Daniele Doesn t Matter. Come diventare famosi. seduti in poltrona

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Daniele Doesn t Matter. Come diventare famosi. seduti in poltrona"

Transcript

1 Daniele Doesn t Matter Come diventare famosi stando comodamente seduti in poltrona

2 Come diventare famosi stando comodamente seduti in poltrona di Daniele Doesn t Matter Collezione Biblioteca Umoristica Mondadori ISBN Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., Milano I edizione gennaio 2013

3 Indice 9 Istruzioni d uso 11 Prefazione L inizio della metà 15 1 Un bacione alla mamma 22 2 Come si diventa youtuber? 28 3 Tu 33 pausa video Seghe mentali 38 4 Partnership 42 5 Disturbi di personalità 47 pausa video Scuse stupide 51 6 La nascita di Daniele. It Doesn t Matter! 59 7 Come diventare famosi stando comodamente seduti in poltrona 72 pausa video Peccati e tentazioni 76 8 I vantaggi della fama 86 9 Ansia da prestazione 90 pausa video 25 cose che odiate L uomo radio (attivo). Prima parte E se...

4 104 pausa video Sarà capitato anche a voi La ricerca di idee L uomo radio (attivo). Seconda parte 118 pausa video Tu sei diverso Odissea nell ospizio 132 pausa video 15 cose da non fare in vacanza L inizio della metà 141 Link dei video citati nel testo

5 Come diventare famosi stando comodamente seduti in poltrona Dedico questo libro ai miei genitori. Sarà una cosa scontata. Magari anche banale. Ma loro hanno da sempre supportato le mie decisioni. Non hanno mai condizionato le mie scelte. A patto che ci fosse stato impegno da parte mia. In qualsiasi cosa. Vuoi fare il prestigiatore? Impegnati! Vuoi studiare grafica? Impegnati! Vuoi fare il Web designer? Impegnati! Vuoi fare lo youtuber? Che diavolo è lo youtuber?!?! Be, dài! Non solo ai miei genitori! Lo dedico anche ai miei parenti (in particolare La Puffola) e ai miei amici. Che hanno supportato e sopportato la lettura di questo libro, durante la scrittura! Avete idea di cosa significhi guardare in faccia le loro espressioni, se non si leggono tra le dediche?! E per concludere con un po di egocentrismo, dedico questo libro anche a me stesso! Così, magari, quando entrerò in libreria e lo noterò sullo scaffale, aprendolo penserò: Ma che carino che sono stato! Grazie Daniele! Non dovevi!.

6

7 Istruzioni d uso Prima di intraprendere la lettura, è doveroso fare un piccolo vademecum per spiegare come funziona questo libro. Non ci vuole una scienza per leggere un testo. Tuttavia, occorre una leggera preparazione per leggere questo. No, ti prego!!! Non riporre il libro sullo scaffale!!! Giuro, non è una cosa complicata e non ti ruberò tanto tempo! Sarà divertente! Questo libro è diviso in capitoli. E fin qui... nulla di nuovo! Va letto da sinistra verso destra e dall inizio alla fine. Nulla di nuovo neanche a questo punto! Non va mangiato, ingerito o bevuto. Dove diavolo è la novità? Ecco... ora ci arriviamo! Alcuni capitoli sono intervallati da Pause Video (se date un occhiata all indice, lo noterete... non fatemi spiegare ogni cosa!). Di cosa si tratta? Be... essendo uno youtuber, dunque, legato al mondo dell interazione, non potevo non rendere interattivo anche il mio libro! Quindi, fra un capitolo e l altro, vi offro una Pausa Video. Ovvero, tro- 9

8 verete il copione di un video comico con al fondo un QR CODE. Avete presente?! Quei quadratini in bianco e nero che vanno di moda da qualche anno!!! Quelli che possono essere fotografati dai vostri smartphone e in pochi secondi vi collegano a un contenuto multimediale! In questo caso: il video relativo alla Pausa Video. Sia chiaro... tutto questo non è legato alla comprensione del libro. Se queste cose tecnologiche non vi interessano, vi basterà saltare le Pause Video e procedere con la normale lettura dei capitoli principali. Non è così complicato, vero? Ricapitoliamo: - il libro va letto come tutti i libri - è diviso in capitoli - è intervallato da Pause Video facoltative - ha anche la mia parte preferita: la fine! (Non posso mica continuare a scrivere per tutta la vita!) Detto questo, vi auguro buona lettura, buona visione e buon divertimento! Che fico! Penso di essere l unico a poter dire buona visione a uno che sta cominciando a leggere un libro! 10

9 Prefazione L inizio della metà Ciao a tutti! Che poi, Ciao a tutti per quale motivo?! Leggere un libro non è un attività di gruppo... al massimo: Ciao a te! A meno che qualcuno non ve lo stia leggendo ad alta voce... Cominciamo proprio bene! La prefazione è una delle parti più importanti di un libro e io, a quanto pare, sono entrato in paranoia nelle prime righe... bene! E pensare che volevo fare colpo su di voi! Vabbè! Vorrà dire che, per non sbagliare, parlerò un po al plurale e un po al singolare... tanto nel mio libro faccio quello che voglio! Prima di cominciare, direi di partire dal principio. In principio c era il nulla... sì, forse qui è addirittura troppo dal principio... e ora che ci penso bene è anche una parte che non mi compete, per ora... Partiamo dalle domande retoriche: perché sto scrivendo un libro?! Scrivo queste pagine per raccontarvi una storia... per trasmettere un messaggio... e, magari, per strapparvi qualche risata! Conoscendomi, però, questo libro non lo leggerà nessuno (ma non perché sia brutto! Non cominciamo a mancare di rispetto!) per- 11

10 ché, arrivato a un certo punto, mi romperò le palle e smetterò di scrivere. Quindi, se stai leggendo questo e non sei un mio amico, non sei un mio parente e non sono io: Guarda, mamma!!! Sono stato pubblicato!!!. Ora però sto divagando. Torniamo al punto. Qual è il vero motivo per cui sto scrivendo una specie di autobiografia? Non so neanch io come mi sia saltata alla testa l idea di fare un libro. Non ho fatto studi inerenti. Non sono un gran lettore. Queste cose non rientrano tra le mie passioni... O meglio: non rientravano. Il 15 ottobre 2009, con l apertura di Doesn t Matter Podcast su YouTube, ho scoperto che scrivere mi piace. E anche tanto! (Se stai leggendo questo libro e sei una mia ex insegnante di italiano: tiè! Alla facciaccia tua!) Comporre piccoli monologhi e battute per le mie puntate si è rivelato un inaspettato, scorrevole divertimento. E il piacere di questa cosa nasceva dall improvvisazione. Definiamolo proprio: Il malsano divertimento mentale di guardare video idioti e trarne una storia quasi sensata senza alcun nesso apparentemente logico. Wow, ho appena riletto quello che ho scritto finora: a quanto pare sono riuscito a ordinare le lettere in un modo quasi sensato! E fino qui, ci siamo. Ho scoperto di amare la scrittura, ho scoperto di saper inventare monologhi dal nulla e, insieme a questo, ho scoperto anche di voler raccontare una storia. La mia storia. Forse non ci saranno avvincenti narrazioni strappalacrime, battaglie epiche, incredibili misteri, futuristica fantascienza o mostruosi draghi (lo spero pro- 12

11 prio! Se dovessi iniziare a parlare di draghi, vi invito a smettere di leggere perché probabilmente mi sarò fottuto il cervello!!!), ma sono sicuro di raccontarvi una storia divertente. Una storia che può riguardare tutti e che, spero, possa darvi la giusta motivazione per non smettere di inseguire i vostri sogni. Fondamentalmente sono un ragazzo come tanti. Sogni, paure, timori, gioie, dolori, sole, cuore e amore. Non credo di spiccare per qualche dote particolare rispetto ad altri... Eppure, nonostante questo, ora tu stai leggendo il mio libro (e mentre leggi questa frase, immaginami pure sotto il sole cocente dei Caraibi con in mano un Daiquiri ornato con un simpatico ombrellino origami fatto con i dollari). Questo libro. Questa storia. Vogliono solo essere un invito e una dimostrazione che è davvero tutto possibile. Basta volerlo. Di certo il mondo non ha bisogno di me per imparare queste parole... ma spero con tutto il cuore che le prossime pagine vi siano di ispirazione. Perché le nostre ambizioni, se ci crediamo, possono raggiungerci in qualsiasi momento: anche stando comodamente seduti in poltrona! 13

