Carnacki, Il Cacciatore di Fantasmi. Hodgson, William Hope

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Carnacki, Il Cacciatore di Fantasmi. Hodgson, William Hope"

Transcript

1 Carnacki, Il Cacciatore di Fantasmi Hodgson, William Hope 1

2 William Hope Hodgson Carnacki Il Cacciatore di Fantasmi Traduzione a cura di Irene Montano Irene Montano Dunwich Edizioni, Via Albona, Roma Codice isbn Progetto grafico cover Remy Mussner, licenza da shutterstock.com 2

3 Biografia William Hope Hodgson (15 novembre 1877 aprile 1918) è un romanziere inglese autore di una vasta produzione letteraria che include saggi, romanzi e romanzi brevi, abbracciando generi tra cui l horror, il fantastico e il fantascientifico. All inizio della sua carriera si cimenta anche nella poesia, di cui solo poche opere sono pubblicate mentre è ancora in vita. È stato inoltre famoso per le sue fotografie e acquisì una certa notorietà come bodybuilder. È morto durante la prima Guerra Mondiale, all età di 40 anni. L autore nacque nel Blackmore End, Essex, da Samuel Hodgson, un prete anglicano, e Lissie Sarah Brown. Era il secondo di dodici figli, tre dei quali persero la vita nella prima infanzia. La morte in giovane età è il tema centrale di numerosi lavori, tra cui i racconti brevi The Valley of Lost Children, The Sea-Horses, The Searcher of the End House. Il padre doveva trasferirsi spesso per lavoro e servì undici diverse parrocchie, di cui una nel County Galway, in Irlanda. Quest ultima farà poi da sfondo nel romanzo La Casa sull Abisso (The House on the Borderland). All età di tredici anni Hodgson fuggì dal collegio e cercò di imbarcarsi. Fu ripreso e riportato dalla famiglia, ma ricevette comunque il permesso di fare apprendistato come mozzo, iniziando l anno successivo, nel Dopo poco tempo il padre morì a causa di un cancro alla gola, lasciando moglie e figli in condizioni di povertà; mentre William era lontano essi si poterono mantenere solo grazie alla carità. Terminato l apprendistato nel 1895, Hodgson trascorse i due anni successivi studiando a Liverpool e, dopo aver superato gli esami con successo, gli venne conferito il titolo 3

4 di ufficiale nautico. Durante la vita in mare fu vittima di numerosi episodi di violenza. Decise quindi di dedicarsi all allenamento fisico. Secondo Sam Moskowitz, la ragione prima del suo irrobustimento non fu la salute ma l autodifesa. La statura relativamente bassa e la delicatezza del volto ne facevano un bersaglio per i marinai, ma quando si avventavano su di lui capivano troppo tardi che stavano per misurarsi, colpo su colpo, con uno degli uomini più poderosi di tutta l Inghilterra. Il tema del nonnismo da parte dei più anziani, e la successiva rivincita individuale, appare di frequente nei racconti di mare. Vivendo sulle navi fece anche esperienza come fotografo, catturando immagini di cicloni, lampi, squali, aurore boreali e dei vermi che infestavano le razioni dei navigatori. Inoltre diede inizio a una collezione di francobolli, esercitava la mira durante la caccia e redigeva diari di bordo. Nel 1898 fu insignito di una medaglia dalla Royal Humane Society, per aver salvato un compagno caduto in acque infestate dai pescecani. Nel 1899, all età di ventidue anni, aprì la palestra W.H. Hodgson nel Blackburn, in Inghilterra, proponendo programmi di allenamento su misura; tra i frequentatori vi erano anche membri della polizia di Blackburn. Nel 1902 l autore apparve in pubblico con manette e altri dispositivi di bloccaggio della polizia e li applicò a Harry Houdini, che era riuscito a fuggire dalla prigione di Blackburn. Questo episodio generò delle controversie; l artista della fuga ebbe delle difficoltà a liberarsi dalle catene e accusò lo scrittore di averlo ferito e di aver manomesso la serratura delle manette. Malgrado la fama, Hodgson capì che non poteva vivere solo grazie alla palestra e chiuse l attività. Iniziò a scrivere articoli come Cultura fisica o esercizi ricreativi (pubblicato nel 4

5 1903). Un altro, La salute dall esercizio scientifico, era corredato di fotografie che lo ritraevano mentre eseguiva i movimenti. Ma il mercato di questo genere di scrittura era limitato e, ispirato da autori come Edgar Allan Poe, H. G. Wells, Jules Verne e Arthur Conan Doyle, Hodgson indirizzò il suo talento verso la letteratura, pubblicando nel 1904 il suo primo racconto, The Goddess of Death, seguito da A Tropical Horror. Diede il suo contributo al dibattito Vale la pena salire su un mercantile? sostenendo la tesi del no con un pezzo su «The Grand Magazine»; l autore si prodigò in dettagli della sua esperienza negativa, raccontando episodi e accludendo documenti relativi ai salari. Seguì poi un secondo articolo su «The Nautical Magazine», a proposito dell apprendistato; a quel tempo le famiglie dovevano pagare per permettere ai figli di fare pratica. Hodgson cominciò a essere remunerato per i suoi scritti sull esperienza in mare, corredati di fotografie a colori. Delle sue poesie invece ne vennero edite solo una manciata; alcune, come ad esempio Madre Mia, apparvero nelle novelle come dediche. Sull onda del cinismo, nel 1906 scrisse un articolo su «The Author Magazine» in cui suggeriva ai poeti di guadagnarsi da vivere componendo epigrafi per lapidi. Numerose opere poetiche furono pubblicate postume dalla moglie, ma circa quarantotto componimenti non videro la luce fino al 2005, quando uscì la raccolta The Lost Poetry of William Hope Hodgson. Per quanto concerne la prosa, nel 1906 apparve sulla rivista statunitense «The Monthly Story Magazine» From the Tideless Sea, la prima delle storie sul Mar dei Sargassi. Per tutta la vita Hodgson inviò i suoi scritti a riviste 5

6 statunitensi e inglesi curando al meglio i diritti d autore per massimizzare i guadagni. Nel 1907, mentre la madre viveva ancora in povertà, uscì il suo primo racconto The Boats of the "Glen Carrig" che riscosse un discreto successo. Nello stesso anno apparvero The Voice in the Night e Through the Vortex of a Cyclone, un racconto ispirato da un esperienza dell autore e corredato da immagini a colori tratte dalle sue fotografie. Il tema delle navi e dei cicloni venne ripreso anche in The Shamraken Homeward-Bounder, pubblicato nel Nello stesso anno lo scrittore diede alle stampe un insolita novella fantascientifica, Date 1965: Modern Warfare, componimento satirico sul genere di Swift nel quale viene prospettata una guerra combattuta con i coltelli da uomini chiusi all interno di recinti, in cui i cadaveri sono messi da parte come cibo. Il suo secondo romanzo, La Casa sull Abisso, apparve nel 1909 ed ebbe buone recensioni; seguì Out of the storm, un racconto breve il cui protagonista affoga durante una tempesta e descrive gli orrori delle bufere in mare aperto, considerato una sorta di testamento emozionale. Hodgson, il cui successo è stato dovuto in larga misura dalle esperienze vissute sulle navi, odiava e temeva l acqua con l intensità che caratterizzava il suo temperamento. Sempre nel 1909 l autore pubblicò I Pirati Fantasma. Nella premessa scrisse: «Completa quella che può essere considerata una trilogia; pur se con diverse finalità, ognuno dei tre libri sviluppa tematiche legate agli elementi naturali. Con questo libro l autore crede di aver chiuso la porta, per quanto gli concerne, su una particolare fase del pensiero costruttivo.» 6

7 Il «Bookman Magazine» commentò nella recensione: «Speriamo che il signor Hodgson torni sulla sua decisione, non conosciamo niente di simile alla sua opera nella letteratura odierna.» Malgrado il successo della critica, lo scrittore rimase sempre sull orlo della povertà e per incrementare le entrate si dedicò al primo dei suoi personaggi chiave: Carnacki, protagonista di alcune delle sue storie più famose. La prima, The Gateway of the Monster, fu pubblicata nel 1910 su «The Idler». Nello stesso anno seguì The Captain of the Onion Boat, componimento atipico che fondeva il racconto di mare con una storia d amore. Continuò a far uscire numerosi racconti sotto pressioni dell editore, dovendo ricorrere a volte al riutilizzo di trame e situazioni. L ultima fu The Night Land, del 1912, composta presumibilmente alcuni anni prima. Hodgson lavorò anche su una versione della novella in forma di romanzo breve, conosciuta in seguito come The Dream of X. Tra i generi nei quali si cimentò vi è l avventura western Judge Barclay's Wife, apparsa negli Stati Uniti, alcuni racconti del mistero, delle novelle di fantascienza, come The Derelict, e storie di guerra (tipiche del ciclo di Captain Gault). Nel 1912 sposò Betty Farnworth, detta Bessie, che lavorava presso la rivista femminile «Home Notes». Dopo la luna di miele nel sud della Francia i due si trasferirono lì, dove il costo della vita era più basso. Lo scrittore diede inizio a Captain Dang (An account of certain peculiar and somewhat memorable adventures), e continuò a pubblicare racconti di generi diversi. Rientrato con la coniuge in Inghilterra, si unì al Corpo Ufficiali dell Università di 7

8 Londra. Rifiutando qualsiasi incarico che riguardasse il mare, malgrado la sua esperienza e il grado militare, fu nominato luogotenente nell artiglieria. Nel 1916 fu disarcionato da cavallo, rompendosi la mascella e ferendosi alla testa; fu costretto a un riposo forzato e tornò alla scrittura. Reinserito nelle liste di reclutamento, Hodgson fu ucciso da un proiettile a Ypres nell aprile del 1918; secondo alcune fonti il 17 o il 19. Il 2 maggio del 1918 gli venne scritto un elogio sul «Times». 8

9 IL PORTALE DEL MOSTRO In risposta all abituale invito di Carnacki a cenare e ascoltare una storia, arrivai puntuale al 427 di Cheyne Walk. Vi trovai gli altri tre ospiti, i nostri compagni di sempre in quei momenti felici, già lì prima di me. Cinque minuti dopo, Carnacki, Arkright, Jessop, Taylor e io eravamo impegnati nella piacevole occupazione del pasteggiare. «Stavolta non sei stato via a lungo», notai dopo aver terminato la zuppa. Avevo dimenticato per un attimo il fastidio provato da Carnacki quando gli si ponevano domande relative al suo racconto prima che egli fosse pronto a iniziare. Poi, non avrebbe esitato a parlare. «È così», tagliò corto. Mi affrettai a cambiare discorso, annunciando che mi ero comprato una nuova pistola ed egli annuì alla notizia e mi sorrise, apprezzando la mia intenzionale virata di argomento nella conversazione. «Come ha appena sottolineato Dodgson, mi sono assentato per un breve periodo, e per un buon motivo, dato che non sono andato molto lontano. Mi dispiace di non potervi comunicare l esatta località, ma è a meno di trenta chilometri da qui; cambiargli nome non rovinerà la storia. E che storia! Una delle più straordinarie avventure in cui mi sia mai imbattuto.» * * * Due settimane fa ricevetti una lettera da un individuo che chiamerò Anderson, il quale mi chiedeva un incontro. 9

