>Matelica. Un Carnevale tutto... speciale. rogramma innovativo per il periodo più

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ">Matelica. Un Carnevale tutto... speciale. rogramma innovativo per il periodo più"

Transcript

1 Settimanale d'informazione - Poste Italiane s.p.a.- Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46) art. 1, comma 1, DCB Ancona Aut. DCSP1/1/5681/102/88LG Taxe Percue TASSA PAGATA FABRIANO (AN) >Fabriano 7 >Cultura Fabriano-Matelica euro 1,20 14 >Matelica 19 n. 5 Anno CIV 7 febbraio 2015 >Sport Istituti superiori: è tempo di iscrizioni Gemellaggio storico tra Gonfaloni Un Carnevale tutto... speciale La Fortitudo accoglie Franco Baresi S S P I cadono il 15 febbraio e si possono effettuare solo on-line. Un viaggio attraverso le scuole del nostro territorio. ta nascendo uno stretto rapporto tra gli Oratori di Fabriano e di Roma: si pensa ad una collaborazione per eventi culturali. La qualità nel web Un tempo il giornalista rincorreva la notizia. Oggi è l esatto contrario. E la notizia stessa ad inseguire il giornalista. Parliamo sempre ed in continuazione di cambiamenti in atto. Ma siamo già in un nuovo scenario. La rivoluzione è totale. L avventura delle piazze virtuali abitate però da gente reale, sia pur trincerata a casa a digitare tweet o post su fb, ha determinato una svolta epocale di natura antropologica, perché l incontro non avviene più de visu, ma tramite schermo. Quindi qualcosa di sé si racconta più di prima, ma anche qualcosa di sé di nasconde più di prima. Il nostro mondo dell informazione, che ha avuto modo di riflettere intorno a questi temi la settimana scorsa in occasione della festa del patrono, è costretto a virtualizzarsi, a passare attraverso nuovi canali, a lasciare per strada vecchie certezze e spingersi verso approdi informatici che spalancano il flusso delle notizie a milioni di visitatori, dando una spallata al tradizionale cartaceo. Ma la stampa può continuare ad ergersi come avamposto della comunicazione se saprà mantenere un calibro professionale di qualità, se saprà tenere fede ad un ruolo formativo di primo piano, abbandonando asetticità ed anonimato. Nel recente libro Ne ammazza più la penna, l autore Pier Luigi Vercesi, nell approfondire l informazione nel periodo risorgimentale, cita la figura di Giuseppe Mazzini che parlava di giornali che determinavano l opinione pubblica sono una potenza, la sola potenza dei tempi moderni. Non tanto come instrumentum regni, quanto come opportunità per il lettore di pensare in libertà, di progettarsi dentro una comunità, di forgiare in maniera critica e non impositiva un criterio di giudizio sulla realtà che sia di stimolo e confronto. E la democrazia reale, il pluralismo informativo, non necessariamente super partes, perché il nostro referente, colui che ci legge, desidera avere una panoramica completa sul territorio, ma anche conoscere l opinione della testata su questioni cruciali come orientamento ed ipotesi di riflessione e lavoro. Esserci sulla notizia, ma anche approfondirla, aiuta il lettore a sviscerare il vero dal falso, il bene dal male. Un compagno di viaggio serio ed autorevole. Ma dove va oggi la comunicazione, sotto i colpi implacabili del web? Qualcosa ci ha sollecitato domenica 18 gennaio. Sì, stiamo parlando non di ieri, ma di un paio di settimane fa. Lo facciamo con atteggiamento quasi provocatorio per i fanatici delle breaking news, per i twittatori compulsivi che lasciano passare solo pochi secondi tra la notizia e il loro commento, per i divoratori dell ultimissimo video virale, perché parlare di una cosa successa quasi (...) rogramma innovativo per il periodo più giocoso dell'anno: dalla Festa del Cioccolato alla gara di "chiacchiere" ce n'è per tutti i gusti. 28 l grande ex calciatore giovedì 5 febbraio sarà a Fabriano per suggellare il rapporto tra il Milan ed il settore giovanile rossoblù. Le Marche da voto S i apre la competizione elettorale per le regionali. La data è stata fissata: si voterà il 17 maggio Fervono i preparativi ed i contatti. Il Pd va alle primarie, il fabrianese Spacca non demorde e il centrodestra non ha ancora deciso il candidato. La sinistra radicale si unisce con un unico simbolo, il Movimento 5 Stelle corre senza alleati. Abbiamo provato a fare ipotesi sugli sviluppi sapendo che da una settimana all altra potremmo essere smentiti. Ci auguriamo, come al solito, che chiunque sarà il prossimo Governatore delle Marche l interesse dei cittadini prevalga su tutto il resto. Servizi a pag. 3 di Alessandro Moscè (Segue a pagina 2) Carlo Cammoranesi 01 prima.indd 2 04/02/

2 2 >EDITORIALI< L'Azione 7 FEBBRAIO 2015 Mattarella presidente, i tre aspetti positivi di FRANCESCO IACOBINI Anche se il suo settennato è appena cominciato, ci sono già almeno tre aspetti positivi nell elezione di Sergio Mattarella a Presidente della Repubblica, avvenuta sabato 31 gennaio, al 4 scrutinio, con 665 voti dell assemblea dei parlamentari e dei delegati regionali. Il primo aspetto è la qualità della persona, stimata da amici e avversari per integrità, profonda correttezza e saldezza di convinzioni. Caratteristiche vissute con uno stile essenziale, quasi scarno, che ha fatto anche dubitare sulla capacità di stabilire un feeling col Paese, ma che si è ben presto lasciato apprezzare, invece, come una chiave positiva di rapporto con gli italiani, probabilmente stanchi di politici troppo affabulatori. Sergio Mattarella è poi un uomo delle istituzioni a tutto tondo, con una lunga esperienza politica, una conoscenza da vicino della vita parlamentare e di governo, una consapevolezza comprovata delle diverse istanze, anche internazionali, che influiscono sul sistema Italia. Il suo profilo di giurista e costituzionalista, infine, è un ulteriore garanzia di competenza e di adeguatezza al ruolo. Questi tratti della personalità del Presidente introducono al secondo aspetto positivo della sua ascesa al Colle, ciò che possiamo definire come la qualità di una scelta. Matteo Renzi, che come premier e leader del principale partito del Parlamento, è stato il king maker del nuovo capo dello Stato, poteva essere tentato dall idea di mandare al Quirinale una personalità politica meno robusta, più disponibile di fronte alle sue esigenze di dettare l agenda del momento e di articolare lo stesso percorso delle riforme secondo la sua visione e le sue priorità. Scegliendo e proponendo Sergio Mattarella, invece, Renzi ha volato alto, individuando una personalità con un profilo politico-istituzionale ben definito, aperta al nuovo e insieme profondamente radicata nello spirito della Costituzione repubblicana. Nel guado infinito della transizione italiana, con il cantiere delle riforme perennemente aperto ed inevitabilmente esposto al rischio di qualche forzatura, ci ritroveremo ora un Presidente che favorirà i cambiamenti con mano esperta, capace di evitare lacerazioni costituzionali, e che lavorerà per la rappresentanza di tutti e l unità effettiva del Paese. Più che un pallido notaio, Mattarella sarà piuttosto un custode del cammino di trasformazione dell Italia, in grado di fronteggiare anche i limiti di una politica piuttosto disarticolata, fatta di partiti Sergio Mattarella è il nuovo presidente della Repubblica italiana (Foto AFP/SIR - 31 gennaio 2015) spesso in crisi di rappresentanza e privi di classe dirigente vera. Il terzo aspetto positivo della scelta di Mattarella è la qualità di una storia. In lui si riassume un filone decisivo della tradizione politica, sociale e culturale del nostro Paese, filone oggi in gran parte liberato anche dalle fratture e dai traumi di una difficile stagione di passaggio. Si è fatto molto colore, in queste giornate quirinalizie, su una presunta risurrezione della Democrazia Cristiana, o sul trionfo dell ala sinistra di quel partito (o dei cosiddetti catto-comunisti). Al di là delle suggestioni di impossibili ritorni e delle classificazioni più abusive, si può dire che il dodicesimo Presidente della Repubblica proviene da una storia collettiva che, pur tra tanti limiti, errori e contraddizioni, ha segnato le tappe fondamentali della vicenda italiana. Una storia e si è espressa anche nel sacrificio dei suoi uomini migliori, impegnati sui fronti del rinnovamento e della ricerca di una giustizia più grande. L impegno politico di Sergio Mattarella prende le mosse proprio da qui, da questo tributo di sangue consumatosi con l assassinio del fratello Piersanti, presidente della Regione siciliana massacrato dalla mafia il giorno dell Epifania del Il nuovo Presidente saprà quindi alimentare un rapporto nuovo con gli italiani, e tra cittadini e istituzioni, anche grazie ad una certezza, fatta di esperienza vissuta: che le idee valgono più per quello che costano che per quello che rendono, e che questa, soprattutto oggi, è la sola, possibile credibilità del potere. Gli auspici per il futuro di ADELE GIOIA legati da una fede comune, no, con lungimiranza, una rinascita e comportamenti sempre più lontani pressantemente tutte le persone di animaro- stupefacenti, inducendola a consumi del passato rende urgente invitare Rileggendo rapidamente la che rese stupefatto il mondo. Oggi? dalle reali esigenze della natura buona volontà, ma in particolar storia dell ultimo dopoguerra sorge spontanea to la solidarietà in particolarismi in alcuni paesi per legge, l affitto di di una modernità che, pur godendo Il benessere raggiunto ha trasforma- dell uomo. Si arriva ad accettare, modo le donne, a dar testimonianze una domanda: cosa è rissosi, in indifferenza al bene comune; un utero comprando l assenso di una di quanto la tecnica ha messo a stato salvato, cosa oggi è doveroso salvare? Quale era allora il rischio che si correva, qual è, oggi, la sfida da vincere? Dal 45 in poi, per vari anni, la minaccia di un totalitarismo oppressivo che si proponeva come instauratore di giustizia e libertà, indusse alla collaborazione quanti aspiravano alla realizzazione di una società giusta, solidale, libera. Dalla caduta del muro di Berlino in poi, si sta vivendo una crisi progressiva dei valori umani che sta determinando, pur nel benessere materiale, un cambiamento del modo di pensare, di credere, di vivere e di convivere. Dalla distruzione materiale del secondo dopoguerra si risorse con l aiuto di potenze straniere, ma soprattutto con la solidarietà di quanti, la libertà si è affermata via via come soddisfazione di desideri personali anche quando ledano i diritti fondamentali degli altri, in particolare dei più piccoli e dei più deboli. Nel pericolo, nella miseria: solidarietà; nel benessere: l egoismo. Nel primo il collante di una fede ampiamente condivisa, nel secondo il declino di quel senso di responsabilità che, unico, può consentire il perseguimento di mete comuni. Sempre, nella storia, si sono alternati periodi di splendido fulgore ad altri di tragica decadenza, oggi però non siamo più capaci di percepire i rischi reali che corriamo. La tecnica imperante sta trasformando la società, seducendola con invenzioni sempre nuove, talvolta donna povera, per poter godere di un proprio diritto. Si prospetta lo stravolgimento della natura proponendo la teoria del gender di cui si chiede insistentemente la diffusione nelle scuole, bollando come retrogradi coloro che dissentono. Queste conquiste improponibili in tempi non lontani, oggi trovano seguito per una sorta di anestetizzazione delle aspirazioni più profonde dell uomo. E indispensabile acquisire coscienza piena del degrado civile e morale verso il quale la società sta avviandosi ad agire, con decisione, per contrastarlo. La strada maestra è quella dell educazione da praticare da parte dei genitori e della scuola nel contesto di una società civile accogliente, retta, generosa. La lezione loro disposizione, non trascuri il perseguimento autentico del vero, del giusto, del bello. Testimonianza che è doveroso tradurre nella partecipazione attiva alla vita politica perché noi cristiani non possiamo giocare a Pilato, lavarci le mani ( ) dobbiamo coinvolgerci nella politica perché la politica è una delle forme più alte della carità, perché cerca il bene comune. Queste parole di Papa Francesco si possono leggere alla pagina 108 del libro Francesco volevi fare il Papa? pubblicato dalla San Paolo. E, la politica, praticata come doveroso servizio al bene comune, che può salvarci dalla deriva umana che rischia di travolgerci. Nell impegno comune, la salvezza. La qualità nel web (...) venti giorni fa è comportarsi come archeologi che si dilettano di mummie. Comunque, domenica 18 gennaio sul sito on line di una testata nazionale si poteva guardare il video della Messa di Papa Francesco a Manila. In testa alla pagina i risultati delle partite di calcio; e questo ci sta, essendo domenica pomeriggio ed essendo noi tutti ansiosi per le performance della squadra per cui tifiamo. Il primo titolo riguarda ancora un allenatore di calcio, e va beh. Poi altre dodici notizie, tra cui le primarie liguri del Pd e la vicenda delle due volontarie liberate in Siria, la cattura di una coppia di ladri di supermercati in Usa e l espulsione di due jihadisti dall Italia, i missili israeliani lanciati su villaggi del Golan e Beppe Grillo che lancia la «notte dell onestà». Quindi in quattordicesima posizione la notizia del Papa nelle Filippine. Nel titolo si dice che quella a Manila è stata la «Messa più grande di sempre»: 7 milioni di fedeli. Un commentatore ha detto che Papa Bergoglio ha parlato a quella folla oceanica «dalle periferie del mondo». Forse siamo noi, davanti al computer zeppo di notiziole gossippare, ad essere alla periferia e sono quei milioni di fedeli radunati attorno al successore di Pietro ad essere giusto nel centro. Se vogliamo comprendere dove vanno il mondo e la storia e quale ruolo siamo chiamati a giocare in questo loro moto, dobbiamo avere il coraggio di sovvertire le priorità, di allargare gli orizzonti, di guardare in faccia a fenomeni che sembrano lontani eppure hanno una imponenza imparagonabile alle piccinerie di cui veniamo spesso ingombrati. Cambiano i punti di riferimento e questo provoca un po di vertigine, forse come ai primi che scoprirono che era la terra a girare attorno al sole e non viceversa. Resta indubitabilmente vero che si parte necessariamente da ciò che è più prossimo, ma i cerchi concentrici del nostro sasso non possono limitarsi alle sponde dello stagno che abbiamo sempre pensato essere il mare: oltre c è infatti un oceano inesplorato che influisce decisivamente sullo stagno. Sarebbe sbagliato tenersi aggrappati alle consuete dimensioni di una, pur familiare, pozzanghera. Non c è di mezzo un opinione spicciola, ma la verità di una professione. Carlo Cammoranesi Direttore responsabile Carlo Cammoranesi Autorizz. Tribunale Civile di Ancona n.11 del 6/09/1948 Amministratore Giovanni Chiavellini Sorta nel 1911 soppressa nel 1925 risorta nel 1945 Direzione, redazione e amministrazione Piazza Papa Giovanni Paolo II, Fabriano (An) - Tel Fax ORARI: dal lunedì al mercoledì dalle 9 alle e dalle 15 alle 18, giovedì e venerdì dalle 9 alle direzione: e segreteria: Redazione Matelica Via Parrocchia, Matelica (Mc) - Tel. e Fax ORARI: lunedì e giovedì dalle alle Impaginazione Tania Bugatti, Ferruccio Cocco, Daniela Pedica Editore Fondazione di Culto e Religione Diakonia Ecclesiale D.P.R. n. 99 del 2/5/84 Aderente FISC. Associato USPI.Spedizione in abbonamento postale gr. 1 - Aut. DCSP 1/1/5681/102/88LG pubb. inf. 45%. Iscritto al Roc 1988 in data 29/08/2001. Stampa Rotopress International srl via Brecce - Loreto (An) Ogni copia L'Azione paga la tassa per la restituzione di copie non consegnate. ABBONAMENTO ORDINARIO 40,00 Amicizia 60,00 - Sostenitore 80,00 Europa e Bacino Mediterraneo 165,00 Africa, Asia e America 165,00 Oceania 175,00 C.C.P intestato a L'Azione C.C.B. IT 36 U intestato a L'Azione presso Veneto Banca Ag. Corso della Repubblica Ai sensi dell art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003 informiamo gli abbonati che i dati da loro forniti per la sottoscrizione dell abbonamento vengono trattati per l espletamento di obblighi di legge e per fi nalità amministrative, attraverso l utilizzo di strumenti e procedure idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Il trattamento potrà essere effettuato sia mediante supporti cartacei, sia attraverso l ausilio di strumenti elettronici. Informiamo altresì gli abbonati, che in relazione ai dati personali da loro forniti, potranno esercitare tutti i diritti previsti all art. 7 del D. Lgs. n. 196/2003. L informativa completa è disponibile sul sito www. lazione.com e presso la sede de L Azione. Testata che fruisce di contributi di cui all'art. 3 comma 3 della legge 250 del 7/8/ editoriali.indd 2 04/02/

3 L'Azione 7 FEBBRAIO 2015 >INCHIESTA< 3 Centrosinistra alle primarie Competizione elettorale: Gian Mario Spacca non figura al fianco del Pd di ALESSANDRO MOSCÈ CERISCIOLI MARCOLINI SPACCA Si terranno il prossimo 1 marzo le primarie del centrosinistra che determineranno il candidato Governatore della Regione per i prossimi cinque anni. La coalizione è composta da Pd, Idv, Psi, Verdi, Cs e Partito Popolare. In bilico l Udc (che candiderebbe, nella nostra zona, il Sindaco di Sassoferrato Ugo Pesciarelli o il segretario di Fabriano Sandra Girolametti). La direzione regionale del Pd ha approvato all unanimità il regolamento per lo svolgimento delle consultazioni, aperte anche ai sedicenni e ai migranti in possesso del permesso di soggiorno. Le candidature andranno presentate entro il 7 febbraio. La campagna elettorale dovrà essere impostata secondo criteri di rigore, sobrietà e rendicontazione. Il limite massimo di spesa è stato fissato in 25 mila euro, inclusa la prestazione di servizi. Il Pd ha due candidati in campo: l attuale Assessore al Bilancio e Cultura Pietro Marcolini, 62 anni, tecnico a cui la Regione affida da anni i suoi conti, e l ex Sindaco di Pesaro e vice segretario del Pd Luca Ceriscioli, 48 anni, insegnante di matematica e grande escluso dal congresso regionale che nel febbraio 2014 elesse Francesco Comi segretario del partito, sono i due più papabili. Afferma Marcolini: La mia candidatura non divide, ma è da ritenere di accoglienza e ascolto, non ipotecata da conflitti interni. L'innovazione non va disgiunta dalle competenze. Ribatte Ceriscioli: Mi candido per garantire discontinuità e rinnovamento. Se dovessi vincere sarò il Sindaco delle Marche. Non ce l'ha fatta a raccogliere le firme Luca Fioretti come terzo democratico in lizza (vicino alla figura di Pippo Civati). 52 anni, ex Sindaco di Monsano, era stato presidente dell associazione Comuni Virtuosi. Terzo candidato per le primarie, sempre che non ne emergano altri all ultimo, Ninel Donini dell Idv. Marcolini e Ceriscioli promettono fair play. Con l assessore sono schierati molti renziani a partire dalla vice Presidente del gruppo Pd alla Camera Alessia Morani e dai deputati Piergiorgio Carrescia e Mario Morgoni. Con l ex primo cittadino il Sindaco di Pesaro Matteo Ricci e molti altri primi cittadini delle Marche. Fra i parlamentari Camilla Fabbri ed Emanuele Lodolini. A Fabriano, probabilmente, il Pd locale candiderà un suo esponente (lo stesso segretario Michele Crocetti?). MARCHE 2020 propone un progetto alternativo Il 17 maggio 2015 si voterà per il rinnovo del Consiglio regionale. Il regolamento approvato all unanimità prevede che la coalizione vincente potrà scegliere solo tre assessori esterni (e non sei, come si era paventato fino a qualche tempo fa). Il quadro, a tre mesi e mezzo dall appuntamento, si presenta alquanto frammentario. Il Pd scarica il Governatore Gian Mario Spacca che puntava al terzo mandato con la coalizione che lo ha sostenuto per due volte consecutive. Il Presidente della Regione Marche non demorde affatto, ma la partita è difficile. Marche 2020, il partito fondato dallo stesso Spacca e dal Presidente del Consiglio regionale Vittoriano Solazzi, annuncia la presentazione di una propria lista aperta al confronto, al dialogo e alla collaborazione con tutte le forze della comunità. Per ora nessuna indicazione ufficiale sul candidato allo scranno più alto o sui candidati ad un seggio, per i quali non si escludono le primarie. Marche 2020 non partirà dalle sigle: viene riferito che il perno della lista saranno le persone e i contenuti al fine di costruire una proposta politica per il futuro. Molto probabilmente sarà della partita l ex primo cittadino Roberto Sorci da sempre legato a Spacca, in procinto di lasciare il Pd per approdare a Marche Afferma Sorci in un agenzia Ansa dei giorni scorsi: La direzione del Pd, con l approvazione del regolamento per le primarie, ha perso l occasione di dimostrare che è una forza politica avveduta con una forte leadership. Definire i partecipanti veri e propri fantasmi è solo un eufemismo, mentre si continua con perseveranza machiavellica ad escludere la parte più vitale della comunità regionale. A questo punto Marche 2020 punta alla costruzione di una coalizione alternativa di centro (con l appoggio del Ncd e dell Udc che confluirebbero in un unico partito nazionale sotto la guida di Gaetano Quagliarello). Una parte dell Udc regionale che fa capo al segretario Antonio Pettinari e al fabrianese Luigi Viventi, conferma però l appoggio al Pd e al centrosinistra. A questo punto il segretario nazionale Lorenzo Cesa dovrà dirimere la controversia. E a Fabriano che la sfida si infiamma. Il Pd locale è chiamato a dare una risposta certa sulla sua posizione e sull appartenenza alla coalizione, una volta escluso Spacca dal centrosinistra (tra questi il Sindaco Giancarlo Sagramola): molti esponenti vorrebbero seguire il Governatore uscente, altri, viceversa, rimangono legati al partito di sempre. Si rischia quindi la divisione. Michele Crocetti, il segretario del Pd locale presente anche nella segreteria regionale, appoggia la linea del segretario marchigiano Francesco Comi. a.m. Si accende la sfida per la carica di Governatore ELEZIONI REGIONALI 17 maggio 2015 Probabili candidature CENTROSINISTRA Ceriscioli (Pd), Donini (Idv), Marcolini (Pd) CENTRO Spacca? (Marche 2020) CENTRODESTRA Celani? (Fi), Saltamartini? (Fi) MOVIMENTO 5 STELLE Magi SINISTRA Mentrasti? (Sel) Per ora, sul fronte del centrodestra, le bocche sono cucite, anche se non è un mistero che gran parte delle forze di partito guardino con interesse e curiosità a Marche 2020, qualora Gian Mario Spacca affermi con decisione di prendere le distanze dalla sinistra e di voler elaborare un nuovo progetto per le Marche aperto a chiunque voglia aderire. Insomma, il cantiere è aperto. Resta da decidere da che parte si schiererà Area Popolare, il nuovo partito di Gaetano Quagliarello che dovrebbe essere ufficialmente presentato (a Fabriano aderiscono Francesco Casoli e Urbano Urbani). Il comitato è formato da Angelino Alfano, dallo stesso Quagliariello e Renato Schifani di Ncd, da Lorenzo Cesa, Antonio De Poli e Giuseppe De Mita dell Udc. Fratelli d Italia, guidati dal coordinatore regionale Carlo Ciccioli, ha ospitato di recente Il centrodestra rifl ette sulla scelta del candidato l onorevole Ignazio La Russa per discutere e approfondire gli impegni da affrontare proprio in vista delle elezioni regionali. L apertura a Marche 2020 è apparsa evidente. Il gruppo regionale di Forza Italia avrebbe individuato una rosa di tre candidati da sottoporre all ufficio di presidenza regionale, ma guarda con vivo interesse all evoluzione di Marche 2020, come affermato dal capogruppo Umberto Trenta. Il centrodestra è orientato a stilare un programma da condividere sul mondo delle imprese, del commercio, delle attività produttive, dell artigianato e del comparto della sanità. Il candidato dovrà essere marchigiano e residente nelle Marche. Potrebbe essere il Presidente della Provincia di Ascoli Piceno Piero Celani, ma si parla anche del Sindaco di Cingoli Filippo Saltamartini. Il Movimento 5 Stelle, che correrà senza alleati, nella rosa dei candidati a Governatore delle Marche presentava, tra gli altri, il fabrianese Gabriele Santarelli. L ha spuntata Gianni Magi, 68 anni, anconetano. Si chiamerà Cantiere Altre Marche Sinistra Unita la compagine comprendente Sel, Rifondazione comunista, Pdci e L altra Europa con Tsipras che parteciperà alle elezioni. Possibile candidato Edoardo Mentrasti, leader del soggetto politico. Ci sarà il fabrianese Emanuele Rossi. a.m. 03 inchiesta.indd 2 04/02/

4 4 L'Azione 7 FEBBRAIO 2015 Gli annunci vanno portati in redazione, entro il martedì pomeriggio A Marcello Mearelli Un augurio speciale per una persona speciale in questo giorno speciale. Tanti auguroni da tutti noi per i tuoi mitici 90 anni. Un bacione anche dal piccolo Mattia. AFFITTASI Fabriano - AFFITTASI appartamento in via G. Ungaretti (davanti la chiesa della Sacra Famiglia) situato al 3 piano senza ascensore. Composto di ampia cucina con caminetto e balcone, ampio soggiorno con terrazzo, 2 camere matrimoniali, cameretta, bagno, garage e soffitta. Arredato e non. NO intermediari - prezzo interessante. Tel Adotta un cucciolo! CAMILLA è una micina di sette mesi già sterilizzata; dolcissima e docile, brillante, vivace e socievole. Ha un leggero handicap che a volte si manifesta con un tremolio leggero della testa e quando cammina ha un fare poco bilanciato. I postumi di un trauma? Le conseguenze di un virus? Non è facile da stabilire, non è niente di contagioso e sicuramente la sua situazione non peggiorerà col crescere ed avrà una vita normale. Si regala per seria adozione Animalisti Italiani Fabriano Vera compie 11 anni! Papà, mamma, Viola ed i nonni ti augurano uno splendido compleanno! ARTÙ è un Bracco Tedesco puro. Ha due anni. E un socievole, sociale, docile, educato, splendido ed elegante animale da compagnia. Disponibile solo per serissima adozione anni per Rosina 6/2/2015: 80 anni In questo giorno speciale vorremmo che tu possa ricevere l amore che in ogni momento tu doni a tutti noi. Tanti auguri alla nostra Rosina, la Regina della crostatina che tra tanti: non mi ricordo!, non so come si fa!, non so' più come prima! Sei arrivata all ottantina! Ti vogliamo un mondo di bene e ti abbracciamo forte forte. La tua famiglia Auguri Francesco Domenica 8 febbraio Francesco spegnerà 3 candeline. Tanti auguri di buon compleanno dalla mamma, dal babbo, dalla sorella Benedetta, dai nonni, zii e cuginetti. Romualda, che festa! Romualda il 7 febbraio spegnerai la tua 80 candelina... in questo giorno così speciale vogliamo dirti di non temere gli anni e i loro affanni... tanti e tanti auguri dai fi gli Stefano e Maurizio, la nuora Yusi e i nipotini Alessandro e Mario. Ti vogliamo tanto bene! Francesco Mercuri Gli impegni nel mese di febbraio PASTORALE FAMILIARE-GIOVANILE-VOCAZIONALE Incontro per le famiglie: domenica 15 febbraio, ore in Seminario Incontro diocesano per i fidanzati: sabato 21 febbraio ore 19 in Seminario. Incontri per i Ragazzi e Giovani dai 14 ai 19 anni, in Seminario, alle ore 20: il 30 gennaio, il 13 e il 27 febbraio. Incontro Assaggi Letterari presso il "Tanning Pub" di Fabriano: domenica 22 febbraio ore 17. Giovani App, da seguire sul cellulare. Laboratorio di preghiera per giovani presso il Monastero della Beata Mattia a Matelica, ore 21: il 9 e il 23 febbraio. Gli Amici di Naaman: incontri vocazionali per ragazzi/e, in particolare per i ministranti, nella parrocchia di S.Maria a Matelica: domenica 22 febbraio ore 15. Convegno regionale Pastorale-Familiare per giovani coppie, domenica 8 febbraio, ore 9 a Loreto, presso gli Scalabriniani. 04 mercatino.indd 2 04/02/

5 L'Azione 7 FEBBRAIO >CRONACA Lavori a buon punto per costruire la Cittadella degli Studi in zona Santa Croce Il sindaco: "Sarà la struttura più grande della Provincia ed ospiterà Liceo Classico, Scientifico ed Istituto d'arte" Il 2015 nella nuova sede Il prossimo anno scolastico sarà pronta la Cittadella degli Studi di GIGLIOLA MARINELLI Il 15 febbraio scadono i termini per le iscrizioni agli istituti superiori e molte sono le domande giunte in redazione in merito alla situazione dei lavori della Cittadella degli Studi di Fabriano in località Santa Croce. Abbiamo incontrato il sindaco Giancarlo Sagramola per approfondire questa tematica che coinvolge molti studenti e le loro famiglie. Sindaco, a che punto sono i lavori del polo scolastico di Santa Croce? "I lavori proseguono senza sosta e da un sopralluogo effettuato nei mesi scorsi posso confermare che i tempi previsti dal crono programma della provincia sono al momento pienamente rispettati". Sarà operativo già dal prossimo anno scolastico? "La Provincia ha assicurato che il campus, che occupa un area di circa 95 mila mq, sarà terminato nel mese di maggio per consentire l inizio dell anno scolastico ". Quali istituti superiori di Fabriano si insedieranno nella nuova Cittadella degli Studi? "La Cittadella degli Studi sarà il campus più grande del territorio provinciale ed ospiterà il Liceo classico, il Liceo scientifico e l'istituto d arte di Fabriano. Oltre le tre scuole superiori ci saranno due palestre e una piazza di aggregazione. Ogni istituto avrà un ingresso autonomo ed un numero di aule e spazi che riflettono le specifiche esigenze. Il Liceo scientifico potrà contenere 600 studenti e si svilupperà su una superficie di mq. Il Liceo classico sarà realizzato per 850 studenti in poco meno di 5 mila mq. L Istituto d arte, per 250 studenti, occuperà una superficie di mq". Anche il Centro per l Impiego verrà trasferito a Santa Croce? Avete previsto delle misure per contenere il traffico intenso che si concentrerà in quella zona, vista l affluenza di autobus e mezzi privati di personale operante in loco e famiglie che accompagneranno i ragazzi a scuola? "Sì, anche il Centro per l Impiego e la Formazione troverà posto nel campus. La Provincia ha riconosciuto a Fabriano il suo ruolo nella formazione e con questa nuova area idea di campus, i ragazzi potranno vivere la scuola non solo come momento didattico, ma anche ludico-espressivo ed avere un luogo dove ritrovarsi e vivere insieme i momenti più significativi del percorso formativo. Per il traffico l assessore alla Pubblica Istruzione Barbara Pallucca conferma che si stanno variando i piani di trasporto studenti con la Contram e che si sta approvando un progetto per una rotatoria all incrocio dei Vigili del Fuoco tra via Dante e la provinciale. Sono state già inviate le lettere di esproprio finalizzate alla realizzazione della nuova viabilità del Piano regolatore, che dalla rotatoria del centro commerciale, salendo dietro il cimitero, raggiungerà la Cittadella degli Studi". Il progetto della Cittadella degli Studi in cosa si caratterizza? "La Cittadella degli Studi rappresenta sicuramente un investimento sulla formazione, ma al contempo è anche un progetto all avanguardia per quanto riguarda la qualità ambientale. I nuovi plessi architettonici sono a basso impatto ambientale e privi di barriere per portatori di handicap e saranno dotati di impianti fotovoltaici sulle coperture, mentre all interno sono progettati per garantire isolamento termico e acustico". taccuino FABRIANO FARMACIE Sabato 7 e domenica 8 febbraio SILVESTRINI Via Brodolini 24 tel DISTRIBUTORI Domenica 8 febbraio Self-service aperto in tutti i distributori EDICOLE Domenica 8 febbraio La Rovere Via Ramelli Edicola del Piano P.zza Partigiani Edicola della Pisana P.le Matteotti Salimbeni Via d. Riganelli News snc Stazione Tabaccheria Gobbi Porta del Borgo Edicola Via Serraloggia Tabaccheria Edic. Boni via Dante I progetti del Cav: sostenere le mamme Il Cav (Centro Aiuto alla Vita) sezione di Fabriano, è un associazione nata nel 1997 ed attualmente presieduta da Graziella Lorenzetti allo scopo di sostenere le mamme che vorrebbero abortire ma che vengono incentivate a portare avanti la gravidanza. In più sostiene il Movimento per la Vita, altra realtà locale guidata da Maria Venanza Bigiarelli, che si occupa di valorizzare la cultura della vita specialmente nelle scuole e tra i giovani. Afferma Graziella Lorenzetti: L aiuto offerto alle mamme è di natura morale e materiale. Materialmente forniamo tutto ciò che serve al bambino fino ai due anni (abitini, lettini, carrozzine, latte, pannolini ecc.), purché gli oggetti donati dalla cittadinanza siano in buono stato. Vige una regola per cui l aiuto va dato alle mamme che si presentano non oltre il terzo mese di gravidanza. In caso contrario un consiglio direttivo valuta caso per caso la decisione da prendere. In base al progetto nazionale Gemma possono essere erogate 160 euro al mese per 18 mesi. Le tessere al Cav comportano un pagamento di 10 euro l anno a carico di chi decide di aderire. Contributi arrivano da varie iniziative, come gli spettacoli teatrali di don Umberto Rotili, o dal progetto Primule, per cui davanti alla Coop, al Conad e alle parrocchie di Fabriano, sono messe in vendita, appunto, delle primule. A tal proposito Graziella Lorenzetti ringrazia i gestori dei due supermercati e i parroci. Nel 2014 sono stati approvati otto progetti Gemma. La sede del Cav è in Piazza del Podestà numero 8 (nella foto). Orario di apertura: il martedì e il giovedì dalle 17 alle 19 (telefono 0732/625538). Sono operative una trentina di volontarie che seguono costantemente le mamme. Il numero dei centri e dei servizi di aiuto alla vita (315 in tutta Italia) è già un dato di per sé importante, ma assai più eloquente è quello che i Cav fanno con il loro impegno di solidarietà e di condivisione. Più delle operatrici dei centri, sono quei bambini e le loro mamme (ogni anno 60mila donne vengono assistite in vario modo e di esse almeno la metà sono gestanti) che potrebbero raccontare storie drammatiche, quasi tutte, però, a lieto fine, di speranze perdute e ritrovate, di fiducia smarrita e restituita. E nessuna mamma ha mai rimpianto la scelta fatta di tenersi il proprio bambino. a.m. CROCE ROSSA P.zza Altini tel orario continuato CROCE AZZURRA Via Brodolini, 22 tel GUARDIA MEDICA Rivolgersi al tel GUARDIA MEDICA veterinaria Rivolgersi al tel BIGLIETTERIA FERROVIARIA dal lunedì al sabato dalle ore 6.30 alle e dalle alle domenica dalle ore alle Tel Agenzia Viaggi del Gentile Atrio stazione FS dal lun. al ven. ore e sabato , domenica e festivi chiuso tel fax Agenzia viaggi Santini via Buozzi 24 lun/ven e 15-19, sab. 9.30/12.30 e 17.30/19 tel Agenzia Janus viaggi Piazza del Comune 5 (tel ) 05 fabriano.indd 2 04/02/

6 6 >FABRIANO< L'Azione 7 FEBBRAIO 2015 Volontariato civico: ecco l'albo comunale di DANIELE GATTUCCI Presentato dal sindaco Giancarlo Sagramola, e dal consigliere comunale, Quinto Balducci, l Albo comunale del volontariato civico per applicare i principi di sussidiarietà e di partecipazione attiva da parte del cittadino allo svolgimento di compiti di utilità civica nel Comune di Fabriano. Possono iscriversi all Albo tutti i cittadini, di età non inferiore a 18 anni che intendono dare la propria disponibilità (il Comune fornirà specifico tesserino d autorizzazione e garantirà copertura assicurativa contro gli infortuni, nonché per la responsabilità civile verso terzi) allo svolgimento di attività di pubblico interesse. La richiesta di iscrizione all Albo comunale dei volontari civici, va redatta sull apposito modulo che può essere richiesto e poi consegnato all Ufficio Protocollo del Comune o scaricato dal link del sito. Questa proposta - ha spiegato Balducci - vuole dare un contributo fattivo nell utilizzo del volontariato civico nelle strutture e nei servizi del Comune, affiancandosi e collaborando con le varie associazioni di volontariato che già operano nel settore socio assistenziale e non solo, fornendo servizi che spesso la struttura pubblica non sarebbe in grado di ottemperare se non a costi notevoli. Credo che i volontari di qualsiasi fascia di età, se venissero utilizzati secondo le sensibilità e attitudine, lo farebbero naturalmente non solo in modo gratuito, ma i più anziani si sentirebbero ancora utili a se stessi ed agli altri e ne favorirebbero un invecchiamento sereno. Tutto va fatto in funzione di rendere più efficiente e meno costoso il settore pubblico e recuperare risorse da destinare alla formazione e alla creazione di nuovi posti di lavoro soprattutto per i giovani. Ciò vale per ora e per il futuro e non solo dettato dal fatto che attualmente il nostro territorio è attraversato da una crisi economica grave. Dare il proprio contributo per cercare di superarla, è un dovere e in questo caso, non penso soprattutto ai pensionati, ma a tutti coloro che volessero dare una mano per superarla. Vari i settori dove utilizzare questi volontari: l area culturale, turistica, sportiva e ricreativa relativa ad attività di carattere culturale - sono ancora parole del consigliere di maggioranza - ossia quelli inerenti la tutela, la promozione e la valorizzazione della cultura del patrimonio storico ed artistico, delle attività ricreative e sportive ivi comprese manifestazioni pubbliche a carattere sociale, sportivo, culturale organizzate e patrocinate dall'amministrazione comunale. Nel settore turistico potrebbero offrire ai cittadini ma soprattutto ai turisti, servizi mirati ad accrescerne la soddisfazione e quindi invogliarli a tornare, diventando un veicolo promozionale importante. Ad esempio, dopo un breve corso preparatorio, si possono tenere aperte chiese, complessi storici, teatro. Naturalmente con un programma concordato e ben coordinato. Se in alcuni luoghi non è previsto un ingresso a pagamento, istituirlo ad un prezzo simbolico e destinarlo alla formazione e preparazione di qualche giovane nel ruolo di guida turistica. Sempre in ambito turistico potrebbero inoltre crearsi quelle vetrine per prodotti tipici, in qualche infopoint gestito volontariamente, in cui l eventuale profitto andrebbe investito per la formazione di personale che, avviato il processo, andrebbe a sostituire il volontario. L altra area di intervento è quella Civile relativa ad attività inerenti la tutela e il miglioramento della vita (assistenza o compagnia a persone sole o in difficoltà laddove le strutture pubbliche o associazioni di volontariato non riuscissero a soddisfare la richiesta) la tutela dell ambiente, protezione del paesaggio e della natura, vigilanza degli edifici scolastici, aree campestri ed aree verdi ed in generale in materia di tutela ambientale, parchi giochi, assistenza scolastica davanti alle scuole per facilitare l ingresso e l uscita dei bambini da scuola, servizi di pubblica utilità con segnalazioni tempestive in situazioni pericolose o di mal funzionamento, in altre parole monitoraggio del territorio: bagni pubblici, area camper, piccole manutenzioni. Buon ultima l area gestionale come attività di supporto agli uffici del comune e di quelle ad essa conferite, ossia il prolungamento di qualche ufficio pubblico come ad esempio la pinacoteca o biblioteca. Madonna di Loreto, quale destino? La chiesetta della Madonna di Loreto (nella foto), da sempre di proprietà della nobile famiglia Rosei e patrimonio storico della città, è posta all incrocio di via Serraloggia e di via Cappuccini. Venne edificata nel 1526 per esaudire un voto degli abitanti del rione San Giovanni (Cervara), finalmente liberati da una brutta pestilenza. All interno della chiesetta erano custoditi una tela del Barocci e affreschi del Malatesta (finta cupola, che ripete in piccolo quella di San Biagio), ma le opere sono state trasferite altrove, mentre rimane un bellissimo altare ligneo datato Sulla facciata una lapide ricorda l avvenimento per cui la chiesetta venne costruita. In un articolo pubblicato sul nostro giornale, prima della fine del 2014, era stato riportato erroneamente di una possibile vendita dello struttura. In realtà, la numerosa famiglia Rosei avrebbe deciso di offrirla gratuitamente alla Fondazione Carifac affinché possa essere recuperata e riconsegnata alla cittadinanza per le sue funzioni di culto (non è mai stata sconsacrata e quindi non potrebbe essere utilizzata se non a fini prettamente religiosi). In ragione delle ingenti spese di ristrutturazione che ne conseguirebbero, la Fondazione si è riservata di dare la risposta dopo una valutazione dei costi per il suo ripristino. Questa chiesetta, negli anni, è stata chiesta in dotazione da associazioni e da privati, mentre il Comune ha già dichiarato l impossibilità economica di farsi carico della gestione. Ricordiamo che fu il luogo scelto per lo spettacolo di Francesca Merloni incentrato sulla declamazione di un testo poetico scritto da Roberto Mussapi nell ultima edizione di Poiesis. Dopodiché la chiesetta della Madonna di Loreto non è stata più utilizzata. a.m. I giornalisti della Diocesi di Fabriano e Matelica si sono ritrovati sabato 24 gennaio per festeggiare il proprio patrono S. Francesco di Sales. Partecipato momento di incontro e riflessione, iniziato nella chiesa di S. Maria Maddalena, dove si è celebrata la S. Messa presieduta dal vescovo diocesano don Giancarlo Vecerrica. Importanti gli spunti di riflessione dati dal presule: far comprendere i fatti, perché i processi storici e gli eventi avvengono da se, ossia passare dai fatti al loro senso. Importante è facilitare la comprensione guardando la realtà con acuto spirito di osservazione e presentarla tenendo bene a mente di raccontare solo la verità. Assistito dal parroco di San Giuseppe Lavoratore, don Tonino Lasconi, Vecerrica ha affrontato anche il tema delle notizie urlate favorite da un modo di fare comunicazione veloce, a volte vorticoso per l uso di internet che ne amplifica maggiormente la diffusione e qui si è soffermato ancora su tale aspetto il I giornalisti e il loro patrono: Raccontate solo la verità ruolo educativo del giornalista per la costruzione di una società comunitaria che rispetta la persona, al servizio della verità: far comprendere i fatti, perché i processi storici e gli eventi avvengono da sè, ossia passare dai fatti al loro senso. Importante è facilitare la comprensione guardando la realtà con acuto spirito di osservazione e presentarla tenendo bene a mente di raccontare solo la verità. Al termine della cerimonia religiosa nei locali della parrocchia di S. Giuseppe Lavoratore, aperto dal presidente del Circolo della Stampa Marche Press, Luciano Gambucci, è iniziato l incontro-dibattito sul tema "Informazione locale, oggi e domani". La celebrazione della festa ha commentato Gambucci - è una occasione, e oggi registriamo con piacere l entrata di nuove presenze, per creare maggiore coesione fra gli operatori dell informazione del territorio poi manifestata con l adesione al Circolo, attraverso il classico tesseramento oggi ha terminato Gambucci - mettiamo in campo nuove idee nuove iniziative in sintonia con il cammino attuale dell Ordine, molte delle quali indirizzate verso la formazione professionale e la possibilità di aggregare nuovi validi operatori della comunicazione. Dal prologo di quest ultimo si è passati agli argomenti dell incontro-dibattito con le relazioni di Gianni Rossetti, direttore della Scuola di giornalismo di Urbino, e di Carlo Cammoranesi, direttore de L Azione. Riduzione dei finanziamenti pubblici all editoria di territorio con il rischio di chiusura di molte testate e qui Cammoranesi ha citato l edizione, con la prima pagina, bianca de L Azione. Il 2014 un anno nero per i settimanali cattolici dovuto alla pubblicità che viene meno, la diminuzione del calo degli abbonamenti e delle vendite in edicola e per nostra buona sorte questi due elementi non riguardano il nostro giornale, prova che la carta stampata locale risponde molto meglio di quella nazionale: carta stampata e rete in sinergia ha concluso al servizio del territorio, ciò che ci contraddistingue, le armi per vincere questa lunga e difficile sfida. Il direttore della Scuola di giornalismo di Urbino, Rossetti, infine, ha elencato una serie di questioni legate alla formazione professionale, al ruolo dell Ordine e all uso dei nuovi media, esemplificando il tutto con le iniziative di alto livello portate avanti dalla Scuola di giornalismo della nostra regione, tra le più qualificate ed apprezzate in Italia. Presente, tra gli alri, l assessore alla Cultura del Comune di Fabriano Barbara Pallucca. Alle ore 13 il pranzo sociale (grazie alla disponibilità di Fabrizio Palanca della Ristorart Catering e del presule) ha chiuso la tradizionale festa della categoria, ancora una volta ben organizzata dal Circolo della Stampa Marche Press. d.g. 06 fabriano.indd 2 04/02/

7 L'Azione 7 FEBBRAIO 2015 >FABRIANO< 7 Tutte le offerte delle scuole Scadono le iscrizioni il 15 febbraio: quest'anno sono solo online servizio a cura di GIGLIOLA MARINELLI Differenti ed interessanti proposte formative consigliate dagli Istituti Superiori di Fabriano in vista della scadenza improrogabile del 15 febbraio per le iscrizioni al primo anno che vanno fatte esclusivamente online. Abbiamo contattato i dirigenti scolastici per una panoramica sui piani di offerta formativa dei diversi istituti che gli studenti potranno valutare seguendo le proprie inclinazioni ed interessi di studio. Liceo Scientifico Vito Volterra di Fabriano e Sassoferrato Il liceo scientifico offre un percorso di studi equilibrato tra tradizione umanistica e saperi scientifici, consigliabile per chi intende acquisire solidi strumenti culturali e metodologici per proseguire con l Università o per inserirsi nella vita sociale e nel mondo del lavoro. Questo indirizzo è consigliato ai giovani che sono interessati ai linguaggi, alle tecniche e alle metodologie proprie degli ambiti scientifico ed umanistico, che vogliono comprendere ed individuare le relazioni tra le diverse forme del sapere, che mostrano interesse per i contenuti delle discipline scientifiche e che desiderano avere una visione ampia ed articolata dell esperienza umana ed una formazione ricca e polivalente. L opzione Scienze Applicate del liceo scientifico si rivolge a studenti che intendono acquisire competenze particolarmente avanzate nell ambito della cultura scientifico-tecnologica; il percorso di studio è quindi pensato per giovani motivati, inclini al metodo di analisi e al metodo sperimentale, che intendono approfondire la realtà da una prospettiva scientifica senza peraltro trascurare l area umanistica con i suoi contributi storico-artistici, filosofico-letterari e linguistici. Liceo Classico F.Stelluti Fabriano Liceo classico: biennio potenziato con moduli di un ora aggiuntiva nel quadro orario settimanale di: matematica, storia dell arte, inglese (conversazione con lettore di madre lingua); laboratori pluridisciplinari sul patrimonio storicoarcheologico del territorio (si inizierà con Attidium). L esperienza della didattica digitale, sperimentata con la classe 2.0 (quarto anno) viene parzialmente disseminata anche nelle classi del biennio e sarà oggetto di un approfondimento in rete con altre scuole e Università italiane (Camerino e Lecce) per un progetto internazionale Erasmus plus. Liceo linguistico: dal parte il progetto Esabac, adottato per conseguire un diploma internazionale riconosciuto sia in Italia che in Francia, equivalente al Baccalaureato francese. Prosegue con grande interesse e partecipazione degli studenti del biennio la settimana in lingua,esperienza di full immersion nell inglese, francese e tedesco, con una messa in scena finale nella quale non si ascolterà una sola parola in italiano. Nelle classi del triennio ripartono i gemellaggi con licei francesi e tedeschi, ma sono in corso contatti con un istituto superiore cinese della città di Qingdao, per avviare un gemellaggio on line. E confermata la partecipazione alle Olimpiadi delle lingue straniere, promosse dall Università di Urbino. Liceo Scienze umane e Liceo economico sociale: la classe articolata del 3 anno sarà coinvolta nelle attività del progetto in rete Alibe Lab, con altre scuole della regione Marche e internazionali, sul tema del cibo e dell economia dell alimentazione. Il progetto sarà presentato per il bando Erasmus plus E in fase di progettazione un attività di tutoraggio degli studenti dell economico sociale, affidata a stagisti dell Istao di Ancona. Liceo Artistico E.Mannucci Fabriano Inaugurato nel settembre 1980, l Istituto d Arte di Fabriano è stato trasformato in liceo artistico con la nuova Riforma scolastica. Questo cambiamento ha consentito di proporre un offerta formativa in cui le discipline umanistiche (lingua e letteratura italiana, lingua e letteratura straniera, storia, storia dell arte, filosofia), scientifiche e tecnologiche (matematica, fisica, scienze naturali, scienze motorie e sportive), sono basilare retroterra culturale, mente e cuore di un percorso formativo qualificato, i cui assunti teorici vengono trasfusi nelle esperienze pratico-laboratoriali nel biennio (discipline grafiche e pittoriche, discipline geometriche, discipline plastiche e scultoree, laboratorio artistico) e successivamente nei percorsi specifici del triennio. I due indirizzi di studio triennali, Grafica e Audiovisivo e Multimediale, con laboratori ed attrezzature altamente professionali in sintonia con l evolversi dei linguaggi e delle tecnologie della comunicazione, delle complesse tematiche della multimedialità, della cinematografia e dell uso globale dell immagine, preparano gli studenti ad affrontare con consapevolezza e sicura padronanza di contenuti le odierne sfide della società dell informazione e della comunicazione permettendo loro l acquisizione di conoscenze, abilità e competenze adeguate sia al proseguimento degli studi, sia all inserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro. Iis A.Merloni ed Ipsia G.B.Miliani Fabriano Le iscrizioni stanno seguendo il trend dell'anno precedente, ma è ancora troppo presto per fare un bilancio preciso in quanto, molti genitori degli studenti che sono in procinto di scegliere, sino all'ultimo riflettono se iscrivere i loro figli all'ipsia o all' Itis. A volte, nonostante la peculiarità delle due scuole, non sempre rimane facile dare l'assenso definitivo e di conseguenza diventare operativi nella scelta. L'Ipsia rappresenta una grande opportunità, in quanto professionalizza futuri studenti, in campi nei quali c' è una elevata richiesta di figure specializzate, che oggi mancano nel panorama nazionale. L'Itis, con i suoi laboratori attrezzati è molto vicina sia al mondo del lavoro grazie a stage periodici e continui, sia alle università grazie a seminari annuali che prevedono sempre l'apporto di persone istituzionali del settore. Un valore aggiunto è rappresentato dall'its Istituto Istruzione Superiore sull'energia, la scuola Post-diploma che ha sede presso l'itis Merloni. Non per ultimo, c'è da sottolineare che le opportunità offerte dalla scuola anche di tipo progettuale, nei disparati campi della didattica, favoriscono gli alunni per un accesso con un bagaglio di notevole preparazione, verso gli atenei. Istituto di Istruzione Superiore Morea- Vivarelli Fabriano I corsi dell Istituto Morea hanno come obiettivo il raggiungimento di una adeguata formazione culturale e una solida competenza tecnica, linguistica e comunicativa supportata da tirocini formativi e di orientamento nelle aziende del territorio e stage. Tutti i corsi hanno la durata di 5 anni e permettono l iscrizione a qualsiasi facoltà universitaria, ai corsi post-diploma o l inserimento nel mondo del lavoro. I corsi di studio offerti sono: - indirizzo ragionieri esperti in economia aziendale (amministrazione finanza e marketing) - indirizzo periti turistici (iter) - indirizzo geometri in costruzioni, rilievi e territorio (costruzioni ambiente e territorio) Il corso dell Istituto Vivarelli ha come obiettivo l introduzione di moderne linee guida dell agricoltura europea e mondiale, mirate ad ottenere agroecosistemi ecocompatibili ed ecologicamente sostenibili, le impellenti problematiche di salvaguardia delle risorse primarie ambientali, di tutela del territorio delle biodiversità, ed infine la riscoperta del ruolo positivo del settore paesaggistico e della progettazione degli spazi verdi. La figura del perito agrario è un esperto polivalente che spesso esercita come libero professionista come personale tecnico qualificato, assistente tecnico, consulente nel settore agroalimentare, direzione, amministrazione gestione aziende agrarie e zootecniche. 07 fabriano.indd 2 04/02/

8 8 >FABRIANO< L'Azione 7 FEBBRAIO 2015 Vademecum per il territorio Esce in diecimila copie "Fabriano - Guida ai Servizi" sulla città di DANIELE GATTUCCI Uno strumento aggiornato, formato tascabile, di quarantacinque pagine utili non solo alla città. Parlo di Fabriano Guida ai Servizi (foto) vademecum fresco di stampa ( opuscoli) presentato dall assessore al Turismo del Comune di Fabriano, Giovanni Balducci, da Guglielmo Tanda della Società Editoriale Elmap che lavora con altri cento municipi delle Marche, da Elide Giorgi che ha curato i rapporti con i cinquantuno sponsor (spesa media poco più di 100 euro) inseriti in questa vera e propria rubrica dedicata a Fabriano senza costi per le casse comunali. Anche in questo caso, la cooperazione tra pubblico e privato si è rivelata l arma vincente per dare alle stampe un supporto cartaceo, giacché non tutti accedono alla rete, o hanno poca dimestichezza con le nuove tecnologie informatiche, facile, agevole, nel quale possono essere reperite informazioni utili, notizie storiche e quanto serve per entrare nella vita della nostra comunità ed orientarsi nel panorama della pubblica amministrazione. Guida pratica e maneggevole che rafforza il dialogo con i cittadini con l opportunità di assicurare servizi sempre migliori ma soprattutto un mezzo con il quale promuovere Fabriano, i suoi servizi, l artigianato, il commercio, le attività culturali e le manifestazioni che ci caratterizzano e qui Balducci chiarisce il mancato inserimento tra i cinquantuno sponsor aderenti all iniziativa, cui va il ringraziamento dell intera amministrazione, del Consorzio del Salame di Fabriano è dovuto soltanto alla scelta di questa realtà, che non dispone di grandi risorse, di orientare fondi verso la partecipazione a manifestazioni come Tipicità o il Salone del Gusto a Torino, dove questa nostra eccellenza ha più bisogno di promozione rispetto a Fabriano ed il suo comprensorio che certo possiede molte conoscenze sul pregiato insaccato. La nuova guida, a costo zero ha terminato l assessore arricchisce il nostro panorama delle iniziative editoriali e sarà distribuita dalle Poste in copie, circa saranno assegnate agli Uffici Urp, Iat e agli operatori economici che hanno contribuito alla realizzazione di queste pagine, dimostrando così di aver compreso l efficacia e la valenza di possedere un dispositivo riqualificato e al passo con le mutate condizioni ed esigenze di Fabriano. L esponente dell esecutivo, Tanda e la Giorgi hanno rivolto ringraziamenti alle cinquantuno aziende aderenti ed agli uffici comunali che hanno fornito il materiale necessario alla pubblicazione. David Fielden, lo stile va in grotta Il maggiore stilista internazionale della wedding collection, David Fielden, complice la magia delle Grotte di Frasassi, ha dato vita all evento defi nito Il Bianco Sogno. Splendore e incanto proiettato su una scenografi a mozzafi ato, riservata al grande stilista londinese David Fielden, che ha scelto la cavità ipogea di Frasassi come unica tappa italiana del suo nuovo tour mondiale. Promosso dalla Pro Loco di Genga con il patrocinio della Regione Marche, questo appuntamento avrà sicure ricadute in ambito turistico in una delle eccellenze del territorio, uno dei luoghi simbolo del nostro entroterra. I presenti hanno potuto assistere ad uno spettacolo di video, musiche e abiti di quello che è considerato il più prestigioso stilista internazionale. Dopo l omaggio alle Marche nelle Grotte, infatti, in programma due intensi giorni a Villa Salvati di Monte Roberto dove lo stilista ha incontrato personalmente le future spose che hanno potuto ascoltare i suoi suggerimenti. La partecipazione all avvenimento è stata garantita dalla Boutique Bouganville di Fabriano ed ha permesso alla nostra realtà di entrare in contatto con uno dei designer più amati e apprezzati della scena mondiale, i cui abiti sono stati scelti dalle maggiori star a partire da Liz Taylor per continuare con Julia Roberts e Kate Moss. d.g. Riprende il Centro per le Famiglie Parte a febbraio il secondo anno d attività del progetto ideato dalla Regione Marche e dall Ambito Territoriale Sociale n.10 attuato a Fabriano e Sassoferrato, il Centro per le Famiglie, che ha sede in Piazzetta del Podestà 8 (presso il Centro Sollievo), in cooperazione con il Comune di Fabriano. La serie degli incontri, ogni martedì e giovedì. Martedì 3 e 10 febbraio: Yoga della risata, in collaborazione con la Valigia delle Meraviglie Laboratorio della Risata (dai 3 ai 6 anni). Giovedì 5 febbraio: Giochi d artificio - Il gusto nell Arte in Arcimboldo Laboratorio di Arte giocata. Giovedì 12 febbraio - Maschere di Carta, laboratorio della carta per bambini, mamme, papà, nonni. Martedì 17 febbraio: Trucchi, Giochi e Chiacchiere con la Valigia delle Meraviglie. Giovedì 19 febbraio: Giochi d Artificio - Quando il testo diventa immagine (dai 6 ai 10 anni) - Laboratorio di Arte giocata. Segue la Settimana delle Mamme, laboratori proposti e gestiti dalle mamme: martedì 24 febbraio: Racconti Sudamericani - giovedì 26 febbraio: Carta, Forbici e Ceralacca. Dallo schema degli appuntamenti vediamo cosa sono e a chi si rivolgono i Centri per le Famiglie: si rivolgono principalmente alle famiglie con figli minori (0-18 anni), ma sono aperti alla partecipazione di tutti coloro che vogliono offrire la propria disponibilità, condividere le proprie competenze, proporre idee ed attività. Spazi in cui singoli, coppie, genitori e futuri genitori possono trovarsi per confrontarsi tra loro e con dei professionisti, co-progettare attività, sviluppare relazioni, o passare semplicemente del tempo insieme. In buona sostanza un luogo aperto alla partecipazione di tutti nel quale le attività sono coordinate da un gruppo di lavoro composto da associazioni di volontariato e culturali, da organizzazioni del privato sociale e da servizi pubblici locali. Si tratta, in sostanza, di un servizio condotto all insegna del puro spirito del volontariato e, particolare non trascurabile, fornito alla collettività a titolo gratuito. d.g. La Corale Santa Cecilia è molto più di un gruppo! Passione, amicizia, sacrificio, condivisione, emozione, allegria... quanti altri aggettivi potrebbero essere utilizzati per descrivere l esperienza che ognuno di noi prova ogni qual volta si dedica ad una attività di gruppo sia essa volontariato, sportiva, musicale! Tutto ciò si ritrova anche all interno del Gruppo Corale Santa Cecilia che da oltre sessanta anni si dedica all arte del canto corale, la quale offre un opportunità di condivisione dei tanti aggettivi posti all inizio di questo scritto. Una Corale che nel corso di tutti questi anni può affermare di aver scritto una piccola parte della storia della nostra città e che ha contribuito e che tutt ora contribuisce, all arricchimento culturale e alla socializzazione dei fabrianesi. Una Corale la cui definizione di gruppo ultimamente va piuttosto stretta, è noto a molti che il Coro di Don Ugo, in questi ultimi anni ha voluto fortemente investire le sue energie nella crescita musicale dei nostri piccoli cantori, costituendo e sostenendo l attività musicale de "Le Verdi Note", giunti al loro Il Gruppo Corale Santa Cecilia quindicesimo anno di vita! E storia recente la costituzione di ulteriori due gruppi vocali che vanno a distribuire meglio l attività formativa canora: "Piccoli in canto", coro di propedeutica vocale aperto a bambini dai 4 ai 6 anni e "Teen Voice", coro che prosegue il percorso vocale dei più grandi ovvero dai 15 ai 20 anni. Una sede, quella storica di via Gioberti, che ci accoglie nella struttura del ex Seminario Vescovile ai cui responsabili va il nostro ringraziamento per gli oltre cinquanta anni di ospitalità, una sede, si diceva, praticamente aperta tutti i giorni per le prove dei vari gruppi, per le sedute di tecnica vocale ecc. In sintesi, un grande impegno per coristi e consiglio direttivo, il quale da queste pagine de "L Azione" intende ringraziare tutti: coristi, familiari/genitori, insegnanti, collaboratori e soci sostenitori. Un ringraziamento particolare a chi, non avendo il tempo o le qualità vocali richieste, collabora sostenendo economicamente tutte queste attività: prima fra tutti la Fondazione Cassa di Risparmio, l azienda Airforce di Urbano Urbani, preziosa sostenitrice dei costi per la realizzazione del Concerto di Natale e spesso al fianco in altre attività nel corso dell anno. L associazione Gruppo Corale Santa Cecilia, nonostante gli anni, si sente più giovane e forte che mai, i bambini che settimanalmente frequentano la nostra sede con la loro presenza vivace e soprattutto con i loro sorprendenti risultati, ci dicono che la strada intrapresa dai vari consigli direttivi è quella giusta, come anche, nell ambito del Santa Cecilia, l avvicendamento alla direzione del Maestro Paolo Devito, fabrianese doc, il quale ha preso in mano la consistente eredità dell amico e Maestro Marcello Marini, direttore per oltre sedici anni della Corale, tutto ciò è segno di volontà nel continuare questa bella ed emozionante avventura nata nei primi anni cinquanta. In vista di importanti impegni che il Coro sta definendo in questi giorni, ma anche per il piacere di allargare e condividere con più cittadini la nostra attività, come da diversi anni a questa parte, effettueremo delle audizioni che si svolgeranno nei giorni martedì 10 e venerdì 13 febbraio dalle ore 19 alle 20. Requisiti richiesti: voce intonata, disponibilità e tanta voglia di stare insieme! Per parteciparvi o per informazioni, basterà scrivere all indirizzo mail: gruppocoralesantacecilia.it oppure telefonare al numero: Il Maestro Paolo Devito ed i coristi vi aspettano per condividere questa straordinaria avventura... E tu che aspetti? 08 fabriano.indd 2 04/02/

9 L'Azione 7 FEBBRAIO 2015 >FABRIANO< 9 Tra diplomi e borse Cerimonia all'istituto Merloni con il supporto dell'avis di SAVERIO SPADAVECCHIA Studenti protagonisti all Istituto fabrianese Merloni- Miliani sabato scorso, con la consegna dei diplomi avvenuta nella mattina di sabato. All interno dell aula magna dell Istituto erano circa 80 gli studenti presenti per ritirare i diplomi previsti dal piano formativo dell Istituto e quelli (post diploma) di tecnico superiore per l approvvigionamento energetico e la costruzione di impianti. Preparare gli studenti per competere sul lavoro con particolare attenzione alla qualità cultura tecnica: questa la vocazione degli istituti professionali. Istruzione tecnica come perno della nuova generazione italiana secondo il dirigente scolastico Giancarlo Marcelli, che ha ribadito con forza Carnevale ad Albacina Domenica 8 febbraio con inizio alle ore 16 avrà luogo presso le sale comunali di Albacina il Carnevale dei bambini, organizzato dal gruppo Csi Albacina, con animazione, giochi, dolci vari, musica del dj Ric, il cui ricavato sarà utilizzato per iniziative ricreative per bambini. Mangiare bene con l'fnp Cisl Il coordinamento donne della Fnp Cisl di Fabriano organizza un incontro per il 10 febbraio alle ore presso la sede distaccata Cisl in via de Gasperi, 40 con la dietista dell'ospedale di Fabriano dr.sa Valentina Marinelli per discutere sull'argomento: Mangiare bene per vivere meglio. l importanza di una scuola capace di offrire prospettive concrete ai giovani studenti. Istituti tecnici fondamentali, nell analisi del dirigente scolastico, autentica e concreta occasione di formazione specializzata secondo il dirigente dell Istituto Merloni-Miliani, che però deve sempre essere accompagnata dalla scrupolosa conoscenza di almeno una lingua straniera. Dello stesso avviso anche il professore dell Università di Camerino Renato De Leone, che ha illustrato ai ragazzi presenti le possibilità offerte dalle nuove tecnologie analizzate secondo gli obbiettivi espressi dalla strategia di crescita Europa Una crescita possibile solo attraverso l istruzione secondo il professor De Leone. A margine delle celebrazioni per la consegna dei diplomi è stata anche Anche in questa Stagione Sinfonica, sabato 7 febbraio alle 21 al Teatro Gentile, ci sarà l'opportunità di vedere all'opera la figura del direttore-solista. A cimentarsi nella duplice ed impegnativa veste sarà Alessio Allegrini, primo Corno Solista dell'orchestra Nazionale di Santa Cecilia, della Lucerne Festival Orchestra e dell'orchestra Mozart fondata da Claudio Abbado. Un tale profilo artisticoprofessionale supporta la scelta della Filarmonica Marchigiana di affidarsi ad Alessio Allegrini per un concerto dal mitizzante titolo Wonder Horn (corno meraviglioso). Il programma, evidentemente ancorato al mondo austro-tedesco, inizia con l' Idillio di Sigfrido, brano che Richard Wagner compose nel 1870 come regalo di compleanno per la moglie Cosima Liszt ed a seguito della nascita del loro terzogenito Siegfried. Lavoro eminentemente elegiaco ed autocelebrativo di un contesto familiare ed affettivo che si era ormai consolidato dopo anni di travagli ed instabilità, esso si dipana attraverso un delicato percorso sinfonico che trasuda di consolante consegnata dal presidente dell Avis Sebastiano Paglialunga una borsa di studio destinata a Vincenzo La Corte. e gioiosa serenità, affermata da una compiaciuta reiterazione melodica. Il concerto n.1 per corno di Richard Strauss (1883), in cui per l'appunto Allegrini dirige e fa il solista, si presenta in un unica campata all'interno della quale si distinguono comunque tre momenti agogicamente differenziati riconducibili alle tradizionali successioni dei vari movimenti. Dal punto di vista formale, nonostante la mancanza di soluzioni di continuità, si tratta di un lavoro sostanzialmente debitore della tradizione classica ma con una innovativa trasformazione tematica che segna tutto il percorso sinfonico e sfrutta le più corpose e sorprendenti risorse timbriche dello strumento. Con un salto di vari decenni a ritroso, la seconda parte del programma prevede la quarta sinfonia op.60 (1806) di Beethoven. Lo quantità degli studi musicologici sulle sinfonie beethoveniane è talmente corposo da poter inibire qualsiasi tentativo di dire o aggiungere valutazioni che illuminino aspetti nuovi. È utile, comunque, andare a scovare cosa i musicisti del tempo pronunciavano pubblicamente sulle sue opere. La consegna dei diplomi all'iis "Merloni-Miliani" sabato 31 gennaio, alla presenza del dirigente scolastico Giancarlo Marcelli Direttore solista alla Sinfonica Schumann definì la quarta una slanciata fanciulla greca tra due giganti nordici (la terza e la quinta), riuscendo a cogliere mirabilmente il carattere agile e la scrittura leggera rispetto ai due lavori limitrofi. Ma il rapporto con la contemporaneità non era affatto semplice; il collega Carlo Maria von Weber giunse ad descrivere ambiguamente la quarta così: All inizio un movimento lento, pieno di idee spezzate, dove nessuna è in rapporto con le altre! Ogni quarto d ora, tre o quattro note! Poi un rullo di timpani, e misteriose frasi delle viole, il tutto ornato da una folla di pause e di silenzi [ ]. Beethoven in questa Sinfonia ha voluto sottrarsi a ogni regola, anche perché la regola incatena soltanto il genio. Emilio Procaccini Workshop in... 3D al Morea Sabato 7 febbraio, presso l'aula magna dell'iis Morea- Vivarelli sede Morea di Fabriano si svolgerà un workshop di modellazione e stampa in 3d in collaborazione con l ingegnere Santini e con altri professionisti del hardware e del software open-source. Design partner di questa iniziativa è Franco Fiorani. Questo genere di iniziative rientra a pieno titolo nell'offerta formativa dell'istituto fabrianese. Il Caffè Alzheimer in maschera Il nostro calendario è ricco di appuntamenti, questa volta cappellini e trombette, per questa antica e festosa tradizione. Con l Associazione Attiva- Mente, presso il caffè Alzheimer via Brodolini, 73 Fabriano ci incontriamo il giorno lunedì 9 febbraio dalle ore per condividere gocce di gioia e fare un po di festa con gli ospiti, noi familiari, amici e parenti. Castagnole e dolcetti sono i benvenuti! Insieme, con gioia e allegria, per trovare un po di sollievo. Vi aspettiamo! In caso di maltempo possiamo rinviare la festicciola ed incontrarci, o sabato 14 febbraio, o lunedì 16 febbraio sempre alle ore presso Caffè Alzheimer Fabriano. Contattare Cinzia Cimarra Un nuovo circolo ricreativo A Fabriano ha aperto i battenti un nuovo circolo ricreativo. Si tratta del Circolo Fenalc Tiro a volo, inaugurato sabato 31 gennaio in via Nenni, nei locali adiacenti il Centro per l Impiego. Nato per impulso di un comitato, ha come presidente Pietro Mondati e come vice presidente Giampiero Guerci. Il taglio del nastro è stato effettuato dal sindaco di Fabriano, Giancarlo Sagramola, il quale ha auspicato che questo Circolo, come gli altri della città, sia un sano luogo di aggregazione e fucina di iniziative sociali e culturali. Ad impartire la benedizione è stato d on Alfredo Zuccatosta. Il Circolo è Il taglio del nastro con il sindaco Sagramola e don Alfredo Zuccatosta composto da un bar, una sala con due biliardi (stecca e boccette), tavoli per il gioco delle carte, biliardino e ping-pong. 09 fabriano.indd 2 04/02/

10 10 >FABRIANO< L'Azione 7 FEBBRAIO 2015 Ecco ArtisticaMente Il negozio del saper del fare con prodotti fatti a mano Il negozio che non c era. Da un idea progetto della Fondazione Aristide Merloni per la valorizzazione dei beni artigianali prodotti nel nostro territorio, arriva in città anche ArtisticaMente, il negozio dove sarà possibile trovare e acquistare oggetti fatti rigorosamente a mano. Francesco Merloni sostiene da sempre la necessità di uno spazio dove mostrare il nostro saper fare. Prima di tutto ai giovani che possono essere attratti e quindi spinti ad emulare esperienze creative, ma anche per chi sa cogliere la bellezza della creatività che diventa forma, sostanza. Uno spazio fisico nel centro di Fabriano, un momento di condivisione, di incontro, di scambio. L iniziativa è gestita dalla cooperativa Fabriano Creativa che intende raccogliere ed esporre i prodotti di tutti coloro in grado di creare con le mani: giocattoli in legno, gioielli di carta, incisioni, cornici, oggetti in ceramica, specchi, quadri, tutto rigorosamente realizzato a mano. Oltre alla vendita al dettaglio, l intento della cooperativa è anche quello commercializzare i prodotti in tutto il mondo grazie ad una piattaforma di e-commerce e ai rapporti con il network delle città creative Unesco. Con la collaborazione di Cna e Confartigianato, ArtisticaMente intende ospitare tutti coloro che hanno fatto del saper fare la loro carta vincente. Inaugurazione prevista per sabato 14 febbraio alle ore presso gli spazi di largo Bartolo da Sassoferrato. Sarà bello condividere tutti insieme e con la città ArtisticaMente il negozio che non c era. L'incendio al Movieland ripreso direttamente dal nostro fotografico Cico La sede di "ArtisticaMente" in Largo Bartolo da Sassoferrato Al Movieland nessuna inagibilità Un principio di incendio è scoppiato lunedì 2 febbraio nel cinema multisala Movieland del centro commerciale Il Gentile, con un uscita di fumo abbastanza consistente tanto da impaurire coloro che transitavano nella zona. Le fiamme si sono sviluppate in una stanza adiacente al locale della proiezione intorno alle 11 di mattina. In quel momento in tre delle quattro sale del cinema erano presenti gli allievi di un istituto scolastico, che però stavano già uscendo dai locali e non si sono accorti di nulla, a quanto pare. La struttura dove si stava proiettando un film sull Olocausto è stata messa immediatamente in sicurezza. I ragazzi, di età compresa fra 14 e 18 anni, non hanno corso pericoli perché il personale della multisala ha provveduto ad accelerare l uscita poco prima che il fumo, sprigionatosi per l incendio della carta che serve per stampare i biglietti di ingresso al cinema, invadesse le quattro sale cinematografiche. Sul posto una squadra dei Vigili del Fuoco di Fabriano, con tre mezzi, ha messo in sicurezza la struttura. La struttura non è stata dichiarata inagibile e una volta ripristinati i proiettori, si riprenderà la programmazione: si pensa già in questo fine settimana. BREVI DA FABRIANO ~ TOLTO SEGNALATORE DI VELOCITÀ Viale XIII Luglio, mattino, 30 gennaio. Il vento piega il palo che sostiene il segnalatore di velocità dei veicoli in transito cosicché i Carabinieri, notando che potrebbe fi nire sull asfalto, chiamano i VdF. I vigili girano il palo verso la scarpata, poi gli operai comunali provvedono a toglierlo. ~ CHIUSA PER ORE: È PRECAUZIONE Genga, S. P. da S. Vittore verso Sassoferrato-Arcevia, 30 gennaio. Viene chiuso al traffi co veicolare il tratto stradale a causa del vento e la pioggia-neve che potevano facilitare la caduta di massi e rami sull asfalto. Ventiquattr'ore dopo, la strada veniva riaperta. ~ VENTO CONTRO L ELETTRICITÀ Marischio, 30 gennaio. Il vento a raffi che provoca sbalzi di corrente elettrica, quindi black out e disturbi nelle linee telefoniche, ed in altre apparecchiature elettriche ed elettroniche. Scacchi per bambini Presso la Biblioteca Multimediale di Fabriano mercoledì 11 febbraio alle ore 17 ci sarà la presentazione del corso di scacchi per bambini tenuto dal Maestro Massimiliano Fico in collaborazione con il Circolo Scacchistico Fabriano Scacchi. Il gioco degli scacchi è considerato una vera e propria palestra cognitiva, benché non sia l unico beneficio. Il gioco degli scacchi, infatti, utilizza un linguaggio non verbale, attraverso il quale ogni giocatore comunica all avversario la propria strategia di gioco, il modo di utilizzare i propri pezzi, le proprie capacità logico-deduttive. Il gioco sistematico, inoltre, contribuisce alla formazione generale del bambino perché ogni partita stimola la messa in moto di automatismi che influiscono sullo sviluppo mentale, sullo sviluppo dell attenzione e concentrazione e sulla formazione della persona e della coscienza sociale. Il corso tenuto l anno scorso ha visto la partecipazione di oltre 100 bambini dai 5 ai 14 anni. Per ulteriori informazioni Giovane scommessa a... tavola! La ristorazione in Italia e a Fabriano è ancora uno dei punti di ancoraggio della nostra cultura. Quasi un isola felice nonostante le molte difficoltà della crisi, perché il ritrovarsi all interno di un ristorante o di una pizzeria resta ancora parte integrante della normalità cittadina. Una normalità che però deve fare i conti con le difficoltà lavorative ed imprenditoriali nel voler tentare un avventura imprenditoriale. Perché per aprire un ristorante, soprattutto oggi e soprattutto a Fabriano, è necessario avere sempre chiaro in testa che l attività della ristorazione è difficile e richiede sforzi e volontà. Quindi ecco perché oggi, a Fabriano, e soprattutto ad appena 23 anni è un atto di rivoluzionario. Rivoluzionario perché trasformarsi in giovane imprenditore è sempre un atto di coraggio, soprattutto quando in ballo c è la realizzazione del sogno di una vita. Da La Vecchia cartiera, passando per il Pulcinella di Senigallia ed il Piacere della carne di Fabriano: questo il viaggio compiuto da Manuel Marani (nella foto) prima di inaugurare lo scorso 29 gennaio La locanda del collegio. Un percorso, quello del giovane cuoco e gestore della Locanda del collegio, partito dalla grande passione per la cucina e dall impegno presso lo storico istituto alberghiero di Senigallia Panzini. Un ristorante di circa 40 coperti incastrato all interno delle storiche mura del Collegio Gentile, che punterà per larghissima parti sui prodotti del nostro territorio. Una filosofia ben precisa e di alta qualità, per non perdere il legame con il territorio d origine, arricchendolo con una minima parte di prodotti non appartenenti alla tradizione culinaria marchigiana. Saverio Spadavecchia Un mondo a colori in wifi Al centro diurno Un mondo a colori è stato fatto un bel regalo, in quanto siamo riusciti ad installare l antenna wifi per la connessione ad Internet. La realizzazione di questo bel risultato è stato possibile grazie alla collaborazione preziosa dei due rappresentanti dei genitori che si sono mobilitati ed adoperati per poter portare a termine il nostro piccolo progetto e all Associazione Anffas onlus di Fabriano (Associazione di Famiglie di Disabili Intellettivi e/o relazionali) che ha interamente finanziato l istallazione dell antenna wifi, immensamente soddisfatta di poter aiutare i suoi ragazzi. Per i ragazzi del Centro la possibilità di connettersi ad internet sarà una grande risorsa e potenzialità che potranno essere utilizzate nelle varie attività e laboratori che svolgono all interno del Centro con l aiuto e la guida del personale educativo e che permetteranno di mantenere e potenziare le loro capacità cognitive e le loro autonomie. 10 fabriano.indd 2 04/02/

11 L'Azione 7 FEBBRAIO 2015 >FABRIANO< 11 Da storico giornalaio a... edicola digitale di ROBERTA STAZI La velocità e la socialità digitale che viviamo ha contaminato anche settori come quello della vendita di giornali. Se prima era un piacere avere il tempo di passare in edicola, comprare il giornale e leggerlo con calma, oggi come oggi con il tempo di chi non ha più tempo chi legge lo fa per scelta, per il gusto di sfogliare le pagine, approfondire e cercare quello che più gli interessa. Perché la notizia sulla carta stampata è un approfondimento, un modo di riflettere: per l immediatezza, ci sono spesso le versioni web. L edicolante, il giornalaio, quindi, per mantenersi al passo con i tempi ha dovuto reinventarsi un po il proprio lavoro. Così ha fatto Guido La Rovere, che rappresenta uno degli esempi di maggior successo di edicola chiamiamola così - nella nostra città. L edicola La Rovere già negli anni '30 era conosciuta a Fabriano, sebbene situata in un altro luogo rispetto ad oggi. Guido che ne è l attuale gestore dopo la scomparsa del papà Giulio nel 2006, ha sulle spalle, come dice lui stesso, il peso della tradizione ereditata dal nonno e dal papà. Senza perdere di vista quello che gli hanno insegnato i suoi, Guido ha dato un volto nuovo all edicola: Nonno e papà racconta - mi hanno tramandato come essere un bravo commerciante, ovvero essere prima di tutto cortesi, simpatici e disponibili. Ma oggi come oggi occorre anche dare di più, perché chi viene in edicola ha fretta, non guarda, chiede e va via e se una volta l edicolante era un 'porgitore', oggi se non sei preparato e veloce non capisci neanche cosa desideri il cliente. In quel dare di più di cui parla Guido, c è il nuovo modo di fare edicola: attraverso i social. Metto in vetrina continua Guido - nella nostra pagina Facebook, le riviste particolari, do visibilità a quelle che potrebbero interessare una certa fetta di utenti. Cerco di usare i social per incuriosire, far sapere. L uso social di una vetrina digitale non è l unica innovazione dell edicola La Rovere. Da sempre, anche per la tradizione di distributori che li ha contraddistinti negli anni passati, l edicola offre un servizio di ricerca di eventuali L'edicola La Rovere, ieri (a sinistra) ed oggi (sopra) arretrati, di numeri introvabili, di prenotazione. Dov è l innovazione in questo? Le prenotazioni arrivano attraverso non solo un passaggio fisico in edicola, ma anche e soprattutto attraverso Facebook e whatsapp. E una sorta di edicola in tasca, a portata di smartphone pc o tablet, perché Guido comunica, costantemente, attraverso i social con tutti: rassicura sulle previsioni meteo, fotografa spaccati di vita dal corso di Fabriano, fa sapere cosa c è in edicola, cosa si può trovare, crea interesse, risponde subito ai clienti. I suoi post sono un appuntamento fisso per i suoi seguaci virtuali. L edicola La Rovere è un ottimo esempio di come rinnovarsi nel lavoro, unendo la tradizione con l essere smart e l innovazione. Accanto a servizi continua Guido - come la ricerca di arretrati, prenotazioni (ad esempio ci siamo premuniti prima della richiesta che ci sarebbe stata di Charlie Hebdo), pagamenti di bollette Sisal e biglietti Contram, rivendita di saponi ecologici, ci sono altri servizi innovativi. Uno tra questi è Indabox: siamo punto di ritiro di questo servizio che permette, senza costi aggiuntivi, di ritirare i pacchi del corriere da noi, evitando di rincorrere la spedizione se non è in casa al momento della consegna. Uno degli ultimi servizi nati, infine, è l angolo del souvenir in carta della nostra città. Tra i progetti futuri, sembra esserci quello di avere uno spazio davanti l edicola per ritrovare il tempo di godersi quei momenti preziosi fatti di rapporti umani in compagnia di un caffè e di un giornale. 11 fabriano.indd 2 04/02/

12 12 >SPAZIO LAVORO< L'Azione 7 FEBBRAIO 2015 La formazione per crescere Calza (Istao): "Proiettarsi al futuro, riformando il mondo della scuola" di PAOLA ROTOLO Venerdì 30 gennaio, presso la Biblioteca Multimediale, si è tenuta un iniziativa di orientamento scolastico promossa dal Liceo Stelluti e dall Istao (Istituto Adriano Olivetti) di Ancona, una scuola superiore di business non a scopo di lucro, fondata nel 1957 da Giorgio Fuà: un centro che lega il mondo tecnico al manageriale e che vanta la formazione della quasi totalità dei manager marchigiani. Presente Giuliano Calza, direttore dell Istao, intervenuto sul tema: Occupazione giovanile, fare impresa, fare cultura. La conferenza mirava a porre l attenzione sul nuovo indirizzo Economico-Sociale introdotto dallo Stelluti. Esso rappresenta un intersezione tra le discipline umanistiche, in particolare diritto, filosofia e scienze umane, nate dalla cultura moderna e contemporanea quali economia, sociologia, antropologia e psicologia, e le discipline di ambito scientifico, quali matematica e statistica. La metodologia didattica che caratterizza i licei economico -sociali è incentrata sulla ricerca-azione degli studenti, chiamati ad affrontare l apprendimento nei termini dell indagine, dell interazione, della metodologia di rilevamento dei dati e della loro interpretazione. Permette inoltre di conoscere le categorie antropologiche e sociali utili per la comprensione e classificazione dei fenomeni culturali, senza tralasciare una proiezione internazionale segnalata nel programma dalla presenza di due lingue straniere. Il mondo del lavoro è in continua evoluzione e sta prendendo sempre più campo una cultura di tipo economico. Per questo motivo sostengo con forza questo indirizzo. La cultura prettamente scientifica e ingegneristica non è più sufficiente, ha detto Calza. Mentre la linea europea si mantiene sul 23% di disoccupazione, in Italia raggiungiamo il 41,8%: in altre parole un giovane italiano ha quasi due volte più difficoltà nel trovare lavoro rispetto ad un suo coetaneo in tutto il resto d Europa. Dal picco minimo del 2008 ci sono stati segnali di ripresa e per il prossimo futuro sono previsti grandi miglioramenti. Andremo incontro ad un aumento di assunzioni e le professioni scientifiche emergeranno con un aumento del 60%. Bisogna puntare tutto sulla conoscenza. Solo così potremo renderci più appetibili e interessanti nel mondo del lavoro, ha spiegato Calza. Bisogna puntare su tre fattori: una crescita intelligente basata su conoscenza e innovazione; una Eccoci con il secondo appuntamento delle testimonianze delle persone che hanno incontrato il Centro Sviluppo Occupazione (Cso) della nostra Diocesi. Questa settimana c è l esperienza di Adriano: Venivo da una storia travagliata, un esperienza particolare: troppe diffi coltà nel mondo del lavoro, continui rifi uti da parte delle aziende perché la legge 68 non si riesce a farla funzionare. Ho deciso di trasferirmi a Fabriano ed ho incontrato i volontari del Cso. Mi hanno insegnato come fare il curriculum vitae ed il suo valore. Capivo che qualcosa sbagliavo sicuramente anche nel fare il curriculum ed ho notato che in effetti avevo qualche lacuna anche perché purtroppo non riuscivo ad usare il computer. Mi sono reso conto della "Ho incontrato gente che mi ha aperto gli occhi..." realtà nella quale sto vivendo, a livello occupazionale. Non sono più in grado di fare l operaio ed anche altri lavori pesanti non riesco più a svolgerli. Perciò, non avendo i mezzi necessari per poter rientrare nel mondo del lavoro, ho deciso di iscrivermi ad un corso e devo inventarmi anch io un lavoro. In questi giorni sono capitate delle cose abbastanza carine: io lavoro la pelle ed ho pensato di fare un oggetto che non ho mai visto in giro. Bisogna buttarsi perchè il lavoro devi pure inventartelo tu stesso, poi se va sarò contento, se non interessa a nessuno sono felice lo crescita sostenibile, cioè portata avanti senza sfruttare troppo il nostro pianeta; una crescita inclusiva basata su un economia che favorisca la coesione sociale e territoriale. E necessario insistere sulla formazione pre-universitaria, mantenendo da una parte gli istituti di formazione tecnico-specifica, come ragionerie e agrarie, dall altra i poli liceali. Allo stesso modo andrebbero riviste anche le università perché abbiamo troppe facoltà di ingegneria. Secondo Calza basterebbe organizzare i poli universitari in due livelli professionali che garantiscano da una parte competenze scientifiche e dall altra manageriali. Ha aggiunto Calza: E fondamentale proiettarsi al futuro partendo dal mondo della scuola, che necessiterebbe di essere riformato. Viviamo in un mondo dominato dalla tecnologia, da internet e dai social network. Allora perché non introdurre questi sistemi nelle nostre scuole?. Francesco Orsolini, dirigente scolastico del Liceo Stelluti, si è fatto portavoce di alcune perplessità: Come possiamo pensare che non sia necessaria una pre-formazione dell individuo e della sua coscienza? Ogni materia è un oggetto del conoscere che plasma le modalità di pensiero, gli aspetti etici e logici della persona. Obiezione a cui Calza ha risposto: Sì, tutto è utile, ma non tutto è necessario. Il primo cambiamento sta nel cambiare ottica. Bisognerebbe cominciare a focalizzarci di più su cosa ci servirà e gestire la conoscenza con una modalità rivolta al futuro. Abbiamo un baratro davanti, ma dobbiamo prepararci al meglio per poter arrivare dall altra parte senza cadere. stesso: almeno ci ho provato alla fi ne. Nel frattempo seguo una scuola per imparare ad usare il computer e mi sono iscritto a molti altri corsi di formazione. Lavoro per migliorarmi, perché fi no ad ora un pochino di ignoranza purtroppo c era. Però meglio di Giorgia Rinaldi tardi che mai! La fortuna è aver incontrato loro del Cso: se non ci fossero stati questi volontari, nessuno mi avrebbe aperto gli occhi per bene e a quest ora non so dove sarei fi nito. Il Cso è aperto in via Gioberti, 15 a Fabriano, il lunedì dalle alle 20 e vi aspetta con i suoi volontari! Per informazioni e contatti: cell , SPAZIO LAVORO a cura del Centro Informagiovani della C.M. Esino-Frasassi ~ AVVISO PUBBLICO: INTERVENTI A SUPPORTO DEL RE- INSERIMENTO DI DISOCCUPATI OVER 30 ATTRAVERSO L ATTIVAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI La Regione Marche ha approvato l Avviso Pubblico Interventi a supporto del re-inserimento di disoccupati over 30 attraverso l attivazione di tirocini formativi. L obiettivo dell intervento è quello sostenere il re-inserimento nel mercato del lavoro di n. 472 soggetti disoccupati, attraverso l attivazione di tirocini formativi. Il numero dei tirocini è ripartito su base provinciale: alla Provincia di Ancona sono stati assegnati n. 104 tirocini. Requisiti di partecipazione: aver compiuto 30 anni di età; essere residenti nella Regione Marche da almeno un anno; essere disoccupati da almeno 12 mesi, ai sensi del D.lgs. 297/02 e ss.mm; non godere di nessun tipo di ammortizzatore sociale o che lo percepiscano per un periodo residuo non superiore a due mesi; non risultare titolare di impresa, anche se inattiva; avere un anzianità lavorativa di almeno 2 anni (intendendo per anno lavorativo quello in cui il richiedente abbia avuto un contratto di lavoro subordinato, parasubordinato o autonomo per un periodo complessivamente superiore a 6 mesi) per i soggetti di età inferiore a 40 anni e di almeno 5 anni per coloro che hanno età pari o superiore a 40 anni; avere una certifi cazione dell Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE), riferita all anno 2013, del proprio nucleo familiare, non superiore a euro ,00, ovvero attualizzato con le modalità di abbattimento indicate nel bando; non aver benefi ciato di un tirocinio di reinserimento lavorativo legato all avviso pubblico per interventi a supporto del re-inserimento di disoccupati over 45. I soggetti ospitanti potranno essere imprese e studi professionali con i quali gli interessati risulteranno non avere rapporto di parentela. L intervento prevede l attribuzione, da parte della Regione Marche, di una indennità di partecipazione pari a euro 650,00 mensili al soggetto disoccupato connessa alla sua partecipazione ad un tirocinio, della durata di sei mesi e per un impegno settimanale minimo di 25 ore, che verrà erogata direttamente dall INPS. Saranno i Centri per l impiego competenti per territorio ad erogare ai destinatari e al sistema imprenditoriale e produttivo regionale i servizi fi nalizzati alla realizzazione delle previste attività. La domanda di partecipazione potrà essere presentata a partire dal giorno 15/02/2015 e fi no alla data del 20/4/2015, salvo esaurimento dei fondi previsti (l intervento adotta una modalità a sportello e di conseguenza le domande di partecipazione degli interessati saranno esaminate da ognuno dei Centri per l Impiego competenti in ordine di presentazione.). Bando e modulistica sono scaricabili dal sito marche.it. Per ulteriori informazioni rivolgersi al responsabile del procedimento: Dott. Antonio Secchi - tel fax ~ OFFERTE DI LAVORO STAGIONE ESTIVA 2015: ADDETTI ALL'INTRATTENIMENTO E ALLA RISTORAZIONE Project 79 S.r.l. e Cafè Teatro S.r.l., aziende leader nel settore turistico dal 1979, assumono per la stagione primavera/estate 2015, addetti alla ristorazione e all intrattenimento internazionale. I candidati ideali sono positivi, attivi, determinati e desiderosi di intraprendere un percorso di crescita. Requisiti fondamentali (eccezione fatta per i ruoli di pizzaiolo e cuoco): ottimo livello di conoscenza delle lingue inglese e/o tedesco (astenersi in caso contrario); maggiore età; esperienze, passioni, formazione inerenti le professionalità richieste; resistenza allo stress; doti relazionali, fl essibilità e attitudine al team building. Ruoli ricercati: camerieri/e; baristi/e caffetteria; addetti alla gelateria; pizzaioli; cuochi; animatrici e responsabili animatrici baby, mini e junior club; istruttori sport quali vela, windsurf, canoa, nuoto, tennis, tiro con l'arco, arti marziali, attività aerobiche/fi tness (no body building); tecnici suono; tecnici luce; scenografi ; ballerini professionisti. Si offre contratto con retribuzione mensile, più vitto e alloggio. Sede di lavoro: campeggi, villaggi e resort 4 stelle con clientela internazionale siti nella regione Veneto. Per candidarsi inviare il proprio curriculum vitae (con foto recente e non modifi cata, specifi cando la propria disponibilità lavorativa esatta (dalla data alla data ) e riportando l autorizzazione al trattamento dei dati personali in conformità alla normativa vigente): all indirizzo di posta elettronica oppure on line nella sezione Lavora con noi dei sit it e Per maggiori info.: HR dept. - Uffi cio Risorse Umane Segreteria, Via Maria Gaetana Agnesi, n 45/ Castelnuovo del Garda (VR), Tel.: 045/ , - Skype: art. and.show Per ulteriori informazioni sulle opportunità presentate o su altre offerte, corsi, concorsi ed eventi, rivolgetevi al Centro Informagiovani della C.M., Via Dante 268, Fabriano - tel fax marche.it - o visitate il sito cig. Orario di apertura: lunedì, mercoledì, venerdì, 9:30/12:30; martedì e giovedì, 14:30/18: spazio lavoro.indd 2 04/02/

13 L'Azione 7 FEBBRAIO 2015 >EVENTI< 13 L'esordio della Puccini Con Marchioni al teatro in "La gatta sul tetto che scotta" di FERRUCCIO COCCO Nuovo appuntamento al Gentile domenica 8 febbraio (ore 17). Stavolta con un classico del Novecento del drammaturgo statunitense Tennessee Williams, La gatta sul tetto che scotta, un testo scritto nel 1954 che gli valse il Premio Pulitzer. Tra i protagonisti in scena, troviamo Vinicio Marchioni e Vittoria Puccini (quest ultima all atteso esordio teatrale). E la storia di una donna, Maggie, che per alleviare la cocente situazione familiare in cui si trova, imbastisce una rete di bugie. Di bassa estrazione sociale, Maggie la gatta teme di dover lasciare la casa ed il marito, se non riesce a dare alla famiglia di lui un erede. Tra giochi passionali e abili caratterizzazioni, Il gran finale della Fiera degli Sposi al Gentile Dama, che grande passione: si gioca al Circolo del Borgo Sono molti i fabrianesi che ogni giorno si ritrovano presso il Circolo Alla Porta del Borgo, per dedicarsi al gioco della dama. Il presidente Rolando Codoni delegato provinciale della Federazione Italiana Dama, ha organizzato domenica 18 gennaio una gara, con punteggio Elo di Campionato Provinciale Dama Italiana. Hanno partecipato 24 giocatori provenienti da quattro provincie: Ancona, Ascoli Piceno, Macerata e Pesaro Urbino, guidati dal maestro Marcello Ragonesi di Fossombrone, arbitro della gara. Il torneo diviso in tre categorie ha premiato nella sezione con un elevato punteggio Elo: al primo posto, Paolo Ruggeri di Fabriano, secondo, Raffaele Damiani di Macerata e Si conclude con gran successo e con ottima presenza di pubblico la seconda edizione della Fiera degli Sposi presso il Centro Commerciale Il Gentile. Un edizione che si è distinta dalla precedente raddoppiando il numero degli espositori, ben 23 le aziende partecipanti che grazie al filo "Wedding" si sono presentate nel centro commerciale in un percorso dedicato ai futuri sposi. Quattro giornate davvero intense a cui hanno partecipato tantissime realtà del territorio fabrianese, ma che ha visto la presenza anche di aziende della Vallesina e della vicina Umbria. A concludere la Fiera un evento d'eccezione svoltosi al piano superiore domenica 25 gennaio. Una sfilata dedicata agli sposi e non solo, tra i tanti applausi sono state presentate anche le nuove collezioni cerimonia dell'atelier Sguardi, le collezioni sposi e spose anticipate dall'uscita dei bambini che si sono destreggiati in passerella con abiti da paggetti. A spezzare il filo wedding una sorpresa piccante con una breve uscita di intimo e la presentazione della nuova collezione delle Luxury Bag di Gio Bastian. Ospite dell'evento la splendida Elena Morali che ha incantato il pubblico con l'abito da sposa in due uscite di grande scalpore, reduce dal successo delle reti Mediaset nel programma Colorado. Al termine della sfilata, la bellissima madrina ha estratto la cartolina grazie al quale una fortunata ragazza si è aggiudicata per le sue nozze un abito del valore di euro messo in palio dall Atelier Sguardi. Professionale la conduzione di Lara Gentilucci e l organizzazione dell Agenzia Astralfashion by Astralmusic con il coordinamento di Valentina Papi, soddisfazione da parte di tutte le aziende partecipanti e del direttore del centro commerciale, dott. Stefano Latini, per l ottima riuscita della manifestazione. terzo Bruno Gentilucci di Pesaro. Nella sezione con minore punteggio Elo: al primo posto, Mario Marinelli di Ascoli Piceno, secondo Elia Fattorini di Fano e terzo Claudio Gentili di Fabriano. Nella sezione under 16 hanno partecipato otto giovani tutti provenienti dalla scuola di Camerino. Si è classifi cato al primo posto, Michele Cavallaro, secondo Francesco Chiucchi e terzo Alessandro Cavallaro. Per la pausa pranzo un momento conviviale presso la Trattoria Marchegiana di Romualdo Bartolini. Il Comitato organizzatore desidera ringraziare i sponsor: Supermercato Conad e il Circolo Alla Porta del Borgo che con il loro contributo hanno permesso il buon esito del torneo. Il presidente Rolando Codoni ringrazia pubblicamente tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione del torneo e invita tutti gli appassionati, sia adulti e giovani, di questo antico e nobile gioco a partecipare nella sede presso il Circolo Alla Porta del Borgo. Sandro Tiberi affiorano sensualità cariche di sottintesi e di contenuti inespressi o inesprimibili; all ideale della purezza dei sentimenti si contrappone la dura realtà di un mondo familiare e sociale pieno di ipocrisie. La famiglia è ancora il luogo dove Williams fa risuonare le sue parole, il luogo dove, grazie alla sua capacità di narrare i sentimenti dei personaggi, un gruppo di attori possono dare vita ad una coralità di conflitti presenta lo spettacolo il regista Arturo Cirillo - È difficile trovare in questo autore dei personaggi non risolti, dei personaggi di cui sia difficile trovare una propria emotività, sarà anche perché lui non sembra avere paura del melodrammatico, dell eccesso, del melò, anzi li usa come parte della nostra vita. Forse proprio perché non ha paura del falso e dell esagerato, riesce, per contrasto o completamento, a trovare il vero. Pochi scrittori di teatro come lui hanno avuto un rapporto così forte con l immaginario e non a caso la più grande industria del sogno che è il cinema lo ha coinvolto spesso. Infatti La gatta sul tetto che scotta è poi diventato un celeberrimo film holly woodiano nel 1958 con Elizabeth Taylor e Paul Newman. C è una fortissima carica sensuale che si insinua nel testo racconta Vittoria Puccini - Abbiamo lavorato molto sul corpo: il rapporto con la fisicità è davvero esplicito, non viene celato, soprattutto Maggie utilizza la sua sensualità perché è consapevole che può essere anche un arma da utilizzare nel rapporto con gli altri. Informazioni e biglietti: , , e Vendita on-line: Due immagini della Fiera degli Sposi al Centro Commerciale di Fabriano Avulss: corso per volontari Il prossimo lunedì 9 febbraio avrà inizio il XVII Corso per la formazione di volontari socio-sanitari dell Avulss. Le lezioni saranno tenute, da validi docenti, presso la sala Dalmazio Pilati della Biblioteca comunale. E questa un'importante occasione per fare un volontariato qualificato nella città e rivolto a tutti i concittadini che si trovano in situazioni di difficoltà. Viene richiesto un momento del proprio tempo, un minimo impegno che è però di fondamentale importanza per il nostro prossimo. Per informazioni ed iscrizioni, rivolgersi presso la sede Avulss di Piazza Manin, 11 a Fabriano (di fianco alla chiesa di S. Biagio), tel , orario d ufficio dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12. "Cristiani e anarchici": un volume di Lucillo Santoni Sabato 14 febbraio alle 18 presso la Dimora Engles Profili (via Gentile, 13) ci sarà la presentazione del volume Cristiani e anarchici di Lucillo Santoni, a cura dell associazione Amici dell Archivio di Stato di Ancona". Dialogherà con l autore Giordano Cotichelli del Centro Studi Libertari L. Fabbri di Jesi. Da Fabriano a Gubbio attraverso il Cucco Da Fabriano a Gubbio in mountain bike? Si può fare! Aleste Adeventour, brand sportivo di Aleste Tour, che da anni promuove il territorio appenninico ad amanti della natura e dell escursionismo a piedi o in bicicletta, organizza per domanica 1 marzo la prima edizione della Fabriano-Gubbio in MTB. Si tratta di una cicloturistica mai realizzata prima, assolutamente non competitiva, aperta a tutti, detta anche traversata, che si snoda tra le Marche e l Umbria attraversando il Parco Regionale del Monte Cucco. "La Fabriano-Gubbio è dedicata a tutti i ciclisti desiderosi di pedalare nei meravigliosi sentieri che il territorio umbromarchigiano offre - spiega Stefano Barbacci, titolare di Aleste Tour - lungo un percorso di 56 km che prende il via per l'appunto dal centro storico di Fabriano, e giunge sino a quello di Gubbio. La nostra idea è nata dal desiderio di studiare, mappare e predisporre un percorso che potesse collegare la città della Carta e della Filigrana con quella della Ceramica e dei Ceri, perchè si tratta di due città che sono state per secoli in costante contatto culturale, economico e artistico, svolgendo una importante e positiva infl uenza sul territorio". Punto di forza dell iniziativa sarà proprio il carattere non competitivo e l andamento accompagnato, perché permetteranno a tutti, esperti e meno esperti, sia di cimentarsi con la mountain-bike, che di ammirare le bellezze che il nostro territorio offre. Sarà quindi una giornata di divertimento all aria aperta, in compagnia di molti appassionati, provenienti anche da varie parti d Italia. "Il percorso che abbiamo predisposto è percorribile in entrambi i sensi di marcia, e siamo certi che, con il contributo di tutti, questi 56 chilometri possano diventare una classica per gli amanti delle attività all'aria aperta e costituire un'ulteriore attrattiva per il territorio. E' necessario costruire delle occasioni interessanti per attrarre il turismo attivo e alla Fabriano- Gubbio non manca nulla per diventare un punto di forza. Abbiamo lavorato molto sul progetto e siamo convinti della sua bontà". Significativo l'apporto organizzativo previsto da Aleste Adventour: oltre infatti alla presenza delle guide in mtb, lo staff predisporrà due ristori lungo il percorso, un mezzo tecnico di supporto intercetterà frequentemente il gruppo per fornire assistenza anche meccanica, il supporto dei mezzi e volontari della Protezione Civile di Fabriano e l'assistenza sanitaria della Croce Rossa sezione di Fabriano. Una volta arrivati a Gubbio, infi ne, i partecipanti avranno la possibilità di fare una doccia calda e di gustare un saporito pranzo presso il ristorante dell Hotel Sporting, con prodotti rigorosamente fatti in casa e del territorio. Il rientro a Fabriano verrà effettuato con bus Gt, prevedendo ovviamente anche il trasporto delle biciclette. Possibilità per amici e familiari di prenotare il pasto.gli organizzatori ringraziano sin d'ora la Protezione Civile Fabriano e la Croce Rossa di Fabriano per la preziosa collaborazione. 13 eventi.indd 2 04/02/

14 14 L'Azione 7 FEBBRAIO 2015 >CULTURA L'Oratorio del Gonfalone di Roma Un "gemellaggio" storico Rapporto stretto tra Oratorio del Gonfalone di Fabriano e di Roma di SANDRO TIBERI mariana fabrianese che nel 1610 iniziò la costruzione dell Oratorio Nel dicembre scorso, in occasione della mostra Da Giotto a Gentile, si è presentato all Oratorio del Gonfalone, un avvocato di Roma che è rimasto ammirato del notevole patrimonio monumentale che la città di Fabriano offre. Nel dialogo che è nato, con i curatori dell Oratorio del Gonfalone, ha confidato di essere stato un consigliere del noto Oratorio del Gonfalone di Roma. Appresa la notizia che c era uno stretto legame con la Confraternita di Santa Maria del Gonfalone, la quale si aggregò alla potente Arciconfraternita del Gonfalone di Roma, dove fu acquistata la magnifica tela dell urbinate Antonio Viviani ( ) e l oro e l argento per decorare il meraviglioso soffitto a cassettoni opera di Lèonard Chailleau artista specializzato nella scultura e decorazione del legno, l avvocato ha chiamato entusiasta il presidente dell Associazione che cura l Oratorio del Gonfalone di Roma, dott. Emilio Acerna, che al telefono propose subito un gemellaggio per consolidare un amicizia che vede legati i due siti da oltre quattrocento anni. Anche il noto fabrianese Francesco Stelluti ( ) fondatore dell Accademia dei Lincei, professore di matematica, astronomia e di altre materie di carattere scientifico, trasferitosi a Roma in giovane età, è stato uno dei mediatori tra la Confraternita fabrianese e l Arciconfraternita Romana. L Oratorio del Gonfalone di Roma è stato edificato poco prima della metà del secolo e fu integralmente compiuto e decorato entro il Il ciclo di affreschi dedicato alla Il ritmo poetico tra parola e suono dell'esanatogliese Fabio Strinati Fabio Strinati ha dato alle stampe la raccolta poetica Pensieri nello scrigno. Nelle spighe di grano è il ritmo (Edizioni il Foglio 2014). Questi versi sono accompagnati da un introduzione di Cinzia Demi, che scrive appropriatamente: Siamo di fronte ad un tentativo semi-avanguardistico, sia linguistico che di contenuto, di provare a far rivivere un emozione poetica attraverso una musica pensata per una sinfonia quasi wagneriana. Il giovane autore nativo di San Severino Marche (ma vive ad Esanatoglia) ha una passione per il pianoforte ed è allievo di Fabrizio Ottaviucci. In effetti nel verso si nota questo accordo musicale, questa eco che sibila tra la parola e il suono, nel ritmo alto mantenuto in ogni poesia: Il sonno / è un / disguido disteso / sospinto dall ingordo / raggio dell esistenza / dove si asserpano archibugi / pacifiche danze. C è una ricerca formale, un dettaglio del particolare che riconducono allo scrigno, all estrarre, al mettere da parte. Strinati, a leggere i titoli dei testi, prende a pretesto qualunque cosa per disegnare il suo percorso di gesti, di ferialità tra il bene e il male comune. Entrano a far parte dello spartito una cipolla, una chitarra, un intossicazione, un mattino d agosto. Da queste occasioni la partitura attraversa l esistente e si accende della e nella materia poetica. Viene annotato da Demi che c è sempre un riferimento alla morte che ricorda Vittorio Sereni, ma del resto il poeta fa i conti con i temi totali come fossero talismani (come non pensare ad Ungaretti?). La poesia ha un posto indispensabile nella vicenda umana che svela se stessa, direbbe Yves Bonnefoy, in un esercizio di democrazia che consente di non mentire, di amare, di appassionarsi, di riversare sull esistenza un clamore e uno stupore. Niente è scontato per Strinati, anche ciò che può sembrare inutile. Tra i versi più riusciti citiamo, a proposito di morte: Cosa mai potrà esserci lassù / se non un aprile empireo / al quarzo la bruma ombra / infuria la penombra / attenta al sotterfugio / s avvampa il giorno / come la notte strappa la rosa?. Pensieri nello scrigno. Nelle spighe di grano è il ritmo è un libro esordiale ma già maturo. Si vede che Strinati non improvvisa, che è un attento e colto lettore di poesia. Medita e si fa artigiano della parola in una cifra stilistica personale e sicura. a.m. Passione di Cristo che decora interamente le pareti dell Oratorio è opera dei principali maestri del Manierismo Romano, sotto la direzione dell artista parmense Jacopo Bertoja. Il soffitto ligneo intagliato da uno dei più grandi specialisti dell epoca, Ambrogio Bonazzini è molto interessante, ma non è paragonabile alla bellezza e alla ricchezza delle statue lignee ricoperte in oro e argento dell Oratorio del Gonfalone di Fabriano. L Associazione Amici del Gonfalone di Roma, costituita nel 1996 si propone principalmente di sostenere e promuovere l attività musicale e alla costante riqualificazione della programmazione concertistica, in grado di renderla una preziosa opportunità ed una tappa gradita per i maggiori artisti ed esecutori italiani e stranieri. L Oratorio del Gonfalone si può visitare dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 16: costo del biglietto 8 euro. Il presidente Acerna ha manifestato la volontà di visitare la città di Fabriano e l Oratorio del Gonfalone dove è interessato per una collaborazione con eventi e gemellaggi culturali. Geografia di una città vista da un architetto Geografia di una città. Origine ed evoluzione storica dei due castelli e delle mura di Fabriano. Questo il titolo dell opera dell architetto Alessandro Carancini arrivata nei giorni scorsi nelle librerie. Una vista d insieme che, con numerose testimonianze fotografiche, narra l evoluzione del cuore storico della città della carta; un lavoro puntuale ed appassionato che nasce da anni di osservazioni ed indagini, curato dal figlio Andrea e sollecitato dai molti fabrianesi che negli anni hanno accompagnato il noto professionista nel suo operato. Un tour virtuale attraverso le piazze, vie, vicoli, quindi nel territorio, che, con gli occhi dell urbanista, aiuta a leggere e capire i rari segni lasciati dalla città antica e i concomitanti avvenimenti storici in un susseguirsi di testimonianze, interventi di recupero, abitazioni duecentesche, mura e torri medievali inglobate in antichi edifici. Davvero interessante la ricostruzione paziente e particolareggiata dei due castrum che diedero origine alla città (Castelvecchio e Poggio), nonché l attento studio sullo stato della cinta muraria chiavellesca; degne di nota le immagini, alcune inedite, come quelle del territorio: Santa Maria d Appennino, Romitella presso Campottone, eremo di Valdisasso... Un punto di vista nuovo e profondo che, come evidenzia Francesco Pirani che ha curato la prefazione, partendo dall inquadramento nell epoca storica dello sviluppo urbanistico di Fabriano, illumina su molti ambiti finora lasciati aperti dalla ricerca, il tutto guardato con gli occhi di chi ama la città. Un regalo ai fabrianesi, dunque a ben vedere, che segue e si ricongiunge idealmente agli studi pubblicati negli anni 80, come quello sul parco del Giano, già allora promotori e auspici di quella sensibiità troppo spesso mancata, specialmente agli amministratori locali, negli ultimi anni. Amministratori che non di rado hanno operato, come ricorda l autore, senza il dovuto rispetto per l eredità del paesaggio e dei monumenti che costituiscono la trama e il valore della nostra città. Un messaggio, in ultima analisi, da lasciare ai fabrianesi di oggi e di domani, senza improbabili ritorni al passato, ma con la convinzione che: Fabriano è e rimane una città, costruita e modellata nel Medioevo e nonostante tutto, esiste e resiste, attraverso coloro, come l architetto Carancini, che si spendono per valorizzarla e farla apprezzare. 14 cultura.indd 2 04/02/

15 15 L'Azione 7 febbraio 2015 Jorge Bergoglio e una chiesa povera come Francesco d'assisi AnteprimA La rivoluzione del Papa Zig zag Eco e i misteri giornalistici dell'italia ClessidrA Buttafuoco e i cinque funerali Mondo arte Una tavola del primo '400 Grillo parlante I bambini devono sorridere ArchiviO AnteprimA Alessandro Moscè Fabio Zavattaro, con Stile Bergoglio effetto Francesco (San Paolo 2014) ha dato alle stampe un libro di grande impatto a partire dal titolo. Il giornalista, oggi inviato speciale del Tg1, ha iniziato la sua attività al quotidiano Avvenire. Come inviato, dal 1983, ha seguito i viaggi di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI in Italia e all estero. È autore di libri per lo più dedicati a Karol Wojtyla. La rivoluzione di Francesco nasce dal gesto di grande umiltà che Benedetto XVI compie con la sua rinuncia, ma ha radici profonde, come è noto. Ripercorrendo eventi, ricordando nomi, parole e gesti, questo libro scruta i segreti del successo di un pontificato luminoso e travolgente, nella chiara consapevolezza che dietro l effetto Francesco siano due le coordinate da rilevare: il rapporto con i pontificati che lo hanno preceduto e il profilo umano e spirituale dell arcivescovo di Buenos Aires, che il 13 marzo del 2013 è stato chiamato quasi dalla fine del mondo a governare la Chiesa. Francesco ha avuto un effetto dirompente soprattutto sulla gente comune, preparando il terreno, sin dall esordio, per un profondo cambiamento, con la volontà ferrea di uscire da una situazione di crisi mondiale che ha coinvolto lo stesso Vaticano. La scelta di Papa Francesco è stata quella di fare della sua casa un abitazione di vetro. Credo che da questa rivoluzione non si possa più tornare indietro. Tutte le rivoluzioni, ha affermato Zavattaro, rappresentano un punto di partenza e non un punto di arrivo. Il gesto di Francesco cambierà i rapporti con i fedeli, con le altre confessioni religiose e con le istituzioni vaticane. E un processo irreversibile. Un nome che allude alla povertà e alla carità, quello scelto da Bergoglio, mai utilizzato nella storia dei vescovi di Roma e risultato accattivante anche per chi non crede. La scelta fatta dal Papa ha un significato ben preciso, confermato dall andamento di questi mesi in cui è emersa la linea adottata: Bergoglio ha voluto prendere le distanze dalla curia romana ed ha avviato un processo di riforma tale da rendere la Chiesa più umana e vicina alle esigenze dei popoli. L effetto immediato c è stato: dopo la sua elezione il nome Francesco è divenuto il più popolare tra i neonati italiani e Piazza San Pietro è sempre più gremita, domenica dopo domenica. Quando lo hanno interpellato alle presentazione del libro in giro per l Italia, Fabio Zavattaro ha ribadito che Papa Francesco sta dicendo alla Chiesa europea di andare tra i poveri e non nei salotti buoni. Pretende una Chiesa che scelga la via dell umiltà e che sia attenta agli ultimi. Non a caso Francesco, nel giovedì santo dello scorso anno, usò l immagine del pastore con l odore delle pecore. Un Papa dirompente, innovativo dunque, che parla Lo stile del Papa è la vera riforma Agenda di libri e di mostre un linguaggio spicciolo, efficace, lontano dai protocolli consueti. Non ce lo aspettavamo così rivoluzionario, ma certamente erano maturi i tempi. Il successo sta nello stile e nelle parole, a partire da quel fratelli e sorelle, buona sera, esclamato nel giorno dell incoronazione. Pane al pane vino al vino: basti pensare ad una frase altrettanto celebre, ripetuta più volte: Come vorrei una Chiesa povera e per i poveri. Per questo mi chiamo Francesco, come Francesco d Assisi, uomo di povertà, uomo di pace. L uomo che ama e custodisce il creato. 15 PROSP.indd 2 04/02/

16 16 L'Azione 7 febbraio 2015 a cura di Alessandro Moscè La macchina del fango ancora un giornale senza lettori e Eravamo dunque, qualsiasi notizia si fosse data, non ci sarebbe stato qualcuno a smentirla. Ma un giornale si misura anche dalla capacità di far fronte alle smentite, specie se è un giornale che mostra di non aver paura di mettere le mani nel marcio. Esiste una visionarietà anche nell universo del giornalismo dunque, fino al punto che l ossessione per la scoperta, per lo scoop, può capovolgere l epilogo della seconda guerra mondiale e la storia dei giorni d oggi. E quanto succede nell ultimo romanzo di Umberto Eco, Numero zero (Bompiani 2014), ambientato nella Milano del 1992, che si occupa dei misteri italiani come Gladio, la P2, la morte di Papa Luciani, il tentato Golpe Borghese, il terrorismo rosso. E quindi i servizi deviati, le stragi e i molteplici depistaggi. La redazione di un giornale che confeziona numeri ipotetici, parte dalle inchieste imperniate sui favori e tralascia le notizie vere e proprie. L editore ha bisogno di entrare nell alta società e nel mondo della finanza, quindi fa ricostruire un cinquantennio di storia e scova un piano a dir poco sconvolgente. Come riportato nella bandella del libro, i fantomatici protagonisti con la penna in mano pensano alla macchina del fango, a rendere bassi servizi per il loro commendatore. Un redattore paranoico si aggira tra le strade e vicoli di una Milano allucinata, in un ambiente sulfureo, artefatto. Il giornalista Braggadocio ritrova la città dove era vissuto da bambino e dove di notte gli sembra ancora di sentire il rumore delle bombe. E un ambiente antiquato in cui svetta una torre dei Seicento che non è stata abbattuta e dove si possono vedere rovine stranamente rimaste al loro posto dal Gli altri giornalisti del gruppo prefigurano complotti e formulano congetture che raggiungono punte di grottesco. Tangentopoli è già scoppiata e Mario Chiesa è stata arrestato, ma l Italia è artefice da tempo di manovre ben più occulte. Se Mussolini non fosse morto? Se il suo cadavere appeso a testa in giù a Piazzale Loreto fosse stato quello di un sosia? Il duce potrebbe essere scappato in Argentina, essersi travestito da monaco, essere rimasto in Italia ad invecchiare in qualche palazzo apostolico o addirittura in Vaticano. E a Mussolini sarebbe legato il Golpe Borghese, perché l 8 dicembre del 1970, il giorno deciso per il colpo di Stato, Mussolini doveva finalmente tornare a casa. Ma quel giorno stesso morì. Il golpe rientra perché Zig zag Alessandro Moscè Umberto Eco e un giornalismo senza il senso della vergogna il suo simbolo carismatico è scomparso, e questa volta per davvero, dopo venticinque anni dalla sua morte presunta. Questo intrigo milanese nasce dalla necessità di muovere le acque sporche del fondale italiano, di far venire a galla la melma che i giornali non pubblicano perché non esistono le inchieste sullo stile del modello anglosassone. Il punto di fuga di Eco coincide con il punto di arrivo del libro: non si distingue più la realtà dalla fantasia. Tra due giornalisti scocca la passione sulla spinta delle fantomatiche indagini intorno alla corruzione italiana, una volta constatata e resa nota perfino in America: Amore, non stai considerando che piano piano anche l Italia sta diventando come i paesi di sogno in cui vuoi esiliarti. Se siamo riusciti prima ad accettare e poi a dimenticare tutte le cose che ci ha raccontato la BBC significa che ci stiamo abituando a perdere il senso della vergogna. Il romanzo non poteva che terminare con l omicidio di Braggadocio, che ovviamente resterà impunito. Chi lo ha ucciso? La sua verità era l unica grande verità da tacere una volta per tutte? ClessidrA Elisabetta Monti La grande storia Buttafuoco e una donna al tempo del nazismo e il destino dell'amore I cinque funerali della signora Göring (Mondadori 2014) è una romanzo ambientato nella storia che conta, ma soprattutto un romanzo d amore. In un giorno d inverno del 2012 Pietrangelo Buttafuoco decide di visitare i luoghi che negli anni Trenta sono stati al culmine della risonanza pubblica, tra cui una delle più belle ville d Europa, cuore di infinite serate mondane dell aristocrazia tedesca: il Carinhall, la maestosa costruzione fatta erigere da Hermann Göring in memoria della sua prima moglie, la baronessa Carin von Fock. Hermann e Carin si erano conosciuti durante una tempestosa notte svedese del La neve che avvolgeva Stoccolma in un manto bianco impediva a Hermann di librarsi in volo. La famiglia von Fock era stata felice di offrire alloggio e ospitalità al giovane aviatore, l erede del Barone Rosso. Uno sguardo e tra la principessa delle nevi e l acrobata dei cieli nacque il preludio alla passione. Poco importava che Carin fosse sposata, che fosse già madre. Hermann la portò via con sé, sfidando sul suo biplano la tormenta e lo scandalo. Carin si spense nell ottobre del 1931, quattro giorni prima del suo quarantunesimo compleanno. Hermann, grasso e morfinomane, l ombra del giovane che l aveva fatta innamorare, non era con lei, impegnato a Berlino per arrivare ai vertici del potere al fianco del mentore Adolf Hitler. Il corpo di Carin non trovò pace: cinque volte le sue spoglie furono sepolte, con una cerimonia solenne sotto le insegne della svastica, o di nascosto, dopo la guerra, per sfuggire alle mani dei vincitori russi o americani. Fino al ritorno in Svezia, per l ultima sepoltura. Non è la prima volta che Buttafuoco rintraccia la storia nazista e fa i conti con il male assoluto. Ma lo fa da un angolatura che non intende riesumare o rivisitare fatti e uomini, bensì con lo scopo di cogliere gli aspetti inediti o meno conosciuti stanando i personaggi, la loro indole, la loro vita privata, spesso affettuosa. L eroe dei cieli e la sua dea sembrano amanti perfetti, devoti l uno all altra, assolutamente fedeli e ignari del loro destino che precede la seconda guerra mondiale, nonché delle atrocità che comportò il conflitto. Ed è così che Carin, sfiorata dalle ali della morte, nell allegrezza di un atroce gioia si rifugia tra le braccia di Hermann. I due innamorati, lentamente, si avviano verso la terrazza del caffè, tornano tra i tavoli, levano boccali e intonano un canto con gli avventori felici di proseguire il brindisi. Durerà poco la felicità dei due, stretti nella morsa delle reciproche malattie e nell impossibilità di vivere al riparo da tensioni non solo personali. Buttafuoco ha definito la storia d amore tra Hermann e Carin tragica, dolce e crudele, ammettendo che è sempre difficile parlare degli anni della guerra a mente fredda giudicando le azioni commesse. Sono anni di paura ed esaltazione, capaci di spingere la natura umana ben oltre il confine fra il bene e il male. Ma probabilmente aveva ragione Nietschze: Tutto ciò che accade in amore accade al di là del bene e del male. Il romanzo è lirico e solo in parte tocca lo sfondo della barbarie nazista: rimane un candore insolito intorno alle ceneri del disastro. Infine, tra le rovine della Germania sconfitta, il numero due del Terzo Reich, maniaco sentimentale e delirante idealista, si ucciderà con il cianuro poco prima dell esecuzione della sentenza di morte pronunciata contro il criminale di guerra. Carin non c è più da tempo, ma finalmente potrà riposare, dopo l ultimo dei cinque funerali, a Stoccolma, racchiusa in un urna cineraria. I familiari canteranno per lei Casa dolce casa dinanzi ad un religioso con un abito nuovo che potrà finalmente concludere la sua spaventosa missione. 16 PROSP.indd 1 04/02/

17 L'Azione 7 febbraio 2015 Una tavola di primo ' Nlla nostra Pinacoteca è esposta una tavola dei primi del '400 sulla quale sta tuttora pesando una infelice vicenda critica, che l'ha portata a fregiarsi di una errata ipotesi attributiva. Essa è stata riferita, senza fondamento alcuno, alla mano del cosiddetto Maestro di Fossato, un piccolo artista umbro gravitante nell'orbita stilistica di Ottaviano Nelli da Gubbio, che conosciamo bene per averne ricostruito il percorso nel In seno alla storiografia locale, la bella tavola ha avuto accostamenti impossibili ad Antonio da Fabriano, ai Sanseverinati e ai Lorenzetti. Molajoli la definì un prodotto fabrianese influenzato da Siena, datandolo correttamente tra la fine del XIV secolo e l'inizio del secolo seguente. Dipinta in origine per la chiesa di San Niccolò, essa risulta in effetti intrisa di moduli che affondano il ricordo sino agli anni ruggenti della scuola fabrianese di metà '300, come suggerisce il gruppo compatto delle pie donne che sostengono la Vergine, schema impostato con grande fedeltà su quello divulgato dal Maestro di Campodonico nella sua famosa Crocifissione. Per il suo caratterizzato modulo espressivo, Giuseppe Vitalini Sacconi aveva pensato ad una contaminazione col pittore camerinese Arcangelo di Cola, ipotesi non priva di suggestione, che si riaggancia all'artista di Camerino e all'opera di Giovanni di Corraduccio da Foligno, suo compagno di viaggio e assai attivo tra Umbria e Marche. Al clima estetico del folignate si ricollega, ad esempio, la composta figura del Cristo, elegante e luminosa. E la medesima lega di stile emerge dalle immagini del Battista e dell'evangelista, sulla destra del quadro. Ma in esse è un più arcaico senso della forma, con le scanalature delle vesti profonde e simmetriche come fusti di colonne. In sostanza, nella tavola fabrianese si intrecciano diramate esperienze, che sfociano ad una eccentrica Mondo arte Giampiero Donnini In Pinacoteca la singolarità decorativa e ornamentale del Maestro di Fossato combinazione stilistica, dove i mezzi tecnici di una consumata tradizione artigianesca stanno insieme ad esiti di timbro incisivo ma arcaizzante, che si impreziosiscono di tonalità accese e di accurati grafismi nelle figurette degli angeli e del pellicano che sfama la sua nidiata. Le singolarità iconografiche e decorative, la scelta di esempi desunti dal repertorio locale e i rimandi all'opera altissima di Campodonico, fanno immaginare che lo sconosciuto artefice abbia indagato con premeditata attenzione in quei fatti. Non solo, ma la ricchezza ornamentale da lui sfoggiata nella cuspide della tavola e la resa dei soggetti con straordinaria precisione descrittiva parrebbero collocarlo nel filone delle esperienze miniatorie che si andavano consumando negli eremi più importanti tra l'umbria e le Marche. E ciò in anni che si erano un po' inoltrati nel '400 per lasciarsi alle spalle le ancor tenaci memorie medievali. Pittore umbro-marchigiano Crocifissione, Fabriano, Pinacoteca Molajoli Chissà se esistono bambini italiani che hanno passato giocoforza del tempo davanti alla tv quei giorni degli attentati a Parigi. Spero di no. Ma forse sì. Oggi un certo pedagogismo indica alle istituzioni educative come i bambini possano fin da piccoli guardare e ascoltare tutto così si fanno le ossa per il loro futuro di adulti del Beh, io invece voglio pensare che, passati il Natale e la Befana, ci sia ancora qualche zio arrivato in ritardo o con qualche appunto da segnarsi per il prossimo compleanno del nipote. E allora ecco dei consigli validi tutto l anno per districarsi un po fra le mille proposte editoriali che affollano gli scaffali della libreria di fiducia o del sito web da cui acquistare ad occhi chiusi. I bambini devono sorridere, sempre. Cominciamo. Tararì tararera, di Emanuela Bussolati, Edizioni Carthusia, è un libro per i più piccoli, dai 3 anni. Un libro strano, sembra. Fatto solo di suoni apparentemente senza senso, e invece comprensibilissimi grazie alle illustrazioni e all ausilio della voce del lettore adulto. Protagoniste del libro sono delle figure molto simpatiche ottenute con la tecnica dello strappo che possono essere realizzate anche dalle mani dei piccoli fruitori. Hanno nomi strani: Piripù Pa, Piripù Ma, Piripù So e Piripù Be. Con le possibili mille variazioni dell intonazione della voce, con l aiuto delle immagini e dei suoni onomatopeici di questa strana lingua, il volume è adatto a tutti i bambini del mondo. Non a caso è stato Premio Andersen 2010 quale miglior libro. Pesi massimi. Storie di sport, razzismi, sfide è I bambini un graphic novel di Federico Appel, Edizioni Sinnos, per bambini dagli 8 anni in su. Raccoglie storie vere di figure esemplari dello sport. Il linguaggio del fumetto coniugato con un attenta scansione delle tavole, coadiuvato dall esperienza dell editrice Sinnos nel campo della multiculturalità e della leggibilità del testo, svaria sul tema delle brevi biografie narrative di Cassius Clay, Jesse Owens, Gino Bartali, Tommie Smith e tanti altri. Spia è scritto da Mara Dompé e illustrato da Johnny Cobalto per Bianconero Edizioni di Roma. Adatto ai bambini dagli 8 anni in su, racconta una piccola storia di bullismo al femminile, dove la teppa protagonista è vittima di una madre salutista che non le lascia mangiare neanche una merendina. Non sono cattiva, dice, ma a scuola è così, vale la legge del più forte: o ti difendi o attacchi. E allora rubo le merendine a Riccardo Rossi, perché lui è timido e non reagisce, e a me piacciono le merendine. Un volumetto che appassiona i ragazzi per la scelta letteraria e narrativa, un prodotto che veicola contenuti come la tolleranza, la Il grillo parlante Renato Ciavola devono sorridere generosità e l amicizia. I font usati, i caratteri del testo insomma, come tutti quelli della collana Zoom di cui fa parte il libro, sono fra quelli che generano accorgimenti visivi che favoriscono la massima leggibilità per tutti i ragazzi. Piccolo blu e piccolo giallo è intramontabile. Un mito scritto e illustrato dal grande e internazionale Leo Lionni diversi anni fa per i bambini dai 3 anni in su, oggi si trova edito da Babalibri. E la storia di due amici, due macchie di colore che giocano insieme. Si amano così tanto che un giorno una stretta così forte le fa diventare ambedue verdi. E una storia di amicizia, di gioco, famiglia, accoglienza e integrazione, tanto che le macchie si perdono l una nell altra ma mantengono la propria identità e autenticità. Un albo essenziale eppure eccezionale, macchie di colore che parlano, colori che si possono trasformare in solidi con l uso della plastilina e del pongo o materiali simili come gli acetati colorati. Un libro e un gioco che ci ricordano un altro grande autore per grandi e piccini, quel grande inventore di tutto che è stato Bruno Munari. Ricordandolo, per i grandi possiamo indicare I bambini autori di libri. Il gioco delle pieghe secondo il Metodo di Bruno Munari, di Beba Rastelli, Edizioni Le comete Franco Angeli. Beba Restelli è stata allieva e poi collaboratrice diretta di Munari. Nel 1980 ha fondato il primo laboratorio privato per la ricerca e la divulgazione del Metodo. Dietro la scia del grande Bruno, Beba dimostra che, prima ancora delle storie e delle parole, i bambini possono scoprire che cos è un libro giocando con i materiali di cui è composto. Questo volume offre moltissimi spunti per fare partendo da un semplice foglio di carta. Per fare un mare di libri diversi. 17 PROSP.indd 1 04/02/

18 18 L'Azione 7 febbraio 2015 a cura di Alessandro Moscè archivio libri Narrativa italiana Narrativa straniera SaggisticA BestselleR 1. Numero zero Eco Bompiani 2. Sottomissione Houellebecq Bompiani 3. Non è stagione Manzini Sellerio Una redazione raccogliticcia prepara un quotidiano destinato, più che all'informazione, al ricatto, alla macchina del fango e a bassi servizi per il suo editore. La Francia è in campagna elettorale e le presidenziali vivono il loro momento cruciale. I tradizionali equilibri mutano e nuove forze spaccano il sistema consolidato. L Italia di oggi tra le pareti di una questura di montagna in un giallo all italiana capace di coniugare crimine e passione, lo sguardo più dolente e la risata più sfrontata. 1. Numero zero Eco Bompiani 2. Non è stagione Manzini Sellerio 3. Avrò cura di te Gramellini Longanesi 4. La relazione Camilleri Mondadori 5. La tentazione di essere felici Marone Longanesi 6. Buonanotte amore mio Volontè Newton Compton 7. La regola dell equilibrio Carofiglio Einaudi 8. Ciò che inferno non è D Avenia Mondadori 9. Morte in mare aperto Camilleri Sellerio 10. L allegoria degli angoli Presta Einaudi 1. Sottomissione Houellebecq Bompiani 2. Storia di una ladra di libri Zusak Frassinelli 3. Io sono il messaggero Zusak Frassinelli 4. Nella mente dell ipnotista Kepler Longanesi 5. Le sette sorelle Riley Giunti 6. Colpa delle stelle Green Rizzoli 7. Il Dio del deserto Smith Longanesi 8. Una brava ragazza Kubica Newton Compton 9. Il cardellino Tartt Rizzoli 10. I giorni dell eternità Follett Mondadori 1. I tre giorni di Pompei Angela Rizzoli 2. American sniper Kyle, McEwan, De Felice Mondadori 3. La parola contraria De Luca Feltrinelli 4. La guerra dei nostri nonni Cazzullo Mondadori 5. Non temete per noi Calabrese Mondadori 6. La capitale del XXI secolo Piketty Bompiani 7. Tempesta Gruber Rizzoli 8. Sette brevi lezioni di fisica Rovelli Adelphi 9. Io sono Malala Malala & Lamb Garzanti 10. Lo stato del terrore Napoleoni Feltrinelli * LE CLASSIFICHE SONO RILEVATE DA NIELSEN BOOKSCAN MUSEO ARCHEOLOGICO PERUGIA I bronzi etruschi di San Mariano data di apertura: data di chiusura: PALAZZO MAGNANI FERRARA Piero della Francesca, il destino tra arte e scienza data di apertura: data di chiusura: archivio mostre MUSEO MORANDI FORLI Boldini. Lo spettacolo della modernità data di apertura: data di chiusura: CASTELLO GALLERIA DELL ACCADEMIA BRANCALEONI PIOBBICO FIRENZE (PU) I fasti di Corte. Gli Il colore abiti dell ombra dei Della Rovere data di apertura: data di chiusura: apertura: data di chiusura: STADIO DOMIZIANO ROMA Gladiatores e agone sportivo data di apertura: data di chiusura: MAR RAVENNA Il Bel Paese data di apertura: data di chiusura: PALAZZO ESPOSIZIONI ROMA Numeri. Tutto quel che conta, da zero a infinito data di apertura: data di chiusura: PALAZZO BARBERINI ROMA Da Guercino a Caravaggio data di apertura: data di apertura: PROSP.indd 1 04/02/

19 L'Azione 7 FEBBRAIO 2015 >MATELICA< 19 La disfida delle chiacchiere Una competizione tra i quartieri nel segno culinario per ravvivare il Carnevale di ANTONIO GENTILUCCI Si è aperto questo fine settimana, con le prime feste dedicate ai bambini, prima al Much More (sabato) poi a Braccano e nella parrocchia di Santa Teresa (domenica), il lungo, ricco e, per molti versi innovativo programma di Carnevale pensato dalla Pro Loco in collaborazione con il Comune di Matelica. A prima vista, nei giorni scorsi si è notato, e si è parlato, più di quello che non ci sarà, ossia la sfilata dei Carri allegorici. Una tradizione matelicese che si era perduta e che negli ultimi anni ci si era sforzati di recuperare. Tuttavia, spiega l assessore alla Cultura Cinzia Pennesi, euro, che era il costo preventivato per affitto, lavoro e maestranze, per un singolo evento non ce li potevamo permettere. C è stato un periodo, quando io ero piccola e vedevo i carri a Tolentino che venivano da Matelica, in cui il Carnevale matelicese era davvero molto importante. Sarebbe stato necessario investire in quel momento, e allora sarebbe davvero potuto diventare paragonabile a quello di Fano. Abbiamo dovuto dire di no a malincuore. Quest anno facciamo dunque un anno di pausa, con un programma che resta tuttavia pieno di belle iniziative. Niente sfilata dunque, ma è presente un altra tradizione matelicese, quel- la del Gran Veglione in maschera, al teatro, un elemento che, fin dai tempi della Commedia dell arte, è stato sempre strettamente legato al Carnevale. Non mancheranno altri appuntamenti per i più piccoli, organizzati dalle parrocchie di Regina Pacis e Santa Teresa, ma anche al Piermarini, legati più alla musica e all arte. Ma due sono le piacevoli novità, tutte molto gustose. La prima disfida delle chiacchiere, una competizione tra i quartieri della città, un vero e proprio palio che unirà la tradizione culinaria ad altre consuetudini matelicesi e che non può che incuriosire cittadini e non! Il secondo, nel weekend che unisce Carnevale e San Valentino invece, e di cui parleremo in maniera più diffusa prossimamente, sarà un evento legato ad uno degli elementi più amati da tutti Il cioccolato. Cioccolato artigianale da gustare, ma anche con cui giocare e creare, se pensiamo all iniziativa Dipingibimbi al cioccolato. Occasioni per tutti di divertirsi e mangiare, riscoprendo magari dei lati non conosciuti della nostra cultura popolare. La festa di Braccano... apre la stagione mascherata a Matelica Carnevale è da sempre la festa dei bambini, ma coinvolge anche gli adulti. Anzi, si potrebbe dire che è un modo per i grandi di ritornare bambini, allegri e spensierati, approfittando di questi giorni per giustificare l'allegria e le stramberie. È con questo clima, che, domenica 1 febbraio, organizzato dal Comitato di Braccano, Campamante e Vinano, si è svolta nell'ex-scuola elementare di Braccano, la tradizionale festa dedicata ai bambini, dove insieme ai genitori, nonni, zii e amici, hanno trascorso una domenica diversa, con sketch comici improvvisati dalla maschera di Arlecchino coinvolgendo adulti e bambini. Protagonista del Carnevale braccanese è stata la Maschera classica più conosciuta, quella di Arlecchino, che è uno dei personaggi tra i più famosi della commedia dell arte, in quel tipo di spettacolo che fa dell improvvisazione e del contatto diretto con il pubblico il suo fascino e la sua attrazione, insieme a Pantalone, improvvisato da un bambino. Questi personaggi sono sempre protagonisti di avventure straordinarie, ricche di ironia e divertimento, frizzi e lazzi, coinvolgendo nelle storie incredibili il pubblico di grandi e piccini. È un tipo di spettacolo che porta lo spettatore alla risata e al gusto diretto degli avvenimenti che si susseguono. Il successo della notevole presenza dei bambini si deve grazie a tutti i partecipanti, al direttivo del Comitato eletto recentemente e alla presidentessa Maria Cristina Fonzari. Altre iniziative in programma ci sono da parte del Comitato che sempre è stato attivo nel promuovere il proprio territorio presto vi faremo conoscere! Comitato Braccano, Campamante e Vinano Quanti appuntamenti! Sabato 7 febbraio Città di Matelica Ass. Pro Matelica Gran Veglione in Maschera Teatro Piermarini, ore 22 (prenotazione palchi Ass. Pro Matelica tel ). Domenica 8 febbraio Parrocchia Regina Pacis Carnevale dei Bambini Salone Regina Pacis, ore 15. Giovedì 12 febbraio Città di Matelica Ass. Pro Matelica Comitati di Quartiere 1 Palio dei Quartieri Le Chiacchiere de Materga Palazzetto dello Sport, ore 21. Competizione culinaria, di abilità e tradizioni matelicesi tra i quartieri della città. Venerdì 13 febbraio Città di Matelica Form (Fondazione Orchestra Regionale delle Marche) Musica per le scuole Archi, Fiati (legni, ottoni), dove son le percussioni? Teatro Piermarini ore 9. Parrocchia Santa Teresa Disco Carnevale Oratorio Santa Teresa, ore 20. Città di Matelica GasDotto Matelica Offi cina80 Serata M Illumino di Meno Teatro Piermarini, ore Lorenzo Porta Del Lungo Recital Pianistico sotto una diversa luce. Sabato 14 febbraio Città di Matelica Ass. Pro Matelica Theobroma in Mathilica La Festa del Cioccolato Palazzo Ottoni, dalle ore 10 alle 22. Artigiani cioccolatieri ala scoperta del cioccolato - Dimostrazioni, degustazioni, convegni. Conferenza I sensi della Cioccolata Sala Centro Italiano Analisi Sensoriale, ore 15 Ass. Cinofi la Love Your Dog Carnevale dei Cani Sfilata in maschera per cani e padroni Piazza E. Mattei, ore 15. Premi alla maschera più bella. Conferenza Cioccolato ed Eros, dalla medicina alla leggenda Palazzo Ottoni (Sala Boldrini), ore 17. Matelica Revival 80 Lions Club Matelica Tana libera tutti Sveglionissimo di Carnevale Club Much More Matelica, apertura ore Parte del ricavato servirà per l'acquisto di una sedia porta feriti, pieghevole con pedana e braccioli, per l'unitalsi sezione di Matelica. Domenica 15 febbraio Città di Matelica Ass. Pro Matelica Theobroma in Mathilica La Festa del Cioccolato Palazzo Ottoni, dalle ore 10 alle 22. Artigiani cioccolatieri ala scoperta del cioccolato - Dimostrazioni, degustazioni, convegni. Conferenza Il cacao in cucina, nelle ricette, con il vino, i distillati, i sigari - Palazzo Ottoni (Sala Boldrini), ore 17. Dipingibimbi al cioccolato Palazzo Ottoni dalle ore 15 alle 17 Laboratori di Cioccolato per bambini Città di Matelica RuvidoTeatro A Teatro Come i Grandi Il baule dei Sogni Teatro Piermarini, ore 17. Martedì 17 febbraio Parrocchia Santa Maria Carnevale dei bambini Salone Santa Maria, ore 15 Città di Matelica Ass. Pro Matelica Anima Equal Afrosoul Concerto multietnico Dolci sapori dal mondo Festa di Carnevale - Teatro Piermarini, ore matelica.indd 2 04/02/

20 20 >MATELICA< L'Azione 7 FEBBRAIO 2015 di CATIA CENSI Guardare lontano Si è chiuso la settimana scorsa il II Meeting Regionale Marchigiano di Ottica Oftalmica con il seguente argomento: Disagio Oculare: disordini delle lacrime e della superficie oculare. Come nell edizione precedente, docenti dell istituto con gli ottici Ipsia e professionisti marchigiani hanno affrontato in ambito interdisciplinare argomenti di ottica, optometria e oftalmologia. Durante il seminario, che si è svolto presso l Istituto Professionale Don E. Pocognoni di Matelica, è stato poi anche presentato il progetto no-profit Magirazi per lo Zimbabwe. Un progetto di vision care a favore delle popolazioni disagiate dell Africa promosso dall Associazione Sanitaria Internazionale. È stata Bene direi, ho percepito interesse e attiva partecipazione agli una conferma del ruolo centrale che l Istituto Pocognoni ha interventi già e vuole avere in questo preciso ambito scientifico. Qual è stato il filo conduttore dei lavori? Ma come è andato questo secondo meeting? Lo abbiamo Abbiamo scelto di entrare nella logica delle relazioni a riguardo del problema oculare stesso con valutazioni che vanno chiesto al prof. Paolo Traù, già presidente della Società Optometrica Italiana e docente del dipartimento di Ottica oltre gli aspetti clinici in senso stretto e che riguardano anche dell Istituto a lavori conclusi: l ambiente e l alimentazione. Professore, una domanda a caldo, com è andata? Professore, parliamo sempre della salute degli occhi? Certo, esistono delle situazioni che diventano delle condizioni di vita, non è tutto in regola ma non è una malattia, un disagio, appunto; il disordine delle lacrime e della superficie oculare è un disagio che si può trasformare in malattia. I Lions matelicesi campioni di slalom Alla 34a Edizione dei Campionati Italiani di Sci Lions Open, che si sono svolti a Ponte di Legno (in Val Camonica), il Lions Club Matelica, con una grande prestazione, si conferma Campione Italiano di Slalom Parallelo a Squadre. Quest anno nello splendido scenario del Passo del Tonale, ad una temperatura che sfiorava i 13, la nostra squadra composta da Carlo Maria Conti, Sauro Grimaldi e Massimo Pacini, sostenuta da un gran tifo da parte di socie e mogli, ha dato come al solito filo da torcere ai Lions del Nord, che speravano di potersi riprendere il titolo conquistato già lo scorso anno dai matelicesi. Appuntamento quindi per il prossimo anno a Bormio per confermare la nostra voglia di vincere ma anche di stare in amicizia ed allegria con gli amici Lions. a.m.m. A Rimini il primo Italian Challenge degli arcieri Quali indicazioni dai relatori del meeting? La prevenzione è tutto, possiamo considerare un approccio innovativo ed estremamente moderno che mette al centro l uomo e rivedere le posizioni accettate e non più accettabili, come ad esempio l inquinamento atmosferico. In che modo l inquinamento agisce sulla salute dei nostri occhi? Il problema deriva dal particolato, le polveri sottili che normalmente respiriamo mettono in gioco anche i nostri occhi, ci sono studi autorevoli che sostengono questa posizione. Bisogna mettere un freno, il problema delle polveri sottili sembra caduto nel dimenticatoio. Che cosa ha pensato quando ha impattato la platea? (sorride mentre ricorda) Ho la buccia ormai a queste cose, quasi non ci bado più, ma ho pensato ai ragazzi dell Istituto che hanno proposto la relazione sull anatomia dell occhio: alzare lo sguardo e vedere un centinaio di persone che aspettano che tu parli paralizza. Ho visto alcuni ragazzi a bocca aperta. Come sono stati scelti gli studenti? Non è stato un procedimento automatico, i ragazzi si sono offerti, qualcuno ha anche ceduto tirandosi indietro, ma la maggior parte è arrivata fino in fondo. L aspetto interessante è la possibilità di aver fatto provare un ebbrezza ai nostri ragazzi, attraverso uno sforzo, un impegno concreto. È veramente importante per loro capire che impegnarsi porta a risultati veri. I professori Traù e Franzese Innovazione tecnologica: uno dei nuovi macchinari proposti Alcuni degli arcieri matelicesi con i campioni Michele Frangilli e Marco Galiazzo Di ritorno da Rimini, dove si è svolto il primo Italian Challenge di tiro con l arco, i nostri arcieri portano con loro un bagaglio di esperienze uniche, per la prima volta hanno potuto gareggiare sulla stessa linea di tiro con i più grandi d Italia e del Mondo. Per un arciere gareggiare con personaggi come Rick Van der Ven, Marco Gagliazzo, Mauro Nespoli, Sergio Pagni o Mike Schloesser, è come giocare una partita di calcio con Messi, Cristiano Ronaldo, Buffon e Robben tutti insieme. Nonostante in questo caso il risultato sportivo non fosse di primaria importanza, vista la presenza di grandi nomi internazionali che hanno fatto man bassa di medaglie, nella cornice della Fiera di Rimini insieme ad altri 433 arcieri provenienti da ogni parte del mondo, l Asd Arcieri Matelica ha portato a casa un ottimo 8 posto di squadra nella divisione Arco Olimpico. Contenti per i risultati ottenuti e consci di potere e dovere continuare su questa strada per arrivare a risultati sempre migliori, l appuntamento con una nuova sportiva competizione è per domenica 8 febbraio a Gubbio! Buone Frecce a tutti! p.d. 20 matelica.indd 2 04/02/

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

PROGETTO DORSO: Offerta Formativa del Liceo Guido Dorso di Ariano Irpino

PROGETTO DORSO: Offerta Formativa del Liceo Guido Dorso di Ariano Irpino PROGETTO DORSO: Offerta Formativa del Liceo Guido Dorso di Ariano Irpino Carissimi alunni, gentili genitori, questo opuscolo è stato pensato per far conoscere l offerta formativa della nostra scuola a

Dettagli

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta

Meravigliarsi di tutto. è il primo passo della ragione verso la scoperta Meravigliarsi di tutto è il primo passo della ragione verso la scoperta L. P a s t e u r L I C E O S C I E N T I F I C O TA L I S I O T I R I N N A N Z I O r i g i n e Il liceo scientifico è nato nell

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.)

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) Chi siamo? È questa la tua scuola? La nostra scuola c è dal 1870. Prima come Istituto Magistrale, poi

Dettagli

Periferie educative 2014 - LA SPEZIA

Periferie educative 2014 - LA SPEZIA Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA della Caritas Diocesana della LA SPEZIA TITOLO DEL PROGETTO

Dettagli

Liceo Russell. Investire in cultura conviene. Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn)

Liceo Russell. Investire in cultura conviene. Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn) Liceo Russell. Investire in cultura conviene Liceo Bertrand Russell Via IV Novembre 35 Cles (Tn) Il profilo e l identità culturale del liceo contemporaneo rispondono alle esigenze di un presente sempre

Dettagli

NIENTE PAURA. CON LE ACLI ATTRAVERSIAMO IL CAMBIAMENTO

NIENTE PAURA. CON LE ACLI ATTRAVERSIAMO IL CAMBIAMENTO SINTESI ORIENTAMENTI CONGRESSUALI 2016 NIENTE PAURA. CON LE ACLI ATTRAVERSIAMO IL CAMBIAMENTO È la 25 volta che gli Aclisti si riuniscono in congresso: un occasione per ascoltarci e parlare tra noi, percorrere

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE TECNICA E LICEALE GALILEO GALILEI LICEO DELLE SCIENZE UMANE TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING TECNICO SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI Ministero della Pubblica

Dettagli

Scuola Primaria Trento TROVA

Scuola Primaria Trento TROVA Scuola Primaria Trento TROVA Carissimi genitori e bambini, sono lieto di farvi giungere il mio più cordiale saluto e, al tempo stesso, presentarvi il Collegio Arcivescovile. È una scuola di lunga tradizione

Dettagli

Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO

Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO Scuola Di Donato - Via Nino Bixio 83-85 PROGETTO PUNTO DI INCONTRO E SPAZIO DI ASCOLTO 1. Premessa 1.1 - Il percorso fatto nella scuola e nel rione Esquilino L Associazione Genitori Scuola Di Donato nasce

Dettagli

FERMI da 50 anni! OFFERTA FORMATIVA 2012/13. Per saperne di più partecipa agli open day 17 dicembre e 28 gennaio 14,30-18,30 sede centrale

FERMI da 50 anni! OFFERTA FORMATIVA 2012/13. Per saperne di più partecipa agli open day 17 dicembre e 28 gennaio 14,30-18,30 sede centrale LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI SEDE CENTRALE: VIA MAZZINI 176/2 BOLOGNA TEL.051 4298511 - FAX 051/392318 SEDE ASSOCIATA VIA NAZIONALE TOSCANA 1 S.LAZZARO SAVENA Telefono: 051/470141 - Fax: 051/478966

Dettagli

Carta d Identità del CNGEI

Carta d Identità del CNGEI Carta d Identità del CNGEI "Il nostro è un movimento libero, accanitamente, irriducibilmente libero da ingerenza politica, confessionale o di interesse e deve rimanere tale contro chiunque fosse di diverso

Dettagli

Istituto Tecnico Economico. Bramante. www.itcbramante.it. da oltre 150 anni

Istituto Tecnico Economico. Bramante. www.itcbramante.it. da oltre 150 anni Istituto Tecnico Economico Bramante www.itcbramante.it da oltre 150 anni OFFERTA FORMATIVA BIENNIO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING INDIRIZZI DEL TRIENNIO ECONOMICO AZIENDALE AMMINISTRAZIONE FI- NANZA

Dettagli

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo. Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.it Sito: www.istitutomattei.it INDICE Chi siamo Profilo culturale,

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

ROSINA SALVO 2015/2016 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE. Trapani. piano offerta formativa. piano offerta formativa

ROSINA SALVO 2015/2016 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE. Trapani. piano offerta formativa. piano offerta formativa P.O.F. piano offerta formativa piano offerta formativa / LICEO LINGUISTICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO LICEO ARTISTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE ROSINA SALVO Trapani P.O.F

Dettagli

Istituto Tecnico. Pasini. Settore Tecnologico. Schio

Istituto Tecnico. Pasini. Settore Tecnologico. Schio Istituto Tecnico Pasini Settore Tecnologico Schio LA STORIA L'Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri "L. e V. Pasini" di Schio nel 2009 ha festeggiato il suo 50 anno di vita autonoma. La storia dell'istituto

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Una finestra sul mondo

Una finestra sul mondo Domus Coop Una finestra sul mondo LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è uno strumento che noi della Cooperativa Sociale Domus Coop mettiamo a disposizione di chi vuole conoscerci per orientarsi al

Dettagli

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE VENITE ALLA FESTA Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE DOPO LA SETTIMANA DELLA CHIESA MANTOVANA Alle comunità parrocchiali, alle associazioni, ai movimenti e gruppi, ai presbiteri e diaconi,

Dettagli

Oratorio, passione educativa e talenti. Siena, 19 gennaio 2013

Oratorio, passione educativa e talenti. Siena, 19 gennaio 2013 + Oratorio, passione educativa e talenti Siena, 19 gennaio 2013 I suoi strumenti e il suo linguaggio sono quelli dell esperienza quotidiana dei più giovani: aggregazione, sport, musica, teatro, gioco,

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

(ANNO SCOLASTICO 2015/18)

(ANNO SCOLASTICO 2015/18) (ANNO SCOLASTICO 2015/18) dal Rapporto La Buona Scuola. Facciamo crescere il Paese, frutto del lavoro portato avanti congiuntamente dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi e dal Ministro Stefania Giannini

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA 1 QUADRIMESTRE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITÀ 1. L alunno riflette su Dio creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

GIOVANI PROTAGONISTI

GIOVANI PROTAGONISTI Sei un ragazzo o una ragazza fra i 14 ed i 29 anni che vive, studia o lavora in Emilia Romagna? Ti piacerebbe impegnare entusiasmo, intelligenza, ed energie in nuovi progetti per lasciare il tuo segno

Dettagli

Protocollo d Intesa tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR),

Protocollo d Intesa tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR), Protocollo d Intesa tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR), e Comune di Viterbo Educazione alimentare e stili di vita consapevoli: le scuole del

Dettagli

Il giro del mondo in 40 giorni

Il giro del mondo in 40 giorni Centro Ricreativo Estivo Qiqajon 2015 Dall 8 giugno al 17 luglio Il giro del mondo in 40 giorni Introduzione Il Progetto Qiqajon è una realtà dinamica, in continua crescita, che si occupa nello specifico

Dettagli

Monza Ascensione del Signore Santissima Trinità d Amore

Monza Ascensione del Signore Santissima Trinità d Amore Lettera ai Sacerdoti, ai Membri dei Consigli pastorali parrocchiali, ai Membri dei Consigli per gli Affari economici, ai Membri del Consiglio pastorale decanale del Decanato di Monza Carissimi, è ancora

Dettagli

Se impariamo a conoscerci, se superiamo il disagio, se scopriamo l armonia della vita, prevenire è possibile. ( Vincenzo Masini)

Se impariamo a conoscerci, se superiamo il disagio, se scopriamo l armonia della vita, prevenire è possibile. ( Vincenzo Masini) Se impariamo a conoscerci, se superiamo il disagio, se scopriamo l armonia della vita, prevenire è possibile. ( Vincenzo Masini) Fin dalla premessa ai programmi della scuola Primaria e Secondaria si è

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

Liceo Linguistico Regina Mundi LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI

Liceo Linguistico Regina Mundi LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI LA NOSTRA IDENTITÀ Liceo Linguistico Regina Mundi Siamo una scuola cattolica e questa appartenenza ci definisce come uomini e professionisti Siamo impegnati a verificare

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO OFFERTA FORMATIVA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO OFFERTA FORMATIVA 2015/2016 1 PREMESSA Come specificato nelle Nuove Indicazioni, la scuola primaria, insieme alla scuola secondaria

Dettagli

QUESTIONARIO GENITORI MODELLO INVALSI COMPILAZIONE ON LINE DAL 10.06.2014 AL 29.06.2014 158 risposte

QUESTIONARIO GENITORI MODELLO INVALSI COMPILAZIONE ON LINE DAL 10.06.2014 AL 29.06.2014 158 risposte QUESTIONARIO GENITORI MODELLO INVALSI COMPILAZIONE ON LINE DAL 1.6.14 AL 29.6.14 158 risposte Riepilogo CHI COMPILA IL QUESTIONARIO? Genitore 1 88 56% Genitore 2 36 23% Entrambi i genitori 32 % Altra persona

Dettagli

FOTO. Facoltà di Lettere XXXXX e Filosofia. Laurea magistrale. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt.it. Percorsi Formativi

FOTO. Facoltà di Lettere XXXXX e Filosofia. Laurea magistrale. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt.it. Percorsi Formativi Percorsi Formativi Facoltà di Lettere XXXXX e Filosofia Servizio orientamento FOTO Brescia - Via Trieste, 17 Scrivi a orientamento-bs@unicatt.it Telefona al numero 030 2406 246 Siamo aperti lunedì, martedì,

Dettagli

1 livello: alfabetizzazione di base per alunni neo immigrati 2 livello: rinforzo, consolidamento della lingua italiana

1 livello: alfabetizzazione di base per alunni neo immigrati 2 livello: rinforzo, consolidamento della lingua italiana dal POF 6.. Progettii comunii a tuttii ii pllessii Progetto di accoglienza per alunni di lingua non italiana Il Progetto di Accoglienza del nostro Istituto è articolato in diversi interventi educativo

Dettagli

Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa

Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa Finanziamenti comunitari Castelfranco città d Europa Lo scenario: Il punto di partenza L isolamento che Castelfranco Veneto soffre da anni è testimoniato anche dalla mancanza di strategia e di progettualità

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore T. Fiore

Istituto d Istruzione Superiore T. Fiore Istituto d Istruzione Superiore T. Fiore Modugno - Via P. Annibale M. di Francia, Grumo - Via Roma, L ISTITUTO ECONOMICO La formazione tecnica e scientifica di base necessaria a un inserimento altamente

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

georientiamoci.it VADEMECUM per gli insegnanti VADEMECUM INSEGNANTI

georientiamoci.it VADEMECUM per gli insegnanti VADEMECUM INSEGNANTI georientiamoci.it VADEMECUM VADEMECUM INSEGNANTI per gli insegnanti Progetto didattico per l orientamento alla scuola secondaria di secondo grado Anno scolastico 2015-2016 Gentile Insegnante, grazie per

Dettagli

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE quarto anno all estero

MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE quarto anno all estero MOBILITÀ STUDENTESCA INTERNAZIONALE quarto anno all estero PREMESSA La creazione di un ambiente sempre più favorevole allo scambio interculturale è uno degli obiettivi primari della scuola ed i programmi

Dettagli

PASTORALE DEI PELLEGRINAGGI. UFFICIO DIOCESANO PELLEGRINAGGI «In cammino per conoscere Gesù e la Chiesa nella nostra vita»

PASTORALE DEI PELLEGRINAGGI. UFFICIO DIOCESANO PELLEGRINAGGI «In cammino per conoscere Gesù e la Chiesa nella nostra vita» PASTORALE DEI PELLEGRINAGGI PASTORALE DEI PELLEGRINAGGI UFFICIO DIOCESANO PELLEGRINAGGI «In cammino per conoscere Gesù e la Chiesa nella nostra vita» IL PELLEGRINAGGIO Il pellegrinaggio metafora della

Dettagli

La scuola in Italia Un diritto - dovere Informarsi

La scuola in Italia Un diritto - dovere Informarsi La scuola in Italia Un diritto - dovere La Costituzione italiana riconosce il diritto all istruzione e alla formazione per tutti. L istruzione e la formazione non sono solo un diritto, ma sono anche un

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA L Istituto Tecnico Commerciale Jacopo Nizzola, attivo nella sua attuale sede di Via P. Nenni 10 dal 1991, fornisce agli studenti

Dettagli

Georientiamoci. Parte la terza edizione del progetto didattico per l'orientamento scolastico

Georientiamoci. Parte la terza edizione del progetto didattico per l'orientamento scolastico Georientiamoci. Parte la terza edizione del progetto didattico per l'orientamento scolastico Parte la 3a edizione di Georientiamoci, il progetto didattico per l orientamento promosso a livello nazionale

Dettagli

Parrocchia di San Paolo

Parrocchia di San Paolo Parrocchia di San Paolo Consiglio pastorale 27 Novembre 2011 Questa speciale edizione del Consiglio Pastorale prende vita in una soleggiata domenica novembrina: presenti 45 persone che, dopo aver celebrato

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015-2016

ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ORIENTAMENTO ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ORIENTAMENTO LICEO CLASSICO LICEO LINGUISTICO LICEO SCIENZE UMANE (TRADIZIONALE) LICEO SCIENZE UMANE (ECONOMICO-SOCIALE) B.R. MOTZO DOVE SIAMO Il Liceo è situato

Dettagli

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16 1. Introduzione Il percorso genitori è il cammino che l AC diocesana ha preparato per valorizzare l esperienza associativa che i ragazzi vivono in ACR e per maggiormente condividere con le famiglie e la

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE UNEBA EDUCAZIONE AL RISPARMIO ENERGETICO E AL RICICLO DEI RIFIUTI

PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE UNEBA EDUCAZIONE AL RISPARMIO ENERGETICO E AL RICICLO DEI RIFIUTI PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE UNEBA EDUCAZIONE AL RISPARMIO ENERGETICO E AL RICICLO DEI RIFIUTI L UNEBA vuole sottolineare che l ambiente è sempre più al centro delle strategie di sviluppo della comunità

Dettagli

Programmazione annuale

Programmazione annuale Istituto Comprensivo Bassa Anaunia Denno AREA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale Anno scolastico 2012/13 Docenti: SP BORGHESI PATRIZIA GRANDI MARISA LEONARDI VIOLA ZUECH GIUDITTA

Dettagli

PROGETTO dell ORATORIO di Zanica

PROGETTO dell ORATORIO di Zanica PROGETTO dell ORATORIO di Zanica Gennaio 2015 2 Premessa a. Comunità cristiana e oratorio L oratorio è il luogo in cui la comunità cristiana esprime l attenzione e la cura per l accoglienza, l educazione

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

Una casa di accoglienza. per le studentesse. di Koupéla AFRICA

Una casa di accoglienza. per le studentesse. di Koupéla AFRICA Una casa di accoglienza per le studentesse di Koupéla AFRICA 1 2 Il PUNTO DI PARTENZA Ha il nome di un fiore, di quelli colorati e profumati che adornano i nostri giardini, la ragazza di 16 anni che bussa

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA 1) L alunno riconosce che Dio si è rivelato attraverso Gesù, stabilendo con l

Dettagli

siamo già nel futuro LICEO SCIENTIFICO UGO MORIN

siamo già nel futuro LICEO SCIENTIFICO UGO MORIN LICEO SCIENTIFICO UGO MORIN siamo già nel futuro Liceo Scientifi co Statale UGO MORIN via Asseggiano, 39-30174 VENEZIA MESTRE tel. 041.916129/33 - mail: info@liceomorin.org - www.liceomorin.net 1 PERCHÈ

Dettagli

ALFABETO DEL CITTADINO. Libera Lombardia

ALFABETO DEL CITTADINO. Libera Lombardia ALFABETO DEL CITTADINO Libera Lombardia PREMESSA Il tema della legalità e quello dell impegno che la scuola deve assumere per la costruzione di relazioni consapevoli tra cittadini e tra questi e le istituzioni

Dettagli

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI 1 Ti ringraziamo, Signore, perché ci permetti di entrare in questo itinerario di formazione e di comunione con tutti i fratelli. Guidaci

Dettagli

lingue ed economia per conoscere il mondo TURISMO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING RELAZIONI INTERNAZIONALI SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

lingue ed economia per conoscere il mondo TURISMO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING RELAZIONI INTERNAZIONALI SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI lingue ed economia per conoscere il mondo TURISMO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING RELAZIONI INTERNAZIONALI SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI L I.I.S. A.Gritti rappresenta un importante punto di riferimento

Dettagli

liceo scienze applicate

liceo scienze applicate imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein liceo scienze applicate liceo scientifico SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO, PERCHè L ISTITUTO SOBRERO RAPPRESENTA UN POLO FORMATIVO

Dettagli

- Istruzione: un dovere e un diritto - A scuola fino a 16 anni

- Istruzione: un dovere e un diritto - A scuola fino a 16 anni Indice L obbligo di istruzione - La scuola, oggi - Istruzione: un dovere e un diritto - A scuola fino a 16 anni - Dopo la terza media - Cosa scegliere? - L istruzione liceale - L istruzione tecnica - L

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

mondiale delle famiglie Milano, 11 febbraio 2012

mondiale delle famiglie Milano, 11 febbraio 2012 LA FAMIGLIA: IL LAVORO E LA FESTA Domandee e risposte al VII incontro mondiale delle famiglie Milano, 11 febbraio 2012 PARROCCHIA BEATA VERGINE ADDOLORATA IN SAN SIRO Piazza Esquilino 1 Milano Agenda della

Dettagli

Percorsi per fidanzati in cammino verso il matrimonio

Percorsi per fidanzati in cammino verso il matrimonio Vicariato di Verona centro Percorsi per fidanzati in cammino verso il matrimonio Parrocchia della Cattedrale Ogni incontro vorrà essere sempre un esperienza di ecclesialità e tenendo presente i seguenti

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL BILANCIO PARTECIPATO 2015. Capo I - Disposizioni generali

REGOLAMENTO COMUNALE DEL BILANCIO PARTECIPATO 2015. Capo I - Disposizioni generali Comune di c Caronno Pertusella Provincia di Varese Iniziativa del Sindaco di Caronno Pertusella coordinata da Marco Giudici: Assessore Bilancio, Tributi, Attività Economiche Produttive, Tempo Libero. REGOLAMENTO

Dettagli

TECNICO per il SETTORE ECONOMICO ISTITUTO TECNICO per il SETTORE TECNOLOGICO

TECNICO per il SETTORE ECONOMICO ISTITUTO TECNICO per il SETTORE TECNOLOGICO IIS GIUSEPPE PEANO LINGUISTICO TECNICO per il SETTORE ECONOMICO ISTITUTO TECNICO per il SETTORE TECNOLOGICO LICEO ISTITUTO sede mezzi di trasporto accessibilità studenti disabili Via Andrea Doria, n 2

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate Via Codussi, 5 24124 Bergamo Tel 035243373 Fax: 0353831961 e-mail: segreteria@darosciate.it -bgic81400p@pec.istruzione.it

Dettagli

Istituto Comprensivo Aldo Moro Saronno OPEN DAY 2011

Istituto Comprensivo Aldo Moro Saronno OPEN DAY 2011 Istituto Comprensivo Aldo Moro Saronno OPEN DAY 2011 L alunno al centro RISPETTO DELLE INDIVIDUALITA ATTENZIONE ALLE SPECIFICITA PERSONALI ATTENZIONE AI DIVERSI STILI DI APPRENDIMENTO CURA DELLE RELAZIONI

Dettagli

E-Mail: parentucelli@hotmail.com. http://www.parentucelli.com

E-Mail: parentucelli@hotmail.com. http://www.parentucelli.com 0187610831 E-Mail: parentucelli@hotmail.com http://www.parentucelli.com Gli ambienti Laboratori multimediali Informatico Linguistico Nuove Tecnologie Gli ambienti I Laboratori di Scienze Chimica Biologia

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

prontiatutto un iniziativa di IL PROGETTO

prontiatutto un iniziativa di IL PROGETTO prontiatutto un iniziativa di IL PROGETTO #IOLEGGOPERCHÉ 2016 IL PROGETTO, LA DINAMICA, GLI ATTORI UNA NUOVA MISSIONE PER I MESSAGGERI DELLA LETTURA: SVILUPPARE E RILANCIARE LE BIBLIOTECHE SCOLASTICHE

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Linee guida per il Patto Educativo - DPR 21 Novembre 2007, n. 235)

SCUOLA PRIMARIA. PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Linee guida per il Patto Educativo - DPR 21 Novembre 2007, n. 235) Pag. 1 di 5 SCUOLA PRIMARIA PATTO DI CORRESPONSABILITÀ EDUCATIVA (Linee guida per il Patto Educativo - DPR 21 Novembre 2007, n. 235) Nell attuale società frammentata e sempre più complessa, di fronte all

Dettagli

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011 Proposte pastorali per l'anno 2010/2011 LITURGIA A - Settimana Eucaristica: 10-17 ottobre 2010 per tutta la Comunità Pastorale: tema Eucarestia e vita. B - Celebrazioni Comunitarie alle ore 21.00: 1 settembre,

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

Relazione al bilancio 2012

Relazione al bilancio 2012 Relazione al bilancio 2012 L assemblea di oggi rappresenta una tappa importante sul cammino della nostra associazione in quanto segna un passaggio importante sulla sua esistenza e più ogni altro elemento

Dettagli

I nuovi Istituti Tecnici. Gli indirizzi di studio della Sezione Compagnoni

I nuovi Istituti Tecnici. Gli indirizzi di studio della Sezione Compagnoni SEZIONE TECNICA COMPAGNONI domenica 15 dicembre 2013 ore 16.00-18.30 sabato 18 gennaio 2014 ore 15.00-17.30 domenica 9 febbraio 2014 ore 10.00-12.30 Ho deciso! Amministrazione Finanza Marketing! Mi piace!

Dettagli

Leggete le Beatitudini, vi farà bene.

Leggete le Beatitudini, vi farà bene. Il tema della XXXI Giornata Mondiale della gioventù Cracovia 2016 - è racchiuso nelle parole Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5:7). Il Santo Padre Francesco ha scelto la quinta

Dettagli

Viale F. A. Lutti, 7 38066 Riva del Garda (TN)

Viale F. A. Lutti, 7 38066 Riva del Garda (TN) Viale F. A. Lutti, 7 38066 Riva del Garda (TN) PERCHÉ SCEGLIERE IL LICEO In un contesto di continuo cambiamento e perenne trasformazione è necessario riorganizzare e reinventare i propri saperi e le proprie

Dettagli

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani 8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani Introduzione: Oggi, nella festa di Santa Giuseppina Bakhita, ci uniamo in solidarietà con tutte

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

C1) PROGRAMMA OPERATIVO DEI SERVIZI AI PROGETTI PROGETTAZIONE SOCIALE. Denominazione del progetto: HO TEMPO PER TE HO TEMPO PER ME!

C1) PROGRAMMA OPERATIVO DEI SERVIZI AI PROGETTI PROGETTAZIONE SOCIALE. Denominazione del progetto: HO TEMPO PER TE HO TEMPO PER ME! C1) PROGRAMMA OPERATIVO DEI SERVIZI AI PROGETTI PROGETTAZIONE SOCIALE Denominazione del progetto: HO TEMPO PER TE HO TEMPO PER ME! 1. Tipologia del progetto che si intende supportare barrare la casella

Dettagli

COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA STATUTO - REGOLAMENTO

COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA STATUTO - REGOLAMENTO COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA ART. 1 Istituzione STATUTO - REGOLAMENTO E istituito ai sensi dell art. 23 della L.R. 21 Febbraio 2005, n.12 il Comitato Paritetico

Dettagli

UFFICIO LEGISLATIVO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

UFFICIO LEGISLATIVO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA UFFICIO LEGISLATIVO Schema di decreto legislativo concernente le norme generali relative al secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione ed i livelli essenziali delle prestazioni in materia

Dettagli

Istituto Galileo Galilei

Istituto Galileo Galilei Istituto Galileo Galilei Corsi di preparazione per studenti e lavoratori Istutitogalileogalilei.eu Liceo Classico tradizionale Liceo Scientifico sezione scienze applicate Liceo Linguistico tradizionale

Dettagli

TERRA ARCHEORETE DEL MEDITERRANEO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE

TERRA ARCHEORETE DEL MEDITERRANEO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE scadenza adesione 20 febbraio 2016 Giurdignano-Patù 3 febbraio 2016 A tutti gli interessati : - Associazioni - Pro Loco - Confraternite - Parrocchie - imprese turistiche - cittadini tutori dei beni culturali

Dettagli

DOL Diploma on Line per esperti di didattica assistita MODULO DI PROGETTAZIONE (2 anno) Playing with Pinocchio. Relazione finale di Sonia Graziotto

DOL Diploma on Line per esperti di didattica assistita MODULO DI PROGETTAZIONE (2 anno) Playing with Pinocchio. Relazione finale di Sonia Graziotto DOL Diploma on Line per esperti di didattica assistita MODULO DI PROGETTAZIONE (2 anno) Playing with Pinocchio Relazione finale di Sonia Graziotto Migliorare la qualità dell insegnamento, avvalendosi delle

Dettagli