Competenze connesse. Regolamento di previdenza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Competenze connesse. Regolamento di previdenza"

Transcript

1 Regolamento di previdenza Versione abbreviata

2 Indice Qual è lo scopo del presente opuscolo? 3 Primo, secondo, terzo pilastro: Cosa significa per voi personalmente? 3 Il primo pilastro: l AVS / AI Il secondo pilastro: la previdenza professionale (LPP) Il terzo pilastro: la previdenza individuale facoltativa Le disposizioni legali Come viene finanziata la vostra previdenza professionale? 3 Il contributo di risparmio I premi per le prestazioni assicurative Le prestazioni di vecchiaia 4 La rendita di vecchiaia Il versamento del capitale Le rendita per figli di pensionati L età di pensionamento Il pensionamento anticipato Le prestazioni in caso d invalidità 4 La rendita d invalidità La rendita per figli di invalidi Il periodo d attesa per il versamento della rendita L ammontare della rendita Il coordinamento delle prestazioni Le prestazioni in caso di decesso 5 La rendita per coniugi, la rendita per conviventi e la rendita per orfani L ammontare delle rendite Le altre disposizioni Le possibilità per l acquisto di una proprietà d abitazione 5 Queste sono le varianti possibili Queste sono le varianti impossibili Le prestazioni all entrata e all uscita dall impresa 6 Entrata nell impresa Uscita dall impresa Chi è assicurato e chi non lo è? 6 Le condizioni per essere accolto nell assicurazione Le condizioni per non essere accolto nell assicurazione Le disposizioni valide per gli stagionali Quando inizia l assicurazione e fino a quando dura? 7 Continuazione dell assicurazione dopo l uscita Le condizioni per gli adolescenti Com è regolata la vostra previdenza professionale dal punto di vista contrattuale? 7 L adesione della vostra impresa alla Fondazione collettiva LPP Valitas La commissione amministrativa Come venite informati sulla previdenza professionale? 8 Il certificato d assicurazione personale Se desiderate saperne ancora di più 10

3 Valitas REGOLAMENTO DI PREVIDENZA Versione abbreviata Qual è lo scopo del presente opuscolo? Con la presente versione abbreviata del regolamento di previdenza vogliamo farvi conoscere la previdenza professionale. O meglio: la vostra personale previdenza per la vecchiaia in caso di incapacità al guadagno dovuta ad invalidità in caso di decesso La previdenza è una materia arida. La maggior parte delle persone se ne occupa raramente. Tuttavia è importante essere informati sui punti più essenziali, in quanto siete voi a versare insieme al vostro datore di lavoro mese dopo mese considerevoli contributi a favore della vostra previdenza professionale. I frutti di questi contributi e le prestazioni a cui avete diritto in caso di necessità non possono lasciarvi indifferenti. Infatti nella previdenza professionale avete investito un importante parte dei vostri risparmi. Vi invitiamo quindi a dedicare un po del vostro tempo e leggere attentamente il presente opuscolo. Ne vale la pena per voi personalmente e anche per la vostra famiglia. Primo, secondo, terzo pilastro: Cosa significa per voi personalmente? La previdenza in Svizzera poggia su tre pilastri. Questo obiettivo prefisso dalla legge può essere semplicemente raggiunto oppure può essere largamente superato. Dipende dal tipo di piano previdenziale scelto dalla vostra ditta. Il terzo pilastro: la previdenza individuale facoltativa Nel quadro del terzo pilastro avete la possibilità di migliorare ulterioremente la vostra previdenza con risparmi fiscalmente agevolati. Il terzo pilastro è facoltativo. Ciò tuttavia non significa che esso non sia necessario. A seconda della situazione della vostra cassa pensione, il terzo pilastro può rappresentare un fondo importante nel quadro della vostra previdenza. Soprattutto se disponete di un reddito medio o alto. Vi consigliamo di consultare su questo aspetto uno specialista in materia di previdenza. Rivolgetevi alla Valitas e chiedete una consulenza gratuita. Ne vale la pena. Le disposizioni legali Le basi della previdenza professionale sono sancite dalla costituzione della Confederazione. I dettagli invece sono retti da un cospicuo numero di leggi e ordinanze. L atto normativo più noto è la LPP. I primi due pilastri rappresentano assicurazioni obbligatorie. Ogni dipendente e datore di lavoro versa contributi AVS, AI e LPP. Come viene finanziata la vostra previdenza professionale? Il primo pilastro: l AVS / AI AVS / AI è l abbreviazione per l Assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità della Confederazione Svizzera. Il suo scopo è garantire il minimo esistenziale per voi e per la vostra famiglia. Precisamente: a) dopo il pensionamento b) in caso di decesso c) in caso di inabilità al lavoro dovuta a invalidità. Il secondo pilastro: la previdenza professionale (LPP) Il secondo pilastro permette insieme al primo pilastro «di mantenere in modo adeguato il tenore di vita usuale». Dipendenti e datore di lavoro sostengono insieme i costi della previdenza professionale. La vostra parte vi viene detratta ogni mese dal salario. La vostra quota (e quella del datore di lavoro) è riportata nel certificato d assicurazione. I contributi sono composti nel modo seguente: Il contributo di risparmio L importo del vostro contributo di risparmio mensile dipende da tre fattori: il piano di previdenza della vostra impresa, la vostra età e il vostro salario. L ammontare esatto è riportato nel certificato d assicurazione. Questo vi viene recapitato una volta all anno.

4 Valitas REGOLAMENTO DI PREVIDENZA Versione abbreviata I contributi di risparmio, oltre che da voi stesso, vengono versati anche dal datore di lavoro. Egli versa almeno i contributi equivalenti alla somma versata da tutti i dipendenti. I contributi di risparmio versati dal dipendente e dal datore di lavoro con il tempo formano il vostro capitale di vecchiaia. Questo viene accreditato sul vostro conto individuale. Esso aumenta in modo considerevole grazie ai ricavi da capitale (interessi, ecc.). Vi si aggiungono eventuali prestazioni di libero passaggio trasferite nella vostra cassa di previdenza da rapporti di lavoro precedenti e / o eventuali contributi unici. Al momento del vostro pensionamento ottenete il capitale di vecchiaia a rate mensili sotto forma di una rendita oppure con un versamento unico in contanti. I premi per le prestazioni assicurative I premi di rischio coprono il rischio del decesso e dell invalidità. Essi vengono ricalcolati ogni anno. In questo caso non è coperto il rischio di un esaurimento precoce del capitale. Se vi decidete per un versamento in contanti del capitale, dovete inoltrare una richiesta scritta alla Fondazione collettiva LPP Valitas almeno sei mesi prima del vostro pensionamento. Altrimenti ottenete automaticamente una rendita di vecchiaia una volta raggiunta l età di pensionamento. La rendita per figli di pensionati Anche dopo il vostro pensionamento i vostri figli usufruiscono di una copertura finanziaria. Se si adempiono le condizioni legali, dopo il vostro pensionamento otterrete rendite per figli di pensionati. Le rendite per figli si estinguono con il raggiungimento del 18 anno di età, oppure con il raggiungimento del 25 anno di età se i figli sono ancora in formazione. Nel caso specifico si applica il piano di previdenza. Le prestazioni di vecchiaia Grazie ai contributi di risparmio mensili e ai ricavi da capitale, nel corso degli anni si accumula una somma importante: il vostro capitale di risparmio al quale avete diritto quando andate in pensione. Il vostro certificato d assicurazione riporta il vostro capitale di risparmio previsto. L età di pensionamento L età di pensionamento è chiamata anche età pensionabile. Oppure, come riportato nel certificato d assicurazione personale, età del pensionamento. Avete raggiunto l età di pensionamento appena maturate il diritto ad una rendita di vecchiaia ai sensi della LPP. Per gli uomini l età di pensionamento è raggiunta a 65 anni, per le donne a 64 anni. La rendita di vecchiaia La rendita di vecchiaia vi viene corrisposta con un importo mensile. I versamenti mensili continuano per tutta la vita, anche dopo che si è esaurito il capitale necessario al finanziamento della rendita. L importo esatto a cui avete diritto viene calcolato al momento del vostro pensionamento. Esso corrisponde ad una percentuale del capitale di risparmio accumulato fino al raggiungimento dell età pensionabile. Il pensionamento anticipato L età di pensionamento può essere anticipata. Il pensionamento anticipato è tuttavia possibile solamente a partire dall età di 58 anni compiuti. I dettagli sul pensionamento anticipato sono specificati nel Regolamento di previdenza della Fondazione collettiva LPP Valitas. Le Prestazioni in caso d invalidità Il versamento del capitale Se vi decidete per questa variante, il completo capitale di risparmio vi viene corrisposto con un unico versamento. La rendita d invalidità Se a causa di malattia o infortunio rimanete invalido durevolmente, vi viene versata una rendita d invalidità. Le

5 Valitas REGOLAMENTO DI PREVIDENZA Versione abbreviata prestazioni sono definite in base al piano di previdenza. Esse basano sul grado di incapacità al guadagno. In questo caso sono determinanti gli accertamenti dell AI (assicurazione per l invalidità federale). Se siete incapace al guadagno almeno al 40 %, avete diritto ad una rendita d invalidità. In caso di un incapacità di guadagno del 50 % ottenete una mezza rendita, se questa ammonta al 60 % percepite i tre quarti di una rendita e se è del 70 % o più avete diritto a una rendita d invalidità intera. La rendita per figli di invalidi Se percepite una rendita d invalidità, la vostra famiglia rimane assicurata. Se sono adempiute le condizioni legali, oltre alla rendita d invalidità ottenete rendite per figli di invalidi. Il periodo d attesa per il versamento della rendita La rendita d invalidità e la rendita per figli di invalidi inizia dopo un periodo d attesa. Il periodo d attesa è stabilito nel piano di previdenza. L ammontare della rendita L ammontare della vostra rendita e di quella dei vostri figli è riportato sul certificato d assicurazione. Il coordinamento delle prestazioni La compagnia di assicurazioni si riserva il diritto di ridurre le prestazioni d invalidità in caso di propria colpa grave. Le prestazioni in caso di decesso Nel caso del vostro decesso i superstiti hanno diritto alle prestazioni. I relativi presupposti e l ordinamento dei beneficiari sono descritti nel regolamento di previdenza. La rendita per coniugi, la rendita per conviventi e la rendita per orfani Se siete sposati, il coniuge o la coniuge superstite riceve una rendita per coniugi. Se nel piano di previdenza è assicurata una rendita per conviventi, il convivente omosessuale o eterosessuale, designato dall assicurato, dal beneficiario di una rendita di vecchiaia o d invalidità, ha diritto a una rendita per superstiti pari all ammontare della rendita per coniugi, nella misura in cui vengano adempite le disposizioni del regolamento. Se avete figli, questi ricevono una rendita per orfani. La rendita per orfani si estingue con il raggiungimento del 18 anno di età, oppure con il raggiungimento del 25 anno di età se i figli sono ancora in formazione. Nel caso specifico si applica il piano di previdenza. L ammontare della rendita L ammontare della rendita per coniugi e della rendita per orfani è stabilita nel piano di previdenza. L importo preciso della rendita per orfani è riportato sul certificato d assicurazione personale. Le altre disposizioni In caso di decesso viene versato un capitale di decesso se ciò è previsto dal piano di previdenza. Il piano di previdenza e il Regolamento della Fondazione collettiva LPP Valitas contengono molte altre disposizioni concernenti il caso del decesso. Per esempio: I diritti della moglie divorziata. L inizio e la fine della rendita per coniugi. Le possibilità per l acquisto di una proprietà d abitazione Non occorre necessariamente aspettare fino alla pensione, per ottenere prestazioni. Potete disporre del vostro capitale di risparmio sin da ora per l acquisto di una proprietà d abitazione. Occorre tuttavia adempiere ad alcune condizioni. I mezzi della previdenza professionale possono essere usati soltanto per l acquisto di un abitazione ad uso proprio. Vi sono poi altre condizioni. Queste sono le varianti possibili l acquisto o l edificazione di una proprietà d abitazione investimenti che aumentano il valore della proprietà d abitazione (ampliamento, rinnovazione totale) ammortamento di ipoteche

6 Valitas REGOLAMENTO DI PREVIDENZA Versione abbreviata l acquisto di quote di partecipazione di cooperative di costruzione di abitazioni e simili partecipazioni. Queste sono le varianti impossibili il solo acquisto di terreno edificabile il finanziamento di una casa di vacanza il pagamento di interessi ipotecari il finanziamento della normale manutenzione della proprietà d abitazione l acquisto di usufrutti o diritti di abitazione I dettagli sono riportati nella LPP, nell Ordinanza sulla promozione della proprietà d abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale e nel Regolamento sulla promozione della proprietà d abitazione della Fondazione collettiva LPP Valitas. Se desiderate ottenere ulteriori informazioni la Fondazione collettiva LPP Valitas è volentieri a vostra disposizione. Le Prestazioni all entrata e all uscita dall impresa Entrata nell impresa Al momento dell assunzione nell impresa avete l obbligo per legge di versare nella nuova cassa pensione le prestazioni di libero passaggio della cassa pensione precedente. Questo obbligo si estende senza restrizioni a tutte le prestazioni di libero passaggio, ossia alla parte obbligatoria, sovraobbligatoria e preobbligatoria della vostra cassa pensione precedente. Uscita dall impresa Quando lasciate l impresa avete diritto per legge al completo capitale di risparmio («prestazione d uscita»). Questo è composto da: tutti i contributi di risparmio che sono stati versati da voi e dal vostro datore di lavoro, tutte le prestazioni d entrata versate, derivanti da precedenti rapporti di previdenza, i versamenti unici derivanti da acquisti di anni d assicurazione, tutti i ricavi da capitale (interessi ecc.) i nuovi versamenti dopo un divorzio, i prelievi anticipati o le realizzazioni del pegno in relazione a misure concernenti la promozione della proprietà abitativa, gli eccedenti corrisposti, deduzione fatta dei prelievi anticipati per la proprietà abitativa, deduzione fatta dei versamenti corrisposti in seguito ad un divorzio. Questa soluzione è del tutto equa e trasparente. Come per un conto in banca, si può verificare in ogni momento l ammontare della prestazione d uscita a cui avete dritto. L importo totale viene trasferito nella cassa pensione del vostro prossimo datore di lavoro. Un versamento in contanti è possibile soltanto nei seguenti casi: se lasciate definitivamente la Svizzera (nella misura dell avere di vecchiaia in conformità alla LPP il versamento in contanti in caso di partenza definitiva dalla Svizzera non è possibile qualora la persona assicurata continui ad essere assicurata obbligatoriamente contro i rischi di vecchiaia, decesso e invalidità in base alle disposizioni legislative di uno degli stati membri della Comunità Europea o in base alle disposizioni legislative dell Islanda o della Norvegia o abbia il suo domicilio nel Liechtenstein) se come attività principale iniziate un attività lucrativa indipendente se la prestazione d uscita è inferiore ai contributi che versate nell arco di un anno. Se siete sposati, è necessario il consenso scritto del vostro coniuge e la firma deve essere vidimata d ufficio. Se dopo la fine del rapporto di lavoro non continuate a lavorare e non date altre istruzioni, la Fondazione collettiva LPP Valitas trasferisce la vostra prestazione d uscita in un istituto collettore o su un conto di libero passaggio, in rispetto delle disposizioni legali. Chi è assicurato e chi non lo è? La previdenza professionale è obbligatoria. Sono assicurati tutti i dipendenti dell impresa di sesso maschile e femminile.

7 Valitas REGOLAMENTO DI PREVIDENZA Versione abbreviata Le condizioni per essere accolto nell assicurazione Per essere accolto nell assicurazione vi sono soltanto due condizioni. Dovete essere soggetto all AVS e il vostro salario deve superare l importo minimo stabilito dalla legge. Le condizioni per non essere accolto nell assicurazione Non siete accolto nell assicurazione se si presentano le seguenti condizioni: non avete ancora compiuto 17 anni avete superato l età di pensionamento il vostro salario è inferiore all importo minimo stabilito dalla Confederazione esercitate un attività accessoria e siete già assicurato nella vostra attività professionale principale il vostro contratto di lavoro è limitato ad un massimo di tre mesi siete invalido al 70 % o più (secondo l AI) non esercitate la propria attività in Svizzera Le disposizioni valide per gli stagionali Come stagionale siete assicurato per la durata del vostro rapporto di lavoro. Quando inizia l assicurazione e fino a quando dura? Di principio siete assicurato dall inizio fino alla fine del rapporto di lavoro. L entrata equivale al primo giorno lavorativo, l uscita equivale all ultimo giorno lavorativo. Continuazione dell assicurazione dopo l uscita Anche dopo essere uscito dalla cassa pensione siete assicurato contro i rischi del decesso e dell invalidità finché iniziate un nuovo rapporto di lavoro o per una durata massima di un mese dopo l uscita. Le condizioni per gli adolescenti Gli adolescenti che hanno compiuto 17 anni sono assicurati contro i rischi del decesso e dell invalidità a partire dal 1 gennaio successivo. Se il piano di previdenza non prevede una soluzione diversa, si stipula un assicurazione per la vecchiaia in conformità alla legge il 1 gennaio dell anno successivo al compimento del 24 anno di età. Di conseguenza aumentano anche i premi per l assicurato. Com è regolata la vostra previdenza professionale dal punto di vista contrattuale? L adesione della vostra impresa alla Fondazione collettiva LPP Valitas L impresa è affiliata alla Fondazione collettiva LPP Valitas allo scopo di gestire la previdenza professionale. La Fondazione Collettiva LPP Valitas è un istituto di previdenza registrato ai sensi delle disposizioni legali. Essa gestisce la cassa di previdenza della vostra impresa. Il Consiglio di Fondazione ne è l organo supremo. Le commissioni amministrative rappresentano gli organi al livello delle imprese affiliate. La vigilanza sulla Fondazione viene esercitata dall Ufficio federale delle assicurazioni sociali. La Valitas AG è responsabile della gestione della Fondazione collettiva LPP Valitas. Le prestazioni che la Fondazione collettiva Valitas offre a voi e alla cassa di previdenza sono stabilite per contratto nel Regolamento e nel piano di previdenza. Il piano di previdenza ossia i vari piani di previdenza delle imprese contengono in dettaglio le disposizioni attuariali e finanziarie per la previdenza professionale. Il piano di previdenza va attuato sempre insieme al Regolamento della Fondazione collettiva LPP Valitas. Esso corrisponde almeno alle disposizioni della Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (LPP). Tuttavia, nell interesse degli assicurati, può andare ben oltre. La commissione amministrativa L impresa ha istituito la suddetta commissione amministrativa per gestire la previdenza sociale. Essa è composta in modo paritetico da rappresentanti del datore di lavoro e da rappresentanti dei dipendenti.

8 Valitas REGOLAMENTO DI PREVIDENZA Versione abbreviata La commissione amministrativa cura gli interessi della cassa di previdenza e degli assicurati dal punto di vista amministrativo. Inoltre, essa rappresenta la vostra impresa, la vostra cassa di previdenza e gli assicurati di fronte alla Fondazione collettiva LPP Valitas. I rapporti giuridici tra voi e la Fondazione collettiva LPP Valitas e tra la Fondazione collettiva LPP Valitas e la vostra impresa, rispettivamente la vostra cassa di previdenza, sono regolati tra l altro dal contratto d adesione e dal Regolamento. Almeno un esemplare è in possesso dell impresa e può essere liberamente consultato. Come venite informati sulla previdenza professionale? La vostra impresa ossia la sua commissione amministrativa è in contatto regolare con la Fondazione collettiva LPP Valitas. L impresa comunica alla Fondazione collettiva LPP Valitas le entrate e le uscite nonché tutti gli altri cambiamenti rilevanti (per esempio adeguamenti del salario e incapacità al guadagno). L impresa comunica alla Fondazione collettiva LPP Valitas anche quando si matura il diritto ad una prestazione (per esempio tramite pensionamento) oppure quando si estingue un diritto. Viceversa la Fondazione collettiva LPP Valitas informa la commissione amministrativa sullo sviluppo finanziario del patrimonio di previdenza e sulle prestazioni che essa fornisce ai singoli assicurati. Il certificato d assicurazione personale Il certificato d assicurazione personale riporta in dettaglio il contributi versati da voi e dal vostro datore di lavoro, le prestazioni che vi spettano e il capitale di risparmio accumulato. Il primo certificato d assicurazione lo ottenete quando entrate nell impresa. Ogni anno oppure ad ogni cambiamento (per esempio un adeguamento salariale) la vostra cassa di previdenza vi invia una versione aggiornata del certificato. Vi consigliamo di conservare il vostro certificato personale a casa. Spiegazioni concernenti il certificato personale (vedi pagina 11) ϕ Salario annuo annunciato Il salario annuo dichiarato corrisponde al previsto salario annuo AVS comunicato dal datore di lavoro alla Fondazione. κ Salario annuo assicurato Il salario annuo assicurato risulta deducendo l importo di coordinamento dal salario annuo dichiarato. Nel caso mancasse l importo di coordinamento l intero salario è assicurato. λ Contributi Insieme al datore di lavoro finanziate con i contributi le prestazioni assicurate. Il datore di lavoro versa un importo corrispondente al minimo alla stessa quota versata da tutti i dipendenti insieme. La deduzione mensile totale è costituita dai contributi di risparmio, dai contributi di rischio, dal contributo destinato al fondo per il rincaro e di garanzia nonché il contributo per l insolvenza e le spese d amministrazione relative alla persona. In caso di copertura insufficiente delle casse di previdenza può essere riscosso un contributo di risanamento. I contributi di risparmio servono ad aumentare il capitale di risparmio che costituisce la base per il calcolo della rendita di vecchiaia. I contributi di rischio vengono utilizzati per il finanziamento delle prestazioni in caso di decesso o d invalidità. μ Prestazioni di previdenza Invalidità Rendita d invalidità Nel certificato viene sempre indicata la rendita intera d invalidità (per un incapacità di guadagno pari al 70 % o maggiore). La rendita minima (rendita d invalidità LPP) è calcolata

9 Valitas REGOLAMENTO DI PREVIDENZA Versione abbreviata moltiplicando l avere di vecchiaia accumulato in conformità alla LPP con il tasso di conversione valevole per la rendita di vecchiaia all età di pensionamento. Essa può essere stabilita anche in percentuale del salario annuo AVS o del salario assicurato. La definizione è indicata nel piano di previdenza. Capitale di decesso A seconda di quanto previsto nel piano di previdenza, in caso di decesso viene versato un ulteriore capitale di decesso. Le rispettive disposizioni sono indicate nel regolamento di previdenza. Rendita per figli d invalidi Se avete diritto a una rendita d invalidità vi spetta inoltre per ogni figlio una rendita per figli d invalidi. La rendita viene versata fino all età di 18 anni, rispettivamente fino a 25 anni in caso di formazione. Essa ammonta al 20 % della rendita d invalidità LPP intera o può essere definita anche in percentuale del salario annuo AVS o del salario assicurato. I valori sono indicati nel piano di previdenza. Decesso Rendita per coniuge et rendita per conviventi Il diritto a una rendita per coniugi rispettivamente a una rendita per conviventi è definito in base alle disposizioni del regolamento di previdenza. La rendita minima corrisponde al 60 % della rendita d invalidità LPP intera. Essa può essere stabilita anche in percentuale del salario annuo AVS o del salario assicurato. La definizione è indicata nel piano di previdenza. A partire dal 1 gennaio 2005 presso la Fondazione collettiva LPP Valitas le coppie conviventi eterosessuali e omosessuali ricevono in caso di decesso una rendita per conviventi alle medesime condizioni delle coppie sposate. In luogo della rendita per conviventi il coniuge superstite può richiedere il versamento di una liquidazione unica in capitale. Vecchiaia Rendita di vecchiaia Al raggiungimento dell età di pensionamento (65 anni per gli uomini, rispettivamente 64 per le donne) avete diritto a una rendita di vecchiaia vita natural durante. L importo della rendita di vecchiaia corrisponde alla conversione attuariale del capitale di risparmio accumulato con l aliquota di conversione ogni qualvolta valevole. L aliquota di conversione viene stabilita dalla Fondazione collettiva LPP Valitas e corrisponde tuttavia al minimo all aliquota in conformità alla LPP. Invece della rendita, tramite un opzione di capitale può essere richiesto il versamento dell intero capitale di risparmio, rispettivamente del 25 % o del 50 %. Il termine per l opzione corrisponde a 6 mesi prima della data di pensionamento ordinario come pure di pensionamento non ordinario (pensionamento anticipato). ν Capitale di risparmio Capitale di risparmio Il capitale di risparmio è composto dai versamenti unici e dalle prestazioni di libero passaggio risultanti da precedenti rapporti di lavoro, dai contributi di risparmio e dagli interessi annuali. L ammontare corrisponde al capitale accumulato al momento del rilascio del certificato (per data ). Rendita per orfani Se avete diritto a una rendita per conviventi vi spetta inoltre per ogni figlio una rendita per orfani. La rendita viene versata fino all età di 18 anni, rispettivamente fino a 25 anni in caso di formazione. Essa ammonta al 20 % della rendita d invalidità LPP intera o può essere definita anche in percentuale del salario annuo AVS o del salario assicurato. I valori sono indicati nel piano di previdenza. Averi di vecchiaia in conformità alla LPP Il capitale viene calcolato in base alle prescrizioni in conformità alla LPP. ο Ulteriori indicazioni Prestazioni di libero passaggio da ripresa contratto Capitale immesso nella cassa di previdenza al momento dell entrata. Il capitale è stato versato alla Fondazione collettiva LPP Valitas dalla precedente istituzione di previdenza.

10 10 Valitas REGOLAMENTO DI PREVIDENZA Versione abbreviata Acquisto facoltativo per l età di pensionamento Capitale da voi versato nella cassa di previdenza (versamento unico) per migliorare le prestazioni di vecchiaia (vedi anche «Possibilità di riscatto per le prestazioni di vecchiaia massime»). effettuati. Se in caso di divorzio una parte del capitale di risparmio viene versato al coniuge divorziato, troverete sotto questa voce le rispettive indicazioni. Se desiderate saperne ancora di più Riscatto volontario nel pensionamento anticipato Capitale da voi versato per il finanziamento di un pensionamento anticipato. Il riscatto massimo viene calcolato su richiesta dalla Valitas Fondazione collettiva LPP. Prestazione d uscita Corrisponde al capitale di risparmio esistente (vedi ν). Possibile versamento per le prestazioni massime di vecciaia Potete versare al massimo questo importo (versamento unico) nella cassa di previdenza. Il versamento unico viene computato al capitale di risparmio e accresce le prestazioni di vecchiaia. Se sotto questa voce non è indicato alcun importo, avete già raggiunto la prestazione di vecchiaia massima e non avete quindi la possibilità di versare un capitale supplementare. Il riscatto sottostà a particolari disposizioni legali. Le rispettive disposizioni sono indicate nel regolamento di previdenza. I versamenti nella cassa pensione derivanti dal patrimonio privato sottostanno ad un trattamento fiscale privilegiato. Con questo opuscolo intendavamo fare conoscere le disposizioni più importanti della previdenza professionale. Queste spiegazioni non intendono essere esaurienti cosa che è impossibile. Il Regolamento della Fondazione collettiva LPP Valitas da solo conta oltre trenta pagine. Gli atti normativi in materia riempiono un libro. Ciò nonostante avete il diritto di ottenere ulteriori informazioni. Vi consigliamo di rivolgere le vostre domande concrete ai membri responsabili della commissione amministrativa oppure al vostro datore di lavoro. Per ottenere informazioni dettagliate parlate con la Fondazione collettiva LPP Valitas o visitate il nostro sito Internet www. valitas.ch. Qualora vogliate sapere di più sulla previdenza personale facoltativa, vi consigliamo di rivolgervi ad uno specialista in materia di previdenza. Sarà un piacere per noi se cercate il contatto con noi. Fondazione collettiva LPP Valitas Zurigo, Possibile prelievo anticipato per accesso alla proprietà abitativa L importo indicato vi fornisce le informazioni relative all importo che può essere prelevato dalla cassa di previdenza per il finanziamento di una proprietà d abitazione ad uso proprio. π Prelievo anticipato / Messa a pegno In questa parte del certificato personale vengono elencati eventuali costituzioni in pegno o prelievi anticipati già

11 Valitas REGOLAMENTO DI PREVIDENZA Versione abbreviata 11 j k l m n o p

12 0108/i Wengistrasse 1 Tel CH Zurigo Fax

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento 3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l età ordinaria di pensionamento. Gli

Dettagli

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014 Regolamento FAR Regolamento concernente le prestazioni e i contributi della Fondazione per il pensionamento anticipato nel settore dell edilizia principale (Fondazione FAR) Valido dal 1.1.2014 STIFTUNG

Dettagli

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Swiss Life Flex Save Uno/Duo Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Approfittate di una moderna assicurazione di risparmio con prestazioni garantite e opportunità di rendimento Swiss Life Flex

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro

Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro 2.05 Contributi Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Per principio, qualsiasi attività derivante da un'attività dipendente viene considerata come salario

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo (Fondazione) Atto di fondazione Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 web1486 / 04.2012

Dettagli

Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti

Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (LAVS) 1 831.10 del 20 dicembre 1946 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 34

Dettagli

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Il presente promemoria informa su quanto cambia in merito a contributi e prestazioni a partire dal 1 gennaio

Dettagli

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai 5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le prestazioni complementari (PC) all'avs e all'ai sono d'ausilio quando le rendite e gli altri

Dettagli

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

Visione chiara anche dei casi di malattia. Assicurazione per perdita di guadagno secondo la LAMal.

Visione chiara anche dei casi di malattia. Assicurazione per perdita di guadagno secondo la LAMal. Visione chiara anche dei casi di malattia. Assicurazione per perdita di guadagno secondo la LAMal. Da ora tutto sarà più semplice. Con Sympany. Sympany: l assicurazione simpaticamente diversa. Sympany

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

Questa pubblicazione presenta

Questa pubblicazione presenta Un Quadro Un Quadro Questa pubblicazione presenta un quadro delle più importanti caratteristiche dei programmi Social Security, Supplemental Security Income (SSI) e Medicare. Potrete trovare informazioni

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione 2.08 Contributi Contributi all assicurazione contro la disoccupazione Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione contro la disoccupazione (AD) è un assicurazione sociale svizzera obbligatoria come

Dettagli

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman.

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman. La nuova PENSIONE MODULARE per gli Avvocati Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman Edizione 2012 1 LA NUOVA PENSIONE MODULARE PER

Dettagli

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro 2.07 Contributi Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve La procedura di conteggio semplificata rientra nel quadro della legge federale concernente

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15)

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) Allegato alla Nota Informativa Pagina 2 di 8 - Pagina bianca Edizione 03.2015 Documento sul regime

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

CONTRIBUTI FIGURATIVI

CONTRIBUTI FIGURATIVI I CONTRIBUTI COSA SONO: I contributi determinano il diritto e l'importo della pensione. SI SUDDIVIDONO IN: - mensili - settimanali - giornalieri Un anno, composto di 12 mesi, comporterà 12 contributi mensili

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro

Paghe. Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Lavoro part-time: il minimale ai fini contributivi Fabio Licari - Consulente del lavoro Obblighi contributivi Calcolo dei contributi Con l instaurazione del rapporto di lavoro, sorge anche l obbligazione

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

Contratto normale di lavoro per il personale di vendita al dettaglio (di seguito CNLV)

Contratto normale di lavoro per il personale di vendita al dettaglio (di seguito CNLV) 1 Estratto dal Foglio ufficiale n. 50 del 22 giugno 2001 e no. 27 del 4 aprile 2003 (Testo unico aggiornato al 1. gennaio 2015, FU 101/2014 del 19.12.2014) Contratto normale di lavoro per il personale

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

Certificazione dei redditi - 1/6

Certificazione dei redditi - 1/6 PR O TOC OL L O Mod. RED - COD. AP15 Certificazione dei redditi - 1/6 ALL UFFICIO INPS DI COGNOME NOME CODICE FISCALE NATO/A IL GG/MM/AAAA A PROV. STATO RESIDENTE IN PROV. STATO INDIRIZZO CAP TELEFONO

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI)

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) La pensione di reversibilità (introdotta in Italia nel 1939 con il Rdl. n. 636) spetta ai: Superstiti del pensionato per invalidità, vecchiaia o anzianità,

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE

DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE Il presente documento costituisce parte integrante della nota informativa della forma pensionistica individuale denominata Piano Individuale Pensionistico di tipo

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta a cura di Enzo Mologni e dell Uffi cio Comunicazione CGIL di Bergamo 4 Ottobre 2013 IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta Presentiamo in questo numero alcune informazioni

Dettagli

DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE

DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE RIFERIMENTI NORMATIVI: Decreto legge n. 66 del 24 aprile 2014 Circolare Agenzia delle Entrate, 8/E/2014 ASPETTI GENERALI: Il DL 66/2014

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S)

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) 318.703 i 01.15 2 di 11 Indice 1. Scopo del questionario... 3 2. Compiti degli organizzatori(trici)

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

Accrediti per compiti educativi

Accrediti per compiti educativi 1.07 Generalità Accrediti per compiti educativi Valido dal 1 gennaio 2015 1 Panoramica introduttiva Le disposizioni legali prevedono che, nel calcolo delle rendite, si possano eventualmente conteggiare

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

in caso di divorzio Osservazione preliminare 1 Le rendite di vecchiaia o d invalidità di persone divorziate

in caso di divorzio Osservazione preliminare 1 Le rendite di vecchiaia o d invalidità di persone divorziate 1.02 Stato al 1 luglio 2008 Splitting in caso di divorzio Osservazione preliminare 1 Le rendite di vecchiaia o d invalidità di persone divorziate devono essere calcolate tenendo conto di una divisione

Dettagli

Nuovo numero AVS. Introduzione del nuovo numero AVS

Nuovo numero AVS. Introduzione del nuovo numero AVS Nuovo numero AVS Stato del progetto al 1 novembre 2007 Introduzione del nuovo numero AVS 1 L utilizzazione graduale del nuovo numero nell assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (AVS), nell assicurazione

Dettagli

MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI

MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI (Da inviare ad Arca SGR S.p.A. in originale, per posta, unitamente a copia dei documenti di identità dell Iscritto e dei beneficiari) Spett.le ARCA SGR S.p.A.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Le pensioni nel 2004

Le pensioni nel 2004 Le pensioni nel 2004 Con la presente si trasmette il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS, ad eccezione

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione; SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI PER IL RIORDINO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN CASO DI DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA E DI RICOLLOCAZIONE DEI LAVORATORI DISOCCUPATI,

Dettagli

Vivere e lavorare in Europa

Vivere e lavorare in Europa Italienische Fassung Vivere e lavorare in Europa > Il diritto dell Unione europea > Lavorare in diversi Stati membri > Pagamento delle pensioni Größe: 100 % (bei A5 > 71%) Lavoro senza confini L Europa

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA Istituto Nazionale Previdenza Sociale ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA (articolo 23 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600 e successive modifiche e integrazioni) In base all art. 7, D.L. n. 70/2011 non è più obbligatorio

Dettagli

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza chiarezza e trasparenza State progettando un investimento? Oppure desiderate semplicemente conoscere quali possibilità vi

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

Mantenimento dei figli maggiorenni: quanto dura?la legge per tutti.it

Mantenimento dei figli maggiorenni: quanto dura?la legge per tutti.it Mantenimento dei figli maggiorenni: quanto dura?la legge per tutti.it Maria Monteleone Anche i figli maggiorenni hanno diritto a essere mantenuti dai propri genitori fino a quando non siano completante

Dettagli

Regolamento sul consumo proprio e garanzie di origine

Regolamento sul consumo proprio e garanzie di origine Regolamento sul consumo proprio e garanzie di origine Informazioni sull'applicazione della regolamentazione sul consumo proprio in relazione al sistema svizzero delle garanzie di origine 2 Introduzione

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee La riforma delle pensioni Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee Obiettivi Strumenti 2 Obiettivi e strumenti della riforma sostenibilità I REQUISITI DI PENSIONAMENTO SONO LEGATI ALLA LONGEVITA'

Dettagli

Una casa propria. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter

Una casa propria. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter Una casa propria. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter Contenuto Contenuto 3 L oggetto giusto Finalmente una stanza da adibire a studio e una camera per ciascun bambino. Al piano

Dettagli

LA PENSIONE DI VECCHIAIA

LA PENSIONE DI VECCHIAIA Le pensioni di vecchiaia e di invalidità specifica per i lavoratori dello spettacolo (Categorie elencate nei numeri da 1 a 14 dell art. 3 del Dlgs CPS n.708/1947) Questa scheda vuole essere un primo contributo

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5003 Nota Informativa per i potenziali Aderenti (depositata

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Investire con successo anche nella terza età. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter

Investire con successo anche nella terza età. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter Investire con successo anche nella terza età. Guida Swiss Life In collaborazione con l editore Beobachter SOMMARIO Sommario 3 La giusta strategia d investimento Ora che sapete a quanto deve ammontare il

Dettagli

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata STRALCIO DI ALTRE LEGGI IN CUI, SEMPRE INGRASSETTO, SONO EVIDENZIATI ALTRI BENEFICI VIGENTI A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Pensioni Roma, 10/04/2015 Circolare n. 74 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Regolamento per l'elezione dei rappresentanti dei dipendenti al consiglio di fondazione

Regolamento per l'elezione dei rappresentanti dei dipendenti al consiglio di fondazione Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva LPP Swiss Life, Zurigo (Fondazione) Regolamento per l'elezione dei rappresentanti dei dipendenti al consiglio di

Dettagli

Uscita dal regime dei minimi

Uscita dal regime dei minimi Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 08 03.03.2014 Uscita dal regime dei minimi A cura di Devis Nucibella Categoria: Regimi speciali Sottocategoria: Contribuenti minimi Dopo

Dettagli

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 All'interno: Importo pensioni base; Bonus di 154,94; Quattordicesima sulle pensioni basse; Integrazione al trattamento minimo e integrazione

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0 DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA MODELLO PA04 EDIZIONE AGGIORNATA AL TRIENNIO 2010 2012 SEMPLIFICATO PER LE SCUOLE EDIZIONE Novembre 2010 1.0 1 COMPILAZIONE MOD. PA04 SEMPLIFICATO INDICAZIONI

Dettagli

riduzioni di disagio L Associazione

riduzioni di disagio L Associazione ASSOCIAZIONE ITALIANA PER LAA PREVIDENZA E ASSISTENZAA COMPLEMENTARE Studio per un PROGETTO di WELFARE integrato - Primi risultati Ipotesi di intervento tramite un fondoo pensione per fronteggiare eventuali

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

,OQXRYRSDUWWLPH 7LSRORJLHFRQWUDWWXDOLDPPHVVH

,OQXRYRSDUWWLPH 7LSRORJLHFRQWUDWWXDOLDPPHVVH ,OQXRYRSDUWWLPH $PELWRGLDSSOLFD]LRQH La circolare ministeriale n. 9 del 18 marzo 2004 ha integrato ed in alcuni casi ampliato, la revisione all istituto del part- time attuata con il D.lgs. n. 276/2003

Dettagli

Per il Fondo Mario Negri, dopo

Per il Fondo Mario Negri, dopo FONDO MARIO NEGRI/1 Cambia il sistem delfondo M Alessandro Baldi 6 Per il Fondo Mario Negri, dopo un lungo e ponderato studio avviato dal proprio Consiglio di gestione con il concorso di esperti qualificati,

Dettagli