Le banche italiane e l offerta di protezione: è il momento giusto per andare incontro ai bisogni della clientela

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le banche italiane e l offerta di protezione: è il momento giusto per andare incontro ai bisogni della clientela"

Transcript

1 newsletter IV trimestre Le banche italiane e l offerta di protezione: è il momento giusto per andare incontro ai bisogni della clientela Milano, Marzo Milano Via Victor Hugo, 2 Telefono r.a. Fax Copyright di IAMA Consulting Srl, Milano (2013) Tutti i diritti di traduzione, di riproduzione e di adattamento sono riservati per tutti i Paesi del mondo Manuela Fuccio Gionata Cerri Roberto Casanova

2 2

3 INDICE Highlights - La protezione per conquistarsi un ruolo da advisor pag. 5 Il mercato - Mercato Danni pag. 9 - Bancassicurazione Danni pag. 11 Le linee di business - Bancassicurazione - Auto pag Bancassicurazione - Persona pag Bancassicurazione Casa e Famiglia pag Bancassicurazione Creditor Protection pag. 23 3

4 4

5 La Protezione in Banca: un «must» per chi vuole risollevare le sorti delle reti di vendita Il sistema bancario italiano è caratterizzato da una forte presenza sul territorio e da una capillarità particolarmente marcata, frutto anche di un tessuto sociale ed economico in un certo senso dispersivo. In questo senso nel recente passato il nostro paese ha mostrato inoltre un trend in controtendenza rispetto a quasi tutti gli altri paesi, tanto che a fronte di un calo di oltre il 10% a livello europeo il numero di sportelli in Italia è salito di circa il 15%, toccando il suo picco nel 2008, con la presenza di oltre sportelli. Italia EU 49 Numero di sportelli ogni abitanti 54 La presenza degli sportelli in Italia Numero di sportelli (.000) 31,5 35, Fonte: elaborazioni su dati Bankitalia In Italia in effetti vi sono circa 55 sportelli ogni abitanti, dato ben al di sopra della media europea (42) e paragonabile solo a Francia e Spagna (con quest ultima addirittura a livelli superiori rispetto al nostro paese). 85 La numerosità degli sportelli un confronto europeo (numero di sportelli ogni abitanti) Spagna Italia Francia Germania UK Fonte: elaborazioni su dati Bankitalia 5

6 Gli sportelli bancari oggi però non sembrano essere più «valuta pregiata» per le banche nazionali ed internazionali: se infatti nel corso del un singolo sportello passava di mano a fronte di una spesa di quasi 10 milioni di euro, nel corso del questi valori sono scesi addirittura sotto il milione di euro, e non sono mancati operatori bancari che preferiscono rafforzare la propria rete sul territorio attraverso aperture ex-novo di punti vendita, escludendo di fatto ogni attività di acquisizione La redditività delle reti bancarie nazionali Margine Operativo Lordo per Sportello - % dei ricavi Grandi (>9 dip) Medi (5-9 dip) Piccoli (<5 dip) Totale Fonte: Accenture In effetti il sistema bancario nazionale non riesce più a sostenere i costi di una rete commerciale così estesa attraverso un margine d interesse (che rappresenta ancora oggi due terzi dei ricavi) in costante calo. In più è ormai opinione diffusa che una quota significativa degli attuali sportelli (sivadaunprudenziale10%finoad un drastico 25% del totale) debba essere eliminata, perché causa di distruzione di valore per il sistema bancario: il margine medio di sportello infatti è oggi ai minimi storici, tanto da non riuscire più a coprire i costi di struttura (le direzioni, l informatica di gruppo, ) e sono soprattutto i punti vendita di piccole dimensioni a soffrire. 6

7 Lo sportello bancario deve necessariamente straformarsi in un vero e proprio centro di consulenza e di assistenza alla clientela, focalizzandosi sempre più su quelle attività di servizio che possono generare profitto per la banca e vero valore aggiunto per il cliente. In questo senso gran parte delle banche italiane (il 75% del totale secondo una recente indagine ABI) investiranno nei prossimi anni per trasformare i punti vendita sia nella loro struttura che nel ruolo delle risorse che in essi operano (sempre più gestori che agiscono sia tra le mura della sportello sia sul territorio). Grande attenzione anche sul modo di comunicare ed interagire con i clienti, che sempre più utilizzano la multicanalità per entrare in contatto con la banca: oggi oltre otto clienti su dieci utilizzano i canali a distanza (home, phone e mobile banking), ma in ogni caso frequentano, anche se saltuariamente, la rete fisica. La sfida diventa quindi aumentare questa frequenza per attività ad alto valore (la consulenza) che in un contesto di limitato risparmio e bassa capacità di spesa mette in primo piano le soluzioni di protezione dell individuo e del suo nucleo familiare. 7

8 8

9 Raccolta premi danni: la rinnovata competizione comprime i volumi Il settore assicurativo danni nel corso del riscopre la competizione tipica dei mercati commoditizzati: la raccolta complessiva danni alla fine del raggiunge 36 mld circa, in contrazione dell 1,9% rispetto al, con il contributo negativo più marcato riconducibile al business auto. Assicurazione Danni Il Mercato Raccolta Premi - Dicembre (Quote di mercato) Raccolta Premi - Dicembre (Euro mld crescita) Non- Auto 44% Auto 56% 36,7 36,0 Fonte: stime IAMA Il segmento motor si trova oggi ad operare in un contesto di mercato caratterizzato da una maggiore tensione sul prezzo, con politiche di pricing più aggressive in virtù dei migliorati conti tecnici, e catalizza l attenzione degli operatori, che nel corso del non hanno registrato performance interessanti negli altri segmenti di mercato. Proprio per questo il peso dei differenti canali distributivi ha visto un cambiamento significativo solo nella distribuzione di soluzioni automotive. Assicurazione Danni I Canali Broker 8,7% Raccolta Premi - Dicembre Canali Distributivi (Quota di mercato - Totale Danni) Diretto 4,3% 4,5% Promotori 0,2% Broker 2,7% Raccolta Premi - Dicembre Canali Distributivi (Quota di mercato - Auto) Diretto 1,8% 7,4% Fonte: stime IAMA Agenti 82,3% Fonte: stime IAMA Agenti 88,1% 9

10 Raccolta Premi - Dicembre Ranking Top 5 Gruppi Quotati vs Bancassicurazione (Euro mln - crescita) Generali -2,0% Fondiaria-Sai -8,9% Unipol -2,5% Allianz 1,4% Reale Mutua Canale Bancario -5% -1,7% Fonte relazioni semestrali,: stime IAMA L arena competitiva vede un grande cambiamento nei protagonisti, con azioni e reazioni da parte di player minori ed alternativi, ma anche i grandi aggregati assicurativi si muovono: dalla fusione Unipol-Fonsai, alla strategia di Generali di concentrazione sotto un unico marchio, i big del mercato stanno ridefinendo il contesto del mercato. Il quadro competitivo del mercato danni vede i top 5 Gruppi assicurativi registrare, a livello complessivo, un decremento dei volumi del 3,5%, a cui si contrappone invece la crescita della raccolta degli operatori minori del mercato, che segnano un +1,5% sul. Raccolta Premi - Dicembre Top 5 gruppi assicurativi vs resto del mercato (Euro mld crescita) Top 5 Resto del mercato 23,8 12,2 13,5 6,8 10,3 5,4 Fonte relazioni semestrali,: stime IAMA Totale Motor Non-Motor Di fatto la competizione sembra essersi focalizzata sul segmento motor, mentre sugli altri rischi le performance dei due gruppi sono comparabili. 10

11 Bancassicurazione danni: la dipendenza dal business bancario penalizza parte del sistema Questi ultimi dodici mesi sembrano aver confermato una tendenza in atto da tempo nel sistema bancassicurativo nazionale, ancora alla ricerca di una vera maturazione del business di protezione: a fine infatti la raccolta premi complessiva si è fermata a quota mln, mostrando un decremento rispetto al di quasi 100 mln. Bancassicurazione Danni Il Mercato Raccolta Premi (crescita annua) Raccolta Premi - Dicembre 20% 22% 1.730, ,0 12% 6% 10% 7% In realtà diversi player si sono mossi nel recente passato con l obiettivo di conquistare un ruolo di vero canale di vendita di soluzioni assicurative per il segmento retail, ed in questo contesto si inserisce la scelta di due gradi operatori (Intesa San Paolo ed MPS) di competere nel segmento motor. Bancassicurazione Danni I Player Raccolta Premi (quote di mercato top 3) Raccolta Premi Dicembre (quote di mercato) Top 3 29% 31% 27% 30% 28% 26% 27% Resto del Mercato 71% 11

12 Proprio per questo motivo lo scenario competitivo del ha mostrato segnali di cambiamento, anche dal punto di vista quantitativo: a fine anno infatti è tornato a crescere il livello di concentrazione del mercato, tanto che il peso dei primi tre operatori specializzati nella distribuzione bancaria si è avvicinato a quota 30%. Oggi, a differenza del passato, l attenzione cade sempre più su una offerta di protezione più ricca, sia in termini di prodotti che di impegno da parte di manufacturing e distribuzione, con una sempre maggiore necessità di condivisione di approcci, di comportamenti e di obiettivi. Bancassicurazione Danni Mix della Distribuzione Raccolta Premi Dicembre - Raccolta Premi Dicembre (quote di mercato) Accordi 23% 952,0 901,0 334,0 444,0 359,0 380,0 Captive 22% Joint- Venture 55% Joint-Venture Captive Accordi I risultati di raccolta complessivi delle diverse realtà bancassicurative mostrano come i modelli di business basati su un veicolo «a totale controllo bancario» abbiano performato positivamente anche nel corso di un anno difficile come il. Di fatto anche alcune partnership bancassicurative tra banche di medie e grandi dimensioni e player assicurativi hanno registrato crescite nei volumi intermediati, frutto di un impegno comune. Le maggiori criticità emergono per quegli operatori assicurativi che hanno scelto di focalizzarsi all interno della propria strategia bancassicurativa sugli accordi commerciali, che talvolta hanno subito un basso commitment da parte del partner bancario. 12

13 Il sistema bancario ha beneficiato quasi sino ad oggi di un generale ciclo positivo dell offerta core bancaria (mutui e prestiti in primis), che ha trascinato verso l alto le vendite di tutte quelle soluzioni assicurative «linkabili». In questo senso gran parte delle reti di vendita bancarie hanno ridotto la propria proposizione di protezione al binomio «nuovo prodotto bancario soluzione assicurativa bundled», lasciando in secondo piano tutta l offerta stand-alone e conseguentemente minimizzando la propria riconoscibilità e credibilità di intermediari assicurativi. Bancassicurazione Danni Mix della Distribuzione Raccolta Premi Dicembre - Raccolta Premi Dicembre (quote di mercato) 668,0 647,0 793,0 719,0 Piccole e Locali 17% Grandi 38% 269,0 274,0 Grandi Medie Piccole e Locali Medie 45% Proprio per uscire da questo ciclo vizioso e rilanciare il ruolo dello sportello bancario molti operatori stanno rimettendo al centro un offerta non legata ai prodotti bancari e più orientata alla soddisfazione di bisogni sempre più pressanti per le famiglie italiane (la difesa dell asset famiglia, la continuità del tenore di vita, il welfare, ). Alcuni grandi player hanno ricompreso in questa scelta il business motor, nella convinzione che gli sportelli bancari possano essere riconosciuti come «assicuratori» soprattutto attraverso l offerta di questo tipo di soluzioni assicurative e che questo sia quasi un passaggio obbligato per poter poi sviluppare con successo tutta l offerta di protezione sulla propria clientela di riferimento. 13

14 Bancassicurazione Danni Mix dei Prodotti Raccolta Premi Dicembre (quote di mercato) Auto Persona Casa e Famiglia Creditor Protection 53% 30% 27% 20% 15% 12% 18% 19% 33% 36% 15% 22% Grandi Medie Piccole e Locali Questa scelta ha mantenuto i volumi dei grandi player quasi ai livelli del, anche a fronte di un calo dei business più consolidati (la CPI in primis) che ha invece penalizzato diverse realtà di medie dimensioni. A fine l impatto rimane ancora contenuto in termini di mix di raccolta per i diversi operatori, ma sicuramente nel corso del 2013 i segnali saranno molto diversi. In realtà sono sempre le banche di dimensioni ridotte a chiudere in territorio positivo questo ultimo anno, anche se le performance di vendita rimangono sempre poco significative. Bancassicurazione Danni Mix dei Prodotti Raccolta Premi Dicembre (quote di mercato) Auto Persona Casa e Famiglia Creditor Protection 28% 24% 16% 31% 40% 22% 22% 16% 62% 16% 13% 9% Joint-Venture Captive Accordi 14

15 Se da un lato decresce in maniera significativa la raccolta premi del business in bundling, ovviamente legato alle sorti del core-business bancario, dall altro aumenta con forza l importanza della vendita di soluzioni assicurative slegate (almeno in parte) rispetto all offerta tipica dello sportello bancario, tanto che oggi il pesa d queste ultime soluzioni si sta avvicinando rapidamente a quota 50% sul totale intermediato dal sistema bancario. 54,0 Raccolta Premi Dicembre - 48, ,0 Bancassicurazione Danni Mix dei Prodotti 850,0 626,0 742,0 Stand- Alone 45% Raccolta Premi Dicembre (quote di mercato) Abbin. Passivo 3% Abbin. Attivo 52% Abbinamento Passivo Abbinamento Attivo Stand-Alone Non è solo il business auto a trascinare verso l alto la vendita di polizze standalone, ma anche le soluzioni di personal protection e parte dell offerta dedicata alla protezione di casa e famiglia (soprattutto le garanzie di responsabilità civile registrano risultati positivi per molti operatori coinvolti). Bancassicurazione Danni Mix dei Prodotti Raccolta Premi Dicembre - Raccolta Premi Dicembre (quote di mercato) 340,0 370,0 260,0275,0 410,0 360,0 Auto Persona Casa e Famiglia 720,0 635,0 Creditor Protection Creditor Protection 38% Casa e Famiglia 22% Auto 23% Persona 17% 15

16 Guardando ai risultati di vendita del mercato degli ultimi dodici mesi emerge un quadro abbastanza chiaro e definito: se da un lato infatti si può ricavare una certa soddisfazione dalla spesa media dei clienti di bancassicurazione nelle diverse tipologie di copertura (con livelli minimi talvolta bassi, ma nella media convincenti), dall altro le performance di produttività, anche nei picchi massimi, non sono certo espressione delle vere potenzialità di questo canale di vendita così numeroso e capillare. Bancassicurazione Danni Range Premi Medi e Produttività premio medio (euro) nuove polizze annue per sportello Auto Infortuni Salute Casa e Famiglia Auto Infortuni Salute Casa e Famiglia Anche nella sua migliore espressione la vendita di soluzioni stand-alone ha raggiunto sino ad oggi una capacità nel suo complesso di 3-4 polizze al mese per sportello. E anche vero che si registra spesso una forte differenza tra i risultati dei punti vendita di piccole dimensioni e nei centri minori rispetto a Bancassicurazione Danni quelle dei grandi sportelli Le compagnie dedicate metropolitani, che comunque stanno Raccolta Premi Dicembre raggiungendo performance vicine alle (quote di mercato) best-practice europee. Intesa San Proprio a causa di questa «velocità di Paolo crociera» abbastanza omogenea tra gli Assicura UBI Ass.ni 12% 9% operatori di bancassicurazione non si registrano cambiamenti significativi nel Assimoco ranking delle compagnie specializzate, Altri Ass.ni che vede di fatto gli stessi player del 57% 8% AXA-MPS recente passato ai primi cinque posti 8% Arca della classifica. Ass.ni 6% 16

17 Bancassicurazione - Auto: un passaggio obbligato per chi vuole fare «l assicuratore» Questi ultimi dodici mesi hanno fatto registrare performance di raccolta molto positive per il mercato bancassicurativo, a fronte di un sistema assicurativo che invece ha mostrato una compressione nei volumi complessivi: a fine infatti la raccolta premi totale imputabile al sistema bancario si è attestata a quota 370 mln, con un incremento vicino al 10% sul. Segmento Auto Il Mercato Raccolta Premi - Dicembre - Raccolta Premi - Dicembre (Quote di mercato) 340,0 370,0 Top 3 Bancassicuratori 41% Canale Bancario 1,8% Anche per i bancassicuratori, come per il resto del mercato, i risultati molto negativi del mercato automobilistico ed in generale la crisi economico-finanziaria hanno avuto in parte effetto sul mix di raccolta, che mostra ritmi di crescita ridotti nelle garanzie non obbligatorie. Segmento Auto I rami principali RCAuto Raccolta Premi - Dicembre - CVT Raccolta Premi - Dicembre ,0 296,0 54,0 57,0 17

18 Il è stato caratterizzato da un sempre maggiore interesse da parte del sistema bancario verso questo segmento di offerta, tanto che ad oggi sono quasi più numerosi i punti vendita bancari (si contano infatti circa sportelli bancari attivi nel segmento auto) rispetto alle agenzie assicurative, padrone sino ad oggi incontrastate dell intermediazione in questa bsuiness line (a fine la quota in mano agli agenti è vicina al 90% dei volumi complessivi del sistema assicurativo nazionale). L ingresso di due colossi bancari come Intesa San Paolo e Monte dei Paschi in questo segmento della bancassicurazione ha avuto sicuramente un impatto molto positivo sulla raccolta delle grandi banche ed in generale sul risultato complessivo del sistema bancario. Segmento Auto I Player Raccolta Premi Dicembre - Raccolta Premi Dicembre (quote di mercato) 232,0 233,0 Piccole e Locali 16% Grandi 22% 50,0 80,0 58,0 60,0 Grandi Medie Piccole e Locali Medie 62% Ancora oggi gran parte della clientela bancassicurativa auto è in più o meno saldamente nelle mani di operatori storici, come Arca, Assimoco e UBI e più in generale delle banche di medie e piccole dimensioni, che però mostrano una certa difficoltà nell aumentare i livelli di penetrazione già da tempo raggiunti ed anzi in alcuni casi registrano lievi decrementi. I primi risultati di vendita del 2013 però fanno presagire uno scenario abbastanza differente, con un probabile cambio nel ranking dei bancassicuratori auto e più in generale un peso del canale bancario molto superiore ai livelli odierni. 18

19 Bancassicurazione - Persona: un offerta che non conosce cicli negativi Anche questo ultimo anno è stato caratterizzato da una performance positiva da parte delle soluzioni a protezione della persona: a fine infatti la raccolta premi complessiva imputabile a questa business line ha raggiunto 275 mln, 15 in più rispetto allo stesso periodo del. Segmento Persona Il Mercato Raccolta Premi - Dicembre - 260,0 275,0 Raccolta Premi - Dicembre (Quote di mercato) Top 3 Bancassicuratori 29% Canale Bancario 6,2% Di fatto non si sono registrati cambiamenti significativi nel trend di lungo periodo di questa offerta, che vede un sempre maggior peso per le soluzioni a protezione delle conseguenze da infortunio, a fronte invece di una certa stagnazione per le coperture dedicate alla salute. Segmento Persona I rami principali Infortuni Raccolta Premi - Dicembre - Malattia Raccolta Premi - Dicembre - 163,0 177,0 +0% 88,0 88,0 19

20 Questa è forse l unica linea di offerta che ha registrato una positiva continuità da parte di molti operatori, che hanno fatto leva su una certa sensibilità da parte della propria clientela di riferimento. In questo senso si sono registrate crescite più o meno marcate da parte sia dei grandi gruppi bancari che dalle realtà di medie e piccole dimensioni. Segmento Persona I Player Raccolta Premi Dicembre - Raccolta Premi Dicembre (Quote di mercato) 128,0 136,0 Piccole e Locali 15% Grandi 36% 94,0 98,0 38,0 41,0 Medie 49% Grandi Medie Piccole e Locali Il tema della protection è sicuramente uno dei più dibattuti da parte degli operatori bancari in questo ultimo periodo: a fronte infatti di una sostanziale stagnazione del risparmio gestito e di una sempre maggiore difficoltà di generare risparmio da parte delle famiglie le reti bancarie stanno scoprendo il grande valore delle soluzioni di protezione, sia danni che vita. In questo senso sta aumentando il numero di player interessati non soltanto a rilanciare l offerta infortuni/malattia e le soluzioni caso morte, ma anche ad affrontare nuove aree di sviluppo, quali le coperture per la non-autosufficienza (LTC) e le gravi patologie (Dread Disease), che proprio alcuni bancassicuratori stanno cercando di trasformare in un business di massa. 20

21 Bancassicurazione Casa e Famiglia: un crollo annunciato, che pochi hanno arginato Il business legato ai rischi casa e famiglia ha legato in passato il suo successo, e lega oggi il suo parziale declino al mercato immobiliare: a fine infatti la raccolta premi complessiva di questo segmento ha registrato un prevedibile calo a doppia cifra, tornando abbondantemente ali di sotto di 400 mln. Segmento Casa e Famiglia Il Mercato Raccolta Premi - Dicembre - Raccolta Premi - Dicembre (Quote di mercato) Top 3 Bancassicuratori Canale 410,0 360,0 32% Bancario 4,6% Che il sarebbe stato un anno complesso per questa business line lo si sapeva da tempo: già nel corso dell anno precedente infatti il numero di compravendite immobiliari e conseguentemente di finanziamenti aveva segnato un calo importante, con prospettive di recupero solo di lungo o lunghissimo periodo. Segmento Casa e Famiglia I rami principali Incendio Raccolta Premi Dicembre - Altri danni a Beni Raccolta Premi Dicembre - RCG Raccolta Premi Dicembre - 260,0 212,0 68,0 60,0 71,0 75,0 21

22 In questo contesto sono proprio le garanzie incendio ad aver sofferto di più, con un decremento vicino al 20% rispetto ai dodici mesi del, mentre soltanto le coperture di responsabilità civile hanno confermato la facilità di proposizione presso la clientela bancaria. Segmento Casa e Famiglia I Player Raccolta Premi Dicembre - Raccolta Premi Dicembre (Quote di mercato) Piccole e Locali 27% Grandi 36% 154,0 163,0 129,0 133,0 93,0 98,0 Grandi Medie Piccole e Locali Medie 37% Le performance di questa linea di offerta in banca rimangono ancora oggi un paradosso: a fronte infatti di una quota di proprietari di case nel nostro paese al di sopra di ogni standard europeo e mondiale, la capacità di penetrare questa enorme «comunità» da parte del sistema assicurativo prima e bancassicurativo poi è stata sostanzialmente bassa (e deludente se confrontata con i risultati dei principali player europei) e sempre troppo legata al collocamento dei prodotti a finanziamento dell acquisto di casa. Il contesto odierno richiede quindi un sostanziale cambio di rotta da parte degli sportelli bancari, costretti ad imparare una modalità di approccio e di vendita che non si basi solo sul binomio «nuovo mutuo-nuova polizza», ma che faccia leva su bisogni ed esigenze di protezione di quello che gran parte delle famiglie considera l asset più importante, la propria casa. 22

23 Bancassicurazione Creditor Protection: nessun rischio di estinzione, ma un ruolo differente rispetto al passato Il non è stato sicuramente un anno positivo per le soluzioni a protezione di mutui e prestiti: a fine anno infatti la raccolta premi danni di questa tipologia di polizze ha totalizzato solo 635 mln, quasi 100 in meno rispetto allo stesso periodo del. Segmento Creditor protection Il Mercato Raccolta Premi danni - Dicembre - 720,0 635,0 Raccolta Premi danni - Dicembre (Quote di mercato) Top 3 39% Resto del Mercato 61% Le difficoltà che hanno segnato gli ultimi dodici mesi hanno di fatto colpito la maggior parte delle banche italiane, con una maggiore enfasi però sugli istituti di medie dimensioni. Alcuni dei grandi player bancari sono riusciti nell ultima parte dell anno a recuperare parte del gap nell erogato (soprattutto nei mutui) tanto da limitare il calo della raccolta. Segmento Creditor protection I Player Raccolta Premi danni Dicembre - Raccolta Premi danni Dicembre (Quote di mercato) 370,0 340,0 270,0 220,0 Piccole e Locali 12% Grandi 53% 80,0 75,0 Grandi Medie Piccole e Locali Medie 35% 23

24 In realtà le banche in generale hanno almeno mantenuto, se non in alcuni casi aumentato, il tasso di penetrazione delle soluzioni CPI, limitando il più possibile il calo nei volumi, che però non poteva in nessun modo essere arginato a fronte di un business ad oltre il -40% nei mutui ed al -15% circa nel consumer finance. Segmento Creditor protection Il Mercato Raccolta Premi totale - Dicembre , ,0 Penetrazione - Dicembre (range) Prestiti Mutui Small-Business 80%-90% 40%-60% 20%-50% Il business CPI nel suo complesso però è tornato ai volumi del 2010, se non addirittura al di sotto di questo livello, confermando la necessità di limitare la focalizzazione degli operatori in questo segmento. Le difficoltà hanno di fatto toccato tutte le reti distributive, generaliste e specializzate: a fine infatti il calo dei volumi registrato dagli sportelli bancari e dalle reti finanziarie è stato sostanzialmente in linea. Segmento Creditor protection I canali Raccolta Premi totale - Dicembre , ,0 Raccolta Premi totale - Dicembre (Quote di mercato) Re ti Finanziarie 20% 470,0 415,0 Sportelli Bancari Reti Finanziarie Sportelli Bancari 80% 24

25 Nel corso del non vi sono stati significativi cambiamenti nel mix di raccolta delle soluzioni a protezione del credito, con tassi di decremento nelle differenti aree di copertura assolutamente paragonabili. In questo senso il peso della componente vita sul totale è rimasta nel corso del stabilmente intorno al 60%. Segmento Creditor protection I rischi assunti Raccolta Premi totale - Dicembre - Raccolta Premi totale - Dicembre (Quote di mercato) 1.440, ,0 980,0 865,0 Danni 41% Vita 59% Vita Danni In generale gli operatori bancari e finanziari non hanno messo mano (o quantomeno in maniera importante) al modello di offerta della creditor protection nel corso dell anno passato, anche se alcuni bancassicuratori hanno dovuto rivedere (soprattutto nella componente danni e nello specifico per la perdita impiego) il pricing a fronte di un fortemente mutato profilo di rischio della clientela target. Inrealtànegliultimimesidiversiplayerstannorivedendolaproposizioneanche in termini di packaging: tra i player attivi in questo senso vi è infatti chi ha scelto di riscorporare le garanzie per gli eventi definitivi e temporanei, portando questi ultimi verso un approccio meno «bundled», o chi sta spingendo verso soluzioni individuali e con pricing più puntuale, per poter servire meglio quella fascia di clientela penalizzata da una tariffa mutuata. In più c è anche chi sta ipotizzando un business con un maggiore equilibrio tra premi unici e premi periodici. 25

26 30,0 25,0 20,0 15,0 10,0 5,0 Segmento Mutui Il trend delle erogazioni nel (Euro mld crescita del trimestre) 0,0 1q 2q 3q 4q Fonte: elaborazioni e stime IAMA su dati Bankitalia Il è in effetti stato un anno difficile soprattutto per il segmento mutui, ma analizzando nello specifico le performance di sistema nelle sue differenti business line emergono delle differenze: se infatti i nuovi mutui hanno registrato sì un calo, ma nell ordine del 25%, i mutui per sostituzione/surroga hanno subito una sorta di «estinzione», passando da 15 mld complessivi del a meno di 2 mld nel. Non molto meglio è andata per il consumer finance, dove di fatto tutte le linee di offerta hanno registrato un calo, con cessione del quinto e finalizzato auto in fortissima crisi. 30,0 Segmento Consumer Finance Il trend delle erogazioni nel (Euro mld crescita del trimestre) 25,0 20,0 15,0 10,0 5,0 0,0 1q 2q 3q 4q CQS PERSONALI REVOLVING FINALIZZATI = Fonte: elaborazioni e stime IAMA su dati Bankitalia 26

Life Protection. Un mercato di nicchia con prospettive mass market. Newsletter Protezione Numero 0 Anno 2013. Milano, Aprile 2014

Life Protection. Un mercato di nicchia con prospettive mass market. Newsletter Protezione Numero 0 Anno 2013. Milano, Aprile 2014 www.iama.it - Milano Via Victor Hugo, Telefono 7 r.a. Fax 86 6 8 9 Copyright di IAMA Consulting Srl, Milano () Tutti i diritti di traduzione, di riproduzione e di adattamento sono riservati per tutti i

Dettagli

L assicurazione auto come elemento strategico nello sviluppo della bancassicurazione danni

L assicurazione auto come elemento strategico nello sviluppo della bancassicurazione danni L assicurazione auto come elemento strategico nello sviluppo della bancassicurazione danni Forum Bancassicurazione 2015 Roma, 8 ottobre 2015 BNL ha iniziato a vendere prodotti «non vita» nel 2007; nel

Dettagli

Scenari di mercato Come aprire una nuova fase di crescita

Scenari di mercato Come aprire una nuova fase di crescita TERZA CONVENTION NAZIONALE Il nuovo mercato assicurativo: quali innovazioni per rilanciare lo sviluppo Roma, 1 ottobre 2008 Scenari di mercato Come aprire una nuova fase di crescita Enea Dallaglio IAMA

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Overview del mercato assicurativo in Italia

Overview del mercato assicurativo in Italia Overview del mercato assicurativo in Italia Premi lordi contabilizzati ( mld) CAGR = +3,1% 118,8 99,1 33,7 33,7 33,7 37,7 37,7 37,7 85,1 61,4 61,4 85,1 85,1 61,4 2007 2007 2007 2013 2013 2013 Vita Vita

Dettagli

Le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa

Le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa Convegno Nazionale dei Gruppi Agenti di Fondiaria e Sai Roma, 12 13 ottobre 2012 Le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa Fabio Orsi, IAMA Consulting Uno scenario complesso La grande

Dettagli

Il 2012 apre un nuovo ciclo di contrazione per la raccolta premi danni, col ritorno a politiche di pricing più aggressive nell auto

Il 2012 apre un nuovo ciclo di contrazione per la raccolta premi danni, col ritorno a politiche di pricing più aggressive nell auto newsletter IV trimestre 2012 Milano, Marzo 2013 Il 2012 apre un nuovo ciclo di contrazione per la raccolta premi danni, col ritorno a politiche di pricing più aggressive nell auto www.iama.it -20123 Milano

Dettagli

Raccolta in crescita, utile in picchiata

Raccolta in crescita, utile in picchiata Raccolta in crescita, utile in picchiata a cura di Fabio Bertozzi, Senior Consultant SCS Consulting Alfredo De Massis, Manager SCS Consulting e Professore Aggregato Università degli Studi di Bergamo Agevolate

Dettagli

Roma, 15 Febbraio 2012

Roma, 15 Febbraio 2012 HDI ASSICURAZIONI SpA BANCASSICURAZIONE Roma, 15 Febbraio 2012 Distribuzione dei prodotti Assicurativi Vita e Danni 1997-2010 In Italia la distribuzione dei prodotti assicurativi avviene prevalentemente

Dettagli

Deutsche Bank Spa - Divisione Private & Business Clients

Deutsche Bank Spa - Divisione Private & Business Clients Deutsche Bank Spa - Divisione Private & Business Clients Modelli Organizzativi e Sistemi Informatici a Supporto del Segmento Private Banking - L Esperienza Deutsche Bank Italia Milano, 14 Ottobre 2004

Dettagli

Le assicurazioni vita e danni

Le assicurazioni vita e danni Le assicurazioni vita e danni Luigi Di Falco Responsabile Servizio Vita e Welfare Le assicurazioni vita In un contesto di ricchezza delle famiglie italiane stabile, cresce la quota in assicurazioni vita

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei COMUNICATO STAMPA PRESS OFFICE Tel. +39.040.671180 - Tel. +39.040.671085 press@generali.com INVESTOR RELATIONS Tel. +39.040.671202 - Tel. +39.040.671347 - generali_ir@generali.com www.generali.com RISULTATI

Dettagli

Nel primo trimestre balzo in avanti del mercato vita: falsa partenza o trend destinato a durare?

Nel primo trimestre balzo in avanti del mercato vita: falsa partenza o trend destinato a durare? www.iama.it - 2123 Milano Via Victor Hugo, 2 Telefono 2 72 25 31 r.a. Fax 2 86 46 38 9 Copyright di IAMA Consulting Srl, Milano (213) Tutti i diritti di traduzione, di riproduzione e di adattamento sono

Dettagli

L INDUSTRIA DEL CREDITO ALLE FAMIGLIE: SCENARI E STRATEGIE COMPETITIVE. Valentino Ghelli

L INDUSTRIA DEL CREDITO ALLE FAMIGLIE: SCENARI E STRATEGIE COMPETITIVE. Valentino Ghelli L INDUSTRIA DEL CREDITO ALLE FAMIGLIE: SCENARI E STRATEGIE COMPETITIVE Valentino Ghelli Roma, 29 Ottobre 2007 Il credito alle famiglie in Italia La crescita del credito alle famiglie in Italia, nella forma

Dettagli

Il mercato assicurativo: i canali

Il mercato assicurativo: i canali Il mercato assicurativo: i canali distributivi Corso di Gestione dei Rischi e delle Assicurazioni Dott.ssa Lara Maini 12 marzo 2012 Obiettivi della distribuzione assicurativa Ricerca della clientela Attività

Dettagli

Affrontare una competizione difficile Quali strategie di offerta

Affrontare una competizione difficile Quali strategie di offerta Forum dell assicurazione auto Affrontare una competizione difficile Quali strategie di offerta Enea Dallaglio IAMA Consulting Copyright by IAMA Consulting Srl, Milano All rights of translation, reproduction

Dettagli

Per distinguersi in un mercato fortemente concentrato,

Per distinguersi in un mercato fortemente concentrato, DALLE TARIFFE ALLA CRESCITA UN ASSICURATORE GLOBALE CHE COPRE I BISOGNI DEL CLIENTE ANCHE IN AMBITI COME LA SALUTE, L ABITAZIONE, LA SICUREZZA PATRIMONIALE. TRA RIGORE TECNICO, RICHIESTA DI FLESSIBILITÀ

Dettagli

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide FORUM BANCASSICURAZIONE 2015 Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide Umberto Guidoni Servizio Auto Agenda Focus sulla raccolta premi in Italia Il mercato

Dettagli

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Agosto 2012 Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Aumentano le imprese con Ebitda insufficiente per sostenere oneri e debiti finanziari Alla ricerca della marginalità perduta Sintesi dei risultati

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: RADDOPPIA L UTILE NETTO (125 MILIONI +98%) FORTE CRESCITA DEI PREMI: +12,89% A 4.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI: RADDOPPIA L UTILE NETTO (125 MILIONI +98%) FORTE CRESCITA DEI PREMI: +12,89% A 4. Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 COMUNICATO STAMPA GRUPPO

Dettagli

Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita

Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2011-2012 Roberto Manzato Vita e Danni non Auto Milano, 16 luglio 2012

Dettagli

Il credito al consumo e il Broker di Riassicurazione

Il credito al consumo e il Broker di Riassicurazione Copyright 2007 Willis Limited all rights reserved. Il credito al consumo e il Broker di Riassicurazione Giulio Figarolo di Gropello Presidente Willis Re Southern Europe Credito alle famiglie 2007 Consumer

Dettagli

Company Profile. Il nostro obiettivo è fare della serenità un valore sempre attuale.

Company Profile. Il nostro obiettivo è fare della serenità un valore sempre attuale. Company Profile Il nostro obiettivo è fare della serenità un valore sempre attuale. Assetto societario SOCI FONDATORI SWISS RE UNICREDIT UBIBANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA BANCA ETRURIA VENETO BANCA METHORIOS

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business I risultati della survey Workshop Milano,12 giugno 2012 Il campione 30 SGR aderenti, rappresentative di circa il 75% del patrimonio

Dettagli

ROAD SHOW 2008 Company Results

ROAD SHOW 2008 Company Results ROAD SHOW 2008 Company Results Milano, 24 marzo 2009 1 Relatori Luca Bronchi Direttore Generale Ugo Borgheresi Investor Relator 2 Agenda Company Highlights 31 Dicembre 2008 Linee Guida Piano Industriale

Dettagli

Patrimoni e rendimenti delle Gestioni Separate: utilizzo tattico e decisioni strategiche per gli stakeholder

Patrimoni e rendimenti delle Gestioni Separate: utilizzo tattico e decisioni strategiche per gli stakeholder Patrimoni e rendimenti delle Gestioni Separate: utilizzo tattico e decisioni strategiche per gli stakeholder Roberto Casanova Milano, 24 maggio 2012 Solvency II: i passi da compiere per definire e gestire

Dettagli

Il mercato dell involucro edilizio in Italia nel 2010

Il mercato dell involucro edilizio in Italia nel 2010 Il mercato dell involucro edilizio in Italia nel 2010 Indice 2 Sintesi 3 Cos era avvenuto nel 2009 4 Cosa sta accadendo nel 2010 6 Estratto dall osservatorio Uncsaal sul primo quadrimestre 2010 Sintesi

Dettagli

UNA NUOVA VIA INTERNAZIONALE Partnership industriale con Mapfre nel business auto agenziale. Verona, 18 dicembre 2006

UNA NUOVA VIA INTERNAZIONALE Partnership industriale con Mapfre nel business auto agenziale. Verona, 18 dicembre 2006 1 UNA NUOVA VIA INTERNAZIONALE Partnership industriale con Mapfre nel business auto agenziale Verona, 18 dicembre 2006 2 Agenda Il contesto strategico La joint-venture specializzata nel business auto Il

Dettagli

Compagnie dirette UN MERCATO IN OTTIMO STATO DI SALUTE

Compagnie dirette UN MERCATO IN OTTIMO STATO DI SALUTE SPECIALE Compagnie dirette UN MERCATO IN OTTIMO STATO DI SALUTE FORTE CRESCITA DELLA RACCOLTA PREMI E UN RISULTATO NETTO DI SETTORE CHE PASSA DA UNA PERDITA COMPLESSIVA DI OLTRE 18 MILIONI DI EURO DEL

Dettagli

Scenari di mercato e nuove sfide per le agenzie di assicurazione

Scenari di mercato e nuove sfide per le agenzie di assicurazione Scenari di mercato e nuove sfide per le agenzie di assicurazione Enea Dallaglio, Managing Partner IAMA Consulting R004-08 Un mercato in evoluzione Il divieto di esclusiva L eliminazione delle barriere

Dettagli

Global Assicurazioni Garanzia di successo per i Partner

Global Assicurazioni Garanzia di successo per i Partner Global Assicurazioni Garanzia di successo per i Partner Global Assicurazioni è la Prima Agenzia Assicurativa italiana. La Società agisce su mandato di 17 compagnie leader nazionali ed internazionali e

Dettagli

I trend dell assicurazione auto La difficile ricerca di redditività

I trend dell assicurazione auto La difficile ricerca di redditività Forum dell assicurazione auto I trend dell assicurazione auto La difficile ricerca di redditività Enea Dallaglio IAMA Consulting Copyright by IAMA Consulting Srl, Milano All rights of translation, reproduction

Dettagli

SIGLATA L INTESA PER UNA FORTE PARTNERSHIP INDUSTRIALE CON MAPFRE NEL BUSINESS AUTO AGENZIALE

SIGLATA L INTESA PER UNA FORTE PARTNERSHIP INDUSTRIALE CON MAPFRE NEL BUSINESS AUTO AGENZIALE Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 Società iscritta all'albo

Dettagli

L evoluzione delle agenzie di assicurazione 2012

L evoluzione delle agenzie di assicurazione 2012 L evoluzione delle agenzie di assicurazione 2012 Indagine sulla agent satisfaction degli agenti Generali Presentazione al Consiglio Direttivo Bologna, 15 novembre 2012 Copyright by IAMA Consulting Srl,

Dettagli

L impatto delle nuove regole sulla cessione del quinto

L impatto delle nuove regole sulla cessione del quinto L impatto delle nuove regole sulla cessione del quinto Convegno ABI Credito al Credito Roma, Palazzo Altieri 24-25-26 novembre 2010 Ing. Massimo Minnucci amministratore delegato Ktesios S.p.A. 1 Agenda

Dettagli

L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di

L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei rischi: dall assicurazione auto

Dettagli

Fare impresa 3.0 - HDI Assicurazioni. Roma, 18 Maggio 2015

Fare impresa 3.0 - HDI Assicurazioni. Roma, 18 Maggio 2015 Fare impresa 3.0 - HDI Assicurazioni Roma, 18 Maggio 2015 L assicurazione nel Mondo DISTRIBUZIONE DEI PREMI MONDIALI INCASSATI PER PAESE L assicurazione nel Mondo PREMI (DANNI E VITA) PER ABITANTE L assicurazione

Dettagli

Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa

Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa I comportamenti in evoluzione dei clienti assicurativi Milano, 11 ottobre 2012 Uno scenario complesso La grande depressione

Dettagli

Montepaschi Vita Annual F orum. Rome, October 12th - Grand Hotel Plaza, via del Corso, 126

Montepaschi Vita Annual F orum. Rome, October 12th - Grand Hotel Plaza, via del Corso, 126 Montepaschi Vita Annual F orum Rome, October 12th - Grand Hotel Plaza, via del Corso, 126 2007 I Paradigmi del Valore Assicurazioni e banche: complementarietà e competizione Come creare il massimo valore

Dettagli

Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO. I risultati del comparto siderurgico. Apparecchi meccanici. Macchine elettriche

Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO. I risultati del comparto siderurgico. Apparecchi meccanici. Macchine elettriche Osservatorio24 def 27-02-2008 12:49 Pagina 7 Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO 2.1 La produzione industriale e i prezzi alla produzione Nel 2007 la produzione industriale

Dettagli

Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche

Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche Servizio Studi e Gestione Dati Divisione Studi e Statistiche Premi lordi contabilizzati a tutto il quarto trimestre 2013 dalle Imprese di assicurazione nazionali e dalle Rappresentanze per l Italia delle

Dettagli

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF Barometro CRIF della domanda di credito da parte delle famiglie: a ottobre ancora vivace la domanda di mutui (+42,5%) e prestiti finalizzati (+17,8%). In controtendenza, si consolida la flessione dei prestiti

Dettagli

l Assicurazione italiana in cifre luglio 2009

l Assicurazione italiana in cifre luglio 2009 l Assicurazione italiana in cifre luglio 29 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

Primi nove mesi 2014 positivi per il Gruppo Cattolica L UTILE CONSOLIDATO CRESCE DEL 27,7% A 83 MILIONI

Primi nove mesi 2014 positivi per il Gruppo Cattolica L UTILE CONSOLIDATO CRESCE DEL 27,7% A 83 MILIONI Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 Società iscritta all'albo

Dettagli

Deutsche Bank. Deutsche Bank Easy. La nuova banca leggera di Deutsche Bank. Milano, 5 giugno 2013

Deutsche Bank. Deutsche Bank Easy. La nuova banca leggera di Deutsche Bank. Milano, 5 giugno 2013 La nuova banca leggera di Milano, 5 giugno 2013 Flavio Valeri Chief Country Officer di Italia Agenda 1 in Italia 2 Il retail di Italia 3 : la nuova banca leggera 2 : la solidità di un gruppo globale, una

Dettagli

L industria dentale italiana e il mercato di riferimento Maggio 2015

L industria dentale italiana e il mercato di riferimento Maggio 2015 Maggio 2015 L industria dentale italiana e il mercato di riferimento Maggio 2015 Presentazione Rapporto UNIDI definitivo sul mercato 2013 e stima 2014 Il progetto KEY-STONE Presentazione rapporto sul periodo

Dettagli

L Assicurazione italiana in cifre

L Assicurazione italiana in cifre L Assicurazione italiana in cifre Luglio 2010 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei

Dettagli

PROFILO AZIENDALE. Milano Ottobre 2015

PROFILO AZIENDALE. Milano Ottobre 2015 PROFILO AZIENDALE Milano Ottobre 2015 Chi siamo Gruppo Online S.p.A. è la holding di un gruppo di società di servizi finanziari attive nel mercato italiano della distribuzione di prodotti di credito e

Dettagli

MUTUOSULWEB: LA NUOVA LINEA DI BUSINESS DEL GRUPPO CONAFI Presentazione Milano, 28 giugno 2011

MUTUOSULWEB: LA NUOVA LINEA DI BUSINESS DEL GRUPPO CONAFI Presentazione Milano, 28 giugno 2011 MUTUOSULWEB: LA NUOVA LINEA DI BUSINESS DEL GRUPPO CONAFI Presentazione Milano, 28 giugno 2011 1 DISCLAIMER Il presente documento è stato preparato da Conafi Spa ( Conafi e, unitamente alle sue controllate,

Dettagli

Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO

Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO COMUNICATO STAMPA Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO In forte accelerazione i flussi commerciali, 56.000 nuovi clienti nei primi quattro mesi

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

Quali prospettive per le collaborazioni fra intermediari assicurativi

Quali prospettive per le collaborazioni fra intermediari assicurativi Convegno Nazionale Intermediari Assicurativi Le giornate professionali Milano, 1 febbraio 2013 Quali prospettive per le collaborazioni fra intermediari assicurativi Risultati della ricerca IAMA Fabio Orsi

Dettagli

PROMOTORI & CONSULENTI

PROMOTORI & CONSULENTI art PROMOTORI & CONSULENTI FONDI&SICAV Dicembre 2010 Federico Sella di Banca patrimoni Sella &c.: «Trasparenti e prudenti» Reclutamento I soldi non sono tutto Concentrazione Un mondo sempre più di grandi

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 Sono 383.883 le imprese nate nel 2012 (il valore più basso degli ultimi otto anni e 7.427 in meno rispetto al 2011), a fronte delle quali 364.972 - mille ogni

Dettagli

La semestrale 2012 dei gruppi assicurativi italiani quotati in borsa

La semestrale 2012 dei gruppi assicurativi italiani quotati in borsa La semestrale 2012 dei gruppi assicurativi italiani quotati in borsa Roma, 24 ottobre 2012 A cura di F. Ierardo Coordinamento di N. Maiolino L andamento di borsa 30/06/2011-30/06/2012 Problematico l andamento

Dettagli

Il sistema creditizio in provincia di Pisa

Il sistema creditizio in provincia di Pisa Il sistema creditizio in provincia di Pisa Consuntivo anno 2013 Pisa, 31 luglio 2014. La presenza bancaria in provincia di Pisa risente del processo di riorganizzazione che sta attraversando il sistema

Dettagli

Gruppi assicurativi quotati in borsa. Analisi di alcune cifre chiave della novestrale 2013

Gruppi assicurativi quotati in borsa. Analisi di alcune cifre chiave della novestrale 2013 Gruppi assicurativi quotati in borsa Analisi di alcune cifre chiave della novestrale 2013 Elaborazioni dai resoconti intermedi dei gruppi assicurativi quotati, dai dati di Borsa Italiana e di quelli di

Dettagli

Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive

Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive Advisory Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive Ricerca di efficienza, gestione del capitale e dei crediti non performing Esercizio kpmg.com/it Indice Executive Summary 4 Approccio metodologico

Dettagli

Dalle Relazioni, il Valore

Dalle Relazioni, il Valore Calcolo e ripartizione del Valore Aggiunto 80 Schemi e prospetti 82 Le strategie e il Valore 86 Il Valore delle relazioni 88 Indici di Sostenibilità 89 78 79 Calcolo e ripartizione del Valore Aggiunto

Dettagli

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%).

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI CREDITO DA PARTE DELLE FAMIGLIE Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). Le evidenze

Dettagli

APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2013

APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2013 COMUNICATO STAMPA APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2013 UTILE NETTO CONSOLIDATO PARI A 171,5 MILIONI DI EURO (24,9 MILIONI AL 30 GIUGNO 2012) RACCOLTA DIRETTA COMPLESSIVA A 5.333 MILIONI DI EURO

Dettagli

Cessione del quinto: potenzialità future e domande aperte

Cessione del quinto: potenzialità future e domande aperte Cessione del quinto: potenzialità future e domande aperte Convegno ABI - Assofin Credito alle famiglie 2007 Il nuovo mercato dei mutui e dei prestiti Roma, 30 ottobre 2007 Ing. Massimo Minnucci Amministratore

Dettagli

Gruppi assicurativi quotati in borsa. Analisi delle cifre chiave Trimestrale 2014

Gruppi assicurativi quotati in borsa. Analisi delle cifre chiave Trimestrale 2014 Gruppi assicurativi quotati in borsa Analisi delle cifre chiave Trimestrale 2014 Elaborazioni dai comunicati stampa, dai bilanci consolidati, dalle presentazioni dei gruppi assicurativi quotati, da Borsa

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 27 aprile 2010 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che in

Dettagli

Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia. Roma, 21 maggio 2013. Giovanni Sabatini

Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia. Roma, 21 maggio 2013. Giovanni Sabatini Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia Roma, 21 maggio 2013 Giovanni Sabatini Lo scenario di riferimento macro La dinamica del mercato del credito Risultati 2012 Primo trimestre 2013 Prospettive

Dettagli

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica Premi lordi contabilizzati al 1 trimestre 2013 dalle Imprese di assicurazione nazionali e dalle Rappresentanze per l Italia delle imprese

Dettagli

L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE. Edizione 2014

L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE. Edizione 2014 L ASSICURAZIONE ITALIANA IN CIFRE Edizione 2014 L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per

Dettagli

La ricchezza Private in Italia

La ricchezza Private in Italia La ricchezza Private in Italia Il contesto attuale, lo scenario futuro, le prossime sfide: una leva per la sostenibilità del sistema e la solidità del paese 14 giugno 2011 Indice 1. La ricchezza Private

Dettagli

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Comunicato stampa RISULTATI DEL 1 SEMESTRE DEL GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Utile Netto

Dettagli

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management

di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management EDILIZIA di Antonio Ferrandina Marketing e Vendite>> Sistemi di management DEFINIZIONE DEL SETTORE Nel settore edilizio possono essere individuati 2 micro-settori: edilizia residenziale in conto proprio:

Dettagli

I vantaggi di Genial+

I vantaggi di Genial+ I vantaggi di Genial+ 1 Obiettivo Al termine di questa unità sarai in grado di: Conoscere i vantaggi commerciali ed economici che Genial+ offre all Intermediario Durata nominale 16 minuti I personaggi

Dettagli

UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA. Presentazione Piano Strategico "Poste 2020"

UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA. Presentazione Piano Strategico Poste 2020 UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA Presentazione Piano Strategico "Poste 2020" Roma, 16 dicembre 2014 Il piano 2015-2019 Una nuova fase di sviluppo per il Gruppo in un nuovo contesto di mercato e tecnologico

Dettagli

COMUNICATO STAMPA AL VIA LA PARTNERSHIP BANCARIO-ASSICURATIVA TRA IL GRUPPO CATTOLICA E IL GRUPPO BANCA POPOLARE DI VICENZA

COMUNICATO STAMPA AL VIA LA PARTNERSHIP BANCARIO-ASSICURATIVA TRA IL GRUPPO CATTOLICA E IL GRUPPO BANCA POPOLARE DI VICENZA AL VIA LA PARTNERSHIP BANCARIO-ASSICURATIVA TRA IL GRUPPO CATTOLICA E IL GRUPPO BANCA POPOLARE DI VICENZA Siglato in data odierna un protocollo d intesa per una partnership industriale di lungo periodo

Dettagli

L impatto delle novità normative sugli aspetti organizzativi delle Compagnie

L impatto delle novità normative sugli aspetti organizzativi delle Compagnie L impatto delle novità normative sugli aspetti organizzativi delle Compagnie Milano, 29 Marzo 2012 Copyright by IAMA Consulting Srl, Milano (2012) All rights of translation, reproduction and adaptation

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Novara Indicatori socio-economici -0,77% -46,1%

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Novara Indicatori socio-economici -0,77% -46,1% Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo 13 NOVARA NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 13 1 Provincia di Indicatori socio-economici Figura 1 Negli ultimi dieci anni la popolazione

Dettagli

9.583 6.006 7.463 +24% Premi Diretti. Quota di mercato. Ranking 2.228 6.979. Raccolta Diretta Raccolta Indiretta 15.928 11.461 29,4 +11 % 17,7

9.583 6.006 7.463 +24% Premi Diretti. Quota di mercato. Ranking 2.228 6.979. Raccolta Diretta Raccolta Indiretta 15.928 11.461 29,4 +11 % 17,7 GRUPPO UNIPOL Presentazione Aprile 2005 IL GRUPPO UNIPOL AL 31/12/2004 Eur/mln 2002 2003 2004 Comparto Assicurativo Premi Diretti 6.006 +23% 7.463 +24% 9.583 +28% dei quali Vita 3.717 +34% 4.650 +25 %

Dettagli

I S V A P. Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI

I S V A P. Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione LORO SEDI I S V A P Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo SERVIZIO STATISTICA 20 giugno 2003 317543 CIRCOLARE N. 508/S 4 Alle Imprese di assicurazione e riassicurazione

Dettagli

IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO. Gli effetti di una profonda trasformazione

IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO. Gli effetti di una profonda trasformazione IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO Gli effetti di una profonda trasformazione 1 LA TRASFORMAZIONE DEL SISTEMA BANCARIO TENDENZE DI FONDO DELLO SCENARIO MACROECONOMICO LA RISPOSTA DELLE BANCHE Progresso tecnologico

Dettagli

Il Credito al consumo: uno strumento innovativo per lo sviluppo del business d Agenzia

Il Credito al consumo: uno strumento innovativo per lo sviluppo del business d Agenzia Il Credito al consumo: uno strumento innovativo per lo sviluppo del business d Agenzia Sessione Compagnie e Bancassurance 2 Ottobre 2008 Milano - Hotel Executive Nuovo Profilo Societario di Linea SpA -

Dettagli

Dare credito al business rafforzando le partnership

Dare credito al business rafforzando le partnership Dare credito al business rafforzando le partnership Forum della Distribuzione Assicurativa Milano, 18 Novembre 2009 Roberto Ferrari Direttore Marketing e Partnership Compass Agenda > Compass > Scenari

Dettagli

LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 BOLOGNA

LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 BOLOGNA OSSERVATORIO SUL MERCATO IMMOBILIARE Comunicato stampa LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A MAGGIO 2012 Trimestre Bologna Numero di compravendite

Dettagli

IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA

IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA Perugia, 24 ottobre 2014 In collaborazione con Impieghi: il quadro al 30/06/2014 (dati in mln di e composizione %) IMPIEGHI (in milioni di euro) 1 - IMPRESE 2 - FAMIGLIE

Dettagli

2014 RAPPORTO SUL LEASING

2014 RAPPORTO SUL LEASING RAPPORTO SUL LEASING INDICE PREMESSA Leasing motore dell economia I numeri che contano di più 1. ll leasing nell attuale contesto economico di riferimento 1.1 Le dinamiche di PIL e investimenti Focus:

Dettagli

APPROVATA LA RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2006

APPROVATA LA RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2006 APPROVATA LA RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2006 Il Consiglio di Amministrazione di Banca CR Firenze Spa, presieduto da Aureliano Benedetti, ha oggi deliberato la nomina del Vice Presidente e dei componenti

Dettagli

Sintesi per la stampa. Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013

Sintesi per la stampa. Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013 Sintesi per la stampa Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013 Industria: caduta del fatturato nel biennio 2012-13 (-8,3% pari a 56,5 miliardi di euro a prezzi costanti), causata dal previsto

Dettagli

COME CAMBIA IL MERCATO ASSICURATIVO

COME CAMBIA IL MERCATO ASSICURATIVO SPECIALE CLASSIFICA COME CAMBIA IL MERCATO ASSICURATIVO Quanto ha inciso la crisi finanziaria sui conti delle compagnie e sull andamento del settore assicurativo nel nostro Paese? Le classifiche delle

Dettagli

Il mercato italiano dell auto è stato caratterizzato negli ultimi35annida3profondecrisi.nel1983,acausadella stagnazione economica e di un alto tasso

Il mercato italiano dell auto è stato caratterizzato negli ultimi35annida3profondecrisi.nel1983,acausadella stagnazione economica e di un alto tasso Il mercato italiano dell auto è stato caratterizzato negli ultimi35annida3profondecrisi.nel1983,acausadella stagnazione economica e di un alto tasso di inflazione, il mercato ha avuto un calo improvviso

Dettagli

L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di

L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di L industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei rischi: dall assicurazione auto

Dettagli

Politiche di liquidità e redditività: il caso IBL Banca

Politiche di liquidità e redditività: il caso IBL Banca Politiche di liquidità e redditività: il caso IBL Banca I nuovi equilibri gestionali delle Banche Regionali: patrimonializzazione, liquidità, redditività. e 3 Ottobre 0 Palazzo Carignano Museo del Risorgimento

Dettagli

"Il credito alle famiglie tra rischi, opportunità, direttiva europea e crisi finanziaria: il ruolo delle banche".

Il credito alle famiglie tra rischi, opportunità, direttiva europea e crisi finanziaria: il ruolo delle banche. "Il credito alle famiglie tra rischi, opportunità, direttiva europea e crisi finanziaria: il ruolo delle banche". Convegno Credito alle Famiglie 2009 Roma, 23.6.2009 - Palazzo Altieri Luciano Ambrosone

Dettagli

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl. di Massimo Lazzari (*)

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl. di Massimo Lazzari (*) Turnaround Tecniche Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl di Massimo Lazzari (*) In questo sesto contributo verranno pubblicati i risultati di un osservatorio

Dettagli

4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE

4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE 48 4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE Il basso livello dei tassi d interesse che caratterizza ormai da parecchi anni i mercati finanziari in Italia e nel mondo sembra avere determinato una riduzione

Dettagli

Settore Assicurativo

Settore Assicurativo 28 Gruppo Unipol Bilancio Consolidato 2011 Relazione sulla gestione Settore Assicurativo Premi e prodotti di investimento La raccolta complessiva (premi diretti e indiretti e prodotti di investimento)

Dettagli

L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa

L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa La situazione dell accesso al credito per le piccole e medie imprese che costituiscono

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati consolidati al 30 settembre 2004 del Gruppo Unipol

COMUNICATO STAMPA. Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati consolidati al 30 settembre 2004 del Gruppo Unipol COMUNICATO STAMPA Esaminati dal Consiglio di Amministrazione i risultati consolidati al 30 settembre 2004 del Gruppo Unipol I premi consolidati raggiungono 6.782 milioni di euro (in crescita del 22% rispetto

Dettagli

OSSERVATORIO FINANZIARIO

OSSERVATORIO FINANZIARIO OSSERVATORIO FINANZIARIO SULLE SOCIETÀ VINICOLE ITALIANE Analisi dei profili reddituali e finanziari di un campione rappresentativo delle diverse tipologie di società vinicole italiane 2 edizione, 2006

Dettagli

COMUNICATO STAMPA UNIPOL GRUPPO FINANZIARIO APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2008

COMUNICATO STAMPA UNIPOL GRUPPO FINANZIARIO APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2008 COMUNICATO STAMPA UNIPOL GRUPPO FINANZIARIO APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2008 Confermata la solida posizione di solvibilità del Gruppo, pari a 1,5 volte il capitale regolamentare;

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e Centro Studi COSTRUZIONI: ANCORA IN CALO I LIVELLI PRODUTTIVI MA EMERGONO ALCUNI SEGNALI POSITIVI NEL MERCATO RESIDENZIALE, NEI MUTUI ALLE FAMIGLIE E NEI BANDI DI GARA I dati

Dettagli