10 Organizzai l appuntamento e al suo arrivo l uomo mi comunicò che voleva svolgessi un indagine. Desiderava inoltre capire se fossi in grado di fare luce su un bel proprio bel caso di vecchia data che lui definì terrificante. Mi fornì tutti i dettagli e infine, dato che la faccenda si presentava unica nel suo genere, accettai l incarico. Dopo due giorni raggiunsi l abitazione che l uomo mi aveva indicato, nel tardo pomeriggio. Si trovava in un sito antico ed era quasi isolata. Anderson aveva lasciato il maggiordomo ad attendermi, con una lettera in cui mi porgeva le sue scuse, comunicandomi che la casa era a mia completa disposizione. Il cameriere sapeva il motivo della mia visita e gli feci delle domande durante tutta la cena, che consumai in una condizione di semi solitudine. Era un vecchio e privilegiato servitore e conosceva tutti i dettagli della storia riguardante la Stanza Grigia. Da lui appresi ulteriori informazioni in relazione a due questioni che Anderson aveva solo menzionato senza approfondire. La prima era che si poteva sentire la porta di quella camera aprirsi nel cuore della notte e sbattere violentemente, pur essendo chiusa a doppia mandata e trovandosi la chiave nella dispensa. La seconda riguardava i vestiti da notte, che il maggiordomo ritrovava sempre ammucchiati in un angolo. Ma era lo schianto dell uscio che infastidiva maggiormente il domestico. Mi raccontò che più volte era rimasto sveglio e tremante in ascolto; e succedeva anche che i colpi si ripetessero thud thud thud quindi dormire era impossibile. Avevo saputo da Anderson che la stanza era antica di centocinquanta anni. Tre persone vi erano state uccise 10

11 dentro, strangolate: un suo antenato, insieme alla moglie e al figlio. Con grande fatica avevo appurato che tutto ciò era accaduto veramente, quindi potete immaginare con quale stato d animo mi accingevo a indagare su un caso tanto impressionante. Dopo cena salii le scale e diedi un occhiata alla Stanza Grigia. Peter, il vecchio maggiordomo, era molto preoccupato, e mi disse che nessuno, durante i suoi venti anni di servizio, era mai entrato nella camera dopo il tramonto. Mi implorò con fare paterno di attendere il mattino seguente, quando non ci sarebbe stato più pericolo e mi avrebbe potuto accompagnare. Gli sorrisi e gli dissi di non preoccuparsi. Gli spiegai che avrei solo dato uno sguardo veloce e magari posto qualche sigillo. Non c era motivo di avere paura: ero abituato a quel genere di cose. Ma a quelle parole l anziano scosse la testa. «Non ce ne sono tanti di fantasmi come il nostro, Sir», mi confidò con triste orgoglio. Per Giove! Capirete che aveva ragione. Presi un paio di candele e Peter mi seguì con il mazzo di chiavi. Aprì la porta ma non entrò. Era evidentemente spaventato e rinnovò l invito a rimandare l ispezione alla mattina seguente. Gli risi in faccia, dicendogli che poteva rimanere di guardia sull uscio e acciuffare qualsiasi cosa potesse uscirne. «Non esce mai fuori, Sir», rispose nella sua buffa e solenne maniera. Cercava in qualche modo di farmi venire i brividi. Ma era lui ad esserne scosso. Lo lasciai lì ed esaminai la stanza. Era ampia e ben arredata, con un grande letto a baldacchino a ridosso della 11

12 parete opposta. C erano due candele sulla mensola del camino e altrettante su ognuno dei tre tavoli della camera. Le accesi e il vano assunse un aspetto meno cupo; era inoltre fresco e ben tenuto. Dopo essermi guardato intorno con attenzione, sigillai con lunghi pezzi di nastro le finestre, le pareti, le fotografie, il caminetto e l armadio a muro. Il maggiordomo rimase per tutto il tempo accanto alla porta e non ci fu modo di farlo entrare; mentre andavo qua e là con i nastri scherzavo un po con lui. Ripeteva: «Voi mi scuserete, ne sono certo, Sir, ma gradirei che voi usciste. Sono un poco agitato per voi, Sir.» Ribadii che non era necessario che mi aspettasse ma si sentiva troppo obbligato in quelli che considerava i suoi doveri. Rispose che non poteva andarsene e lasciarmi là tutto solo. Si scusò; evidentemente non comprendevo il pericolo in cui mi trovavo. Capii che era molto spaventato. Allo stesso tempo dovevo preparare la stanza per sapere se qualcosa di fisico vi fosse penetrato; lo pregai di non disturbarmi a meno che non udisse veramente qualche rumore. Cominciava a darmi sui nervi e non c era certo bisogno di peggiorare la brutta aria che già si percepiva lì dentro. Seguitai per un po a ricoprire il pavimento con i fili e ad apporre i sigilli, cosicché, semmai qualcuno si fosse avventurato nella camera per fare il buffone, si sarebbero rotti al più lieve tocco. Il lavoro mi prese più tempo del dovuto; all improvviso sentii un orologio battere le undici. Per operare meglio mi ero tolto il cappotto; ora, avendo terminato, mi diressi al divano per riprenderlo. Stavo per indossarlo quando la voce del vecchio cameriere (che non 12

13 aveva più aperto bocca per quasi un ora) mi giunse sottile e allarmata: «Uscite, Sir, presto. Sta per succedere qualcosa.» O Giove! Feci un salto e nello stesso tempo una delle candele sul tavolo alla sinistra del letto si spense. In quel momento non sapevo se fosse a causa del vento o di altro ma ero così spaventato che corsi alla porta. Tuttavia sono orgoglioso di poter raccontare di essermi fermato prima di raggiungerla. Non potevo andarmene con il maggiordomo fermo sull uscio che mi guardava con l espressione di chi diceva hai avuto la tua lezione per essere stato spavaldo. Quindi feci dietrofront, presi una delle candele dalla mensola del camino e raggiunsi il tavolino vicino al letto. Be, non vidi niente. Soffiai sul cero ancora acceso, poi feci lo stesso sugli altri lumi. Da fuori la porta, l anziano disse di nuovo: «Sir, vi avevo avvertito. Vi avevo avvertito!» «Va bene, Peter», risposi, e per Giove, la mia voce non suonò così ferma come avrei voluto. Feci uno sforzo per non mettermi a correre verso l uscita. Mi avviai a grosse falcate. Arrivato vicino alla porta, ebbi la sensazione che un vento freddo si agitasse nella stanza. Era come se la finestra si fosse improvvisamente aperta. Raggiunsi l uscio e il maggiordomo si fece indietro per istinto. «Prendi la candela, Peter!» ordinai, perentorio e gliela cacciai nelle mani. Mi girai e, afferrata la maniglia, chiusi la porta con uno schianto. Nel frattempo ebbi l impressione che qualcosa la tirasse dall interno ma doveva essere solo la mia immaginazione. Girai la chiave due volte. Mi sentivo meglio adesso e mi diedi da fare per bloccare l uscio. Misi inoltre il mio biglietto da visita sul buco della 13

14 serratura e lo sigillai; infilai la chiave in tasca e scesi le scale con il domestico. Questi mi faceva strada con fare nervoso, senza proferire parola. Povero vecchio rompiscatole! In un momento realizzai che era stato sottoposto a una notevole tensione che era andata avanti per due o tre ore. Verso mezzanotte andai a letto. La mia camera si trovava in fondo allo stesso corridoio della Stanza Grigia. Contai le porte che si frapponevano tra quella camera e la mia: erano cinque. Capirete che non ne ero dispiaciuto. Mentre iniziavo a spogliarmi ebbi un idea, presi la candela, la ceralacca e le sigillai tutte. Se anche una di esse si fosse aperta durante la notte, avrei saputo quale. Tornai nella mia stanza, chiusi l uscio e mi coricai. Fui svegliato improvvisamente da un forte schianto proveniente da un punto imprecisato del corridoio. Mi alzai e rimasi in ascolto, senza udire niente. Poi presi la candela. Stavo per accenderla quando sopraggiunse il frastuono di una porta sbattuta violentemente. Saltai giù dal letto e impugnai la pistola. Uscii sul corridoio, con il lume in alto e l arma pronta. Poi accadde qualcosa di strano. Non riuscivo a muovere un altro passo verso la Stanza Grigia. Sapete che non sono un codardo. Troppe volte ho avuto a che fare con i fantasmi per accettare una simile accusa. Tuttavia devo dirvi che ho avuto paura; avevo fifa, come un qualsiasi bambino. C era qualcosa di empio nell aria. Rientrai nella mia camera e mi chiusi dentro. Stetti tutta la notte seduto sul letto, ascoltando il tetro sbattere della porta. Il suono sembrava fare eco per tutta la casa. Finalmente venne l alba, mi lavai e mi vestii. L uscio non sbatteva da circa un ora e io stavo riacquistando la mia 14

15 fermezza. Mi vergognavo di me stesso; forse è da sciocchi, ma quando si ha a che fare con quel tipo di fenomeni la lucidità può venir meno. E non potete fare altro che sedervi e darvi dei codardi fino al mattino. Immagino che a volte sia più che timore. Credo sia qualcosa che sta al vostro fianco e che riesce ad avvertirvi del pericolo. In ogni caso, trascorsi momenti di quel tipo, mi sento sempre squallido e miserabile. Quando si fece giorno aprii la porta e procedetti con calma lungo il corridoio con la pistola in pugno. Oltrepassai le scale e vidi salire il vecchio maggiordomo che mi portava una tazza di caffè. Si era infilato la camicia da notte nei pantaloni e indossava un paio di ciabatte. «Salve Peter», dissi con allegria. Ero felice come un ragazzino per avere un anima viva vicino a me. «Dove te ne vai con quello spuntino?» L anziano fece un balzo e rovesciò un po di caffè. Alzò lo sguardo su di me e vidi che era bianco come un cencio e stremato. Salì le scale e mi porse il vassoio. «Sono davvero grato, Sir, di vedervi sano e salvo, temevo vi sareste di nuovo arrischiato nella Stanza Grigia. Ho passato la notte insonne per lo sbattere della porta. Al mattino ho pensato di prepararvi qualcosa di caldo. Sapevo che avreste voluto controllare i sigilli e mi sembrava più sicuro farlo in due, Sir.» «Peter», dissi, «sei una brava persona. È molto gentile da parte tua.» Bevvi il caffè e gli restituii il vassoio. «Andiamo. Stavo per dare un occhiata a ciò che hanno combinato le Bestie. Stanotte non ne ho avuto il fegato.» 15

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

BIANCOENERO EDIZIONI

BIANCOENERO EDIZIONI RACCONTAMI BIANCOENERO EDIZIONI Titolo originale: The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, 1886 Ringraziamo Giulio Scarpati che ha prestato la sua voce per questo progetto. Consulenza scientifica al

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac 2 Titolo: Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Autrice: Marie Sexton, www.mariesexton.net Traduzione: Amneris

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Inizio della vita di Hyde e prime malefatte-si trasforma in Hyde

Inizio della vita di Hyde e prime malefatte-si trasforma in Hyde 1 STRUTTURA FABULA: Primi esperimenti del Dr Jekyll -Jekyll nasce nel 18.. Jekyll ha divergenze con Lanyon -Poole comincia a lavorare come maggiordomo da Jekyll nel 1860 circa Jekyll scopre la dualità

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande ELEMENTARE è elementare, mi creda... senz'altro elementare, mio caro. L'importante è non dare per scontate quelle cose che sono solo evidenti. L'evidenza, di per sé, non è sinonimo di verità. La verità

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

perché non ballate? 5 Baciami. Baciami, tesoro, disse lei. Chiuse gli occhi. Lo teneva stretto. Lui dovette aprirle a forza le dita.

perché non ballate? 5 Baciami. Baciami, tesoro, disse lei. Chiuse gli occhi. Lo teneva stretto. Lui dovette aprirle a forza le dita. Perché non ballate? In cucina si riversò da bere e guardò la camera da letto sistemata sul prato davanti a casa. Il materasso era scoperto e le lenzuola a righe bicolore erano piegate sul comò, accanto

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Racconto inviato da Monica Chiesura email di riferimento: mcshogun62@gmail.com QUANDO SI DICE IL DESTINO! La nostra storia inizia così:

Racconto inviato da Monica Chiesura email di riferimento: mcshogun62@gmail.com QUANDO SI DICE IL DESTINO! La nostra storia inizia così: Racconto inviato da Monica Chiesura email di riferimento: mcshogun62@gmail.com QUANDO SI DICE IL DESTINO! La nostra storia inizia così: in una bella giornata di ottobre, quando la mia migliore amica Sabrina

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

I sussurri di cui non ti accorgi

I sussurri di cui non ti accorgi Titolo della tesina: La realtà come specchio del proprio dolore Sezione narrativa: racconto I sussurri di cui non ti accorgi Ogni mattina, quando andava a scuola, si guardava attorno. Le piaceva il modo

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

"In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18)

In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi (I Tessalonicesi 5:18) "In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18) Rendere grazie a Dio, sempre, in ogni circostanza, in qualsiasi momento, in qualunque

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

UN TEMPO. Foto Tiina Itkonen. Testo Ilaria bernardini

UN TEMPO. Foto Tiina Itkonen. Testo Ilaria bernardini P O R T O L I O UN TEMPO GHIACCIATO Tra le nevi perenni della Groenlandia per ritrovare se stessi. Il racconto di una fuga verso il Nord, in un luogo pieno di luce e di spazio, dove svegliarsi ogni giorno

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente...

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente... ISTRUZIONI: Il questionario intende valutare cosa lei pensa della sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere aggiornati su come si sente e su come riesce a svolgere le sue attività' consuete.

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Story of Hann. I racconti della serie incubo

Story of Hann. I racconti della serie incubo Story of Hann I racconti della serie incubo Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Robert Donovan Carro STORY OF HANN I

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

piccola guerra perfetta

piccola guerra perfetta Primo giorno Hanno appena posato il dolce al centro del tavolo. Quant è brutto, pensa Rea e sorride tutta strana. Fra poco toglieranno la luce. La sua amica Nita la implora con lo sguardo e Rea la accontenta

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega :

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : 1. Il titolo del racconto che leggerai è UNA STRANA STREGA, segna nel seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : Avere il naso aquilino Si no Possedere un pentolone Si no Essere sempre

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri http://www.10righedailibri.it

leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri http://www.10righedailibri.it leggi, scrivi e condividi le tue 10 righe dai libri http://www.10righedailibri.it INDICE PAGINA 9 PREFAZIONE di Rossella Grenci 13 PRESENTAZIONE Rossella Grenci, Daniele Zanoni 20 LISTA DI ALCUNI DISLESSICI

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca)

Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca) Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca) [1]In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando era governatore della

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

MA LE STELLE QUANTE SONO

MA LE STELLE QUANTE SONO LIBRO IN ASSAGGIO MA LE STELLE QUANTE SONO DI GIULIA CARCASI Alice Una vecchia canzone diceva: Tu sai tutto sulla realtà del mercato e qui io ammetto di essere negato. Ma a inventare quel che non c è io

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo

EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo 1 EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo degli Assassini, avvicinarsi a lui e stringergli il braccio.

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli