GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano"

Transcript

1 GO FAR! Comenius Regio Project La matematica ci fa andare lontano

2 MA QUALE DISTANZA?

3 IL PARTERNARIATO ITALIANO USR-EMILIA ROMAGNA DS Rosanna Rossi Coordinator Prof. Annalisa Martini Collaborator Dr. Monica Galletti Collaborator ENVOLVED TEACHERS I.C FERRARI, PARMA DS Graziana Morini Maria Bedodi Stefania Carpi ANNA FRANK PRIMARY SCHOOL Laura Bacchi Rosaria Rodia ISTITUTI ALDINI-VALERIANI - BO Cristina Maraldi Doriana Frammartino Piero Pallante IPSIA «FERRARI», MARANELLO Emilia Paderno Daniela Vaccari Maria chiara Gazzotti Maria Coriglione ISISS «P. GIORDANI», PARMA Silvia Urbinelli Egidio Sommi Raffaele Molti Simona Rasi CONVITTO NAZIONALE STATALE «MARIA LUIGIA», PARMA Piero Cipriani Claudia Paris ENAC Fiammetta Antozzi Ilaria Rigoni

4 CARATTERISTIC Condivisione HE Europa unita Concretezza Il progetto Comenius REGIO GO FAR! nasce dall idea che, attraverso un diverso insegnamento delle materie scientifiche, si possono migliorare le competenze medie degli studenti, permettendo anche ai più deboli di rafforzare le loro abilità logiche di base.

5 LE NOSTRE PRIORITA Migliorare la qualità dell insegnamento della matematica nella nostra regione Formare un gruppo di docenti che fosse veramente in grado di perseguire l innovazione nelle proprie classi e nella propria scuola Creare una rete solidale fra scuole di diverse città Incrementare la conoscenza di potenzialità / difficoltà fra ordini di scuole diversi Attraverso il miglioramento della didattica, coinvolgere gli studenti più fragili o svantaggiati

6 PARTIRE COL «PIEDE GIUSTO» Migliorare la qualità dell insegnamento della matematica nella nostra regione Formare un gruppo di docenti che fosse veramente in grado di perseguire l innovazione nelle proprie classi e nella propria scuola Creare una rete solidale fra scuole di diverse città Incrementare la conoscenza di potenzialità / difficoltà fra ordini di scuole diversi Attraverso il miglioramento della didattica, coinvolgere gli studenti più fragili o svantaggiati

7 LA SELEZIONE DEI PARTECIPANTI Ogni scuola doveva identificare due docenti sulla base dei seguenti criteri: Essere insegnanti di matematica o di area scientifica Avere una competenza linguistica di livello, almeno, A2/B1 Possedere competenze informatiche Possedere una buona dose di entusiasmo e voglia di fare Aderire volontariamente al progetto

8 LA NOSTRA STRUTTURA USR ER DS DOCENTE coordinatore coordinatore coordinatore coordinatore coordinatore D D D D D D D D D D D D ENAC ENTE DI FORMAZIONE

9 LA REGIONE ER

10 LA COMUNICAZIONE MAIL GOOGLE DOCS SLIDESHARE WETRANSFER YOU TUBE / PICASA DOODLE FACEBOOK / SKYPE

11 GLI INCONTRI DI PROGETTAZIONE DIFFICOLTA Quadrimestri con scansioni diverse Frequenti impegni pomeridiani per tutti i docenti Diversa interpretazione del lavoro da svolgere Cambi di programma SOLUZIONE Progettazione a lunga scadenza Incarichi ufficiali USR ai dirigenti delle scuole Coordinamento e mediazione da parte dei referenti USR Flessibilità

12 RUOLO DI ENAC ENTE DI FORMAZIONE Partecipazione alle attività del parternariato in Emilia Romagna Partecipazione alle mobilità Preparazione dei questionari di monitoraggio in italiano e, quando necessario, anche in inglese Redazione di report in merito alla valutazione in itinere e a quella finale

13

14 FLESSIBILITA Trasferimento ad altra scuola di insegnanti coinvolti nel progetto Inserimento di nuovi insegnanti Coinvolgimento di altri ordini di scuola Dal Sinus Transfer al progetto «Niemanden zurück lassen» German-Ital-English

15 INSERIRE RAGAZZI «DIFFICILI» Visita a strutture alternative alla scuola Pinneberg Confronto su programmi speciali attuati nelle scuole Presentazione delle azioni portate avanti dalle scuole in collaborazione con gli enti e le preposte agenzie a livello locale Tavola rotonda coi partner presso USR-ER a Bologna

16 FORMAZIONE In Germania col prof. Martin Zacharias e la prof.ssa Marina Rietschel In Italia con le prof.sse Medici e Rinaldi del Dipartimento di Matematica di Parma

17 Ottobre 2011

18 Aprile Maggio

19 VALORIZZAZIONE Durante i meeting di progetto, le visite alle scuole sono sempre state utilizzate come momenti di confronto fra docenti degli istituti coinvolti, docenti di altre scuole e autorità pubblicazione e gestione sito del progetto da parte del partner di Pinneberg Link al sito dell USR-ER Pubblicazione di un servizio dedicato al progetto su USR WEB-TG dell Emilia Romagna

20 SEMINARIO ETWINNING «CHALLENGING MATHS» In occasione di uno dei meeting coi partner stranieri, è stato organizzato un seminario etwinning per presentare solo progetti focalizzati sull innovazione nell insegnamento della matematica

21 ETWINNING IL PROGRAMMA E I RELATORI

22 DISSEMINAZIONE Apertura degli incontri di formazione col prof. Zacharias anche a docenti di altre scuole delle provincie coinvolte Sperimentazione dei materiali prodotti sia nelle classi dei docenti coinvolti, che nelle classi dei loro colleghi Preparazione di un DVD con tutti i materiali prodotti e pubblicazione sul sito USR

23 CONFERENZA FINALE La locandina Invito a tutte le scuole Coinvolgimento di tutti gli «attori» Presentazione dei lavori preparati e condivisi con i partner Relazione e resoconto monitoraggio da parte di ENAC Saluti finali

24 LA RELAZIONE COI PARTNER

25 IMPATTO IN GERMANIA

26 E IN EMILIA ROMAGNA? Miglior conoscenza e comprensione fra docenti di ordini di scuola diversi A Parma progetti di collegamento fra ordini di scuola diversi Scambi di esperienze fra docenti italiani e tedeschi Utilizzo di materiali in lingua nei moduli CLIL Prosecuzione dell esperienza del Rally di matematica

27 TEAM WORKING

28 IL GRUPPO DI LAVORO

29 COSA HA RESO IL GRUPPO COSI FORTE? RESPECT FRIENDSHIP CURIOSITY WONDER INCLUSIVE ATTITUDE ENTHUSIASM

30 I PEZZI DI UN MOSAICO Prof.ssa Annalisa Martini Firenze 10 dic.

31 GRAZIE PER L ATTENZIONE ANNALISA MARTINI

32 E AUGURI

SEMINARIO REGIONALE QUANTA EUROPA NELLE SCUOLE SICILIANE? KA1: IMPROVING THE QUALITY OF TEACHING METHODOLOGY

SEMINARIO REGIONALE QUANTA EUROPA NELLE SCUOLE SICILIANE? KA1: IMPROVING THE QUALITY OF TEACHING METHODOLOGY SEMINARIO REGIONALE QUANTA EUROPA NELLE SCUOLE SICILIANE? KA1: IMPROVING THE QUALITY OF TEACHING METHODOLOGY LICEO SCIENTIFICO G.SEGUENZA MESSINA PALERMO, 24 25 SETTEMBRE 2015 ANALISI DEL BACKGROUND DELL

Dettagli

Oggetto: Seminario regionale La gestione educativa delle crisi comportamentali Bologna 26, 27 e 28 marzo 2015.

Oggetto: Seminario regionale La gestione educativa delle crisi comportamentali Bologna 26, 27 e 28 marzo 2015. Ufficio IX - Ambito territoriale per la provincia di Bologna Bologna, 5 marzo 2015 Ai Dirigenti Scolastici delle scuole STATALI e PARITARIE della provincia di Bologna Oggetto: Seminario regionale La gestione

Dettagli

Prot. n... Bologna, 9 novembre 2011

Prot. n... Bologna, 9 novembre 2011 Prot. n.... Bologna, 9 novembre 2011 PROTOCOLLO D INTESA TRA Ufficio Scolastico Regionale, Direzione Generale per l Emilia-Romagna E Telecom Italia SpA

Dettagli

Istituto Tecnico Statale. L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA

Istituto Tecnico Statale. L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA Istituto Tecnico Statale L. Einaudi Correggio LINEE GUIDA PER LA MOBILITA STUDENTESCA LINEE GUIDA PER LA MOBILITÀ STUDENTESCA Linee guida per l implementazione delle seguenti forme di mobilità studentesca

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA AL COLLEGIO DOCENTI

PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA AL COLLEGIO DOCENTI PREPARAZIONE ANALISI DEI BISOGNI FORMATIVI DELLO STAFF E DI INTERNAZIONALIZZ AZIONE DELL'ISTITUTO PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA AL COLLEGIO DOCENTI QUESTIONARIO ONLINE (DISPONIBILITA' DEI DOCENTI AD DI FORMAZIONE

Dettagli

La funzione dei Centri Territoriali di Supporto La Rete dei CTS d Abruzzo

La funzione dei Centri Territoriali di Supporto La Rete dei CTS d Abruzzo CONFERENZE DI SERVIZIO USR ABRUZZO OTTOBRE 2014 La funzione dei Centri Territoriali di Supporto La Rete dei CTS d Abruzzo Carlo Frascari 1 I Centri Territoriali di Supporto Sono stati istituiti con il

Dettagli

KA1: IMPROVING THE QUALITY OF TEACHING METHODOLOGY

KA1: IMPROVING THE QUALITY OF TEACHING METHODOLOGY SEMINARIO PROVINCIALE DI INFORMAZIONE AVANZATA KA1: IMPROVING THE QUALITY OF TEACHING METHODOLOGY MESSINA 19 FEBBRAIO 2015 ANALISI DEL BACKGROUND DELL ISTITUTO INDIVIDUAZIONE DEGLI OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

P. D. M.19 ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELNUOVO D. B., COCCONATO, MONTIGLIO MO.TO 2015/19

P. D. M.19 ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELNUOVO D. B., COCCONATO, MONTIGLIO MO.TO 2015/19 P. D. M.19 ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELNUOVO D. B., COCCONATO, MONTIGLIO MO.TO 2015/19 Sommario 1. PREMESSA... 3 DESCRIZIONE DELL AZIONE DI MIGLIORAMENTO... 3 2. PIANIFICAZIONE DEL MIGLIORAMENTO... 4 2.1

Dettagli

Il ruolo di etwinning in Erasmus +

Il ruolo di etwinning in Erasmus + Il ruolo di etwinning in Erasmus + Lorenzo Mentuccia Unità nazionale etwinning Agenzia LLP/INDIRE Livorno, 11/11/2013 www.etwinning.net www.etwinning.it La comunità delle scuole europee Erasmus+: 3 Azioni

Dettagli

Avvio del SNV in Emilia- Romagna -Modena

Avvio del SNV in Emilia- Romagna -Modena Avvio del SNV in Emilia- Romagna -Modena IL RUOLO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO E L AZIONE NUCLEO PROVINCIALE Dirigente Tecnico Claudio Bergianti Reggio Emilia 26 Gennaio 2015 Un ringraziamento alla collega

Dettagli

UN PROGETTO PER CONTRASTARE LA DISPERSIONE SCOLASTICA A.A. 2013/14-2014/15

UN PROGETTO PER CONTRASTARE LA DISPERSIONE SCOLASTICA A.A. 2013/14-2014/15 UN PROGETTO PER CONTRASTARE LA DISPERSIONE SCOLASTICA A.A. 2013/14-2014/15 Iniziative didattiche di prevenzione e di contrasto della dispersione scolastica Premessa: a cura di Patrizia Selleri e Isabella

Dettagli

Il RAV è un documento articolato in 5 sezioni che prevedono: definizione di 49 indicatori (attraverso i quali le scuole potranno scattare la loro

Il RAV è un documento articolato in 5 sezioni che prevedono: definizione di 49 indicatori (attraverso i quali le scuole potranno scattare la loro RAV Il RAV è un documento articolato in 5 sezioni che prevedono: definizione di 49 indicatori (attraverso i quali le scuole potranno scattare la loro fotografia); individuazione dei punti di forza e di

Dettagli

Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate.

Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate. Cl@sse2.0 Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate. Progetto di due anni disegnato per la 1Ac. (2010-2012) Cl@sse2.0 Perché questo progetto nazionale? 1. Per rispondere a

Dettagli

RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE

RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE Struttura e analisi del RAV a cura della tutor con integrazione di materiali resi disponibili da USR Veneto Tutor: Anna Nardi FORMAZIONE DOCENTI REFERENTI Fasi procedimento

Dettagli

Organigramma 2014/15

Organigramma 2014/15 ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Enrico MEDI GALATONE (LE) Istituto Tecnico Tecnologico con Indirizzi di Informatica e Telecomunicazioni, Elettronica ed Elettrotecnica, Grafica e Comunicazione

Dettagli

PDM Istituto Comprensivo di Castel San Pietro Terme

PDM Istituto Comprensivo di Castel San Pietro Terme ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTEL SAN PIETRO TERME SCUOLA DELL INFANZIA STATALE GABRIELLA GRANDI DI OSTERIA GRANDE SCUOLA PRIMARIA STATALE GUSTAVO SEROTTI DI OSTERIA GRANDE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Dettagli

CLIL -Incontri tecnici 18 settembre 2014. Ufficio IV Ordinamenti Scolastici Formazione - Diritto allo Studio

CLIL -Incontri tecnici 18 settembre 2014. Ufficio IV Ordinamenti Scolastici Formazione - Diritto allo Studio CLIL -Incontri tecnici 18 settembre 2014 Ufficio IV Ordinamenti Scolastici Formazione - Diritto allo Studio SINTESI NORMATIVA Regolamenti 88 e 89 /15.3.2010 introducono l insegnamento di una DNL con metodologia

Dettagli

Piano di formazione regionale etwinning 2011 PROGETTO PER LODI E PROVINCIA PROGRAMMA

Piano di formazione regionale etwinning 2011 PROGETTO PER LODI E PROVINCIA PROGRAMMA SCUOLA PROMOTRICE CIRCOLO DIDATTICO CASALPUSTERLENGO Viale Cappuccini, 63 Casalpusterlengo (LO) tel 0377 84379 Piano di formazione regionale etwinning 2011 PROGETTO PER LODI E PROVINCIA Con la collaborazione

Dettagli

FUNZIONE STRUMENTALE AREA 3

FUNZIONE STRUMENTALE AREA 3 FUNZIONE STRUMENTALE AREA 3 COORDINAMENTO E GESTIONE DEI PROGETTI EUROPEI E INTERNAZIONALI RELAZIONE FINALE ANNO SCOLASTICO 2013 2014 PROF.SSA MYRIAM BOCCABELLA La sottoscritta MYRIAM BOCCABELLA, presenta

Dettagli

Prot. n. 11122 Bari, 07-10-2015. Oggetto: Piano regionale di formazione e-twinning Ottobre - Novembre 2015.

Prot. n. 11122 Bari, 07-10-2015. Oggetto: Piano regionale di formazione e-twinning Ottobre - Novembre 2015. Prot. n. 11122 Bari, 07-10-2015 Allegati: n. 1 2-3 Ai Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche di ogni ordine e grado della Puglia E p.c. Unità Nazionale etwinning Italia Via Lombroso 6/15 FIRENZE etwinning@indire.it

Dettagli

RETE dei CTS ABRUZZO

RETE dei CTS ABRUZZO RETE dei CTS ABRUZZO REPORT ATTIVITA A.S.2014-15 A seguito dell incontro finale di coordinamento per l a.s.2014/2015, si elencano le attività poste in essere dalla Rete dei CTS e dai singoli Centri provinciali.

Dettagli

Prot. 94 / C1 Cremona, 15 gennaio 2016 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prot. 94 / C1 Cremona, 15 gennaio 2016 IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prot. 94 / C1 Cremona, 15 gennaio 2016 IL DIRIGENTE SCOLASTICO Ai DOCENTI della Scuola All albo on line Al Segretario Collegio Docenti (da allegare al Registro dei verbali) Al D.sga VISTO l art. 7 del

Dettagli

EPPUR SI MUOVE PROGETTO PER LA COSTRUZIONE E LA DIFFUSIONE DI MODELLI DI DIDATTICA LABORATORIALE PER LE DISCIPLINE SCIENTIFICHE

EPPUR SI MUOVE PROGETTO PER LA COSTRUZIONE E LA DIFFUSIONE DI MODELLI DI DIDATTICA LABORATORIALE PER LE DISCIPLINE SCIENTIFICHE EPPUR SI MUOVE PROGETTO PER LA COSTRUZIONE E LA DIFFUSIONE DI MODELLI DI DIDATTICA LABORATORIALE PER LE DISCIPLINE SCIENTIFICHE 1. Analisi dei bisogni In un momento nel quale, con il riordino della scuola

Dettagli

aggiornato al 19/09/2015

aggiornato al 19/09/2015 aggiornato al 19/09/2015. Informazioni personali. COGNOME e Nome GIACCONE Anna Data di nascita 26/07/1967 Qualifica Dirigente Scolastico Amministrazione Ministero Pubblica Istruzione Incarico attuale Dirigente

Dettagli

Rapporto di AutoValutazione dell I.C. Spinea 1 a.s. 2014/2015

Rapporto di AutoValutazione dell I.C. Spinea 1 a.s. 2014/2015 Rapporto di AutoValutazione dell I.C. Spinea 1 a.s. 2014/2015 a cura del nucleo di autovalutazione guidato dalla FS prof. Busatto Il percorso di formazione In vista della compilazione del RAV (Rapporto

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO

PIANO DI MIGLIORAMENTO IC SAN SPERATO CARDETO ISTITUTO COMPRENSIVO San Sperato - Cardeto Via Riparo Cannavò, 24-89133 Reggio Calabria Telefono 0965/672052-683088 - 673553 - Fax 0965/673650 COD. MEC. RCIC875006- Cod. Fisc. 92081250802

Dettagli

INTERVISTA AL REFERENTE DELLE ATTIVITÀ INTERNAZIONALI O AL DIRIGENTE DELL'ISTITUTO

INTERVISTA AL REFERENTE DELLE ATTIVITÀ INTERNAZIONALI O AL DIRIGENTE DELL'ISTITUTO INTERVISTA AL REFERENTE DELLE ATTIVITÀ INTERNAZIONALI O AL DIRIGENTE DELL'ISTITUTO NOME E QUALIFICA DI CHI RISPONDE ALL'INTERVISTA: LISOTTI ANNAMARIA DOCENTE DI MATEMATICA E FISICA COORDINATORE PROGETTO

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Statale d'istruzione Superiore Altiero Spinelli via G. Leopardi, 132 20099 Sesto San Giovanni

Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Statale d'istruzione Superiore Altiero Spinelli via G. Leopardi, 132 20099 Sesto San Giovanni Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Statale d'istruzione Superiore Altiero Spinelli via G. Leopardi, 132 20099 Sesto San Giovanni L ARCOBALENO Progetto integrato rivolto agli studenti stranieri

Dettagli

Integrazione alunni con disabilità intellettive: buone prassi a confronto

Integrazione alunni con disabilità intellettive: buone prassi a confronto Gruppo di lavoro regionale per l integrazione degli alunni disabili Ambito Territoriale di Teramo Corso regionale di formazione Integrazione alunni con disabilità intellettive: buone prassi a confronto

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca. - Istituzione scolastica : I I.C. "PIRANDELLO" CARLENTINI (SRIC823006)

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca. - Istituzione scolastica : I I.C. PIRANDELLO CARLENTINI (SRIC823006) CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di Nascita Qualifica Amministrazione Incarico attuale FRANCESCA AMORE 11/05/1962 Dirigente Scolastico Ministero dell'istruzione, dell'università e della

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE MONTE SAN PIETRO M.I.U.R. U.S.R. EMILIA ROMAGNA Ambito territoriale n.2

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE MONTE SAN PIETRO M.I.U.R. U.S.R. EMILIA ROMAGNA Ambito territoriale n.2 Prot. N. 30180/C01 del 27/07/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CALENDARIO DEGLI INCONTRI COLLEGIALI SETTEMBRE 2015 TUTTI GLI ORDINI DI SCUOLA Martedì 1 Ore 9.00 13.00 O.d.g Collegio dei docenti unitario

Dettagli

SEMINARIO 2016 ISTITUTO FILIPPIN PADERNO DEL GRAPPA (TV) 22 24 AGOSTO

SEMINARIO 2016 ISTITUTO FILIPPIN PADERNO DEL GRAPPA (TV) 22 24 AGOSTO CENTRO RICERCHE DIDATTICHE UGO MORIN SEMINARIO 2016 ISTITUTO FILIPPIN PADERNO DEL GRAPPA (TV) Introduzione. 22 24 AGOSTO Al laboratorio di matematica, il Centro Morin ha già dedicato il Seminario del 2008

Dettagli

Il Rapporto di Autovalutazione. Prof.ssa Maria Rosaria Villani

Il Rapporto di Autovalutazione. Prof.ssa Maria Rosaria Villani Il Rapporto di Autovalutazione Prof.ssa Maria Rosaria Villani D.P.R. 28 marzo 2013, n. 80 recante il Regolamento sul Sistema Nazionale di valutazione in materia di istruzione e formazione, in vigore dal

Dettagli

Seminario di disseminazione e formazione Erasmus+ I.I.S. De Sanctis- Deledda 21 gennaio 2016

Seminario di disseminazione e formazione Erasmus+ I.I.S. De Sanctis- Deledda 21 gennaio 2016 H Seminario di disseminazione e formazione Erasmus+ I.I.S. De Sanctis- Deledda 21 gennaio 2016 CARATTERISTICHE DEL PROGETTO KA1 COMENIUS ERASMUS + APPROCCIO INDIVIDUALE APPROCCIO ISTITUZIONALE DIVERSE

Dettagli

Alfabetismo attivo: Competenza e Comprensione, naturalizzate interiormente dalla decodifica alla comprensione.

Alfabetismo attivo: Competenza e Comprensione, naturalizzate interiormente dalla decodifica alla comprensione. Alfabetismo attivo: Competenza e Comprensione, naturalizzate interiormente dalla decodifica alla comprensione. Resoconto in Itinere Parte Pubblica 1 Informazioni sul progetto Acronimo del progetto Titolo

Dettagli

Progetto d Istituto per l inserimento e l integrazione degli alunni diversamente abili A.S. 2009-2010

Progetto d Istituto per l inserimento e l integrazione degli alunni diversamente abili A.S. 2009-2010 Progetto d Istituto per l inserimento e l integrazione degli alunni diversamente abili A.S. 2009-2010 Istituto I.C. G. Marconi di Castelfranco Emilia (Mo) Totale alunni 1087 Totale docenti 123 Alunni diversamente

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI DIANO MARINA ANNO SCOLASTICO 2008/09

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI DIANO MARINA ANNO SCOLASTICO 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI DIANO MARINA ANNO SCOLASTICO 2008/09 SINTESI PROGETTO / ATTIVITÀ PIANO OFFERTA FORMATIVA A.S. 2008/2009 DATI IDENTIFICATIVI Denominazione del progetto: SCUOLE APERTE Papà

Dettagli

Fondazione CON IL SUD PROPOSTA DI PROGETTO

Fondazione CON IL SUD PROPOSTA DI PROGETTO BANDO: Educazione dei Giovani 2013 Fondazione CON IL SUD PROPOSTA DI PROGETTO Numero progetto: 2014-0014 Titolo: P&W - Play and Work - Piano integrato per il contrasto alla dispersione scolastica Soggetto

Dettagli

Direzione Generale UFFICIO V. Prot. MPI AOODRER n. 14960 Dirigente: Giancarlo Cerini Bologna, 23 settembre 2008

Direzione Generale UFFICIO V. Prot. MPI AOODRER n. 14960 Dirigente: Giancarlo Cerini Bologna, 23 settembre 2008 Ai Dirigenti scolastici delle scuole statali dell infanzia e primaria Ai Coordinatori e gestori delle scuole paritarie dell infanzia e primaria p.c. Ai Dirigenti responsabili degli Uffici Scolastici Provinciali

Dettagli

PROGETTO PROVACI ANCORA, SAM!

PROGETTO PROVACI ANCORA, SAM! PROGETTO PROVACI ANCORA, SAM! OBIETTIVI GENERALI Provaci ancora Sam! è un Progetto integrato e interistituzionale volto a contrastare la dispersione scolastica che si connota come fenomeno complesso investendo

Dettagli

SCHEDA PROGETTO A.S. 2014-2015

SCHEDA PROGETTO A.S. 2014-2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Tecnico di Stato per il Turismo Livia Bottardi 00155 Roma - Via Filiberto Petiti, 97 06 22709273

Dettagli

COMPETENZE DA ACQUISIRE A CONCLUSIONE DELL OBBLIGO SCOLASTICO Asse dei linguaggi 1. Padroneggiare gli strumenti espressivi ed

COMPETENZE DA ACQUISIRE A CONCLUSIONE DELL OBBLIGO SCOLASTICO Asse dei linguaggi 1. Padroneggiare gli strumenti espressivi ed ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.S. 2011/2012 CLASSE 2^ SEZ. C Indirizzo Linguistico Coordinatore

Dettagli

RELAZIONE PROVE INVALSI 2013 Introduzione

RELAZIONE PROVE INVALSI 2013 Introduzione RELAZIONE PROVE INVALSI 2013 Introduzione L Istituto Nazionale per La Valutazione del Sistema di Istruzione (INValSI), su direttiva del Ministero dell Istruzione, ha predisposto un sistema di rilevazione

Dettagli

Seminario di presentazione del progetto LINGUE E CULTURE STRANIERE

Seminario di presentazione del progetto LINGUE E CULTURE STRANIERE Seminario di presentazione del progetto LINGUE E CULTURE STRANIERE SONO CONTENTA CHE TU SEI QUI CTI VERDELLINO AREA STRANIERI FALESCHINI ANNA LUISA FEDERICI MARINA Centro Territoriale per l Inclusione

Dettagli

Progetto: La statistica nelle scuole

Progetto: La statistica nelle scuole Progetto: La statistica nelle scuole La rappresentazione in dati dei fenomeni sociali Docente referente: Michelina Occhioni a.s. 2013-2014 la Scuola secondaria di Palmariggi è impegnata quest'anno in un

Dettagli

Dal circuito idraulico al circuito elettrico: una proposta di utilizzo dell approccio KPK nella scuola primaria

Dal circuito idraulico al circuito elettrico: una proposta di utilizzo dell approccio KPK nella scuola primaria Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Facoltà di Scienze della Formazione Master in Didattica delle Scienze per insegnanti di scuola primaria e secondaria inferiore Dal circuito idraulico al

Dettagli

Tavola Rotonda Chi deve insegnare ad insegnare? 18 maggio 2011 POLO FORMATIVO. Insegnare con il CLIL Content and Language Integrated Learning

Tavola Rotonda Chi deve insegnare ad insegnare? 18 maggio 2011 POLO FORMATIVO. Insegnare con il CLIL Content and Language Integrated Learning Tavola Rotonda Chi deve insegnare ad insegnare? 18 maggio 2011 POLO FORMATIVO Insegnare con il CLIL Content and Language Integrated Learning Premessa DD.PP.RR. Nn.87/2010, 88/2010, 89/2010 attuativi della

Dettagli

Ufficio Scolastico Regionale E.R. a cura di Milena Merlo Pich.. Uff. Didattica e Cultura, Uff IX, Bologna 3 Febbraio 2014

Ufficio Scolastico Regionale E.R. a cura di Milena Merlo Pich.. Uff. Didattica e Cultura, Uff IX, Bologna 3 Febbraio 2014 Ufficio Scolastico Regionale E.R. a cura di Milena Merlo Pich.. Uff. Didattica e Cultura, Uff IX, Bologna 3 Febbraio 2014 CLIL: Content and Language Integrated Learning apprendimento integrato di lingua

Dettagli

Modello di AQ. Presidio per l Assicurazione della Qualità di Ateneo

Modello di AQ. Presidio per l Assicurazione della Qualità di Ateneo Modello di AQ Presidio per l Assicurazione della Qualità di Ateneo Composizione del Presidio per l Assicurazione della Qualità di Ateneo (triennio 2012/13 2013/14 2014/15) Prof.ssa Laura Calafà (Presidente)

Dettagli

AMICO per una scuola. Marina Battistin

AMICO per una scuola. Marina Battistin AMICO per una scuola Marina Battistin AMICO per le scuole AMICO per una scuola a.s. 2010 2011 A.Mi.Co. Aicq Miglioramento Continuo in Emilia Romagna.. incontri formativi da novembre a marzo visite nelle

Dettagli

Accesso al Micro Credito per Immigrati Modena 16/03/2011

Accesso al Micro Credito per Immigrati Modena 16/03/2011 Progetto co-finanziato dall Unione Europea Ministero dell Interno Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Accesso al Micro Credito per Immigrati Modena 16/03/2011 Finalità sperimentare

Dettagli

I CARE. CHILDREN ART RELATIONSHIP EDUCATION PROGETTO COMENIUS REGIO

I CARE. CHILDREN ART RELATIONSHIP EDUCATION PROGETTO COMENIUS REGIO I CARE. CHILDREN ART RELATIONSHIP EDUCATION PROGETTO COMENIUS REGIO La partnership prevede la Regione TOSCANA (IT) e il comune di Copenaghen (DK) territori protagonisti di una lunga collaborazione. Il

Dettagli

PON Programma Operativo Nazionale 2007/2013 Obiettivo convergenza Competenze per lo sviluppo Obiettivi: C-1- FSE- 2010-1217 Annualità 2010/2011

PON Programma Operativo Nazionale 2007/2013 Obiettivo convergenza Competenze per lo sviluppo Obiettivi: C-1- FSE- 2010-1217 Annualità 2010/2011 UNIONE EUROPEA Fondo Sociale Europeo P.O.N Competenze per lo Sviluppo Istituto Comprensivo di Mileto Via Nicola Lombardi 89852 Mileto VV, Tel 0963 338048 fax 0963 336260 CM VVIC825001 Con l Europa Investiamo

Dettagli

RELAZIONE FINALE DELLE ATTIVITÀ SVOLTE DALLA FUNZIONE STRUMENTALE AREA 2

RELAZIONE FINALE DELLE ATTIVITÀ SVOLTE DALLA FUNZIONE STRUMENTALE AREA 2 ISTITUTO COMPRENSIVO G. Lombardo Radice Via Archia, 46 Siracusa RELAZIONE FINALE DELLE ATTIVITÀ SVOLTE DALLA FUNZIONE STRUMENTALE AREA 2 INSEGNANTE : MARIA LA MONICA ANNO SCOLASTICO 2010/2011 CONSUNTIVO

Dettagli

Direzione Generale UFFICIO V

Direzione Generale UFFICIO V Ai Dirigenti responsabili degli Uffici Scolastici Provinciali Ai Dirigenti Tecnici in servizio presso USR e USP Agli Uffici Studi e Formazione presso gli USP Ai Dirigenti scolastici delle Direzioni Didattiche,

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Via Stazione snc, 89900 Vibo Valentia Marina Tel. 0963/572073 Cod. mecc. VVIC82600R cod. fiscale 96013890791 Distretto Scol. N. 14 E-mail vvic82600r@istruzione.it -

Dettagli

Prof. Paolo Seclì EDUCAZIONE MOTORIA: SCUOLA E TERRITORIO

Prof. Paolo Seclì EDUCAZIONE MOTORIA: SCUOLA E TERRITORIO Prof. Paolo Seclì EDUCAZIONE MOTORIA: SCUOLA E TERRITORIO NUOVI ORIZZONTI NON SEMPRE TUTTI I DOCENTI SVOLGONO CON REGOLARITÀ DURANTE L A. S. L EDUCAZIONE MOTORIA. NON SEMPRE LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA DI ISTITUTO a.s. 2014/2015

FUNZIONIGRAMMA DI ISTITUTO a.s. 2014/2015 FUNZIONIGRAMMA DI ISTITUTO a.s. 2014/2015 A) FIGURE DI SUPPORTO AL DS E ALL ORGANIZZAZIONE DELL ISTITUTO INCARICO COMPITI Collaboratore vicario del DS Collaboratore del DS Martina Riviera Coordinamento

Dettagli

Progetto Inclusione. per il successo Formativo e. la prevenzione della Dispersione scolastica

Progetto Inclusione. per il successo Formativo e. la prevenzione della Dispersione scolastica Scuola media Buzzati Milano Prof. Ornella Scionti A.s. 2014/2015 COMPRENSIVO STATALE BUZZATI Via Maniago, 30 20134 Milano Progetto Inclusione per il successo Formativo e la prevenzione della Dispersione

Dettagli

IRRE TOSCANA IRRE EMILIA ROMAGNA. Progetto EdaLab Report intermedio. A cura di Elisabetta Cosi e Silvana Marchioro 14 luglio 2006

IRRE TOSCANA IRRE EMILIA ROMAGNA. Progetto EdaLab Report intermedio. A cura di Elisabetta Cosi e Silvana Marchioro 14 luglio 2006 IRRE TOSCANA IRRE EMILIA ROMAGNA Progetto EdaLab Report intermedio A cura di Elisabetta Cosi e Silvana Marchioro 14 luglio 2006 Contesti Il Progetto EdaLab si è avviato in Toscana e in Emilia Romagna in

Dettagli

VERBALE N 1. Il D.S. illustra brevemente gli obiettivi del triennio: Migliorare il senso di appartenenza all IC

VERBALE N 1. Il D.S. illustra brevemente gli obiettivi del triennio: Migliorare il senso di appartenenza all IC VERBALE N 1 Oggi, 1 Settembre 2015, alle ore 9.00 presso la scuola primaria Ignoto Militi si riunisce il Collegio Docenti dell Istituto Comprensivo Statale A. De Gasperi di Caronno Pertusella (VA) col

Dettagli

REPORT A.S. 2014/15 POLO BOLOGNA/EMILIA-ROMAGNA I LINCEI PER UNA NUOVA DIDATTICA NELLA SCUOLA: UNA RETE NAZIONALE

REPORT A.S. 2014/15 POLO BOLOGNA/EMILIA-ROMAGNA I LINCEI PER UNA NUOVA DIDATTICA NELLA SCUOLA: UNA RETE NAZIONALE REPORT A.S. 2014/15 POLO BOLOGNA/EMILIA-ROMAGNA I LINCEI PER UNA NUOVA DIDATTICA NELLA SCUOLA: UNA RETE NAZIONALE 1. PREMESSA Dall anno scolastico 2014/2015 la Fondazione Golinelli ha inaugurato l area

Dettagli

Gentile Dirigente, > > a nome del Prof. Basset, Responsabile del Laboratorio di Ecologia > presso l'università del Salento, le inoltro l'invito per

Gentile Dirigente, > > a nome del Prof. Basset, Responsabile del Laboratorio di Ecologia > presso l'università del Salento, le inoltro l'invito per Gentile Dirigente, a nome del Prof. Basset, Responsabile del Laboratorio di Ecologia presso l'università del Salento, le inoltro l'invito per il progetto europeo "The Scientific Research Game". "The Scientific

Dettagli

ANALISI DELLE PRESENZE E REPORT QUESTIONARIO SODDISFAZIONE DEI CORSISTI

ANALISI DELLE PRESENZE E REPORT QUESTIONARIO SODDISFAZIONE DEI CORSISTI Centro Territoriale per l Integrazione (AREA INTERCULTURA) DIREZIONE DIDATTICA STATALE Pierina Boranga - 1 CIRCOLO di Belluno Via Mezzaterra,45 Tel. 0437 913406 Fax913408 CORSO DI FORMAZIONE L APPROCCIO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di CASTEL MAGGIORE LIM e Tecnologia: la scuola cambia musica

ISTITUTO COMPRENSIVO di CASTEL MAGGIORE LIM e Tecnologia: la scuola cambia musica M.P.I. U.S.R. EMILIA ROMAGNA UFFICIO IX - BOLOGNA ISTITUTO COMPRENSIVO di CASTEL MAGGIORE Via Bondanello n. 28-40013 Castel Maggiore (BO) Tel. 051/6321233 Fax 051/712810 Cod. Fiscale 91201340378 Cod. Ministeriale

Dettagli

Scuola S.PIO X Foggia

Scuola S.PIO X Foggia PIANO DI MIGLIORAMENTO Scuola S.PIO X Foggia a.s. 2014-2015 RESPONSABILE del Piano: Giovanna Caserta Composizione del gruppo che segue la progettazione del PdM: Nome e Cognome Ruolo nell organizzazione

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO 1 ISTITUTO COMPRENSIVO - CASSINO (FR)

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO 1 ISTITUTO COMPRENSIVO - CASSINO (FR) Prot. n. 4723/A01 Cassino 19 settembre2015 Ai docenti dell istituto comprensivo Loro sedi Atti Oggetto: indicazioni e chiarimenti in merito al POF 2015/16 IL DIRIGENTE SCOLASTICO Vista la L. n.107/2015

Dettagli

Presentazione delle attività formative. Obiettivi e contenuti del Piano

Presentazione delle attività formative. Obiettivi e contenuti del Piano Piano di formazione e informazione dei Team di Valutazione alle indagini nazionali e internazionali Conferenze di servizio per i dirigenti scolastici Presentazione delle attività formative. Obiettivi e

Dettagli

AULE DELLA EX FACOLTA DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE e del COMUNE DI PADOVA. Sono stati richiesti i crediti ECM e dell Ordine degli Assistenti Sociali.

AULE DELLA EX FACOLTA DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE e del COMUNE DI PADOVA. Sono stati richiesti i crediti ECM e dell Ordine degli Assistenti Sociali. P.I.P.P.I. Programma di Intervento per la Prevenzione l Istituzionalizzazione. workshop di approfondimento sugli interventi con le famiglie Università Degli Studi di Padova AULE DELLA EX FACOLTA DI SCIENZE

Dettagli

Della Componente A.T.A. è assente il Sig. Schiano Moriello Francesco.

Della Componente A.T.A. è assente il Sig. Schiano Moriello Francesco. Scuola Secondaria Statale di 1 grado Gobetti-De Filippo - Quarto (Napoli) Verbale n 3 del giorno 13 gennaio 2016 Il giorno 13 gennaio 2016 alle ore 16:00 nei locali della S. S. S. di 1 G. Gobetti-De Filippo

Dettagli

P.O.F. 2015/16. La valutazione di Istituto. Sommario: Piano di Miglioramento (VALES) Autovalutazione di Istituto (RAV)

P.O.F. 2015/16. La valutazione di Istituto. Sommario: Piano di Miglioramento (VALES) Autovalutazione di Istituto (RAV) P.O.F. 2015/16 La valutazione di Istituto Sommario: Piano di Miglioramento (VALES) Autovalutazione di Istituto (RAV) Piano di Miglioramento (Vales) Il progetto VALeS iniziato nel 2013 e di durata triennale

Dettagli

I.I.S.S. C. CATTANEO ROMA A.S. 2014-15

I.I.S.S. C. CATTANEO ROMA A.S. 2014-15 I.I.S.S. C. CATTANEO ROMA A.S. 2014-15 Monitoraggio delle attività formative per una didattica inclusiva per alunni con Bisogni Educativi Speciali I quadrimestre Figura Strumentale Prof.ssa Stefania Franco

Dettagli

Audit interno d Istituto

Audit interno d Istituto Audit interno d Istituto Riesame della Direzione (a.s. 2014/2015) I.I.S. Remo Brindisi Lido degli Estensi 20 maggio 2015 Riesame della Direzione: l Indice 1.Riesame della Direzione (esame di tutte le articolazioni

Dettagli

Esperienze lavorative 1980/82 - servizio in qualità di docente presso il Centro di Formazione Professionale di Parma della Regione Emilia-Romagna;

Esperienze lavorative 1980/82 - servizio in qualità di docente presso il Centro di Formazione Professionale di Parma della Regione Emilia-Romagna; CURRICULUM VITAE Informazioni personali Nome SITTI LARA Data di nascita 21/02/1956 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Dirigente Comune di Ferrara Dirigente Servizio Sport e Giovani Numero telefonico

Dettagli

LE FIGURE DI RIFERIMENTO IL FUNZIONIGRAMMA FUNZIONI STRUMENTALI COMMISSIONI RESPONSABILI REFERENTI DIRIGENTE SCOLASTICO COLLABORATORI D.S.

LE FIGURE DI RIFERIMENTO IL FUNZIONIGRAMMA FUNZIONI STRUMENTALI COMMISSIONI RESPONSABILI REFERENTI DIRIGENTE SCOLASTICO COLLABORATORI D.S. LE FIGURE DI RIFERIMENTO IL FUNZIONIGRAMMA DIRIGENTE SCOLASTICO COLLABORATORI D.S. Prof.ssa Valentina Bia prof. Giovanni Aricò (con funzioni vicarie) prof. ssa Emilia Santoro FUNZIONI STRUMENTALI Gestione

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2015

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2015 ISTITUTO COMPRENSIVO DI MALALBERGO E BARICELLA Scuola dell Infanzia Primaria Secondaria di I grado ad Indirizzo Musicale Via F.lli Cervi, 12 40051 Altedo di Malalbergo (Bo) Tel. 051.870808 875925 Fax.

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ( r_emiro ) Giunta ( AOO_EMR ) PG/2016/0474566 del 22/06/2016

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ( r_emiro ) Giunta ( AOO_EMR ) PG/2016/0474566 del 22/06/2016 Direzione Generale Cura del Territorio e dell'ambiente Servizio, Geologico, Sismico e dei Suoli il Responsabile Gabriele Bartolini Reg. del tipo anno numero cfr. file SEGNATURA.XML cfr. file SEGNATURA.XML

Dettagli

5.1.1. - Anticipo scolastico nella scuola primaria

5.1.1. - Anticipo scolastico nella scuola primaria 5.1.1. - Anticipo scolastico nella scuola primaria Istituzione scolastica: Direzione Didattica statale 2 Circolo di Capannori Via C. Piaggia 55012 Capannori (Lucca) Tel. e fax 0583 / 935233 e-mail luee023003@istruzione.it

Dettagli

SCHEDA DI PROGETTAZIONE SCUOLA ON THE ROAD

SCHEDA DI PROGETTAZIONE SCUOLA ON THE ROAD SCHEDA DI PROGETTAZIONE SCUOLA ON THE ROAD TITOLO DELL ATTIVITA 1 Do you click clever? ANNO SCOLASTICO 2013-2014 INSEGNANTI SILVIA BENONI (arte) MICHELE BERTOLDO (matematica) ELISABETTA DANZI/ ILARIA SIMONCELLI

Dettagli

Progetto RISAS - Rete Istituti Scolastici per Alunni Stranieri

Progetto RISAS - Rete Istituti Scolastici per Alunni Stranieri ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE «G.GALILEI» Via della Concordia, 92 61100-PESARO-tel.0721/283030 fax 0721/450756 - e-mail: info@icsgalilei.it INSIEME Scuola, famiglie,integrazione Seminario Nazionale Ancona,

Dettagli

alunni stranieri speciali sostegni servizi al suo interno laboratori didattici Situazione della scuola 3 Finalità del progetto 4.

alunni stranieri speciali sostegni servizi al suo interno laboratori didattici Situazione della scuola 3 Finalità del progetto 4. Istituto Omnicomprensivo Statale Beato Simone Fidati Scuola d Infanzia, Primaria, Secondaria primo grado e Secondaria Superiore (IPSIA) Località La Stella - 06043 Cascia (PG) 074376203 0743751017 074376180

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L'INCLUSIVITA' RIFERITO A TUTTI GLI ALUNNI CON BES

PIANO ANNUALE PER L'INCLUSIVITA' RIFERITO A TUTTI GLI ALUNNI CON BES ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini Corsi di studio: Amministrazione, Finanza e Marketing Costruzioni, Ambiente e Territorio Liceo Linguistico Liceo Scientifico -------------------------------------------

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO E. FERMI SUCCESSO SCOLASTICO- CONTINUITA - ACCOGLIENZA. Anno scolastico 2010-2011

LICEO SCIENTIFICO E. FERMI SUCCESSO SCOLASTICO- CONTINUITA - ACCOGLIENZA. Anno scolastico 2010-2011 LICEO SCIENTIFICO E. FERMI RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA ALUNNI SUCCESSO SCOLASTICO- CONTINUITA - ACCOGLIENZA Anno scolastico 2010-2011 Prof.ssa Anna Di Pietro Docenti Prof. Gianni Dosi Collegio

Dettagli

DEVELOPING HEALTHY SCHOOLS AS A MEANS TO ACHIEVE BETTER OPPORTUNITIES

DEVELOPING HEALTHY SCHOOLS AS A MEANS TO ACHIEVE BETTER OPPORTUNITIES DEVELOPING HEALTHY SCHOOLS AS A MEANS TO ACHIEVE BETTER OPPORTUNITIES PRIMO MEETING :Wilhelm Roepke Schule 10 novembre-14 novembre 2010 Ettlingen Partecipanti alla mobilità: D.S. dot.ssa Silvia Molinaro

Dettagli

STRUMENTO DI AUTO VALUTAZIONE DELLA CERTIFICAZIONE DI QUALITA BASATO SULLO STANDARD DI SCUOLA ELOS

STRUMENTO DI AUTO VALUTAZIONE DELLA CERTIFICAZIONE DI QUALITA BASATO SULLO STANDARD DI SCUOLA ELOS Come usare lo strumento di auto-valutazione della Certificazione di Qualità La scuola sarà valutata sulla base della raccolta e dell analisi delle prove scritte seguite o dalla visita della scuola, intervista

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado

Scuola Secondaria di Primo Grado Scuola Secondaria di Primo Grado Sono attivi 4 corsi (A-B-C-D) per un totale di 12 classi. La Scuola è frequentata da 257 alunni, così ripartiti: 88 per le classi Prime, 75 per le classi Seconde, 94 per

Dettagli

Progetto Monitoraggio sull utilizzo dei fondi previsti dalla Legge 440/97

Progetto Monitoraggio sull utilizzo dei fondi previsti dalla Legge 440/97 Progetto Monitoraggio sull utilizzo dei fondi previsti dalla Legge 440/97 Individuazione degli interventi prioritari e criteri generali per la ripartizione delle somme, le indicazioni sul monitoraggio,

Dettagli

Laurea in Pedagogia con 110 e lode, Università degli studi di

Laurea in Pedagogia con 110 e lode, Università degli studi di CURRICULUM VITAE Informazioni personali Cognome e Nome BORGHI MARIA ROSA Data di nascita 25/03/1962 Qualifica DIRIGENTE SCOLASTICO Amministrazione MINISTERO PUBBLICA ISTRUZIONE Incarico attuale DIRIGENTE

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome VASTI VINCENZO Codice Fiscale VSTVCN69B14I954C Nazionalità Italiana Luogo di nascita STIGLIANO (MT) Data di nascita 14 FEBBRAIO 1969

Dettagli

I PROGETTI DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA SECONDARIA S.PERTINI 1 ANNO SCOLASTICO 2014/2015

I PROGETTI DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA SECONDARIA S.PERTINI 1 ANNO SCOLASTICO 2014/2015 \ I PROGETTI DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA SECONDARIA S.PERTINI 1 ANNO SCOLASTICO / PERTINI 1 Referente progetto Denominazione progetto Periodo Classe/i Breve descrizione 01 DI LUCA ANNA

Dettagli

ACCORDO DI RETE FRA ISTITUZIONI SCOLASTICHE DEL COMUNE DI MAZARA DEL VALLO

ACCORDO DI RETE FRA ISTITUZIONI SCOLASTICHE DEL COMUNE DI MAZARA DEL VALLO ACCORDO DI RETE FRA ISTITUZIONI SCOLASTICHE DEL COMUNE DI MAZARA DEL VALLO MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO ALLE INDICAZIONI NAZIONALI 2012 I media a scuola per la promozione della cittadinanza attiva Un progetto

Dettagli

PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO. 9^ edizione. a.s. 2012-2013

PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO. 9^ edizione. a.s. 2012-2013 Promozione percorsi sperimentali di Alternanza scuola-lavoro (art.4, Legge 28 marzo 2003, n.53) D.D.G. n. 640 del 30/01/2012 PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO 9^ edizione a.s. 2012-2013 Istituto: I.I.S.S.

Dettagli

Università degli Studi di Firenze - Facoltà di Medicina e Chirurgia

Università degli Studi di Firenze - Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Firenze - Facoltà di Medicina e Chirurgia ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO IN INGRESSO E PREPARAZIONE PROVE D AMMISSIONE RESOCONTO 2012 1. ATTIVITA COORDINATE DALLA PROF.SSA Anna NOZZOLI

Dettagli

SUPERIORE NICOLA MORESCHI SETTORE ECONOMICO

SUPERIORE NICOLA MORESCHI SETTORE ECONOMICO ISTITUTO di ISTRUZIONE SUPERIORE NICOLA MORESCHI SETTORE ECONOMICO Amministrazione, finanza e marketing Relazioni internazionali per il marketing Sistemi informativi aziendali LICEO SCIENTIFICO Viale San

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA SICILIA DIREZIONE GENERALE Via Fattori, 60-90146 Palermo - Tel. 091/6909111

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA SICILIA DIREZIONE GENERALE Via Fattori, 60-90146 Palermo - Tel. 091/6909111 Progetto Assistito al Livello Nazionale 10 passi verso il CPIA CPIA PA Monitoraggio delle attività Il Nucleo di Supporto tecnico-amministrativo costituito con provvedimento di questa Direzione, prot. n.

Dettagli

Prot.n. 7030 Roma, 29.10.2012

Prot.n. 7030 Roma, 29.10.2012 Prot.n. 7030 Roma, 29.10.2012 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI e, p.c. Ai Referenti Regionali per le Attività Musicali LORO SEDI Oggetto:Assetto strutturale, organizzativo

Dettagli

(si veda elenco completo: Elenco Aree Tematiche, possibili oggetto di attività formativa)

(si veda elenco completo: Elenco Aree Tematiche, possibili oggetto di attività formativa) DATI GENERALI Ente proponente Provincia di Ferrara, in collaborazione con la Regione Emilia- Romagna e il supporto di Green Building Council e di EGEC (Consiglio Europeo per l Energia Geotermica) Dati

Dettagli

Gruppo di Lavoro Agende 21 Locali per Kyoto

Gruppo di Lavoro Agende 21 Locali per Kyoto Gruppo di Lavoro Agende 21 Locali per Kyoto Daniela Luise Padova Verifica dello stato di avanzamento delle iniziative in corso di realizzazione e programma delle attività per il 2008 Rimini, 6 giugno 2008

Dettagli