Soldi Sette. Razzi e mercati. Finale di stagione. L'euro resiste. Informazione finanziaria indipendente di. 20 Novembre 2012 N o 1004

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Soldi Sette. Razzi e mercati. Finale di stagione. L'euro resiste. www.soldi.it. Informazione finanziaria indipendente di. 20 Novembre 2012 N o 1004"

Transcript

1 Il consiglio di non sottoscrivere l'aumento di capitale di D'Amico è confermato. Per i diritti qualche occasione dispeculazionec'è,masolomordiefuggi. p. 13 Per un deposito vincolato di 6 mesi, PrivatBank offre il 4,2% annuo lordo, ma l'extra rendimento offerto non compensa il rischio legato a questi prodotti. p. 14 Il conto del Banco Popolare Youbanking, che paga il bollo fino al 15, può essere interessante per chi utilizza internet e investe in titoli di Stato. p. 16 Novembre 12 N o 4 Soldi Sette Informazione finanziaria indipendente di Soldi Sette settimanale Anno XXII 4,96 abbonamento anno 3, Altroconsumo Nuove Edizioni s.r.l. via Valassina, Milano Poste Italiane s.p.a. Spedizione in a.p. D.L. 353/03 (conv. in L. 27/02/04 n 46) art. 1, comma 1, DCB Milano Razzi e mercati Il Medio Oriente torna a bruciare e tra Gaza e Israele è crisi amara. Gerusalemme ha richiamato i riservisti e ci sono già stati dei morti. Il conflitto promette di esserebrevecomelofu4annifaconl'operazione "piombo fuso" durante il quale Israele invase la striscia di Gaza. Come reagiranno i mercati? Dipende dai contorni del conflitto. Se resta limitato è solo uno dei tanti mal di pancia a cui le Borse sono ahinoi abituate. Se si allarga perché si innesta in altre crisi dell'area (guerra civile siriana, nucleare iraniano) sarà problematico. Che cosa devi fare coi tuoi soldi? Se hai seguito la nostra strategia di investimento hai già un portafoglio sufficientemente diversificato per affrontare questa situazione, alla bisogna ti suggeriremo i cambiamenti necessari. Se non hai un portafoglio diversificato cogli l'occasione per comporlo ora. Se la guerra si dovesse allargare e vorrai fuggire in investimenti ultrasicuri dovrai acquistare un bond a prova di bombe come Banca Mondiale 3,875% /5/19 in euro (prezzo 118,39, Isin XS ). Se vorrai tentare di speculare, visto che stiamo parlando della regione più ricca di oro nero al mondo scegli un Etf a leva sul petrolio (Etfs leveraged Wti crude oil, 2,265 euro) e una società attiva nei servizi petroliferi (Saipem, 31,92 euro, normalmente è da vendere) che potrebbe replicare il comportamento di un titolo simile (Schlumberger) al momento della guerra del Kippur di anni fa (vedi grafico). Su trovi un dossier su come sono andati i mercati nei passati conflitti mediorientali. COL KIPPUR SCHLUMBERGER FECE IL BOTTO SEP OCT NOV DEC JAN FEB MAR APR MAY JUN JUL AUG Nel Schlumberger (in grassetto base ) che si occupava di servizi all'industria petrolifera batté la Borsa Usa (linea sottile) dopo la guerra del Kippur (ottobre 1973). BORSE E MERCATI Finale di stagione Tutte le società italiane della nostra selezione hanno ultimato la presentazione dei risultati trimestrali. Ecco qui le novità più significative della settimana. Enel ha chiuso il terzo trimestre con risultati migliori delle nostre previsioni. Ciò nonostante, vista la crisi in Europa, non modifichiamo le stime sugli utili attesi per il prossimo anno. Il titolo resta conveniente e daacquistare. Inferiori alle attese, invece, i risultati di Zignago Vetro, ma solo per colpa del rialzo dei costi energetici. I ricavi, invece, sono andati bene: ai prezzi attuali le prospettive della società restano sottovalutate. Titolo da acquistare. Autogrill ha dovuto rivedere al ribasso gli obiettivi per il 12, ma la decisione non ci ha sorpreso. Visto che eravamo già stati prudenti nel fare le nostre stime, non le modifichiamo: il consiglio resta mantenere. Mondadori continua a pagare la crisi economica, archiviando i primi nove mesi del 12 con risultati in forte contrazione. Abbiamo tagliato le nostre stime sui risultati e sul dividendo del 13. Alla luce di questa revisione riteniamo che il titolo sia ormai correttamente valutato. Il consiglio passa da acquistare a mantenere. pp. 4-7 TASSI E VALUTE L'euro resiste L'eurozona non trova ancora la strada per la crescita, ma l'euro si mantiene sulle posizioni di sette giorni fa. Nonostante le notizie negative sulla crescita nel Vecchio continente, l'euro riesce, nel complesso, a mantenere le sue posizioni. Il dollaro Usa, ad esempio, resta stabile a 1,27 per un euro: è vero che l'avvio delle trattative sui conti pubblici e il sostegno della Banca centrale dovrebbero contribuire a rafforzare il biglietto verde, ma a fare da zavorra ci sono gli effetti, peggiori del previsto, dell'uragano Sandy sui dati economici di ottobre. Stabile anche il dollaro canadese, a 1,27 per un euro, così come la sterlina britannica che resta a 0, per un euro. Nel confronto con altri concorrenti l'euro riesce addirittura a riguadagnare terreno: si svalutano infatti la corona svedese (da 8,56 a 8,64 per un euro), il dollaro australiano (da 1,22 a 1,23 per un euro) e lo yen giapponese (da 101 a 103 per un euro). Controcorrente, invece, lo zloty polacco, l'unica valuta a rafforzarsi nel confronto con la nostra: passa da 4,16 a 4,15 per un euro. pp. 2-3

2 Soldi Sette Economia e mercati BORSE E MERCATI Borse sferzate dall'incertezza Riusciranno gli Stati Uniti a evitare di sprofondare in recessione come l'europa? Questo il dubbio che ha tenuto sotto scacco le Borse per tutta la settimana. Nella sua prima conferenza stampa da presidente, Obama ha ribadito la sua ricetta economica per gli Stati Uniti. Chisiaspettavaunapiccola apertura nei confronti dei temi cari al partito avversario, che controlla una delle due camere del parlamento Usa, èrimastodeluso. Equestohaspaventato le Borse per quasi tutta la settimana: senza un accordo tra i due partiti il Paese rischia di finire in recessione. Del resto gli Usa già non se la stanno cavando tanto bene.lerichiestesettimanali di sussidi alla disoccupazione sono andate peggio del previsto e anche le vendite al dettaglio hanno deluso. E se anche un colosso dei discount come Wal-Mart (-4,9%) pubblica risultati trimestrali al di sotto delle previsioni c'è poco da stare allegri. Anche perché non è che da altre partilecosevadanomeglio. L'Europa è ufficialmente in recessione, il Giappone sta per entrarci e la prospettiva di una guerra in Medio Oriente rischia di peggiorare la situazione. In questo clima non sorprende cheleborseabbianoarchiviato la settimana in rosso. New York ha chiuso con un calo dell'1,4%, contenendo il calo solo grazie al piccolo recupero registrato nelle ultime ore di negoziazione sulla notizia di un avvio di dialogo tra le parti politiche negli Usa. Le Borse europee hanno,inmedia,persoil 3%. Milano ha fatto leggermente meglio della media, cedendo il 2,1%, grazie alla tenuta dei titoli bancari durante la prima parte della settimana (-1,6% il settore in Europa). Tra i settori, rosso pesante per le utility europee (-3,3%) penalizzate dal tracollo di E.On (-15,3%) che ha dovuto rivedere al ribasso gli obiettivi per il 13. Sul nostro sito internet trovi già approfondimenti su Agfa- Gevaert, Ahold, Axa, Bouygues,BCP,DeutschePost, E.On, Exelon, Gas Natural, ING, Lafarge, Novartis, Reckitt Benckiser, Repsol, Schintzer Steel, Vivendi e sul nostro indice Ac mipo retail index (-11,3%). Se non usi internet chiamaci allo 02/ dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12. Cosa fare questa settimana? I venti di guerra ti preoccupano? Se preferisci non correre rischi vai a pagina 12 e lì trovi il miglior prodotto per investire euro per tre mesi: Conto fico di Banca Etruria, in promozione, dà il 4% lordo (3,2% netto) per sei mesi. Lo segue in classifica Deposito Dolomiti flex di Dolomiti Direkt che ha lanciato una promozione per il numero di Soldi Sette e che offrirà ai nuovi clienti di Dolomiti flex un tasso speciale del 4,1% lordo annuo (3,28% netto) per due mesi. Se sei già cliente avrai il 4,1% sui nuovi versamenti, ma per il periodo che va dal 1 dicembre 12 al 31 gennaio 13. Se puoi mantenere ituoisoldiimpegnati per qualche anno dedica non più del % del tuo patrimonio ai titoli di Stato italiani (pagina 12), con scadenze tra il 21 e il 23 come il BTp 4,75% 01/08/23. Per rischiare meno compra titoli di Stato francesi a 7-10 anni come l'oat 3,75% 25/04/21. Puoi scegliere anche bond in euro con scadenze a 5-7 anni come Ubs 4% 31/07/17, in corone svedesi a 5-7 anni come Kommuninvest Sverige 4% 12/08/17, in dollari Usa come Bei 4% 16/02/21 e inyen giapponesi (Republic of IN EUROPA Niente crescita L'eurozona torna in recessione, e anche l'export traballa. L'istruzione scalda i prezzi britannici. Con due trimestri di decrescita economica, l'eurozona torna in recessione. Il 3 trimestre registra un -0,1%: magra consolazione, il dato è leggermente migliore del 2 trimestre e delle attese (-0,2%). Anche da noi il "rosso" (-0,2%) è più contenuto rispetto al 2 trimestre (-0,7%) e alle attese (-0,5%). Tracolla la produzione industriale dell'eurozona: -2,5% mensile, più pesante del -1,9% previsto a causa del -12,6% dell'irlanda e del -12% del Portogallo. Ai problemi della domanda "interna" si affianca una domanda estera indebolita: a settembre il saldo import-export è positivo per 9,8 miliardi (5,2 miliardi ad agosto), ma le esportazioni sono salite solo dell'1% annuo a fronte del +10% di agosto. Per l'italia, il saldo è positivo per 0,41 miliardi (-0,54 le attese) ma l'export cala del 4,2% annuo, il dato peggiore dal 09. Non stupisce che l'opinione degli esperti economici tedeschi, riassunta dall'indice Zew, peggiori: da -11,5 a -15,7, le attese erano per un progresso a -9,8. In linea con le attese, l'inflazione cala a ottobre dal 2,6% al 2,5% nell'eurozona e dal 3,2% al 2,6% in Italia. In Gran Bretagna, l'inflazione risale invece dal 2,2% al 2,7% (ben più del 2,3% previsto) a causa dell'aumento delle rette universitarie (+19,1% le spese per l'istruzione). I prezzi alla produzione britannici salgono però "solo" dello 0,1% mensile, contro il +0,2% delle attese. Le vendite al dettaglio calano dello 0,8% mensile (ci si aspettava solo un -0,1%), ma la disoccupazione oltremanica scende a sorpresa dal 7,9% al 7,8% (era attesa stabile). Nei prossimi giorni ci saranno novità su indice Ifo e vendite. Un commento su 2 Soldi Sette Novembre 12 Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni

3 Soldi Sette Economia e mercati TASSI E VALUTE Prova di forza Nonostante una serie di notizie negative, i BTp reggono bene sia sul mercato sia nelle nuove aste. Le incertezze sulla Grecia, dove gli scioperi hanno scatenato nuove rivolte, eleincognite sugli aiuti alla Spagna (Madrid non ha ancora preso una decisione formale) hanno avuto un duplice effetto. Da un lato, hanno scatenato una nuova corsa ai "sicuri" bund tedeschi, collocati a prezzi che non si vedevano da luglio; dall'altro, hanno allontanato ulteriormente gli investitori dai bonos spagnoli, tanto che il differenziale di rendimento sui bund risale dal 4,4% al 4,6% a fronte di rendimenti pressoché stabili per le obbligazioni in euro nel complesso. Con queste notizie c'era da temere il peggio anche per i BTp, tanto più che il nostro debito pubblico registra nuovi record: a settembre è salito da 1976 a 1995 miliardi, zavorrato dai maggiori esborsi (anche per la partecipazione al fondo salva-stati) e dai minori introiti (la crisi riduce i guadagni di famiglie e imprese, e di conseguenza le tasse). Einvece, nonostante questo quadro a tinte fosche, ibtp se la cavano meglio del previsto. I titoli già sul mercato hanno visto il differenziale di rendimento sul bund calare dal 3,7% a poco più del 3,5%, mentre le aste si sono chiuse senza problemi, permettendo di raggiungere il 95% della raccolta del 12. Ilrendimento del nuovo BoT annuale, è vero, è un po' più alto rispetto a un mese fa, ma in compenso il BTp triennale è stato piazzato a rendimenti che non erano così bassi da due anni. Confortante, inoltre, il fatto che il Tesoro abbia "osato" collocare un titolo con scadenza oltre 15 anni (29), cosa che non accadeva dal 11. Lungimiranza del mercato, chedistinguetra la situazione economica italiana e quella spagnola e greca, o eccessivo ottimismo? A nostro parere, nonostante il minor ammontare di emissioni previsto per il 13 (scenderà da 4 a 410 milioni), ibtp resteranno sotto pressione. Moderate l'investimento in questi titoli, limitandoli al massimo al % del portafoglio. Negli Usa, intanto, l'avvio delle trattative sul bilancio pubblico rassicurano un po' i mercati; grazie anche alla Banca centrale, che ha ribadito di voler continuare la sua politica monetaria "accomodante" per sostenere la crescita, i tassi reagiscono con un lieve calo sulle scadenze più lunghe. Poland 1,49% 30/05/17), oppure in zloty polacchi a 7-10 anni come Bei zero coupon 15/06/17.Se nontemi la possibilità di correre qualche rischio in più pur di ottenere rendimenti interessanti puoi acquistare azioni. Quali? Enel (pagina 5) i cui conti del terzo trimestre si sono dimostrati migliori delle nostre attese, oppure Vodafone Group (pagina 7) i cui risultati semestrali sono stati segnati da importanti svalutazioni di attività in Spagna e Italia. Anche Zignago Vetro (pagina 7)meritaunacquisto:purse l'aumento del costo dell'energia sta impattando sugli utili prodotti dalla società, il suo mercato cresce nonostante le difficoltà. Se non temi di correre rischi ancora maggiori puoi scegliere Telecom Italia (pagina 6) il cui indicatore di rischio è pari a 4, ma che potrebbe vedere un nuovo importante socio entrare nelle sue file. In Detto tra noi trovi tutti i termini entro i quali puoi tentare una speculazione sui diritti d'opzione derivanti dall'aumento di capitale di D'Amico. Infine ti ricordiamo che Mondadori (pagina 6) passa da acquistare a mantenere dopo aver archiviato i primi 9 mesi in forte contrazione. NEL MONDO Effetto uragano L'uragano Sandy porta l'economia Usa a registrare un brusco stop. In altri Paesi, flop delle vendite. Gli effetti dell'uragano Sandy si fanno pesantemente sentire sui dati economici Usa del mese di ottobre. La produzione industriale, ad esempio, è calata dello 0,4% mensile (si sperava in un +0,2%) ridimensionando il progresso annuo a un magro +1,7% (era +2,8% a settembre). Anche il tasso di utilizzo della capacità produttiva ne risente, passando dal 78,2% al 77,8% (i pronostici lo vedevano in lieve crescita al 78,3%). Non fanno eccezione le vendite al dettaglio, che registrano un -0,3% mensile (-0,2% le attese) zavorrate dal -1,5% del settore auto. Effetto-uragano, infine, anche sul mercato del lavoro: le richieste di sussidio balzano da a (attese ) vanificando i bei progressi registrati negli ultimi mesi. Nonostante questo colpo di freno dell'economia a stelle e strisce, l'inflazione sale dal 2% al 2,2% (un po' più del previsto 2,1%). I timori legati al carovita sono tuttavia mitigati dai prezzi alla produzione, che con un -0,2% mensile (il mercato si aspettava un +0,2%) dovrebbero calmierare i prezzi al consumo nei prossimi mesi. Dalla Nuova Zelanda arrivano invece notizie deludenti sul commercio al dettaglio: nel trimestre chiuso a settembre le vendite calano dello 0,8%, trascinate al ribasso da tre importanti settori (-1,6% i supermercati, -1,8% il comparto auto e -1,9% i carburanti). Anche in Brasile il commercio rallenta: il +8,5% annuo, apparentemente brillante, registrato dalle vendite a settembre non è all'altezza del +8,9% del mese precedente e del +8,7% delle previsioni. Nei prossimi giorni, dagli Usa arriveranno novità su vendite di case e sussidi. Un'analisi su Lo trovate all'indirizzo > Mercati Soldi Sette Novembre 12 3

