Sommeliers. Abruzzo N. 5. Il Top della produzione 2005 Il Gran Galà incorona i migliori della guida Duemilavini

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sommeliers. Abruzzo N. 5. Il Top della produzione 2005 Il Gran Galà incorona i migliori della guida Duemilavini"

Transcript

1 Sommeliers Abruzzo N. 5 Gennaio - Marzo 2006 Periodico dell Associazione Italiana Sommeliers - Abruzzo e Molise Registrazione tribunale di Chieti n. 06/2004 Lo show dei vini abruzzesi all estero Standing ovation per i nostri produttori negli Stati Uniti e nel Regno Unito mentre continua a soddisfare l export Il Top della produzione 2005 Il Gran Galà incorona i migliori della guida Duemilavini Tanti i premiati al Wine Festival al cospetto della bellezza di un ex Miss Italia Alla ricerca del gusto Il fascino del Moscato Rosa

2 Sommario Cresce l export del vino abruzzese 2 Il Film del Duemilavini Abruzzo Wine Festival Lobby Bar: L Americano, un pezzo di storia tutto italiano 12 Val Nure 1967 nasce la Malvasia Rosa 13 È abruzzese il miglior enotecario del mondo 17 Le grandi virtù della frutta 18 Le ricette 20 A Sulmona nel 1887 coi muli, gli asini e i piedi 21 Programma di sezione 26 Programma delle delegazioni 28 Chicago e Londra rimangono incantate dai vini d Abruzzo Sommelier Abruzzo Numero 5 - Gennaio/Marzo Anno III Trimestrale dell Associazione Italiana Sommeliers Abruzzo e Molise Direttore editoriale Gaudenzio D Angelo Via San Giacomo, 58/4 - Fara Filiorum Petri (Ch) Tel Direttore responsabile Fabrizio Caporale Redazione Roberto Casaccia, Nino Catani, Giuseppe Caudai, Alfredo Colangelo, Manuela Cornelii, Renato De Luca, Gianfranco Di Blasio, Duilio Fabbiani, Armando Forcucci, Massimo Iafrate, Antonio Iannetti, Giovanna La Molinara, Katia Masci, Antonello Moscardi, Alberta Orlandi, Luca Panunzio, Renzo Saraceni, Tatiana Spinelli, Liberata Torlontano. In copertina: Grappolao di Malvasia Rosa Per i produttori abruzzesi celebreranno la produzione regionale Editore AIS Abruzzo e Molise Sede: Sporting Hotel Villa Maria C.da Pretaro Francavilla al Mare (Ch) Tel. e fax Tel (centralino Hotel) Orario di ufficio 16,00-19,00 dal lunedì al venerdì Grafica e impaginazione Massimo Di Prinzio Fotografie Archivio AIS, Giuseppe Cavaliere, Giuseppe Bruzzi, Archivio CARSA Edizioni, Archivio Grafiche Di Prinzio. Stampa Grafiche Di Prinzio - Guardiagrele La casella di posta elettronica è a disposizione per suggerimenti, critiche, interventi e per tutto quello che vorrete dirci.

3 Tante novità nelle iniziative di sezione Nuovo look per le degustazioni del lunedì La sede non cambia: il nostro quartier generale, lo Sporting Hotel Villa Maria di Francavilla al Mare. Restano uguali anche il giorno (il primo lunedì del mese) e l ora (le 18.30). Vengono invece modificati lo svolgimento e la filosofia delle degustazioni che, da tempo, caratterizzano il programma della sezione Abruzzo e Molise dell AIS. Avremo degustazioni classiche dove si assaggeranno e si commenteranno vini di un solo produttore, e degustazioni-banchi di assaggio più ampie dove incontreremo più produttori in contemporanea per meglio conoscere zone vinicole diverse. Abbiamo ritenuto di apportare questa variazione al tradizionale appuntamento del lunedì per offrire un prima novità alle iniziative che caratterizzeranno il Abbiamo chiuso il 2005 con la premiazione dei 10 cinque grappoli, i migliori vini abruzzesi secondo la guida Duemilavini, ultimo lavoro di Bibenda editore. Vogliamo cominciare questo nuovo anno con la convinzione di portare ancora maggiori contributi a chi lavora nel settore della produzione enogastronomica della nostra regione, attraverso le pagine di questo giornale. E sempre in tema di novità, abbiamo inserito una nuova rubrica, sui cocktail. È il miglior prodotto della fantasia dei barman e il compagno più frequente nei bar, in particolare nelle serate. Altri argomenti saranno trattati nelle prossime edizioni, andando a ad affrontare temi che, magari, potranno essere utili per l organizzazione e le scadenze degli imprenditori di questo campo che, come dimostrano i dati sull export, continua a essere uno dei traini dell economia d Abruzzo. di Gaudenzio D Angelo Presidente AIS Abruzzo e Molise La prima DOCG e il successo all estero segnali di crescita Sale il consenso, ora approfittiamone 1 È stata una sorta di crescendo rossiniano la fine del 2005 per la produzione regionale. La DOCG il Montepulciano d Abruzzo Colline Teramane è entrata prepotentemente sul mercato a novembre e presto faremo una verifica sul gradimento che la prima Denominazione di origine controllata e garantita di casa nostra ha ottenuto. Successivamente è arrivato l exploit dei prodotti regionali a Chicago e a Londra. Nelle due metropoli c è stato molto interesse verso i vini abruzzesi. Una buona notizia, non c è che dire. Alla quale si aggiunge l altrettanto significativa conferma che l export vinicolo cresce e rimane in linea con la media nazionale. E il fatto che negli Stati Uniti e in Canada finisca la gran parte della produzione (il 40% dell esportazione complessiva), vuol dire che il ritorno per gli operatori del settore è certamente rilevante. Di conseguenza, le ricadute economiche e di immagine sugli imprenditori, ma anche sull Abruzzo in generale esistono e vanno sottolineate. Lo scenario ci induce a essere ottimisti per il futuro. Ma guai a sedersi sugli allori. I risultati positivi che si sono succeduti nell anno che si è appena concluso vanno assolutamente capitalizzati. Da subito. Gli obiettivi raggiunti vanno considerati un punto di partenza e non di arrivo. Uno stimolo a fare ancora meglio. Perché meglio si può fare. La nostra regione ha scalato diverse posizioni una volta che l imprenditoria di settore ha acquisito la consapevolezza che si può arrivare da protagonisti sui palcoscenici dell enogastronomia e dell agroalimentare nazionale e internazionale. Tutto ciò deve costituire la motivazione per continuare a investire in questa direzione. Gli operatori possono tanto. Se gli enti preposti (Regione in testa) forniscono loro l adeguato sostegno, altri prestigiosi traguardi possono essere tagliati. di Fabrizio Caporale

4 Cresce l export del vino abruzzese La produzione regionale spopola a Londra e Chicago 2 Le vigne regaleranno meno raccolto, ma di grande pregio Le aziende possono rinunciare

5 I dati Istat confermano la tendenza in crescita dell export vinicolo italiano nel quinquennio Anche nel primo semestre del 2005 (gennaio giugno) l esportazione vinicola del nostro Paese ha avuto un andamento positivo, registrando sullo stesso semestre dell anno precedente un incremento soddisfacente. L Abruzzo conferma un sensibile aumento delle esportazioni, in linea con i dati nazionali. Il mercato statunitense rimane quello più importante per la nostra regione per l esportazione di prodotti agroalimentari, in cui pasta, vino e olio hanno un ruolo di primo piano. I dati raccolti nell ambito di un indagine campionaria, svolta nel corso del 2005 su un significativo numero di aziende aderenti al Consorzio di Tutela dei Vini d Abruzzo, hanno confermato che l esportazione, per il settore vinicolo, costituisce una fetta importante sia per le grandi cooperative che per le innumerevoli cantine private. L indagine ha preso in esame 45 realtà, prevalentemente cantine sociali abruzzesi, che rappresentano tuttavia l 80% della produzione vitivinicola regionale. I dati in percentuale possono considerarsi molto vicini alla realtà in quanto l indagine include i maggiori esportatori di vino abruzzese, da Tollo a Citra, da Farnese a Dragani. Dall indagine è emerso che il vino commercializzato allo stato sfuso, ovvero il 75-80% della produzione delle aziende prese a campione, il 99% resta in Italia. Questo significa che i vini abruzzesi non hanno un mercato estero del vino sfuso; con molta probabilità il vino viene esportato una volta venduto alle altre regioni italiane. Mentre per il vino commercializzato in bottiglia, che costituisce il 20-25% della produzione delle 45 aziende prese a campione, il 55% rimane in Italia e il restante 45% viene venduto all estero. Le vendite avvengono prevalentemente tramite agenti, grossisti e importatori. I paesi esteri in cui si esporta maggiormente sono Usa e Canada, che costituiscono insieme circa il 40%, Germania 26%, Inghilterra 12%, Benelux 11-12%, Giappone 6%. Una considerazione che andrebbe fatta è che all incremento quantitativo delle esportazioni di vino negli ultimi anni non è sempre corrisposto un aumento in valore. La competitività e l aggressività di altri paesi produttori di vino emergenti, insieme alla crisi congiunturale, hanno impattato sensibilmente sulla riduzione del prezzo medio delle bottiglie e del vino sfuso in generale. Le iniziative promozionali delle istituzioni, Istituto del Commercio Estero, Arssa, Centro Estero delle Camere di Commercio, continuano ad indirizzarsi verso il rafforzamento del made in Abruzzo sui mercati internazionali cercando di esportare insieme al prodotto un immagine integrata di territorio. Due iniziative in particolare del settore vinicolo, nella forma di workshop si sono tenute lo scorso novembre a Chicago e a Londra. di Katia Masci 3 Abruzzo in London (22-23 Novembre 2005) Ice e Arssa, insieme alle aziende abruzzesi, si sono date appuntamento nella capitale del Regno Unito per promuovere insieme la tipicità gastronomica della nostra regione. Un seminario, lo scorso 22 novembre, ha aperto la manifestazione Abruzzo in London presso il Jolly Hotel, rivolto principalmente alla stampa di settore, ai buyers e ristoratori. A rappresentare la gastronomia abruzzese è stato scelto lo chef teramano Aldo Zilli, proprietario di alcuni ristoranti nella City, che ha preparato una cena a base di prodotti regionali, a completamento della presentazione svoltasi durante il seminario a cura di Charles Metcalfe, giornalista della stampa inglese, che ha descritto l Abruzzo in tutte le sue sfaccettature, territoriali, gastronomiche, artigianali. A Marino Giorgetti e Giuseppe Cavaliere dell Arssa invece il merito di aver affascinato la platea inglese con un interessante degustazione degli oli e dei vini d Abruzzo. Il mercato inglese si presenta profondamente ricettivo di fronte allo stile di vita italiano, alla gastronomia equilibrata, alla scoperta dei cibi sani e dei condimenti leggeri. Già da diversi anni alcune regioni, tra cui la Toscana, fanno parte delle mete preferite degli in-

6

7 glesi. Il momento sembra essere molto buono anche per l Abruzzo, soprattutto per un crescente interesse del mondo anglosassone nei confronti del mercato immobiliare abruzzese. Gli inglesi hanno spostato gli investimenti dalle sature e sovraffollate mete toscane verso le più selvagge ma non per questo meno affascinanti case rurali abruzzesi. Insieme alla promozione del territorio, è necessario esportare in Inghilterra un concetto di genuinità della regione Abruzzo e dei suoi prodotti gastronomici. Elementi che fanno breccia sul mondo anglosassone, per i quali la cucina italiana è una delle migliori espressioni della ristorazione internazionale. Il momento commerciale per eccellenza si è svolto il giorno successivo, mercoledì 23, presso il Chelsea Football Club. Il workshop ha offerto l opportunità dell incontro diretto tra gli operatori inglesi e una variegata rappresentanza di aziende vinicole, olearie e dolciarie. The Italian Wine Week in Chicago (24 Ottobre - 3 Novembre 2005) Evento interamente dedicato alla promozione del vino italiano a Chicago, in cui Abruzzo, Lombardia e Sicilia hanno avuto un ruolo di primo piano. Per la nostra regione l evento è stato coordinato dall Arssa e dall Ice Abruzzo. Tredici le aziende vitivinicole abruzzesi partecipanti, nell intento di incrementare l esportazione dei vini regionali. Uno degli eventi centrali è stato il seminario sul Trebbiano e Montepulciano d Abruzzo, condotto da Tom Hyland. e dai rappresentanti delle aziende vinicole. Ha offerto un contributo diretto alla stampa specializzata, ai distributori, ai ristoratori e gestori dei punti vendita attraverso la degustazione e presentazione dei vini. Tom Hyland, giornalista americano collaboratore di riviste quali Decanter e Wine Spectator, nei giorni precedenti l evento ha visitato l Abruzzo e conosciuto personalmente i produttori, per offrire una descrizione il più possibile completa della regione. Nella giornata di mercoledì invece la cucina abruzzese è stata al centro dell attenzione con un pranzo basato sulle ricette tradizionali come la pasta alla chitarra e il parrozzo, guidata dall esperta gastronoma Maria Battaglia. Con questi due eventi la nostra regione si è inserita all interno dell Italian Wine Week ritagliandosi un posto da protagonista, in un mercato che rappresenta da sempre un florido comparto per l export abruzzese. Con una quota del 20% rilevata sull export agroalimentare della regione Abruzzo lo scorso anno, gli Stati Uniti infatti, continuano a rappresentare per le esportazioni abruzzesi il mercato estero più importante raggiungendo nel 2004 un valore di 52.8 milioni di euro, con un incremento del 17% rispetto al precedente anno. Appuntamento conclusivo dell Italian Wine Week è stata la Borsa Vini, in concomitanza con il Vinitaly Us Tour. Katia Masci 5

8 Il film del Duemilavini C erano proprio tutti alla Civitella di Chieti, quando il Gran Galà dei vini 2005 ha celebrato il momento più importante dell attività dell AIS Abruzzo e Molise. Un successo oltre ogni aspettativa, come testimonia le foto di queste pagine, di Ermenegildo Bottiglione e Katia Masci. Dieci i cinque grappoli, ossia i vini di eccellenza, così come ritenuti dalla guida dell Associazione Italiana Sommelier, Duemilavini. Con il nostro presidente, Gaudenzio D Angelo, c erano tanti ospiti, primo fra tutti Franco Ricci, che con la sua attività editoriale ha nuovamente fatto centro, allestendo una guida che, anche per il 2006, costituirà un punto di riferimento assoluto per i degustatori e gli appassionati. Di seguito, l elenco dei premiati, che, ancora una volta, hanno permesso all Abruzzo e al Molise, di porsi in una posizione di assoluto rispetto in ambito nazionale quanto alla qualità del prodotto. Con l obiettivo di migliorare ancora. Edizione 5 autoctoni Farnese Montepulciano d Abruzzo Valentini Montepulciano d Abruzzo Binomio La Valentina Montepulciano d Abruzzo Colline Teramane Pielinu Riserva Dino Illuminati Montepulciano d Abruzzo Dante Marramiero Marramiero Montepulciano d Abruzzo Margae Il Feuduccio Montepulciano d Abruzzo Plateo Agriverde Montepulciano d Abruzzo Villa Gemma Masciarelli Trebbiano d Abruzzo Marina Cvetic Masciarelli Molise Moscato Apianae Di Majo Norante

9 7

10 Abruzzo Wine Festival I finalisti del wine festival, premio pescara 2005 Categoria vini bianchi: Pecorino IGT - Cantina Tollo Le scuderie del cielo - Az. Filomusi Guelfi Pecorino Aries - Az. Ciavolich Categoria vini rosati: Montepulciano d Abruzzo Cerasuolo Dama - Az. Marramiero Montepulciano d Abruzzo Terra d Aligi - Az. Terra d Aligi Montepulciano d Abruzzo Cerano - Az. Pietrantonj Categoria vini rossi giovani (meno di due anni): Montepulciano d Abruzzo - La Valentina Montepulciano d Abruzzo Ripa Rosso - Az. Dino illuminati Montepulciano d Abruzzo San Michele - Az. Centorame Categoria vini rossi maturi (oltre 2 anni): Montepulciano d Abruzzo Az. Valentini Montepulciano d Abruzzo Indio - Az. Bove Montepulciano d Abruzzo Colline Teramane - Az. Pepe Emidio

11 Vini da dessert: Passito bianco - Az. Ciccio Zaccagnini Cantus - Tenuta I Fauri Prima fiamma - Az. Chiarieri L enologo dell anno: Riccardo Brighigna Vittorio Festa Claudio Cappellacci La cantina dell anno: Az. Masciarelli Az. Villa Medoro Az. Bosco Nestore 9 Il giornalista della stampa di settore dell anno: Pasquale Tritapepe Lucio Valentini Ivano Placido

12 Tante bellezze al Premio Pescara 2005 Miss De Ponti illumina il Wine Festival Adoro il Montepulciano e il Passito 10 Tanti vip al Wine Festival, il premio Pescara 2005, allestito dal Consiglio comunale di Pescara, dalla Fondazione Pescara Abruzzo e dall Ais Abruzzo. Il successo di pubblico, che ha fatto da cornice alle premiazioni che si sono susseguite, è stata la testimonianza più chiara dell importanza di questa iniziativa. Un bel momento, che ha fatto il paio con la bellezza della conduttrice della serata. Cinzia De Ponti - abruzzese doc, in quanto nata a Pescara e vissuta a lungo a Teramo -, ex Miss Italia, volto noto della tv, ha presentato i vari ospiti. Qualche giorno prima era stata all Aquila per registrare una trasmissione sul capoluogo che è poi andata in onda nell ambito del noto programma Sereno Variabile, del celebre Osvaldo Bevilacqua, con il quale Cinzia De Ponti lavora da anni. Per lei si sta preparando una nuova esperienza e di questo e di altro ci ha parlato nell intervista che ci ha rilasciato. Ci dicevi che sei abruzzese? Certo, io sono abruzzese, sono nata a Pescara e ho vissuto a Teramo fino a 18 anni, dopodiché ho vinto il concorso di miss Italia e mi sono successivamente trasferita a Roma, dove ho cominciato la mia nuova carriera. Però non sapevo ancora cosa fare. La ballerina, l attrice non avevo ancora le idee chiare; adesso sono 14 anni che lavoro in televisione. Quando è nata la tua passione per il buon vino? Con la trasmissione Sereno Variabile, insieme alla passione per il buon cibo. Mi piace il vino rosso e adoro il Montepulciano d Abruzzo. So che adesso avete anche una novità con un vino da dessert passito. Voglio proprio provarlo. Quando vado in Sicilia la prima cosa che faccio(quando sono ad esempio a Pantelleria) è chiedere un passito. Mi piacciono molto i vini dolci. Pensi che questa tua nuova passione possa avere per te nuovi sbocchi professionali? Da dicembre collaborerò con la tv del Gambero Rosso e quindi chiederò di specializzarmi in questo settore. Adesso il vino è amato un po in tutto il mondo. Mi è capitato di andare in America e di incontrare vini abruzzesi così come in tutta Europa. Credo che per me l esperienza del vino non rimarrà un fatto isolato, anche perché il vino è cultura. Sei venuta volentieri a Pescara? Mi piace sempre tornare in Abruzzo. Credo che le cose che si ottengono in questa regione sono molto determinate dalla forza di volontà. Non a caso si dice degli abruzzesi che sono forti e gentili e io mi sento tale al cento per cento! Penso di avere tutte le caratteristiche di una persona abruzzese: il senso dell accoglienza, la cordialità, il calore, la determinazione (a volte lotto anche contro i mulini a vento pur di raggiungere un obiettivo). Devo dire che siamo molto apprezzati anche nelle altre regioni. Quando vado in giro. mi vanto sempre di essere abruzzese. È una terra che ha tutto: il mare la montagna, le

13 colline...e anche gli uomini. Ricordiamo gli abruzzesi che sono emigrati, persone di grande coraggio e determinazione che mettevano l anima nelle cose. Persone che poi spesso sono tornate per l attaccamento alla propria terra. Lavorerai con la tv del Gambero Rosso. Inizierà un nuovo rapporto con il vino? Spero di capirlo sempre di più; non è facile. Io questa sera mi sono avvicinata al vino con molto umiltà, ho fatto una passeggiata in un mondo che non conosco benissimo ma che mi attira tanto anche per la piacevolezza dello stare insieme con un buon bicchiere e due chiacchiere. (m.c.) 11 Ad.Venture Fattoria La Valentina s.r.l. Via Torretta, Spoltore (PE) Tel

14 L Americano, un pezzo di storia tutta italiana Inizia la rubrica dedicata a cocktail, drinks e spirit Lobby Bar 12 Parte da questo numero una nuova rubrica che Sommeliers Abruzzo chiamerà Lobby Bar, termine inglese con il quale si indicava, e si indica tuttora, il bar più importante nei grandi alberghi di lusso, quello situato nei pressi della hall principale nella quale, normalmente, si incontrano clienti di tutte le nazionalità. Qui, davanti ad un drink sapientemente preparato dal barman, si scambiano opinioni, progetti o semplicemente si gusta un aperitivo prima di una cena indimenticabile accompagnata da vini pregiati. Si parlerà, in questa rubrica, del bere miscelato e dei distillati, con un occhio particolare alla storia, alle curiosità e, perché no, agli abbinamenti dei drinks con i cibi. Dedichiamo il nostro primo appuntamento ad un cocktail di origine italiana, presente nel ricettario ufficiale dell I.B.A. (International Bartenders Association) e cioè all Americano. Il cocktail aperitivo Americano, a dispetto del suo nome, è nato nei bar più in voga delle grandi città italiane dell inizio di Rudy Rinaldi Responsabile A.I.B.E.S. Molise CARTA DI IDENTITÀ Nome: Americano Data di nascita: Primi del 1900 Nazionalità: Italiana Residenza: Bicchiere old fashioned Professione: Cocktail aperitivo Connotati: 1/2 vermouth rosso, 1/2 bitter Campari, Colmatura di soda Segni particolari: Decorato con fetta di arancia e scorza di limone del secolo scorso, con l utilizzo di ingredienti facilmente reperibili in quell epoca: il vermouth rosso, il bitter e la soda. Americano in quegli anni era sinonimo di alla moda, visto che gli Stati Uniti erano la tappa più agognata per molti nostri connazionali che erano costretti ad emigrarvi, ed inoltre l abitudine del bere miscelato era giunta in Italia direttamente dall America, dove si era affermata sin dal secolo precedente. Questo cocktail ha un colore tra il rosso rubino e il granato, un fine profumo di agrumi, erbe alpine e spezie orientali, mentre il dolce e lo speziato del vermouth si fonde perfettamente con l amaro del bitter, raggiungendo l equilibrio perfetto con la soda, che dona vivacità e pulizia in bocca. L Americano trova facile abbinamento con la cornetteria salata e con le cipolline in agrodolce. Per tutti questi motivi ancora oggi è il cocktail aperitivo più bevuto in Italia ed uno dei più bevuti al mondo. Vanta innumerevoli variazioni, la più famosa delle quali è rappresentata dallo storico Negroni, mentre una delle ultime e più popolari è lo Sbagliato, con il Prosecco al posto della Soda, che da Milano si è velocemente propagato in tutta Italia. REALIZZAZIONE: dopo aver colmato con il ghiaccio un bicchiere tipo old fashioned e scolato l acqua residua, si versa direttamente nel bicchiere mezza parte di vermouth rosso e mezza parte di bitter, colmando poi con la soda. Dopo aver mescolato con il bar- spoon (cucchiaio da bar) si decora con

15 Val Nure 1967 nasce la Malvasia Rosa Anche sora nostra matre terra ogni tanto si diverte e ci propone OGM self-made. Non sono ibridi, attenzione, ma vere e proprie mutazioni clonali. È questo il caso della malvasia rosa che, per sua fortuna, ha avuto un osservatore blasonato e competente. Le trafile burocratiche per i riconoscimenti ufficiali, si sa, sono lunghissime e questo vitigno, con un nome che è un trionfo al femminile, ha ottenuto il suo ingresso ufficiale nel catalogo nazionale delle varietà solo quindici anni fa; possiamo quindi considerarlo un adolescente che con grinta cerca il suo posto tutto piacentino nel panorama vitivinicolo nazionale. In verità questa malvasia fu scoperta nel 1967 dal Prof. Mario Fregoni (l osservatore di cui prima) in un vigneto della Val Nure, in comune di Vigolzone (PC), dove una pianta di Malvasia di Candia Aromatica portava dei grappoli rosa. Si trattava di una mutazione genetica a carico di una gemma che aveva prodotto il fenomeno suddetto. Si iniziò subito il lavoro di selezione e si ottennero, tramite l innesto, ceppi con grappoli rosa o grigiastri o bianchi, cioè retromutati. La Malvasia rosa non esisteva in Italia, mentre esistono alcune antiche Malvasie nere (di Casorzo, di Schierano, di Basilicata, di Brindisi, di Lecce) a volte assai simili fra loro e numerose Malvasie bianche. Nel mondo le Malvasie rosate da vino sono rarissime. Dopo una serie di anni di osservazioni nei vigneti sperimentali, allestiti presso l azienda vitivinicola Vigevani, e di microvinificazioni effettuate sempre nella stessa azienda, sono stati raccolti i risultati viticoli ed enologici (comprese le analisi chimiche e sensoriali, effettuate 13 a cura di Manuela Cornelii foto di Giuseppe Bruzzi

16 presso l Istituto di Viticoltura dell Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza) ed è stata allestita la documentazione per il riconoscimento ufficiale della varietà, come entità genetica distinta (M. Fregoni, 1998). Con il decreto ministeriale del 2 marzo 1991, sulla base del decreto del Presidente della Repubblica 24 dicembre 1969, n. 1164, è stata riconosciuta l idoneità alla coltura della varietà: Malvasia rosa Rs. Tale varietà è iscritta al catalogo nazionale delle varietà di vite istituito, ai sensi dell art. 11 del decreto del Presidente della Repubblica 24 dicembre 1969, n. 1164, presso l istituto sperimentale per la viticoltura di Conegliano Veneto. Decreto Ministeriale, Quindi da alcuni anni la varietà Malvasia rosa è iscritta nel catalogo nazionale dei vitigni da vino e nell elenco UE dei vitigni autorizzati per la provincia di Piacenza. Ne deriva che essa non può essere coltivata in altre province (per ora) e che nessuno può vendere vino di Malvasia rosa al di fuori dei produttori piacentini. Come pianta è molto produttiva (e va pertanto potata con basse cariche di gemme), ha un grappolo con peduncolo robusto, medio-grosso, allungato, piramidale e alato, abbastanza compatto. L acino è abbastanza grosso, rotondo, di colore rosato più o meno intenso, con buccia di spessore medio, polpa succosa, ricca di zuccheri, mediamente aromatica, con tre vinaccioli di media. L epoca di maturazione è intorno alla metà di settembre (M. Fregoni, 1998). Tab. 1 Parametri chimico-fisici della Malvasia rosa Parametri Valori Medi (1996) Analisi meccanica del grappolo peso medio del grappolo G 410 peso medio dell acino G 2,5 diametro medio dell acino Mm 16,0 Composizione del grappolo acini % 94,5 raspi % 5,5 Composizione dell acino bucce % 9,6 vinaccioli % 3,9 polpa e mosto % 85,5 resa in mosto % 68,5 Composizione chimica del mosto zuccheri Brix 20,50 acidità totale g/l 6,60 ph 3,20 (M. Fregoni, M. Zamboni, R. Colla, 2002)

17 In bibliografia la vasta e molto complessa famiglia delle Malvasie si distingue da quella dei Moscati per taluni caratteri fondamentali. Forse il più importante è dovuto alla presenza di una maggior quantità di «geraniolo», che prevale rispetto al «linalolo». Questi due aromi terpenici volatili sono basilari ma, a seconda delle proporzioni di ciascuno, il patrimonio aromatico dei vini varia sensibilmente. Pertanto le Malvasie si distinguono appunto per l accentuata presenza di geraniolo e ciò contribuisce a rafforzarne la loro indiscutibile personalità. A proposito della famiglia delle Malvasie, esse sembrano essere di origine molto antica e provengono dalla Grecia; pare però che nell antichità non esistesse un vitigno con questo nome che invece veniva usato per uno o più vini. E poiché Malvasia allora era un attivissimo portus vinarius, da cui partivano le navi anforarie dirette verso la Penisola italiana e gli altri Paesi del bacino del Mediterraneo, tutti i vini imbarcati in quello scalo presero il nome di Malvasia (dal porto Monemvasia). Nelle varietà che attualmente prosperano in Italia, troviamo uve molto aromatiche e poco aromatiche. Sotto questo aspetto, la Malvasia bianca di Candia ed anche quella piacentina si distinguono per la loro accentuata aromaticità. La personalità di ciascun vino trova esaltazione nella componente climatica offerta da zone di tipo caldo e asciutto. In sintesi, è proprio nella diversità dei climi e del Terroir che il patrimonio aromatico subisce le sue variazioni più evidenti e sostanziali (M. Fregoni, 1998). Da circa dieci anni la Malvasia Rosa è coltivata nell Azienda Vitivinicola Mossi ed è vinificata con due metodologie: - spumantizzazione - vendemmia tardiva. Le uve utilizzate per ottenere il vino di vendemmia tardiva vengono lasciate appassire in campo fino agli inizi di novembre, per concentrare gli zuccheri. Il mosto dopo la pigiatura rimane a contatto con le bucce per un breve periodo, in modo da assumere la caratteristica colorazione rosata. Il vino viene affinato in autoclave, quindi imbottigliato ed è pronto dopo circa sei mesi camere, 4 suite, dotate di tutti i comfort, Centro congressi con 5 sale modernamente attrezzate da posti, Sala banchetti da 400 posti, Ristorante alla carta con cucina locale, Cocktail bar, Palestra, Tv con canali satellitari, Radio, Frigo bar, Telefono con selezione passante, Presa modem in ogni camera, Parcheggio gratuito Via Cavour, 79/B - AVEZZANO Tel Fax

18 PROFILO SENSORIALE (fig. 1) PROFILO OLFATTIVO MALVASIA ROSA - SCIACCHETRÀ (fig. 2) Floreale Ricchezza retrolfattiva Piacevolezza gustativa Persistenza retrolfattiva Intensità retrolfattiva Corpo Picolit Sciacchetrà Malvasia rosa Morbidezza Brachetto Consistenza visiva Alcolicità Intensità olfattiva Floreale Frutta fresca matura Frutta essicata Speziato Caramellato DESCRITTORI Consistenza ** Intensità olfattiva * Floreale** Frutta fresca matura ** Frutta essicata * Speziato ** Caramellato ** Dolcezza Acidità Alcolicità ** Morbidezza ** Corpo ** Intensità retrolfattiva ** Persistenza ** Attrenza visiva Finezza Gradevolezza Equilibrio gustativo Piacevolezza gustativa * Ricchezza retrolfattiva ** Piacevolezza retrolfattiva Miele (3) Caramellato Nocciolato Secco (2) Legnoso Vegetale 2,0 1,8 1,6 1,4 1,2 1,0 0,8 0,6 0,4 0,2 0,0 Rosa (3) Frutti da albero (2) Speziato Liquerizia (3) Fruttato Pompelmo (3) Sciacchetrà Malvasia rosa Frutta secca (2) 16 La Malvasia Rosa ha un profilo sensoriale (Fig. 1) piuttosto equilibrato ove spicca, sugli altri, l aroma floreale con una buone intensità e ricchezza aromatica paragonabile, nei giudizi positivi espressi, allo Sciacchetrà. Il floreale della Malvasia rosa esaminata era riconducibile soprattutto al profumo di rosa (Fig. 2). In bocca si riscontra una elevata morbidezza associata a discreta alcolicità. L intensità retrolfattiva è piuttosto marcata ed i descrittori edonistici evidenziano una piacevolezza e una ricchezza elevata. L articolo è stato estrapolato dalla tesi di Analisi Sensoriale della dott.ssa Silvia Civardi e da un lavoro - presentato al Simposio Mediterranean Malvasia del 2005 in Croazia - di Mario Fregoni, Silvia Civardi, Alberto Vercesi e Maurizio Zamboni dell Istituto di Frutti-Viticoltura dell Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza. Li ringrazio per avermi dato la possibilità di pubblicarlo su questo numero di Sommeliers Abruzzo. Manuela Cornelii

19 È abruzzese il miglior enotecario del mondo Il premio a Roni e alla sua reggia di Lanciano Orgoglio della sommelerie abruzzese e nazionale, Nicola Roni si è affermato il 10 ottobre 2005 come vincitore mondiale del Concours Laurent Perrier du Meilleur Caviste Indépendant du Monde, ovvero miglior enotecario indipendente del mondo. La sua cultura enogastronomica proviene dall incrocio di due mondi, quello toscano del padre, cultore di vini, e quello abruzzese della madre. Un passato avulso dal mondo del vino, era addirittura impiegato in quello della finanza, se non per la passione per il buon bere coltivata in famiglia. Mio padre ha sempre tenuto in cantine ottime bottiglie di vino, non tanto per collezionarle, quanto per degustarle. Successivamente, la frequenza dei corsi dell Associazione Italiana sommelier gli hanno procurato le solide basi didattiche per diventare sommelier professionista prima e insegnante successivamente. È la curiosità tuttavia la vera molla che scatena la sua continua ricerca, la scoperta di nuovi sapori, cibi e soprattutto vini. Sono sempre stato avvantaggiato dal fatto di aver viaggiato molto, in passato con i miei, oggi con mia moglie. Piace ad entrambi andare alla ricerca di vini nuovi, posti diversi, affinare il palato. Solo così avviene l aggiornamento, meglio di qualsiasi libro, senza nulla togliere ai testi che rimangono tuttavia un ottima base. Cerco di applicare la filosofia della ricerca anche nella conduzione della mia enoteca Enoteca del Teatro a Lanciano, che si trova proprio nel centro storico della cittadina, in prossimità del teatro Fenaroli. (k.m.) 17

20 Le grandi virtù della frutta Tante le ragioni per un suo consumo adeguato 18 di Roberto Casaccia Biologo Nutrizionista - Specialista in Scienza dell Alimentazione Considerato dal punto di vista botanico, il frutto è la parte della pianta destinata a proteggere i semi dopo la fecondazione; esso deriva dalla trasformazione dell ovario, che rappresenta l organo femminile del fiore. Sono invece falsi frutti quelli derivati, in parte o totalmente, da altri tessuti, come accade, ad esempio, per la mela, la pera o la fragola. Viceversa alcuni frutti, come melanzane, pomodori e peperoni, vengono comunemente classificati tra gli ortaggi. Merceologicamente si usa suddividere la frutta in polposa e secca. La frutta polposa, quella di cui ci occuperemo in questo articolo, è la più comune nella bella stagione; essa deve il suo nome alla particolare consistenza del pericarpo e si caratterizza, dal punto di vista organolettico, per la sensazione predominante di dolce o di acidulo. Sono infatti zuccheri e acidi (insieme ovviamente alle molecole aromatiche come oli essenziali, eteri etc.) i componenti che risultano maggiormente in grado di determinarne il sapore. Abbiamo così le seguenti categorie: frutta acidula, frutta acidulo-zuccherina e frutta zuccherina. Va comunque rilevato che non è possibile tracciare un confine netto tra le diverse classi, in quanto il rapporto tra zuccheri e acidi varia notevolmente nel corso della maturazione. Gli zuccheri sono soprattutto di tipo solubile, in particolare fruttosio, glucosio e, in alcuni casi, saccarosio. Il maggior contenuto di glucidi si rileva nei mandarini, nei kaki e nelle banane. Tra gli acidi organici i più rappresentativi sono l acido malico, l acido citrico e l acido tartarico; essi contribuiscono, nel nostro organismo, a mantenere l equilibrio acido-basico, combattendo così l azione acidificante legata al consumo degli alimenti di origine animale. Il

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM il nuovo modo di bere Abruzzo Abruzzo DOP Tullum Tullum è il riconoscimento ai produttori di Tollo, cittadina in provincia di Chieti, che vedono premiata la vocazione di un

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco Carta dei Vini 2015 Vini SPUMANTI Franciacorta Cuve Imperiale Brut Superiore Brut Berlucchi Regione LOMBARDIA Uve Chardonnay e Pinot Nero Vino Bouquet ricco e persistente,con note fruttate e floreali.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Schede tecniche LA SOURCE

Schede tecniche LA SOURCE Schede tecniche LA SOURCE s.a.s di Celi Stefano & C. Società Agricola - C.F. e P. IVA 01054500077 Loc. Bussan Dessous, 1-11010 Saint-Pierre (AO) - Cell: 335.6613179 - info@lasource.it Documento scaricato

Dettagli

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO.

Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO. La linea Bollicine Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO. Una linea composta da sei Bottiglie dal packaging elegante e piacevole che ne esalta appieno lo stile. Prosecchi a denominazione

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT

NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT 2 NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT NUOVI CLONI DI VITE ISMA - AVIT di Umberto Malossini Le schede ISMA - AVIT 3001 da Goldtraminer, B. ISMA - AVIT 513 da Pinot grigio, G.

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso PINOT GRIGIO : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% : in bianco, solo acciaio NOTE GUSTATIVE : colore giallo paglierino con riflessi dorati. Profumo elegante di frutta matura, fiori di campo e fieno

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE, DELLA QUALITÀ AGROALIMENTARE, IPPICHE E DELLA PESCA DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DELLA QUALITÀ

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Treschietto a confronto con altre varietà"

Treschietto a confronto con altre varietà "Caratteristiche sensoriali della cipolla di Treschietto a confronto con altre varietà" di Castellari Lorena ASTRA Innovazione e Sviluppo Agenzia per la Sperimentazione Tecnologica e la Ricerca Agroambientale

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola CATALOGO DEI PRODOTTI Dall orto alla tavola Tutti i prodotti della nostra gamma sono senza coloranti nè conservanti, per preservare la vera natura delle pregiate materie prime utilizzate nella lavorazione

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Densità di impianto: distanza tra le piante sul filare e tra i filari (da Fregoni 1984 e Calò 1987)

Densità di impianto: distanza tra le piante sul filare e tra i filari (da Fregoni 1984 e Calò 1987) Densità di impianto: distanza tra le piante sul filare e tra i filari (da Fregoni 1984 e Calò 1987) Prima regola: oltre un certo carico produttivo per ceppo la qualità diminuisce ( ) Fittezza in relazione

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage da Norda una Novità nel Mondo del Beverage Benessere da Bere una Carica di Energia Prima in Italia, Norda lancia sul mercato, una Linea INNOVATIVA di Bevande Funzionali che è già un Grande Successo negli

Dettagli

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo?

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo? www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Alcol: ma quanto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO Iniziamo il percorso ricordando agli alunni le motivazioni che hanno spinto gli uomini a creare sistemi di misurazione del tempo, come fatto già per l orologio. Facciamo

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Sono nati per l autoconsumo,

Sono nati per l autoconsumo, Il prodotto bio è fai da te Consumatori Li considerano troppo cari e con una tracciabilità inadeguata. Eppure gli shopper apprezzano sempre di più le referenze biologiche. Così decidono di coltivarle in

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA

Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA Na, C, Cl, H2O, CO2, C2H6O ma che lingua è? ATOMI E MOLECOLE: IMPARIAMO IL LINGUAGGIO LA CHIMICA Chimica è una parolaccia? Si direbbe di sì, a giudicare dalle reazioni della opinione pubblica che associa

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

L influenza del suolo sulla performance viticola: DALL APPARATO RADICALE ALLA QUALITÀ DEL VINO

L influenza del suolo sulla performance viticola: DALL APPARATO RADICALE ALLA QUALITÀ DEL VINO L influenza del suolo sulla performance viticola: DALL APPARATO RADICALE ALLA QUALITÀ DEL VINO Fabrizio Battista, Federica Gaiotti, Davide Mosetti, Gilberto Bragato, Diego Tomasi CRA-VIT CENTRO DI RICERCA

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

Tecnici coinvolti: Michele Baudino*; Alessandro Costanzo **; Diego Scarpa **

Tecnici coinvolti: Michele Baudino*; Alessandro Costanzo **; Diego Scarpa ** MELONE Tecnici coinvolti: Michele Baudino*; Alessandro Costanzo **; Diego Scarpa ** * Tecnico CReSO ; Tecnici SATA / Cadir Lab. Elenco delle cultivar poste a confronto Varietà Ditta Tip. Agustino Rijk

Dettagli

Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO

Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO Istituto Tecnico Agrario Giuseppe Vivarelli Azienda Agraria Didattica VALUTAZIONE TECNICO AGRONOMICA DELLA SEMINA SU SODO DI GRANO DURO FABRIANO 06 MAGGIO 2014 1 Fig 1 Intervento di semina su sodo con

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

ANTHILIA DOP (2012) - DONNAFUGATA

ANTHILIA DOP (2012) - DONNAFUGATA 1 di 7 24/03/2014 10.53 3 Altro Blog successivo» Crea blog Entra domenica 23 marzo 2014 Informazioni personali ANTHILIA DOP (2012) - DONNAFUGATA completo Roberto Marega Monza e Brianza, Italy Visualizza

Dettagli

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Le piante Le piante Piante senza fiori Piante con fiori La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Piante senza fiori Milioni di anni fa esistevano sulla Terra soltanto piante senza fiori

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA COME DEFINISCE LA QUALITÀ DI UNA BEVANDA CALDA? Esigenze per la macchina da caffè del futuro. Il piacere di una deliziosa bevanda aggiunge qualità in

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA VENEZIA

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA VENEZIA DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA VENEZIA Approvato con DM 22 dicembre 2010 G.U. 4-07.01.2011 (S. O. n. 6) Modificato con DM 30.11.2011 Pubblicato sul sito ufficiale

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

Dall emozione di un sorso di vino ad un sorriso per la vita

Dall emozione di un sorso di vino ad un sorriso per la vita Dall emozione di un sorso di vino ad un sorriso per la vita La Bruciata adotta un filare per la vita L Azienda Vinicola La Bruciata, di Oscar Bosio, fatta da uomini e donne veri, gente della terra e venuta

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it MEETING & CONFERENCE ENNA www.hotelfedericoenna.it Ci presentiamo Il Federico II Palace Hotel Spa & Congress, sorge a Enna circondato da immense vallate che creano una cornice naturale di verde, ma anche

Dettagli

GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE?

GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE? GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE? Elisa Angelini elisa.angelini@entecra.it C.R.A. Centro di Ricerca per la Viticoltura Conegliano (TV) Foto P. Marcuzzo Foto G. Rama UN PO DI

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

IL COST CONTROL. Il controllo dei Costi nella Ristorazione. a cura di Marco Comensoli

IL COST CONTROL. Il controllo dei Costi nella Ristorazione. a cura di Marco Comensoli IL COST CONTROL Il controllo dei Costi nella Ristorazione a cura di Marco Comensoli 1 La Ristorazione I Costi I Costi I principali costi delle attività di ristorazione sono: Le risorse umane; Gli alimenti;

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

*** IL WEEKEND IN UN CLICK ***

*** IL WEEKEND IN UN CLICK *** 1 di 5 20/05/2014 13.12 home Cultura Natura Cibo In breve l'archivio della rivista chi siamo contatti English News *** IL WEEKEND IN UN CLICK *** Profumi, sapori e scorci indimenticabili. E' l'idea che

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli