1 - Provincia di Lodi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1 - Provincia di Lodi"

Transcript

1 1 - Provincia di Lodi Riqualificazione percorso della Via Francigena La Via Francigena Il Lodigiano è interessato da spunti di notevole interesse in ambito religioso, potenzialmente in grado di fare da traino per uno sviluppo complessivo del territorio, che si riverberi in campo culturale, economico, ambientale e turistico. In particolare però, è la Via Francigena, un cammino spirituale riconosciuto a livello europeo, a costituire l fulcro di maggior interesse, in grado di attirare visitatori non solo locali o da territori limitrofi, ma provenienti da tutta Italia e dall estero. La Via Francigena è uno dei più importanti percorsi di cammino spirituale che, a partire dal Medioevo, sorsero sulle rovine delle antiche Vie Romane. Tali percorsi conducevano alle tre principali mete religiose cristiane dell epoca: Santiago de Compostela, Roma e Gerusalemme. La Via Francigena ripercorre il pellegrinaggio che il vescovo Sigerico, nel X secolo d.c., fece da Canterbury sino a Roma, per un totale di 1600 chilometri circa, compiuti in 79 tappe, che il Presule descrisse minuziosamente nel suo diario. Il percorso interessa solo per un breve tratto il Lodigiano, tratto breve ma dal grande valore simbolico, dal momento che vi è compreso l attraversamento del fiume Po. Tale attraversamento costituiva l inizio dell ultimo tratto di cammino da Canterbury a Roma. Il progetto prevede la riqualificazione del percorso storico della Via Francigena a partire dalla sponda pavese, ove il cammino, che ora si sviluppa in commistione con un arteria carrabile, sarà realizzato in sede propria. Il percorso storico della Via Francigena interessa la provincia di Lodi nei territori dei comuni di Orio Litta e Senna Lodigiana in località Corte Sant Andrea. La riqualificazione del tracciato viario prevede, al bisogno, il rifacimento delle pavimentazioni con la stesa di calcestre lungo il sistema arginale e di conglomerati bituminosi sui nuovi tratti in costruzione, convenientemente e localmente colorati per evidenziare i percorsi, e su cui collocare piastrelle o simboli decorativi con il segno distintivo della Via Francigena, la posa di cippi ettometrici in pietra per l indicazione della distanza ed elementi ornamentali in pietra per l identificazione del cammino, soprattutto all inizio, al termine e lungo le intersezioni del tracciato di competenza lodigiana. IMPORTO DELL OPERA AMMESSO A CONTRIBUTO euro ,00 FINANZIAMENTO REGIONE euro ,80 FINANZIAMENTO FONDAZIONE CARIPLO euro ,63 COFINANZIAMENTO SOGGETTO PROPONENTE euro 7.196,57

2 2 - Consorzio Navigare l Adda Acquisto piccola imbarcazione per Transitum Padi L importanza simbolica del Transitum Padi, che si trova in territorio lodigiano in località Corte Sant Andrea in Comune di Senna Lodigiana, rende oltremodo necessario garantire al pellegrino la possibilità di recarsi sulla sponda piacentina per poter proseguire il tragitto. Attualmente, il servizio non è garantito con continuità e con professionalità: ciò rende impossibile una forte promozione di tutto il tratto lodigiano della Via Francigena poiché, senza la possibilità di attraversamento del fiume, il pellegrino dovrebbe seguire una rotta completamente differente, al di fuori del tracciato storico riconosciuto, raggiungendo la città di Piacenza via terra, attraverso il nuovo ponte sul fiume Po. Una scelta di questo tipo rischierebbe di rendere insignificante il transito dei pellegrini nel territorio lodigiano poichè l itinerario si ridurrebbe ad un mero trasferimento dall ambito pavese a quello piacentino. Il Consorzio Navigare l Adda, soggetto senza scopo di lucro a partecipazione pubblica (tra i consorziati ci sono le Province di Lodi e Cremona, il Comune di Lodi ed i comuni rivieraschi dell Adda, si della sponda cremonese che di quella lodigiana), opera in modo professionale nel campo della navigazione e costituisce, stanti le sue caratteristiche, il soggetto ideale con il quale la Provincia di Lodi sta interfacciandosi per sviluppare il sistema di navigazione sul fiume Po. A breve, nella compagine consortile convergeranno anche i comuni lodigiani dell Asta del Po, in forma singola o aggregata, conferendo ulteriore forza ad un soggetto che già attualmente gestisce la navigazione sui Navigli milanesi, nell Alto e nel Basso Adda, sul Po tra Parma e Cremona e sul Ticino. Il Consorzio Navigare l Adda si farà carico dell acquisto di un imbarcazione dedicata al servizio di attraversamento del Po e alla sua successiva gestione, garantendo la sostenibilità economica del progetto. L imbarcazione, con una capienza di 12 posti, potrà ospitare anche biciclette, soddisfacendo così l esigenza di molti pellegrini che si muovono con le due ruote. IMPORTO DELL OPERA AMMESSO A CONTRIBUTO euro ,00 FINANZIAMENTO REGIONE euro ,61 COFINANZIAMENTO SOGGETTO PROPONENTE euro 1.702,39

3 3 - Comune di Senna Lodigiana Riqualificazione dell attracco sul Po - comune di Senna Lodigiana, frazione Corte Sant Andrea L operazione consiste nella riqualificazione funzionale dell attracco sul fiume Po. L intervento si inserisce nel programma di realizzazione degli attracchi sul Po per la navigazione fluviale. L attracco di Senna Lodigiana è realizzato in località Corte Sant Andrea, e permetterà sia la navigazione fluviale che l attraversamento del fiume da parte dei pellegrini della Via Francigena (Transitum Padi). L intervento si integra con il progetto riguardante la fornitura e posa di un pontile descritto alla scheda n. 9 di questa sezione. IMPORTO DELL OPERA AMMESSO A CONTRIBUTO euro ,01 FINANZIAMENTO REGIONE E UNIONE EUROPEA euro 7.117,60 COFINANZIAMENTO SOGGETTO PROPONENTE euro ,41

4 4 - Consorzio navigare l Adda Realizzazione attracco località Gargatano, comune di Senna Lodigiana L operazione si sostanzierà nella collocazione nell alveo del Po, presso la località Gargatano in comune di Senna Lodigiana, di una chiatta galleggiane da adibire ad approdo. La piattaforma, a conformazione rettangolare, sarà di dimensioni pari a 4 X 8 metri e si raccorderà alla riva del fiume attraverso una passerella pedonabile di lunghezza pari a circa 23 metri, dotata di un dispositivo idraulico per mutarne sensibilmente il livello - in caso di piena - e dalle necessarie opere a terra (attracco auto-equilibrante) per facilitarne l uso. Così congeniata, la struttura consentirà anche l attracco di imbarcazioni di grande stazza (oltre 50 posti) e la sua utilizzazione in tutte le stagioni e nelle diverse condizioni meteorologiche. L intervento si integra con il progetto di riqualificazione dell area circostante l attracco descritto alla scheda n. 5 di questa sezione. IMPORTO DELL OPERA AMMESSO A CONTRIBUTO euro ,00 FINANZIAMENTO REGIONE euro ,68 FINANZIAMENTO FONDAZIONE CARIPLO euro ,20 COFINANZIAMENTO SOGGETTO PROPONENTE euro 3.038,12

5 5 - Comune di Somaglia Riqualificazione dell area dell attracco sul fiume Po in località Gargatano Il progetto è inteso a migliorare la struttura della sponda sinistra del fiume oltre alle discese carraie che portano all imbarcadero e alla postazione che consente il carico e lo scarico delle barche. L intervento, che sostituisce una precedente proposta relativa all acquisto di una gru di alaggio, prevede lavori più strutturali, volti alla riqualificazione dell area ed a migliorare la fruibilità dell attracco, considerati prioritari rispetto ad altri interventi. In sostanza l intervento è suddiviso in due operazioni: la prima consiste nella sistemazione della scogliera spondale su tutto il fronte dell imbarcadero per circa metri di lunghezza, mentre la seconda è relativa alla discesa carraia e del solarium, parti più utilizzate per l attracco delle barche e per la sosta sul fiume. La funzionalità dell operazione è garantita, peraltro, da un accordo tra il Comune ed il locale Centro nautico, che assicurerà la messa a disposizione della gru di alaggio, di cui attualmente i tre attracchi sul Po sono sprovvisti, sia per l impiego diportistico che per necessità di pronto soccorso e protezione civile. Questa operazione, unitamente agli altri interventi strutturali sugli attracchi fluviali, favorirà un potenziamento della fruibilità del Po da parte dei natanti pubblici e privati. L intervento si integra con il progetto di realizzazione di un attracco idoneo anche per imbarcazioni di grande stazza descritto alla scheda n. 4 di questa sezione. IMPORTO DELL OPERA AMMESSO A CONTRIBUTO euro ,00 FINANZIAMENTO REGIONE euro ,12 COFINANZIAMENTO SOGGETTO PROPONENTE euro 1.800,88

6 6 - Provincia di Lodi Progetto bike sharing Il bike sharing è uno degli strumenti di mobilità sostenibile a disposizione delle amministrazioni pubbliche che intendono aumentare ed incentivare l utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici, integrandoli tra loro. Un sistema di bike sharing della Provincia di Lodi a favore di cittadini, lavoratori, pendolari e turisti che, per diversi motivi e necessità, effettuano brevi spostamenti nei comuni aderenti al progetto. In funzione di tale esigenza il servizio mette a disposizione biciclette pubbliche, un mezzo alternativo all auto, meno inquinante e senza problemi di parcheggio. Lo scopo è quello di fornire ai cittadini un sistema che consenta di prelevare e depositare biciclette pubbliche (sistema misto atto ad accogliere velocipedi sia tradizionali che, eventualmente, a pedalata assistita), ancorate a relativi cicloposteggi, attraverso un tessera elettronica (smart card - fornita all utente dall erogatore del servizio - CRS e carta di credito). Nello specifico, l utilizzo della carta di credito per la prenotazione del servizio potrà avvenire sia tramite sistema elettronico-informatico di gestione e di trasmissione dati posizionato su totem, sia attraverso applicazione ios e Android. L utente potrà prelevare la bicicletta da una stazione di distribuzione e potrà riconsegnarla in un altra stazione, anche diversa da quella di prelievo e situata in un altro comune aderente, per generare operazioni con origine e destinazione diverse, in analogia con il trasporto pubblico tradizionale. La realizzazione di un progetto di bike sharing a livello provinciale è motivato, in primo luogo, dalla sperimentazione del progetto stesso, poiché, ad oggi, in Italia, sono pochissimi i bike sharing provinciali, e, in secondo luogo, dalla convinzione che l utilizzo della bicicletta può comportare un miglioramento della vita alle persone. IMPORTO DELL OPERA AMMESSO A CONTRIBUTO euro ,00 FINANZIAMENTO REGIONE euro ,67 FINANZIAMENTO FONDAZIONE CARIPLO euro ,79 COFINANZIAMENTO SOGGETTO PROPONENTE euro 4.164,54

7 7 - Provincia di Lodi Ecocontatori L Amministrazione provinciale di Lodi collocherà sulla rete ciclopedonale sei ecocontatori, perfettamente integrati nell ambiente, che avranno lo scopo di contare le biciclette che transitano sui percorsi ciclabili e, di conseguenza, fornire un monitoraggio sul grado di frequentazione dei luoghi serviti dalla rete, al fine di programmare correttamente le azioni e di verificare a posteriori l efficacia degli interventi realizzati. Il monitoraggio della frequentazione delle piste ciclabili, tra l altro, fa parte dell insieme delle azioni di verifica dell efficace utilizzo dei finanziamenti assegnati dai bandi comunitari ed emblematici: è quindi doveroso, da parte della Provincia, assicurare una raccolta oggettiva e costante di queste informazioni a supporto del progetto comunitario che cofinanzia il PIA. E stato inoltre previsto un ecocontatore portatile per la verifica puntuale di partecipazione agli avvenimenti ciclistici. IMPORTO AMMISSIBILE A CONTRIBUTO euro ,00 FINANZIAMENTO REGIONE euro 9.774,89 FINANZIAMENTO FONDAZIONE CARIPLO euro ,56 COFINANZIAMENTO SOGGETTO PROPONENTE euro 494,55

8 8 - Provincia di Lodi Riqualificazione percorso della Via Francigena Installazione della cartellonistica di preavviso e indicazione lungo i nodi della rete stradale provinciale Il percorso storico della Via Francigena interessa la provincia di Lodi nei territori dei comuni di Orio Litta e Senna Lodigiana in località Corte Sant Andrea. Al fine di favorire l individuazione del percorso, nelle immediate vicinanze dello stesso e nel raggio di alcuni chilometri, lungo i nodi d intersezioni delle strade provinciali e statali, saranno posizionati cartelli di indicazione turistica riportanti la distanza mancante per giungere al percorso. L intervento prevede, nei punti strategici e nel rispetto delle norme paesaggistiche, idrauliche e stradali, l installazione di specifica segnaletica d indicazione e preavviso. I cartelli che informeranno sulle attrazioni turistiche presenti lungo il cammino dei pellegrini saranno integrati con pannelli descrittivi che, tra le diverse informazioni, riporteranno anche brevi cenni della storia della Via Francigena. Nella planimetria stradale provinciale sono stati individuati i nodi e le intersezioni di rete ove predisporre specifica cartellonista al fine di orientare esattamente il turista sin dal suo ingresso nel territorio lodigiano ed anche in corrispondenza dei caselli autostradali. Una particolare colorazione sulla mappa dei collegamenti infrastrutturali stradali e ciclopedonali consentirà di indirizzare i turisti verso il percorso storico della Via Francigena, facendo risaltare a grandi linee i percorsi automobilistici e ciclo pedonali più veloci da seguire. Complessivamente verranno posizionati 16 cartelli, in prossimità di località ed edifici d interesse storico, religioso e culturale presenti sul territorio IMPORTO DELL OPERA AMMESSO A CONTRIBUTO euro ,00 FINANZIAMENTO REGIONE euro ,23 FINANZIAMENTO FONDAZIONE CARIPLO euro ,84 COFINANZIAMENTO SOGGETTO PROPONENTE euro 1.979,93

9 9 - Comune di Senna Lodigiana Fornitura e posa di pontile a Corte Sant Andrea L operazione consiste nella riqualificazione dell attracco sul fiume Po. L intervento si inserisce nel programma di realizzazione degli attracchi sul Po per la navigazione fluviale. Il pontile acquistato, verrà posato a Senna Lodigiana in località Corte Sant Andrea, e permetterà sia la navigazione fluviale che l attraversamento del fiume da parte dei pellegrini della Via Francigena (Transitum Padi). Il pontile sarà completato con dotazioni tecnologiche: un impianto fotovoltaico garantirà l alimentazione elettrica e consentirà la posa di totem informativi e di ulteriori servizi alle imbarcazioni da diporto. L intervento si integra con il progetto di riqualificazione dell attracco fluviale descruitto alla scheda n. 3 di questa sezione. IMPORTO DELL OPERA AMMESSO A CONTRIBUTO euro ,00 FINANZIAMENTO REGIONE euro ,12 FINANZIAMENTO FONDAZIONE CARIPLO euro ,82 COFINANZIAMENTO SOGGETTO PROPONENTE euro 2.013,06

10 10 - Comune di Senna Lodigiana Costruzione della casa dell acqua - Fontana del Pellegrino L operazione consiste nella realizzazione di un punto di erogazione di acqua potabile, che funga anche da area di sosta e presidio informativo per i cicloturisti e per i pellegrini che percorrono lo Via Francigena. La Fontana del Pellegrino sarà ubicata in prossimità di alcuni monumenti significativi del territorio, come la chiesa di Santa Maria in Galilea, la Madonna del Fontanone, il complesso dei Gerolomini di Ospedaletto Lodigiano e Villa Litta a Orio Litta. La fontana troverà sede lungo il percorso della Via Francigena, che a Senna Lodigiana - Corte S. Andrea - ha la sua 39^ tappa con il transito del fiume Po. L intervento prevede la realizzazione di uno spazio coperto per l alloggiamento dell impianto di distribuzione dell acqua potabile, di sedute per la sosta dei fruitori dell impianto, di vialetti pedonali per l accesso al fabbricato, aiuole, arredo urbano e aree sosta per biciclette. Inoltre la Fontana del Pellegrino, sarà collegata alla pista ciclabile comunale che a sua volta è connessa alla rete provinciale ciclabile, quindi di facile fruizione cicloturistica. IMPORTO DELL OPERA AMMESSO A CONTRIBUTO euro ,86 FINANZIAMENTO REGIONE E UNIONE EUROPEA euro ,93 COFINANZIAMENTO SOGGETTO PROPONENTE euro ,93

11 11 - Comune di Boffalora d Adda Realizzazione rete comunale di itinerari ciclabili e casa dell acqua L operazione consiste nella realizzazione, in partenariato con il Parco Adda Sud, di una pista ciclabile nel territorio comunale di Boffalora d Adda, in prossimità del terminale della green way dell Adda. L importanza di questo tronco viario risiede nella funzione di collegamento tra il sistema ciclabile lodigiano e quello cremonese. La pista ciclopedonale si inserisce, infatti, in un più vasto progetto sovracomunale che persegue l obiettivo di dare coerenza e continuità ai percorsi in fase di realizzazione lungo il fiume Adda (trattasi di percorsi naturalistici che si sviluppano tra il Parco Adda Nord e Parco Adda Sud denominati green way). L operazione prevede anche la realizzazione di una casa dell acqua da utilizzare come punto informativo e come erogatore di acqua potabile per i fruitori del percorso ciclopedonale. IMPORTO DELL OPERA AMMESSO A CONTRIBUTO euro ,72 FINANZIAMENTO REGIONE E UNIONE EUROPEA euro ,86 COFINANZIAMENTO SOGGETTO PROPONENTE euro ,86

12 12 - Comune di Lodi Realizzazione di un centro servizi per il turista al Parco Isolabella L operazione consiste nel completamento del Parco Isolabella, trasformandolo in un centro turistico attrattivo per l intero territorio provinciale. L intervento prevede di attrezzare un area verde prospiciente il centro urbano di Lodi, affacciata sul fiume Adda, in cui sarà inserita una struttura adibita a punto informativo per il turista, capace di soddisfare l utenza fornendo servizi quali: noleggio bici, noleggio canoe, fornitura gratuita di cartine e materiale turistico sul territorio, visite guidate. Si tratta di un progetto che dà attuazione a quanto previsto dalla convenzione tra Comune di Lodi e Amministrazione provinciale finalizzata alla creazione del Parco Isolabella, che costituisce parte del progetto della Foresta di pianura di Lodi, realizzato dalla Provincia nell ambito del programma regionale delle dieci grandi foreste di pianura. Come da convenzione, la Provincia ha già effettato la forestazione e la realizzazione delle opere a verde. Al Comune spetta la realizzazione delle aree attrezzate, che vengono completate con il presente intervento. Questa operazione completa la creazione di un parco forestale urbano di grandi dimensioni, che si estende per circa 38 ettari a ridosso del fiume e si connette al sistema della viabilità ciclabile provinciale in continuità con altre aree naturali all interno del Parco Adda Sud. IMPORTO DELL OPERA AMMESSO A CONTRIBUTO euro ,62 FINANZIAMENTO REGIONE E UNIONE EUROPEA euro ,81 COFINANZIAMENTO SOGGETTO PROPONENTE euro ,81

Il PIA Navigli e le Dighe del Panperduto: valorizzare l'acqua, risorsa primaria per l'agricoltura e per l'ambiente

Il PIA Navigli e le Dighe del Panperduto: valorizzare l'acqua, risorsa primaria per l'agricoltura e per l'ambiente Il PIA Navigli e le Dighe del Panperduto: valorizzare l'acqua, risorsa primaria per l'agricoltura e per l'ambiente : i piani di intervento sulla rete dei canali Arch. Laura Burzilleri, Direttore Generale

Dettagli

1 - Comune di Somaglia ente gestore della riserva Monticchie

1 - Comune di Somaglia ente gestore della riserva Monticchie 1 - Comune di Somaglia ente gestore della riserva Monticchie Completamento opere di ristrutturazione del castello Cavazzi ecomuseo della pianura lodigiana L operazione consiste nel completamento delle

Dettagli

BANDI 2014. Bando senza scadenza LINEE GUIDA

BANDI 2014. Bando senza scadenza LINEE GUIDA Bando senza scadenza BREZZA: piste cicloturistiche connesse a VENTO Il problema Dorsali e piste cicloturistiche sono infrastrutture leggere di lunga e media percorrenza che permettono, con un impatto ambientale

Dettagli

RETI CICLABILI per favorire la mobilità ciclistica in ambito urbano ed extraurbano

RETI CICLABILI per favorire la mobilità ciclistica in ambito urbano ed extraurbano RETI CICLABILI per favorire la mobilità ciclistica in ambito urbano ed extraurbano prima edizione gennaio 2006 ultimo aggiornamento 14-06-2011 1 La mobilità ciclistica Tutti, a ragione, ritengono che l

Dettagli

COMUNE DI POGGIBONSI PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI POGGIBONSI PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI POGGIBONSI PROVINCIA DI SIENA Copia deliberazione della Giunta Comunale N. 58 Data 13/03/2012 Oggetto: APPROVAZIONE IN LINEA TECNICA DEI PROGETTI DI FORNITURA PER LA COSTITUZIONE DI: - PROGETTO

Dettagli

MOVICENTRO DI MONDOVI

MOVICENTRO DI MONDOVI PREMESSA I problemi dell accessibilità sono stati, a Mondovì come altrove, causa principale del declino del centro storico, e l invasività dei veicoli privati ha prodotto modifiche consistenti nel paesaggio

Dettagli

Mobilità ciclistica tra Mediglia e Paullo: Ieri, Oggi e... Domani

Mobilità ciclistica tra Mediglia e Paullo: Ieri, Oggi e... Domani Mobilità ciclistica tra Mediglia e Paullo: Ieri, Oggi e... Domani Mobilità ciclistica tra Mediglia e Paullo: ieri SP ex SS 415 Paullese munita di banchina MIBICI mt 4.080 Mobilità ciclistica tra Mediglia

Dettagli

1) CHE COS E UNA DORSALE CICLOTURISTICA?

1) CHE COS E UNA DORSALE CICLOTURISTICA? 1) CHE COS E UNA DORSALE CICLOTURISTICA? Una dorsale cicloturistica è una infrastruttura leggera, di lunga percorrenza, utilizzata esclusivamente da ciclisti. Le dorsali sono normalmente caratterizzate

Dettagli

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale BENVENUTO! In questo viaggio attraverso la Lombardia che si prepara ad Expo, potrai scoprire molte cose che forse ancora non sai della tua regione e della

Dettagli

Premessa. Il presente documento si pone come allegato al Documento di Piano e al Piano dei servizi al fine

Premessa. Il presente documento si pone come allegato al Documento di Piano e al Piano dei servizi al fine Allegato Traffico - PGT di Ospedaletto Lodigiano Premessa Il presente documento si pone come allegato al Documento di Piano e al Piano dei servizi al fine di evidenziare ed approfondire la tematica del

Dettagli

MILANO - MARTEDÌ, 5 MAGGIO 2009. Sommario

MILANO - MARTEDÌ, 5 MAGGIO 2009. Sommario REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE MILANO - MARTEDÌ, 5 MAGGIO 2009 1º SUPPLEMENTO ORDINARIO Sommario Anno XXXIX - N. 89 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - 45% - art. 2, comma 20/b -

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

Itinerario ciclopedonale lungo il fiume Brenta

Itinerario ciclopedonale lungo il fiume Brenta PREMESSA L itinerario lungo il corso del fiume Brenta è motivato dalla presenza di un area di notevole interesse ambientale che merita una sua specifica valorizzazione anche a livello di turismo minore

Dettagli

La Ciclabile Adriatica

La Ciclabile Adriatica a Porto S.Giorgio un percorso ad ostacoli o un opportunità per il territorio? AP 10/2015 L associazione FIAB Ascoli Piceno ha realizzato questo dossier per sollecitare le istituzioni (Regione Marche, Provincia

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LA VALORIZZAZIONE STRATEGICA DEI TERRITORI DELL ASTA FLUVIALE DEL PO

PROTOCOLLO D INTESA PER LA VALORIZZAZIONE STRATEGICA DEI TERRITORI DELL ASTA FLUVIALE DEL PO COMUNE DI PIACENZA PROTOCOLLO D INTESA PER LA VALORIZZAZIONE STRATEGICA DEI TERRITORI DELL ASTA FLUVIALE DEL PO TRA COMUNE DI CREMONA COMUNE DI PIACENZA PROVINCIA DI LODI.,.ottobre 2015 Premesso che: L

Dettagli

Risorse e potenzialità turistiche della Media Valle del Po

Risorse e potenzialità turistiche della Media Valle del Po UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE SEDE DI PIACENZA FACOLTA DI ECONOMIA MASTER IN MANAGER SVILUPPO TURISTICO TERRITORIALE MUST Risorse e potenzialità turistiche della Media Valle del Po SINTESI PER IL

Dettagli

La circolazione delle biciclette in doppio senso di marcia

La circolazione delle biciclette in doppio senso di marcia La circolazione delle biciclette in doppio senso di marcia PREMESSA Il tema della mobilità sostenibile è divenuto ormai oggetto quotidiano di confronto e di impegno istituzionale. Il Nuovo Codice della

Dettagli

www.naviglilombardi.it

www.naviglilombardi.it R egione Lombardia, nel corso degli ultimi anni, ha avviato un profondo cambiamento nella propria attività istituzionale, abbandonando progressivamente il ruolo di gestore tecnico amministrativo delle

Dettagli

La mappa delle esigenze del territorio

La mappa delle esigenze del territorio La mappa delle esigenze del territorio Settembre - Ottobre 2014 Luoghi di aggregazione Valorizzando strutture già esistenti, serve la creazione di nuovi luoghi di socializzazione e integrazione, per favorire

Dettagli

EXPO 2015 Il progetto Vie d Acqua

EXPO 2015 Il progetto Vie d Acqua EXPO 2015 Il progetto Vie d Acqua Ing. Antonio Acerbo Verso Expo 2015 Dare l acqua-> moltiplicare il cibo: il ruolo e l impegno dei Consorzi di bonifica e di irrigazione Milano, 27 Novembre 2013 www.expo2015.org

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

PROGETTO DI UN NUOVO PERCORSO CICLABILE E PEDONALE IN VIA VITTORIO VENETO A BOLZANO

PROGETTO DI UN NUOVO PERCORSO CICLABILE E PEDONALE IN VIA VITTORIO VENETO A BOLZANO RELAZIONE TECNICA PROGETTO DI UN NUOVO PERCORSO CICLABILE E PEDONALE IN VIA VITTORIO VENETO A BOLZANO A cura dell Ufficio Mobilità del Comune di Bolzano Ripartizione 5. Pianificazione e Sviluppo del 1.

Dettagli

via Calzolai via Malpasso

via Calzolai via Malpasso Nel corso del 2015 il Comune di Ferrara ha realizzato un grosso intervento di ricucitura di un percorso ciclo-pedonale che nel suo complesso attraversa i centri abitati di Francolino, Malborghetto di Boara,

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto di. Zona 4. Il quartiere Molise-Calvairate ha fatto emergere la necessità di uno

Sintesi degli incontri di ascolto di. Zona 4. Il quartiere Molise-Calvairate ha fatto emergere la necessità di uno Sintesi degli incontri di ascolto di Zona 4 Molise Calvairate, Ortomercato Il quartiere Molise-Calvairate ha fatto emergere la necessità di uno spazio di aggregazione, di promozione culturale e di documentazione,

Dettagli

Dal Panperduto a Milano Expo un esempio di innovazione per la multifunzionalita' dei canali

Dal Panperduto a Milano Expo un esempio di innovazione per la multifunzionalita' dei canali Dal Panperduto a Milano Expo un esempio di innovazione per la multifunzionalita' dei canali Dott. Massimo Lazzarini Direttore Area Programmazione ---- Padova 20 marzo 2013 Le acque del Comprensorio di

Dettagli

Ponte Foce del Saline. Variante P. Definitivo Montesilvano 3 Marzo 2013

Ponte Foce del Saline. Variante P. Definitivo Montesilvano 3 Marzo 2013 www.webstrade.it Ponte Foce del Saline. Variante P. Definitivo Montesilvano 3 Marzo 2013 PROPOSTA DI VARIANTE DEL PROGETTO DEFINITIVO DEL PONTE FOCE DEL SALINE, IN RELAZIONE ALLA RIQUALIFICAZIONE DEL PP1

Dettagli

IL PIANO URBANO DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE (PUMS) LINEE DI INDIRIZZO

IL PIANO URBANO DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE (PUMS) LINEE DI INDIRIZZO IL PIANO URBANO DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE (PUMS) LINEE DI INDIRIZZO Popolazione/Inhabitants 1,800,000 1,700,000 1,600,000 1,500,000 1,400,000 1,300,000 1,200,000 1,100,000 1,000,000 Residenti a Milano

Dettagli

Quartieri liberi dalle auto, Città amiche dei pedoni e della bici

Quartieri liberi dalle auto, Città amiche dei pedoni e della bici Quartieri liberi dalle auto, Città amiche dei pedoni e della bici Maria Berrini, Presidente AMBIENTE ITALIA Consigliere dell Ordine degli Architetti di Milano e Provincia Membro del Consiglio di Indirizzo

Dettagli

Comune di Pavia. Pista ciclabile sul Naviglio Pavese Pista ciclabile sul Ticino Itinerario ciclo pedonale lungo il Castello

Comune di Pavia. Pista ciclabile sul Naviglio Pavese Pista ciclabile sul Ticino Itinerario ciclo pedonale lungo il Castello Comune di Pavia Pista ciclabile sul Naviglio Pavese Pista ciclabile sul Ticino Itinerario ciclo pedonale lungo il Castello 02/09/2014 Relatore: Ing. Luigi Abelli 1 Pavia 2 Pavia - edifici storici e recenti

Dettagli

INDAGINE SUL CICLOTURISMO IN TRENTINO. - estate 2009 -

INDAGINE SUL CICLOTURISMO IN TRENTINO. - estate 2009 - Osservatorio Provinciale per il Turismo Servizio Turismo - Provincia Autonoma Trento www.turismo.provincia.tn.it/osservatorio/ Ufficio Piste ciclopedonali Servizio Conservazione della natura e valorizzazione

Dettagli

Strade extraurbane e interramento Rho Monza pag. 31. Riqualificazione delle metrotranvie (Milano Seregno e Milano. Limbiate) pag.

Strade extraurbane e interramento Rho Monza pag. 31. Riqualificazione delle metrotranvie (Milano Seregno e Milano. Limbiate) pag. Una visione di città, per essere completa, non può tralasciare tutto ciò che riguarda il tema dei trasporti. Gli spostamenti, infatti, sono alla base della moderna vita sociale e di relazione, ci spostiamo

Dettagli

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI 48 Come si diceva non ci si deve dimenticare che la rete provinciale va intesa come substrato per un successivo allargamento, come proposta propedeutica

Dettagli

ARGOMENTI PROPOSTI. - Progettazione per lotti e fruibilità progressiva

ARGOMENTI PROPOSTI. - Progettazione per lotti e fruibilità progressiva Municipio 1 Centro Est Caserma Gavoglio, una rigenerazione urbana di interesse del quartiere e della città: esame delle principali tematiche 20 giugno 2015, dalle ore 09:30 alle ore 13:30, Scuola Duca

Dettagli

Il progetto Movicentro: l esperienza del Comune di Cuneo. Città di Cuneo Assessorato alla mobilità e ai trasporti

Il progetto Movicentro: l esperienza del Comune di Cuneo. Città di Cuneo Assessorato alla mobilità e ai trasporti Negli ultimi anni i livelli di traffico e di inquinamento atmosferico registrati a Cuneo hanno indotto istituzioni e cittadini all adozione di nuove e più sostenibili modalità di spostamento. Il Comune

Dettagli

ITINERARIO 1. Sito UNESCO Orto Botanico dell Università di Padova ; Centro storico di Padova; Anello fluviale di Padova e Mura storiche.

ITINERARIO 1. Sito UNESCO Orto Botanico dell Università di Padova ; Centro storico di Padova; Anello fluviale di Padova e Mura storiche. ITINERARIO 1. Sito UNESCO Orto Botanico dell Università di Padova ; Centro storico di Padova; Anello fluviale di Padova e Mura storiche. Elaborazione su immagine tratta dal sito www.padovanavigazione.it

Dettagli

Provincia di Lodi Via Fanfulla, 14-26900 Lodi Tel. 0371.442713 - Fax 0371 442363 turismo@provincia.lodi.it www.turismo.provincia.lodi.

Provincia di Lodi Via Fanfulla, 14-26900 Lodi Tel. 0371.442713 - Fax 0371 442363 turismo@provincia.lodi.it www.turismo.provincia.lodi. La Via Francigena Provincia di Lodi Via Fanfulla, 14-26900 Lodi Tel. 0371.442713 - Fax 0371 442363 turismo@provincia.lodi.it www.turismo.provincia.lodi.it La Via Francigena fa parte della collana Il Lodigiano,

Dettagli

A REGISTRO DELLE OSSERVAZIONI

A REGISTRO DELLE OSSERVAZIONI VARIANTE PARZIALE AL REGOLAMENTO URBANISTICO PER MODIFICA SCHEDA NORMA 2-T2 NELLA FRAZIONE DI VADA E VARIANTE CARTOGRAFICA PER PRESA D ATTO DEL NUOVO TRACCIATO AUTOSTRADALE E DELLA VIABILITÀ SECONDARIA.

Dettagli

Primo Incontro di ascolto in Zona 2

Primo Incontro di ascolto in Zona 2 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici Primo Incontro di ascolto in Zona 2 Cascina Cattabrega,via Trasimeno 49 20 luglio 2015 All incontro hanno preso parte 36 persone. I partecipanti sono stati 25

Dettagli

BRIANZA EXPO LINEA MILANO BOVISA SEVESO ASSO

BRIANZA EXPO LINEA MILANO BOVISA SEVESO ASSO BRIANZA EXPO LINEA MILANO BOVISA SEVESO ASSO NUOVA FERMATA DI BRUZZANO/BRUSUGLIO 1. spostamento della fermata di circa 500 m verso nord; 2. realizzazione di due banchine di 250 m, alte 55 cm sul p.f.,

Dettagli

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI PROVINCIA DI TORINO TAVOLO AGENDA 21 Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE

Dettagli

Proposta di Legge Regionale per regolare le attività in materia di Escursionismo, ciclabilità e Mobilità Dolce.

Proposta di Legge Regionale per regolare le attività in materia di Escursionismo, ciclabilità e Mobilità Dolce. Proposta di Legge Regionale per regolare le attività in materia di Escursionismo, ciclabilità e Mobilità Dolce. Relazione dei proponenti La nostra Regione è caratterizzata da un patrimonio ambientale e

Dettagli

Una Via d acqua per Expo 2015 Vie d acqua tematiche per tutta la Lombardia

Una Via d acqua per Expo 2015 Vie d acqua tematiche per tutta la Lombardia Una Via d acqua per Expo 2015 Vie d acqua tematiche per tutta la Lombardia Dighe del PANPERDUTO (Somma Lombardo) Museo dell irrigazione PARABIAGO CASSANO D ADDA MONZA EXPO 2015 ABBIATEGRASSO LODI PAVIA

Dettagli

Programma Urbano Mobilità

Programma Urbano Mobilità Programma Urbano Mobilità Interventi 2004-2006 Parte 3 GRADAZIONE PRIORITA La graduazione delle priorità! La sintesi tra l analisi della situazione attuale della mobilità, le sue necessità di incremento

Dettagli

Politiche per la mobilità ed i trasporti 9.1 Inquadramento strategico

Politiche per la mobilità ed i trasporti 9.1 Inquadramento strategico Politiche per la mobilità ed i trasporti 9.1 Inquadramento strategico Le trasformazioni che hanno investito la forma urbana negli ultimi anni hanno reso necessario riconsiderare le dinamiche territoriali;

Dettagli

Sviluppo dell agricoltura multifunzionale nell area del Parco Agricolo Sud Milano. I casi dei circuiti ciclo turistici LET e dei servizi

Sviluppo dell agricoltura multifunzionale nell area del Parco Agricolo Sud Milano. I casi dei circuiti ciclo turistici LET e dei servizi Sviluppo dell agricoltura multifunzionale nell area del Parco Agricolo Sud Milano. I casi dei circuiti ciclo turistici LET e dei servizi di catering PARC Maria Pia Sparla Responsabile Servizio Valorizzazione

Dettagli

BILANCIO PARTECIPATIVO: ECCO I RISULTATI Gettonati soprattutto parchi e piste ciclabili

BILANCIO PARTECIPATIVO: ECCO I RISULTATI Gettonati soprattutto parchi e piste ciclabili BILANCIO PARTECIPATIVO: ECCO I RISULTATI Gettonati soprattutto parchi e piste ciclabili Si è chiusa lo scorso 30 settembre la prima fase del bilancio partecipativo. Nelle righe che seguono diamo conto

Dettagli

Premessa percorso municipale, Conferenza Urbanistica Cittadina, Carta dei valori municipali parte generale schede progetto

Premessa percorso municipale, Conferenza Urbanistica Cittadina,  Carta dei valori municipali parte generale  schede progetto Premessa Il percorso municipale, che porterà alla Conferenza Urbanistica Cittadina, prevede la raccolta dei materiali progettuali, riguardanti tutta l area municipale, da acquisire nel corso delle riunioni

Dettagli

BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE CONTRATTO DI FIUME DEL TORRENTE SANGONE-2020 MASTERPLAN - PIANO D AZIONE

BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE CONTRATTO DI FIUME DEL TORRENTE SANGONE-2020 MASTERPLAN - PIANO D AZIONE BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE CONTRATTO DI FIUME DEL TORRENTE SANGONE-2020 MASTERPLAN - PIANO D AZIONE Relazione di progetto La nostra analisi e il conseguente progetto è finalizzato alla valorizzazione

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici. Terzo incontro di ascolto in Zona 6. Ex Fornace Naviglio Pavese, Alzaia Naviglio Pavese 16

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici. Terzo incontro di ascolto in Zona 6. Ex Fornace Naviglio Pavese, Alzaia Naviglio Pavese 16 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici Terzo incontro di ascolto in Zona 6 Ex Fornace Naviglio Pavese, Alzaia Naviglio Pavese 16 15 Settembre 2015 Il terzo incontro di ascolto con i cittadini della

Dettagli

Violazioni al Codice della Strada e/o al relativo Regolamento di esecuzione e di attuazione

Violazioni al Codice della Strada e/o al relativo Regolamento di esecuzione e di attuazione Articolo 24, comma 3, Codice della Strada: I cassonetti per la raccolta dei rifiuti solidi urbani di qualsiasi tipo e natura devono essere collocati in modo da non arrecare pericolo od intralcio alla circolazione.

Dettagli

ANAGNINA-TOR VERGATA CORRIDOIO DEL TRASPORTO PUBBLICO. 17 settembre 2009. Inaugurazione

ANAGNINA-TOR VERGATA CORRIDOIO DEL TRASPORTO PUBBLICO. 17 settembre 2009. Inaugurazione ANAGNINA-TOR VERGATA CORRIDOIO DEL TRASPORTO PUBBLICO Inaugurazione 17 settembre 2009 Inizio lavori 28 gennaio 2008 Inaugurazione 17 settembre 2009 Importo contrattuale 10.800.000 Stazione appaltante:

Dettagli

TURISMO = SETTORE ECONOMICO DEI SERVIZI = TERZIARIO OMT

TURISMO = SETTORE ECONOMICO DEI SERVIZI = TERZIARIO OMT 1 TURISMO = SETTORE ECONOMICO DEI SERVIZI = TERZIARIO (ORGANIZZAZIONE MONDIALE DEL TURISMO) stima nel 2010 900 miliardi di dollari da turismo internazionale 1 miliardo di arrivi internazionali 225 milioni

Dettagli

area tematica: MOBILITÀ TRASPORTI SISTEMA INFRASTRUTTURALE

area tematica: MOBILITÀ TRASPORTI SISTEMA INFRASTRUTTURALE Tabella A. area tematica: MOBILITÀ TRASPORTI SISTEMA INFRASTRUTTURALE sottotemi Analisi delle dinamiche e delle criticità Consistente pendolarismo caratterizzato da uno scarso uso del mezzo pubblico (gli

Dettagli

Tavola 13.1 Riqualificazione di viale Carducci-Rovereto 77

Tavola 13.1 Riqualificazione di viale Carducci-Rovereto 77 Tavola 13.1 Riqualificazione di viale Carducci-Rovereto 77 Tavola 13.2 Riqualificazione di viale Carducci-Rovereto 78 Art.27 Progetto Strategico Riqualificazione di viale Carducci-Rovereto Il Progetto

Dettagli

PubliBike: un sistema chiavi in mano per la vostra città o la vostra azienda

PubliBike: un sistema chiavi in mano per la vostra città o la vostra azienda PubliBike: un sistema chiavi in mano per la vostra città o la vostra azienda Un servizio di / A service provided by Un servizio di «L ultimo miglio in bicicletta» Proporre e gestire una rete nazionale

Dettagli

1.5. Il centro storico 1.5.1. Un ambito urbano di pregio La ristretta fascia compresa fra la SP342dir. e la linea ferroviaria Carnate-Lecco è occupata dal centro storico, impostato sull unico asse viario

Dettagli

AMI Agenzia Mobilità Impianti FERRARA

AMI Agenzia Mobilità Impianti FERRARA AMI Agenzia Mobilità Impianti FERRARA Ferrara Mobility and Equipment Agency Alcuni elementi della politica della mobilità di Burgos in Spagna GUTS Benchmark Visit, Burgos, Spagna 22 nd -23 rd of November

Dettagli

Consorzio di Gestione 24058 Romano di Lombardia (BG) P.zza Rocca 1 tel.0363/901455 fax 0363/902393 e.mail: parcodelserio@tin.it

Consorzio di Gestione 24058 Romano di Lombardia (BG) P.zza Rocca 1 tel.0363/901455 fax 0363/902393 e.mail: parcodelserio@tin.it Consorzio di Gestione 24058 Romano di Lombardia (BG) P.zza Rocca 1 tel.0363/901455 fax 0363/902393 e.mail: parcodelserio@tin.it parco regionale del serio PIANO DI SETTORE STRALCIO PER LA FRUIZIONE PUBBLICA

Dettagli

Coordinamento Contratti di Fiume e accordo di programma, tutela idraulica e riqualificazione fluviale area milanese

Coordinamento Contratti di Fiume e accordo di programma, tutela idraulica e riqualificazione fluviale area milanese Coordinamento Contratti di Fiume e accordo di programma, tutela idraulica e riqualificazione fluviale area milanese a cura di Dario Fossati U.O. Tutela e Valorizzazione Territorio Accordo di Programma

Dettagli

BeGreen! Milano, 20 Settembre 2015 Piazza Beccaria

BeGreen! Milano, 20 Settembre 2015 Piazza Beccaria LA MANIFESTAZIONE BeGreen! Milano, 20 Settembre 2015 Piazza Beccaria REGOLAMENTO L iniziativa prevede una caccia al tesoro in bicicletta con modalità orienteering che può essere affrontata con bicicletta

Dettagli

PROGETTO PER LA MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE E SISTEMAZIONE AMBIENTALE DELL AREA INTERNA AL SITO FI 117 ARGINGROSSO LE ISOLE

PROGETTO PER LA MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE E SISTEMAZIONE AMBIENTALE DELL AREA INTERNA AL SITO FI 117 ARGINGROSSO LE ISOLE PROGETTO PER LA MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE E SISTEMAZIONE AMBIENTALE DELL AREA INTERNA AL SITO FI 117 ARGINGROSSO LE ISOLE RELAZIONE TECNICA GENERALE E QUADRO ECONOMICO Ubicazione e caratteristiche

Dettagli

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Scheda tecnica MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Redazione a cura di Contesto Oramai in molte realtà urbane è diventato difficoltoso riuscire a percorrere il tragitto che separa la

Dettagli

Azioni per la mobilità sostenibile

Azioni per la mobilità sostenibile Azioni per la mobilità sostenibile 2004: PIANO INTEGRATO DELLA CICLABILITA e diversi interventi 1) PIANO INTEGRATO DELLA CICLABILITA Obiettivo: individuare la rete ciclabile di collegamento degli 11 comuni

Dettagli

Lombardia in bicicletta Itinerari

Lombardia in bicicletta Itinerari Lombardia in bicicletta Itinerari R05 Il Naviglio Pavese Partenza: Milano, stazione P.ta Genova Arrivo: Pavia, stazione ferroviaria Lunghezza Totale (km): 37,2 Percorribilità: In bicicletta, a piedi Tempo

Dettagli

Tipo EA1a Strada rurale di pianura

Tipo EA1a Strada rurale di pianura Schede dei tipi di percorso Percorso EA1a Foglio 1 di 10 DEFINIZIONE DEL TIPO DESCRIZIONE SINTETICA Ambito: Sistema funzionale: Extraurbano Sistema insediativo diffuso Percorso su Strada rurale di pianura

Dettagli

Presentazione Workshop Casale Monferrato

Presentazione Workshop Casale Monferrato Il Corso interateneo di Laurea Biennale Magistrale in Progettazione delle aree verdi e del Paesaggio Presentazione Workshop Casale Monferrato 14 maggio 2014 Referenti: Prof. G. Brancucci e Prof.ssa Ilda

Dettagli

Progetto Abbazie. Stefano Agostoni - DG Sistemi Verdi e Paesaggio

Progetto Abbazie. Stefano Agostoni - DG Sistemi Verdi e Paesaggio Progetto Abbazie Programma di riqualificazione dei sistemi paesistici abbaziali di Chiaravalle, Mirasole, Monlue, Viboldone, Morimondo, e della Certosa di Pavia nella pianura irrigua milanese Stefano Agostoni

Dettagli

MOBILITY MANAGEMENT. Piacenza, 7 luglio 2008. Servizio Trasporti e Attività Produttive

MOBILITY MANAGEMENT. Piacenza, 7 luglio 2008. Servizio Trasporti e Attività Produttive MOBILITY MANAGEMENT Piacenza, 7 luglio 2008 Decreto Ronchi Decreto Ronchi del 27 marzo 1998 sulla "Mobilità sostenibile nelle aree urbane" Tutte le Aziende e gli Enti Pubblici con più di 300 dipendenti

Dettagli

COMUNITA MONTANA DELL APPENNINO MODENA EST Via M. Tesi, 1209 41059 ZOCCA (MO) Tel. 059/987270 Fax 059/986432

COMUNITA MONTANA DELL APPENNINO MODENA EST Via M. Tesi, 1209 41059 ZOCCA (MO) Tel. 059/987270 Fax 059/986432 COMUNITA MONTANA DELL APPENNINO MODENA EST Via M. Tesi, 1209 41059 ZOCCA (MO) Tel. 059/987270 Fax 059/986432 SCHEDA RILEVAMENTO PROGETTO (in attuazione della Legge regionale del 20 gennaio 2004 n. 2 Legge

Dettagli

1.3.8 Le normative di riferimento. 1.4 Piste ciclabili 1.4.1 Il ciclismo: uno sport per tutti. 1.4.2 Il ciclismo su pista

1.3.8 Le normative di riferimento. 1.4 Piste ciclabili 1.4.1 Il ciclismo: uno sport per tutti. 1.4.2 Il ciclismo su pista 14 i frutti della terra. I bambini hanno così l occasione di veder nascere da un seme e maturare sotto ai propri occhi la verdura che solitamente vedono solo in tavola. 1.3.8 Le normative di riferimento

Dettagli

ISTRUZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE DELLE RETI CICLABILI

ISTRUZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE DELLE RETI CICLABILI Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ISTRUZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE DELLE RETI CICLABILI 2014 1 QUADRO DI RIFERIMENTO NORMATIVO... 4 2 DEFINIZIONI... 5 3 PROGETTAZIONE DELLE RETI CICLABILI

Dettagli

Ciclabilità teoria e tecnica

Ciclabilità teoria e tecnica City Ferrara 22 ottobre 2010 Ciclabilità teoria e tecnica Ing. Marco Passigato Mobility Manager dell Università degli studi di Verona Consigliere nazionale Federazione Italiana Amici della Bicicletta www://marco.passigato.free.fr

Dettagli

COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE

COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio Servizio Manutenzione Controllo Ordinanza n 184 del 06/03/2013 OGGETTO: disciplina della circolazione stradale all interno

Dettagli

ALLEGATO 7 ANALISI DEL REGIME VEICOLARE

ALLEGATO 7 ANALISI DEL REGIME VEICOLARE ALLEGATO 7 ANALISI DEL REGIME VEICOLARE Il sistema viario esistente e i livelli di traffico La Provincia di Vicenza, come buona parte del Nordest, si caratterizza per l accentuato policentrismo in prossimità

Dettagli

!"" #""$%&! #'$ " # &%"!$! ' &!"" &$)#$*!"!# + $!# &'$!$"!#$"$

! #$%&! #'$  # &%!$! ' &! &$)#$*!!# + $!# &'$!$!#$$ !"" #""$%&! #'$ % ( " # &%"!$! ' &!"" &$)#$*!"!# + $!# &'$!$"!#$"$ L anno duemilasette il giorno trenta del mese di maggio nella sala Informalavoro del Comune di Busalla, TRA Il Presidente in rappresentanza

Dettagli

Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale

Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale Regione Emilia Romagna, Enti locali, Agenzie e imprese TPL: un sistema per le innovazioni a servizio dei utenti Paolo Ferrecchi, Direttore generale Reti Infrastrutturali, Logistica e Sistemi di mobilità

Dettagli

Il Cammino di Sant Agostino

Il Cammino di Sant Agostino Il Cammino di Sant Agostino Il Cammino di Sant Agostino verso Expo 2015 2014: Cammina le Foglie del Cammino Il Cammino di Sant Agostino è una proposta di turismo sostenibile Certificata Zero Emission secondo

Dettagli

Impegnato per Programmi - Progetti PARCO REGIONALE DELL' ADDA SUD

Impegnato per Programmi - Progetti PARCO REGIONALE DELL' ADDA SUD NUM. PROGRAMMA : 1 NUM. PROGETTO : 1 2014 S 1010103 11 0 INDENNITA' E RIMBORSI AI COMPONENTI DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI 26.000,00 26.000,00 25.502,88 98,09 2014 S 1010103 12 0 COMPENSO REVISORE DEI CONTI

Dettagli

I Woonerven: ESEMPI EUROPEI

I Woonerven: ESEMPI EUROPEI SVIZZERA Aarau: cuscino berlinese in una via residenziale SVIZZERA Berna: porta di ingresso ad una via residenziale SVIZZERA Dietikon: continuitàtra via, area di sosta e area di svago SVIZZERA Friburgo:

Dettagli

0. Premessa..pag. 2. 1. Situazione attuale e di progetto della viabilità all interno del territorio comunale.pag. 4. 2. Il quadro delle azioni..pag.

0. Premessa..pag. 2. 1. Situazione attuale e di progetto della viabilità all interno del territorio comunale.pag. 4. 2. Il quadro delle azioni..pag. 1 Indice dati generali: 0. Premessa..pag. 2 1. Situazione attuale e di progetto della viabilità all interno del territorio comunale.pag. 4 2. Il quadro delle azioni..pag. 9 3. Verifiche percorrenze e generazione

Dettagli

PROPOSTA DI PIANO INTEGRATO DI INTERVENTO

PROPOSTA DI PIANO INTEGRATO DI INTERVENTO PROPOSTA DI PIANO INTEGRATO DI INTERVENTO Il Programma Integrato di Intervento in esame risulta procedibile ai sensi della Legge regionale 11 marzo 2005 n. 12 e successive modifiche ed integrazioni in

Dettagli

Consorzio ZAI Comune di Verona

Consorzio ZAI Comune di Verona Studio del Traffico PUA Consorzio ZAI Quadrante Europa Area rd Sommario 1 PREMESSA... 2 2 CONTENUTI DELLO STUDIO E ANTICIPAZIONE DEI RISULTATI... 2 3 INQUADRAMENTO TERRITORIALE... 5 4 SISTEMA INFRASTRUTTURALE

Dettagli

2. IL SISTEMA DEI CANALI GESTITI DAL CONSORZIO DI BONIFICA EST TICINO VILLORESI

2. IL SISTEMA DEI CANALI GESTITI DAL CONSORZIO DI BONIFICA EST TICINO VILLORESI 2. IL SISTEMA DEI CANALI GESTITI DAL CONSORZIO DI BONIFICA EST TICINO VILLORESI Il Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi, un tempo chiamato Consorzio di Bonifica Eugenio Villoresi, è nato nel 1918

Dettagli

PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO ENEL Sedi di C.so Regina Margherita, Via Botticelli e Via Rondò Bernardo

PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO ENEL Sedi di C.so Regina Margherita, Via Botticelli e Via Rondò Bernardo PIANO SPOSTAMENTI CASA-LAVORO ENEL Sedi di C.so Regina Margherita, Via Botticelli e Via Rondò Bernardo Torino, Febbraio 2009 MVRS_ENEL_214_08 AGENDA INTRODUZIONE RISULTATI DELL INDAGINE DI MOBILITÀ QUADRO

Dettagli

BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLE AREE DI PARCHEGGIO A PAGAMENTO. Comune di Desio febbraio 2013

BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLE AREE DI PARCHEGGIO A PAGAMENTO. Comune di Desio febbraio 2013 BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLE AREE DI PARCHEGGIO A PAGAMENTO. Comune di Desio febbraio 2013 CONTENUTI DEL NUOVO BANDO La regolamentazione della sosta a pagamento

Dettagli

Preambolo. a) SVILUPPARE L'USO DELLA BICICLETTA QUALE MEZZO DI TRASPORTO ALTERNATIVO AI MEZZI MOTORIZZATI; b) AGEVOLARE IL TRAFFICO CICLISTICO.

Preambolo. a) SVILUPPARE L'USO DELLA BICICLETTA QUALE MEZZO DI TRASPORTO ALTERNATIVO AI MEZZI MOTORIZZATI; b) AGEVOLARE IL TRAFFICO CICLISTICO. REGIONE: PIEMONTE LEGGE REGIONALE 17 APRILE 1990, n. 33 (G.U. n. 040 SERIE SPECIALE N. 3 del 13/10/1990 - BU n. 017 del 24/04/1990) INTERVENTI PER LA PROMOZIONE DELLA BICICLETTA COME MEZZO DI TRASPORTO,

Dettagli

contratto di quartiere II un quartiere ad altezza d uomo

contratto di quartiere II un quartiere ad altezza d uomo città di venaria reale contratto di quartiere II un quartiere ad altezza d uomo obiettivo generale promuovere l integrazione del quartiere con il resto del tessuto urbano attraverso la riqualificazione

Dettagli

Indici e parametri urbanistici

Indici e parametri urbanistici Collegamento con ciclopedonali esistenti Ambito 14.000 mq Collegamento con via Pertini e la rotonda Indici e parametri urbanistici sup. territoriale 14.158 mq sup. fondiaria totale 6240 mq sup. fondiaria

Dettagli

ALLEGATO al Dossier di Candidatura SEZIONE C Scheda Intervento: 3. Interventi per la mobilità urbana sostenibile

ALLEGATO al Dossier di Candidatura SEZIONE C Scheda Intervento: 3. Interventi per la mobilità urbana sostenibile CITTÀ di BIELLA MEDAGLIA D ORO AL VALORE MILITARE MEDAGLIA D ARGENTO AL MERITO CIVILE Progetto Integrato di Sviluppo Urbano ALLEGATO al Dossier di Candidatura SEZIONE C Scheda Intervento: 3. Interventi

Dettagli

European Mobility Week. Palermo 16/22 settembre. Mobilità sostenibile a Palermo

European Mobility Week. Palermo 16/22 settembre. Mobilità sostenibile a Palermo European Mobility Week Palermo 16/22 settembre Mobilità sostenibile a Palermo A A sampler (of benzene level) in a central street: Via Roma Zone a traffico limitato ZTL A = auto Euro 3 and Euro 4 e mezzi

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Tesi Sistema di monitoraggio e condivisione delle problematiche legate alla ciclo-mobilità urbana

Tesi Sistema di monitoraggio e condivisione delle problematiche legate alla ciclo-mobilità urbana Università IUAV di Venezia Facoltà di Pianificazione del Territorio Laurea magistrale in Sistemi Informativi Territoriali e Telerilevamento Tesi Sistema di monitoraggio e condivisione delle problematiche

Dettagli

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO (Artt. 71 e 73, comma 2 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n.267)

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO (Artt. 71 e 73, comma 2 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n.267) PROGRAMMA AMMINISTRATIVO (Artt. 71 e 73, comma 2 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n.267) AI CITTADINI DEL COMUNE DI GRANCONA LISTA PROGETTO GRANCONA ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 25 Maggio 2014 Un progetto per

Dettagli

PAES Piano d Azione per l Energia Sostenibile

PAES Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Nave San Rocco Provincia autonoma di Trento Via 4 vembre, 44 38010 NAVE SAN ROCCO 0461/870641 0461/870588 www.comune.navesanrocco.tn.it sindaco@comune.navesanrocco.tn.it F853-4139 - 24/08/2015-6.9

Dettagli

Ambito AC 7 1. CARATTERI FISICI E CONDIZIONI AMBIENTALI

Ambito AC 7 1. CARATTERI FISICI E CONDIZIONI AMBIENTALI Ambito AC 7 1. CARATTERI FISICI E CONDIZIONI AMBIENTALI Localizzazione: l ambito urbano è collocato intorno all asse della via Emilia nella porzione est rispetto al centro città. In particolare esso è

Dettagli

RIEPILOGO LAVORI IN CORSO SUL CANALE MARTESANA 2014 2015

RIEPILOGO LAVORI IN CORSO SUL CANALE MARTESANA 2014 2015 RIEPILOGO LAVORI IN CORSO SUL CANALE MARTESANA 2014 2015 INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA DEL NAVIGLIO MARTESANA PER GARANTIRE LA FUNZIONALITÀ IDRAULICA E LE CONDIZIONI PER LA NAVIGABILITÀ. INTERVENTI

Dettagli

Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it

Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it Vallarsa, lì 10 dicembre 2013 Oggetto: questionario relativo ai consumi energetici

Dettagli

Porte di accesso e percorsi di collegamento

Porte di accesso e percorsi di collegamento Porte di accesso e percorsi di collegamento 2 Parco del Taglio a Calcara 1 Lungo eno a Bologna Al capo opposto del percorso principale il Parco del Taglio a Calcara è un altro contesto che ha già una visibilità

Dettagli

DISCIPLINARE DI GESTIONE DEL SISTEMA DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI FORLI

DISCIPLINARE DI GESTIONE DEL SISTEMA DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI FORLI ALLEGATO A DISCIPLINARE DI GESTIONE DEL SISTEMA DI BIKE SHARING NEL COMUNE DI FORLI Aderendo al protocollo d intesa con la Regione Emilia Romagna per il sistema intermodale Bike Sharing & Ride, il Comune

Dettagli

Progettazione della circolazione urbana

Progettazione della circolazione urbana Norme per i Piani Urbani del Traffico (PUT): Art. 36 del C.d.S. Direttive per la redazione, adozione ed attuazione dei PUT (D.M. LL.PP. G.U. del 24.06.1995, n 146) [redatte su indicazioni del CIPET] 1

Dettagli