Nikon D90: la reflex guarda al video

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nikon D90: la reflex guarda al video"

Transcript

1 Test Nikon D90: la reflex guarda al video La D90 è la nuova reflex che Nikon presenta in tempi molto ravvicinati: dopo la entry level D60 e le evolute D3, D300, D700 è la volta della D90, che introduce soluzioni avanzate e la ripresa video. 18 PC PHOTO Gli ultimi dodici mesi sono stati veramente speciali per il marchio giallo e nero. Le novità che si sono avvicendate all interno del già ampio listino hanno avuto inizio con l introduzione della promettente D60, di fascia amatoriale, per poi sconvolgere la gamma professionale e amatoriale evoluta con modelli via via perfezionati. Abbiamo visto sfilare sotto i riflettori, nell arco di poco tempo, reflex come la D3, la D300, la D700 fino ad arrivare alla nuova D90. Quest ultima si fa carico di una scottante eredità: deve sostituirsi, nelle abitudini dei fotografi non professionisti ma esigenti alla osannata D80, che di certo faticherà a uscire dal cuore degli appassionati. Le attese Che a breve dovesse arrivare una D90 era cosa certa, anche se non si può considerare obsoleta la D80; è una semplice questione di calcolo dei tempi di uscita. Al contrario prevedere le specifiche tecniche della nuova reflex non era decisamente cosa facile e l unica chiave di interpretazione era l esame delle ultime macchine presentate. Che la nuova reflex potesse contare sul LiveView era praticamente scontato, a giudicare da come tale funzionalità si sia spalmata su tutto il panorama delle nuove reflex prodotte negli ultimi mesi. Meno prevedibile era poter contare sulla funzione D-Movie che porta il video su un corpo macchina reflex, il quale può sfruttare caratteristiche avanzate

2 Il corpo macchina della D90 eredita la solidità e la completezza dei controlli della D80. come ottiche, gestione dell immagine, Iso elevati. Anche il trapianto di un nuovo sensore, in luogo del precedente da 10 Megapixel, era intuibile e si tratta del 12 Megapixel utilizzato sulla D300 che offre miglioramenti della gestione del rumore e consente di salire a Iso 6400 (espansi). Non inaspettato anche il monitor Lcd, già visto su D3 e D300; il display è quello da pixel che ha permesso, con la sua elevatissima definizione, di migliorare notevolmente l interfaccia grafica dei menu. Se ne avvantaggiano la revisione delle immagini, la ripresa video e la gestione a monitor della macchina, la quale, come la D700, può contare sulla regolazione on-screen dei principali parametri di scatto. Migliora anche la gestione ottica della ripresa, con un pentaprisma che permette la copertura del 96% della scena inquadrata e con un mirino più luminoso, all interno del quale fanno bella mostra di sè gli 11 punti AF capaci di inseguire il soggetto anche in modalità 19 PC PHOTO 3D Tracking. Dal pianeta D3/D300 la D90 prende anche l uscita video in alta definizione Hdmi, l impostazione dell immagine mediante i Picture Control, il processore Expeed e il D-Lighting Attivo, molto superiore a quello passivo che equivale a un editing in post-produzione; e, parlando di editing, non va scordato come Nikon sia stata tra i primi a proporre un corposo set di funzioni di elaborazione dello scatto direttamente all interno della fotocamera. Ora si aggiungono la correzione della distorsione laterale, dell inclinazione dello scatto e la simulazione dell effetto fish-eye. I dati tecnici Un esame più approfondito di quanto ci sia all interno della D90 consente di apprezzare soprattutto lo sforzo progettuale operato da Nikon nella realizzazione di un nuovo modello così completo e, soprattutto, così differente rispetto al precedente. Il sensore CMOS conta ora ben 12 Megapixel che, ad oggi, ci sembrano la risoluzione ideale per un sensore Aps, capace di unire un buon livello qualitativo ad un rumore contenuto in file che hanno ormai raggiunto un peso da richiedere quasi potenti workstation. Insomma i 12 Megapixel sono già fin troppi quasi, soprattutto se si decide di scattare in Nef, che di informazioni ne porta con sè un bel po! A 12 bit, visto che il processore Expeed riceve i dati in tale modalità dal convertitore A/D, provvedendo poi a scalarli a 16 bit per l elaborazione. Il sensore poi offre una serie di benefit non trascurabili, come la possibilità di amplificare il segnale fino a 6400 Iso, a partire da 100 Iso (in modalità espansa ). La sensibilità nominale è infatti di 200 Iso, mentre il range normalmente consentito va da Iso 200 a Iso 3200, con il supporto di una riduzione del rumore controllata con menu a 4 valori. Altra possibilità offerta dal sensore è la ripresa di video in standard HD 720p (1280x720 pixel progressivo), che la D90 mette a profitto potendo disporre,

3 I dettagli costruttivi della famiglia DX0 di Nikon non hanno nulla da invidiare ai modelli di classe superiore. Tra le connessioni si nota l interfaccia Hdmi per l uscita video in alta definizione. rispetto alle videocamere, di ottiche intercambiabili di qualità, di diaframmi aperti e del controllo della profondità di campo. Lo vedremo. Il sensore poi consente il Live View, e per altro è il Live View che consente la cattura di filmati. In questa modalità di ripresa l AF è solo quello a rilevamento del contrasto; niente più abbassamento ed innalzamento dello specchio dunque; è sensibilmente migliorato nelle prestazioni nei confronti di quanto visto fino ad oggi e mostra una buona velocità operativa. L ingrandimento dell immagine a schermo è degno della fotografia scientifica, con la possibilità di scegliere la zona di rilevamento grazie al pad direzionale sul dorso; anche nel caso del pad Nikon ha lavorato per migliorarne l uso, nonostante l ingombro dello schermo da 3 pollici, con risoluzione Vga e 170 gradi di visione laterale. Sempre in tema di Live View, la D90 è la prima reflex di Nikon ad avere un pulsante dedicato per la sua attivazione. Avevamo già trovato sulla D3 una ghiera che comprendeva tale posizione, ma un pulsante dedicato mai; segno che il Live View, soprattutto in vista di reflex prive di specchio, è divenuto un compagno insostituibile del fotografo. Il mirino è di buona visibilità, l innesto dell ottica è in metallo e il monitor è ampio, 3 pollici e in alta risoluzione. PC PHOTO 20

4 Alcuni menu ed impostazioni interessanti tra quelle disponibili nei settaggi della fotocamera. Specifiche Tecniche Sensore di immagine: CMOS da 23,6 15,8mm Conversione A/D 12bit Pixel effettivi: 12,3 milioni Dimensione immagine: x pixel Sensibilità ISO in step di 1/3 EV. Formato file: Nef Raw con compressione Jpeg: compressione Fine circa 1:4, Normal circa 1:8, Basic circa 1:16 Scheda memoria: Secure Digital (SD, SDHC). Mirino: * Pentaprisma * Copertura fotogramma 96% * Ingrandimento 0,94x * Regolazione diottrica: -2 / +1 diottrie * Schermo di messa a fuoco BriteView II tipo B con possibilità di visualizzazione del reticolo Monitor: * 3 pollici, punti (VGA) * Angolo di visione di 170 * Copertura 100% * Regolazione della luminosità Live View: AF con rilevazione del contrasto Otturatore: Da 1/4.000s a 30 secondi in step di 1/3 o 1/2 EV; posa B. Sincro flash: 1/200s Velocità raffica: 4,5 fps Misurazione esposimetrica: * TTL con sensore RGB da 420 pixel * Misurazione Color Matrix 3D II (obiettivi tipo G e D) * Misurazione Color Matrix II (altri obiettivi CPU) * Misurazione ponderata centrale: 75% della sensibilità concentrato su un cerchio di 6, 8 o 10 mm al centro del fotogramma * Misurazione Spot cerchio di 3,5 mm Lunghezza focale dell obiettivo: circa 1,5 (formato DX Nikon) Autofocus: * Nikon Multi-CAM 1000 con rilevazione di fase TTL, 11 punti AF * Punto AF singolo * Area AF dinamica * Area AF Auto * Tracking 3D (11 punti) Obiettivi compatibili: * DX AF Nikkor: supporta tutte le funzioni * AF Nikkor di tipo G o D: supporta tutte le funzioni * Altri obiettivi AF Nikkor: supportano tutte le funzioni eccetto la misurazione Color Matrix 3D II. * AI-P Nikkor: supporta tutte le funzioni eccetto la misurazione Color Matrix 3D II. * Senza CPU: autofocus non supportato. Possono essere utilizzati in modo M, ma l esposimetro non funziona. È possibile utilizzare il telemetro se l apertura massima dell obiettivo è f/5,6 o superiore. Flash: * Numero Guida 17 * i-ttl * Auto aperture: disponibile con SB- 900, SB-800 e obiettivo CPU * Auto non TTL: unità flash supportate, tra cui SB-900, SB-800, SB-28, SB-27 e SB-22s * Manuale con priorità di campo: disponibile con SB-900 e SB-800 Video: * Avi (Motion-Jpeg) * 640 x 424; 24 fps * Audio mono Uscita HDMI: Versione 1.3a con connettore HDMI tipo C Dimensioni: 132 x 103 x 77 mm (L A P) Peso: 620 grammi senza batteria Corpo in lega di alluminio e plastica. 21 PC PHOTO

5 La revisione degli scatti è resa più semplice dalle funzioni disponibili: si va dall ingrandimento quasi al pixel, alla ricerca delle immagini con il calendario. In LiveView la D90 consente di eseguire la messa a fuoco a rilevazione del contrasto; la velocità è migliorata rispetto ai primi esperimenti e oggi si può considerare usabile. Buona la precisione. Tornando ai dati tecnici, va evidenziato l impiego del medesimo sistema AF a 11 punti presente sulla D80 (Multi- CAM1000) e del modulo esposimetrico a 420 pixel Rgb che supporta non solo il calcolo dell esposizione, ma anche la messa a fuoco e il bilanciamento del bianco. Ovviamente il sistema è sempre l efficace Color Matrix II 3D. L otturatore è testato per cicli di scatto e raggiunge una raffica da 4,5 fotogrammi al secondo per un totale di 7 Nef o 25 Jpeg ad elevata qualità. La D90 può poi contare su un sistema di riduzione dello sporco basato sulla vibrazione del sensore che fa cadere i granelli di polvere, mentre le eventuali tracce di sporco rimaste possono essere mappate dal sistema DustOff per poi correggerle in sede di sviluppo del Raw. Per quello che riguarda l aspetto delle immagini la D90 conta sulle regolazioni dei Picture Control grazie alle impostazioni di Luminosità, Contrasto, Saturazione, Nitidezza, Tinta e, volendo includerla, di Riduzione del Rumore. Pregevole anche l implementazione del D-Lighting Attivo che fornisce ottimi risultati, tranquillamente utilizzabile in PC PHOTO 22

6 L azione degli algoritmi di riduzione rumore si fa via via più marcata con l aumento delle sensibilità. Si nota che fino a Iso 400 non vengono applicati. 23 PC PHOTO

7 In situazioni soleggiate e luminose, anche i 3200 Iso appaiono miracolosamente puliti, il che consente di usare tempi di scatto molto rapidi che permettono di bloccare pressoché qualunque azione. ogni situazione di ripresa. Tra le connessioni disponibili spicca l uscita video Hdmi attraverso la quale è possibile apprezzare il video in alta definizione su uno schermo televisivo compatibile. La reflex salva ovviamente nei formati Raw/Nef e Jpeg, singoli o in combinazione, su schede SD (o SDHC). La D90 si integra perfettamente nel sistema di illuminazione creativa di Nikon SB, con i suoi flash comandabili in remoto. Disponibili poi accessori quali il ricevitore Gps della casa, l ampio parco ottico, una impugnatura verticale utilizzabile anche come battery-pack supplementare e comando a distanza per gli scatti su treppiede. La prova Un conto è parlarne, un conto è usarla. La D90 assomiglia alla D80, ma al contempo se ne distacca notevolmente. In primo luogo per il monitor, che è da 3 pollici e dispone di una grande risoluzione, che consente un ottima gestione dei menu e della riproduzione delle immagini, un eccellente Live View con rilevazione del fuoco a contrasto e la modalità D-Movie; questa, sebbene limitata come lunghezza di ripresa per l ingombro dei file e il surriscaldamento del sensore, è certamente un plus. I pulsanti sul dorso sono stati risagomati e respinti dall ampio display ai bordi del corpo; tra questi troviamo i comodi zoom +/- per la gestione dell ingrandi- Questo scatto a Iso 3200 ci permette di valutare la buona esposizione ottenuta in Program P, senza che il fotografo dovesse apportare alcuna correzione. PC PHOTO 24

8 mento in riproduzione e del Live View (utile nella focheggiatura manuale), e poi i pulsanti per Iso, WB e Qualità, oltre al? di aiuto. Sulla destra vi è solo il richiamo delle Info a monitor, il pad direzionale con il blocco L, e il pulsante Lv per il richiamo della funzione di ripresa diretta a monitor. Molto pulito insomma. Appare quasi più affollata la calotta, dove troviamo, sulla destra a portata di indice, la scelta del metodo di misurazione esposimetrica, la staratura dell esposizione Av +/-, la scelta della cadenza di scatto e la selezione del metodo AF preferito (Singolo, Continuo o Auto). Non manca la ghiera di selezione dei programmi di scatto. E per finire l esame del corpo macchina guardiamo il frontale, dove troviamo un pulsante funzione personalizzabile e il controllo della profondità di campo; sulla sinistra vi è l attivazione del flash incorporato, il bracketing, lo sblocco dell ottica e il selettore AF/MF. Le connessioni sono collocate sul lato sinistro della macchina, protette da sportellini. Tutto questo si può sintetizzare in un termine solo: sobria. Ma nell uso la D90 si rivela molto pratica. E ben bilanciata ed il corpo è più solido di quello che l alluminio e la plastica potrebbero far sospettare; la revisione degli scatti è fluida e accurata grazie al pad direzionale e ai pulsanti di zoom, mentre certamente utile è la modalità Calendario che permette di esaminare gli scatti effettuati nel giorno selezionato, oltre alle funzioni di editing. Volendo, e soprattutto sfruttando l uscita in alta definizione, è possibile attivare uno Slideshow convenzionale o il Pictmotion di Nikon, una presentazione di immagini con sottofondo musicale e effetti di transizione. I menu sono quelli già utilizzati sulle precedenti reflex professionali ed anche l interfaccia a monitor durante lo scatto può ora essere utilizzata per impostare, come sulla D700, diversi parametri di scatto. In termini di informazioni al fotografo la D90 mostra una estrema completezza, con l unico neo della mancanza dell istogramma in Live View. Non mancano invece quelli L e RGB durante la revisione dei fotogrammi. Gli stop di latitudine di posa della D90 sono quasi 9. In genere i 9 stop costituiscono una gamma adeguata per scattare immagini che non richiedono necessariamente l aumento del contrasto in fotoritocco, come avverrebbe avendo a disposizione molti più stop. 25 PC PHOTO

9 In questa situazione, con ben quattro illuminazioni differenti da gestire, la D90 ha davvero fatto miracoli! Tra parentesi è evidenziato lo strumento che ha reso possibile la cattura del particolare indicato dalle frecce: l ottica Nikkor, Capture NX2, il 3D Color Matrix II e il flash integrato hanno portato a un assenza quasi totale di flare, alla conservazione del dettaglio in controluce, all esposizione bilanciata della luce ambiente e di quella flash. La stabilizzazione VR offre ampi margini di intervento al fotografo; in questo caso la ripresa è stata effettuata ad una focale equivalente di 150mm con un tempo di 1/60s. In realtà il vero problema di questo scatto era il movimento del soggetto. PC PHOTO 26

10 Il WB Auto si comporta bene in tutte le situazioni in genere, anche in luce tungsteno sebbene non sempre: dipende dai soggetti, dai riflessi e dalle altre luci presenti nell ambiente. In ombra occorre valutare se inserire o meno il D-Lighting, per il rischio di perdere ulteriormente in contrasto. L ergonomia dei comandi è buona, ma occorre far pratica con la posizione dei pulsanti di WB, Iso e Qualità (i tre in basso a sinistra), nonché di quello, importantissimo, per la staratura esposimetrica che litiga con la regolazione della cadenza di scatto quando, all inizio, lo si cerca alla cieca. Il livello di personalizzazione delle reflex è elevatissimo, come Nikon ci ha abituati da tempo. Numerose le funzioni Custom e anche le scelte da menu standard; a un classico menu personale (My Menu) si può sostituire, anche sulla D90, quello delle impostazioni recenti, di certo pregevole ma che può essere fonte di incertezza quando si cercano in fretta talune regolazioni, per esempio l alzo intenzionale dello specchio o la riduzione del rumore. In ogni caso le molte posizioni di memoria libere consentono di registrare le voci più usate. Sempre in termini di ergonomia la D90 si distingue per l attenzione data da Nikon a tutto quello che rende la reflex un alleato nella ripresa, più che un semplice magazzino di immagini. Equipaggiata con il mm f/ diventa poi uno strumento molto flessibile. A questo punto un confronto ergonomico con la precedente D80 non ha molto senso: la D90 costituisce una sua evoluzione naturale, con il monitor di dimensioni maggiori che obbliga a rivedere la disposizione dei vari comandi. Inoltre l introduzione del Live View e l impiego del monitor anche come strumento di controllo rendono necessari nuovi pulsanti. Sicuramente il pad ci guadagna in feeling, come il resto dei comandi (più arrotondati), ma occorre spostare un poco il pollice rispetto alla sua posizione naturale. Nulla di male comunque, le dimensioni del corpo sono sostanzialmente immutate. Forse in stampa queste immagini non diranno un granché, ma a monitor la resa dei rossi, molto saturi, tende un po troppo all arancione. Non sempre, ma a volte. E però sufficiente qualche clic in fotoritocco per rimettere a posto le cose. 27 PC PHOTO

11 A parte la elevata definizione della D90 con l ottica (18-105mm VR), il Jpeg da fotocamera appare addirittura superiore rispetto al corrispondente Raw/Nef! Il motivo è che gli algoritmi di spianamento (che riducono il peso del file e quindi aumentano la velocità di scatto) lavorano così bene da mantenere il dettaglio del soggetto appiattendo il rumore solo sullo sfondo! E uno dei motivi per cui i fotografi sportivi scattano prevalentemente in Jpeg. La qualità delle immagini La latitudine di posa, a 200 Iso e senza alcuna forma di riduzione del rumore, è di 9 stop. Io li darei tutti per buoni, ma se proprio vogliamo cercare il pelo nell uovo possiamo togliere qualcosa per via di una lieve perdita cromatica nelle ombre più rumorose e di dettaglio nelle luci più bruciate. A mio parere comunque i 9 stop di latitudine di posa ci sono quasi tutti, con circa con 3.5 / 4 EV in sovra-esposizione e 5.5 / 5 EV verso le ombre. Un recupero in post-produzione dei fotogrammi sovra-esposti e di quelli sotto-esposti rivela una dominante rossa nelle ombre che non dovrebbero esserlo, e gialla nelle alte luci. E quanto emerge da una serie di prove. Ipotizzando di lavorare in Nef si può recuperare almeno un altro stop nelle luci bruciate e quindi i 9 stop sono pienamente sfruttabili, anche a livello cromatico. Esaminiamo ora il rumore alle varie sensibilità, al netto di ogni tipo di intervento da parte degli algoritmi di noise reduction. Il sensore, a mio parere Il Jpeg risente, in termini di peso, del dettaglio presente nello scatto; per scatti identici ad Iso differenti è il rumore ad influire sul peso del Jpeg. Queste curve permettono di capire come agisce il filtro di riduzione rumore; a partire da 3200 Iso il filtro interviene anche se è stato disattivato. PC PHOTO 28

12 Video P o I? 720p è lo standard di cattura video in alta definizione HD della Nikon D90 in Live View. Il significato di 720p è presto detto: indica la risoluzione e il formato dell immagine video, ovvero un fotogramma di 1280x720 pixel. Inoltre i fotogrammi si susseguono completi, nel flusso del video, (metodo progressivo), a differenza del metodo interlacciato in cui si alternano fotogrammi a righe pari e a righe dispari, che però l occhio non coglie in quanto l alternanza è più rapida della nostra percezione. Il formato progressivo richiede circa il doppio della banda necessaria a trasferire un file video interlacciato. I video della D90 possono essere proiettati anche su uno schermo compatibile con lo standard 1080i; questo supporta immagini da 1920x1080 pixel interlacciate. Questi passi intermedi sono necessari al fine di consentire un allineamento delle varie tecnologie (e delle connessioni) al pesante formato HD 1080p. La D90 consente la ripresa di filmati di durata fino a 5 minuti in 720p, e fino a 20 minuti nei formati meno performanti. Il primo limite è dettato da questioni di ingombro del file, il secondo da questioni di surriscaldamento del sensore. In ogni caso si può considerare che un clip di lunghezza superiore ai 60 secondi, sul Web è già noioso da seguire; difficilmente poi un clip più lungo è realizzato con un unico piano sequenza, occorre montare spezzoni di durata inferiore. La compressione adottata dalla D90 è una più che classica M-Jpeg, o Motion Jpeg se preferite, da 24 fotogrammi al secondo. In questo la D90 si allontana dagli standard delle videocamere che in genere consentono frequenze di otturazione video superiori, da scalare eventualmente in post-produzione per recuperare il sapore cinematografico dei 25 fps, che si perde con le superiori frequenze del digitale. I file di uscita hanno l estensione Avi e possono essere visionati con qualunque riproduttore standard, oltre che con il software in dotazione. La resa dell M-Jpeg è differente dall Mpeg poichè ogni singolo fotogramma viene compresso in Jpeg e non viene sfruttata la compressione che sarebbe consentita dalle parti comuni dei fotogrammi contigui; in questo modo la qualità risulta costante ed elevata, ma i file sono di peso decisamente sostenuto. La dote principale dell M-Jpeg consiste nel fatto che la manipolazione del video è assai semplice poichè ogni fotogramma contiene tutte le informazioni necessarie per essere utilizzato. La modalità video in HD 720p costituisce un interessante opzione creativa a disposizione del fotografo; è semmai l ergonomia della fotocamera a costituire il maggiore limite alla ripresa, più dei vincoli tecnici imposti da Nikon alla lunghezza dei clip. 29 PC PHOTO

