LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI CONTROLLO REMOTO DEL DISPOSITIVO MEDICO CARDIACO IMPIANTABILE NELLE PROCEDURE DI ACQUISTO PER LA FORNITURA DI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI CONTROLLO REMOTO DEL DISPOSITIVO MEDICO CARDIACO IMPIANTABILE NELLE PROCEDURE DI ACQUISTO PER LA FORNITURA DI"

Transcript

1 LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI CONTROLLO REMOTO DEL DISPOSITIVO MEDICO CARDIACO IMPIANTABILE NELLE PROCEDURE DI ACQUISTO PER LA FORNITURA DI PACEMAKER, DEFIBRILLATORI E RELATIVI ELETTROCATETERI

2 INDICE IL CONTROLLO REMOTO È UN SERVIZIO E NON UNA CARATTERISTICA DEL DEVICE PAG. 2 PER UN CORRETTO INQUADRAMENTO SECONDO IL CODICE DEGLI APPALTI PAG. 3 LA PROPOSTA PAG. 4

3 Il presente documento si propone di analizzare la tematica dell acquisizione di dispositivi medici cardiaci impiantabili da parte degli enti del SSN, con particolare riferimento alla possibilità di effettuare i controlli di follow-up in modalità remota (CRDM). In Italia, si calcola che circa pazienti siano attualmente seguiti con i diversi sistemi di monitoraggio remoto. Il documento riprende e integra un precedente documento realizzato dall Associazione, dal titolo Il Controllo Remoto dei dispositivi medici cardiaci impiantabili e riguardante il riconoscimento amministrativo dei controlli di follow-up effettuati in modalità remota1. Il controllo remoto è un servizio e non una caratteristica del device Nell ambito delle procedure di acquisto per la fornitura di pacemaker e defibrillatori, tipica è la richiesta da parte della stazione appaltante tra le caratteristiche essenziali - a pena esclusione - della possibilità di visualizzazione e consultazione remota dei parametri/dati del device attraverso piattaforma internet e monitor domestico. Quella che potrebbe essere vista come una opzione del device, in realtà, si sostanzia nella messa a disposizione di tecnologie e attività che si configurano come un vero e proprio servizio che il fornitore eroga al committente, al fine dell implementazione del controllo remoto, senza che sia definito alcun compenso a remunerazione. Per fare questo, le aziende produttrici di device hanno supportato nel tempo la realizzazione a 360 gradi di infrastrutture informatiche e di personale dedicato che permettano sia l adozione del monitoraggio remoto che la possibilità di effettuare analisi statistiche sui dati dei pazienti seguiti mediante telemedicina. Nella fattispecie: l installazione del sistema di telecontrollo; i trasmettitori; la gestione del sistema informatico; l attività specifica degli operatori. Aspetti che, di fatto, connotano l erogazione di un servizi da parte dell impresa fornitrice del device allorché l ente adotti il controllo remoto per un paziente impiantato. 1 2 Sul sito web

4 ACQUISIZIONE DM CARDIACI Peraltro, la regolamentazione di questo servizio da un punto di vista amministrativo è stata già riconosciuta in alcuni Paesi europei, anche attraverso l adozione di meccanismi specifici di riconoscimento amministrativo del Servizio, che venga erogato agli enti (ad es. UK, Paesi Bassi, Spagna, Danimarca, Svezia, Portogallo, Germania, Finlandia, Francia). Per un corretto inquadramento secondo il codice degli appalti Ai sensi del Codice degli Appalti, richiamiamo a titolo esemplificativo l art. 2 Principi e l art. 83 Criterio dell offerta più vantaggiosa secondo il quale ogni richiesta di beni e servizi nell ambito di una procedura di acquisto deve essere contestualizzata e opportunamente remunerata. La richiesta dell erogazione di un servizio, senza che sia esplicitamente identificabile un importo nell ambito dell aggiudicazione piuttosto che nella quantificazione dell offerta, potrebbe rappresentare un illecito che può portare alla nullità della procedura di acquisizione. Riguardo al richiamo a successivi e specifici accordi (talvolta previsti dalla documentazione di gara) che verranno posti in essere tra la ditta aggiudicataria e la stazione appaltante, per quanto attiene le modalità di fruizione e disciplina del servizio di monitoraggio a distanza dei pazienti, preme sottolineare la non conformità della richiesta, in quanto introduce un evidente elemento di indeterminazione e aspetti di negoziazione successivi all aggiudicazione. Emerge, inoltre, una evidente discrasia tra la messa a disposizione da parte del fornitore del servizio di monitoraggio (comprensivo di manutenzioni, sostituzione di apparecchiature, aggiornamento software, etc.) e la durata dello specifico contratto. Quest ultimo, infatti, potrebbe non essere rappresentativo dell effetto dell impiego di tale servizio che, in realtà, coincide con il periodo di esistenza di vita del device impiantato. 3

