Anno 2014 N. RF300. La Nuova Redazione Fiscale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Anno 2014 N. RF300. La Nuova Redazione Fiscale"

Transcript

1 Anno 2014 N. RF300 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 8 OGGETTO MODELLO 770/ RAVVEDIMENTO DELLE VIOLAZIONI ENTRO IL 18/12 RIFERIMENTI DLGS. N. 472/97; DLGS. N. 471/97; ISTRUZIONI MOD. 770/2014; DPCM 31/07/2014 CIRCOLARE DEL 10/11/2014 Sintesi: entro il prossimo 18/12/2014, i contribuenti potranno sanare mediante ravvedimento operoso (prima che siano iniziate le attività di controllo dell Ufficio) le violazioni inerenti il modello 770/2014, il cui termine di presentazione è scaduto lo scorso 19/09/2014 (così prorogato dal DPCM 31/07/2014) Analogamente sarà possibile sanare, entro il termine di presentazione della dichiarazione dell'anno successivo (31/07/2015), i modelli regolarmente presentati ma contenenti errori formali o sostanziali. Inoltre, per evitare la sanzione da.516 a.5.164, è possibile ricorrere al ravvedimento anche per le violazioni commesse dall intermediario. Le violazioni inerenti il modello 770/2014 Ordinario/Semplificato, il cui termine di presentazione è scaduto lo scorso 19/09/2014 (come prorogato dal DPCM 31/07/2014 in GU n. 179/2014), possono essere sanate mediante ravvedimento operoso qualora non siano state già constatate o non siano iniziati accessi, ispezioni, verifiche o altre attività di accertamento (inviti di comparizione, questionari, richiesta di documenti, ecc.) di cui il contribuente ne era formalmente a conoscenza. 770/2014 TARDIVO NEI 90 GIORNI Come noto, è considerata tardiva la dichiarazione presentata entro 90 giorni dal termine di presentazione del modello; pertanto con riferimento al 770/2014: termine ordinario (prorogato) : 19/09/2014 termine con i 90 gg: 18/12/2014 SANZIONE: si applica la sanzione fissa da. 258 a (art. 2 c.3 DLgs 471/97) a prescindere: dalla presenza di ritenute non effettuate e/o non versate dal numero di percepenti omessi. RAVVEDIMENTO OPEROSO Entro il prossimo 18/12/2014 il contribuente può sanare la violazione: presentando la dichiarazione (non va barrata la casella integrativa o correttiva nei termini ) versando una sanzione ridotta di. 25 (1/10 di 258) MODELLO F24: ai fini della compilazione occorre: - utilizzare il codice tributo indicare, quale periodo di riferimento, l anno della violazione (ossia il 2014 )

2 Redazione Fiscale Info Fisco 300/2014 Pag. 2 / 8 OMESSO/INSUFFICIENTE VERSAMENTO RITENUTE Qualora non risultano versate le ritenute indicate nel 770/2014 tardivo trova applicazione anche la sanzione, pari al 30%, prevista per l omesso/insufficiente versamento. Nota: la predetta sanzione del 30% è ridotta: - al 10% (1/3) qualora le somme dovute siano pagate entro 30 giorni dalla comunicazione di controllo automatico (art. 36-bis, DPR 600/73) - al 20% (2/3) qualora le somme dovute siano pagate entro 30 giorni dalla comunicazione di controllo formale (art. 36-ter, DPR 600/73) Al riguardo si rammenta che: non è più sanabile l omesso versamento delle ritenute relative al 2013; ciò in quanto tale regolarizzazione avrebbe dovuto essere effettuata entro il 19/09/2014 è sanabile, entro il termine di presentazione del 770/2015 (ossia, il 31/07/2015), la violazione relativa alle ritenute (operate in dicembre 2013) da versare in gennaio Nota: ai fini del ravvedimento si rammenta che: - per la Cassazione (sent. n /2011 e n /2012) la regolarizzazione dell omesso/tardivo versamento si perfeziona solo con l integrale pagamento della sanzione ridotta e degli interessi ; pertanto, in caso di errata determinazione dell importo da versare (anche se di tenue entità) il ravvedimento diventa inefficace, con conseguente applicazione, da parte dell Ufficio, della sanzione in misura piena - secondo la CM 180/98, la contestuale effettuazione degli adempimenti richiesti ai fini della regolarizzazione (rimozione violazione, versamento di sanzione ridotta ed interessi) va intesa nel senso che gli stessi devono essere conclusi entro il termine stabilito per il ravvedimento e non che siano effettuati necessariamente lo stesso giorno. VIOLAZIONE SANZIONE RAVVEDIMENTO TARDIVA presentata entro il 18/12/2014 da 258 a % sulle ritenute non versate 770/2014 OMESSO 25 (1/10 di 258) Qualora il modello 770/2014: viene presentato con un ritardo superiore ai 90 giorni (ossia dopo il 18/12/2014) non viene presentato la dichiarazione è considerata omessa e non più sanabile mediante ravvedimento. In tal caso, l Ufficio applica le sanzioni distinguendo tra: Ritenute non versate (in tutto o in parte) Ritenute versate È prevista una sanzione dal 120% al 240% delle ritenute non versate, con un minimo di 258. Secondo la CM 23/99 tale sanzione è applicabile anche qualora solo una delle ritenute risulti non versata alla data della violazione. È prevista una sanzione da 258 a nel caso in cui, ancorché non dichiarate, le ritenute siano state versate. In aggiunta è, altresì, applicabile una sanzione di. 51 per ogni percipiente non.

3 Redazione Fiscale Info Fisco 300/2014 Pag. 3 / 8 Nota: tale regime sanzionatorio si applica anche nel caso in cui la dichiarazione: - sia redatta su modelli non conformi a quelli approvati dalle Entrate - non risulta sottoscritta ovvero è sottoscritta da un soggetto privo della rappresentanza legale o negoziale, qualora la violazione non è sanata entro 30 giorni dalla richiesta dell'ufficio. VIOLAZIONE SANZIONE RAVVEDIMENTO OMESSA presentata dopo il 18/12/2014 Ritenute non versate Ritenute versate dal 120% al 240% dell importo non versato con un minimo di per ogni percipiente non Non ammesso da.258 a per ogni percipiente non 770/2014 INFEDELE È considerata "infedele" la dichiarazione nella quale l'ammontare di compensi, interessi ed altre somme dichiarate è inferiore rispetto a quanto accertato dall'ufficio. In tal caso il contribuente deve versare: Ritenute non versate Ritenute versate entro il 19/09/2014 una sanzione dal 100% al 200% dell'importo delle ritenute non versate, con un minimo di 258 una sanzione da.258 a se le ritenute sono state versate entro il 19/09/2014 (termine dichiarazione originaria) In aggiunta è, altresì, applicabile una sanzione di. 51 per ogni percipiente non. RAVVEDIMENTO OPEROSO E possibile sanare il 770/2014 infedele : presentando il 770 integrativo entro la dichiarazione dell' anno successivo (31/07/2015) versando: le ritenute non versate interessi calcolati a giorni (non anche la sanzione per tardivo versamento, posto che il ravvedimento non si perfezionerebbe) le sanzioni ridotte secondo le seguenti distinzioni: Se ritenute versate entro il 19/09/2014 Se ritenute non versate sanzione unica di. 32 (1/8 di 258).6 (1/8 di 51) per ogni percipiente non sanzione pari al 12,5% (1/8 del 100%) delle ritenute omesse (minimo.32). 6 (1/8 di 51) per ogni percipiente non Nota: se la dichiarazione correttiva è presentata nei termini, ovvero entro il 19/09/2014: - non si configura l ipotesi di dichiarazione infedele - non è dovuta alcuna sanzione

4 Redazione Fiscale Info Fisco 300/2014 Pag. 4 / 8 VIOLAZIONE SANZIONE RAVVEDIMENTO INFEDELE RITENUTE NON VERSATE dal 100% al 200% dell importo non versato con un minimo di per ogni percipiente non 12,5% delle ritenute omesse (minimo.32). 6 per ogni percipiente non RITENUTE VERSATE da.258 a per ogni percipiente non.32 (1/8 di.258) 6 per ogni percipiente non 770/2014 INESATTO O IRREGOLARE Nel caso di violazioni formali, ossia che non incidono sulla determinazione del reddito o dell imposta la dichiarazione si definisce inesatta o irregolare. In tal caso, ai fini sanzionatori, occorre distinguere tra violazioni: MERAMENTE FORMALI FORMALI che non arrecano pregiudizio all attività di controllo dell Ufficio che arrecano pregiudizio all attività di controllo dell Ufficio VIOLAZIONI MERAMENTE FORMALI In presenza di violazioni meramente formali: non si applica alcuna sanzione non è necessario utilizzare il ravvedimento operoso Art.6 c. 5-bis DLgs.472/97: non sono punibili le violazioni che non arrecano pregiudizio all esercizio delle azioni di controllo e non incidono sulla determinazione della base imponibile, dell imposta e sul versamento del tributo. Qualora si intenda, comunque, sanare la violazione prima dell inizio delle attività di controllo, è sufficiente presentare il 770 integrativo. VIOLAZIONI FORMALI Come anticipato, si tratta di quelle violazioni che ostacolano l'attività di controllo dell Ufficio; in particolare, ciò si rileva nei seguenti casi: Dichiarazione non conforme Dati contribuente Altri elementi Conservazione atti e documenti dichiarazione non redatta in conformità al modello di dichiarazione approvato dalle Entrate omessa o errata/incompleta indicazione dei dati relativi l individuazione del contribuente o del suo rappresentante omessa o errata indicazione di ogni altro elemento prescritto per l effettuazione dei controlli, quale la mancata compilazione di un quadro che non incide sulla determinazione delle imposte mancata conservazione di atti e documenti ovvero mancata esibizione o trasmissione degli stessi all Ufficio richiedente. SANZIONE: in tali ipotesi è applicabile la sanzione da 258 a (art. 8, c. 1, DLgs 471/97)

5 Redazione Fiscale Info Fisco 300/2014 Pag. 5 / 8 RAVVEDIMENTO OPEROSO Il contribuente può sanare le suddette violazioni: presentando il 770 integrativo entro la dichiarazione dell'anno successivo (31/07/2015) versando la sanzione ridotta di 32 (1/8 di 258). OMESSA/INCOMPLETA INDICAZIONE DATI Qualora nella dichiarazione siano omessi o riportati in maniera incompleta i dati e gli elementi necessari per (art. 4, DPR 322/98): l'individuazione del sostituto d'imposta, dell'intermediario e degli altri soggetti la determinazione dell'ammontare dei compensi e proventi, delle ritenute/contributi/premi l'effettuazione dei controlli e gli altri elementi richiesti nel modello, esclusi quelli che l'agenzia delle Entrate, l'inps e l'inail sono in grado di acquisire direttamente è applicabile la sanzione da.516 a RAVVEDIMENTO: è possibile sanare l irregolarità: - presentando il 770 integrativo entro il termine della dichiarazione dell'anno successivo - versando la sanzione ridotta di 64 (1/8 di 516). VIOLAZIONE SANZIONE RAVVEDIMENTO INESATTA O IRREGOLARE VIOLAZIONI FORMALI VIOLAZIONI MERAMENTE FORMALI da 258 a (1/8 di 258) da 516 a se non indicati gli elementi di cui all'art. 4, DPR 322/98 Nessuna sanzione INTEGRATIVA ENTRO 90 GIORNI 64 (1/8 di 516) Si può sanare la posizione prima di un controllo mediante 770 integrativo In merito alle suddette sanzioni, è possibile riscontrare una maggiore penalizzazione per il contribuente che presenti una dichiarazione integrativa nei termini (entro il 19/09/2014), ancorché contenente errori formali o sostanziali, rispetto al caso di tardiva presentazione. Al fine superare detta incongruenza, nell appendice delle istruzioni al 770/2014 viene precisato che la sanzione di.25 è applicabile se la dichiarazione originaria o integrativa è presentata con ritardo non superiore a novanta giorni. La considerazione sopra esposta trova conferma nella lettura della CM 55/2001 secondo la quale: per effetto delle disposizioni portate dall'articolo 2, comma 7, del D.P.R. n. 322 del 1998, sono considerate valide le dichiarazioni presentate entro novanta giorni dalla scadenza dei termini; di conseguenza anche la dichiarazione rettificativa presentata entro novanta giorni dalla scadenza del termine previsto per la presentazione della dichiarazione originaria sostituisce la precedente. Tuttavia in tal caso, pur essendo la dichiarazione valida a tutti gli effetti, poiché viene presentata tardivamente, torna applicabile la sanzione amministrativa prevista per la tardiva presentazione del modello UNICO.

6 Redazione Fiscale Info Fisco 300/2014 Pag. 6 / 8 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL INTEGRATIVA Le modalità di presentazione del 770 correttivo/integrativo sono diverse a seconda che il sostituto dichiari più o meno di 200 percipienti: CONTRIBUENTI FINO A 200 PERCIPIENTI Il sostituto d imposta rettifica i dati con: il re-invio del mod.770/2014 completo di tutte le sue parti (comprese quelle invariate) barrando la casella Dichiarazione integrativa : X CONTRIBUENTI CON PIÙ DI 200 PERCIPIENTI Nel presentare la dichiarazione integrativa/rettificativa il sostituto può scegliere di inviare: a) il modello con tutte le comunicazioni (comprese quelle originariamente corrette) b) per il 770 semplificato, le sole comunicazioni modificate (frontespizio comunicazioni oggetto di integrazione o rettifica quadro riepilogativi SS, ST, SV, SX e SY) In tal caso va barrata la casella Correttiva /Integrativa parziale. Riservata alla integrativa di chi ha più di 200 percipienti (re-invio dei soli quadri modificati) INTERMEDIARIO: OMESSA O TARDIVA TRASMISSIONE TELEMATICA Oltre alle sanzioni comminate al contribuente è, altresì, prevista una specifica sanzione in capo all intermediario che non trasmette ovvero trasmette in ritardo le dichiarazioni. In particolare, secondo la CM 11/2008 la trasmissione telematica si considera: OMESSA se non è stata effettuata ovvero non è andata a buon fine TARDIVA se è stata effettuata: oltre il termine di presentazione della dichiarazione, qualora l impegno alla trasmissione sia stato assunto entro il 19/09/2014 oltre 1 mese dall assunzione dell impegno alla trasmissione qualora lo stesso sia stato assunto dopo il 19/09/2014 (ciò avviene ad es. se l impegno all invio è stato assunto il 10/10/2014 e la dichiarazione non viene trasmessa entro il 10/11/2014). X Per tali violazioni è applicabile una sanzione da 516 a (art. 7-bis, DLgs 241/97) Inoltre, si rammenta che la sanzione per tardivo/omesso invio viene irrogata (CM 11/08) : al soggetto abilitato alla trasmissione telematica, sia esso persona fisica o giuridica (come in caso di CAF imprese o dipendenti o di una società di servizi) al professionista che ha assunto l incarico qualora la dichiarazione sia trasmessa da uno studio associato. Nota: le violazioni che interessano l intermediario sono distinte da quelle commessa dal contribuente.

7 Redazione Fiscale Info Fisco 300/2014 Pag. 7 / 8 RAVVEDIMENTO OPEROSO Anche per le violazioni commesse dall intermediario è possibile ricorrere al ravvedimento; ciò fermo restando che non siano iniziate attività di controllo da parte dell Ufficio. In particolare, condizione necessaria per potersi avvalere di tale istituto è che la dichiarazione possa ancora essere validamente presentata. Art.7 c. 7 DPR 322/98: sono considerate valide le dichiarazioni presentate entro 90 giorni dalla scadenza del termine, salva l applicazione delle sanzioni amministrative per il ritardo. Pertanto, per sanare l omessa trasmissione telematica del modello l intermediario deve: presentare la dichiarazione entro 90 giorni dal termine di scadenza (entro il 18/12/2014) versare la sanzione ridotta pari a 52 (1/10 di 516) MODELLO F24: ai fini della compilazione occorre: - utilizzare il codice tributo indicare, quale periodo di riferimento, l anno in cui si è realizzata la violazione/ritardo (cioè il 2014 ) Inoltre, va osservato che per le dichiarazioni presentate mediante Unico l intermediario potrà ravvedersi calcolando un unica sanzione ridotta e non, come il contribuente, tante sanzioni quante sono le dichiarazioni che confluiscono in Unico presentate tardivamente (CM 11/08) Esempio1 In data 07/07/2014 un professionista: abbia assunto l impegno alla trasmissione telematica del 770/2014 di una Sas ma non abbia provveduto all invio dello stesso entro il 19/09/2014. Considerato che le relative ritenute sono state regolarmente versate, ai fini del ravvedimento sarà necessario: - inviare il 770/2014 entro il 18/12/2014 indicando 07/07/2014 quale data di impegno alla trasmissione telematica - versare la sanzione di.52 (cod. trib ) per sanare la violazione dell intermediario - versare la sanzione di.25 (cod. trib ) per sanare la violazione del contribuente In data 17/10/2014 un professionista abbia assunto l impegno alla trasmissione telematica del 770/2014 di una ditta individuale. Esempio2 Se l intermediario invia la dichiarazione entro il 17/11/2014, indicando nel frontespizio del modello il 17/10/2014 quale data di impegno - lo stesso non commette alcuna violazione e pertanto non è sanzionabile - per il contribuente, la dichiarazione è considerata valida ma tardiva (in quanto trasmessa entro 90 gg dalla scadenza) pertanto, questi dovrà sanare la violazione entro il 18/12/2014, mediante ravvedimento, versando la sanzione di 25 (1/10 di 258).

8 Redazione Fiscale Info Fisco 300/2014 Pag. 8 / 8 RAVVEDIMENTO MOD. 770/ PRONTUAZIONI DELLE SANZIONI VIOLAZIONE SANZIONE TERMINE RAVVEDIMENTO SANZIONE RIDOTTA TARDIVA da 258 a % sulle ritenute non versate Entro il 18/12/2014 (entro 90 giorni da presentazione 770). 25 (1/10 di. 258) OMESSA presentata dopo il 18/12/2014 INFEDELE: compensi non dichiarati con ritenute non versate INFEDELE: compensi non dichiarati con ritenute versate INESATTA/IRREGOLARE: violazioni formali dal 120 al 240% delle ritenute non versate (min.. 258). 51 per ciascun percipiente non da 258 a in presenza di ritenute versate 51 per ogni percipiente non Dal 100 al 200% delle ritenute non versate (min. di. 258). 51 per ciascun percipiente non da 258 a se le ritenute sono state versate. 51 per ciascun percipiente non da 258 a da 516 a se non indicati gli elementi dell art. 4,DPR 322/98 Non ammesso Entro il termine di presentazione del 770 dell anno successivo Entro il termine di presentazione del 770 dell anno successivo Entro il termine di presentazione del 770 dell anno successivo 12,5% (1/8 del 100%) con min.32.6 per ciascun percipiente non.32 (1/8 di.258). 6 per ciascun percipiente non 32 (1/8 di 258) 64 (1/8 di 516) INESATTA/IRREGOLARE: violazioni meramente formali nessuna sanzione Si può sanare la posizione prima di un controllo mediante 770 integrativo

20.10.2014 Modello 770: il ravvedimento

20.10.2014 Modello 770: il ravvedimento Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 36 20.10.2014 Modello 770: il ravvedimento Categoria: Sottocategoria: Ravvedimento I sostituti d imposta tenuti alla presentazione del

Dettagli

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 249 26.09.2013 Unico 2012: integrativa entro il 30.09 Categoria: Intermediari Sottocategoria: Adempimenti Il termine del 30.09.2013 incide anche

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 57 14.07.2014 Sanzioni tributarie e ravvedimento operoso Il sistema sanzionatorio previsto per errori e omissioni collegate alla dichiarazione

Dettagli

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca 86 La dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il mod. 770 semplificato utilizzato

Dettagli

COME SI PAGA PER LA REGOLARIZZAZIONE VIOLAZIONI DI NATURA FORMALE

COME SI PAGA PER LA REGOLARIZZAZIONE VIOLAZIONI DI NATURA FORMALE XIII. XIII. Il Il ravvedimento ravvedimento operoso operoso Come si paga per la regolarizzazione violazione di natura formale Come si paga per la regolarizzazione - violazione di natura formale - omesso

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 334 21.12.2015 Unico tardivo entro il 29.12 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Ravvedimento La mancata presentazione di Unico 2015 può essere

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 331 03.11.2016 Omesso versamento Iva e possibile compensazione Categoria: Iva Sottocategoria: Varie A cura di Paola Sabatino Nel caso di omesso

Dettagli

Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo

Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo Entro il prossimo 25 ottobre il contribuente, in caso di errori nella compilazione della dichiarazione, può presentare al CAF o al professionista

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 340 14.11.2016 Dichiarazione integrativa e mancata indicazione di un reddito da locazione L immobile ad uso non abitativo A cura di Andrea Amantea

Dettagli

Anno 2012 N.RF230. La Nuova Redazione Fiscale IMU: REGIME SANZIONATORIO E RAVVEDIMENTO OPEROSO

Anno 2012 N.RF230. La Nuova Redazione Fiscale IMU: REGIME SANZIONATORIO E RAVVEDIMENTO OPEROSO Anno 2012 N.RF230 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 7 OGGETTO IMU: REGIME SANZIONATORIO E RAVVEDIMENTO OPEROSO RIFERIMENTI DLGS. N. 23/2011; ART. 13 DLGS. N. 472/97;

Dettagli

Anno 2016 RF293 DOMANDE E RISPOSTE DELLA REDAZIONE IL RAVVEDIMETO DEL MODELLO UNICO 2016

Anno 2016 RF293 DOMANDE E RISPOSTE DELLA REDAZIONE IL RAVVEDIMETO DEL MODELLO UNICO 2016 Anno 2016 RF293 REDAZIONE FISCALE www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 6 OGGETTO CIRCOLARE DEL 25/11/2016 DOMANDE E RISPOSTE DELLA REDAZIONE IL RAVVEDIMETO DEL MODELLO UNICO 2016 1 - OMESSA PRESENTAZIONE UNICO

Dettagli

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Modelli 770/2015 - Proroga dei termini di presentazione - Effetti ai fini del ravvedimento operoso Novità Circolare numero 27 del 27 luglio 2015 Via Leoncino, 22 37121 Verona - IT Foro Buonaparte, 67 20121

Dettagli

Anno 2014 N. RF262. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2014 N. RF262. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2014 N. RF262 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 7 OGGETTO CORREZIONE DEL 730 MODELLO INTEGRATIVO ENTRO IL 27/10 RIFERIMENTI ISTRUZIONI MODELLO 730/2014 CIRCOLARE

Dettagli

CIRCOLARE DI STUDIO 33/2016. Parma, 31 Ottobre 2016

CIRCOLARE DI STUDIO 33/2016. Parma, 31 Ottobre 2016 CIRCOLARE DI STUDIO 33/2016 Parma, 31 Ottobre 2016 OGGETTO: Chiarimenti in materia di ravvedimento operoso Di seguito si fornisce un breve riepilogo dei chiarimenti forniti dall Agenzia delle entrate con

Dettagli

COMUNICAZIONE N. 10 DEL

COMUNICAZIONE N. 10 DEL ASSOCIAZIONE IMPEGNO E PASSIONE ASSOCIAZIONE SINDACALE DI COMMERCIALISTI - A.I.P. C.F. : 95142960657 P.IVA: 05115830654 COMUNICAZIONE N. 10 DEL 03.08.15 Cari Colleghi, in merito alla problematica relativa

Dettagli

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 34 05.10.2015 Modello UNICO 2015: ravvedimento Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico A cura di Pasquale Pirone

Dettagli

COMUNE DI PASSIRANO Provincia di Brescia

COMUNE DI PASSIRANO Provincia di Brescia Allegato alla delibera di C.C. n. 10 del 04.02.2004 COMUNE DI PASSIRANO Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DEL RAVVEDIMENTO OPEROSO I N D I C E Art. 1 Oggetto pag. 3 Art. 2 Ipotesi

Dettagli

Invio modello 770 e scadenza 15 settembre 2016: effetti in materia di ravvedimento

Invio modello 770 e scadenza 15 settembre 2016: effetti in materia di ravvedimento Ai gentili clienti Loro sedi Invio modello 770 e scadenza 15 settembre 2016: effetti in materia di ravvedimento Gentile cliente con la presente intendiamo ricordarle che scade domani 15 settembre 2016

Dettagli

RISOLUZIONE N. 110/E

RISOLUZIONE N. 110/E RISOLUZIONE N. 110/E Direzione Centrale Normativa Roma, 12 dicembre 2012 OGGETTO: Chiarimenti in merito all applicabilità dell istituto della remissione in bonis Sono pervenute alla scrivente, da parte

Dettagli

Il ravvedimento operoso per i sos tu d imposta

Il ravvedimento operoso per i sos tu d imposta in pra ca CONTRIBUTI E RITENUTE Francesco Geria Il ravvedimento operoso per i sos tu d imposta I edizione Il sos tuto d imposta La ritenuta alla fonte a tolo defini vo o d acconto I pi di ravvedimento

Dettagli

Anno 2013 N. RF239. La Nuova Redazione Fiscale INTERMEDIARI SANZIONI PER LA TRASMISSIONE DELLE DICHIARAZIONI

Anno 2013 N. RF239. La Nuova Redazione Fiscale INTERMEDIARI SANZIONI PER LA TRASMISSIONE DELLE DICHIARAZIONI Anno 2013 N. RF239 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 6 OGGETTO INTERMEDIARI SANZIONI PER LA TRASMISSIONE DELLE DICHIARAZIONI RIFERIMENTI ART. 7-BIS, DLGS. 241/97;

Dettagli

LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA

LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA Nel corso del 2015 il Legislatore ha modificato: l istituto del ravvedimento operoso; il regime sanzionatorio, la cui decorrenza è

Dettagli

15/2015 Febbraio/2/2015 (*) Napoli 4 Febbraio 2015

15/2015 Febbraio/2/2015 (*) Napoli 4 Febbraio 2015 Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli 15/2015 Febbraio/2/2015 (*) Napoli 4 Febbraio 2015 La Legge 190/2014, (Stabilità 2015) pubblicata sulla G.U. n. 300 del 29 dicembre 2014,

Dettagli

RAVVEDIMENTO OPEROSO MODALITA E TERMINI

RAVVEDIMENTO OPEROSO MODALITA E TERMINI OMISSIONI R A V V E D E R S I E POSSIBILE RAVVEDIMENTO OPEROSO MODALITA E TERMINI I. M. U. 2013 - Art. 13, D.Lgs. 472/1997 e successive modificazioni. - Art. 1, comma 20 lett. a) e 22, Legge n. 220/2010

Dettagli

Forlì, 25 febbraio Dott. Enrico Zambianchi & PARTNERS STUDIO ANTONELLI

Forlì, 25 febbraio Dott. Enrico Zambianchi & PARTNERS STUDIO ANTONELLI NUOVE POSSIBILITA DI AVVALERSI DEL RAVVEDIMENTO OPEROSO IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 E NOVITA DEGLI ISTITUTI DEFLATTIVI DAL 2016 (Art. 1, commi 637-640 Legge di Stabilità 2015) Forlì, 25 febbraio 2015

