ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO"

Transcript

1 ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO Procedura selettiva n. 388/2012 ai sensi dell art. 125 comma 11 del D.Lgs. n. 163/2006 per l affidamento del servizio di ideazione e sviluppo di un prototipo relativo alla piattaforma tecnologica Smart City Mobile Platform per la fruizione intelligente della città, utilizzabile in movimento nell'ambiente urbano su devices mobili. 1

2 1. OGGETTO DELL APPALTO Il presente Capitolato d Appalto disciplina l affidamento del servizio di ideazione e sviluppo di una piattaforma tecnologica per la fruizione intelligente della città, utilizzabile in movimento nell'ambiente urbano su devices mobili. Oltre allo sviluppo della tecnologia di base, è richiesta la produzione di un prototipo con contenuti e servizi ottimizzati per la fruizione in mobilità nell ambiente urbano attraverso smartphones, tablets e compatibili, in futuro, con Augmented Reality Glasses. 2. PREMESSE E OBIETTIVI DI EXPO 2015 S.P.A. Smart City Mobile Platform è un progetto finalizzato alla propagazione digitale di Expo 2015 su scala globale, attraverso una experience digitale innovativa per i cittadini e i turisti di tutto il mondo, in particolare per i visitatori dell'expo di Milano nel La tecnologia al centro dell iniziativa si inserisce nel trend evolutivo "from smartphone to smart glass, la così detta nuova generazione della realtà aumentata, oggi fruibile con gli smartphones, nel 2015 attraverso gli occhiali intelligenti renderà possibile un inedita relazione con l ambiente urbano. Le tecnologie implementate dovranno essere concepite e sviluppate fin dall'inizio orientandole agli occhiali in Realtà Aumentata, in previsione di un processo di evoluzione progressiva, dal 2012 al 2015, che includa sia l'attuale tecnologia smartphone che la nascente tecnologia degli occhiali intelligenti, denominata "smart glass". La piattaforma Smart City dovrà essere fruibile su devices mobili in diversi ambienti operativi. L obiettivo è quello di creare una piattaforma virtuale collettiva in cui si condividano esperienze digitali innovative, al fine di promuovere Expo Milano in tutti i paesi del mondo, in anticipo rispetto alla visita reale nel CONTENUTI DELL INCARICO E SPECIFICHE TECNICHE Il servizio richiesto all aggiudicatario ha ad oggetto le seguenti attività: A) Lo sviluppo della piattaforma tecnologica (successivo Cap. 3.1) La piattaforma tecnologica dovrà garantire innovative funzioni di utilità che permettano agli utenti una nuova esperienza interattiva, multimediale e guidata della città in piena mobilità. La piattaforma dovrà essere caratterizzata da una massima apertura a livello applicativo per permettere una facile e veloce integrazione di nuove funzionalità, es. e-ticketing, da parte di programmatori che collaboreranno con Expo 2015 e con la società appaltatrice con lo scopo di evolvere ed arricchire sia le funzionalità che i contenuti della piattaforma stessa. B) Lo sviluppo e realizzazione di un prototipo (successivo Cap. 3.2) 2

3 Oltre alle componenti tecnologiche di base, dovrà essere sviluppato un prototipo funzionante arricchito dei contenuti specifici correlati al centro storico di Milano (cerchia dei Bastioni), compatibile con il sistema operativo indicato da Expo (tra IOS, Android e Windows 8) secondo il calendario di priorità che seguirà all'assegnazione del bando. Termini di consegna per il prototipo: 08/02/2013. Expo deve disporre del pieno diritto e licenza di utilizzo delle componenti tecnologiche e dei contenuti oggetto del contratto, incluso il codice sorgente. L Appaltatore dovrà produrre un GANTT mensile con lo stato avanzamento lavori delle proprie attività. Di seguito si riporta l elenco delle attività previste: Macro Analisi funzionale piattaforma; Ricerca ergonomica sullo sviluppo verso gli Smart Glasses; Cms cartografico multimediale; Aggregatore di fonti location based; City Assistant e Algoritmo di priorità informativa; Sviluppo funzioni Social e User Generated; Sviluppo tool per condivisione graffiti urbani in AR; Modulo di visual search; Interface Design; Produzione contenuti del prototipo; Traduzione e riproduzione audio dei contenuti; Sviluppo software prototipo; Server / Hosting. 3.1 COMPONENTI DELLA PIATTAFORMA TECNOLOGICA DI BASE a) CMS CARTOGRAFICO MULTIMEDIALE Il concorrente dovrà sviluppare e consegnare un Content Management System (di seguito CMS) per la gestione di contenuti multimediali geo-posizionati nell ambito di una cartografia digitale. I contenuti dovranno essere correlati a POI (punti di interesse) urbani di vario tipo, quali ad esempio monumenti, alberghi, musei, farmacie, trasporti, eventi. Si prevede sia l'accesso a contenuti esistenti, statici o dinamici, sia la pubblicazione di contenuti editoriali prodotti ad hoc. 3 La piattaforma dovrà quindi erogare i tipici servizi di infomobility per i centri urbani. Si richiede ai candidati referenza specifica relativa alla realizzazione di CMS cartografici multimediali. Il CMS dovrà gestire la gerarchia informativa e la prossimità con l utente. I contenuti inseriti nel CMS cartografico potranno essere multimediali (testo, audio, foto, video) e si prevede la gestione di diverse lingue. Il CMS dovrà prevedere più livelli di utilizzo, da parte dell amministratore (Expo 2015) che avrà una supervisione generale, di altri soggetti privati o pubblici a cui l amministratore consentirà l accesso per una customizzazione della piattaforma, e da parte di redattori specializzati in grado di produrre e inserire contenuti e fonti multimediali.

4 b) GESTIONE DI INFORMAZIONI GEOREFERENZIATE L appaltatore dovrà consegnare una soluzione tecnologica per la gestione in tempo reale di flussi informativi geo-posizionati provenienti da content provider nazionali e internazionali, pubblici e privati, comprese piattaforme Social Media, Wiki e Content Sharing. La piattaforma smart city, infatti, dovrà funzionare potenzialmente in qualunque città del mondo, accedendo in ogni luogo a fonti informative contestuali disponibili e compatibili, compreso Open Data. E' da prevedere una classificazione dei content provider delle fonti atta ad abilitare la funzione di ricerca di informazioni inerenti alle varie esigenze di un cittadino o di un turista. Ad esempio: attrazioni turistiche, accoglienza e ristorazione, shopping, salute, cultura, intrattenimento, trasporti, eventi, emergenze, informazioni dagli enti pubblici. c) FUNZIONALITA CITY ASSISTANT Nel CMS e nel prototipo viene prevista l'attivazione delle diverse funzionalità attraverso l'identificazione della posizione dell'utente mediante GPS e altri sensori, e la visualizzazione dei contenuti a lui circostanti mediante una serie di criteri di priorità definiti dall'editore e dall'utente stesso. E' quindi richiesto lo sviluppo delle funzionalità automatizzate tipiche di un city assistant, erogate in relazione al contesto in modalità push, senza la necessità di comandi interattivi. E' fatta richiesta di sviluppare un interfaccia easy to use di impostazione delle modalità di erogazione dei contenuti, analoga a quella di un navigatore d'auto, che determini le preferenze prima di mettersi in movimento, e poi funzioni automaticamente in mobilità erogando informazioni inerenti al contesto in cui l'utente si muove. Il prototipo deve poter essere fruito in modalità pedonale all interno del centro storico di Milano. La fruizione dei contenuti deve assicurare la massima accessibilità, ed essere garantita anche ai non vedenti e ai non udenti. La metafora d'uso dominante dovrà essere quella dello Smart City Assistant, cioè di un sistema che segue l'utente e gli offre contenuti partendo dai suoi interessi, dalla posizione in cui si trova, da ciò che il visual search riconosce attorno a lui. d) ALGORITMO DI PRIORITA INFORMATIVA Si informa inoltre che dovrà essere consegnato anche un algoritmo di priorità informativa. La funzione di assistenza virtuale dovrà poter gestire più fattori di ranking (priorità) delle informazioni. Il ranking deve potere essere impostato in chiave logica e generale dall'editore e personalizzato dall'utente. La personalizzazione da parte dell'utente modificherà la priorità delle informazioni, privilegiando quelle di suo interesse. A titolo esemplificativo, il ranking delle informazioni potrà essere determinato dalle seguenti categorie: prossimità geografica, scala di importanza tematica, orario del giorno, stagionalità, meteo, interessi indicati dell utente, annunci 4

5 pubblicitari e coupon, raccomandazioni di altri utenti, emergenza. Nel prototipo vengono richieste almeno le funzionalità dimostrative di priorità per: prossimità, scala di importanza, e interesse dell utente per diverse tipologie di contenuti. e) AGGIORNAMENTO E LOCALIZZAZIONE La piattaforma tecnologica dovrà garantire un agevole aggiornamento on line dei contenuti, delle applicazioni e dei servizi supportati ed erogati in mobilità. In quest ottica sono privilegiate le logiche del mobile web rispetto alle APP native, per consentire un aggiornamento over the air su più devices e sistemi operativi possibili. La Smart City Mobile Platform dovrà anche essere autolocalizzante in due sensi: - si ottiene il geo-posizionamento dell'utente automaticamente grazie al GPS (o ad altri sistemi di georeferenziazione). Il sistema identifica il luogo dell utente sia su scala urbana, che su scala globale, e fornisce le informazioni geo-referenziate disponibili in base alle fonti selezionate nel territorio in cui si trova. - la localizzazione linguistica dei contenuti e servizi nelle lingue degli utenti si basa sulla lettura della lingua impostata nel dispositivo dal singolo utente. Se l'utente ha impostato una delle lingue in cui è già tradotta e disponibile l applicazione, l'interfaccia deve comparire automaticamente nella lingua stessa. Per le lingue non coperte, si adotta una lingua franca (per convenzione l'inglese). 3.2 PROTOTIPO FUNZIONANTE Al concorrente viene richiesto di ideare e realizzare un prototipo funzionante su dispositivi mobili con il sistema operativo che verra indicato, che illustri ai rappresentanti di Expo in mobilità le principali funzionalità descritte, geo-referenziate rispetto al centro storico di Milano. Il prototipo dovrà erogare in modalità push contenuti multimediali creati ad hoc (audio, immagini), contestuali agli spostamenti dell'utente. Dovrà inoltre essere implementato il riconoscimento visivo di un edificio mediante un device mobile, e le informazioni multimediali dovranno poter essere poi visualizzate con precisione in realtà aumentata sull'edificio stesso. Per la progettazione dell'interfaccia del prototipo, oltre al main menu e alle funzionalità trasversali, dovranno essere sviluppate le interfacce specifiche dei diversi moduli del prototipo. Il fornitore dovrà includere nella quotazione anche l Infrastruttura Hardware per l hosting e l erogazione del servizio fino a dicembre 2013 incluso. In questo periodo il servizio sarà fruito limitatamente ad un gruppo chiuso di utenti identificati da Expo 2015 S.p.A. tra dipendenti, collaboratori e partners. Si richiede la predisposizione di tre ambienti distinti: sviluppo, staging e produzione per permettere l attività di troubleshooting/bug fixing dell applicativo. Questa attività verrà gestita dal fornitore, senza costi aggiuntivi per Expo 2015 S.p.A., per tutta la durata del contratto. La quotazione dovrà inoltre essere comprensiva delle attività di Setup iniziale degli ambienti e del relativo costo di manutenzione ordinaria per l intero periodo. I terminali di test della Mobile Smart App non sono parte integrante di questo bando, bensì verranno concordati con l aggiudicatario e procurati da Expo 2015 S.p.A.. 5

6 a) COMPUTER VISION Per il riconoscimento degli oggetti e la ricerca visiva, saranno richieste soluzioni di Computer Vision, attraverso le quali verrà richiesto al device mobile di riconoscere la realtà attorno mediante la telecamera. L obiettivo sarà quello di poter riconoscere alcuni edifici e monumenti di una città (in particolare del centro storico di Milano), con la finalità di identificarli e associare ad essi schede informative e contenuti multimediali. Le funzioni di "open air visual search" rappresentano un elemento specifico del progetto, in quanto declinano la Realtà Aumentata e il riconoscimento degli oggetti reali nella dimensione urbana, all'aria aperta, non solo su uno scaffale o di fronte ad una fotografia. Dovranno quindi essere considerati i fattori di luminosità e di inquadratura che caratterizzano la visione reale, e producono numerose immagini per ogni singolo monumento urbano. b) FUNZIONI SOCIAL E USER GENERATED Altro aspetto importante del progetto è lo sviluppo dell integrazione dimostrativa della piattaforma Smart City con i principali social network. Si prevede infatti lo sviluppo di funzioni proprietarie di caricamento e condivisione dei contenuti. Smart City dovrà fornire una soluzione di tipo "User Generated Content" e funzionalità di community sviluppate sul territorio urbano. I contenuti generati dagli utenti della community di Smart City, in particolare i segni digitali inseriti nel prototipo, dovranno essere visualizzabili in Realtà Aumentata nell'ambiente urbano (disegni, note, etc.). Si richiede quindi lo sviluppo di uno strumento specifico per la sovrapposizione di contenuti all'immagine della città, che permetta agli utenti di disegnare i propri contenuti e di collocarli in Realtà Aumentata sulle superfici della città. c) GUIDA MULTIMEDIALE GEOREFERENZIATA E RELATIVI CONTENUTI Il prototipo dovrà comprendere anche una guida multimediale georeferenziata in modalità infomobility applicata al centro di Milano. Gli utenti, attivata la guida su smartphone o tablet, possono spostarsi per le vie del centro storico e ricevere automaticamente informazioni georeferenziate, grazie al rilevamento della posizione dell utente. Un flusso di audioguida dovrà trasmettere in streaming On Line delle informazioni multimediali, ad esempio relative ai monumenti e punti di interesse, che dovranno essere redatte secondo una sceneggiatura immersiva, che prevede il coinvolgimento multisensoriale (visivo e prossemico) dell utente in movimento, che sta osservando l ambiente circostante. Contestualmente dovranno essere trasmesse informazioni testuali e immagini, ad esempio opere d arte o documenti storici che arricchiranno l ambiente percepito. In alcuni punti, già nel prototipo, devono essere proposte ricostruzioni archeologiche di Milano nel passato. 6

7 Nello schermo dello smartphone dovranno anche apparire informazioni cartografiche in grado di segnalare all utente dove si trova sulla mappa, a quale punto di interesse va correlato il contenuto erogato e quali altri punti sono disponibili nei dintorni. La guida realizzata per il prototipo dovrà essere disponibile in Italiano e in Inglese. I contenuti sviluppati vengono ceduti ad Expo 2015 a tempo indeterminato. 4. DOCUMENTI ANALITICI DA ABBINARE ALL OFFERTA TECNICA Alle società partecipanti viene richiesto di produrre la seguente documentazione a corredo dell offerta tecnica, come meglio dettagliato all art.13 dell Allegato Lettera di Invito: Documentazione di progetto relativamente alle attività A e B, descritte all art. 3 del presente Capitolato; Documento di analisi approfondita sullo sviluppo della tecnologia degli occhiali in Realtà Aumentata; Documento contenente: o referenze di precedenti progetti relativi a Realtà Aumentata, Cartografia multimediale geo-turistica e Mobile Game (descrizione di massimo 2 progetti); o dettaglio di impegno profuso per singolo profilo professionale per ogni attività del progetto (Allegato C); o descrizione caratteristiche innovative della proposta di progetto; o curricula del team di lavoro ANALISI FUNZIONALE/ERGONOMICA PER ACCESSO MULTIDEVICE Si richiede la consegna di una documentazione di ricerca e sviluppo relativa all evoluzione tecnologica ed ergonomica dagli smartphones agli occhiali in Realtà Aumentata (di seguito Smart Glasses) che identifichi una direttrice di sviluppo inerente al tema della smart city secondo differenti funzionalità e interfacce progettate per varie tecnologie e varie modalità di accesso: da postazioni fisse, devices mobili, dispositivi di realtà aumentata. Per ogni contesto d'uso va progettata una specifica soluzione grafico-ergonomica che valorizzi l'esperienza multimediale. Nello specifico si richiede la consegna di uno studio ergonomico preliminare per la fruizione della realtà aumentata, tramite Smart Glasses, nelle diverse condizioni d'uso quotidiane correlate alla città. Tali soluzioni dovranno essere declinate con i necessari adattamenti grafici ed ergonomici su diversi devices mobili, quali smartphones, tablets e Smart Glasses. In particolare viene richiesto di fornire una documentazione dettagliata sull'ergonomia specifica per gli Smart Glasses, con un benchmark sugli attuali prototipi, e uno studio per la declinazione di tutti i contenuti della piattaforma su tali occhiali, in quanto essi rappresentano uno dei devices caratterizzanti previsti per Expo

8 4.2. REFERENZE Sono necessarie referenze documentate per una serie di attività pregresse coerenti con l oggetto del bando Smart City (Realtà Aumentata, Cartografia multimediale geoturistica, Mobile Game). a) REALTA AUMENTATA APPLICATA AL TERRITORIO Ai partecipanti del bando è richiesta la presentazione di referenze inerenti a prodotti realizzati nel campo della Realtà Aumentata applicata al territorio. Sono inoltre richieste referenze su precedenti produzioni multimediali dedicate alle città, con contenuti video, virtuali e immersivi progettati ad hoc. Va dimostrata con referenze la capacità di produrre ricostruzioni virtuali urbane sia archeologiche che del futuro. Viene richiesta una competenza specifica nella elaborazione editoriale di Point Of Interest multimediali e immersivi fruibili da utenti in mobilità. E' necessario dimostrare la capacità di gestire modelli 3D real time low poly (con un numero limitato di poligoni) ottimizzati per device mobili. b) LOCATION BASED GAME IN REALTA AUMENTATA Sono richieste delle referenze inerenti un gioco sociale in Realtà Aumentata sviluppato in un territorio urbano, già realizzato dal candidato. La modalità di gioco con i dispositivi mobili si effettuerà innanzitutto attraverso la georeferenziazione del contenuto (ad esempio modelli 3d foto, video, audio e testo) sia su mappe che in Realtà Aumentata. c) COMPETENZE REDAZIONALI GEOTURISTICHE E IMMERSIVE Viene richiesta una redazione geo-turistica con referenze specifiche sull'interazione immersiva, quella propria della tecnologia street view, in grado di produrre contenuti virtuali e multimediali fruibili in questa modalità. Sono quindi richieste referenze inerenti le realizzazioni di visite immersive e multimediali online che valorizzino il patrimonio turistico delle città. 5. DURATA DEL SERVIZIO E TEMPI DI CONSEGNA Il servizio dovrà essere erogato, a decorrere dalla data di sottoscrizione del contratto, fino al 31/12/2013. L attività prevista all art.3.2. del presente Capitolato, dovrà essere ultimata entro il giorno 08/02/2013. Si precisa che il suddetto termine di consegna deve considerarsi tassativo e non soggetto a proroghe. 6. MODALITA DI GESTIONE DELL INCARICO L aggiudicatario dovrà gestire l incarico in stretto coordinamento con Expo 2015 S.p.A.. L aggiudicatario dovrà individuare, all interno della struttura organizzativa di cui si avvarrà in fase di esecuzione dell incarico, un capo progetto quale unico referente responsabile per tutte le comunicazioni che intercorreranno tra Committente e Appaltatore. 8

9 La scelta del capo progetto dovrà essere sottoposta ad approvazione da parte di Expo 2015 S.p.A., e dovrà comprovare un esperienza e anzianità professionale adeguata. Il capo progetto gestirà in modo esclusivo le attività di coordinamento del personale dell Appaltatore durante tutti i processi di organizzazione e progettazione delle attività. Nel caso in cui si rendesse necessaria la sostituzione del capo progetto individuato, l Appaltatore si impegna a individuare un soggetto di pari professionalità che potrà essere nominato solo previa accettazione da parte di Expo 2015 S.p.A.. La tipologia delle azioni e la relativa tempistica saranno concordate dall Appaltatore con Expo 2015 S.p.A. che dovrà approvare qualsiasi attività inerente l incarico, prima di entrare nella fase realizzativa. Qualora le condizioni tecniche della proposta non fossero giudicate soddisfacenti, sarà facoltà di Expo 2015 S.p.A. chiedere modifiche e/o integrazioni, anche sostanziali. Sia in fase di pianificazione delle azioni che in quella di esecuzione, Expo 2015 S.p.A. potrà esercitare i controlli sull operato, nelle modalità ritenute più opportune. Il fornitore aggiudicatario è tenuto altresì a garantire la moralità professionale e la capacità tecnica delle risorse utilizzate. 7. PROPRIETA DEI PRODOTTI Qualunque progetto/materiale realizzato nell espletamento delle attività oggetto del presente capitolato, rimarrà di proprietà piena ed assoluta di Expo 2015 S.p.A., la quale si riserva ogni diritto e facoltà in ordine all utilizzo, nonché ad ogni eventuale modifica ritenuta opportuna a suo insindacabile giudizio. È fatto divieto al fornitore aggiudicatario ed ai componenti del suo staff di utilizzare i risultati delle attività, per proprie pubblicazioni ovvero fornirli a terzi senza preventiva autorizzazione scritta di Expo 2015 S.p.A.. 8. CLAUSOLA DI RISERVATEZZA Il fornitore aggiudicatario si impegna a garantire la riservatezza e a non rendere disponibili o comunque divulgare, salvo su autorizzazione espressa di Expo 2015 S.p.A., a terzi, che non siano in rapporto di dipendenza e/o collaborazione con la società, i dati e/o le informazioni derivanti dall attuazione del rapporto contrattuale con Expo 2015 S.p.A. in ottemperanza al presente capitolato. Tale impegno non comprende dati e/o informazioni di pubblico dominio e/o già diffuse e comunque già accessibili ai terzi. 9. MODALITÀ DI PAGAMENTO I pagamenti saranno effettuati a consuntivo a mezzo bonifico bancario a 60 giorni fine mese data fattura. Tale termine di pagamento si rende necessario per garantire l adeguato espletamento 9

10 delle attività amministrative particolarmente complesse anche a motivo degli obblighi di rendicontazione cui è tenuta Expo 2015 S.p.A.. Expo 2015 S.p.A. procederà alla liquidazione delle fatture soltanto una volta acquisito il parere di conformità del Direttore di riferimento, responsabile del coordinamento delle risorse messe a disposizione dal fornitore aggiudicatario e del possesso della documentazione attestante il versamento delle ritenute fiscali, dei contributi previdenziali e assicurativi dei dipendenti in ottemperanza alle norme di legge vigenti. 10. PENALI Per inadempimenti e ritardi dipendenti da fatto e colpa del fornitore aggiudicatario, fatta salva la riserva di richiesta dei maggiori danni, saranno applicate le penali di seguito indicate: - Mancato rispetto dei tempi previsti all art. 5 del presente documento: 500 per ogni giorno di ritardo, fino ad un massimo di 5 giorni. - Parere negativo sulla qualità dei prodotti, che dovranno risultare dalle attività sopradescritte presentate nei termini previsti, riscontrare in seguito alla specifica richiesta di adeguamento da parte di Expo 2015 S.p.A.: 500 per ogni singola inadempienza rilevata. E fatta salva in ogni caso, la possibilità per Expo 2015 S.p.A., di ricorrere in caso di inadempimento all esecuzione in danno, con facoltà di far eseguire il servizio a terzi addebitandone al fornitore aggiudicatario i relativi costi. 11. RISOLUZIONE DEL CONTRATTO Expo 2015 S.p.A. si riserva la facoltà di procedere alla risoluzione del contratto, previa diffida ad adempiere, ai sensi degli artt e 1454 Codice Civile, con l applicazione di una penale pari al 10% dell importo residuo del contratto e fatta salva la richiesta di ogni maggiore danno e spesa conseguente, in caso di: ripetute violazioni degli obblighi contrattuali; sospensione o interruzione delle attività per motivi non dipendenti da cause di forza maggiore; mancato rispetto degli obblighi previsti dalle vigenti leggi in materia previdenziale ed assicurativa dei contratti di lavoro nazionale e locale di riferimento. In caso di risoluzione del contratto per le motivazioni indicate nel presente o nel successivo articolo, Expo 2015 S.p.A. si riserva la facoltà di adire alla graduatoria di gara secondo la disponibilità dei concorrenti interpellati in ordine di classifica. 12. CLAUSOLE RISOLUTIVE ESPRESSE Expo 2015 S.p.A. si riserva, altresì, la facoltà di risolvere il contratto ai sensi e per gli effetti dell art.1456 C.C., con l applicazione di una penale pari al 10% dell importo residuo del contratto e fatta salva la richiesta di ogni maggiore danno e spesa conseguente a carico dell Aggiudicatario, nei seguenti casi: 10

11 grave negligenza o frode nell esecuzione degli obblighi contrattuali; cessione dell azienda, cessazione dell attività, oppure in caso di concordato preventivo, di fallimento a carico dell aggiudicatario; violazione delle norme del Codice Etico di Expo 2015 S.p.A.; violazione delle disposizioni in materia di tracciabilità dei pagamenti; applicazione a carico dell Appaltatore di una misura di prevenzione della delinquenza di tipo mafioso. 13. CONTROVERSIE Per la risoluzione delle controversie giudiziali che dovessero insorgere in dipendenza della procedura di gara e del conseguente contratto sarà competente in via esclusiva il Foro di Milano. 14. NORME FINALI Per quanto non espressamente indicato nel presente Capitolato si fa riferimento alle norme di legge in vigore in quanto applicabili. 11

ALLEGATO B DISCIPLINARE ATTIVITA SERVIZI DI TRADUZIONE ED INTERPRETARIATO A SUPPORTO DI EVENTI ED ATTIVITA POSTI IN ESSERE DA EXPO 2015 S.P.A.

ALLEGATO B DISCIPLINARE ATTIVITA SERVIZI DI TRADUZIONE ED INTERPRETARIATO A SUPPORTO DI EVENTI ED ATTIVITA POSTI IN ESSERE DA EXPO 2015 S.P.A. ALLEGATO B DISCIPLINARE ATTIVITA SERVIZI DI TRADUZIONE ED INTERPRETARIATO A SUPPORTO DI EVENTI ED ATTIVITA POSTI IN ESSERE DA EXPO 2015 S.P.A. 1. Oggetto del servizio Il presente documento disciplina il

Dettagli

ALLEGATO B CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. relativo alla

ALLEGATO B CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. relativo alla ALLEGATO B CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO relativo alla procedura selettiva ai sensi dell art. 27, relativa a servizi rientranti nell allegato II B del D.Lgs. n.163/2006, per l affidamento del servizio

Dettagli

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO relativo alla Procedura selettiva n. 238/2014 ai sensi dell art. 125 comma 11 del D.Lgs. n.163/2006 per l affidamento del servizio di consulenza ed assistenza di carattere

Dettagli

OGGETTO: Offerta per l integrazione Contenuti Festival del Lavoro sito Cdlpa.it

OGGETTO: Offerta per l integrazione Contenuti Festival del Lavoro sito Cdlpa.it Palermo, 30/01/2015 Spettabile CDL PALERMO c.a. Consigliere Alessi OGGETTO: Offerta per l integrazione Contenuti Festival del Lavoro sito Cdlpa.it Siamo lieti di presentarvi, nell offerta in oggetto, la

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO Art. 1 OGGETTO DELL INCARICO Il presente capitolato disciplina l'incarico inerente il servizio professionale di

Dettagli

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l.

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO 1. Il servizio, qualificabile come

Dettagli

SETTORE AFFARI GENERALI CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL SITO WEB ISTITUZIONALE DEL COMUNE

SETTORE AFFARI GENERALI CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL SITO WEB ISTITUZIONALE DEL COMUNE SETTORE AFFARI GENERALI CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL SITO WEB ISTITUZIONALE DEL COMUNE Codice Identificativo Gara (C.I.G.):Z4A0EF8BC1. ART. 1 Oggetto dell

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA C.A.P. 55011 tel. 0583 / 216455 c.f. 00197110463 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per affidamento incarico del servizio di brokeraggio assicurativo 1 INDICE ART.1 Oggetto

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE

SCHEMA DI CONVENZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE NUMERO GARA 2367978 CIG 229069989B CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI RIMINI E.. PER L AFFIDAMENTO IN ECONOMIA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI MATERIALE A FAVORE DEI SERVIZI ED ISTITUZIONI FACENTI

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

Scheda progetto Redazione di una Sintesi ragionata del Sesto Rapporto di coesione economica, sociale e territoriale dell Unione Europea.

Scheda progetto Redazione di una Sintesi ragionata del Sesto Rapporto di coesione economica, sociale e territoriale dell Unione Europea. Allegato 1) Scheda progetto Redazione di una Sintesi ragionata del Sesto Rapporto di coesione economica, sociale e territoriale dell Unione Europea. PREMESSA Ogni tre anni l'unione Europea pubblica una

Dettagli

ALLEGATO C CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

ALLEGATO C CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ALLEGATO C CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO relativo alla procedura aperta bandita ai sensi dell art. 55 del D.Lgs. n. 163/2006, per l affidamento del servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo per

Dettagli

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente CONVENZIONE Attività di ballo e ginnastica presso i Centri Anziani del Municipio 18 CIG n. 5110477308 Il giorno. del mese di. dell anno 2013 presso la sede del Servizio Sociale del Municipio 18 Roma Aurelio,

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS N. 16 PADOVA

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS N. 16 PADOVA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS N. 16 PADOVA servizio di prenotazione telefonica (call center) delle prestazioni specialistiche ambulatoriali erogate dalle strutture pubbliche e private accreditate dell ULSS

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI 1 SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI Codice CIG L anno duemila, il giorno del mese di nella sede della Casa per Anziani Umberto I - Piazza della Motta

Dettagli

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO Procedura selettiva n. 35/2013 ex art. 125 comma 11 del D.Lgs. n. 163/2006, per l'affidamento del servizio di supporto specialistico al Procurement di Expo 2015 S.p.A. 1 Sommario

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE IV: IL RESPONSABILE DEL SETTORE: Ing. Pasquale Matrisciano Registro Generale n. 91 del 10/02/2015 Registro Settore n. 12 del 06/02/2015 O

Dettagli

TECNICO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE (D.

TECNICO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE (D. ACEA S.p.A. DISCIPLINARE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE (D. Lgs. 81/2008 - Art. 89 punto 1 lett. e) e Art. 91) Roma, marzo 2015 Disciplinare

Dettagli

LICENZA DANEA EASYFATT CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEI PRODOTTI SOFTWARE E DEI SERVIZI DI AGGIORNAMENTO, ASSISTENZA E MANUTENZIONE

LICENZA DANEA EASYFATT CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEI PRODOTTI SOFTWARE E DEI SERVIZI DI AGGIORNAMENTO, ASSISTENZA E MANUTENZIONE LICENZA DANEA EASYFATT CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEI PRODOTTI SOFTWARE E DEI SERVIZI DI AGGIORNAMENTO, ASSISTENZA E MANUTENZIONE Le presenti condizioni generali ("Condizioni Generali" o "Contratto")

Dettagli

Autorizzazione di addebito Piano Ricaricabile Business

Autorizzazione di addebito Piano Ricaricabile Business DATI DEL CLIENTE Denominazione/Ragione Sociale Forma giuridica Partita IVA Numero di Iscrizione al REA Anno di Iscrizione al REA Provincia del REA SEDE LEGALE Indirizzo N. Comune Nazione (Dato opzionale)

Dettagli

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare CIG: Z7A142CF56 Specifiche tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...2

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

Quando saranno indicate congiuntamente verranno denominate Le Parti PREMESSO CHE SI STIPULA E SI CONVIENE QUANTO SEGUE

Quando saranno indicate congiuntamente verranno denominate Le Parti PREMESSO CHE SI STIPULA E SI CONVIENE QUANTO SEGUE CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEL SOCIAL NETWORK WWW.LETS DONATION.COM A FINI PROMOZIONALI E DI RACCOLTA FONDI, CREATO E GESTITO DA LET S DONATION S.R.L. Le presenti condizioni generali di contratto

Dettagli

Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile

Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile Obiettivi specifici Per il generale, si individuano

Dettagli

Scheda tecnica descrizione del servizio

Scheda tecnica descrizione del servizio ISTITUZIONE BIBLIOTECA CLASSENSE DEL COMUNE DI RAVENNA ALLEGATO B RDO N. 968307 C.I.G. ZC7167592C ALLEGATO AL DISCIPLINARE DI GARA per l affidamento del servizio di ristrutturazione del sito www.classense.ra.it

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di gestione dell albo fornitori telematico e delle gare on-line da parte

Dettagli

Con il presente atto: - SOCIETÀ AEROPORTO TOSCANO S.p.A. (inde cit. SAT ), con sede in Pisa, Aeroporto Galileo Galilei, iscritta al n.

Con il presente atto: - SOCIETÀ AEROPORTO TOSCANO S.p.A. (inde cit. SAT ), con sede in Pisa, Aeroporto Galileo Galilei, iscritta al n. Con il presente atto: - SOCIETÀ AEROPORTO TOSCANO S.p.A. (inde cit. SAT ), con sede in Pisa, Aeroporto Galileo Galilei, iscritta al n. 5422 del Registro Società presso il Tribunale di Pisa, capitale sociale

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

REGIONE SICILIANA Assessorato Infrastrutture e Mobilità Dipartimento Infrastrutture Mobilità e Trasporti SERVIZIO XXIII

REGIONE SICILIANA Assessorato Infrastrutture e Mobilità Dipartimento Infrastrutture Mobilità e Trasporti SERVIZIO XXIII REGIONE SICILIANA Assessorato Infrastrutture e Mobilità Dipartimento Infrastrutture Mobilità e Trasporti SERVIZIO XXIII PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.Lgs N. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DEL Servizio

Dettagli

CONVENZIONE EXPO IN CITTÀ TRA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E. AGRICOLTURA DI MILANO (di seguito anche Camera di Commercio ), con

CONVENZIONE EXPO IN CITTÀ TRA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E. AGRICOLTURA DI MILANO (di seguito anche Camera di Commercio ), con CONVENZIONE EXPO IN CITTÀ TRA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI MILANO (di seguito anche Camera di Commercio ), con sede in Milano, Via Meravigli 9/b, P. IVA 04917150155, in persona

Dettagli

Condizioni contrattuali per lo sviluppo sito web Fondo Comuni Confinanti * * *

Condizioni contrattuali per lo sviluppo sito web Fondo Comuni Confinanti * * * Parte integrale e sostanziale di cui al punto 3) della determinazione del Presidente del Comitato paritetico per l'intesa n. 4 del 25 novembre 2015 Allegato A Condizioni contrattuali per lo sviluppo sito

Dettagli

Indice. 01. Presentazione generale. 02. Team. 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community

Indice. 01. Presentazione generale. 02. Team. 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community Indice 01. Presentazione generale 02. Team 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community 04. E-learning 1. Learning Object 2. Piattaforme LMS 3. Business

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE Con deliberazione del Consiglio di Amministrazione del 27.01.2015, nel rispetto dei principi di imparzialità, trasparenza e pubblicità, in attuazione delle

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA DI PRODOTTI ACQUISTI MEZZI & SERVIZI DI PIAGGIO & C. SPA

CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA DI PRODOTTI ACQUISTI MEZZI & SERVIZI DI PIAGGIO & C. SPA CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA DI PRODOTTI ACQUISTI MEZZI & SERVIZI DI PIAGGIO & C. SPA Le presenti condizioni generali di fornitura regoleranno i rapporti intercorrenti tra: Piaggio & C. S.p.A., con

Dettagli

Evoluzione dell applicazione mobile Travel Intoscana e realizzazione del sistema delle applicazioni territoriali

Evoluzione dell applicazione mobile Travel Intoscana e realizzazione del sistema delle applicazioni territoriali Evoluzione dell applicazione mobile Travel Intoscana e realizzazione del sistema delle applicazioni territoriali CIG: 6261506635 Specifiche tecniche Pagina 1 Sommario 1. Oggetto del servizio... 3 1.1 Contesto

Dettagli

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE Clausola tipo 1 Definizioni L Assistenza telefonica e/o online ha ad oggetto un servizio di call center di helpline via telefonica e/o telematica (via email o web

Dettagli

TRA. , nell articolato denominato comodatario, nel presente atto rappresentato da nella sua qualità di PREMESSO CHE

TRA. , nell articolato denominato comodatario, nel presente atto rappresentato da nella sua qualità di PREMESSO CHE Convenzione per l assegnazione in comodato d uso e successivo trasferimento in proprietà a titolo gratuito delle apparecchiature informatiche acquistate nell ambito dell intervento ottenuto avvalendosi

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE DI SERVIZI SOTTO FORMA DI SCAMBIO DI LETTERE (fac-simile richiesta da parte del committente)

CONTRATTO DI PRESTAZIONE DI SERVIZI SOTTO FORMA DI SCAMBIO DI LETTERE (fac-simile richiesta da parte del committente) CONTRATTO DI PRESTAZIONE DI SERVIZI SOTTO FORMA DI SCAMBIO DI LETTERE (fac-simile richiesta da parte del committente) Al Direttore del Dipartimento di Architettura e Design In seguito ai contatti intercorsi

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

Consorzio Sviluppo Italia

Consorzio Sviluppo Italia RAGIONE SOCIALE: INDIRIZZO: CITTA : PROVINCIA: CAP: TELEFONO: FAX: EMAIL: WEB SITE: CODICE FISCALE: P. IVA: SETTORE MERCEOLOGICO: ATTIVITA PRINCIPALE RESPONSABILE RAPPORTI CON IL CSI: PRODUTTORE: COMMERCIANTE:

Dettagli

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO 1 COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO OGGETTO: Fornitura di punto luce su palo relativi al progetto di "Riqualificazione della viabilità del centro antico di Martignano:

Dettagli

Premesso che il Sistema di e-learning federato per la pubblica amministrazione dell Emilia-Romagna (SELF):

Premesso che il Sistema di e-learning federato per la pubblica amministrazione dell Emilia-Romagna (SELF): CONVENZIONE PER L ADESIONE AL SISTEMA DI E-LEARNING FEDERATO DELL EMILIA-ROMAGNA PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L UTILIZZO DEI SERVIZI PER LA FORMAZIONE Premesso che il Sistema di e-learning federato

Dettagli

ALLEGATO 2 BANDO. Area Organizzazione e Riforma. Offerta Tecnica. dell Amministrazione Servizio E. E democracy e Cittadinanza.

ALLEGATO 2 BANDO. Area Organizzazione e Riforma. Offerta Tecnica. dell Amministrazione Servizio E. E democracy e Cittadinanza. BANDO Area Organizzazione e Riforma ALLEGATO 2 Offerta Tecnica dell Amministrazione Servizio E Government E democracy e Cittadinanza Attiva Allegato 2: Offerta Tecnica Pag. 1 ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

Dettagli

Allegato n. 5 Schema di contratto. tra

Allegato n. 5 Schema di contratto. tra Allegato n. 5 Schema di contratto tra il Centro Estero per l Internazionalizzazione S.c.p.a., con sede legale a Torino, corso Regio Parco 27/29, 10152 Torino, partita IVA n. 09489220013, di seguito denominato

Dettagli

COMUNE DI PALERMO AREA DELLA SCUOLA UFFICIO ASSISTENZA SCOLASTICA U.O. Affari Generali

COMUNE DI PALERMO AREA DELLA SCUOLA UFFICIO ASSISTENZA SCOLASTICA U.O. Affari Generali COMUNE DI PALERMO AREA DELLA SCUOLA UFFICIO ASSISTENZA SCOLASTICA U.O. Affari Generali CAPITOLATO D ONERI Il presente documento disciplina le modalità per la predisposizione dell offerta. Art. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI RICCIONE. (Provincia di Rimini) Oggetto: PROGETTO PER LA MESSA A DISPOSIZIONE NON ONEROSA

COMUNE DI RICCIONE. (Provincia di Rimini) Oggetto: PROGETTO PER LA MESSA A DISPOSIZIONE NON ONEROSA COMUNE DI RICCIONE (Provincia di Rimini) Oggetto: PROGETTO PER LA MESSA A DISPOSIZIONE NON ONEROSA DI UNA PIATTAFORMA DMS/CMS SU DOMINIO RICCIONE.IT L anno 2015 (Duemilaquindici) addì... del mese di presso

Dettagli

SPERIMENTAZIONE APP per SONDAGGI IN REAL- TIME SULLA CITTA

SPERIMENTAZIONE APP per SONDAGGI IN REAL- TIME SULLA CITTA AVVISO SPERIMENTAZIONE APP per SONDAGGI IN REAL- TIME SULLA CITTA Il Comune di Firenze, per favorire la trasparenza, il dialogo e la partecipazione dei cittadini intende sperimentare nuove forme di contatto

Dettagli

P R O V I N C I A D I U D I N E P R O V I N C I E DI U D I N

P R O V I N C I A D I U D I N E P R O V I N C I E DI U D I N ALLEGATO (A) P R O V I N C I A D I U D I N E P R O V I N C I E DI U D I N SCHEMA DI DISCIPLINARE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO PER L ATTIVITA DI COORDINAMENTO, CURATELA SCIENTIFICA E COORDINAMENTO

Dettagli

Pagina 1 di 5. Codice fiscale 04334860485 > Partita IVA 02926170230 > C.C.I.A.A. VR-1999-04334860485 > R.E.A. 296199 > Cap. Soc. 10.

Pagina 1 di 5. Codice fiscale 04334860485 > Partita IVA 02926170230 > C.C.I.A.A. VR-1999-04334860485 > R.E.A. 296199 > Cap. Soc. 10. CONTRATTO DI LICENZA D USO DI SOFTWARE ddaattaa Hyphen-Italia srl sede legale ed amministrativa: Verona > Via Marconi, 14 > 37010 Affi > Tel. +39 045.62.03.200 > Fax +39 045 62.03.250 Codice fiscale 04334860485

Dettagli

C O N V E N Z I O N E

C O N V E N Z I O N E C O N V E N Z I O N E Il Comune di PONTECAGNANO FAIANO (SA), Capofila dell Ambito Territoriale S4, sito in via M.A. Alfani, Legalmente Rappresentato dalla dott.ssa Giovanna Martucciello, nata a Pontecagnano

Dettagli

momentum momentum.dos-group.com DOS Group Via Besazio 21 CH-6863 Besazio +41 91 630 20 11 info@dos-group.com www.dos-group.com THE RESCUE NETWORK

momentum momentum.dos-group.com DOS Group Via Besazio 21 CH-6863 Besazio +41 91 630 20 11 info@dos-group.com www.dos-group.com THE RESCUE NETWORK momentum THE RESCUE NETWORK momentum.dos-group.com Momentum deriva dal latino e rimanda all idea di istante, velocità, impulso, slancio. La soluzione Momentum nasce, da questi presupposti, con l intento

Dettagli

VGI-DSS per la gestione delle emergenze e delle manutenzioni in ambito urbano

VGI-DSS per la gestione delle emergenze e delle manutenzioni in ambito urbano VGI-DSS per la gestione delle emergenze e delle manutenzioni in ambito urbano Luigi De Rosa. ENEA, luigi.derosa@enea.it Parole chiave: VGI; Emergenze urbane; smart city; sicurezza ABSTRACT Obiettivo di

Dettagli

CONTRATTO DI PROMOZIONE PUBBLICITARIA. Con la seguente scrittura privata, da valersi ad ogni effetto di legge, TRA

CONTRATTO DI PROMOZIONE PUBBLICITARIA. Con la seguente scrittura privata, da valersi ad ogni effetto di legge, TRA CONTRATTO DI PROMOZIONE PUBBLICITARIA Con la seguente scrittura privata, da valersi ad ogni effetto di legge, TRA - Società , con sede in ,, P.I. , in persona del suo legale rappresentante,

Dettagli

NOTE LEGALI. 1. Definizioni e uso. 2. Oggetto dell accordo. 3. Esecuzione dell accordo

NOTE LEGALI. 1. Definizioni e uso. 2. Oggetto dell accordo. 3. Esecuzione dell accordo NOTE LEGALI L uso dei materiali e dei servizi della Piattaforma Sicuramentelab è regolamentato dal seguente accordo. L uso del sito costituisce accettazione delle condizioni riportate di seguito. 1. Definizioni

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE.

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. Articolo 1 Oggetto dell appalto 1. L appalto ha per oggetto la progettazione,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO D.R. N. 688 DEL 10/12/2007 (sostituisce il testo emanato con D.R. n. 449 del 06/09/2007.) REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO CAPO I Art. 1 1. Il presente regolamento disciplina

Dettagli

Servizi di supporto specialistico alla progettazione e allo sviluppo del portale di Gruppo, alla comunicazione sui canali digitali.

Servizi di supporto specialistico alla progettazione e allo sviluppo del portale di Gruppo, alla comunicazione sui canali digitali. CAPITOLATO TECNICO Servizi di supporto specialistico alla progettazione e allo sviluppo del portale di Gruppo, alla comunicazione sui canali digitali. Nel 2011 il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane intende

Dettagli

Le nostre piattaforme sono realizzate con lo stesso criterio dei mattoncini LEGO. E possibile assemblare numerosi moduli, ognuno con differenti

Le nostre piattaforme sono realizzate con lo stesso criterio dei mattoncini LEGO. E possibile assemblare numerosi moduli, ognuno con differenti Speakage è una Plat-Agency (Platforms Agency) che sviluppa piattaforme web modulari a supporto della Comunicazione e del Marketing digitale avanzato. Realizza prodotti su misura e fornisce consulenza strategica

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO

Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO DELL AZIENDA PROVINCIALE PER I SERVIZI SANITARI DELLA PROVINCIA DI TRENTO Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO Il servizio ha per

Dettagli

COMUNE DI GAVARDO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

COMUNE DI GAVARDO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI COMUNE DI GAVARDO PROV. DI BRESCIA INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO DI CREDITO PER LA EROGZIONE DI MUTUO DI IMPORTO PARI AD EURO 751.000,00 CIG: 5957655C6C CAPITOLATO SPECIALE D ONERI ART. 1 Oggetto dell appalto

Dettagli

CONSORZIO DI BONIFICA DELLA SARDEGNA CENTRALE - NUORO

CONSORZIO DI BONIFICA DELLA SARDEGNA CENTRALE - NUORO CONSORZIO DI BONIFICA DELLA SARDEGNA CENTRALE - NUORO Gestione Commissariale Straordinaria AVVISO ESPLORATIVO PER ACQUISIRE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE IN MERITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PRECEDUTA DA GARA

Dettagli

INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE

INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE Il presente documento sulla privacy policy (di seguito, Privacy Policy ) del sito www.fromac.it (di seguito, Sito ), si conforma alla privacy policy del sito del Garante per

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO Art.1 Oggetto dell accordo a- Le parti stipulano alle condizioni descritte un contratto della durata di un anno per i servizi espressamente scelti dal CLIENTE,

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO Reg. Inc. n. Pordenone, lì CONTRATTO DI COLLABORAZIONE AUTONOMA PER LO SVOLGIMENTO DI UN SUPPORTO TECNICO SPECIALISTICO DI TIPO INFORMATICO ALL ATTIVITÀ DI ESTRAPOLAZIONE, ELABORAZIONE E MONITORAGGIO STATISTICO

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO. - Con deliberazione del Consiglio di Amministrazione è stata indetta una

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO. - Con deliberazione del Consiglio di Amministrazione è stata indetta una SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO Premesso che: - Con deliberazione del Consiglio di Amministrazione è stata indetta una procedura negoziata per l affidamento dei servizi di ricerca, selezione e prima formazione

Dettagli

INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO FINANZIARIO PER L EROGAZIONE DI MUTUO IPOTECARIO DI IMPORTO PARI AD EURO 600.000,00 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO FINANZIARIO PER L EROGAZIONE DI MUTUO IPOTECARIO DI IMPORTO PARI AD EURO 600.000,00 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO FINANZIARIO PER L EROGAZIONE DI MUTUO IPOTECARIO DI IMPORTO PARI AD EURO 600.000,00 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI ART. 1 Oggetto dell appalto è la somministrazione di servizio

Dettagli

La piattaforma di lettura targhe intelligente ed innovativa in grado di offrire servizi completi e personalizzati

La piattaforma di lettura targhe intelligente ed innovativa in grado di offrire servizi completi e personalizzati La piattaforma di lettura targhe intelligente ed innovativa in grado di offrire servizi completi e personalizzati Affidabilità nel servizio precisione negli strumenti Chanda LPR Chanda LPR è una piattaforma

Dettagli

CONVENZIONE PER L'INSERIMENTO TEMPORANEO DI LAVORATORI DISABILI (ART. 12 ) - N

CONVENZIONE PER L'INSERIMENTO TEMPORANEO DI LAVORATORI DISABILI (ART. 12 ) - N Servizio per il collocamento mirato - L.68/99 Repertorio N Fascicolo N Legge 12 marzo 1999 - N. 68 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili" CONVENZIONE PER L'INSERIMENTO TEMPORANEO DI LAVORATORI DISABILI

Dettagli

COMUNE DI MARANO LAGUNARE PROVINCIA DI UDINE DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO

COMUNE DI MARANO LAGUNARE PROVINCIA DI UDINE DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E BROKERAGGIO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO Il servizio oggetto del presente disciplinare concerne lo svolgimento dell'attività di brokeraggio per

Dettagli

Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI

Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI ACQUISTI MICHELIN ITALIA Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1 CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. Premessa... 3 2. Principi etici... 3 3. Prezzi... 3 4. Consegna della fornitura... 3 5.

Dettagli

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA Il project management nella scuola superiore di Antonio e Martina Dell Anna 2 PARTE VII APPENDICE I CASI DI STUDIO Servizi pubblici territoriali online

Dettagli

DISCIPLINARE RDO n. 759230

DISCIPLINARE RDO n. 759230 Prot.n. 1842 del 23/02/2014 DISCIPLINARE RDO n. 759230 Potenziamento ed Integrazione degli alunni con disabilità e BES Progetto per la qualificazione dell offerta dell integrazione scolastica degli alunni

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STAMPA DEL PERIODICO COMUNALE IL GIORNALE DI CORSICO E DI ALTRI PRODOTTI TIPOGRAFICI

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STAMPA DEL PERIODICO COMUNALE IL GIORNALE DI CORSICO E DI ALTRI PRODOTTI TIPOGRAFICI LOTTO 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STAMPA DEL PERIODICO COMUNALE IL GIORNALE DI CORSICO E DI ALTRI PRODOTTI TIPOGRAFICI. (PERIODO: gennaio 2016/ dicembre 2016) CIG:

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CIG 50773444D0 OGGETTO DELL'INCARICO L affidamento ha per oggetto lo svolgimento del servizio di brokeraggio assicurativo professionale,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE SPONSORIZZAZIONI

REGOLAMENTO PER LE SPONSORIZZAZIONI REGOLAMENTO PER LE SPONSORIZZAZIONI Art. 1 - Finalità Il presente regolamento disciplina l attività di sponsorizzazione, da parte di soggetti terzi, di eventi, progetti, iniziative e attività promossi,

Dettagli

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Allegato 1 CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Art. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA L appalto ha per oggetto la fornitura di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO DI CREDITO PER LA CONTRAZIONE DI MUTUO CHIROGRAFARIO CON GARANZIA FIDEJUSSORIA DEL COMUNE DI SIRMIONE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI Pagina 1 di 5 ART. 1 Oggetto dell appalto è