13 A tutte le focali è sufficiente chiudere di uno o due stop il diaframma per ottenere il meglio dall obiettivo mm VR usato per la prova. Il diaframma f/22 è da evitare a causa della diffrazione. In generale la resa centro-bordi è buona, tranne che per il diaframma più aperto a 18mm; in questo caso occorre chiudere di uno stop per ottenere un risultato migliore. derivato da quello della D300, fornisce eccellenti prestazioni, oltre ad una conservazione del dettaglio che per le sensibilità più elevate ha del miracoloso. Prima di tutto un consiglio pratico: i 100 Iso espansi sono effettivamente una sensibilità da utilizzare con estrema cautela. La reflex ha, come sensibilità di base, i 200 Iso e come tale lavora anche quando si impostano i 100 Iso; l immagine viene poi semplicemente rielaborata al fine di consentire una corretta esposizione media. Come conseguenza si hanno neri poco pieni e aree chiare a rischio di bruciatura, senza particolari guadagni sul fronte del rumore. Valutiamo dunque la reflex sulla base della sua sensibilità naturale, i 200 Iso. Qui il rumore è assolutamente contenuto, con una definizione del dettaglio eccellente. Lo stesso vale per i 400 Iso che si increspano di un nulla nelle zone scure, ma che, curiosamente, appaiono quasi più fotografici delle luci. Fino a questa sensibilità qualunque inserimento delle funzioni di NR (da macchina, e dunque sul Jpeg) non produce alcun effetto sull immagine. A 800 Iso i primi due livelli di NR a disposizione (Moderato, Normale) garantiscono la stessa resa in termini di rimozione del fastidioso rumore cromatico (ossia sul canale della crominanza e non della luminanza); il risultato è percettibile e direi che vale senza dubbio la pena farne uso. In generale a 800 Iso l immagine tende a raffreddarsi un pochino nelle zone più scure, ma è questione di inezie, e si notano solo ad oltre il 250% di ingrandimento a schermo. Lo stesso vale per i 1600 Iso, l unica sensibilità a cui si notano differenze visibili e progressive per i diversi gradi di impostazione dell algoritmo di riduzione rumore. Questa è l ultima sensibilità non espansa della D90 ed è estremamente utilizzabile dato che l elevata risoluzione consente di arrivare alla stampa in A3+. Inoltre la D90 mostra una coerenza cromatica notevole da Iso 200 fino anche a Iso 3200 (essendo bravi), che a bassi livelli di ingrandimento fa quasi confondere i vari scatti. I 1600 Iso sono cromaticamente identici ai 200. Salendo a 6400 Iso il rumore aumenta e si perde del colore e qualche dettaglio si appiattisce, ma in situazioni limite la sensibilità è comunque ancora utilizzabile. Ragioniamo sulla funzione di riduzione rumore; mi pare sensato lavorare con una regolazione Normale o Moderata, visti gli ottimi risultati che offre alle alte sensibilità anche in termini di conservazione del dettaglio. Oltre, l algoritmo spiana maggiormente l immagine e occorre valutare se avere uno scatto rumoroso ma naturale (senza NR), oppure uno più liscio ma con qualche cosa di artificioso. Una ulteriore scelta a disposizione del fotografo è scattare in Nef e demandare il tutto allo sviluppo tramite Capture NX2. Da segnalare che anche disattivando la funzione di noise reduction, la D90 applica da 3200 Iso a salire una propria riduzione rumore che appare più consistente (ma differente) di quanto avviene con le regolazioni Moderato e Normale. Il controllo cromatico è pressoché totale, grazie alle impostazioni di menu e all utility di personalizzazione installa- PC PHOTO 30

14 View NX Nikon View viene sostituito da View NX, software di navigazione e gestione/scaricamento dei file realizzati con le fotocamere Nikon. Il primo impatto con View NX lascia sorpresi quanti abbiano già avuto modo di provare Capture NX2 per l impostazione familiare dell interfaccia, che richiama molto il più evoluto programma di gestione delle immagini di Nikon. Come in NX2, troviamo in alto le Etichette e le Classifiche che possiamo abbinare ai singoli file elencati, secondo varie modalità, nella finestra sottostante. Sulla sinistra troviamo invece tre tendine a scomparsa, ridimensionabili, per la navigazione del file-system (Cartelle), per la gestione dei metadati Exif e Iptc e per la correzione dei file. Questo ambito è ovviamente meno sviluppato che non in Capture NX2 e gli interventi concessi sui file Nef scaricati da fotocamera si riducono alla gestione di WB e Compensazione dell esposizione, all applicazione di un Picture Control tra quelli salvati, alla creazione di un nuovo controllo immagine tramite l apposita utility, all applicazione del D-Lighting Passivo e del Booster colore. In fin dei conti è questo tutto quello che occorre al fine di provvedere ad una conversione base del file Raw. La maggiore dote di View NX è la sua gradevole e performante interfaccia di navigazione. L apertura dei file Nef per la visualizzazione è un po lenta, ma l anteprima di buona qualità consente di avere in fretta a monitor il fotogramma zoomabile fino al 400% e dotato di istogramma e dati (minimi) di scatto in sovrimpressione. Buona la possibilità di selezionare quali file vedere, di scegliere se osservare sia i Nef sia i Jpeg in caso di doppio salvataggio, di ordinare e filtrare le miniature, nonché di personalizzare la gestione colore del programma. In definitiva mi pare che View NX possa degnamente sostituire Capture NX2 in quelle situazioni in cui occorra una rapido sviluppo del Nef, o l esplorazione del proprio archivio. Se è necessaria una qualità di elaborazione superiore è quasi obbligata la scelta di Capture NX2. 31 PC PHOTO bile, ma ancor più tramite Capture NX2. Con View NX, presente nel CD allegato alla macchina, i margini di intervento sono un po più ristretti e richiedono la creazione di profili personali; non è il massimo in termini di rapidità operativa, ma si può fare. Chi vuole velocità dovrà acquistare NX2. La resa dei toni di base è in genere abbastanza neutra, solamente i rossi tendono un poco ad ingiallire, se sovresposti. Attenzione alle Ferrari dunque! Il bilanciamento del bianco fa il suo dovere restituendo immagini calde in luce solare (con relativo pre-set), ma gradevoli. In automatismo la ripresa in luce tungsteno è calda, senza dubbio, ma non è malvagia; in ombra l automatismo riequilibra l immagine senza snaturarla con dominanti eccessivamente calde. Riguardo all esposizione la misurazione 3D Color Matrix II si conferma efficace: gli errori si riducono alle situazioni ingestibili in automatismo, ovvero i forti controluce ed i soggetti molto chiari o scuri. In questi casi il fotografo non deve fare altro che compensare secondo la propria esperienza. Ho rilevato solamente alcuni comportamenti anomali quando mi sono trovato nella situazione di dover cambiare velocemente la qualità di salvataggio (o anche altre impostazioni) per poi rifare subito lo scatto: in questo casi ho notato talvolta alcuni fenomeni di sovra-esposizione. Probabilmente si tratta di un firmware non proprio definitivo. La raffica non dovrebbe lasciare scontento nessuno, dato che è di ben 4,5 fotogrammi al secondo, una rapidità che si avvicina alle prestazioni messe a disposizione dalla macchine professionali solo poco tempo fa. Se poi consideriamo la buona durata della raffica in Jpeg e l elevata risoluzione a disposizione, direi che la D90 ne esce bene anche in contesti di azione. Il sistema di messa a fuoco ad inseguimento 3D tracking con tutti gli 11 punti AF funziona bene, anche se è inferiore ai 51 punti AF della D3 e della D300, che non si scollano dal soggetto se non quando questo è a pochi passi dal fotografo alla (quasi) massima velocità di raffica. Il giudizio La D90 è una degna erede della D80, che per altro continua ad avere una sua validità nell attuale panorama delle reflex. Ho particolarmente apprezzato la Quanto Costa Nikon D90: 990 con scheda Lexar SD da 4 GB. * Kit con Nikkor VR e scheda Lexar SD da 4 GB * Kit con Nikkor VR e scheda Lexar SD da 4 GB * Kit con Nikkor VR e scheda Lexar SD da 4 GB Distribuzione: Nital, via Tabacchi 33, Torino. infoline grande flessibilità operativa, dato che non esiste praticamente ambito in cui non la si possa adoperare: merito anche dell ampio parco ottiche, delle possibilità di intervento in post-produzione tramite Capture NX2 e del sistema di illuminazione creativa CLS di Nikon. Prendete la D90, metteteci un ottica DX di escursione anche ampia (come il mm), un flash di classe, scattate in Raw/Nef e affidatevi tranquillamente agli automatismi della macchina (D- Lighting, Picture Control, NR, WB, Iso e Program). Non farete miracoli, ma ottime foto sì. Eugenio Tursi

Caratteristiche. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4" e software di editing Vegas. www.pro.sony.

Caratteristiche. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4 e software di editing Vegas. www.pro.sony. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4" e software di editing Vegas Pro* Operazioni versatili per registrazioni Full HD 3D e 2D professionali HXR-NX3D1E è un camcorder professionale

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI

MANUALE DI ISTRUZIONI DIGITAL TTL POWER ZOOM FLASH Nissin Japan Ltd., Tokyo http://www.nissin-japan.com MANUALE DI ISTRUZIONI Tipo N Nissin Marketing Ltd., Hong Kong http://www.nissindigital.com N1110 REV. 1.1 Grazie per aver

Dettagli

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni ITALIANO Software per elaborazione, visualizzazione e modifica d'immagini RAW Digital Photo Professional Ver.. Istruzioni Contenuto delle Istruzioni DPP è l'abbreviazione di Digital Photo Professional.

Dettagli

PER UN USO CORRETTO DI QUESTO APPARECCHIO, LEGGERE ATTENTAMENTE I MANUALI AVVISO ALLEGATI.

PER UN USO CORRETTO DI QUESTO APPARECCHIO, LEGGERE ATTENTAMENTE I MANUALI AVVISO ALLEGATI. OBIETTIVI NIKKOR Guardare con occhi Ogni fotografo è unico. Qualunque siano le vostre idee, la vostra esperienza e il vostro stile, esiste un obiettivo NIKKOR adatto a realizzare il vostro potenziale.

Dettagli

DSC-W350/W360/W380/W390

DSC-W350/W360/W380/W390 MENU/ Guida all uso Cyber-shot DSC-W350/W360/W380/W390 2010 Sony Corporation 4-162-397-31(1) IT Come utilizzare il presente manuale Fare clic su un pulsante in alto a destra per passare alla pagina corrispondente.

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra 2: Lo strumento di luce/ombra Scostamento Luce a «0%» e Ombra a «100%» Con lo strumento di luce/ombra possono essere fissati il punto più chiaro, il punto medio e quello più scuro dell immagine. Sotto

Dettagli

Manuale del Binocolo con registrazione digitale DEV-30/50/50V

Manuale del Binocolo con registrazione digitale DEV-30/50/50V Fare clic Manuale del Binocolo con registrazione digitale DEV-30/50/50V 2013 Sony Corporation 4-464-705-82(1) Da leggere subito Uso di questo prodotto Non tenere il prodotto dai punti indicati di seguito.

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

FOTOCAMERA DIGITALE. Manuale d uso

FOTOCAMERA DIGITALE. Manuale d uso FOTOCAMERA DIGITALE Manuale d uso It Informazioni sui marchi Microsoft, Windows e Windows Vista sono marchi di fabbrica o marchi registrati di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e/o in altri paesi.

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

La FOTOGRAFIA con lo STEREOMICROSCOPIO macrofoto macro micro macro

La FOTOGRAFIA con lo STEREOMICROSCOPIO macrofoto macro micro macro G. Sini Art. n 12 La FOTOGRAFIA con lo STEREOMICROSCOPIO (vedi in questo sito il manuale: Problemi Tecnici della Microscopia Ottica, Capp. 29 e 30.8 e l art. n 13: Fotomicrografia al microscopio ) Vogliamo

Dettagli

Manuale del Binocolo con registrazione digitale DEV-3/5/5K

Manuale del Binocolo con registrazione digitale DEV-3/5/5K Fare clic Manuale del Binocolo con registrazione digitale DEV-3/5/5K 2011 Sony Corporation 4-410-129-92(1) Da leggere subito Uso di questo prodotto Non mantenere questo prodotto afferrandolo per le parti

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

X100T. http://fujifilm-dsc.com/manuals/ Manuale dell utente (Operazioni di base) DIGITAL CAMERA. Sito web del prodotto: http://fujifilm-x.

X100T. http://fujifilm-dsc.com/manuals/ Manuale dell utente (Operazioni di base) DIGITAL CAMERA. Sito web del prodotto: http://fujifilm-x. BL04650-A01 IT DIGITAL CAMERA X100T Manuale dell utente (Operazioni di base) Grazie per avere acquistato questo prodotto. Sito web del prodotto: http://fujifilm-x.com/x100t/ Prima di iniziare Primi passi

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Ci complimentiamo con lei per aver acquistato l esposimetro Sekonic Flash Master L- 358.

Ci complimentiamo con lei per aver acquistato l esposimetro Sekonic Flash Master L- 358. Ci complimentiamo con lei per aver acquistato l esposimetro Sekonic Flash Master L- 358. Flash Master L-358 si aggiunge all ampia gamma di esposimetri Sekonic, da oltre 40 anni azienda leader di mercato.

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Dicembre 2013 190-01711-31_0A Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente

Dettagli

Così lo screening cutaneo diventa rapido, semplice e chiaro. HEINE DELTA 20 Plus Dermatoscopio a LED

Così lo screening cutaneo diventa rapido, semplice e chiaro. HEINE DELTA 20 Plus Dermatoscopio a LED Così lo screening cutaneo diventa rapido, semplice e chiaro. HEINE DELTA 20 Plus Dermatoscopio a LED Era considerato insuperabile. Ora lo abbiamo reso ancora migliore. MIGLIORE IN OGNI PARTICOLARE, IMBATTIBILE

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

FOTOCAMERA DIGITALE. Manuale d'uso

FOTOCAMERA DIGITALE. Manuale d'uso FOTOCAMERA DIGITALE Manuale d'uso It Informazioni sui marchi Microsoft, Windows e Windows Vista sono marchi commerciali o marchi registrati di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e/o in altri paesi.

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali

Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali Preamplificazione: spalanca le porte al suono! Tra mixer, scheda audio, amplificazione, registrazione, il segnale audio compie un viaggio complicato, fatto a

Dettagli

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza?

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Con ALLIANCE Uvitec di Eppendorf Italia risparmi tempo e materiale di consumo, ottieni immagini quantificabili e ci guadagni anche in salute.

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI

O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI O5 - LE ABERRAZIONI delle LENTI Per aberrazione intendiamo qualsiasi differenza fra le caratteristiche ottiche di un oggetto e quelle della sua immagine, creata da un sistema ottico. In altre parole, ogni

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Manuale dell utente. Serie FINEPIX S8500 Serie FINEPIX S8400 Serie FINEPIX S8300 Serie FINEPIX S8200 DIGITAL CAMERA. Prima di iniziare.

Manuale dell utente. Serie FINEPIX S8500 Serie FINEPIX S8400 Serie FINEPIX S8300 Serie FINEPIX S8200 DIGITAL CAMERA. Prima di iniziare. BL02209-03 IT DIGITAL CAMERA Serie FINEPIX S8500 Serie FINEPIX S8400 Serie FINEPIX S8300 Serie FINEPIX S8200 Manuale dell utente Grazie per avere acquistato questo prodotto. Nel presente manuale sono descritte

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni ADOBE PREMIERE ELEMENTS Guida ed esercitazioni Novità Novità di Adobe Premiere Elements 13 Adobe Premiere Elements 13 offre nuove funzioni e miglioramenti che facilitano la creazione di filmati d impatto.

Dettagli

Comprare l usato: conviene sempre?

Comprare l usato: conviene sempre? Inchiesta Comprare l usato: conviene sempre? Il mercato dell usato è sempre stato molto importante per il mondo della fotografia. Quali cambiamenti ha determinato l affermazione del digitale? Conviene

Dettagli

Utilizzare Swisscom TV

Utilizzare Swisscom TV Swisscom (Svizzera) SA Contact Center CH-3050 Bern www.swisscom.ch 125474 12/2010 Utilizzare Swisscom TV Panoramica delle funzioni più importanti Indice Funzioni importanti quadro generale 3 Funzione PiP

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar:

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Doppio radar Doppia scala Controlli Radar 4G -Separazione - obiettivi -- Eliminazione

Dettagli

ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd.

ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd. ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd. Manuale utente del Client software ivms-4200 Informazioni Le informazioni contenute in questo documento sono soggette

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

FINEPIX HS20EXR. Manuale dell utente DIGITAL CAMERA. Prima di iniziare. Primi passi. Fotografia di base e riproduzione

FINEPIX HS20EXR. Manuale dell utente DIGITAL CAMERA. Prima di iniziare. Primi passi. Fotografia di base e riproduzione BL01292-A01 IT DIGITAL CAMERA FINEPIX HS20EXR Manuale dell utente Grazie per avere acquistato questo prodotto. Nel presente manuale sono descritte le modalità di utilizzo della fotocamera digitale FUJIFILM

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

www.geinspectiontechnologies.com

www.geinspectiontechnologies.com www.geinspectiontechnologies.com Conformità agli standard Ciascun sistema di misurazione viene fornito con un Certificato di Conformità che attesta che la sonda è stata prodotta e collaudata nel rispetto

Dettagli

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE TELECOMUNICAZIONI (TLC) Tele (lontano) Comunicare (inviare informazioni) Comunicare a distanza Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Segnale non elettrico Segnale elettrico TRASMESSO s x (t) Sorgente

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori

KV-S5055C. Innovativo meccanismo di alimentazione fogli. Scanner documenti a colori Scanner documenti a colori KV-S5055C - Rilevamento documenti pinzati - Rilevamento ad ultrasuoni foglio doppio - Eccellente meccanismo del rullo. Inserimento documenti misti. Modalità carta lunga. 90 ppm

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

The Future Starts Now. Termometri portatili

The Future Starts Now. Termometri portatili Termometri portatili Temp 70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Temp 7 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD 0,1 C da -99,9 a +199,9 C 1 C da

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

Progetto Didattico di Informatica Multimediale

Progetto Didattico di Informatica Multimediale Progetto Didattico di Informatica Multimediale VRAI - Vision, Robotics and Artificial Intelligence 20 aprile 2015 Rev. 18+ Introduzione Le videocamere di riconoscimento sono strumenti sempre più utilizzati

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

La Valutazione Euristica

La Valutazione Euristica 1/38 E un metodo ispettivo di tipo discount effettuato da esperti di usabilità. Consiste nel valutare se una serie di principi di buona progettazione sono stati applicati correttamente. Si basa sull uso

Dettagli

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia

BacPac con LCD. Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia BacPac con LCD Manuale dell utente + Informazioni sulla garanzia AGGIORNAMENTO FIRMWARE Per determinare se è necessario effettuare un aggiornamento del firmware, seguire questi passi: Con l apparecchio

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE

I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE I COLORI DEL CIELO: COME SI FORMANO LE IMMAGINI ASTRONOMICHE Nell ultima notte di osservazione abbiamo visto bellissime immagini della Galassia, delle sue stelle e delle nubi di gas che la compongono.

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

AVer MediaCenter 3D. Manuale utente

AVer MediaCenter 3D. Manuale utente AVer MediaCenter 3D Manuale utente ESONERO DELLA RESPONSABILITA Tutte le schermate in questa documentazione sono solo immagini di esempio. Le immagini possono variare a seconda del prodotto e la versione

Dettagli

Francesco Fumelli. iphone. Cos è, come funziona. Simonelli electronic Book

Francesco Fumelli. iphone. Cos è, come funziona. Simonelli electronic Book Francesco Fumelli iphone The Line by Simonelli Editore Cos è, come funziona Simonelli electronic Book Simonelli electronic Book «iphone: Cos è, come funziona» di Francesco Fumelli ISBN 978-88-7647-327-2

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni)

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) 12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) Ogni file è caratterizzato da un proprio nome e da una estensione, in genere tre lettere precedute da un punto; ad esempio:.est Vi sono tuttavia anche

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio Batterie per recinti Batteria alcalina a secco 9 V Le batterie alcaline AKO 9 V mantengo un alto voltaggio costante per tutta la loro durata. Questo permette al recinto di mantenere un andamento costante

Dettagli

ANCHE I PIGNOLI, NEL LORO PICCOLO, S INCA

ANCHE I PIGNOLI, NEL LORO PICCOLO, S INCA G. Sini, 2010 Art. n A 21 ANCHE I PIGNOLI, NEL LORO PICCOLO, S INCA Chiunque abbia occasione di leggere un testo scritto dopo l introduzione del web, va incontro a qualche piccolo rischio. Esaminiamo qualche

Dettagli

Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite

Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite Manuale tecnico avanzato per la Creazione dei Profili ICC e Device-Link tramite 2 Indice Le caratteristiche di Power Profiler... 4 I vantaggi di Power Profiler.... 4 Lo standard ICC.... 5 Cosa sono i profili

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli