Daniele Doesn t Matter. Come diventare famosi. seduti in poltrona

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Daniele Doesn t Matter. Come diventare famosi. seduti in poltrona"

Transcript

1 Daniele Doesn t Matter Come diventare famosi stando comodamente seduti in poltrona

2 Come diventare famosi stando comodamente seduti in poltrona di Daniele Doesn t Matter Collezione Biblioteca Umoristica Mondadori ISBN Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., Milano I edizione gennaio 2013

3 Indice 9 Istruzioni d uso 11 Prefazione L inizio della metà 15 1 Un bacione alla mamma 22 2 Come si diventa youtuber? 28 3 Tu 33 pausa video Seghe mentali 38 4 Partnership 42 5 Disturbi di personalità 47 pausa video Scuse stupide 51 6 La nascita di Daniele. It Doesn t Matter! 59 7 Come diventare famosi stando comodamente seduti in poltrona 72 pausa video Peccati e tentazioni 76 8 I vantaggi della fama 86 9 Ansia da prestazione 90 pausa video 25 cose che odiate L uomo radio (attivo). Prima parte E se...

4 104 pausa video Sarà capitato anche a voi La ricerca di idee L uomo radio (attivo). Seconda parte 118 pausa video Tu sei diverso Odissea nell ospizio 132 pausa video 15 cose da non fare in vacanza L inizio della metà 141 Link dei video citati nel testo

5 Come diventare famosi stando comodamente seduti in poltrona Dedico questo libro ai miei genitori. Sarà una cosa scontata. Magari anche banale. Ma loro hanno da sempre supportato le mie decisioni. Non hanno mai condizionato le mie scelte. A patto che ci fosse stato impegno da parte mia. In qualsiasi cosa. Vuoi fare il prestigiatore? Impegnati! Vuoi studiare grafica? Impegnati! Vuoi fare il Web designer? Impegnati! Vuoi fare lo youtuber? Che diavolo è lo youtuber?!?! Be, dài! Non solo ai miei genitori! Lo dedico anche ai miei parenti (in particolare La Puffola) e ai miei amici. Che hanno supportato e sopportato la lettura di questo libro, durante la scrittura! Avete idea di cosa significhi guardare in faccia le loro espressioni, se non si leggono tra le dediche?! E per concludere con un po di egocentrismo, dedico questo libro anche a me stesso! Così, magari, quando entrerò in libreria e lo noterò sullo scaffale, aprendolo penserò: Ma che carino che sono stato! Grazie Daniele! Non dovevi!.

6

7 Istruzioni d uso Prima di intraprendere la lettura, è doveroso fare un piccolo vademecum per spiegare come funziona questo libro. Non ci vuole una scienza per leggere un testo. Tuttavia, occorre una leggera preparazione per leggere questo. No, ti prego!!! Non riporre il libro sullo scaffale!!! Giuro, non è una cosa complicata e non ti ruberò tanto tempo! Sarà divertente! Questo libro è diviso in capitoli. E fin qui... nulla di nuovo! Va letto da sinistra verso destra e dall inizio alla fine. Nulla di nuovo neanche a questo punto! Non va mangiato, ingerito o bevuto. Dove diavolo è la novità? Ecco... ora ci arriviamo! Alcuni capitoli sono intervallati da Pause Video (se date un occhiata all indice, lo noterete... non fatemi spiegare ogni cosa!). Di cosa si tratta? Be... essendo uno youtuber, dunque, legato al mondo dell interazione, non potevo non rendere interattivo anche il mio libro! Quindi, fra un capitolo e l altro, vi offro una Pausa Video. Ovvero, tro- 9

8 verete il copione di un video comico con al fondo un QR CODE. Avete presente?! Quei quadratini in bianco e nero che vanno di moda da qualche anno!!! Quelli che possono essere fotografati dai vostri smartphone e in pochi secondi vi collegano a un contenuto multimediale! In questo caso: il video relativo alla Pausa Video. Sia chiaro... tutto questo non è legato alla comprensione del libro. Se queste cose tecnologiche non vi interessano, vi basterà saltare le Pause Video e procedere con la normale lettura dei capitoli principali. Non è così complicato, vero? Ricapitoliamo: - il libro va letto come tutti i libri - è diviso in capitoli - è intervallato da Pause Video facoltative - ha anche la mia parte preferita: la fine! (Non posso mica continuare a scrivere per tutta la vita!) Detto questo, vi auguro buona lettura, buona visione e buon divertimento! Che fico! Penso di essere l unico a poter dire buona visione a uno che sta cominciando a leggere un libro! 10

9 Prefazione L inizio della metà Ciao a tutti! Che poi, Ciao a tutti per quale motivo?! Leggere un libro non è un attività di gruppo... al massimo: Ciao a te! A meno che qualcuno non ve lo stia leggendo ad alta voce... Cominciamo proprio bene! La prefazione è una delle parti più importanti di un libro e io, a quanto pare, sono entrato in paranoia nelle prime righe... bene! E pensare che volevo fare colpo su di voi! Vabbè! Vorrà dire che, per non sbagliare, parlerò un po al plurale e un po al singolare... tanto nel mio libro faccio quello che voglio! Prima di cominciare, direi di partire dal principio. In principio c era il nulla... sì, forse qui è addirittura troppo dal principio... e ora che ci penso bene è anche una parte che non mi compete, per ora... Partiamo dalle domande retoriche: perché sto scrivendo un libro?! Scrivo queste pagine per raccontarvi una storia... per trasmettere un messaggio... e, magari, per strapparvi qualche risata! Conoscendomi, però, questo libro non lo leggerà nessuno (ma non perché sia brutto! Non cominciamo a mancare di rispetto!) per- 11

10 ché, arrivato a un certo punto, mi romperò le palle e smetterò di scrivere. Quindi, se stai leggendo questo e non sei un mio amico, non sei un mio parente e non sono io: Guarda, mamma!!! Sono stato pubblicato!!!. Ora però sto divagando. Torniamo al punto. Qual è il vero motivo per cui sto scrivendo una specie di autobiografia? Non so neanch io come mi sia saltata alla testa l idea di fare un libro. Non ho fatto studi inerenti. Non sono un gran lettore. Queste cose non rientrano tra le mie passioni... O meglio: non rientravano. Il 15 ottobre 2009, con l apertura di Doesn t Matter Podcast su YouTube, ho scoperto che scrivere mi piace. E anche tanto! (Se stai leggendo questo libro e sei una mia ex insegnante di italiano: tiè! Alla facciaccia tua!) Comporre piccoli monologhi e battute per le mie puntate si è rivelato un inaspettato, scorrevole divertimento. E il piacere di questa cosa nasceva dall improvvisazione. Definiamolo proprio: Il malsano divertimento mentale di guardare video idioti e trarne una storia quasi sensata senza alcun nesso apparentemente logico. Wow, ho appena riletto quello che ho scritto finora: a quanto pare sono riuscito a ordinare le lettere in un modo quasi sensato! E fino qui, ci siamo. Ho scoperto di amare la scrittura, ho scoperto di saper inventare monologhi dal nulla e, insieme a questo, ho scoperto anche di voler raccontare una storia. La mia storia. Forse non ci saranno avvincenti narrazioni strappalacrime, battaglie epiche, incredibili misteri, futuristica fantascienza o mostruosi draghi (lo spero pro- 12

11 prio! Se dovessi iniziare a parlare di draghi, vi invito a smettere di leggere perché probabilmente mi sarò fottuto il cervello!!!), ma sono sicuro di raccontarvi una storia divertente. Una storia che può riguardare tutti e che, spero, possa darvi la giusta motivazione per non smettere di inseguire i vostri sogni. Fondamentalmente sono un ragazzo come tanti. Sogni, paure, timori, gioie, dolori, sole, cuore e amore. Non credo di spiccare per qualche dote particolare rispetto ad altri... Eppure, nonostante questo, ora tu stai leggendo il mio libro (e mentre leggi questa frase, immaginami pure sotto il sole cocente dei Caraibi con in mano un Daiquiri ornato con un simpatico ombrellino origami fatto con i dollari). Questo libro. Questa storia. Vogliono solo essere un invito e una dimostrazione che è davvero tutto possibile. Basta volerlo. Di certo il mondo non ha bisogno di me per imparare queste parole... ma spero con tutto il cuore che le prossime pagine vi siano di ispirazione. Perché le nostre ambizioni, se ci crediamo, possono raggiungerci in qualsiasi momento: anche stando comodamente seduti in poltrona! 13

12

13 1 Un bacione alla mamma Come diavolo si scrive un libro? Dove prendo ispirazione? Cosa voglio raccontare? Sono domande che vi sconsiglio sinceramente di farvi, nel caso in cui anche voi vogliate scrivere un libro. Vi assicuro che, in questo modo, passerete gran parte del tempo a fissare il cursore del programma di scrittura lampeggiare davanti ai vostri occhi, senza trovare risposta alle domande precedenti. Ovviamente, se scrivete su carta e vi sta lampeggiando la penna, qualcosa non sta funzionando correttamente. La mia ispirazione piombò su di me dal nulla nel freddo pomeriggio del 20 novembre 2010 alle 16:28. Così, su due piedi! In quel momento non ricordai che stessi già scrivendo un libro. Infatti, quando ritrovai sul pc il mio testo da completare, non fu piacevole dover cancellare le parole scritte con il pennarello indelebile sul muro della cucina, durante la ventata di ispirazione. Lo so, sembro pazzo, ma non è così. Come vi ho detto nella prefazione, non sono un gran lettore né tantomeno uno scrittore, quindi non so se questo sia il modo corretto di scrivere un libro. Ma so per certo che 15

14 questo è il mio modo di scrivere un libro. Il modo con cui saprei attrarre la mia attenzione. E sei stai leggendo: ho fregato pure te! Tornando a noi. Ho pensato a lungo a come cominciare il primo capitolo. Di solito si parte dall inizio... oppure, alcune storie cominciano proprio dalla fine e vanno a ritroso. Io voglio fare una cosa nuova: partire dalla metà. O perlomeno quella che io chiamo e spero sia solo la metà (o anche meno) della mia storia. C è sempre un inizio e una fine... solo che, questa volta, la fine la si può immaginare, sperare o intravedere; ma fondamentalmente non c è ancora. E non si sa quale sia. Quindi l esperienza che si racconta nel momento in cui la si vive mi piace immaginarla come inizio della metà. Tutto cominciò con un incidente... era il piovoso 5 maggio del Bello come inizio, vero?! Partire con un incidente cattura sempre l attenzione (se non erro, il capitano del Titanic aveva una T-shirt con una frase simile...). Il mio canale di YouTube al tempo contava una decina di video, poche migliaia di visualizzazioni e qualche manciata di iscritti. Insomma: uno dei tanti canali che cercava di farsi largo tra la folla. Oddio... forse folla è esagerato... non era ancora scoppiata la YouTube mania che si sta vivendo in questi ultimi anni. C erano ragazzi che facevano video e ricevevano parecchie visualizzazioni. Ma nessuno si definiva ancora youtuber. Non so come mi venne l ispirazione o cosa mi spinse a mettere online i miei video... forse per deformazione professionale. Avendo studiato come graphic designer, sono sempre stato intrippato con le varie forme di comunicazione e con il piacere della grafica e 16

15 del montaggio video. O forse, semplicemente, per nutrire il mio ego. Fin da piccolino ho sempre amato stare al centro dell attenzione. Partecipavo a ogni recita scolastica possibile. Frequentavo un piccolo corso di prestidigitazione per esibirmi in qualche spettacolino improvvisato di micromagia. Non mi tiravo indietro ogniqualvolta si presentava l occasione di raccontare una barzelletta tra amici... insomma... in qualche modo cercavo una soluzione per essere ricordato e per intrattenere, divertendo, un piccolo pubblico. Ma di questo parlerò meglio più avanti. Non vi preoccupate... tra poco torno all incidente. Come siete morbosi... datemi il tempo di finire questa piccola introduzione. Comunque sia: avevo un canale su YouTube che realizzava discrete visualizzazioni. Ma senza fuochi d artificio. Finché, un pomeriggio, ricevetti la telefonata di un mio cliente. Mi chiese di andare, il giorno seguente, nella sua agenzia pubblicitaria in Alessandria per parlarmi di un lavoro. Appuntamento: 11 di mattina. Il giorno seguente, il 5 maggio (eccolo! contenti?!), mi alzai con una strana sensazione. Avete presente quando non avete voglia di fare una cosa e sembra che tutti i segnali astrali vi incoraggino a non farla?! Ecco! Quella mattina, forse, avrei dovuto dare ascolto a quei segni premonitori. Avevo mal di testa, non mi sentivo particolarmente bene, si era messo a piovere che Dio la mandava (non ho mai capito questo modo di dire. Cosa mandava?! La pioggia?! E perché?! Che differenza c è quando non la manda Lui?!) e una delle lenti a contatto era irrimediabilmente caduta nel water (ecco perché i giorni seguenti mi sentivo osservato ogni volta che andavo in bagno!!!). Scesi in garage 17

16 e prima di entrare in macchina cominciai a comporre un sms: Ciao Marco, guarda oggi non mi sento troppo bene, ti va se rimandiamo l incontro alla pros.... Lo squillo del telefono bloccò il completamento del messaggio. Risposi. Era Marco che mi chiedeva a che punto fossi: Sto arrivando. Un oretta e sono lì. Mi chiedo spesso cosa sarebbe successo o cosa starei facendo in questo momento se avessi mandato quell sms e non avessi ricevuto la sua chiamata... Ma il destino voleva che mi avviassi verso Alessandria. Al tempo, guidavo una macchina sportiva molto bassa. Praticamente le migliori per le giornate di pioggia. Appena sfiori i freni ti sembra di fare un giro sulle giostre. E così fu. Solo che non ero sulle giostre. Ed ero a malapena uscito dal mio quartiere. Quando riaprii gli occhi ero in stato confusionale. Cosciente ma confuso. Scesi dalla macchina. O meglio: quello che ne rimaneva. C erano diverse auto ferme e persone in mezzo alla strada sotto la pioggia che guardavano la mia figura uscire dalla carcassa come se stessero assistendo alla seconda venuta di Gesù sulla Terra. Sta a vedere che sono rimasto nell abitacolo per tre giorni!!! Mi corse subito incontro un ragazzo. Prima ancora di fargli aprire bocca gli chiesi se avessi colpito qualcuno o se altri fossero rimasti coinvolti nell incidente. Fortunatamente la sua risposta fu negativa. Mi sentivo bene. Gambe, mani, braccia e tutte le parti visibili mi sembravano al proprio posto. Ma per accertarmi di non aver dimenticato qualche pezzo in macchina, chiesi al ragazzo se fossi ferito. Diciamo che il suo sguardo terrorizzato e le sue parole no no, hai solo un graffietto vicino all orecchio non andavano molto d accordo. Ma al momento non 18

17 me ne preoccupai più di tanto. Ero più in panico per la mia povera macchinina. Era diventata in scala 1 a 10. Potevo portarmela a casa in tasca. Riordinate le idee capii la dinamica dell incidente. Un enorme pozza d acqua formatasi su una falla stradale era stato il mio tallone d Achille. Fortunatamente ero entro i limiti di velocità. Ma all aquaplaning, a quanto pare, non fregava niente. La macchina sbandò fino al testa-coda per poi capottarsi due volte. Ricordo perfettamente ogni singolo secondo. Mentre rotolavo con la stessa maestria di un kebab, mi aspettavo, da un momento all altro, che tutto si spegnesse... O perlomeno, una pioggia di cipolle e salsa yogurt. La sensazione che si prova è un po come quando lavori al pc e improvvisamente si spegne tutto senza motivo. Ma il buio non arrivò. Quando fui fermo uscii subito dalla macchina ritrovandomi nel fosso della corsia opposta girato nel senso inverso alla mia direzione originale. Appurata la mia quasi sanità, avevo tre problemi. Uno più grosso dell altro: avvisare Marco che non sarei andato in agenzia, avvisare mio papà che le leggi della gravità avevano funzionato perfettamente sulla macchina e chiamare la mamma. Chiamare la mamma in queste situazioni è un po come camminare su una distesa di mine antiuomo! In quel momento mi tornò alla mente la mia genitrice a mo di flashback da film (in bianco e nero e parlando a rallentatore fuori sincrono), che mi lanciava il solito monito: Mi raccomando, vai piano che piove che Dio la manda. Dannazione... di nuovo Lui! Decisi di tenere Marco per ultimo. Avvisai prima mio papà che lo sportellino del cruscotto era rimasto in perfette condizioni. Sentendomi sano come al so- 19

18 lito, non si scompose più di tanto. L importante era che non mi fossi fatto male. Era il turno della chiamata materna. Pensai bene alle parole da usare... esordire con un Mamma ho fatto un incidente non mi assicurava che restasse al telefono per sentirmi concludere con un ma sto bene. Partire con un Mamma non preoccuparti, sto bene era più rischioso della prima frase... figuriamoci concluderla con un ma ho fatto un incidente. Però, evidentemente stufo di far cadere la pioggia a modo Suo, decise di venire in mio aiuto direttamente lui: Dio. Non so perché, ma mi immaginai pure le Sue parole: Daniele, non preoccuparti. Non devi chiamare tua mamma. La faccio venire direttamente sul posto. Con tutte le strade, con tutti i supermercati, con tutti i giorni disponibili all anno, mia mamma stava percorrendo in senso opposto la mia stessa strada, proprio quel giorno! Ora... provate a immaginare una madre che con tutta la tranquillità di questo mondo sta tornando a casa sua e vede per strada un incidente in cui la macchina coinvolta è quella del proprio figlio... Era così disperata che scese di corsa e venne a cercarmi all interno dell auto. Io ero lì che continuavo inutilmente a chiamarla. Non riusciva a realizzare che fossi in piedi sano e salvo (questo dovrebbe farvi capire in che condizioni fosse la macchina). Dopo una quindicina di minuti di consolazione, mia mamma si calmò. Che diavolo, avevo appena fatto un incidente e dovevo preoccuparmi io di tutti gli altri! Andai in ospedale dove finalmente scoprii le mie lesioni. Mi diedero una cinquantina di punti dietro la testa. Avevo l orecchio destro penzolante. L infermiera sembrava una centralinista perché per verificare se 20

19 avessi perso l udito, prese il mio orecchio e mi utilizzò come se fossi uno di quei vecchi telefoni a muro con la cornetta da avvicinare alla bocca. Chiamò il suo ragazzo. Fortunatamente era occupato. Tornai a casa. Avevo sfasciato la macchina, fatto un incidente da film d azione, piroette, capriole, fuoco e fiamme e l unica ferita era una stupida cicatrice che manco si vede... che delusione! Tanto casino per niente. Le ragazze impazziscono per le cicatrici! Tre giorni dopo, nonostante il collarino e i vari dolori, non mancai il mio appuntamento del venerdì e uscii con un nuovo video: Incidenti incidentati. Questo video fu il mio portafortuna. Da quel momento il mio canale iniziò a emergere e regalò una frase tormentone che mi distinse dalla massa... Avevo dedicato il video a mia madre per la preoccupazione procuratale con l incidente; così, conclusi la puntata mandando: Un bacione alla Mamma!. 21

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

Destinazione 13. Buongiorno Maria!

Destinazione 13. Buongiorno Maria! Destinazione 13 Buongiorno Maria! Mmmm... Oh Mari! Ohi! Tutto bene? Ciao Leonardo! Come va la vita? Mio piccolo amico! Mio piccolo amico? No eh? No! No, no! Giochi con i pupazzetti, sei troppo gentile

Dettagli

PALSO ESAMI DI LINGUA ITALIANA LIVELLO A2 MAGGIO 2006. Certificazione riconosciuta dall ICC ISTRUZIONI. Nome:... Cognome:...

PALSO ESAMI DI LINGUA ITALIANA LIVELLO A2 MAGGIO 2006. Certificazione riconosciuta dall ICC ISTRUZIONI. Nome:... Cognome:... Nome:... Cognome:... ESAMI DI LINGUA ITALIANA PALSO LIVELLO A2 Certificazione riconosciuta dall ICC ISTRUZIONI MAGGIO 2006 Scrivi il tuo nome e cognome (in questa pagina, in alto). Non aprire questo fascicolo

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama!

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Si vede subito quando una donna ama. E più disponibile ad accettare uno come me. L amore vero, di

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Va bene diventare cameriere però, mangiare tutto quel cibo e bere prima, durante e dopo il pasto è esagerato! Per fortuna che

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione "Il Primo Ebook In Italia Che Ti Svela Gratuitamente Tutti Gli Errori Che Commetti Durante La Seduzione" Istruzioni passo per passo... Parte 1 Dal 1 al 10 1 I 47

Dettagli

- 1 reference coded [1,06% Coverage]

<Documents\bo_min_1_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [1,06% Coverage] - 1 reference coded [1,06% Coverage] Reference 1-1,06% Coverage Ti lega il computer? Sì. Io l ho sempre detto. Io ho una visione personale. Anche quelli che vanno a cercare

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia Operazione Oh no! Nonno Toni sentì un urlo di rabbia provenire dalla cameretta di Tino. Salì le scale di corsa, spalancò la porta e si imbatté in un bambino con gli occhi pieni di lacrime. Tino aveva in

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato.

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Traccia Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Per la preghiera: impariamo il canto per la celebrazione del perdono recitiamo insieme il Confesso e l Atto di dolore

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO

UNITA DI APPRENDIMENTO UNITA DI APPRENDIMENTO Io racconto, tu mi ascolti. Noi ci conosciamo Istituto comprensivo n.8 ( Fe ) SCUOLA PRIMARIA DI BAURA Classe seconda Ins: Anna Maria Faggioli, Marcello Gumina, Stefania Guiducci.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

A mio figlio, John Edward Clements

A mio figlio, John Edward Clements A mio figlio, John Edward Clements Titolo originale: The report card Traduzione di Elisa Puricelli Guerra 2004 Andrew Clements 2005 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Bur ragazzi giugno 2014 ISBN

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

LA CLASSE 2 G INCONTRA L'AUTRICE:

LA CLASSE 2 G INCONTRA L'AUTRICE: LA CLASSE 2 G INCONTRA L'AUTRICE: Cristina Carmagnini Questo incontro con la professoressa Carmagnini mi è piaciuto molto, è stato molto interessante. Io non ho ancora letto il libro, ma credo proprio

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

TOUR ALLA SCOPERTA DELLO ZAINO SCOLASTICO

TOUR ALLA SCOPERTA DELLO ZAINO SCOLASTICO LEZIONE DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE Insegnante: Londei Fabiola anno scolastico 2012-2013 Ciao cari ragazzi e ragazze di quarta B e C, sono un vostro quotidiano osservatore, vi guardo tutte le mattine arrivare

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore 13 Maggio Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore Raffaella Nassisi 13 MAGGIO Romanzo Milano,Giugno 2011 Settembre 2011 Per te, Alberto Prefazione 13 Maggio è

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

IL POTERE DELLA MENTE

IL POTERE DELLA MENTE PARTE PRIMA IL POTERE DELLA MENTE Dimagrisci senza dieta_ testo.indd 1 28/02/13 09.28 Aspettati di farcela Ci sono cose che vi posso insegnare, altre che potete imparare dai libri. Ma ci sono cose che,

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un a me del cellulare piace a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un incidente è molto utile a me il cellulare piace ma me lo prendono solo a 12 anni. La cosa più bella è

Dettagli

Parco naturale La Mandria

Parco naturale La Mandria Parco naturale La Mandria La favola di Rosa Ciao bambini io sono Turcet, il topolino che vive qui al Castello! Quando ero piccolo mio Nonno Topone mi raccontò la storia del Re Vittorio Emanuele e della

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Il piccolo Arco Baleno viveva tutto solo sopra una nuvola. La sua nuvoletta aveva tutte le comodità: un letto con una grande coperta colorata, tantissimi

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

A SCUOLA IN BICICLETTA

A SCUOLA IN BICICLETTA A SCUOLA IN BICICLETTA Come si fa? di Michele Mutterle Tuttinbici FIAB Vicenza Michele Mutterle A scuola in Prima di tutto: procurati una bici! Che deve essere Comoda Giusta per la tua età perfettamente

Dettagli

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore 2013 ad est dell equatore vico orto, 2 80040 pollena trocchia (na) www.adestdellequatore.com info@adestdellequatore.com [uno] Milano. Un ufficio

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

COME RISPARMIARE IL 20% ED OLTRE DEL TUO CARBURANTE

COME RISPARMIARE IL 20% ED OLTRE DEL TUO CARBURANTE COME RISPARMIARE IL 20% ED OLTRE DEL TUO CARBURANTE Senza cambiare benzinaio, percorsi o abitudini di spostamento. Premetto che scrivo questo e-book perché ho sperimentato personalmente tutto ciò che andrò

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi''

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi'' J.AThePowerOfSponsorship Di Giuseppe Angioletti http://www.segretidei7uero.altervista.org ''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza

Dettagli

Quando eravamo scimmie

Quando eravamo scimmie Quando eravamo scimmie Zio, è vero che tu insegni antro... non mi ricordo più come si chiama. Antropologia, sì è vero Chiara. Mi spieghi cos è? Che non è mica tanto chiaro. Sedetevi qui, anche tu, Elena.

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

VADO A SCUOLA CON LO SCUOLABUS. Servizi Scolastici Integrativi Comunali TRASPORTO SCOLASTICO

VADO A SCUOLA CON LO SCUOLABUS. Servizi Scolastici Integrativi Comunali TRASPORTO SCOLASTICO VADO A SCUOLA CON LO SCUOLABUS Servizi Scolastici Integrativi Comunali TRASPORTO SCOLASTICO Vado a scuola con lo Scuolabus Vado con lo Scuolabus alla scuola dell infanzia o alla scuola primaria Se non

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale Discorso indiretto - o n 1 Trasformare il discorso diretto in indiretto 1. "Che cosa fai?". Mi chiese che cosa. 2. "Sono venuto a saperlo per caso". Disse a saperlo per caso. 3. "Per favore, telefoni a

Dettagli

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome Guida NetPupils Un social network è un sito che dà la possibilità alle persone di entrare in contatto e condividere informazioni. I social network si basano su quella che viene definita amicizia : concedendo

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato Due sequenze tratte da due film assai diversi e lontani nel tempo: Charlot soldato di Charlie Chaplin (1918) e L attimo fuggente di Peter

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Ciao, intanto grazie per essere arrivato/a fin qui.

Ciao, intanto grazie per essere arrivato/a fin qui. 2 Ciao, intanto grazie per essere arrivato/a fin qui. Probabilmente ti stai chiedendo se posso aiutarti, la risposta è sì se: vuoi raccontare qualcosa di te o di quello che fai; vuoi dei testi che descrivano

Dettagli

NOTIZIE DALL INTERNO

NOTIZIE DALL INTERNO Istituto Comprensivo Cantù2 Scuola Primaria di Fecchio Anno 7. Numero 3 Giugno 2012 SCUOLA IN...FORMA Pag. 2 NOTIZIE DALL INTERNO (CURIOSANDO NELLA SCUOLA) A CURA DI ALICE, TABATA, MATTEO CAMESASCA (QUINTA)

Dettagli

ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE

ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE ECCO LA MIA ESPERIENZA COME HO VISSUTO LO SPORT DA DISABILE Ciao a tutti, io sono Andrea referente locale Ferrara-Bologna per Aismac. Sono affetto da una Siringomielia traumatica dorsale e da una amputazione

Dettagli

Video Articolo_Come farsi un bersaglio per smettere di correre dietro ai clienti

Video Articolo_Come farsi un bersaglio per smettere di correre dietro ai clienti Video Articolo_Come farsi un bersaglio per smettere di correre dietro ai clienti Ciao Sono Loris Comisso Creatore del Programma Professionista Libero l unico sistema per smettere di lavorare 15 ore al

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N. 3 LA SCUOLA CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno, sono

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma. La nostra città mi piace molto, ma negli ultimi

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Guida didattica all unità 2 In libreria

Guida didattica all unità 2 In libreria Destinazione Italiano Livello 3 Guida didattica all unità 2 In libreria 1. Proposta di articolazione dell unità 1. Come attività propedeutica, l insegnante svolge un attività di anticipazione, che può

Dettagli

Ad Armando Sanna Cover Mapei

Ad Armando Sanna Cover Mapei Introduzione: Ci sentiamo verso le 22 non so bene come iniziare, in fondo è un ragazzo. Un ragazzo dal viso pulito. - Pronto ciao sono Armando- - Ciao mi chiamo Gilberto, lo sai che domenica, mentre trionfavi,

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Cosa non farei per te

Cosa non farei per te Cosa non farei per te Un fotoromanzo per pensare a cura delle Peerleaders Il gruppo di amici... Paolo - 17 anni Gloria - 16 anni Andrea - 18 anni Sara - 18 anni Roberta - 16 anni Elena - 18 anni Martina

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

Il processo della salute

Il processo della salute Louise L. Hay Il processo della salute Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Michele Ulisse Lipparini, Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 Guarisco

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza elementare 1 Presentarsi Ciao! Mi chiamo John e sono senegalese. Il mio Paese è il Senegal. Il Senegal è uno Stato dell Africa. Ho 17 anni e vivo in Italia,

Dettagli