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic

Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic Condizioni Generali del Servizio TGCOM Traffic Art. 1) Definizioni Ambito di applicazione delle Condizioni Generali 1.1 Si intende per: - Cliente: il soggetto intestatario del numero di telefono per il

Dettagli

Regolamento. Premessa. Articolo 1. Gli Affiliati

Regolamento. Premessa. Articolo 1. Gli Affiliati Regolamento Premessa Premesso che il contenuto del documento Informazioni utili per affiliarsi al Sicilia Convention Bureau fa integralmente parte del presente Regolamento, si sottolinea: - che la missione

Dettagli

Scheda 5 «Smart City» SMART LIVING. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 5 «Smart City» SMART LIVING. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 5 «Smart City» GREEN JOBS Formazione e Orientamento Con Smart Living si intendono stili di vita basati sull utilizzo delle tecnologie dell informazione e della comunicazione (ICT), legate ai comportamenti

Dettagli

tra con sede legale in n. con sede legale in - impianto, l impianto ubicato nel Comune di, autorizzato

tra con sede legale in n. con sede legale in - impianto, l impianto ubicato nel Comune di, autorizzato SERVIZI COMUNALI S.p.A. CONTRATTO DI SMALTIMENTO Rifiuti solidi urbani e assimilati tra con sede legale in n., codice fiscale e partita I.V.A. n., in persona del Suo Legale Rappresentante sig. (di seguito

Dettagli

COMUNE DI SAN COLOMBANO AL LAMBRO PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI SAN COLOMBANO AL LAMBRO PROVINCIA DI MILANO COMUNE DI SAN COLOMBANO AL LAMBRO PROVINCIA DI MILANO DISCIPLINARE D INCARICO PER REDAZIONE ACCATASTAMENTO SCUOLA MEDIA, PALESTRA POLIUSO, CENTRO SPORTIVO F. RICCARDI ED ASILO NIDO L anno duemiladieci,

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA TRA

CONTRATTO DI FORNITURA TRA REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di manutenzione ed assistenza del sistema informatico contabile dell Istituto

Dettagli

FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA

FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA FONDAZIONE SISTEMA TOSCANA AVVISO PUBBLICO Per la ricerca di soggetti qualificati per un servizio di Produzione e traduzione di contenuti editoriali a tematica Toscana per i portali di Fondazione Sistema

Dettagli

PRESENTAZIONE SINTETICA PROGETTO JOOMLA! UN SITO WEB OPEN SOURCE PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

PRESENTAZIONE SINTETICA PROGETTO JOOMLA! UN SITO WEB OPEN SOURCE PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI PRESENTAZIONE SINTETICA PROGETTO JOOMLA! UN SITO WEB OPEN SOURCE PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Premessa: Considerato che: 1. le attuali funzionalità e requisiti connessi alle piattaforme web della Pubblica

Dettagli

SMART CITIES PER SMART COMMUNITIES Tecnologie e strumenti per comunicare al servizio dei territori

SMART CITIES PER SMART COMMUNITIES Tecnologie e strumenti per comunicare al servizio dei territori SMART CITIES PER SMART COMMUNITIES Tecnologie e strumenti per comunicare al servizio dei territori Emiliano Negrini Titolare di Kubasta laboratorio di comunicazione multimediale, progetto e sviluppo contenuti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DEL SERVIZIO DI RICARICA CONTO FAMIGLIA PER LA MENSA SCOLASTICA

CAPITOLATO SPECIALE DEL SERVIZIO DI RICARICA CONTO FAMIGLIA PER LA MENSA SCOLASTICA Provincia di Torino SETTORE POLITICHE EDUCATIVE E SOCIALI UFFICIO ISTRUZIONE CAPITOLATO SPECIALE DEL SERVIZIO DI RICARICA CONTO FAMIGLIA PER LA MENSA SCOLASTICA PERIODO SETTEMBRE 2015 GIUGNO 2020 1 INDICE

Dettagli

Con l acquisto si avrà diritto a ricevere gratuitamente la newsletter Aggiornamenti ed Adempimenti

Con l acquisto si avrà diritto a ricevere gratuitamente la newsletter Aggiornamenti ed Adempimenti Spett.le OGGETTO: Offerta per elaborazione buste paga ed adempimenti mensili Come da Vs. gentile richiesta, siamo lieti di presentare l offerta per l espletamento delle attività in oggetto. Al fine di

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale ADELAIDE RISTORI Via L. D Alagno, 16-80138 Napoli

Istituto Comprensivo Statale ADELAIDE RISTORI Via L. D Alagno, 16-80138 Napoli Prot 735/p BANDO DI CONCORSO PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB Chance Regionale Art. 1. Questa Istituzione Scolastica in qualità di scuola capofila della Rete denominata

Dettagli

Comune di Villa di Tirano

Comune di Villa di Tirano Comune di Villa di Tirano! "" #$% &' ( CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio

Dettagli

Piano Anticorruzione It.City S.p.A.

Piano Anticorruzione It.City S.p.A. Piano Anticorruzione It.City S.p.A. 2014 2016 Indice Premessa... 2 Organizzazione... 4 Referenti... 5 Compiti operativi dei Referenti... 7 Aree di rischio... 8 I Controlli... 9 La Trasparenza... 10 Codice

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO:

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: REALIZZAZIONE COLLEGAMENTI INTERNET FRA LE SEDI COMUNALI, FRA LE SEDI COMUNALI E SITI ESTERNI OVVERO FRA SITI ESTERNI

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO Per

SCHEMA DI CONTRATTO Per SCHEMA DI CONTRATTO Per L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA PER LA VALUTAZIONE DEGLI ASPETTI ECONOMICO AZIENDALI SOTTOSTANTI ALL IPOTESI DI INTERNALIZZAZIONE DELL ATTIVITA DI GESTIONE DEI

Dettagli

GRUPPO DI AZIONE COSTIERA JONICO SALENTINO scarl

GRUPPO DI AZIONE COSTIERA JONICO SALENTINO scarl CAPITOLATO TECNICO GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE, ORGANIZZAZIONE E REALIZZAZIONE DI UNA CAMPAGNA DI ANIMAZIONE TERRITORIALE PER LA PROMOZIONE DEL PRODOTTO ITTICO E DELLA DIVERSIFICAZIONE

Dettagli

Allegato 3. Indice generale 1. OGGETTO DEL SERVIZIO... 3 2. SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO... 5 3. OBBLIGHI DEL BROKER... 5 4. OBBLIGHI DI ANSF...

Allegato 3. Indice generale 1. OGGETTO DEL SERVIZIO... 3 2. SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO... 5 3. OBBLIGHI DEL BROKER... 5 4. OBBLIGHI DI ANSF... AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELLE FERROVIE CAPITOLATO SPECIALE Procedura aperta per l affidamento del servizio di brokeraggio assicurativo per le esigenze dell Agenzia Nazionale per la Sicurezza

Dettagli

VisualTailor. Il software di configurazione tecnico commerciale ad hoc

VisualTailor. Il software di configurazione tecnico commerciale ad hoc VisualTailor Il software di configurazione tecnico commerciale ad hoc devo creare le specifiche per realizzare un prodotto personalizzato su richiesta dei miei clienti!!! Come devo fare????? Visual Tailor

Dettagli

Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino

Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino ART.1 - OGGETTO DELL APPALTO E CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO Il Comune di San

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI ALLEGATO A COMUNE DI FIRENZE Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE ART. 1 Oggetto

Dettagli