5 La proposta Al fine di garantire la regolarità e la correttezza della procedura, si evidenzia le necessità di adottare criteri appropriati nell ambito delle procedure di gara in oggetto. Nella fattispecie, si evidenzia l opportunità di definire lotti specifici per i quali venga ricompresa e richiesta l acquisizione in convenzione del servizio di monitoraggio remoto (accordo quadro con fissato il periodo e le condizioni di fornitura) per i device utilizzati. In questo senso, ad esempio, è ipotizzabile già nell ambito della procedura di gara la definizione di un importo a remunerazione forfettaria del Servizio nel caso di paziente assistito in modalità remota, una tantum e in concomitanza dell acquisizione stessa del device. Gennaio

6 Sede Legale: Viale Pasteur, Roma - Tel C.F Uffici di Milano: Via Marostica, Milano - Tel

LA POSIZIONE DI ASSOBIOMEDICA

LA POSIZIONE DI ASSOBIOMEDICA I DISPOSITIVI PER LA PERSONA CON DIABETE: TERAPIA INSULINICA CON MICROINFUSORE E MONITORAGGIO CONTINUO DELLA GLICEMIA LA POSIZIONE DI ASSOBIOMEDICA INDICE PREMESSA IL VALORE DELLA MICROINFUSIONE E DEL

Dettagli

LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI RIFORMA DEL D.M. 332/99 E DEI LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA (LEA) SORDITÀ, APPARECCHI ACUSTICI E MODALITÀ DI

LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI RIFORMA DEL D.M. 332/99 E DEI LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA (LEA) SORDITÀ, APPARECCHI ACUSTICI E MODALITÀ DI LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI RIFORMA DEL D.M. 332/99 E DEI LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA (LEA) SORDITÀ, APPARECCHI ACUSTICI E MODALITÀ DI ACQUISIZIONE DA PARTE DEL SSN INDICE 1 - INTRODUZIONE

Dettagli

CHIARIMENTI DEL 04/07/2012

CHIARIMENTI DEL 04/07/2012 CHIARIMENTI DEL 04/07/2012 Nell Art. 11 LOTTO 1 Sistema di teleassistenza domiciliare pg 6, al punto 3, è richiesto: Certificazione da cui risulti il possesso del marchio di qualità CE degli apparecchi

Dettagli

LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI LE APPARECCHIATURE DI LABORATORIO DI BACK-UP E/O IN DOPPIO

LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI LE APPARECCHIATURE DI LABORATORIO DI BACK-UP E/O IN DOPPIO LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI LE APPARECCHIATURE DI LABORATORIO DI BACK-UP E/O IN DOPPIO INDICE LA PREMESSA PAG. 2 DIMENSIONAMENTO DELLE APPARECCHIATURE DI BACK-UP E/O IN DOPPIO PAG. 2 CONCLUSIONI

Dettagli

AZIENDA MOBILITA' E INFRASTRUTTURE DI GENOVA S.p.A.- GENOVA PROCEDURA NEGOZIATA PER L APPALTO DI FORNITURA E POSA IN OPERA RELATIVA AL SISTEMA DI

AZIENDA MOBILITA' E INFRASTRUTTURE DI GENOVA S.p.A.- GENOVA PROCEDURA NEGOZIATA PER L APPALTO DI FORNITURA E POSA IN OPERA RELATIVA AL SISTEMA DI AZIENDA MOBILITA' E INFRASTRUTTURE DI GENOVA S.p.A.- GENOVA PROCEDURA NEGOZIATA PER L APPALTO DI FORNITURA E POSA IN OPERA RELATIVA AL SISTEMA DI TELECONTROLLO E VIDEOSORVEGLIANZA PER GLI ASCENSORI IN

Dettagli

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE FROSINONE

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE FROSINONE GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE APPARECCHIATURE INFORMATICHE E SOFTWARE DI BASE. CHIARIMENTI Chiarimenti forniti a seguito di quesiti posti da soggetti interessati alla procedura:

Dettagli

Istituto Comprensivo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado 86048 Sant Elia a Pianisi (CB)

Istituto Comprensivo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado 86048 Sant Elia a Pianisi (CB) Istituto Comprensivo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado 86048 Sant Elia a Pianisi (CB) Approvato con delibera del Consiglio di Istituto n. 83 del 28/11/2015 REGOLAMENTO D ISTITUTO PER

Dettagli

Patrimonio e Servizi Tecnici Settore Apparecchiature Elettromedicali

Patrimonio e Servizi Tecnici Settore Apparecchiature Elettromedicali OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DELL EVENTUALE FORNITURA, IN UN UNICO LOTTO DI DEFIBRILLATORI DA DESTINARE AI DIVERSI PRESIDI DELLA ASL DI CAGLIARI. (Rif.Pistis/Secci). CAPITOLATO

Dettagli

Riscontri a richieste di chiarimento/informazioni pervenute alla data del 31 marzo 2011 sulla proceduta di gara sopra indicata

Riscontri a richieste di chiarimento/informazioni pervenute alla data del 31 marzo 2011 sulla proceduta di gara sopra indicata Riscontri a richieste di chiarimento/informazioni pervenute alla data del 31 marzo 2011 sulla proceduta di gara sopra indicata Le risposte sono riportate di seguito a ciascun quesito QUESITI RELATIVI AL

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, ECONOMICO-FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 56 DEL 20/03/2015 OGGETTO: FORNITURA MODULO

Dettagli

manutenzione per l infrastruttura del Sistema Informativo del Casellario Giudiziale (SIC)

manutenzione per l infrastruttura del Sistema Informativo del Casellario Giudiziale (SIC) manutenzione per l infrastruttura del Sistema Informativo del Casellario Giudiziale (SIC) ALLEGATO 9 DOCUMENTO RICOGNITIVO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI STANDARD DA INTERFERENZE EX Art. 26 COMMA 3-TER D.Lgs.

Dettagli

Risposte alle richieste di chiarimento

Risposte alle richieste di chiarimento Risposte ai quesiti relativi alla procedura ristretta accelerata, per la fornitura della Fornitura di Licenze d Uso di Prodotti Software e servizi per il porting dell ambiente di Business. Scadenza offerte

Dettagli

G. F. MAIA MATERDONA - A. MORO

G. F. MAIA MATERDONA - A. MORO Scuola Secondaria di 1 Grado G. F. MAIA MATERDONA - A. MORO Via G.Carducci n.3-72023 MESAGNE (BR) Sede Materdona 0831 771421 Fax n. 0831 730667 Sede Moro / Fax 0831738266 C.F. 91062130744 - C.M. BRMM06500N

Dettagli

- CAPITOLATO TECNICO -

- CAPITOLATO TECNICO - PROVINCIA DI SONDRIO VIA XXV APRILE, 22 23100 SONDRIO GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA, INSTALLAZIONE, CONFIGURAZIONE, COLLAUDO, FORMAZIONE ALL'UTILIZZO E MANTENIMENTO IN EFFICIENZA

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 1247 / 2014 Area Staff OGGETTO: ACQUISIZIONE SERVIZIO AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO DEL SOFTWARE APPLICATIVO PER LA GESTIONE ECONOMICA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "L. Fazzini V. Giuliani Loc. Macchia di Mauro - 71019 Vieste (FG) - Tel. 0884 706205 - Fax 0884 701017 FGIS00400G Cod.Fisc. 83002660716 sito web: www.fazzinivieste.it

Dettagli

LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI TELEMEDICINA

LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI TELEMEDICINA LA POSIZIONE ASSOCIATIVA IN TEMA DI TELEMEDICINA INDICE AMBITO LEGALE-REGOLATORIO-CLINICO PAG. 2 AMBITO FORMATIVO-CULTURALE-ORGANIZZATIVO PAG. 3 FINANZIAMENTO E RIMBORSABILITÀ DELLE PRESTAZIONI PAG. 4

Dettagli

ART. 2 REQUISITI MINIMI E CONTENUTI DELLA FORNITURA

ART. 2 REQUISITI MINIMI E CONTENUTI DELLA FORNITURA PROROGA TERMINI CONFRONTO CONCORRENZIALE PER LA FORNITURA DI UN SOFTWARE APPLICATIVO PER LA GESTIONE DELLA CONTABILITÀ E SERVIZIO DI TESORERIA INTEGRATO prot. 4.456/C5-2 del 3/11/2015. L Accademia di Belle

Dettagli

Comune di Canosa di Puglia

Comune di Canosa di Puglia Comune di Canosa di Puglia INTERVENTI B+C Sistema Integrato di videosorveglianza completo di rete wireless a grande capacità per il collegamento di 14 punti sul territorio alla centrale. Modulo dell offerta

Dettagli

SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Criteri di sostenibilità 1. Oggetto dell iniziativa Oggetto dell iniziativa è l affidamento del Servizio Integrato Energia, ovvero di tutte le attività di gestione, conduzione

Dettagli

Prot N. 1241/C14 Borghetto Lodigiano, 25 marzo 2015

Prot N. 1241/C14 Borghetto Lodigiano, 25 marzo 2015 Prot N. 1241/C14 Borghetto Lodigiano, 25 marzo 2015. ALL ALBO dell Istituto AL SITO WEB Gara ex art. 125 codice contratti e 34 D.I. 44/2001 per l affidamento del servizio di assistenza informatica e manutenzione

Dettagli

OFFERTA ECONOMICA DICHIARA: che la seguente offerta è vincolata per il periodo indicato nel Bando di gara;

OFFERTA ECONOMICA DICHIARA: che la seguente offerta è vincolata per il periodo indicato nel Bando di gara; ALLEGATO 3 SCHEMA OFFERTA ECONOMICA OFFERTA ECONOMICA GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI PACEMAKERS, DEFIBRILLATORI E MONITOR CARDIACI IMPIANTABILI E RELATIVI ACCESSORI PER IL PERIODO DI 3 ANNI,

Dettagli

ELENCO QUESITI INOLTRATI AL FONDO RELATIVI ALLA PROCEDURA DI GARA PER LA PIATTAFORMA INFORMATICA

ELENCO QUESITI INOLTRATI AL FONDO RELATIVI ALLA PROCEDURA DI GARA PER LA PIATTAFORMA INFORMATICA QUESITO n.1 In merito al bando di gara in oggetto, relativo all affidamento in cottimo fiduciario per la fornitura di una piattaforma informatica, siamo a richiedervi quanto segue: nell allegato A circa

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI, SERVIZI E LAVORI

REGOLAMENTO PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI, SERVIZI E LAVORI REGOLAMENTO PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI, SERVIZI E LAVORI Rev. 1 del 28.01.2014 Premesse Il presente regolamento disciplina i procedimenti di acquisizione in economia di beni, servizi e lavori

Dettagli

RISPOSTA N. 2 Si conferma.

