RACCOLTA DI ESPERIENZE E TESTIMONIANZE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RACCOLTA DI ESPERIENZE E TESTIMONIANZE"

Transcript

1 RACCOLTA DI ESPERIENZE E TESTIMONIANZE

2 INDICE Pag. 4 MOMENTI DA RACCONTARE, Dario, Anna, Francesca, Marina e Marco Pag. 5 UN IMPEGNO RESPONSABILE E COSTANTE, gruppo di volontari 2012/13 Pag. 6 UN ANNO PER RIFLETTERE SUL TUO FUTURO, gruppo di volontari 2012/13 Pag. 7 TI AUGURO DI VIVERE LE STESSE EMOZIONI CHE HO VISSUTO IO, gruppo di volontari 2012/13 Pag. 8 TRA UN ANNO SARAI DIVERSO, gruppo di volontari 2012/2013 Pag. 9 UN BAGAGLIO DI RISORSE, gruppo di volontari 2011/12 Pag. 10 QUALCOSA CHE TI RICORDERAI PER SEMPRE, gruppo di volontari 2011/12 Pag. 11 METTERSI IN GIOCO AL 100%, gruppo di volontari 2011/12 Pag. 12 ENTRARE IN UN MONDO NUOVO, gruppo di volontari 2011/12 Pag. 13 UNA RICARICA AFFETTIVA, gruppo di volontari regionali 2010/11 Pag. 14 CONSAPEVOLEZZA DI AVER LASCIATO UN IMPRONTA, gruppo di volontari regionali 2010/11 Pag. 15 È QUELLO CHE FA PER TE, gruppo di volontari regionali 2010/11 Pag. 16 AFFIANCARSI AL PROSSIMO IN DIFFICOLTA, Alessia Barillà Pag. 17 HA APERTO NUOVE STRADE, Alessandra Boldrini Pag. 18 SENZA STARE CON LE MANI IN MANO, Cristina Gallizioli Pag. 20 IL SERVIZIO FA BENE AL CUORE E TI FA CRESCERE, Simone Cristini Pag. 21 SI ESCE VINCITORI D ANIMO, Anna Peluso Pag. 22 NON SI PUÒ RIMANERE INDIFFERENTI, Stefano Rohr Pag. 24 OGNI MOMENTO ERA UN MOMENTO SIGNIFICATIVO, Teresa Adamoli Pag. 26 IL MONDO DELLE DIVERSE ABILITÀ MI HA DAVVERO COLPITO NELL'ANIMO, Silvia Martinucci Pag. 28 HO SCOPERTO UN ALTRO PAESE, una volontaria Pag. 30 MI SONO SENTITA MOLTO UTILE, Arianna Dompieri Pag. 31 ASCOLTARE È GIÀ DIVIDERE IL DOLORE, un volontario Pag. 33 LAVORARE PER FARE DEL BENE, Anna Zeni Pag. 35 GRAZIE AGLI ALTRI SI RIESCE A CAPIRE MEGLIO SE STESSI, Mija Kuzminac Pag. 37 GRAZIE, Angela Zambon 2

3 Pag. 38 Pag. 40 Pag. 42 Pag. 44 Pag. 45 Pag. 48 Pag. 49 Pag. 51 Pag. 53 Pag. 55 BASTA UN NIENTE PER ESSERE FELICI, Alice Marconi CITTADINANZA ATTIVA, Annachiara Ricci PORTERÒ SEMPRE UN BELLISSIMO RICORDO, Jessica Serpelloni NON SAREI DOVE SONO SE NON FOSSI PASSATA DA LÌ, Sabrina Bianchi SEMPRE PIÙ PRONTI A NON ESSERE PRONTI LA PROSSIMA VOLTA, Simone Guasti UNA MESSA IN PROVA COSTANTE, Francesca Brunetti OFFRIRE UNA PARTE DI SÉ, Stefano Bertoldi QUALCUNO MI STAVA ASPETTANDO, Jessica Begali PUNTO CARDINE: METTERSI AL SERVIZIO DEGLI ALTRI, un volontario ANNO MOLTO INTENSO, RICCO, IMPEGNATIVO MA ANCHE DIVERTENTE, una volontaria 3

4 MOMENTI DA RACCONTARE Dario, Anna, Francesca, Marina, Marco Anno di servizio: Progetti in ambito Assistenza Minori e Anziani LETTERA AD UN FUTURO VOLONTARIO Siamo un gruppo di 5 ragazzi con esperienze molto diverse da raccontare. Gli anziani ti stropicceranno le guance e i bambini sorrideranno al tuo arrivo. (cit. Marco) Dopo i primi mesi di ambientamento siamo sicuri che, come noi, ti affezionerai alle persone che seguirai. Un consiglio che ti diamo è quello di munirti di molta pazienza. Tutti noi abbiamo ricevuto molte soddisfazioni e abbiamo legato con tutte le persone con cui siamo state a contatto (anziani, bambini, disabili ma anche con i colleghi dell Ente). Ti auguriamo di vivere un esperienza positiva come la nostra e di raccontare anche tu i momenti trascorsi nell arco dell anno di Servizio Civile. 4

5 UN IMPEGNO RESPONSABILE E COSTANTE Un gruppo di volontari Anno di servizio: Progetti in ambito Assistenza Minori e Anziani LETTERA AD UN FUTURO VOLONTARIO Pensando all esperienza che abbiamo fatto con il Servizio Civile vorremmo aiutarti nella tua scelta. Il Servizio Civile ha degli aspetti positivi tra i quali la retribuzione che non è molta ma discretamente utile, inoltre è utile per la società, aiuta a conoscere gente nuova, in ambito formativo a fare nuove esperienze e a diventare più responsabili. Se stai frequentando una facoltà universitaria di stampo sociale il servizio ti permetterà di dimezzare le tue ore obbligatorie di tirocinio oltre ad avere un riconoscimento ufficiale (attestato) che potrai inserire nel tuo curriculum vitae. Oltre agli aspetti positivi non ne mancano però alcuni di negativi ad esempio noi abbiamo riscontrato difficoltà nel comunicare con i nostri OLP poiché in alcuni incarichi che ci hanno dato non eravamo sufficientemente informati e seguiti. Sarai inoltre molto impegnato a causa di orari poco trattabili e piuttosto pesanti che ti renderanno difficile la frequentazione dell università o il mantenimento di un altro lavoro part time. Un altra difficoltà che potrai incontrare sarà la mancanza di comunicazione tra Enti che complicherà l organizzazione di alcuni progetti. Ti consigliamo quindi di riflettere bene e di non considerare il Servizio Civile come un ripiego ma come un impegno responsabile e costante. 5

6 UN ANNO PER RIFLETTERE SUL TUO FUTURO Un gruppo di volontari Anno di servizio: Progetti in ambito Assistenza Minori e Anziani LETTERA AD UN FUTURO VOLONTARIO Per prima cosa ti auguriamo un buon inizio servizio. Usa quest anno per riflettere sul tuo futuro. Non ti auguriamo tanto di non avere imprevisti, ma ti auguriamo di acquisire un metodo per affrontarli, in quanto saranno tali a renderlo unico. Come noi, speriamo tu abbia la possibilità di incontrare tante persone, di avere un buon dialogo con il tuo OLP, di instaurare un buon rapporto con i colleghi delle altre sedi. Preparati ad assumere le più disparate responsabilità e ad acquisire un atteggiamento propositivo e disponibile verso situazioni e persone. Metti in ogni cosa che fai passione e affidati alla buona volontà dei tuoi colleghi senza avere paura del confronto. Fai tesoro di ciò che vivrai in questa esperienza e sii sempre te stesso. 6

7 TI AUGURO DI VIVERE LE STESSE EMOZIONI CHE HO VISSUTO IO Un gruppo di volontari Anno di servizio: Progetti in ambito Assistenza Minori e Anziani LETTERA AD UN FUTURO VOLONTARIO Ti scrivo questa lettera per raccontarti la mia esperienza, di questo anno di servizio civile. Personalmente ho scelto di fare questo per arricchire il mio curriculum per vivere un esperienza nuova e diversa e che si è rivelata arricchente dal punto di vista umano e professionale. Il servizio civile è sicuramente un ottima occasione per un ragazzo che vuole fare esperienza nel sociale; inoltre in tempo di crisi questo servizio dà un piccolo compenso che permette al ragazzo un indipendenza economica. Questo lavoro ti mette a contatto con diverse persone, ti permette di instaurare rapporti umani e di conoscere più a fondo la realtà del posto. Questa attività può fungere da ponte verso altri lavori e consente di conoscere lati di sé, che probabilmente non erano conosciuti. Ti auguro di vivere le stesse emozioni che ho vissuto io. 7

