COMUNICAZIONE n 8 RCAuto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNICAZIONE n 8 RCAuto 14.12.2012"

Transcript

1 COMMISSIONE AUTO COMUNICAZIONE n 8 RCAuto c.a. c.a. Spett.le MILANO ASSICURAZIONI S.p.A. Direzione Auto Dr. Davide ZAMBON D.ssa Claudia PRCIC Ufficio Relazioni Agenti D.ssa Antonella BIANCHI Oggetto : Dichiarazione del Contraente in emissione Affare Nuovo e Regime Bersani Riteniamo necessario ed urgente segnalare che le cd. Dichiarazioni del Contraente in fase di e- missione di affare nuovo sono, oltreché poco comprensibili, in diversi casi errate o incomplete, impedendo, in alcuni casi, la giusta attribuzione dei parametri della tariffa. Vediamo come : 1. Una polizza erroneamente messa in regime Bersani (beneficio di cui all art. 134 comma 4bis C.d.A.) viene penalizzata di 61 punti, equivalenti, in termini di premio, ad una maggiorazione del 53,66% : invece di costare verrebbe a costare, erroneamente, Una polizza erroneamente messa in classe 1 in regime Bersani (beneficio di cui all art. 134 comma 4bis C.d.A.), invece che in classe 14 no-bersani, viene a beneficiare di una riduzione di premio di 60 punti, equivalenti, in termini di premio, ad una riduzione del 34,46% : invece di costare costa 655. Non entriamo nel merito delle conseguenze. Ricordiamo soltanto che l art. 47 del Regolam. 5 ISVAP recita diligenza, correttezza, trasparenza e professionalità. Fatta questa premessa, riteniamo opportuno riportare qui soltanto alcune, prime, osservazioni : Nell allegato 1, il punto 4 applica il regime Bersani (penalizzato) al Contraente, invece di applicare le risultanze dell attestato del veicolo rubato etc. Vedi Condiz. Speciali 2.2 NuovaPrimaGlobal. Nell allegato 1, il punto 4 applica il regime Bersani al famigliare, invece di applicare la classe 14. Nell allegato 1, il punto 5 applica il regime Bersani al Contraente, in caso di veicolo ritrovato o invenduto, invece di applicare le risultanze dell ultimo attestato del veicolo ritrovato o invenduto, senza la penalizzazione dei 61 punti (cfr sopra). Vedi allegato 2 pag Norme Assuntive. Nell allegato 3, i punti 3 e 4 non specificano che si tratta di veicoli appartenenti a settori tariffari diversi. In quanto, se appartenenti allo stesso settore tariffario, bisogna applicare, invece della classe 8 o 10, le risultanze dell ultimo attestato del veicolo rubato/venduto/demolito Vedi allegato 4 pag. 21 Norme Tariffarie. Segnaliamo inoltre che nel menù a tendina delle Dichiarazioni del Contraente (allegato 5) non è previsto il caso di veicolo proveniente dall estero, presente, invece a pag Norme Assuntive (allegato 6). Le quali, però, non riportano la valorizzazione anche degli anni assicurati in Italia, valorizzazione concordata con la Direzione Auto il 15 luglio 2010 ed il 22 agosto A questo proposito il MAGAP aveva diramato l Informativa n 72 del (allegato 7). Segnaliamo inoltre che le FAQ Sc (allegato 8) non prevedono il beneficio Bersani (di cui all art. 134 comma 4bis C.d.A.) per il famigliare convivente di uno solo dei comproprietari, mentre l ISVAP lo prevede (allegati 9 e 10). In quanto alle Norme Assuntive, pagg (allegato 11) : il penultimo punto della pag va integrato con la frase L attestato viene utilizzato per la prima volta per assicurare un Segreteria : Via Edolo MILANO - Tel Fax

2 veicolo diverso da quello riportato nel documento come per le persone giuridiche, altrimenti un attestato potrebbe essere utilizzato più volte senza l intervento della Bersani ; nel primo punto della pag (portabilità K su veicolo già assicurato) devono essere esclusi i famigliari, in ossequio al Regolam. 4/Provv Nella FAQ 2.6 (allegato 12) si afferma che, in caso di stipulazione di nuova polizza, a seguito di risoluzione di contratto per furto/vendita/demolizione di un veicolo cointestato a più proprietari, se il nuovo veicolo è intestato ad uno solo di essi, si applica il regime Bersani. Ciò in netto contrasto con quanto riportato nelle CGA Cond. Spec. F/2.2, e nonostante l affermazione che non ci sia più un veicolo di riferimento. Nelle CGA, inoltre, si afferma che il nuovo veicolo usufruisce della classe di merito anche se è intestato ad un famigliare convivente. Manca il riferimento alla classe CU, che dev essere la 14, come da FAQ 1.2 e 2.4. Nella FAQ 2.7 (allegato 13) si afferma È possibile applicare la legge Bersani utilizzando l attestato di rischio del veicolo di riferimento a condizione che i comproprietari del veicolo di nuova proprietà risultino essere famigliari conviventi; tale veicolo di riferimento può essere lo stesso veicolo alienato da A ovvero in contrasto con la legge Bersani (art.134 C.d.A.) e con la FAQ Da un quesito/risposta SNA/ISVAP, emerge chiaramente la necessità che esista un veicolo di riferimento (allegato 14). Per i motocicli precedentemente assicurati con formula franchigia, ritorniamo a chiedere l applicazione integrale del Regolam. 4 ISVAP anche per la classe interna, come per la CU. A questo proposito, rileviamo un contrasto tra quanto riportato nelle Norme Tariffarie a pag. 40, in vigore, e quanto riportato nelle Norme Assuntive a pag (allegato 15). Attenzione : in alcuni casi la ns. normativa prevede una disparità tra la classe interna e la CU. Questa circostanza non viene recepita nel Menù a tendina, né può essere modificata la CU sul sistema operativo. Il problema è che si è indotti ad affidarsi al sistema operativo. Alcuni esempi : Veicolo ereditato da un unico erede ; Veicolo di provenienza estera con dichiarazione precedente assicuratore ; Veicolo sostituito da veicolo intestato a famigliare convivente ; Etc. etc. In attesa di un Vs. pronto riscontro, cogliamo l occasione per porgere i più cordiali saluti. IL RESPONSABILE DELLA COMUNICAZIONE Allegati : 1- Dichiaraz. Contraente in Regime Bersani 2- Pag Norme Assuntive Veicolo Ritrovato o Invenduto 3- Dichiaraz. Contraente Valorizzaz. Precedenti Guida 4- Pag. 21 Norme Tariffarie Valorizzaz. Precedenti Guida 5- Menù Dichiarazioni su Sigma 6- Pag Norme Assuntive Veicolo Provenienza Estero 7- Informativa MAGAP n 72 del FAQ Bersani a Famigliare di tutti i comproprietari 9- Quesito ISVAP per BERSANI a Convivente di Comproprietario 10- Risposta ISVAP a Quesito per BERSANI a Convivente di 11- Pagg Norme Assuntive Dichiaraz. Contraente 12- FAQ 2.6 Bersani dopo contratto risolto 13- FAQ Bersani su veicolo venduto/demolito 14- SNA/ISVAP Pass. Propr. tra famigliari & necessità veicolo riferimento 15- Reg. 4 ISVAP, pag. 40 Norme Tariffarie, pag Norme Assuntive 16- SIGMA - Menù a Tendina 2

3 ALLEGATO n 1 Punto 4 : In caso di furto etc. il Contraente non entra in Bersani e il famigliare, invece, deve entrare in K Punto 5 : In caso di veicolo recuperato o non venduto, il Contraente non entra in Bersani, ma usufruisce della classe dell ultimo attestato valido (Norme Assuntive pag. 2210)

4 ALLEGATO n 2 - VEICOLO RITROVATO O INVENDUTO

5 ALLEGATO n

6 NON VIENE SPECIFICATO CHE I 2 VEICOLI (vecchio e nuovo) DEVONO APPARTENERE A SETTORI TARIFFARI DIVERSI ( vedi Norme Tariffarie pag. 21)

7 ALLEGATO n 4

8 COMMISSIONE AUTO MENÙ a TENDINA su SIGMA DICHIARAZIONI A TENDINA SU SIGMA NELLE VARIE TIPOLOGIE DI EMISSIONE Cod. SAG? LEGENDA NOTE NESSUNA DICHIARAZIONE ATTESTATO / K18 01 PRIMA IMMATRICOLAZIONE AL P.R.A. K14 03 PRIMA ASSICURAZIONE DOPO VOLTURA AL P.R.A. K14 04 PRECEDENTE ASS. CON POLIZZA TEMPORANEA ATTESTATO / K13 16? PRECEDENTE ASS. CON SOC. IN LIQUID. COATTA ATTESTATO / K13 06 PRECEDENTE ASS. CON POL. SCADUTA > 1 ANNO < 5 ATTESTATO / K18 07 PRECEDENTE ASS. CON FORMA <> BONUS MALUS ATTESTATO / K13 12 PRECEDENTI GUIDA ASSICURATO 0 SIN. 6 ANNI K8 13 PRECEDENTI GUIDA ASSICURATO 0 SIN. 3 ANNI K10 16? PRECEDENTE CONTRATTO ANNULLATO ANTE SCADE ATTESTATO / K13 17 PREC. GUIDA VEIC. <> SETTORE 0 SINISTRI 6 ANNI K8 20 PREC. GUIDA VEIC. <> SETTORE 0 SINISTRI 3 ANNI K ASSIC. SCAD. ATTESTATO <= 12 MESI ATTESTATO BERSANI ASSIC. SCAD. ATTESTATO > 12 MESI <= 5 ANNI ATTESTATO BERSANI ASSIC. DOPO. SOSP. SCAD. ATTESTATO (>12 <= 5) ATTESTATO BERSANI ASSIC. DOPO SOTTRAZIONE/ESPORTAZ./DEMOLIZ. ATTESTATO BERSANI 26 CONTR. RISOLTO ATTESTATO SCADUTO < 5 ANNI ATTESTATO / K13 27 POL. SOSPESA SCAD. ATTESTATO > 12 MESI <= 5 ANNI ATTESTATO / K13 28 UTILIZZO ATTESTATO PER VEIC. GIÀ ASSICURATO ATTESTATO / K13 ATTESTATO SCADUTO DA NON PIÙ DI 12 MESI K13 1 ASSIC. CESSAZIONE RISCHIO PERSONA FISICA K14 1 ASSIC. CESSAZIONE RISCHIO PERSONA GIURIDICA K14 N.B. Alcune di queste descrizioni hanno dei sotto-capitoli. per LA COMMISSIONE AUTO Segreteria : Via Edolo MILANO - Tel Fax

9 ALLEGATO n 6 PROVENIENZA ESTERO

10

11 2

12 ALLEGATO n 8 Bersani al Famigliare di un solo Comproprietario

13 FEDERAZIONE UNIONE AGENTI MILANO COMMISSIONE AUTO Alla cortese attenzione della Dott.ssa Elena BELLIZZI I S V A P Fax Roma, lì 15 febb 2010 Oggetto : Applicazione D.Lgs 40/07 Cara Dottoressa, come Gruppo Agenti abbiamo la necessità di avere una risposta certa ai quesiti seguenti, al fine di erogare un corretto servizio ai ns. Associati : Quando il veicolo di riferimento appartiene a più comproprietari non conviventi : 1. è possibile applicare il Regime Bersani ad un ulteriore veicolo della stessa tipologia, di nuova proprietà di uno solo dei comproprietari? e, per estensione : 2. è possibile applicare il Regime Bersani ad un ulteriore veicolo della stessa tipologia, di nuova proprietà di un famigliare convivente di uno solo dei comproprietari? In attesa di un Vs. cenno di risposta, ringraziamo e porgiamo cordiali saluti. Silvio LEONELLI Commissione Auto - U.A.M. I miei recapiti : Tel / Fax Segreteria : Via Edolo MILANO - Tel Fax

14

15 ALLEGATO n 11

16 Regolam. ISVAP n 4 modificato da Provv ( ) : 5. In caso di documentata vendita, consegna in conto vendita, furto, demolizione, cessazione definitiva della circolazione o definitiva esportazione all estero di un veicolo di proprietà precedentemente assicurato, qualora il contraente chieda che il contratto sia reso valido per altro veicolo di sua proprietà, l assicuratore classifica il contratto sulla base delle informazioni contenute nell attestazione sullo stato del rischio di tale ultimo veicolo purché in corso di validità 5.

17 ALLEGATO n 12 FAQ - SCHEDA N. 2.6 In caso di passaggio di proprietà dello stesso veicolo da una pluralità di proprietari ad uno solo di essi, è possibile applicare la legge Bersani? A seguito del passaggio di proprietà, il proprietario (unico) del veicolo non può dichiarare di assicurare lo stesso per la prima volta dopo una voltura (in quanto il veicolo era già stato assicurato dallo stesso soggetto in qualità di comproprietario). Non è pertanto possibile applicare la legge Bersani. In questo caso (mutamento parziale della proprietà) è infatti possibile effettuare la sostituzione di polizza con mantenimento, sullo stesso contratto, della classe di merito CU e della classe interna a favore di quest ultimo. In caso di variazione del veicolo assicurato (es. demolizione del veicolo assicurato di proprietà di A e B ed acquisto di un nuovo veicolo di proprietà di B) l assicurato può richiedere in alternativa: la sostituzione del contratto (mantenendo quindi la classe di merito in corso; ciò vale sia per la classe interna della Compagnia che per la classe CU) la risoluzione del contratto in corso e la stipulazione di una nuova polizza, dichiarando di assicurare il veicolo per la prima volta dopo l immatricolazione o una voltura (in questo caso è possibile applicare la legge Bersani, utilizzando l attestato di rischio di un altro veicolo di riferimento, che può essere lo stesso veicolo demolito). CONDIZIONI DI POLIZZA AUTOVETTURE Condizione Speciale F Bonus/Malus 2.2. IN SOSTITUZIONE DI UN ALTRA AUTOVETTURA CHE SIA STATA OGGETTO DI FURTO/ RAPINA/APPROPRIAZIONE INDEBITA ESPORTAZIONE DEFINITIVA ALL ESTERO, CONSEGNA IN CONTO VENDITA, DISTRUZIONE, DEMOLIZIONE O TRASFERIMENTO DELLA PROPRIETA In caso di anticipata risoluzione del contratto per furto/rapina/appropriazione indebita, esportazione definitiva all estero, documentata consegna in conto vendita, distruzione, demolizione o trasferimento di proprietà di un autovettura, che venga sostituita da un altra autovettura di nuova proprietà, o qualora tali eventi avvengano successivamente alla scadenza del rapporto contrattuale - a patto che anche in tal caso il veicolo venga sostituito da un altra autovettura di nuova proprietà si procede come di seguito indicato purché l Attestazione sia scaduta da meno di cinque anni : Autovettura già assicurata presso MILANO ASSICURAZIONI con Condizioni Generali di Assicurazione Nuova 1a Global Qualora la precedente autovettura fosse già assicurata presso MILANO ASSICURAZIONI con Condizioni Generali di Assicurazione Nuova 1a Global il nuovo contratto verrà assegnato alla classe di merito risultante dall Attestazione rilasciata per l autovettura precedente purché il Proprietario del nuovo veicolo (nel caso dei contratti di Leasing, il Locatario) sia lo stesso o un suo Famigliare convivente. FAQ - SCHEDA N. 1.2 E possibile effettuare una sostituzione di polizza con mantenimento della classe di merito in corso a favore di un famigliare convivente? Il coniuge in comunione legale dei beni può mantenere anche la classe CU? Qualora il veicolo assicurato presso la nostra Compagnia preveda le condizioni contrattuali del prodotto Nuova 1a GLOBAL, nei casi alienazione /demolizione/distruzione /esportazione definitiva /furto /consegna in conto vendita, il famigliare convivente può mantenere valido il contratto in corso, conservando quindi la classe di merito della Compagnia (classe CU=14).

18 ALLEGATO n 13 Bersani su veicolo venduto/demolito SCHEDA N. 2.7 In caso di passaggio di proprietà del veicolo da un proprietario ad una pluralità di proprietari, è possibile applicare la legge Bersani? In questo caso non è più possibile effettuare la sostituzione di polizza con mantenimento della classe di merito interna in corso. L Isvap, nella Circolare 555D (Art. 8) e nel successivo Reg. Isvap n.4/2006, ha infatti esplicitamente previsto il mantenimento della classe di merito (stabilendo così in sostanza che esiste identità di proprietario) solo nel caso di mutamento parziale della proprietà di un veicolo che comporti il passaggio da una pluralità di intestatari ad uno soltanto di essi. Sia in caso di passaggio di proprietà dello stesso veicolo da uno a più soggetti che in caso di variazione del veicolo assicurato, non essendo possibile effettuare la sostituzione di polizza, è necessario stipulare un nuovo contratto (il contraente deve dichiarare di assicurare il veicolo per la prima volta dopo l immatricolazione o una voltura). All atto della stipulazione del nuovo contratto, fermi tutti i presupposti previsti, è possibile applicare la legge Bersani ai fini del conseguimento della classe di merito (con l utilizzo di un attestato di rischio di un altro veicolo di riferimento ). Esempio: 1. Alienazione del veicolo assicurato di proprietà di A ed acquisto di un veicolo di proprietà di A e B. È possibile applicare la legge Bersani utilizzando l attestato di rischio del veicolo di riferimento a condizione che i comproprietari del veicolo di nuova proprietà risultino essere famigliari conviventi; tale veicolo di riferimento può essere lo stesso veicolo alienato da A ovvero un altro veicolo appartenente ad A e/o B (o ad un loro famigliare convivente). 2. Demolizione del veicolo assicurato di proprietà di A ed acquisto di un nuovo veicolo di proprietà di B e C. È possibile applicare la legge Bersani utilizzando l attestato di rischio di un veicolo di riferimento a condizione che i comproprietari (B e C) del veicolo di nuova proprietà risultino essere famigliari conviventi; tale veicolo di riferimento può essere lo stesso veicolo demolito da A (in questo caso però tutti i soggetti A, B e C - devono risultare famigliari conviventi ) ovvero un altro veicolo appartenente a B e/o C (o ad un loro famigliare convivente). Codice delle Assicurazioni Articolo 134 comma 4bis L impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica già titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non può assegnare al contratto una classe di merito più sfavorevole rispetto a quella risultante dall ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo già assicurato. SCHEDA N A seguito di passaggio di proprietà a favore di un famigliare convivente, è possibile utilizzare l attestato di rischio del veicolo di riferimento per assicurare lo stesso veicolo riportato su tale documento? In caso di passaggio di proprietà (es. acquisto del veicolo da parte di un famigliare convivente dell alienante), l acquirente, dichiarando di assicurare il veicolo per la prima volta dopo una voltura, non può utilizzare l attestato di rischio del veicolo stesso. Ai fini dell applicazione della legge Bersani, il veicolo di nuova proprietà appartenente al famigliare convivente dell alienante ed il veicolo di riferimento (indicato nell attestato di rischio) devono essere diversi.

19

20

21 ALLEGATO n 12 Moto provenienza Franchigia REGOLAMENTO ISVAP n modificato da Provv Allegato 2 Criteri di individuazione della classe di merito di conversione universale 1. Per i veicoli sforniti della classe di merito di conversione universale (CU) o della classe di merito CIP, l individuazione della classe di conversione universale avviene secondo i criteri di seguito riportati. In caso di prima immatricolazione del veicolo o di voltura al PRA (di acquisto per i ciclomotori) o a seguito di cessione del contratto si applica la classe di merito CU 14. Nel caso di rischi già presenti nel portafoglio dell impresa: a. viene determinata la classe di merito sulla base del numero di annualità, tra le ultime 5 complete (ad eccezione, pertanto, dell annualità in corso), senza sinistri pagati, anche a titolo parziale, con responsabilità principale : TABELLA 1 Anni senza sinistri Classe di merito N.B: non sono considerati anni senza sinistri quelli per i quali la tabella della sinistrosità pregressa riporta le sigle N.A. (veicolo non assicurato) o N.D. (dato non disponibile) DALLE NORME TARIFFARIE DALLE NORME ASSUNTIVE

22 ALLEGATO n 12 EDIZIONE

23 2

24 3

25 4

26 5

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa ha determinato un criterio

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2012)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2012) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2012) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa ha determinato un criterio

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.5.2011)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.5.2011) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.5.2011) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa ha determinato un criterio

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2011)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2011) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2011) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa, ha determinato un criterio

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2010)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2010) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.2.2010) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa, ha determinato un criterio

Dettagli

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011)

REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011) REGOLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE INTERNA E CORRISPONDENZA CLASSE CU (IN VIGORE DALL 1.7.2011) Come richiesto dalla vigente normativa, per ciascuna forma tariffaria, l Impresa ha determinato un criterio

Dettagli

ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo

ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo CIRCOLARE N. 555/D Oggetto: Disposizioni in materia di assicurazione obbligatoria R.C.Auto disciplina del bonus/malus.

Dettagli

All atto della stipulazione il contratto è assegnato alla classe di merito CU ed Aziendale 14 se relativo a:

All atto della stipulazione il contratto è assegnato alla classe di merito CU ed Aziendale 14 se relativo a: CRITERI DI INDIVIDUAZIONE DELLA CLASSE DI MERITO BONUS/MALUS CU ED AZIENDALE Le sotto riportate regole hanno validità dal 01 Ottobre 2010 al 30 Giugno 2011 All atto della stipulazione il contratto è assegnato

Dettagli

TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 15 APRILE 2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/8/2006 e Legge 40/2007 art.

TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 15 APRILE 2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/8/2006 e Legge 40/2007 art. TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 15 APRILE 2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/8/2006 e Legge 40/2007 art. 5) Formule tariffarie Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina e

Dettagli

Tabelle di Assegnazione. (In vigore dal 1 Settembre 2010)

Tabelle di Assegnazione. (In vigore dal 1 Settembre 2010) Tabelle di Assegnazione (In vigore dal 1 Settembre 2010) TABELLE DI ASSEGNAZIONE DELLA CLASSE DI MERITO In vigore dal 1 Settembre 2010 N.B.: nelle sottostanti tabelle per Sinistro pagato si intende: per

Dettagli

ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo

ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo ISVAP Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo Disposizioni in materia di assicurazione obbligatoria R.C.Auto disciplina del bonus/malus. Relazione di presentazione

Dettagli

SVD: regolamento Ivass 9/2015. Dematerializzazione attestato di rischio

SVD: regolamento Ivass 9/2015. Dematerializzazione attestato di rischio Circolare ai collaboratori di Südtirol Vita & Danni CIRCOLARE N. 046/2015 Alla c.a. di Tutti i collaboratori di Südtirol Vita & Danni Milano, 1 luglio 2015 SVD: regolamento Ivass 9/2015. Dematerializzazione

Dettagli

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 REGOLAMENTO CONCERNENTE GLI OBBLIGHI INFORMATIVI A CARICO DELLE IMPRESE IN OCCASIONE DI CIASCUNA SCADENZA ANNUALE DEI CONTRATTI R.C.AUTO DI CUI AL TITOLO XIV (VIGILANZA

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Oggetto : LA COMMISSIONE AUTO FIAP. Allegati : Lettera IVASS al mercato 19.05.2015. Informativa FIAP n 9 Informativa MAGAP n 341 20.05.

Oggetto : LA COMMISSIONE AUTO FIAP. Allegati : Lettera IVASS al mercato 19.05.2015. Informativa FIAP n 9 Informativa MAGAP n 341 20.05. Tutta la Rete COMMISSIONE AUTO Informativa FIAP n 9 Informativa MAGAP n 341 20.05.2015 Oggetto : Polizze RCA omaggio Lettera IVASS al mercato del 19.05.2015 Indicazioni alle imprese su R.C. Auto gratuita

Dettagli

REGOLAMENTO n. X del XX / XXXX / 2015 L IVASS

REGOLAMENTO n. X del XX / XXXX / 2015 L IVASS REGOLAMENTO n. X del XX / XXXX / 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

ATTESTATO DI RISCHIO. Che cos è. L attestazione sullo stato del rischio è il documento che la compagnia di

ATTESTATO DI RISCHIO. Che cos è. L attestazione sullo stato del rischio è il documento che la compagnia di ATTESTATO DI RISCHIO Che cos è L attestazione sullo stato del rischio è il documento che la compagnia di assicurazione rilascia in prossimità della scadenza annuale della polizza RCA, nel quale sono indicate

Dettagli

SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE

SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE COSA ASSICURA COSA ASSICURA 2.1 OGGETTO DEL CONTRATTO Reale Mutua tiene indenne l Assicurato, entro i massimali convenuti in polizza, di quanto questi sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile

Dettagli

L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) ISVAP REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 Obblighi informativi a carico delle imprese in occasione di ciascuna scadenza annuale dei contratti R.C. auto, di cui al Titolo XIV (Vigilanza sulle imprese e sugli

Dettagli

Art. 21 - FORME DI TARIFFA -

Art. 21 - FORME DI TARIFFA - Art. - FORME DI TARIFFA - Le forme di tariffa sottoindicate sono valide se espressamente richiate in polizza. A ) - FISSA - La presente for di tariffa, che non prevede aumenti e/o diminuzioni di premio

Dettagli

NORME TARIFFARIE E TABELLE PREMI

NORME TARIFFARIE E TABELLE PREMI NORME TARIFFARIE E TABELLE PREMI Per l assicurazione della RESPONSABILITA CIVILE VEICOLI E NATANTI A MOTORE Tariffa in vigore dal 1 Febbraio 2009 Mod. AUTO51003 Ed. 1 Febbraio 2009 GRUPPO REALE MUTUA COMPAGNIA

Dettagli

Mini Guida. Le classi di merito

Mini Guida. Le classi di merito Mini Guida Le classi di merito Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LE CLASSI DI MERITO Non sempre chi si accinge a stipulare un contratto assicurativo R.C. Auto conosce

Dettagli

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

SAN CRISTOFORO Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile AUTO

SAN CRISTOFORO Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile AUTO SAN CRISTOFORO Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile AUTO Definizioni Nel testo che segue si intendono: per Legge : la legge 24 dicembre 1969, n. 990, sull assicurazione

Dettagli

NORME TARIFFARIE R.C.A E A.R.D. Ed. 11/2014

NORME TARIFFARIE R.C.A E A.R.D. Ed. 11/2014 NORME TARIFFARIE R.C.A E A.R.D. Ed. 11/2014 Pagina 1 NORME TARIFFARIE R.C.A E A.R.D. Valide dal 01/11/2014 Introduzione INFORMAZIONI GENERALI Il presente documento contiene: Norme Tariffarie Responsabilità

Dettagli

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 REGOLAMENTO CONCERNENTE GLI OBBLIGHI INFORMATIVI A CARICO DELLE IMPRESE IN OCCASIONE DI CIASCUNA SCADENZA ANNUALE DEI CONTRATTI R.C.AUTO DI CUI AL TITOLO XIV (VIGILANZA

Dettagli

NORME TARIFFARIE PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA

NORME TARIFFARIE PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA Area Tecnica RAMI AUTO NORME TARIFFARIE in vigore dal 01/04/2013 NORME TARIFFARIE PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITA CIVILE OBBLIGATORIA ------------------------------ VEICOLI A MOTORE ------------------------------

Dettagli

ASSIURIS 1. ISVAP : IN PRESENZA DI CONCORSO DI COLPA PARITARIO,, NESSUNO DEI CONTRATTI RELATIVI AI VEICOLI MEDESIMI SUBIRÀ L APPLICAZIONE DEL MALUS;

ASSIURIS 1. ISVAP : IN PRESENZA DI CONCORSO DI COLPA PARITARIO,, NESSUNO DEI CONTRATTI RELATIVI AI VEICOLI MEDESIMI SUBIRÀ L APPLICAZIONE DEL MALUS; ASSIURIS Rassegna di giurisprudenza in Diritto della Assicurazioni Private a cura dell Avv.Paolo de Angelis ANNO II Ed n 2 maro 2008 IN QUESTO NUMERO: 1. ISVAP : IN PRESENZA DI CONCORSO DI COLPA PARITARIO,,

Dettagli

Condizioni di assicurazione

Condizioni di assicurazione Mod. 5251 RCA - Ed. 08/14 Autovetture Condizioni di assicurazione 1 di 96 2 di 96 1.1 DECORRENZA DELLA GARANZIA E PAGAMENTO DEL PREMIO L assicurazione ha effetto dal giorno e dall ora indicati in polizza

Dettagli

Acquisizione della documentazione per l emissione dei contratti auto. ALL in 1. Giugno 2015

Acquisizione della documentazione per l emissione dei contratti auto. ALL in 1. Giugno 2015 Acquisizione della documentazione per l emissione dei contratti auto ALL in 1 Giugno 2015 DISCLAIMER Il presente documento, considerato nella sua interezza, illustra la documentazione da richiedere al

Dettagli

NOIAUTO. Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 12/10 Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD.

NOIAUTO. Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 12/10 Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD. NOIAUTO Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione / Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD. AUTO 1 / SOCI AUTOVETTURE INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA MULTIRISCHI AUTOVEICOLI CONDIZIONI

Dettagli

auto CATTOLICA&AUTO CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC AUTO AUTOVETTURE DANNI EDIZIONE 04/11

auto CATTOLICA&AUTO CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC AUTO AUTOVETTURE DANNI EDIZIONE 04/11 CATTOLICA&AUTO auto CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC AUTO AUTOVETTURE Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA - MOD. CAUTO 1 EDIZIONE 04/ DANNI INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA AUTOVETTURE

Dettagli

Copyright 2015 Tutti i diritti sono riservati Vietata la riproduzione anche parziale 17

Copyright 2015 Tutti i diritti sono riservati Vietata la riproduzione anche parziale 17 Un particolare tipo di polizza, infine, è costituito dall assicurazione sulla patente. Con essa il titolare può assicurare sé stesso, a prescindere dai veicoli che effettivamente guiderà, per i rischi

Dettagli

Informativa FIAP n 14 - Informativa MAGAP n 348 16.06.2015

Informativa FIAP n 14 - Informativa MAGAP n 348 16.06.2015 Tutta la Rete COMMISSIONI AUTO & FORMAZIONE Informativa FIAP n 14 - Informativa MAGAP n 348 16.06.2015 Oggetto : Corso di Aggiornamento Professionale DEMATERIALIZZAZIONE ATTESTATO DI RISCHIO Regolamento

Dettagli

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 REGOLAMENTO CONCERNENTE GLI OBBLIGHI INFORMATIVI A CARICO DELLE IMPRESE IN OCCASIONE DI CIASCUNA SCADENZA ANNUALE DEI CONTRATTI R.C.AUTO DI CUI AL TITOLO XIV (VIGILANZA

Dettagli

MRA Mod. 3001/A. Edizione 06/2008

MRA Mod. 3001/A. Edizione 06/2008 Condizioni di polizza Multirischi MRA Mod. 3001/A Edizione 06/2008 Il presente allegato è parte integrante della polizza COL-MRA Mod. 3000-LS Ed. 06/2002 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE DEFINIZIONI

Dettagli

La Segreteria rimane a Vostra disposizione per ulteriori chiarimenti.

La Segreteria rimane a Vostra disposizione per ulteriori chiarimenti. ASSOCIAZIONE ITALIANA BROKERS DI ASSICURAZIONI E RIASSICURAZIONI Circolare N. 1617 Prot. N. 27494 sg/sa/ab Alle Aziende Associate Loro Sedi Roma, 28 maggio 2015 Lettera al mercato 19 maggio 2015 polizze

Dettagli

NOIAUTO. Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 12/10 Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD.

NOIAUTO. Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 12/10 Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD. NOIAUTO Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 12/ Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD. AUTO 1 / SOCI CICLOMOTORI/MOTOCICLI INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA MULTIRISCHI MOTOVEICOLI

Dettagli

Condizioni contrattuali Edizione 01/2010. Per la tutela del patrimonio

Condizioni contrattuali Edizione 01/2010. Per la tutela del patrimonio Condizioni contrattuali Edizione 01/2010 Per la tutela del patrimonio IN 1ª CLASSE Condizioni contrattuali Edizione 01/2010 Mod. Auto 51231/2010 INDICE DEFINIZIONI 1) SEZIONE I: - Condizioni generali di

Dettagli

INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA MULTIRISCHI AUTOVEICOLI. CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI pag.

INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA MULTIRISCHI AUTOVEICOLI. CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI pag. INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA MULTIRISCHI AUTOVEICOLI CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI pag. SEZIONE R.C. AUTO R.C.AUTO CONDIZIONI GENERALI pag. CONDIZIONI SPECIALI

Dettagli

L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI

L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI Vittorio Verdone Direttore Auto, Distribuzione, Consumatori e Servizi Informatici -ANIA Università LUISS Guido Carli Roma, 25 ottobre 2010 1 PROGRAMMA DEI LAVORI

Dettagli

SOMMARIO. Capo III - Norme relative al Settore III Definizioni 17 Autobus con rimorchio 17 Rimorchi - Rischio statico 17

SOMMARIO. Capo III - Norme relative al Settore III Definizioni 17 Autobus con rimorchio 17 Rimorchi - Rischio statico 17 SOMMARIO TITOLO I - VEICOLI A MOTORE Capo I - Norme comuni a tutti i Settori Durata dei contratti 4 Premio 4 Rischi di durata inferiore ad un anno 4 Applicazione degli sconti tecnici e dei soprapremi 5

Dettagli

INDICE. Che cos è l indennizzo diretto? Il modulo blu di constatazione amichevole: ecco cosa scrivere! La richiesta di risarcimento

INDICE. Che cos è l indennizzo diretto? Il modulo blu di constatazione amichevole: ecco cosa scrivere! La richiesta di risarcimento INDICE 03 04 05 06 07 08 Che cos è l indennizzo diretto? Il modulo blu di constatazione amichevole: ecco cosa scrivere! La richiesta di risarcimento Come e quando disdire la polizza rca Esempio di disdetta

Dettagli

TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 1.01.2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/08/2006 e Legge 40/2007 art.

TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 1.01.2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/08/2006 e Legge 40/2007 art. TABELLE DI CONVERSIONE UNIVERSALE IN VIGORE DAL 1.01.2008 (come da regolamento n. 4 dell Isvap del 9/08/2006 e Legge 40/2007 art. 5) Formule tariffarie Allianz S.p.A. - Divisione Allianz Lloyd Adriatico

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE R.C.AUTO

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE R.C.AUTO CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE R.C.AUTO CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE R.C.AUTO MOD. 1500N VIAGGIARSICURI PLUS DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: - per Assicurato : la persona fisica

Dettagli

In vigore dall 1/09/2015 al 31/08/2016

In vigore dall 1/09/2015 al 31/08/2016 NORME TARIFFARIE UNIPOLSAI ASSICURAZIONI (DIVISIONE LA PREVIDENTE, DIVISIONE NUOVA MAA) PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE OBBLIGATORIA (Decreto Legislativo n. 209 del 7 settembre 2005) In vigore

Dettagli

Tabella di conversione della Classe di Conversione Universale (CU) in vigore dal 1.02.2009

Tabella di conversione della Classe di Conversione Universale (CU) in vigore dal 1.02.2009 Tabella di conversione della di Conversione (CU) in vigore dal 1.02.2009 Come previsto dalla normativa vigente, è stato determinato un criterio di corrispondenza fra le classi di merito interne e le classi

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE NORME COMUNI

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE NORME COMUNI APPENDICE ALLE CONDIZIONI DI POLIZZA In AUTO ED. SETTEMBRE 25 Con effetto dalle ore 24 del gennaio 26, le Condizioni di Assicurazione e la Nota Informativa In AUTO ed. settembre 25 si intendono modificate

Dettagli

In vigore dall 1/09/2015 al 31/08/2016

In vigore dall 1/09/2015 al 31/08/2016 NORME TARIFFARIE UNIPOLSAI ASSICURAZIONI (DIVISIONE LA PREVIDENTE, DIVISIONE NUOVA MAA) PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE OBBLIGATORIA (Decreto Legislativo n. 209 del 7 settembre 2005) In vigore

Dettagli

RC AUTO VEICOLI COMMERCIALI

RC AUTO VEICOLI COMMERCIALI CATTOLICA&AUTO auto CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC AUTO VEICOLI COMMERCIALI Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA - MOD. CAUTO EDIZIONE 0/ DANNI INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA VEICOLI

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE PER VEICOLI A MOTORE. www.ala-assicurazioni.it

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE PER VEICOLI A MOTORE. www.ala-assicurazioni.it CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE PER VEICOLI A MOTORE www.ala-assicurazioni.it SEZIONE I RESPONSABILITÀ CIVILE VEICOLI A MOTORE 1.4 TITOLO TITOLO CAPITOLO TITOLO TITOLO TITOLO CONDIZIONI GENERALI

Dettagli

Informazioni per il calcolo del preventivo auto

Informazioni per il calcolo del preventivo auto Consigli utili Il preventivo ha validità di 60 giorni dalla data di emissione, per decorrenze che rientrino in tale periodo. Se la decorrenza richiesta è oltre due mesi dalla data di emissione del preventivo,

Dettagli

A u t o. C o n d i z i o n i d i assicurazione RC AUTO AUTOVETTURE E D I Z I O N E 1 2 / 2 0 1 2

A u t o. C o n d i z i o n i d i assicurazione RC AUTO AUTOVETTURE E D I Z I O N E 1 2 / 2 0 1 2 A u t o C o n d i z i o n i d i assicurazione RC AUTO AUTOVETTURE Il presente allegato è parte integrante della polizza COL-MRA Mod. 3000 LS Ed. 06/2002 E D I Z I O N E 1 2 / 2 0 1 2 Pagina 1 di 21 INDICE

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTOVETTURE E AUTOTASSAMETRI. Guida Liguria RESPONSABILITÀ CIVILE CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 2

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTOVETTURE E AUTOTASSAMETRI. Guida Liguria RESPONSABILITÀ CIVILE CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE AUTOVETTURE E AUTOTASSAMETRI Guida Liguria Pag. RESPONSABILITÀ CIVILE CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 2 CONDIZIONI AGGIUNTIVE per i rischi non compresi nell Assicurazione

Dettagli

CIRCOLARE N 2/2015 DEMATERIALIZZAZIONE ATTESTATI DI RISCHIO

CIRCOLARE N 2/2015 DEMATERIALIZZAZIONE ATTESTATI DI RISCHIO Milano 3 giugno 2015 CIRCOLARE N 2/2015 DEMATERIALIZZAZIONE ATTESTATI DI RISCHIO L IVASS ha emanato il Regolamento n. 9 del 19 maggio 2015 che fissa le regole per la dematerializzazione dell attestato

Dettagli

C o n d i z i o n i d i assicurazione RC AUTO CICLOMOTORI/MOTOCICLI

C o n d i z i o n i d i assicurazione RC AUTO CICLOMOTORI/MOTOCICLI A u t o C o n d i z i o n i d i assicurazione RC AUTO CICLOMOTORI/MOTOCICLI Il presente allegato è parte integrante della polizza COL-MRA Mod. 000 LS Ed. 0/00 E D I Z I O N E 0 / 0 Pagina di INDICE CONDIZIONI

Dettagli

FULL OPTIONAL CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE RCA

FULL OPTIONAL CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE RCA FULL OPTIONAL CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE RCA VALIDE DAL 01/11/2010 Indice Gruppo ERGO Definizioni Condizioni Generali di Assicurazione Estensione Territoriale Gestione del contratto Garanzia

Dettagli

Condizioni Generali e Particolari di Assicurazione RC Auto

Condizioni Generali e Particolari di Assicurazione RC Auto Condizioni Generali e Particolari di Assicurazione RC Auto Edizione Ottobre 2007 Versione: 01 Data: 01/10/2007 Versione 01 Data: 01/10/2007 Pag. 2 di 47 INDICE GENERALE Polizza Auto (valida per tutti i

Dettagli

auto CATTOLICA&AUTO CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC AUTO AUTOVETTURE DANNI EDIZIONE 01/13

auto CATTOLICA&AUTO CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC AUTO AUTOVETTURE DANNI EDIZIONE 01/13 CATTOLICA&AUTO auto CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC AUTO AUTOVETTURE Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA - MOD. CAUTO 1 EDIZIONE 01/13 DANNI INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA AUTOVETTURE

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE (Ultimo aggiornamento dei dati contenuti: 01.12.2013)

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE (Ultimo aggiornamento dei dati contenuti: 01.12.2013) BHItalia è il marchio registrato della sede secondaria Italiana di CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE (Ultimo aggiornamento dei dati contenuti: 01.12.2013) CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE

Dettagli

A u t o. C o n d i z i o n i d i assicurazione RC AUTO AUTOVETTURE E D I Z I O N E 0 5 / 2 0 1 4

A u t o. C o n d i z i o n i d i assicurazione RC AUTO AUTOVETTURE E D I Z I O N E 0 5 / 2 0 1 4 A u t o C o n d i z i o n i d i assicurazione RC AUTO AUTOVETTURE Il presente allegato è parte integrante della polizza COL-MRA Mod. 3000 LS Ed. 06/2002 E D I Z I O N E 0 5 / 2 0 1 4 Pagina 1 di 21 INDICE

Dettagli

SEZIONE A - R.C. AUTO - CONDIZIONI PARTICOLARI

SEZIONE A - R.C. AUTO - CONDIZIONI PARTICOLARI - Conuto 0/0 - SEZIONE A - R.C. AUTO - CONDIZIONI PARTICOLARI Art. - OGGETTO DELL'ASSICURAZIONE - La Pana Assicurazioni assicura, in conformità alle norme della Legge e del Regolamento, i rischi della

Dettagli

STRALCIO DEI PRINCIPALI ARTICOLI DEL CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE INERENTI L RC AUTO APPENDICE NORMATIVA

STRALCIO DEI PRINCIPALI ARTICOLI DEL CODICE DELLE ASSICURAZIONI PRIVATE INERENTI L RC AUTO APPENDICE NORMATIVA ART. 129 - SOGGETTI ESCLUSI DALL ASSICURAZIONE 1 Non e considerato terzo e non ha diritto ai benefici derivanti dal contratto di assicurazione obbligatoria il solo conducente del veicolo responsabile del

Dettagli

Informazioni per il calcolo del preventivo veicoli commerciali Consigli utili

Informazioni per il calcolo del preventivo veicoli commerciali Consigli utili Consigli utili Il preventivo ha validità di 60 giorni dalla data di emissione, per decorrenze che rientrino in tale periodo. Per calcolare correttamente il tuo preventivo tieni a portata di mano i seguenti

Dettagli

COMUNICAZIONE n 9 - RCAuto 19.12.2012

COMUNICAZIONE n 9 - RCAuto 19.12.2012 COMMISSIONE AUTO COMUNICAZIONE n 9 - RCAuto 19.12.2012 c.a. c.a. Spett.le MILANO ASSICURAZIONI S.p.A. Direzione AUTO Dr. Davide ZAMBON D.ssa Claudia PRCIC Ufficio Relazioni Agenti D.ssa Antonella BIANCHI

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE (Ultimo aggiornamento dei dati contenuti: 01.12.2013)

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE (Ultimo aggiornamento dei dati contenuti: 01.12.2013) BHItalia è il marchio registrato della sede secondaria Italiana di CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE (Ultimo aggiornamento dei dati contenuti: 01.12.2013) CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE

Dettagli

Allegato A - «CONTRATTO DI ASSICURAZIONE» Sezione I DEFINIZIONI

Allegato A - «CONTRATTO DI ASSICURAZIONE» Sezione I DEFINIZIONI Allegato A - «CONTRATTO DI ASSICURAZIONE» Nel testo che segue si intendono: Sezione I DEFINIZIONI per "Codice": il Codice delle assicurazioni private di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n.

Dettagli

N. Prot.: COMUNICAZIONE \ 8 Data: 30/06/2015. Regolamento Ivass n. 9/2015 La Dematerializzazione degli Attestati di Rischio R.C.

N. Prot.: COMUNICAZIONE \ 8 Data: 30/06/2015. Regolamento Ivass n. 9/2015 La Dematerializzazione degli Attestati di Rischio R.C. N. Prot.: COMUNICAZIONE \ 8 Data: 30/06/2015 Annulla / Sostituisce: Oggetto: Regolamento Ivass n. 9/2015 La Dematerializzazione degli Attestati di Rischio R.C. Auto Emittente: BROKER Destinatari: A tutti

Dettagli

POLIZZA. Condizioni di Assicurazione. ed. 01/2009. ed. 01/2009. Veicoli ad uso privato Veicoli ad uso privato

POLIZZA. Condizioni di Assicurazione. ed. 01/2009. ed. 01/2009. Veicoli ad uso privato Veicoli ad uso privato 9800 9800 POLIZZA VEICOLI POLIZZA A MOTORE VEICOLI Condizioni A di MOTORE Assicurazione ed. 01/2009 Condizioni di Assicurazione ed. 01/2009 R.C.A. Veicoli ad uso privato Veicoli ad uso privato Polizza

Dettagli

NORME TARIFFARIE FONDIARIA-SAI PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE OBBLIGATORIA (Decreto Legislativo n. 209 del 7 settembre 2005)

NORME TARIFFARIE FONDIARIA-SAI PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE OBBLIGATORIA (Decreto Legislativo n. 209 del 7 settembre 2005) NORME TARIFFARIE FONDIARIA-SAI PER LA GARANZIA DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE OBBLIGATORIA (Decreto Legislativo n. 209 del 7 settembre 2005) In vigore dall 1/10/2013 al 30/09/2014 Mod. 1.11129.3 Edizione

Dettagli

CONDIZIONI DEL CONTRATTO BASE OBBLIGATORIO DI RCA (RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO)

CONDIZIONI DEL CONTRATTO BASE OBBLIGATORIO DI RCA (RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO) Regolamento PROVVISORIO (*) recante la definizione del «contratto base» di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, di cui

Dettagli

IN AU. Condizioni contrattuali polizza auto. La Compagnia di assicurazione diretta del

IN AU. Condizioni contrattuali polizza auto. La Compagnia di assicurazione diretta del inau IN AU Condizioni contrattuali polizza auto La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero Servizio Assistenza

Dettagli

TARIFFE PER LE ASSICURAZIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE VEICOLI A MOTORE E NATANTI

TARIFFE PER LE ASSICURAZIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE VEICOLI A MOTORE E NATANTI TARIFFE PER LE ASSICURAZIONI DI RESPONSABILITÀ CIVILE VEICOLI A MOTORE E NATANTI Validità dal 1/07/2013 Condizioni di polizza applicate: Driver Plan - Edizione luglio 2013, Plan Nautica - Edizione aprile

Dettagli

NOIAUTO. Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 07/12 Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD.

NOIAUTO. Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 07/12 Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD. NOIAUTO Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 07/12 Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD. AUTO 1 / SOCI AUTOVETTURE INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA AUTOVETTURE GLOSSARIO

Dettagli

POLIZZA MOTO & SCOOTER

POLIZZA MOTO & SCOOTER Polizza Moto & Scooter Nota informativa POLIZZA MOTO & SCOOTER Nota informativa La presente nota informativa è stata predisposta dall impresa Credemassicurazioni S.p.A. in conformità alle indicazioni contenute

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI. Polizza R.C.A./C.V.T. - Dimensione Auto Polizza responsabilità civile auto e garanzie accessorie

CONDIZIONI GENERALI. Polizza R.C.A./C.V.T. - Dimensione Auto Polizza responsabilità civile auto e garanzie accessorie CONDIZIONI GENERALI Polizza R.C.A./C.V.T. - Dimensione Auto Polizza responsabilità civile auto e garanzie accessorie Dimensione Auto/Mod. X0424.0 edizione maggio 2014 INDICE Pagina DEFINIZIONI 3 NORME

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER IL CONTRAENTE (Ai sensi dell articolo 185 del Decreto Legislativo n 209 del 7 settembre 2005)

NOTA INFORMATIVA PER IL CONTRAENTE (Ai sensi dell articolo 185 del Decreto Legislativo n 209 del 7 settembre 2005) ALLEGATO NAR PER POLIZZE RC AUTO edizione Febbraio 2009 NOTA INFORMATIVA PER IL CONTRAENTE (Ai sensi dell articolo 185 del Decreto Legislativo n 209 del 7 settembre 2005) Gentile Signore/a, con la presente

Dettagli

NOIAUTO. Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 07/12 Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD.

NOIAUTO. Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 07/12 Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD. NOIAUTO Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 07/12 Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD. AUTO 1 / SOCI CICLOMOTORI/MOTOCICLI INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA MOTOVEICOLI

Dettagli

VEICOLI COMMERCIALI con GARANZIE ACCESSORIE. Condizioni di assicurazione

VEICOLI COMMERCIALI con GARANZIE ACCESSORIE. Condizioni di assicurazione Polizza di assicurazione Veicoli a Motore e Natanti VEICOLI COMMERCIALI con GARANZIE ACCESSORIE Condizioni di assicurazione Edizione giugno 2009 Mod. 1 RCA Allianz S.p.A. Sede legale Largo Ugo Irneri,

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RESPONSABILITA CIVILE AUTO ED. 07/2008 MOD.10

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RESPONSABILITA CIVILE AUTO ED. 07/2008 MOD.10 RESPONSABILITA CIVILE AUTO ED. 07/2008 MOD.10 NORME GENERALI Articolo 1 - Durata e rinnovo del contratto A condizione che sia stato pagato il premio, la polizza decorre dal giorno e dall'ora indicati sui

Dettagli

UDF Il ramo auto Il contratto Il proprietario del veicolo Le garanzie: responsabilità civile auto (RCA) Le garanzie corpi veicoli terrestri (CVT)

UDF Il ramo auto Il contratto Il proprietario del veicolo Le garanzie: responsabilità civile auto (RCA) Le garanzie corpi veicoli terrestri (CVT) Il ramo auto Il contratto la struttura e le particolarità del contratto auto Il proprietario del veicolo individuare chi è l assicurato; il caso del leasing Le garanzie: responsabilità civile auto (RCA)

Dettagli

POLIZZA AUTO. Polizza di assicurazione per i veicoli a motore (edizione ottobre 2008)

POLIZZA AUTO. Polizza di assicurazione per i veicoli a motore (edizione ottobre 2008) POLIZZA AUTO Polizza di assicurazione per i veicoli a motore (edizione ottobre 2008) Condizioni Generali di Assicurazione Depositate presso lo studio del Dott. Guido Corradi, notaio in Rubiera in data

Dettagli

Convenzione FUNZIONARI E DIPENDENTI UGL (incluso pensionati ex dipendenti) e loro familiari conviventi

Convenzione FUNZIONARI E DIPENDENTI UGL (incluso pensionati ex dipendenti) e loro familiari conviventi DIVISIONE UNIPOL Agenzia Generale Roma 2174 Via Nizza 67 00198 Roma tel. 06.44252499 fax 06.44252595 mail: roma.nizza.agente@agenzia.unipol.it Convenzione FUNZIONARI E DIPENDENTI UGL (incluso pensionati

Dettagli

Driver Plan. Polizza di Assicurazione per i veicoli a motore. Edizione gennaio 2008

Driver Plan. Polizza di Assicurazione per i veicoli a motore. Edizione gennaio 2008 Driver Plan Polizza di Assicurazione per i veicoli a motore Edizione gennaio 2008 Nota Informativa pre-contrattuale ai sensi dell art. 185 del D.Lgs. 07.09.2005 n. 209. INFORMAZIONI RELATIVE ALL IMPRESA

Dettagli

Contratto di assicurazione per altri veicoli diversi da autovetture, ciclomotori e motocicli

Contratto di assicurazione per altri veicoli diversi da autovetture, ciclomotori e motocicli Contratto di assicurazione per altri veicoli diversi da autovetture, ciclomotori e motocicli Il presente Fascicolo Informativo contenente: a) Nota Informativa, comprensiva di glossario; b) Condizioni di

Dettagli

Fascicolo informativo polizza auto

Fascicolo informativo polizza auto Fascicolo informativo polizza auto Servizio Assistenza 02 2805.2855 Servizio Sinistri 02 2805.2808 Servizio Assistenza Stradale 02 2660.9693 Indice del fascicolo informativo NOTA INFORMATIVA...2 1. INFORMATIVA

Dettagli

RC AUTO CICLOMOTORI/MOTOCICLI

RC AUTO CICLOMOTORI/MOTOCICLI CATTOLICA&AUTO auto CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RC AUTO CICLOMOTORI/MOTOCICLI Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA - MOD. CAUTO 1 EDIZIONE 07/12 DANNI INDICE CONDIZIONI DI POLIZZA

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI. Polizza R.C.A./C.V.T. - Dimensione Auto Polizza responsabilità civile auto e garanzie accessorie

CONDIZIONI GENERALI. Polizza R.C.A./C.V.T. - Dimensione Auto Polizza responsabilità civile auto e garanzie accessorie CONDIZIONI GENERALI Polizza R.C.A./C.V.T. - Dimensione Auto Polizza responsabilità civile auto e garanzie accessorie Dimensione Auto/Mod. X0424.0 edizione febbraio 2015 INDICE Pagina DEFINIZIONI 3 NORME

Dettagli

POLIZZA R.C.A. /C.V.T. DIMENSIONE AUTO POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO E GARANZIE ACCESSORIE. EDIZIONE agosto 2010

POLIZZA R.C.A. /C.V.T. DIMENSIONE AUTO POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO E GARANZIE ACCESSORIE. EDIZIONE agosto 2010 POLIZZA R.C.A. /C.V.T. DIMENSIONE AUTO POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO E GARANZIE ACCESSORIE EDIZIONE agosto 2010 INDICE Pagina DEFINIZIONI 2 NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE 3 NORME CHE

Dettagli

Norme comuni a tutte le sezioni di polizza

Norme comuni a tutte le sezioni di polizza TUA MOTOR VEICOLI COMMERCIALI CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Premessa Le seguenti condizioni costituiscono parte integrante della polizza sottoscritta dal contraente, identificata dal modello TUAMOT

Dettagli

POLIZZA AUTO. Nota informativa

POLIZZA AUTO. Nota informativa POLIZZA AUTO Nota informativa La presente nota informativa è stata predisposta dall impresa Credemassicurazioni S.p.A. in conformità alle indicazioni contenute nel D.Lgs. 7 settembre 2005, n. 209, nelle

Dettagli

Condizioni Generali e Particolari di Assicurazione R.C. Auto

Condizioni Generali e Particolari di Assicurazione R.C. Auto Condizioni Generali e Particolari di Edizione 1 Maggio 2005 Versione 06 Data 01/05/2005 Pagina 1 di 52 Versione 06 Data 01/05/2005 Pagina 2 di 52 INDICE GENERALE Polizza Auto (valida per tutti i veicoli

Dettagli

Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 12/13. Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD. AUTO 1 / SOCI

Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 12/13. Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD. AUTO 1 / SOCI NOIAUTO Fatta con cura, in esclusiva per noi. Edizione 12/13 Il presente allegato è parte integrante della polizza MRA-MOD. AUTO 1 / SOCI CICLOMOTORI/MOTOCICLI indice condizioni di polizza MoToVeicoli

Dettagli

SEZIONE A) ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE - AUTOVETTURE

SEZIONE A) ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE - AUTOVETTURE Mod. 1222/18/A/A Pagina A 1 di 16 SEZIONE A) ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE - AUTOVETTURE Sommario Condizioni generali Pag. A 2 Art. A. 1 -

Dettagli

RINNOVO CONVENZIONE 2009-2011 CISL-UGF

RINNOVO CONVENZIONE 2009-2011 CISL-UGF RINNOVO CONVENZIONE 2009-2011 CISL-UGF Effetto e durata delle Convenzioni Le Convenzioni con le OO.SS. sono state sottoscritte il 31 dicembre 2008 ed hanno validità fino al 31 dicembre 2011 Per tutti i

Dettagli

IN AU. Condizioni contrattuali polizza auto. La Compagnia di assicurazione diretta del

IN AU. Condizioni contrattuali polizza auto. La Compagnia di assicurazione diretta del inau IN AU Condizioni contrattuali polizza auto La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti +390116523309 Per chiamate dall estero Servizio Sinistri +390306762135 Per chiamate

Dettagli

MOTORI PIÙ LA POLIZZA PERSONALIZZATA CHE ASSICURA CON MODULARITÀ TUTTI I VEICOLI A MOTORE, DALL AUTO ALLA BARCA

MOTORI PIÙ LA POLIZZA PERSONALIZZATA CHE ASSICURA CON MODULARITÀ TUTTI I VEICOLI A MOTORE, DALL AUTO ALLA BARCA CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE EDIZIONE OTTOBRE 2009 FORMULA MOTORI PIÙ LA POLIZZA PERSONALIZZATA CHE ASSICURA CON MODULARITÀ TUTTI I VEICOLI A MOTORE, DALL AUTO ALLA BARCA Gentile Cliente, grazie per aver

Dettagli

Polizza globale per veicoli a motore

Polizza globale per veicoli a motore Polizza globale per veicoli a motore Condizioni Contrattuali Edizione 01/2007 Nota Informativa per il Contraente (Ai sensi dell art. 185 del Decreto Legislativo n 209 del 7 settembre 2005) Gentile Signore/a,

Dettagli