SCOMMESSA D AMORE. Mata Leon. Copyright 2007 Mata Leon

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCOMMESSA D AMORE. Mata Leon. Copyright 2007 Mata Leon"

Transcript

1 SCOMMESSA D AMORE di Mata Leon Copyright 2007 Mata Leon 1

2 SCENA 1 AUTO INT. S. Riccardo, un bel ragazzo di 35 anni, è alla guida della sua auto, sta tornando dal lavoro. Il traffico il quel tratto è abbastanza consistente, sia per l ora di punta, ma anche perché è la zona delle prostitute. E tante auto rallentano per vederle, e loro si divertono a fare gesti e chiamare gli automobilisti. Riccardo era uno di loro, si divertiva a sorridergli e guardarle. Dal p.p. di Riccardo che sorride la m.d.p. scopre le prostitute sui marciapiedi. Dov è? questa sera non c è. Riccardo pensava e cercava con lo sguardo una prostituta particolare, era alcuni giorni che l aveva notata, molto giovane e molto bella che stava in disparte, non si mostrava come le sue colleghe, non si metteva in evidenza sul marciapiede, anzi, sembrava che si nascondesse e la cosa lo incuriosiva. Ah eccola lì Come per instinto si accosta vicino a lei, la ragazza non da il tempo a Riccardo di parlare che apre lo sportello e sale. Riccardo rimane stupito, non era sua intenzione abbordarla. Sono 50 euro, solo per scopare. Riccardo è rimasto affascinato dalla bellezza della ragazza e le sorride. Parli bene l italiano come ti chiami? Perché come dovevo parlare sono italiana e mi chiamo Eva se adesso andiamo è meglio. La ragazza non gli ha detto il suo vero nome. Riccardo è sempre più sorpreso, non è Rumena, e non era sua intenzione passare un ora con una prostituta, ma quella ragazza l accattivava, mise in moto e partì. 2

3 Quanti anni hai? Domandò Riccardo mentre guidava alla ragazza. 22 sei venuto per farmi l interrogatorio o per scopare? La ragazza anche se provava a fare la dura si vedeva chiaramente la sua dolcezza e la sua femminilità. Anche se era vestita in quel modo, non dava l idea della prostituta. SCENA 2 AUTO EST. N. L auto di Riccardo è ferma in una stradina sterrata poco illuminata. La m.d.p. inquadra da fuori i due che fanno l amore. Finiscono e vanno via. SCENA 3 AUTO INT.N. Riccardo arriva al punto dove l ha presa e si ferma. RAFFAELA Ciao. La ragazza scende e si allontana mentre Riccardo va via e si immette nel traffico cittadino, p.p. di Riccardo con lo sguardo interrogativo, guarda la strada e pensa alla ragazza. SCENA 4 CASA CAMERA INT. N. Riccardo è seduto sul suo letto, sta fumando una sigaretta, si sdraia continuando a fumare, con lo sguardo al soffitto sta pensando alla ragazza. SCENA 5 CAMPO DI CALCETTO SPOGIATOGLIO EST. N. Riccardo esce frettolosamente dallo spogliatoio, con i capelli bagnati e la borsa. AMICO (V.F.C.) Riccardo non vieni con noi? 3

4 Da dentro lo spogliatoio un amico di Riccardo lo chiama, mentre lui continua ad andare verso la sua auto. No non vengo a mangiare la pizza l ho detto a Gianni ho da fare ciao. Riccardo arriva alla sua auto, mette la borsa dietro, sale e va via. SCENA 6 AUTO INT. N. Riccardo in auto sta andando da Raffaella, guarda l orologio, ha paura che sia tardi, di non trovarla, arriva e la vede, si accosta e apre lo sportello, la ragazza come lo vede lo riconosce e gli sorride, sale e vanno via. SCENA 7 AUTO INT. N. Riccardo e Raffaella sono seminudi in auto che fanno l amore, dai p.p. dei due si nota che l amplesso non è tra cliente e prostituta, lui la bacia e la stringe con passione, mentre lei è disponibile all affetto che riceve. Finiscono e si rivestono. Ci fumiamo una sigaretta? Riccardo prende le sigarette e ne offre una a Raffaella. Ok grazie. Prende la sigaretta e l accende, poi guarda verso il cielo e dice. Guarda che luna.è bellissima. Le stelle guardale come sono luminose Sai da bambina ho letto una favola che diceva che quando noi moriamo diventiamo stelle io vorrei diventare la più bella. 4