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giuslavoristici N. 47 11.03.2016 CU 2016: rettifiche e sanzioni In caso di dati omessi o errati si ha tempo fino a lunedì 14 marzo per reinoltrare

Dettagli

Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate STUDIO PULIANI VIA F.TURATI 10 01016 TARQUINIA (VT) 0039 0766 / 845157 FAX 0766/848558 WWW. STUDIOPULIANI.COM 1 PREMESSA L Agenzia delle Entrate,

Dettagli

L AUMENTO DELLE SANZIONI RIDOTTE PER IL RAVVEDIMENTO OPEROSO

L AUMENTO DELLE SANZIONI RIDOTTE PER IL RAVVEDIMENTO OPEROSO Circolare N. 06 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 25 gennaio 2011 L AUMENTO DELLE SANZIONI RIDOTTE PER IL RAVVEDIMENTO OPEROSO La Legge di stabilità 2011 ha aumentato la misura delle sanzioni

Dettagli

Anno 2012 N.RF219. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2012 N.RF219. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2012 N.RF219 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 16 OGGETTO RAVVEDIMENTO DI UNICO 2012 - REGOLARIZZAZIONE ENTRO IL 30/12 RIFERIMENTI DLGS. N. 471/97; ART. 13 DLGS.

Dettagli

E ancora dubbio il costo del ravvedimento di una dichiarazione integrativa presentata nei 90 giorni dalla scadenza

E ancora dubbio il costo del ravvedimento di una dichiarazione integrativa presentata nei 90 giorni dalla scadenza DICHIARAZIONE INTEGRATIVA E RAVVEDIMENTO OPEROSO a cura di Giovanni Valcarenghi e Sergio Pellegrino Premessa Dopo avere trasmesso le dichiarazioni dei redditi del periodo di imposta 2011, potrebbe accadere

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 321 21.10.2016 Omesso canone cedolare secca in dichiarazione: il ravvedimento Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico A cura di Pasquale

Dettagli

LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI

LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI Con il presente contributo si intende riepilogare le regole per l utilizzo del ravvedimento operoso, istituto che permette di sanare (con l applicazione

Dettagli

Dichiarazioni integrative. Giacomo Manzana -

Dichiarazioni integrative. Giacomo Manzana - Dichiarazioni integrative Giacomo Manzana - www.manzana.it Dichiarazione correttiva nei termini Nell ipotesi in cui il contribuente intenda, prima della scadenza del termine (30 settembre 2015 per i soggetti

Dettagli

Riduzione delle sanzioni: ravvedimento e istituti definitori a confronto Le novità della Legge di Stabilità 2015

Riduzione delle sanzioni: ravvedimento e istituti definitori a confronto Le novità della Legge di Stabilità 2015 Riduzione delle sanzioni: ravvedimento e istituti definitori a confronto Le novità della Legge di Stabilità 2015 dott. Fabrizio Povinelli Capo Area Imprese grandi e medie dimensioni Agenzia delle Entrate

Dettagli

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso INDICE. Circolare 14. del 29 luglio 2016

Modelli 770/ Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso INDICE. Circolare 14. del 29 luglio 2016 Circolare 14 del 29 luglio 2016 Modelli 770/2016 - Proroga dei termini di presentazione Effetti ai fini del ravvedimento operoso INDICE 1 Premessa... 2 2 Precedente differimento automatico al 22.8.2016...

Dettagli

regolarizzare il versamento dell acconto Imu/Tasi 2014 senza maggiorazioni entro un termine stabilito dai singoli Comuni.

regolarizzare il versamento dell acconto Imu/Tasi 2014 senza maggiorazioni entro un termine stabilito dai singoli Comuni. Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 219 03.09.2014 IMU/TASI: come sanare il mancato versamento del 16 giugno 2014 Passata la scadenza del 16 giugno 2014 e il salvacondotto comunale,

Dettagli

Anno 2010 N. RF145. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2010 N. RF145. La Nuova Redazione Fiscale ODCEC VASTO Anno 2010 N. RF145 La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 5 OGGETTO 30 SETTEMBRE 2010 CORREZIONE DEL 730 PER IL 2009 RIFERIMENTI ISTRUZIONI MODELLO 730; CM 17/2007; RM

Dettagli

IL RAVVEDIMENTO OPEROSO E I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

IL RAVVEDIMENTO OPEROSO E I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE IL RAVVEDIMENTO OPEROSO E I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Artt. 1, 8 e 13, D.Lgs. n. 471/97 Art. 13, D.Lgs. n. 472/97 Circolare Agenzia Entrate 12.10.2016, n. 42/E Recentemente l Agenzia

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia - Direzione Generale

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia - Direzione Generale Prot. n. AOODRFR/11471 Trieste, 20 dicembre 2012 A mezzo posta elettronica Ai Dirigenti degli istituti scolastici statali e paritari della Regione E p. c. Ai Dirigenti degli Uffici V-VI-VII-VIII Al Sito

Dettagli

RAVVEDIMENTO OPEROSO:REGOLE DI COMPILAZIONE DELL F24 E SANATORIA PER LA MANCATA PRESENTAZIONE

RAVVEDIMENTO OPEROSO:REGOLE DI COMPILAZIONE DELL F24 E SANATORIA PER LA MANCATA PRESENTAZIONE RAVVEDIMENTO OPEROSO:REGOLE DI COMPILAZIONE DELL F24 E SANATORIA PER LA MANCATA PRESENTAZIONE Il ricorso allo strumento del cosiddetto ravvedimento operoso per regolarizzare violazioni quali: l omesso

Dettagli

w w w. f e r d i n a n d o b o c c i a. i t

w w w. f e r d i n a n d o b o c c i a. i t Circ. n. 7 del 30 marzo 2009 A TUTTI I CLIENTI L O R O S E D I Oggetto: RAVVEDIMENTO OPEROSO: NUOVE REGOLE Il ricorso allo strumento del cosiddetto ravvedimento operoso per regolarizzare violazioni quali:

Dettagli

Anno 2014 N. RF242. La Nuova Redazione Fiscale SANZIONI AGLI INTERMEDIARI - INVIO DELLE DICHIARAZIONI E VISTO

Anno 2014 N. RF242. La Nuova Redazione Fiscale SANZIONI AGLI INTERMEDIARI - INVIO DELLE DICHIARAZIONI E VISTO Anno 2014 N. RF242 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 7 OGGETTO RIFERIMENTI CIRCOLARE DEL 19/09/2014 SANZIONI AGLI INTERMEDIARI - INVIO DELLE DICHIARAZIONI E VISTO

Dettagli

Come sanare il mancato versamento della mini-imu

Come sanare il mancato versamento della mini-imu Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 30 28.01.2014 Come sanare il mancato versamento della mini-imu Passata la scadenza del 24 gennaio 2014, è ancora possibile utilizzare il ravvedimento

Dettagli

CONTROLLO delle DICHIARAZIONI CHIARIMENTI della C.M. 18/E/2011

CONTROLLO delle DICHIARAZIONI CHIARIMENTI della C.M. 18/E/2011 Circolare informativa per la clientela n. 28/2011 del 15 settembre 2011 CONTROLLO delle DICHIARAZIONI CHIARIMENTI della C.M. 18/E/2011 In questa Circolare 1. Controllo automatico delle dichiarazioni Comunicazione

Dettagli

CIRCOLARE MONOGRAFICA N. 1704 6 SETTEMBRE 2011 IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DAL 1 FEBBRAIO 2011

CIRCOLARE MONOGRAFICA N. 1704 6 SETTEMBRE 2011 IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DAL 1 FEBBRAIO 2011 CIRCOLARE MONOGRAFICA N. 1704 6 SETTEMBRE 2011 IL RAVVEDIMENTO OPEROSO DAL 1 FEBBRAIO 2011 Dal 6 luglio 2011 il nuovo ravvedimento sprint di Stefano Setti La manovra correttiva 2011 ha stabilito che a

Dettagli

IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO - LEGGE DI STABILITÀ 2015

IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO - LEGGE DI STABILITÀ 2015 IL NUOVO RAVVEDIMENTO OPEROSO - LEGGE DI STABILITÀ 2015 IL NUOVO CORSO COLLABORATIVO (1) IL QUADRO NORMATIVO CAMBIA Si punta su un modello di cooperazione tra AF e contribuente Obiettivo: perseguire il

Dettagli

Via Kennedy, Favara (AG) tel fax IL DIRITTO CAMERALE

Via Kennedy, Favara (AG) tel fax IL DIRITTO CAMERALE IL DIRITTO CAMERALE Che cosa è? Il diritto camerale è il tributo che ogni impresa, iscritta o annotata nel Registro delle imprese, è tenuta a versare alla Camera di Commercio di riferimento (art. 18 della

Dettagli

RAVVEDIMENTO OPEROSO MODALITA E TERMINI

RAVVEDIMENTO OPEROSO MODALITA E TERMINI Servizio Tributi OMISSIONI R A V V E D E R S I E POSSIBILE RAVVEDIMENTO OPEROSO MODALITA E TERMINI I M U T A S I 2015 - Art. 13, D.Lgs. 472/1997 e successive modificazioni. - Art. 1, comma 20 lett. a)

Dettagli

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 107 06.10.2016 Le correzioni al Modello 730/2016 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 Nella presente fiscal

Dettagli

Dott. Salvatore Giordano Commercialista in Salerno

Dott. Salvatore Giordano Commercialista in Salerno Dott. Salvatore Giordano Commercialista in Salerno Premessa La legge di stabilità 2015 (L. 190/2014), ai commi 634-640 ha disciplinato l adempimento spontaneo dei contribuenti, compreso il ravvedimento

Dettagli

Allegato LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI IMMOBILI ALL ESTERO

Allegato LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI IMMOBILI ALL ESTERO Allegato LO SCUDO FISCALE - IMMOBILI ALL ESTERO L art. 13-bis, DL n. 78/2009, convertito dalla Legge n. 102/2009, ha (re)introdotto la specifica disciplina, c.d. scudo fiscale, che consente a coloro che

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 137937 del 2015 RU Modalità con cui l Agenzia delle Entrate mette a disposizione del contribuente e della Guardia di finanza elementi e informazioni al fine di introdurre nuove e più avanzate forme

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE U Attuazione dell articolo 1, commi da 634 a 636, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 Comunicazione per la promozione dell adempimento spontaneo nei confronti dei soggetti che hanno omesso di presentare

Dettagli

NOVITA STUDI DI SETTORE 2016

NOVITA STUDI DI SETTORE 2016 NOVITA STUDI DI SETTORE 2016 Le principali novità modulistica e Sp. Tec. La legge di stabilità 2016 riconosce a imprenditori e professionisti che, a far data dal 15 ottobre 2015, investono in beni materiali

Dettagli

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

Periodico informativo n. 63/2010

Periodico informativo n. 63/2010 Periodico informativo n. 63/2010 ENTRO IL 30 SETTEMBRE È POSSIBILE PORTARE ULTERIORE DOCUMENTAZIONE PER 730 E UNICO 2010 Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo,

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore Pillole di aggiornamento

730, Unico 2014 e Studi di settore Pillole di aggiornamento 730, Unico 2014 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 53 10.07.2014 Studi di settore: regolarizzazione codice Categoria: Studi di settore Sottocategoria: Varie Il contribuente può sanare l omessa

Dettagli

Le modifiche al sistema delle sanzioni nei confronti degli intermediari per la trasmissione telematica

Le modifiche al sistema delle sanzioni nei confronti degli intermediari per la trasmissione telematica Le modifiche al sistema delle sanzioni nei confronti degli intermediari per la trasmissione telematica Riflessi delle modifiche introdotte dalla finanziaria 2007 alla luce delle circolari 52/2007 e 11/2008

Dettagli

OGGETTO: Sanzioni in materia di riscossione - articoli 13 e 14 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471 QUESITO

OGGETTO: Sanzioni in materia di riscossione - articoli 13 e 14 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471 QUESITO RISOLUZIONE N. 165/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 11 luglio 2007 OGGETTO: Sanzioni in materia di riscossione - articoli 13 e 14 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471 Con

Dettagli

Dichiarazione IVA 2012: ravvedimento operoso

Dichiarazione IVA 2012: ravvedimento operoso Dichiarazione IVA 2012: ravvedimento operoso di Roberto Fanelli (*) L ADEMPIMENTO Il contribuente puo` regolarizzare le violazioni commesse nel corso del 2011 entro il termine di presentazione della dichiarazione

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 380 13.12.2016 Operazioni soggette a reverse charge: il regime sanzionatorio A cura di Diana Pérez Corradini Categoria: Iva Sottocategoria: Reverse

Dettagli

FISCAL NEWS. La circolare di aggiornamento professionale. Studi di settore

FISCAL NEWS. La circolare di aggiornamento professionale. Studi di settore a cura di Antonio Gigliotti FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale 01 Settembre 2014 Categoria Sottocategoria Studi di settore in Unico Studi di settore Modelli Il Modello Studi di settore

Dettagli

Circolare informativa 6/2016. ( a cura di Sara Razzi) BOLLO VIRTUALE

Circolare informativa 6/2016. ( a cura di Sara Razzi) BOLLO VIRTUALE Roma, 14 marzo 2016 Circolare informativa 6/2016 ( a cura di Sara Razzi) BOLLO VIRTUALE L imposta di bollo può essere corrisposta: mediante pagamento ad intermediario convenzionato con l Agenzia delle

Dettagli

Oggetto: LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI

Oggetto: LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI www..com posta@.com Altavilla Vicentina, 7 luglio 2010 associati dottori commercialisti pierpaolo baldinato gabriele pantaleoni collaboratori dottori commercialisti sabrina gasparotto viviana gentile gaia

Dettagli

Anno 2012 N.RF190. La Nuova Redazione Fiscale UNICO 2012 - OBBLIGHI DEGLI INTERMEDIARI ABILITATI DPR 322/1998 - CM 11/2008 - ISTRUZIONI UNICO

Anno 2012 N.RF190. La Nuova Redazione Fiscale UNICO 2012 - OBBLIGHI DEGLI INTERMEDIARI ABILITATI DPR 322/1998 - CM 11/2008 - ISTRUZIONI UNICO Anno 2012 N.RF190 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 9 OGGETTO RIFERIMENTI CIRCOLARE DEL 28/09/2012 UNICO 2012 - OBBLIGHI DEGLI INTERMEDIARI ABILITATI DPR 322/1998

Dettagli

Premessa...pag. 9. Sezione Seconda - RAVVEDIMENTO OPEROSO E IMPOSTE DIRETTE

Premessa...pag. 9. Sezione Seconda - RAVVEDIMENTO OPEROSO E IMPOSTE DIRETTE INDICE Premessa...pag. 9 Sezione Prima - ASPETTI GENERALI Contenuti e caratteristiche...pag. 12 Presupposti necessari...» 12 Modalità di calcolo del ravvedimento operoso...» 14 Caratteristiche del ravvedimento

Dettagli

Anno 2014 N. RF203. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2014 N. RF203. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2014 N. RF203 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 8 OGGETTO RIFERIMENTI CIRCOLARE DEL 21/07/2014 STUDI DI SETTORE - SANZIONI E RAVVEDIMENTO IN CASO DI VIOLAZIONI

Dettagli

Anno 2014 N. RF343. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2014 N. RF343. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2014 N. RF343 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 11 OGGETTO RAVVEDIMENTO DI UNICO 2014 - REGOLARIZZAZIONE ENTRO IL 29/12 RIFERIMENTI DLGS. N. 471/97; ART. 13 DLGS.

Dettagli

Fiscal News N. 25. Nuovo ravvedimento: chiarimenti del Videoforum. La circolare di aggiornamento professionale Legge di Stabilità 2015

Fiscal News N. 25. Nuovo ravvedimento: chiarimenti del Videoforum. La circolare di aggiornamento professionale Legge di Stabilità 2015 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 25 27.01.2015 Nuovo ravvedimento: chiarimenti del Videoforum Categoria: Finanziaria Sottocategoria: 2015 La Legge di Stabilità 2015 è intervenuta

Dettagli

Anno 2014 N.RF317. La Nuova Redazione Fiscale BOLLO VIRTUALE - NUOVO MODELLO DI DICHIARAZIONE

Anno 2014 N.RF317. La Nuova Redazione Fiscale BOLLO VIRTUALE - NUOVO MODELLO DI DICHIARAZIONE Anno 2014 N.RF317 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 7 OGGETTO BOLLO VIRTUALE - NUOVO MODELLO DI DICHIARAZIONE RIFERIMENTI PROVV. ENTRATE DEL 14/11/2014; ART. 15, DPR

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 335 08.11.2016 Omesso canone di locazione anno 2012 Categoria: Contribuenti Sottocategoria: Adempimenti A cura di Pasquale Pirone Il contribuente

Dettagli

Anno 2014 N. RF238. La Nuova Redazione Fiscale UNICO/IRAP - PRESENTAZIONE IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE

Anno 2014 N. RF238. La Nuova Redazione Fiscale UNICO/IRAP - PRESENTAZIONE IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE Anno 2014 N. RF238 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 7 OGGETTO RIFERIMENTI CIRCOLARE DEL 16/09/2014 UNICO/IRAP - IN CASO DI OPERAZIONI STRAORDINARIE ART. 2 C. 5 DL

Dettagli

Il nuovo ravvedimento operoso

Il nuovo ravvedimento operoso Il nuovo ravvedimento operoso RIFERIMENTI: Art. 13, d.lgs. 18 dicembre 1997, n. 472 Disposizioni generali in materia di sanzioni amministrative per le violazioni di norme tributarie - Art. 1, comma 637,

Dettagli

Roma, 14/02/2014 INDICE

Roma, 14/02/2014 INDICE Roma, 14/02/2014 Società di persone e imprenditori individuali in contabilità ordinaria - Determinazione dell IRAP relativa al triennio 2014-2016 in base al bilancio - Opzione entro il 3.3.2014 INDICE

Dettagli

730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento

730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento 730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 106 03.10.2016 Modello UNICO integrativo e correttivo Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico A cura di Pasquale Pirone Nella presente

Dettagli

Più tempo per la trasmissione della certificazione unica 2017 degli autonomi

Più tempo per la trasmissione della certificazione unica 2017 degli autonomi CIRCOLARE A.F. N.20 del 10 Febbraio 2017 Ai gentili clienti Loro sedi Più tempo per la trasmissione della certificazione unica 2017 degli autonomi Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

Il ravvedimento operoso è disciplinato dall'articolo 13 del decreto legislativo 472/97

Il ravvedimento operoso è disciplinato dall'articolo 13 del decreto legislativo 472/97 Ravvedimento operoso Per chi, per vari motivi, non ha potuto pagare le rate dell'imu, TASI o TARI entro le scadenze stabilite, è possibile ovviare a tale ritardo utilizzando l'istituto giuridico del Ravvedimento

Dettagli

TITOLO I CRITERI APPLICATIVI DELLE SANZIONI

TITOLO I CRITERI APPLICATIVI DELLE SANZIONI REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE COMUNE DI AYAS Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 24 del 12.05.2009, modificato con deliberazione del Consiglio comunale

Dettagli

Il nuovo sistema sanzionatorio amministrativo

Il nuovo sistema sanzionatorio amministrativo Il nuovo sistema sanzionatorio amministrativo dal 2017 Il nuovo sistema sanzionatorio amministrativo in vigore dal 2017 ha modificato l applicazione della dichiarazione infedele, dichiarazione omessa,

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 160 23.05.2016 Unico: la compilazione del frontespizio Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico Tra i campi da compilare nel modello Unico

Dettagli

Sanzioni amministrative

Sanzioni amministrative Sanzioni amministrative Dichiarazione redditi e Irap omessa: NUOVE PREVI Sanzione base: dal 120 al 240% delle imposte dovute, con minimo di 250 euro Sanzione base in assenza di imposte dovute: da 250 a

Dettagli

Il sottoscritto/a (1) nato/a il C.F. residente a Via n. tel. / fax in qualità di rappresentante della società /ente /condominio (2)

Il sottoscritto/a (1) nato/a il C.F. residente a Via n. tel. / fax  in qualità di rappresentante della società /ente /condominio (2) Oggetto: Imposta Comunale sugli immobili Ravvedimento operoso AL COMUNE DI VILLACIDRO Servizio Economico-Finanziario UFFICIO TRIBUTI Piazza Municipio,1 09039 VILLACIDRO- VS Compilare il modello in ogni

Dettagli

Dentro la Notizia. 21 Settembre 2012

Dentro la Notizia. 21 Settembre 2012 Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli A CURA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE DEL CPO DI NAPOLI Dentro la Notizia 1 76/2012 SETTEMBRE/10/2012 (*) 21 Settembre 2012 L OMESSA O TARDIVA

Dettagli

Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730

Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730 Servizio Caf 730 Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730 INFORMATIVA N. 41 Prot. 4723 DATA 14.06.2006 Settore: Oggetto: IMPOSTE SUI REDDITI Correzione di errori ed omissioni commessi dal contribuente

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 328 28.10.2016 Dichiarazione integrativa: nuovi termini A cura di Pasquale Pirone Categoria: Contribuenti Sottocategoria: Adempimenti Con l art.

Dettagli

DATI ICI 2006 RICHIESTI NEL MODELLO 730/2007

DATI ICI 2006 RICHIESTI NEL MODELLO 730/2007 Servizio INFORMATIVA 730 INFORMATIVA N. 26 Prot. 2974 DATA 10.04.2007 Settore: Oggetto: Riferimenti: IMPOSTE SUI REDDITI ICI dovuta per il 2006 e possibilità di ravvedimento operoso D.L. n. 223/2006; Modello

Dettagli

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti:

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: CIRCOLARE N. 04 DEL 20/01/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: LE NUOVE DICHIARAZIONI DI INTENTO: I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE E LA COMPILAZIONE DEL MOD.

Dettagli

STUDIOIMPRESA SRL DETRAZIONI I SERVIZI DI STUDIOIMPRESA: DETRAZIONI

STUDIOIMPRESA SRL DETRAZIONI I SERVIZI DI STUDIOIMPRESA: DETRAZIONI STUDIOIMPRESA SRL DETRAZIONI La Legge Finanziaria 2008 (art. 1 comma 221) stabilisce che annualmente o in caso di modificazione delle situazioni previste, il pensionato abbia l obbligo di rilasciare apposita

Dettagli

Saldo IMU e TASI 2015: come rimediare agli errori

Saldo IMU e TASI 2015: come rimediare agli errori Periodico informativo n. 177/2015 Saldo IMU e TASI 2015: come rimediare agli errori Gentile Cliente, con la stesura del presente documento intendiamo informarla sulle possibilità di rimedio degli errori

Dettagli

L agenda dei pagamenti di Unico 2013, Irap 2013, Iva 2013 e della prima rata Imu

L agenda dei pagamenti di Unico 2013, Irap 2013, Iva 2013 e della prima rata Imu L agenda di Unico, Imu e degli altri pagamenti del Pag. n. 1 L agenda dei pagamenti di Unico, Irap, Iva e della prima rata Imu A CURA DI SALVINA MORINA E TONINO MORINA Persone fisiche, società di persone,

Dettagli

Circolare N.128 del 30 settembre 2011. Partite IVA inattive: per la chiusura agevolata l appuntamento è al 4 ottobre

Circolare N.128 del 30 settembre 2011. Partite IVA inattive: per la chiusura agevolata l appuntamento è al 4 ottobre Circolare N.128 del 30 settembre 2011 Partite IVA inattive: per la chiusura agevolata l appuntamento è al 4 ottobre Partite IVA inattive: per la chiusura agevolata l appuntamento è al 4 ottobre Gentile

Dettagli

Anno 2014 N. RF218. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2014 N. RF218. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2014 N. RF218 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 5 OGGETTO RIVALUTAZIONE DI TERRENI E PARTECIPAZIONI IN UNICO 2014 RIFERIMENTI ART. 1, C. 473, L. 228/2012; CM

Dettagli

IVA. Acconto del Alla cassa entro il

IVA. Acconto del Alla cassa entro il Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 364 10.12.2014 IVA. Acconto del 29.12. Alla cassa entro il 29.12.2014. Categoria: Iva Sottocategoria: Adempimenti Entro il 27.12 di ogni anno

Dettagli

COMUNE DI OCCHIEPPO INFERIORE

COMUNE DI OCCHIEPPO INFERIORE COMUNE DI OCCHIEPPO INFERIORE Provincia di Biella REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE DEI TRIBUTI COMUNALI Adottato con deliberazione C.C. N. 32 del 30.10.2012 S O M M A R I O

Dettagli

CHECK LIST UNICO 2016 RIMEDI E CONTROLLI

CHECK LIST UNICO 2016 RIMEDI E CONTROLLI STRUMENTI DI LAVORO Roma, 30 settembre 2016 CHECK LIST UNICO 2016 RIMEDI E CONTROLLI POST INVIO. Premessa Il 30 settembre 2016 segna il termine ordinario di scadenza per l invio del Modello Unico/2016.

Dettagli

LE SANZIONI TRIBUTARIE

LE SANZIONI TRIBUTARIE LE SANZIONI TRIBUTARIE Laura Rossi Dufour Dottore Commercialista Revisore Contabile Via San Gregorio 53 Milano Via D.Fiasella 3/14 Genova Tel.010542196 laura.rossi@studiorossidufour.it 1 Le sanzioni La

Dettagli

REGOLARIZZAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI DICHIARATIVI SCADUTI IL 30 SETTEMBRE 2016 dopo la circolare 12 ottobre 2016, n. 42/E. di Giancarlo Modolo

REGOLARIZZAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI DICHIARATIVI SCADUTI IL 30 SETTEMBRE 2016 dopo la circolare 12 ottobre 2016, n. 42/E. di Giancarlo Modolo REGOLARIZZAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI DICHIARATIVI SCADUTI IL 30 SETTEMBRE 2016 dopo la circolare 12 ottobre 2016, n. 42/E di Giancarlo Modolo Aspetti generali Tipologia delle dichiarazioni Presentazione

Dettagli

19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF

19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF 19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF ATTENZIONE Il presente quadro non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo. Il quadro

Dettagli

RISOLUZIONE N. 93/E. OGGETTO: Chiusura delle partite IVA inattive Chiarimenti richiesti

RISOLUZIONE N. 93/E. OGGETTO: Chiusura delle partite IVA inattive Chiarimenti richiesti RISOLUZIONE N. 93/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Direzione Centrale Normativa Roma, 21 settembre 2011 OGGETTO: Chiusura delle partite IVA inattive Chiarimenti richiesti Sono stati chiesti

Dettagli

Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF

Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI COME SI COMPILA CASI PARTICOLARI CASI PRATICI Il prospetto SV riguarda il riepilogo dei dati relativi alle trattenute

Dettagli