12

13 1 Un bacione alla mamma Come diavolo si scrive un libro? Dove prendo ispirazione? Cosa voglio raccontare? Sono domande che vi sconsiglio sinceramente di farvi, nel caso in cui anche voi vogliate scrivere un libro. Vi assicuro che, in questo modo, passerete gran parte del tempo a fissare il cursore del programma di scrittura lampeggiare davanti ai vostri occhi, senza trovare risposta alle domande precedenti. Ovviamente, se scrivete su carta e vi sta lampeggiando la penna, qualcosa non sta funzionando correttamente. La mia ispirazione piombò su di me dal nulla nel freddo pomeriggio del 20 novembre 2010 alle 16:28. Così, su due piedi! In quel momento non ricordai che stessi già scrivendo un libro. Infatti, quando ritrovai sul pc il mio testo da completare, non fu piacevole dover cancellare le parole scritte con il pennarello indelebile sul muro della cucina, durante la ventata di ispirazione. Lo so, sembro pazzo, ma non è così. Come vi ho detto nella prefazione, non sono un gran lettore né tantomeno uno scrittore, quindi non so se questo sia il modo corretto di scrivere un libro. Ma so per certo che 15

14 questo è il mio modo di scrivere un libro. Il modo con cui saprei attrarre la mia attenzione. E sei stai leggendo: ho fregato pure te! Tornando a noi. Ho pensato a lungo a come cominciare il primo capitolo. Di solito si parte dall inizio... oppure, alcune storie cominciano proprio dalla fine e vanno a ritroso. Io voglio fare una cosa nuova: partire dalla metà. O perlomeno quella che io chiamo e spero sia solo la metà (o anche meno) della mia storia. C è sempre un inizio e una fine... solo che, questa volta, la fine la si può immaginare, sperare o intravedere; ma fondamentalmente non c è ancora. E non si sa quale sia. Quindi l esperienza che si racconta nel momento in cui la si vive mi piace immaginarla come inizio della metà. Tutto cominciò con un incidente... era il piovoso 5 maggio del Bello come inizio, vero?! Partire con un incidente cattura sempre l attenzione (se non erro, il capitano del Titanic aveva una T-shirt con una frase simile...). Il mio canale di YouTube al tempo contava una decina di video, poche migliaia di visualizzazioni e qualche manciata di iscritti. Insomma: uno dei tanti canali che cercava di farsi largo tra la folla. Oddio... forse folla è esagerato... non era ancora scoppiata la YouTube mania che si sta vivendo in questi ultimi anni. C erano ragazzi che facevano video e ricevevano parecchie visualizzazioni. Ma nessuno si definiva ancora youtuber. Non so come mi venne l ispirazione o cosa mi spinse a mettere online i miei video... forse per deformazione professionale. Avendo studiato come graphic designer, sono sempre stato intrippato con le varie forme di comunicazione e con il piacere della grafica e 16

15 del montaggio video. O forse, semplicemente, per nutrire il mio ego. Fin da piccolino ho sempre amato stare al centro dell attenzione. Partecipavo a ogni recita scolastica possibile. Frequentavo un piccolo corso di prestidigitazione per esibirmi in qualche spettacolino improvvisato di micromagia. Non mi tiravo indietro ogniqualvolta si presentava l occasione di raccontare una barzelletta tra amici... insomma... in qualche modo cercavo una soluzione per essere ricordato e per intrattenere, divertendo, un piccolo pubblico. Ma di questo parlerò meglio più avanti. Non vi preoccupate... tra poco torno all incidente. Come siete morbosi... datemi il tempo di finire questa piccola introduzione. Comunque sia: avevo un canale su YouTube che realizzava discrete visualizzazioni. Ma senza fuochi d artificio. Finché, un pomeriggio, ricevetti la telefonata di un mio cliente. Mi chiese di andare, il giorno seguente, nella sua agenzia pubblicitaria in Alessandria per parlarmi di un lavoro. Appuntamento: 11 di mattina. Il giorno seguente, il 5 maggio (eccolo! contenti?!), mi alzai con una strana sensazione. Avete presente quando non avete voglia di fare una cosa e sembra che tutti i segnali astrali vi incoraggino a non farla?! Ecco! Quella mattina, forse, avrei dovuto dare ascolto a quei segni premonitori. Avevo mal di testa, non mi sentivo particolarmente bene, si era messo a piovere che Dio la mandava (non ho mai capito questo modo di dire. Cosa mandava?! La pioggia?! E perché?! Che differenza c è quando non la manda Lui?!) e una delle lenti a contatto era irrimediabilmente caduta nel water (ecco perché i giorni seguenti mi sentivo osservato ogni volta che andavo in bagno!!!). Scesi in garage 17

16 e prima di entrare in macchina cominciai a comporre un sms: Ciao Marco, guarda oggi non mi sento troppo bene, ti va se rimandiamo l incontro alla pros.... Lo squillo del telefono bloccò il completamento del messaggio. Risposi. Era Marco che mi chiedeva a che punto fossi: Sto arrivando. Un oretta e sono lì. Mi chiedo spesso cosa sarebbe successo o cosa starei facendo in questo momento se avessi mandato quell sms e non avessi ricevuto la sua chiamata... Ma il destino voleva che mi avviassi verso Alessandria. Al tempo, guidavo una macchina sportiva molto bassa. Praticamente le migliori per le giornate di pioggia. Appena sfiori i freni ti sembra di fare un giro sulle giostre. E così fu. Solo che non ero sulle giostre. Ed ero a malapena uscito dal mio quartiere. Quando riaprii gli occhi ero in stato confusionale. Cosciente ma confuso. Scesi dalla macchina. O meglio: quello che ne rimaneva. C erano diverse auto ferme e persone in mezzo alla strada sotto la pioggia che guardavano la mia figura uscire dalla carcassa come se stessero assistendo alla seconda venuta di Gesù sulla Terra. Sta a vedere che sono rimasto nell abitacolo per tre giorni!!! Mi corse subito incontro un ragazzo. Prima ancora di fargli aprire bocca gli chiesi se avessi colpito qualcuno o se altri fossero rimasti coinvolti nell incidente. Fortunatamente la sua risposta fu negativa. Mi sentivo bene. Gambe, mani, braccia e tutte le parti visibili mi sembravano al proprio posto. Ma per accertarmi di non aver dimenticato qualche pezzo in macchina, chiesi al ragazzo se fossi ferito. Diciamo che il suo sguardo terrorizzato e le sue parole no no, hai solo un graffietto vicino all orecchio non andavano molto d accordo. Ma al momento non 18

17 me ne preoccupai più di tanto. Ero più in panico per la mia povera macchinina. Era diventata in scala 1 a 10. Potevo portarmela a casa in tasca. Riordinate le idee capii la dinamica dell incidente. Un enorme pozza d acqua formatasi su una falla stradale era stato il mio tallone d Achille. Fortunatamente ero entro i limiti di velocità. Ma all aquaplaning, a quanto pare, non fregava niente. La macchina sbandò fino al testa-coda per poi capottarsi due volte. Ricordo perfettamente ogni singolo secondo. Mentre rotolavo con la stessa maestria di un kebab, mi aspettavo, da un momento all altro, che tutto si spegnesse... O perlomeno, una pioggia di cipolle e salsa yogurt. La sensazione che si prova è un po come quando lavori al pc e improvvisamente si spegne tutto senza motivo. Ma il buio non arrivò. Quando fui fermo uscii subito dalla macchina ritrovandomi nel fosso della corsia opposta girato nel senso inverso alla mia direzione originale. Appurata la mia quasi sanità, avevo tre problemi. Uno più grosso dell altro: avvisare Marco che non sarei andato in agenzia, avvisare mio papà che le leggi della gravità avevano funzionato perfettamente sulla macchina e chiamare la mamma. Chiamare la mamma in queste situazioni è un po come camminare su una distesa di mine antiuomo! In quel momento mi tornò alla mente la mia genitrice a mo di flashback da film (in bianco e nero e parlando a rallentatore fuori sincrono), che mi lanciava il solito monito: Mi raccomando, vai piano che piove che Dio la manda. Dannazione... di nuovo Lui! Decisi di tenere Marco per ultimo. Avvisai prima mio papà che lo sportellino del cruscotto era rimasto in perfette condizioni. Sentendomi sano come al so- 19

18 lito, non si scompose più di tanto. L importante era che non mi fossi fatto male. Era il turno della chiamata materna. Pensai bene alle parole da usare... esordire con un Mamma ho fatto un incidente non mi assicurava che restasse al telefono per sentirmi concludere con un ma sto bene. Partire con un Mamma non preoccuparti, sto bene era più rischioso della prima frase... figuriamoci concluderla con un ma ho fatto un incidente. Però, evidentemente stufo di far cadere la pioggia a modo Suo, decise di venire in mio aiuto direttamente lui: Dio. Non so perché, ma mi immaginai pure le Sue parole: Daniele, non preoccuparti. Non devi chiamare tua mamma. La faccio venire direttamente sul posto. Con tutte le strade, con tutti i supermercati, con tutti i giorni disponibili all anno, mia mamma stava percorrendo in senso opposto la mia stessa strada, proprio quel giorno! Ora... provate a immaginare una madre che con tutta la tranquillità di questo mondo sta tornando a casa sua e vede per strada un incidente in cui la macchina coinvolta è quella del proprio figlio... Era così disperata che scese di corsa e venne a cercarmi all interno dell auto. Io ero lì che continuavo inutilmente a chiamarla. Non riusciva a realizzare che fossi in piedi sano e salvo (questo dovrebbe farvi capire in che condizioni fosse la macchina). Dopo una quindicina di minuti di consolazione, mia mamma si calmò. Che diavolo, avevo appena fatto un incidente e dovevo preoccuparmi io di tutti gli altri! Andai in ospedale dove finalmente scoprii le mie lesioni. Mi diedero una cinquantina di punti dietro la testa. Avevo l orecchio destro penzolante. L infermiera sembrava una centralinista perché per verificare se 20

19 avessi perso l udito, prese il mio orecchio e mi utilizzò come se fossi uno di quei vecchi telefoni a muro con la cornetta da avvicinare alla bocca. Chiamò il suo ragazzo. Fortunatamente era occupato. Tornai a casa. Avevo sfasciato la macchina, fatto un incidente da film d azione, piroette, capriole, fuoco e fiamme e l unica ferita era una stupida cicatrice che manco si vede... che delusione! Tanto casino per niente. Le ragazze impazziscono per le cicatrici! Tre giorni dopo, nonostante il collarino e i vari dolori, non mancai il mio appuntamento del venerdì e uscii con un nuovo video: Incidenti incidentati. Questo video fu il mio portafortuna. Da quel momento il mio canale iniziò a emergere e regalò una frase tormentone che mi distinse dalla massa... Avevo dedicato il video a mia madre per la preoccupazione procuratale con l incidente; così, conclusi la puntata mandando: Un bacione alla Mamma!. 21

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

COME RISPARMIARE IL 20% ED OLTRE DEL TUO CARBURANTE

COME RISPARMIARE IL 20% ED OLTRE DEL TUO CARBURANTE COME RISPARMIARE IL 20% ED OLTRE DEL TUO CARBURANTE Senza cambiare benzinaio, percorsi o abitudini di spostamento. Premetto che scrivo questo e-book perché ho sperimentato personalmente tutto ciò che andrò

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

IL MINIDIZIONARIO. Tutti i diritti sono riservati.

IL MINIDIZIONARIO. Tutti i diritti sono riservati. IL MINIDIZIONARIO Tutti i diritti sono riservati. CIAO A TUTTI, IL MIO NOME È MARCO E PER LAVORO STO TUTTO IL GIORNO SU INTERNET. TEMPO FA HO AIUTATO MIA NONNA A CONNETTERSI CON SUO FIGLIO IN CANADA E

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Un compleanno speciale

Un compleanno speciale Testo teatrale ideato dalla classe 5D Un compleanno speciale ATTO UNICO Sceneggiatura a cura di Monica Maglione. Coreografia: Elisa Cattaneo / Alessandro Riela. Musiche: Papi, Sexy Back. Narratore: Davide

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Prima che la storia cominci

Prima che la storia cominci 1 Prima che la storia cominci Non so da dove sia scaturita questa mia voglia di scrivere storie. So che mi piace ascoltare le narrazioni degli altri e poi ripensare quelle storie fra me e me, agitarle,

Dettagli

Indice. Imparare a imparare

Indice. Imparare a imparare Indice Imparare a imparare Perché fai una cosa? 8 Attività 1 Il termometro della motivazione 8 Attività 2 Quantità o qualità? 9 Attività 3 Tante motivazioni per una sola azione 10 Organizzare il tempo

Dettagli

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina Voce fuori campo: Nell ora presente,noi siamo forse alla vigilia del giorno nel quale l Austri si butterà sulla Serbia e dall ora l Austria e la Germania gettandosi sui serbi e sui russi è l Europa in

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 20 Come scegliere il gestore telefonico CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulla scelta del gestore telefonico parole relative alla scelta del gestore telefonico

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N. 3 LA SCUOLA CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno, sono

Dettagli

Parco naturale La Mandria

Parco naturale La Mandria Parco naturale La Mandria La favola di Rosa Ciao bambini io sono Turcet, il topolino che vive qui al Castello! Quando ero piccolo mio Nonno Topone mi raccontò la storia del Re Vittorio Emanuele e della

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma. La nostra città mi piace molto, ma negli ultimi

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Pompei, area archeologica.

Pompei, area archeologica. Pompei, area archeologica. Quello che impressione è l atteggiamento di queste persone nell ultimo momento di vita. Cercano di coprirsi da qualcosa. Si intuisce che il motivo principale della causa è il

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Ciao, intanto grazie per essere arrivato/a fin qui.

Ciao, intanto grazie per essere arrivato/a fin qui. 2 Ciao, intanto grazie per essere arrivato/a fin qui. Probabilmente ti stai chiedendo se posso aiutarti, la risposta è sì se: vuoi raccontare qualcosa di te o di quello che fai; vuoi dei testi che descrivano

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA

Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA Un altra speranza Riccardo Dossena UN ALTRA SPERANZA Autobiografia www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Riccardo Dossena Tutti i diritti riservati Progetto scrivere di Riccardo Dossena. Con il mio

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Emergency Lunedì io e la mia classe siamo andati nell'aula Magna della nostra scuola. C'erano due persone; la prima persona che abbiamo incontrato si

Emergency Lunedì io e la mia classe siamo andati nell'aula Magna della nostra scuola. C'erano due persone; la prima persona che abbiamo incontrato si Emergency Lunedì io e la mia classe siamo andati nell'aula Magna della nostra scuola. C'erano due persone; la prima persona che abbiamo incontrato si chiama Francesca, era molto simpatica; la seconda invece

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTE

QUESTIONARIO STUDENTE Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2008 2009 QUESTIONARIO STUDENTE Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva

Dettagli

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI!

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! sono un ragazzo di sedici anni trasferito da quasi due anni in Germania e ho avuto la strana idea di esporre un libro sulla vita di ognuno di noi.. A me personalmente non

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 20 Come scegliere il gestore telefonico In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulla scelta del gestore telefonico parole relative alla scelta del gestore telefonico la

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

I PRIMI PASSI NEL NETWORK! MARKETING!

I PRIMI PASSI NEL NETWORK! MARKETING! I PRIMI PASSI NEL NETWORK MARKETING Ciao mi chiamo Fabio Marchione abito in brianza e sono un normale padre di famiglia, vengo dal mondo della ristorazione nel quale ho lavorato per parecchi anni. Nel

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

Sean e le na Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose

Sean e le na Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose Sean e le Una Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose da Drynites Sean e le Scarpe Luccicose Sean era così timido che quando arrivava il postino a consegnargli una lettera, era troppo timido per salutare.

Dettagli

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione "Il Primo Ebook In Italia Che Ti Svela Gratuitamente Tutti Gli Errori Che Commetti Durante La Seduzione" Istruzioni passo per passo... Parte 1 Dal 1 al 10 1 I 47

Dettagli

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani...

Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Una Tecnica semplice ed efficace per ritrovare l equilibrio interiore ed eliminare tensioni e stress quotidiani... Incontro Introduttivo con Sergio Peterlini insegnante di Meditazione da 38 anni per Studenti,

Dettagli

Incredibile Romantica. Dimentichiamoci Questa Città

Incredibile Romantica. Dimentichiamoci Questa Città Siamo Solo Noi Siamo solo noi che andiamo a letto la mattina presto e ci svegliamo con il mal di testa che non abbiamo vita regolare che non ci sappiamo limitare che non abbiamo più rispetto per niente

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

La storia di Victoria Lourdes

La storia di Victoria Lourdes Mauro Ferraro La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale Dedicato a Monica e Victoria «La vuoi sentire la storia

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Oscar Davila Toro MATRIMONIO E BAMBINI PER LA COPPIA OMOSESSUALE www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

Ciao a tutti! Volevo come scritto sul gruppo con questo file spiegarvi cosa è successo perché se non ho scelto la cucciola senza pedigree e controlli (e come sto per spiegare non solo) è anche grazie ai

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

!"#$%&%'()*#$"*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente

!#$%&%'()*#$*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente !"#$%&%'()*#$"*'' I 3 Pilastri del Biker Vincente Il Terzo Pilastro del Biker Vincente La Mountain Bike e la Vita Ciao e ben ritrovato! Abbiamo visto nelle ultime due lezioni, come i dettagli siano fondamentali

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

LA DISTRUZIONE DEL BALLO

LA DISTRUZIONE DEL BALLO LA DISTRUZIONE DEL BALLO Un bel giorno una ballerina era a casa a guardare la TV quando, all improvviso,suonò il campanello. Andò ad aprire era un uomo che non aveva mai visto il quale disse: Smetti di

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

ARGOMENTI E PAGINE. Presentazione di Leo pag. 1. La TASTIERA pag. 2. Le LETTERE sulla tastiera pag. 3. I NUMERI sulla tastiera pag.

ARGOMENTI E PAGINE. Presentazione di Leo pag. 1. La TASTIERA pag. 2. Le LETTERE sulla tastiera pag. 3. I NUMERI sulla tastiera pag. ARGOMENTI E PAGINE Presentazione di Leo pag. 1 La TASTIERA pag. 2 Le LETTERE sulla tastiera pag. 3 I NUMERI sulla tastiera pag. 4 Il TASTIERINO NUMERICO pag. 5 La BARRA SPAZIATRICE pag. 6 I tasti che cancellano

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Destinazione 13. Buongiorno Maria!

Destinazione 13. Buongiorno Maria! Destinazione 13 Buongiorno Maria! Mmmm... Oh Mari! Ohi! Tutto bene? Ciao Leonardo! Come va la vita? Mio piccolo amico! Mio piccolo amico? No eh? No! No, no! Giochi con i pupazzetti, sei troppo gentile

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 questionario di gradimento PROGETTO ESSERE&BENESSERE: EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 classi prime e seconde - Scuola Secondaria di I grado di Lavagno CLASSI PRIME Mi sono piaciute perché erano

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia

Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia Un imprenditore capisce il marketing? (un problema nascosto) di Marco De Veglia Un imprenditore capisce il marketing? Pensare che un imprenditore non capisca il marketing e' come pensare che una madre

Dettagli

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa Etichetta identificativa TIMSS & PIRLS 2011 Field Test Questionario studenti Classe quarta primaria Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione via Borromini,

Dettagli