COME LAVORA DRUPAL CHI E' DRUPAL?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COME LAVORA DRUPAL CHI E' DRUPAL?"

Transcript

1 COME LAVORA DRUPAL In questo capitolo vi daremo una panoramica di Drupal. I dettagli su come lavora ciascuna parte del sistema saranno analizzati successivamente. Qui vedremo la tecnologia su cui gira Drupal, il layout dei file che lo compongono ed i vari termini concettuali che Drupal utilizza, come ad esempio nodi, ganci, blocchi e temi (nodes, hooks, blocks, and themes). CHI E' DRUPAL? Drupal è utilizzato per costruire siti web. Si tratta di un CMS (Content Management System) open source altamente modulare basato sulla collaborazione di programmatori. E 'estensibile, conforme agli standard, e si sforza per mantenere il codice pulito. Drupal viene fornito con funzionalità di base e funzionalità complementari che sono acquisite mediante l'installazione di moduli. Drupal è stato progettato per essere personalizzato, ma la personalizzazione viene effettuata mediante l'aggiornamento del codice o con l'aggiunta di moduli, non modificando il codice di base. E 'in grado anche di separare la gestione dei contenuti dalla presentazione dei contenuti. Drupal può essere utilizzato per costruire un portale Internet, un sito web personale, dipartimentale o aziendale, un sito e-commerce, una directory di risorse, un giornale on line, una galleria di immagini, e una intranet, per citarne solo alcuni. Può anche essere usato per creare a un corso di formazione a distanza. Un team di sicurezza dedicato si sforza di mantenere Drupal sicuro,per rispondere alle minacce, con il rilascio periodico di aggiornamenti per la sicurezza. Esiste una fiorente comunità online di utenti, gli amministratori del sito, progettisti, e sviluppatori web che lavorano duro per migliorare continuamente il software( visitate i siti ). Il sistema operativo è a un livello così basso nello stack che Drupal non si cura molto di esso. Drupal viene eseguito correttamente su qualsiasi sistema operativo che supporta PHP. Il server web più utilizzato con Drupal è Apache, anche se altri web server (compreso Microsoft IIS) possono essere utilizzati. A causa della lunga storia di Drupal con Apache, esso utilizza il file. htaccess nella sua radice che fissa l'installazione di Drupal (se si sta utilizzando un server web di Apache assicuratevi di convertire le regole del file.htaccess perchè il vostro sistema comprenda la sintassi). La pulizia degli URL, che siano cioè privi di punti interrogativi, e-commerciali, o altri caratteri strani è ottenuta utilizzando il componente Apache mod_rewrite. Ciò è particolarmente importante perché durante la migrazione da un altro sistema di gestione dei contenuti o da file statici, non è necessario cambiare l'url del contenuto. (http://www.w3.org/provider/style/uri). Drupal si interfaccia con il livello successivo della pila (il database) tramite un leggero livello di astrazione. Questo livello gestisce servizi di query SQL e rende possibilel'utilizzo di banche dati di diversi fornitori ', senza il riassestamento del codice. I più ampiamente testati data base sono MySQL e PostgreSQL. Drupal è scritto in PHP. PHP ha ottenuto una cattiva reputazione, perché è facile da imparare e molto del codice PHP è stato scritto da principianti. Tuttavia, PHP può essere utilizzato anche per scrivere solido codice.

2 Il codice Drupal aderisce ai più rigorosi standard di codifica. Un quadro leggero costituisce il nucleo Drupal. Questo è ciò che si ottiene quando si scarica Drupal da drupal.org. Il nucleo è responsabile di fornire le funzionalità di base che saranno utilizzate per sostenere altre parti del sistema. Il nucleo contiene codice che consente al sistema di Drupal di fare il bootstrap (allacciamento) quando riceve una richiesta, una libreria di funzioni comuni frequentemente utilizzate con Drupal, e che fornisce i moduli di base,le funzionalità come la gestione degli utenti, tassonomia, e modelli, come illustrato nella figura sotto: HOOKS (GANCI) I ganci possono essere immaginati come degli eventi interni di Drupal. Essi sono anche chiamati (richiamate) callbacks. Sebbene essi siano costruiti con funzioni chiamate con nomi convenzionali, essi non sono veramente richiamati ma consentono ai moduli di agganciare ciò che sta accadendo nel resto di Drupal. Supponiamo che un utente stia accedendo all'area riservata tramite login,drupal 'accende' il gancio user, questo significa che sarà richiamata ciascuna funzione chiamata con il nome del modulo più user. Per esempio comment_user() nel modulo comment, local_user() nel modulo local, node_user() nel modulo node e ciascuna funzione chiamata in questo modo. Se abbiamo scritto un modulo chiamato spammy. module e include una funzione chiamata spammy_user() che invia una all'utente, sarà richiamata anche questa e ogni volta che un utente si logga riceverà una . Il modo più comune di entrare nelle funzionalità del cuore di Drupal è attraverso l'implementazione di ganci nei moduli. I TEMI Quando si crea una pagina web da inviare a un browser, ci sono davvero due preoccupazioni principali: l' assemblaggio dei dati appropriati e il markup dei dati per il web. In Drupal, lo strato tema è responsabile della creazione del codice HTML che il browser riceverà. In Drupal è possibile utilizzare diversi popolari approcci al templating come Smarty, Template Attribute Language for PHP (PHPTAL), e PHPTemplate. La cosa importante da ricordare è che Drupal favorisce la separazione fra contenuto e markup. Drupal consente diversi modi per personalizzare e sovrascrivere il look del tuo sito web. Il modo più semplice è quello di utilizzare un foglio di stile a cascata (CSS) per sostituire le classi di Drupal Tuttavia, se si vuole andare al di là di questo e personalizzare l'output HTML reale è comunque facile da fare. Il file di modello di Drupal è costituito da standard HTML e PHP. Inoltre,ogni parte dinamica di una pagina di Drupal (come ad esempio un box, un elenco o percorso) può essere ignorato semplicemente dichiarando una funzione con un nome appropriato. Poi Drupal utilizzerà per prima la tua funzione.

3 I NODI I tipi di contenuto in Drupal sono derivati da un unico tipo di base chiamato nodo. Sia che si tratti mdi una voce del blog, una ricetta, o addirittura una delle attività del progetto, la struttura di base di dati è la stessa. La genialità di questo approccio è la sua estensibilità. Gli sviluppatori di moduli possono aggiungere funzionalità come ad esempio voti, commenti, file allegati, le informazioni di localizzazione geografica, e così via per i nodi in generale senza preoccuparsi se il tipo di nodo è blog, ricetta, e così via. L'amministratore del sito può quindi combinare le funzionalità in base al tipo di contenuto, ad esempio, la scelta di attivare i commenti sui blog, ma non le ricette, consentire l'upload di file solo per le attività di progetto. I nodi contengono anche un insieme di base di proprietà di comportamento che tutti gli altri tipi di contenuto ereditano. Ogni nodo può essere promosso alla prima pagina, pubblicato o non pubblicato, o addirittura cercato. A causa di questa struttura uniforme, l'interfaccia di amministrazione offre uno schermo di modifica per lavorare con i nodi. I BLOCCHI Un blocco rappresenta informazioni che possono essere attivate o disattivate in una determinata posizione nel sito. Ad esempio un blocco può visualizzare il numero di utenti collegati al sito. Si potrebbe avere un blocco contente la maggior parte degli utenti attivi o la lista dei prossimi eventi. I blocchi sono generalmente collocati nella sidebar (barra laterale) di un template, nella intestazione o nel footer. I blocchi possono essere impostati per visualizzare determinati nodi, solo sulla prima pagina o secondo altri criteri. Spesso i blocchi vengono utilizzati per far visualizzare le informazioni destinate all'utente corrente. Per esempio un blocco di navigazione può contenere solo le informazioni di accesso al pannello di amministrazione al quale l'utente corrente ha accesso. Il posizionamento e la visibilità dei blocchi sono gestiti attraverso il pannello di amministrazione. FILE LAYOUT Quando si installa Drupal, di default vengono caricate sul server le seguenti tabelle e files: La cartella file non viene riempita da Drupal per default, ma è necessaria se si pensa di utilizzare un logo personalizzato, gli avatar dell'utente o il caricamento di altri mezzi di comunicazione associati al nuovo sito. Questa sottodirectory richiede lettura e scrittura dal server Web sul quale lavora Drupal. La cartella includes contiene librerie di funzioni comuni utilizzate da Drupal La cartella misc contiene funzioni javascript, immagini e icone utilizzate da Drupal La cartella modules contiene i moduli di base ed è meglio non toccare nulla in questa cartella ma caricare eventuali nuovi moduli nella directory sites. La cartella profiles contiene diversi profili di installazione di Drupal, se ci sono altri profili oltre quelli di default Drupal vi mostrerà anche quelli nella scelta del profilo al momento dell'installazione di Drupal. L'importanza del profilo è quello di fornire al cuore di Drupal i moduli necessari affinchè possa lavorare secondo quel profilo scelto, ad esempio un profilo e-commerce imposta direttamente Drupal come piattaforma e-commerce. La cartella script contiene gli script per il controllo della sintassi, per la pulizia e la manipolazione del codice. La cartella sites contiene le modifiche per Drupal sotto forma di impostazioni, moduli e temi. Quando si aggiungono moduli a Drupal, essi vanno messi nella directory sites/all/modules.. Nella directory site ci sarà una sottodirectory default che contiene il file di configurazione del sito, settings.php. La cartella default dovrà essere rinominata con il nome del sito, quindi il percorso dovrebbe diventare sites/www.exemple.it/settings.php

4 La cartella theme contiene i template per Drupal, sia quelli di default che quelli aggiunti. INSTALLAZIONE DI DRUPAL 1. scaricare il pacchetto ed estrarre files e cartelle in una cartellina drupal 2. caricare il contenuto della cartella Drupal nel proprio Web Server 3. cambiare i dati del file contenuto in site/default/settings.php immettendo quelli corretti per la connessione al DB ecc..(attenzione al settaggio dei caratteri, Collection, nel Data Base). 4. lanciare nel browser Se tutto va bene viene visualizzato il link alla pagina di Amministrazione 5. Nella pagina di amministrazione, al primo accesso, viene chiesto di creare il superuser. IL RUOLO DEL WEB SERVER Drupal gira dietro un Web Server, in genere Apache. Se il Web Server rispetta il file.htaccess di Drupal, alcune impostazioni PHP sono abilitate, come ad esempio i Clean URLs. Drupal supporta Clean URLs che consiste in URLs visualizzati come Il controllo mod-rewrite nel file.htaccess di Drupal trasforma il percorso in index.php?q=foo/bar. Così, internamente, Drupal ha sempre a che fare con lo stesso percorso (contenuto nella variabile q dell'url) sia che i Clean URLs siano abilitati o no.

5 In questo caso il percorso interno è foo/bar. Il percorso interno è anche detto DRUPAL PATH. In altri Web Server quali ad esempio IIS, i Clean URLs possono essere modificati tramite l'interfaccia ISAPIrewrite. IL PROCESSO DI BOOTSTRAP (ALLACCIAMENTO) Drupal si attiva ad ogni richiesta passando attraverso una serie di fasi di BOOTSTRAP (allacciamento). Queste fasi sono definite nel file bootstrap.inc e procedono come descritto di seguito. CONFIGURATION Questa fase popola l'array di configurazione interna di Drupal e stabilisce l'url base($base_url) del sito. Il setting.php è richiamato mediante la funzione include_once(). EARLY PAGE CACHE In situazioni che richiedono un alto livello di scalabilità, può essere necessario un sistema di caching prima che venga effettuata una connessione al Data Base. La precedente fase di cache permette di includere (con include() in file php contenente una funzione chiamata page_cache_fastpath() che restituisce il contentuo al browser. La precedente pagina di cache è attivata impostando la variabile page_cache_fastpath a true e il file da includere è definito settando la variabile cache_inc al percorso del file. DATABASE Durante questa fase viene stabilito il tipo di DB e stabilita la connessione iniziale. ACCESS Drupal permette di vietare degli ospiti al sito impostando un pre-hostname/base di indirizzi IP. Nella fase di accesso il controllo viene effettuato per constatare se la richiesta viene effettuata da un ospite vietato e in tal caso deve essere negata. SESSION Le sessioni vengono inizializzate o ristabilite. CACHE SUCCESSIVA DELLA PAGINA PATH Viene caricato il codice che gestisce i percorsi e gli aliasing. Questa fase permette di risolvere e nascondere i Clen URLs. FULL Questa fase realizza il processo di bootstrap caricando una libreria di funzioni comuni, tema principale e supporto per la mappa delle chiamate, files utilizzati, unicode, toolkits di immagini di php, forms, tabelle selezionabili automaticamente e paginazione del resultset. Drupal si occupa di gestire gli errori, di settare le variabili iniziali e caricare tutti i moduli attivi. Una volta che Drupal ha completato il tutto, i componenti della struttura sono disponibili. E' questo il momento di prendere la richiesta del browser e di passarla alla funzione di PHP che la utilizzerà. Il tracciato degli URLs e le funzioni che li gestiscono è realizzato usando una richiamata (hooks). Viene registrato il tracciato degli URLs ed effettuato il controllo degli accessi. I moduli registrano le loro callback per mezzo del gancio del menù (hook_menù). Quando Drupal ha determinato che esiste una callback con l'url del Browser, la richiesta viene mappata, e una volta aver stabilito che l'utente ha i permessi per accedere alla callback, il controllo viene passato a questa funzione.

LEZIONE 3. Il pannello di amministrazione di Drupal, configurazione del sito

LEZIONE 3. Il pannello di amministrazione di Drupal, configurazione del sito LEZIONE 3 Il pannello di amministrazione di Drupal, configurazione del sito Figura 12 pannello di controllo di Drupal il back-end Come già descritto nella lezione precedente il pannello di amministrazione

Dettagli

DRUPAL 7 DRUPAL 7 Drupal è un framework modulare che consente di realizzare una grande varietà di siti web basati sulla logica contenuto/nodo. Permette di: creare e organizzare i contenuti personalizzare

Dettagli

WordPress: il corso Fondamentale

WordPress: il corso Fondamentale WordPress: il corso Fondamentale Come creare un sito Professionale con wordpress in meno di 2 ore per la tua azienda o per la vita privata IlTuoCorso - Ermes srl Via E.De Amicis 57 20123 Milano Il corso

Dettagli

Web Programming Specifiche dei progetti

Web Programming Specifiche dei progetti Web Programming Specifiche dei progetti Paolo Milazzo Anno Accademico 2010/2011 Argomenti trattati nel corso Nel corso di Web Programming sono state descritti i seguenti linguaggi (e tecnologie): HTML

Dettagli

Corso Joomla per ATAB

Corso Joomla per ATAB Corso Joomla per ATAB Cos'è un Content Management System Joomla non è un prodotto ma è un progetto. Nato nel settembre 2005 CMS (Content management system) letteralmente significa "Sistema di gestione

Dettagli

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Guida a Joomla Indice generale Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Il BACK-END La gestione di un sito Joomla ha luogo attraverso il pannello di amministrazione

Dettagli

Una piattaforma per creare blog, che utilizza il linguaggio PHP e si

Una piattaforma per creare blog, che utilizza il linguaggio PHP e si 1^ Puntata WordPress è un ottimo CMS (Content Management System) Una piattaforma per creare blog, che utilizza il linguaggio PHP e si avvale di un database Mysql. Un CMS è quindi un sistema di gestione

Dettagli

Manuale di sviluppo Geecom Scritto da Andrea Pastore. versione 2.1 24/11/2014

Manuale di sviluppo Geecom Scritto da Andrea Pastore. versione 2.1 24/11/2014 Manuale di sviluppo Geecom Scritto da Andrea Pastore versione 2.1 24/11/2014 Capitolo 1: creare un template per Geecom La struttura di un template geecom Creare un template personalizzato Sommario Capitolo

Dettagli

Corso Creare Siti WEB

Corso Creare Siti WEB Corso Creare Siti WEB INTERNET e IL WEB Funzionamento Servizi di base HTML CMS JOOMLA Installazione Aspetto Grafico Template Contenuto Articoli Immagini Menu Estensioni Sito di esempio: Associazione LaMiassociazione

Dettagli

GPL4i DMS-WEB. Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati

GPL4i DMS-WEB. Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati GPL4i DMS-WEB Copyright 2010 2014 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati Copyright 2014 2015 JetLab S.r.l. Tutti i diritti riservati GPL4i è un marchio di JetLab S.r.l. Microsoft, Windows, Windows NT,

Dettagli

2.1 Installazione e configurazione LMS [4]

2.1 Installazione e configurazione LMS [4] 2.1 Installazione e configurazione LMS [4] Prerequisti per installazione su server: Versione PHP: 4.3.0 o superiori (compatibilità a php5 da versione 3.0.1) Versione MySql 3.23 o superiori Accesso FTP:

Dettagli

Installazione e guida introduttiva. Per WebReporter 2012

Installazione e guida introduttiva. Per WebReporter 2012 Per WebReporter 2012 Ultimo aggiornamento: 13 settembre, 2012 Indice Installazione dei componenti essenziali... 1 Panoramica... 1 Passo 1 : Abilitare gli Internet Information Services... 1 Passo 2: Eseguire

Dettagli

Content Management Systems

Content Management Systems Content Management Systems L o Guido Porruvecchio Tecnologia e Applicazioni della Rete Internet Definizione Un Content Management System (CMS) è letteralmente un sistema per la gestione dei contenuti Definisce

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO MASTER WEB DEVELOPER

PROGRAMMA DEL CORSO MASTER WEB DEVELOPER PROGRAMMA DEL CORSO MASTER WEB DEVELOPER Il corso Master Web Developer con Certificazione internazionale Adobe Dreamweaver prepara lo studente a entrare nel mondo dello sviluppo Web (blog, siti, portali).

Dettagli

Web File System Manuale utente Ver. 1.0

Web File System Manuale utente Ver. 1.0 Web File System Manuale utente Ver. 1.0 Via Malavolti 31 41100 Modena Tel. 059-2551137 www.keposnet.com Fax 059-2558867 info@keposnet.com Il KDoc è un Web File System cioè un file system accessibile via

Dettagli

LABORATORIO PER IL DESIGN DELLE INTERFACCE PEGORARO ALESSANDRO CASSERO.IT MANUALE DI AGGIORNAMENTO, MANUTENZIONE E USO DEL SITO

LABORATORIO PER IL DESIGN DELLE INTERFACCE PEGORARO ALESSANDRO CASSERO.IT MANUALE DI AGGIORNAMENTO, MANUTENZIONE E USO DEL SITO CASSERO.IT MANUALE DI AGGIORNAMENTO, MANUTENZIONE E USO DEL SITO 1 Installazione e requisiti per il corretto funzionamento del sito: L istallazione è possibile sui più diffusi sistemi operativi. Il pacchetto

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

Novell Vibe OnPrem 3.1

Novell Vibe OnPrem 3.1 Novell Vibe OnPrem 3.1 27 giugno 2011 Novell Riferimento rapido Quando si inizia a utilizzare il software Novell Vibe OnPrem, è innanzitutto necessario configurare lo spazio di lavoro personale e creare

Dettagli

CMS TEMPLATE. Web: soluzioni.

CMS TEMPLATE. Web: soluzioni. CMS TEMPLATE Web: soluzioni. CMS TEMPLATE Web: soluzioni. Wordpress WordPress è una piattaforma di personal publishing e content management system (CMS), scritta in PHP e che usa come database MySQL o

Dettagli

Infine abbiamo anche effettuato un operazione di traduzione in italiano delle due aree principali di Joomla.

Infine abbiamo anche effettuato un operazione di traduzione in italiano delle due aree principali di Joomla. Joomla dopo l installazione Lezione 2 Joomla dopo l installazione Premessa Abbiamo nella lezione precedente installato offline la piattaforma di Joomla. Ricapitolando abbiamo prima configurato EasyPhp

Dettagli

Capitolo 4 Pianificazione e Sviluppo di Web Part

Capitolo 4 Pianificazione e Sviluppo di Web Part Capitolo 4 Pianificazione e Sviluppo di Web Part Questo capitolo mostra come usare Microsoft Office XP Developer per personalizzare Microsoft SharePoint Portal Server 2001. Spiega come creare, aggiungere,

Dettagli

Novell Vibe 3.3. Novell. 5 giugno 2012. Riferimento rapido. Avvio di Novell Vibe

Novell Vibe 3.3. Novell. 5 giugno 2012. Riferimento rapido. Avvio di Novell Vibe Novell Vibe 3.3 5 giugno 2012 Novell Riferimento rapido Quando si inizia a utilizzare il software Novell Vibe, è innanzitutto necessario configurare lo spazio di lavoro personale e creare uno spazio di

Dettagli

OASIS è una fabbrica per il bene comune dei dati attraverso l uso delle applicazioni proposte.

OASIS è una fabbrica per il bene comune dei dati attraverso l uso delle applicazioni proposte. 1 Guida Utente 1.1 Panoramica di OASIS OASIS è una fabbrica per il bene comune dei dati attraverso l uso delle applicazioni proposte. Grazie a OASIS, sarai in grado di acquistare o selezionare, dallo store,

Dettagli

Il Web Server e il protocollo HTTP

Il Web Server e il protocollo HTTP Corso PHP Parte 2 Il Web Server e il protocollo HTTP E un programma sempre attivo che ascolta su una porta le richieste HTTP. All arrivo di una richiesta la esegue e restituisce il risultato al browser,

Dettagli

Installazione di Moodle. Preparato per: Gruppo A, Piattaforma di E - Learning Preparato da: Cinzia Compagnone, Vittorio Saettone

Installazione di Moodle. Preparato per: Gruppo A, Piattaforma di E - Learning Preparato da: Cinzia Compagnone, Vittorio Saettone Installazione di Moodle Preparato per: Gruppo A, Piattaforma di E - Learning Preparato da: Cinzia Compagnone, Vittorio Saettone 21 maggio 2006 Installazione di Moodle Come installare Moodle: Questa guida

Dettagli

xcatalog gestionale del catalogo locale guida all Installazione versione 1.0

xcatalog gestionale del catalogo locale guida all Installazione versione 1.0 xcatalog gestionale del catalogo locale versione 1.0 guida all Installazione note legali Requisiti Il modulo xcatalog 1.0 richiede l istallazione di moduli supplementari, l installazione di hardware RFId

Dettagli

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved WEB TECHNOLOGY Il web connette LE persone Indice «Il Web non si limita a collegare macchine, ma connette delle persone» Il Www, Client e Web Server pagina 3-4 - 5 CMS e template pagina 6-7-8 Tim Berners-Lee

Dettagli

Guida Joomla. di: Alessandro Rossi, Flavio Copes

Guida Joomla. di: Alessandro Rossi, Flavio Copes Guida Joomla di: Alessandro Rossi, Flavio Copes Grafica e template 1. 15. La grafica e i template Personalizzare l'aspetto del sito aggiungendo nuovi template e customizzandoli 2. 16. Personalizzare il

Dettagli

Una piattaforma LMS open-source: Claroline a cura di G.Cagni (Irre Piemonte) http://www.claroline.net

Una piattaforma LMS open-source: Claroline a cura di G.Cagni (Irre Piemonte) http://www.claroline.net Una piattaforma LMS open-source: a cura di G.Cagni (Irre Piemonte) http://www.claroline.net I modelli di formazione in modalità e-learning richiedono necessariamente l utilizzo di una tecnologia per la

Dettagli

Joomla: Come installarlo e come usarlo. A cura di

Joomla: Come installarlo e come usarlo. A cura di Joomla: Come installarlo e come usarlo. A cura di In questa dispensa andremo a vedere come si installa joomla sul noto software xampp e come viene usato per creare siti web dinamici. Tecnol earn Firmato

Dettagli

filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44

filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44 filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44 Sommario Introduzione... 4 Caratteristiche del filrbox... 5 La barra principale del filrbox... 7 Elenco degli utenti... 8 Il profilo... 9 Le novità...

Dettagli

CONTENUTI 1. INTRODUZIONE...3 2. CONCETTI BASICI SU EQUINOX CMS XPRESS...5 3. ACCESSO A EQUINOX CMS XPRESS...9 4. PAGINA D INIZIO...

CONTENUTI 1. INTRODUZIONE...3 2. CONCETTI BASICI SU EQUINOX CMS XPRESS...5 3. ACCESSO A EQUINOX CMS XPRESS...9 4. PAGINA D INIZIO... CONTENUTI 1. INTRODUZIONE...3 DEFINIZIONE...3 ELEMENTI DEL SERVIZIO...3 TECNOLOGIA E OPERAZIONE...3 WORKFLOW E GRAFICO DI PROCESSI...4 2. CONCETTI BASICI SU EQUINOX CMS XPRESS...5 STRUTTURA...5 OGGETTI...5

Dettagli

Sommario. Introduzione... 11. 1. L ambiente di lavoro... 13. 3. Configurazioni generali e la struttura di Joomla... 35 La struttura di Joomla...

Sommario. Introduzione... 11. 1. L ambiente di lavoro... 13. 3. Configurazioni generali e la struttura di Joomla... 35 La struttura di Joomla... Sommario Introduzione... 11 1. L ambiente di lavoro... 13 XAMPP...15 Installare XAMPP e attivarlo...18 Creare un database MySQL con phpmyadmin...21 Configurare XAMPP in modo che il sito possa inviare e-mail...22

Dettagli

GPS MANAGER Manuale Utente

GPS MANAGER Manuale Utente GPS MANAGER Manuale Utente Introduzione GPS Manager è il software AIM che mette la tecnologia GPS al servizio del pilota. Esso permette infatti di entrare in pista e cominciare a registrare i tempi sul

Dettagli

Manuale Utente Albo Pretorio GA

Manuale Utente Albo Pretorio GA Manuale Utente Albo Pretorio GA IDENTIFICATIVO DOCUMENTO MU_ALBOPRETORIO-GA_1.4 Versione 1.4 Data edizione 04.04.2013 1 TABELLA DELLE VERSIONI Versione Data Paragrafo Descrizione delle modifiche apportate

Dettagli

PRESENTAZIONE. Mauro Rainis. mauro.rainis@uniud.it

PRESENTAZIONE. Mauro Rainis. mauro.rainis@uniud.it APPLICAZIONI WEB 1 PRESENTAZIONE Mauro Rainis mauro.rainis@uniud.it 2 Mail anonime http://ingprj.diegm.uniud.it/mail_anonime password: webapp 3 Obiettivi del corso Progettare e realizzare applicazioni

Dettagli

CONTENT MANAGEMENT SYSTEM

CONTENT MANAGEMENT SYSTEM CONTENT MANAGEMENT SYSTEM P-2 PARLARE IN MULTICANALE Creare un portale complesso e ricco di informazioni continuamente aggiornate, disponibile su più canali (web, mobile, iphone, ipad) richiede competenze

Dettagli

Database e reti. Piero Gallo Pasquale Sirsi

Database e reti. Piero Gallo Pasquale Sirsi Database e reti Piero Gallo Pasquale Sirsi Approcci per l interfacciamento Il nostro obiettivo è, ora, quello di individuare i possibili approcci per integrare una base di dati gestita da un in un ambiente

Dettagli

Resusci Anne Skills Station

Resusci Anne Skills Station MicroSim Frequently Asked Questions 1 Resusci Anne Skills Station Resusci_anne_skills-station_installation-guide_sp7012_I.indd 1 24/01/08 12:47:50 2 Resusci_anne_skills-station_installation-guide_sp7012_I.indd

Dettagli

Sito web parrocchiale: STRUMENTI E PROGRAMMI

Sito web parrocchiale: STRUMENTI E PROGRAMMI Sito web parrocchiale: STRUMENTI E PROGRAMMI tratteremo di... DIOCESI DI BRESCIA Linguaggi HTML,CSS Siti STATICI Siti DINAMICI e codice PHP CMS JOOMLA! Linguaggio HTML HTML: è il linguaggio con cui potete

Dettagli

Manuale utente Volta Control

Manuale utente Volta Control Manuale utente Volta Control www.satellitevolta.com 1 www.satellitevolta.com 2 Volta Control è un tool che permette la progettazione, l implementazione e la gestione di database Cassandra tramite interfaccia

Dettagli

Guida Joomla. di: Alessandro Rossi, Flavio Copes

Guida Joomla. di: Alessandro Rossi, Flavio Copes Guida Joomla di: Alessandro Rossi, Flavio Copes I contenuti 1. 6. Organizzare i contenuti in Joomla Come è possibile inserire ed organizzare i contenuti in Joomla: sezioni, categorie e articoli 2. 7. Ottimizzare

Dettagli

Apache 2, PHP5, MySQL 5

Apache 2, PHP5, MySQL 5 Installazione di Apache 2, PHP5, MySQL 5 Corso Interazione Uomo Macchina AA 2005/2006 Installazione e Versioni Considerazione le versioni più recenti dei vari software così da poterne sperimentare le caratteristiche

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

Internet Architettura del www

Internet Architettura del www Internet Architettura del www Internet è una rete di computer. Il World Wide Web è l insieme di servizi che si basa sull architettura di internet. In una rete, ogni nodo (detto host) è connesso a tutti

Dettagli

SOSEBI PAPERMAP2 MODULO WEB MANUALE DELL UTENTE

SOSEBI PAPERMAP2 MODULO WEB MANUALE DELL UTENTE SOSEBI PAPERMAP2 MODULO WEB MANUALE DELL UTENTE S O. S E. B I. P R O D O T T I E S E R V I Z I P E R I B E N I C U L T U R A L I So.Se.Bi. s.r.l. - via dell Artigianato, 9-09122 Cagliari Tel. 070 / 2110311

Dettagli

MediaWiki. Giuseppe Frisoni

MediaWiki. Giuseppe Frisoni MediaWiki Giuseppe Frisoni MediaWiki: costruire insieme 1/2 L'enorme successo di Wikipedia, la nota enciclopedia online, è sotto gli occhi di tutti; cosa meno nota, invece, è la piattaforma con cui è progettata.

Dettagli

AVCP-Xml Manuale per l'aggiornamento alla versione 0.7.0. Provincia di Cremona

AVCP-Xml Manuale per l'aggiornamento alla versione 0.7.0. Provincia di Cremona AVCP-Xml Manuale per l'aggiornamento alla versione 0.7.0 Provincia di Cremona Requisiti Il primo e fondamentale requisito per poter aggiornare il programma, è di aver installato l'ultima versione del programma

Dettagli

Come portare la vostra intranet su IBM i con Drupal e Zend Server

Come portare la vostra intranet su IBM i con Drupal e Zend Server Come portare la vostra intranet su IBM i con Drupal e Zend Server by Enrico Zimuel Senior Consultant & Architect Zend Technologies Email: enrico.z@zend.com Copyright 2007, Zend Technologies Inc. Sommario

Dettagli

Il Content Management System Plone

Il Content Management System Plone 1 Il Content Management System Plone Università degli Studi di Ferrara Stefano Marchetti stefano[at]redturtle.net Irene Capatti irene.capatti[at]redturtle.net 14 gennaio 2009 2 Di cosa parliamo Introduzione

Dettagli

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER 19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER Introduciamo uno pseudocodice lato server che chiameremo Pserv che utilizzeremo come al solito per introdurre le problematiche da affrontare, indipendentemente dagli specifici

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Manuale Utente Amministrazione Trasparente GA

Manuale Utente Amministrazione Trasparente GA Manuale Utente GA IDENTIFICATIVO DOCUMENTO MU_AMMINISTRAZIONETRASPARENTE-GA_1.0 Versione 1.0 Data edizione 03.05.2013 1 Albo Pretorio On Line TABELLA DELLE VERSIONI Versione Data Paragrafo Descrizione

Dettagli

TEMI - Struttura. I file del tema

TEMI - Struttura. I file del tema TEMI - Struttura - Ci sono due possibilità per modificare un tema: - Tramite l editor di amministrazione (AspettoàEditor), che consente di selezionare modificare i file (NOTA: copiare il file prima di

Dettagli

Creazione e gestione di indagini con Limesurvey. Sito online: www.limesurvey.org/en/

Creazione e gestione di indagini con Limesurvey. Sito online: www.limesurvey.org/en/ Creazione e gestione di indagini con Limesurvey Sito online: www.limesurvey.org/en/ Cos è Limesurvey? Il Software Limesurvey è un'applicazione open source che consente ai ricercatori (o a chiunque voglia

Dettagli

Xampp. Valeriano Maysonnave - A.A. 2014/2015 -

Xampp. Valeriano Maysonnave - A.A. 2014/2015 - Xampp Valeriano Maysonnave - A.A. 2014/2015-1 Introduzione...1 2 Installazione su Windows...1 3 Configurazione Apache...2 3.1 Accesso al file di configurazione httpd.conf...2 3.2 Il file httpd.conf...3

Dettagli

ImporterOne Manuale Export Plugin Prestashop

ImporterOne Manuale Export Plugin Prestashop ImporterOne Manuale Export Plugin Prestashop Indice generale 1 INTRODUZIONE...2 2 INSTALLAZIONE DEL PLUGIN...2 3 CONFIGURAZIONE...5 4 OPERAZIONI PRELIMINARI...11 1-10 1 INTRODUZIONE Questo plugin di esportazione

Dettagli

Simulazione seconda prova Esame di Stato Sito Web - Gestione di un centro agroalimentare all ingrosso (Parte seconda)

Simulazione seconda prova Esame di Stato Sito Web - Gestione di un centro agroalimentare all ingrosso (Parte seconda) Simulazione seconda prova Esame di Stato Sito Web - Gestione di un centro agroalimentare all ingrosso (Parte seconda) Il candidato realizzi inoltre il sito Internet del centro che deve permettere, tra

Dettagli

Moodle per docenti. Indice:

Moodle per docenti. Indice: Abc Moodle per docenti Indice: 1. 2. 3. 4. ACCEDERE ALL INTERNO DELLA PIATTAFORMA MOODLE. pag 1 INSERIRE UN FILE (es. Piano di lavoro e Programmi finali)... pag 4 ORGANIZZARE UN CORSO DISCIPLINARE (inserire

Dettagli

Internet ed i servizi di posta elettronica

Internet ed i servizi di posta elettronica Corso di introduzione all informatica Sommario Internet ed i servizi di posta elettronica Gaetano D Aquila La posta elettronica ed Outlook Express Sito internet del corso Prenotazione esami 2 Un po di

Dettagli

Creare un sito con WordPress L installazione e i primi passi da compiere. Eugenio Molinario Digitalizzatore Camera di Commercio di Avellino

Creare un sito con WordPress L installazione e i primi passi da compiere. Eugenio Molinario Digitalizzatore Camera di Commercio di Avellino Creare un sito con WordPress L installazione e i primi passi da compiere Eugenio Molinario Digitalizzatore Camera di Commercio di Avellino WordPress: scaricare l ultima versione Come creare un sito in

Dettagli

Manuale Utente LITEVIEWER

Manuale Utente LITEVIEWER Manuale Utente LITEVIEWER Versione 1.0 Ottobre 2009 1 INFORMAZIONI DI UTILIZZO DELL APPLICAZIONE LITE-VIEWER INTRODUZIONE In questa sezione si vogliono fornire all'utente le informazioni e gli strumenti

Dettagli

Maxpho Commerce 11. Gestione CSV. Data: 20 Settembre 2011 Versione : 1.1 Autore: Maxpho Srl

Maxpho Commerce 11. Gestione CSV. Data: 20 Settembre 2011 Versione : 1.1 Autore: Maxpho Srl Maxpho Commerce 11 Gestione CSV Data: 20 Settembre 2011 Versione : 1.1 Autore: Maxpho Srl Indice generale 1 - Introduzione... 3 1.1 - Il file CSV...3 1.2 - Modulo CSV su Maxpho... 3 1.3 - Modulo CSV Pro

Dettagli

Progetto di Ingegneria del Software 2. SWIMv2

Progetto di Ingegneria del Software 2. SWIMv2 Progetto di Ingegneria del Software 2 2012/2013 SWIMv2 Guida di installazione Docente: Prof. Luca Mottola Davide Brambilla Antonio Caputo Paolo Caputo 1 Introduzione La piattaforma è stata sviluppata come

Dettagli

Caratteristiche generali

Caratteristiche generali Descrizione Caratteristiche generali CMSDOC permette la gestione di siti web dinamici, ricchi di contenuti e accessibili, gestendo il processo di editazione e pubblicazione delle informazioni, anche da

Dettagli

ImporterONE Export Plugin Magento

ImporterONE Export Plugin Magento ImporterONE Export Plugin Magento Indice generale 1 INTRODUZIONE...2 2 INSTALLAZIONE DEL PLUGIN...2 3 CONFIGURAZIONE...4 4 OPERAZIONI PRELIMINARI...11 1-10 1 INTRODUZIONE Questo plugin di esportazione

Dettagli

manuale utente rev. 2.0 powered by

manuale utente rev. 2.0 powered by manuale utente rev. 2.0 powered by www.cantierecreativo.net MANUALE UTENTE REV.2 Indice generale 1 Introduzione... 2 2 Accesso all'area amministrativa...3 3 Sezione Pagine... 4 3.1 Pagine recenti...4 3.2

Dettagli

Il sito della scuola con

Il sito della scuola con Incontro in aula virtuale del 24 gennaio 2013 Il sito della scuola con La sicurezza di un sito Joomla Il Pacchetto Joomla pasw quickstart versione 2.0. a cura di Gianluigi Pelizzari IIS Fantoni Clusone

Dettagli

Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment

Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment 1.0 Ambiente di sviluppo 1.1 Web server e database MySQL Comprendere la definizione dei processi che si occupano di fornire i servizi web

Dettagli

Sistemi Web per il turismo - lezione 4 -

Sistemi Web per il turismo - lezione 4 - Sistemi Web per il turismo - lezione 4 - I siti Web per il turismo I siti Web per il turismo sono insiemi di pagine Web a cui si accede tramite un particolare indirizzo URL (Uniform Resource Locator, localizzatore

Dettagli

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE... 3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Port Community System del Porto di Ravenna CONFIGURAZIONE

Port Community System del Porto di Ravenna CONFIGURAZIONE Port Community System del Porto di Ravenna CONFIGURAZIONE SOMMARIO Indicazioni generali... 3 Dipendenze software... 4 Lato server... 4 Lato client... 4 Organizzazione del sistema... 5 Struttura delle directory...

Dettagli

SOMMarIO INIZIARE. iii. Adobe dreamweaver CS5 ClASSroom in A book

SOMMarIO INIZIARE. iii. Adobe dreamweaver CS5 ClASSroom in A book SOMMarIO INIZIARE XI Informazioni su questo libro................................xi Prerequisiti.................................................xi Installare il programma....................................

Dettagli

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School Area Web Autore: Davide Revisione: 1.2 Data: 23/5/2013 Titolo: Innopedia File: Documentazione_tecnica Sito: http://inno-school.netsons.org/ Indice: 1. Presentazione

Dettagli

14 maggio 2010 Versione 1.0

14 maggio 2010 Versione 1.0 SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN SISTEMA PER LA RILEVAZIONE DELLA QUALITÀ PERCEPITA DAGLI UTENTI, NEI CONFRONTI DI SERVIZI RICHIESTI ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, ATTRAVERSO L'UTILIZZO DI EMOTICON. 14 maggio

Dettagli

Progetto ittorario Anno scol. 2013-2014

Progetto ittorario Anno scol. 2013-2014 PROGETTO ittorario Scopo: Creazione di una pagina web che mostri l orario di un docente, della classe della materia o dell aula a discrezione dell utente. Sviluppatori: Progetto sviluppato dalla classe

Dettagli

COG.I.T.O. Manuale tecnico

COG.I.T.O. Manuale tecnico COG.I.T.O. COGNITIVE REHABILITATION Manuale tecnico Installazione e amministrazione 2 COG.I.T.O. : MANUALE TECNICO Indice generale Parte I : installazione...4 1.Requisiti...4 2.Installazione...4 2.1.Decomprimere

Dettagli

Corso Drupal «Costruire un sito di eventi»

Corso Drupal «Costruire un sito di eventi» Corso Drupal «Costruire un sito di eventi» Pino Vasarelli, Andrea Vivaldi Iit Istituto di Informatica e Telematica del CNR Breaking Events Il sito Breaking Events deve avere le seguenti caratteristiche:

Dettagli

Indice. 1 Introduzione a Joomla! 1 1.1 L autore 4 1.2 I lettori 4 1.3 Di cosa parla il libro 6 1.4 Altre domande 7

Indice. 1 Introduzione a Joomla! 1 1.1 L autore 4 1.2 I lettori 4 1.3 Di cosa parla il libro 6 1.4 Altre domande 7 Indice Introduzione XV 1 Introduzione a Joomla! 1 1.1 L autore 4 1.2 I lettori 4 1.3 Di cosa parla il libro 6 1.4 Altre domande 7 2 Vetrina 9 2.1 La Torre Eiffel 9 2.2 Gli Howoldies 10 2.3 Oltre 3000 siti

Dettagli

MANUALE TECNICO D'USO ACTIVE DIRECTORY

MANUALE TECNICO D'USO ACTIVE DIRECTORY MANUALE TECNICO D'USO ACTIVE DIRECTORY partiamo dalle basi, dall'installazione del server, fino ad avere un active directory funzionante. TITOLO: Installazione Windows Server 2008 SCOPO: Creare una macchina

Dettagli

Novell Teaming 2.0. Novell. 29 luglio 2009. Riferimento rapido. Avvio di Novell Teaming

Novell Teaming 2.0. Novell. 29 luglio 2009. Riferimento rapido. Avvio di Novell Teaming Novell Teaming 2.0 29 luglio 2009 Novell Riferimento rapido Quando si inizia a utilizzare Novell Teaming, è innanzitutto necessario configurare lo spazio di lavoro personale e creare uno spazio di lavoro

Dettagli

E completamente personalizzabile potrete variare colori, i Vs. dati i riferimenti per i contatti, i prodotti in tempo reale.

E completamente personalizzabile potrete variare colori, i Vs. dati i riferimenti per i contatti, i prodotti in tempo reale. e.commerce dinamico sul Web multilingua, consente di gestire un e.commerce anche ad utenti poco esperti grazie alla semplicità d'uso del pannello amministratore che permette la gestione dei clienti, abilitarli

Dettagli

Sistemi Web! per il turismo! - lezione 7 -

Sistemi Web! per il turismo! - lezione 7 - Sistemi Web! per il turismo! - lezione 7 - I siti Web per il turismo! I siti Web per il turismo sono insiemi di pagine Web a cui si accede tramite un particolare indirizzo URL (Uniform Resource Locator,

Dettagli

Acronis License Server. Manuale utente

Acronis License Server. Manuale utente Acronis License Server Manuale utente INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 Panoramica... 3 1.2 Politica della licenza... 3 2. SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI... 4 3. INSTALLAZIONE DI ACRONIS LICENSE SERVER...

Dettagli

GUIDA ALLA PRIMA INSTALLAZIONE DI LIDRASHOP v 1.6.X

GUIDA ALLA PRIMA INSTALLAZIONE DI LIDRASHOP v 1.6.X GUIDA ALLA PRIMA INSTALLAZIONE DI LIDRASHOP v 1.6.X In questa guida saranno analizzati i semplici passaggi per la messa in opera del motore di e-commerce LIDRASHOP. Prima però ecco alcuni accorgimenti

Dettagli

INSTALLAZIONE DI JOOMLA! Guida alla installazione di Joomla!

INSTALLAZIONE DI JOOMLA! Guida alla installazione di Joomla! Guida di Virtuemart INSTALLAZIONE DI JOOMLA! Guida alla installazione di Joomla! INDICE INDICE... 1 INTRODUZIONE... 2 DONWLOAD... 2 INSTALLAZIONE... 2 REQUISITI MINIMI... 3 PASSAGGIO 1... 4 PASSAGGIO 2...

Dettagli

NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE. Giugno 2009

NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE. Giugno 2009 NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE Giugno 2009 INDICE Configurazioni 3 Configurazioni Windows Firewall.. 3 Configurazioni Permessi DCOM. 4 Installazione Sql Server 2005 9 Prerequisiti Software 7 Installazione

Dettagli

Nuovo server E-Shop: Guida alla installazione di Microsoft SQL Server

Nuovo server E-Shop: Guida alla installazione di Microsoft SQL Server Nuovo server E-Shop: Guida alla installazione di Microsoft SQL Server La prima cosa da fare è installare SQL sul pc: se si vuole utilizzare SQL Server 2012 SP1 versione Express (gratuita), il link attuale

Dettagli

Il sito della scuola con Joomla

Il sito della scuola con Joomla sabato 26 ottobre 2013 LINUX DAY 2013 E OPEN SPACE SCUOLA Il sito della scuola con Joomla a cura di Gianluigi Pelizzari gianpelizzari@yahoo.it Il sito della scuola con Joomla Joomla è un progetto nato

Dettagli

INFORMATICA. Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE.

INFORMATICA. Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE. INFORMATICA Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE. APPLICAZIONI WEB L architettura di riferimento è quella ampiamente diffusa ed

Dettagli

Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook

Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook Maggio 2012 Sommario Capitolo 1: Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook... 5 Presentazione di Conference Manager per Microsoft Outlook...

Dettagli

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web 1 Prerequisiti Architettura client/server Elementi del linguaggio HTML web server SQL server Concetti generali sulle basi di dati 2 1 Introduzione Lo

Dettagli

Alfa Layer S.r.l. Via Caboto, 53 10129 Torino ALFA PORTAL

Alfa Layer S.r.l. Via Caboto, 53 10129 Torino ALFA PORTAL ALFA PORTAL La struttura e le potenzialità della piattaforma Alfa Portal permette di creare, gestire e personalizzare un Portale di informazione in modo completamente automatizzato e user friendly. Tramite

Dettagli

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida Console di Amministrazione Centralizzata Contenuti 1. Panoramica... 2 Licensing... 2 Panoramica... 2 2. Configurazione... 3 3. Utilizzo... 4 Gestione dei computer... 4 Visualizzazione dei computer... 4

Dettagli

Esercitazione 8. Basi di dati e web

Esercitazione 8. Basi di dati e web Esercitazione 8 Basi di dati e web Rev. 1 Basi di dati - prof. Silvio Salza - a.a. 2014-2015 E8-1 Basi di dati e web Una modalità tipica di accesso alle basi di dati è tramite interfacce web Esiste una

Dettagli

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d'uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE...3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Applicativo: Oggetto: Data di rilascio: 01/06/2011

Applicativo: Oggetto: Data di rilascio: 01/06/2011 Applicativo: Oggetto: Manuale Utente WEBPORTAL Data di rilascio: 01/06/2011 NOVITA Clienti e Documenti Nella sezione Visualizza Clienti è stato affinato il filtro di ricerca con un ulteriore flag per filtrare

Dettagli

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST.

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST. INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) ISTRUZIONI DI BASE... 2 3) CONFIGURAZIONE... 7 4) STORICO... 9 5) EDITOR HTML... 10 6) GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI... 11 7) GESTIONE MAILING LIST... 12 8) E-MAIL MARKETING...

Dettagli

Sistema di autopubblicazione di siti Web

Sistema di autopubblicazione di siti Web Sistema di autopubblicazione di siti Web Manuale d'uso Versione: SW 2.0 Manuale 2.0 Gennaio 2007 CEDCAMERA tutti i diritti sono riservati CEDCAMERA - Manuale d'uso 1 1 Introduzione Benvenuti nel sistema

Dettagli