13 Sicurezza sociale. Introduzione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "13 Sicurezza sociale. Introduzione"

Transcript

1 3 Sicurezza sociale Introduzione 3 Panorama 3 Beneficiari di rendite dell Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS) 3 Beneficiari di rendite dell Assicurazione invalidità (AI) 4 Premi mensili dell Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AMal) 4 Riduzioni individuali del premio dell AMal 5 Importi degli assegni familiari 6 Beneficiari di prestazioni complementari all AVS e all AI 6 Beneficiari di prestazioni sociali Laps 7 Caratteristiche dei beneficiari di assegni familiari integrativi e di prima infanzia 8 Caratteristiche dei beneficiari di assistenza sociale 9 Dati Definizioni Glossario Fonti statistiche Per saperne di più Introduzione Un sistema di sicurezza sociale si prefigge di garantire ai cittadini un tenore di vita dignitoso, attraverso forme di ridistribuzione che mirano ad attenuare le disuguaglianze. In Svizzera è attiva una rete di assicurazioni sociali strutturata su più livelli, che permette di coprire i diversi rischi che i cittadini possono trovarsi a fronteggiare. Finanziate in parte grazie al versamento di contributi sui redditi o di premi assicurativi, queste assicurazioni corrispondono ai beneficiari rendite, indennità, assegni o la copertura di spese sostenute. In Ticino, a queste sono affiancate delle prestazioni sociali cantonali (prestazioni Laps), che hanno la funzione di garantire un minimo esistenziale o di coprire determinate spese. Si tratta di un settore da tempo al centro dell attenzione pubblica, anche a seguito di importanti mutamenti demografici quali l invecchiamento della popolazione e la diversificazione della composizione delle economie domestiche. Le informazioni statistiche su questo tema provengono in buona parte da dati amministrativi forniti da uffici e organismi attivi nel settore, in primo luogo l Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS), l Istituto delle assicurazioni sociali (IAS) e la Divisione dell azione sociale e delle famiglie (DASF) del Cantone Ticino. Il sistema previdenziale svizzero Basato sul sistema dei tre pilastri (previdenza statale, professionale e privata), si prefigge di garantire rendite agli assicurati durante la vecchiaia e in caso di inabilità al lavoro. Il primo pilastro (AVS, AI e PC), garantisce il minimo esistenziale, mentre il raggiungimento del tenore di vita abituale è compito del secondo (PP e AINF). Un complemento può giungere infine dal terzo pilastro, nel caso sia stata stipulata una formula assicurativa o di risparmio in forma privata. Il Conto globale della sicurezza sociale È una statistica di sintesi realizzata periodicamente dall Ufficio federale di statistica (UST) che fornisce informazioni sulle finanze nell ambito della sicurezza sociale, rendendo conto delle spese e delle entrate delle diverse prestazioni sociali. Si tratta di una statistica federale, che non riporta dettagli a livello cantonale ma permette tuttavia di effettuare dei confronti internazionali. Ufficio di statistica del Cantone Ticino, marzo 5

2 3 3 sicurezza sociale 4 Panorama Beneficiari di rendite dell Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS) La statistica STATPOP registra, a fine 3, vedove e 3.6 vedovi in Ticino. Gran parte delle rendite ordinarie AVS corrisposte in Ticino nel dicembre 3 sono da ricondurre all assicurazione vecchiaia (AV) [F. 3.]. Il 58,4% dei beneficiari è costituito da donne, in virtù di una speranza di vita più elevata, che le porta a essere più rappresentate rispetto agli uomini nelle classi di età più avanzate (v. il tema Popolazione). La differenza è in parte spiegata anche dal fatto che l età pensionabile è fissata a 64 anni per le donne e a 65 per gli uomini. L assicurazione superstiti (AS) concerne una parte marginale delle rendite, soprattutto se si considerano gli uomini. Oltre all effettiva maggior presenza di vedove nella popolazione, va considerato che le condizioni per percepire una rendita per vedovi sono più restrittive (questo tipo di rendite è stato introdotto solo nel 997, in seguito alla a revisione dell AVS). F. 3. Beneficiari di rendite ordinarie AI, secondo il grado di invalidità e il sesso, in Ticino, dicembre 3 Fonte: Stat. sicurezza sociale, UFAS Uomini Donne % F. 3. Beneficiari di rendite ordinarie AVS, secondo il tipo di rendita e il sesso, in Ticino, dicembre 3 Fonte: Stat. sicurezza sociale, UFAS AV - Uomini AV - Donne AS - Vedovi AS - Vedove AS - Orfani Premi mensili dell Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AMal) 4 Camenzind, Paul e Sturny, Isabelle. (3). Kosten und Inanspruchnahme in der obligatorischen Krankenpflegeversicherung (OKP) der Schweiz. Analyse kantonaler Unterschiede und mögliche Erklärungsfaktoren. Neuchâtel: Obsan. (Obsan Bericht, 59). Disponibile in: > Publikationen. Riassunto in francese in: Obsan Bulletin 5/3. Entro la fine di luglio, gli assicuratori malattie calcolano, in base ai costi preventivati, il premio dell AMal per l anno successivo e lo trasmettono all Ufficio federale della salute pubblica (UFSP) per approvazione. Avvalendosi dei confronti tra i diversi assicuratori e considerando tanto la situazione globale nazionale, tanto quella nei singoli cantoni, l UFSP valuta le proposte di premio e decide se approvarle. I dati forniti dall UFSP per gli anni dal al 5 mostrano come i premi medi tendano a essere più elevati in Ticino rispetto alla media intercantonale. Gli ultimi aumenti (tra il 3 e il 4 e tra il 4 e il 5) risultano tuttavia più contenuti in Ticino [F. 3.3]. Tra i possibili fattori di spiegazione delle disparità cantonali, un recente studio dell Osservatorio svizzero della salute (Obsan) indica, in generale, i divari effettivi nella frequenza del ricorso alle prestazioni 4. Beneficiari di rendite dell Assicurazione invalidità (AI) Viene stabilito da un ufficio AI e quantifica, in percentuale, l ammontare della perdita di guadagno causata dal danno alla salute. 3 V. Giudici, Francesco. (3). Diversità nei percorsi di vita delle persone anziane. L impatto dello statuto socioeconomico sulla salute. Dati,, 89-. I dati sulle.86 rendite di invalidità versate nel dicembre 3 mostrano anzitutto che quasi due terzi dei beneficiari hanno un grado di invalidità di almeno il 7% [F. 3.]. A differenza di quanto avviene per l AVS, i beneficiari di rendite AI sono in prevalenza uomini (57,%). A livello federale si constata però, negli ultimi anni, un continuo avvicinamento tra donne e uomini nel tasso di nuovi beneficiari: si può dunque supporre che l incremento del tasso di attività delle donne (v. il tema 3 Lavoro e reddito) comporti anche un aumento dei rischi di invalidità. Le probabilità di beneficiare di una rendita AI sono infatti legate anche ai percorsi di vita degli individui (formazione, professione, passato migratorio ecc.) 3. * ** F. 3.3 Premi mensili medi dell Amal* (in fr.), secondo la classe d età, in Svizzera** e in Ticino, dal Fonte: Stat. assicurazione malattia obbligatoria, UFSP e più Sulla base della franchigia ordinaria. Media intercantonale Svizzera Ticino Svizzera Ticino Svizzera Ticino Svizzera Ticino Svizzera Ticino Riduzioni individuali del premio dell AMal Il principio del premio unico, ovvero non commisurato alle capacità economiche degli assicurati, fa sì che una parte di questi ultimi si trovi in difficoltà nel far fronte ai pagamenti. Quale correttivo viene concessa a chi ne abbisogna una riduzione del premio (sussidio). Si tratta di una disposizione federale gestita e attuata a livello cantonale, con contributi provenienti da entrambi i livelli. Nel 3, in Ticino questo aiuto è stato concesso al Ufficio di statistica del Cantone Ticino, marzo 5

3 5 3 sicurezza sociale 6 * ** F. 3.4 Assicurati AMal sussidiati (in %*), secondo la tipologia, in Ticino, dal Fonte: Stat. assicurazione malattia obbligatoria, UFSP Beneficiari di prestazioni complementari AVS/AI** Assicurati sussidiati Sul totale degli assicurati. Dal 996 tutti i beneficiari di prestazioni complementari AVS/AI sono sussidiati. Importi degli assegni familiari 5 V. la nota 7. F. 3.5 Importo degli assegni familiari (in fr.), in Ticino, dal 958 Fonte: Stat. sicurezza sociale, UFAS Assegni familiari Assegni per figli Assegni di formazione 37,6% degli assicurati [F. 3.4]. Va specificato che fra i beneficiari di riduzioni e rimborsi rientrano d ufficio le persone che ricevono prestazioni complementari AVS/AI e quelle che ricevono prestazioni sociali Laps. 4 % Per quanto stabilito dalla Legge federale sugli assegni familiari (LA- Fam), entrata in vigore il gennaio 9, in ogni cantone gli importi minimi degli assegni familiari corrispondono a franchi mensili per l assegno per figli e a 5 franchi mensili per l assegno di formazione. Secondo la Legge sugli assegni di famiglia (Laf, legge cantonale di complemento e di applicazione alla LAFam), gli importi degli assegni familiari nel cantone Ticino corrispondono nel 3 agli importi minimi fissati dalla LAFam: dai 5 franchi mensili del 958 si è passati quindi agli attuali rispettivamente 5 franchi [F. 3.5]. La Laf prevede tuttavia ulteriori assegni familiari di complemento assegni integrativi e assegni di prima infanzia il cui scopo, unitamente ad altre prestazioni sociali armonizzate e coordinate, è di garantire il minimo vitale alle famiglie con figli residenti nel cantone, limitando per quanto possibile il ricorso all assistenza sociale. Gli importi di questi assegni sono determinati tenendo conto della situazione economica e del numero dei componenti dell unità di riferimento ai sensi della Laps Beneficiari di prestazioni complementari all AVS e all AI 6 Su questi aspetti è stato svolto lo studio: Ecoplan. (6). Gründe für unterschiedliche EL-Quoten. Statistische Analyse im Rahmen der Evaluation der Ergänzungsleistungen zur AHV und IV. Bern: Ecoplan. Disponibile in: > Gesellschaft. F. 3.6 Tasso di beneficiari di prestazioni complementari AVS e AI* (in %), per cantone, in Svizzera, a fine 3 Fonte: Stat. sicurezza sociale, UFAS * Percentuale dei beneficiari di prestazioni complementari all AVS e all AI sul totale dei beneficiari di rendite delle rispettive assicurazioni. Beneficiari di prestazioni sociali Laps 7 I casi conteggiati corrispondono alle unità di riferimento ai sensi della Legge sull armonizzazione e il coordinamento delle prestazioni sociali (Laps). In questa definizione rientrano il titolare del diritto, il coniuge o il partner registrato, il partner convivente se la convivenza è considerata stabile, i figli minorenni e i figli maggiorenni se economicamente dipendenti. La percentuale di beneficiari di rendite AVS e AI che oltre al contributo di base percepiscono prestazioni complementari varia considerevolmente nei diversi cantoni. Alla fine del 3, il Ticino registra il secondo dato più alto (3,%), dopo quello di Basilea Città (4,%). Indicativamente, si osserva come i cantoni latini tendano ad avere dei tassi elevati di beneficiari di prestazioni complementari [F. 3.6]. Va detto che se ci si concentra solo sull AVS, i tassi più elevati si riscontrano in Ticino, con il 9,4% (,% in Svizzera) per l assicurazione vecchiaia e il 8,% (7,9% in Svizzera) per l assicurazione superstiti. Le ragioni alla base delle differenze tra cantoni sono molteplici e sono riconducibili sia a fattori strutturali (composizione della popolazione, imposizione fiscale ecc.) sia a fattori specifici legati alla gestione di queste prestazioni 6. BS GE TI VD JU SG LU FR CH BE NE SO ZH TG GL OW AR SH UR GR AG BL NW VS SZ ZG AI % A dicembre 3, in Ticino vi erano 6.85 casi 7 con almeno un pagamento nel corso dello stesso mese per una o più prestazioni sociali Laps, per un totale di persone prese a carico. Rispetto agli anni precedenti si riscontra un ulteriore aumento dei casi e delle persone a beneficio di queste prestazioni [F. 3.7]. Nel dettaglio delle singole prestazioni, a dicembre 3 vi erano 3 casi toccati da indennità straordinarie di disoccupazione e 3.3 che beneficiavano di assegni familiari integrativi. Tra questi ultimi, 73 ricevevano pure assegni di prima infanzia. 4.9 erano infine i casi coperti dall assistenza sociale [F. 3.8]. Ufficio di statistica del Cantone Ticino, marzo 5

4 7 3 sicurezza sociale 8 * F. 3.7 Casi e persone con prestazioni Laps pagate nel mese di dicembre*, in Ticino, dal 9 Fonte: DASF/IAS Casi Persone Esclusi i doppi conteggi (v. a. la nota della tabella T. 3.6) F. 3.9 Casi con assegni familiari integrativi e assegni di prima infanzia pagati nel mese di dicembre (in %), in Ticino, nel 3 Fonte: DASF/IAS Persone sole con figli Coppie con figli % ,% 4,9% Assegni familiari integrativi 67,% 3,9% Assegni di prima infanzia F. 3.8 Casi e persone con prestazioni Laps pagate nel mese di dicembre, secondo il tipo di prestazione, in Ticino, nel 3 Fonte: DASF/IAS Casi Persone Indennità straordinarie di disoccupazione Assegni familiari integrativi Assegni di prima infanzia Assistenza sociale Caratteristiche dei beneficiari di assistenza sociale F. 3. Casi con prestazioni di assistenza sociale pagate nel mese di dicembre (in %), in Ticino, nel 3 Fonte: DASF/IAS Sul totale dei 4.9 casi che hanno beneficiato dell assistenza sociale a dicembre 3, il 7,% è costituito da persone sole, il 5,% da coppie senza figli, mentre il 3,% da famiglie con figli (nel 6,4% dei casi persone sole con figli e nel 6,6% coppie con figli) [F. 3.]. Il 53,6% dell insieme dei titolari del diritto che hanno beneficiato di prestazioni assistenziali a dicembre 3 è costituito da uomini. Persone sole con figli (6,4%) Coppie senza figli (5,%) Coppie con figli (6,6%) Persone sole (7,%) Caratteristiche dei beneficiari di assegni familiari integrativi e di prima infanzia Dei 3.3 casi che hanno beneficiato di assegni familiari integrativi a dicembre 3, il 4,9% è costituito da persone sole con figli [F. 3.9]. La fascia di età maggiormente rappresentata è quella compresa fra i 35 e i 44 anni (43,% dei titolari). Il 37,9% dei titolari del diritto ha invece meno di 35 anni. Tra i 73 casi che hanno beneficiato di assegni di prima infanzia a dicembre 3, le persone sole con figli sono invece il 3,9%. In questo caso la fascia di età più rappresentata tra i titolari del diritto è quella compresa fra i 5 e i 34 anni (48,6%); considerando anche i minori di 5 anni si raggiunge invece il 66,% del totale. Ufficio di statistica del Cantone Ticino, marzo 5

5 9 3 sicurezza sociale Dati T. 3. Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS): beneficiari di rendite e importi versati, in Ticino, nel mese di dicembre, dal Beneficiari Importi versati in. fr. Rendite vecchiaia e superstiti Rendite completive AVS Vecchiaia Superstiti Per la/il coniuge Per i figli T. 3.3 Assicurazione invalidità (AI): beneficiari di rendite e importi versati, in Ticino, nel mese di dicembre, dal Beneficiari Importi versati in. fr. Rendite di invalidità Rendite completive Per il/la coniuge Per i figli Soppresse dall..8 (5a revisione LAI). T. 3. Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS): rendita di vecchiaia ordinaria mensile media (in franchi), in Svizzera e in Ticino, nel mese di dicembre, dal Svizzera Ticino Uomini Donne Uomini Donne T. 3.4 Assicurazione invalidità (AI): rendita mensile media, tasso di beneficiari, nuovi beneficiari e relativo tasso, in Svizzera e in Ticino, nel mese di dicembre, dal Rendita mensile media in fr. Tasso di beneficiari % Nuovi beneficiari 3 Tasso di nuovi beneficiari % Svizzera Ticino Svizzera Ticino Svizzera Ticino Svizzera Ticino ,7 6, ,55, ,9 6, ,59, , 7, ,6, , 7, ,5, ,3 7,.77.68,46, , 7, ,33, , 6, ,35, , 6, ,35, ,9 6, ,3, ,8 6, ,3, ,7 6, ,3, ,6 6, r ,8 r,4 r 3 p ,5 6, ,7,35 Sono considerate tutte le rendite (intere, 3/4, /, /4). Percentuale dei beneficiari, rispettivamente dei nuovi beneficiari, sulla popolazione assicurata (persone dai 8 anni fino all età della pensione; fino al 9: popolazione residente a metà dell anno, dal : popolazione residente permanente al 3.). L età di pensionamento delle donne è aumentata di un anno nel (a 63 anni) e nel 5 (a 64 anni). 3 Beneficiari che figurano nel registro centrale delle rendite pagate nel dicembre di un dato anno, ma non nel dicembre dell anno precedente. Ulteriori dati nel sito dell Ustat: > 3 Sicurezza sociale Ufficio di statistica del Cantone Ticino, marzo 5

6 3 sicurezza sociale T. 3.5 Assegni per grandi invalidi AVS e AI: beneficiari di rendite, secondo il grado di invalidità, in Ticino, nel mese di dicembre, dal Assegni per grandi invalidi dell AVS Assegni per grandi invalidi dell AI Grado esiguo Grado medio Grado elevato Grado esiguo Grado medio Grado elevato T. 3.6 Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie: assicuratori, assicurati e assicurati sussidiati, in Ticino, dal Assicuratori Assicurati Assicurati sussidiati Sussidiati Beneficiari di prestazioni compl. Uomini Donne Ragazzi 3 Ass. % , , , , , , , , , , r , , , Avvertenza: stato della banca dati: Casse malati attive in Ticino, vale a dire che hanno almeno un affiliato residente in Ticino. Dal 996 tutti i beneficiari di prestazioni complementari AVS/AI sono sussidiati. 3 Persone fino ai 8 anni di età compiuti; non si distingue tra uomini e donne. Dal compimento dei 9 sono inclusi nelle altre categorie. Fonte: Per gli assicuratori e gli assicurati: Tabella.3, Ufficio federale della sanità pubblica, Sezione statistica e matematica, Berna (dati online in per gli assicurati sussidiati: Istituto delle assicurazioni sociali (IAS), Bellinzona T. 3.7 Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie: premio mensile medio e prestazioni nette medie pagate mensilmente per assicurato, in Svizzera e in Ticino, dal Svizzera Ticino Premio mensile medio in fr. Prestazioni nette medie pagate mensilmente in fr. Rapporto prestazioni nette/ premio mensile % Premio mensile medio in fr. Prestazioni nette medie pagate mensilmente in fr. Rapporto prestazioni nette/ premio mensile % 59,8 59,6 99,9 88,4 9,4, 74, 65,6 95, 4,7 5,3,3 3 9, 73,3 9,,7 6,5 97,7 4 3,5 84, 9,5 45,4 7, 88,4 5 7,3 94,5 93,8 5, 33, 9,9 6 5, 95,7 9,9 6,6 3,4 88,5 7 7,7 3,7 93,6 64, 38,5 9,3 8 5,5,6 98,7 6,4 38,8 9,7 9 7,6 9,,7 59,5 49,4 96, 36, 3,7 94,7 7,5 55,3 94, 5,5 6,3 9,3 87,3 59, 9, 56,3 3,6 9,7 8,6 54,5 9, 3 58,8 48,9 96, 83,7 65,4 93,5 Sulla base della franchigia ordinaria. Fonte: fino al 8: santésuisse DATENPOOL; dal 9: Statistica dell Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie, Ufficio federale della sanità pubblica, Berna Ufficio di statistica del Cantone Ticino, marzo 5

7 3 3 sicurezza sociale 4 T. 3.8 Assicurazione contro gli infortuni: nuovi casi registrati, secondo il gruppo assicurativo e il tipo di infortunio, in Svizzera e in Ticino, dal 3 Svizzera Suva Altri assicuratori Suva Altri assicuratori Infortuni professionali Infortuni non professionali Infortuni in disoccupazione Ticino T. 3.9 Assicurazione contro la disoccupazione: beneficiari, indennità giornaliere, durata di riscossione e importi versati, secondo il sesso, in Ticino, dal Beneficiari Indennità giornaliere Durata media di riscossione per beneficiario in giorni Importo netto medio per beneficiario in fr. Numero Importo netto in. fr. Per giorno di riscossione Uomini Donne Fonte: Segreteria di Stato dell economia (Seco), Berna I casi in cui il comune di domicilio è sconosciuto o all estero (ad es. i frontalieri) sono inclusi nei dati nazionali, ma non in quelli cantonali. Fonte: Risultati di esercizio degli assicuratori LAINF, Servizio centrale delle statistiche dell Assicurazione contro gli infortuni, c/o SUVA, Lucerna Ufficio di statistica del Cantone Ticino, marzo 5

8 5 3 sicurezza sociale 6 T. 3. Assegni familiari: beneficiari, assegni e importi versati, in Ticino, dal Per figli Di formazione Beneficiari Assegni Importi versati in. fr. Assegni Importi versati in. fr. T. 3. Assegni familiari nell agricoltura: beneficiari, assegni e importi versati, in Ticino, dal Assegni Importi versati in. fr r r r Beneficiari Assegni Importi versati in fr. Per figli Di formazione Per l economia domestica Lavoratori agricoli Agricoltori indipendenti Pescatori professionisti Lavoratori agricoli Agricoltori indipendenti Pescatori professionisti Lavoratori agricoli Agricoltori indipendenti Pescatori professionisti Lavoratori agricoli Agricoltori indipendenti Pescatori professionisti T. 3. Indennità di perdita di guadagno: beneficiari e importi versati, in Ticino, dal 6 Beneficiari Importi versati in. fr Indennità per maternità Indennità in caso di servizio I risultati annuali comprendono tutte le indennità contabilizzate nel corso di un anno e versate per dei giorni dello stesso anno. Servizio militare, servizio civile e protezione civile. Fonte: Ufficio centrale di compensazione (UCC), Ginevra; Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS), Berna Occupati principalmente nell agricoltura, occupati accessoriamente nell agricoltura (dati non disponibili) e alpigiani. Ufficio di statistica del Cantone Ticino, marzo 5

9 7 3 sicurezza sociale 8 T. 3.3 Prestazioni complementari (PC) all Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS) e all Assicurazione invalidità (AI): beneficiari e importi versati, in Ticino, dal Beneficiari Importi versati in milioni di franchi Vecchiaia Superstiti AI AVS AI ,3 89,5 39, , 99, 48, ,9 3, 55, ,9 5,7 6, ,4 7,9 7, ,,3 76, ,8 5,9 99, ,6,3 75, ,,5 74, , 99,9 75, ,4 3,8 79, ,6 7, 84, ,5 4, 88,5 T. 3.5 Domande Laps inoltrate, secondo il tipo di prestazione, in Ticino, per mese nel 4 e complessivamente dal Indennità straordinarie di disoccupazione Assegni familiari Assegni di prima infanzia Assistenza sociale integrativi Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Comprese le revisioni periodiche annuali. T. 3.4 Prestazioni complementari (PC) all Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS) e all Assicurazione invalidità (AI): tasso di beneficiari, in Svizzera e in Ticino, dal Svizzera Ticino Vecchiaia Superstiti AI Vecchiaia Superstiti AI 3,5,3 4,6 5,,4,5,5 5,8 3,8,5 4,6 5,5,7,8,3 6, 3 4,,6 4,7 6,,9,8,8 7,3 4 4,6,8 5, 7,,,8,3 8,6 5 5,, 5,8 8,9,8,8 3, 3,7 6 5,5, 6, 3, 3,,7 3,8 33,5 7 5,6, 6,3 3,4 3,,3 3,9 34,7 8 5,,6 6,4 36,,4 9,4 3,8 38,8 9 5,4,7 6,8 37,,4 9, 4,4 4, 5,5,8 7, 38,4,3 8,9 5,6 4, 5,9, 7,4 4,,6 9, 6,4 43, 6,, 7,7 4,3,8 9, 7,3 44,5 3 6,, 7,9 4,7 3, 9,4 8, 46, Percentuale dei beneficiari di prestazioni complementari all AVS e all AI sul totale dei beneficiari di rendite delle rispettive assicurazioni. Fonte: Servizio centrale delle prestazioni sociali (SCPS), Bellinzona; elaborazione: Divisione dell azione sociale e delle famiglie e Istituto delle assicurazioni sociali, Bellinzona T. 3.6 Prestazioni Laps pagate nel mese di dicembre: casi e persone, secondo il tipo di prestazione, in Ticino, dal Tot. (senza (con doppi conteggi) doppi conteggi) Indennità straordinarie di disoccupazione Assegni familiari integrativi Assegni di prima infanzia Assistenza sociale Ass. Ass. % Ass. % Ass. % Ass. % Ass. % Casi , 8, , , , Persone , 5, ,.884, ,9 Casi , 3,4.9 4, 57 8, ,3 Persone , 66,4. 58,7.97, ,5 Casi r, 34, ,6 73 9, ,6 Persone r, 65,3.3 57,7.4, , 3 Casi , 3, ,3 73 8, ,4 Persone , 5, ,.473, , A ogni prestazione Laps corrisponde un caso. Il totale dei casi Laps (totale senza doppi conteggi) è inferiore alla somma dei casi secondo la prestazione (totale con doppi conteggi), in quanto un caso può beneficiare di più prestazioni Laps. I beneficiari di assegni di prima infanzia beneficiano anche degli assegni familiari integrativi. Fonte: Indennità straordinarie di disoccupazione: Sezione del lavoro, Ufficio delle misure attive, Bellinzona; Assegni familiari integrativi e Assegni di prima infanzia: Istituto delle assicurazioni sociali, Ufficio delle prestazioni, Bellinzona; Assistenza sociale: Divisione dell azione sociale e delle famiglie, Ufficio del sostegno sociale e dell inserimento, Bellinzona; elaborazione: Divisione dell azione sociale e delle famiglie e Istituto delle assicurazioni sociali, Bellinzona Ufficio di statistica del Cantone Ticino, marzo 5

10 9 3 sicurezza sociale T. 3.7 Nidi dell infanzia: effettivo, ospiti e posti autorizzati, secondo il tipo, per distretto, in Ticino, nel 3, Riconosciuti dal Cantone 3 Autorizzati dal Cantone 4 Nidi dell infanzia Ospiti Posti autorizzati Esternato Protezione in esternato 5 Internato 6 Esternato Protezione Nidi dell infanzia Posti autorizzati Ticino Mendrisio Lugano Locarno Vallemaggia Bellinzona Riviera Blenio Leventina Nidi e posti autorizzati: dati al 3.; ospiti: totale nel corso dell anno. Al 3..3 in Ticino vi erano in totale 5 nidi dell infanzia e.487 posti autorizzati. 3 Nidi dell infanzia che hanno ricevuto l autorizzazione cantonale all esercizio e che beneficiano di un contributo cantonale in base all art. 6 del Regolamento di applicazione della Legge per le famiglie. 4 Nidi dell infanzia che hanno ricevuto l autorizzazione cantonale all esercizio ma che non beneficiano di alcun contributo cantonale, per loro volontà o perché non adempiono ai requisiti sanciti dall art. 6 del Regolamento di applicazione della Legge per le famiglie. Per questa categoria i dati sugli ospiti presenti nel corso dell anno non sono rilevati. 5 Casi di affidamento diurno ad un asilo nido. 6 Casi di affidamento che comprende anche la notte. Fonte: Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani (UFaG), Bellinzona Definizioni Glossario Assegni di prima infanzia: fanno parte delle prestazioni sociali Laps e coprono, in aggiunta agli assegni familiari integrativi, il minimo vitale delle famiglie con almeno un figlio di età inferiore a tre anni. L assegno è riconosciuto fino alla fine del mese di agosto dell anno in cui l ultimo figlio compie i tre anni, se egli li compie fra il mese di gennaio e il mese di agosto, diversamente fino alla fine del mese di compimento dei tre anni. Assegni familiari (AF): hanno lo scopo di compensare parzialmente i costi sostenuti dai genitori per il mantenimento dei figli. Si suddividono in assegni per figli (versati fino alla fine del mese in cui il figlio compie i 6 anni, rispettivamente fino alla fine del mese in cui il figlio compie i anni se è incapace al lavoro) e assegni di formazione (versati dal mese successivo il mese di compimento dei 6 anni e fino alla fine della formazione, ma al più tardi fino alla fine del mese in cui il figlio compie i 5 anni). Per i lavoratori nel settore dell agricoltura (dipendenti e indipendenti) sono previsti degli assegni specifici. Assegni familiari integrativi: fanno parte delle prestazioni sociali Laps e coprono il minimo vitale del figlio di età inferiore ai 5 anni. Assegni per grandi invalidi: sono concessi agli assicurati che devono dipendere da terzi per compiere gli atti ordinari della vita quotidiana. L Ufficio dell assicurazione invalidità verifica se le condizioni sono soddisfatte e determina il grado della grande invalidità tenendo conto degli atti che l assicurato non è in grado di compiere totalmente o parzialmente. Esistono tre gradi di grande invalidità: esiguo, medio ed elevato. Assicurazione contro gli infortuni (AINF): tutti i salariati occupati in Svizzera devono essere assicurati contro gli infortuni. Gli assicurati hanno diritto a prestazioni dell AINF in caso di infortuni professionali, infortuni non professionali e malattie professionali. Sono i datori di lavoro a dover assicurare i loro dipendenti presso l Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni (SUVA) o presso altri assicuratori autorizzati. Per finanziare questa assicurazione, per ogni dipendente i datori di lavoro pagano un premio che viene in parte dedotto dal salario del dipendente stesso. Assicurazione contro la disoccupazione (ADI): chi svolge un lavoro dipendente in Svizzera è assicurato contro la disoccupazione e ha diritto a un adeguato risarcimento in caso di mancanza d impiego, lavoro ridotto, perdita di lavoro a causa di intemperie o insolvenza del datore di lavoro. L Assicurazione contro la disoccupazione rappresenta anche un valido strumento di lotta e di prevenzione contro il fenomeno stesso, attraverso provvedimenti inerenti al mercato del lavoro a favore delle persone assicurate. L obbligo contributivo sussiste per tutti i lavoratori dipendenti ed è a carico per metà dei datori di lavoro e per metà dei lavoratori. Assicurazione invalidità (AI): assicurazione obbligatoria che copre i bisogni degli assicurati in caso di invalidità, con prestazioni in natura (misure di riadattamento) o in contanti (rendite). Le rendite vengono riconosciute agli assicurati colpiti da un danno alla salute di natura fisica, psichica o da infermità congenita, che comporta un grado d incapacità di guadagno di almeno il 4% durante un anno. Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AMal): la Legge federale sull assicurazione malattie (LAMal) prevede l obbligo assicurativo generalizzato delle cure medico-sanitarie su tutto il territorio nazionale. I cittadini possono scegliere liberamente un assicuratore malattie (cassa malati) riconosciuto dall Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS). L AMal copre gli eventi in caso di malattia, maternità e, per i lavoratori indipendenti e le persone senza attività lucrativa, anche l infortunio. Si assume dunque i costi per le prestazioni che servono alla diagnosi o al trattamento di una malattia e delle sue conseguenze. Sono versate anche prestazioni nel settore della prevenzione e delle infermità congenite. Per le persone che beneficiano di prestazioni complementari AVS/AI, di assegni familiari integrativi, di assegni di prima infanzia o di prestazioni assistenziali il premio dell AMal è versato direttamente dal Cantone all assicuratore. Altri assicurati possono altresì beneficiare del sussidio cantonale per la riduzione del premio di questa assicurazione (assicurati sussidiati). Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS): copre adeguatamente il fabbisogno vitale dovuto alla vecchiaia o al decesso della persona che assicurava il sostegno familiare. Assistenza sociale: in Ticino fa parte delle prestazioni sociali Laps e copre, in ultima istanza, il minimo vitale di persone sole o famiglie con mezzi insufficienti e a rischio di esclusione sociale. Indennità di perdita di guadagno (IPG): assicurazione sociale obbligatoria a cui sono assoggettati tutti i contribuenti all AVS e all AI. Compensa una parte della perdita di guadagno a persone che prestano servizio militare, servizio civile o servizio di protezione civile (indennità in caso di servizio). Vengono versate anche indennità di perdita di guadagno in caso di maternità (indennità per maternità). Indennità straordinarie di disoccupazione: in Ticino fanno parte delle prestazioni sociali Laps e coprono il minimo vitale delle persone che hanno cessato la loro attività indipendente da al massimo sei mesi, che non percepiscono rendite AVS o AI intere, non hanno diritto a prestazioni dell Assicurazione contro la disoccupazione (ADI) e che sono iscritte all Ufficio regionale di collocamento come cercatori d impiego attivi. Prestazioni complementari all AVS e all AI (PC): svolgono una funzione correttiva, permettendo all assicurato di raggiungere il reddito vitale minimo qualora le rendite e le altre entrate non bastino. Oltre al necessario per raggiungere il fabbisogno vitale, comprendono anche eventuali rimborsi per spese di malattia non coperte da un assicurazione. Queste prestazioni sono finanziate dal Cantone e dai Comuni e sono sussidiate dalla Confederazione. L unico organo competente in Ticino per determinare e pagare le prestazioni complementari è la Cassa cantonale di compensazione. Ufficio di statistica del Cantone Ticino, marzo 5

11 3 sicurezza sociale Prestazioni sociali Laps: la Legge sull armonizzazione e il coordinamento delle prestazioni sociali (Laps) riguarda la gestione delle prestazioni a favore delle persone che necessitano di un sostegno di tipo economico per far fronte a determinate spese al di fuori della loro portata o per raggiungere il minimo vitale. Tra queste prestazioni sono annoverate le Indennità straordinarie di disoccupazione, gli Assegni familiari integrativi, gli Assegni di prima infanzia e da ultimo l Assistenza sociale. A differenza delle prestazioni delle assicurazioni sociali (AVS, AI, IPG ecc.), corrisposte a chi ha versato i contributi o ne ha comunque diritto all insorgere del rischio per cui si era assicurato, le prestazioni Laps sono versate solo nel caso venga constatato un effettivo bisogno. Previdenza professionale (PP): insieme all AVS, la previdenza professionale si prefigge di garantire agli anziani, agli invalidi e alle persone che hanno perso il coniuge la conservazione del loro tenore di vita. È finanziata con i contributi dei datori di lavoro e dei lavoratori e le prestazioni vengono coperte dal capitale risparmiato durante la vita attiva e dai relativi interessi. I lavoratori dipendenti assoggettati all AVS e residenti in Svizzera sono sottoposti obbligatoriamente alla Legge sulla previdenza professionale (LPP) e devono quindi versare i contributi, così come ogni datore di lavoro deve essere affiliato a un istituzione di previdenza registrata. Rendite completive dell AVS e dell AI: i beneficiari di una rendita di vecchiaia hanno diritto a una rendita completiva dell AVS per il/la coniuge, qualora quest ultimo/a non percepisca già una rendita AVS e sia nato/a nel 94 o prima. Una rendita completiva viene altresì versata per ogni figlio che, alla morte del genitore che percepisce una rendita di vecchiaia, avrebbe diritto a una rendita per orfano. Queste rendite sono versate di norma fino ai 8 anni del figlio, limite che può però raggiungere i 5 anni nel caso di figli agli studi o impegnati in un tirocinio. La rendita completiva per i figli viene corrisposta anche alle persone legittimate alla rendita d invalidità. Fonti statistiche Statistiche sulla sicurezza sociale L Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) fornisce statistiche sulle finanze delle diverse assicurazioni (AVS, AI, PC, IPG, AF), sui beneficiari delle prestazioni e sulle loro caratteristiche (età, sesso, tipo di prestazione e cantone). Queste statistiche vengono raccolte nei rendiconti annuali dell UFAS. Statistiche dell Istituto delle assicurazioni sociali del Cantone Ticino (IAS) Lo IAS fornisce e diffonde statistiche esaustive sugli affiliati, i contributi e le prestazioni delle Casse cantonali di compensazione AVS/AI/IPG, dell Ufficio cantonale dell assicurazione invalidità e relativi agli assegni familiari, all Assicurazione contro la disoccupazione, nonché all Assicurazione malattie. In questo ambito, ogni anno viene stilato un dettagliato rendiconto sull attività e sulle finanze. Per questo annuario, lo IAS ha fornito i dati sugli assicurati sussidiati dell Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie e, in collaborazione con la DASF, sulle prestazioni sociali Laps. Statistiche della Divisione dell azione sociale e delle famiglie (DASF) La DASF si occupa delle statistiche sui beneficiari di assistenza sociale e, in collaborazione con lo IAS, delle statistiche sulle altre prestazioni sociali Laps, nonché su altri servizi e istituti sociali sussidiati dallo Stato, quali i nidi dell infanzia. L Ufficio del sostegno sociale e dell inserimento (Ussi) diffonde in particolare rapporti trimestrali sull assistenza sociale. Statistica dell Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie L Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) compila e diffonde questa statistica utilizzando principalmente i dati che gli assicuratori malattie riconosciuti dalla Confederazione sono tenuti a fornire. In questo ambito vengono pubblicati dei rapporti annuali; i dati sono pure disponibili nel sito Internet dell UFSP, dove vengono continuamente aggiornati. Statistica dei beneficiari di indennità giornaliere dell Assicurazione contro la disoccupazione Statistica elaborata dalla Segreteria di Stato dell economia (Seco) utilizzando i dati del sistema informatizzato di pagamento in dotazione alle casse di disoccupazione. La statistica considera, sulla base dei pagamenti effettuati, tutte le persone che hanno percepito prestazioni dell Assicurazione contro la disoccupazione nel corso di un mese (o di un anno). Ulteriori definizioni nel sito dell Ustat: > Prodotti > Definizioni > 3 Sicurezza sociale Per saperne di più Ufficio di statistica (Ustat): Divisione dell azione sociale e delle famiglie (DASF): Istituto delle assicurazioni sociali (IAS): Ufficio federale di statistica (UST): Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS): Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP): Ufficio di statistica del Cantone Ticino, marzo 5

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro 2.07 Contributi Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve La procedura di conteggio semplificata rientra nel quadro della legge federale concernente

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Il presente promemoria informa su quanto cambia in merito a contributi e prestazioni a partire dal 1 gennaio

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento 3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l età ordinaria di pensionamento. Gli

Dettagli

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione 2.08 Contributi Contributi all assicurazione contro la disoccupazione Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione contro la disoccupazione (AD) è un assicurazione sociale svizzera obbligatoria come

Dettagli

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai 5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le prestazioni complementari (PC) all'avs e all'ai sono d'ausilio quando le rendite e gli altri

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro

Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro 2.05 Contributi Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Per principio, qualsiasi attività derivante da un'attività dipendente viene considerata come salario

Dettagli

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S)

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) 318.703 i 01.15 2 di 11 Indice 1. Scopo del questionario... 3 2. Compiti degli organizzatori(trici)

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti

Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (LAVS) 1 831.10 del 20 dicembre 1946 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 34

Dettagli

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014 Regolamento FAR Regolamento concernente le prestazioni e i contributi della Fondazione per il pensionamento anticipato nel settore dell edilizia principale (Fondazione FAR) Valido dal 1.1.2014 STIFTUNG

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

4.06 Stato al 1 gennaio 2013

4.06 Stato al 1 gennaio 2013 4.06 Stato al 1 gennaio 2013 Procedura nell AI Comunicazione 1 Le persone che chiedono l intervento dell AI nell ambito del rilevamento tempestivo possono inoltrare una comunicazione all ufficio AI del

Dettagli

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI)

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) La pensione di reversibilità (introdotta in Italia nel 1939 con il Rdl. n. 636) spetta ai: Superstiti del pensionato per invalidità, vecchiaia o anzianità,

Dettagli

Contratto normale di lavoro per il personale di vendita al dettaglio (di seguito CNLV)

Contratto normale di lavoro per il personale di vendita al dettaglio (di seguito CNLV) 1 Estratto dal Foglio ufficiale n. 50 del 22 giugno 2001 e no. 27 del 4 aprile 2003 (Testo unico aggiornato al 1. gennaio 2015, FU 101/2014 del 19.12.2014) Contratto normale di lavoro per il personale

Dettagli

in caso di divorzio Osservazione preliminare 1 Le rendite di vecchiaia o d invalidità di persone divorziate

in caso di divorzio Osservazione preliminare 1 Le rendite di vecchiaia o d invalidità di persone divorziate 1.02 Stato al 1 luglio 2008 Splitting in caso di divorzio Osservazione preliminare 1 Le rendite di vecchiaia o d invalidità di persone divorziate devono essere calcolate tenendo conto di una divisione

Dettagli

Accrediti per compiti educativi

Accrediti per compiti educativi 1.07 Generalità Accrediti per compiti educativi Valido dal 1 gennaio 2015 1 Panoramica introduttiva Le disposizioni legali prevedono che, nel calcolo delle rendite, si possano eventualmente conteggiare

Dettagli

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25

Dettagli

3.07 Prestazioni dell AVS Apparecchi acustici dell AVS

3.07 Prestazioni dell AVS Apparecchi acustici dell AVS 3.07 Prestazioni dell AVS Apparecchi acustici dell AVS Stato al 1 gennaio 2015 In breve I beneficiari di rendite di vecchiaia e di prestazioni complementari all AVS/AI che risiedono in Svizzera e sono

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Nuovo numero AVS. Introduzione del nuovo numero AVS

Nuovo numero AVS. Introduzione del nuovo numero AVS Nuovo numero AVS Stato del progetto al 1 novembre 2007 Introduzione del nuovo numero AVS 1 L utilizzazione graduale del nuovo numero nell assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (AVS), nell assicurazione

Dettagli

Il sistema fiscale svizzero

Il sistema fiscale svizzero Il sistema fiscale svizzero 2013 CONFERENZ A SVIZZERA DELLE IMPOSTE COMMISSIONE INFORMA ZIONE Il sistema fiscale svizzero Caratteristiche del sistema fiscale svizzero Le imposte cantonali e comunali Le

Dettagli

La ricerca clinica nel contesto internazionale: l esperienza svizzera

La ricerca clinica nel contesto internazionale: l esperienza svizzera La ricerca clinica nel contesto internazionale: l esperienza svizzera G. M. Zanini Convegno AFI-AFTI l impatto delle nuove normative comunitarie sulla produzione dei farmaci per uso sperimentale e sulla

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Obblighi contributivi Calcolo dei contributi Con l instaurazione del rapporto di lavoro, sorge anche l obbligazione

Dettagli

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Nel 2014 l'ai ha avviato indagini in 2200 casi per sospetto abuso assicurativo e ne ha concluse 2310. In 540

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Promemoria 21. Maggiore età

Promemoria 21. Maggiore età Promemoria 21 Molte persone in formazione compiono 18 anni durante la formazione professionale di base, diventando quindi maggiorenni. Questo comporta diversi cambiamenti a livello giuridico, sia per le

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Visione chiara anche dei casi di malattia. Assicurazione per perdita di guadagno secondo la LAMal.

Visione chiara anche dei casi di malattia. Assicurazione per perdita di guadagno secondo la LAMal. Visione chiara anche dei casi di malattia. Assicurazione per perdita di guadagno secondo la LAMal. Da ora tutto sarà più semplice. Con Sympany. Sympany: l assicurazione simpaticamente diversa. Sympany

Dettagli

Certificazione dei redditi - 1/6

Certificazione dei redditi - 1/6 PR O TOC OL L O Mod. RED - COD. AP15 Certificazione dei redditi - 1/6 ALL UFFICIO INPS DI COGNOME NOME CODICE FISCALE NATO/A IL GG/MM/AAAA A PROV. STATO RESIDENTE IN PROV. STATO INDIRIZZO CAP TELEFONO

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

Vivere e lavorare in Europa

Vivere e lavorare in Europa Italienische Fassung Vivere e lavorare in Europa > Il diritto dell Unione europea > Lavorare in diversi Stati membri > Pagamento delle pensioni Größe: 100 % (bei A5 > 71%) Lavoro senza confini L Europa

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

Rimborso delle spese di viaggio nell AI

Rimborso delle spese di viaggio nell AI 4.05 Stato al 1 gennaio 2008 Rimborso delle spese di viaggio nell AI In generale 1 L assicurazione invalidità (AI) rimborsa le spese di viaggio giudicate appropriate e necessarie all attuazione dei provvedimenti

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA

SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Sanità e previdenza - Pubblica amministrazione - Lavoro Statistiche della previdenza e dell assistenza

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 All'interno: Importo pensioni base; Bonus di 154,94; Quattordicesima sulle pensioni basse; Integrazione al trattamento minimo e integrazione

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

La Svizzera in cifre.

La Svizzera in cifre. ab Edizione 2014 / 2015 Addetti per divisione economica 20 8 La Svizzera in cifre. UBS Partner di Svizzera Turismo Addetti per settori Settore primario Agricoltura 12 Settore secondario Industria, artigianato

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

4.03 Stato al 1 gennaio 2013

4.03 Stato al 1 gennaio 2013 4.03 Stato al 1 gennaio 2013 Mezzi ausiliari dell AI Professione e vita quotidiana 1 Gli assicurati dell AI hanno diritto, nei limiti fissati in un elenco allestito dal Consiglio federale, ai mezzi ausiliari

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi

Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi (LIPIn) 831.26 del 6 ottobre 2006 1 (Stato 1 gennaio 2008) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo (Fondazione) Atto di fondazione Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 web1486 / 04.2012

Dettagli

Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione ai costi «Frequently Asked Questions» (FAQ)

Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione ai costi «Frequently Asked Questions» (FAQ) Dipartimento federale dell interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Unità di direzione assicurazione malattia e infortunio Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione

Dettagli

FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008

FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008 FLC Cgil Nazionale Febbraio 2008 INSERIMENTO/AGGIORNAMENTO GRADUATORIE ATA DI 1^ FASCIA GUIDA ANALITICA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA (modelli di domanda - allegati B1, B2, F, G, H) 0) La modulistica

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale

Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale Visto l articolo 2120 del codice civile; Visto l articolo 3 della legge 29 maggio 1982, n. 297; Visto il decreto legislativo 5 dicembre 2005, n. 252; Visto l articolo 1, comma 755, della legge 27 dicembre

Dettagli

R E G O L A M E N T O. per l attuazione delle attività statutarie dell'ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale E P A P

R E G O L A M E N T O. per l attuazione delle attività statutarie dell'ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale E P A P E.P.A.P. Ente di Previdenza e Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza,7,9,11-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 R E

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

08.037. Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo. del 14 maggio 2008

08.037. Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo. del 14 maggio 2008 08.037 Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo del 14 maggio 2008 Onorevoli presidenti e consiglieri, con il presente

Dettagli

riduzioni di disagio L Associazione

riduzioni di disagio L Associazione ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LAA PREVIDENZA E ASSISTENZAA COMPLEMENTARE Studio per un PROGETTO di WELFARE integrato - Primi risultati Ipotesi di intervento tramite un fondoo pensione per fronteggiare eventuali

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

1.06 Stato al 1 gennaio 2010

1.06 Stato al 1 gennaio 2010 1.06 Stato al 1 gennaio 2010 Armonizzazione dei registri I dati personali indicati sul nuovo certificato AVS sono corretti? Il nuovo certificato AVS 1 Con l introduzione del nuovo numero di assicurato

Dettagli

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale Aggiornamento 2010 Disposizioni UE sulla sicurezza sociale I diritti di coloro che si spostano nell Unione europea ANNI di coordinamento UE in materia di sicurezza sociale Commissione europea Disposizioni

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta a cura di Enzo Mologni e dell Uffi cio Comunicazione CGIL di Bergamo 4 Ottobre 2013 IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta Presentiamo in questo numero alcune informazioni

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione)

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione) Legge 8 agosto 1995, n. 335. Riforma del sistema pensionistico obbligatorio e complementare... OMISSIS Art. 2. (Armonizzazione).. OMISSIS 26. A decorrere dal 1 gennaio 1996, sono tenuti all'iscrizione

Dettagli

Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps

Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps Numero 75 Gennaio 2014 Testi a cura di Salvatore Martorelli e Paolo Zani Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps L'INPS ha pubblicato, con propria circolare n^7 del 17/01/2014, le tabelle per

Dettagli

Domanda di concessione dell assegno integrativo

Domanda di concessione dell assegno integrativo mod. Ass. integrativo COD. SR91 Domanda di concessione dell assegno integrativo (Art. 9, comma 5, della legge n. 223/1991) La presente domanda deve essere presentata per la concessione dell assegno integrativo.

Dettagli

Nome e cognome. Cittadinanza: Residenza permanente: Località, indirizzo e numero civico. CAP Località Comune. CAP Località Comune

Nome e cognome. Cittadinanza: Residenza permanente: Località, indirizzo e numero civico. CAP Località Comune. CAP Località Comune IV/ MINISTERO DEL LAVORO, DELLA FAMIGLIA E DEGLI AFFARI SOCIALI Centro di assistenza sociale I dati vanno scritti con lettere maiuscole. Prima di compilare il modulo leggere attentamente le istruzioni

Dettagli

Questa pubblicazione presenta

Questa pubblicazione presenta Un Quadro Un Quadro Questa pubblicazione presenta un quadro delle più importanti caratteristiche dei programmi Social Security, Supplemental Security Income (SSI) e Medicare. Potrete trovare informazioni

Dettagli

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 gennaio 2014 A cura di Leonardo Pascarella Aggiornamento DICEMBRE 2014 Responsabile:

Dettagli

Le assicurazioni private svizzere. Guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni LAINF

Le assicurazioni private svizzere. Guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni LAINF Le assicurazioni private svizzere Guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni LAINF 3 a edizione completamente rielaborata Giugno 2004 Sigla editoriale Guida all assicurazione obbligatoria

Dettagli

Accordo intercantonale sui contributi alle spese di formazione nelle scuole professionali di base (Accordo sulle scuole professionali di base, ASPr)

Accordo intercantonale sui contributi alle spese di formazione nelle scuole professionali di base (Accordo sulle scuole professionali di base, ASPr) 3.6. Accordo intercantonale sui contributi alle spese di formazione nelle scuole professionali di base (Accordo sulle scuole professionali di base, ASPr) del 22 giugno 2006 I. Disposizioni generali Art.

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli