per gli nni: A B (brrre l csell reltiv ll propri situzione) NON POSSIEDE

Dettagli

La contabilizzazione dei contributi pubblici alle imprese

La contabilizzazione dei contributi pubblici alle imprese L contbilizzzione dei contributi pubblici lle imprese Forlì, 23 mggio 2007 Fbrizio Bv Università di Torino 2007 Fbrizio Bv 2 Documenti di di riferimento Documenti di riferimento: Principio contbile nzionle

Dettagli

Catalogo Interregionale dell Alta Formazione Edizione 2013 Adeguamento monetario delle tabelle di riferimento per il calcolo dei costi forfettari

Catalogo Interregionale dell Alta Formazione Edizione 2013 Adeguamento monetario delle tabelle di riferimento per il calcolo dei costi forfettari Allegto B) Ctlogo Interregionle dell Alt Formzione Edizione 2013 Adegumento monetrio delle tbelle di riferimento per il clcolo dei costi forfettri Nell mbito del Ctlogo Interregionle Alt Formzione, per

Dettagli

Articolo del C.d.S. Superamento dei tempi di guida 174 da 150,00 a 599,00 Mancanza/cattivo funzionamento cronotachigrafo

Articolo del C.d.S. Superamento dei tempi di guida 174 da 150,00 a 599,00 Mancanza/cattivo funzionamento cronotachigrafo Confederzione Generle Itlin dei Trsporti e dell Logistic 00198 Rom - vi Pnm 62 tel.068559151-3337909556 - fx 068415576 e-mil: confetr@confetr.com - http://www.confetr.com Rom, 3 gennio 2011 Circolre n.4/2011

Dettagli

naturalmente 192 & 311 ieri oggi domani iliz tic d n re

naturalmente 192 & 311 ieri oggi domani iliz tic d n re nturlmente ISOLATO 192 311 & ieri oggi domni rendimento energetico in edilizi NORMATIVE E SOLUZIONI APPLICATIVE ISOLATO con ln di vetro nturlmente ISOLATO crere SOLUZIONI EFFICIENTI di isolmento TERMICO

Dettagli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli Università degli studi di Pvi Fcoltà di Economi.. 2010-20112011 Sezione 26 Anlisi dell trsprenz Giovnni Andre Toselli 1 Sezione 26 Trnszioni l di fuori dell normle gestione Operzioni sull struttur finnziri

Dettagli

EDILIZIA ATTESTAZIONE DI ABITABILITA AGIBILITA (ai sensi dell art. 86 Legge regionale Toscana n 1/2005)

EDILIZIA ATTESTAZIONE DI ABITABILITA AGIBILITA (ai sensi dell art. 86 Legge regionale Toscana n 1/2005) EDILIZIA ATTESTAZIONE DI ABITABILITA AGIBILITA (i sensi dell rt. 86 Legge regionle Toscn n 1/2005) comuniczione non soggett d impost di bollo MOD EDUR04 Versione del 21/01/2013 COMUNE DI ROCCALBEGNA UFFICIO

Dettagli

Copertura a falde all estradosso dell ultima soletta

Copertura a falde all estradosso dell ultima soletta Copertur flde ll estrdosso dell ultim solett L isolmento termico dell ultim solett effettuto ll estrdosso costituisce uno dei sistemi di isolmento più dottti nei fbbricti coperti con tetti flde inclinte,

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) per VARIAZIONE DEI DATI dell agenzia viaggi e turismo

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) per VARIAZIONE DEI DATI dell agenzia viaggi e turismo ALLEGATO B All Ufficio SUAP del Comune di Vi Cp e Città Mil pec D inoltrre mezzo Post Elettronic Certifict e con Firm Digitle secondo qunto previsto dll'rt. 2 del DPR 160/2010 e dll'rt. 3 dell L.R.10/2012

Dettagli

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423 Comune di Poviglio Provinci di Reggio Emili Relzione illustrtiv dell Delierzione Consilire di pprovzione, dei coefficienti e prmetri di conversione che ssicurno l equivlenz tr le definizioni e le modlità

Dettagli

Data. Da inviare tramite raccomandata a/r o via pec a: Io sottoscritto / a

Data. Da inviare tramite raccomandata a/r o via  pec a: Io sottoscritto / a D invire trmite rccomndt /r o vi e-mil pec : prestzioni@pec.cssrgionieri.it Io sottoscritto / All Associzione Css Nzionle di Previdenz ed Assistenz fvore dei Rgionieri e Periti commercili Vi Pincin, 35-00198

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEL MARCHIO

REGOLAMENTO PER L USO DEL MARCHIO CERT ing REGOLAMENTO PER L USO DEL MARCHIO Approvto dl Consiglio Direttivo nell sedut del 19 ottobre 2017. L originle firmto è conservto nell rchivio del Direttore dell Certificzione. Regolmento per l

Dettagli

a a a a a a a-- REGOLAMENTO D GRADUAZONE DEGU NCARKH DllRftGENZAU Aree veterinaria sanitaria, profession&e, tecnica ed amministrathia

a a a a a a a-- REGOLAMENTO D GRADUAZONE DEGU NCARKH DllRftGENZAU Aree veterinaria sanitaria, profession&e, tecnica ed amministrathia ZSAM CCAPORME TERAMO REGOLAMENTO D GRADUAZONE DEGU NCARKH DllRftGENZAU Aree veterinri snitri, profession&e, tecnic ed mministrthi Term o, 4 prile 2017 E E -- ndice PREMESSA.3 ARTICOLO i Criteri generli

Dettagli

Testo coordinato. Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n con Decreto Legislativo 29 dicembre 2006, n. 311

Testo coordinato. Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n con Decreto Legislativo 29 dicembre 2006, n. 311 Leggi e Norme Testo coordinto Decreto Legisltivo 19 gosto 005, n. 19 Attuzione dell direttiv 00/91/CE reltiv l rendimento energetico nell edilizi (G.U. 3/9/005 n. - in vigore dl 8/10/005) con Decreto Legisltivo

Dettagli

Visto il testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917;

Visto il testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917; di concerto con Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di seguito: legge finanziaria 2007) e, in particolare: - il comma 344, in forza del quale

Dettagli

D.Lgs. Governo n 192 del 19/08/2005 Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia.

D.Lgs. Governo n 192 del 19/08/2005 Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia. D.Lgs. Governo n 192 del 19/08/2005 Attuzione dell direttiv 2002/91/CE reltiv l rendimento energetico nell'edilizi. Doc. 305B0192.000 di Origine Nzionle emnto/ d: Presidente dell Repubblic e pubblicto/

Dettagli

Allegato B Modello di classificazione dell'attività di Marina Resort

Allegato B Modello di classificazione dell'attività di Marina Resort Allegto B Modello di clssificzione dell'ttività di Mrin Resort CLASSIFICAZIONE DELLE STRUTTURE RICETTIVE ALL ARIA APERTA DENOMINATE MARINA RESORT (L.R. 16/04 e sm.i. e DGR 1198/14) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

Dettagli

EN ) NA)

EN ) NA) 25. L progettzione delle strutture di cciio in cso di incendio secondo i criteri definiti nell prte 1-2 dell Eurocodice 3 (UNI EN 1993-1-2) e nell reltiv Appendice Nzionle (UNI EN 1993-1-2 NA) A cur di:

Dettagli

DUOSTEEL GD. Canne Fumarie Doppia Parete Grandi Diametri Coibentazione 50 mm. Canne fumarie in acciaio Inox

DUOSTEEL GD. Canne Fumarie Doppia Parete Grandi Diametri Coibentazione 50 mm. Canne fumarie in acciaio Inox Cnne Fumrie Doppi Prete Grndi Dimetri Coientzione 50 mm Cnne fumrie in cciio Inox Cnne fumrie Doppi Prete Grndi Dimetri INDICE 1 Elemento diritto mm 500... pg. 3 2 Elemento diritto mm 1000... pg. 3 3 Elemento

Dettagli

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Al termine di ciscun periodo d impost, dopo ver effettuto le scritture di ssestmento e rettific,

Dettagli