Il controllo alcolimetrico per i lavoratori esposti alle lavorazioni a rischio deve dimostrare l assenza di alcol nel sangue: Alcolemia = 0

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il controllo alcolimetrico per i lavoratori esposti alle lavorazioni a rischio deve dimostrare l assenza di alcol nel sangue: Alcolemia = 0"

Transcript

1 ALCOL E LAVORO: PRINCIPALI ASPETTI NORMATIVI RELATIVI ALLA TUTELA DELLA SALUTE DEI LAVORATORI (dcument e prcedura perativa prpsti da dtt.ssa Milena Perini, medic cmpetente, in ccasine dell incntr SPISAL-MMCC del ) Negli ultimi anni la nrmativa relativa alla prevenzine e sicurezza sul lavr è andata mdificandsi, affrntand gli aspetti legati al rischi aggiuntiv di cmprtamenti individuali scrretti, tra i quali l assunzine di alclici. Il legislatre ha intrdtt il diviet di assunzine e smministrazine di bevande alcliche nella attività lavrative che cmprtan un elevat rischi di infrtuni sul lavr, cn la pssibilità di effettuare cntrlli alclimetrici ai lavratri, e ha previst, nell ambit della srveglianza sanitaria, la verifica dell assenza di cndizini di alcl dipendenza e di assunzine di sstanze psictrpe e stupefacenti. NORMATIVA DI RIFERIMENTO: Legge 125/ Legge quadr in materia di alcl e di prblemi alclcrrelati Intrduzine del diviet di assunzine e di smministrazine di bevande alcliche e superalcliche nelle attività lavrative che cmprtan un elevat rischi di infrtuni sul lavr vver per la sicurezza, l inclumità la salute dei terzi e previsine di cntrlli alclimetrici da parte del medic cmpetente dei medici del lavr dei servizi per la prevenzine e la sicurezza negli ambienti di lavr delle ASL (art. 15) Prvvediment 16/3/2006 della Cnferenza Stat Regini Individuazine delle attività lavrative che cmprtan un elevat rischi di infrtuni sul lavr vver per la sicurezza, l inclumità la salute dei terzi (di cui all art. 15 della Legge 125/2001) D.Lgs.81/2008 e D.Lgs.106/ c.d. Test Unic sulla sicurezza nei lughi di lavr Obblig di valutazine di tutti i rischi. Srveglianza sanitaria finalizzata anche alla verifica di assenza di cndizini di alcl dipendenza e di assunzine di sstanze psictrpe. L stess decret prevede inltre che il datre di lavr adtti dispsizini mirate alla prevenzine e alla sicurezza dei lavratri, nell specific anche per quant riguarda il rischi legat all assunzine di alclici, e prevede l bblig per il lavratri di rispettare le stesse. Agli peratri che svlgn le attività a rischi previste dall accrd di cui alla Cnferenza Stat-Regini del (elenc sttriprtat) è fatt diviet di assumere alclici anche prima di prendere servizi, durante le pause per i pasti, in quant la presenza di alcl nel sangue rappresenta un rischi aggiuntiv di andare incntr ad infrtuni sul lavr di prvcare danni per la salute a terze persne. Tale diviet vale anche per gli peratri nei peridi di prnta dispnibilità che effettuan le lavrazini di cui spra. Il cntrll alclimetric per i lavratri espsti alle lavrazini a rischi deve dimstrare l assenza di alcl nel sangue: Alclemia = 0 Si precisa che è bblig dei lavratri sttprsi agli accertamenti dispsti dal medic cmpetente (sulla base dell art. 20, cmma 2, lett. i del D.lgs. 81/08, sanzinabile ai sensi dell art. 59, cmma 1, lett. a di tale decret). Nel cas il lavratre sggett per legge al cntrll rifiuti l accertament, per principi di precauzine ptrà essere tempraneamente adibit da parte del datre di lavr del dirigente ad altra mansine nn a rischi,, se ciò nn fsse pssibile, ptrà essere allntanat dal lavr al fine di evitare il ptenziale rischi infrtunistic nel cas l stess abbia assunt alclici, ferma restand la sanzinabilità di tale cmprtament. COME CALCOLARE QUANTO SI BEVE Il md più semplice per farl è cntare il numer di bicchieri di bevande alcliche bevuti. Un bicchiere di vin (in genere 125 ml), una birra (in genere 330 ml), ppure un bicchiere di superalclic (40 ml) cntengn la stessa quantità di alcl, pari a circa 12 gr. 1

2 EFFETTI DELL ASSUNZIONE DI BEVANDE ALCOLICHE Effetti acuti In virtù delle differenze metabliche e fisilgiche tra sess maschile e femminile le dnne sn più vulnerabili all alcl e raggiungn livelli di alclemia più elevati cn quantità inferiri di alcl cnsumat e li raggiungn cn maggire rapidità. In definitiva, ferm restand l bblig per i lavratri espsti alle lavrazini a rischi (di cui all accrd Stat-Regini) di nn assumere alclici, quindi di nn avere tracce di alcl nel sangue (alclemia = 0), due bicchieri/unità alcliche (24 grammi di alcl) per la dnna e 3 bicchieri (36 grammi di alcl) per un um sn sufficienti per raggiungere il limite legale da nn superare alla guida per i cittadini nn rientranti nelle categrie per le quali il Cdice della Strada nn ammette l assunzine di alcl (alclemia = 0). ALCOLEMIA MASCHIO 1 bicchiere 0,2 gr/l FEMMINA 1 bicchiere Iniziale tendenza a guidare in md più rischis, i riflessi sn disturbati leggermente ma aumenta la tendenza ad agire in md imprudente in virtù di una riduzine della percezine del rischi 0,4 gr/l 0,5 gr/l 0,6 gr/l 0,7 gr/l 0,9 gr/l MASCHIO 2 bicchieri FEMMINA 1 bicchiere MASCHIO 3 bicchieri FEMMINA 2 bicchiere MASCHIO 3 bicchieri FEMMINA 2 bicchiere MASCHIO 4 bicchieri FEMMINA 3 bicchiere MASCHIO 5 bicchieri FEMMINA 4 bicchiere Rallentan le capacità di vigilanza ed elabrazine mentale; le percezini ed i mvimenti le manvre vengn eseguiti bruscamente cn difficltà di crdinazine Il camp visiv si riduce prevalentemente a causa della visine laterale (più difficile perciò cntrllare l specchiett retrvisre cntrllare le manvre di srpass se si guidan veicli); cntempraneamente si verifica la riduzine del 30-40% della capacità di percezine degli stimli snri, luminsi ed uditivi e della cnseguente capacità di reazine I mvimenti e gli stacli vengn percepiti cn ntevle ritard e la facltà visiva laterale è frtemente cmprmessa I tempi di reazine sn frtemente cmprmessi; l esecuzine dei nrmali mvimenti attuati alla guida è priva di crdinament, cnfusa e cnduce sempre a gravi cnseguenze L adattament all scurità è cmprmess accmpagnandsi alla cmprmissine della capacità di valutazine delle distanze, degli ingmbri, delle traiettrie dei veicli e delle percezini visive simultanee (per esempi di due autveicli se ne percepisce sl un) 1,0 gr/l MASCHIO 6 bicchieri FEMMINA 4 bicchiere Ebbrezza franca e manifesta, caratterizzata da eufria e disturbi mtri che rendn precari l equilibri. E manifesta e visibile l alterazine della capacità di attenzine, cn livelli di capacità visiva minima e tempi di reazine asslutamente inadeguati, c è maggir tendenza alla distrazine. Le percezini snre vengn avvertite cn ritard accentuat e cmunque in maniera inefficace a determinare un rifless utile alla salvaguardia della prpria e altrui inclumità. Il cmprtament alla guida si caratterizza attravers sbandate vlntarie dell autveicl della mt, guida al centr della strada in sens cntrari, incapacità di valutazine della psizine del veicl rispett alla carreggiata. Le luci degli abbaglianti, le percezini luminse intense, pssn essere la causa determinante della perdita cmpleta di un cntrll già precari, prvcand un accecament transitri a cui segue un recuper mlt lent della visine > 1,0 gr/l L stat di eufria viene sstituit da un stat di cnfusine mentale e di ttale perdita della lucidità cn cnseguente spre e snnlenza mlt intensa. La prbabilità di subire un incidente è di vlte maggire rispett ad una persna che nn ha bevut Effetti a lung termine sulla salute e sulla vita sciale È imprtante ricrdare che l alcl etilic è una sstanza tssica, ptenzialmente cancergena (tumri maligni di cavità rale, faringe, laringe, esfag e fegat) e psictrpa (può dare dipendenza). Bere alclici è quindi un cmprtament a rischi; a bass rischi se l assunzine avviene a stmac pien e a basse dsi (men di 20g al girn per le dnne, men di 40g al girn per i maschi), ma può diventare danns/prblematic cn l assunzine di dsi maggiri (più di 40g al girn per le dnne, più di 60g al girn per i maschi) cmprtand danni fisici, psichici sciali. L alcldipendenza è un insieme di fenmeni fisilgici, cmprtamentali e cgnitivi in cui l us di alcl riveste per l individu una prirità sempre maggire rispett ad abitudini che in precedenza avevan ruli più imprtanti. La caratteristica predminante è il cntinu desideri di bere. Parland di alclism crnic è pprtun distinguere la cndizine d i Abus alclic definita cme cmprmissine dell esistenza crrelata all alcl, che interferisce cn le nrmali funzini dell individu dalla Dipendenza alclica nella quale alla cmprmissine citata si asscia l evidenza dell stat di bblig/necessità per il sggett di assumere alclici, accmpagnat da un aumentata tlleranza all etanl a segni fisici di astinenza. 2

3 Lavrazini per le quali è vietata la smministrazine e l assunzine di bevande alcliche 1. attività per le quali è richiest un certificat di abilitazine per l espletament dei seguenti lavri periclsi: a) impieg di gas tssici (articl 8 del regi decret 9 gennai 1927, e successive mdificazini); b) cnduzine di generatri di vapre (decret ministeriale 1 marz 1974); c) attività di fchin (articl 87 del decret del Presidente della Repubblica 19 marz 1956, n.302); d) fabbricazine e us di fuchi artificiali (decret del Presidente della Repubblica 12 gennai 1973, n. 145); e) vendita di fitsanitari (articl 23 del decret del Presidente della Repubblica 23 aprile 2001, n.290); f) direzine tecnica e cnduzine di impianti nucleari (decret del Presidente della Repubblica 30 dicembre 1970, n. 1450, e successive mdifiche); g) manutenzine degli ascensri (decret del Presidente della Repubblica 30 aprile 1999, n. 162); 2. dirigenti e prepsti al cntrll dei prcessi prduttivi e alla srveglianza dei sistemi di sicurezza negli impianti a rischi di incidenti rilevanti (articl 1 del decret legislativ 17 agst 1999, n. 334); 3. svrintendenza ai lavri previsti dagli articli 236 e 237 del decret del Presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547; 4. mansini sanitarie svlte in strutture pubbliche e private in qualità di: medic specialista in anestesia e rianimazine; medic specialista in chirurgia; medic ed infermiere di brd; medic cmunque prepst ad attivita' diagnstiche e terapeutiche; infermiere; peratre sci-sanitari; stetrica capsala e ferrista; 5. vigilatrice di infanzia infermiere pediatric e puericultrice, addett ai nidi materni e ai reparti per nenati e immaturi; mansini sciali e sci-sanitarie svlte in strutture pubbliche e private; 6. attività di insegnament nelle scule pubbliche e private di gni rdine e grad; 7. mansini cmprtanti l bblig della dtazine del prt d armi, ivi cmprese le attività di guardia particlare e giurata; 8. mansini inerenti le seguenti attività di trasprt: addetti alla guida di veicli stradali per i quali è richiest il pssess della patente di guida categria B, C, D, E, e quelli per i quali è richiest il certificat di abilitazine prfessinale per la guida di taxi di veicli in servizi di nleggi cn cnducente, vver il certificat di frmazine prfessinale per guida di veicli che trasprtan merci periclse su strada; persnale addett direttamente alla circlazine dei treni e alla sicurezza dell esercizi ferrviari; persnale ferrviari navigante sulle navi del gestre dell infrastruttura ferrviaria cn esclusine del persnale di camera e di mensa; persnale navigante delle acque interne; persnale addett alla circlazine e alla sicurezza delle ferrvie in cncessine e in gestine gvernativa, metrplitane, tranvie e impianti assimilati, filvie, autlinee e impianti funiclari aerei e terrestri; cnducenti, cnduttri, manvratri e addetti agli scambi di altri veicli cn binari, rtaie di apparecchi di sllevament, esclusi i manvratri di carri pnte cn pulsantiera a terra e di mnrtaie; persnale marittim delle sezini di cperta e macchina, nnché il persnale marittim e tecnic delle piattafrme in mare, dei pntni galleggianti, adibit ad attività ff-shre e delle navi psatubi; respnsabili dei fari; pilti d aermbile; cntrllri di vl ed esperti di assistenza al vl; persnale certificat dal Registr aernautic italian; cllaudatri di mezzi di navigazine marittima, terrestre ed aerea; addetti ai pannelli di cntrll del mviment nel settre dei trasprti; addetti alla guida di macchine di mvimentazine terra merci; 9. addett e respnsabile della prduzine, cnfezinament, detenzine, trasprt e vendita di esplsivi; 10. lavratri addetti ai cmparti edilizia e cstruzini e tutte le mansini che prevedn attività in quta, ltre i due metri di altezza; 11. capifrn e cnduttri addetti ai frni di fusine; 12. tecnici di manutenzine degli impianti nucleari; 13. peratri addetti a sstanze ptenzialmente esplsive e infiammabili, settre idrcarburi; 14. tutte le mansini che si svlgn in cave e miniere. Pssibili cnseguenze in funzine dell insservanza di nrme dispsti cntrattuali La verifica dell avvenuta assunzine di sstanze alcliche, della lr smministrazine, può cmprtare una sanzine amministrativa ai sensi dell art. 15, cmma 4 della L. 125/01 e una sanzine penale, ai sensi dell art. 20 del D.lgs. 81/08, in quant rappresenta una vilazine delle dispsizini aziendali da parte del lavratre, può cmprtare inltre una vilazine sanzinata dal cdice della strada, se rilevata nell ambit dell attività di guida. Un ulterire aspett, da tener sempre presente è che l assunzine/smministrazine di bevande alcliche può cmprtare, sulla base dei dispsti degli specifici cntratti di lavr l attivazine di prvvedimenti disciplinari. 3

4 Ai sigg. lavratri dipendenti della ditta OGGETTO: SICUREZZA SUL LAVORO - DIVIETO DI ASSUNZIONE E SOMMINISTRAZIONE DI BEVANDE ALCOLICHE L art. 15, cmma 1, della legge 30 marz 2001, n. 125 Legge quadr in materia di alcl e di prblemi alclcrrelati recita: Nelle attività lavrative che cmprtan un elevat rischi di infrtuni sul lavr vver per la sicurezza, l inclumità fisica la salute dei terzi, è fatt diviet di assunzine e di smministrazine di bevande alcliche e superalcliche. Le attività lavrative sggette a tale diviet sn: - Addetti all utilizz carrelli elevatri; - Addetti alla guida di veicli stradali cn patente di guida categria B, C, D ed E. - tutte le mansini che prevedn attività in quta, ltre i due metri di altezza. Per i lavratri adibiti a queste attività vi è il diviet di assunzine di bevande alcliche, la cui vilazine è punita cn sanzine amministrativa, ai sensi dell art. 15, cmmi 1 e 4, della Legge n. 125/2001 (ammenda da 516,46 a 2.582,28). Sggett clt in stat di ebbrezza Per l iptesi che un sggett venga clt in stat di ebbrezza, l art. 15 della L. n. 125/2001, al cmma 2, prevede che: Per le finalità del presente articl i cntrlli alclimetrici nei lughi di lavr pssn essere effettuati esclusivamente dal medic cmpetente vver dai medici del lavr dei servizi per la prevenzine e la sicurezza negli ambienti di lavr cn funzini di vigilanza cmpetenti per territri delle aziende unità sanitarie lcali. È appena il cas di rilevare che le mdalità di prcedura dei cntrlli sn di stretta cmpetenza del medic stess che li esegue in cnfrmità a quant dispst dall art. 15 spra citat. Rifiut del cntrll sanitari da parte del lavratre Il rifiut ingiustificat, da parte del lavratre sggett al diviet di assunzine di bevande alcliche, di sttprsi al cntrll sanitari, può integrare la vilazine dell art. 20, cmma 2, lett. i), del D.Lgs. 81/08 e, di cnseguenza, può risultare applicabile la sanzine prevista per tale inadempienza dall art. 93 dell stess decret 626 (arrest fin ad un mese e ammenda da 200 a 600). Diversamente, il cmprtament del lavratre clt in stat di ebbrezza, ma nn destinatari del diviet di assunzine di bevande alcliche, dvrà essere valutat, ai sensi del cmbinat dispst degli articli 2086, 2104 e 2106 c.c., ai fini dell esercizi, da parte del datre di lavr, del ptere disciplinare, in cnfrmità a quant previst dall articl 7 della L. n. 300/1970, che dispne in merit al relativ prcediment. Data, Il datre di lavr 4

5 Distribuzine nta infrmativa SICUREZZA SUL LAVORO - diviet di assunzine e smministrazine di bevande alcliche - Individuazine attività lavrative che cmprtan elevat rischi di infrtuni sul lavr vver per sicurezza salute dei terzi LAVORATORE FIRMA 5

6 PROCEDURE AZIENDALI Legge 30 marz 2001 art. 15, n. 125 Legge 30 marz 2001 art. 15, n. 125 nei lughi di lavr e per la verifica di assenza di alcl dipendenza nei lavratri ai sensi dell articl 41 cmma 4 del D.Lgs.81 del 2008 e successive mdifiche e integrazini. 1. E vietata l assunzine di bevande alcliche in rari di lavr per le persne che esegun le seguenti attività lavrative cmprese nell allegat 1 classificate cme a rischi nel DVR: 2. Durante la pausa pranz e in generale nelle pause di lavr è pribita l assunzine di alclici in quant può pi cmprtare una alclemia diversa da zer durante le re di lavr. Il datre di lavr si impegna a nn smministrare alclici nelle mense aziendali e ad effettuare appsiti accrdi cn gli esercenti esterni per evitare il cnsum di alclici durante i pasti cnsumati dai lavratri. Nn sarann rimbrsati i buni past cmprtanti anche il cnsum di alclici. 3. E vietata l assunzine di bevande alcliche anche prima dell inizi del turn di lavr. 4. Vilazine del diviet di assunzine di alcl da parte dei lavratri sspetta vilazine (raginevle dubbi): il lavratre viene vist bere alclici in ambiente di lavr in pausa pranz; il lavratre si presenta al lavr cn alitsi alclica, rallentament dell'elqui, andatura vacillante, incrdinazine, cmprtamenti rischisi ed azini cntrastanti cn le prcedure di sicurezza aziendale, stat sprs, elevata e immtivata litigisità, ecc. 5. Prcedure specifiche per la gestine dei casi di ubriachezza cnclamata e per i casi di raginevle dubbi: Nelle situazini di ubriachezza cnclamata e/ di raginevle dubbi di incapacità ad attendere alla mansine a rischi, la prima misura da mettere in att è l astensine e l allntanament del lavratre da gni mansine ritenuta periclsa rischisa per il lavratre stess e per la cllettività fin al ritrn alla situazine di cmpens benessere (art. 15 D.Lgs. 81/08 cmma 1 lett. m). Segue l accmpagnament catt del dipendente a casa cn presa in caric da parte dei familiari. Chiunque riscntrasse una situazine di ubriachezza cnclamata e/ di raginevle dubbi deve segnalarla nell immediatezza al datre di lavr prepst che darà dispsizini circa l interdizine all svlgiment della mansine a rischi. Tale bblig vige particlarmente per i prepsti/capisquadra che hann cmpiti di svrintendenza e vigilanza in riferiment anche all art. 19 cmma 1a e 1f. A secnda delle cndizini cliniche del lavratre e delle risrse aziendali ptrà essere previst l access al prnt sccrs cn chiamata al

7 Nei casi cmplicati di ubriachezza mlesta dve c è un raginevle pericl di cmprtamenti antisciali e vilenti sarann avvertite anche le frze di pubblica sicurezza. Le situazini di ubriachezza cnclamata e/ di raginevle dubbi, in via cautelativa e riservata, sn inltre segnalate dal datre di lavr su delegat, in frma scritta, al Medic Cmpetente. Questi valuterà le cndizini del Lavratre in rapprt alla sua salute e alla sicurezza e suggerirà, se necessari, un cambi di mansine in base agli eventuali accertamenti sanitari del cas (art. 18, cmma 1 lett. c del D.Lgs. 81/08). Si ricrda che per le situazini nn cmprese nelle lavrazini indicate dall accrd Stat-Regini, il Datre di lavr richiederà alla struttura pubblica una valutazine di idneità al lavr ex art. 5 Legge 300/70 (Statut dei lavratri). Il ricrs al Cllegi Medic ex art. 5 può essere fatt dal datre di lavr anche per i lavratri cmpresi nell elenc dell Allegat I al Prvvediment 16 marz Se il lavratre è un alclista, più prbabilmente, un abusatre crnic, la valutazine supera l ambit della mansine specifica e la nn idneità in questi casi sarà riferita all attività lavrativa in genere. Si ricrda che l art. 15 della Legge 125 prevede (in analgia all art. 124 del DPR 309 del 1990 sulla tssicdipendenza, cui fa esplicit riferiment) la cnservazine del pst di lavr per un perid massim di tre anni per clr che intendn intraprendere un percrs riabilitativ. 6. Prcedure specifiche per la verifica di assenza di cndizini di alcl-dipendenza adttate dal Medic Cmpetente nell ambit della srveglianza sanitaria svlta ai sensi dell art. 41 cmma 4 del D.Lgs. 81/2008. In assenza di indicazini perative in merit alle prcedure specifiche per la verifica delle cndizini di alcl-dipendenza, il Medic Cmpetente adtta nell ambit della srveglianza sanitaria svlta ai sensi dell art. 41, cmma 4 del D.Lgs 81/08 la seguente prpsta perativa di cntrll da applicare a discrezine del MC in tt parzialmente seguend le fasi più stt specificate. Per tutti i lavratri che svlgn mansini cmprese nell Allegat I del Prvvediment del 16/03/06: 1. Fase di prevenzine salute: infrmazine (anche durante gni visita medica peridica, incntr prgrammat dal datre di lavr, cnsegna di infrmativa all assunzine) 2. Fase A.U.D.I.T. (questinari Alchl Use Disrders Identificatin Test) e/ eventuale verifica alclimetrica cllettiva cncrdata e prgrammata nell ambit di un accrd tra RLS e DdL. 3. Fase di cntrll cn accertamenti analitici cnsistenti in: a. Esame emcrmcitmetric cmplet, AST, ALT, GGT, Ac uric, creatininemia, glicemia, trigliceridi ed esame urine per evidenziare alterazini quali ad esempi anemia, macrcitsi, alterata funzinalità epatica (a discrezine del medic cmpetente) b. C.D.T. (a discrezine del medic cmpetente) c. Alclemia (a discrezine del medic cmpetente) In cas di sspett per riscntr di psitività agli accertamenti di cui spra, l IDONEITÀ verrà sspesa per le lavrazini a rischi e verrà valutata la necessità di inviare il lavratre alla struttura sanitaria cmpetente per visita specialistica alclgica ed eventuale prgramma di recuper. 7. Individuazine del persnale prepst a vigilare sul diviet e delle persne da infrmare in cas di vilazini. L Azienda stabilisce che, ltre al datre di lavr, gli addetti al prim sccrs, i prepsti e i capi-turn pssan rappresentare le figure chiave nei casi di vilazine della 7

8 nrma che vieta l'assunzine di bevande alcliche nell'ambiente di lavr. Questi sggetti, una vlta individuata la vilazine, l cmunicherann al datre di lavr. E chiar che gli stessi devn essere adeguatamente frmati a ricnscere e gestire i casi di raginevle dubbi. 8. Prcedure sanzinatrie cndivise ed applicabili in cncret. Si ricrda che in cas di ubriachezza cnclamata del lavratre i cntratti cllettivi nazinali prevedn la pssibilità di mettere in att, nell immediatezza della circstanza, prvvedimenti disciplinari che sarann citati nel reglament aziendale. 9. Quest reglament dvrà essere cndivis cn tutte le ditte il cui persnale accede, a vari titl in questa azienda, svlgend mansini a rischi. 8

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro Sistema di Gestine della Salute e della Sicurezza sul Lavr versine 1.0 - settembre 2009 1 REVISIONE Prima stesura Versine 1.0 DATA REVISIONE REDAZIONE APPROVAZIONE DATA APPROVAZIONE Revisine 1 2 PREMESSA

Dettagli

Tale autocertificazione non è comunque consentita, nonostante il numero dei lavoratori,

Tale autocertificazione non è comunque consentita, nonostante il numero dei lavoratori, Sede Operativa: Viale Svezia 20 35020 Pnte San Niclò (PD) Tel. 049/8033033 Fax 049/8591204 www.idramanagement.cm inf@idramanagement.cm Oggett: dcument di valutazine dei rischi pubblicate le prcedure standardizzate

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA Apprvat cn Deliberazine C.C. nr. 48 del 28/11/2013 Smmari Art. 1 Oggett... 3 Art. 2 Stat giuridic dei vlntari...

Dettagli

24.12.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 52 DELIBERAZIONE 9 dicembre 2013, n. 1065

24.12.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 52 DELIBERAZIONE 9 dicembre 2013, n. 1065 24.12.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 52 DELIBERAZIONE 9 dicembre 2013, n. 1065 Linee di indirizz per gli accertamenti sanitari di assenza di alcldipendenza in lavratri addetti a

Dettagli

Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (SPRESAL)

Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (SPRESAL) ASLSanluri BUONE PRATICHE Servizi Prevenzine e Sicurezza negli Ambienti di Lavr (SPRESAL) Il Servizi: Prevenzine e Sicurezza negli Ambienti di Lavr (SPRESAL), ha cme funzine fndamentale quella di prmuvere

Dettagli

Titolo I Definizioni. ART. 1 (Campo di applicazione e definizione dei soggetti)

Titolo I Definizioni. ART. 1 (Campo di applicazione e definizione dei soggetti) Reglament per la sicurezza e la salute dei lavratri sul lug di lavr della Scula Nrmale Superire emanat cn D.D. n.168 del 29 marz 2006 e affiss all Alb Ufficiale in data 29 marz 2006 Titl I Definizini ART.

Dettagli

Chi deve fare la valutazione dei rischi

Chi deve fare la valutazione dei rischi VALUTARE I RISCHI L biettiv della lezine è frnire le cnscenze di base ai Rappresentanti dei lavratri per la sicurezza per metterli in cndizine di partecipare al prcess di valutazine dei rischi. Verrann

Dettagli

AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT

AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT Allegat B AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO - ASL AT SCHEDA INFORMATIVA PER LA NOTIFICA RELATIVA A COSTRUZIONE, AMPLIAMENTO O RISTRUTTURAZIONE DI EDIFICI O LOCALI DA ADIBIRE AD

Dettagli

T R A. (in caso di libero professionista) il libero professionista, nato a. il e residente a nella Via. (nato a il ), nella qualità di

T R A. (in caso di libero professionista) il libero professionista, nato a. il e residente a nella Via. (nato a il ), nella qualità di SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA FUNZIONE DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP), PER IL PERIODO 11.04.2011-31.12.2013, ai sensi del D.Lgs. n. 81 del 09/04/2008 e ss.mm.ii.

Dettagli

Prot. n. 6570/A23 Roma, 09/12/2015. Circolare n. 27

Prot. n. 6570/A23 Roma, 09/12/2015. Circolare n. 27 M I N I S T E R O D E L L I S T R U Z I O N E D E L L U N I V E R S I T À E D E L L A R I C E R C A U F F I C I O S C O L A S T I C O R E G I O N A L E P E R I L L A Z I O L I C E O S T A T A L E C L A

Dettagli

L Istituto Comprensivo statale Martin Luther King Caltanissetta di

L Istituto Comprensivo statale Martin Luther King Caltanissetta di Reg. cntratti N 225 Prt.n.0005107/C41 del 06 Nvembre 2014 CIG:ZD611CCB7D CONTRATTO DI PRESTAZIONE D'OPERA PROFESSIONALE OCCASIONALE RELATIVO ALLA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN QUALITA DI R.S.P.P. ai sensi

Dettagli

Il/La sottoscritt nat_ il a provincia codice fiscale residente in via e n. provincia

Il/La sottoscritt nat_ il a provincia codice fiscale residente in via e n. provincia DOMANDA N. PRESENTATA IL AL COMUNE DI FOLLONICA Larg Cavalltti 1 58022 FOLLONICA (GR) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER CAMBIO DI ALLOGGI ALL INTERNO DEL PATRIMONIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE

Dettagli

ELETTRONICA GENERALE

ELETTRONICA GENERALE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE MAX PLANCK REGOLAMENTO PER L USO DEL LABORATORIO DI ELETTRONICA GENERALE A - Aspetti Generali 1) Tutti i dcenti che, a qualsiasi titl, utilizzan il labratri devn: a)

Dettagli

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167)

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Test unic dell apprendistat (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Cntratti cllettivi nazinali del lavr (CCNL) Accrd del 23 aprile 2012 tra Regine del Venet e Parti Sciali per la frmazine degli apprendisti

Dettagli

COMUNE DI GRUARO. Assessorato alla Protezione Civile

COMUNE DI GRUARO. Assessorato alla Protezione Civile COMUNE DI GRUARO Assessrat alla Prtezine Civile INDICE 1.1 Premessa...3 1.2 Scenari di rischi...3 2. PROCEDURE...3 2 1. RISCHIO DA EVENTI AD ELEVATO IMPATTO AMBIENTALE 1.1 Premessa Questa classe di eventi

Dettagli

Prot. n. 10985/U Prot. n. 59168/DB1507 Torino, 30 ottobre 2009 Circ. Reg. nr. 326

Prot. n. 10985/U Prot. n. 59168/DB1507 Torino, 30 ottobre 2009 Circ. Reg. nr. 326 Minister dell Istruzine dell Università e Uffici Sclastic Reginale per il Piemnte Direzine Generale Assessrat all Istruzine e Frmazine Prfessinale Prt. n. 10985/U Prt. n. 59168/DB1507 Trin, 30 ttbre 2009

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DELLE ATTIVITÀ DI TIROCINIO. Vecchio Ordinamento A.A. 2013/14

REGOLAMENTO GENERALE DELLE ATTIVITÀ DI TIROCINIO. Vecchio Ordinamento A.A. 2013/14 REGOLAMENTO GENERALE DELLE ATTIVITÀ DI TIROCINIO Vecchi Ordinament A.A. 2013/14 Le ATTIVITÀ DEL TIROCINIO sn suddivise in: - TIROCINIO INDIRETTO: re di preparazine al tircini dirett e di supervisine dell

Dettagli

all interno del quale la sottoscritta svolge il ruolo di mandataria o responsabile del consorzio. D I C H I A R A

all interno del quale la sottoscritta svolge il ruolo di mandataria o responsabile del consorzio. D I C H I A R A ALLEGATO 1 DICHIARAZIONE ED ISTANZA DI PARTECIPAZIONE PER CONCORRENTI SINGOLI, SOCIETA MANDATARIE (IN CASO DI R.T.I.) O SOCIETA RESPONSABILI DEL CONSORZIO resa ai sensi degli articli 38, 46 e 47 D.P.R.

Dettagli

Proposta d Accordo Lavoratori, Preposti e Dirigenti

Proposta d Accordo Lavoratori, Preposti e Dirigenti Prpsta d Accrd Lavratri, Prepsti e Dirigenti Accrd in Cnferenza permanente per i rapprti tra l Stat le Regini e le Prvince Autnme per la Frmazine dei Lavratri ai sensi dell articl 37, cmma 2 del D.Lgs.

Dettagli

Prot.3350/a10 Del 15/12/2015 Al Personale Docente e A.T.A. della scuola

Prot.3350/a10 Del 15/12/2015 Al Personale Docente e A.T.A. della scuola MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ORSA MAGGIORE 00144 Rma Via dell Orsa Maggire, 112 Municipi IX Sede Amministrativa

Dettagli

CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sossano (VI)

CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sossano (VI) CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sssan (VI) Prt. n. 1170 Sssan, 21/08/2013 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI UN POSTO IN CATEGORIA C CON QUALIFICA DI INFERMIERE PROFESSIONALE. (art. 30

Dettagli

Modello EM-SUB: Dichiarazione di emersione dal lavoro irregolare subordinato ai sensi dell'art. 5 del decreto legislativo n.109 del 16 luglio 2012

Modello EM-SUB: Dichiarazione di emersione dal lavoro irregolare subordinato ai sensi dell'art. 5 del decreto legislativo n.109 del 16 luglio 2012 Mdell EM-SUB: Dichiarazine di emersine dal lavr irreglare subrdinat ai sensi dell'art. 5 del decret legislativ n.109 del 16 lugli 2012 Istruzini di cmpilazine In attuazine della direttiva 2009/52/CE vlta

Dettagli

DA COMPILARSI A CURA DELL AZIENDA OSPITANTE ---------------------------------------------------------------------

DA COMPILARSI A CURA DELL AZIENDA OSPITANTE --------------------------------------------------------------------- ALLEGATO I DA COMPILARSI A CURA DELL AZIENDA OSPITANTE --------------------------------------------------------------------- Mlte aziende inserisc la valutazine dei rischi dell studente in alternanza scula-lavr

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE dell Azienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino con sede in Thiene (VI), via Rasa 9

IL DIRETTORE GENERALE dell Azienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino con sede in Thiene (VI), via Rasa 9 AVVISO PUBBLICO riservat ai sggetti di cui all art. 1 della Legge n. 68/1999 per la selezine mediante chiamata numerica a sensi dell art. 9, cmma 5, della Legge 12 marz 1999, n. 68 di n. 3 COADIUTORI AMMINISTRATIVI

Dettagli

Unione Amici del cane e del gatto ONLUS - Firenze

Unione Amici del cane e del gatto ONLUS - Firenze Unine Amici del cane e del gatt ONLUS - Firenze Via Reginald Giuliani 130/r 50110 - Firenze - Tel. 3478345299 www.unineamicidelcaneedelgatt.it Reglament intern 2009 Reglament per la disciplina dell attività

Dettagli

c h i e d e o nuova autorizzazione per noleggio da rimessa con conducente o sostituzione automezzo o autorizzazione per subingresso a

c h i e d e o nuova autorizzazione per noleggio da rimessa con conducente o sostituzione automezzo o autorizzazione per subingresso a Md. DNO 4443 AL COMUNE di BUCINE Impsta di bll OGGETTO: TRASPORTI Dmanda autrizzazine per il servizi di nleggi da rimessa cn cnducente. Il sttscritt nat a il residente a Via/P.zza/Fraz. n. Cdice fisc.

Dettagli

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Manuale e dcumenti Dcumenti per la sicurezza Prcedure Gestinali Mdulistica Gestinali DISTRIBUZIONE CONTROLLATA Revisine Data Funzini e nminativi R-SGSL RSPP MC RLS PREP 00 20/10/14 Beltramelli Marc Campini

Dettagli

ALLEGATO A al bando di concorso CITTÀ DI RAGUSA

ALLEGATO A al bando di concorso CITTÀ DI RAGUSA ALLEGATO A al band di cncrs CITTÀ DI RAGUSA www.cmune.ragusa.it SETTORE VII Svilupp ecnmic Centr Direzinale Zna Artigianale 97100 Ragusa Tel. 0932 676442-0932676454 e mail m.tine@cmune.ragusa.gv.it Bll

Dettagli

E.mail: info@dadaconsulting.com www.dadaconsulting.com

E.mail: info@dadaconsulting.com www.dadaconsulting.com Criteri di qualificazine dei frmatri di salute e sicurezza Decret iintermiiniisteriialle 6 marz 2013 E.mail: inf@dadacnsulting.cm www.dadacnsulting.cm e VISTO il decret legislativ 9 aprile 2008, n. 81,

Dettagli

Prot. A00DRAB 2688 L Aquila, 24.02.2011 REGIONE ABRUZZO AI GESTORI DELLE SCUOLE PARITARIE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA REGIONE ABRUZZO

Prot. A00DRAB 2688 L Aquila, 24.02.2011 REGIONE ABRUZZO AI GESTORI DELLE SCUOLE PARITARIE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA REGIONE ABRUZZO Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO DIREZIONE GENERALE - L AQUILA Uffici di Vigilanza e Crdinament delle Scule nn Statali, Paritarie e nn

Dettagli

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo PROGETTO FORMATIVO COMUNICAZIONE EFFICACE E GESTIONE DEL CONFLITTO NEL FRONT-OFFICE PREMESSA L rientament al cliente è una prergativa indispensabile per la crescita e la cmpetitività di un rganizzazine

Dettagli

SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO VALUTAZIONE DEI DEI RISCHI

SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO VALUTAZIONE DEI DEI RISCHI SICUREZZA E IGIENE NELLA SCUOLA E NEL LAVORO VALUTAZIONE DEI DEI RISCHI 1 SCOPO DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI IDENTIFICARE I PERICOLI VALUTARE I RISCHI STABILIRE LE MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE CONTROLLARE

Dettagli

` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà

` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà ` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà Dipartiment per i trasprti la navigazine ed i sistemi infrmativi e statistici Direzine Generale Mtrizzazine Divisine 5 Prt. n. 1454 del 17.1.2013 Class. 08.03

Dettagli

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006

MODULISTICA PRIVACY PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 LA PRIVACY MODULISTICA PAGINA 2 20 GIUGNO 2006 PREMESSA Il Cdice della Privacy prevede che, per effettuare legittimamente il trattament dei dati persnali, si attuin una serie di incmbenti frmali quali

Dettagli

LA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

LA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA LA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA SULLA SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO 1 PREMESSA L scp del presente puscl è di frnire infrmazini utili per gli adempimenti dcumentali in materia di scurezza ed igiene del lavr,

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

Notizie Lavoro Flash. Notiziario quindicinale a cura dell Ufficio Politiche Contrattuali e del Lavoro. Protocollo n. 467.

Notizie Lavoro Flash. Notiziario quindicinale a cura dell Ufficio Politiche Contrattuali e del Lavoro. Protocollo n. 467. Ntizie Lavr Flash Ntiziari quindicinale a cura dell Uffici Plitiche Cntrattuali e del Lavr Prtcll n. 467.11/15 EM/ac Rma, 6 febbrai 2015 Numer 3/2015 Smmari CIRCOLARE INPS N. 17 DEL 29 GENNAIO 2015 Oggett:

Dettagli

Prot. n. A00DRAB 365 L Aquila, 16.01.2013. OGGETTO: Riconoscimento della parità scolastica - Indicazioni operative. Anno scolastico 2013/2014.

Prot. n. A00DRAB 365 L Aquila, 16.01.2013. OGGETTO: Riconoscimento della parità scolastica - Indicazioni operative. Anno scolastico 2013/2014. Respnsabile del prcediment: Agnese Giusti - Tel:. 0862/574220 e-mail: agnese.giusti@istruzine.it Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Uffici Sclastic Reginale per l Abruzz Direzine

Dettagli

Manuale di Gestione Documentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Procedura Organizzativa Amministratori di Sistema

Manuale di Gestione Documentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Procedura Organizzativa Amministratori di Sistema Cmune di Casavatre in cllabrazine cn Manuale di Gestine Dcumentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Prcedura Organizzativa Amministratri di Sistema Cd. MANGEDOC Rev. 1.0 Data: 06-11-2015 Smmari: Nel presente dcument

Dettagli

AIECCS e CSEN organizzano il terzo Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale)

AIECCS e CSEN organizzano il terzo Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) AIECCS e CSEN rganizzan il terz Crs di frmazine per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) Il crs è rivlt ad appassinati e prfessinisti che perin nel settre sanitari, sci-assistenziale

Dettagli

Oggetto : norme e leggi europee concernenti produzione ed istallazione di Cancelli a battente. Contenuto

Oggetto : norme e leggi europee concernenti produzione ed istallazione di Cancelli a battente. Contenuto A VV. M AURIZIO I ORIO 20122 Milan, Crs di Prta Vittria, 17 Tel. +39. 335.13.21.041 ; +39. 348.25.19.305 ; +39.02 36593383 ; Fax +39.02 36594845 : +30.0373 779119 Indirizzi e-mail : avv.maurizi.iri@fastpiu.it

Dettagli

Distributori di carburanti liquidi per autotrazione (benzina, gasolio)

Distributori di carburanti liquidi per autotrazione (benzina, gasolio) Distributre benzina gasli Ultim aggirnament: 1 apr. 2009 Distributri di carburanti liquidi per auttrazine (benzina, gasli) Sistema di alimentazine: TT, TN-S, Nrme di riferiment: Nrma CEI 64-8 "Impianti

Dettagli

A) DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI (art.46, D.P.R. 28/12/2000 n.445) attestanti:

A) DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI (art.46, D.P.R. 28/12/2000 n.445) attestanti: MARCA DA BOLLO DA 16,00 MOD. n.1 Impresa singla Busta A PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE ALL AVVISO PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO DEDICATO ALLA PROMOZIONE

Dettagli

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano DIREZIONE DIDATTICA STATALE 3 CIRCOLO San Nicl Pliti Via dei Diritti del Fanciull, 45 95031 - ADRANO (CT) Tel. 095/7695676 - Fax 095/7602241 Cd. Meccangrafic: CTEE09000V Cdice fiscale 93067380878 email

Dettagli

Istruzioni di compilazione

Istruzioni di compilazione Mdul EM-DOM: Dichiarazine di emersine dal lavr irreglare dmestic di assistenza alle persne ai sensi dell'art. 5 del decret legislativ n.109 del 16 lugli 2012 Istruzini di cmpilazine In attuazine della

Dettagli

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 3000 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello :

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 3000 EUR Location : Viterbo, Roma, Latina Livello : Data Inizi : Nn Specificat Termine : Nn Specificat Grupp : Cst : 3000 EUR Lcatin : Viterb, Rma, Latina Livell : Crs ASPP-RSPP mdul Atec B (dal B1 al B9) Crs prfessinalizzante per la figura esterna di Respnsabili

Dettagli

Relatori: * Dr. Romeo Di Giuseppe - # Dr. Palmerino Masciotta. Abstract. Introduzione e scopo dello studio. Materiali e Metodi

Relatori: * Dr. Romeo Di Giuseppe - # Dr. Palmerino Masciotta. Abstract. Introduzione e scopo dello studio. Materiali e Metodi La valutazine dei rischi per la sicurezza e per la salute degli peratri di un servizi veterinari: l esperienza della ASL RM B * e della ASL RM C #. Relatri: * Dr. Rme Di Giuseppe - # Dr. Palmerin Mascitta

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E ATTO DI NOTORIETA (art. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E ATTO DI NOTORIETA (art. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445) MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E ATTO DI NOTORIETA (art. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445) OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE

Dettagli

CODICE ETICO E DEONTOLOGICO POLITICA SUI REGALI E SULL INTRATTENIMENTO

CODICE ETICO E DEONTOLOGICO POLITICA SUI REGALI E SULL INTRATTENIMENTO CODICE ETICO E DEONTOLOGICO POLITICA SUI REGALI E SULL INTRATTENIMENTO POLITICA SUI REGALI E SULL INTRATTENIMENTO Offrire ricevere regali aziendali e intrattenimenti è spess un md apprpriat utilizzat tra

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 170 del 11/03/2015 Registr del Settre N. 30 del 09/03/2015 Oggett: Acquist del servizi di access ai dati del

Dettagli

4 Classificazione e definizione dei rischi lavorativi

4 Classificazione e definizione dei rischi lavorativi 4 Classificazine e definizine dei rischi lavrativi I rischi presenti negli ambienti di lavr, pssn essere divisi in tre grandi categrie riprtate in Tabella RISCHI PER LA SICUREZZA (Rischi di natura infrtunistica

Dettagli

ORGANISMO DI MEDIAZIONE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOVARA

ORGANISMO DI MEDIAZIONE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOVARA ORGANISMO DI MEDIAZIONE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOVARA Parte istante Sede legale: Via P. Azari n. 15 28100 Nvara Partita IVA: 00529380032 iscritt al n.1026 del Registr degli rganismi deputati a gestire

Dettagli

Il/la sottoscritto/a, nato/a a prov. ( ) il.. in. qualità di... della. Altro Ente senza scopo di lucro. con sede legale in via.. n...

Il/la sottoscritto/a, nato/a a prov. ( ) il.. in. qualità di... della. Altro Ente senza scopo di lucro. con sede legale in via.. n... MODULO 1 LEGALE RAPPRESENTANTE (da inserire nella Busta 1 Dcumentazine Amministrativa) DICHIARAZIONE EX ARTICOLI 46-47 D.P.R. 445/2000 OGGETTO: CONCESSIONE AD USO GRATUITO DI UNA PORZIONE DELL IMMOBILE

Dettagli

IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA

IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA IL MOBBING COME COMPETENZA DISTRUTTIVA PER L AZIENDA Se all intern dell azienda distinguiam dei prcessi integrativi (cmunicazine circlare, leadership partecipativa, clima aziendale cllabrativ, ecc.) e

Dettagli

F.A.Q. MATERNITA. 1. In che cosa consistono i controlli pre-natali e cosa fare per usufruire dei relativi permessi?

F.A.Q. MATERNITA. 1. In che cosa consistono i controlli pre-natali e cosa fare per usufruire dei relativi permessi? F.A.Q. MATERNITA 1. In che csa cnsistn i cntrlli pre-natali e csa fare per usufruire dei relativi permessi? Le dipendenti gestanti hann diritt a permessi retribuiti per l'effettuazine di esami prenatali,

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 15 maggi 2015 Prt. N. 74/U/2015 Ordinanza n. 2 del 15 maggi 2015 Oggett: Organizzazini di vlntariat di prtezine civile nelle attività cnnesse

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE COMUNE DI CISLIANO Prvincia di Milan LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE PREMESSA La crisi che sta investend il mnd del lavr determina l aument della fascia

Dettagli

ASSISTENTE FAMILIARE

ASSISTENTE FAMILIARE ALLEGATO 1 ASSISTENTE FAMILIARE DESCRIZIONE SINTETICA L Assistente familiare è una figura cn caratteristiche pratic-perative, la cui attività è rivlta a garantire assistenza a persne autsufficienti e nn,

Dettagli

Modulo LS : Art. 9 bis Richiesta Nulla osta al lavoro subordinato per stranieri in possesso di un permesso di soggiorno CE. Istruzioni di compilazione

Modulo LS : Art. 9 bis Richiesta Nulla osta al lavoro subordinato per stranieri in possesso di un permesso di soggiorno CE. Istruzioni di compilazione Mdul LS : Art. 9 bis Richiesta Nulla sta al lavr subrdinat per stranieri in pssess di un permess di sggirn CE Istruzini di cmpilazine Il Minister dell'intern, Dipartiment per le Libertà Civili e l Immigrazine,

Dettagli

DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE CENTRO PER LA GIUSTIZIA MINORILE PER LA CALABRIA E LA BASILICATA CATANZARO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE CENTRO PER LA GIUSTIZIA MINORILE PER LA CALABRIA E LA BASILICATA CATANZARO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE CENTRO PER LA GIUSTIZIA MINORILE PER LA CALABRIA E LA BASILICATA CATANZARO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (Art. 26, D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81) OGGETTO: Prcedura

Dettagli

Principi di sicurezza nell attrezzare aree di soccorso. Ester Baldi Infermiera IRCCS Don Carlo Gnocchi Firenze

Principi di sicurezza nell attrezzare aree di soccorso. Ester Baldi Infermiera IRCCS Don Carlo Gnocchi Firenze Principi di sicurezza nell attrezzare aree di sccrs Ester Baldi Infermiera IRCCS Dn Carl Gncchi Firenze Obiettivi: Cncett e frme di rischi nel cntest dell emergenza Cme riuscire a ridurre i rischi Cncett

Dettagli

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Premessa In base ai dcumenti dell WHO(OMS), alle linee guida eurpee, all Accrd Eurpe del 2004 sull stress lavr crrelat e in base al dcument ICF dell OMS 2001 che

Dettagli

Impresa Funebre - Segnalazione Certificata di Inizio Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 comma 4 del D.P.G.R. 8 agosto 2012 n.

Impresa Funebre - Segnalazione Certificata di Inizio Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 comma 4 del D.P.G.R. 8 agosto 2012 n. All Sprtell Unic attività Prduttive Della Cmunità Mntana Valli del Mnvis Per il Cmune di Impresa Funebre - Segnalazine Certificata di Inizi Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 cmma 4

Dettagli

Titolo del Progetto : Sicurezza, qualità e legalità del lavoro Promozione della rete regionale dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza

Titolo del Progetto : Sicurezza, qualità e legalità del lavoro Promozione della rete regionale dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza Titl del Prgett : Sicurezza, qualità e legalità del lavr Prmzine della rete reginale dei rappresentanti dei lavratri per la sicurezza Intrduzine Nel 2007 ntevle è stat l sfrz mess in camp ai diversi livelli

Dettagli

Norme recenti sul rischio alcol correlato per i luoghi di lavoro

Norme recenti sul rischio alcol correlato per i luoghi di lavoro Norme recenti sul rischio alcol correlato per i luoghi di lavoro Corso Formazione sull identificazione precoce e l intervento breve per la prevenzione dei problemi e dei danni alcol correlati nei contesti

Dettagli

QUADRO NORMATIVO E PROFILI DI RESPONSABILITÁ

QUADRO NORMATIVO E PROFILI DI RESPONSABILITÁ Guastalla, 16 Dicembre 2015 Ai Dcenti Al Persnale Ata Al Dsga Sit Web Oggett: Direttiva bblig vigilanza sugli alunni e prevenzine infrtuni. QUADRO NORMATIVO E PROFILI DI RESPONSABILITÁ La vigilanza sugli

Dettagli

Sezione ANA Udine VADEMECUM DEL VOLONTARIO

Sezione ANA Udine VADEMECUM DEL VOLONTARIO Sezine ANA Udine VADEMECUM DEL VOLONTARIO Csa fa la Prtezine Civile La Prtezine Civile viene reglamentata per la prima vlta nella Repubblica Italiana, in camp nazinale, cn la Legge 996/1970, e nel Friuli

Dettagli

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica Scietà Cnsrtile a Respnsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica è una

Dettagli

TABELLA RIASSUNTIVA TARIFFE PER L UTILIZZO TEMPORANEO DELLA SALA CONFERENZE

TABELLA RIASSUNTIVA TARIFFE PER L UTILIZZO TEMPORANEO DELLA SALA CONFERENZE TABELLA RIASSUNTIVA TARIFFE PER L UTILIZZO TEMPORANEO DELLA SALA CONFERENZE Sggetti interessati 1 girnata 1/2 girnata F.S.N. e SOCIETA SPORTIVE (rimbrs spese) 160 110 ENTI, ASSOCIAZIONI e PRIVATI (tariffa

Dettagli

CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sossano (VI)

CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sossano (VI) CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sssan (VI) Sssan, 30/10/2015 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA AI SENSI DELL ART. 30 DLGS. 165/2001 RISERVATO AL PERSONALE DI RUOLO DEGLI ENTI DI AREA VASTA AI SENSI DELL

Dettagli

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C (In base alla nrmativa vigente qualunque dichiarazine mendace cmprta sanzini penali, nnché l esclusine dal finanziament del prgett e l eventuale rimbrs delle smme indebitamente

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE ENTRATE

DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE ENTRATE DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE ENTRATE Rma, 10-02-2011 Messaggi n. 3487 OGGETTO: Fnd per il perseguiment di plitiche attive a sstegn del reddit e dellâ ccupazine per il persnale delle scietà

Dettagli

Modulo C: Nulla Osta al lavoro subordinato stagionale ( Art. 24 D.Lgs. n. 286/98) Istruzioni di compilazione

Modulo C: Nulla Osta al lavoro subordinato stagionale ( Art. 24 D.Lgs. n. 286/98) Istruzioni di compilazione Mdul C: Nulla Osta al lavr subrdinat staginale ( Art. 24 D.Lgs. n. 286/98) Istruzini di cmpilazine In ttemperanza a quant dispst dall art. 1 c.1 del D.P.C.M. del 15 febbrai 2013, sn ammessi in Italia in

Dettagli

Prot. n 1037 B/17 Acquaviva delle Fonti, 23/02/2015

Prot. n 1037 B/17 Acquaviva delle Fonti, 23/02/2015 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO DE AMICIS P.zza Di Vagn, 18 70021 ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA) Tel. 080-761314 Fax 080 3051357 www.deamicis.gv.it. e-mail BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli

ACCESSO STABILIMENTO VISITATORI ESTERNI

ACCESSO STABILIMENTO VISITATORI ESTERNI 30/11/2015 Pagina 1 di 7 INDICE REVISIONI REV DATA MODIFICA REDATTA: VERIFICATA: EMESSA: DATORE DI LAVORO: 00 01.12.2014 Prima emissine Cialdni Maletta Ilaria RSPP Alè Giuseppe Cialdni Sante Zandò 01 12.11.2015

Dettagli

Il servizio Mobilità Elettrica Calenzano è finalizzato alla promozione della mobilità di veicoli elettrici.

Il servizio Mobilità Elettrica Calenzano è finalizzato alla promozione della mobilità di veicoli elettrici. Allegat A) DISCIPLINARE PER LA FRUIZIONE DEL SERVIZIO MOBILITA ELETTRICA CALENZANO (ACCESSO CON DISPOSITIVO CODIFICATO ALL USO DEI PUNTI DI RICARICA PER VEICOLI ELETTRICI) FINALITA DEL SERVIZIO Il servizi

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Fnd Pensine Nazinale per il Persnale delle Banche di Credit Cperativ / Casse Rurali ed Artigiane Iscritt all Alb tenut dalla Cvip cn il n. 1386 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE PREMESSA Le infrmazini cntenute

Dettagli

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità Servizi di pulizia ed altri servizi per le - Criteri di sstenibilità 1. Oggett dell iniziativa La Cnvenzine prevede la frnitura del servizi di pulizia ed altri servizi tesi al manteniment del decr e della

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Alta Frmazine Artistica Musicale e Creutica CONSERVATORIO DI MUSICA GIACOMO PUCCINI - LA SPEZIA Via XX Settembre, 34 19121 La Spezia tel. 0187/770333

Dettagli

SCADENZE A CHI SI RIVOLGE DESCRIZIONE Febbraio- Aprile

SCADENZE A CHI SI RIVOLGE DESCRIZIONE Febbraio- Aprile 1. Che cs è AROF? AROF, che letteralmente significa Anagrafe Reginale Obblig Frmativ, è un sistema infrmatic, nat nel 2004, per far frnte alla legge sull bblig frmativ (Legge 9 del gennai 1999). Le due

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Istitut d Istruzine Superire MARCO POLO Lcalità Bscne - Via La Madneta, 3-23823 COLICO Tel. 0341/940413 - FAX 0341/940448 - Cdice Fiscale: 92038240138

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO PER RLS (Rappresentante dei Lavoratori per Sicurezza)

CORSI DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO PER RLS (Rappresentante dei Lavoratori per Sicurezza) Ente ricnsciut cn delibera 3 dic. 1998 n 40001 della Regine Lmbardia Centr Servizi e Frmazine accreditat press la Regine Lmbardia CORSI DI FORMAZIONE E DI AGGIORNAMENTO PER RLS (Rappresentante dei Lavratri

Dettagli

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3 Allegat B PROCEDURE PER LA GESTIONE DELLA DOTE LOGISTICA 1. DOTE FORMAZIONE... 2 1.1 Prentazine della dte... 2 1.2 Redazine del Pian di Intervent Persnalizzat (PIP) e cstruzine del grupp classe... 3 1.3

Dettagli

È opportuna la stesura di un protocollo operativo sull utilizzo del mezzo da parte di enti ed associazioni del territorio.

È opportuna la stesura di un protocollo operativo sull utilizzo del mezzo da parte di enti ed associazioni del territorio. Prtcll d intesa per l utilizz del mezz Fiat ducat targa EJ 942 CG Premess che : - L Unine Terre di Castelli cn determinazine dirigenziale n. 09 del 19.01.012, avente ad ggett Affidament in cmdat d us di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PRESTAZIONALE

CAPITOLATO SPECIALE PRESTAZIONALE CAPITOLATO SPECIALE PRESTAZIONALE per il SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA DEI DIPENDENTI ED INCARICO DI MEDICO COMPETENTE 1. OGGETTO Il servizi ha per ggett tutte le attività inerenti alla srveglianza

Dettagli

Disciplinare Esenzione a Fini Terapeutici attuativo dell International Standard for Therapeutic Use Exemptions (TUE) WADA

Disciplinare Esenzione a Fini Terapeutici attuativo dell International Standard for Therapeutic Use Exemptions (TUE) WADA Disciplinare Esenzine a Fini Terapeutici attuativ dell Internatinal Standard fr Therapeutic Use Exemptins (TUE) WADA DISCIPLINARE ESENZIONE A FINI TERAPEUTICI Articl 1 Criteri per la cncessine di una TUE

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere i figli o affidati con disabilità grave

Domanda di congedo straordinario per assistere i figli o affidati con disabilità grave Dmanda di cnged strardinari per assistere i figli affidati cn disabilità grave (art. 42 cmma 5 T.U. sulla maternità e paternità decret legislativ n. 151/2001, cme mdificat dalla legge 350/2003) Per ttenere

Dettagli

FAQ - Esenzioni per malattie croniche e rare

FAQ - Esenzioni per malattie croniche e rare Esenziinii dall tiicket Ultim aggirnament: 18 Maggi 2010 FAQ - Esenzini per malattie crniche e rare 1. Csa sn i Livelli Essenziali di Assistenza (LEA)? I Livelli Essenziali di Assistenza sn cstituiti dai

Dettagli

Il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale

Il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale Il Minister del Lavr e della Previdenza Sciale Direzine Generale per l Innvazine Tecnlgica e la cmunicazine Direzine Generale per il Mercat del Lavr TAVOLO TECNICO SIL Grupp Tabelle Verbale dell incntr

Dettagli

PROCEDURA DI ALLARME BLS/DAE INDICAZIONI PER LA GESTIONE E MOBILIZZAZIONE DEI COMPONENTI DELLE RETE DI FIRST RESPONDER CONTONALE

PROCEDURA DI ALLARME BLS/DAE INDICAZIONI PER LA GESTIONE E MOBILIZZAZIONE DEI COMPONENTI DELLE RETE DI FIRST RESPONDER CONTONALE PROCEDURA DI ALLARME BLS/DAE INDICAZIONI PER LA GESTIONE E MOBILIZZAZIONE DEI COMPONENTI DELLE RETE DI FIRST RESPONDER CONTONALE Versine 1.5 del 1 febbrai 2010 Indice Indice... 2 Intrduzine... 3 Ambiti...

Dettagli

Codice di autodisciplina e regolamentazione per l adesione al Progetto Qualità dei servizi turistici della Provincia di Palermo. Agriturismo.

Codice di autodisciplina e regolamentazione per l adesione al Progetto Qualità dei servizi turistici della Provincia di Palermo. Agriturismo. Cdice di autdisciplina e reglamentazine per l adesine al Prgett Qualità dei servizi turistici della Prvincia di Palerm Agriturism Premess Che l A.A.P.I.T di Palerm in cllabrazine cn l Università di Palerm,

Dettagli

DIPARTIMENTO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Provveditorato regionale per la Calabria Ufficio Contabilità e Programmazione Economica

DIPARTIMENTO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Provveditorato regionale per la Calabria Ufficio Contabilità e Programmazione Economica DIPARTIMENTO AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Prvveditrat reginale per la Calabria Uffici Cntabilità e Prgrammazine Ecnmica ALLEGATO A MODULO DI ISTANZA E DI DICHIARAZIONI PER ISCRIZIONE NELL'ELENCO DEGLI

Dettagli

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE]

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE] DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE] DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445

Dettagli

BANDO Alternanza Scuola-Lavoro ESPERTI ESTERNI/INTERNI

BANDO Alternanza Scuola-Lavoro ESPERTI ESTERNI/INTERNI I.I.S.S. MEDITERRANEO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE PULSANO-MARUGGIO VIA CHIESA, 49 74026 PULSANO (TA) Tel/Fax. 099-337341-099337241Tel./Fax 099/676687 (Maruggi) e-mailtais032004@istruzine.it

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione

Manuale d uso e manutenzione Manuale d us e manutenzine Archivi Cmpattabile TECROLL Dcument generic riferit al prdtt Tecnrll. Per dettagli specifici riferiti ad gni singl impiant persnalizzat cntattare l Uffici Tecnic de La Tecnica

Dettagli

SPORTELLO PER L'INSERIMENTO LAVORATIVO DEI DISABILI NELLE PROFESSIONI DELL'INFORMATION TECHNOLOGY

SPORTELLO PER L'INSERIMENTO LAVORATIVO DEI DISABILI NELLE PROFESSIONI DELL'INFORMATION TECHNOLOGY SPORTELLO PER L'INSERIMENTO LAVORATIVO DEI DISABILI NELLE PROFESSIONI DELL'INFORMATION TECHNOLOGY Oggett: infrmazini in merit alla ricerca candidature di persnale cn disabilità Per quant riguarda le azini

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1 POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Cmpetitività BANDO PUBBLICO Vucher Startup Incentivi per la cmpetitività delle Startup innvative ALLEGATO 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DATI IMPRESA TRATTAMENTO DEI DATI

Dettagli