NORME E TARIFFE POLIZZA VEICOLI A MOTORE. Mod. 40/558

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NORME E TARIFFE POLIZZA VEICOLI A MOTORE. Mod. 40/558"

Transcript

1 NORME E TARIFFE POLIZZA VEICOLI A MOTORE Mod. 40/558 Decorrenza Scadenza

2

3 NORME E TARIFFE POLIZZA VEICOLI A MOTORE Mod. 40/558 Decorrenza Scadenza

4 2 INDICE Pagina 2 di 51 Decorrenza Scadenza INDICE CARATTERISTICHE GENERALI pag. 3 SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE pag. 9 SEZIONE TUTELA SU MISURA pag. 23 SEZIONE TUTELA LIGHT pag. 31 SEZIONE TUTELA A BORDO pag. 35 INDICE DI RIPARABILITÀ CESTAR pag. 37

5 CARATTERISTICHE GENERALI 3 A chi si rivolge Il prodotto è rivolto alle persone fisiche e ai soggetti giuridici non operanti in ambito agricolo. Campo di applicazione Caratteristiche Generali del prodotto Compatibilità tra sezioni Stampati Frazionamento Durata Coassicurazione Autovetture e Autotassametri. Come definiti all'art. 54, lett. a) e c) del Codice della Strada. Soluzione Auto è un prodotto auto che si articola su 4 sezioni: Responsabilità Civile Tutela su Misura Tutela Light Tutela a Bordo La polizza può essere articolata nel modo seguente: Responsabilità Civile Responsabilità Civile + Tutela su Misura Responsabilità Civile + Tutela a Bordo Responsabilità Civile + Tutela su Misura + Tutela a Bordo Responsabilità Civile + Tutela Light Responsabilità Civile + Tutela Light + Tutela a Bordo Tutela su Misura Tutela su Misura + Tutela a Bordo Modello 40/556 - Condizioni di polizza - Ed. 06/2010 È possibile frazionare il premio in rate semestrali, applicando un aumento del 3%, esclusivamente nel caso in cui il premio imponibile annuo è superiore a 150,00. La durata del contratto prevista è di un anno, senza tacito rinnovo, con le eccezioni sotto indicate: Durata superiore ad un anno: è ammessa la stipula di polizze con durata di un anno più un eventuale porzione di anno stesso (cosiddetto ratino ) che deve sempre costituire il periodo assicurativo iniziale; detto periodo può essere frazionato secondo la rateazione prevista dal contratto. Durata inferiore ad un anno (polizze temporanee): è ammessa la stipula di polizze con durata inferiore ad un anno solo nel caso in cui sia presente esclusivamente la garanzia RCA. Per questa tipologia di contratto è dovuto un rateo di premio corrispondente al periodo di tempo per il quale dovrà valere la garanzia, con una maggiorazione pari al 15% del premio annuo. Non sono comunque ammesse assicurazioni temporanee di durata superiore a 180 giorni. È ammessa la coassicurazione previa autorizzazione del Ramo. Decorrenza Scadenza CARATTERISTICHE GENERAILI Pagina 3 di 51

6 4 Pagina 4 di 51 Decorrenza Scadenza CARATTERISTICHE GENERAILI Sostituibilità Dati necessari per la stipulazione del contratto In caso di sostituzione a scadenza annuale: Può sostituire: FATA 4x4 (per Autovettura e Autotassametro) Soluzione Auto di FATA Auto a Tutto Campo Può essere sostituito da: Soluzione Auto di FATA Auto a Tutto Campo Per l emissione della polizza i dati tecnici ed anagrafici devono essere sempre ricavati da documenti originali di cui va trattenuta copia qualora non sia già nella disponibilità dell agenzia. In particolare: dalla carta di circolazione/certificato di proprietà/certificato di idoneità alla circolazione, quelli relativi ad un veicolo assicurato per la prima volta con FATA; da un documento d identità e dalla patente di guida quelli relativi all intestatario al P.R.A.. Nel caso di persona giuridica dal certificato della Camera di Commercio e dalla carta di identità per il legale rappresentante (o per persona delegata alla stipula del contratto); dall attestato di rischio quelli relativi alla storia assicurativa. Qualora l agenzia, durante il processo di emissione, riceva segnalazione che uno o più dati ricavati dai precedenti documenti non sia coerente con i contenuti della Banca Dati ANIA, è necessario che l agenzia ponga particolare attenzione ai documenti presentati e che renda edotto il cliente delle conseguenza della presentazione di documentazione errata. Deve, inoltre, allegare alla polizza l eventuale documentazione che comprovi le dichiarazioni del cliente. In particolare, oltre l attestato di rischio, che comunque deve essere allegato, vanno documentate: la variazione di residenza attraverso certificato rilasciato dai competenti uffici anagrafici; il passaggio di proprietà attraverso la certificazione temporanea. Alle polizze trasmesse in Direzione deve sempre essere allegata copia della carta di circolazione del mezzo o - in caso di passaggio di proprietà in corso - della relativa certificazione temporanea, e l originale dell attestato di rischio nei casi previsti. Deve, inoltre, essere allegata: copia del certificato di vendita (o dichiarazione di consegna in conto vendita), demolizione, distruzione, esportazione definitiva, denuncia di furto in caso di

7 Cointestazione Leasing Imposte sostituzione del veicolo (a seconda dell evento occorso); estratto di matrimonio con annotazioni o, se si tratta di società, atto costitutivo della società o certificato della Camera di Commercio con l indicazione dei soci in caso di sostituzione del veicolo con variazione dell intestatario al P.R.A., per il mantenimento della classe di merito; certificazione comprovante il possesso dei requisiti necessari all attribuzione di eventuale convenzione. Qualora la targa assicurata sia diversa da quella indicata nell attestazione del rischio la polizza deve essere corredata dal documento che certifichi la perdita di possesso del veicolo la cui targa è indicata nell attestato (denuncia di furto, certificato di demolizione, esportazione, atto di vendita, dichiarazione di messa in conto vendita). Solo in tal modo può essere attribuito il tipo attestato ATTESTATO DI RISCHIO. Diversamente, se ne ricorrono i presupposti, il tipo attestato potrà essere valorizzato con una delle tipologie riconducibili alle agevolazioni previste dalla L. 40/2007 (Legge Bersani). Per l applicazione della L. 40/2007 è necessario che l assicurato fornisca, oltre alla documentazione già menzionata, copia: del contratto e della carta di circolazione relativi al veicolo indicato nell attestato di rischio utilizzato del certificato di stato di famiglia qualora il suddetto veicolo non sia di proprietà dell assicurato In difetto di documentazione, la polizza verrà rettificata mediante l emissione di un apposita appendice contrattuale, eliminando l applicazione di coefficienti favorevoli attribuiti e/o ricalcolando il premio secondo il profilo di rischio più elevato. In caso di veicolo in comproprietà che risulti cointestato al P.R.A. a più soggetti, la tariffazione verrà effettuata in base ai dati soggettivi del proprietario con il maggior profilo di rischio (per età, residenza). In caso di veicoli locati in leasing la tariffazione avverrà in base ai dati soggettivi del locatario (per età, residenza, sede legale). Sezione Responsabilità Civile: Ai sensi del decreto legislativo n. 68 del 6 maggio 2011 e Decorrenza Scadenza CARATTERISTICHE GENERAILI 5 Pagina 5 di 51

8 6 Pagina 6 di 51 Decorrenza Scadenza CARATTERISTICHE GENERAILI Servizio Sanitario Nazionale Limiti assuntivi di prodotto successive modificazioni e integrazioni, le imposte applicate alla garanzia RC da circolazione dei veicoli a motore diversi dai ciclomotori, fissata dalla legge nella misura del 12,50% per tutto il territorio nazionale, è soggetta a modifica, in aumento o diminuzione, nella misura massima del 3,50%, da parte di ciascuna Provincia. Sezione Tutela su Misura: Le imposte applicate a tutte le Garanzie presenti in questa sezione sono del 13,50%. Sezione Tutela Light: Le imposte applicate a tutte le Garanzie presenti in questa sezione sono del 13,50%. Sezione Tutela a Bordo: Le imposte applicate sono: Assistenza Stradale 10,50%. Tutela Legale 13,5% Infortuni del Conducente 2,5% Il contributo al SSN è pari al 10,5% del premio imponibile delle garanzie di Responsabilità Civile Autovetture. L assunzione e la quotazione di una pluralità di veicoli (superiore a 9) assicurati da uno stesso contraente sono riservati alla Direzione Generale.

9 Secure Box 7 Criteri assuntivi suddivisi per zona territoriale e tipologia CLASC Zona 1 È obbligatorio acquistare la Garanzia Assistenza ed è fortemente raccomandata l offerta delle Garanzie Incendio e Furto. Zona 2 È obbligatorio acquistare le Garanzie Assistenza, Incendio, Furto e Extesa Incendio e Furto. Zona 3 È obbligatorio acquistare le Garanzie Assistenza, Incendio, Furto e Extesa Incendio e Furto. Inoltre, è necessario che la somma dei premi imponibili delle Garanzie Incendio e Furto sia pari ad almeno 150. AGRIGENTO AVELLINO BARI BARLETTA/ANDRIA/TRANI BENEVENTO BRINDI CAGLIARI CALTANISSETTA CARBONIA - IGLEAS CASERTA CATANIA CATANZARO COSENZA CROTONE ENNA FOGGIA LECCE MATERA MEDIO CAMPIDANO MESNA NAPOLI NUORO OGLIASTRA OLBIA TEMPIO ORISTANO PALERMO POTENZA RAGUSA REGGIO CALABRIA SALERNO SASSARI RACUSA TARANTO TRAPANI VIBO VALENTIA ANCONA BERGAMO BRESCIA COMO FIRENZE FORLÌ CESENA GENOVA IMPERIA LA SPEZIA LATINA LECCO LIVORNO LODI LUCCA MACERATA MASSA-CARRARA MILANO MODENA MONZA-BRIANZA PADOVA PARMA PAVIA PISA PISTOIA PRATO RAVENNA REGGIO EMILIA RIMINI ROMA SAVONA TRIESTE VARESE VENEZIA TOP Zona 1 È obbligatorio acquistare le Garanzie RC Autovetture, Assistenza, Incendio, Furto e Extesa Incendio e Furto. Zona 2 È obbligatorio acquistare le Garanzie RC Autovetture, Assistenza, Incendio, Furto e Extesa Incendio e Furto. Zona 3 È obbligatorio acquistare le Garanzie RC Autovetture, Assistenza, Incendio, Furto e Extesa Incendio e Furto. Inoltre, è necessario che la somma dei premi imponibili delle garanzie Incendio e Furto sia pari ad almeno 150. ZONA 1 ZONA 2 ZONA 3 ALESSANDRIA AOSTA AREZZO ASCOLI PICENO ASTI BELLUNO BIELLA BOLOGNA BOLZANO CAMPOBASSO CHIETI CREMONA CUNEO FERRARA FRONONE GORIZIA GROSSETO ISERNIA L AQUILA MANTOVA NOVARA PERUGIA PESARO PESCARA PIACENZA PORDENONE RIETI ROVIGO ENA SONDRIO TERAMO TERNI TORINO TRENTO TREVISO UDINE VERBANIA/CUO/OSSOLA VERCELLI VERONA VICENZA VITERBO Decorrenza Scadenza CARATTERISTICHE GENERAILI Pagina 7 di 51

10 8 DESCRIZIONE TIPI DI ATTESTATO DA UTILIZZARE QUANDO IL CONTRAENTE: ATTESTATO DI RISCHIO presenta l'attestato dello stato del rischio rilasciato da altro assicuratore Pagina 8 di 51 Decorrenza Scadenza CARATTERISTICHE GENERAILI PREC. ASC. DI DURATA TEMPOR. ATTEST. RILASC. DA IMPR. EST. MANCATA PRESENTAZIONE ATTEST. SCAD. DA OLTRE 5 ANNI ATTEST. POL. FURTO TOT MANT. CL VEIC. IMMAT. PRA PRIMA VOLTA VEIC. IMMAT. PRA DOPO VOLTURA MANCATA VENDITA ATTESTATO DI RISCHIO FATA ATT. RISCHIO CON FRANCHIGIA ATTEST. PROVENIENZA BERSANI ATTEST. FATA PROVENIENZA BERS. 2 VEIC. IMM. PRIMA VOLTA BERSANI 2 VEIC. VOLTURA AL PRA BERSANI 2 VEIC. IMM. PRIMA VOLTA BERS. FATA 2 VEIC VOLTURA AL PRA BERSANI FATA non è in possesso dell'attestato dello stato del rischio e presenta un contratto di durata inferiore all'anno presenta documentazione rilasciata da Impresa estera attestante la sinistrosità pregressa (in tal caso è necessario anticipare la documentazione in Direzione al fine dell'attribuzione della classe di merito) non è in possesso dell'attestato dello stato di rischio o di altra documentazione presenta l'attestato dello stato del rischio, relativo al medesimo veicolo, ovvero a veicolo oggetto di Furto/demolizione/esportazione definitiva ed esclusivamente dello stesso proprietario, risulta scaduto da oltre 5 anni. presenta l'attestato dello stato del rischio relativo a veicolo oggetto di furto totale (in tal caso, entro un anno dalla data del furto, allegando la denuncia di furto potrà essere mantenuta la stessa classe di merito ) intende assicurare un veicolo di nuova immatricolazione intende assicurare un veicolo per la prima volta dopo una voltura al P.R.A. intende assicurare nuovamente un veicolo precedentemente consegnato in conto vendita e rimasto invenduto (il c/vendita non andato a buon fine dovrà essere sempre documentato) presenta l' attestato dello stato del rischio rilasciato da FATA Assicurazioni Danni è in possesso di attestato dello stato del rischio relativo a veicolo assicurato nella forma tariffaria diversa da "Bonus Malus" presenta l'attestato dello stato del rischio rilasciato da altro assicuratore con l'indicazione che la classe di merito deriva dai benefici previsti dal disposto della legge n. 40 del 2007 (Legge Bersani) presenta l'attestato dello stato del rischio rilasciato da FATA Assicurazioni Danni con l'indicazione che la classe di merito deriva dai benefici previsti dal disposto della legge n. 40 del 2007 (Legge Bersani) intende assicurare un ulteriore veicolo di nuova immatricolazione di sua proprietà o di proprietà di un suo familiare convivente, risultante dallo stato di famiglia, presentando un attestato dello stato del rischio relativo ad un veicolo della stessa tipologia rilasciato da altro assicuratore intende assicurare per la prima volta dopo una voltura al P.R.A. un ulteriore veicolo di sua proprietà o di proprietà di un suo familiare convivente, risultante dallo stato di famiglia, presentando un attestato dello stato del rischio relativo ad un veicolo della stessa tipologia rilasciato da altro assicuratore intende assicurare un ulteriore veicolo di nuova immatricolazione di sua proprietà o di proprietà di un suo familiare convivente, risultante dallo stato di famiglia, presentando un attestato dello stato del rischio relativo ad un veicolo della stessa tipologia rilasciato da FATA Assicurazioni Danni intende assicurare per la prima volta dopo una voltura al P.R.A. un ulteriore veicolo di sua proprietà o di proprietà di un suo familiare convivente, risultante dallo stato di famiglia, presentando un attestato dello stato del rischio relativo ad un veicolo della stessa tipologia rilasciato da FATA Assicurazioni Danni

11 SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE 9 Garanzie prestate Tipo guida Clausole speciali RC Autovetture FATA assicura, in conformità alle norme del Codice, i rischi della responsabilità civile per i quali è obbligatoria l assicurazione impegnandosi a corrispondere - entro i limiti convenuti in polizza - le somme che, per capitale, interessi e spese, siano dovute a titolo di risarcimento di danni involontariamente cagionati a terzi dalla circolazione del veicolo identificato in polizza. FATA inoltre garantisce la responsabilità civile: per la circolazione del veicolo in aree private con esclusione delle aree aeroportuali; della persona che svolge le funzioni di istruttore ai sensi della legge vigente quando il veicolo viene utilizzato per esercitazione alla guida (se espressamente riportato in polizza); del Contraente, del conducente e del proprietario relativamente alle autovetture date a noleggio con conducente, ad uso pubblico o autotassametri (se espressamente riportato in polizza); per i danni involontariamente cagionati a terzi nell esecuzione di operazioni di carico o scarico di cose da terra al veicolo e viceversa effettuate senza l ausilio di mezzi meccanici; per i danni involontariamente cagionati a terzi durante la circolazione del veicolo per responsabilità personale ed autonoma dei terzi trasportati, esclusi comunque i danni al veicolo. Guida Libera: il veicolo identificato in polizza può essere guidato da chiunque risulti regolarmente abilitato alla guida dello stesso a norma delle disposizioni in vigore. Guida Libera Over 26*: il veicolo identificato in polizza può essere guidato esclusivamente da conducenti regolarmente abilitati che abbiano compiuto 26 anni. Guida Esclusiva* (**): il veicolo identificato in polizza può essere guidato esclusivamente dal proprietario/locatario dello stesso come risultante dalla carta di circolazione, purché regolarmente abilitato e che abbia compiuto 26 anni. * Tipo guida non prestabile per gli Autotassametri, nè per le persone giuridiche. (**) Tipo guida non prestabile per i residenti nelle province della Basilicata, Campania, Calabria, Puglia e Sicilia. Secure Box* Patto per i Giovani Guida in Stato di Ebbrezza Guida esclusiva Decorrenza Scadenza SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE Pagina 9 di 51

12 10 Pagina 10 di 51 Decorrenza Scadenza SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE Massimali assicurati e limiti in autonomia dell Agenzia Generale Massimali assicurati riservati alla Direzione Generale Premio minimo Flessibilità Guida non Abilitata e Trasporto Irregolare IN Carrozzeria SiCura Circolazione in Aree Aeroportuali Salva Bonus** * Clausola prestabile solo per le Autovetture. ** Clausola non prestabile per gli Autotassametri. MASMALE MASMALE MASMALE PER NISTRO PER PERSONA PER COSE MASMALE MASMALE MASMALE PER NISTRO PER PERSONA PER COSE Nel caso vengano selezionati i massimali indicati in tabella è obbligatoria la coassicurazione. È previsto un premio minimo annuo imponibile per la garanzia: RC Autovetture 50,00 Nel rispetto delle linee guida aziendali, come previsto dalla normativa vigente, è ammessa flessibilità fino al 99%.

13 Tariffa AGRIGENTO 357,43 AGRIGENTO CAP SPECIALI 352,60 ALESSANDRIA 246,34 ANCONA 391,25 AOSTA 188,38 AREZZO 289,81 ASCOLI PICENO 328,45 ASTI 251,17 AVELLINO 560,30 AVELLINO CAP SPECIALI 299,47 BARI 531,32 BARLETTA - ANDRIA - TRANI 565,13 BELLUNO 236,68 BENEVENTO 376,76 BERGAMO 270,49 BIELLA 222,19 BOLOGNA 444,38 BOLOGNA PROVINCIA 400,91 BOLZANO 222,19 BRESCIA 284,98 BRINDI 603,78 CAGLIARI 492,68 CAGLIARI CAP SPECIALI 328,45 CAGLIARI PROVINCIA 468,53 CALTANISSETTA 367,10 CAMPOBASSO 222,19 CARBONIA-IGLEAS 367,10 CASERTA 695,55 CATANIA 444,38 CATANZARO 473,36 CHIETI 323,62 COMO 309,13 COSENZA 386,42 Il premio imponibile di garanzia è calcolato applicando al Premio Base (differenziato per provincia) i coefficienti tariffari indicati nelle tabelle di seguito riportate. Per la determinazione del premio RCA deve essere utilizzato il premio base più elevato tra quello indicato per la provincia di domicilio (se disponibile) e quello indicato per la provincia di residenza dell Intestatario al P.R.A.. PROVINCIA PREMIO BASE ( ) PROVINCIA PREMIO BASE ( ) CREMONA 260,83 CROTONE 627,93 CUNEO 207,70 ENNA 313,96 FERMO 333,28 FERRARA 299,47 FIRENZE 449,21 FIRENZE PROVINCIA 458,87 FOGGIA 540,98 FORLÌ - CESENA 328,45 FRONONE 396,08 GENOVA 391,25 GENOVA PROVINCIA 362,27 GORIZIA 260,83 GROSSETO 323,62 IMPERIA 313,96 IMPERIA PROVINCIA 299,47 ISERNIA 260,83 LA SPEZIA 473,36 LA SPEZIA PROVINCIA 342,94 L'AQUILA 270,49 LATINA 420,23 LATINA CAP SPECIALI 400,91 LECCE 497,51 LECCO 236,68 LIVORNO 454,04 LIVORNO PROVINCIA 352,60 LODI 304,30 LUCCA 429,89 MACERATA 386,42 MANTOVA 260,83 MASSA CARRARA 473,36 MATERA 347,77 Decorrenza Scadenza SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE 11 Pagina 11 di 51

14 12 PROVINCIA PREMIO BASE ( ) PROVINCIA PREMIO BASE ( ) MEDIO CAMPIDANO 376,76 REGGIO EMILIA 323,62 Pagina 12 di 51 Decorrenza Scadenza SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE MEDIO CAMPIDANO CAP SPECIALI 396,08 MESNA 458,87 MESNA CAP SPECIALI 410,57 MILANO 338,11 MILANO PROVINCIA 323,62 MODENA 338,11 MONZA - BRIANZA 333,28 NAPOLI 883,93 NOVARA 236,68 NUORO 338,11 NUORO CAP SPECIALI 304,30 OGLIASTRA 318,79 OGLIASTRA CAP SPECIALI 338,11 OLBIA TEMPIO 362,27 OLBIA TEMPIO CAP SPECIALI 309,13 ORISTANO 270,49 ORISTANO CAP SPECIALI 313,96 PADOVA 309,13 PADOVA PROVINCIA 304,30 PALERMO 449,21 PALERMO PROVINCIA 468,53 PARMA 328,45 PARMA PROVINCIA 309,13 PAVIA 256,00 PERUGIA 309,13 PESARO E URBINO 323,62 PESCARA 410,57 PIACENZA 284,98 PISA 362,27 PISA PROVINCIA 357,43 PISTOIA 458,87 PORDENONE 231,85 POTENZA 318,79 PRATO 531,32 R. SAN MARINO 497,51 RAGUSA 405,74 RAVENNA 357,43 REGGIO CALABRIA 560,30 REGGIO CALABRIA CAP SPECIALI 632,76 RIETI 338,11 RIMINI 497,51 RIMINI CAP SPECIALI 328,45 ROMA 468,53 ROMA CAP SPECIALI 391,25 ROMA PROVINCIA 449,21 ROVIGO 227,02 SALERNO 589,28 SASSARI 386,42 SAVONA 347,77 SAVONA PROVINCIA 328,45 ENA 236,68 RACUSA 391,25 SONDRIO 289,81 TARANTO 632,76 TERAMO 309,13 TERNI 362,27 TORINO 338,11 TORINO PROVINCIA 256,00 TRAPANI 410,57 TRENTO 227,02 TREVISO 284,98 TRIESTE 318,79 UDINE 241,51 VARESE 304,30 VENEZIA 304,30 VERBANIA 222,19 VERCELLI 227,02 VERONA 270,49 VIBO VALENTIA 574,79 VICENZA 241,51 VITERBO 256,00 VITERBO CAP SPECIALI 246,34 S.C. VATICANO 468,53 AFI - CD - FTASE - SMOM 468,53 TARGHE ESTERE - EE 468,53

15 CLASSE FATA COEFF. CLASSE FATA COEFF. 13 1N 0,3300 1M 0,3465 1L 0,3630 1K 0,3795 1J 0,3960 1I 0,4125 1H 0,4290 1G 0,4413 1F 0,4550 1E 0,4695 1D 0,4840 1C 0,5015 1B 0,5170 1A 0, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,3000 TIPO GUIDA ETÀ PUNTI PATENTE COEFF. GUIDA LIBERA QUALA QUALA 0 GUIDA LIBERA (OVER 26) > = 26 QUALA 0,975 GUIDA ESCLUVA > = 26 > = 20 0,900 GUIDA ESCLUVA > = 26 < 20 0,920 MASMALE MASMALE MASMALE COEFF. PER NISTRO PER PERSONA PER COSE , , , , , , , ,220 Decorrenza Scadenza SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE Pagina 13 di 51

16 14 PRESENZA COPERTURA INCENDIO - FURTO COEFFICIENTE 0,97 NO Pagina 14 di 51 Decorrenza Scadenza SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE TIPO SESSO VEICOLO ETÀ COEFFICIENTE COEFF. TRAINO COEFF. AUTOVETTURA AD USO PRIVATO 0 NO 0 AUTOTASSAMETRO 1,670 1,050 AUTOVETTURA DA NOL. SENZA CONDUCENTE 1,522 AUTOVETTURA DA NOL. CON CONDUCENTE 1,100 PROMISCUO FINO A 35 Q.LI 0 SCUOLA GUIDA 0 AUTOVETTURA TRAZIONE ELETTRICA DA NOL. 0 TRAZIONE ELETTRICA 0 ETÀ COEFF. ETÀ COEFF. < 17 1, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,98 PERSONA GIURIDICA 1,07

17 ALIMENTAZIONE ALIMENTAZIONE CAVALLI POTENZA SPECIFICA COEFF. SUPPLEM. FISCALI RAPP. KW/CIL. ALIMENTAZIONE ALIMENTAZIONE CAVALLI POTENZA SPECIFICA COEFF. SUPPLEM. FISCALI RAPP. KW/CIL. 15 BENZINA NESSUNA <=8 <4% 0,970 DIESEL NESSUNA <=8 >4% 1,100 BENZINA NESSUNA <=8 >4% 0,970 DIESEL NESSUNA 9 <4% 1,940 BENZINA NESSUNA 9 <4% 1,750 BENZINA NESSUNA 9 >4% 1,760 BENZINA NESSUNA 10 <4% 1,600 BENZINA NESSUNA 10 >4% 1,610 BENZINA NESSUNA 11 <4% 1,600 BENZINA NESSUNA 11 >4% 1,610 BENZINA NESSUNA 12 <4% 1,710 BENZINA NESSUNA 12 >4% 1,730 BENZINA NESSUNA 13 <4% 1,910 BENZINA NESSUNA 13 >4% 1,940 BENZINA NESSUNA 14 <4% 1,950 BENZINA NESSUNA 14 >4% 1,970 BENZINA NESSUNA 15 <4% 2,240 BENZINA NESSUNA 15 >4% 2,250 BENZINA NESSUNA 16 <4% 2,250 BENZINA NESSUNA 16 >4% 2,260 BENZINA NESSUNA 17 <4% 2,480 BENZINA NESSUNA 17 >4% 2,490 BENZINA NESSUNA 18 <4% 2,480 BENZINA NESSUNA 18 >4% 2,490 BENZINA NESSUNA 19 <4% 2,820 BENZINA NESSUNA 19 >4% 2,830 BENZINA NESSUNA 20 <4% 2,830 BENZINA NESSUNA 20 >4% 2,840 BENZINA NESSUNA >=21 <4% 3,460 BENZINA NESSUNA >=21 >4% 3,490 BENZINA GPL/METANO <=8 <4% 1,090 BENZINA GPL/METANO <=8 >4% 1,100 BENZINA GPL/METANO 9 <4% 1,940 BENZINA GPL/METANO 9 >4% 1,980 BENZINA GPL/METANO 10 <4% 1,940 BENZINA GPL/METANO 10 >4% 1,950 BENZINA GPL/METANO 11 <4% 2,000 BENZINA GPL/METANO 11 >4% 2,020 BENZINA GPL/METANO 12 <4% 2,000 BENZINA GPL/METANO 12 >4% 2,010 BENZINA GPL/METANO 13 <4% 1,860 BENZINA GPL/METANO 13 >4% 1,890 BENZINA GPL/METANO 14 <4% 1,860 BENZINA GPL/METANO 14 >4% 1,890 BENZINA GPL/METANO 15 <4% 2,240 BENZINA GPL/METANO 15 >4% 2,250 BENZINA GPL/METANO 16 <4% 2,360 BENZINA GPL/METANO 16 >4% 2,380 BENZINA GPL/METANO 17 <4% 2,510 BENZINA GPL/METANO 17 >4% 2,520 BENZINA GPL/METANO 18 <4% 2,510 BENZINA GPL/METANO 18 >4% 2,520 BENZINA GPL/METANO 19 <4% 2,910 BENZINA GPL/METANO 19 >4% 2,930 BENZINA GPL/METANO 20 <4% 2,980 BENZINA GPL/METANO 20 >4% 2,990 BENZINA GPL/METANO 21 <4% 3,570 BENZINA GPL/METANO 21 >4% 3,590 BENZINA GPL/METANO 22 <4% 3,590 BENZINA GPL/METANO 22 >4% 3,610 BENZINA GPL/METANO 23 <4% 3,610 BENZINA GPL/METANO 23 >4% 3,620 BENZINA GPL/METANO 24 <4% 3,620 BENZINA GPL/METANO 24 >4% 3,630 BENZINA GPL/METANO >=25 <4% 4,010 BENZINA GPL/METANO >=25 >4% 4,150 DIESEL NESSUNA <=8 <4% 1,090 DIESEL NESSUNA 9 >4% 1,980 DIESEL NESSUNA 10 <4% 1,940 DIESEL NESSUNA 10 >4% 1,950 DIESEL NESSUNA 11 <4% 2,000 DIESEL NESSUNA 11 >4% 2,020 DIESEL NESSUNA 12 <4% 2,000 DIESEL NESSUNA 12 >4% 2,010 DIESEL NESSUNA 13 <4% 1,860 DIESEL NESSUNA 13 >4% 1,890 DIESEL NESSUNA 14 <4% 1,860 DIESEL NESSUNA 14 >4% 1,890 DIESEL NESSUNA 15 <4% 2,240 DIESEL NESSUNA 15 >4% 2,250 DIESEL NESSUNA 16 <4% 2,360 DIESEL NESSUNA 16 >4% 2,380 DIESEL NESSUNA 17 <4% 2,510 DIESEL NESSUNA 17 >4% 2,520 DIESEL NESSUNA 18 <4% 2,510 DIESEL NESSUNA 18 >4% 2,520 DIESEL NESSUNA 19 <4% 2,910 DIESEL NESSUNA 19 >4% 2,930 DIESEL NESSUNA 20 <4% 2,980 DIESEL NESSUNA 20 >4% 2,990 DIESEL NESSUNA 21 <4% 3,570 DIESEL NESSUNA 21 >4% 3,590 DIESEL NESSUNA 22 <4% 3,590 DIESEL NESSUNA 22 >4% 3,610 DIESEL NESSUNA 23 <4% 3,610 DIESEL NESSUNA 23 >4% 3,620 DIESEL NESSUNA 24 <4% 3,620 DIESEL NESSUNA 24 >4% 3,630 DIESEL NESSUNA >=25 <4% 4,010 DIESEL NESSUNA >=25 >4% 4,150 GPL NESSUNA <=8 <4% 1,090 GPL NESSUNA <=8 >4% 1,100 GPL NESSUNA 9 <4% 1,940 GPL NESSUNA 9 >4% 1,980 GPL NESSUNA 10 <4% 1,940 GPL NESSUNA 10 >4% 1,950 GPL NESSUNA 11 <4% 2,000 GPL NESSUNA 11 >4% 2,020 GPL NESSUNA 12 <4% 2,000 GPL NESSUNA 12 >4% 2,010 GPL NESSUNA 13 <4% 1,860 GPL NESSUNA 13 >4% 1,890 GPL NESSUNA 14 <4% 1,860 GPL NESSUNA 14 >4% 1,890 GPL NESSUNA 15 <4% 2,240 GPL NESSUNA 15 >4% 2,250 GPL NESSUNA 16 <4% 2,360 GPL NESSUNA 16 >4% 2,380 GPL NESSUNA 17 <4% 2,510 GPL NESSUNA 17 >4% 2,520 GPL NESSUNA 18 <4% 2,510 GPL NESSUNA 18 >4% 2,520 GPL NESSUNA 19 <4% 2,910 GPL NESSUNA 19 >4% 2,930 GPL NESSUNA 20 <4% 2,980 GPL NESSUNA 20 >4% 2,990 GPL NESSUNA 21 <4% 3,570 GPL NESSUNA 21 >4% 3,590 GPL NESSUNA 22 <4% 3,590 GPL NESSUNA 22 >4% 3,610 Decorrenza Scadenza SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE Pagina 15 di 51

18 16 ALIMENTAZIONE ALIMENTAZIONE CAVALLI POTENZA SPECIFICA COEFF. SUPPLEM. FISCALI RAPP. KW/CIL. ALIMENTAZIONE ALIMENTAZIONE CAVALLI POTENZA SPECIFICA COEFF. SUPPLEM. FISCALI RAPP. KW/CIL. GPL NESSUNA 23 <4% 3,610 METANO NESSUNA 23 <4% 3,610 GPL NESSUNA 23 >4% 3,620 METANO NESSUNA 23 >4% 3,620 Pagina 16 di 51 Decorrenza Scadenza SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE GPL NESSUNA 24 <4% 3,620 GPL NESSUNA 24 >4% 3,630 GPL NESSUNA >=25 <4% 4,010 GPL NESSUNA >=25 >4% 4,150 METANO NESSUNA <=8 <4% 1,090 METANO NESSUNA <=8 >4% 1,100 METANO NESSUNA 9 <4% 1,940 METANO NESSUNA 9 >4% 1,980 METANO NESSUNA 10 <4% 1,940 METANO NESSUNA 10 >4% 1,950 METANO NESSUNA 11 <4% 2,000 METANO NESSUNA 11 >4% 2,020 METANO NESSUNA 12 <4% 2,000 METANO NESSUNA 12 >4% 2,010 METANO NESSUNA 13 <4% 1,860 METANO NESSUNA 13 >4% 1,890 METANO NESSUNA 14 <4% 1,860 METANO NESSUNA 14 >4% 1,890 METANO NESSUNA 15 <4% 2,240 METANO NESSUNA 15 >4% 2,250 METANO NESSUNA 16 <4% 2,360 METANO NESSUNA 16 >4% 2,380 METANO NESSUNA 17 <4% 2,510 METANO NESSUNA 17 >4% 2,520 METANO NESSUNA 18 <4% 2,510 METANO NESSUNA 18 >4% 2,520 METANO NESSUNA 19 <4% 2,910 METANO NESSUNA 19 >4% 2,930 METANO NESSUNA 20 <4% 2,980 METANO NESSUNA 20 >4% 2,990 METANO NESSUNA 21 <4% 3,570 METANO NESSUNA 21 >4% 3,590 METANO NESSUNA 22 <4% 3,590 METANO NESSUNA 22 >4% 3,610 MARCA ALIMENTAZIONE CAVALLI COEFF. FISCALI SMART BENZINA/GPL/METANO 9 1,030 SMART BENZINA/GPL/METANO 10 1,030 SMART BENZINA/GPL/METANO 11 1,130 SMART BENZINA/GPL/METANO 12 0 SMART DIESEL ALTRIMENTI 0 INDICE DI RIPARABILITÀ* ALTRO COEFF. 0,98 1,05 1,10 METANO NESSUNA 24 <4% 3,620 METANO NESSUNA 24 >4% 3,630 METANO NESSUNA >=25 <4% 4,010 METANO NESSUNA >=25 >4% 4,150 IBRIDA NESSUNA <=8 <4% 0,840 IBRIDA NESSUNA <=8 >4% 0,870 IBRIDA NESSUNA 9 <4% 1,530 IBRIDA NESSUNA 9 >4% 1,580 IBRIDA NESSUNA 10 <4% 1,400 IBRIDA NESSUNA 10 >4% 1,440 IBRIDA NESSUNA 11 <4% 1,400 IBRIDA NESSUNA 11 >4% 1,440 IBRIDA NESSUNA 12 <4% 1,470 IBRIDA NESSUNA 12 >4% 1,520 IBRIDA NESSUNA 13 <4% 1,660 IBRIDA NESSUNA 13 >4% 1,710 IBRIDA NESSUNA 14 <4% 1,710 IBRIDA NESSUNA 14 >4% 1,760 IBRIDA NESSUNA 15 <4% 1,970 IBRIDA NESSUNA 15 >4% 2,030 IBRIDA NESSUNA 16 <4% 1,970 IBRIDA NESSUNA 16 >4% 2,030 IBRIDA NESSUNA 17 <4% 2,160 IBRIDA NESSUNA 17 >4% 2,230 IBRIDA NESSUNA 18 <4% 2,160 IBRIDA NESSUNA 18 >4% 2,230 IBRIDA NESSUNA 19 <4% 2,490 IBRIDA NESSUNA 19 >4% 2,570 IBRIDA NESSUNA 20 <4% 2,490 IBRIDA NESSUNA 20 >4% 2,570 IBRIDA NESSUNA >=21 <4% 3,070 IBRIDA NESSUNA >=21 >4% 3,160 ELETTRICA NESSUNA QUALA 0,490 CARROZZERIA ALIMENTAZIONE CAVALLI COEFF. FISCALI MICROVETTURA BENZINA/GPL/METANO 9 1,090 MICROVETTURA BENZINA/GPL/METANO 10 1,060 MICROVETTURA BENZINA/GPL/METANO 11 1,130 MICROVETTURA BENZINA/GPL/METANO 12 0 MICROVETTURA DIESEL ALTRIMENTI 0 * Indice associato a ciascuna autovettura in base alla combinazione Marca-Modello consultabile nell allegato in fondo alla presente tariffa.

19 17 Decorrenza Scadenza SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE Pagina 17 di 51 NO NO NO NO NO NO NO >=6 >=6 >=6 >=6 >=6 >=6 >= >= >= >= >= >= >= >= >= ,97 0,98 0,97 0,98 0,97 0,97 0,97 0,97 0,97 1,02 0,97 0,96 0,96 1,05 1,02 0,97 0,96 0,95 0,96 0,98 0,99 0,98 0,97 0,96 VOLTURA ETÀ ETÀ COEFF. VEICOLO VOLTURA

20 18 Tariffa per Clausole Speciali I coefficienti indicati in tabella sono da applicarsi al premio imponibile di garanzia. Pagina 18 di 51 Decorrenza Scadenza SEZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE CLAUSOLA SPECIALE COEFF. GUIDA IN STATO DI EBBREZZA 1,020 GUIDA NON ABILITATA E TRASPORTO NON CONFORME 1,020 GUIDA IN STATO DI EBBREZZA + GUIDA NON ABILITATA E TRASPORTO NON CONFORME 1,030 IN CARROZZERIA CURA 0,980 CIRCOLAZIONE IN AREE AEROPORTUALI 1,050 SALVA BONUS* (**) 1,070 * Acquistabile solo se classe interna FATA < 3, età del proprietario > 26 anni e in assenza di sinistri nell ultimo anno o nell anno corrente, pagati con qualsiasi responsabilità. ( ** ) Clausola selezionabile solo in assenza di flessibilità tariffaria. Secure Box Sono previsti due tipologie di sconti: uno fisso in funzione della provincia e una variabile in funzione dello stile di guida dell assicurato applicabile solo al rinnovo e in assenza di sinistri. Lo stile di guida è definito in base alla tipologia di strada prevalentemente percorsa (Urbano, extraurbano, autostradale, altro) e i chilometri complessivamente effettuati. COEFFICIENTE DI SCONTO FISSO SECURE PROVINCIA CLASC TOP BOX AGRIGENTO 0,93 0,93 AGRIGENTO CAP SPECIALI 0,94 0,94 ALESSANDRIA 0,98 0,98 ANCONA 0,98 0,98 AOSTA 0,98 0,98 AREZZO 0,98 0,98 ASCOLI PICENO 0,98 0,98 ASTI 0,98 0,98 AVELLINO 0,74 0,74 AVELLINO CAP SPECIALI 0,98 0,98 BARI 0,86 0,86 BARLETTA - ANDRIA - TRANI 0,81 0,81 BELLUNO 0,98 0,98 BENEVENTO 0,94 0,94 BERGAMO 0,98 0,98 BIELLA 0,98 0,98 BOLOGNA 0,98 0,98 BOLOGNA PROVINCIA 0,98 0,98 BOLZANO 0,98 0,98 BRESCIA 0,98 0,98 BRINDI 0,76 0,76 CAGLIARI 0,95 0,95 CAGLIARI PROVINCIA 0,89 0,89 CAGLIARI CAP SPECIALI 0,98 0,98 COEFFICIENTE DI SCONTO FISSO SECURE PROVINCIA CLASC TOP BOX CALTANISSETTA 0,93 0,93 CAMPOBASSO 0,98 0,98 CARBONIA-IGLEAS 0,98 0,98 CASERTA 0,77 0,77 CATANIA 0,80 0,80 CATANZARO 0,90 0,90 CHIETI 0,98 0,98 COMO 0,98 0,98 COSENZA 0,81 0,81 CREMONA 0,98 0,98 CROTONE 0,80 0,80 CUNEO 0,98 0,98 ENNA 0,98 0,98 FERMO 0,98 0,98 FERRARA 0,98 0,98 FIRENZE 0,98 0,98 FIRENZE PROVINCIA 0,96 0,96 FOGGIA 0,75 0,75 FORLÌ-CESENA 0,98 0,98 FRONONE 0,96 0,96 GENOVA 0,98 0,98 GENOVA PROVINCIA 0,98 0,98 GORIZIA 0,98 0,98 GROSSETO 0,98 0,98

NORME E TARIFFE POLIZZA VEICOLI A MOTORE. Mod. 40/559

NORME E TARIFFE POLIZZA VEICOLI A MOTORE. Mod. 40/559 NORME E TARIFFE POLIZZA VEICOLI A MOTORE Mod. 40/559 Decorrenza 01.09.2013 Scadenza 31.08.2014 NORME E TARIFFE POLIZZA VEICOLI A MOTORE Mod. 40/559 Decorrenza 01.09.2013 Scadenza 31.08.2014 2 INDICE Pagina

Dettagli

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute ABRUZZO Case di cura / Ospedali / Day-Surgery CHIETI e provincia L'AQUILA e provincia PESCARA e provincia Centri diagnostici /Poliambulatori/Studi

Dettagli

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Complementari 51828 Agrigento/Caltanissetta Totale Alberghiere 286547 Agrigento/Caltanissetta/Enna Totale Complementari 13157 Totale Alberghiere 339585 Alessandria

Dettagli

NORME E TARIFFE POLIZZA VEICOLI A MOTORE. Mod. 40/561

NORME E TARIFFE POLIZZA VEICOLI A MOTORE. Mod. 40/561 NORME E TARIFFE POLIZZA VEICOLI A MOTORE Mod. 40/56 Decorrenza 0.09.203 Scadenza 3.08.204 MULTIVEICOLO DI FATA NORME E TARIFFE POLIZZA VEICOLI A MOTORE Mod. 40/56 Decorrenza 0.09.203 Scadenza 3.08.204

Dettagli

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO -

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO Previnet è in grado di mettere a disposizione dei propri clienti un network

Dettagli

Numero di Banche in Italia

Numero di Banche in Italia TIDONA COMUNICAZIONE Analisi statistica Anni di riferimento: 2000-2012 Tidona Comunicazione Srl - Via Cesare Battisti, 1-20122 Milano Tel.: 02.7628.0502 - Fax: 02.700.525.125 - Tidonacomunicazione.com

Dettagli

TARIFFA AUTO RISCHI DIVERSI

TARIFFA AUTO RISCHI DIVERSI TARIFFA AUTO RISCHI DIVERSI Autotutela A.R.D. MAGGIO 2014 Tutte le indicazioni di tassi e premi devono intendersi imponibili TARIFFA A.R.D. 05/2014 Pagina 1 di 16 UFFICIO R.C. AUTO LIMITI ASSUNTIVI Autovetture

Dettagli

AGRIGENTO Ass. Amministrativo 584 561 23 2 ALESSANDRIA Ass. Amministrativo 332 307 25 2 ANCONA Ass. Amministrativo 451 380 71 5 AREZZO Ass. Amministrativo 337 270 67 5 ASCOLI PICENO Ass. Amministrativo

Dettagli

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 SCHEDA N. 1 - MONOPOLI DI STATO Amministrazione Comune Provincia n. dipendenti al 31.12.2002 n. deleghe al 31.12.2002 schede da compilare

Dettagli

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 009 Abruzzo Chieti DISTRETTO 010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 011 Abruzzo Chieti DISTRETTO 015 Chieti Conteggio 4 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 001 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 002 Abruzzo

Dettagli

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione La classifica finale classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione 1 Verbania 85,61% 36 Aosta 54,42% 71 Grosseto 45,88% 2 Belluno 74,49% 37 Bergamo 54,07% 72 Prato 45,51% 3 Bolzano 70,65% 38 Modena

Dettagli

Regione Retribuzioni Curricula Presenze/Assenze Evidenza sull'home page Abruzzo SI SI NO SI

Regione Retribuzioni Curricula Presenze/Assenze Evidenza sull'home page Abruzzo SI SI NO SI REGIONE ABRUZZO Abruzzo SI SI NO SI L'Aquila NO NO NO NO Chieti SI SI DATI MARZO SI Pescara SI SI NO SI Teramo SI SI DATI MARZO SI L'Aquila NO NO NO NO Chieti SI SI DATI MARZO SI Pescara SI PARZIALI NO

Dettagli

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali LA MAPPA DELLE CITTA DOVE IL 16 OTTOBRE SI PAGHERA L ACCONTO TASI CITTA CITTA CITTA Agrigento Foggia Ragusa Alessandria Gorizia Ravenna Ascoli Piceno Grosseto Reggio Calabria Asti Imperia Rieti Avellino

Dettagli

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011 GRAFICI STATISTICI Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 211 RAMI VITA - Premi lordi contabilizzati per ramo di attività e per tipologia di premio: 73.869 milioni di euro Malattia,

Dettagli

Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA. MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013)

Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA. MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013) Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013) Consolati Regionali Consolati Provinciali Indirizzo Posta

Dettagli

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013 Numero certificati di malattia per settore - Anni 2012 e 2013 2012 2013 Var. % 2012/2013 Settore privato 11.738.081 11.869.521 +1,1 Settore pubblico 5.476.865 5.983.404 +9,2 Totale 17.214.946 17.807.925

Dettagli

UFFICI DIREZIONE GENERALE

UFFICI DIREZIONE GENERALE OPERAZIONE TRASPARENZA (LEGGE 18 GIUGNO 2009, N. 69) DATI RELATIVI AI TASSI DI ASSENZA E PRESENZA DEL PERSONALE Maggio 2011 Assenze (Ore) 37.475,60 Area Assenze (Ore) ABRUZZO CASA SOGGIORNO PESCARA 252,10

Dettagli

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco http://www.agimeg.it/?p=2768 AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco Giochi 2012, Milano la provincia dove si è giocato di più. In sole 4 province finisce il 25% delle giocate Sul podio anche

Dettagli

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata Mobilità professionale personale ATA profilo professionale DSGA Destinatari dei corsi di di cui all'art. 7 CCNI 3.12.29 - art. 1, comma 2, sequenza contrattuale 25.7.28 - (ex art. 48 CCNL/27) DSGA Personale

Dettagli

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015)

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015) A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E ) NEL IL COSTO MEDIO DELLA TARI E DI 296 EURO, CON UN AUMENTO DI 10 EURO

Dettagli

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso Chieti L'Aquila Pescara Teramo Matera Potenza Catanzaro Cosenza Crotone 3 7 3 5 6 4 5 7 6 A03 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE A06 COSTRUZIONI E TECNICO A07 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI 3 A09 DISCIPLINE

Dettagli

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo ABRUZZO ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo Tel.: 338 7339896 mail: fabrizio.andriano@gmail.com BASILICATA DANIELE RAFFAELE & FIGLI sas Provincia: Potenza Tel.: 335 6226928 mail:

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA FEBBRAIO 2012 A.G. ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

Indagine dell Osservatorio periodico sulla fiscalità locale IMU: IL 17 SETTEMBRE LA 2 RATA DELLA PRIMA CASA

Indagine dell Osservatorio periodico sulla fiscalità locale IMU: IL 17 SETTEMBRE LA 2 RATA DELLA PRIMA CASA Indaginedell Osservatorioperiodicosullafiscalitàlocale dellauilserviziopoliticheterritoriali IMU:IL17SETTEMBRELA2 RATADELLAPRIMACASA STANGATINAAUTUNNALEDA44EUROMEDICONPUNTEDI154EURO ADOGGI34CITTA CAPOLUOGOHANNOAUMENTATOL

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Prospetto Informativo on line Ricevuta del prospetto Soggetto che effettua la comunicazione 011 - Consorzi e Gruppi di imprese (art. 31, d.lgs. 276/2003)

Dettagli

Elettori e sezioni elettorali

Elettori e sezioni elettorali Cod. ISTAT INT 00003 AREA: Popolazione e società Settore di interesse: Struttura e dinamica della popolazione Elettori e sezioni elettorali Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali

Dettagli

07-12-000181 SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI SEZIONE STUDI E STATISTICA

07-12-000181 SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI SEZIONE STUDI E STATISTICA SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI Roma 27 giugno 2012 Prot. n. All.ti n. 07-12-000181 12 Alle Imprese di assicurazione autorizzate all esercizio del ramo R.C. auto con sede legale in Italia LORO

Dettagli

I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE

I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE Piemonte Parchi in totale 87 Provincia di Torino 30 Provincia di Alessandria 5 Provincia di Asti 6 Provincia di Biella 6 Provincia di Cuneo Provincia di Novara Provincia

Dettagli

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano A cura dell Area Professionale Statistica L Automobile Club d Italia produce ormai da molti anni la pubblicazione Localizzazione degli Incidenti

Dettagli

Breve sintesi - 2012

Breve sintesi - 2012 Breve sintesi - 2012 L Italia e l Europa nel 2012 Nel 2010 l Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato un nuovo decennio di iniziative per la Sicurezza Stradale 2011-2020 al fine di ridurre

Dettagli

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE Direzione Generale per la Motorizzazione Centro Elaborazione Dati Ufficio Statistiche ESITI

Dettagli

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA Degli oltre 74.400 immobili di lusso presenti in Italia che garantiscono alle casse dei Comuni poco più di 91 milioni di euro all anno di Imu, Firenze e Genova sono

Dettagli

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI : PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI. ABITAZIONE PRINCIPALE DA 33 A 133 MEDI EURO L ANNO. SECONDE CASE SCONTI IN 59 CITTA PER I REDDITI MEDIO

Dettagli

ADDIZIONALI COMUNALI: POSSIBILI AUMENTI DI 52 EURO ANNUI PRO CAPITE.

ADDIZIONALI COMUNALI: POSSIBILI AUMENTI DI 52 EURO ANNUI PRO CAPITE. ADDIZIONALI COMUNALI: POSSIBILI AUMENTI DI 52 EURO ANNUI PRO CAPITE. TAGLIANDO DEL 30% I COSTI DELLA POLITICA DEI COMUNI SI TROVEREBBERO RISORSE PER 900 MILIONI PER ATTENUARE IL CARICO FISCALE PER LAVORATORI

Dettagli

affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014

affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014 affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014 il prezzo medio ora è di 8,4 euro al metro quadro cali generalizzati nei principali centri: bene padova (1,6), tengono meglio roma (0,1%)

Dettagli

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Cod. ISTAT INT 00066 Settore di interesse: Industria, costruzioni e servizi: statistiche settoriali Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Titolare: Dipartimento

Dettagli

Per i residenti di Torino: Potete portare l'oggetto Toshiba da riparare presso il nostro laborat orio, enza l'appuntamento nei orari di apertura.

Per i residenti di Torino: Potete portare l'oggetto Toshiba da riparare presso il nostro laborat orio, enza l'appuntamento nei orari di apertura. Riparazioni in garanzia: Per poter usufruire dell'assistenza tecnica in garanzia, il cliente deve contattare la sede Toshiba Italy Srl tramite il numero a pagamento messo a disposizione. 199... Gestione

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO

SINTESI DELLO STUDIO SINTESI DELLO STUDIO CARO AFFITTI E COSTO PER LA CASA: DIFFICOLTA DA RISOLVERE Maggio 2009 Nel II semestre 2008 le famiglie italiane per pagare l affitto della casa in cui vivono hanno impiegato il 26,4%

Dettagli

Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008

Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008 Università degli Studi G. d Annunzio Facoltà di Lingue e Letterature Straniere - Laboratorio di Geografia Gerardo Massimi Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008 Elaborazioni su dati di fonte

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA Le Delegazioni dell Amministrazione e delle sottoscritte Organizzazioni Sindacali, riunitesi il giorno 19 settembre 2007

Dettagli

OGGETTO: Domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo. Il/la sottoscritto/a. nato/a a, Prov, il / /, residente in, C.F.

OGGETTO: Domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo. Il/la sottoscritto/a. nato/a a, Prov, il / /, residente in, C.F. RACCOMANDATA A/R Spett. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA in persona del ministro pro tempore Viale Trastevere 76/A 00153 - ROMA Ufficio Scolastico Regionale di OGGETTO: Domanda

Dettagli

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00024 AREA: Mercato del lavoro Settore di interesse: Mercato del lavoro Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico

Dettagli

ALLEGATO 1 Ripartizione delle sale «Bingo» per provincia

ALLEGATO 1 Ripartizione delle sale «Bingo» per provincia Decreto Direttoriale 16 novembre 2000 Approvazione del piano di distribuzione territoriale delle sale destinate al gioco del Bingo. (G.U. 29 novembre 2000, n. 279, S.O.) Art. 1-1. È approvato l'allegato

Dettagli

FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI

FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI ABRUZZO - MOLISE UFFICIO ISPETTIVO DI PESCARA Pescara, Chieti, L'Aquila, Teramo, Campobasso, Isernia Via Latina n.7 -. 65121 Pescara Telefono 06 5793.3110

Dettagli

107/2015 e al D.D.G. 767/2015 Diffida ad adempiere.

107/2015 e al D.D.G. 767/2015 Diffida ad adempiere. RACCOMANDATA A/R Spett. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA in persona del ministro pro tempore Viale Trastevere 76/A 00153 - ROMA OGGETTO: Domanda di ammissione alle Fasi del piano

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I contratti di rete Il monitoraggio sui Contratti di rete di Unioncamere, su dati Infocamere, mette in

Dettagli

idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare

idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare Nello scenario peggiore tutti i prodotti immobiliari fruttano il doppio dei Btp a 10 anni (2%) In Italia l investimento in immobili è sempre più

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) Il monitoraggio di Unioncamere sui Contratti di rete, su dati Infocamere, mette in luce che al 31 dicembre

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria.

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria. Risorse Umane ed Organizzazione Relazioni Industriali Alle Segreterie Nazionali delle OO.SS. SLC-CGIL SLP-CISL UIL-POST FAILP-CISAL CONFSAL. COM.NI UGL-COM.NI Roma, 2 dicembre 2009 OGGETTO: Verbale di

Dettagli

3) Contributi integrativi volontari di cui all art.4 del D.P.R. N.1432/1971. a) Operai agricoli a tempo determinato;

3) Contributi integrativi volontari di cui all art.4 del D.P.R. N.1432/1971. a) Operai agricoli a tempo determinato; Versamenti volontari del settore agricolo - Anno 2005 (Inps, Circolare 29 luglio 2005 n. 98) Si illustrano di seguito le modalità di calcolo, per l anno in corso, dei contributi volontari relative alle

Dettagli

Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015

Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015 Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015 Dopo un ulteriore incremento dell 1% il prezzo medio in Italia si attesta a 8,5 euro al mese Forti oscillazioni nei centri minori, pressoché

Dettagli

SMART CITY INDEX. La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena

SMART CITY INDEX. La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena SMART CITY INDEX La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena Lo Smart City Index Al fine di misurare il livello di smartness di una città, Between ha creato lo Smart City Index, un ranking delle

Dettagli

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano.

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano. -5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano., 43 anni, 27 ore di lavoro a settimana per un totale di 35 dichiarate con

Dettagli

IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO

IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO Con la scadenza della prima rata della Tasi prevista per il prossimo 16 giugno, i Comuni incasseranno

Dettagli

Competenza territoriale per le province di Ancona, Ascoli Piceno, Pesaro e Urbino, Macerata,

Competenza territoriale per le province di Ancona, Ascoli Piceno, Pesaro e Urbino, Macerata, ALESSANDRIA Competenza territoriale per le province di Alessandria, Asti Via A. Gramsci, 2 15121 Alessandria Tel. 0131/316265 e-mail: alessandria.r.dipartimento@inail.it-posta certificata: alessandriaricerca@postacert.inail.it

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quarta annualità un indagine

Dettagli

6 mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento

6 mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento Allegato 1 Data limite entro cui la Provincia, in assenza del Comune capoluogo di provincia, convoca i Comuni dell ambito per la scelta della stazione appaltante e da cui decorre il tempo per un eventuale

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale docente ed educativo Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale doce ed educativo Provincia Scuola infanzia Scuola primaria Scuola secondari a di I grado Scuola

Dettagli

REGIONE UFFICIO INCARICO LIVELLO

REGIONE UFFICIO INCARICO LIVELLO ABRUZZO DR ABRUZZO AREA DI STAFF AL DIRETTORE REGIONALE ABRUZZO DR ABRUZZO CENTRO DI ASSISTENZA MULTICANALE DI PESCARA ABRUZZO DR ABRUZZO DIRETTORE REGIONALE AGGIUNTO 1 ABRUZZO DR ABRUZZO UFFICIO ACCERTAMENTO

Dettagli

Rapporto UIL su IMU e TASI 2016 a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL

Rapporto UIL su IMU e TASI 2016 a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL Rapporto UIL su IMU e TASI 2016 a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL IL 16 GIUGNO SI VERSA L ACCONTO DELL IMU E DELLA TASI PER GLI IMMOBILI DIVERSI DALL ABITAZIONE PRINCIPALE: QUASI 25

Dettagli

INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128

INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128 INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128 Oggetto: Versamenti volontari del settore agricolo - anno 2007. Sommario: 1) Lavoratori agricoli dipendenti 2) Coltivatori diretti, mezzadri e coloni e imprenditori

Dettagli

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013 D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI ESTIMATIVI AREA OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE UFFICIO GESTIONE BANCA DATI QUOTAZIONI OMI 80,00% 20,00% D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI

Dettagli

CARICHI NEVE E VENTO

CARICHI NEVE E VENTO Sussidi didattici per il corso di COSTRUZIONI EDILI Prof. Ing. Francesco Zanghì CARICHI NEVE E VENTO AGGIORNAMENTO 25/10/2011 CARICO NEVE (NTC2008-3.4) Il carico neve si considera agente in direzione verticale

Dettagli

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche PRATO Valori medi 21-25 della media 1999-23 e 2-24. (Italia = 1) Umano e le politiche per migliorare il (Siemens-Ambrosetti, 23) Lucca, Siena, PratoArezzo, Livorno Massa Carrara, Pistoia Pisa Grosseto

Dettagli

Po Città. Fonte: Legambiente, Ecosistema Urbano (Comuni, dati 2013) Elaborazione: Ambiente Italia

Po Città. Fonte: Legambiente, Ecosistema Urbano (Comuni, dati 2013) Elaborazione: Ambiente Italia CLASSIFICA CAPOLUOGHI ECOSISTEMA URBANO XXI edizione Dei 26 parametri Ecosistema da quest anno ne prende in considerazione 18. Il set di indicatori è composto ora da tre indici sulla qualità dell aria

Dettagli

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese 17 giugno 2013 Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese I dati desk sul credito alle imprese Dall avvento della crisi (dal 2008 in poi) l andamento dei prestiti alle imprese italiane

Dettagli

Ai Signori Presidenti Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati LORO SEDI

Ai Signori Presidenti Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati LORO SEDI CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Roma, 28 febbraio 2014 prot. n. 1479 Ai Signori Presidenti Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati

Dettagli

+5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno I numeri dell imprenditoria straniera.

+5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno I numeri dell imprenditoria straniera. +5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno La sempre maggiore presenza di imprese gestite da stranieri rappresenta un ostacolo per gli imprenditori italiani, ma il vero problema rimane

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000)

SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000) Lettera circolare n 195/2000 Allegato 1/1 SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000) 1. DATI GENERALI DELLA SCUOLA DATI ANAGRAFICI

Dettagli

Ufficio Città Totali Distretto

Ufficio Città Totali Distretto Ufficio Città Totali Distretto Procura della Repubblica Termini Imerese 296 Palermo Procura della Repubblica Sciacca 254 Palermo Ufficio di Sorveglianza Trapani 108 Palermo P.G. della Rep. presso Corte

Dettagli

Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza

Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza 2 Rapporto Famiglia-reddito-casa A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Novembre 2008 1 INDICE Nota introduttiva pag. 3 Dati demografici pag. 4 Tabella

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

Consumo carburanti (litri procapite) % autovetture cilindrata > 2.000 cc 20.511,2 2.725 1.134 519,1 7,33 61,71 5,89 0,41 0,44

Consumo carburanti (litri procapite) % autovetture cilindrata > 2.000 cc 20.511,2 2.725 1.134 519,1 7,33 61,71 5,89 0,41 0,44 LA CLASSIFICA REGIONALE Il confronto tra reddito disponibile e i sette indicatori di consumo nel 2008 Posizione REGIONI Reddito disponibile (euro procapite) Consumi alimentari (euro) Consumo energia elettrica

Dettagli

Giacomo Sacco CARICHI E SOVRACCARICHI

Giacomo Sacco CARICHI E SOVRACCARICHI Giacomo Sacco CARICHI E SOVRACCARICHI 1 Se g 1 è il peso proprio (carico permanente strutturale) e g 2 il carico permanente non strutturale e q il carico variabile, il carico sulla struttura si calcola:

Dettagli

Bollettino Statistico

Bollettino Statistico I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino Statistico IPER: L'andamento dei prezzi effettivi per la garanzia r.c.auto nel terzo trimestre 2014 Anno II - n. 1, 20 febbraio

Dettagli

PAGINE GIALLE. Roma, marzo 2006

PAGINE GIALLE. Roma, marzo 2006 PAGINE GIALLE Roma, marzo 2006 0 Per il 2006 è in corso il rinnovo dell accordo con SEAT. A tal riguardo Poste Italiane provvederà ad assicurare l intera distribuzione e raccolta dei set. Tale processo

Dettagli

La produzione di rifiuti urbani in Italia

La produzione di rifiuti urbani in Italia La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER 1 RIFIUTI OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE APRILE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la terza annualità un indagine

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

Bollettino Statistico

Bollettino Statistico I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino Statistico IPER: L'andamento dei prezzi effettivi per la garanzia r.c.auto nel quarto trimestre 2014 Anno II - n. 2, 8 aprile 2015

Dettagli

Indagine sulle tariffe applicate

Indagine sulle tariffe applicate Indagine sulle tariffe applicate 1 Indagine realizzata a cura dell Osservatorio prezzi&tariffe di Cittadinanzattiva 2 Indice Premessa... 5 Nota metodologica... 7 I risultati dell indagine... 8 Dati territoriali...

Dettagli

Ing. S. Bettinelli Fiminox Spa. www.fiminox.it

Ing. S. Bettinelli Fiminox Spa. www.fiminox.it Ing. S. Bettinelli Fiminox Spa www.fiminox.it Solar by Fiminox Incentivi Definizione e scopo di struttura di supporto Definizione e scopo di sistema di fissaggio Compatibilità dei materiali di supporto

Dettagli

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado PIEMONTE ALESSANDRIA A028 EDUCAZIONE ARTISTICA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A032 EDUCAZIONE MUSICALE NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A033 EDUCAZIONE TECNICA NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA

Dettagli

Bollettino Statistico

Bollettino Statistico I S T I T U TO P E R L A V I G I L A N ZA SULLE ASSICURAZIONI Bollettino Statistico IPER: L'andamento dei prezzi effettivi per la garanzia r.c.auto nel primo e secondo trimestre 2015 Anno II - n. 3, 29

Dettagli

PROGETTO A CURA DELLA FIGC - SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO. 2013 Tutti i diritti riservati.

PROGETTO A CURA DELLA FIGC - SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO. 2013 Tutti i diritti riservati. PROGETTO A CURA DELLA FIGC - SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 2013 Tutti i diritti riservati. i valori scendono in campo È un percorso formativo che unisce e valorizza tante e differenziate attività. Un

Dettagli

RISTORANTI ETNICI. Quanti sono e dove sono?

RISTORANTI ETNICI. Quanti sono e dove sono? L INFLUSSO DELLA CUCINA ETNICA SULLE ABITUDINI ALIMENTARI DEGLI ITALIANI L integrazione alimentare coinvolge di più i giovani e i residenti al Nord e al Centro A Milano, Prato e Trieste la maggiore presenza

Dettagli

L INDICE DEL RISCHIO DI POVERTA LOCALE. Rapporto concluso sulla base delle informazioni statistiche disponibili al 29-05-2009

L INDICE DEL RISCHIO DI POVERTA LOCALE. Rapporto concluso sulla base delle informazioni statistiche disponibili al 29-05-2009 L INDICE DEL RISCHIO DI POVERTA LOCALE Luglio 2009 Una analisi per i comuni capoluogo di provincia PUBBLICAZIONI Monografia A cura di Rapporto concluso sulla base delle informazioni statistiche disponibili

Dettagli

Per le riparazioni fuori Garanzia:

Per le riparazioni fuori Garanzia: Riparazioni in garanzia: Per poter usufruire dell'assistenza tecnica in garanzia, il cliente deve contattare la sede Packard Bell Italy S.r.l. tramite il numero a pagamento messo a disposizione. 199...

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane;

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane; Prot. n. 29228 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle

Dettagli

Elenco dei numeri dei conti correnti "Poste italiane Proventi di Filiale..." da utilizzare per l'acquisto di Stampati con recapito a domicilio

Elenco dei numeri dei conti correnti Poste italiane Proventi di Filiale... da utilizzare per l'acquisto di Stampati con recapito a domicilio AGRIGENTO 306928 POSTE ITALIANE SPA FILIALE AGRIGENTO - PROVENTI DI FILIALE IT75P0760116600000000306928 ALBA 15674286 POSTE ITALIANE SPA FILIALE ALBA PROVENTI FILIALE IT89P0760110200000015674286 ALESSANDRIA

Dettagli

AMBITI del 1 RAGGRUPPAMENTO dell'all. 1 DM 226/2011

AMBITI del 1 RAGGRUPPAMENTO dell'all. 1 DM 226/2011 Tabella riportante per ciascun ambito le date aggiornate per l intervento sostitutivo della Regione di cui all'articolo 3 del, in caso di mancato avvio della gara da parte dei Comuni, in seguito a DL n.69/2013

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO DELIVERY POINTS STRADE NOVEMBRE, 2011

SCHEDA PRODOTTO DELIVERY POINTS STRADE NOVEMBRE, 2011 SCHEDA PRODOTTO DELIVERY POINTS STRADE NOVEMBRE, 2011 INDICE INDICE... 2 1 LA BANCA DATI CAP DELIVERY POINTS STRADE... 3 1.1 SCHEMA DEI DATI... 4 1.2 DESCRIZIONE DELLE TABELLE... 5 Strade... 5 Versione...

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ITALIA POPOLAZIONE Cose da sapere VOLUME 1 CAPITOLO 11 A. Le idee importanti l L Italia è uno Stato con 20 regioni e 103 province l In Italia ci sono molte città. Le

Dettagli

Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti.

Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti. Ministero della Giustizia Direzione Generale di Statistica Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti. Circondario

Dettagli

Codice Iban Descrizione Conto Sede o Ufficio di Riferimento

Codice Iban Descrizione Conto Sede o Ufficio di Riferimento 000013255112 IT-48-J-07601-10400-000013255112 INPDAP CONTRIBUTI VARI ALESSANDRIA 000012080636 IT-47-Q-07601-02600-000012080636 INPDAP CONTRIBUTI VARI ANCONA 000011499654 IT-90-Y-07601-03600-000011499654

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quinta annualità un indagine

Dettagli

UNIVERSITÀ G. d ANNUNZIO FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Dipartimento di Studi Filosofici, Storici e Sociali - Laboratorio di Geografia

UNIVERSITÀ G. d ANNUNZIO FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Dipartimento di Studi Filosofici, Storici e Sociali - Laboratorio di Geografia 1 UNIVERSITÀ G. d ANNUNZIO FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Dipartimento di Studi Filosofici, Storici e Sociali - Laboratorio di Geografia Gerardo Massimi Le attività d interesse per il turismo

Dettagli

Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale

Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale EDIZIONE SETTEMBRE 2010 INDICE 1 CARATTERISTICHE DELLA SPERIMENTAZIONE... 3 2 CONDIZIONI DI ACCESSO ALLA

Dettagli

Asili nido comunali Dossier a cura dell Osservatorio prezzi & tariffe di Cittadinanzattiva. Roma, Giugno 2014

Asili nido comunali Dossier a cura dell Osservatorio prezzi & tariffe di Cittadinanzattiva. Roma, Giugno 2014 Asili nido comunali Dossier a cura dell Osservatorio prezzi & tariffe di Cittadinanzattiva Premessa Roma, Giugno 2014 Gli asili nido comunali rappresentano un servizio rivolto alla prima infanzia (0-3

Dettagli