4 In breve Soldi Sette Azioni A2A (0,37 EURO, -6,8%) Il management ha stabilito l'emissione di obbligazioni fino a 1 miliardo di euro, che saranno collocate a investitori istituzionali. L'operazione rientra nella strategia di allungamento della "vita" media del debito della società, di cui le nostre stime tengono già conto. Mantenere. ANSALDO (6,27 EURO, -0,9%) Attraverso Ansaldo STS Australia si è aggiudicata un contratto dalla Western Australia's Public Transport Authority per la fornitura del sistema di segnalamento della linea ferroviaria metropolitana di Perth. Nonostante questi sviluppi, il titolo rimane, a nostro avviso, caro. Vendere. DE' LONGHI (9,23 EURO, -12,9%) Soparfi ha ceduto circa l'8% della società al prezzo di 9,50 euro per azione. Un valore decisamente più basso dell'ultima chiusura di Borsa prima dell'annuncio (10,50 euro): in seguito alla notizia, anche il prezzo di mercato del titolo ha subìto un netto calo. La "fuga" degli azionisti di riferimento rafforza la nostra opinione negativa sul titolo: il consiglio è vendere. ENI (17,15 EURO, -1,7%) South Stream, il consorzio internazionale a cui Eni partecipa con il %, ha raggiunto un accordo per il finanziamento del tratto sottomarino del gasdotto che attraverserà il Mar Nero. Nel frattempo, i vertici di Eni hanno incontrato il management della russa Gazprom per valutare le prospettive di collaborazione. Tenendo conto di questi elementi, il titolo è a nostro avviso correttamente valutato. Mantenere. FINMECCANICA (3,58 EURO, -7,6%) L'agenzia di rating Fitch ha confermato il suo giudizio sul gruppo, pari a BBB-. Anche noi confermiamo la nostra valutazione e il consiglio: mantenere. PRYSMIAN (14 EURO, -2,6%) Ha concluso l'acquisizione di Global Marine Energy, società inglese attiva nell'installazione di cavi e sistemi di energia sottomarini. L'operazione era già nota e le nostre stime ne tengono già conto. Il consiglio resta vendere. RECORDATI (6,23 EURO, -1,6%) Ha acquisito i diritti relativi a 5 linee di prodotto commercializzate in Russia. Nonostante il valore di questo contratto, il consiglio rimane vendere. Titolo Variazioni nei consigli Prima Consiglio Ora Mondadori acquistare mantenere AUTOGRILL I conti trimestrali non ci stupiscono Alimentari e bevande Borsa di Milano 7,22 EUR Il mercato è rimasto deluso dai conti del gruppo, ma noi no, visto che eravamo già stati prudenti nelle stime. Confermiamo, quindi, sostanzialmente queste ultime. Il titolo resta correttamente valutato. Mantenere Autogrill ha chiuso il terzo trimestre dell'anno con ricavi in progresso del 5% rispetto allo stesso trimestre del 11. Noi ci aspettavamo un progresso del 6%. Questa piccola delusione è stata, però, compensata da una maggiore redditività: il rapporto tra utili industriali e fatturato si è attestato al 13,4% contro il 13% delle nostre attese. Alla fine il risultato industriale del trimestre è stato di 0,66 euro per azione contro gli 0,64 euro da noi stimati. L'utile finale, al netto degli oneri finanziari e delle tasse, si è attestato a 0,37 euro per azione contro gli 0,36 euro delle nostre previsioni. Nel complesso, quindi, poche sorprese per quanto ci riguarda. Noi, però, eravamo già più prudenti della società che, invece, si è trovata a limare al ribasso gli obiettivi per il 12. Il mercato, quindi, ha punito il titolo. Confermiamo sostanzialmente le stime: ci aspettiamo un utile per azione di 0,47 euro nel 12. Complice la tenuta del traffico aeroportuale negli Usa e la conquista di concessioni in alcuni scali dei Paesi emergenti, ci aspettiamo che anche il 13 possa chiudersi con lo stesso risultato (0,47 euro). Ancora nessuna novità sul progetto di scissione delle attività duty free dal resto della società Dopo la corsa del 09 e del 10, il titolo Autogrill (grassetto; base ) continua a conservare un buon vantaggio rispetto a Piazza Affari (linea sottile). I conti trimestrali non ci hanno sorpreso: il titolo resta correttamente valutato. Mantenere. CAMPARI Utili dei primi 9 mesi stabili Alimentari e bevande Borsa di Milano 5,53 EUR Nonostante l'aumento dei ricavi, la crescita dei costi ha inciso sui risultati di Campari, che ha comunque chiuso i primi 9 mesi 12 con utili stabili rispetto all'anno scorso. Stimiamo un utile per azione 12 di 0,41 euro. Vendere Nei primi 9 mesi 12 il gruppo Campari ha incrementato le vendite del 4,8% (+2,2% se non si tiene conto dell'effetto cambio). Nonostante la difficile congiuntura economica e il calo delle vendite in Italia dell'1,3%, il marcato incremento delle vendite nel continente americano, +10,1%, e nei duty free ein Asia, +22,1%, ha contribuito a compensare gli effetti negativi della crisi economica europea. Dal punto di vista settoriale, il segmento spirit, che rappresenta quasi il 79% del giro d'affari, ha concluso i primi 9 mesi 12 con un incremento del 5,7% rispetto allo stesso periodo del 11, il migliore tra tutti i segmenti dell'attività di Campari. L'aumento dei costi di struttura si è però ripercosso negativamente sugli utili del gruppo, che sono rimasti sostanzialmente stabili nei primi 9 mesi di quest'anno rispetto allo stesso periodo del 11. I restanti tre mesi del 12 non dovrebbero riservare particolari sorprese, ma confermare la tendenza attuale, migliore rispetto alle nostre previsioni. Campari ha acquisito l'intera partecipazione nella produttrice di rum giamaicana Lascelles de Mercado, aumentando ulteriormente il proprio portafoglio di marchi di superalcolici Dopo mesi di crescita quasi ininterrotta in cui ha fatto mangiare la polvere a Piazza Affari (linea sottile), il titolo Campari (grassetto; base ) ha recentemente ripiegato. Ciò nonostante, a nostro parere ai prezzi attuali il titolo resta molto caro. Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni

5 Soldi Sette Azioni DE' LONGHI Risultati inferiori alle attese Beni di consumo Borsa di Milano 9,23 EUR Positivi, ma non all'altezza delle attese, i risultati di De' Longhi, che chiude i primi 9 mesi del 12 con ricavi e utili in crescita. Abbiamo ritoccato al ribasso le nostre stime per il 12 da 0,61 a 0,58 euro. Vendere De' Longhi ha chiuso i primi 9 mesi 12 con risultati positivi, ma inferiori alle nostre attese. Nei primi 9 mesi del 12 i ricavi sono cresciuti dell'8,3% rispetto allo stesso periodo del 11, mentregliutilisonocresciutidioltreil 12% sullo stesso periodo. Il merito è in gran parte legato all'incremento della vendita di macchine per il caffè e di prodotti per la preparazione dei cibi a marchio Kenwood. In particolare, il settore delle macchine per il caffè rappresenta il %deiricavidide'longhi. Meno buono il risultato ottenuto dalla vendita degli apparecchi per condizionamento e riscaldamento portatili. Secondo la ripartizione geografica, i ricavi di Spagna e Portogallo, e degli altri Paesi del Sud Europa, hanno risentito particolarmente della crisi, con un calo superiore a quello di altre aree. Bene, invece, ma meno delle attese, i risultati ottenuti nei Paesi emergenti, che hanno messo a segno un +17% nei primi 9 mesi rispetto al +3,9% ottenuto sui mercati tradizionali. Anche se discreti, considerando il periodo difficile, i risultati di De' Longhi sono inferiori alle nostre attese. Abbiamo rivisto al ribasso le stime anche per il 13, portandole da 0,62 a 0,59 euro per azione. Titolo caro Il titolo De' Longhi (grassetto; base ), che ha risentito della crisi meno dei concorrenti, è cresciuto bene in Borsa, comportandosi meglio di Piazza Affari (linea sottile). A nostro parere, agli attuali prezzi di mercato il titolo rimane caro. ENEL Trimestre migliore delle attese Energia e servizi alla collettività Borsa di Milano 2,74 EUR I conti del terzo trimestre si sono dimostrati migliori delle nostre attese. Complice la crisi, preferiamo, però, rimanere prudenti con le stime per il 13. Ciò nonostante, ai prezzi attuali, il titolo resta conveniente. Acquistare Grazie al buon andamento dei mercati emergenti, i risultati del terzo trimestre di Enel sono migliori delle attese in tutte le divisioni, dalla generazione alla vendita e distribuzione di energia. Nel complesso i ricavi hanno mostrato un progresso di oltre il 10% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Gli utili industriali, al netto della quota parte degli oneri pluriennali, si sono attestati a 0,30 euro per azione: in calo rispetto agli 0,31 euro del terzo trimestre 11, ma in modo meno pronunciato del previsto (noi ci attendevamo un risultato di 0,24 euro per azione). Sembrano, quindi, a portata di mano gli obiettivi reddituali per il 12 fissati dal management. Più difficile da centrare sembra, invece, l'obiettivo di un debito netto a fine anno paria43miliardidieuro(46,5allafine dei primi nove mesi del 12). In ogni caso, Enel nei mesi scorsi ha saputo approfittare del calo dei rendimenti per rifinanziare una bella fetta di debito. Non temiamo, quindi, tensioni a livello finanziario. Restiamo, però, prudenti con le nostre stime sui risultati, complice la crisi in Europa. Ci aspettiamo un utile per azione di 0,30 euro per il 13 rispetto agli 0,32 euro (introiti straordinari esclusi) del Enel (grassetto; base ) continua a mantenere un lieve vantaggio nei confronti di Piazza Affari (linea sottile). Tenendo conto dei dividendi, il bilancio dell'enel è, però, nettamente migliore di quello registrato dal listino italiano. Acquistare. INTERPUMP Vendite primi 9 mesi: +15% Industrie e servizi vari Borsa di Milano 5,16 EUR Nonostante la crisi economica in Italia, la società è riuscita a mettere a segno risultati positivi in termini di venditegrazieallafortediversificazione internazionale e all'apporto delle recenti acquisizioni. Mantenere Nei primi 9 mesi dell'anno Interpump havistolesuevenditecresceredel15% (+11,5% considerando il solo terzo trimestre del 12). Simile la crescita dell'utile industriale (+17,6% al netto della quota dei costi pluriennali relativa al periodo), anche se, limitandoci al solo terzo trimestre, il dato è più risicato (+3,9%). A influenzare questi risultati concorre pure la modificata struttura del gruppo, giacché nei primi nove mesi del 12 sono state incluse per la prima volta nei conti Galtech, Takarada Industria e Comercio (Brasile) e M.T.C., acquisite a inizio anno, ed è inoltre presente per tutto il periodo American Mobile Power (Usa), acquisita ad aprile 11. Senza considerare le acquisizioni, le vendite si sarebbero limitate a una crescita dell'8,8% sull'intero periodo. La società continua, quindi, a comportarsi molto bene, pur in un contesto economico critico: merito anche dell'ampia diversificazione geografica del suo fatturato (13,6% Italia, 26,8% Europa, 35,6% Nord America, 10,9% Pacifico, 13,1% resto del mondo). Portiamo le nostre attese sull'utile a 0,57 euro per azione per il 12 e a 0,6 euro per azione per il 13. Ai prezzi attuali l'azione è correttamente valutata Interpump (grassetto; base ) ha battuto Piazza Affari (linea sottile) grazie ad anni di buoni risultati nonostante la crisi economica. Secondo noi, ai prezzi attuali il titolo è correttamente valutato. Chi lo possiede, al più può mantenerlo. Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni Soldi Sette Novembre 12 5

6 Soldi Sette Azioni MEDIASET Per la prima volta in perdita Media e tempo libero Borsa di Milano 1,17 EUR La società chiude il terzo trimestre e i primi nove mesi in perdita. È la prima volta nella sua storia. Il dividendo non sembra, però, in discussione. Il titolo, ai prezzi attuali, rimane correttamente valutato. Mantenere PerlaprimavoltaMediasetconosceun rosso nell'ultima riga di bilancio. Nel 3 trimestre il gruppo ha, infatti, registrato una perdita di 0,077 euro per azione, che ha trascinato in rosso anche il risultato dei primi nove mesi (perdita di 0,039 euro per azione). Anche il risultato per tutto il 12 dovrebbe attestarsi, a detta della stessa società, su questi livelli. Ilpuntocrucialeèsemprelostesso:la pubblicità. La raccolta è, infatti, calata del 14,9% in Italia e del 13,4% in Spagna e i conti ne hanno risentito inesorabilmente. Il fatturato del gruppo si è contratto del 12,6%, e l'utile industriale è risultato in calo dell'87%. L'unico margine di manovra è ora rappresentato dai costi e dopo aver raggiunto, con due anni di anticipo rispetto ai piani, risparmi per 0,17 euro per azione, che a fine anno saranno di 0,22 euro, ora l'obiettivo è di ridurre i costi di altri 0,17 euro per azione entro il 14. In questa situazione, però, non sembra a rischio il dividendo. La società sembra, infatti, intenzionata a remunerare gli azionisti anche in caso di perdita di gruppo. Stimiamo ora una perditadi0,04europerazionepertutto il 12 e un utile di 0,03 euro per il 13. Secondo noi il titolo rimane correttamente valutato Il titolo Mediaset (grassetto; base ) dai primi mesi del 11 ha perso più terreno rispetto a Piazza Affari (linea sottile) e si trova ad avere accumulato un discreto ritardo dalla Borsa meneghina. Il titolo è, però, correttamente valutato. MONDADORI Primi nove mesi 12 in frenata Media e tempo libero Borsa di Milano 1,06 EUR Mondadori archivia i primi nove mesi dell'anno in forte contrazione. Abbiamo tagliato le stime sui conti e sul dividendo per il 12 e il 13. In questo contesto crediamo che ora il titolo sia correttamente valutato. Mantenere Mondadori archivia i primi nove mesi dell'anno con un calo del 7,5% del fatturato. In Italia i ricavi sono scesi del 15%, con una contrazione dei ricavi pubblicitari del,7% e dei ricavi diffusionali (quelli delle vendite di riviste e giornali) del 10,8%. In crescita, invece, i ricavi generati dai siti internet Mondadori (+%). La Francia è in miglioramento, con un fatturato in crescita del 9,6%. L'utile industriale di gruppo si è contratto del 49,2%, mentre l'utile netto fa segnare un -63,5%. La società ha ceduto la partecipazione del 50% in Random House, società editrice con sede in Spagna, al gruppo Bertelsmann. L'operazione, del valore di 54,5 milioni di euro, è soggetta al parere dell'antitrust spagnolo e dovrebbe concludersi entro la fine del 12. Tagliamo le stime sulla società, prevedendo un utile per azione di 0,085 euro nel 12 e di 0,08 euro nel 13 (in precedenza erano, rispettivamente, di 0,10 e 0,12 euro). Inoltre, azzeriamo la stima sul dividendo 12 e tagliamo a 0,03 euro per azione quella sul dividendo del 13 (ai prezzi attuali il rendimento atteso è sotto il 3%). Con questa revisione, il titolo è ora correttamente valutato. Il consiglio passa da acquistare a mantenere Dall'inizio del 12 il titolo Mondadori (grassetto; base ) ha perso più di Piazza Affari (linea sottile) e oggi si trova ad aver accumulato un cospicuo ritardo da quest'ultima. Dopo il taglio delle stime, il titolo è ora correttamente valutato. TELECOM ITALIA Arriva un nuovo importante socio? Telecomunicazioni Borsa di Milano 0,68 EUR L'ipotesi di un importante ingresso nell'azionariato riporta i riflettori sul titolo. Le cifre in gioco sono alte, ma i "grandi soci" appaiono scettici. Nel frattempo, i primi nove mesi sono positivi e in linea con le attese. Acquistare sia le ordinarie sia le rnc Il gruppo ha avuto un'offerta dal numero uno di Weather Investments (ex azionista di Wind) per l'ingresso nel capitale. Si parla di cifre importanti: le voci vanno da 5 miliardi ai (più realistici) 2,5-3 miliardi di euro messi sul piatto dal potenziale azionista. La proposta trova, però, freddi gli attuali azionisti, specie Telefonica (che ha il 45% di Telco, la holding che controlla il 22,4% di Telecom) che vede minacciare il suo ruolo di socio "industriale" (gli altri azionisti di Telco, cioè Intesa, Generali e Mediobanca, hanno un ruolo finanziario). Con un aumento di capitale da 3 miliardi a 1,5 euro per azione (valore a cuitelecomèiscrittaneibilanciditelco) il nuovo socio avrebbe oltre il 10% di Telecom. Ipotesi che entusiasma la Borsa, dato che il prezzo del titolo è la metà. Vistoloscetticismodeisoci,tuttavia, non speculate. Telecom resta comunque interessante per un investimento di lungo periodo, anche alla luce dei dati trimestrali. Nei primi 9 mesi 12 i ricavi sono stabili (Brasile e Argentina compensano i cali in Italia) e l'utile è di 0,1europerazione,controunaperdita di 0,06 euro per azione nel 11. Confermiamo le stime sull'utile per azione 12 (0,13 euro) e 13 (0,14 euro) Negli ultimi anni le azioni Telecom Italia (grassetto; base ) non hanno tenuto il passo dell'indice europeo del settore telecom (linea sottile). Ai prezzi attuali, il titolo è conveniente e l'ipotesi di nuovi soci potrebbe ridargli slancio. 6 Soldi Sette Novembre 12 Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni

7 Soldi Sette Azioni TENARIS Ricavi in crescita nei primi nove mesi Energia e servizi alla collettività Borsa di Milano 14,37 EUR Tenaris archivia positivamente anche il terzo trimestre del 12, grazie al buon andamento delle vendite in America. Il 19 novembre ha staccato un acconto sul dividendo 13. Secondo noi, il titolo resta caro. Vendere Nonostante il periodo di crisi, i conti di Tenaris reggono: nel terzo trimestre i ricavi della società registrano un incremento del 7% nel confronto con lo stesso periodo dell'anno passato. Puntando i riflettori sull'andamento delle vendite per area geografica, la vendita di tubi è cresciuta del 24% (sempre rispetto al terzo trimestre 11) nel Nord e nel Sud America, mentre si è ridotta del 7% in Europa, del 34% in Medio Oriente e del 23% nel Sud-est asiatico. A dispetto del momento di crisi economica, la domanda di energia nel 12 è rimasta sostenuta e il prezzo del petrolio è a livelli tali da supportare gli investimenti nelle attività di esplorazione e produzione di idrocarburi anche nel 13. La società si aspetta, però, nell'ultimo trimestre del 12, una contrazione dell'attività in Nord America e vendite deboli in Europa. Il 19 novembre la società ha staccato un anticipo del dividendo 13 pari a 0,13 dollari per azione (circa 0,10 euro ai cambi attuali). Tenendo conto di tutti questi fattori e dell'evoluzione del cambio tra euro e dollaro, alziamo un po' le nostre stime sui risultati del gruppo: ci aspettiamo un utile netto per azione di 1,18 euro per il 12 e di 1,33 euro per il Tenaris (grassetto; base ) negli ultimi cinque anni è riuscita a fare meglio di Piazza Affari (linea sottile), ma resta un titolo molto ballerino. Negli ultimi mesi ha perso molto terreno: ciò nonostante, rimane un titolo caro e da vendere. VODAFONE GROUP Risultati semestrali in chiaroscuro Telecomunicazioni Borsa di Londra 157, pence I risultati semestrali sono stati segnati da importanti svalutazioni di attività in Spagna e Italia. Il dinamismo di Verizon Wireless ha, però, consentito al gruppo di alzare le sue previsioni annuali. L'azione resta conveniente. Acquistare Nel primo semestre (l'anno fiscale termina il 31 marzo) Vodafone Group (VOD.L) ha registrato una perdita di 4 pence per azione, a causa di oneri non ricorrenti di circa 12 pence per azione legati a svalutazioni di attività in Spagna e Italia. Il fatturato è calato di circa il 10% (effetti di cambio esclusi) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente: in Europa (36% del risultato industriale) il calo si è accentuato nel secondo trimestre, una tendenza riscontrata da tutti gli operatori europei. Nel complesso Vodafone se l'è cavata piuttosto bene grazie ai Paesi emergenti (13% degli utili industriali), ma soprattutto grazieagliusa,dovenelprimosemestrela sua partecipazione del 45% in Verizon Wireless ha aumentato del 27% il contributo agli utili. Questo andamento ha spinto il management a rialzare leggermente l'obiettivo sul risultato industriale complessivo del 12/13. Il gruppo alzerà del 7% l'acconto sul dividendo e proseguirà nel piano di acquisti di azioni proprie. Confermiamo le nostre stime sull'utile per azione (elementi straordinari esclusi) a 15 pence per il 12/13, ma le riduciamo leggermente (da 16 a 15,6 pence) per il 13/14. L'azione resta comunque conveniente La forte presenza negli Stati Uniti e nei Paesi emergenti ha consentito alla britannica Vodafone (grassetto; base ) di comportarsi in Borsa meglio degli altri operatori europei del settore telecom (linea sottile). Il titolo è conveniente. ZIGNAGO VETRO Ricavi primi 9 mesi: +3,1% Beni di consumo Borsa di Milano 4,38 EUR L'aumento del costo dell'energia sta impattando sugli utili prodotti dalla società, ma il suo mercato continua a crescere nonostante la crisi e il titolo mostra una buona capacità di far fronte ai su e giù di Borsa. Acquistare Nei primi 9 mesi del 12 le vendite di Zignago Vetro sono salite del 3,1%. I risultati del gruppo non hanno avuto, tuttavia, un'evoluzione altrettanto positiva, inquantolasocietàhasubìtol'aumento del costo dell'energia, nonché alcuni problemi in impianti di produzione. Stando così le cose l'utile industriale (includendo la quota dei costi pluriennali relativa al periodo) è calato del 6,3%. Questo problema è particolarmente marcato nel terzo trimestre, quando gli utili industriali sono scesi di ben il 19,2%. Per la parte finale dell'anno ZignagoVetrosiattendecomunqueche l'evoluzione del mercato in cui opera continui sulla falsariga dei mesi scorsi. A livello di redditività stima di non poter ancora scaricare sul prezzo dei suoi prodotti l'aumento dei costi, quindi il calo degli utili dovrebbe interessare i risultati della società anche nell'ultima parte del 12. Abbiamo tagliato le nostre attese sull'utile per azione da 0,4 euro a 0,33 euro per il 12 e da 0,43 euro a 0,41 euro per il 13. In questo contesto Zignago Vetro, che negli ultimi anni si è ben difeso in Borsa, ai prezzi attuali resta comunque un titolo conveniente. Per questa ragione, a nostro parere, vale la pena di acquistarlo Il costo delle materie prime continua a pesare sui risultati di Zignago Vetro (grassetto; base ). Il titolo ha, tuttavia, resistito abbastanza bene, confermando la sua capacità di far fronte agli alti e bassi di Piazza Affari (linea sottile). Acquistare. Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni Soldi Sette Novembre 12 7

8 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 16/11/12 (3) (4) Settore finanziario Aegon (6 ) 4.08 EUR Amsterdam 993 passi avanti nella ristrutturazione acquistare Ageas (6 ) EUR Bruxelles 993 mira a rafforzarsi sui mercati emergenti mantenere Allianz (6 ) 92. EUR Francoforte 985 rialza obiettivi finanziari per il 12 mantenere Axa (6 ) EUR Parigi 993 buon andamento dell'attività nel 3 trim. acquistare B. Pop. Milano 0.37 EUR Milano tr. in utile, ma i 9 mesi restano in rosso mantenere Banco Popolare 1.10 EUR Milano 983 deludente il terzo trimestre nel 12 mantenere Bank of America 9.12 USD New York 998 nuovi problemi giudiziari mantenere Barclays Bank 234. p. Londra 999 ancora dei dubbi sui suoi fondi propri mantenere BBVA (6 ) 6.11 EUR Madrid 6 ingloba Unnim mantenere BCP 0.07 EUR Lisbona 955 risultati in rosso mantenere BNP Paribas (6 ) EUR Parigi 993 risultati trimestrali di qualità mantenere Deutsche Bank (6 ) EUR Francoforte 993 vuole ridurre ancora il profilo di rischio vendere Dexia 0.13 EUR Bruxelles 998 ricapitalizzata dal Belgio e dalla Francia vendere Fondiaria - Sai 0.87 EUR Milano 1 terzo trimestre: conti ancora in rosso vendere Generali EUR Milano 2 utile primi nove mesi 1,1 miliardi (+37,3%) acquistare ING (6 ) 6.51 EUR Amsterdam 916 Europa approva modifiche a piano di ristrut. mantenere Intesa Sanpaolo 1.19 EUR Milano 995 il fisco pesa sui conti del trimestre acquistare Mediobanca 4.23 EUR Milano 2 ricavi stabili nel 1 trimestre 12/13 vendere Mediolanum 3.48 EUR Milano 3 multa antitrust per euro mantenere Monte Paschi 0. EUR Milano 999 terzo trimestre in rosso, come da attese mantenere Nordea 57. SEK Stoccolma 943 accusa la crisi economica mantenere Prudential p. Londra 973 investimenti in Tailandia mantenere Santander (6 ) 5.48 EUR Madrid 994 si rafforza in Polonia mantenere Société Génér. (6 ) EUR Parigi 993 continua a rafforzare la sua solidità mantenere UBI Banca 2.69 EUR Milano 991 terzo trimestre migliore del previsto mantenere UBS 13. CHF Zurigo 936 si rifocalizzerà sulle gestioni patrimoniali mantenere Unicredit 3.35 EUR Milano 1 terzo trimestre in linea con le attese acquistare Unipol 1.57 EUR Milano 9 raccolta vita +4,7% rispetto a settembre 11 vendere Zurich Insur. 2. CHF Zurigo 939 il dividendo non è minacciato acquistare Beni di consumo Ad. Domínguez 3.79 EUR Madrid 991 si acuiscono le perdite nel 1 sem. 12/13 vendere Adidas Group EUR Francoforte 848 Reebok in difficoltà vendere BasicNet 1.63 EUR Milano 3 primi 9 mesi utili in calo vendere De'Longhi 9.23 EUR Milano 995 utile primi 9 mesi in crescita vendere Geox 1.99 EUR Milano 998 primi 9 mesi 12: utili in calo mantenere Indesit Company 5.14 EUR Milano 1 salvo lo stabilimento di None mantenere Inditex EUR Madrid 986 concorrenza agguerrita in Europa vendere Kimberly-Clark USD New York 987 si sgancia dai pannolini in Europa mantenere L'Oréal (6 ) EUR Parigi tr.: +4,6% crescita interna del fatturato vendere LVMH (6 ) 123. EUR Parigi 896 rallenta la crescita nel 3 trimestre (+6%) vendere Natuzzi 1.78 USD New York 686 prospettive mediocri, ma finanze sane mantenere Oriflame SEK Stoccolma 2 mantiene un buon potenziale a lungo termine acquistare Procter&Gamble USD New York 987 rafforzata la ristrutturazione acquistare Salv. Ferragamo EUR Milano 989 ricavi primi 9 mesi: +18,7% vendere Sioen 5. EUR Bruxelles 975 acquista azioni proprie acquistare Stefanel 0.36 EUR Milano 999 ricavi primi 9 mesi: -2,8% vendere Tod's 85. EUR Milano 987 primi 9 mesi utile industriale: +3,2% vendere Van de Velde EUR Bruxelles 989 debole crescita degli utili nei prossimi anni vendere Zignago Vetro 4.38 EUR Milano 994 utile primi 9 mesi dell'anno: -14,6% acquistare (1) Prezzo in valuta locale (EUR=euro; AUD=dollaro australiano; CHF=franco svizzero; DKK=corona danese; JPY=yen giapponese; p.=pence; SEK=corona svedese; USD=dollaro americano), 1 AUD = EUR; 1 CAD = EUR; 1 CHF = EUR; 1 DKK = EUR; 1 JPY = EUR; p. = EUR; 1 SEK = EUR; 1 USD = 0.78 EUR. (2) Principale Borsa di quotazione. (3) Ultimo numero di Soldi Sette in cui si è parlato di quest'azione. (4) Indicatore di rischio (da a ): maggiore è il numero, più elevato è il rischio legato all'azione. Quest'indicatore tiene conto delle fluttuazioni del prezzo dell'azione in Borsa (volatilità), della situazione finanziaria e del settore di attività dell'impresa, nonché del rispetto delle regole di corporate governance. (5) Attuale consiglio per un investitore di lungo periodo. (6) Quotata anche alla Borsa di Milano. 8 Soldi Sette Novembre 12 Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni

9 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 16/11/12 (3) (4) Alimentari e bevande AB InBev 64. EUR Bruxelles 993 in calo le vendite in volume nel 3 trim. vendere Autogrill 7.22 EUR Milano 3 smentisce trattativa per acquisto SSP mantenere Campari 5.53 EUR Milano 3 calendario 13 con Penelope Cruz vendere Coca - Cola USD New York trim. positivo malgrado contesto difficile mantenere Danone (6 ) EUR Parigi 987 il Sud Europa pesa sui risultati trimestrali vendere Diageo p. Londra 946 acquisisce 53,4% dell'indiano United Spirits mantenere Heineken EUR Amsterdam 993 fatturato deludente nel 3 trimestre vendere Kraft Foods Gr USD Nasdaq 998 dividendo generoso (rendimento di oltre 4%) mantenere Mondelez Int USD Nasdaq 944 ex-kraft Foods, ma senza alimentari negli Usa mantenere Nestlé 58. CHF Zurigo 979 rallentamento nei Paesi emergenti nel 3 tr. mantenere Parmalat 1.71 EUR Milano 997 primi 9 mesi dell'anno: utili in calo mantenere Pernod Ricard EUR Parigi 986 rallentamento delle vendite in Asia vendere Unilever (6 ) EUR Amsterdam ,9% fatturato nel 3 trim. vendere Distribuzione Ahold (6 ) 9.22 EUR Amsterdam 965 deve pagare multa fiscale, margini in calo mantenere Carrefour (6 ) EUR Parigi 977 vende le attività in Colombia e Malesia vendere Delhaize EUR Bruxelles 972 atteso utile industr. 12 in calo del % mantenere Metro. EUR Francoforte trim. debole e avvertimento su utili 12 mantenere Sainsbury 331. p. Londra 999 eccellenti risultati semestrali acquistare Yoox EUR Milano 996 utile primi 9 mesi dell'anno: -6,2% vendere Salute e farmacia Abbott Labs USD New York 965 buon 3 tr. malgrado rallentamento Humira acquistare Amplifon 3.29 EUR Milano 1 utile primi 9 mesi: -17,8% vendere AstraZeneca p. Londra 999 i risultati trimestrali limitano i danni mantenere Diasorin EUR Milano 976 dividendo straordinario di 0,83 euro vendere Eli Lilly USD New York 942 lo Zyprexa pesa sui risultati trimestrali mantenere GlaxoSmithKline p. Londra 992 malgrado un terzo trimestre deludente acquistare Luxottica EUR Milano 999 utile netto 3 trimestre +30% vendere Merck USD New York 889 risultati trimestrali in chiaroscuro mantenere Novartis 55. CHF Zurigo 991 la ricerca resta produttiva acquistare Pfizer USD New York 3 approvato lo Xeljanz negli Usa mantenere Recordati 6.23 EUR Milano 2 conlcusa acquisizione prodotti in Russia vendere Roche GS 174. CHF Zurigo % vendite (senza effetti cambio) nel 3 tr. mantenere Sanofi (6 ) EUR Parigi 997 Zaltrap, Lyxumia: avvisi favorevoli in Europa mantenere Sorin 1.61 EUR Milano 997 acquista Neurotech vendere UCB EUR Bruxelles 993 mantiene le previsioni per il 12 vendere Energia e servizi alle collettività A2A 0.37 EUR Milano 998 vince gara servizi ambientali San Donato (Mi) mantenere ACEA 3.84 EUR Milano 9 terzo trimestre al di sotto delle attese mantenere Atlantia EUR Milano 996 perfezionata cessione Torino-Savona acquistare Autostr. TO-MI 7.12 EUR Milano 999 smentisce voci circolate su dividendo vendere BP 416. p. Londra 9 risultati in crescita nel 3 trimestre acquistare Chevron 102. USD New York 9 calo della produzione nel 3 trimestre acquistare E.ON (6 ) EUR Francoforte 966 riduce gli obiettivi per il 13 mantenere EDP 1.92 EUR Lisbona 3-3,5% gli utili nei primi 9 mesi dell'anno acquistare EDP Renováveis 3.71 EUR Lisbona % gli utili nei primi 9 mesi dell'anno mantenere Enel 2.74 EUR Milano 3 conti trimestrali superiori alle attese acquistare ENI EUR Milano 2 conti trim. lievemente migliori delle attese mantenere Exelon USD New York 986 possible riduzione del dividendo acquistare Exxon Mobil USD New York 941 acquisisce la canadese Celtic Exploration mantenere Gas Natural EUR Madrid 979 opererà in India mantenere GDF Suez EUR Parigi 993 conferma gli obiettivi annuali acquistare Iberdrola 3.84 EUR Madrid 983 l'attività estera salva i conti del 3 trim. mantenere ION Geophysical 5.94 USD New York 919 risultati in netto progresso nel 2 trim. mantenere Iren (ex Iride) 0.42 EUR Milano 995 conti trim. solo lievemente sotto attese acquistare JinkoSolar 3.33 USD New York 987 scarsa visibilità sull'attività mantenere National Grid p. Londra 934 dividendo in crescita acquistare R.Dutch Shell A EUR Amsterdam 967 calo sensibile dei risultati nel 3 trimestre mantenere Repsol EUR Madrid 993 risultati trimestrali in linea con le attese acquistare Saipem EUR Milano 998 risultati trimestrali in linea con le attese vendere SIAS 6.63 EUR Milano 3 perfezionato acquisto Torino-Savona mantenere Snam 3.28 EUR Milano 997 Eni potrebbe vendere % Snam a breve mantenere Tenaris EUR Milano 994 ricavi in salita grazie a domanda americana vendere Terna 2.85 EUR Milano 992 conti trim. lievemente superiori alle attese mantenere Total (6 ) EUR Parigi trim. in linea con le nostre attese mantenere Vestas Wind DKK Copenhaghen 989 rafforza il piano di riduzione dei costi mantenere Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni Soldi Sette Novembre 12 9

10 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 16/11/12 (3) (4) Chimica BASF (6 ) EUR Francoforte 944 riorganizzerà le attività a gennaio mantenere Bayer (6 ) EUR Francoforte 2 sforzi importanti nella ricerca e sviluppo vendere DuPont USD New York 1 piano di risparmi dopo un 3 trim. negativo mantenere Solvay.79 EUR Bruxelles 987 aumenta capacità prod. nel silicio (Francia) mantenere Settore automobilistico BMW (6 ) EUR Francoforte 852 utile trimestrale solido, grazie anche a Cina vendere Brembo 8.39 EUR Milano 983 positivi dati primi 9 mesi 12 vendere Daimler (6 ) EUR Francoforte 944 rallentamento sul mercato cinese mantenere Fiat 3.35 EUR Milano 2 flessione vendite in Italia vendere Fiat Industrial 8.02 EUR Milano 2 secondo le voci non lascerà piazza affari vendere Michelin EUR Parigi 1 +5,7% il fatturato nel 3 trimestre vendere Peugeot 4. EUR Parigi 989 lo Stato in soccorso alla branca finanziaria acquistare Piaggio 1.81 EUR Milano trimestre 12 sotto tono vendere Pininfarina 2.94 EUR Milano 989 sottoscritto nuovo accordo con le banche vendere Renault (6 ) EUR Parigi 9 buon risultato industriale nel 1 semestre mantenere Valeo EUR Parigi 1 +7% il fatturato trimestrale vendere Volkswagen 1.55 EUR Francoforte 9 i costi di lancio pesano sul 3 trimestre vendere Siderurgia, minerali non ferrosi, miniere ArcelorMittal EUR Amsterdam 993 il titolo è stato eccessivamente sanzionato acquistare KME Group 0.33 EUR Milano 993 dal 3 dicembre diventerà Intek Spa vendere Rio Tinto p. Londra 993 conferma gli obiettivi di produzione acquistare Schnitzer Steel USD Nasdaq 982 risultati trimestrali migliori delle attese acquistare Costruzioni e immobili Acciona EUR Madrid 985 accusa crisi delle costruzioni in Spagna mantenere Beni Stabili 0. EUR Milano 992 risultati in linea con le attese vendere Buzzi Unicem 8.47 EUR Milano 973 in crescita utile primi 9 mesi 12 vendere Headwaters 6.43 USD New York 9 forte salita del titolo vendere Impregilo 3.04 EUR Milano 992 proroga del progetto dello Stretto di Messina vendere Italcementi 3.52 EUR Milano 3 Moody's abbassa il rating a Baa2 mantenere Lafarge EUR Parigi % gli utili nei primi 9 mesi dell'anno vendere MDC Holdings USD New York 981 schiarimenti all'orizzonte mantenere Prelios 0.07 EUR Milano 999 chiude in forte perdita i primi 9 mesi vendere Sacyr-Valleher EUR Madrid 927 prezzo del titolo superiore alle prospettive vendere Saint - Gobain EUR Parigi 9 rafforza ancora le economie di costi mantenere Industrie e servizi vari Adecco CHF Zurigo 975 la crescita segna il passo vendere Agfa - Gevaert 1.24 EUR Bruxelles 981 prezzo molto inferiore al valore contabile acquistare Ansaldo 6.27 EUR Milano 2 si aggiudica un nuovo contratto in Australia vendere Beghelli 0.35 EUR Milano 3 in difficoltà con il debito vendere BME 15. EUR Madrid 993 nonostante un 3 trim. deludente acquistare Bouygues EUR Parigi tr.: Bouygues Télécom continua a soffrire acquistare CIR 0.83 EUR Milano 986 redditività in calo nel 3 trimestre mantenere Compass Group p. Londra 9 ristruttura le attività in Sud Europa mantenere D'Amico 0.28 EUR Milano 1 sigla noleggio per una delle sue navi mantenere Deutsche Post EUR Francoforte 984 conferma le previsioni per il 12 acquistare Exor (ex Ifil) EUR Milano 986 risultati fiacchi di Fiat pesano sui conti vendere Finmeccanica 3.58 EUR Milano 3 Siemens accelera su acquisto Ansaldo Energia mantenere General Electr..15 USD New York 2 conferma gli obiettivi annuali acquistare IAG 1.98 EUR Madrid 918 nata da fusione tra Iberia e British Airways vendere Interpump 5.16 EUR Milano 995 utile primi 9 mesi: +31,8% mantenere Mabuchi Motor JPY Tokio 9 ribassa obiettivi redditività per il 12 acquistare Nasdaq OMX USD Nasdaq 1 titolo eccessivamente sanzionato in Borsa acquistare Pirelli & C EUR Milano 9 risultati a nove mesi in linea con attese mantenere Prysmian EUR Milano 2 tengono i ricavi e migliorano i margini vendere Republ. Airways 4.96 USD Nasdaq 958 controllata Frontier Air. ritorna in utile mantenere Siemens (6 ) EUR Francoforte 7 risultati trimestrali deludenti vendere US Ecology USD Nasdaq 9 3 trimestre superiore alle nostre attese acquistare Vivendi (6 ) EUR Parigi 993 divisione videogiochi in forma nel 3 trim. mantenere Waste Connect USD New York 997 aumenta dell'11% il dividendo trimestrale mantenere 10 Soldi Sette Novembre 12 Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni

11 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 16/11/12 (3) (4) Media e tempo libero Ladbrokes 185. p. Londra 889 avvertimento sui risultati acquistare L'Espresso 0.76 EUR Milano 1-35% utile primi 9 mesi del 12 mantenere Lottomatica EUR Milano 3 +26% utile primi nove mesi dell'anno mantenere Mediaset 1.17 EUR Milano 997 non rinuncia al dividendo anche in perdita mantenere Mediaset España 4. EUR Madrid 9 -% gli utili nei primi 9 mesi dell'anno vendere Mondadori 1.06 EUR Milano 9 azzeriamo dividendo 12 mantenere Pearson p. Londra 973 Penguin si fonde con Random House mantenere RCS MediaGroup 1.11 EUR Milano 998 in perdita anche sui nove mesi vendere Seat PG 0.01 EUR Milano 3 in perdita prima dei proventi straordinari vendere TF EUR Parigi 976 nuovo pianodi ristrutturazione vendere Time Warner 44. USD New York trim.: in buona salute l'attività TV mantenere Walt Disney USD New York 895 ha aumentato del 50% il dividendo (0,6 USD) mantenere Wolters Kluwer EUR Amsterdam 845 non riesce a rilanciare le vendite mantenere Telecomunicazioni AT & T USD New York 9 risultati trimestrali in linea con le attese acquistare Belgacom 21. EUR Bruxelles 932 alza le stime 12 dopo un 3 trim. solido mantenere BT Group p. Londra 824 aumenta del 15% il dividendo semestrale mantenere Deutsche Telek. (6 ) 8.24 EUR Francoforte 998 progetta fusione di T-Mobile USA con MetroPCS vendere France Télécom (6 ) 8.00 EUR Parigi 961 dividendo 12 in forte calo (0,8 euro) acquistare KPN 4.03 EUR Amsterdam 1 risultati trimestrali deludenti mantenere Mobistar EUR Bruxelles 1 rivede al ribasso gli utili 12 mantenere Portugal Telec EUR Lisbona trim.: -6,7% il fatturato in Portogallo acquistare Telecom Italia 0.68 EUR Milano 2 nuovi ingressi nell'azionariato? acquistare Telefónica (6 ) EUR Madrid 996 cede controllata Atento per 1 mld di euro mantenere Telenet EUR Bruxelles 2 Liberty Global per ora non aumenta l'offerta mantenere Vodafone Group 157. p. Londra 988 risultati semestrali in chiaroscuro acquistare Alta tecnologia ARM Holdings p. Londra 3 +28% l'utile per azione nel 3 trim. vendere ASML Holding EUR Amsterdam 929 atteso calo di vendite e margini nel 4 tr. vendere Avanquest Soft EUR Parigi 8 si acuiscono le perdite nel 1 trim. 12/13 mantenere Capgemini EUR Parigi 976 risultati semestrali sopra le nostre attese vendere Cisco Systems USD Nasdaq 948 aumenterà del 75% il dividendo trimestrale mantenere CSC USD New York 3 2 tr. 12/13: redditività in netta ripresa acquistare Facebook USD Nasdaq 993 segmento mobile sostiene risultati 3 trim. vendere IBM USD New York 978 netto rallentamento nel mese di settembre mantenere Intel.19 USD Nasdaq 991 atteso un calo della redditività nel 4 trim. acquistare IRIS EUR Bruxelles 996 Canon lancerà Opa su Iris a 44,5 euro/azione aderire all'opa Melexis EUR Bruxelles 995 prevede vendite in crescita del 10% nel 12 acquistare Nokia (6 ) 2.11 EUR Helsinki 977 perdita di 0,26 euro per azione nel 3 trim. vendere Option 0.32 EUR Bruxelles 999 di nuovo alla ricerca di fondi vendere Philips (6 ) EUR Amsterdam 967 risultati trim. secondo le attese, ma deboli vendere Sage Group p. Londra 985 l'europa pesa sulle vendite del 1 semestre acquistare SAP (6 ) EUR Francoforte 6 risultati trimestrali in linea con le attese vendere Singulus Techn EUR Francoforte 937 i deprezzamenti pesano sui risultati 3 trim. vendere Softimat 3.45 EUR Bruxelles 826 titolo poco negoziabile mantenere STMicroelectr. (6 ) 4.23 EUR Parigi 971 perdita più grave delle attese nel 3 trim. mantenere Texas Instrum USD Nasdaq 996 risultati trim. in linea con le nostre attese acquistare Tiscali 0.04 EUR Milano 954 lancia nuova tariffa per cellulari vendere Zetes EUR Bruxelles 974 avvertimento: ripresa più lenta delle attese mantenere I nostri consigli di investimento sono basati su analisi interne e su fonti esterne bene informate. Nessuno può fare previsioni sicure o garantire il successo totale. Speriamo tuttavia, grazie a queste informazioni, di aumentare le vostre possibilità di fare buoni investimenti. Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni Soldi Sette Novembre 12 11

12 Soldi Sette Reddito Fisso INVESTIMENTI PER QUALCHE MESE Prodotto Rendimento Consiglio Commento Conto fico di Banca Etruria (per nuovi clienti) Deposito Dolomiti flex di Dolomiti direkt (speciale S7 n 1.000) Conto deposito web open BccforWeb (per aperture fino al 30/11) ContosuIBL di IBL Banca (per nuovi clienti) Deposito sicuro di Banca delle Marche (per nuovi clienti) Conto forte del Mediocredito del Friuli Rendimax di Banca Ifis (per vecchi e nuovi clienti) Deposito Dolomiti flex di Dolomiti direkt (riservato ai lettori di S7 e FC) Conto Santander di Santander consumer bank Conto arancio di Ingdirect Pronti contro termine (rilevazione del 19 novembre) 4% lordo (3,2% netto) 4,1% lordo (3,28% netto) 3% lordo (2,4% netto) 3,03% lordo (2,42% netto) 3,6% lordo (2,88% netto) 2,5% lordo (2% netto) 2% lordo (1,6% netto) 2,2% lordo (1,76% netto) 2,25% lordo (1,8% netto) 1,4% lordo (1,12% netto) 0,97% netto (miglior condizione) Acquistare Interessante Interessante Interessante Interessante Interessante C'è di meglio, vedi sopra C'è di meglio, vedi sopra C'è di meglio, vedi sopra C'è di meglio, vedi sopra Non interessante: c'è di meglio tra le opportunità sopra illustrate Promozione per i primi 6 mesi, dopo il tasso scenderà al 2% lordo annuo. Per informazioni: Per i primi 2 mesi e per i nuovi clienti. Per i vecchi clienti il tasso promozionale verrà applicato solo sulla nuova liquidità e solo per il periodo dal 1 dicembre al 31 gennaio 13. Terminata la promozione il tasso per voi lettori sarà del 2,2%. Informazioni: o 0/ Non ci sono spese di apertura e gestione. Il bollo è a carico della banca per tutto il 13. Per informazioni: o n verde: 0/ Tasso promozionale fino al 31/03 per chi apre il conto entro il 31/12. Minimo euro, il bollo è a carico della banca. Informazioni: 0/91.. o Promozione per i primi 6 mesi e da euro in su, dopo darà l'1% lordo annuo. Per informazioni: oppure: 0/ Non ci sono spese di apertura. Per chi lo apre oggi il bollo di legge è a carico della banca. Per informazioni: o n verde: 0/ Non ci sono spese di apertura. Il bollo verrà pagato dalla banca per tutto il 12. Per informazioni: o 0/ Per tutti coloro che hanno già usufruito della promozione di Conto extra. Per informazioni: o 0/ Limitate l'investimento a.000 euro. Per informazioni: o 848/0.193 da telefono fisso, 011/ da cellulare. Voi lettori avete lo 0,2% lordo annuo in più sul tasso base fino al 31/12/12. Per informazioni: o 848/ Rendimenti a 1, 2 e 3 mesi: Allianz Bank 0,5%, 0,55%, 0,6%*; Banco popolare 0,6%, 0,6%, 0,6%*; Carifirenze 0,51%, 0,52%, 0,53%*; 0,9%, 0,92%, 0,97%**; Intesa 0,51%, 0,52%, 0,53%*; 0,9%, 0,92%, 0,97%**; MPS 0,65%, 0,65%, 0,65%*; Unicredit 0,8%, 0,8%, 0,8%*. nd: non disponibile. In grassetto indichiamo le migliori condizioni per ciascuna scadenza. Le offerte sono elencate in ordine decrescente di interesse (rendimento, liquidabilità, politica sul bollo ) per un investimento di euro per 3 mesi. *Rendimenti per P/t a 1, 2, 3 mesi che hanno come sottostante titoli di Stato. **Rendimenti per P/t a 1, 2, 3 mesi che hanno come sottostante bond del gruppo Intesa Sanpaolo. INVESTIMENTI PER QUALCHE ANNO Val. Emittente Affidabilità Isin Scadenza Cedola (%) Godimento Prezzo Rendimento (%) euro Ubs Discreta DE000UB2F5S4 31/07/ /07 109,49 1,36 1. euro Eni Sufficiente IT /10/17 4,875 11/10 112,43 1, euro BTp Discreta IT /09/ 4 1/09 98,67 3, euro OaT Eccellente FR /04/21 3,75 25/04 116,22 1, euro BTp Discreta IT /09/21 4,75 1/09 102,04 3, euro BTp Discreta IT /09/22 5,5 1/09 105,7 4, euro BTp Discreta IT /08/23 4,75 1/08 99,89 4, sek Kommuninvest Sverige Eccellente SE /08/ /08 104,3 0, sek Nordic Investment Bank Eccellente XS /01/18 0 (1) 93 0, usd Bei Eccellente US298785FM34 16/02/ /02 119,34 0, usd Republic of Italy Discreta US465410AH18 27/09/23 6,875 27/09 116,05 4, jpy Republic of Poland Discreta JP5610AC58 30/05/17 1,49 30/05 102,71 0, pln Bei Eccellente PL /06/ /06 85,64 1, pln World Bank Eccellente XS /01/19 3,25 31/01 103,46 1, pln Republic of Poland Discreta PL /10/21 5,75 25/10 113,5 2, Valuta: sek: corone svedesi; usd: dollaro statunitense; jpy: yen giapponese; pln: zloty polacchi. Isin: codice identificativo del titolo. Cedola: interessi lordi staccati annualmente. Godimento: data in cui il titolo paga gli interessi. Prezzo: prezzo massimo cui acquistare, comprensivo delle commissioni di acquisto quantificate nello 0,5% del valore nominale. Rendimento: su base annua e netto da imposte e spese di acquisto, calcolato usando il prezzo di lunedì mattina alle ore 9. Importo minimo: somma in euro necessaria per acquistare il taglio minimo del titolo tenuto conto di prezzo, spese di acquisto, interessi già maturati e, se in valuta, tasso di cambio nei confronti dell'euro. Il cambio usato è quello di chiusura di venerdì. Il rendimento delle obbligazioni in tabella è tassato al %, come stabilito dell'articolo 2 del DL 138/11. Fanno eccezione i titoli di Stato e quelli emessi da organismi sovranazionali il cui rendimento continuerà ad essere tassato al 12,5%. (1) Il titolo non stacca cedole. Minimo (euro) 12 Soldi Sette Novembre 12 Lo trovate all'indirizzo > Investire > Titoli di Stato

13 Soldi Sette Detto tra noi ANALISI Diritti D'Amico: +130% in un'ora Facciamo il punto sull'aumento di capitale di D'Amico, partito da circa una settimana. Il consiglio di non sottoscrivere le nuove azioni è confermato. Per i diritti qualche occasione di speculazione c'è, ma solo per un rapidissimo mordi e fuggi in giornata. Tre giorni di crollo, dopo il rimbalzo Duranteleprimetregiornatedell'aumentodicapitale da lunedì 12 a mercoledì 14 l'azione D'Amico (0,284 euro alla chiusura di venerdì 16 novembre) ha viaggiato in calo e praticamente sempre sotto il prezzo di 0,31 euro fissato per la sottoscrizione delle nuove azioni. In questa situazione l'interesse ad aderire all'offerta è nullo e, di conseguenza, il valore dei diritti d'opzione è crollato. Dagli 0,03 euro dell'apertura di lunedì 12 il prezzo è sceso in tre sedute di oltre l'%, chiudendo mercoledì a 0,0056 euro. Il quarto giorno, però, il titolo è risalito a 0,31 euro (+6,7% giornaliero) e il diritto è passato da 0,0056 a 0,018 euro (+111%, ma con picchi anche del +130% in un'ora). Nell'ultima seduta il titolo è tornata scendere (-7,2%), ma il diritto è salito ancora chiudendo la seduta a 0,0169 euro. Non aderire all'aumento di capitale Con il prezzo del titolo sotto quello fissato per la sottoscrizione delle nuove azioni confermiamo il giudizio di non aderire all'aumento di capitale. Tanto più che ai prezzi attualiiltitolod'amicoèalpiùcorrettamente valutato. I diritti sono da vendere in Borsa, ma visto il valore esiguo, come già detto su Soldi Sette n 3, prima di farlo accertati che le commissioni che la banca ti pratica non superino l'importo dell'incasso. Venderli ora o aspettare? Se il prezzo delle azioni D'Amico resta sotto il prezzo di sottoscrizione delle nuove azioni non c'è motivo che il diritto si riprenda. E vista la valutazione del titolo, non crediamo a una grande corsa dell'azione. Per questo bisognerebbe vendere ora. L'operazione è, però, ancora lunga i diritti sono negoziati fino al 4 dicembre e qualche fiammata come quella di giovedì, complici i bassi volumi di negoziazione, potrebbe anche ripetersi. Scommettendo su questa ipotesi puoi provare ad aspettare ancora qualche giorno prima di vendere i diritti. Speculazione mordi e fuggi Eperchinonhainmanoidiritti?Sipotrebbetentareuna speculazione, ma all'interno di una stessa seduta di negoziazione. Infatti anche nei primi giorni, che come detto hanno visto un complessivo calo del prezzo dei diritti, i rimbalzi, anche del % in pochi minuti (vedi immagine qui a fianco), non sono mancati. Occhio, però: il valore degli scambi potrebbe non essere elevato. Pensa che per i primi tre giorni, il valore giornaliero di tutti gli scambi è stato, in media, di circa.000 euro. Nella mattinata di giovedì sono bastati poco più di 500 euro per far impennare il titolo di quasi il 50%. Mercoledì 14 i diritti D'Amico hanno perso nel complesso il 42,8%. In giornata, però, dalle ore 12 alle 13 si è comunque registrato un loro rialzo del %, da 0,0059 a 0,0083 euro. Questo significa che se lanci un ordine d'acquisto troppo consistente rischi di non trovare controparti e di chiuderlo a un prezzo più elevato del previsto. La scommessa va fatta, quindi, per importi piccoli (sotto i euro): se va bene, quindi, in valori assoluti l'incasso sarà comunque limitato. Inoltre, proprio il fatto che bastino poche centinaia di euro per far schizzare il valore del diritto rende l'operazione estremamente rischiosa, perché legata a decisioni di singoli che possono essere poco razionali. In ogni caso, se hai pelo sullo stomaco e vedi che il prezzo dell'azione D'Amico sta salendo quella potrebbe essere una buona occasione per tentare una mini-speculazione sul diritto. Devi stare incollato al pc a seguire l'evoluzione dei titoli in giornata (appena il prezzo del titolo D'Amico cala potresti vendere) e devi inviare ordini con limite di prezzo. Visto che si tratta di una roulette russa, poniti anche un limite agli incassi e alle perdite che sei disposto a tollerare e resta ligio a questi limiti che ti sei imposto. FONDI COMUNI Che fare di Fidelity Italy? Poco prima della crisi economica del 08 ho acquistato per circa euro quote del fondo azionario "Fidelity Italy" tramite Fineco Bank. Inutile dire che ad oggi il loro valore è sceso a poco più della metà di quello di acquisto. Conviene vendere e reinvestire in altro o tenerseli sperando in una ripresa dell'azionario Italia? Nel caso mi convenga vendere, quale tipo di investimento mi consigliate? Hai bisogno di quei soldi in tempi brevi? Se la risposta è sì disinvestili subito e scegli a seconda di quanto tempo intendi tenerli investiti un conto di deposito (nel caso si tratti di pochi mesi) o dei bond (nel caso si tratti di qualche anno) tra quelli che ti indichiamo a pagina 12. Senonhaibisognodisoldiintempibrevi,mapuoie intendi mantenerli impegnati per un po' di anni, ci sono due possibilità. Lo trovate all'indirizzo > Approfondimenti Soldi Sette Novembre 12 13

14 Soldi Sette Detto tra noi PRINCIPALI SETTORI E TITOLI IN FIDELITY ITALY A FINE SETTEMBRE Settore Peso Titolo Peso Finanziari 22,8% Eni 6,6% Utility 22,2% Intesa Sanpaolo 6,4% Beni di consumo 17,2% Prysmian 6% Industrie e servizi vari 14,1% Parmalat 5% Salute e farmaceutici 5,7% Snam 4,9% Alta tecnologia 3,4% Mediobanca 4,6% Autogrill 4,4% Saipem 3,8% Enel 3,7% Exor 3,2% La prima è che questi circa euro siano tutto o buona parte dei tuoi risparmi. In tal caso non ti conviene investire solo nella Borsa di Milano. Ti esponi in maniera eccessiva al rischio di puntare su un solo mercato azionario e per giunta scelto tra quelli medio piccoli, come Piazza Affari. Vendi e acquista un Etf azionario internazionale come Db X-trackers Msci world trn index (24,72 euro) che punta su tutte le Borse mondiali. La seconda possibilità è che questi soldi siano solo una parte dei tuoi risparmi. In tal caso puoi mantenere le tue quote del fondo Fidelity Italy A (22,2 euro). InprimoluogoseèverochelaBorsaitaliananonèreduce da anni brillanti è pur sempre correttamente valutata e rientra in quasi tutte le strategie di investimento che ti indichiamo (vedi quindi qualcosina ce lo puoi tranquillamente tenere investito. In secondo luogo Fidelity Italy A ha una valutazione pari a calcolata sui rendimenti degli ultimi 5 anni e a calcolata sui rendimenti dei soli tre anni più recenti in una scala che va da a eincui indica una valutazione accettabile.inparticolarea5anniilfondohasìpersoinmediail 10,2% l'anno, ma il mercato ha perso ben di più (il 12,7% medio annuo) il che fa sperare che in futuro possa cavalcare in maniera accettabile una ripresa. Per questi motivi il consiglio sul fondo è comunque mantenere (vedi anche la nostra rivista Fondi Comuni dove è costantemente monitorato). In tabella trovi i principali titoli e i settori in cui investe. LE VOSTRE DOMANDE Secondo voi sono interessanti i buoni postali per minori? Le feste si avvicinano e mi domandavo se i buoni postali per minori sono ancora una scelta interessante da fare per mettere via del denaro a favore dei miei figli. A patto che tu sia consapevole del fatto che quei soldi potranno essere toccati dai tuoi figli solamente al compimento della maggiore età, la risposta è certamente positiva, soprattutto se hai figli piccoli (di meno di 12 anni). I rendimenti al netto delle tasse dei buoni postali per minori sono nettamente superiori a quelli dei buoni postali per adulti e, in molti, casi sono assai competitivi rispetto a quelli (al netto di tasse e di spese di acquisto) degli stessi titoli di Stato italiani a cui sono paragonabili per affidabilità. 6% 5% 4% 3% 2% 1% 0% I BUONI POSTALI PER MINORI BATTONO TUTTI Rendimento netto Bfp 3x4 Rendimento netto buoni postali ordinari Rendimento netto buoni per minori Rendimento netto BTp Il rendimento dei buoni postali per minori è superiore sia a quello degli altri buoni postali, sia a quello dei titoli di Stato italiani di pari durata. In più i buoni postali per minori hanno importi minimi a partire dai 50 euro, molto più abbordabili di quelli dei titoli di Stato che vanno dai euro in su. Se guardi il grafico in particolare per bambini la cui maggiore età arriverà negli anni successivi al 18 (la cui età è, quindi, attualmente non superiore ai 12 anni) questo interesse è poi particolarmente marcato per raggiungere i valori massimi per un neonato che da qui al 30 si becca il 5,65% netto contro il 3,05% di un buono postale ordinario di pari durata e il 4,81% del BTp a scadenza a maggio 31. Tra l'altro non stiamo tenendo conto di eventuali costi di conto titoli e di bollo che farebbero ancora propendere di più la bilancia a favore dei buoni postali. Infatti in genere ai titoli di Stato si applica un costo del conto titoli pari a euro annui, oltre al bollo (dal 13 è lo 0,15% dell'importo, con un minimo 34,2 euro). Sui buoni postali non si pagano i euro di conto titoli e per somme investite complessivamente inferioriai5.000eurononsipaganeppurel'impostadibollo. Il tasso del 4,6% della PrivatBank Cosa ne pensate dei tassi offerti dai conti di deposito della PrivatBank? Mi sembrano buoni I migliori tassi sul mercato per i vincolati In effetti i tassi d'interesse offerti da questa banca sono ottimi. Per esempio, per un deposito vincolato di 6 mesi, la PrivatBank offre il 4,2% annuo lordo, contro il 4% annuo lordo della seconda miglior scelta, Time deposit della Bccforweb (Bcc di Fornacette) vedi tabella PrivatBank: tassi alla prova. Non ci sono inoltre spese per l'apertura e la gestione dei depositi e il bollo di legge è a carico della banca per depositi fino a 34.0 euro. Vistacosìl'offertasembraeccellente,macisonodegli elementi che ci lasciano perplessi e che ci portano a sconsigliarti questo investimento. Ecco quali. PRIVATBANK: TASSI ALLA PROVA Scadenza Deposito a termine Deposito a termine Miglior alternativa PrivatBank PrivatBank (via web) 3 mesi 4% 4,2% 3,7% Si conto 6 mesi 4,2% 4,4% 4% Bccforweb 12 mesi 4,6% 4,8% 4,4% Si conto e Bccforweb 24 mesi 4,8% 5% 4,8% Si conto 36 mesi 5% 5,2% 5,2% Si conto Per la PrivatBank i dati sono quelli riportati sulle pagine pubblicitarie del sito: i fogli informativi ufficiali non ci sono o si riferiscono a altri prodotti. 14 Soldi Sette Novembre 12 Lo trovate all'indirizzo > Approfondimenti

15 Soldi Sette Detto tra noi La trasparenza che non c'è Quanto detto su tassi e costi è riportato solo in alcune pagine del sito internet della banca, che ai fini legali non valgono nulla (sono di fatto solo pubblicità). I fogli informativi, che sono i documenti che poi fanno fede per legge, non ci sono. E se ci sono fanno riferimento a condizioni di altri depositi offerti a inizio 11! Abbiamo contattato la banca che ci ha risposto scusandosi, dicendo che il sito internet è in manutenzione fatto di cui però non c'è alcuna segnalazione sullo stesso sito e che contattandoli è possibile avere i documenti legali aggiornati. In ogni caso, questo non basta: la banca al momento non rispetta le norme di trasparenza imposte dalla Banca d'italia, cui segnaleremo la situazione. Ti terremo informato sulle novità in merito. Tutelato solo dal fondo lettone La PrivatBank aderisce solo al fondo di tutela dei depositi lettone. Quindi, se la banca dovesse fallire, è in Lettonia che devi andare a richiedere i tuoi soldi. LaLettoniahapagatoinmanierapesantelacrisi finanziaria del 08, registrando nel 09 la più severa recessione a livello mondiale. Oggi il Paese si sta rimettendo sulla retta via: la crescita economica nel 12 sarà di circa il 5% e il rapporto tra debito pubblico e ricchezza del Paese è inferiore al 50% (meno della Germania). La strada da fare, però, è ancora lunga: come puoi vedere nella tabella Lettonia: test sulla solidità del Paese,due indicatori sulla solidità lettone sono ancora ben oltre la soglia che mette la Lettoniaalriparodalrischiofallimento.Edelrestoanchele agenzie di rating, pur avendo alzato nell'ultimo anno il giudizio sull'affidabilità del Paese, lo tengono ancora a un livello equivalente, nella nostra scala di valutazione, a rischioso. Ci sono, quindi, dei rischi nell'investire nei conti della PrivatBank che riguardano non solo l'affidabilità del Paese, ma anche la modalità di funzionamento del fondo di tutela dei depositi. Questo, infatti, garantisce il rimborso fino a.000 euro, ma i soldi te li ripaga in lat lettoni. Vero è che la Banca centrale lettone è impegnata da anni a tenere il cambio tra lat e euro in prossimità di 0,7, ma il fallimento di una banca non ci riferiamo a PrivatBank - potrebbe portarlaamodificarelasuapoliticasulcambio,lasciando libero il lat di svalutarsi tra il momento del fallimento della banca (quando viene calcolato il cambio per il rimborso in lat) e il momento dell'effettivo versamento dei soldi. Morale: l'extra rendimento offerto dai prodotti della PrivatBank,inalcunicasilimitatoasoloun+0,2%lordo annuo, non compensa, a nostro parere, il rischio legato a questi prodotti. Preferisci, quindi, i conti deposito che ti indichiamo nella colonna Miglior alternativa della tabella PrivatBank: tassi alla prova. LETTONIA: TEST SULLA SOLIDITÀ DEL PAESE Indicatore Fine 09 Fine 10 Fine 11 Soglia massima di tolleranza* Debito estero/pil 155% 165% 135% 43,7% Debito est./entrate fiscali 4,6 4,7 3,9 2,1 Nostre elaborazioni su dati Fmi, Banca centrale lettone, World Bank. * soglie identificate nel lavoro "Rules of Thumb" for Sovereign Debt Crises - Paolo Manasse and Nouriel Roubini IMF Working Paper 05. Consulenza Economica Vuoi conoscere il miglior mutuo o il prestito più conveniente? Stai pensando di acquistare casa e vuoi sapere qual è il mutuo migliore e più adatto alla tua situazione personale e al tuo progetto? Vuoi sapere qual è il miglior tipo di finanziamento per i tuoi acquisti? Gli esperti di Soldi Sette sono a tua disposizione per ogni chiarimento. Dopo aver analizzato la tua situazione, sapranno orientarti verso la soluzione migliore, basandosi sui test comparativi realizzati da Altroconsumo, e ti spiegheranno vantaggi e inconvenienti di ogni soluzione. I nostri esperti sono totalmente indipendenti, il loro solo obiettivo è darti il miglior consiglio: non esitare a chiamarli per qualsiasi dubbio su mutui o conti correnti! Consulenza economica: 02/69615 dal martedì al giovedì dalle 9.00 alle Nuovi bond Banco Popolare La mia banca mi ha proposto la sottoscrizione di Banco Popolare serie 299 con cap e floor 6/12/17. Cosa ne pensate? Conviene comprarlo? L'obbligazione (Isin IT ), sottoscrivibile fino al prossimo 3 dicembre, staccherà cedole trimestrali legate all'euribor 3mesi,conlagaranziadiunacedolaminimadel4,8%lordo annuo e l'imposizione di una cedola massima pari al 6% lordo annuo. Il bond darà un rendimento interessante, il 3,48% annuo al netto delle tasse, anche se ipotizziamo che, da qui al 17, staccherà solo cedole pari al minimo garantito, confrontato con quello che daranno obbligazioni di pari durata che oggi ti consigliamo di acquistare, come per esempio Ubs 4% 31/07/17 (1,36% annuo al netto di tasse e commissioni d'acquisto). Questa differenza di rendimento si spiega con la diversa affidabilità attribuita ai due emittenti, più bassa per il Banco Popolare che ha oggi un rating pari a Baa3 secondo Moody e BBB secondo Fitch, inferiore alla nostra sufficienza, ma solo di un gradino, più alta per Ubs, discreta secondo il nostro metrodigiudizio(a2permoody). Un 2,2% annuo netto in più come minimo rispetto a quanto ti darà un bond "supersicuro". Se vuoi un investimento assolutamente tranquillo, ti consigliamo di scegliere tra le obbligazioni indicate a pagina 12 di questa rivista. Se, invece, cerchi un'obbligazione che dia un rendimento superiore alla media deititoliineurodiparidurata,conunrischiononeccessivo, puoi puntare qualcosa su questa obbligazione. LE TUE AZIONI SU SOLDI.IT I risultati positivi e regolari dell'attività continuano a sostenere il titolo Reckitt Benckiser. Cosa deve fare chi è in possesso dell'azione? Schnitzer Steel ha degli indiscussi punti di forza, ma, secondo noi, ai prezzi attuali di Borsa, il mercato continua a sottovalutarli. Conviene acquistare il titolo? Le risposte a queste domande sono su Lo trovate all'indirizzo > Approfondimenti Soldi Sette Novembre 12 15

16 Soldi Sette Detto tra noi CONTI CORRENTI Youbanking paga il bollo fino al 15 Il conto del Banco Popolare può essere interessante per chi utilizza internet e investe in titoli di Stato. Fino al 30 giugno 15 il Banco Popolare si farà carico del bollo di legge sia sul conto corrente, sia sul deposito titoli. Lo sconto di questo costo, novità recente, rende il conto corrente Youbanking interessante si tratta di un conto "zero spese" se utilizzato online,mentre alcuni servizi sipaganose èusatoin maniera tradizionale (i bonifici, per esempio, non costano nulla online, ma vanno pagati 1 euro se fatti allo sportello). Per chi può essere la migliore soluzione esistente sul mercato? Per chi ha l'esigenza di gestire le spese quotidiane, ha buona dimestichezza con l'utilizzo del pc e ha il proprio portafoglio investito in titoli di Stato. Nella tabella Youbanking arriva primo abbiamo confrontato il conto corrente del Banco Popolare con i migliori oggi in circolazione. La classifica che trovi in tabella e che vede Youbanking al primo posto è stata fatta considerando un utente che ha una giacenza media di euro, utilizza il conto online per la gestione delle esigenze quotidiane e che ha investiti euro in titoli di Stato. Grazie al fatto che il conto corrente, usato online, ha costo zero, così come il dossier titoli agganciato al conto, su cui non grava neppure l'imposta di bollo, che pagherà il Banco Popolare,ilconto Youbanking supera anche quelli che, come il Conto Invito del Credito Valtellinese, offrono una remunerazione più elevata alla liquidità depositata sul conto rispetto a quella di Youbanking (4% annuo lordo contro lo 0,01%). Il tuo profilo di utilizzo è diverso da quello analizzato? Chiamaci allo 02/69615 dal martedì al giovedì dalle 9 alle 12: la consulenza è gratis! YOUBANKING ARRIVA PRIMO Banca Conto corrente Costo annuo (euro) Banco Popolare Youbanking 0,24 Credito Valtellinese Invito -7,2 Deutsche Bank ZeroCanone Deutsche Bank db Componi - On Line -15 Unicredit Banca Genius Smart -33,96 ING Direct Conto Corrente Arancio -34,2 Banca Reale ZeroSpese Reale -34,2 Iwbank Conto Trading -34,2 Moneybox Cd è un deposito vincolato dai 3 ai 24 mesi offerto a chi ha il conto corrente presso Unicredit. Fa pagare i bolli, meglio Conto fico (vedi Soldi Sette n 985). Se vuoi ricevere la nostra newsletter (Anteprima Soldi Sette), devi registrarti su entrare in modifica profilo e scegliere l'opzione di iscrizione all'anteprima. Salvadanaio di platino è un certificato di deposito offerto ai clienti Unicredit. C'è di meglio: ad esempio per 6 mesi rende di più Si Conto di Banca Sistema (S7 n 976). I ricavi del terzo trimestre 12 di Pfizer (23,86 usd, mantenere) sono stati deludenti a causa della perdita di brevetti e della concorrenza dei generici (vedi S7 n 3). Hai bisogno di chiarimenti? Nessun problema, chiamaci dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, allo 02/ FLASH DA SOLDI.IT La Fed continuerà a utilizzare tutti gli strumenti di politica monetaria a sua disposizione per sostenere la ripresa economica. La Banca centrale Usa è infatti ancora preoccupata per la situazione del mercato del lavoro e di quello immobiliare Previcooper è il fondo pensione per i dipendenti delle imprese della distribuzione cooperativa. È un fondo conveniente e con due comparti su tre con una politica di gestione dai risultati sufficienti (www.soldi.it/distribuzionecooperativa-per-la-pensione-s htm). AVVISI AI RISPARMIATORI Ecco le società da cui stare alla larga perché cercano di appropriarsi dei tuoi risparmi. La società di cui non devi fidarti Chi lo dice? Sun-wealth corporate finance Walker financial management Autorità di controllo inglese Swiss international commodities futures exch. Belgium commodities & futures exchange Austrian futures & options trading exchange Autorità di controllo European association of futures and options tr. australiana New lines futures Austria Swiss commodities futures exchange Aomori group Autorità di controllo austriaca Riverbrook capital Autorità di controllo di Hong Kong Tutte le segnalazioni su Soldi.it>approfondimenti>avvisi ai risparmiatori. Sono riservati tutti i diritti di riproduzione, adattamento e traduzione. Ogni utilizzazione a fini commerciali è proibita. Grafici: Thomson Datastream - Abbonamento annuale a Soldi Sette: 3,. Abbonamento annuale a Soldi Sette + Fondi Comuni: 267,24. Per abbonarsi è sufficiente inviare una lettera a: Altroconsumo Nuove Edizioni s.r.l. - Gestione abbonamenti - C.P Milano. Non esce il mese di agosto. Non diamo consigli personali sugli investimenti. Tel. uff. abbonamenti: 02/ da lunedì a venerdì dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle ore 14,00 alle 17,00. Analisti mercato italiano e rispettive aree di competenza: Alessandra Bigoni: tecnologico, aziende industriali, strumenti di risparmio gestito; Alberto Cascione: media, tecnologico, aziende industriali, strumenti di risparmio gestito, mercati obbligazionari, valute; Pietro Cazzaniga: lusso, tessile, alimentare, aziende industriali, strumenti di risparmio gestito; Danilo Magno: energia, gas, aziende industriali, strumenti di liquidità, strumenti di risparmio gestito; Pia Miglio: costruzioni, alimentari, aziende industriali, distribuzione, strumenti di liquidità, strumenti di risparmio gestito, mercati obbligazionari, valute; Michela Sirtori: bancario, assicurazioni, telecom, mercati obbligazionari, valute. Per le analisi dei mercati esteri Soldi Sette collabora con un gruppo di organizzazioni di consumatori europee con cui ha standardizzato le metodologie di analisi a cui cede, e di cui riprende, alcuni contenuti. La rete è così composta: ALTROCONSUMO NUOVE EDIZIONI S.R.L. Euroconsumers S.A. avenue Guillaume 13b, L-1651 Luxembourg. Test-Achats S.C. rue de Hollande 13, 10 Bruxelles. Deco Proteste, Editores, Lda. Av. Eng.º Arantes e Oliveira, n.º 13, 1.º B, Lisboa. Ocu Ediciones S.A., C/Albarracín, Madrid. Le analisi pubblicate da SoldiSette sono sempre redatte in autonomia secondo metodologie liberamente consultabili all'indirizzo Le analisinon vengono maipreventivamente inviate all'emittente glistrumentifinanziarioggetto di valutazione e, pertanto, non vengono mai modificate su richiesta di quest'ultimo. La retribuzione del personale coinvolto nella produzione dell'informazione finanziaria non è in alcun modo collegata all'andamento dello strumento oggetto di analisi. Tutti i consigli, azionari e obbligazionari, se non diversamente specificato, vengono riconsiderati e, se necessario aggiornati, settimanalmente sulla rivista. I prezzi delle azioni sono quelli di chiusura in Borsa, modalità "last" dell'ultimo giorno di quotazione della settimana commentata, così come riportati da Datastream. I prezzi delle obbligazioni sono quelli "denaro" riportati dal circuito Reuters il lunedì alle ore 9, mentre i cambi sono quelli di chiusura del venerdì. Stampa : Sumisura S.r.l. via Como, Olgiate Molgora (LC). Reg. Trib. Milano n 631 del Direttore responsabile: Vincenzo Somma. 16 Soldi Sette Novembre 12 Lo trovate all'indirizzo > Approfondimenti

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I DATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2008

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I DATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2008 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I DATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2008 Parmalat consegue un EBITDA di 330,5 milioni di euro al lordo delle differenze cambio e 316,3 milioni di

Dettagli

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog Asset allocation: settembre 2015 /blog Come sono andati i mercati? Il rallentamento della Cina, la crisi in Grecia, il crollo delle materie prime e la moderata crescita dell economia americana hanno sollevato

Dettagli

3. Il mercato internazionale dei titoli di debito

3. Il mercato internazionale dei titoli di debito Gregory D. Sutton (+41 61) 280 8421 greg.sutton@bis.org 3. Il mercato internazionale dei titoli di debito La decelerazione dell economia mondiale sembra aver frenato la domanda di nuovi finanziamenti internazionali,

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30/06/2006 76 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 30 GIUGNO 2006 Signori Partecipanti,

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

Catalogo Certificate di UniCredit Lista valida 7 al 18 dicembre 2015

Catalogo Certificate di UniCredit Lista valida 7 al 18 dicembre 2015 BENCHMARK A LEVA FISSA LINEA SMART SU INDICI Leverage Certificate Voglio potenziare le performance del mio trading intraday con uno strumento che replica indici a leva 3, 5 e 7 i movimenti dell'indice

Dettagli

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II.1 L Economia Italiana nel 2004 Gli Sviluppi Recenti Dopo la battuta d arresto avvenuta alla fine dell anno scorso, l economia italiana è tornata a crescere nel

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 2 LUGLIO 2015 Il momento del commercio mondiale segna un miglioramento ad aprile 2015, ma i volumi delle importazioni e delle esportazioni sembrano muoversi in direzioni

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

Comitato Investimenti 11.1.2016

Comitato Investimenti 11.1.2016 Comitato Investimenti 11.1.2016 1 SNAPSHOT Il 2016 non dovrebbe presentare delle sorprese nell'euro-zona, con ciò il Comitato Investimenti intende un rialzo dei rendimenti, perché l'inflazione è modesta

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 30/04/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

La Stampa in Italia (2009 2011)

La Stampa in Italia (2009 2011) FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia (2009 2011) Roma 18 aprile 2012 Quadro generale L andamento recessivo del Paese nella seconda metà del 2011 e le prospettive di accentuazione di

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO TRIMESTRE GRUPPO ITALMOBILIARE: RICAVI: 1.386,4 MILIONI DI EURO (1.452,5 MILIONI NEL PRIMO TRIMESTRE

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 9 luglio 2014 Ancora luci ed ombre I dati presentati in questo aggiornamento sono interlocutori. Da un lato, in negativo, abbiamo il credito, ancora in territorio negativo, e

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/03/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SINTESI PER LA STAMPA 14 settembre 2007 Si tratta di un rapporto riservato. Nessuna parte di esso può essere riprodotta, memorizzata in un

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 4 OTTOBRE 2015 Il commercio mondiale risente del rallentamento dei paesi emergenti, ma allo stesso tempo evidenzia una sostanziale tenuta delle sue dinamiche di fondo.

Dettagli

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione al 30 giugno 2009 SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI. Per speculare sui movimenti di mercato di brevissimo periodo. Per proteggere il tuo investimento.

CATALOGO PRODOTTI. Per speculare sui movimenti di mercato di brevissimo periodo. Per proteggere il tuo investimento. Trading Per speculare sui movimenti di mercato di brevissimo periodo. COVERED WARRANT CALL: Voglio puntare sui movimenti al rialzo dell attività finanziaria sottostante. COVERED WARRANT PUT: Voglio puntare

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

Notiziario. Il Messaggero La minaccia da Londra: italiani fuori da Erasmus

Notiziario. Il Messaggero La minaccia da Londra: italiani fuori da Erasmus Notiziario Luglio 2013 Università Il Messaggero La minaccia da Londra: italiani fuori da Erasmus La Repubblica Promossa in chimica, rimandata in economia ecco la prima pagella della ricerca italiana Il

Dettagli

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 VALORI % Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 Abbiamo alle spalle ancora un anno difficile per le famiglie La propensione al risparmio delle famiglie italiane ha evidenziato un ulteriore

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Se non diversamente segnalato, i seguenti commenti si riferiscono ai valori totali, incluse le attività cessate in Germania.

Se non diversamente segnalato, i seguenti commenti si riferiscono ai valori totali, incluse le attività cessate in Germania. Esercizio 2010 La relazione orale vale Forte redditività operativa - utile netto inferiore Relazione di Beat Grossenbacher, Direttore Finanze e Servizi, in occasione della conferenza annuale con i media

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO

GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO Società per Azioni RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 31 MARZO 2002 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULL ANDAMENTO DELLA

Dettagli

La semestrale 2012 dei gruppi assicurativi italiani quotati in borsa

La semestrale 2012 dei gruppi assicurativi italiani quotati in borsa La semestrale 2012 dei gruppi assicurativi italiani quotati in borsa Roma, 24 ottobre 2012 A cura di F. Ierardo Coordinamento di N. Maiolino L andamento di borsa 30/06/2011-30/06/2012 Problematico l andamento

Dettagli

Dal 29 Aprile 2014, 437 nuovi Covered Warrant di UniCredit su Azioni italiane ed internazionali!

Dal 29 Aprile 2014, 437 nuovi Covered Warrant di UniCredit su Azioni italiane ed internazionali! Nuovi Covered Warrant di UniCredit quotati su SeDeX www.investimenti.unicredit.it Dal 29 Aprile 2014, 437 nuovi Covered Warrant di UniCredit su Azioni italiane ed internazionali! Scopri la nuova emissione

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2013 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 1.903.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

Risultati Alstom 2014/15

Risultati Alstom 2014/15 Comunicato stampa 6 maggio 2015 Risultati Alstom 2014/15 Nuovo record di ordini (10 miliardi di euro) e del portafoglio ordini (28 miliardi di euro) Utile operativo in aumento di circa il 20% Free cash

Dettagli

Problema deflazione per Draghi

Problema deflazione per Draghi Problema deflazione per Draghi Mentre nelle aree emergenti si sta vivendo una crisi finanziaria ancora tutta da esplorare, dopo il proseguimento del tapering, il nostro Draghi ha una bella gatta da pelare,

Dettagli

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC. Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC. Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico ASSET SG S.p.A. A SOCIO UNICO Via Tre Settembre, 210 47891 Dogana R.S.M.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 21 ottobre 2009 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che

Dettagli

Solida redditività operativa Maggior utile netto

Solida redditività operativa Maggior utile netto Esercizio 2009 Fa stato il testo orale Solida redditività operativa Maggior utile netto Relazione di Beat Grossenbacher, responsabile Finanze e Servizi, in occasione della conferenza stampa annuale del

Dettagli

Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010

Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010 Lo Spunto Finanziario 27 Agosto 2010 Debiti sovrani PRIMA, Crescita o Recessione DOPO. L' incertezza Continua? 1) In scia ai timori di una ricaduta dell'economia globale sta proseguendo la "fuga dal rischio"

Dettagli

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI Aggiornamento del 29 maggio 2015 I CONTENUTI IL SISTEMA ECONOMICO LA FINANZA PUBBLICA LA SANITA IL SISTEMA ECONOMICO LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI IL PIL PIL: DINAMICA E PREVISIONI NEI PRINCIPALI PAESI UE

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2014 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 2.200.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nel trimestre ricavi a 598 milioni di euro, in calo del 3,8% EBIT a 13,9 milioni di euro, rispetto ai 20,9 milioni del periodo 2012

COMUNICATO STAMPA. Nel trimestre ricavi a 598 milioni di euro, in calo del 3,8% EBIT a 13,9 milioni di euro, rispetto ai 20,9 milioni del periodo 2012 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Indesit Company ha esaminato i dati del primo trimestre 2013 e approvato il Resoconto Intermedio di Gestione In un contesto di arretramento del mercato

Dettagli

Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere

Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere www.dominosolutions.it - info@dominosolutions.it Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere 02 Luglio 2012 Il petrolio greggio è uno dei prodotti più utilizzati e richiesti nel

Dettagli

COMUNICATO STAMPA SAIPEM: Previsioni riviste sui risultati del 2012 e previsioni per l esercizio 2013

COMUNICATO STAMPA SAIPEM: Previsioni riviste sui risultati del 2012 e previsioni per l esercizio 2013 COMUNICATO STAMPA SAIPEM: Previsioni riviste sui risultati del 2012 e previsioni per l esercizio 2013 Previsioni 2012 in leggero calo dopo l esame dell andamento e delle prospettive dei contratti in portafoglio

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE GRUPPO ITALMOBILIARE RICAVI: 4.908,1 MILIONI DI EURO (+5,4) UTILE NETTO TOTALE:

Dettagli

pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014

pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014 pag. 1 Antonio Cesarano Responsabile Ufficio Market Strategy Milano 23 ottobre 2014 Quadro macro globale 60 ISM manif atturiero Usa PMI manif atturiero Germania PMI manif atturiero Cina 55 50 45 Fonte:

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

L economia australiana brilla sulle altre

L economia australiana brilla sulle altre L economia australiana brilla sulle altre 28 marzo 2011 Le stime sulla crescita per molti paesi sviluppati hanno subito una flessione a causa della tragedia che continua a investire il Gippone, uno dei

Dettagli

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato 1 Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato quindi un milione di copie, pari a poco meno del 20% del

Dettagli

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 COMUNICATO STAMPA Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 PROPOSTO DIVIDENDO DI 0,10 EURO, + 15% RISPETTO AL 2000 UTILE NETTO: +12,7% A 21,4 MILIONI DI EURO RICAVI NETTI: +3,5%

Dettagli

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE (febbraio 2015) Il ciclo internazionale, l area euro ed i riflessi sul mercato interno Il ciclo economico internazionale presenta segnali favorevoli che si accompagnano

Dettagli

Comunicato Stampa. SMI Società Metallurgica Italiana S.p.A cod.abi 107683 www.smi.it BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2002

Comunicato Stampa. SMI Società Metallurgica Italiana S.p.A cod.abi 107683 www.smi.it BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2002 Comunicato Stampa SMI Società Metallurgica Italiana S.p.A cod.abi 107683 www.smi.it BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2002 Il Gruppo: il fatturato consolidato, pari a Euro 2.054,4 milioni,

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

Soldi Sette www.soldi.it

Soldi Sette www.soldi.it Arriva CartaK2, offerta da Banco Popolare, una carta prepagata con in più alcune funzioni di un conto corrente: ecco perché non la riteniamo interessante. p. 14 Le tensioni sui mercati non risparmiano

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 8 agosto A cura dell

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011 SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE COMUNICATO STAMPA CRESCE DEL 4,3 PER CENTO IL RISPARMIO GESTITO IN IMMOBILI TOTALE MONDIALE A 1.450 MILIARDI DI EURO OBIETTIVO 100 MILIARDI

Dettagli

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni Febbraio 2016 market monitor Analisi del settore edile: performance e previsioni Esonero di responsabilità I contenuti del presente documento sono forniti ad esclusivo scopo informativo. Ogni informazione

Dettagli

Energia e trasporti: il ruolo del metano

Energia e trasporti: il ruolo del metano Metano e trasporti per il governo della mobilità Energia e trasporti: il ruolo del metano di Edgardo Curcio Presidente AIEE Parma, 16 marzo 2010 Centro Congressi Paganini Indice della presentazione 1.

Dettagli

Allianz, Axa, Le Generali a confronto. Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012

Allianz, Axa, Le Generali a confronto. Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012 Allianz, Axa, Le Generali a confronto Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012 Elaborazioni dai bilanci consolidati dei 3 big assicurativi europei A cura di F. Ierardo Coordinamento di N. Maiolino 2012

Dettagli

Soldi Sette. Compra bond nostrani! Da non perdere. L'euro concede il bis. www.soldi.it. Informazione finanziaria indipendente di

Soldi Sette. Compra bond nostrani! Da non perdere. L'euro concede il bis. www.soldi.it. Informazione finanziaria indipendente di Le novità delle ultime settimane erano per certi versi attese dai mercati come si può vedere dal buon andamento dei fondi comuni. Facciamo il punto. pp. 12-13 Mentre l'europa è in recessione, l'economia

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Agosto 2012 Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Aumentano le imprese con Ebitda insufficiente per sostenere oneri e debiti finanziari Alla ricerca della marginalità perduta Sintesi dei risultati

Dettagli

I BTp ti han fatto fare dei bei guadagni: è venuto il momento di cambiare la strategia obbligazionaria. Informati qui. p. 11. Siam qui!

I BTp ti han fatto fare dei bei guadagni: è venuto il momento di cambiare la strategia obbligazionaria. Informati qui. p. 11. Siam qui! www.altroconsumo.it/finanza Anno XXIV - 2014 2 Settembre 1089 Finanza Estate, periodo di dati semestrali: facciamo il punto della situazione sulle azioni della nostra selezione. pp. 2-6 I BTp ti han fatto

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DEL PRIMO TRIMESTRE 2003 Scenario economico La crescita dell economia

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0246-44-2015

Informazione Regolamentata n. 0246-44-2015 Informazione Regolamentata n. 0246-44-2015 Data/Ora Ricezione 23 Ottobre 2015 14:23:44 MTA - Star Societa' : SOGEFI Identificativo Informazione Regolamentata : 64513 Nome utilizzatore : SOGEFIN01 - ALBRAND

Dettagli

Indagine di previsione per il I trimestre 2016 per le imprese della provincia di Cuneo

Indagine di previsione per il I trimestre 2016 per le imprese della provincia di Cuneo Nota congiunturale Indagine di previsione per il I trimestre 2016 per le imprese della provincia di Cuneo L indagine congiunturale di previsione per il primo trimestre 2016 di Confindustria Cuneo evidenzia

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 6 giugno A cura dell

Dettagli

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI Silvano Carletti * Nei suoi primi cinque appuntamenti (l ultimo a fine settembre 2015) il Targeted Longer-Term Refinancing Operations (TLTRO)

Dettagli

SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011

SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011 SEA: Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011 Risultati 2011 in crescita rispetto all esercizio 2010 Ricavi gestionali 1 : 579,3 milioni di Euro (+5,3%) EBITDA gestionale 1

Dettagli

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza l andamento dell economia reale e della finanza PL e Credito Bancario Perché un report trimestrale? A partire dal mese di dicembre 2014 SE Consulting ha avviato un analisi che mette a disposizione delle

Dettagli

intervento del Direttore Regionale Ing. Adriano Maestri Giovedì 20 settembre ore 09.00 Convento S.Domenico Sala Bolognini - Bologna

intervento del Direttore Regionale Ing. Adriano Maestri Giovedì 20 settembre ore 09.00 Convento S.Domenico Sala Bolognini - Bologna INSIEME PER LA RIPRESA LO STATO DELL ECONOMIA REGIONALE intervento del Direttore Regionale Ing. Adriano Maestri Giovedì 20 settembre ore 09.00 Convento S.Domenico Sala Bolognini - Bologna 1 La congiuntura

Dettagli

Gruppi assicurativi quotati in borsa. Analisi di alcune cifre chiave della novestrale 2013

Gruppi assicurativi quotati in borsa. Analisi di alcune cifre chiave della novestrale 2013 Gruppi assicurativi quotati in borsa Analisi di alcune cifre chiave della novestrale 2013 Elaborazioni dai resoconti intermedi dei gruppi assicurativi quotati, dai dati di Borsa Italiana e di quelli di

Dettagli

Mercato e crediti: evoluzione e prospettive Fiorenzo Dalu

Mercato e crediti: evoluzione e prospettive Fiorenzo Dalu Mercato e crediti: evoluzione e prospettive Fiorenzo Dalu Milano, 14 aprile 2011 La crisi finanziaria e i suoi riflessi sull economia reale La crisi internazionale Riflessi sull economia Italiana 2008

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 11giugno 2014 Prime luci in fondo al tunnel I dati del mese di aprile mostrano un estensione dei segnali di miglioramento, con una graduale risalita degli impieghi dai valori

Dettagli

Finanza. Sequestrescion. Ecco cosa devi fare questa settimana. IN EVIDENZA Scelti in base al rischio dal 25 febbraio al 3 marzo BASSO MEDIO ALTO

Finanza. Sequestrescion. Ecco cosa devi fare questa settimana. IN EVIDENZA Scelti in base al rischio dal 25 febbraio al 3 marzo BASSO MEDIO ALTO www.altroconsumo.it/finanza Anno XXIII - 2013 26 Febbraio 1018 Finanza Acquista obbligazioni in zloty polacchi come World Bank 3,25 % 31/01/19 o in corone svedesi come Bei 4,5 % 12/08/17. p. 11 I fondi

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 86 MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il 29 giugno

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Interpump Group: risultati del terzo trimestre 2003

COMUNICATO STAMPA. Interpump Group: risultati del terzo trimestre 2003 COMUNICATO STAMPA Interpump Group: risultati del terzo trimestre 2003 Ricavi netti: +1,3% a 106,7 milioni di euro Ricavi netti dei primi nove mesi 2003: +2,6% a 384,5 milioni di euro In ottobre la crescita

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 8 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 8 1. L andamento del mercato

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo Fondo. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

Soldi Sette www.soldi.it

Soldi Sette www.soldi.it Mediobanca propone l'obbligazione Primo atto 4,5% 2010/2020che corrisponderà ai sottoscrittori una cedola fissa annua pari al 4,5% lordo. È interessante. p. 13 Piaggio, società che costruisce veicoli a

Dettagli

zurich open flex i passi giusti per il futuro

zurich open flex i passi giusti per il futuro zurich open flex i passi giusti per il futuro zurich open flex i passi giusti per il futuro Zurich Open Flex è la polizza unit linked pensata da Zurich Investments life per rispondere alle tue domande

Dettagli

FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO DI DIRITTO ITALIANO CATEGORIA:

FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO DI DIRITTO ITALIANO CATEGORIA: Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Largo della Fontanella di Borghese, 19-00186 Roma Iscritta al n. 99 dell Albo delle SGR tenuto dalla Banca d Italia AGORA INCOME FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE

Dettagli

La «Tobin Tax» e i certificates. Se, quando, come e quanto si paga l imposta sulle transazioni finanziarie (Tobin Tax) in relazione ai certificates

La «Tobin Tax» e i certificates. Se, quando, come e quanto si paga l imposta sulle transazioni finanziarie (Tobin Tax) in relazione ai certificates La «Tobin Tax» e i certificates Se, quando, come e quanto si paga l imposta sulle transazioni finanziarie (Tobin Tax) in relazione ai certificates maggio 2013 COS E LA TOBIN TAX? E un imposta sul «trasferimento

Dettagli

La congiuntura del credito in Italia e in Emilia-Romagna. Servizio Studi e Ricerche

La congiuntura del credito in Italia e in Emilia-Romagna. Servizio Studi e Ricerche La congiuntura del credito in Italia e in Emilia-Romagna Servizio Studi e Ricerche 0 Bologna, 7 ottobre 20 Agenda Andamento del credito a livello nazionale Il credito in Emilia-Romagna 1 Crescita sostenuta

Dettagli

L INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA Il credito in provincia di Firenze al terzo trimestre 2013

L INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA Il credito in provincia di Firenze al terzo trimestre 2013 CAMERA DI COMMERCIO DI FIRENZE L INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA Il credito in provincia di Firenze al terzo trimestre 213 U.O. Statistica e studi III 213 Da questo trimestre inizia la pubblicazione di un

Dettagli

I dati significativi del mercato assicurativo italiano nel contesto economico (dati aggiornati a febbraio 2016)

I dati significativi del mercato assicurativo italiano nel contesto economico (dati aggiornati a febbraio 2016) I dati significativi del mercato assicurativo italiano nel contesto economico (dati aggiornati a febbraio 2016) Servizio Attuariato, Statistiche e Analisi Banche Dati ANIA Agenda Il contesto economico

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Per caro petrolio, elettricità + 3,8 % e gas + 3,4% nel 1 trimestre 2008 Scatta ulteriore riduzione tariffe trasporto e distribuzione- In arrivo le

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

Comunicato Stampa II Rapporto sul Mercato Immobiliare 2008 Bologna, 17 Luglio 2008

Comunicato Stampa II Rapporto sul Mercato Immobiliare 2008 Bologna, 17 Luglio 2008 Comunicato Stampa Bologna, 17 Luglio 2008 Compravendite in diminuzione del 10% rispetto allo scorso anno. Nel 2007 si sono vendute 40 mila case in meno, nel 2008 si prevede un ulteriore calo di almeno

Dettagli

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro 2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro Nel 2004 (dopo 3 anni di crescita stagnante dovuta principalmente agli effetti degli attacchi terroristici dell 11 settembre e all

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 12 marzo 2015 Timidi segnali di risveglio I dati di gennaio 2015 1 confermano, al netto di alcuni salti statistici, il lento miglioramento nella dinamica delle più importanti

Dettagli

Prospettive congiunturali per il settore dell automobile svizzero

Prospettive congiunturali per il settore dell automobile svizzero BAKBASEL Previsioni di settore Prospettive congiunturali per il settore dell automobile svizzero Analisi e previsioni per conto della Unione professionale svizzera dell automobile (UPSA) Novembre 2013

Dettagli

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche EUROPA Il mercato delle autovetture Aprile 2012 Nell Europa27+EFTA 1 sono state registrate complessivamente 1,06 milioni di vetture nel mese di aprile 2012, con una flessione del 6,5 % rispetto allo stesso

Dettagli

Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO. I risultati del comparto siderurgico. Apparecchi meccanici. Macchine elettriche

Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO. I risultati del comparto siderurgico. Apparecchi meccanici. Macchine elettriche Osservatorio24 def 27-02-2008 12:49 Pagina 7 Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO 2.1 La produzione industriale e i prezzi alla produzione Nel 2007 la produzione industriale

Dettagli