LE OPERE DI MISERICORDIA CORPORALE (in pillole)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE OPERE DI MISERICORDIA CORPORALE (in pillole)"

Transcript

1 LE OPERE DI MISERICORDIA CORPORALE (in pillole) Riassumiamo qui di seguito i commenti alle opere di misericordia corporali pubblicati sugli avvisi parrocchiali di Spirito Fraterno

2 1) Dar da mangiare agli affamati e 2) Dar da bere agli assetati Queste due prime opere di misericordia si integrano a vicenda e si riferiscono all'aiuto che dobbiamo procurare in cibo e altri beni ai più bisognosi, a quelli che non hanno l'indispensabile per mangiare ogni giorno. Gesù, nel Vangelo di San Luca (Lc 3, 11), raccomanda: «Chi ha due tuniche ne dia a chi non ne ha, e chi ha da mangiare faccia altrettanto».

3 3) Vestire gli ignudi Quest opera viene incontro alla necessità fondamentale del vestito che ci viene spesso richiesta. Nel momento di donare i nostri indumenti per le raccolte che si fanno nelle parrocchie o in altri centri di assistenza, ricordiamoci di dare, oltre a cose che non ci servono più, anche qualcosa di ancora utile. La lettera di Giacomo ci incoraggia ad essere generosi: «Se un fratello o una sorella sono senza vestiti e sprovvisti del cibo quotidiano e uno di voi dice loro: "Andatevene in pace, riscaldatevi e saziatevi", ma non date loro il necessario per il corpo, a che cosa serve?» (Gc 2, 15-16).

4 4) Alloggiare i pellegrini Anticamente ospitare i pellegrini era una questione di vita o di morte, per le difficoltà e i rischi dei viaggi. I pellegrini del nostro tempo si chiamano emigranti e immigrati. Il loro abbandono della patria, nella stragrande maggioranza, è causato dalla necessità. Fa opera di misericordia chi si impegna per diffondere la cultura dell'accoglienza: gli immigrati non sono solo portatori di "bisogno"; sono anche portatori di valori, sono ricchezza per la comunità che li accoglie.

5 5) Visitare gli infermi Il "buon samaritano" del Vangelo offre al cristiano una traccia di comportamento caritativo esemplare dando allo sconosciuto infortunato sostegno sanitario e calore umano. Il primo atto di misericordia verso chi soffre è di impegnarci perché abbia una cura efficace. Il malato però, oltre alle medicine e al ricovero in ospedale, ha anche bisogno di umanità. La sua condizione lo rende particolarmente sensibile all'affetto, al colloquio, al rapporto personale. C'è qui un grande spazio per l esercizio della misericordia, soprattutto per i malati che non hanno nessuno e che, per la lontananza dalla propria residenza, più difficilmente vedono parenti e amici. Dovunque ci sono malati, lì il Signore dà appuntamento ai cristiani

6 6) Visitare i carcerati L'opera di misericordia è comprensibile e attuale se si considera il problema del carcere nel suo insieme e nei riflessi che produce. Il carcerato è infatti un uomo che soffre, perché privato della libertà, perché si sente causa di altre sofferenze, perché si sente emarginato e condannato ancora prima della sentenza definitiva. Forse l'aiuto maggiore può essere offerto al termine della pena: un aiuto fatto di vicinanza, di sostegno nel reinserimento lavorativo, nel recupero di relazioni più o meno compromesse. La pietà cristiana può fare molto: educare la comunità ad evitare assurde condanne e a porsi, invece, in atteggiamento di accoglienza e di solidarietà.

7 7) Seppellire i morti Il commiato della comunità di fede alla sorella o al fratello partiti per l'incontro definitivo con il Signore è la continuazione del rispetto e della venerazione dovuti alle persone vive. Per essere autentico il culto dei morti deve quindi riflettere un sincero impegno per la vita. Anzitutto è atto di misericordia rasserenare i morenti, assicurando loro la vicinanza solidale alle persone che rimangono, soprattutto se si tratta del coniuge e dei figli in tenera età. È atto di misericordia anche diffondere una cultura cristiana della morte, inserendola nel contesto della vita umana.

Misericordiosi come il Padre. Lettera Pastorale per la Quaresima 2016 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira

Misericordiosi come il Padre. Lettera Pastorale per la Quaresima 2016 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Misericordiosi come il Padre Lettera Pastorale per la Quaresima 2016 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira 2 La Lettera pastorale sarà letta durante tutte le celebrazioni liturgiche della prima domenica

Dettagli

Le OPERE di MISERICORDIA spiegate ai bambini

Le OPERE di MISERICORDIA spiegate ai bambini Le OPERE di MISERICORDIA spiegate ai bambini DARE DA MANGIARE AGLI AFFAMATI E tu oggi cosa farai? Se sei un bambino buono non sprecare, perchè sai che al mondo ci sono tante persone che hanno fame. GESU

Dettagli

Misericordia: parola chiave

Misericordia: parola chiave Misericordia: parola chiave Parole e gesti di Papa Francesco: la carità è la carezza della Chiesa (a Caritas Internationalis 17 maggio 13) Le Opere di Misericordia dal Vangelo (Mt. 25) alla tradizione

Dettagli

«Risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli».

«Risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli». Parrocchia Natività di Maria Santissima Cupello «Risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli». (Mt 5,16) 1.Dar da

Dettagli

Tempo di Pasqua Carità

Tempo di Pasqua Carità Tempo di Pasqua Carità Continuiamo a meditare in questo Tempo di Pasqua sul significato delle sette opere di misericordia corporale, e proviamo a rendere reale quello che il Signore ci chiede con il suo

Dettagli

Un incontro con Dio che ci aspetta a braccia aperte, come fa il padre con il figlio prodigo (Papa Francesco)

Un incontro con Dio che ci aspetta a braccia aperte, come fa il padre con il figlio prodigo (Papa Francesco) Un incontro con Dio che ci aspetta a braccia aperte, come fa il padre con il figlio prodigo (Papa Francesco) LE SETTE OPERE DI MISERICORDIA CORPORALE (seguito) 1. Dar da mangiare agli affamati «Ho avuto

Dettagli

Si può vivere da cristiani, oggi, nel nostro mondo?

Si può vivere da cristiani, oggi, nel nostro mondo? GIORNATA COMUNITARIA: Parigi, 9 giugno 2013 Si può vivere da cristiani, oggi, nel nostro mondo? un esempio per entrare in argomento 1. Provocazione dell'«economist»: la Fede fa Bene o fa Male? Alcune domande

Dettagli

AVVENTO E NATALE

AVVENTO E NATALE AVVENTO E NATALE 2015-2016 DOMENICA 01 NOVEMBRE TUTTI I SANTI - XXXI DOMENICA TEMPO ORDINARIO Ore 07,30: S. Messa Ore 09,00: S. Messa Ore 11,30: S. Messa Solenne COMM. DI TUTTI I FEDELI DEFUNTI LUNEDI

Dettagli

"Maestro buono, che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna?" (M c 10,17)

Maestro buono, che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna? (M c 10,17) LA GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTÚ "Maestro buono, che cosa devo fare per avere in eredità la vita eterna?" (M c 10,17) «Ho scritto a voi, giovani, perchè siete forti, e la parola di Dio dimora in voi

Dettagli

Contemplazione. del mattino o della la sera

Contemplazione. del mattino o della la sera Contemplazione Prima settimana (27 settembre - 3 ottobre) Tema della Prima settimana è la Contemplazione, fonte della testimonianza missionaria e garanzia di autenticità dell annuncio cristiano. del mattino

Dettagli

Le sette opere di misericordia corporale

Le sette opere di misericordia corporale Le sette opere di misericordia corporale Dar da mangiare agli affamati La fame nel mondo è ancora un emergenza gravissima. Quasi 800milioni di persone soffrono oggi la fame estrema; 2 miliardi sono le

Dettagli

SEPPELLIRE I MORTI PREGARE DIO PER I VIVI E PER I MORTI PERCORSO DI RISCOPERTA DELLE OPERE DI MISERICORDIA

SEPPELLIRE I MORTI PREGARE DIO PER I VIVI E PER I MORTI PERCORSO DI RISCOPERTA DELLE OPERE DI MISERICORDIA SEPPELLIRE I MORTI PREGARE DIO PER I VIVI E PER I MORTI PERCORSO DI RISCOPERTA DELLE OPERE DI MISERICORDIA 6 SEPPELLIRE I MORTI PREGARE DIO PER I VIVI E PER I MORTI Spunti di riflessione per un dibattito

Dettagli

Omelia Messa Capodanno 2016

Omelia Messa Capodanno 2016 Omelia Messa Capodanno 2016 1. Buon Anno! Carissimi figli, celebriamo un mistero grande: Dio ha scelto di assumere un corpo, di entrare nella storia umana, prendendo la nostra carne. Si è fatto piccolo

Dettagli

CONDIVIDERE LA VITA INCONTRARE DIO L anno di San Martino nella nostra Diocesi

CONDIVIDERE LA VITA INCONTRARE DIO L anno di San Martino nella nostra Diocesi Vescovo Dr. Gebhard Fürst CONDIVIDERE LA VITA INCONTRARE DIO L anno di San Martino nella nostra Diocesi Lettera Quaresimale 2016 alle comunità della Diocesi di Rottenburg-Stuttgart Vescovo Dr. Gebhard

Dettagli

MISERICORDIE DELLA TOSCANA TAVOLO FORMAZIONE. Modulo 1. La Misericordia di Massa Macinaia e S.Giusto

MISERICORDIE DELLA TOSCANA TAVOLO FORMAZIONE. Modulo 1. La Misericordia di Massa Macinaia e S.Giusto MISERICORDIE DELLA TOSCANA TAVOLO FORMAZIONE Corso base per volontari di PROTEZIONE CIVILE ai sensi del Decreto R.T. 405 del 10/02/2014 Modulo 1 La Misericordia di Massa Macinaia e S.Giusto LE MISERICORDIE

Dettagli

Grammatica dell amore

Grammatica dell amore Enzo Bianchi Grammatica dell amore Fare misericordia agli altri Edizioni Qiqajon Comunità di Bose Presso le nostre edizioni Ch. Albini, L arte della misericordia E. Bianchi, Nella libertà e per amore C.

Dettagli

TRE PRINCIPI DELLA VITA NON SI PUÒ VIVERE SENZA SOFFRIRE (REALISMO ESISTENZIALE) NON SI PUÒ SOFFRIRE SENZA SPERARE (FECONDITÀ DELLA SOFFERENZA)

TRE PRINCIPI DELLA VITA NON SI PUÒ VIVERE SENZA SOFFRIRE (REALISMO ESISTENZIALE) NON SI PUÒ SOFFRIRE SENZA SPERARE (FECONDITÀ DELLA SOFFERENZA) ALLA FONTE DELLA MISERICORDIA LA PROSSIMITÀ A CHI SOFFRE P. ARNALDO PANGRAZZI M.I. Arcidiocesi di Sorrento - Castellamare di Stabia 6-7 Giugno 2016 IL COMPITO DI OGNI PERSONA È DI DARE AGLI ALTRI ALMENO

Dettagli

ATTO PENITENZIALE Con fiducia e umiltà presentiamo al Signore la nostra vita e quella dei defunti, perché egli perdoni i nostri e i loro peccati.

ATTO PENITENZIALE Con fiducia e umiltà presentiamo al Signore la nostra vita e quella dei defunti, perché egli perdoni i nostri e i loro peccati. INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE È un giorno mesto il 2 novembre, ma non è un giorno triste. È mesto per il ricordo dei nostri cari defunti, ma non è triste se guidato dalla fiducia nel Signore risorto e

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE

INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE Sorelle e fratelli, Dio Padre ci accoglie nella sua casa e intorno al suo altare per ascoltare la sua Parola e porre la nostra vita alla sua Presenza. Siamo venuti a messa

Dettagli

Messaggio di Papa Francesco

Messaggio di Papa Francesco Messaggio di Papa Francesco Giobbe «Io ero gli occhi per il cieco, ero i piedi per lo zoppo» (Gb 29,15). sapientia cordis Sapienza del cuore un atteggiamento infuso dallo Spirito Santo nella mente e nel

Dettagli

Preghiera universale Venerdì santo

Preghiera universale Venerdì santo 1 Preghiera universale Venerdì santo Azione Liturgica 2 Fratelli e sorelle, in questo giorno in cui Cristo ha sofferto e dall alto della croce ha steso le sue braccia su tutto l universo preghiamo Dio

Dettagli

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute 1 DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - I VERBI DEL SERVIZIO 1) FERMARSI 2) ASCOLTARE 3) VEDERE 4) FARSI VICINO 5) AIUTARE 6) VALORIZZARE

Dettagli

SERVIZI CARITAS a porte aperte Organismo pastorale della diocesi di Venezia

SERVIZI CARITAS a porte aperte Organismo pastorale della diocesi di Venezia SERVIZI CARITAS a porte aperte 2016-2017 Organismo pastorale della diocesi di Venezia OBIETTIVI L iniziativa SERVIZI CARITAS a porte aperte che si svolgerà nei periodi di Avvento, Quaresima e Pentecoste

Dettagli

Parrocchia S. Tecla L ANNO SANTO DELLA MISERICORDIA. 8 dicembre novembre 2016

Parrocchia S. Tecla L ANNO SANTO DELLA MISERICORDIA. 8 dicembre novembre 2016 Parrocchia S. Tecla L ANNO SANTO DELLA MISERICORDIA 8 dicembre 2015 20 novembre 2016 ASPETTI DELL ANNO SANTO Ogni evento umano due aspetti: ASPETTO SOCIO-POLITICO DIMENSIONE SOCIALE DELL EVENTO ASPETTO

Dettagli

LA MISERICORDIA E LE SUE OPERE. 11 Novembre 2015 Primo incontro di formazione Caritas Relatore: don Luigi Redaelli

LA MISERICORDIA E LE SUE OPERE. 11 Novembre 2015 Primo incontro di formazione Caritas Relatore: don Luigi Redaelli LA MISERICORDIA E LE SUE OPERE 11 Novembre 2015 Primo incontro di formazione Caritas Relatore: don Luigi Redaelli INGINOCCHIATI DAVANTI AGLI UOMINI DUE RAGAZZI SORREGGONO UN ANGELO FERITO L Angelo ferito

Dettagli

Sesta Giornata Pedagogica della Scuola Cattolica. BES: siamo tutti speciali!

Sesta Giornata Pedagogica della Scuola Cattolica. BES: siamo tutti speciali! Conferenza Episcopale Italiana Centro Studi della Scuola Cattolica Sesta Giornata Pedagogica della Scuola Cattolica BES: siamo tutti speciali! Sabato 19 Ottobre 2013 Clarhotel - Largo Lorenzo Mossa 4-00165

Dettagli

SCEGLIERE CRISTO. per il mondo. m'eeqok OCPFC OG } ISAIA 6,8

SCEGLIERE CRISTO. per il mondo. m'eeqok OCPFC OG } ISAIA 6,8 SCEGLIERE CRISTO per il mondo m'eeqok OCPFC OG } ISAIA 6,8 per mangiare UNA TORTA Di cosa c è bisogno per mangiare una torta? Beh, innanzitutto della torta. Ma poi bisogna rendersi conto che questa torta

Dettagli

MANDATO MISSIONARIO "La Misericordia visita le nostre case" 17 ottobre 2016

MANDATO MISSIONARIO La Misericordia visita le nostre case 17 ottobre 2016 MANDATO MISSIONARIO "La Misericordia visita le nostre case" 17 ottobre 2016 Guida Gesù è il Signore!. Questa chiara proclamazione di fede risuona come segno della nostra unità, dell incontro con la Luce

Dettagli

Curricolo di religione

Curricolo di religione Curricolo di religione Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado a) L alunno è aperto alla sincera ricerca della verità e sa interrogarsi sul trascendente

Dettagli

Caritas Diocesana di Piacenza-Bobbio. Incontro referenti delle Caritas parrocchiali e di nit astorale

Caritas Diocesana di Piacenza-Bobbio. Incontro referenti delle Caritas parrocchiali e di nit astorale Caritas Diocesana di Piacenza-Bobbio Incontro referenti delle Caritas parrocchiali e di nit astorale iacenza, 24 novembre 2012 Dalla sintesi del 19 maggio sulle criticit emerse nell incontro del 10 marzo

Dettagli

Beata Mattia Nazzarei

Beata Mattia Nazzarei Preghiere e Cenni biografici Beata Mattia Nazzarei di Matelica SHALOM Testi: Le Sorelle Clarisse di Matelica e i Frati Minori Editrice Shalom - Seconda Edizione 2011 ISBN 9788884040589 Per ordinare questo

Dettagli

15 AGOSTO ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA AL CIELO.

15 AGOSTO ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA AL CIELO. 15 AGOSTO ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA AL CIELO. La celebrazione dell Assunzione al cielo di Maria nella Chiesa occidentale o della Dormizione della Vergine nella Chiesa orientale, ricorda ai cristiani

Dettagli

Le Opere della Chiesa mantovana per i poveri. formazione nuovi operatori 23 novembre 2009

Le Opere della Chiesa mantovana per i poveri. formazione nuovi operatori 23 novembre 2009 Le Opere della Chiesa mantovana per i poveri formazione nuovi operatori 23 novembre 2009 La parabola del samaritano (Lc. 10,30ss.) un uomo scendeva da Gerusalemme a Gerico e cadde nelle mani dei briganti..

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati, dar da bere agli assetati

Dar da mangiare agli affamati, dar da bere agli assetati PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA 2016 Dar da mangiare agli affamati, dar da bere agli assetati Assicurare un pasto a chi ha fame e sete è importante e tutti i centri ascolto Caritas del nostro Decanato ogni

Dettagli

PROGRAMMA a.s

PROGRAMMA a.s 1 Istituto Professionale di Stato Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera Bernardo Buontalenti Sede e Segreteria: Via di San Bartolo a Cintoia 19/a 50142 Firenze Tel. 055 462781 Fax: 055

Dettagli

SAN PIO DA PIETRELCINA

SAN PIO DA PIETRELCINA LA SS TRINITÀ SAN PIO DA PIETRELCINA ORIGINE E FINE DELLA VITA Michelangelo La nascita di Adamo Ci ha creato Dio. Dio è l'essere perfettissimo ed eterno, pienezza e fonte di ogni bene, creatore e Signore

Dettagli

il Campanile ARRIVA L ORATORIO ESTIVO TUTTI A TAVOLA! Nei mesi dell Expo di Milano riflettiamo sull importanza del CIBO PER TUTTI

il Campanile ARRIVA L ORATORIO ESTIVO TUTTI A TAVOLA! Nei mesi dell Expo di Milano riflettiamo sull importanza del CIBO PER TUTTI il Campanile 2015 Nuova edizione anno 4 numero 2 sitoemail ARRIVA L ORATORIO ESTIVO TUTTI A TAVOLA! Nei mesi dell Expo di Milano riflettiamo sull importanza del CIBO PER TUTTI il Campanile Responsabile

Dettagli

PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI

PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI Terza Domenica di Avvento 13 dicembre 2015 Accensione della Candela della Corona dell Avvento

Dettagli

Omelia S. Messa Epifania 2016

Omelia S. Messa Epifania 2016 Omelia S. Messa Epifania 2016 1 Carissimi fratelli e sorelle, oggi noi celebriamo la decisione del Padre di chiamare ogni uomo a conoscere Cristo Gesù. L opera della divina misericordia che celebriamo

Dettagli

lo spirito santo: è l amore di dio

lo spirito santo: è l amore di dio G.Gatti - Evangelizzare il Battesimo - 1995 lo spirito santo: è l amore di dio NESSUNO È SOLO Il bambino crea comunione L attesa prima, la nascita poi del bambino, quasi sempre rendono più unita la famiglia,

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE (Indicazioni per il curricolo, Roma, settembre 2012) L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita

Dettagli

Auguri di Buon Natale 2016 dalla Missione di Maïgaro!!!

Auguri di Buon Natale 2016 dalla Missione di Maïgaro!!! Auguri di Buon Natale 2016 dalla Missione di Maïgaro!!! Carissimi Don Mauro e amici della Parrocchia di San Rufino, questo tempo è utile per riprendere un po' la corrispondenza tralasciata da tempo...

Dettagli

Messaggio di Gesù 6 Gennaio 2008

Messaggio di Gesù 6 Gennaio 2008 6 Gennaio 2008 Pace a voi tutti. Figli vi esorto a vivere intensamente il valore della Messa, essa è un forte medicinale per le vostre anime in pena. I figli prediletti che sono in Paradiso hanno compreso

Dettagli

PROGETTO EUBIOSIA CODICE ETICO

PROGETTO EUBIOSIA CODICE ETICO PROGETTO EUBIOSIA CODICE ETICO CARTA DEI VALORI ANT (1/2) Considera in ogni occasione la vita un valore sacro ed inviolabile. Considera l EUBIOSIA (la buona vita, la vita in dignità) un obiettivo primario

Dettagli

RICEVI LO SPIRITO SANTO

RICEVI LO SPIRITO SANTO RICEVI LO SPIRITO SANTO SONO DIVENTATO GRANDE... DECIDO DI ESSERE AMICO DI GESÚ FOTO PER DECIDERE DEVO CONOSCERE CONOSCO LA STORIA DI GESÚ: GESÚ E NATO E DIVENTATO GRANDE ED AIUTAVA IL PAPA GIUSEPPE E

Dettagli

Liturgia Penitenziale

Liturgia Penitenziale Liturgia Penitenziale Canto scelto dal repertorio conosciuto in parrocchia Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. La grazia, la misericordia e la pace di Dio nostro Padre e di Gesù

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SECONDA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SECONDA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SECONDA UNITÀ Dio Padre è sempre con noi Non siamo mai soli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Nella fatica sei con noi, Signore Leggi il catechismo

Dettagli

I doni dello Spirito Santo: 3. Il Consiglio. Cari fratelli e sorelle, buongiorno!

I doni dello Spirito Santo: 3. Il Consiglio. Cari fratelli e sorelle, buongiorno! PAPA FRANCESCO UDIENZA GENERALE Piazza San Pietro - Mercoledì, 7 maggio 2014 I doni dello Spirito Santo: 3. Il Consiglio Cari fratelli e sorelle, buongiorno! Abbiamo sentito nella lettura di quel brano

Dettagli

Cammino fraterno di zona modalità sinodale

Cammino fraterno di zona modalità sinodale Cammino fraterno di zona modalità sinodale Preghiera per il cammino sinodale Signore, Tu ci hai regalato san Francesco e noi abbiamo visto in lui la tua immagine, la tua vita, il tuo amore, il tuo abbandono

Dettagli

CHIESA E MONDO. intrisi di misericordia. ordinari ), mirato a mettere in risalto il dono e il mistero della Misericordia

CHIESA E MONDO. intrisi di misericordia. ordinari ), mirato a mettere in risalto il dono e il mistero della Misericordia 43 ECCLESIA CHIESA E MONDO intrisi di misericordia di LUIGI ACCATTOLI Con una bolla pubblicata l 11 aprile, il Papa ha indetto un Giubileo straordinario della Misericordia : cioè un Anno Santo che si aggiunge

Dettagli

1. La famiglia ha come matrice la Trinità

1. La famiglia ha come matrice la Trinità 1. La famiglia ha come matrice la Trinità Quando Dio ha creato l uomo l ha creato in coppia (Gn 1, 26-27). Dio, creando la coppia, ha versato dentro se stesso. Dio in essa ha espresso l intimo di sé, l

Dettagli

- Conosco le mie motivazioni? -

- Conosco le mie motivazioni? - Animatore. Perché??? - Conosco le mie motivazioni? - Il termine motivazioni si può trasformare in domanda: Perché ho deciso di? Quali motivi ho per? Man mano che mi pongo degli interrogativi sulle scelte

Dettagli

Azione Cattolica Italiana

Azione Cattolica Italiana Conclusioni Campo Specializzato Assisi, Giovedì 06 Agosto 2015 L'ALFABETO DELLA MISERICORDIA di Anna Teresa Borrelli * Z come ZACCHEO Uomo piccolo ma con il desiderio di vedere Gesù. Il Signore mette nel

Dettagli

SANT OMOBONO patrono della città e della diocesi

SANT OMOBONO patrono della città e della diocesi 13 novembre SANT OMOBONO patrono della città e della diocesi SOLENNITÀ Omobono Tucenghi nacque nella prima meta del XII secolo. Mercante di professione, abbracciò lo stato di vita della penitenza volontaria

Dettagli

VESTIRE GLI IGNUDI CONSOLARE GLI AFFLITTI PERCORSO DI RISCOPERTA DELLE OPERE DI MISERICORDIA

VESTIRE GLI IGNUDI CONSOLARE GLI AFFLITTI PERCORSO DI RISCOPERTA DELLE OPERE DI MISERICORDIA VESTIRE GLI IGNUDI CONSOLARE GLI AFFLITTI PERCORSO DI RISCOPERTA DELLE OPERE DI MISERICORDIA 3 VESTIRE GLI IGNUDI CONSOLARE GLI AFFLITTI Spunti di riflessione per un dibattito sull opera di Misericordia

Dettagli

Articolo 1 dello Statuto di Caritas Italiana

Articolo 1 dello Statuto di Caritas Italiana La Caritas italiana è l organismo pastorale costituito dalla Conferenza Episcopale italiana al fine di promuovere, anche in collaborazione con altri organismi, la testimonianza della carità della comunità

Dettagli

I Novembre 2011 Giubileo delle Arciconfraternite Commemorazione Defunti Cimitero di Poggioreale

I Novembre 2011 Giubileo delle Arciconfraternite Commemorazione Defunti Cimitero di Poggioreale I Novembre 2011 Giubileo delle Arciconfraternite Commemorazione Defunti Cimitero di Poggioreale Cari fratelli e sorelle Distinte Autorità civili e militari Abbiamo da poco terminato la cerimonia del Giubileo

Dettagli

«Risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli».

«Risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli». Parrocchia Natività di Maria Santissima Cupello «Risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli». (Mt 5,16) 1.Dar da

Dettagli

La S. MESSA (In rosso ci sono le risposte dell Assemblea)

La S. MESSA (In rosso ci sono le risposte dell Assemblea) RITI DI INTRODUZIONE CANTO D'INGRESSO La S. MESSA (In rosso ci sono le risposte dell Assemblea) Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. La grazia del Signore nostro Gesù Cristo, l'amore di

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE

INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE Sorelle e fratelli, la solennità dell Assunzione della Beata Vergine Maria è come un faro luminoso, che rischiara il nostro cammino di fede personale, familiare e comunitario.

Dettagli

L ANNUNCIO DI PASQUA Luca 24, 1-10

L ANNUNCIO DI PASQUA Luca 24, 1-10 L ANNUNCIO DI PASQUA Luca 24, 1-10 Arcabas - Chiesa della Risurrezione - Comunità Nazareth - Torre de Roveri (Bg) Buio e luce Di buon mattino.... Sul fondo della valle la notte lotta contro il giorno.

Dettagli

Punti d incontro o punti di scontro?

Punti d incontro o punti di scontro? 10 Campo Famiglie Poggio Ubertini 20-27 agosto 2009 Studi di Marco Distort L egoismo L orgoglio La gelosia L invidia L irascibilità La paura La frustrazione L immagine di sé La rigidità mentale Il pregiudizio

Dettagli

AZIONI A SUPPORTO DEL PIANO TRENTINO TRILINGUE Potenziamento delle aree disciplinari di base per student del primo e del secondo ciclo di istruzione

AZIONI A SUPPORTO DEL PIANO TRENTINO TRILINGUE Potenziamento delle aree disciplinari di base per student del primo e del secondo ciclo di istruzione AZIONI A SUPPORTO DEL PIANO TRENTINO TRILINGUE Potenziamento delle aree disciplinari di base per student del primo e del secondo ciclo di istruzione Codice: 2015_3_1022_IP.01 Questa iniziatva è realizzata

Dettagli

Anno Fraterno

Anno Fraterno Ordine Francescano Secolare d Italia Assemblea Pre-Capitolare - Napoli 25 aprile 2014 PRESENTAZIONE DEL SUSSIDIO DI FORMAZIONE PERMANENTE PER LE FRATERNITA Anno Fraterno 2014-15 Sequenza Formazione Permanente

Dettagli

Il volto delle commissioni, dei gruppi e delle associazioni missionarie

Il volto delle commissioni, dei gruppi e delle associazioni missionarie Progetto diocesano di "Animazione della pastorale missionaria" Scheda n 1 Settembre 2006 Il volto delle commissioni, dei gruppi e delle associazioni missionarie Nota: per brevità si indicherà con il nome

Dettagli

GIORNATE DI STUDIO RESPONSABILI SETTORE ADULTI

GIORNATE DI STUDIO RESPONSABILI SETTORE ADULTI 1 Viaggiando si apprende che tutti gli incontri che facciamo ci insegnano qualcosa di noi stessi 2 Misericordia è la legge fondamentale che abita nel cuore di ogni persona quando guarda con occhi sinceri

Dettagli

ROSARIO DEI RAGAZZI MISSIONARI

ROSARIO DEI RAGAZZI MISSIONARI ROSARIO DEI RAGAZZI MISSIONARI CANTO: SANTA MARIA DEL CAMMINO PREGHIERA INIZIALE: Come Maria percorriamo le strade del mondo. Come Maria portiamo Gesù che è il pane di vita; Con la fede di Maria affidiamo

Dettagli

Parrocchia Santa Maria di Loreto. Progetto Catechismo

Parrocchia Santa Maria di Loreto. Progetto Catechismo Parrocchia Santa Maria di Loreto Progetto Catechismo Anno Catechistico 2006-2007 La Chiesa per sua natura è missionaria e risponde al comando del suo Signore di andare e annunciare il vangelo. Missionaria

Dettagli

Scuola Primaria Longhena Bologna

Scuola Primaria Longhena Bologna Scuola Primaria Longhena Bologna PROGRAMMAZIONE ANNUALE IRC A.S.2013/2014 1 CLASSE PRIMA Unità di Apprendimento Obiettivi Formativi Obiettivi Specifici Di Apprendimento Indicatori di Competenza LA CREAZIONE

Dettagli

il commento di p. Maggi al vangelo della domenica

il commento di p. Maggi al vangelo della domenica il commento di p. Maggi al vangelo della domenica LA MIA CARNE E VERO CIBO E IL MIO SANGUE VERA BEVANDA commento al vangelo della domenica del corpus domini 18 giugno 2017) di p. Alberto Maggi : Gv 6,51-58

Dettagli

Movimenti Ecclesiali Contemporanei

Movimenti Ecclesiali Contemporanei Movimenti Ecclesiali Contemporanei Con le prime incrinature nell Azione Cattolica agli inizi della contestazione e della scristianizzazione incipiente, e nel contempo con la novità stimolata del concilio

Dettagli

INFORMAZIONI TECNICHE RELATIVE AGLI EVENTI DIOCESANI DEL GIUBILEO DELLA MISERICORDIA

INFORMAZIONI TECNICHE RELATIVE AGLI EVENTI DIOCESANI DEL GIUBILEO DELLA MISERICORDIA Diocesi Orvieto Todi INFORMAZIONI TECNICHE RELATIVE AGLI EVENTI DIOCESANI DEL GIUBILEO DELLA MISERICORDIA 13 DICEMBRE 2015 13 NOVEMBRE 2016 Commissione organizzativa Don Luca Castrica 3498808354 Leonardo

Dettagli

LE OPERE DI MISERICORDIA SPIRITUALI

LE OPERE DI MISERICORDIA SPIRITUALI LE OPERE DI MISERICORDIA SPIRITUALI (in pillole) Riassumiamo qui di seguito i commenti alle opere di misericordia spirituali pubblicati sugli avvisi parrocchiali di Spirito Fraterno 1) Consigliare i dubbiosi

Dettagli

PRIMA DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C)

PRIMA DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C) PRIMA DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C) Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Viola Introduzione La prima domenica d Avvento è l inizio dell anno liturgico. Il vero capodanno della Chiesa. Il

Dettagli

Ricerca sul reinserimento sociale dei detenuti ed ex detenuti a Padova

Ricerca sul reinserimento sociale dei detenuti ed ex detenuti a Padova Ricerca sul reinserimento sociale dei detenuti ed ex detenuti a Padova Questionario per i detenuti ed ex detenuti Intervista n I. Dati anagrafici - Sesso: M F - Età: - Regione di origine (se italiano)

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE

INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE Sorelle e fratelli, ci raduniamo in assemblea all inizio del nuovo anno che vogliamo porre sotto lo sguardo benedicente del Signore che nell incarnazione ha voluto condividere

Dettagli

LA MISERICORDIA FA FIORIRE LA VITA (Messaggio CEI per la 38^ Giornata della Vita)

LA MISERICORDIA FA FIORIRE LA VITA (Messaggio CEI per la 38^ Giornata della Vita) LA MISERICORDIA FA FIORIRE LA VITA (Messaggio CEI per la 38^ Giornata della Vita) SCHEDA PER I GRUPPI FAMIGLIA E LE COPPIE DI SPOSI La Giornata della Vita vuole tenere viva la riflessione sull accoglienza

Dettagli

«Grandi cose ha fatto per me l Onnipotente...» (Lc 1,49)

«Grandi cose ha fatto per me l Onnipotente...» (Lc 1,49) Stupore per quanto Dio compie: «Grandi cose ha fatto per me l Onnipotente...» (Lc 1,49) Arcidiocesi di Torino - Curia Metropolitana via Val della Torre, 3-10149 Torino (To) Tel. 011 5156300 - www.diocesi.torino.it

Dettagli

Vieni Santo Spirito, riempi i cuori dei tuoi fedeli e accendi in essi il fuoco del tuo amore. C R E S I M A N D I

Vieni Santo Spirito, riempi i cuori dei tuoi fedeli e accendi in essi il fuoco del tuo amore. C R E S I M A N D I Vieni Santo Spirito, riempi i cuori dei tuoi fedeli e accendi in essi il fuoco del tuo amore. C R E S M A N D frutti della speciale effusione dello Spirito Santo nel Sacramento della Cresima F R U T T

Dettagli

PUO LA FEDE GUARIRMI DA MALATTIE E INFERMITA

PUO LA FEDE GUARIRMI DA MALATTIE E INFERMITA PUO LA FEDE GUARIRMI DA MALATTIE E INFERMITA La Guarigione Avviene Per Fede? COS È LA FEDE Ebrei 11:1 Or la fede è la sostanza delle cose che si sperano, la dimostrazione delle cose che non si vedono.

Dettagli

Riti di introduzione. Il Signore ci invita alla sua mensa. Esercizi Spirituali - anno della Fede - Parrocchia SAN LORENZO -Lunedì.

Riti di introduzione. Il Signore ci invita alla sua mensa. Esercizi Spirituali - anno della Fede - Parrocchia SAN LORENZO -Lunedì. Riti di introduzione Esercizi Spirituali - anno della Fede - Parrocchia SAN LORENZO -Lunedì Il Signore ci invita alla sua mensa E' il giorno del Signore: le campane ci invitano alla festa; Dio, nostro

Dettagli

Indice. 1. Motivi e importanza della questione retrospettiva Le più antiche raccolte ed esposizioni complessive La Fonte dei discorsi 27

Indice. 1. Motivi e importanza della questione retrospettiva Le più antiche raccolte ed esposizioni complessive La Fonte dei discorsi 27 Prefazione........................................ 5 1. Il nuovo inizio postpasquale...................... 9 1. Le più antiche formule di fede e di professione di fede 9 1.1. La formula della risurrezione

Dettagli

LITURGIA EUCARISTICA

LITURGIA EUCARISTICA LITURGIA EUCARISTICA NELLA MESSA PRESENTIAMO NOI STESSI AL SIGNORE NEL SEGNO DEL PANE E DEL VINO Offertorio si portano all altare il pane e il vino che diventa il C... e il S.. di C che ci dona la sua

Dettagli

SENZA CHIEDERE NULLA IN CAMBIO

SENZA CHIEDERE NULLA IN CAMBIO FORMAZIONE BIBLICA E PASTORALE 9 settembre 2017 SENZA CHIEDERE NULLA IN CAMBIO Dio ama senza condizioni Gesù nella sinagoga di Nazaret (Lc 4, 14-30) 14 Gesù ritornò in Galilea con la potenza dello Spirito

Dettagli

PROMESSE DELLA FRATERNITA CdG 2017

PROMESSE DELLA FRATERNITA CdG 2017 PROMESSE DELLA FRATERNITA CdG 2017 Il 4 ottobre alle 18.15, i fratelli e sorelle della Fraternità di vita della Casa del Giovane hanno rinnovato davanti al vescovo Corrado le Promesse. Esse esprimono la

Dettagli

"Fa' che possiamo condividere la vita divina del tuo Figlio, che oggi. ha voluto assumere la nostra natura umana": è straordinariamente

Fa' che possiamo condividere la vita divina del tuo Figlio, che oggi. ha voluto assumere la nostra natura umana: è straordinariamente NATALE DEL SIGNORE 2015 Messa del giorno "Fa' che possiamo condividere la vita divina del tuo Figlio, che oggi ha voluto assumere la nostra natura umana": è straordinariamente bella la preghiera di Colletta

Dettagli

ADORAZIONE EUCARISTICA OPERATORI PASTORALI

ADORAZIONE EUCARISTICA OPERATORI PASTORALI PARROCCHIA SACRO CUORE ADORAZIONE EUCARISTICA OPERATORI PASTORALI Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò. 23 Ottobre 2014 Canto d esposizione G. La domenica del comandamento

Dettagli

PROGRAMMA DI RELIGIONE CLASSI QUARTE ANNO SCOLASTICO 2015/16 AREA STORICO-FENOMENOLOGICO

PROGRAMMA DI RELIGIONE CLASSI QUARTE ANNO SCOLASTICO 2015/16 AREA STORICO-FENOMENOLOGICO CLASSI QUARTE ANNO SCOLASTICO 2015/16 AREA STORICO-FENOMENOLOGICO L UOMO E IL SACRO La Vocazione Missionaria della Chiesa. Il rinnovamento spirituale. Cristianesimo senza confini. Il cristianesimo nelle

Dettagli

Testo: 1 Corinzi 3:5-9 LUG 19 febbraio 2017 Tema: Ognuno di noi riceverà la ricompensa per il lavoro svolto

Testo: 1 Corinzi 3:5-9 LUG 19 febbraio 2017 Tema: Ognuno di noi riceverà la ricompensa per il lavoro svolto Testo: 1 Corinzi 3:5-9 LUG 19 febbraio 2017 Tema: Ognuno di noi riceverà la ricompensa per il lavoro svolto 5 Che cos'è dunque Apollo? E che cos'è Paolo? Sono servitori, per mezzo dei quali voi avete creduto;

Dettagli

Introduzione Religione e senso della vita

Introduzione Religione e senso della vita Introduzione Religione e senso della vita La religione propone le risposte più forti, più antiche e più credute alla questione del senso della vita. A questo titolo essa non può non interessare la filosofia

Dettagli

La sacra scrittura. vestire gli ignudi... Allora Giobbe si alzò e si stracciò le vesti, si rase il capo, cadde a terra, si prostrò e disse:

La sacra scrittura. vestire gli ignudi... Allora Giobbe si alzò e si stracciò le vesti, si rase il capo, cadde a terra, si prostrò e disse: 1 La sacra scrittura Allora Giobbe si alzò e si stracciò le vesti, si rase il capo, cadde a terra, si prostrò e disse: «Nudo uscii dal seno di mia madre, e nudo vi ritornerò. Il Signore ha dato, il Signore

Dettagli

«Risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli».

«Risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli». Parrocchia Natività di Maria Santissima Cupello «Risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli». (Mt 5,16) 1.Dar da

Dettagli

Io sono con voi anno catechistico

Io sono con voi anno catechistico Io sono con voi 7a unità Pag. 9-10 * Ti chiamo per nome Pag. 111-112 * Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Pag. 11-12 * Il Signore Dio è Padre di tutti Pag. 113-114 * Ci accoglie una grande famiglia:

Dettagli

Introduzione al Volontariato

Introduzione al Volontariato Parrocchia Madonna di Fatima Introduzione al Volontariato 1. Il Volontario all'inizio del cristianesimo e nell'ultimo cinquantennio. Chi è il Volontario. Un tentativo di definizione del Volontario cristiano.

Dettagli

PARROCCHIA MARIA SS. ADDOLORATA OPERA DON GUANELLA BARI. «Cosa volete che io faccia per voi?» (10,35-45)

PARROCCHIA MARIA SS. ADDOLORATA OPERA DON GUANELLA BARI. «Cosa volete che io faccia per voi?» (10,35-45) PARROCCHIA MARIA SS. ADDOLORATA OPERA DON GUANELLA BARI «Cosa volete che io faccia per voi?» (10,35-45) Anno Pastorale 2015-2016 Strumenti per capire Dopo ogni annuncio della passione, morte e risurrezione,

Dettagli

Educazione sessuale Cristiana dei Giovani e per il Benessere della Famiglia

Educazione sessuale Cristiana dei Giovani e per il Benessere della Famiglia Educazione sessuale Cristiana dei Giovani e per il Benessere della Famiglia Rosine Byll Cataria A. EDUCAZIONE SESSUALE CRISTIANA DEI GIOVANI E PER IL BENESSERE DELLA FAMIGLIA Saggio www.booksprintedizioni.it

Dettagli

REGOLAMENTO COMITATO FESTE RELIGIOSE

REGOLAMENTO COMITATO FESTE RELIGIOSE REGOLAMENTO COMITATO FESTE RELIGIOSE 1. Natura, funzione, durata del comitato a) Il Comitato Feste (C.F.), è espressione della comunità parrocchiale ed ha lo scopo di curare l aspetto esterno delle feste

Dettagli

L Apostolo Paolo così sintetizza la verità che è ciascuno di noi: Voi, dopo aver

L Apostolo Paolo così sintetizza la verità che è ciascuno di noi: Voi, dopo aver OMELIA FESTA DI S. PAOLINO - 12 LUGLIO 2015 Italo Castellani Arcivescovo di Lucca Ci siamo messi in religioso ascolto della Parola di Dio. L Apostolo Paolo così sintetizza la verità che è ciascuno di noi:

Dettagli

CAPITOLO II FORMULARI PER MOMENTI PARTICOLARI DI VITA FRATERNA

CAPITOLO II FORMULARI PER MOMENTI PARTICOLARI DI VITA FRATERNA CAPITOLO II FORMULARI PER MOMENTI PARTICOLARI DI VITA FRATERNA NELLE MEMORIE DI NOSTRA SIGNORA E DEI FRATELLI SANTI Feste della Vergine P. O Dio, nostro Padre, che nella Vergine Maria hai dato alla Chiesa

Dettagli

L iniziazione cristiana per fanciulli e ragazzi

L iniziazione cristiana per fanciulli e ragazzi L iniziazione cristiana per fanciulli e ragazzi Cristiani si nasce o si diventa? 0-6 anni 7-13 anni 14-18 anni Iniziazione Cristiana L iniziazione cristiana è l attività che qualifica l esprimersi proprio

Dettagli