DISCIPLINA B. B2) In quale anno è stata istituita la Legge 298 a) 1978 b) 1974 c) 1976

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISCIPLINA B. B2) In quale anno è stata istituita la Legge 298 a) 1978 b) 1974 c) 1976"

Transcript

1 DISCIPLINA B B1) Che cos'è l'albo degli Autotrasportatori : a) E' l'elenco dei veicoli adibiti al trasporto di cose per conto di terzi b) E' l'elenco dove vengono iscritti coloro che hanno superato l'esame per l'accesso alla professione di autotrasportatori di cose per conto di terzi c) E' l'elenco presso cui devono essere iscritte le imprese di autotrasporto di cose per conto terzi; B2) In quale anno è stata istituita la Legge 298 a) 1978 b) 1974 c) 1976 B3) All'esame per l'accesso alla professione di autotrasportatore di cose per conto di terzi si può accedere : a) Con il solo diploma di laurea o dimostrando di essere stato autista alle dipendenze di un'impresa di autotrasporto per almeno 5 anni b) Con qualsiasi diploma di scuola media superiore o con il diploma di scuola media inferiore, dopo aver frequentato un corso di formazione obbligatorio c) Vi può accedere chiunque B4) La mancata comunicazione della cessazione dell'attività dell'impresa, ai fini dell'iscrizione all'albo degli autotrasportatori, comporta : a) La sospensione dall' Albo degli autotrasportatori b) La radiazione dall' Albo degli autotrasportatori c) L' avvio di un procedimento per la cancellazione dall' Albo degli autotrasportatori B5) In base alla nuova disciplina prevista dai decreti legislativi 395/2000 e 478/2001, la persistenza dei requisiti per l'iscrizione all'albo e l'esercizio dell'attività è: a) Verificata periodicamente, perlomeno ogni tre anni b) Verificata periodicamente, perlomeno ogni due anni c) Verificata ogni cinque anni B6) Le imprese possono esercitare l'autotrasporto di cose per conto di terzi senza richiedere l'iscrizione all' Albo degli autotrasportatori : a) Per trasporti eseguiti con cisterne, anche se con peso superiore a 6 t, di liquidi provenienti da spurgo di pozzi neri b) In nessun caso c) Per raccolta e trasporto latte, essendo un servizio di essenziale importanza B7) Le sanzioni previste per il trasporto abusivo si applicano : a) Solo al vettore ed al caricatore b) Al committente, al caricatore, al proprietario della merce oltre che al vettore c) Al caricatore ed al proprietario della merce B8) Qual' è la validità di una licenza al trasporto di cose in conto proprio per portata superiore a 3 tonnellate rilasciata ad un'impresa di nuova costituzione? a) 12 mesi b) 18 mesi c) 24 mesi B9) Quali sono le funzioni della commissione per le licenze di trasporti in conto proprio? a) Esprimere pareri sulle domande di licenza al trasporto di cose in conto proprio b) Decidere sulle domande di trasporto di cose in conto proprio c) Rilasciare le licenze al trasporto di cose in conto proprio

2 B10) Il servizio di piazza per il trasporto di cose può essere istituito a) Dalle Regioni b) Dalle Camere di commercio c) Dai Comuni B11) Relativamente alla disciplina amministrativa sull'autotrasporto, i mezzi d'opera : a) Sono sempre esenti b) Sono soggetti integralmente alla disciplina c) Sono esenti qualora, muniti di speciali targhe di riconoscimento, siano in dotazione ai Vigili del fuoco o al Corpo forestale o a Stato, Regioni, Province per il soddisfacimento delle esigenze interne dell'ente B12) Con un veicolo munito della licenza in conto proprio possono essere trasportate cose a) Di qualsiasi natura e proprietà b) Attinenti l'attività del titolare e per la quale è stata rilasciata la licenza, inerenti il ciclo produttivo dell' azienda c) Esclusivamente di proprietà del conducente B13) I componenti del Comitato Centrale durano in carica : a) 2 anni b) 3 anni c) 5 anni B14) Le domande per ottenere l autorizzazione CEMT, a titolo precario, possono essere presentate: a) Entro il 30/09 di ogni anno b) In qualsiasi momento al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Direzione Generale Autotrasporti Persone e cose via Caraci, Roma c) Entro il 30/11 di ogni anno B15) L'attività di autotrasporto di rifiuti solidi urbani è: a) Attività di autotrasporto in conto terzi b) Attività di autotrasporto in conto proprio c) Attività di autotrasporto in esenzione B16) Un' impresa munita di licenza in conto proprio, può trasportare le merci prodotte dalla stessa impresa e vendute ad un terzo, purchè : a) La vendita avvenga dopo la consegna b) La merce sia accompagnata dal contratto di vendita c) Alla guida dell'autocarro via sia il titolare o un suo dipendente B17) Le dimensioni massime dei carrelli appendice per autobus sono : a) Lunghezza 2,50 m ; larghezza 1,50 m ; altezza 2,50 m. b) Lunghezza 2,00 m ; larghezza 1,50 m ; altezza 2,50 m. c) Lunghezza 4,10 m ; larghezza 1,80 m ; altezza 2,50 m B18) In Italia l'altezza massima di un autobus da gran turismo è di : a) 4,00 m b) 4,30 m c) 4,20 m

3 B19) In base alla disciplina risultante dai decreti legislativi 395/2000 e 478/2001, l'esame per l'accertamento di capacità professionale per autotrasportatori è costituito da: a) Una parte a quiz ed una parte relativa ad un'esercitazione b) Sessanta quiz, ciascuno dei quali con quattro risposte predefinite c) In alternativa - scelta della Commissione - tra quiz e domande a risposta libera B20) Un autobus può essere adibito al traino : a) Esclusivamente di un carrello appendice b) Di un rimorchio o un carrello appendice c) Esclusivamente di un veicolo in avaria B21) Nella domanda per il rilascio di una licenza di trasporto merci in conto proprio una società di capitali deve indicare: a) Il responsabile tecnico che abbia acquisito per titolo o esami il certificato di abilitazione professionale b) La necessità di trasporto c) Il numero medio dei trasporti (andata e ritorno) occorrenti presuntivamente nell'anno B22) Nel caso di autobus muniti di bagagliera posteriore a) La massa dei bagagli trasportabili può eccedere la massa complessiva autorizzata per l'autobus b) Non è stabilito il valore della massa trasportabile nella bagagliera c) La massa dei bagagli trasportabili nella bagagliera risulta dalla carta di circolazione B23) Per quali veicoli la licenza al trasporto di cose in conto proprio viene rilasciata su semplice domanda? a) Per veicoli di portata non superiore a 3 t. b) Per veicoli di massa superiore a 3 t. c) Per veicoli di massa non superiore a 6 t. B24) Quale dei seguenti tipi di disponibilità di veicoli, non è idoneo al rilascio di una licenza in conto proprio a) Acquisto con patto di riservato dominio b) Contratto di affitto c) Contratto di locazione con facoltà di comperare B25) Cosa si intende per disponibilità del veicolo nell'ambito dell'autotrasporto? a) La proprietà b) La proprietà e l'usufrutto c) La proprietà, l'usufrutto, l'acquisto con patto di riservato dominio, la locazione con facoltà di compera B26) Quali cose possono essere trasportate con un veicolo munito della licenza in conto proprio? a) Tutte b) Tutte quelle di proprietà del titolare della licenza c) Solo quelle attinenti l'attività del titolare e per la quale è stata rilasciata la licenza B27) Gli autobus sono muniti di : a) Pannelli posteriori a strisce bianche e rosse b) Strisce retroriflettenti laterali e posteriori c) Estintori B28) Il servizio di piazza per il trasporto di cose può essere istituito: a) Dagli UMC competenti per residenza del richiedente b) Da qualsiasi UMC c) Dai Comuni

4 B29) I veicoli dello Stato, Regioni, Comuni, Province sono esenti dalla disciplina dell'autotrasporto: a) Solo se muniti di specifiche targhe b) Quando effettuano trasporti in conto proprio c) Quando sono destinati a soddisfare esigenze interne di tali Enti B30) Avverso le decisioni della Provincia in materia di licenze al trasporto di cose in conto proprio : a) E' ammesso ricorso alla apposita commissione che esprime pareri in merito al rilascio delle licenze b) E' ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) c) E' ammesso ricorso al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti mediante ricorso gerarchico B31) La revoca della licenza di trasporto in conto proprio è disposta: a) Per il venir meno delle condizioni in base alle quali è stata rilasciata b) Per violazione alle norme sul cronotachigrafo c) In caso di trasporto abusivo B32) La licenza di trasporto di cose in conto proprio la rilascia: a) La Camera di Commercio b) La Provincia c) L'Ufficio Provinciale del Dipartimento Trasporti Terrestri B33) Nel caso di autobus sulla carta di circolazione risulta : a) La massa ammessa per i passeggeri trasportati b) La massa ammessa per i passeggeri trasportati escluso il conducente c) Il numero di passeggeri a sedere ed eventualmente in piedi B34) La lunghezza massima in Italia di un autobus a tre assi, senza rimorchio è di : a) 15,00 m b) 12,00 m c) 18,75 m B35) Cos'è il cop-dokument? a) E' un documento necessario per la richiesta degli ecopunti per l'attraversamento dell'austria b) E' un documento necessario per i trasporti con destinazione Austria c) E' un documento rilasciato dal DTT ed attesta il numero degli ecopunti necessario per il transito in Austria quando la destinazione è diversa da quel paese B36) Le uscite di sicurezza degli autobus : a) Devono essere segnalate tramite apposite scritte e/o simboli b) Devono essere segnalate tramite luci di colore rosso c) Devono essere segnalate tramite autoadesivi di colore blu e bianco B37) In quali casi l'amministrazione Provinciale deve sentire il parere dell'apposita commissione consultiva prima di rilasciare una licenza di Conto Proprio? a) In tutti i casi b) Solo in caso di richiesta per autotreni o autoarticolati c) Solo in caso di richiesta per veicoli aventi portata utile superiore a 3000 kg.

5 B38) Che cosa è il cabotaggio : a) E' l'autorizzazione ad effettuare a titolo temporaneo trasporti nazionali di merci su strada per conto terzi in altro stato membro della Unione Europea che non sia quello di residenza del vettore b) E' una attività illecita tesa ad impedire la circolazione dei mezzi durante le proteste e le agitazioni sindacali dei trasportatori c) Il cabotaggio è l'autorizzazione ad effettuare a titolo temporaneo trasporti internazionali con autoveicoli aventi lunghezza superiore a 9,00 metri B39) Per l'autotrasporto di cose per conto di terzi nell'ambito della Comunità Europea il veicolo, tra l'altro, deve essere munito durante il trasporto: a) Della licenza Comunitaria, in fotocopia autenticata b) Della copia della licenza Comunitaria, vistata dall'ufficio Consolare in Italia dello Stato membro della Comunità nel quale verrà eseguito il trasporto c) Della copia della licenza Comunitaria, certificata conforme dall'ufficio Provinciale della Motorizzazione Civile, ex Dipartimento Trasporti Terrestri ora UMC B40) Qual è la durata della licenza comunitaria? a) 5 anni b) 1 anno c) 9 anni B41) Cosa sono le autorizzazioni CEMT? a) Autorizzazioni che consentono di effettuare trasporti nell'ambito dei Paesi della Conferenza Europea dei Ministri dei Trasporti b) Autorizzazioni rilasciate dalla Comunità Europea c) Autorizzazioni che consentono di effettuare trasporti in tutta la Comunità Europea B42) Le autorizzazioni CEMT possono avere validità : a) annuale b) biennale c) triennale B43) La "copia della licenza comunitaria certificata conforme" è rilasciata: a) Dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti b) Dalla Comunità Europea c) Dall'Ufficio Provinciale del Dipartimento Trasporti Terrestri B44) Il trasporto dei bambini della scuola materna impone l'obbligo. a) Della presenza di apposite pedane per la salita e la discesa dei bambini b) Della presenza delle cinture di sicurezza c) Della presenza di almeno un accompagnatore B45) L'autorizzazione per l'autotrasporto di merci internazionale, Triangolare, consente: a) Ad un vettore di caricare la merce in un altro paese e di trasportarla in un paese terzo, rispetto all'accordo internazionale o all'intesa bilaterale, riattraversando il territorio di stabilimento del vettore b) Ad un vettore di caricare la merce in un altro Paese e trasportarla in un Paese terzo senza riattraversare il territorio dello Stato d'immatricolazione dell'autoveicolo c) Che il trasporto avviene solo mediante l'attraversamento del paese di una delle parti contraenti

6 B46) I cittadini extracomunitari possono iscriversi all'albo degli Autotrasportatori? a) Solo se stabiliscono in Italia la residenza con regolare permesso di soggiorno b) Solo se richiedono la cittadinanza italiana c) Solo se intendono trasportare le merci nei Paesi della Comunità Europea B47) I cittadini della Comunità Europea possono iscriversi all'albo degli Autotrasportatori? a) Solo a condizione di reciprocità b) Si c) Solo se richiedono la cittadinanza italiana B48) Quali requisiti deve possedere un'impresa italiana per poter effettuare trasporti conto terzi con veicoli di portata superiore a 1,5 tonnellate all'interno della Comunità Europea? a) E' sufficiente che sia iscritta all'albo degli Autotrasportatori b) Occorre che sia iscritta all'albo degli Autotrasportatori con avvenuta dimostrazione della capacità professionale per trasporti internazionali e sia munita di Licenza Comunitaria c) Occorre che sia iscritta all'albo degli Autotrasportatori con avvenuta dimostrazione della capacità professionale per trasporti internazionali B49) Il trasporto di merci per conto di terzi oltre i confini nazionali è da considerarsi: a) Trasporto internazionale, sempre b) Trasporto internazionale, solo se la merce deve essere trasportata al di fuori degli Stati membri della Comunità Europea c) Trasporto internazionale, solo se per il trasporto delle merci in uno degli Stati membri della Comunità Europea è necessario attraversare uno Stato non appartenente alla Comunità Europea B50) La copia della licenza comunitaria certificata conforme è rilasciata : a) Dal competente Dipartimento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti b) Dalla Guardia di Finanza addetta ai posti di confine c) Dall' UMC territorialmente competente in base alla sede dell' impresa B51) Le autorità competenti devono effettuare le verifiche periodiche sul permanere del riquisiti per l'iscrizione all ' Albo degli Autotrasportatori : a) Almeno ogni tre anni b) Almeno ogni cinque anni c) Le verifiche periodiche non sono necessarie in quanto l'impresa è obbligata a comunicare ogni variazione relativa all'impresa medesima B52) Gli autobus sono gli autoveicoli, che secondo il modello di costruzione e la loro attrezzatura, sono atti a trasportare : a) Più di otto persone, autista compreso b) Più di sette persone, autista compreso c) Più di nove persone, autista compreso B53) In Italia la massa totale a massimo carico ammissibile per un autobus a due assi destinato a servizio di linea suburbano è di : a) 19 t b) 18 t c) 20 t B54) L'immatricolazione di autobus per il trasporto specifico di persone può essere effettuata : a) Liberamente senza presentazione di alcun titolo

7 b) A nome di enti pubblici, imprenditori e collettività per il soddisfacimento di necessità connesse con la loro attività c) A nome di cittadini privati per il soddisfacimento di specifiche attività B55) Un carrello appendice per autobus è considerato : a) Un rimorchio leggero b) Un rimorchio tipo TATS c) Parte integrante dell'autobus B56) In Italia è ammessa una massa massima degli autobus a due assi di : a) 17 t b) 18 t c) 19 t B57) La colorazione della carrozzeria : a) E' obbligatoria per autocarri per conto terzi con colorazione fondamentale rossa b) E' obbligatoria per autobus di linea extraurbani con colorazione fondamentale verde c) Non è più obbligatoria per gli autobus B58) Sugli autobus è obbligatorio installare : a) Strisce posteriori retroriflettenti gialle o bianche b) Pannelli posteriori retroriflettenti a strisce c) Una cassetta del pronto soccorso B59) Indicare come si individua la merce voluminosa in riferimento al sistema tariffario obbligatorio: a) Quando il suo peso specifico è inferiore a 350 kg per metro cubo b) Quando il suo peso specifico è superiore a 350 kg per metro cubo c) Quando il suo peso specifico è inferiore a 3500 kg per metro cubo B60) In una impresa costituita in società di persone di cui all art.1 cc.2 e 3 del Dlg.395/00 modificato dal Dlg.478/01 chi deve possedere il requisito dell onorabilità? a) L amministratore unico b) L accomandatario c) I soci illimitatamente responsabili B61) In base alla nuova disciplina prevista dai decreti legislativi 395/2000 e 478/2001, come può essere dimostrata la capacità finanziaria? a) Con qualsiasi strumento finanziario b) Solo con attestazione rilasciata da imprese che esercitano l'attività bancaria o attraverso la situazione economica-aziendale dell'impresa stessa dell'autotrasporto c) Con fidejussione bancaria o assicurativa B62) I veicoli rimorchiati possono essere immatricolati ed adibiti all'esercizio dell' autotrasporto di cose per conto terzi? a) Si, perché privi di autorizzazione b) No c) Si, solo a nome di imprese regolarmente iscritte all'albo degli Autotrasportatori di cose per conto terzi e titolari di autorizzazioni B63) Il veicolo trattore di un'impresa, iscritta all'albo degli Autotrasportatori ed immatricolato ad uso di terzi, può trainare veicoli di altre imprese? a) Solo di imprese iscritte all'albo degli Autotrasportatori

8 b) Si, sempre c) No, solo veicoli in disponibilità della stessa impresa B64) Entro quale termine il soggetto di cui all art. 1 cc. 2 e 3 del Dlg.395/00 deve dare comunicazione all autorità competente delle dimissioni della persona che svolge la direzione dell attività di autotrasporto? a) Non oltre 6 mesi b) Entro un anno c) Entro 3 giorni B65) L'impresa di autotrasporto incorre nella sospensione dall' Albo degli autotrasportatori a) Nei casi di minor gravità b) Nei casi di maggior gravità c) Nel caso in siano stati inflitte, in precedenza, l'ammonizione o la censura B66) I traporti eccezionali sono autorizzati : a) Dall ' UMC b) Dalla Polizia Stradale c) Dall' Ente proprietario o concessionario della strada B67) La CEMT è : a) La Conferenza Europea dei Ministri dei Trasporti ora trasformata in Foro internazionale del trasporto ( IFT) b) La Commissione UE dei Ministri dei Trasporti c) La Commissione Europea dei Ministeri dei Trasporti B68) Il fallito, persona fisica, è ammesso al beneficio della liberazione dei debiti residui (esdebitazione ) nei confronti dei debitori concorsuali non soddisfatti a condizione che : a) Non abbia in alcun modo ritardato o contribuito a ritardare lo svolgimento della procedura, non abbia beneficiato di altra esdebitazione nei dieci anni precedenti la richiesta, non abbia distratto l'attivo o esposto passività insussistenti e abbia cooperato con gli organi della procedura, fornendo loro tutte le informazioni e la documentazione utile all'accertamento del passivo b) Siano stati soddisfatti tutti i creditori c) L'importo del fallimento non superi euro B69) Nell'ambito degli accordi bilaterali sono sovente liberalizzati : a) I trasporti in transito, i traslochi, i trasporti funebri b) Nessuno c) I trasporti di materiale ferroso e i trasporti eccezionali B70) Cosa comporta la cessazione dell'attività dell'impresa ai fini dell'iscrizione all'albo degli Autotrasportatori? a) La sospensione dell'impresa b) La cancellazione dell'impresa c) L'obbligo di riprendere l'attività previa diffida del Comitato Provinciale B71) Quali fatti sono tenute a comunicare all'albo degli Autotrasportatori le imprese iscritte? a) Ogni fatto che possa avere effetto sull'iscrizione

9 b) Ogni cambiamento di residenza c) Nessuno B72) Per quali veicoli è ancora richiesto l'obbligo di reimmatricolazione in caso di smarrimento, furto o distruzione della carta di circolazione, ovvero nel caso di trasferimento di proprietà? a) Nel caso di veicoli di massa complessiva superiore a 11,5 t che effettuano trasporto di merci in conto proprio b) Nel caso di veicoli di massa complessiva superiore a 11,5 t che effettuano trasporto di merci in conto terzi c) In nessun caso B73) L'impresa può richiedere la sospensione dall'albo degli Autotrasportatori? a) Si, per un periodo non superiore a 2 mesi b) Si, per un periodo non superiore a 2 anni c) Si, per un periodo non superiore a 3 anni prorogabili di un altro anno per gravi motivi B74) Non è ammesso il rilascio di licenza per trasporto di cose in conto proprio se : a) Le merci siano prodotte dall'impresa che richiede la licenza b) L'attività di trasporto sia economicamente prevalente nell'impresa c) Le merci siano state trasformate dall'impresa che richiede la licenza B75) Sono esenti dalla disciplina sull'autotrasporto di cose in conto proprio, gli autoveicoli : a) Adibiti al trasporto di cose di massa complessiva inferiore a 7,5 ton b) Adibiti al trasporto di cose prodotte in uno Stato estero c) Ad uso speciale B76) Il trasporto di cose o classi di cose non elencate nella licenza, accertato durante l'esecuzione del trasporto comporta: a) La revoca della licenza e sequestro del veicolo b) La sanzione amministrativa pecuniaria e la sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per un periodo di tre mesi c) La sospensione della licenza con obbligo di scarico delle cose o classi di cose non elencate nella licenza B77) Cosa succede all'impresa se non presenta nei termini la documentazione necessaria per l'iscrizione definitiva all'albo degli Autotrasportatori? a) Non viene iscritta definitivamente b) Viene sospesa dall'albo c) Viene esclusa dall'elenco separato B78) In caso di decesso della persona nominata da una società a dirigere l'attività di trasporto in via permanente ed effettiva, può l'attività essere proseguita da persona avente esperienza pratica da almeno tre anni, anche se non in possesso della capacità professionale? a) No, mai b) Si, sempre c) Si, in via eccezionale e purchè il soggetto risulti in possesso del requisito di onorabilità

10 B79) La condanna con sentenza definitiva, di un socio di una SNC ( società in nome collettivo, esercente l'attività di autotrasporto, ad una pena detentiva a due anni per il delitto di associazione per delinquere (art. 416 c.p.) comporta : a) Il venire meno del requisito dell'onorabilità in capo al socio e, conseguentemente, in capo alla società. b) Nessuna conseguenza ai fini della sussistenza dei requisiti in capo alla società, previsti per l'accesso all'attività di autotrasporto c) Il venire meno del requisito dell'onorabilità in capo al socio e, a condizione che il delitto sia compiuto nell'interesse della società, in capo a quest'ultima B80) I soci di una società di capitali devono possedere il requisito dell'onorabilità ai fini dell'iscrizione della stessa società all'albo degli Autotrasportatori? a) Si, sempre b) No, il requisito è richiesto solo per gli amministratori c) Solo in taluni casi B81) Chi deve possedere il requisito della capacità professionale nelle imprese che devono iscriversi all'albo degli Autotrasportatori,? a) Tutti i soci b) Solo il Direttore c) Il titolare dell'impresa o colui che è stato designato a dirigere in maniera permanente ed effettiva l'attività di trasporto dell'impresa B82) A bordo di un autocarro avente massa complessiva pari a 26 t sulla carta di circolazione del quale è annotata come destinazione " ad uso proprio " dovrà trovarsi: a) Il certificato di iscrizione all' Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi b) Il contratto d'acquisto del veicolo al fine di dimostrarne la proprietà c) La licenza prevista dell'art 32 della Legge 298/74 B83) E' necessario dimostrare l'iscrizione nei ruoli delle imposte sui redditi per poter ottenere l'iscrizione definitiva all'albo degli Autotrasportatori? a) La Commissione Provinciale Albo può discrezionalmente richiederla o meno b) No, non è necessario c) Si, ma deve essere dimostrata entro 18 mesi dalla data dell inizio dell attività di autotrasporto conto terzi B84) Le imprese che intendono esercitare l autotrasporto per conto terzi solo con veicoli attrezzati per il trasporto di rifiuti sono soggette, ai fini dell accesso alla professione: a) All iscrizione all Albo degli Autotrasportatori con la dimostrazione di essere in possesso dei requisiti della capacità finanziaria, capacità professionale e dell onorabilità b) All iscrizione all Albo degli Autotrasportatori con la capacità finanziaria e professionale c) All iscrizione all Albo degli Autotrasportatori con la dimostrazione del requisito della onorabilità B85) L iscritto all Albo degli Autotrasportatori di cose per conto terzi per esercitare l autotrasporto internazionale deve: a) Dimostrare una maggiore capacità finanziaria b) Avere alle proprie dipendenze un dirigente che abbia la cittadinanza nello stesso Paese con il quale intende avere

11 relazioni di trasporto c) Dimostrare di essere in possesso del requisito di specifica capacità professionale B86) Qualora in un' impresa di autotrasporto sussita un unico soggetto con il requisito della professionalità dovrà essere inserito nell'organizzazione stradale come preposto a dirigere: a) L'area di trasporto b) L'area del marketing c) L'area tecnica ( capo officina per la manutenzione ) B87) Con l entrata in vigore del regolamento di attuazione del Dlg.395/00 modificato dal Dlg.478/01, quali sono le prove scritte che costituiscono l esame di idoneità professionale di cui all art.7 cc.2 e 3? a) 60 domande con risposta a scelta tra 4 alternative e una esercitazione su un caso pratico b) 40 domande con risposta a scelta tra 4 alternative e una esercitazione su un caso pratico c) 60 domande con risposta a scelta B88) Le imprese iscritte all'albo degli autotrasportatori di cose per conto terzi ogni anno sono tenute a versare: a) Una tassa di Concessione Governativa per mantenere l'iscrizione b) Un contributo, il cui importo è stabilito annualmente c) Un diritto, in base al capitale della impresa, per far fronte ai costi di gestione dell' Albo B89) Il Comitato Centrale per l'albo degli Autotrasportatori è presieduto: a) Dal Ministro dei Trasporti e della Navigazione b) Da un Consigliere di Stato c) Dal Direttore Generale della Motorizzazione Civile, ora Dipartimento Trasporti Terrestri B90) Qualora l'impresa, oltre alla sede principale, abbia sedi secondarie situate in differenti province, per l'iscrizione all' Albo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi occorre fare domanda. a) Alla Provincia in cui l'impresa ha la sede principale, e successivamente alla Provincia in cui l'impresa ha le sedi secondarie b) Presso la Prefettura per le sedi secondarie c) Solo presso la Provincia della sede principale B91) Qual è l'ente preposto al rilascio della licenza per il servizio di noleggio con conducente? a) Stato b) Regione c) Comune B92) Quale tipo di noleggio è disciplinato dalla Legge 15/01/1992 n. 21? a) Noleggio con conducente con autobus b) Noleggio con conducente con autovettura c) Noleggio senza conducente B93) Si ha la sospensione dall' Albo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi: a) Quando è in corso una procedura fallimentare b) Per guida in stato di ebrezza c) Per mancata comunicazione di acquisto veicolo B94) Da quale Autorità viene rilasciata in Italia la Licenza Comunitaria per il trasporto di viaggiatori su strada? a) Dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti b) Dagli Uffici Provinciali della M.C.T.C., ora D.T.T.

12 c) Dalla Regione B95) Il ricorso avverso i provvedimenti dei comitati provinciali dell'albo degli autotrasportatori ha effetto sospensivo? a) Solo se gli interessati ne facciano richiesta al T.A.R. b) No, mai c) Si, sempre B96) Le autorizzazioni internazionali possono esser trasferite : a) Si, solo in caso di trasferimento d'azienda b) A titolo oneroso c) Si, ma solo se l'acquirente è titolare di altre autorizzazioni internazionali B97) L'immatricolazione degli autobus può avvenire: a) Solo in uso terzi. b) Solo in uso proprio per la necessità di enti pubblici, imprenditori e collettività c) In uso terzi ed in uso proprio B98) Gli autobus di tipo urbano e suburbano possono essere impiegati in servizio di noleggio con conducente, ai sensi D.M ? a) si, in ogni caso. b) Si, solo se superano i 22 posti a sedere c) No, in ogni caso. B99) I veicoli adibiti a trasporti scolastici (autobus, minibus, etc.) possono essere utilizzati, con l'osservanza di tutte le prescrizioni previste dalla vigente normativa che regola la materia: a) Solo dagli alunni della scuola dell'obbligo b) Solo dagli alunni della scuola dell'obbligo e dai bambini della scuola materna c) Dagli alunni della scuola dell'obbligo e dai bambini della scuola materna e dai bambini dell'asilo nido. B100) La commissione per le licenze di trasporto in conto proprio : a) Dà pareri in merito all'approvazione delle domande di licenza di trasporto di cose in conto proprio, esprime pareri in merito alla effettiva esigenza di trasporto del richiedente, esprime pareri in merito all'adeguatezza del mezzo o dei mezzi di trasporto rispetto alle esigenze del richiedente b) Decide solo per le domande relative ai veicoli di massa complessiva superiore a 1,5 ton. c) Decide sull'approvazione delle domande di licenze di trasporto di ocse in conto proprio B101) Il servizio comunale effettuato con scuolabus immatricolati in uso proprio: a) E' gratuito b) E' a pagamento con tariffa ordinaria c) E' a pagamento con tariffa sociale particolarmente ridotta B102) Quali sono i requisiti necessari per l'accesso alla professione di autotrasportatore di merci su strada? a) disponibilità finanziaria, professionalità e moralità b) onorabilità capacità finanziaria capacità professionale c) disponibilità economica, requisiti fisici e psichici B103) Quale tipo di merci rientrano nelle disposizioni di trasporto in regime ATP : a) I prodotti surgelati b) I rifiuti speciali

13 c) I prodotti di scarto delle industrie metallurgiche B104) In un veicolo adibito per il trasporto di carni possono essere caricati animali vivi? a) No è vietato b) Si ma solo se legati c) Si ma con certificato sanitario B105) Non sussiste, o cessa di sussistere il requisito di onorabilità in capo alla persona che: a) Sia stata dichiarata delinquente abituale o sottoposta a misure di sicurezza personali o di prevenzione b) Abbia riportato, con sentenza definitiva, condanne a pena detentiva complessivamente superiore ad un anno c) Abbia riportato, con sentenza definitiva, condanne a pena detentiva complessivamente superiore ai due anni B106) Quale ente è preposto al visto tariffario in caso d'impresa che vuole avvalersi del diritto di procedimento d'ingiunzione verso il committente? a) L'Albo Provinciale degli autotrasportatori in cui l'impresa è iscritta b) La commissione Albo presso la Provincia di residenza c) L'ufficio Provinciale DTT in cui ha residenza l'autotrasportatore B107) Lo scuolabus deve essere munito di : a) Estintori e cassetta del pronto soccorso ma non di uscite di sicurezza b) Estintori e uscite di sicurezza ma non di cassetta del pronto soccorso c) Uscite di sicurezza, cassetta del pronto soccorso, estintori ma non di dispositivo a luce lampeggiante gialla B108) Il contributo annuale per l'iscrizione all'albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi è fisso? a) SI b) NO c) NO, varia secondo il numero e le masse del veicolo con cui si esercita l'attività B109) Il veicolo trattore di un'impresa italiana isritta all'albo degli autotrasportatori, immatricolato per uso di terzi, può trainare rimorchi di altre imprese: a) Si, se si tratta di imprese italiane iscritte all'albo degli autotrasportatori ed abbiano titolo per esercitare l'attività. b) Si, sempre c) No, mai B110) Da cosa deve essere corredata la domanda di immatricolazione di un veicolo per il trasporto di merci in conto terzi? a) Dalla stessa documentazione richiesta per le autovetture b) Dalla documentazione richiesta per le vetture ed in più dall'autocertificazione relativa all'indicazione del possesso dei requisiti previsti per l'esercizio dell'autotrasporto di merci in conto terzi c) Dalla dichiarazione di disponibilità del veicolo B111) Che validità ha il carnet tir? a) Un anno dalla data di emissione b) Sei mesi dalla data di emissione c) Dalla data di presa in carico nella dogana di partenza sino alla data indicata sul frontespizio da parte della Camera di Commercio

14 B112) I Comitati Provinciali Albo Autotrasportatori hanno i seguenti compiti : a) Compiti di promozione, sviluppo, miglioramento dell'autotrasporto in ambito locale b) Il compito di rilasciare l'attestato di capacità professionale per trasporto merci in conto terzi c) Trasmettere al Comitato Centrale le istanze delle imprese per l'iscrizione all'albo perchè possa decidere sul loro accoglimento B113) Indicare qual'è la distanza tassabile di una "triangolazione " a) La somma di tutti i km percorsi nelle due tratte b) La somma di tutti i km percorsi dal punto di partenza fino al ritorno nello stesso luogo d'origine del viaggio c) La somma dei km percorsi a carico nelle due tratte B114) Sono abilitati a svolgere i corsi di formazione per l'accesso all'attività di autotrasportatore ed il rilascio dei relativi attestati di regolare frequenza : a) Gli istituti professionali statali di secondo grado b) Gli organismi di formazione riconosciuti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti c) Le associazioni di categoria degli autotrasportatori B115) Ai fini dell'iscrizione all'albo degli autotrasportatori : a) L'iscrizione è esente da qualsiasi tassa b) Coloro che richiedono e ottengono l'iscrizione devono corrispondere una tassa di concessione governativa c) La tassa di concessione governativa dipende dalla tipologia di veicoli in uso all'impresa B116) Su un veicolo munito di licenza in conto proprio può coesistere anche un'autorizzazione al trasporto merci conto terzi : a) Si, purchè l'impresa risulti iscritta all' Albo autotrasportatori conto terzi b) Si, purchè l'impresa risulti iscritta al suddetto Albo ed abbia in disponibilità almeno un altro veicolo autorizzato in conto terzi c) No B117) Che cosa si intende per trasporto intermodale a) Un trasporto di diverse qualità di merce b) Un trasporto da e per gli scali ferroviari c) Un trasporto attuato attraverso diverse vie di comunicazioni (terrestri, marittime, fluviali) B118) Le uscite di emergenza degli autobus devono : a) Essere utilizzate nelle normali condizioni di impiego per la salita e la discesa dei passeggeri b) Essere utilizzate in caso di pericolo e possono coincidere con le porte di servizio c) Essere realizzate esclusivamente tramite botole sul tetto B119) Sono equiparati alla cessione d'azienda, se avvenuti dall' : a) I trasferimenti avvenuti con atto di donazione o di conferimento d'azienda; la cessione totale di quote da parte dei soci di società di persone; le fusioni e le trasformazioni aziendali effettuate ai sensi dell'art. 15 legge 298/74 ( continuazione dell'iscrizione all'albo degli autotrasportatori ) b) La vendita dell'intero parco veicolare di classe d'inquinamento almeno EURO 3 c) L'acquisizione di un parco veicolare di classe d'inquinamento almeno EURO 3 di massa complessiva globale pari ad almeno 80 t B120) L'iscrizione al registro TIR consente : a) Il rilascio del carnet TIR, documento di garanzia che accompagna un carico di merci in esportazione definitiva, dalla partenza alla destinazione, evitando sia il controllo doganale nei paesi di transito, sia il pagamento o il deposito dei relativi diritti di entrata ed uscita b) Di effettuare trasporti in tutti i paese, sia UE che extra Ue senza le necessarie autorizzazioni c) La libera circolazione nei paesi che hanno aderito alla Conferenza Europea dei Ministri dei Trasporti ( CEMT )

15 B121) L'impresa proprietaria del veicolo deve conservare i fogli di registrazione prodotti dal cronotachigrafo analogico per : a) Almeno 1 anno b) Almeno 2 anni c) Obbligatoriamente per 3 anni B122) Il contratto di trasporto merci su strada deve essere stipulato : a) Secondo la forma concordata tra le parti, facoltativamente in forma scritta b) Solo in forma orale c) Obbligatoriamente in forma scritta B123) A cosa servono gli interporti? a) A parcheggiare i veicoli nei giorni di divieto alla circolazione b) A scambiare i carichi tra diverse modalità di trasporto c) Allo stoccaggio delle merci deperibili B124) Secondo la disciplina amministrativa europea, una delle condizioni necessarie per il configurarsi del trasporto combinato è che : a) La parte del tragitto effettuata per ferrovia, per via navigabile o per mare superi i 100 km in linea d'aria b) La parte del tragitto effettuata per strada sia superiore a 150 km in linea d'aria dal porto fluviale o marittimo di imbarco o sbarco c) La parte del tragitto effettuata per ferrovia, per via navigabile o per mare superi i 70 km in linea d'aria B125) Al fine del trasporto le sostanze pericolose sono : a) Quelle nocive ai soli esseri umani b) Quelle che possono recare danni ai veicoli c) Quelle nocive all'uomo e all'ambiente B126) A partire del 07/04/2012 le imprese iscritte all'albo, per esercitare con autoveicoli di massa compl.sup. a 1,5 ton, devono ( in alternativa all'acquisizione altra impresa per cessione d'azienda o all'acquisizione in disponibilità 80 ton EURO 5 ) : a) Aver acquisto l'intero parco veicolare, purchè composto di autoveicoli di categoria non inferiore ad EURO 2, da altra impresa che cessi l'attività di autotrasporto per conto di terzi. b) Aver acquisito l'intero parco veicolare, purchè composto di autoveicoli di categoria non inferiore ad EURO 5, da altra impresa che cessi l'attività di autotrasporto di cose per conto di terzi. c) Aver acquisito l'intero parco veicolare, purchè composto di autoveicoli di categoria non inferiore ad EURO 1, da altra impresa che cessi l'attività di autotrasporto di cose per conto di terzi. B127) A partire dal 07/04/2012 le imprese all'albo, per esercitare con autoveicoli di massa compl.sup a 3,5 ton, devono ( in alternativa all'acquisizione intero parco veicolare o all'acquisizione in disponibilità 80 ton EURO 5 ) : a) Aver assunto il preposto di un altra impresa che cessi l'attività di cose per conto di terzi. b) Aver acquisito per cessione di azienda altra impresa che cessi l'attività di autotrasporto di cose per conto di terzi ( da comprovare con un originale o una copia conforme all'originale dell'atto di cessione debitamente registrato) c) Aver acquisito per cessione d'azienda altra impresa di autotrasporto di cose per conto di terzi.

16 B128) Ai fini dell'accertamento della sussistenza della capacità finanziaria la Provincia valuta : a) La regolarità tecnica dei mezzi. b) Le attestazioni di capacità finanziaria rilasciate dalle assicurazioni. c) I conti annuali dell'impresa interessata, ove esistano, i fondi disponibili, comprese le liquidità bancarie e le possibilità di scoperti e prestiti; tutti gli attivi, comprese le proprietà disponibili come garanzia per l'impresa interessata; i costi, compreso il prezzo di acquisto o i pagamenti iniziali per veicoli, edifici, impianti, attrezzature e installazioni; il capitale di esercizio. B129 ) L accesso al mercato in forma associata, riguardante raggruppamenti di imprese d autotrasporto iscritti nella relativa sezione speciale dell Albo degli autotrasportatori, può avvenire : a) Se tutte le imprese facenti parte del consorzio o della cooperative acquistino ciascuna veicoli per una massa complessiva globale di almeno 80 t b) Se il consorzio o la cooperativa abbia globalmente in disponibilità veicoli per una massa complessiva non inferiore ad 80 t, per cessione di un'azienda che cessi l'attività, intestando i veicoli da essa posseduti al consorzio o alla cooperativa c) in deroga alle norme sull accesso al mercato trattandosi di associazioni di imprese. B130) Al titolare di una licenza di noleggio che abbia trasferito la licenza, può esserne assegnata un'altra : a) Si sempre b) No mai c) Si, purchè siano trascorsi 5 anni dal trasferimento della precedente B131) Cosa prescrive la legge in materia di revisione dei veicoli adibiti a taxi : a) Il veicolo deve essere revisionato annualmente b) Il veicolo non deve essere revisionato annualmente c) E' facoltativo revisionare annualmente il veicolo B132) Può essere trasferita la licenza per l'esercizio di taxi o Noleggio con conducente : a) Si, purchè a persona designata iscritta al ruolo, purchè sussistano determinate particolarità. b) No, mai c) Si, anche a persona non iscritta al ruolo B133) I veicoli immatricolati in servizio di taxi o di noleggio con conducente possono essere impiegati per l'espletamento di servizi sussidiari o integrativi dei servizi di linea : a) si previa autorizzazione del Comune b) no, mai c) Si, anche senza autorizzazione del Comune B134) Per conseguire l'autorizzazione di noleggio è obbligatoria la disponibilità di una rimessa per la sosta del veicolo : a) Deve possedere la disponibilità di una rimessa, ma il veicolo può sostare ovunque b) Si è obbligatoria c) No B135) Per immatricolare un veicolo in servizio pubblico da piazza (taxi) : a) E' sufficiente l'autocertificazione del proprietario attestante l'uso del mezzo. b) E' necessario essere in possesso di KB ( certificato di abilitazione professionale) c) E' necessaria specifica autorizzazione a parte dell' Ente concedente la licenza d'esercizio, il quale stabilisce anche la tipologia del mezzo.

PROVINCIA ROMA LEGGE 08/08/1991 N.264 COMMISSIONE D ESAME- SESSIONE 2006 DISCIPLINA: TRASPORTO MERCI

PROVINCIA ROMA LEGGE 08/08/1991 N.264 COMMISSIONE D ESAME- SESSIONE 2006 DISCIPLINA: TRASPORTO MERCI PROVINCIA ROMA LEGGE 08/08/1991 N.264 COMMISSIONE D ESAME- SESSIONE 2006 DISCIPLINA: TRASPORTO MERCI 1 - LE IMPRESE DI TRASPORTO ESTERE POSSONO ESSERE ISCRITTE ALL ALBO? A - qualsiasi impresa estera puo

Dettagli

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica

Dettagli

Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE

Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE PROINCIA DI TARANTO Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE A0001 A0002 A0003 A0004 A0005 A0006 Sono classificati veicoli secondo il CDS 1 le macchine uso bambini 2 i ciclomotori 3 le macchine uso disabili

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

Per trasporto internazionale di cose s intende lo spostamento, a carico o a vuoto, del veicolo fra due o più Stati.

Per trasporto internazionale di cose s intende lo spostamento, a carico o a vuoto, del veicolo fra due o più Stati. I TRASPORTI INTERNAZIONALI Per trasporto internazionale di cose s intende lo spostamento, a carico o a vuoto, del veicolo fra due o più Stati. Per effettuare trasporti internazionali di merci su strada

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5 L. 25 gennaio 1994, n. 82 (G.U. n. 27 del 3 febbraio 1994): Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. Art. 1 (Iscrizione delle imprese

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI

ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI Sommario: 5064.0 QUADRO GENERALE 5064.1 ORARIO DI LAVORO 5064.1.1 Durata dell'orario di lavoro settimanale 5064.1.2 Riposi intermedi 5064.1.3

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA ART.1 - DEFINIZIONE DEL SERVIZIO Sono definiti

Dettagli

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI Art. 1, comma 89, Legge n. 147/2013 DM n. 307/2014 Circolare MIT 22.9.2014, n. 18358 Modena, 07 ottobre 2014 La Finanziaria 2014 ha previsto

Dettagli

Al Responsabile del S.U.A.P.

Al Responsabile del S.U.A.P. Marca da bollo Da inviare al Comune competente mediante lettera A/R Al Responsabile del S.U.A.P. Comune di Penna Sant Andrea (TE) M0297/83-AB OGGETTO: Domanda di rilascio nuova autorizzazione di tipo A

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE MOD.COM 4 SUROMA SPORTELLO UNICO DEL COMMERCIO MUNICIPIO.. Via - 00..Roma Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 16 e 26

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA copia per il Comune COMUNICAZIONE Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt.10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto

Dettagli

GLOSSARIO DI ALCUNI TERMINI USATI NELLA PUBBLICAZIONE

GLOSSARIO DI ALCUNI TERMINI USATI NELLA PUBBLICAZIONE GLOSSARIO DI ALCUNI TERMINI USATI NELLA PUBBLICAZIONE Altre forme giuridiche (A.F.) Tipologia che raccoglie tutte le imprese aventi forma giuridica diversa da quelle che rientrano nei seguenti raggruppamenti:

Dettagli

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose;

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose; articolo 7: Regolamentazione della circolazione nei centri abitati 1. Nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco: a) adottare i provvedimenti indicati nell'art. 6, commi 1, 2 e 4; b)

Dettagli

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO)

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) Al Comune di BRUINO SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) OGGETTO: SCIA di subingresso nell'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche ai sensi dell art. 28, comma 12, del D.Lgs. n. 114/1998

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DECRETO n. 429 del 15 dicembre 2011 Direttive e calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati per l anno 2012 IL MINISTRO

Dettagli

Le patenti sono 15, ciascuna con una sua autonomia, senza categorie e sottocategorie.

Le patenti sono 15, ciascuna con una sua autonomia, senza categorie e sottocategorie. ENTRA IN VIGORE LA PATENTE UNICA EUROPEA (parte generale) 19 gennaio 2013: entra in vigore la patente dell Unione Europea, unica ed uguale per tutti i cittadini europei, in formato card, con la foto digitale

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate dalla legge 3 maggio 1985, n. 204, in attuazione degli

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI rev.0 -data:pagina 1 di 10 TTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: 01 COM 1- Esercizio di vicinato: (Sup di vendita fino a 250 mq.) apertura, trasferimento di sede, ampliamento della superficie, subentro, cessazione,

Dettagli

COMUNICAZIONE. Al Comune di *

COMUNICAZIONE. Al Comune di * 7864 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 82 del 30-6-2004 MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE Ai sensi della l.r. 11/03

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE MOD.COM. 6 copia per il Comune Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 31/3/1998

Dettagli

PRESENTA LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DELL ATTIVITÀ ² (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990)

PRESENTA LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DELL ATTIVITÀ ² (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990) Scia/82 ¹ Segnalazione certificata di inizio dell attività pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (Legge n. 82 del 25/1/94) La/il sottoscritta/o nata/o a (Prov. ) il in

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto MOD.COM 1, copia per il Comune ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto Cognome Nome C.F.

Dettagli

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA [D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.ii. (di seguito Codice)] Entrata in vigore delle ultime modifiche (D.Lgs. n. 153/2014): 26 novembre 2014 D.P.C.M. n. 193/2014 Regolamento

Dettagli

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * *

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * Al fine di fornire un pratico vademecum sugli adempimenti necessari

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI. DECRETO MINISTERIALE 20 settembre 2013 (G.U. n. 115 del 20.5.2014)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI. DECRETO MINISTERIALE 20 settembre 2013 (G.U. n. 115 del 20.5.2014) MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO MINISTERIALE 20 settembre 2013 (G.U. n. 115 del 20.5.2014) Disposizioni in materia di corsi di qualificazione iniziale e formazione periodica per

Dettagli

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MOD. COM 3 SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO: MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Al SUAP Ai sensi del D. L.vo 114/98, D. L.vo 59/10 e L. 122/10 Il sottoscritto

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Al Comune di *

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Al Comune di * Regione Campania Modello 1A copia per il Comune COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Al Comune di * Ai sensi della legge regionale della Campania 1/2014,

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

Aggiornato con D.P.R. 16 settembre 1996, n. 610 (G.U. 4 dicembre 1996, n. 284, s.o. n. 212) e successive integrazioni e modifiche.

Aggiornato con D.P.R. 16 settembre 1996, n. 610 (G.U. 4 dicembre 1996, n. 284, s.o. n. 212) e successive integrazioni e modifiche. Decreto del Presidente della Repubblica 16 Dicembre 1992, N. 495 Regolamento di esecuzione e di attuazione del Nuovo Codice della Strada (G.U. 28 dicembre 1992, n. 303, s.o. n. 134) Aggiornato con D.P.R.

Dettagli

Mario Fargnoli. www.politicheagricole.it

Mario Fargnoli. www.politicheagricole.it La revisione delle macchine agricole immatricolate Mario Fargnoli Giornata di Studio www.politicheagricole.it Sicurezza del lavoro in agricoltura e nella circolazione stradale tra obblighi di legge ed

Dettagli

Repubblica Italiana Assemblea Regionale Siciliana

Repubblica Italiana Assemblea Regionale Siciliana Repubblica Italiana Assemblea Regionale Siciliana Ambito dell'accesso REGOLAMENTO PER L'ACCESSO AGLI ATTI ED AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI DELL'ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA (G.U.R.S. n. 28 del 20/06/2008)

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali

PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE VIABILITA Servizio Manutenzione Strade Ufficio Trasporti Eccezionali LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI D OPERA NEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA LE DISPOSIZIONI DI LEGGE NAZIONALI

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33, COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Visti gli articoli 1, 4, comma 4, e 6 della legge 15 marzo 1997, n. 59, come modificati dall'articolo 7 della legge 15 maggio 1997, n.

Visti gli articoli 1, 4, comma 4, e 6 della legge 15 marzo 1997, n. 59, come modificati dall'articolo 7 della legge 15 maggio 1997, n. Decreto legislativo 19 novembre 1997, n.422 Conferimento alle regioni ed agli enti locali di funzioni e compiti in materia di trasporto pubblico locale, a norma dell'articolo 4, comma 4, della legge 15

Dettagli

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Innocenzo Mastronardi, Ingegnere Civile, professionista antincendio, PhD student in S.O.L.I.P.P. XXVI Ciclo Politecnico di Bari INTRODUZIONE Con l

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ'

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' AL COMUNE DI Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 19 commi

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 15 dicembre 2010 Criteri per l iscrizione all Albo nella categoria 8: intermediazione e commercio dei rifiuti. IL COMITATO NAZIONALE Visto il decreto legislativo

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO Si può apporre un termine al contratto di lavoro solo in presenza di casi particolari, per cui son necessari alcuni requisiti fondamentali come la forma del contratto e la

Dettagli

C:\DOCUME~1\ascanim\IMPOST~1\Temp\Domino Web Access\34\schema SCIA pe.doc Pagina 1 di 34

C:\DOCUME~1\ascanim\IMPOST~1\Temp\Domino Web Access\34\schema SCIA pe.doc Pagina 1 di 34 TIMBRO PROTOCOLLO MODULO DI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE (SUBINGRESSO NUOVA APERTURA (di cui art. 4 comma 5^ L.R. 14/2003) - CESSAZIONE VARIAZIONI

Dettagli

MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000.

MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000. MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000. Domanda per l esercizio del servizio passeggeri effettuato mediante NCC-bus nella provincia di Bologna. Alla

Dettagli

VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE. Ai sensi della L.R. 11/03 e Regolamento Regionale n.3/2011 il sottoscritto

VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE. Ai sensi della L.R. 11/03 e Regolamento Regionale n.3/2011 il sottoscritto mod. Com 8 REGIONE PUGLIA Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' COMPILARE A STAMPATELLO

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

SMART MOVE: un autobus per amico

SMART MOVE: un autobus per amico SMART MOVE: un autobus per amico "SMART MOVE" è la campagna internazionale promossa dall'iru (International Road Transport Union) in tutti i Paesi europei con l'obiettivo di richiamare l'attenzione di

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO.

DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO. 5 del consiglio di Amministrazione 242 Allegato A DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO. Art. 1 Oggetto

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento Per I Trasporti Terrestri E Per I Sistemi Informativi E Statistici Ufficio di Coordinamento per la Lombardia Circolare interna n. 1 Milano 18/04/2004

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI Approvato con D.G. N.40 DEL 10.04.2000 Modificato con D.G. N.79 DEL 04.11.2002 Modificato con D.G. N.70 DEL 13.11.2006

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO Norme attuative del Regolamento per la Formazione Continua della professione di Consulente del Lavoro. Premessa 1. Le presenti norme attuative

Dettagli

Decreto Legislativo 19 novembre 2004, n. 297

Decreto Legislativo 19 novembre 2004, n. 297 Decreto Legislativo 19 novembre 2004, n. 297 "Disposizioni sanzionatorie in applicazione del regolamento (CEE) n. 2081/92, relativo alla protezione delle indicazioni geografiche e delle denominazioni di

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO Dipartimento Economia e Promozione della Città Settore Attività Produttive e Commercio U.O. Somministrazione, manifestazioni, artigianato e ricettive 40129 Bologna Piazza Liber Paradisus, 10, Torre A -

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Comune di Sanluri Provincia del Medio Campidano Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n 66 del 26.11.2004. Sommario Art.

Dettagli

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO Legge Regionale n 12 del 20/03/1998 Disposizioni in materia di inquinamento acustico emanata da: Regione Liguria e pubblicata su: Bollettino. Uff. Regione n 6 del 15/04/1998

Dettagli

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario.

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario. REGIO DECRETO 30 gennaio 1941 n. 12 ( indice ) (modificato e aggiornato dalle seguenti leggi: R.D.L. n. 734/43, L. n. 72/46, L. n. 478/46, R.D.Lgs. n. 511/46, L. n. 1370/47, L. n. 1794/52, L. n. 1441/56,L.

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 47 del 31-03-2011

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 47 del 31-03-2011 9234 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 47 del 31-03-2011 mod. Com 6 REGIONE PUGLIA Forme speciali di vendita al dettaglio - SPACCI INTERNI SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' COMPILARE

Dettagli

Pagina 1 di 12 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 7 agosto 2012, n. 137 Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali, a norma dell'articolo 3, comma 5, del decreto-legge 13 agosto 2011,

Dettagli

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi:

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: 8. RIMBORSI E INDENNITA 1. Rimborso 1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: Per mancata effettuazione del viaggio

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni)

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni) REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI emanato con decreto direttoriale n.220 dell'8 giugno 2000 pubblicato all'albo Ufficiale della Scuola

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

BOLLO ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE

BOLLO ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE MOD.COM 2 BOLLO copia per il Comune ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt. 8,9,10, comma 5),

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGOLAMENTO PER L AUTORIZZAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI ESTERNI OCCASIONALi, NON COMPRESI NEI COMPITI E DOVERI D UFFICIO, CONFERITI AL

Dettagli

Comune di Rovigo REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI AUTOSERVIZI PUBBLICI NON DI LINEA TAXI N.C.C.

Comune di Rovigo REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI AUTOSERVIZI PUBBLICI NON DI LINEA TAXI N.C.C. Comune di Rovigo REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI AUTOSERVIZI PUBBLICI NON DI LINEA TAXI N.C.C. Regolamento degli Autoservizi Pubblici non di linea con autovettura Taxi -N.C.C. TITOLO I - NORME GENERALI

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale Comune di Lavis PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTI COMUNALI Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale Approvato con deliberazione consiliare n. 57 di data 11/08/2011 1 ARTICOLO 1 OGGETTO

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

ORDINANZA N. 324 / 2008 DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE

ORDINANZA N. 324 / 2008 DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE ORDINANZA N. 324 / 2008 Oggetto : DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE Visto l atto deliberativo del Consiglio Comunale n

Dettagli

Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione

Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione Testo estratto dagli archivi del sistema ItalgiureWeb del CED della Corte di Cassazione LEGGE 20 FEBBRAIO 1958, n. 75 (GU n. 055 del 04/03/1958) ABOLIZIONE DELLA REGOLAMENTAZIONE DELLA PROSTITUZIONE E

Dettagli