Tabella 4 costi e tempi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tabella 4 costi e tempi"

Transcript

1 Tabella 4 costi e tempi interventi funzioni/destinazioni d uso, Opere importo investimento da QE costo sintetico unitario ( /mq) stato progettazione (SDF, prel, def, ) data di apertura cantiere data chiusura cantiere data di entrata in funzione dell opera 1 2 realizzazione 1 lotto realizzazione completamento corpo A Realizzazione complesso Polifunzionale con sala lirica, sala auditorium, cavea esterna sale prova coro, orchestra, ballo, camerini, laboratori, depositi ristoranti, bar, piazza, giardino pensile Realizzazione completamento spazi commerciali (corpo A) Completamento scenotecnica sala lirica (corpo A) completamento corpo A (uffici Fondazione Maggio Musicale, sale prova, spazi a servizio) , ,12 intervento realizzato , ,00 958, , ,00 realizzato dalla conferma, chiuso dei dei dei 2011 dei dei dei 3 realizzazione completamento corpo B e spazi comuni esterni completamento corpo B (sala auditorium, sale prova posti) , ,00 dei dei

2 realizzazione Piazza Giardino viale Rosselli Sistemazione urbana (Porta a Prato - Piazza Gaddi) Valorizzazione aree ex discoteche Sicurezza idraulica aree Piano Città completamento sistemazioni esterne (piazza giardino sopraelevata) , Realizzazione Piazza Giardino (che definisce l'area di accesso al Nuovo Teatro dell'opera) ,00 312, ,00 Realizzazione di aree verdi, spazi adiacenti ,00 61,53 la linea tramviaria, zone sosta SDF Realizzazione spazio ristorazione, punto informativo parco, punto noleggio bici e mobilità elettrica, zona parcheggio sorvegliata Realizzazione di un nuovo punto di ristoro Interventi sponde Arno lotto 1 di risagomatura alveo fiume Arno, restauro Porto Leopoldino, valorizzazione sponde ed opere connesse Interventi sponde Arno Lotto 2 di ,00 245, , ,00 18, ,00 220,31 validazione in corso marzo 5 mesi dalla immediata dopo sottoscrizione concessione (aggiudicazion e avvenuta il 19/09/2012) dalla dei dei 4 mesi dei dei dei dopo la sottoscrizione della concessione 20 mesi ,00 64,38 14 mesi 1

3 Realizzazione parcheggio interrato e restauro piazza Vittorio Veneto Valorizzazione complesso ex Stazione Leopolda Piano Urbanistico Leopolda Recupero area ferroviaria Leopolda risagomatura alveo fiume Arno, valorizzazione sponde ed opere connesse Interventi di realizzazione nuovi argini in dx dalla idraulica fosso Macinante , ,00 SDF Realizzazione nuovo collettore fognario 10 mesi dalla , ,07 Realizzazione parcheggio pubblico interrato per circa 600 posti , ,00 riqualificazione piazza sovrastante ed aree limitrofe ,00 collegamento interrato al Nuovo Teatro dell'opera di Firenze Interventi per la riqualificazione dello spazio per esposizioni e convegnistica nella Ex Stazione Leopolda Completamento edifici residenziali (PUE Leopolda): 80 alloggi totali (69 edilizia sovvenzionata) Completamento edifici residenziali (PUE Paisiello): 85 alloggi (50 edilizia sovvenzionata, 25 edilizia agevolata) Rigenerazione urbana del complesso immobiliare delle ex Officine Grandi Riparazioni di Porta a Prato: realizzazione, previa demolizione edifici esistenti di nuovo complesso con funzioni prevalenti residenziali Realizzazione tratto di fognatura per eliminazione scarichi canale Macinante Realizzazione edifici in social Housing Realizzazione di nuova viabilità per l'accesso all'area Leopolda,ma anche per l'accesso , ,00 /studio ,00 piano urbanistico , , , , , , , , ,00 piano urbanistico /studio /studio (a accordo) (a accordi cessione) (a accordi cessione) gennaio a convenzione urbanistica Sistemi Urbani 8 mesi a dei dei dei dei dei dei dei dei dei marzo dei 15 mesi 15 mesi dei dei dei dei dei dei marzo 27 mesi

4 12 13 Piano di Manifattura Tabacchi Realizzazione linea tramviaria n Housing sociale 15 Parcheggio pubblico di superficie in prossimità Stazione Piagge alla città da Ovest m.l. Nuovi insediamenti con area Manifattura Tabacchi 1.800,00 Realizzazione edifici in social Housing Realizzazione di nuova viabilità per l'accesso all'area Leopolda,ma anche per l'accesso alla città da Ovest Sulla base della destinazione d'uso di, è prevista un'area per l'istruzione che, nello specifico, prevede la realizzazione di asilo nido Realizzazione di nuova infrastruttura tramviaria a servizio delle nuove aree ma anche alternativa per l'accesso alla città da Ovest m.l. Realizzazione di nuova infrastruttura tramviaria a servizio delle nuove aree ma anche alternativa per l'accesso alla città da Ovest m.l. Realizzazione nuova costruzione ad uso social housing Edilizia Residenziale Pubblica , , , , , , , , , , , ,00 SDF ,41 SDF 2.261,00 parcheggio pubblico ,00 39,44 814,00 SDF 1.925,00 SDF studio - procedimento approvazione variante urbanistica in corso dalla (dopo stipula accordi) a dalla (dopo stipula accordi) a dalla 10 mesi dalla approvazione variante urbanistica in corso dei dei dei dei dei dei dei dei dei dei 27 mesi dei dei dei dei 4 mesi 4 mesi 16 Recupero complesso ex caserma Lupi di Toscana Realizzazione di un nuovo complesso prevalentemente residenziale, ma anche turistico ricettivo e commerciale con Housing Sociale , ,00 studio di prefattibilità a definizione modalità di passaggio totale ,33

5

Tabella 3 matrice di autovalutazione sul livello di concorrenza dei singoli interventi e dell intera Proposta sugli obiettivi del Piano

Tabella 3 matrice di autovalutazione sul livello di concorrenza dei singoli interventi e dell intera Proposta sugli obiettivi del Piano Tabella 3 matrice di autovalutazione sul livello di concorrenza dei singoli interventi e dell intera Proposta sugli obiettivi del Piano interventi funzioni/ destinazioni d uso, Opere tensione abitativa

Dettagli

Piano nazionale per le città - FIRENZE

Piano nazionale per le città - FIRENZE Housing sociale Piagge Piano di Recupero Manifattura Tabacchi Recupero area ferroviaria Leopolda Nuovo Teatro dell Opera Piano Urbanistico Leopolda Piazza Giardino Viale Rosselli - Nuovo Teatro dell Opera

Dettagli

ACCORDO. denominato CONTRATTO DI VALORIZZAZIONE URBANA ai sensi del D.L. 22 giugno 2012, n. 83 TRA

ACCORDO. denominato CONTRATTO DI VALORIZZAZIONE URBANA ai sensi del D.L. 22 giugno 2012, n. 83 TRA ACCORDO denominato CONTRATTO DI VALORIZZAZIONE URBANA ai sensi del D.L. 22 giugno 2012, n. 83 TRA IL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Dipartimento per le infrastrutture, gli affari generali

Dettagli

PARCO PIRAGHETTO FORTE MARGHERA PARCO SAN GIULIANO INTERVENTO DI RICUCITURA DI SISTEMI ESISTENTI:

PARCO PIRAGHETTO FORTE MARGHERA PARCO SAN GIULIANO INTERVENTO DI RICUCITURA DI SISTEMI ESISTENTI: PARCO PIRAGHETTO FORTE MARGHERA PARCO SAN GIULIANO INTERVENTO DI RICUCITURA DI SISTEMI ESISTENTI: CONNESSIONE ALLA SCALA URBANA DEI PERCORSI CICLOPEDONALI TRA LE ZONE EST E OVEST DELLA CITTA; ALLEGATO

Dettagli

Procedure, regole e struttura del PII

Procedure, regole e struttura del PII Riqualificazione aree dismesse PII complessi: il caso studio delle aree ex Falck scalo ferroviario a Sesto San Giovanni dalla pianificazione all'attuazione Procedure, regole e struttura del PII 15 settembre

Dettagli

UFFICIO URBANISTICA COMPRENSORIALE PIANO PARTICOLAREGGIATO CITTA' FUTURA

UFFICIO URBANISTICA COMPRENSORIALE PIANO PARTICOLAREGGIATO CITTA' FUTURA UFFICIO URBANISTICA COMPRENSORIALE GRUPPO DI PROGETTAZIONE PIANO PARTICOLAREGGIATO CITTA' FUTURA PIOMBINO arch. Camilla Cerrina Feroni (Comune di Piombino) arch. Laura Pescini (Comune di Piombino) arch.

Dettagli

EX MANIFATTURA TABACCHI

EX MANIFATTURA TABACCHI mt EX MANIFATTURA TABACCHI La storia Il complesso produttivo della Manifattura Tabacchi nasce negli anni 30, quando il Monopolio di Stato decide di riunire in un unico nuovo sito i due impianti produttivi

Dettagli

VIGENTE ART. 28- ATTREZZATURE - SERVIZI ED IMPIANTI DI INTERESSE COMUNE - REPERTORIO NORMATIVO

VIGENTE ART. 28- ATTREZZATURE - SERVIZI ED IMPIANTI DI INTERESSE COMUNE - REPERTORIO NORMATIVO VIGENTE ART. 28- ATTREZZATURE - SERVIZI ED IMPIANTI DI INTERESSE COMUNE - REPERTORIO NORMATIVO a) AREE PER L ISTRUIZIONE mc./mq. mc./mq. m. 1. asilo nido -- -- -- 2. scuola materna -- -- -- 3. scuola elementare

Dettagli

Bolognina aree in trasformazione

Bolognina aree in trasformazione Dipartimento Riqualificazione Urbana Settore Piani e Progetti Urbanistici U.I. Progettazione Urbanistica Bolognina aree in trasformazione 12 7 2017 Francesco Evangelisti Direttore Settore Piani e Progetti

Dettagli

PARAMETRI FUNZIONALI: UNITA DI MISURA stanze DESTINAZIONE RESIDENZIALE DESTINAZIONE DI SERVIZIO DESTINAZIONE RICETTIVA

PARAMETRI FUNZIONALI: UNITA DI MISURA stanze DESTINAZIONE RESIDENZIALE DESTINAZIONE DI SERVIZIO DESTINAZIONE RICETTIVA PRUSST RIVIERA DEL BRENTA VARIANTE URBANISTICA SCHEDA INTERVENTO 102 RIPRISTINO TIPOLOGICO AD USO RESIDENZA D'EPOCA DI VILLA VENIER - VELLUTI COMUNE DOLO PROGETTO PRUSST N 2 NAVIGLIO BRENTA SOTTOPROGETTO

Dettagli

ASSEMBLEA PUBBLICA EX OSPEDALI RIUNITI LARGO BAROZZI VIA XXIV MAGGIO VIA STATUTO

ASSEMBLEA PUBBLICA EX OSPEDALI RIUNITI LARGO BAROZZI VIA XXIV MAGGIO VIA STATUTO ASSEMBLEA PUBBLICA EX OSPEDALI RIUNITI LARGO BAROZZI VIA XXIV MAGGIO VIA STATUTO SALA PARROCCHIALE SANTA LUCIA Bergamo, 23 novembre 2015 Comune di Bergamo Progetto Interventi di Riqualificazione Urbana

Dettagli

3.2. Piano delle alienazioni e valorizzazioni dei beni patrimoniali

3.2. Piano delle alienazioni e valorizzazioni dei beni patrimoniali 3.2. Piano delle alienazioni e valorizzazioni dei beni patrimoniali N.D. Descrizione del bene immobile e relativa ubicazione Attuale destinazione RUE Fg. P.lla Sup/ Vani Valore presunto o Anno Variante

Dettagli

1 - EDIFICI COMUNALI, IMPIANTI TECNOLOGICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE

1 - EDIFICI COMUNALI, IMPIANTI TECNOLOGICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE t 1 - EDIFICI COMUNALI, IMPIANTI TECNOLOGICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE 1 FONDERIA N 2 - IMPIANTO CLIMATIZZAZIONE 425.000 75.000 500.000 2 COMPLETAMENTO RECUPERO FABBRICATI PRESSO IL COMPLESSO EX ILVA - 2

Dettagli

Tra La Regione Toscana ; La Provincia di Firenze ; Il Comune di Firenze ;

Tra La Regione Toscana ; La Provincia di Firenze ; Il Comune di Firenze ; Schema di PROTOCOLLO DI INTESA Per la riqualificazione urbanistica delle aree ferroviarie di Porta al Prato, Belfiore, Centrale del Latte, Campo di Marte e Romito in Firenze. Tra La Regione Toscana ; La

Dettagli

3 settore uso ed assetto del territorio Aprile

3 settore uso ed assetto del territorio Aprile 3 settore uso ed assetto del territorio Aprile 2013 1 STRALCIO NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE VIGENTE ART. 28- ATTREZZATURE - SERVIZI ED IMPIANTI DI INTERESSE COMUNE - REPERTORIO NORMATIVO a) AREE PER L

Dettagli

Comune di Ziano Piacentino

Comune di Ziano Piacentino Comune di Ziano Piacentino Provincia di Piacenza P.O.C. 2014-2019 P i a n o O p e r a t i v o C o m u n a l e (L.R. 24 marzo 2000, n. 20) POC.N02 Schede normative Adozione Controdeduzione Approvazione

Dettagli

I costi di insediamento

I costi di insediamento I costi di insediamento Docente: Prof. Stefano Stanghellini Collaboratore: Arch. Alessandro Mascarello I costi della produzione insediativa Kp = spese da sostenere per insediare sul territorio persone

Dettagli

Le aree per i servizi e le attrezzature collettive riguardano:

Le aree per i servizi e le attrezzature collettive riguardano: Art. 19 - Zone per i servizi e le attrezzature collettive e di interesse generale Le aree per i servizi e le attrezzature collettive riguardano: 1) zona a verde pubblico urbano, di quartiere, attrezzato

Dettagli

art. 19 Destinazione d'uso

art. 19 Destinazione d'uso art. 19 Destinazione d'uso Per destinazione d uso di un immobile si intende quanto disciplinato dall'art. 51, primo comma, della Legge regionale 11 marzo 2005, n. 12 e successive modifiche e integrazioni.

Dettagli

PROGETTO PER PIANO DI RECUPERO

PROGETTO PER PIANO DI RECUPERO PROGETTO PER PIANO DI RECUPERO ai sensi dell art. 119 della L.R. 65/2014 ed art 25 NTA in riferimento al PIANO OPERATIVO approvato con Delibera di C. C. n 15 del 2/3/2017 Scheda Norma Comparto C3 PROPRIETA':

Dettagli

COMUNE DI SAN PIETRO IN CASALE Capoluogo AMBITO A

COMUNE DI SAN PIETRO IN CASALE Capoluogo AMBITO A AMBITO A 6 Accessibilità Ambito di circa 1.00 mq, localizzato nel centro del, in via Oberdan, costituito da un edificio a destinazione ricreativa (sala da ballo) e relativo parcheggio pertinenziale Presenza

Dettagli

Il perimetro del progetto interessa un area già individuata dalla Regione Toscana per una sperimentazione nell ambito della RIGENERAZIONE URBANA

Il perimetro del progetto interessa un area già individuata dalla Regione Toscana per una sperimentazione nell ambito della RIGENERAZIONE URBANA Potenziare le infrastrutture del territorio per anziani e disabili in una prospettiva ampia di riqualificazione sociale, ambientale e turistica del territorio Il perimetro del progetto interessa un area

Dettagli

Co.Se.In s.r.l RELAZIONE DI PREVISIONE DI MASSIMA DELLE SPESE. Municipio ROMA XI PROGRAMMA URBANISTICO PER L'AREA "VIGNA MURATA" URBANISTICA

Co.Se.In s.r.l RELAZIONE DI PREVISIONE DI MASSIMA DELLE SPESE. Municipio ROMA XI PROGRAMMA URBANISTICO PER L'AREA VIGNA MURATA URBANISTICA Progetto Località Proprietà: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZIONE ED ATTUAZIONE URBANISTICA U.O. Programmazione degli Interventi di Trasformazione Urbana Municipio ROMA XI PROGRAMMA URBANISTICO PER L'AREA "VIGNA

Dettagli

Riccione. Ecco i progetti presentati dai privati

Riccione. Ecco i progetti presentati dai privati https://www.chiamamicitta.it/riccioneprogetti-presentati-dai-privati/ Riccione. Ecco i progetti presentati dai privati 20 Ott 2018 / Redazione Economia, Politica, Turismo Ieri sera, 19 ottobre, sono stati

Dettagli

(Definito in base al Listino Prezzi Tipologie Edilizie del Collegio degli Ing. ed Arch. di Milano ultima edizione)

(Definito in base al Listino Prezzi Tipologie Edilizie del Collegio degli Ing. ed Arch. di Milano ultima edizione) 1 VALUTAZIONE INVESTIMENTO E RICAVI Superficie ambito di P.I.I. superficie 306 860 mq Parametri edilizi di riferimento Destinazione Slp(mq) V(mc) Residenziale 60 308 mq 230 333,80 Direzionale/Uffici 4

Dettagli

M A S T E RP L A N 2 0 1 4-2 0 2 9 RELAZIONE TECNICA GENERALE

M A S T E RP L A N 2 0 1 4-2 0 2 9 RELAZIONE TECNICA GENERALE 11. IL QUADRO ECONOMICO E LE FASI DI ATTUAZIONE 11.1 LE FASI DI ATTUAZIONE DEL PIANO Il nuovo piano definisce i caratteri generali del futuro assetto aeroportuale, le principali opere che lo compongono

Dettagli

VARIANTE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ART (Attuale e Modificato)

VARIANTE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ART (Attuale e Modificato) COMUNE DI PISA DIREZIONE URBANISTICA PIANO PARTICOLAREGGIATO DEL PARCO URBANO DI PORTA A MARE E DELL AREA PER INSEDIAMENTI PER LA CANTIERISTICA DA DIPORTO ED ATTIVITA COMPLEMENTARI VARIANTE NORME TECNICHE

Dettagli

PROGETTO URBANO FLAMINIO PRESENTAZIONE DELLA VARIANTE URBANISTICA PER IL QUARTIERE DELLA CITTA DELLA SCIENZA

PROGETTO URBANO FLAMINIO PRESENTAZIONE DELLA VARIANTE URBANISTICA PER IL QUARTIERE DELLA CITTA DELLA SCIENZA PROGETTO URBANO FLAMINIO PRESENTAZIONE DELLA VARIANTE URBANISTICA PER IL QUARTIERE DELLA CITTA DELLA SCIENZA Cinema Tiziano - 28 gennaio 2014 Consistenze attuali Superficie territoriale: 5,1 h Superficie

Dettagli

Giovedì 6 aprile 2017 Presentazione del Piano del Centro

Giovedì 6 aprile 2017 Presentazione del Piano del Centro Giovedì 6 aprile 2017 Presentazione del Piano del Centro Di cosa parliamo: la sfida, da oltre vent anni, per Brugherio Rendere più riconoscibile il centro di Brugherio Riqualificare lo spazio dell attuale

Dettagli

COMPLESSO IMMOBILIARE «LE TRE NAVI» VIA GIAMBELLINO, 123 MILANO

COMPLESSO IMMOBILIARE «LE TRE NAVI» VIA GIAMBELLINO, 123 MILANO COMPLESSO IMMOBILIARE «LE TRE NAVI» VIA GIAMBELLINO, 123 MILANO Localizzazione Localizzazione La struttura si trova nella zona sud-ovest della città di Milano, nel quartiere "Lorenteggio". Esso è vicino

Dettagli

Piano Regolatore Generale

Piano Regolatore Generale Comune di San Giuliano Terme Provincia di Pisa Piano Regolatore Generale Regolamento Urbanistico ADEGUAMENTO AL 31 DICEMBRE 2009 - Piano Alienazioni e Valorizzazioni Immobiliari dell Ente Variante al Regolamento

Dettagli

Piano delle alienazioni e valorizzazioni dei beni patrimoniali

Piano delle alienazioni e valorizzazioni dei beni patrimoniali Piano delle alienazioni e valorizzazioni dei beni patrimoniali CT 12 2387 CF 12 2387 Sub 118 15 18.525,00 119 15 18.525,00 1 Parcheggi San Martino Parcheggi 120 13 16.625,00 121 13 16.625,00 Alienazione

Dettagli

Ambito di Valorizzazione C4

Ambito di Valorizzazione C4 Progetto Urbano San Lorenzo Schema di Assetto Preliminare Aggiornamento della fase di consultazione preventiva Incontro tematico Ambito di Valorizzazione C4 Scalo San Lorenzo, Tangenziale est, Porta Maggiore

Dettagli

LABORATORIO BOLOGNINA EST

LABORATORIO BOLOGNINA EST LABORATORIO BOLOGNINA EST La Città della Ferrovia Situazione Dati L Ambito Bolognina Est misura circa 820.000 mq, le aree in trasformazione (circa 220.000 mq) sono così ripartite: circa 105.000 mq Caserma

Dettagli

EDIFICIO EX CASA COLONICA EX MARZUOLI

EDIFICIO EX CASA COLONICA EX MARZUOLI EDIFICIO EX CASA COLONICA EX MARZUOLI DENOMINAZIONE IMMOBILE ENTE PROPRIETARIO COMUNE DI LOCALIZZAZIONE REGIONE EDIFICIO EX CASA COLONICA EX MARZUOLI TOSCANA 1 ANAGRAFICA DENOMINAZIONE IMMOBILE: INDIRIZZO:

Dettagli

PARTE GENERALE. Zona 12 Artigianale

PARTE GENERALE. Zona 12 Artigianale PARTE GENERALE ART.1 Le presenti norme sono valide per le zone che rientrano nei comprensori destinati dal P.R.G. del Comune di Monopoli quali zone artigianali e integrano quelle più generali del P.R.G.

Dettagli

Provincia di Ancona. Progetto urbanistico Arch. Roberto Serenelli. Collaboratori Elaborazioni grafiche - GIS Geom. Luca Mariani

Provincia di Ancona. Progetto urbanistico Arch. Roberto Serenelli. Collaboratori Elaborazioni grafiche - GIS Geom. Luca Mariani COMUNE DI SENIGALLIA Provincia di Ancona VARIANTE AL PRG. TRASFORMAZIONI TERRITORIALI IN LOCALITÀ BRUGNETTO. (Area di compensazione idraulica e modifiche alla S.P. Corinaldese) ADOZIONE DEFINITIVA ADOZIONE

Dettagli

INVESTIMENTI (lavori, opere pubbliche, beni durevoli, beni immateriali) - Piano triennale 2012/2014

INVESTIMENTI (lavori, opere pubbliche, beni durevoli, beni immateriali) - Piano triennale 2012/2014 6820/1 Eliminazione barriere 6820/3 architettoniche negli edifici comunali - Lavori e incarichi 200.000 100.000 100.000 6807/10 Manutenzione straordinaria Castello dell'imperatore 100.000 100.000 6955/7

Dettagli

Valutazione delle ipotesi d intervento. 29 giugno 2018

Valutazione delle ipotesi d intervento. 29 giugno 2018 Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna ( r_emilia ) Assemblea Legislativa ( AOO_AL ) allegato al AL/2018/0047265 del 06/08/2018 11:20:19 Valutazione delle ipotesi d intervento 29 giugno 2018

Dettagli

TRANIVIVA IL PORTALE DI TRANI PROGRAMMI INTEGRATI DI RIGENERAZIONE URBANA. Legge Regionale n. 21 del 29 luglio 2008 FORUM CITTADINO.

TRANIVIVA IL PORTALE DI TRANI PROGRAMMI INTEGRATI DI RIGENERAZIONE URBANA. Legge Regionale n. 21 del 29 luglio 2008 FORUM CITTADINO. PROGRAMMI ITEGRATI DI RIGEERAZIOE URBAA FORUM CITTADIO 24 maggio 2011 I PROGRAMMI ITEGRATI DI RIGEERAZIOE URBAA sono stati introdotti dalla Legge Regionale 21/2008, con l obiettivo di promuovere la rigenerazione

Dettagli

Comune di Ziano Piacentino

Comune di Ziano Piacentino Comune di Ziano Piacentino Provincia di Piacenza P.O.C. 2014-2019 P i a n o O p e r a t i v o C o m u n a l e (L.R. 24 marzo 2000, n. 20) POC.N02 Schede normative Adozione Controdeduzione Approvazione

Dettagli

Ditta : S.I.T.L.A. S.R.L Padova, Via Cesare Battisti, 16, C.F. e P.iva RELAZIONE TECNICA

Ditta : S.I.T.L.A. S.R.L Padova, Via Cesare Battisti, 16, C.F. e P.iva RELAZIONE TECNICA Ditta : S.I.T.L.A. S.R.L. 35121 Padova, Via Cesare Battisti, 16, C.F. e P.iva 00373980283 e-mail: ufficio.tecnico@unionlido.com Complesso ricettivo : UNION LIDO 30013 Cavallino Treporti, Via Fausta, 258.

Dettagli

Variante al Regolamento Urbanistico approvato con delib. C.C. n. 46 del 25/10/2008

Variante al Regolamento Urbanistico approvato con delib. C.C. n. 46 del 25/10/2008 Comune di Borgo a Mozzano (Provincia di Lucca) Variante al Regolamento Urbanistico approvato con delib. C.C. n. 46 del 25/10/2008 Q.P., 2.2, DISPOSIZIONI NORMATIVE Redazione conseguente l accoglimento

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DELLE OPERE ARCHITETTONICHE. Premessa

RELAZIONE TECNICA DELLE OPERE ARCHITETTONICHE. Premessa RELAZIONE TECNICA DELLE OPERE ARCHITETTONICHE Premessa Con deliberazione G.R.T. n. 900 del 4.11.2013, è stato approvato lo schema del Protocollo d Intesa tra la Regione Toscana, il Comune di Siena e Siena

Dettagli

OO.PP IMPORTO

OO.PP IMPORTO OO.PP. 2012-2013 IMPORTO DRAGAGGIO PORTO TURISTICO 490.000,00 ULTIMATI REGIMAZIONE IDRAULICA RIO DELLE LEMME 300.000,00 ULTIMATI ASFALTI 400.000,00 ULTIMATI COMPLETAMENTO LAVORI REALIZZAZIONE MARCIAPIEDE

Dettagli

REGOLAMENTO URBANISTICO NORME DI ATTUAZIONE VARIANTE CONFRONTO FRA NORME PROPOSTE E NORME APPROVATE DALLA COMMISSIONE AMBIENTE E TERRITORIO

REGOLAMENTO URBANISTICO NORME DI ATTUAZIONE VARIANTE CONFRONTO FRA NORME PROPOSTE E NORME APPROVATE DALLA COMMISSIONE AMBIENTE E TERRITORIO REGOLAMENTO URBANISTICO NORME DI ATTUAZIONE VARIANTE CONFRONTO FRA NORME PROPOSTE E NORME APPROVATE DALLA COMMISSIONE AMBIENTE E TERRITORIO NORME PROPOSTE Art. 28 Centri urbani - Zone di completamento.

Dettagli

Approvazione e parziale riadozione Delibera C. C. n. 8 del 17/03/2015. Approvazione aree oggetto di riadozione Delibera C. C. n.

Approvazione e parziale riadozione Delibera C. C. n. 8 del 17/03/2015. Approvazione aree oggetto di riadozione Delibera C. C. n. PROPOSTA DI VARIANTE Approvazione e parziale riadozione Delibera C. C. n. 8 del 17/03/2015 Approvazione aree oggetto di riadozione Delibera C. C. n. 1 del 23/02/2016 Febbraio 2017 testo eliminato testo

Dettagli

città della salute e della ricerca programmazione urbanistica

città della salute e della ricerca programmazione urbanistica città della salute e della ricerca programmazione urbanistica maggio 2015 carta d identità del PII FalcK nome = PII/Falck ats1/ats2 superficie complessiva = 1.434.000 mq edificabilità di base = 712.000

Dettagli

COMUNE DI ERCOLANO. Provincia di Napoli SETTORE ASSETTO E GOVERNO DEL TERRITORIO S C H E M A PIANO TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE

COMUNE DI ERCOLANO. Provincia di Napoli SETTORE ASSETTO E GOVERNO DEL TERRITORIO S C H E M A PIANO TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE COMUNE DI ERCOLANO Provincia di Napoli SETTORE ASSETTO E GOVERNO DEL TERRITORIO S C H E M A PIANO TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE PROGRAMMATE PER L ESERCIZIO 2014-2015 2016 E PIANO ANNUALE 2014 (Adottato

Dettagli

Piano Attuativo di Iniziativa Privata

Piano Attuativo di Iniziativa Privata Comune di Pisa Piano Attuativo di Iniziativa Privata Variante al Regolamento Urbanistico- Scheda Norma n. 06.1 Cisanello - area filtro verde - area agricola S. Michele - comparto 3 N o r m e T e c n i

Dettagli

Piano Attuativo di Iniziativa Privata

Piano Attuativo di Iniziativa Privata Comune di Pisa Piano Attuativo di Iniziativa Privata Variante al Regolamento Urbanistico- Scheda Norma n. 06.1 Cisanello - area filtro verde - area agricola S. Michele - comparto 3 N o r m e T e c n i

Dettagli

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO DELIBERA C.C. N. 22 DEL 03/11/2009. Piano delle Regole

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO DELIBERA C.C. N. 22 DEL 03/11/2009. Piano delle Regole COMUNE di TAVERNOLE S/MELLA Provincia di Brescia PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO DELIBERA C.C. N. 22 DEL 03/11/2009 VARIANTE 2011 Piano delle Regole Estratto Norme tecniche di attuazione modificate a seguito

Dettagli

(Definito in base al Listino Prezzi Tipologie Edilizie del Collegio degli Ing. ed Arch. di Milano ultima edizione)

(Definito in base al Listino Prezzi Tipologie Edilizie del Collegio degli Ing. ed Arch. di Milano ultima edizione) 1 VALUTAZIONE INVESTIMENTO E RICAVI Superficie ambito di P.I.I. superficie 306 860 mq Parametri edilizi di riferimento Destinazione Slp(mq) V(mc) Residenziale 60 308 mq 230 333,80 Direzionale/Uffici 4

Dettagli

Accordo Territoriale. Bologna, 18 Luglio Comune di Bologna. Comune di Bologna

Accordo Territoriale. Bologna, 18 Luglio Comune di Bologna. Comune di Bologna Accordo Territoriale relativo agli assetti territoriali, urbanistici, infrastrutturali della Nuova Stazione Ferroviaria di Bologna ai sensi dell art. 15. L.R. 20/2000 Bologna, 18 Luglio 2006 Obiettivi

Dettagli

STUDIO DI FATTIBILITA AMBITO PIAZZA IV NOVEMBRE

STUDIO DI FATTIBILITA AMBITO PIAZZA IV NOVEMBRE COMUNE DI CAPIAGO INTIMIANO Provincia di Como 22070 CAPIAGO INTIMIANO, Via Serenza n 7 - tel. 031/4630321 - fax. 031/462313 - C.F. e P.Iva : 00608850137 STUDIO DI FATTIBILITA AMBITO PIAZZA IV NOVEMBRE

Dettagli

Art Norme specifiche per Unità Territoriali Organiche Elementari

Art Norme specifiche per Unità Territoriali Organiche Elementari Art. 27 - Norme specifiche per Unità Territoriali Organiche Elementari 1. La disciplina delle trasformazioni urbanistiche ed edilizie oltre che dalle disposizioni di carattere generale e dalle norme specifiche

Dettagli

ALLEGATO C - Planimetrie con indicazione blocchi e matrice dei costi

ALLEGATO C - Planimetrie con indicazione blocchi e matrice dei costi DIREZIONE URBANISTICA - EDILITA Piazza Pertini, 4-74123 TARANTO urbanistica.comunetaranto@pec.rupar.puglia.it Cod. Fisc. 80008750731 P. IVA 00850530734 Avviso n. del Programma Straordinario di intervento

Dettagli

COMUNE DI EMPOLI PROGRAMMA PLURIENNALE DEGLI INVESTIMENTI

COMUNE DI EMPOLI PROGRAMMA PLURIENNALE DEGLI INVESTIMENTI COMUNE DI EMPOLI PROGRAMMA PLURIENNALE DEGLI INVESTIMENTI 2006-2008 SERVIZI GENERALI (tit. II uscita) PROGRAMMA 1 - SERVIZI GENERALI Acquisto ultima porzione dell'edificio del vecchio ospedale mutuo 2.183.000,00

Dettagli

COMUNE DI RONCOFREDDO Provincia di Forlì - Cesena

COMUNE DI RONCOFREDDO Provincia di Forlì - Cesena COMUNE DI RONCOFREDDO Provincia di Forlì - Cesena ACCORDO DI PROGRAMMA AI SENSI DELL ART. 34 DEL D.LGS. 267/200 s.m.i. E DELL ART. 40 DELLA L.R. 20/2000 IN VARIANTE ALLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA PER

Dettagli

PROGETTO URBANO OSTIENSE MARCONI

PROGETTO URBANO OSTIENSE MARCONI EX MERCATI GENERALI PROGETTO URBANO OSTIENSE MARCONI Caratteri complessivi Prima stesura: approvata nel 1999 dal Consiglio Comunale e attuata nel 2000 attraverso la sottoscrizione di due Accordi di Programma

Dettagli

Estratto tavola G.9 Rete Ecologica Locale - NORD e sito di intervento (in rosso)

Estratto tavola G.9 Rete Ecologica Locale - NORD e sito di intervento (in rosso) APOT n 1 Borghetto, Loc. Badiaccia (ID 1) L'area individuata è contigua ad un comparto residenziali in corso di completamento, inoltre è adiacente alla S.R. Nº 71 e all'innesto con essa dalla Strada Comunale

Dettagli

COMUNE DI MODENA PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO

COMUNE DI MODENA PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO COMUNE DI MODENA 2003DI INTERVENTO PROGRAMMA INTEGRATO Tav. N PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO VIA EMILIA EST PEEP N 9 RELAZIONE ILLUSTRATIVA E PREVISIONE DI SPESA Adottato con Del. di C.C. n. 71 del

Dettagli

I costi di insediamento

I costi di insediamento I costi di insediamento Docente: Prof. Stefano Stanghellini Collaboratore: Arch. Alessandro Mascarello I costi della produzione insediativa Kp = Pa + Ki + Ku + Ck + Kc + Op + I + (C + T + P) Kp = spese

Dettagli

PGT BRESCIA. NTAall02 Schede dei Progetti Speciali del Piano dei Servizi

PGT BRESCIA. NTAall02 Schede dei Progetti Speciali del Piano dei Servizi PGT BRESCIA NTAall02 Schede dei Progetti Speciali del Piano dei Servizi PGT BRESCIA NTAall02 Schede dei Progetti Speciali del Piano dei Servizi I Progetti Speciali del Piano dei Servizi sono qui elencati

Dettagli

Gli obiettivi. riqualificare 716 alloggi di edilizia pubblica

Gli obiettivi. riqualificare 716 alloggi di edilizia pubblica pieghevole sesto S.G. esec 17-05-2005 12:53 Pagina 1 Gli obiettivi riqualificare 716 alloggi di edilizia pubblica incrementare di 40 unità gli alloggi a canone sociale e realizzare 28 alloggi per le forze

Dettagli

EDIFICIO EX CASA COLONICA IL BOSCO

EDIFICIO EX CASA COLONICA IL BOSCO EDIFICIO EX CASA COLONICA IL BOSCO DENOMINAZIONE IMMOBILE ENTE PROPRIETARIO COMUNE DI LOCALIZZAZIONE REGIONE EDIFICIO EX CASA COLONICA IL BOSCO TOSCANA 1 ANAGRAFICA DENOMINAZIONE IMMOBILE: INDIRIZZO: COMUNE:

Dettagli

TABELLA N. 1. identificazione e specificazione delle opere. asilo nido I c scuola materna I c scuola elementare I c scuola media

TABELLA N. 1. identificazione e specificazione delle opere. asilo nido I c scuola materna I c scuola elementare I c scuola media destinazione funzionale e/o complementare e/o integrativa delle opere edilizi per l'istruzione edilizi per servizi amministrativi edilizi per servizi sanitari edilizi per la cultura e il tempo libero edilizi

Dettagli

Identificazione dell area

Identificazione dell area Identificazione dell area L area interessata dal presente Piano Urbanistico Attuativo è posta in Loc. San Nicolò di ROTTOFRENO, PIACENZA, in Via Emilia Est 35; è identificata al N.C.T. del Comune di Rottofreno

Dettagli

Comune di SAN TAMMARO Provincia (CE) Scheda riepilogativa dei Lavori Pubblici per Categoria

Comune di SAN TAMMARO Provincia (CE) Scheda riepilogativa dei Lavori Pubblici per Categoria per Categoria Altre infrastrutture per ambiente e territorio 9 - Completamento illuminazione pubblica 143.000,00 0,00 0,00 21 - Realizzazione isola ecologica 25.000,00 0,00 0,00 25 - Riqualificazione centro

Dettagli

Programmi innovativi in ambito urbano denominati "Contratti di quartiere II" Allegato 1

Programmi innovativi in ambito urbano denominati Contratti di quartiere II Allegato 1 Servizio Qualità urbana Programmi innovativi in ambito urbano denominati "Contratti di quartiere II" Allegato 1 Aggiornato al 31 dicembre 2009 ELENCO RIASSUNTIVO DEGLI INTERVENTI Aggiornato al 31 dicembre

Dettagli

SCHEDA INVENTARIO EDIFICI ESTERNI AL CENTRO EDIFICATO

SCHEDA INVENTARIO EDIFICI ESTERNI AL CENTRO EDIFICATO SCHEDA INVENTARIO EDIFICI ESTERNI AL CENTRO EDIFICATO Localita' Via ex S.S. Ogliese 573 VARIANTE N 2 Tipologia Capannoni N. dei piani Fuori terra N. 1 Interrati N. Destinazione D'Uso Originaria Rurale

Dettagli

Comune di SAN TAMMARO Provincia (CE) Scheda riepilogativa dei Lavori Pubblici per Categoria

Comune di SAN TAMMARO Provincia (CE) Scheda riepilogativa dei Lavori Pubblici per Categoria per Categoria Altre infrastrutture per ambiente e territorio 9 - Completamento illuminazione pubblica 143.000,00 0,00 0,00 21 - Realizzazione isola ecologica alla Via della centurazione romana 577.145,62

Dettagli

COMUNE DI SEGRATE M ILANO YO U

COMUNE DI SEGRATE M ILANO YO U COMUNE DI SEGRATE MILANO YOU una città di persone 1 VALUTAZIONE INVESTIMENTO E RICAVI Superficie ambito di P.I.I. superficie 289 920 mq Parametri edilizi di riferimento Destinazione Slp(mq) V(mc) Residenziale

Dettagli

Presentazione dei lavori di recupero del Centro Storico di Umbertide

Presentazione dei lavori di recupero del Centro Storico di Umbertide REGIONE UMBRIA COMUNE DI UMBERTIDE PROVINCIA DI PERUGIA Presentazione dei lavori di recupero del Centro Storico di Umbertide Perugia Giovedì 26 maggio 2011 Sala Fiume Palazzo Donini Riqualificazione aree

Dettagli

I costi di insediamento

I costi di insediamento Corso di estimo Clasa a.a. 2010/11 I costi di insediamento Docente Collaboratrice prof. Stefano Stanghellini arch. Valeria Ruaro I costi della produzione insediativa Kp = Pa + Ki + Ku + Ck + Kc + Op +

Dettagli

ELABORATO ESTRATTO N.T.A. VARIANTE

ELABORATO ESTRATTO N.T.A. VARIANTE ELABORATO 02 e ESTRATTO N.T.A. VARIANTE Art. 6 Zone urbanistiche Ai fini della organizzazione ed applicazione della disciplina urbanistica e paesistico - ambientale nel territorio comunale, il Piano individua

Dettagli

prova pratica Si richiede lo sviluppo grafico in scala 1:50 del Centro Uffici rappresentato nella pianta allegata.

prova pratica Si richiede lo sviluppo grafico in scala 1:50 del Centro Uffici rappresentato nella pianta allegata. Architetti Sez. B e TRACCIA 1 Si richiede lo sviluppo grafico in scala 1:50 del Centro Uffici rappresentato nella pianta allegata. Elaborati minimi richiesti: 1) Pianta in scala 1:50; 2) Sezioni trasversale

Dettagli

Programmi innovativi in ambito urbano denominati "Contratti di quartiere II" Allegato 1

Programmi innovativi in ambito urbano denominati Contratti di quartiere II Allegato 1 Servizio Qualità urbana Programmi innovativi in ambito urbano denominati "Contratti di quartiere II" Allegato 1 Aggiornato al 31 dicembre 2009 ELENCO RIASSUNTIVO DEGLI INTERVENTI Aggiornato al 31 agosto

Dettagli

Programmi innovativi in ambito urbano denominati "Contratti di quartiere II" Allegato 1

Programmi innovativi in ambito urbano denominati Contratti di quartiere II Allegato 1 Servizio Qualità urbana Programmi innovativi in ambito urbano denominati "Contratti di quartiere II" Allegato 1 Aggiornato al 31 dicembre 2009 ELENCO RIASSUNTIVO DEGLI INTERVENTI Aggiornato al 13 aprile

Dettagli

Programmi innovativi in ambito urbano denominati "Contratti di quartiere II" Allegato 1

Programmi innovativi in ambito urbano denominati Contratti di quartiere II Allegato 1 Servizio Qualità urbana Programmi innovativi in ambito urbano denominati "Contratti di quartiere II" Allegato 1 Aggiornato al 31 dicembre 2009 ELENCO RIASSUNTIVO DEGLI INTERVENTI Aggiornato al 31 dicembre

Dettagli

COMUNE DI FERMIGNANO Provincia di Pesaro e Urbino

COMUNE DI FERMIGNANO Provincia di Pesaro e Urbino COMUNE DI FERMIGNANO Provincia di Pesaro e Urbino 9 VARIANTE AL P.R.G. PIANO DI RECUPERO EX CAMPO SPORTIVO. INTEGRAZIONE PIANO DI RICOGNIZIONE, VALORIZZAZIONE E DISMISSIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE COMUNALE.

Dettagli

PIANO URBANISTICO COMUNALE TERZIERE DI PONENTE RQ - UR. Maccarone

PIANO URBANISTICO COMUNALE TERZIERE DI PONENTE RQ - UR. Maccarone UNITA DI PAESAGGIO 6 AMBITO DI RIQUALIFICAZIONE - TERZIERE DI PONENTE RQ - UR SETTORE N 19 Maccarone Situazione attuale Settore di medie dimensioni (circa 1,5 ha.) localizzato nella piana alluvionale del

Dettagli

Scheda di Presentazione di Progetto

Scheda di Presentazione di Progetto ANAGRAFICA PROGETTO Scheda di Presentazione di Progetto Data presentazione gg/mm/aa Nome progetto Localizzazione Proponente Referente progetto Altri soggetti coinvolti nel progetto Frazione/Comune, Provincia

Dettagli

ELENCO ANNUALE - ANNO 2015 IMPORTO DELL'OPERA CAP , ,00 U 4240 E 4044 U , , ,

ELENCO ANNUALE - ANNO 2015 IMPORTO DELL'OPERA CAP , ,00 U 4240 E 4044 U , , , ELENCO ANNUALE - ANNO 2015 OPERE DA FINANZIARE IPOTESI MODALITA' DI FINANZIAMENTO CATEGORIE DI OPERA TIPOLOGIA (Tabella 1 D.M. 11/11/11) CAP. IMPORTO DELL'OPERA ministeriale STRADALI (COD. A01-01) Sistemazione

Dettagli

TR 04e VIA VIVALDI / VIA DELL ACCIAIOLO Insediamenti residenziali

TR 04e VIA VIVALDI / VIA DELL ACCIAIOLO Insediamenti residenziali AREA DI TRASFORMAZIONE VIVALDI / DELL ACCIAIOLO INSEDIAMENTI RESIDENZIALI DESCRIZIONE FINALITA SUPERFICIE TERRITORIALE Edificabilità prelevata dal Piano Strutturale per nuovi insediamenti UTOE n residenza:

Dettagli

COMUNE DI ORVIETO (Provincia diterni )

COMUNE DI ORVIETO (Provincia diterni ) COMUNE DI ORVIETO (Provincia diterni ) ALLEGATO N. 1 AL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE DISCIPLINA PER LA MONETIZZAZIONE DELLA AREE PER STANDARD URBANISTICI Approvato con Delibera di C.C. n. 16 del 14 marzo

Dettagli

Variante normativa al PP di iniziativa pubblica R 5.2 Navile ex mercato ortofrutticolo

Variante normativa al PP di iniziativa pubblica R 5.2 Navile ex mercato ortofrutticolo Dipartimento Riqualificazione Urbana Settore Piani e Progetti Urbanistici U.I. Pianificazione Attuativa Variante normativa al PP di iniziativa pubblica R 5.2 Navile ex mercato ortofrutticolo marzo 2016

Dettagli

BARI. 29 settembre 2016

BARI. 29 settembre 2016 - La città che cambia tra identità e innovazione BARI 29 settembre 2016 Quadri Interpretativi PROGRAMMA DI RIGENERAZIONE URBANA DEL QUARTIERE Finalità del Programma Sostituzione edilizia, mettendo a confronto

Dettagli

CONSORZIO AGRARIO di Bergamo è uno spazio di grande valore per la sua posizione nella città, la sua storia e la sua architettura.

CONSORZIO AGRARIO di Bergamo è uno spazio di grande valore per la sua posizione nella città, la sua storia e la sua architettura. Secondo dopoguerra Vicina alla ferrovia c è una vasta area industriale che è stata importante per la città di Bergamo e la sua provincia; qui è situato l ex Consorzio Agrario, lo storico scalo merci per

Dettagli

ALLEGATO 2. Estratto del Piano degli Interventi vigente e delle Norme Tecniche operative

ALLEGATO 2. Estratto del Piano degli Interventi vigente e delle Norme Tecniche operative ALLEGATO 2 Estratto del vigente e delle Norme Tecniche operative COMUNE di Confine comunale ZONIZZAZIONE 2 SCALA L n ZTO (tipo / ) Zone per attrezzature di interesse generale F1 Aree per l istruzione Zone

Dettagli

I CANTIERI SULLO STRADONE FARNESE A PIACENZA: UN ESEMPIO DI CONCESSIONE TRADIZIONALE

I CANTIERI SULLO STRADONE FARNESE A PIACENZA: UN ESEMPIO DI CONCESSIONE TRADIZIONALE I CANTIERI SULLO STRADONE FARNESE A PIACENZA: UN ESEMPIO DI CONCESSIONE TRADIZIONALE I cantieri sullo stradone Farnese, l arteria più imponente del centro storico di Piacenza, sono tra i più impegnativi

Dettagli

DIMENSIONAMENTO DELLE PREVISIONI DEL R.U. E VERIFICA STANDARDS URBANISTICI

DIMENSIONAMENTO DELLE PREVISIONI DEL R.U. E VERIFICA STANDARDS URBANISTICI C o m u n e d i C a p a n n o l i REGOLAMENTO URBANISTICO DIMENSIONAMENTO DELLE PREVISIONI DEL R.U. E VERIFICA STANDARDS URBANISTICI VARIANTE MANUTENTIVA AL REGOLAMENTO URBANISTICO Gruppo di lavoro per

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO. RAMO EDILE Tema 2 Tema di Urbanistica

POLITECNICO DI TORINO. RAMO EDILE Tema 2 Tema di Urbanistica POLITECNICO DI TORINO Esame di Stato (v.o.) per l'abilitazione all'esercizio della professione di Ingegnere Sessione - novembre 2006 RAMO EDILE Tema 2 Tema di Urbanistica Nell'area della città di Torino,

Dettagli

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2015/2017 DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNE DI CHIARAVALLE

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2015/2017 DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNE DI CHIARAVALLE SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2015/2017 DELL'AMMINISTRAZIONE QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI ARCO TEMPORALE DI VALIDITÀ DEL PROGRAMMA TIPOLOGIE RISORSE Disponibilità finanziaria

Dettagli

Scheda Norma Sottozona urbanistica:

Scheda Norma Sottozona urbanistica: Settore P.R.G.: Comparto: Scheda orma Sottozona urbanistica: Parametri urbanistici: P.P. n 1 sub a Polo Centrale Utilizzaz. territoriale: mc/ cubatura agg. E.R.P.: mc/ 1 Sup. territoriale: 129.473 Sup.

Dettagli

COMUNE DI PISA RISORSE FINANZIARIE ASSEGNATE ENTRATA -SPESA BILANCIO 2017 DD-15A INFRASTRUTTURE VERDE ARREDO URBANO EDILIZIA PUBBLICA

COMUNE DI PISA RISORSE FINANZIARIE ASSEGNATE ENTRATA -SPESA BILANCIO 2017 DD-15A INFRASTRUTTURE VERDE ARREDO URBANO EDILIZIA PUBBLICA COMUNE DI PISA RISORSE FINANZIARIE ASSEGNATE ENTRATA -SPESA BILANCIO 07 DD-A INFRASTRUTTURE VERDE ARREDO URBANO Peg 07-0 -Entrate Capitolo Descrizione Tipologia Des Tipologia Comp Cassa 08 0 Trasferimenti

Dettagli

PIANO ESECUTIVO di GESTIONE schede investimenti per responsabile di procedura

PIANO ESECUTIVO di GESTIONE schede investimenti per responsabile di procedura Comune di Rovereto Servizio Patrimonio e Finanze Allegato 5) PIANO ESECUTIVO di GESTIONE 2017-2019 schede investimenti per responsabile di Approvato con deliberazione della Giunta Municipale n. di data

Dettagli

Art. 31 Zone per interventi di interesse generale a livello urbano ed extra-comunale (F)

Art. 31 Zone per interventi di interesse generale a livello urbano ed extra-comunale (F) OGGETTO: EDILIZIA PRIVATA. Progetto di ristrutturazione ed ampliamento di un edificio per la realizzazione di un fabbricato ad uso turistico-ricettivo, locali di ristoro, distribuzione al dettaglio e deposito

Dettagli

Manifattura Milano S.p.A. Ex Manifattura Tabacchi - Via Fulvio Testi Milano

Manifattura Milano S.p.A. Ex Manifattura Tabacchi - Via Fulvio Testi Milano Ex Manifattura Tabacchi - Via Fulvio Testi Milano 1 Proprietà 100% Manifattura Milano S.p.A. (JV 50% Cdp Immobiliare 50% Focus Investments) Localizzazione Il progetto di recupero del complesso dell ex

Dettagli

Comune di SAN TAMMARO Provincia (CE) Scheda riepilogativa dei Lavori Pubblici per Categoria

Comune di SAN TAMMARO Provincia (CE) Scheda riepilogativa dei Lavori Pubblici per Categoria per Categoria Altre infrastrutture per ambiente e territorio 9 - Completamento illuminazione pubblica 143.000,00 0,00 0,00 19 - Realizzazione isola ecologica 25.000,00 0,00 0,00 23 - Riqualificazione centro

Dettagli