8 TRA UN ANNO SARAI DIVERSO Un gruppo di volontari Anno di servizio: Progetti in ambito Assistenza Minori e Anziani LETTERA AD UN FUTURO VOLONTARIO Se pensi che sarà una passeggiata, scordatelo! Tu vivila bene, con la voglia di fare, di metterti alla prova, e sarà un esperienza unica. Sia che tu sia con gli anziani, che con i minori, incontrerai persone interessanti, antipatiche, che ti daranno tanto o che ti faranno impazzire, ma imparerai a stare con tutti e a guadagnarci sarai comunque tu. Ti faranno fare di tutto, spesso non c entrerà nulla con i motivi per cui hai scelto di fare il servizio, ma ti farà conoscere meglio la tua realtà, dove vivi e le persone che ti stanno attorno, le altre associazioni di volontariato, come funziona un Comune Tra un anno sarai diverso da quello che sei all inizio del tuo servizio, perché nel bene (divertimento, persone piacevoli, progetti ben riusciti ) e nel male (colleghi non esattamente simpatici, danni che potrai fare più o meno gravi senza volerlo speriamo!) questo anno ti servirà, per crescere come persona e per fare esperienze. Forse ti pagheranno poco, ma le cose che scoprirai quest anno varranno la fatica. Divertiti e in bocca al lupo!!! 8

9 UN BAGAGLIO DI RISORSE Un gruppo di volontari Anno di servizio: Progetti in ambito Assistenza Minori e Anziani LETTERA AD UN FUTURO VOLONTARIO Buongiorno caro futuro collega, se stai leggendo questa lettera significa che anche tu come noi hai scelto di intraprendere un percorso che ti aiuterà a crescere. Questo viaggio dura solo un anno, ma è ricco di esperienze che ti arricchiscono sia dal punto di vista formativo che dal punto di vista emotivo. Grazie al Servizio Civile siamo venuti a contatto con realtà diverse che normalmente sarebbero lontane dal nostro quotidiano, esperienze che ci hanno dato un bagaglio di risorse che ci accompagnerà durante la nostra vita e che dipenderà da te scegliere come arricchire. Speriamo che anche tu come noi porti a termine questo breve ma intenso anno e che come è successo a noi rimarrai soddisfatto. Ti auguriamo un grosso in bocca al lupo per questo magnifico percorso!!! 9

10 QUALCOSA CHE TI RICORDERAI PER SEMPRE Un gruppo di volontari Anno di servizio: Progetti in ambito Assistenza Minori e Anziani LETTERA AD UN FUTURO VOLONTARIO Caro futuro collega, hai davanti a te un anno che sarà impegnativo ma allo stesso modo positivo, un esperienza che vale la pena fare e utile per crescere e capire la realtà in cui vivi. Penserai di essere tu a dover dar qualcosa, insegnare, invece ti ritroverai ad essere tu ad imparare. Avrai dei momenti di alti e bassi, alcuni dove avrai bisogno di staccare la spina perché ti troverai di fronte a tante cose da fare in poco tempo, ti troverai di fronte a situazioni difficili da affrontare ma non mollare perché sarai aiutato dall entusiasmo e dalla voglia di fare che questa esperienza ti trasmetterà. Non credere che il lavoro che andrai a fare sia inutile perché molte volte sarai fondamentale e molti servizi saranno in piedi grazie al tuo aiuto. Sia che sceglierai di lavorare con i bambini o con gli anziani andrai a creare dei legami che ti lasceranno qualcosa e che ti ricorderai per sempre. Non c è solo lavoro, ma anche divertimento e se ti va bene anche qualche mancetta o disegno. Detto questo, in bocca al lupo! Buon servizio! 10

11 METTERSI IN GIOCO AL 100% Un gruppo di volontari Anno di servizio: Progetti in ambito Assistenza Minori e Anziani LETTERA AD UN FUTURO VOLONTARIO Caro futuro collega, vorremmo parlarti dell esperienza che stai per intraprendere. Questo per te sarà un anno unico in cui avrai l occasione di vivere molte esperienze incredibili e avrai la possibilità di metterti in gioco al 100%. Speriamo tu sia motivato quanto noi perché soprattutto all inizio sarà difficile adattarsi agli orari dei servizi e delle formazioni; questo però non dovrà spaventarti perché lungo questo cammino troverai una serie di persone in grado di sostenerti ed aiutarti. Se non perderai il tuo entusiasmo e la tua voglia di fare arriveranno grandi soddisfazioni. In quest anno grazie al tuo costante impegno vivrai dei momenti di grande divertimento e di crescita personale. Il bello di questa esperienza è che oltre a cambiare te stesso avrai l occasione di sostenere gli altri dando loro la possibilità di cambiare. Con malinconia ti cediamo il nostro posto consapevoli però di aver fatto del nostro meglio e felici di aver arricchito il nostro bagaglio. 11

12 ENTRARE IN UN MONDO NUOVO Un gruppo di volontari Anno di servizio: Progetti in ambito Assistenza Minori e Anziani LETTERA AD UN FUTURO VOLONTARIO Cara futura collega, siamo giunti alla fine della nostra esperienza del servizio. Inizialmente quest esperienza comportava due scelte: area anziani e disabili e area minori. In questo gruppo abbiamo scelto tutti l area anziani e disabili, che comprende diversi servizi fra cui: pasti a domicilio, trasporti, accompagnamenti a scuola per persone disabili, aiutare l anziano a svolgere attività giornaliere che da solo non è in grado di fare (banca, posta, farmacia, supermercato). Il totale delle ore da svolgere nell arco dell anno è pari a 1400 che possono essere suddivise in 30 ore settimanali. Quest esperienza complessivamente è stata molto soddisfacente perché ci ha fatto entrare in un mondo nuovo, conoscere nuove realtà, nel campo del sociale. Infatti per questi stessi motivi consigliamo quest esperienza anche se l idea sarebbe avere a disposizione più giorni di ferie durante l anno, perché secondo noi 20 giorni in un anno sono pochi. Nonostante ciò quest esperienza ci ha arricchiti personalmente! Buon inizio! 12

13 UNA RICARICA AFFETTIVA Un gruppo di volontari Anno di servizio: Progetti in ambito Assistenza Minori LETTERA AD UN FUTURO VOLONTARIO Caro volontario, l anno di servizio civile è un esperienza da fare nella vita, perché ti aiuta a crescere e conoscere nuove realtà. Conosci nuove persone che ricorderai per sempre, perché condividerai con loro momenti importanti, anche se a volte molto difficili. Metterai in gioco le tue abilità, la tua tenacia, la tua pazienza, che verranno ripagate da un sorriso. Riceverai dai bambini una ricarica affettiva che cambierà il tuo modo di essere. È un esperienza da fare perché certe emozioni non possono essere descritte sulla carta. Quindi lanciati in questa avventura! 13

14 CONSAPEVOLEZZA DI AVER LASCIATO UN IMPRONTA Un gruppo di volontari Anno di servizio: Progetti in ambito Assistenza Minori LETTERA AD UN FUTURO VOLONTARIO Caro aspirante volontario, se sei interessato a iniziare questa avventura, ti portiamo la nostra esperienza. Siamo quattro ragazzi del servizio civile regionale abbastanza soddisfatti di quest anno trascorso. Non sarai mandato allo sbaraglio, inizialmente dovrai frequentare una serie di incontri di formazione con le nozioni base per far fronte alle situazioni che ti si potrebbero presentare. Ti sarà affiancato un OLP (Operatore Locale di Progetto) che sarà il tuo punto di riferimento, con il quale potrai decidere a quali attività/servizi partecipare. La nostra esperienza è stata positiva nel rapporto con l OLP; abbiamo avuto a che fare con persone molto disponibili e flessibili. Il servizio civile ti dà la possibilità di entrare in contatto con diverse realtà, a seconda del progetto che scegli. Noi abbiamo scelto l area minori e quindi ci siamo relazionati con bambini di differenti età nelle attività del doposcuola. Non vedrai subito i frutti del tuo lavoro, ma avrai la consapevolezza di aver lasciato un impronta. Fortunatamente il tempo a nostra disposizione ci permette di avere delle soddisfazioni nel vedere i piccoli passi/miglioramenti che i ragazzi raggiungono. Il servizio civile non è un esperienza da sottovalutare: richiede impegno e energie che esaurirai a volte, ma che riacquisterai nei rapporti che costruirai con i ragazzi, con gli altri operatori e con le capacità e potenzialità che ti accorgerai di avere. È un esperienza che ti permette di metterti in gioco, un gioco a cui vale la pena partecipare! 14

15 È QUELLO CHE FA PER TE Un gruppo di volontari Anno di servizio: Progetti in ambito Assistenza Minori LETTERA AD UN FUTURO VOLONTARIO Caro ragazzo/a che hai tra i 18 e i 26 anni, ti piacerebbe fare un esperienza di volontariato diversa dalle altre? Il Servizio Civile è quello che fa per te! L esperienza prevede divertimento con i ragazzi e con gli altri tuoi colleghi ma richiede collaborazione, impegno, puntualità e voglia di mettersi in gioco. Noi ti parliamo riguardo al nostro anno appena conclusosi ricordandoti anche che i momenti di difficoltà e stanchezza potranno esserci, ma troverai sicuro sostegno per continuare. Il contatto con situazioni diverse ti permette di aprire i tuoi orizzonti e di sviluppare maggiori abilità che potranno esserti utili nel tuo futuro. 15

16 AFFIANCARSI AL PROSSIMO IN DIFFICOLTA ALESSIA BARILLA Anno di servizio: 2006/2007 Sede di servizio e ambito: COMUNE DI VILLAFRANCA AREA ANZIANI La mia esperienza di servizio e stata molto positiva. Mi ha permesso di avvicinarmi all area dei servizi sociali con un ottica diversa da quella che stavo apprendendo dal mio percorso di studi professionali, come assistente sociale. Ho potuto arricchire il mio punto di vista grazie alla conoscenza di reti informali e all istaurarsi di un rapporto simmetrico con le persone. La motivazione che mi ha indotto a mettermi in gioco, in un servizio alle persone sul territorio, e stata la profonda convinzione che ognuno di noi puo e deve affiancarsi al prossimo in difficolta, nell ottica di una solidarieta collettiva che dovrebbe animarci quotidianamente. Non e pensabile attribuire la responsabilita dei problemi e delle soluzioni solo all ente pubblico o alle istituzioni. 16

17 HA APERTO NUOVE STRADE Alessandra Boldrini Anno di servizio: Sede di servizio e ambito: Comune di Brenzone, ambito minori, progetto Giocare per educare Ho deciso di interessarmi al Servizio perché lo ritenevo un buon modo per acquisire conoscenze formative utili ad un impiego futuro nel campo del sociale, perché volevo capire se questa era la mia reale attitudine e perché ritenevo che questa esperienza potesse aiutarmi sia nella crescita personale sia a migliorare il mio modo di relazionarmi con gli altri. La mia scelta si è subito diretta al Progetto per i minori. Durante i mesi di SCN ho potuto confermare, ampliare e consolidare le mie conoscenze e metterle in pratica direttamente sul campo. Essere affiancata ad un educatrice competente e disponibile mi ha permesso di conoscere un nuovo mondo e un nuovo lavoro; partecipare attivamente ai progetti attivati all interno del comune e capire come sono organizzati e gestiti ha aperto nuove strade lavorative e posso affermare di aver aumentato la fiducia in me stessa e nelle mie capacità. Il SCN ha contribuito, inoltre, a farmi conoscere ed apprezzare da coloro con cui sono stata a contatto; grazie a questo, infatti, sono entrata a far parte del gruppo degli operatori dei progetti del comune e, successivamente, della grande famiglia del Servizio Educativo Territoriale, prima in sostituzione di una maternità e poi a pieno titolo. 17

18 SENZA STARE CON LE MANI IN MANO Cristina Gallizioli Anno di servizio: Sede di servizio e ambito: Comune di Sona, ambito minori progetto entra in gioco Ho iniziato a pensare al servizio civile l ultimo anno del liceo; avevo bisogno di un esperienza non legata allo studio, un anno sabbatico dalla scuola, ma senza stare con le mani in mano, ma che mi aiutasse a capire me stessa e cosa avrei potuto fare nel mio futuro di studi. Un giorno ho trovato un volantino del servizio civile nazionale nel quale pubblicizzava una scelta che ti cambia la vita, così mi sono informata su internet e mi sono iscritta al bando di concorso per il settembre. Mi sono diplomata in Scienze Sociali a giugno e a settembre, dopo il colloquio e la selezione, ho iniziato la formazione scegliendo l ambio d interesse per il servizio. Visto il mio amore per i bambini, ho scelto l ambito dei minori. Sapendo che poteva essere una bellissima opportunità per la mia futura scelta professionale. Dopo una preziosa formazione all ulss22 mi sono inserita nella realtà del comune di Sona. Mi hanno affidato una tutor, una figura di riferimento, l assistente sociale dei minori e in seguito per l appoggio del mio servizio all educatrice del SET, la quale organizzava e monitorava i progetti educativi del territorio, dando al mio servizio un occasione di aiutare gli altri. Inizialmente ho svolto anche lavoro di ufficio, di archiviazione e di volantinaggio, a mio parere molto importante per capire com era composta l organizzazione lavorativa ma fondamentale per l educatrice. Il servizio spaziava dalla programmazione delle attività all esperienza sul campo come sostegno a educatrici, assistenti sociali e animatori in servizio nei vari progetti. Con questa esperienza ho svolto servizio in tutte le realtà educative: dall infanzia all adolescenza con attività e progetti in tutte scuole del comune. Per l'infanzia, il progetto Non solo Nido. Per i bambini/ragazzi delle scuole primarie e secondaria di primo grado, i progetti di dopo-scuola; in più ho appoggiato le educatrici al centro diurno e collaborato come aiuto-animatrice nei centri estivi. 18

19 Per me è stato un anno intenso, ma meraviglioso sia per le persone incontrate che per quello che mi ha/hanno lasciato nel cuore e nella mente. Un esperienza unica, che se potessi rifarei subito! Anche se era solo un servizio in supporto alle persone che già lavoravano nei progetti mi ha aperto un mondo, pieno di condivisone e di aiuto reciproco, che mi ha fatto crescere e imparare. Una scelta che veramente cambia la vita! Ricordo l esperienza con nostalgia, anche se tuttora ho rapporti con le educatrici e lavoro nei progetti del comune. 19

20 IL SERVIZIO CIVILE FA BENE AL CUORE E TI FA CRESCERE Simone Cristini Anno di servizio: Sede di servizio e ambito: Comune di Bardolino, ambito anziani Io ho svolto il servizio civile volontario nel primo anno in cui è uscito il bando. Ero in tesi di laurea e 433 euro mensili mi facevano comodo nonostante fossi già uno dei preparatori calcistici più apprezzati nel veronese. Ricordo come fosse ieri questi 10 mesi fondamentali per il mio curriculum vitae. Ricordo la formazione a Bussolengo: lavori di gruppo, relazioni interpersonali, psicologi e formatori vari. Venivamo presentati come l evoluzione in positivo degli obiettori di coscienza. Dal punto di vista operativo fui mandato nel mio Comune di Residenza (Bardolino) assegnato al Progetto Anziani. E stato molto importante il rapporto professionale maturato con le mie tutor Dott.ssa Guizzardo Simona (assistente sociale) e dott.ssa Dalle Vedove Arianna (educatrice ). Il lavoro era molto flessibile e mi hanno trattato benissimo. Mi rapportavo con utenti anziani del mio Comune svolgendo servizi molteplici (assistenza domiciliare, spesa al supermercato, organizzazione tempo libero, accompagnavo gli utenti alle viste mediche e a fare terapie fisiche). Un saluto va al mio compagno di merenda Paolo Baraldi. Ricordo l avventura del soggiorno estivo a Rimini: Il risveglio muscolare o ginnastica dolce in spiaggia, il torneo di bocce, il torneo di briscola, la gita ad Urbino, il ballo liscio in discoteca. Forse ho dimenticato qualcosa e mi scuso. Vi lascio con uno Slogan: IL SERVIZIO CIVILE FA BENE AL CUORE E TI FA CRESCERE 20

21 SI ESCE VINCITORI D ANIMO Anna Peluso Anno di servizio: Sede di servizio e ambito: Comune di Peschiera del Garda, ambito anziani Il mio servizio civile è stato stupendo, un anno intenso, a volte difficile, ma molto istruttivo. La lettera di partecipazione arrivò al momento giusto passavo un brutto momento della mia vita e il servizio civile mi ha aiutato ad affrontarlo. Avevo voglia di mettermi alla prova di dimostrare che potevo dare nel mio piccolo un aiuto in società ed era un occasione di imparare a mia volta. Tra i tre progetti scelsi gli anziani perchè ero più portata, ho sempre frequentato persone più grandi di me e poi perchè ho sempre considerato i nonni una fonte di storia. Grazie a questa esperienza ho imparato tante cose, ho conosciuto tante persone meravigliose e professionali. Non dimenticherò mai il mio primo giorno in casa di riposo, alle esperienze con i disabili, alle avventure con i bambini, ero un pò il jolly della situazione e alla fine mi ritrovai a fare un pò di tutto. Ho imparato a rapportarmi con svariate situazioni come la psichiatria, e ho conosciuto tanti mondi nel sociale che mi erano sconosciuti. Di quel periodo mi e piaciuta soprattutto la formazione che feci, avevamo dei relatori a mio dire unici e molto competenti. Dell esperienza mi e rimasto praticamente tutto l emozione, i sorrisi dei nonni, la gioia di portare felicita nei loro giorni, di essere utile e di farli sentire ancora partecipi alla vita. Io sono stata molto fortunata perché ancora oggi faccio lo stesso mestiere, ogni giorno vedo le persone che mi hanno formato, e ogni giorno faccio il lavoro che mi piace. Io lo consiglio ai giovani d oggi perché comunque vadano le cose è un avventura dalla quale si esce vincitori d animo. 21

22 NON SI PUÒ RIMANERE INDIFFERENTI Stefano Rohr Anno di servizio Sede di servizio e ambito: Comune di Sona ; ambito Anziani e Disabili Ho prestato servizio dal gennaio del 2011 al gennaio 2012, sono stato introdotto nella Casa il Girasole del Comune di Sona per cominciare questa nuova esperienza. Quando mi è arrivata la lettera con l'opportunità di fare questo genere di servizio ho pensato potesse essere l'occasione per conoscere e vedere quelle realtà di vita che speso vengono tenute nascoste dalla società, aprirmi gli occhi di fronte a problemi quotidiani. Vedendo la possibilità di scegliere tra Anziani e Minori ho preferito scegliere gli Anziani in quanto avendo già avuto un'esperienza in un orfanatrofio per bambini disabili in Palestina ho preferito scegliere tra chi una vita l'ha già vissuta piuttosto a chi una vita ce l'ha ancora davanti, e devo ammettere che per come è andata la mia esperienza ho fatto la scelta migliore. Quando ho iniziato a prestare servizio mi son sentito catapultato in una realtà totalmente differente da quella che immaginavo, dubbioso su ogni cosa che facevo, la paura di sbagliare, della parola fuori luogo che possa ferire la persona, di non essere all' altezza delle situazioni. Principalmente il mio compito era quello di aiutare gli anziani con diverse problematiche a trascorrere la vita di tutti i giorni, nelle semplici azioni quotidiani che possono essere automatiche per le persone senza disagio, ma che possono affaticare e rendere difficile la quotidianità di altre. Durante questa esperienza penso di esser cresciuto personalmente, le persone con cui ti relazioni, che conosci e che sopratutto vivi ogni giorno, ti cambiano il modo di veder le cose, ti mettono in diretto contatto con le molteplici e tristi realtà che esistono, non credo si possa rimanere indifferenti davanti a certe situazioni, non credo che lo sia umanamente, e queste sono anche le motivazioni per cui ho cercato di svolgere il mio servizio al massimo delle forze e provando a metterci tutto me stesso. In questo anno ho vissuto ogni tipo di situazione, momenti belli e brutti, 22

23 momenti da ricordare e momenti che si vorrebbero dimenticare ma che comunque valevano la pena di esser vissuti. Penso che sia un opportunità che tutti dovrebbero cogliere, un' opportunità di migliorarsi e migliorare sia personalmente che socialmente. Personalmente son stato contento di averla vissuta, nonostante i dubbi, i momenti difficili che piano piano impari a controllare e ed esser contento di viverli piuttosto che esserne impaurito, a cogliere il meglio di ogni situazione. Io dopo aver svolto servizio ho deciso che voglio continuare a lavorare con gli anziani e disabili, che quello che ho vissuto mi è piaciuto, mi son sentito gratificato, credo che aiutare chi ne ha più bisogno vada prima della nostra comodità personale. Spero che queste poche e semplici parole abbiano espresso bene quello che è stato il mio Servizio Civile, o almeno quello che è stato per me e come idealmente l'ho vissuto. 23

24 OGNI MOMENTO ERA UN MOMENTO SIGNIFICATIVO Adamoli Teresa Anno di servizio Sede di servizio e ambito: Comune di Villafranca di Verona ; ambito Minori Le motivazioni che mi hanno spinta a fare domanda per il servizio civile sono state molto semplici: in primis la curiosità di sapere cos'era questo Servizio Civile,visto che in molti me ne parlavano molto bene. Poi la voglia di provare a mettermi in gioco in un contesto del tutto nuovo per me. Mi è stata data la possibilità di buttarmi in questa avventura e ho messo in gioco tutta me stessa. Sono partita con mille domande, mille dubbi e paure che sono sparite già dalle prime settimane. Il gruppo che si è formato con gli altri volontari è stato subito molto forte e ciò ha permesso un clima di tranquillità. Nel comune dove prestavo servizio ho trovato già da subito persone meravigliose e disponibili partendo dal mio OLP. Questo mi ha permesso di fare un anno molto interessante da molti punti di vista, mi ha permesso di fare esperienze su piani diversi: l'ufficio, l'aiuto compiti, le riunioni, le programmazioni, i centri estivi, gli eventi ecc. Non sono mancate ovvio le difficoltà e gli innumerevoli imprevisti ma sapevo che potevo contare su persone competenti ma soprattutto su persone amiche. Di momenti significativi ce ne sono stati tantissimi e sarebbe per me impossibile sceglierne qualcuno per spiegarlo. Posso dire però che ogni momento era un momento significativo perché a lungo andare avrebbe portato con sé un ricordo, un significato che ho indelebile nella mia memoria. Per me fare il servizio civile ha completamente stravolto in positivo la mia vita. 24

25 Mi ha aperto gli occhi sul mondo, mi ha cambiata come persona e mi sento di dire che mi ha cambiata in meglio. Mi ha dato la possibilità di sperimentarmi e di essere me stessa, mi ha fatto scoprire cose nuove e conoscere persone eccezionali. Del Servizio Civile mi rimarrà un anno ricco di emozioni, di sorrisi, di pianti e di persone incredibili. 25

26 IL MONDO DELLE DIVERSE ABILITÀ MI HA DAVVERO COLPITO NELL'ANIMO Martinucci Silvia Anno di servizio Sede di servizio e ambito: Comune di San Pietro in Cariano ; ambito Anziani e Disabili Circa due anni prima del conseguimento del diploma di scuola superiore cominciai a riflettere sull'avvenire, sui miei sogni ed obiettivi di vita poiché sentivo poco "mio" il percorso intrapreso al tempo, non adatto e non adeguatamente stimolante. Cercai quindi di focalizzarmi sul contesto più consono e venni a conoscenza della possibilità di partecipare al bando di concorso del servizio civile nazionale. Una volta ottenuta la maturità col titolo di "ragioniere perito commerciale e programmatore", senza indugi mi iscrissi alla candidatura per I'anno Dopo la selezione, nel mese di gennaio 2011 iniziai il servizio con la prevista ed utilissima formazione teorica, la quale mi consentì di aver conferma mano a mano che quest'ambiente era interessante, appropriato per le mie caratteristiche ed indole, probabilmente anche per le capacità. Contestualmente si proponeva anche il timore di non essere pronta a relazionarmi con soggetti cosi sensibili, particolari, in un certo senso "indifesi" quali anziani e disabili poiché non avevo mai affrontato né vissuto esperienze simili di persona. L'approccio dei primi momenti fu basato su una certa timidezza. Introversa, non avvertivo la sicurezza nell'affrontare i compiti assegnati e mi approcciavo alle attività con cautela. Man mano che si e fortificata la conoscenza degli utenti - e guadagnandone la fiducia giorno dopo giorno - ho davvero imparato cosa significasse vivere con un deficit e dover dipendere da qualcun altro. L'ambiente era molto vario: comprendeva sia utenti che affrontavano la situazione con piglio 26

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti

Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti Appunti lezione 1 anno Med 48 Educatori Professionale docente Cleta Sacchetti 1 L educatore professionale nasce negli anni successivi alla seconda guerra mondiale Risponde alle esigenze concrete lasciate

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

Se hai sostenuto un test di ammissione/orientamento al corso di laurea, che impressione ne hai ricavato?

Se hai sostenuto un test di ammissione/orientamento al corso di laurea, che impressione ne hai ricavato? INDAGINE POST-DIPLOMA 2014 Diplomati nel 2012: n. 264 Indagini compilate: n. 128 (48,5%) Indirizzo liceale frequentato Risposta 1) linguistico (Utenti: 46 Perc.: 35.94%) Risposta 2) naturalistico (Utenti:

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Pensieri per un genitore che non c è

Pensieri per un genitore che non c è Campus AIPD - Formia 16-22 giugno 2013 Pensieri per un genitore che non c è In questo Campus mi sembra di essere fuori dal mondo, perché qui la normalità è avere un figlio con la sdd... sono i fratelli

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

La didattica personalizzata: utopia o realtà?

La didattica personalizzata: utopia o realtà? La didattica personalizzata: utopia o realtà? L integrazione di qualità è anche la qualità positiva per tutti gli attori coinvolti nei processi di integrazione, non solo per l alunno in difficoltà. Se

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015. Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno

Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015. Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno Liceo statale James Joyce (Linguistico e delle Scienze umane) Ariccia (Roma) Colloqui fiorentini 26 28 febbraio 2015 Indagine di autovalutazione svolta fra gli studenti partecipanti al convegno Questionari

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

"Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare

Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare "Ogni persona, indipendentemente dal grado di disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare mediante la comunicazione le condizioni della sua vita". Questo è l'incipit della Carta dei Diritti della

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Obiettivo dell incontro - Descrivere la fase evolutiva del bambino (fase 3-6 anni). - Attivare un confronto

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli