Pagamenti telematici spese di giustizia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pagamenti telematici spese di giustizia"

Transcript

1 Pagamenti telematici spese di giustizia Riferimenti Oggetto: Modello Documento: CBI.doc Nome File: PagamentiTelematiciGiustiziaLineeGuidaCBIv05.doc : Pagine 14 Ultimo aggiornamento: 14/06/ creazione: 15/03/2010 Autore: Segreteria Tecnica CBI Revisore: Liliana Fratini Passi Il contenuto del presente documento costituisce materiale riservato. Ogni violazione sarà punita ai sensi di legge.

2 2/14 Revisioni Ver. Presentato a In vigore dal Aggiornamenti 15/03/ Prima stesura 12/04/ Revisione interna alla Segreteria Tecnica CBI 23/04/ Revisione a seguito di incontro in Digit PA del 22/04/ /05/ Revisione a seguito di incontro con Gruppo di Lavoro CBI Business del 18/05/ /05/2010 Aggiunto par. 1.4 in Appendice A sulla comunicazione applicativa

3 3/14 Riservatezza e divulgazione Il Consorzio Customer to Business Interaction di seguito definito Consorzio CBI in qualità di Titolare dei Marchi CBI fornisce queste informazioni prevedendo che siano mantenuti i livelli di correttezza e, se indicati, di riservatezza sui relativi contenuti. Il documento potrà pertanto essere fotocopiato o riprodotto in tutto o in parte ed i contenuti potranno essere divulgati a terzi, anche consulenti, purché siano rispettati i diritti del titolare del Marchio CBI.

4 4/14 Indice dei Contenuti 1 Introduzione Obiettivi del documento Definizioni generali Ambito di applicazione Utenti del Servizio CBI Spazio competitivo Spazio cooperativo (standard CBI) Flussi procedurali Messaggistica Appendice A: Funzioni di FESP offerte dal Nodo CBI Protocollo di collegamento Tipologia Connettività Volumi Comunicazione applicativa Funzioni FESP standard Trasferimento file in formato CBI Funzioni FESP avanzate Conversione formati Gestione CRS per riconciliazione esiti Apposizione firma digitale sulle ricevute telematiche... 14

5 5/14 1 Introduzione Nell ambito dei lavori condotti in materia di Processo Civile Telematico, il Ministero di Giustizia (MG) Direzione Generale Sistemi Informativi Automatizzati D.G.S.I.A. ha richiesto al sistema bancario di implementare i servizi telematici di pagamento delle spese di giustizia connesse ai processi civili. A tal fine con la collaborazione di Digit PA, il Ministero ha redatto un documento di requisiti tecnici che dettagliano tali servizi (si veda allegato A Pagamenti telematici della giustizia ). In particolar modo la realizzazione del progetto consentirà ad un utente esterno al dominio giustizia (tipicamente un avvocato) di effettuare bonifici in modalità telematica collegandosi ad un portale web fornito da un soggetto collegato al dominio giustizia (Punto di Accesso). 2 Obiettivi del documento Nel presente documento si riportano alcune linee guida per il collegamento tra i Punti di Accesso ed i Soggetti Proponenti il Servizio di Corporate Banking Interbancario (Banche Proponenti CBI o Nodo CBI). Si consideri a tal fine il documento Allegato A per la sola parte relativa ai pagamenti telematici effettuati mediante i Punti di Accesso. 3 Definizioni generali Nel presente paragrafo sono fornite alcune definizioni riguardanti il processo di pagamento delle spese di giustizia attraverso il Servizio di Corporate Banking Interbancario. I termini di seguito definiti saranno frequentemente utilizzati nel prosieguo del documento. Utente: è il soggetto riconosciuto ed autenticato dal Punto di Accesso che, nell ambito dei servizi offerti da quest ultimo, dispone bonifici a valere sui propri c/c attestati su PSP connessi alla Rete CBI, come definita nelle norme generali di Servizio CBI. Punto di accesso (PdA): soggetto autorizzato dal Ministero che fornisce la connessione ai servizi erogati nell ambito del Processo Civile Telematico; effettua l autenticazione degli utenti ed è collegato in VPN con il Front-End SP, instaurando pertanto un rapporto diretto tra l utente esterno e il sistema dei pagamenti. Front-End con il Sistema dei Pagamenti (FESP): funzioni di interfaccia con la Rete CBI. Comprende il collegamento alla Rete CBI, la trasmissione dei flussi telematici in formato CBI e l eventuale elaborazione degli stessi (ad es. conversione formati). Le funzioni FESP possono essere svolte dal PdA o dal Soggetto Proponente CBI che lo serve. Soggetto Proponente CBI: Banca Proponente CBI o Nodo CBI. Banca Proponente CBI: è uno dei soggetti definiti nella normativa CBI. Abilita il PdA all invio verso i PSP attestati sulla rete CBI di disposizioni di pagamento in formato standard CBI e alla conseguente ricezione dei flussi di esito prodotti da quest ultimi. Può offrire inoltre ulteriori servizi aggiuntivi quali ad es. la conversione dei formati standard e l apposizione della firma digitale. Nodo CBI: è il Consorzio CBI, inteso come soggetto super-partes partecipato dalla maggioranza degli Istituti Bancari italiani. Abilita il PdA all invio verso i PSP attestati sulla rete CBI di disposizioni di pagamento in formato standard CBI e alla conseguente ricezione dei flussi di esito prodotti da quest ultimi. Può offrire inoltre ulteriori servizi aggiuntivi quali ad es. la conversione dei formati standard e l apposizione della firma digitale.

6 6/14 Prestatore dei servizi di Pagamento (Psp) o Banca Passiva CBI: istituto consorziato CBI che riceve da un PdA le istruzioni di bonifico a valere sui c/c dei propri clienti. Coincide con la Banca Passiva CBI come definita nelle norme generali di Servizio CBI. Sistema dei Pagamenti (SP): sistema interbancario di clearing and settlement dei bonifici. Tesoreria centrale: c/c di tesoreria del Ministero di Giustizia presso Banca d Italia. 4 Ambito di applicazione Nella figura di seguito si riporta il modello architetturale di collegamento tra gli attori identificati nel precedente paragrafo. Dominio d ella Giustizia Flussi di pagamento ed esito Flussi documentali/pct Avvocato (Utente) Punto di Accesso esterno (PdA) Banca Proponente/ Nodo CBI Rete CBI Banca Passiva (PSP) Sistema dei pagamenti (SP) Ambito competitiv o (standard Ministero) Ambito cooperativ o (standard CBI) Tesoreria centrale Figura 1 Pagamenti telematici delle spese di giustizia: modello architetturale CBI 4.1 UTENTI DEL SERVIZIO CBI Per la realizzazione del progetto si prevede l utilizzo della funzione CBI Disposizioni di pagamento XML SEPA compliant ed esito verso l ordinante, le cui specifiche tecniche sono disponibili al sito web Si precisa che il Servizio CBI di Soggetto Proponente avrà come unico cliente CBI il PdA, quale mittente logico dei messaggi scambiati. L avvocato, utente del PdA, figurerà invece come solo soggetto debitore delle disposizioni di bonifico e pertanto non necessariamente censito sul Directory CBI. 4.2 SPAZIO COMPETITIVO Nella tratta di comunicazione Punto di Accesso Soggetto Proponente:

7 7/14 la messaggistica è definita secondo lo standard XML pubblicato dal Ministero della Giustizia e riportato nell Allegato A. Il PdA deve procedere alla conversione di tali formati nello standard CBI prima di far proseguire i flussi verso la rete CBI. Competitivamente il Soggetto Proponente può fornire tale servizio. nel caso di Servizio offerto da Banca Proponente le modalità di collegamento sono definite competitivamente mediante accordi tra il PdA e la stessa, mentre nell ipotesi Nodo CBI di rimanda all Appendice A. 4.3 SPAZIO COOPERATIVO (STANDARD CBI) Nella tratta di comunicazione Banca Proponente Banca Passiva: la messaggistica è definita secondo lo standard CBI della citata funzione Disposizioni di pagamento XML SEPA compliant ed esito verso l ordinante. le modalità di collegamento sono definite dal Consorzio CBI. 5 Flussi procedurali Nel presente paragrafo si fornisce la descrizione dei flussi scambiati tra gli attori per l esecuzione ed attestazione dei pagamenti telematici delle seguenti spese di giustizia: 1. Contributo per il rilascio di copie degli atti; 2. Contributo unificato e marca da bollo per diritti di cancelleria per l iscrizione a ruolo di una causa. Per ogni processo sarà data evidenza delle attività in carico alla Banca Proponente CBI. 1) Contributo per il rilascio di copie degli atti Avvocato PdA portale MG Sistema consultazione (BE) Front -End SP Prestatore SP autenticazione invio RPT.xml scelta porta pagamento invio RPT.xml scelta tipo pagamento reindirizza Elabora RPT richiesta transazione credenziali/estremi modalità esamina ricevuta RT.xml RT.xml /esito richiesta copie RT.xml Ambito competitivo (standard Ministero) Ambito cooperativo (standard CBI) Figura 2 Rilascio di copie semplici

8 8/14 1) L avvocato accede al punto di accesso con autenticazione forte. Il PdA si fa carico dell autenticazione dell utente e certifica la sua identità secondo regole che garantiscono la non ripudiabilità delle disposizioni di pagamento che verranno generate sul PdA. 2) L avvocato accede in consultazione al procedimento dove è autorizzato e individua gli atti (o le singole pagine) di cui richiede copia: al termine dell operazione il sistema di consultazione calcola l importo da corrispondere e lo restituisce all avvocato. Tali attività non rientrano nei Servizi di Soggetto Proponente CBI. 3) L avvocato tramite PdA attiva il processo di interazione con i sistemi di pagamento: a. il PdA genera un identificativo univoco della richiesta di pagamento (CRS); b. il PdA inserisce lo stesso nella Richiesta di Pagamento Telematica inviandola alla Banca Proponente per l inoltro verso la Banca Passiva di competenza; La creazione dell identificativo univoco e della richiesta di pagamento non rientrano nei Servizi di Soggetto Proponente CBI, tuttavia quest ultimo può decidere competitivamente di offrirli come servizi aggiuntivi. 4) il Front-End-SP elabora il file XML e, sulla base delle scelte dell utente, e dei dati della RPT, procede a invocare il sistema del fornitore di servizio prescelto. Al termine dell operazione di pagamento il Psp ovvero il FESP restituiscono la Ricevuta Telematica (RT) firmata digitalmente e contenente l identificativounivocopagamento; tale ricevuta funge da liberatoria per l avvocato e costituisce certezza dell incasso per il Ministero. Il Soggetto Proponente può offrire come servizio aggiuntivo la conversione dei formati oppure lasciare che sia il Punto di Accesso ad elaborare i flussi in formato CBI standard. Una volta creato il flusso dispositivo del bonifico CBI il Soggetto Proponente lo invia, per il tramite del circuito CBI, alla Banca Passiva sulla quale è attestato il c/c dell avvocato debitore. La Banca Passiva, ricevuta la disposizione procede ad addebitare il conto dell avvocato, restituendo l esito all ordinante (PdA). E possibile che la Banca richieda conferma all avvocato (tale conferma può avvenire in modalità una tantum mediante delega firmata presso la banca che autorizza tutte le future disposizioni iniziate dal PdA). E altresì allo studio un apposita convenzione di sistema che certifichi tale processo. 5) il sistema di consultazione, se l esito del pagamento è positivo, trasmette direttamente la Ricevuta Telematica (RT) al sistema di gestione dei registri che effettua i controlli (verifica e annullamento della CRS) che rilascia la copia richiesta (direttamente o via PEC). Il Soggetto Proponente, ricevuto l esito di addebito dalla Banca Passiva, provvede a metterlo a disposizione del PdA. Competitivamente la Banca Proponente potrà offrire come servizio aggiuntivo l apposizione della firma digitale su detto flusso, al fine di garantirne l inalterabilità.

9 9/14 2) Contributo per l iscrizione a ruolo Avvocato Sw di studio/redattore PdA portale MG Front -End SP Prestatore SP pagamento on - line ( ) RP xml.autenticazione scelta porta pagamento invio RPT.xml invio RPT. xml scelta tipo pagamento reindirizza elabora RPT richiesta transazione credenziali/estremi modalità RT.xml RT.xml/esito richiesta RT.xml / eccez esamina ricevuta crea Busta Ambito competitivo (standard Ministero) Ambito cooperativo (standard CBI) Figura 3 Iscrizione a ruolo 1) l avvocato predispone l atto introduttivo con il suo redattore o software di studio. Tali attività non rientrano nei Servizi di Soggetto Proponente CBI. 2) l avvocato accede al punto di accesso con autenticazione forte. Il PdA si fa carico dell autenticazione dell utente e certifica la sua identità secondo regole che garantiscono la non ripudiabilità delle disposizioni di pagamento che verranno generate sul PdA. 3) tramite PdA l avvocato attiva il processo di interazione con i sistemi di pagamento descritto in precedenza: a. il PdA genera un identificativo univoco della richiesta di pagamento (CRS); b. il PdA inserisce lo stesso nella Richiesta di Pagamento Telematica inviandola alla Banca Proponente per l inoltro verso la Banca Passiva di competenza; La creazione dell identificativo univoco e della richiesta di pagamento non rientrano nei Servizi di Soggetto Proponente CBI, tuttavia quest ultima può decidere competitivamente di offrirli come servizi aggiuntivi. 4) il Front.End SP elabora il file XML e, sulla base delle scelte dell utente, e dei dati della RPT, procede a invocare il sistema del fornitore di servizio prescelto (Psp). Al termine dell operazione di pagamento il Psp ovvero il FESP restituiscono la Ricevuta Telematica (RT) firmata digitalmente e contenente l identificativounivocopagamento; tale ricevuta funge da liberatoria per l avvocato e costituisce certezza dell incasso per il Ministero Il Soggetto Proponente può offrire come servizio aggiuntivo la conversione dei formati oppure lasciare che sia il Punto di Accesso ad elaborare i flussi in formato CBI standard. Una volta creato il flusso dispositivo

10 10/14 del bonifico CBI il Soggetto Proponente lo invia, per il tramite del circuito CBI, alla Banca Passiva sulla quale è attestato il c/c dell avvocato debitore. La Banca Passiva, ricevuta la disposizione procede ad addebitare il conto dell avvocato, restituendo l esito all ordinante (PdA). E possibile che la Banca richieda conferma all avvocato (tale conferma può avvenire in modalità una tantum mediante delega firmata presso la banca che autorizza tutte le future disposizioni iniziate dal PdA). E altresì allo studio un apposita convenzione di sistemi che certifichi tale processo. 5) se l esito del pagamento è positivo, l avvocato inserisce la Ricevuta Telematica (RT) all interno della busta e la spedisce via PEC, secondo le modalità stabilite; Tali attività non rientrano nei Servizi di Soggetto Proponente CBI. 6) il sistema lato cancelleria effettua i controlli automatici (verifica e annullamento del CRS) e mostra i risultati al cancelliere, che effettua il controllo sull importo e procede all iscrizione a ruolo. Tali attività non rientrano nei Servizi di Soggetto Proponente CBI. 6 Messaggistica Nel presente paragrafo si forniscono alcuni approfondimenti circa la messaggistica utilizzata nella tratta Punto di Accesso Banca Proponente/Nodo CBI (ambito competitivo definito dal ministero ed estraneo all operatività CBI). Messaggio RPT Richiesta di Pagamento Telematico Lo schema xsd definito dal Ministero di Giustizia risulta in linea con i requisiti del messaggio di payment initiation pain001 registrato presso ISO 20022, altresì utilizzato per il bonifico europeo SEPA Credit Transfer. Lo standard Disposizioni di pagamento XML SEPA compliant definito dal CBI, basandosi anch esso sul messaggio pain ISO presenta le medesime informazioni. Messaggio RT Ricevuta Telematica Lo schema xsd definito dal Ministero di Giustizia risulta in linea con i requisiti del messaggio di status report pain002 registrato presso ISO 20022, altresì utilizzato in risposta alle richieste di bonifico europeo SEPA Credit Transfer. Lo standard Esito XML verso l ordinante definito dal CBI, basandosi anch esso sul messaggio pain ISO presenta le medesime informazioni.

11 Appendice A: Funzioni di FESP offerte dal Nodo CBI Nella presente sezione si fornisce l elenco delle funzioni di Front End che il Nodo CBI può offrire al Punto di Accesso, ad integrazione del processo descritto nei paragrafi precedenti. 1 Protocollo di collegamento La seguente tabella riassume le ipotesi per il Servizio di scambio di flussi, selezionate con il concorso del provider tecnico del Consorzio CBI: Tipologia Connettività VOLUMI FTP / SFTP / FTPS (A) Internet < 100 MB SPAZIO (B) Vpn / Cdn Nessun limite CONNECT DIRECT (C) Vpn / Cdn Nessun limite ALTRO TIPOLOGIA Lo scambio di flussi viene suddiviso su tre ipotesi: La prima ipotesi raggruppa le tecnologie di puro File Transfer (FTP), eventualmente corredate da meccanismi di sicurezza (SFTP o FTPS). La seconda ipotesi prevede il prodotto Spazio di Primeur La terza ipotesi il prodotto Connect Direct di Sterling 1.2 CONNETTIVITÀ I protocolli del primo gruppo avvengono normalmente su rete pubblica (Internet) o su Intranet. L affidabilità del collegamento è quindi legato al contratto che il cliente ha con il Provider e dal fatto che il Server sia localizzato in un sito che garantisca il backup della connettività (Autonomus System). Gli altri due prodotti sono in genere utilizzati su rete pubblica ma con una VPN o, in alternativa, su una MPLS (rete dedicata basata comunque su una rete pubblica di un provider) o una CDN (collegamento punto-punto dedicato). 1.3 VOLUMI Il mezzo di trasporto e la povertà di strumenti di gestione suggeriscono di non eccedere i 100 Mega giornalieri per il trasferimento via FTP o simili. I prodotti seguenti sono invece di carattere Enterprise e non pongono limiti ai volumi da gestire se non legati ai tempi di trasferimento che sono condizionati dalla potenza dei server o la banda su cui avviene la trasmissione. 1 Ulteriori modalità di collegamento personalizzate per lo specifico PdA. Il contenuto del presente documento costituisce materiale riservato. Ogni violazione sarà punita ai sensi di legge.

12 12/ COMUNICAZIONE APPLICATIVA Di seguito si riporta sinteticamente un ipotesi per la comunicazione applicativa tra il Nodo CBI e il PdA, nell ambito della quale: i flussi xml vengono composti secondo gli standard già descritti nei documenti sul PCT (ovviamente a seconda dell attestazione del FESP cambia lo standard con cui vengono trasmessi); gli invii di flussi avvengono attraverso cut-off frequenti (ad esempio ogni 10 minuti) in tutti i giorni lavorativi; per ciascun invio, i file xml relativi ai bonifici/esiti vengono aggregati attraverso un envelope in un unico file xml; per ciascun file trasmesso il ricevente restituisce al mittente un File di ack/nack (attualmente in formato testo a lunghezza fissa ma adottare una soluzione con file xml avrebbe impatti minimi); per garantire la riservatezza dei dati contenuti nei flussi scambiati e la loro integrità, tali flussi devono essere conformi allo standard PKCS#7 v 1.5, nelle modalità signed ed enveloped, ovvero altre modalità richieste dalla Pubblica Amministrazione. Si rileva inoltre che nell ipotesi di utilizzo di una soluzione avanzata per la connessione ad esempio Spazio le specifiche di sicurezza possono essere delegate al canale. 2 Funzioni FESP standard Nel presente paragrafo si riporta la soluzione standard offerta dal Nodo CBI, nella quale le funzionalità di FESP possono essere integrate totalmente nel PdA. In questa ipotesi il Nodo CBI pertanto gestirà il solo collegamento con il PdA ed il trasferimento dei flussi di bonifico/esito nel formato CBI standard da/verso le Banche Passive attestate su Rete CBI. 2.1 TRASFERIMENTO FILE IN FORMATO CBI La funzione di trasferimento file si sostanzia nella veicolazione dei flussi dispositivi di bonifico dal Punto di Accesso verso la Banca destinataria (Passiva CBI) per il tramite della Rete CBI. Detti flussi dovranno essere compilati secondo i formati previsti dagli standard tecnici della funzione CBI Disposizioni di pagamento XML SEPA alla data in vigore. Il Nodo CBI restituirà, per ogni disposizione ricevuta, le risposte applicative previste nel workflow di tale funzione. 3 Funzioni FESP avanzate Nel presente paragrafo si riporta la soluzione avanzata offerta dal Nodo CBI, nella quale le funzionalità di FESP possono essere integrate in tutto o in parte nel Nodo CBI. In tale ipotesi il Nodo CBI, oltre alle funzioni standard sopra descritte, mette a disposizione del PdA ulteriori funzionalità di front end, come illustrato sinteticamente nella figura sottostante.

13 13/14 Processo Civile Telematico Funzioni di FESP avanzate offerte dal Nodo CBI Out of scope Flussi dispositivi Flussi di risposta/esito Avvocato Punto di Accesso esterno (PdA) Nodo CBI Rete CBI Banca Passiva CBI Banca d Italia Il Nodo CBI, oltre alla veicolazione dei flussi in formato CBI da/verso la Rete CBI può offrire anche le seguenti funzioni avanzate: RPT.xml 1. Conversione formati; Ack/nack RT.xml Ack/nack Disp. SEPA CBI Esito SEPA CBI Versamento In tesoreria 2. Gestione CRS per riconciliazione esiti; 3. Apposizione firma digitale su Ricevute Telematiche Figura 4 Funzionalità FESP avanzate 3.1 CONVERSIONE FORMATI Il Punto di Accesso può delegare al Nodo CBI la funzione di conversione dei formati operando una delle seguenti traduzioni o entrambe: 1. Da un messaggio di Richiesta di Pagamento Telematica XML (RPT come definita dal documento tecnico Pagamenti spese di giustizia alla data in vigore) ad una disposizione di bonifico CBI (come definita nel manuale tecnico Disposizioni di pagamento SEPA XML CBI alla data in vigore); 2. Da un Esito verso l Ordinante (come definito nel manuale tecnico Disposizioni di pagamento SEPA XML CBI alla data in vigore) a Ricevuta Telematica XML (RT come definita dal documento tecnico Pagamenti spese di giustizia alla data in vigore). Nel secondo caso il Nodo CBI potrebbe dover integrare il messaggio tradotto con le informazioni non riportate dalla banca esecutrice (ad es. Nome dell Istituto attestante) alla data disponibili. 3.2 GESTIONE CRS PER RICONCILIAZIONE ESITI Qualora richiesto, il Nodo CBI potrà essere delegato dal PdA a gestire la riconciliazione degli esiti ricevuti dalle banche esecutrici mediante gli Identificativi Univoci dei Versamenti riportati nelle richieste telematiche originali, effettuando controlli di coerenza tra la RPT originaria e la RT (ad es. in caso di pagamento del contributo unificato unitamente alla marca da bollo, il Nodo CBI potrebbe generare la RT solo se entrambi i versamenti hanno avuto esito positivo).

14 14/ APPOSIZIONE FIRMA DIGITALE SULLE RICEVUTE TELEMATICHE Qualora richiesto, il Nodo CBI potrà essere delegato dal PdA ad apporre la firma digitale sulla Ricevuta Telematica XML, al fine di garantirne l inalterabilità nella messa a disposizione dell avvocato, impedendone successive modificazioni. FINE DOCUMENTO

PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA

PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA SISTEMI INFORMATIVI AUTOMATIZZATI PER LA GIUSTIZIA CIVILE E PROCESSO TELEMATICO PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA SPECIFICHE VERSIONE 5.0 STATO:VERIFICATO [Pagina Vuota] PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA

Dettagli

PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA

PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA SISTEMI INFORMATIVI AUTOMATIZZATI PER LA GIUSTIZIA CIVILE E PROCESSO TELEMATICO PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA SPECIFICHE VERSIONE 5.2 STATO:VERIFICATO [Pagina Vuota] PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA

Dettagli

PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA

PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA PAGAMENTI TELEMATICI DELLA GIUSTIZIA SPECIFICHE VERSIONE 4.0 SOMMARIO SCENARIO...5 REQUISITI PRINCIPALI DELLA PROCEDURA DI PAGAMENTO...7 Integrazione...7 Sicurezza...7 Autenticazione...7 Profilazione Automatica...8

Dettagli

Servizio PCT. Guida all uso. www.accessogiustizia.it PROCESSO CIVILE TELEMATICO

Servizio PCT. Guida all uso. www.accessogiustizia.it PROCESSO CIVILE TELEMATICO Guida all uso www.accessogiustizia.it Servizio PCT PROCESSO CIVILE TELEMATICO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche, con servizi

Dettagli

Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale: opportunità per i cittadini, adempimenti per le amministrazioni Napoli, 28 aprile 2011

Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale: opportunità per i cittadini, adempimenti per le amministrazioni Napoli, 28 aprile 2011 Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale: opportunità per i cittadini, adempimenti per le amministrazioni Napoli, 28 aprile 2011 Pagamenti elettronici 2 parte Alberto Carletti x 1 Indice I pagamenti

Dettagli

Aspetti tecnici e di compliance, esperienze e case history, incentivi ed opportunità per aziende, banche e professionisti.

Aspetti tecnici e di compliance, esperienze e case history, incentivi ed opportunità per aziende, banche e professionisti. lo snodo e l interoperabilità verso altri ecosistemi. Aspetti tecnici e di compliance, esperienze e case history, incentivi ed opportunità per aziende, banche e professionisti. Roma, 20 gennaio 2016 Con

Dettagli

Progetto FALLCO - MANDATI ELETTRONICI

Progetto FALLCO - MANDATI ELETTRONICI Progetto FALLCO - MANDATI ELETTRONICI Dematerializzazione dell iter autorizzativo ed esecutivo relativo ai mandati di pagamento disposti nell ambito delle procedure concorsuali presso le sezioni fallimentari

Dettagli

Liliana Fratini Passi Direttore Generale Consorzio CBI

Liliana Fratini Passi Direttore Generale Consorzio CBI Liliana Fratini Passi Direttore Generale Consorzio Il Consorzio - Customer to Business Interaction Infrastruttura di rete Comunità estesa 580 Istituti finanziari Consorziati (compreso Poste e CartaLis)

Dettagli

IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Il Processo Civile Telematico è il progetto del Ministero della Giustizia che si pone l obiettivo di automatizzare i flussi informativi e documentali tra utenti esterni (avvocati

Dettagli

DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING

DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING Allegato B DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING 1. INTRODUZIONE Il presente allegato ha lo scopo di descrivere gli aspetti del collegamento telematico tra Istituto Cassiere ed Automobile

Dettagli

Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia Ministero della Giustizia DIPARTIMENTO DELL ORGANIZZAZIONE GIUDIZIARIA, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI PROCESSO CIVILE TELEMATICO Modalità per l esecuzione dei test di interoperabilità da parte di enti o

Dettagli

Deleghe F24 telematiche

Deleghe F24 telematiche Deleghe F24 telematiche C.B.I. Ordine dei Dottori Commercialisti 28/9/2006 OBIETTIVI DELLA PRESENTAZIONE 1. Il Corporate Banking Interbancario C.B.I. 2. Deleghe F24 telematiche 3. Gli sviluppi futuri del

Dettagli

Guida utente alle principali funzionalità release gennaio 2007

Guida utente alle principali funzionalità release gennaio 2007 Guida utente alle principali funzionalità release gennaio 2007 Sommario Movimenti e Saldo: Consolidato e Tempo reale....pagina 3 Come disporre: Disposizioni e Distinte...........Pagina 4 Disposizioni:

Dettagli

Manuale utenti per Avvocati

Manuale utenti per Avvocati Manuale utenti per Avvocati La figura seguente illustra la home page della cancelleria telematica per gli avvocati CONSULTAZIONE FASCICOLI Per accedere alla consultazione dei fascicoli è necessario possedere

Dettagli

Introduzione al PCT. Vincenzo Gunnella. Roma 3 aprile 2014

Introduzione al PCT. Vincenzo Gunnella. Roma 3 aprile 2014 Introduzione al PCT Vincenzo Gunnella Roma 3 aprile 2014 Che cos è il PCT Una serie di servizi telematici per: Ufficio giudiziario Depositare atti e documenti Notaio Ricevere comunicazioni e notificazioni

Dettagli

3 luglio 2015 Fatturazione Elettronica: dalla Pubblica Amministrazione al B2B. Un percorso dove il controllo di gestione fa la differenza.

3 luglio 2015 Fatturazione Elettronica: dalla Pubblica Amministrazione al B2B. Un percorso dove il controllo di gestione fa la differenza. 3 luglio 2015 Fatturazione Elettronica: dalla Pubblica Amministrazione al B2B. Un percorso dove il controllo di gestione fa la differenza. Aspetti tecnici e di compliance, esperienze e case history, incentivi

Dettagli

POSTA ELETTRONICA (TRADIZIONALE e CERTIFICATA) FIRMA DIGITALE PROTOCOLLO INFORMATICO. Maurizio Gaffuri 11 ottobre 2007

POSTA ELETTRONICA (TRADIZIONALE e CERTIFICATA) FIRMA DIGITALE PROTOCOLLO INFORMATICO. Maurizio Gaffuri 11 ottobre 2007 POSTA ELETTRONICA (TRADIZIONALE e CERTIFICATA) FIRMA DIGITALE PROTOCOLLO INFORMATICO Maurizio Gaffuri 11 ottobre 2007 1 POSTA ELETTRONICA TRADIZIONALE e POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA 2 POSTA ELETTRONICA

Dettagli

LE EVOLUZIONI DELLE ATTUALI FUNZIONI CBI A SUPPORTO DELLA RICONCILIAZIONE DEI PAGAMENTI

LE EVOLUZIONI DELLE ATTUALI FUNZIONI CBI A SUPPORTO DELLA RICONCILIAZIONE DEI PAGAMENTI WORKSHOP TECNICO SUL CBI: DALLA TEORIA ALLA PRATICA LE EVOLUZIONI DELLE ATTUALI FUNZIONI CBI A SUPPORTO DELLA RICONCILIAZIONE DEI PAGAMENTI Michela Tocci Luogo, Data Il CBI Il CBI è una rete di payment

Dettagli

La Fatturazione Elettronica

La Fatturazione Elettronica Informazioni Generali : La trasmissione di una fattura elettronica in formato Xml alla PA, obbligatoria a partire dal prossimo giugno (a scaglioni) avviene attraverso il Sistema di Interscambio (SdI),

Dettagli

Le imprese e la SEPA Completare la migrazione entro il 1 febbraio 2016

Le imprese e la SEPA Completare la migrazione entro il 1 febbraio 2016 Comitato PagamentiItalia Le imprese e la SEPA Completare la migrazione entro il 1 febbraio 2016 Nel 2014 gli schemi di bonifico e addebito diretto SEPA (Single Euro Payments Area) hanno definitivamente

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO Modalità tecniche per la predisposizione e l invio telematico dei dati delle certificazioni di malattia all INPS

DISCIPLINARE TECNICO Modalità tecniche per la predisposizione e l invio telematico dei dati delle certificazioni di malattia all INPS DISCIPLINARE TECNICO Modalità tecniche per la predisposizione e l invio telematico dei dati delle certificazioni di malattia all INPS 1. Introduzione Il presente documento ha lo scopo di definire le modalità

Dettagli

Corso di aggiornamento PROCESSO CIVILE TELEMATICO, INFORMATIZZAZIONE DELLO STUDIO E RICERCA GIURIDICA ONLINE. 31 gennaio 2014 Ivrea (TO)

Corso di aggiornamento PROCESSO CIVILE TELEMATICO, INFORMATIZZAZIONE DELLO STUDIO E RICERCA GIURIDICA ONLINE. 31 gennaio 2014 Ivrea (TO) Corso di aggiornamento PROCESSO CIVILE TELEMATICO, INFORMATIZZAZIONE DELLO STUDIO E RICERCA GIURIDICA ONLINE 31 gennaio 2014 Ivrea (TO) Agenda Agenda Panoramica sul Processo Civile Telematico Le principali

Dettagli

Dr.ssa Anna Rita Bardini Coordinatore cancellerie civili Tribunale di Milano. L esperienza del Tribunale di Milano

Dr.ssa Anna Rita Bardini Coordinatore cancellerie civili Tribunale di Milano. L esperienza del Tribunale di Milano Coordinatore cancellerie civili Tribunale di Milano * L esperienza del Tribunale di Milano OBBLIGATORIETA ATTI TELEMATICI art. 44 Legge 11 agosto 2014 n. 114 di conversione del Decreto Legge 24 Giugno

Dettagli

Allegato 3 Sistema per l interscambio dei dati (SID)

Allegato 3 Sistema per l interscambio dei dati (SID) Sistema per l interscambio dei dati (SID) Specifiche dell infrastruttura per la trasmissione delle Comunicazioni previste dall art. 11 comma 2 del decreto legge 6 dicembre 2011 n.201 Sommario Introduzione...

Dettagli

L OBBLIGO DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEI RAPPORTI DELLA PA

L OBBLIGO DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEI RAPPORTI DELLA PA L OBBLIGO DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEI RAPPORTI DELLA PA Art. 2 comma 3 del D.M. 55 La fattura elettronica si intende trasmessa alle Amministrazioni SOLO attraverso il Sistema di Interscambio ai

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Dott.ssa Barbara Santucci

FATTURAZIONE ELETTRONICA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Dott.ssa Barbara Santucci FATTURAZIONE ELETTRONICA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Dott.ssa Barbara Santucci 1 1. INTRODUZIONE La L. n 244/2007 e successive modificazioni ha istituito l obbligo di fatturazione elettronica nei confronti

Dettagli

Nuova Architettura CBI

Nuova Architettura CBI Riferimenti Oggetto: Modello Documento: CBI.doc Nome File: Pagamenti - v..doc : Pagine 76 Ultimo aggiornamento: 22/10/2013 creazione: 16/06/2004 entrata in vigore 1/02/2014 Autore: Consorzio CBI Revisore:

Dettagli

Il Momento Legislativo

Il Momento Legislativo Il Momento Legislativo Modulo PCT Redattore atti Come redigere un ricorso per decreto ingiuntivo telematico 1 Introduzione Le diapositive che seguono illustreranno le funzioni di redazione ed invio atti

Dettagli

Convegno PROCESSO CIVILE TELEMATICO. NAPOLI 17 Giugno 2014 ore 14.30 Basilica di San Giovanni Maggiore

Convegno PROCESSO CIVILE TELEMATICO. NAPOLI 17 Giugno 2014 ore 14.30 Basilica di San Giovanni Maggiore Convegno PROCESSO CIVILE TELEMATICO NAPOLI 17 Giugno 2014 ore 14.30 Basilica di San Giovanni Maggiore Convegno PROCESSO CIVILE TELEMATICO NAPOLI 17 Giugno 2014 ore 14.30 Gli strumenti informatici propedeutici

Dettagli

F24 WEB PAGAMENTO ELETTRONICO IMPOSTE E CONTRIBUTI

F24 WEB PAGAMENTO ELETTRONICO IMPOSTE E CONTRIBUTI F24 WEB PAGAMENTO ELETTRONICO IMPOSTE E CONTRIBUTI NOTE OPERATIVE 1. PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO F24 WEB 1.1 Descrizione del Servizio 1.2 A chi si rivolge 1.3 Principali vantaggi 2. SOGGETTI COINVOLTI NEL

Dettagli

AOS SEDA (SEPA Compliant Electronic Database Alignment)

AOS SEDA (SEPA Compliant Electronic Database Alignment) AOS SEDA (SEPA Compliant Electronic Database Alignment) 1 Obiettivo Gli Schemi SEPA Direct Debit (SDD) Core e B2B definiti dall EPC consentono di addebitare in modo automatico il conto del Debitore sulla

Dettagli

Fase 1: la Fatturazione Elettronica

Fase 1: la Fatturazione Elettronica GUIDA OPERATIVA ALLA DEMATERIALIZZAZIONE DEL CICLO DEGLI ACQUISTI IN EMILIA ROMAGNA Fase 1: la Fatturazione Elettronica Data: 19 giugno 2014 Versione: 3.1 Autori: Intercent-ER Par-ER INDICE 1. PREMESSA...

Dettagli

Regione Toscana. Nome del progetto Cancelleria Telematica. Progetto Punto d Accesso Regione Toscana

Regione Toscana. Nome del progetto Cancelleria Telematica. Progetto Punto d Accesso Regione Toscana Regione Toscana Nome del progetto Cancelleria Telematica Progetto Punto d Accesso Regione Toscana Documento Manuale utente del PdA per Avvocati e CTU Acronimo del documento CT-MUT-PDA Stato del documento

Dettagli

La strategia di UniCredit nel supporto all Agenda Digitale della PA

La strategia di UniCredit nel supporto all Agenda Digitale della PA La strategia di UniCredit nel supporto all Agenda Digitale della PA I contenuti dell offerta a supporto della Digitalizzazione della PA & Il Pilota con la Regione Veneto Roma, 1 Dicembre 2014 Agenda o

Dettagli

Il sistema di pagamento online di Poste Italiane dedicato alle Pubbliche Amministrazioni

Il sistema di pagamento online di Poste Italiane dedicato alle Pubbliche Amministrazioni Il sistema di pagamento online di Poste Italiane dedicato alle Pubbliche Amministrazioni Il ruolo di Poste Italiane Poste Italiane svolge da sempre un importante ruolo di punto di contatto tra la Pubblica

Dettagli

L Infrastruttura CBI tra sicurezza ed efficienza

L Infrastruttura CBI tra sicurezza ed efficienza L Infrastruttura CBI tra sicurezza ed efficienza Ivana Gargiulo Project Manager Standard e Architettura Consorzio CBI Milano, 14 ottobre 2013 Luogo, Data Evoluzione e ruolo del Consorzio CBI 1995 2001

Dettagli

Il glossario della Posta Elettronica Certificata (PEC) Diamo una definizione ai termini tecnici relativi al mondo della PEC.

Il glossario della Posta Elettronica Certificata (PEC) Diamo una definizione ai termini tecnici relativi al mondo della PEC. Il glossario della Posta Elettronica Certificata (PEC) Diamo una definizione ai termini tecnici relativi al mondo della PEC. Avviso di mancata consegna L avviso, emesso dal sistema, per indicare l anomalia

Dettagli

PdA Cancelleria Telematica. Manuale utente Avvocati e CTU. Pagina 2 di 26

PdA Cancelleria Telematica. Manuale utente Avvocati e CTU. Pagina 2 di 26 PdA Cancelleria Telematica REGIONE TOSCANA INDICE REGIONE TOSCANA... 1 COMUNICAZIONI...7 COPIA TEMPORANEA LOCALE...8 ESECUZIONE E FALLIMENTI FASCICOLI PREFERITI...12 FASCICOLI...13 SENTENZE...15 UDIENZE...16

Dettagli

Pagamenti elettronici e MUDE Piemonte

Pagamenti elettronici e MUDE Piemonte P. Palermo Direzione Soluzioni Applicative Area Bilancio, Programmazione e Procurement Torino, novembre 2014 La Piattaforma Pagamenti Piemonte 2 Pagamenti elettronici: situazione attuale Pagamenti elettronici

Dettagli

Vademecum Professionisti ausiliari del Giudice

Vademecum Professionisti ausiliari del Giudice Vademecum Professionisti ausiliari del Giudice Processo Civile Telematico Sezione Commerciale del Tribunale di Lecce Il presente documento di prassi è stato elaborato C.O.Gruppo srl con il supporto della

Dettagli

CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese. Area Sistemi di Pagamento Roberto Menta

CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese. Area Sistemi di Pagamento Roberto Menta CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese Area Sistemi di Pagamento Roberto Menta CBI 2: nuovi servizi a supporto delle imprese 1 CBI - Corporate Banking Interbancario 2 CBI 2 - nuovo CBI 3 Nuovi servizi

Dettagli

ARTeS iscrizione Albi e Registri Terzo Settore della Regione Lazio Guida alle procedure di iscrizione. Rev. 0 del 2 maggio 2012

ARTeS iscrizione Albi e Registri Terzo Settore della Regione Lazio Guida alle procedure di iscrizione. Rev. 0 del 2 maggio 2012 ARTeS iscrizione Albi e Registri Terzo Settore della Regione Lazio Guida alle procedure di iscrizione Rev. 0 del 2 maggio 2012 1 Il sistema informativo A.R.Te.S. È operativa dal 2 maggio la nuova procedura

Dettagli

Disposizioni di pagamento XML SEPA compliant. Rif. STIP-ST-001 (002) (003) v 00.04.00

Disposizioni di pagamento XML SEPA compliant. Rif. STIP-ST-001 (002) (003) v 00.04.00 Disposizioni di pagamento XML SEPA compliant Rif. STIP-ST-001 (002) (003) v 00.04.00 Agenda Funzione CBI Disposizioni di pagamento XML 1 Workflow di servizio 2 Struttura dei messaggi veicolati 3 Tracciato

Dettagli

Informatica giuridica Il processo civile telematico e mediazione on line. Lezione n. 6

Informatica giuridica Il processo civile telematico e mediazione on line. Lezione n. 6 Informatica giuridica Il processo civile telematico e mediazione on line Lezione n. 6 Il processo civile telematico Il processo civile telematico Introdotto con il DPR 123/2001 è ora disciplinato dal D.M.

Dettagli

COMUNE DI SESTU PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA PER L'AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

COMUNE DI SESTU PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA PER L'AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI SESTU PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA PER L'AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PREMESSE ART. 1 - Oggetto dell appalto ART. 2 Modalità di affidamento

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Introduzione al Processo Civile Telematico

Introduzione al Processo Civile Telematico Ordine degli Avvocati di Matera Introduzione al Processo Civile Telematico Breve vademecum per affrontare una svolta epocale. Un nuovo linguaggio Innovazione Per poter accedere a questo servizio occorre

Dettagli

La Posta Certificata per la trasmissione dei documenti informatici. renzo ullucci

La Posta Certificata per la trasmissione dei documenti informatici. renzo ullucci La Posta Certificata per la trasmissione dei documenti informatici renzo ullucci Contesto Il completamento dell apparato normativo e la concreta implementazione delle nuove tecnologie rendono più reale

Dettagli

http://www.buildingthefuture.eu/it/accesso-servizio-fatturazione-elettronica-pa

http://www.buildingthefuture.eu/it/accesso-servizio-fatturazione-elettronica-pa Gentile Cliente, come comunicato con le nostre precedenti newsletter e seminari, Building The Future S.r.l. in collaborazione con il Partner tecnologico Teamsystem ha realizzato un servizio WEB based che

Dettagli

Schema di Decreto ggmm 201x

Schema di Decreto ggmm 201x Schema di Decreto ggmm 201x Regole tecniche in materia di pagamenti informatici a favore delle pubbliche amministrazioni ai sensi dell articolo 5, comma 3, del Codice dell Amministrazione Digitale di cui

Dettagli

PAGOPA. Come aderire, opportunità e scadenze

PAGOPA. Come aderire, opportunità e scadenze PAGOPA Come aderire, opportunità e scadenze 2 Che cos è pagopa Il Sistema dei pagamenti elettronici a favore delle PA e dei Gestori di pubblici servizi; nasce per dare la possibilità a cittadini e imprese

Dettagli

Pagamento Ticket SSN. Resiban spa Strada degli Schiocchi 42 41124 Modena Tel. +39 059 344535 Web: www.resiban.it E-mail: info@resiban.

Pagamento Ticket SSN. Resiban spa Strada degli Schiocchi 42 41124 Modena Tel. +39 059 344535 Web: www.resiban.it E-mail: info@resiban. Il progetto prevede l implementazione completa di un sito Web per consentire a un cliente di una banca, in possesso di un account Home Banking, di poter effettuare il pagamento delle prestazioni SSN direttamente

Dettagli

Le esigenze della PA per il Fondo Unico Giustizia

Le esigenze della PA per il Fondo Unico Giustizia Le esigenze della PA per il Fondo Unico Giustizia 11 dicembre 2009 Relatore Patrizia Gabrieli Equitalia Giustizia SpA Responsabile Organizzazione Sistemi Informativi 1 Indice 1. Chi siamo 1.1 Le attività

Dettagli

Nuova Architettura CBI

Nuova Architettura CBI Riferimenti Oggetto: Modello Documento: CBI.doc Nome File: Incassi - v..doc : Pagine 45 Ultimo aggiornamento: 08/08/2012 creazione: 04/11/2008 Autore: Consorzio CBI Revisore: GdL congiunto Business/Internazionale

Dettagli

Il Momento Legislativo

Il Momento Legislativo Il Momento Legislativo Modulo PCT Redattore atti Iscrizione a ruolo telematica delle procedure esecutive mobiliari, immobiliari e presso terzi 31 marzo 2015 1 Introduzione Le diapositive che seguono illustreranno

Dettagli

Convegno CBI 2009 - Sessione Parallela I. SEPA e PSD: compliance CBI. Le evoluzioni del Servizio CBI in ambito europeo ed internazionale

Convegno CBI 2009 - Sessione Parallela I. SEPA e PSD: compliance CBI. Le evoluzioni del Servizio CBI in ambito europeo ed internazionale Convegno CBI 2009 - Sessione Parallela I SEPA e PSD: compliance CBI Le evoluzioni del Servizio CBI in ambito europeo ed internazionale Roma, 11 dicembre 2009 Luogo, Data 1. Stato dell arte relativo alle

Dettagli

IL PCT: PROCESSO CIVILE TELEMATICO

IL PCT: PROCESSO CIVILE TELEMATICO Gli strumenti necessari al PcT(PEC, ReGindE, Portale Giustizia e PolisWeb, esame fascicoli, punti di accesso, redattore atti e busta telematica, depositi elaborati) 1 DA QUANDO INIZIERA L OBBLIGO? OBBLIGATORIETA

Dettagli

pagopa: i servizi del Gruppo Intesa Sanpaolo Torino, 22 febbraio 2016

pagopa: i servizi del Gruppo Intesa Sanpaolo Torino, 22 febbraio 2016 pagopa: i servizi del Gruppo Intesa Sanpaolo Torino, 22 febbraio 2016 Che cos è «pagopa» - «Nodo dei Pagamenti» PagoPA è il sistema dei Pagamenti elettronici disposti favore delle pubbliche amministrazioni

Dettagli

L EMAIL: ISTRUZIONI PER L USO Strumenti, metodi e criticità per creare, gestire e conservare la posta elettronica

L EMAIL: ISTRUZIONI PER L USO Strumenti, metodi e criticità per creare, gestire e conservare la posta elettronica Prof. Stefano Pigliapoco L EMAIL: ISTRUZIONI PER L USO Strumenti, metodi e criticità per creare, gestire e conservare la posta elettronica s.pigliapoco@unimc.it Posta Elettronica (PE) [DPCM 31/10/2000]:

Dettagli

La Posta Elettronica Certificata (P.E.C.)

La Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) La Posta Elettronica Certificata () Definizione La Posta Elettronica Certificata è un sistema di posta elettronica con la quale si fornisce al mittente documentazione elettronica, con valore legale, attestante

Dettagli

STUDIO SESANA ASSOCIATI

STUDIO SESANA ASSOCIATI Ai Sigg. CLIENTI TITOLARI P.IVA Loro Sedi FATTURA ELETTRONICA VERSO LA P.A. Carissimi Clienti, a partire dal 6 giugno 2014 (la P.A. centrale) i Ministeri, le Agenzie fiscali (es.: Agenzia delle Entrate,

Dettagli

Le novità del CBI a seguito del progetto SEPA e della PSD

Le novità del CBI a seguito del progetto SEPA e della PSD SPIN 2010 Le novità del CBI a seguito del progetto SEPA e della PSD Liliana Fratini Passi Segretario Generale Consorzio CBI Membro dell Expert Group on Electronic Invoicing della Commissione Europea Roma

Dettagli

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 ESPLETAMENTO DI ATTIVITÀ PER L IMPLEMENTAZIONE DELLE COMPONENTI PREVISTE NELLA FASE 3 DEL PROGETTO DI E-GOVERNMENT INTEROPERABILITÀ DEI SISTEMI

Dettagli

REGOLE PROCEDURALI DI CARATTERE TECNICO OPERATIVO PER L ACCESSO AI SERVIZI DISPONIBILI TRAMITE LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

REGOLE PROCEDURALI DI CARATTERE TECNICO OPERATIVO PER L ACCESSO AI SERVIZI DISPONIBILI TRAMITE LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Dipartimento per gli Affari di Giustizia Direzione Generale della Giustizia Penale Decreto Dirigenziale Articolo 39 D.P.R. 14 Novembre 2002, N. 313 Decreto Dirigenziale del 5 dicembre 2012 recante le regole

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Guida al Servizio Windows

Deutsche Bank. db Corporate Banking Guida al Servizio Windows Deutsche Bank db Corporate Banking Guida al Servizio Windows INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3. MODALITÀ DI ATTIVAZIONE... 4 4. AUTORIZZAZIONE DELLE DISPOSIZIONI... 4 RIASSEGNAZIONI

Dettagli

Le caselle di Posta Certificata attivate da Aruba Pec Spa hanno le seguenti caratteristiche:

Le caselle di Posta Certificata attivate da Aruba Pec Spa hanno le seguenti caratteristiche: 1 di 6 05/01/2011 10.51 Supporto Tecnico Quali sono le caratteristiche di una casella di posta certificata? Come ricevere e consultare messaggi indirizzati alle caselle di posta certificata? Come posso

Dettagli

In vigore anche per i professionisti l obbligo di emissione di sole fatture elettroniche per servizi resi verso le pubbliche amministrazioni

In vigore anche per i professionisti l obbligo di emissione di sole fatture elettroniche per servizi resi verso le pubbliche amministrazioni In vigore anche per i professionisti l obbligo di emissione di sole fatture elettroniche per servizi resi verso le pubbliche amministrazioni La Legge Finanziaria 2008 (Legge 244/2007, articolo 1, commi

Dettagli

Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio. Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU

Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio. Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU Il processo civile telematico e la consulenza tecnica di ufficio Commissione di studio Area Giudiziale Sottocommissione alle CTU Art 16-bis D.L. 179/2012 come convertito in Legge "Salvo quanto previsto

Dettagli

Il Codice dell Amministrazione Digitale LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro.

Il Codice dell Amministrazione Digitale LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro. Il Codice dell Amministrazione Digitale LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Prefettura di Reggio Calabria 23-25 novembre 2010 www.vincenzocalabro.it 1 Il Codice dell Amministrazione Digitale Capo IV - Trasmissione

Dettagli

Gentile Cliente, 1.MODULO SOFTWARE FATTURA ELETTRONICA PA

Gentile Cliente, 1.MODULO SOFTWARE FATTURA ELETTRONICA PA Gentile Cliente, come noto dal 6 giugno è entrato in vigore l obbligo di trasmissione delle in modalità elettronica verso Ministeri, Agenzie Fiscali ed Enti Nazionali di Previdenza. Dal 31 marzo 2015 la

Dettagli

COMPENDIO PEC INTRODUZIONE NORMATIVA NGS Service s.n.c.

COMPENDIO PEC INTRODUZIONE NORMATIVA NGS Service s.n.c. COMPENDIO PEC INTRODUZIONE La Posta Elettronica Certificata (denominata anche Posta Certificata o PEC) è il nuovo sistema di posta che fornisce al mittente garanzie sulla trasmissione,ricezione e sicurezza

Dettagli

VADEMECUM PER IL DEPOSITO DEL RICORSO PER DECRETO INGIUNTIVO TELEMATICO

VADEMECUM PER IL DEPOSITO DEL RICORSO PER DECRETO INGIUNTIVO TELEMATICO VADEMECUM PER IL DEPOSITO DEL RICORSO PER DECRETO INGIUNTIVO TELEMATICO Il RICORSO per decreto ingiuntivo telematico deve essere redatto con il software tradizionalmente utilizzato dall avvocato (Word,

Dettagli

Si fa presente che la cancelleria non stamperà in nessun caso copia cartacea degli atti e dei documenti depositati

Si fa presente che la cancelleria non stamperà in nessun caso copia cartacea degli atti e dei documenti depositati TRIBUNALE CIVILE DI ROMA ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA ISTRUZIONI OPERATIVE PER IL DEPOSITO TELEMATICO DEGLI ATTI DI PARTE DEL CONTENZIOSO ATTRAVERSO LA PIATTAFORMA DEL PROCESSO TELEMATICO Il Tribunale

Dettagli

Manuale d uso. Fatturazione elettronica attiva

Manuale d uso. Fatturazione elettronica attiva Manuale d uso Fatturazione elettronica attiva Prima FASE Data Versione Descrizione Autore 10/03/2015 Versione 2.0 Manuale Utente Patrizia Villani 28/05/2015 Versione 3.0 Revisione Manuale Utente Patrizia

Dettagli

FORUM PA 2011 PIANO STRAORDINARIO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA GIUSTIZIA

FORUM PA 2011 PIANO STRAORDINARIO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA GIUSTIZIA Ministero della Giustizia DGSIA Sistemi Informativi Automatizzati per il processo telematico FORUM PA 2011 PIANO STRAORDINARIO PER LA DIGITALIZZAZIONE DELLA GIUSTIZIA I pagamenti elettronici Maria Pia

Dettagli

IL RUOLO DEL TESORIERE NEL SUPPORTO ALLA P.A.

IL RUOLO DEL TESORIERE NEL SUPPORTO ALLA P.A. IL RUOLO DEL TESORIERE NEL SUPPORTO ALLA P.A. Claudio Mauro Direttore Centrale Business Genova, 11 Novembre 2010 1 Agenda Scenario Pubblica Amministrazione Locale Ordinativo Informatico Locale Gestione

Dettagli

Tutte le novità sulla fatturazione elettronica

Tutte le novità sulla fatturazione elettronica GUIDA PRATICA PER LE IMPRESE CHE HANNO RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Tutte le novità sulla fatturazione elettronica Introduzione Lo sviluppo delle tecnologie digitali rappresenta l'obiettivo

Dettagli

Agenda Digitale Italiana: La fatturazione elettronica verso la PA e pagamenti elettronici. Venezia 10 Luglio 2014 1

Agenda Digitale Italiana: La fatturazione elettronica verso la PA e pagamenti elettronici. Venezia 10 Luglio 2014 1 Agenda Digitale Italiana: La fatturazione elettronica verso la PA e pagamenti elettronici Venezia 10 Luglio 2014 1 I servizi di fatturazione elettronica attivati in IPA Strategia Europa 2020 per superare

Dettagli

PARCO OGLIO NORD ENTE DI DIRITTO PUBBLICO

PARCO OGLIO NORD ENTE DI DIRITTO PUBBLICO PARCO OGLIO NORD ENTE DI DIRITTO PUBBLICO ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC Che cos è la Posta Elettronica Certificata? La Posta Elettronica Certificata (PEC) è una soluzione

Dettagli

Le riposte Creval: dove la Banca può essere d aiuto. Raffaella Cristini Responsabile Direzione Prodotti Credito Valtellinese

Le riposte Creval: dove la Banca può essere d aiuto. Raffaella Cristini Responsabile Direzione Prodotti Credito Valtellinese Le riposte Creval: dove la Banca può essere d aiuto Raffaella Cristini Responsabile Direzione Prodotti Credito Valtellinese Indice del documento 1. Sepa End Date: key points 2. Le risposte CREVAL 3. I

Dettagli

VADEMECUM PER IL DEPOSITO TELEMATICO DELLA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA

VADEMECUM PER IL DEPOSITO TELEMATICO DELLA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA VADEMECUM PER IL DEPOSITO TELEMATICO DELLA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA Per depositare telematicamente la COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA la stessa deve essere redatta con il software tradizionalmente

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Prospetto Informativo on-line Standard tecnici del sistema informativo per l invio telematico del Prospetto Informativo Documento: UNIPI.StandardTecnici Revisione

Dettagli

PROCESSO CIVILE TELEMATICO GUIDA RAPIDA AGLI ADEMPIMENTI

PROCESSO CIVILE TELEMATICO GUIDA RAPIDA AGLI ADEMPIMENTI PROCESSO CIVILE TELEMATICO GUIDA RAPIDA AGLI ADEMPIMENTI Il Processo Civile Telematico o PCT è la rete informatica gestita dal Ministero della Giustizia per l automazione dei flussi informativi e documentali

Dettagli

Manuale operativo per la gestione della procedura digitale di rendicontazione del

Manuale operativo per la gestione della procedura digitale di rendicontazione del Manuale operativo per la gestione della procedura digitale di rendicontazione del OccupaMI 2013: Bando contributi alle pmi per il sostegno all occupazione 1. Finalità delle procedure digitali La nuova

Dettagli

ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL

ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL.1. Introduzione Legalmail è il servizio di posta elettronica con valore legale realizzato da InfoCamere. Esso consente al Cliente di disporre di

Dettagli

ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL

ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL.1. Introduzione Legalmail è un servizio di posta elettronica che garantisce un elevato grado di affidabilità e sicurezza. Esso consente al Cliente

Dettagli

Sei una Pubblica Amministrazione e a breve sarai obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA?

Sei una Pubblica Amministrazione e a breve sarai obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Sei una Pubblica Amministrazione e a breve sarai obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Namirial ha la soluzione per la fatturazione PA - PASSIVA e la conservazione a norma di

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

Le regole tecniche di funzionamento dei servizi telematici

Le regole tecniche di funzionamento dei servizi telematici Le regole tecniche di funzionamento dei servizi telematici Ing. Giulio Borsari Ministero della Giustizia Direzione Generale per i sistemi informativi automatizzati L attuale situazione Deposito atti di

Dettagli

Livorno, 22/07/2014 Prot. n. 427/2014 Ill.mo Sig. Presidente del Tribunale Dott. Carlomaria Garbellotto

Livorno, 22/07/2014 Prot. n. 427/2014 Ill.mo Sig. Presidente del Tribunale Dott. Carlomaria Garbellotto Livorno, 22/07/2014 Prot. n. 427/2014 Ill.mo Sig. Presidente del Tribunale Dott. Carlomaria Garbellotto Tribunale di Ivrea Via Patrioti, 26 10015 Ivrea (TO) Oggetto: Piattaforma web Procedure.it per la

Dettagli

Gli impatti della end-date sui servizi CBI. Fabio Sorrentino. Manager Area Standard e Architettura Consorzio CBI. Firenze, 22 giugno 2012.

Gli impatti della end-date sui servizi CBI. Fabio Sorrentino. Manager Area Standard e Architettura Consorzio CBI. Firenze, 22 giugno 2012. Gli impatti della end-date sui servizi CBI Fabio Sorrentino Manager Area Standard e Architettura Consorzio CBI Firenze, 22 giugno 2012 Luogo, Data Regolamento SEPA end-date Ambito di applicazione (art.1)

Dettagli

SISTEMI E APPLICAZIONI PER L AMMINISTRAZIONE DIGITALE

SISTEMI E APPLICAZIONI PER L AMMINISTRAZIONE DIGITALE Università degli Studi di Macerata Dipartimento di Giurisprudenza Scienze dell amministrazione pubblica e privata (Classe LM-63) SISTEMI E APPLICAZIONI PER L AMMINISTRAZIONE DIGITALE LA POSTA ELETTRONICA

Dettagli

5. PROCEDURE. PEC innovazione-ricerca@cert.regione.piemonte.it

5. PROCEDURE. PEC innovazione-ricerca@cert.regione.piemonte.it 5. PROCEDURE Le gestione del bando, che comprende le attività di ricezione e istruttoria delle domande, concessione e revoca delle agevolazioni, controllo degli interventi realizzati, è affidata alla Direzione

Dettagli

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA Gentile Cliente, Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA l art. 1, commi da 209 a 214, della legge 24 dicembre 2007 n. 244 (legge finanziaria 2008) ha introdotto l obbligo della

Dettagli

ALLEGATO N. 4. Premessa

ALLEGATO N. 4. Premessa 1 ALLEGATO N. 4 PIANO DI SICUREZZA RELATIVO ALLA FORMAZIONE, ALLA GESTIONE, ALLA TRASMISSIONE, ALL INTERSCAMBIO, ALL ACCESSO, ALLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI Premessa Il presente piano di

Dettagli

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA TeamSystem ha rilasciato un nuovo modulo software e creato un servizio web per gestire in modo snello, guidato e sicuro l intero processo

Dettagli

Obbligo generalizzato di emissione della fattura elettronica verso la Pubblica Amministrazione dal 31.03.2015

Obbligo generalizzato di emissione della fattura elettronica verso la Pubblica Amministrazione dal 31.03.2015 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 12 10 MARZO 2015 Obbligo generalizzato di emissione della fattura elettronica verso la Pubblica

Dettagli

Roma, 25/07/2013. e, per conoscenza, Circolare n. 113

Roma, 25/07/2013. e, per conoscenza, Circolare n. 113 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Coordinamento Generale Medico Legale Roma, 25/07/2013 Circolare

Dettagli

GUIDA OPERATIVA PER L ACCREDITAMENTO NEL REGISTRO DEI REVISORI LEGALI

GUIDA OPERATIVA PER L ACCREDITAMENTO NEL REGISTRO DEI REVISORI LEGALI REGISTRO DEI REVISORI LEGALI DEI CONTI GUIDA OPERATIVA PER L ACCREDITAMENTO NEL REGISTRO DEI REVISORI LEGALI PER I REVISORI LEGALI E LE SOCIETA DI REVISIONE Versione 2.2a del 17 set 2014 Sommario 1 PREMESSA...

Dettagli

Descrizione dei servizi

Descrizione dei servizi Descrizione dei servizi Invio, ricezione e archiviazione di e-fatture Valida dal 01. 01.2015 Indice 1. Concetti di base 3 1.1 Definizioni 3 1.2 Canali per la comunicazione 3 1.3 Credenziali d identificazione

Dettagli