5 Guardò Riccardo e sorrise mentre lui la guardava sempre più affascinato. Raffaella buttò la sigaretta. Dai andiamo? Riccardo ancora con la sigaretta tra le labbra, mise in moto e andarono via. SCENA 8 AUTO INT. N. Riccardo è quasi giunto all angolo della strada, sta passando davanti alle prostitute, due uomini stanno discutendo con loro, sono i loro protettori, Raffaella li vede ed ha un senso di paura, Riccardo si accosta per farla scendere. Senti scusa posso chiederti una cortesia puoi accompagnarmi a casa? Riccardo riprende la strada e va via. SCENA 9 AUTO INT./EST. N. Certo Arrivati all altezza di enormi caseggiati, Raffaella gli dice di fermarsi dietro un viottolo buio, dalla sua borsa tira fuori dei jeans, si toglie la minigonna e si mette i pantaloni, prende un giubbotto e se lo infila, poi un cappello con la visiera e diventa completamente una ragazza sportiva, sistemata la borsa si gira verso Riccardo. Grazie abito lì sei stato veramente gentile. Raffaella gli indica un palazzo dall altra parte della strada, poi gli da un bacio sulle labbra e scende, mentre Riccardo è sempre più turbato, si avvia per andare, fa pochi metri e si ferma,dallo specchietto retrovisore segue con lo sguardo quella ragazza in jeans e cappello, è veramente stupenda, la ragazza continua a camminare e supera il palazzo. Riccardo capisce che gli ha detto una bugia, con l auto si sposta e arriva dietro il caseggiato, vede lei che continua a camminare, con l auto si ferma, Raffaella continua ancora per un po finchè non entra in un portone. Riccardo è deluso perché lei gli ha detto una bugia, ma è soddisfatto perché ha visto dove abita, mette in moto e va via, mentre guida pensa che la bugia ricevuta è giustificabile, la ragazza ha tutto il 5

6 diritto di difendere la sua privacy, è normale, con questi pensieri accende la radio dell auto ed inizia a cantare anche lui. SCENA 10 CASA PIANEROTTOLO INT. N. Raffaella è davanti alla sua porta di casa sul pianerottolo, prende la chiave ed apre la porta, subito dopo suona alla porta accanto, dopo alcuni secondi la porta si apre e apppare una vecchina con un bambino di circa un anno in braccio, è Danilo il figlio di Raffaella e sta dormendo. Carmela scusa ho fatto tardi La vecchina gli porge il bambino e sorride. VECCHINA Non preoccuparti piccola mia se ti fanno fare i turni di notte ci sono io adesso vai vai a darmire anche tu buonanotte Raffaella. La vecchina chiude la porta mentre Raffaella entra con il figlio in braccio a casa sua. SCENA 11 STRADE VARIE EST. G. Il giorno dopo, Raffaella esce dal portone con il figlio. Arriva davanti ad un asilo nido ed entra, esce subito dopo senza il figlio, s incammina per la strada, supera alcuni isolati, è molto lontano da casa, entra in un piccolo negozio di alimentari. SCENA 12 ALIMENTARI RETROBOTTEGA INT. G. Raffaella è dentro l alimentari,dietro al bancone, Giovanni il propretario, un uomo sui 55 anni grasso e burbero, la vede e sorride. GIOVANNI Buongiorno signorina Poi si volta verso il magazzino che è posto dietro il bancone. GIOVANNI Lino Lino vieni qui c è da fare. 6

7 Da dietro la porta esce Lino, un vecchietto, aiutante da sempre di Giovanni. GIOVANNI Stai qui io ho da fare con la signorina nel magazzino devo sistemare l inventario insieme a lei. Giovanni con educazione fa entrare Raffaella dentro, chiude la porta dietro di se, prende la ragazza con la mano e la porta in fondo dietro ad uno scaffale. GIOVANNI Dai sbrigati t aspettavo dai. Dettaglio delle mani di Raffaella che si slaccia la cintura dei jeans, tira giù la lampo e pantaloni. Il vecchio Lino sta servendo una signora, si apre la porta del magazzino ed escono Raffaella e Giovanni. Mentre l uomo va sul bancone Raffaella inizia ad indicargli tutto ciò ha bisogno. Dopo avergli confezionato due buste Giovanni va alla cassa e prende dei soldi, da 50 euro alla regazza e gli dice. GIOVANNI Va bene così i soldi più la spesa? E il nostro accordo non dirmelo ogni volta. La ragazza esce dal negozio con le buste della spesa e s incammina verso casa. SCENA 13 CASA INT. G. Dal dettaglio delle buste della spesa sul tavolo, la m.d.p. allarga il campo scoprendo Raffaella che sta sistemando la cucina, svuota le buste della spesa, sistema il tutto ed esce di nuovo. SCENA 14 AGENZIA ASSICURAZIONI EST./INT.G. Raffaela entra in un portone, sale le scale e si ferma davanti ad una porta con la scritta -: Belli assicurazioni :-, suona ed entra. La segretaria è seduta con la scrivania davanti all entrata, vede Raffaella, fa una smorfia di fastidio, prende il telefono e comunica la sua presenza, chiude la telefonata e gli fa il segno di entrare nella porta in fondo al corridoio. Entra. 7

8 Buongiorno. Un uomo sui 45 anni, calvo, si alza dalla scrivania e va da lei, l abbraccia e chiude la porta. BELLI Ciao sei in anticipo oggi. Belli va al telefono e dice alla segretaria di andare a consegnare delle polizze, chiude il telefono, si gira e chiude la tenda, si toglie la giacca e si avvicina a Raffaella che si è seduta su un divanetto. La ragazza si sta spogliando, nel mentre squilla il telefono dell ufficio, Belli fa un imprecazione, si è dimenticato di staccarlo, va alla scrivania e risponde. Chiude il telefono. BELLI Pronto no amore Federica sta facendo una commissione e perché adesso? ve bene arrivo subito. Raffaella si è quasi vestita. Belli l nterrompe. BELLI Scusa devo andare la maledetta di mia moglie senti se vengo da te stasera pagando l extra Ok ti aspetto ricordati se c è la mia vicina la signora anziana BELLI Si...lo so sono il tuo capo e dobbiamo finire un lavoro urgente. Raffaella con la mano lo saluta ed esce dall ufficio. 8

9 SCENA 15 AUTO INT. N. In questa scena ci saranno varie inquadrature di Riccardo che aspetta in auto, che passa davanti al posto di lavoro di Raffaella, che si ferma in vari posti aspettando la ragazza, fino al dettaglio dell orologio di Riccardo che segna mezzanotte e mezza. SCENA 16 CASA CAMERA INT. G. La scena si apre con il dettaglio della sveglia sul comodino che segna le sei e mezza e suona, la m.d.p. allarga il campo e scopre il letto vuoto, Riccardo entra in pigiama nella camera e chiude il trillo della sveglia, dal p.p. del suo viso si nota che non ha dormito, si veste, prende il telefonino e compone un numero. Pronto ciao Gerardo oggi non vengo al lavoro sto poco bene no no niente ho qualche linea di febbre non ho dormito adesso mi prendo un aspirina e mi metto a dormire ok ciao. Chiude il telefonino ed esce di casa, non ha dormito perché pensava a Raffaella, e non è andato a lavorare per cercarla e vederla. SCENA 17 AUTO INT. G. Riccardo è nella sua auto, ed è sotto casa di Raffaella. Si sta accendendo l ennesima sigaretta quando dal portone esce Raffaella con il figlio. Riccardo rimane per qualche secondo atterrito, la segue con lo sguardo, poi mette in moto l auto e la pedina fino a che la ragazza entra nell asilo nido. Raffaella esce dall asilo, Riccardo scende dall auto e gli va incontro. Eva Eva Raffaella vede Riccardo che si avvicina e si ferma davanti a lei. Ciao che fai qui? 9

10 Stavo andando a prendere del materiale per il lavoro ti ho visto e mi sono fermato ti dispiace? La ragazza è infastidita, Riccardo se ne accorto. Raffaella si sta irritando. No perché dovrei? Ti ho visto poco fa con un bambino piccolo E mio nipote è figlio di mia sorella abitiamo insieme Raffaella non vuole che si sappia che ha un figlio, anche se con Riccardo ha un rapporto diverso è sempre un cliente. Riccardo nota l insofferenza della ragazza e cambia subito discorso. Ti va un caffè andiamo al bar. No non posso devo fare la spesa sono in ritardo. Raffaella ha perso la pazienza. Dai dopo ti accompagno. No ti prego devo andar via. Cinque minuti Ma perché insisti se ti ho detto che non mi va Riccardo la guarda con durezza senza dire niente. 10

11 Adesso vado ciao ci vediamo. Raffaella si volta e va via, lasciando Riccardo immobile. Subito dopo sale sull auto e va via, passa davanti a lei e gira sulla statale, fatto un centinaio di metri si ferma e torna indietro. Si è fatto vedere da Raffaella che andava via, adesso da lontano la segue senza farsi vedere. Raffaella entra dentro l alimentari, dopo mezz ora esce con un piccolo pacchetto, Riccardo ha visto entrare delle donne dopo di lei ed uscire prima con delle vistose buste della spesa, lei solo un pacchettino tutto quel tempo, la segue ancora fino al portone dell assicurazione, Riccardo alza lo sguardo verso le finestre del palazzo, dalla sua prospettiva la m.d.p. si ferma sulla finestra dell assicurazione e vediamo Belli che sorride e presenta un uomo a Raffaella. Riccardo è nervoso aspetta un poco e va via. SCENA 18 CASA CAMERA INT. G. Riccardo è seduto sul letto e pensa in continuazione a Raffaella, la ragazza gli è entrata nel cuore, vuole proteggerla, vuole fare qualcosa per lei, non vuole lasciarla sola allo sbando. Riccardo si alza ed esce. SCENA 19 CASA PORTONE EST. G. Riccardo è fuori dal portone di casa di Raffaella, guarda i citofoni sta cercando il nome Eva, non lo trova, si apre il portone, Carmela la vicina di Raffaella sta uscendo. Carmela lo guarda e sorride. Mi scusi signora una cortesia conosce una ragazza che abita qui è castana, molto carina si chiama Eva? CARMELA No non mi pare Eva non l ho mai sentita non abita qui Mi scusi ma questa mattina l ho vista uscire con un bambino piccolo da questo portone. CARMELA Senta la mattina chi esce da qui con un bambino piccolo è solo Raffaella la mia piccola Raffaella con il figlio. 11

12 Riccardo rimane di pietra mentre la vecchina continua. CARMELA Mi dispiace la sua Eva non abita qui provi più avanti arrivederci giovanotto. Carmela si avvia lentamente sul marciapiede, mentre Riccardo non sa cosa fare, poi gli viene un idea, va dietro la vecchina e gli dice. Signora mi scusi lei è stata tanto gentile anchio vado da quella parte se vuole l accompagno con l auto. CARMELA Grazie si vede che lei è proprio un bravo ragazzo. Venga quella è la mia auto. Riccardo aiuta Carmela a salire in auto,carmela gli indica dove deve andare mentre Riccardo inizia a fargli domande su Raffaella. Carmela gli racconta tutto. Gli dice che Raffaella è rimasta incinta a 15 anni, senza genitori, lavora sempre, in una azienda, è una bravissima ragazza e mamma, abita da sola, e lei l aiuta ogni tanto tenendogli Danilo. L auto di Riccardo si ferma davanti a dei negozi, Carmela scende e lo saluta riingraziandolo, Riccardo ha il volto di pietra, adesso più che mai deve aiutarla. SCENA 20 CASA PORTONE EST. G. Riccardo è tornato sotto casa di Raffaella, la sta aspettando. La ragazza con il figlio in braccio sta arrivando, vede Riccardo, il suo sguardo s incattivisce, arriva davanti a lui. Anche questa volta passavi qui per caso? No aspettavo te Raffaella. Per cosa? hai saputo come mi chiamo e allora? 12

13 Ti devo parlare adesso!! Ora no devo portare mio nipote a casa. Vengo con te a casa tua. Sei pazzo!! c è mia sorella smettila e vattene. Smettila tu non hai nessuna sorella e Danilo è tuo figlio se non mi fai salire mi metto a gridare che fai la prostituta guarda che lo faccio lo giuro! Raffaella lo guarda con un odio immenso, si sente ricattata, si gira per le scale e gli dice. SCENA 21 CASA INT. G. Ok vieni. Raffaella apre la porta ed entra seguita da Riccardo, chiude la porta. Volevi parlarmi dimmi. Io voglio aiutarti devi uscire da questa situazione Raffaella lo guarda sempre con odio. E chi sei tu per decidere cosa devo fare io vuoi aiutarmi vuoi che esca da questa situazione che vuol dire non devo più prostituirmi? non Riccardo l interrompe. 13

14 Devi vivere una vita normale penso io a te e al bambino sei giovane non puoi fare questa vita che cosa insegni a tuo figlio Questa volta è Raffaella che interrompe Riccardo. Come ti permetti di criticarmi che cazzo ne sai tu chi cazzo ti credi di essere non scordarti che mi hai conosciuto perché frequenti le prostitute perciò non farmi la morale tu sei peggio di me No io non sono quello che tu pensi non sono mai andato a prostitute con te l ho capito subito che eri diversa Diversa da chi? buffone sapete solo dare giudizi che sapete dei problemi che uno ha che cazzo ne sai che problemi ho sei solo un prepotente adsso vattene Riccardo si sente perso, Raffaella è una belva. Adesso calmati dai dammi il bambino e vai bere un bicchiere d acqua. Riccardo sta per fare il gesto per prendere il bambino che Danilo si mette a piangere, la discussione dei due la svegliato. Vedi sei indigesto anche a lui come ti sei avvicinato si è messo a piangere. Smettila non è vero piange perché perché sei prepotente e ipocrita. Riccardo si sente un pesce fuori dall acqua, la persa, lo odia. 14

15 Io non sono ne prepotente e tantomeno ipocrita Gli viene un idea, l ultima possibilità. Facciamo una scommessa per una settimana tengo tuo figlio sto attento a lui qui a casa tua se lui continua a piangere ti do 5.000,00 euro scommetto 5.000,00 Riccardo nella sua mente sa che ha detto una cosa senza senso, ma spera che Raffaella accetti, pensa che ha bisogno di soldi, ed è pronto a dargliene anche di più. Una scommessa? con te? sai perché non la faccio? oltre che arrogante sei anche stupido adesso per cortesia esci di qui. Raffaella si gira ed entra nella sua camera, Riccardo va verso la porta l apre ed esce. SCENA 22 CASA CAMERA INT. N. Riccardo sdraiato sul letto pensa sempre a Raffaella, una minorenne con un figlio, senza genitori, anche se lo ha offeso, lui non si sente di avere ragione e decide che il giorno dopo va da lei per chiedergli scusa. SCENA 23 ALIMENTARI EST. INT.G. Il giorno dopo Riccardo arriva sotto casa di Raffaella, in auto ha un mazzo di fiori, vuole farsi perdonare. Con l auto passa davanti all asilo nido, non la vede, poi si dirige verso l alimentari, mentre si avvicina la vede entrare nel negozio, ferma l auto ed entra anche lui. Al banco c è il vecchio Lino, Raffaella non c è, Riccardo sente dei rumori provenire dal magazzino, entra velocemente dentro e vede Giovanni con i pantaloni abbassati vicino a Raffaella, la gelosia si impadronisce di lui e si scaglia contro Giovanni, prendendolo a calci e pugni, poi prende per la mano Raffaella e la porta fuori dal negozio, lei si sta finendo di abbottonare la camicetta, poi gli si mette davanti guardandolo con odio. Adesso sei contento? ho perso il cliente che mi dava da mangiare 15

16 Scusami ti prego scusami No non ti scuso non ti voglio più vedere sparisci tu sei pazzo non farti vedere mai più se ti vedo sotto casa mia chiamo la polizia e non mi frega niente se la gente viene a sapere che faccio la prostituta sei un pezzo di merda Riccardo senza dire niente, si gira e va via lasciando Raffaella con lo sguardo pieno d odio che lo guarda salire in auto e partire, p.p. di Raffaella che continua a guardare l auto che si allontana, dai suoi occhi è scomparso l odio, è affiorano due lacrime che lentamente scendono bagnandogli le guance. SCENA 24 CASA PORTONE EST. G. Sono passate due settimane, Riccardo dal quel giorno non l ha più vista, vicino alla piazzetta non c era più, e aveva deciso di passare sotto casa sua, con la consapevolezza che se l avrebbe vista non si sarebbe fermato, era la voglia solo di vederla. Arrivato quasi all altezza del portone vede la vecchina che camminava più lentamente del solito, fermò l auto e scese. Signora come sta? si ricorda di me? Carmela con il viso affranto guarda Riccardo. CARMELA No non mi ricordo chi siete? Tempo fa lo accompagnata con la macchina CARMELA No figliolo non mi ricordo ma avevi bisogno di qualcosa? Riccardo continuava a sorridere. 16

17 No niente solo una cosa Raffaella come sta? CARMELA La mia piccola è morta Riccardo si paralizza mentre Carmela continua. CARMELA la settimana scorsa era malata di cuore non me l aveva mai detto per non farmi preoccupare per questo poverina lavorava tantissimo sapeva che prima o poi Carmela inizia a piangere e saluta Riccardo andando via, la scena si chiude con un p.p. di Riccardo con gli occhi di ghiaccio. SCENA 25 CIMITERO EST.S. E quasi il tramonto, da lontano di spalle un uomo tiene in braccio un bambino, sono davanti ad un cancello,stanno uscendo da un cimitero, la m.d.p. si avvicina e scopre Riccardo con in braccio Danilo, poco distante da loro, dentro la sua auto parcheggiata Carmela li sta aspettando. Riccardo si ferma e guarda verso il cielo che si sta oscurando, ci sono alcune stelle, sorride mentre il bambino gli si stringe al collo, e dice. Vedi avevo ragione io Si guarda il bambino che si stringe a lui e continua, sempre guardando la stella. avrei vinto la scommessa FINE PUBBLICATA SUL SITO IN DATA 12 SETTEMBRE

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Destinazione 13. Buongiorno Maria!

Destinazione 13. Buongiorno Maria! Destinazione 13 Buongiorno Maria! Mmmm... Oh Mari! Ohi! Tutto bene? Ciao Leonardo! Come va la vita? Mio piccolo amico! Mio piccolo amico? No eh? No! No, no! Giochi con i pupazzetti, sei troppo gentile

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Ti voglio bene, mamma

Ti voglio bene, mamma F E S T A della... Ti voglio bene, mamma! Dettato Ti voglio bene mamma, quando mi sveglio e vedo il tuo viso che mi sorride. Ti voglio bene mamma, quando pranziamo insieme e poi mi aiuti a fare i compiti.

Dettagli

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore

tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore tutto tranne l amore giuseppe di costanzo ad est dell equatore 2013 ad est dell equatore vico orto, 2 80040 pollena trocchia (na) www.adestdellequatore.com info@adestdellequatore.com [uno] Milano. Un ufficio

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

BATTITI MATERNI LA SCENEGGIATURA DEFINITIVA. da un'idea di Daniele Portaluri. Sceneggiatura di Elio Moroni, Renato Francisci, Daniele Portaluri

BATTITI MATERNI LA SCENEGGIATURA DEFINITIVA. da un'idea di Daniele Portaluri. Sceneggiatura di Elio Moroni, Renato Francisci, Daniele Portaluri LA SCENEGGIATURA DEFINITIVA BATTITI MATERNI da un'idea di Daniele Portaluri Sceneggiatura di Elio Moroni, Renato Francisci, Daniele Portaluri SCENA 1 - CUCINA (molto ordinata) - INTERNO SERA Marco e Chiara

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia Operazione Oh no! Nonno Toni sentì un urlo di rabbia provenire dalla cameretta di Tino. Salì le scale di corsa, spalancò la porta e si imbatté in un bambino con gli occhi pieni di lacrime. Tino aveva in

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT N E W S O U T H W A L E S HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION 1998 ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT 2 ITEM 1 PAOLO PAOLO Ieri ho avuto una bella sorpresa; ho ricevuto una lettera da Paolo.

Dettagli

L amore è un granello di sabbia

L amore è un granello di sabbia L amore è un granello di sabbia Erika Zappoli L AMORE È UN GRANELLO DI SABBIA romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Erika Zappoli Tutti i diritti riservati A Serena e Samuel con la sola vostra

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

L arte del caffè. un caffè con gli amici per rilassarci e passare il tempo a chiacchierare e con il rituale del caffè il tempo (dilatarsi)

L arte del caffè. un caffè con gli amici per rilassarci e passare il tempo a chiacchierare e con il rituale del caffè il tempo (dilatarsi) Test di controllo (Unità 6-10) Hai fatto progressi? Controlla. Ogni esercizio ripete uno o più argomenti grammaticali, se raggiungi più della metà del totale: BRAVO! In caso contrario ripeti l'argomento

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Destinazione 11. Ciao Maria!

Destinazione 11. Ciao Maria! Destinazione 11 Ciao Maria! Ciao Luca! Guarda oggi ho un regalino per te eh. No, ma veramente? No, non dovevi, ma oggi non è Natale, non è il mio compleanno, non è San Valentino, perché? Ma dai non c è

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

L OCCHIO RIVELATORE. Scritto e diretto da MARCO CASSINI. Con EUGENIA ROFI MATTIA BELLA PIERGIUSEPPE DI TANNO VALENTINA COZZI JULIA ESPOSITO

L OCCHIO RIVELATORE. Scritto e diretto da MARCO CASSINI. Con EUGENIA ROFI MATTIA BELLA PIERGIUSEPPE DI TANNO VALENTINA COZZI JULIA ESPOSITO L OCCHIO RIVELATORE Scritto e diretto da MARCO CASSINI Con EUGENIA ROFI MATTIA BELLA PIERGIUSEPPE DI TANNO VALENTINA COZZI JULIA ESPOSITO Assistente alla regia MATTIA BELLA Cast SPAZIO TRE TEATRO Hanno

Dettagli

Gellindo Ghiandedoro e il triste compleanno di Bellondina

Gellindo Ghiandedoro e il triste compleanno di Bellondina Gellindo Ghiandedoro e il triste compleanno di Bellondina I RACCONTI DEL BOSCO DELLE VENTI QUERCE - FIABA DI MAURO NERI - ILLUSTRAZIONI DI FULBER Quando al mattino Gellindo si sveglia al suono della prima

Dettagli

Questionario COMPASS*

Questionario COMPASS* Questionario COMPS* Istruzioni Il presente questionario viene utilizzato per addestrarsi a discriminare fra le varie modalità di reazione a situazioni sociali specifiche in casa e fuori. Consta di 30 casi

Dettagli

Io sono libero - scena 1.1 Geronimo

Io sono libero - scena 1.1 Geronimo Io sono libero - scena 1.1 Geronimo Sdraiato sul lettino, inizia a fremere, non apre bocca da almeno cinque minuti. Se fosse seduto, il suo piede ballerebbe. In testa continua a sentire, inarrestabile,

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

Lei e Lui. preparare la colazione. piangere disperatamente. pettinare i bambini. arrabbiarsi. dare l acqua alle piante. scrivere la lista della spesa

Lei e Lui. preparare la colazione. piangere disperatamente. pettinare i bambini. arrabbiarsi. dare l acqua alle piante. scrivere la lista della spesa 5 Lei e Lui 1 Chi fa cosa? Lavora con un compagno. Insieme guardate questa famiglia: lei, lui, un bambino e una bambina. È mattina, tutti si sono appena svegliati e si preparano per uscire. Secondo voi

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Copyright 2010 Tiziana Cazziero

Copyright 2010 Tiziana Cazziero Voltare Pagina Copyright 2010 Tiziana Cazziero Tiziana Cazziero VOLTARE PAGINA Romanzo Al mio compagno, la persona che mi sopporta nei miei momenti bui. PRIMA PARTE Buongiorno mamma. Buongiorno a te

Dettagli

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais)

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) Quando la notte scende giu devo mi fidare Mi fidare su sta luce se ci sei E se ci sei tu in

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

ANYWAY - IN NESSUN MODO

ANYWAY - IN NESSUN MODO ANYWAY - IN NESSUN MODO Non voglio sapere che devo morire Non avrò bisogno di sapere che devo provare Non imparerò mai come muovermi a tempo Non riesco a sentirlo in nessun modo Non terrò gli occhi aperti

Dettagli

Perché non ho provato

Perché non ho provato Elena Colella Perché non ho provato Sin dai primi giorni, l arrivo di Esther mise sottosopra l intero quartiere. Esther, 30 anni circa. Jeans aderenti e stivali neri in pelle. Maglie scure aderenti. Carnagione

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE

TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE Ciao Mario come stai? Abbastanza bene, grazie. Ti presento il mio amico John. Da dove viene John? John è Canadese ed è in Italia

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI Maggio-Giugno Le campane nel campanile suonano a festa. E risorto Gesù E Pasqua senti come suonano allegre! ascoltiamole Queste suonano forte! Maestra perchè

Dettagli

Aiutato da due suoi amici della stessa età, Junior e Christian, Benjamin si procurò degli occhiali a raggi x in grado di vedere dentro le case e

Aiutato da due suoi amici della stessa età, Junior e Christian, Benjamin si procurò degli occhiali a raggi x in grado di vedere dentro le case e Natale a Sonabilandia Era la mattina di Natale e a Sonabilandia, un paesino dove tutti sono sempre felici, non c'era buon umore e in giro non si vedeva neanche un sorriso; questo perché in tutte le case

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione "Il Primo Ebook In Italia Che Ti Svela Gratuitamente Tutti Gli Errori Che Commetti Durante La Seduzione" Istruzioni passo per passo... Parte 1 Dal 1 al 10 1 I 47

Dettagli

INTRODUZIONE. La ragazza

INTRODUZIONE. La ragazza 5 INTRODUZIONE La ragazza Il braccio era vicino al telefono. Forse la ragazza aveva cercato di chiamare qualcuno, ma poi non aveva avuto il tempo di farlo. I lunghi capelli neri scendevano sul viso e coprivano

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

una mutevole verità 5 U tuzz ebbe un lieve sussulto. Poi si voltò e si strinse nelle spalle in un impercettibile gesto di rassegnazione.

una mutevole verità 5 U tuzz ebbe un lieve sussulto. Poi si voltò e si strinse nelle spalle in un impercettibile gesto di rassegnazione. Prologo Cardinale Lorenzo detto u tuzz cioè «la testata» era un rapinatore, specializzato in banche e uffici postali. Lui e i suoi complici avevano una tecnica semplice e molto efficace: rubavano un auto

Dettagli

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE Urlo d amore Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE racconti brevi www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Maria Antonietta Bafile Tutti i diritti riservati A tutti gli innamorati... A tutti gli amori assurdi

Dettagli

Indice. Pasta per due... pag. 5. Scheda culturale - Le carte... pag. 42. Esercizi... pag. 45. Soluzioni degli esercizi... pag. 63

Indice. Pasta per due... pag. 5. Scheda culturale - Le carte... pag. 42. Esercizi... pag. 45. Soluzioni degli esercizi... pag. 63 Indice Pasta per due... pag. 5 Scheda culturale - Le carte... pag. 42 Esercizi... pag. 45 Soluzioni degli esercizi... pag. 63 Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma.

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

L imperativo e i pronomi

L imperativo e i pronomi L imperativo e i pronomi 1. L IMPERATIVO DIRETTO ( TU, NOI, VOI) (TU) Prendi il caffè! > PRENDILO! (NOI) Prendiamo il caffè! > PRENDIAMOLO! (VOI) Prendete il caffè! > PRENDETELO! Con l imperativo diretto

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Conversazione semi-libera

Conversazione semi-libera Titolo del file: ML05_080212.doc Pseudonimo: DAVID Partecipanti: ML05 DAVID, ML Laurence Data di registrazione: Attività svolte: conversazioni semi-libera; storia per immagini sul pesce; storia per immagini

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

IL REGALO di Velise Bonfante

IL REGALO di Velise Bonfante IL REGALO di Velise Bonfante Scena: l interno di due abitazioni, tavolino, sedie. Necessaria una bella scatola con dentro un libro. Personaggi: FAMIGLIA BIANCHI CORTILE FAMIGLIA ROSSI Armando - amico di

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

"UN NATALE MAGICO" Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis

UN NATALE MAGICO Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis "UN NATALE MAGICO" Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis *** Attenzione è possibile acquistare il cd musicale ( 20 ) con le canzoni con voce e le basi musicali direttamente dall autore scrivi

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE TRASCRIZIONI INTERCETTAZIONI TELEF. Nr. 16 Data. 05.11.2007 Ora 18.34 Intercettazioni telefoniche

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto - Prova n.1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento.

Dettagli

RAGAZZO Tutto quello che sto per scrivere è la vera storia di come abbiamo imparato che il freddo modifica la traiettoria dei pesci.

RAGAZZO Tutto quello che sto per scrivere è la vera storia di come abbiamo imparato che il freddo modifica la traiettoria dei pesci. INT. GIORNO La mdp riprende, di spalle un ragazzo che sta scrivendo ad un computer. Mentre sul monitor vediamo apparire le parole, il ragazzo dice quello che scrive. RAGAZZO Tutto quello che sto per scrivere

Dettagli

Nella mente di un militante dell A.L.F.

Nella mente di un militante dell A.L.F. Nella mente di un militante dell A.L.F. Questo non è un racconto Questa non è una favola Questo non è una supposizione Questo... è un A.L.F. Che ora è?... le 5.. wow ho dormito 2 ore appena. ma come posso

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

WWW.COPIONI.CORRIERESPETTACOLO.IT

WWW.COPIONI.CORRIERESPETTACOLO.IT Aldo, Giovanni e Giacomo Sketch del controllore (da 'Tel chi el telun) Aldo: Non c è bisogno che tira perché non è che scappo. Giovanni: Intanto ha allungato il passo. Aldo: Ho allungato il passo perché

Dettagli

IN COMUNE UNITÁ 8. (allo sportello)

IN COMUNE UNITÁ 8. (allo sportello) IN COMUNE Sanit: Bogosò: Sanit: Bogosò: Sanit: Bogosò: Sanit: Ciao, Bogosò, come stai? Io sto bene e tu? Questi sono i miei bambini: Fortunato e Faduma. La mia bambina, invece, è a casa. Che cosa fai in

Dettagli

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Il piccolo Arco Baleno viveva tutto solo sopra una nuvola. La sua nuvoletta aveva tutte le comodità: un letto con una grande coperta colorata, tantissimi

Dettagli

Sipario chiuso BUIO. LUCE sul proscenio. Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. Anastasia esce dal sipario

Sipario chiuso BUIO. LUCE sul proscenio. Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. Anastasia esce dal sipario Sipario chiuso BUIO GENOVEFFA (voce fuori campo): E ANDATEVENE TUTTI A FANKULO! LUCE sul proscenio Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. GENOVEFFA: Branco di deficienti incapaci Anastasia

Dettagli

Test d Italiano T-1 Italian Introductory test T-1

Test d Italiano T-1 Italian Introductory test T-1 Inserisci il tuo nome- Your Name: E-Mail: Data : Puoi dare questa pagina al tuo insegnante per la valutazione del livello raggiunto Select correct answer and give these pages to your teacher. Adesso scegli

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

I SOPRALLUOGHI. FLORINDI Giovanni, FLORINDI Giuseppe

I SOPRALLUOGHI. FLORINDI Giovanni, FLORINDI Giuseppe I SOPRALLUOGHI FLORINDI Giovanni, FLORINDI Giuseppe GIOVANNI: Non vogliono uscire... si sono messi a mangiare, a fare e dire, lei era ben vestita, ho detto ma!.--// GIUSEPPE: ne ho visto macchine entrare.--//

Dettagli

Neretta e Bertola suonarono

Neretta e Bertola suonarono Neretta e Bertola suonarono il campanello di via dei Mirtilli n 15, alle ore 17. Era il primo venerdì del mese e loro erano puntualissime, come sempre. Aprì loro una vecchina piccola, piccola che con un

Dettagli

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale Discorso indiretto - o n 1 Trasformare il discorso diretto in indiretto 1. "Che cosa fai?". Mi chiese che cosa. 2. "Sono venuto a saperlo per caso". Disse a saperlo per caso. 3. "Per favore, telefoni a

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

TEST I (Unità 1, 2 e 3)

TEST I (Unità 1, 2 e 3) TEST I (Unità 1, 2 e 3) 1) Indica la frase che non ha lo stesso significato delle altre. (1) a) Compro una macchina per l espresso, perché voglio il caffè come quello del bar. b) Compro una macchina per

Dettagli

In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città.

In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città. IN GIRO PER LA CITTÀ In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città. Allora, ragazzi, ci incontriamo oggi pomeriggio alle 3.00 in

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Si precisa che i testi con accordi sono da intendersi esclusivamente a uso di studio, di ricerca e di divulgazione delle opere di Francesco De

Si precisa che i testi con accordi sono da intendersi esclusivamente a uso di studio, di ricerca e di divulgazione delle opere di Francesco De Alice non lo sa (1973) www.iltitanic.com - pag. 1 ,4,,4, Alice guarda i gatti e i gatti guardano nel sole ALICE RE RE4 RE mentre il mondo sta girando senza fretta. Irene al quarto piano è lì tranquilla,

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

(da La miniera, Fazi, 1997)

(da La miniera, Fazi, 1997) Che bello che questo tempo è come tutti gli altri tempi, che io scrivo poesie come sempre sono state scritte, che questa gatta davanti a me si sta lavando e scorre il suo tempo, nonostante sia sola, quasi

Dettagli