Livello di. Indice. 1. Premessa Pag. 1 a 8

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Livello di. Indice. 1. Premessa ... 6. Pag. 1 a 8"

Transcript

1 Livello di benessere organizzativo, grado di condivisione del sistema di valutazionee e valutazione del superiore gerarchico g Sintesii dei risultati dell indagine 2013 svolta sul s personale ASI ai sensi dell art. 14, comma 5 del d.lgs 150/2009 Indice 1. Premessa Dati statistici Area Benessere organizzativo Area Grado di condivisione dell sistema Area Valutazione del superioree gerarchico Dati complessivi per area di indagine Premessa L OIV collegiale ASI ha curato, ai sensi dell art. 14, comma 5 del D.Lgs n. 150/2009, la realizzazione della indagine sul personalee dipendente, utilizzando i Modelli approvati dall A.N.AC. (ex CiVIT) C il , voltaa a rilevare il livello di benessere organizzativo e ill grado di condivisione del sistema di valutazione nonché la valutazione del superiore gerarchico. I risultati di questa prima indagine 2013 sono rappresentati in forma aggregata di d seguito con tabelle e grafici. Ai fini di una maggiore comprensionee dei risultati ottenuti, si ricorda che il modello somministrato prevede per le modalità di risposta la scala Likert con valori compresi tra 1 e 6. Con 1 si haa il valore minimo (minima importanzaa attribuita, per nulla, in totale disaccordo) e 6 il valore massimo (massima importanza attribuita, del tutto, in totale accordo). In linea con quanto indicato dall A.N.AC, il valore medio (valore soglia) s sotto il quale si registra un dato negativo è minore a 3.5. Si ricorda che alcune domande sono caratterizzate da polarità negative per le quali l A.NAC ha invertito la scala dei valori per garantire omogeneità di trattamento delle risposte e nel calcolo dei valorii medi. 2. Dati statistici L OIV ha trasmesso l invito a partecipare all indagine a 229 unità di personalee coinvolto, utilizzando il software s Lime Survey (http://www.limesurvey.org/en/). Il personale coinvolto si articola in dipendenti a tempo determinato e indeterminato, assegnisti, borsisti e comandati presenti in ASI almeno dal Hanno risposto all indagine 124 partecipanti di cui 109 hanno compilato il questionario e 15 hanno comunicato l intenzione di non partecipare. La percentuale di risposta registrata è dunque pari al 54% del personale coinvolto (124/229), con una percentuale di questionari compilati pari al 48% (109/229). Il numero massimo di risposte degli uomini è pari 54 su109 mentre quello delle donne è pari a 55 su 109. OIV collegiale ASI in prorogatio RS-OIV-IP del 16 aprile 2014 Pag. 1 a 8

2 Figura 1 - Indicazioni di compilazione Nelle domande del questionario per l indagine sul benessere è stato richiesto ai partecipanti la propria valutazione attraverso una scala sempre identica che impiega 6 classi in ordine crescente (punteggio da 1 a 6) L intervistato per ogni domanda e/o affermazionee ha espresso il proprio grado di valutazione in relazione a quanto è d accordo o meno conl affermaz zione o a quanto la ritiene importante o non importante Per nulla Del tutto. 5 6 Domanda Indicazione A.N.AC per valutazione risultati*: Dati minori o uguali a 3,50 hanno una valenza critica Dati maggiore di 3,50 hanno una valenza non critica *La rappresentazione deidatidiseguito illustrata tiene conto delle polarità negative di alcune domande (polarità negativa: il punteggio uno ha valenza positiva e il punteggio sei ha valenza negativa).quindiipunteggi relativi a domande con polarità negativesonostati resi omogenei agli altri dati, mediante inversione della scala, ai fini della loro aggregazioneecomparazione Le tabelle seguenti riepilogano i risultati anche in ottica di genere, in quantoo si ricorda che l unico dato anagrafico lasciato obbligatorio è quello uomo-donna. I valorii inferiori alla soglia critica (3,5) sono evidenziati in rosso. Tabella 1 - Valori medi complessivi perr area e genere Media uomo Media donnaa Mediaa complessiva Benessere organizzativo 4,01 3,86 3,93 Grado di condivisione del sistema 3,26 3,15 3,21 Valutazione del proprio superiore gerarchico 4,02 3,78 3,89 3. Area Benessere organizzativo La prima tipologia di indagine riguarda il Benesseree organizzativo inteso come stato di salute di un organizzazione in riferimento alla qualità della vita, al grado di benessere fisico, psicologicoo e sociale della comunità lavorativa, finalizzato al miglioramento qualitativo e quantitativo dei propri risultati. Questa tipologia di indagine è strutturata in nove diversi ambiti da A a I, di cui fanno parte un totale di 51 domande. Le Tabelle seguenti riportano i valori medi per ciascun ambito di analisi. I risultati sulla percezionee del livello di benessere organizzativo, aggregati perr ambiti, sonoo posti in correlazione con il livello medio di importanza attribuita agli stessi ambiti (Figura 1). Tabella 2 - Valori medi del questionario Benesseree organizzativo per ambitoo (da A ad I) OIV collegiale ASI in prorogatio RS-OIV-IP del 16 aprile 2014 Pag. 2 a 8

3 Figura 2 - Media complessiva Media del valore delle risposte (1 6) I L immagine della mia amministrazione H Il senso di appartenenza A Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato B Le discriminazioni C L equità nella mia amministrazione G Il contesto del mio lavoro D Carriera e sviluppo professionale F I miei colleghi E Il mio lavoro Ambiti critici ( 3,5) Figura 3 - Media per genere Il senso di appartenenza H L immagine della mia amministrazione I Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato A 6,00 5,00 4,00 3,00 2,00 1,00 0,00 Le discriminazioni B L equità nella mia amministrazione C Il contesto del mio lavoro G Carriera e sviluppo professionale D I miei colleghi F Il mio lavoro E Media per Ambito UOMO Media per Ambito DONNA OIV collegiale ASI in prorogatio RS-OIV-IP del 16 aprile 2014 Pag. 3 a 8

4 Tabella 3 - Dati medi importanza attribuita a ciascun ambito (da A a I) Importanza attribuita A - La sicurezza e la salute sul luogo di lavoro e lo stress lavoro o correlato B - Le discriminazioni C - L equità nella mia amministrazione D - La carriera e lo svilup ppo professionale E - Il mio lavoro F - I miei colleghi G - Il contesto del mio lavoro H - Il senso di appartenenza I - L immagine della mia amministrazione Media uomo 5,17 4,81 5,41 5,33 5,46 5,19 4,96 5,07 4,96 Media donna 5,29 4,96 5,42 5,29 5,44 5,25 5,22 4,98 4,75 Media complessiva 5,23 4,89 5,41 5,31 5,45 5,22 5,09 5,03 4,85 Figura 4 - Analisi di correlazione tra l importanza attribuita a ciascun ambito a e i risultati dell indagine OIV collegiale ASI in prorogatio RS-OIV-IP del 16 aprile 2014 Pag. 4 a 8

5 Figura 5 - Confronto per genere dell importanza attribuita agli ambiti dell area Benessere organizzativo 4. Area Grado di condivisione del sistema La seconda tipologia di ndagine riguarda il grado di condivisione del sistema inteso come e misura della condivisione, da parte del personale dipendente, del sistema di misurazione e valutazione della performance approvato a ed implementato in ASI. Questa tipologia di indagine è strutturata in tre diversi ambiti di cui fanno parte 13 domande. La Tabella 4 riporta il valore medio per ciascun abito di analisi. Tabella 4 - Dati medi Questionario Grado di condivisione del sistema per ambito (da L a N) Grado di condivisione del sistema L. La mia organizzazione M. Le mie performance N. Il funzionamento del sistema Media uomo 3,17 3,54 3,06 Media donna 2,74 3,72 3,00 Media complessiva 2,95 3,63 3,03 Totale complessivo 3,26 3,15 3,21 OIV collegiale ASI in prorogatio RS-OIV-IP del 16 aprile 2014 Pag. 5 a 8

6 5. Area Valutazione del superiore gerarchico La terza tipologia di indagine riguarda la valutazione del superiore gerarchico intesa come rilevazione della percezione del dipendente rispetto allo svolgimento, da parte del superiore gerarchico, delle funzioni direttive finalizzate alla gestione del personale e al miglioramento della performance. Questa tipologia di indagine è strutturata in due ambiti di cui fanno parte 9 domande. La Tabella 5 riporta il valore medio per ciascun abito di analisi. Tabella 5 - Dati medi Questionario Valutazione del superiore gerarchico per ambito (da O a P) Valutazione del superiore gerarchico Media uomo Media donna Media complessiva O. Il mio capo e la mia crescita 4,06 3,95 4,00 P. Il mio capo e l'aquità 3,98 3,60 3,79 Totale complessivo 4,02 3,78 3,89 6. Dati complessivi per area di indagine Di seguito è riportato il dettaglio delle diverse tipologie di indagini con i dati di sintesi ottenuti. Figura 6 - Valori complessivi dell indagine per area e per genere Benessere organizzativo Grado di condivisione del sistema Valutazione del proprio superiore gerarchico 0 Media uomo Media donna Media complessiva Componente OIV Massimo De Angelis Componente OIV Germana Spirito Presidente OIV Carlo Bonifazi LE FIRME DEI COMPONENTI DELL OIV COLLEGIALE SONO DEPOSITATE PRESSO L ARCHIVIO DELL OIV Appendice OIV collegiale ASI in prorogatio RS-OIV-IP del 16 aprile 2014 Pag. 6 a 8

7 Appendice Break down delle aree e degli ambiti critici per genere con riferimento alle domande del questionario Genere: DONNA Area Ambito Domanda Media DONNA Benessere Condivisione del sistema di valutazione Carriera e sviluppo professionale Il funzionamento del Sistema D.02 - Ritengo che le possibilità reali di fare carriera nel mio ente siano legate al merito N.04 - La mia amministrazione premia le persone capaci e che si impegnano Benessere Carriera e sviluppo professionale D.01 - Ritengo che vi sia equità nella distribuzione delle responsabilità 2,11 Benessere Benessere Benessere Condivisione del sistema di valutazione G.04 - La circolazione delle informazioni all interno dell organizzazione Il contesto del mio lavoro è adeguata C.04 - Ritengo equilibrato il modo in cui la retribuzione viene L equità nella mia amministrazione differenziata in rapporto alla quantità e qualità del lavoro svolto D.03 - Il mio ente dà la possibilità di sviluppare capacità e attitudini degli Carriera e sviluppo professionale individui in relazione ai requisiti richiesti dai diversi ruoli La mia organizzazione L.02 - Condivido gli obiettivi strategici della mia amministrazione 2,55 Benessere L equità nella mia amministrazione C.01 - Ritengo che vi sia equità nell assegnazione del carico di lavoro 2,56 Benessere L equità nella mia amministrazione C.02 - Ritengo che vi sia equità nella distribuzione delle responsabilità 2,60 Condivisione del sistema La mia organizzazione di valutazione L.01 - Conosco le strategie della mia amministrazione 2,62 Benessere Il senso di appartenenza H.04 - I valori e i comportamenti praticati nel mio ente sono coerenti con i miei valori personali 2,65 Condivisione del sistema N.05 - Il sistema di misurazione e valutazione della performance è stato Il funzionamento del Sistema di valutazione adeguatamente illustrato al personale 2,71 Condivisione del sistema La mia organizzazione di valutazione L.03 - Sono chiari i risultati ottenuti dalla mia amministrazione 2,73 Benessere Il contesto del mio lavoro G.03 - I compiti e ruoli organizzativi sono ben definiti 2,80 Benessere I miei colleghi F.05 - L organizzazione spinge a lavorare ingruppo e a collaborare 2,96 Benessere Il contesto del mio lavoro G.02 - Le regole di comportamento sono definite in modo chiaro 3,04 Condivisione del sistema L.04 - È chiaro il contributo del mio lavoro al raggiungimento degli La mia organizzazione di valutazione obiettivi dell amministrazione 3,05 Benessere Carriera e sviluppo professionale D.05 - Sono soddisfatto del mio percorso professionale all interno dell ente 3,16 Condivisione del sistema N.03 - I risultati della valutazione mi aiutano veramente a migliorare la Il funzionamento del Sistema di valutazione mia performance 3,16 Valutazione del superiore gararchico Il mio capo e l'equità P.03 - Gestisce efficacemente problemi, criticità e conflitti 3,20 Benessere I miei colleghi F.04 - Nel mio gruppo chi ha un informazione la mette a disposizione di tutti 3,24 Condivisione del sistema Le mie performance di valutazione M.04 - Sono correttamente informato su come migliorare i miei risultati 3,24 Benessere Il contesto del mio lavoro G.05 - La mia organizzazione promuove azioni a favore della conciliazione dei tempi lavoro e dei tempi di vita 3,29 Condivisione del sistema N.02 - Sono adeguatamente tutelato se non sono d accordo con il mio Il funzionamento del Sistema di valutazione valutatore sulla valutazione della mia performance 3,35 Valutazione del superiore gararchico Valutazione del superiore gararchico Benessere Il mio capo e l'equità P.02 - Agisce con equità, secondo la percezione dei miei colleghi di lavoro Il capo e la mia crescita O.02 - Riesce a motivarmi a dare il massimo nel mio lavoro 3,38 L equità nella mia amministrazione C.03 - Giudico equilibrato il rapporto tra l impegno richiesto e la mia retribuzione 2,07 2,09 2,40 2,47 2,53 3,36 3,40 OIV collegiale ASI in prorogatio RS-OIV-IP del 16 aprile 2014 Pag. 7 a 8

8 Genere: UOMO Area Ambito Domanda Media UOMO Benessere Carriera e sviluppo professionale D.02 - Ritengo che le possibilità reali di fare carriera nel mio ente siano legate al merito 2,20 Condivisione del sistema di valutazione Il funzionamento del Sistema N.04 - La mia amministrazione premia le persone capaci e che si impegnano 2,24 Benessere L equità nella mia amministrazione C.04 - Ritengo equilibrato il modo in cui la retribuzione viene differenziata in rapporto alla quantità e qualità del lavoro svolto 2,35 Benessere Carriera e sviluppo professionale D.01 - Ritengo che vi sia equità nella distribuzione delle responsabilità 2,43 Benessere Il contesto del mio lavoro G.04 - La circolazione delle informazioni all interno dell organizzazione è adeguata 2,65 Benessere L equità nella mia amministrazione C.02 - Ritengo che vi sia equità nella distribuzione delle responsabilità 2,85 Benessere Carriera e sviluppo professionale D.03 - Il mio ente dà la possibilità di sviluppare capacità e attitudini degli individui in relazione ai requisiti richiesti dai diversi ruoli 2,87 Benessere L equità nella mia amministrazione C.01 - Ritengo che vi sia equità nell assegnazione del carico di lavoro 2,93 Condivisione del sistema di valutazione La mia organizzazione L.03 - Sono chiari i risultati ottenuti dalla mia amministrazione 2,94 Condivisione del sistema di valutazione La mia organizzazione L.01 - Conosco le strategie della mia amministrazione 3,02 Condivisione del sistema di N.03 - I risultati della valutazione mi aiutano veramente a migliorare la mia Il funzionamento del Sistema valutazione performance 3,04 Condivisione del sistema di valutazione La mia organizzazione L.02 - Condivido gli obiettivi strategici della mia amministrazione 3,09 Condivisione del sistema di valutazione Le mie performance M.04 - Sono correttamente informato su come migliorare i miei risultati 3,09 Condivisione del sistema di N.05 - Il sistema di misurazione e valutazione della performance è stato Il funzionamento del Sistema valutazione adeguatamente illustrato al personale 3,15 Benessere Il contesto del mio lavoro G.03 - I compiti e ruoli organizzativi sono ben definiti 3,17 Benessere Il senso di appartenenza H.04 - I valori e i comportamenti praticati nel mio ente sono coerenti con i miei valori personali 3,20 Benessere L equità nella mia amministrazione C.03 - Giudico equilibrato il rapporto tra l impegno richiesto e la mia retribuzione 3,28 Benessere Il contesto del mio lavoro G.02 - Le regole di comportamento sono definite in modo chiaro 3,28 Benessere I miei colleghi F.05 - L organizzazione spinge a lavorare ingruppo e a collaborare 3,35 Benessere Condivisione del sistema di valutazione Condivisione del sistema di valutazione Benessere Il contesto del mio lavoro Il funzionamento del Sistema Il funzionamento del Sistema Il contesto del mio lavoro G.05 - La mia organizzazione promuove azioni a favore della conciliazione dei tempi lavoro e dei tempi di vita N.02 - Sono adeguatamente tutelato se non sono d accordo con il mio valutatore sulla valutazione della mia performance N.01 - Sono sufficientemente coinvolto nel definire gli obiettivi e i risultati attesi dal mio lavoro G.01 - La mia organizzazione investe sulle persone, anche attraverso un adeguata attività di formazione 3,41 3,43 3,44 3,50 OIV collegiale ASI in prorogatio RS-OIV-IP del 16 aprile 2014 Pag. 8 a 8

9 INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO DELL AGENZIA SPAZIALE ITALIANA 2013 ai sensi dell art. 14 comma 5 del DLgs 150/2009 OIV Collegiale 17 aprile 2014 Introduzione 1

10 Metodologia e strumenti Modello dell indagine utilizzato: questionario A.N.AC (modello approvato dall A.N.AC il ) Software utilizzato per la somministrazione del questionario in formato digitale: LimeSurvey (http://www.limesurvey.org/en/) WEB A.N.AC. - Benessere organizzativo (http://www.anticorruzione.it/?page_id=7383) OIV Collegiale 17 aprile 2014 Introduzione 2

11 Informazioni generali di contesto Link inviato ai destinatari per l avvio della compilazione dei questionari: 21 ottobre 2013 Ultima data utile per la compilazione: 2 dicembre 2013 Personale coinvolto nell indagine: 229 (contratti a tempo indeterminato e determinato, assegnisti di ricerca, borsisti purché presenti in ASI nel corso del Fonte elenco: Unità Organizzativa ASI Risorse Umane UO RUM) Partecipanti: 124 (ca 54% del personale coinvolto nell indagine) Questionari compilati: 109 (ca 48% del personale coinvolto nell indagine - ca 88% dei partecipanti) Questionari declinati: 15 (ca 7% del personale coinvolto nell indagine - ca 12% dei partecipanti) Questionari compilati per genere: Uomini 54 su 109 Donne 55 su 109

12 AREA BENESSERE ORGANIZZATIVO A. B. C. D. E. F. G. H. I. Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato Le discriminazioni L equità nella mia amministrazione Carriera e sviluppo professionale Il mio lavoro I miei colleghi Il contesto del mio lavoro Il senso di appartenenza L immagine della mia amministrazione 4,01 (Uomo) 3,86 (donna) 3,93 (complessivo) AREA GRADO DI CONDIVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE L. La mia organizzazione M. Le mie performance N. Il funzionamento del Sistema 3,26 (Uomo) 3,15 (donna) 3,21 (complessivo) AREA VALUTAZIONE DEL SUPERIORE GERARCHICO O. Il capo e la mia crescita P. Il mio capo e l equità 4,02 (Uomo) 3,78 (donna) 3,89 (complessivo) OIV Collegiale 17 aprile 2014 Introduzione 4

13 Ambiti del benessere organizzativo per importanza media attribuita e risultati medi dell'indagine 5,5 Importanza attribuita 5,4 5,3 5,2 5,1 5 4,9 4, Risultati dell'indagine ASI 2013 OIV Collegiale 17 aprile 2014 Introduzione 5 6 5

14 Italian participation to science programme - some major steps in the period Cassini-Huygens 2005 MRO 2007 Agile 1996 SAX 1992 Lageos2 OIV Collegiale 17 aprile 2014 Introduzione 6

15 Italian participation to science programme - some major steps in the period Juno AMS 2012 Lares on Vega NUStar 2009 Herschel Planck 2007 Dawn OIV Collegiale 17 aprile 2014 Introduzione 7

16 LARES 13/02/2012 VEGA OIV Collegiale 17 aprile 2014 Introduzione 8

17 Areas of Activities ASI home page: OIV Collegiale 17 aprile 2014 Introduzione 9 FIRME DEPOSITATE PRESSO L ARCHIVIO DELL OIV

18 INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO DELL AGENZIA SPAZIALE ITALIANA 2013 ai sensi dell art. 14 comma 5 del DLgs 150/2009 Organismo Indipendente di valutazione della performance ASI 1

19 INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO DELL ASI Metodologia e strumenti Modello dell indagine utilizzato: questionario A.N.AC (modello approvato dall A.N.AC il ) Software utilizzato per la somministrazione del questionario in formato digitale: LimeSurvey (http://www.limesurvey.org/en/) Informazioni generali di contesto Link inviato ai destinatari per l avvio della compilazione dei questionari: 21ottobre 2013 Ultima data utile per la compilazione: 2 dicembre 2013 Personale coinvolto nell indagine: 229 (contratti a tempo indeterminato e determinato, assegnisti di ricerca, borsisti purché presenti in ASI nel corso del Fonte elenco: Unità Organizzativa ASI Risorse Umane UO RUM) Partecipanti: 124 (ca 54% del personale coinvolto nell indagine) Questionari compilati: 109 (ca 48% del personale coinvolto nell indagine ca 88% dei partecipanti) Questionari declinati: 15 (ca 7% del personale coinvolto nell indagine ca 12% dei partecipanti) Questionari compilati per genere: Uomini 54 su 109 Donne 55 su 109 2

20 INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO DELL ASI: FASI 1/2 Attività principali propedeutiche alla realizzazione dell indagine FASI OPERATIVI Predisposizione hardware Descrizione partizione del server da dedicare ai dati originati dall'indagine sul benessere indicazione del nome della partizione del server dedicata all'indagine richiesta e verifica requisiti privacy Configurazione del software individuazione del personale destinatario dell'indagine (tipologia di appartenenza: tempo determinato, indeterminato ) collegamento interfaccia tra database utenti e sw per indagine individuazione dei ruoli e dei profili autorizzativi che intervengono nella fase di configurazione, di test e di somministrazione del questionario per l'indagine (chi fa cosa in lettura e/o scrittura) personalizzazione dell'interfaccia grafica del software per l'indagine caricamento nel software del testo del questionario per l'indagine sul benessere organizzativo predisposizione dei testi delle da inviare per avvio e sollecito dell'indagine sul benessere caricamento dei testi delle da inviare, avvio e sollecito dell'indagine sul benessere dell'oiv 3

21 INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO DELL ASI: FASI 2/2 FASI OPERATIVI Test del software Descrizione verifica della funzionalità del sw su un campione di utenti in termini di chiarezza, trasparenza e tutela dell'anonimato verifica dei dati acquisiti e statistiche sulle risposte tuning del software dopo il test Definizione del campione e pianificazione dell indagine Piano di comunicazione conferma dei profili autorizzativi assegnati pianificazione della finestra temporale per la compilazione del questionario presentazione del piano di lavoro al Presidente ASI (metodologia per la raccolta dei dati, analisi e utilizzo dei dati nel ciclo della performance) presentazione al Direttore generale con richiesta di acquisire contributi dal CUG e OOSS predisposizione della presentazione del questionario comunicazione e promozione dell'indagine Avvio dell indagine sul benessere trasmissione link per la compilazione del questionario tramite il software LimeSurvey 4

22 INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO DELL ASI: RISORSE Soggetti coinvolti nel processo di indagine sul benessere organizzativo OIV Collegiale Presidente ASI Direzione Generale CUG (per il tramite del DG) OOSS (per il tramite del DG) Personale (in qualità di destinatario dell indagine sul benessere) 5

23 INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO: AREE E AMBITI DI ANALISI Ambiti AREA BENESSERE ORGANIZZATIVO A. Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato B. Le discriminazioni C. L equità nella mia amministrazione D. Carriera e sviluppo professionale E. Il mio lavoro F. I miei colleghi G. Il contesto del mio lavoro H. Il senso di appartenenza I. L immagine della mia amministrazione AREA GRADO DI CONDIVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE L. La mia organizzazione M. Le mie performance N. Il funzionamento del Sistema AREA VALUTAZIONE DEL SUPERIORE GERARCHICO O. Il capo e la mia crescita P. Il mio capo e l equità 6

24 PARAMETRI PER LA VALUTAZIONE Nelle domande del questionario per l indagine sul benessere è stato richiesto ai partecipanti la propria valutazione attraverso una scala sempre identica che impiega 6 classi in ordine crescente (punteggio da 1 a 6) L intervistato per ogni domanda e/o affermazione ha espresso il proprio grado di valutazione in relazione a quanto è d accordo o meno con l affermazione o a quanto la ritiene importante o non importante Domanda Per nulla. Del tutto Indicazione A.N.AC per valutazione risultati*: Dati minori o uguali a 3,50 hanno una valenza critica Dati maggiore di 3,50 hanno una valenza non critica *La rappresentazione dei dati di seguito illustrata tiene conto delle polarità negative di alcune domande (polarità negativa: il punteggio uno ha valenza positiva e il punteggio sei ha valenza negativa). Quindi i punteggi relativi a domande con polarità negative sono stati resi omogenei agli altri dati, mediante inversione della scala, ai fini della loro aggregazione e comparazione 7

25 RISULTATI DELL INDAGINE: AREA BENESSERE ORGANIZZATIVO Rif. Ambiti dell area di indagine Media del valore delle risposte (1 6) A Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato 4,3 B Le discriminazioni 5,06 C L equità nella mia amministrazione 3,02 D Carriera e sviluppo professionale 2,83 E Il mio lavoro 4,5 F I miei colleghi 4,06 G Il contesto del mio lavoro 3,12 H Il senso di appartenenza 4,36 I L immagine della mia amministrazione 4,17 Media dell area di indagine 3,93 8

26 RISULTATI DELL INDAGINE: AREA BENESSERE ORGANIZZATIVO Ambiti dell area di indagine Media del valore delle risposte (1 6) Carriera e sviluppo professionale 2,83 L equità nella mia amministrazione 3,02 Il contesto del mio lavoro 3,12 I miei colleghi 4,06 L immagine della mia amministrazione 4,17 Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato 4,30 Il senso di appartenenza 4,36 Il mio lavoro 4,50 Le discriminazioni 5,06 Media dell area di indagine In ordine crescente dei valori 3,93 9

27 RISULTATI DELL INDAGINE: AREA BENESSERE ORGANIZZATIVO Media del valore delle risposte (1 6) I L immagine della mia amministrazione H Il senso di appartenenza A Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato B Le discriminazioni C L equità nella mia amministrazione G Il contesto del mio lavoro D Carriera e sviluppo professionale F I miei colleghi E Il mio lavoro Ambiti critici ( 3,5) 10

28 RISULTATI DELL INDAGINE: AREA BENESSERE ORGANIZZATIVO IMPORTANZA AMBITO Rif. Ambiti dell area di indagine Media dell importanza assegnata all ambito (1 6) A Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato 5,23 B Le discriminazioni 4,89 C L equità nella mia amministrazione 5,41 D Carriera e sviluppo professionale 5,31 F Il mio lavoro 5,45 F I miei colleghi 5,22 G Il contesto del mio lavoro 5,09 H Il senso di appartenenza 5,03 I L immagine della mia amministrazione 4,85 11

29 RISULTATI DELL INDAGINE: AREA BENESSERE ORGANIZZATIVO Ambiti dell area di indagine Media dell importanza assegnata all ambito (1 6) Il mio lavoro 5,45 L equità nella mia amministrazione 5,41 Carriera e sviluppo professionale 5,31 Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato 5,23 I miei colleghi 5,22 Il contesto del mio lavoro 5,09 Il senso di appartenenza 5,03 Le discriminazioni 4,89 L immagine della mia amministrazione 4,85 In ordine decrescente di importanza 12

30 RISULTATI DELL INDAGINE: AREA BENESSERE ORGANIZZATIVO 5,5 Ambiti del benessere organizzativo per importanza media attribuita e risultati medi dell'indagine Importanza attribuita 5,4 5,3 5,2 5,1 5 3,02 L equità nella mia amministrazione 2,83 Carriera e sviluppo professionale 3,12 Il contesto del mio lavoro 4,9 4, Risultati dell'indagine ASI

31 RISULTATI DELL INDAGINE: AREA GRADO DI CONDIVISIONE DEL SISTEMA Riferimento Ambiti dell area di indagine Media del valore delle risposte (1 6) L La mia organizzazione 2,95 M Lemie performance 3,63 N Il funzionamento del Sistema 3,03 Media dell area di indagine 3,21 14

32 RISULTATI DELL INDAGINE: AREA GRADO DI CONDIVISIONE DEL SISTEMA In ordine crescente dei valori Ambiti dell area di indagine Media del valore delle risposte (1 6) La mia organizzazione 2,95 Il funzionamento del Sistema 3,03 Le mie performance 3,63 Media dell area di indagine 3,21 15

33 RISULTATI DELL INDAGINE: AREA VALUTAZIONE DEL SUPERIORE GERARCHICO Riferimento Ambiti dell area di indagine Media del valore delle risposte (1 6) O Il capo e la mia crescita 4,00 P Il mio capo e l equità 3,79 Media dell area di indagine 3,89 16

34 RISULTATI DELL INDAGINE PER GENERE: AREA BENESSERE ORGANIZZATIVO Rif. Ambito Media UOMO Media DONNA A Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato 4,47 4,14 B C D E F G H I Le discriminazioni 5,16 L equità nella mia amministrazione 3,10 Carriera e sviluppo professionale 2,97 Il mio lavoro 4,44 I miei colleghi 4,14 Il contesto del mio lavoro 3,20 Il senso di appartenenza 4,44 L immagine della mia amministrazione 4,18 4,95 2,94 2,69 4,55 3,97 3,03 4,28 4,16

35 RISULTATI DELL INDAGINE PER GENERE: AREA BENESSERE ORGANIZZATIVO In ordine crescente dei valori Ambito Rif. Media UOMO Ambito Rif. Media DONNA Carriera e sviluppo professionale D 2,97 L equità nella mia amministrazione C 3,10 Il contesto del mio lavoro G 3,20 I miei colleghi F 4,14 L immagine della mia amministrazione I 4,18 Il senso di appartenenza H 4,44 Il mio lavoro E 4,44 Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato A 4,47 Le discriminazioni B 5,16 Carriera e sviluppo professionale D 2,69 L equità nella mia amministrazione C 2,94 Il contesto del mio lavoro G 3,03 I miei colleghi F 3,97 Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato A 4,14 L immagine della mia amministrazione I 4,16 Il senso di appartenenza H 4,28 Il mio lavoro E 4,55 Le discriminazioni B 4,95

36 RISULTATI DELL INDAGINE PER GENERE: AREA BENESSERE ORGANIZZATIVO Il senso di appartenenza H L immagine della mia amministrazione I Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato A 6,00 5,00 4,00 3,00 2,00 1,00 0,00 Le discriminazioni B L equità nella mia amministrazione C Il contesto del mio lavoro G Carriera e sviluppo professionale D I miei colleghi F Il mio lavoro E Media per Ambito UOMO Media per Ambito DONNA 19

37 RISULTATI DELL INDAGINE: IMPORTANZA AREA BENESSERE PER GENERE Importanza ambiti benessere per genere Uomo Donna A La sicurezza e la salute sul luogo di lavoro e lo stress lavoro correlato 5,17 B Le discriminazioni 4,81 C L equità nella mia amministrazione 5,41 D La carriera e lo sviluppo professionale 5,33 E Il mio lavoro 5,46 F I miei colleghi 5,19 G Il contesto del mio lavoro 4,96 H Il senso di appartenenza 5,07 I L immagine della mia amministrazione 4,96 5,29 4,96 5,42 5,29 5,44 5,25 5,22 4,98 4,75 20

Livello di benessere organizzativo, grado di condivisione del sistema di valutazione e valutazione del superiore gerarchico

Livello di benessere organizzativo, grado di condivisione del sistema di valutazione e valutazione del superiore gerarchico 2013 Livello di benessere organizzativo, grado di condivisione del sistema di valutazione e valutazione del superiore gerarchico Sintesi dei risultati delle indagini svolte sul personale CiVIT ai sensi

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Allegato A Indagini sul personale dipendente Gentilecollega, La

Dettagli

Azienda Sanitaria ULSS 3 Risultati dell indagine 2014 sul benessere del personale dipendente

Azienda Sanitaria ULSS 3 Risultati dell indagine 2014 sul benessere del personale dipendente Risultati dell indagine 2014 sul benessere del personale dipendente Sommario Premessa 1 L indagine e il questionario di rilevazione 1 La partecipazione e le caratteristiche dei rispondenti 2 I risultati

Dettagli

Indagini sul personale dipendente

Indagini sul personale dipendente AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Indagini sul personale dipendente Gentile Collega, La ringraziamo per aver scelto di partecipare a questa indagine sul benessere

Dettagli

Benessere Organizzativo

Benessere Organizzativo Benessere Organizzativo Grazie per aver scelto di partecipare a questa indagine sul benessere organizzativo. Rispondere alle domande dovrebbe richiedere non più di 15-20 minuti. Attraverso il questionario

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO INDAGINI SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO, SUL GRADO DI CONDIVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE E SULLA VALUTAZIONE DEL SUPERIORE GERARCHICO RELATIVE ALL ANNO 2013 Documento

Dettagli

Risultati dell indagine sul benessere dei dipendenti 2014

Risultati dell indagine sul benessere dei dipendenti 2014 Risultati dell indagine sul benessere dei dipendenti 2014 (art. 14 comma 5 - d.lgs 150/2009) sintesi dati Generali, per Area e tipologia di dipendente Le Amministrazioni pubbliche, nella prospettiva di

Dettagli

QUESTIONARIO SUL BENESSERE LAVORATIVO

QUESTIONARIO SUL BENESSERE LAVORATIVO QUESTIONARIO SUL BENESSERE LAVORATIVO Anno di indagine 2014 A cura dei RLS Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Università degli Studi di Bergamo Elaborazione conclusa a Giugno 2015 1 INDICE

Dettagli

Relazione sul benessere organizzativo (2013)

Relazione sul benessere organizzativo (2013) Relazione sul benessere organizzativo (0) ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE PROVINCIA DI PISTOIA Dott.ssa Elena Gori Via Boschetti e Campano, 8 09 Quarrata (PT) Tel. 7 0880 E-mail elena.gori@unifi.it

Dettagli

Livello di Benessere Organizzativo, Grado di condivisione del Sistema di Valutazione e Valutazione del superiore gerarchico

Livello di Benessere Organizzativo, Grado di condivisione del Sistema di Valutazione e Valutazione del superiore gerarchico AZIENDA SANITARIA LOCALE - BRINDISI Via Napoli n. 8-72100 Brindisi - Casale - C.F. P. IVA - 01647800745 Web:http://www.sanita.puglia.it Livello di Benessere Organizzativo, Grado di condivisione del Sistema

Dettagli

BENESSERE ORGANIZZATIVO I RISULTATI DELL INDAGINE CONOSCITIVA SPERIMENTALE

BENESSERE ORGANIZZATIVO I RISULTATI DELL INDAGINE CONOSCITIVA SPERIMENTALE BENESSERE ORGANIZZATIVO I RISULTATI DELL INDAGINE CONOSCITIVA SPERIMENTALE La prima indagine in via sperimentale L indagine è stata avviata, su iniziativa del Responsabile della prevenzione della corruzione

Dettagli

Indagine conoscitiva sul livello di benessere organizzativo del Comune di Triggiano. A cura del Servizio del Personale. Anno 2013

Indagine conoscitiva sul livello di benessere organizzativo del Comune di Triggiano. A cura del Servizio del Personale. Anno 2013 Indagine conoscitiva sul livello di benessere organizzativo del Comune di Triggiano A cura del Servizio del Personale Anno 2013 Indice Introduzione 4 Obiettivi dell indagine 5 Note metodologiche 6 Caratteristiche

Dettagli

RELAZIONE IL BENESSERE ORGANIZZATIVO, IL GRADO DI CONDIVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE E LA VALUTAZIONE DEL SUPERIORE GERARCHICO

RELAZIONE IL BENESSERE ORGANIZZATIVO, IL GRADO DI CONDIVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE E LA VALUTAZIONE DEL SUPERIORE GERARCHICO RELAZIONE IL BENESSERE ORGANIZZATIVO, IL GRADO DI CONDIVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE E LA VALUTAZIONE DEL SUPERIORE GERARCHICO Documento allegato al verbale del NdV della seduta del 15 settembre 2014

Dettagli

Quanto si trova in accordo con le seguenti affermazioni? (scala di valutazione compresa tra 1, per nulla in accordo, e 6, del tutto in accordo)

Quanto si trova in accordo con le seguenti affermazioni? (scala di valutazione compresa tra 1, per nulla in accordo, e 6, del tutto in accordo) QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO A Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato 1) Il mio luogo di lavoro è sicuro (impianti elettrici, misure antincendio e di emergenza, ecc.)

Dettagli

Indagine sul personale dipendente Questionario Benessere organizzativo ANAC REPORT CONCLUSIVO

Indagine sul personale dipendente Questionario Benessere organizzativo ANAC REPORT CONCLUSIVO Direzione centrale Organizzazione Direzione centrale Risorse Umane Indagine sul personale dipendente Questionario Benessere organizzativo ANAC REPORT CONCLUSIVO DICEMBRE 2014 1 A. Premessa La somministrazione

Dettagli

Indagine sul benessere organizzativo

Indagine sul benessere organizzativo Indagine sul benessere organizzativo (Comitato t di Direzione i 26/03/2014) Piano operativo proposta del Gruppo di Lavoro SERVIZIO SVILUPPO ORGANIZZATIVO FORMAZIONE EDUCAZIONE AMBIENTALE premessa il 12

Dettagli

Relazione 2014 sui risultati del Sistema di misurazione e valutazione e delle indagini rivolte al personale dipendente

Relazione 2014 sui risultati del Sistema di misurazione e valutazione e delle indagini rivolte al personale dipendente Relazione 04 sui risultati del Sistema di misurazione e valutazione e delle indagini rivolte al personale dipendente ANNO 03 . I riferimenti normativi Il decreto legislativo 7 ottobre 009, n. 50 in materia

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE IN MATERIA DI PARI OPPORTUNITA ANNI 2013-2015

PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE IN MATERIA DI PARI OPPORTUNITA ANNI 2013-2015 COMUNE DI FIUMEFREDDO DI SICILIA Provincia di Catania PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE IN MATERIA DI PARI OPPORTUNITA ANNI 2013-2015 Approvato con Delibera di G.M. nr. 178 del 20.12.2013 1 FONTI: Legge

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Testo revisionato e approvato dalla Commissione il 29/05/2013

Dettagli

Indagine sul Benessere organizzativo aziendale

Indagine sul Benessere organizzativo aziendale Indagine sul Benessere organizzativo aziendale L'Azienda Sanitaria ASM di Matera ha avviato L'indagine sul "Benessere Organizzativo Aziendale" nell'anno 2015, secondo le indicazione del Decreto legislativo

Dettagli

condizione di benessere lavorativo e organizzativo del personale docente di Sapienza Comitato per il personale docente con funzioni analoghe al CUG

condizione di benessere lavorativo e organizzativo del personale docente di Sapienza Comitato per il personale docente con funzioni analoghe al CUG Indagine conoscitiva sulla condizione di benessere lavorativo e organizzativo del personale docente di Sapienza Comitato per il personale docente con funzioni analoghe al CUG Gli obiettivi delle attività

Dettagli

Indagine sul Benessere Organizzativo Anno 2014

Indagine sul Benessere Organizzativo Anno 2014 Indagine sul Benessere Organizzativo Anno 2014 Relazione CUG 1 INDICE 1 PREMESSA... 3 PRIMA PARTE... 4 2 METODOLOGICA ADOTTATA... 4 3 MODALITÀ DI COINVOLGIMENTO DEL PERSONALE... 4 4 LIVELLO PARTECIPAZIONE...

Dettagli

Seguono: Documento Benessere Organizzativo formato PDF (82 Kb) Allegato A Indagini su personale dipendente formato PDF (177 Kb)

Seguono: Documento Benessere Organizzativo formato PDF (82 Kb) Allegato A Indagini su personale dipendente formato PDF (177 Kb) Modelli per la realizzazione di indagini sul benessere organizzativo, sul grado di condivisione del sistema di valutazione e sulla valutazione del superiore gerarchico. La Commissione, all esito della

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Testo revisionato e approvato dalla Commissione il 29/05/2013

Dettagli

NUCLEO DI VALUTAZIONE O.I.V. INDAGINE 2013 BENESSERE ORGANIZZATIVO RELAZIONE ILLUSTRATIVA

NUCLEO DI VALUTAZIONE O.I.V. INDAGINE 2013 BENESSERE ORGANIZZATIVO RELAZIONE ILLUSTRATIVA NUCLEO DI VALUTAZIONE O.I.V. INDAGINE 2013 BENESSERE ORGANIZZATIVO RELAZIONE ILLUSTRATIVA NUCLEO DI VALUTAZIONE O.I.V. La presente relazione è stata redatta dal Nucleo di Valutazione di Ateneo Organismo

Dettagli

Benessere Organizzativo. 17-18-20-21-26 novembre 2014

Benessere Organizzativo. 17-18-20-21-26 novembre 2014 Benessere Organizzativo 17-18-20-21-26 novembre 2014 Benessere Organizzativo cos è «la capacità di un organizzazione di promuovere e di mantenere il più alto grado di benessere fisico, psicologico e sociale

Dettagli

QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO, SUL GRADO DI CONDIVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE E SULLA VALUTAZIONE DEL SUPERIORE GERARCHICO

QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO, SUL GRADO DI CONDIVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE E SULLA VALUTAZIONE DEL SUPERIORE GERARCHICO QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO, SUL GRADO DI CONDIVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE E SULLA VALUTAZIONE DEL SUPERIORE GERARCHICO Analisi dei dati effettuata a cura del Nucleo di Valutazione

Dettagli

Indagine sul personale dipendente del Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura 2013. Relazione di presentazione dei risultati

Indagine sul personale dipendente del Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura 2013. Relazione di presentazione dei risultati Indagine sul personale dipendente del Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura 2013 Relazione di presentazione dei risultati Indice 1 Premessa 3 2 Nota metodologica 3 3 La fasi di condivisione

Dettagli

Relazione indagine sul Benessere Organizzativo dell A.O.U.P. P. Giaccone di Palermo anno 2014

Relazione indagine sul Benessere Organizzativo dell A.O.U.P. P. Giaccone di Palermo anno 2014 Relazione indagine sul Benessere Organizzativo dell A.O.U.P. P. Giaccone di Palermo anno 2014 INDICE 1. Premessa Pag. 1 2. Normativa di riferimento Pag. 2 3. Il questionario Pag. 2 4. Criteri generali

Dettagli

Piano triennale Azioni positive 2014 2016 La rilevazione del fabbisogno

Piano triennale Azioni positive 2014 2016 La rilevazione del fabbisogno Piano triennale Azioni positive 2014 2016 La rilevazione del fabbisogno Questionario sul benessere organizzativo interno, grado di condivisione del sistema di valutazione e valutazione del superiore gerarchico

Dettagli

VALUTAZIONE DEI RISCHI COLLEGATI ALLO STRESS LAVORO- CORRELATO (D. Lgs. 81/08, art. 28 e s.m.i.) gennaio 2013 1

VALUTAZIONE DEI RISCHI COLLEGATI ALLO STRESS LAVORO- CORRELATO (D. Lgs. 81/08, art. 28 e s.m.i.) gennaio 2013 1 VALUTAZIONE DEI RISCHI COLLEGATI ALLO STRESS LAVORO- CORRELATO (D. Lgs. 81/08, art. 28 e s.m.i.) gennaio 2013 1 INDICE Premessa Le fasi del progetto di valutazione Indagine e divulgazione dei dati (Fase

Dettagli

COMUNE DI MONTESPERTOLI

COMUNE DI MONTESPERTOLI OGGETTO: Questionario sul benessere organizzativo 2012 - Report Il presente documento è finalizzato all analisi dei dati scaturiti dalla compilazione dei questionari in oggetto, da parte dei dipendenti

Dettagli

Indagine sulla soddisfazione lavorativa e le condizioni di lavoro dei docenti delle scuole cantonali - 2014

Indagine sulla soddisfazione lavorativa e le condizioni di lavoro dei docenti delle scuole cantonali - 2014 Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Divisione della scuola Indagine sulla soddisfazione lavorativa e le condizioni di lavoro dei docenti delle scuole cantonali - 2014 Giugno 2015

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Indagine Benessere organizzativo nel Ministero dello Sviluppo Economico 01 1 PREMESSA La presente indagine sul benessere organizzativo, realizzata nel marzo 01, costituisce

Dettagli

INDAGINE SUL PERSONALE DIPENDENTE

INDAGINE SUL PERSONALE DIPENDENTE INDAGINE SUL PERSONALE DIPENDENTE D.Lgs n.150/2009 art.14 rubricato Organismo indipendente di valutazione della performance D.Lgs n.33/2013 art.20 rubricato Obblighi di pubblicazione dei dati relativi

Dettagli

Seminario Gli obiettivi della nuova programmazione 2014-2020 dei Fondi Strutturali Europei I risultati INVALSI, strumenti per la scuola

Seminario Gli obiettivi della nuova programmazione 2014-2020 dei Fondi Strutturali Europei I risultati INVALSI, strumenti per la scuola Seminario Gli obiettivi della nuova programmazione 2014-2020 dei Fondi Strutturali Europei I risultati INVALSI, strumenti per la scuola Il Questionario insegnante e il Questionario scuola: quadro di riferimento

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Anno 2014. (ai sensi dell art. 7 del Decreto legislativo 27 ottobre 2009, n.

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Anno 2014. (ai sensi dell art. 7 del Decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Anno 2014 (ai sensi dell art. 7 del Decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150) Indice Premessa 1. Descrizione del Sistema 1.1. La Nuova Organizzazione

Dettagli

Il questionario sul benessere lavorativo ed organizzativo e la valorizzazione del benessere di chi lavora

Il questionario sul benessere lavorativo ed organizzativo e la valorizzazione del benessere di chi lavora Il questionario sul benessere lavorativo ed organizzativo e la valorizzazione del benessere di chi lavora Sottoposto a tutti i dipendenti della Stazione Zoologica nell aprile 2013 I punti fondamentali

Dettagli

PROCEDURA GESTIONALE DIREZIONE PG SG.12 MONITORAGGIO DELLA SODDISFAZIONE DEI CLIENTI

PROCEDURA GESTIONALE DIREZIONE PG SG.12 MONITORAGGIO DELLA SODDISFAZIONE DEI CLIENTI PROCEDURA GESTIONALE DIREZIONE PG SG.12 MONITORAGGIO DELLA SODDISFAZIONE DEI CLIENTI REV. n. DATA Motivo revisione Responsabile REDAZIONE Settore CID Responsabile VERIFICA Settore SG Responsabile APPROVAZIONE

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE INDIVIDUALE DEL PERSONALE DELLA DIRIGENZA MEDICA.

LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE INDIVIDUALE DEL PERSONALE DELLA DIRIGENZA MEDICA. ALLEGATO N. 3 LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE INDIVIDUALE DEL PERSONALE DELLA DIRIGENZA MEDICA. 1. PREMESSA Ai sensi dell art. 25, comma 1, del CCNL della dirigenza del 3 novembre 2005, la valutazione dei

Dettagli

LA VALUTAZIONE DEL PIANO DELLA PERFORMANCE

LA VALUTAZIONE DEL PIANO DELLA PERFORMANCE Settembre 2011 LA VALUTAZIONE DEL PIANO DELLA PERFORMANCE ENTE PARCO NAZIONALE - Il presente documento mostra un quadro sintetico relativo alla analisi dei Piani della performance di tutte le Amministrazioni

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche

Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Metodologia dell attività di vigilanza e controllo dell Autorità in relazione agli obblighi di pubblicazione

Dettagli

VALUTAZIONE PRESTAZIONI del PERSONALE NEL SETTORE BANCARIO

VALUTAZIONE PRESTAZIONI del PERSONALE NEL SETTORE BANCARIO VALUTAZIONE PRESTAZIONI del PERSONALE NEL SETTORE BANCARIO Modelli e strumenti Il software H1 Hrms a supporto Valutazione Prestazioni del personale nel settore bancario dicembre 2010 gennaio 2011 pag.

Dettagli

Il Benessere organizzativo nel Comune di Bolzano. Sylvia Profanter Modena, 02.04.2009

Il Benessere organizzativo nel Comune di Bolzano. Sylvia Profanter Modena, 02.04.2009 Il Benessere organizzativo nel Comune di Bolzano Sylvia Profanter Modena, 02.04.2009 DEFINIZIONE Con il termine di benessere organizzativo si intende l'insieme dei nuclei culturali, dei processi e delle

Dettagli

COMUNE DI ROBASSOMERO PROVINCIA DI TORINO tel. 011 9234400 - Fax 011 9234422 E-mail: comune@comune.robassomero.to.it - www.comune.robassomero.to.

COMUNE DI ROBASSOMERO PROVINCIA DI TORINO tel. 011 9234400 - Fax 011 9234422 E-mail: comune@comune.robassomero.to.it - www.comune.robassomero.to. COMUNE DI ROBASSOMERO PROVINCIA DI TORINO tel. 011 9234400 - Fax 011 9234422 E-mail: comune@comune.robassomero.to.it - www.comune.robassomero.to.it Approvato con deliberazione G.C. n. 103/29.12.2010 INDICE

Dettagli

Agenzia ICE. Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2014

Agenzia ICE. Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2014 Agenzia ICE Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2014 Allegati: 1 Scheda standard di monitoraggio 2 Informazioni di sintesi 1 Allegato 1: Scheda standard di monitoraggio

Dettagli

AZIENDA ULSS N. 8 - ASOLO. Sistema di misurazione e valutazione della performance

AZIENDA ULSS N. 8 - ASOLO. Sistema di misurazione e valutazione della performance AZIENDA ULSS N. 8 - ASOLO Sistema di misurazione e valutazione della performance in attuazione del D.Lgs. n. 150/2009 1 Indice Presentazione... 3 Principi... 3 Articolazione del sistema... 4 1. La Valutazione

Dettagli

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità

Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità 2013-2015 INDICE 1. Introduzione: organizzazione e funzione dell Agenzia Regionale per la Tecnologica e l Innovazione - ARTI... 2 2. I dati... 4 2.1

Dettagli

L anzianità lavorativa, una risorsa per le Aziende Sanitarie. D. Tovoli Azienda USL di Bologna - FIASO

L anzianità lavorativa, una risorsa per le Aziende Sanitarie. D. Tovoli Azienda USL di Bologna - FIASO L anzianità lavorativa, una risorsa per le Aziende Sanitarie D. Tovoli Azienda USL di Bologna - FIASO Convegno di studio e confronto Invecchiamento e lavoro in sanità Milano 30 settembre 2015 Il Tema dei

Dettagli

SISTEMA METODOLOGICO DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMACE

SISTEMA METODOLOGICO DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMACE AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE CATANZARO *** SISTEMA METODOLOGICO DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMACE INDICE 1) Sistema degli incentivi 2) Sistema di valutazione 3) Misurazione della performance

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA METODOLOGIA E I CRITERI PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE E SUL NUCLEO DI VALUTAZIONE

REGOLAMENTO SULLA METODOLOGIA E I CRITERI PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE E SUL NUCLEO DI VALUTAZIONE REGOLAMENTO SULLA METODOLOGIA E I CRITERI PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE E SUL NUCLEO DI VALUTAZIONE Art. 1 Definizione di performance organizzativa e di performance individuale La performance organizzativa

Dettagli

Giusta delibera n. 302 del 18/11/2010

Giusta delibera n. 302 del 18/11/2010 Comune di Trapani Regolamento di disciplina della misurazione, valutazione e integrità e trasparenza della Performance - Modifiche di raccordo ad alcuni articoli del Regolamento istituito dall' O.I.V.

Dettagli

Sistema di valutazione delle prestazioni del personale

Sistema di valutazione delle prestazioni del personale Manuale operativo Rev. 1 SOMMARIO 1. FINALITÀ DEL SISTEMA E AMBITI DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE... 3 1.1. La metodologia... 4 2. SOGGETTI E RESPONSABILITÀ... 4 2.1. Il Direttore

Dettagli

LA RELAZIONE SULLA PERFORMANCE ESERCIZIO 2014

LA RELAZIONE SULLA PERFORMANCE ESERCIZIO 2014 LA RELAZIONE SULLA PERFORMANCE ESERCIZIO 2014 La Relazione sulla performance prevista dall art. 10, comma 1, lettera b), del decreto legislativo n. 150 del 2009 costituisce lo strumento mediante il quale

Dettagli

SCHEMA DI FUNZIONAMENTO DEL PROCESSO E DEGLI STRUMENTI DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE NEL COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO

SCHEMA DI FUNZIONAMENTO DEL PROCESSO E DEGLI STRUMENTI DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE NEL COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO Allegato SCHEMA DI FUNZIONAMENTO DEL PROCESSO E DEGLI STRUMENTI DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE NEL COMUNE DI VEDUGGIO CON COLZANO a) Ciclo della performance Il sistema di misurazione e

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMACE

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMACE SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMACE TITOLO I PRESUPPOSTI DEL SISTEMA Oggetto Il Sistema di Misurazione e Valutazione della Performance dell ASL di Lucca ha la finalità complessiva di

Dettagli

Art. 1 OGGETTO E FINALITA DEL REGOLAMENTO

Art. 1 OGGETTO E FINALITA DEL REGOLAMENTO REGOLAMENTO SULLA METODOLOGIA DI VALUTAZIONE PERMANENTE DEL PERSONALE PER L INCENTIVAZIONE DELLA PRODUTTIVITA E IL MIGLIORAMENTO DEI SERVIZI AREA PERSONALE DEL COMPARTO Art. 1 OGGETTO E FINALITA DEL REGOLAMENTO

Dettagli

Sistema di Valutazione delle prestazioni dei Direttori regionali del ruolo del Consiglio regionale ANNO 2009 e seguenti

Sistema di Valutazione delle prestazioni dei Direttori regionali del ruolo del Consiglio regionale ANNO 2009 e seguenti Sistema di Valutazione delle prestazioni dei Direttori regionali del ruolo del Consiglio regionale ANNO 2009 e seguenti 1 Finalità e valori di riferimento Il presente Sistema di Valutazione valido per

Dettagli

IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE ASSOCIAZIONE VALLE DELL IDICE Il Sistema di misurazione e valutazione della performance IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE PREMESSA Il presente documento costituisce il Sistema di

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE TINELLA Provincia di Cuneo

COMUNE DI CASTIGLIONE TINELLA Provincia di Cuneo COMUNE DI CASTIGLIONE TINELLA Provincia di Cuneo REGOLAMENTO COMUNALE SULLA METODOLOGIA E I CRITERI PER LA MISURAZIONE E LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE DEL PERSONALE E SUL NUCLEO DI VALUTAZIONE Art.1

Dettagli

Benessere del personale e stress lavoro correlato Sondaggio PREVIMIL 2013

Benessere del personale e stress lavoro correlato Sondaggio PREVIMIL 2013 Questionario sul benessere del personale Resoconto PREVIMIL 2013 Benessere del personale e stress lavoro correlato Sondaggio PREVIMIL 2013 Questionario sul benessere del personale Resoconto PREVIMIL 2013

Dettagli

C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO

C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO Regolamento di funzionamento del Comitato Unico di Garanzia per le Pari Opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora

Dettagli

PIANO DI AZIONI POSITIVE

PIANO DI AZIONI POSITIVE PIANO DI AZIONI POSITIVE TRIENNIO 2013-2015 PIANO DI AZIONI POSITIVE (ART. 48, COMMA 1, D. LGS. 11/04/2006 N. 198) PREMESSA Le azioni positive sono misure temporanee speciali che, in deroga al principio

Dettagli

E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Provincia di Palermo Sede legale: Prizzi Corso Umberto I Tel 091 8344507 Fax 091 8344507 Codice fiscale 97178810822 REGOLAMENTO RELATIVO AL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Art. 1

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO-CORRELATO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO-CORRELATO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA STRESS LAVORO-CORRELATO AGGIORNAMENTO ANNO 2012 L art. 28, comma 1, del D. Lgs. 81/08 prevede che la valutazione dei rischi coinvolga tutti i rischi per la sicurezza

Dettagli

PIANO DELLA PERFORMANCE

PIANO DELLA PERFORMANCE PIANO DELLA PERFORMANCE PROGRAMMI E PROGETTI DELL AMMINISTRAZIONE PER IL PERIODO 2011-2012 - 2013 L Albero della Performance Consiglio Comunale Piano di mandato Sindaco e Giunta Comunale Piano della Performance

Dettagli

Regolamento di disciplina della misurazione, della valutazione e della trasparenza delle performance.

Regolamento di disciplina della misurazione, della valutazione e della trasparenza delle performance. Regolamento di disciplina della misurazione, della valutazione e della trasparenza delle performance. Art. 1 OBIETTIVI Il sistema di misurazione, valutazione e trasparenza delle performance viene applicato

Dettagli

Allegato alla delibera n. 75GC/2012 COMUNE DI CORNELIANO D ALBA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015

Allegato alla delibera n. 75GC/2012 COMUNE DI CORNELIANO D ALBA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 Allegato alla delibera n. 75GC/2012 COMUNE DI CORNELIANO D ALBA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013-2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (AI SENSI DELL ARTICOLO

Dettagli

Il Direttore DISCIPLINARE DEL PROCESSO DI BUDGET 2015

Il Direttore DISCIPLINARE DEL PROCESSO DI BUDGET 2015 Il Direttore DISCIPLINARE DEL PROCESSO DI BUDGET 2015 DEFINIZIONE DI BUDGET Il Budget è lo strumento per attuare la pianificazione operativa che l Istituto intende intraprendere nell anno di esercizio

Dettagli

Piano triennale delle azioni positive per attuare parità e pari opportunità tra uomini e donne 2011 2013

Piano triennale delle azioni positive per attuare parità e pari opportunità tra uomini e donne 2011 2013 Piano triennale delle azioni positive per attuare parità e pari opportunità tra uomini e donne 2011 2013 - Direzione centrale personale e organizzazione - Sommario 1. Premessa... 3 2. I presupposti del

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Documento condiviso tra le Università di Macerata e Camerino in attuazione degli indirizzi dell accordo di programma dell 11 febbraio 2010 tra Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca,

Dettagli

Dott. Filippo Caravati Convegno - Audit Intermediari 1

Dott. Filippo Caravati Convegno - Audit Intermediari 1 Dott. Filippo Caravati Convegno - Audit Intermediari 1 Dott. Filippo Caravati Convegno - Audit Intermediari 2 Circolare Agenzia Entrate n. 6/E del 2002 4.3 Documentazione da rilasciare ai contribuenti

Dettagli

ALLEGATO SUB A) Metodologia di Valutazione delle performance del Comune di San Martino Buon Albergo

ALLEGATO SUB A) Metodologia di Valutazione delle performance del Comune di San Martino Buon Albergo ALLEGATO SUB A) Metodologia di Valutazione delle performance del Comune di San Martino Buon Albergo Indice 1. Premessa 3 2. Il sistema di misurazione e valutazione delle performance 4 3. Criteri per la

Dettagli

Ministero della Salute 6. il processo di redazione della relazione sulla performance

Ministero della Salute 6. il processo di redazione della relazione sulla performance 5 PARI OPPORTUNITÀ E BILANCIO DI GENERE La presente Relazione, oltre a contenere informazioni in merito ai risultati organizzativi e individuali raggiunti, rispetto ai singoli obiettivi programmati e alle

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE COMUNE DI VOBARNO (Provincia di Brescia) SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Art 7 Decreto Legislativo 150/2009 Revisione del 2 novembre 2011 INDICE INDICE... 2 PREMESSA... 3 I CARATTERISTICHE

Dettagli

Relazione sullo stato, sul funzionamento e sugli esiti del processo di valutazione e misurazione delle performance nell anno 2014.

Relazione sullo stato, sul funzionamento e sugli esiti del processo di valutazione e misurazione delle performance nell anno 2014. PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA (denominata Libero Consorzio Comunale ai sensi della legge regionale n. 8/2014) CENTRO DIREZIONALE NUOVALUCE ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE (Istituito con delibera

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014 COMUNE DI VILLANOVA DEL GHEBBO P R O V I N C I A D I R O V I G O C.F. 82000570299 P.I. 00194640298 - Via Roma, 75 - CAP 45020 - Tel. 0425 669030 / 669337 / 648085 Fax 0425650315 info-comunevillanova@legalmail.it

Dettagli

INTERVENTI MODULARI DI FORMAZIONE LA QUALITÁ NELLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

INTERVENTI MODULARI DI FORMAZIONE LA QUALITÁ NELLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE INTERVENTI MODULARI DI FORMAZIONE LA QUALITÁ NELLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE INDICE Premessa 3 Obiettivi e strumenti metodologici dell intervento di formazione 4 Moduli e contenuti dell intervento di

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Comune di Rocca San Giovanni PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione e compilazione on-line da parte di cittadini ed imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni al comune

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE 58 REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE APPROVATO DALLA GIUNTA COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 492 REG./.534 PROP.DEL. NELLA SEDUTA DEL 29/12/2010 Art.

Dettagli

MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEI DIPENDENTI

MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEI DIPENDENTI Città di Biella MEDAGLIA D ORO AL VALORE MILITARE MEDAGLIA D ARGENTO AL MERITO CIVILE MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEI DIPENDENTI Settore affari del personale

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE COMUNE DI BOTTICINO (Provincia di Brescia) SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Art 7 Decreto Legislativo 150/2009 Giugno 2013 INDICE INDICE... 2 PREMESSA... 3 I CARATTERISTICHE DELL

Dettagli

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Gentili colleghi, il presente questionario ha lo scopo di raccogliere le vostre percezioni relativamente

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE

LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE LINEE GUIDA PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE Le presenti Linee guida intendono fornire supporto all applicazione del Sistema di Misurazione e valutazione della performance definito dal

Dettagli

SDA Bocconi School of Management. Osservatorio Diversity Management 9 febbraio 2012 1

SDA Bocconi School of Management. Osservatorio Diversity Management 9 febbraio 2012 1 SDA Bocconi School of Management Osservatorio Diversity Management 9 febbraio 2012 1 Agenda Il disegno di ricerca Il campione di analisi Alcuni risultati della ricerca Le riflessioni 2 3 DISEGNO DI RICERCA:

Dettagli

I.N.P.D.A.P. REGOLAMENTO PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEL PERSONALE INPDAP

I.N.P.D.A.P. REGOLAMENTO PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEL PERSONALE INPDAP I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA REGOLAMENTO PER LA VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE DEL PERSONALE INPDAP Art. 1 (Oggetto del regolamento

Dettagli

Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2015

Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2015 Organismo Indipendente di Valutazione Sede, 03.04.2015 Pr. 88 PRESIDENTE Dott. Riccardo Maria Monti DIRETTORE GENERALE Dott. Roberto Luongo E,p.c.: Presidenza Direzione Generale Dott. Gianpaolo Bruno Dott.

Dettagli

Organismo Indipendente di Valutazione

Organismo Indipendente di Valutazione Commissione Enti Locali SEMINARIO FORMATIVO Organismo Indipendente di Valutazione Aspetti normativi e metodi di valutazione della performance Avellino, 7 febbraio 2011 Eraldo De Simone Decreto Legislativo

Dettagli

Livello di benessere organizzativo, grado di condivisione del sistema di valutazione e valutazione del superiore gerarchico

Livello di benessere organizzativo, grado di condivisione del sistema di valutazione e valutazione del superiore gerarchico Livello di benessere organizzativo, grado di condivisione del sistema di valutazione e valutazione del superiore gerarchico Sintesi dei risultati dell indagine 2013 svolta sul personale della Camera di

Dettagli

Comune di Monteleone di Spoleto

Comune di Monteleone di Spoleto SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE ART. 1 ORGANO COMUNALE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE 1. Il Comune di Monteleone di Spoleto, in conformità alle nuove norme contenute nel Decreto

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS DA LAVORO CORRELATO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS DA LAVORO CORRELATO «DVR _ STRESS LAVORO CORRELATO» Pagina 1 di 9 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS DA LAVORO CORRELATO (Art. 28 comma 1 D. Lgs. 9 aprile 2008 n.81 così come modificato dal D.Lgs. 106/09) conforme

Dettagli

Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario

Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2015 2017 1 1 Approvato con deliberazione della Giunta

Dettagli

PIANO TRIENNALE DELLA PERFORMANCE

PIANO TRIENNALE DELLA PERFORMANCE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO A. BROFFERIO C.so XXV Aprile, 2 ASTI Tel- Fax 0141 21 26 66 Sez. associata Martiri della Libertà Tel-Fax 0141 21 12 23 C.F. : 80005780053 e-mail: atmm003004@istruzione.it -

Dettagli

Easy.action. Oltre la posta elettronica. Massimiliano Loria mloria@easyint.it

Easy.action. Oltre la posta elettronica. Massimiliano Loria mloria@easyint.it Easy.action Oltre la posta elettronica Massimiliano Loria mloria@easyint.it Easy action Permette di disegnare i processi e la conoscenza aziendale e di razionalizzarne l implementazione È un potente sistema

Dettagli

CICLO PERSONALE. Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II. Allegato al Regolamento Procedure di Controllo Interno

CICLO PERSONALE. Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II. Allegato al Regolamento Procedure di Controllo Interno Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II CICLO PERSONALE Allegato al Regolamento Procedure di Controllo Interno a cura dell U.O.C. Gestione Affari Generali 1 STRUMENTI DI LAVORO ATTIVITA CONTROLLO

Dettagli

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE PER GLI INSEGNANTI

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE PER GLI INSEGNANTI QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE PER GLI INSEGNANTI Nel presente questionario troverà un elenco di affermazioni riguardanti alcuni comportamenti riferiti alla sua attività professionale. Per ciascuna affermazione

Dettagli

COMUNE DI GIOVINAZZO. Regolamento di disciplina della misurazione e

COMUNE DI GIOVINAZZO. Regolamento di disciplina della misurazione e COMUNE DI GIOVINAZZO Regolamento di disciplina della misurazione e valutazione della performance Approvato dalla Giunta Comunale con deliberazione n. del 1 Articolo 1 Oggetto e finalità 1. Le disposizioni

Dettagli

QUESTIONARIO SUL BENESSERE DEL PERSONALE DEL CRA

QUESTIONARIO SUL BENESSERE DEL PERSONALE DEL CRA COMITATO UNICO DI GARANZIA PER LE PARI OPPORTUNITA', LA VALORIZZAZIONE DEL BENESSERE DI CHI LAVORA E CONTRO LE DISCRIMINAZIONI (CUG) QUESTIONARIO SUL BENESSERE DEL PERSONALE DEL CRA DATI ANAGRAFICI SESSO

Dettagli

Procedura Selezione del Personale

Procedura Selezione del Personale Pag. 1 di 9 PROCEDURA SELEZIONE DEL PERSONALE ISMEA Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare Pag. 2 di 9 SCOPO... 3 1. RESPONSABILITA... 4 2. BANCA DATI ISMEA LAVORA CON NOI... 4 3. MODALITA'...

Dettagli

MANUALE PER LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE

MANUALE PER LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE MANUALE PER LA MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE Premessa La legge-delega 4 marzo 2009, n. 15, ed il decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, di seguito Decreto, introducono il

Dettagli