RISPOSTA N. 2 Si conferma. Pag.1 di 6 DOMANDA N. 1 Con riferimento alla gara in oggetto ed a quanto previsto al punto 3.1.7 del relativo Disciplinare, si chiede se il Certificato ISO 9001:2008 possa presentare i seguenti campi di

Dettagli

FAQ n. 1 del 12/05/2014. RISPOSTA: Il sevizio help desk deve essere disponibile anche i giorni festivi, sabato e domenica.

FAQ n. 1 del 12/05/2014. RISPOSTA: Il sevizio help desk deve essere disponibile anche i giorni festivi, sabato e domenica. Procedura Aperta per la fornitura di un Sistema di Teletrasmissione e Refertazione Remota Elettrocardiografica e relative apparecchiature a supporto della Rete delle Emergenze Cardiovascolari della Regione

Dettagli

OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di AVVISO A TUTTE LE DITTE PARTECIPANTI

OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di AVVISO A TUTTE LE DITTE PARTECIPANTI Via Unità Italiana, 28-81100 Caserta SERVIZIO PROVVEDITORATO/ECONOMATO Tel. 0823/44.5226 Fax 0823/279581 OGGETTO: Procedura Aperta per l affidamento della gestione in service del Laboratorio di Emodinamica

Dettagli

Specifiche dello sviluppo di un progetto software e indicazioni sulla documentazione e sulle modalità di esercizio delle prestazioni

Specifiche dello sviluppo di un progetto software e indicazioni sulla documentazione e sulle modalità di esercizio delle prestazioni Specifiche dello sviluppo di un progetto software e indicazioni sulla documentazione e sulle modalità di esercizio delle prestazioni Redatto dalla Commissione per l elettronica, l informatica e la telematica

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 685 del 11-9-2014 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 685 del 11-9-2014 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 685 del 11-9-2014 O G G E T T O Gara provinciale pacemaker e defibrillatori impiantabili di diverse tipologie completi

Dettagli

Contratto Quadro Realizzazione di portali e servizi

Contratto Quadro Realizzazione di portali e servizi 1 Contratto Quadro Realizzazione di portali e servizi on line Lotto 4 - ID 1403 Roma, 11 aprile 2016 2 Indice 1. Servizi disponibili 2. Progettazione, Sviluppo, MEV di portali, siti e applicazioni web

Dettagli

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Regione Calabria - BANDO SIAR - Chiarimenti e risposte ai quesiti 45 46 E possibile utilizzare, per la gestione del SIAR,

Dettagli

Regione Campania ASL Caserta

Regione Campania ASL Caserta Regione Campania ASL Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Prot. n. 1690/PROV Del 03.06.2013 Servizio Provveditorato TEL.0823/445226 - FAX 0823/279581 AVVISO DI DIFFERIMENTO SCADENZA DI GARA Procedura

Dettagli

Unione Europea BANDO DI GARA

Unione Europea BANDO DI GARA Unione Europea BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Indirizzo postale: Piazza San Pio X, 9 Città: Andria Codice postale:70031 Paese:

Dettagli

CONVENZIONE TRA L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE E DIGITPA

CONVENZIONE TRA L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE E DIGITPA CONVENZIONE TRA L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE E DIGITPA PER LO SCAMBIO DI INFORMAZIONI SUGLI APPALTI PUBBLICI DI SERVIZI E FORNITURE NELL AMBITO ICT

Dettagli

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO ACQUISTI E LOGISTICA. Richiamata la deliberazione del Direttore Generale n. 46 del 25.03.03 e s.m.i.;

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO ACQUISTI E LOGISTICA. Richiamata la deliberazione del Direttore Generale n. 46 del 25.03.03 e s.m.i.; Dipartimento Amministrativo Servizio Acquisti e logistica DECISIONE n. 124 Modena, 2 aprile 2014 OGGETTO: Aggiudicazione, tramite sistema di E - Procurement della Pubblica Amministrazione esperita nell

Dettagli

I-Crema: Attrezzature per gas sotto pressione 2011/S 145-241236 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture

I-Crema: Attrezzature per gas sotto pressione 2011/S 145-241236 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:241236-2011:text:it:html I-Crema: Attrezzature per gas sotto pressione 2011/S 145-241236 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI Forniture SEZIONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL EROGAZIONE DI CONTENUTI IN MATERIA DI LAVORO PROGETTO PROVINCIALE

Dettagli

CCNL vigente per dipendenti da Istituti e Imprese di vigilanza privata e, pertanto, si tratta di un

CCNL vigente per dipendenti da Istituti e Imprese di vigilanza privata e, pertanto, si tratta di un Q : Con riferimento a quanto indicato all ultimo capoverso dell art. 1 parte I del Capitolato di gara si chiede di precisare se la procedura di cambio appalto debba essere attivata obbligatoriamente sia

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Parere n.88 del 12/11/2014 Autorità Nazionale Anticorruzione PREC 226/14/F OGGETTO: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex art. 6, comma 7, lettera n) del d.lgs. 163/2006 presentata da

Dettagli

REGOLAMENTO D ISTITUTO PER L ACQUISIZIONE IN ECONOMIA DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE

REGOLAMENTO D ISTITUTO PER L ACQUISIZIONE IN ECONOMIA DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Ministero dell Istruzione Università e Ricerca Istituto di Istruzione Superiore "Primo Levi" GEIS017007 LICEO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE SETTORE TECNOLOGICO SETTORE ECONOMICO

Dettagli

La norma ISO27001 non prevede esplicitamente la redazione di un PIANO della SICUREZZA. Sono richiesti dalla norma i seguenti documenti:

La norma ISO27001 non prevede esplicitamente la redazione di un PIANO della SICUREZZA. Sono richiesti dalla norma i seguenti documenti: QUESITO 1: In relazione alla gara in oggetto si sottopone il seguente quesito: Rif. Disciplinare, Pag 14: punto 9 Piano per la sicurezza delle informazioni redatto in conformità alla norma UNI EN ISO27001:2005,

Dettagli

I-Roma: Servizi di manutenzione di software 2008/S 78-105880 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di manutenzione di software 2008/S 78-105880 BANDO DI GARA. Servizi 1/6 I-Roma: Servizi di manutenzione di software 2008/S 78-105880 BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: INPS Direzione Centrale

Dettagli

Le modalità di acquisizione del CIG nelle precisazioni dell Autorità di Vigilanza

Le modalità di acquisizione del CIG nelle precisazioni dell Autorità di Vigilanza 28 Febbraio 2011 Tracciabilità dei pagamenti tra Enti Pubblici ed Operatori Privati Le modalità di acquisizione del CIG nelle precisazioni dell Autorità di Vigilanza A cura di Giampaolo Sellitto TRACCIABILITA

Dettagli

Prot.n 6315/C14 Pescara, lì 29.10.2013 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prot.n 6315/C14 Pescara, lì 29.10.2013 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO N. 8 Via Torino n. 19 65121 PESCARA - Tel. 085 4210592 - Fax. 085 4294881 Distretto n. 12 Pescara C.F. 91117430685 - Codice Meccanografico PEIC835007 E-mail: peic835007@istruzione.it

Dettagli

Prot.: 0000225 Monza, lì 21/01/2016

Prot.: 0000225 Monza, lì 21/01/2016 Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA I.P.S.S.E.C. A. OLIVETTI VIA LECCO 12-20900 MONZA (MB) Tel. 039324627 - Fax. 039323397 - sito web:

Dettagli

Italia-Torino: Servizi di operatore telefonico 2015/S 216-394482. Bando di gara. Servizi

Italia-Torino: Servizi di operatore telefonico 2015/S 216-394482. Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:394482-2015:text:it:html Italia-Torino: Servizi di operatore telefonico 2015/S 216-394482 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE ISO 9001- Cert.n 3693/0 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE STANISLAO CANNIZZARO - VIA RAFFAELLO SANZIO, 2-20017 RHO (MI) TEL. 02/9303576/7 - FAX 02/9302752 Rho, Protocollo 1869 C14 del 12/05/2013 E indetta

Dettagli

COMUNE DI VILLABATE. Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali.

COMUNE DI VILLABATE. Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali. COMUNE DI VILLABATE Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali.it Allegato A Elaborato Tecnico relativo alla gara di appalto per

Dettagli

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc con criterio di aggiudicazione al Prezzo più basso Edizione Progetto LIM 2011 Giugno 2011 Lavori preliminari Fuori MePA: Documentazione di gara 1. Accordo

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE SEN. ONOFRIO JANNUZZI Specializzazioni: ELETTRONICA - INFORMATICA MECCANICA E MECCATRONICA

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE SEN. ONOFRIO JANNUZZI Specializzazioni: ELETTRONICA - INFORMATICA MECCANICA E MECCATRONICA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE SEN. ONOFRIO JANNUZZI Specializzazioni: ELETTRONICA - INFORMATICA MECCANICA E MECCATRONICA Viale Gramsci, 40-76123 ANDRIA (BT) - Tel. 0883/599941 - Fax 0883/594578

Dettagli

PROGETTO PON/FESR 2014-2020

PROGETTO PON/FESR 2014-2020 PROGETTO PON/FESR 2014-2020 Prot.n. AOODGEFID/12810 del 15 Ottobre 2015 Avviso pubblico rivolto alle Istituzioni Scolastiche statali per la realizzazione di ambienti digitali Asse II Infrastrutture per

Dettagli

INVITO PER TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA BENI E SERVIZI

INVITO PER TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA BENI E SERVIZI INVITO PER TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA BENI E SERVIZI PER L OPERAZIONE S.O.S.S. - Servizi di Ospitalità in Situazioni di Svantaggio Sociale CUP N. D78C12000160004 P.O. FESR 2007/2013 Asse VI Linea

Dettagli

Caratteristiche Tecniche dei prodotti e Condizioni di Garanzia, Assistenza Tecnica, Installazione, Collaudo e Utilizzo per le apparecchiature

Caratteristiche Tecniche dei prodotti e Condizioni di Garanzia, Assistenza Tecnica, Installazione, Collaudo e Utilizzo per le apparecchiature Servizio Sanitario - REGIONE SARDEGNA Capitolato tecnico Caratteristiche Tecniche dei prodotti e Condizioni di Garanzia, Assistenza Tecnica, Installazione, Collaudo e Utilizzo per le apparecchiature LOTTO

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

AVVISO RISPOSTE AI CHIARIMENTI RICHIESTI DAI CONCORRENTI

AVVISO RISPOSTE AI CHIARIMENTI RICHIESTI DAI CONCORRENTI PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALL ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ARMATA, CUSTODIA-PORTIERATO E ALTRI SERVIZI PER LE SEDI E GLI IMMOBILI DELLA REGIONE LAZIO AVVISO RISPOSTE AI CHIARIMENTI RICHIESTI

Dettagli

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO ACQUISTI E LOGISTICA

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO ACQUISTI E LOGISTICA Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica DECISIONE n. 079 Modena, 25 febbraio 2015 OGGETTO: Decisione n. 524 del 17.12.14: Acquisto, a seguito di procedura negoziata,

Dettagli

DECISIONE n. 304 Modena, 16 luglio 2014

DECISIONE n. 304 Modena, 16 luglio 2014 Dipartimento Amministrativo Servizio Acquisti e logistica DECISIONE n. 304 Modena, 16 luglio 2014 OGGETTO: Aggiudicazione, tramite sistema di E - Procurement della Pubblica Amministrazione esperita nell

Dettagli

CHIARIMENTI AL 12 SETT. 2007

CHIARIMENTI AL 12 SETT. 2007 CHIARIMENTI AL 12 SETT. 2007 > Alle ditte interessate Oggetto: comunicazione relativa alla gara d appalto con procedura aperta per l affidamento del servizio ad oggetto la realizzazione del primo stralcio

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DEL SERVIZIO AUTOVELOX CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Il Sopraordinato al Comando della Polizia Municiaple V.Questore I. Dirigente Dott. Francesco Accordino ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO E MODALITA

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI ACQUISTO IN ECONOMIA, AI SENSI DELL ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/2006 E SS.MM.II. DELL AGENZIA REGIONALE PER LA TECNOLOGIA E L INNOVAZIONE Art. 1 Oggetto

Dettagli

Settore Sviluppo Energetico Sostenibile

Settore Sviluppo Energetico Sostenibile ENERGY MANAGEMENT NEL SETTORE PUBBLICO Lo schema di Energy Performance Contracting della Regione Piemonte Torino, 26 novembre 2013 Sala Stemmi Provincia di Torino Regione Piemonte - Filippo BARETTI I CONTRATTI

Dettagli

Farmacia di Lonato Srl Lonato del Garda (Bs)

Farmacia di Lonato Srl Lonato del Garda (Bs) Farmacia di Lonato Srl Lonato del Garda (Bs) BANDO DI GARA Appalto attraverso asta pubblica per la fornitura di materiale informatico e tecnico di farmacia, per l apertura di una nuova unità locale in

Dettagli

PREZZI DI RIFERIMENTO IN AMBITO SANITARIO EX ART. 17 DELLA LEGGE

PREZZI DI RIFERIMENTO IN AMBITO SANITARIO EX ART. 17 DELLA LEGGE PREZZI DI RIFERIMENTO IN AMBITO SANITARIO EX ART. 17 DELLA LEGGE 111/2011 Documento di consultazione Ottobre 2013 Sommario 1. Il quadro normativo...2 2. La consultazione con gli stakeholders del settore...4

Dettagli

LOTTO N 6. N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE

LOTTO N 6. N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE LOTTO N 6 N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE L apparecchiatura in oggetto dovrà essere caratterizzata da prestazioni di altissimo

Dettagli

ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIGITALIZZAZIONE, INDICIZZAZIONE E GESTIONE INFORMATIZZATA DEI FASCICOLI DEL PERSONALE DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA - CODICE CIG DI GARA 059271972F

Dettagli

PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEL CREDITO PCC - Estrazione dati

PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEL CREDITO PCC - Estrazione dati PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEL CREDITO PCC - Estrazione dati L art. 27 decreto legge 24 aprile 2014 n. 66, convertito con modificazioni dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, introduce significative

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Mestre 5 Lazzaro Spallanzani

Istituto Comprensivo Statale Mestre 5 Lazzaro Spallanzani Prot. n. 870/VI/10 Venezia-Mestre, 3 marzo 2016 REGOLAMENTO D ISTITUTO PER L ACQUISIZIONE IN ECONOMIA DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Redatto ai sensi dell art. 125, comma 10 del D.Lgs. 12 aprile 2006,

Dettagli

Azienda Ulss 12 Veneziana RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELATIVA ALL ADOZIONE DEL CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELL AZIENDA SANITARIA

Azienda Ulss 12 Veneziana RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELATIVA ALL ADOZIONE DEL CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELL AZIENDA SANITARIA Azienda Ulss 12 Veneziana RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELATIVA ALL ADOZIONE DEL CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELL AZIENDA SANITARIA ULSS 12 VENEZIANA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

Dettagli

(in riferimento al Capitolato Speciale d Appalto paragrafo 7.1. pag. 10)

(in riferimento al Capitolato Speciale d Appalto paragrafo 7.1. pag. 10) Quesito 1 Si richiede di sapere se in caso di ATI o RTI queste stesse devono risultare già costituite all'atto della presentazione delle offerte, oppure è sufficiente, come di solito richiesto, l'impegno

Dettagli

Regione Piemonte Settore Sviluppo Energetico Sostenibile - Filippo BARETTI

Regione Piemonte Settore Sviluppo Energetico Sostenibile - Filippo BARETTI Workshop E.S.Co. ed efficientamento energetico degli edifici: un opportunità per gli operatori pubblici e privati Trieste, 13 febbraio 2014 AREA Science Park Campus di Padriciano Centro Congressi I contratti

Dettagli

PRO MEMORIA PUBBLICAZIONI. Riepilogo pubblicità

PRO MEMORIA PUBBLICAZIONI. Riepilogo pubblicità Avviso di () preinformazione Bando di gara Avviso esito di gara () PRO MEMORIA PUBBLICAZIONI Riepilogo pubblicità LAVORI (articoli, e del decreto legislativo n. del 00) Ambiti: Locale Nazionale Comunitario

Dettagli

Nella busta contenente l offerta non dovranno essere inclusi altri documenti 8.a) 8.b) 8.c )

Nella busta contenente l offerta non dovranno essere inclusi altri documenti 8.a) 8.b) 8.c ) SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO Via S. Secondo, 29-10128 TORINO Codice Fiscale Partita IVA 05437630014 ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELATIVA ALL ADOZIONE DEL CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELL AZIENDA SANITARIA. ULSS n. 3 DI BASSANO DEL GRAPPA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELATIVA ALL ADOZIONE DEL CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELL AZIENDA SANITARIA. ULSS n. 3 DI BASSANO DEL GRAPPA RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELATIVA ALL ADOZIONE DEL CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELL AZIENDA SANITARIA ULSS n. 3 DI BASSANO DEL GRAPPA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 55 DEL

Dettagli

Istituto Comprensivo C. Lucilio - Distretto N 19. Centro Territoriale Permanente per l educazione e la formazione degli adulti

Istituto Comprensivo C. Lucilio - Distretto N 19. Centro Territoriale Permanente per l educazione e la formazione degli adulti Unione Europea Fondo Europeo di Sviluppo Regionale P.O.N Ambienti per l Apprendimento Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione D. G. per gli Affari Internazionali

Dettagli

Capitolato tecnico. Servizio di gestione dei posti di lavoro on-site della direzione generale dell Enpals.

Capitolato tecnico. Servizio di gestione dei posti di lavoro on-site della direzione generale dell Enpals. Capitolato tecnico Servizio di gestione dei posti di lavoro on-site della direzione generale dell Enpals. Gestione posti di lavoro - Capitolato Tecnico - 1 INDICAZIONI E RIFERIMENTI PRELIMINARI L Enpals

Dettagli

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE XIV Corpo di Polizia Municipale Via M. Spadola n 56 97100 Ragusa Tel. 0932 244211 676771 Fax 0932 248826 e mail polizia.municipale@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014)

CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014) CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014) 1. PREMESSA Il presente capitolato disciplina: - la fornitura

Dettagli

Indirizzo di posta elettronica: protocollo@pec.avcp.it

Indirizzo di posta elettronica: protocollo@pec.avcp.it ISTANZA DI PARERE PER LA SOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE EX ARTICOLO 6, COMMA 7, LETTERA N) DEL D. LGS. N. 163/2006 ALL'AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE UFFICIO

Dettagli

Prot. 1148 CUP J36J15000830007 Vicenza, 11/3/2016 Agli Atti Al Sito Web All Albo

Prot. 1148 CUP J36J15000830007 Vicenza, 11/3/2016 Agli Atti Al Sito Web All Albo Prot. 1148 CUP J36J15000830007 Vicenza, 11/3/2016 Agli Atti Al Sito Web All Albo AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE (FESR) Programma Operativo Nazionale 2014-2020

Dettagli

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1)

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1) COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia Via Livorno, 4-30034 Mira (Ve) - Tel. 041/56.28.362 - Fax 041/42.47.77 Indirizzo Internet: www.comune.mira.ve.it - PEC: comune.mira.ve@pecveneto.it Settore Servizi al

Dettagli

COSA SONO I PACEMAKER E DEFIBRILLATORI?

COSA SONO I PACEMAKER E DEFIBRILLATORI? COSA SONO I PACEMAKER E DEFIBRILLATORI? I dispositivi Pacemaker (PM) e defibrillatore impiantabile (ICD) sono apparecchi ad altissima tecnologia, utilizzati per la cura dei disturbi del ritmo cardiaco,

Dettagli

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook con criterio di aggiudicazione all Offerta Economicamente più Vantaggiosa Edizione Progetto LIM 2011 Giugno 2011 Lavori preliminari Fuori MePA: Documentazione

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 8 Circolo S. Pio X - Foggia

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 8 Circolo S. Pio X - Foggia Prot. N. 1530 /B15 Foggia, 25/06/2015 IL DIRIGENTE SCOLASTICO All Albo dell Istituto Sito web Alle Ditte invitate VISTA la determina dirigenziale prot. 1523/b15 del 23/06/2015, relativa all indizione della

Dettagli

Prot. n. 2331/C-14 Conversano, 28.04.2015. Oggetto: Richiesta di preventivo di spesa per il noleggio di n. 2 fotocopiatori. CIG:

Prot. n. 2331/C-14 Conversano, 28.04.2015. Oggetto: Richiesta di preventivo di spesa per il noleggio di n. 2 fotocopiatori. CIG: Via Positano, 8 70014 Conversano (BA) Segreteria e fax 080 495.53.38 e-mail: bapm04000r@istruzione.it, bapm04000r@pec.istruzione.it www.sanbenedettoconversano.it Prot. n. 2331/C-14 Conversano, 28.04.2015

Dettagli

Strategie di rinnovo dei sistemi di automazione di stazione

Strategie di rinnovo dei sistemi di automazione di stazione Strategie di rinnovo dei sistemi di automazione di stazione Massimo Petrini TERNA SpA Emiliano Casale TERNA SpA Maurizio Pareti SELTA SpA Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Roma 14-15 ottobre

Dettagli

I-Roma: Macchine contabanconote 2011/S 152-253197 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture

I-Roma: Macchine contabanconote 2011/S 152-253197 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:253197-2011:text:it:html I-Roma: Macchine contabanconote 2011/S 152-253197 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI Forniture SEZIONE I: ENTE

Dettagli

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE RICHIESTI

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE RICHIESTI ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE OSCAR ROMERO Sezione Tecnico Economico Sezione professionale per i Servizi V.le Papa Giovanni XXIII, 25 10098 Rivoli (TO) 011 9586761 / 011 9589358-011 9561160

Dettagli

ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIGITALIZZAZIONE, INDICIZZAZIONE E GESTIONE INFORMATIZZATA DEI FASCICOLI DEL PERSONALE DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA - CODICE CIG DI GARA 059271972F

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE IC 1 INTERCOMUNALE RAVENNA / CERVIA di Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 Grado Via Martiri Fantini, 46-48125 Castiglione di Ravenna (RA) tel. 0544/951728

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G. LEVA TRAVEDONA MONATE (VA) Largo Don Lorenzo Milani n. 20, 21028 Travedona Monate Tel. 0332/977461 fax 0332/978360

Dettagli

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE "Francesco Da Collo" TVIS021001

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Francesco Da Collo TVIS021001 Prot.n. 438/C14 Conegliano, 20 gennaio 2015 CIG. X9A12AFC9F CUP. DITTE VARIE PRESENTI IN MEPA ALL ALBO PRETORIO BANDI E GARE OGGETTO: Gara per la fornitura del servizio di connettività in fibra ottica.

Dettagli

In riferimento alla procedura in oggetto e alle richieste di chiarimenti pervenute da alcune Ditte, si precisa che:

In riferimento alla procedura in oggetto e alle richieste di chiarimenti pervenute da alcune Ditte, si precisa che: U.O. Provveditorato-Economato Tel 02 2394 2323 Fax 02 2394 2528 provveditorato@istituto-besta.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZIO DI PRENOTAZIONE TELEFONICA, SPORTELLO E FRONT OFFICE Aggiudicazione

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA.

GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA. GARA A PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI MICROSCOPIO OPERATORIO DA DESTINARE ALLA UOC OTORINOLARINGOIATRIA. INDICE Art. 1 STAZIONE APPALTANTE Art. 2 OGGETTO DELL APPALTO Art. 3 PROCEDURA DI GARA E CRTITERIO

Dettagli

M-DIR-03 Politica e Codice Etico

M-DIR-03 Politica e Codice Etico M-DIR-03 Politica e Codice Etico Anno 2011 BM&PLANETA srl EMISSIONE REDAZIONE VERIFICA APPROVAZIONE MOTIVO DELLA REVISIONE DOCUMENTI DI RIFERIMENTO CODICE TITOLO DEL DOCUMENTO RESPONSABILE DELLA ARCHIVIAZIONE

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Parere n.57 del 14/10/2014 PREC 80/14/S Autorità Nazionale Anticorruzione Oggetto: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex articolo 6, comma 7, lettera n), del decreto legislativo 12 aprile

Dettagli

I-Torino: Fotocopiatrici e stampanti offset 2010/S 228-348700 BANDO DI GARA. Forniture

I-Torino: Fotocopiatrici e stampanti offset 2010/S 228-348700 BANDO DI GARA. Forniture 1/7 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:348700-2010:text:it:html I-Torino: Fotocopiatrici e stampanti offset 2010/S 228-348700 BANDO DI GARA Forniture SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Il Dirigente Scolastico I N D I C E

Il Dirigente Scolastico I N D I C E ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE «GUGLIELMO MARCONI» FORLÌ Viale della Libertà, 14-Tel. 0543-28620 -Fax 0543-26363 - e mail itisfo@itisforli.it SITO www.itisforli.it BANDO DI GARA N. 3240884 Il Dirigente

Dettagli