DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE"

Transcript

1 ESAMI DI STATO a.s. 2012/2013 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (art. 5 comma 20 D.P.R n 323 ) PERCORSO FORMATIVO COMPLESSIVO DELLA CLASSE QUINTA A ERICA Documento del C.d.C. della classe 5

2 SOMMARIO 1. SPECIFICITA DELL INDIRIZZO DI STUDI 2. EVOLUZIONE DELLA CLASSE NEL TRIENNIO 3. OBIETTIVI TRASVERSALI 4. METODOLOGIE 5. TIPOLOGIA DI PROVE 6. INIZIATIVE DI RECUPERO 7. PARTECIPAZIONE AD ATTIVITÀ EXTRACURRICOLARI 8. IL CONSIGLIO DI CLASSE ALLEGATI 1. PROGRAMMI 2. SIMULAZIONI TERZA PROVA 3. GRIGLIE DI VALUTAZIONE PRIMA, SECONDA E TERZA PROVA Documento del C.d.C. della classe 5

3 1. SPECIFICITÀ DELL INDIRIZZO DI STUDI FINALITÀ DEL CORSO ERICA L indirizzo perito aziendale corrispondenti in lingue estere evidenzia maggiormente la qualificazione dell area linguistica: infatti prevede la conoscenza di tre lingue straniere, sia nell'aspetto culturale, sia in quello tecnico aziendale. Inoltre insegnamenti quali Diritto ed Economia, rendono questo indirizzo qualificante per chi in termini pratici intende entrare nel mondo del lavoro. Il diploma dà accesso a corsi post diploma di specializzazione e a tutte le facoltà universitarie. L indirizzo dei corrispondenti in lingue estere è una sperimentazione nata in risposta alla richiesta di nuove qualifiche professionali da inserire nel settore terziario sempre in continua evoluzione ed espansione. In particolare il nostro corso prevede per tutta la classe come prima lingua inglese e come seconda lingua tedesco, mentre per le terza lingua la classe si divide e 7 seguono francese e 20 spagnolo. Documento del C.d.C. della classe 5

4 2. EVOLUZIONE DELLA CLASSE NEL TRIENNIO Cognome e nome Classe di Provenienza 1 ACANFORA ANGELA quarta erica 2 ALBERGANTE NICOLAS quarta erica 3 BAGNASCHI LAURA quarta erica 4 BRUSCHI CLAUDIA quarta erica 5 CANAZZA GIULIA quarta erica 6 CERUTTI ANDREA quarta erica 7 CIRONE DEBORA quarta erica 8 COELHO SANTANDER ALINE quarta erica 9 CRACCO MARTINA quarta erica 10 ESTREMO MIRIANA quarta erica 11 FUOCO CAROLA quarta erica 12 GESUALDO SONIA quarta erica 13 GIACON ILARIA quarta erica 14 LANIA DESIREE quarta erica 15 LAZZARIN FRANCESCA quarta erica 16 LORENZI SAMANTHA quarta erica 17 MANTECCA FRANCESCA quarta erica 18 MASI VALENTINA quarta erica 19 MASTROIANNI EMANUELA quarta erica 20 MIOTTO FEDERICA quarta erica Documento del C.d.C. della classe 5

5 21 PIAZZA JENNIFER quarta erica 22 PISANO SARA quarta erica 23 RICCARDI GIULIA quarta erica 24 RUBINATO LUCA quarta erica 25 SCIVOLETTO NICOLO quarta erica 26 VALERIO FRANCESCA quarta erica 27 VANONI CAMILLA quarta erica Documento del C.d.C. della classe 5

6 ELEMENTI DI VALUTAZIONE RELATIVI ALLA CONTINUITÀ DIDATTICA MATERIA NOME DOCENTE PERIODO DI DOCENZA Italiano e storia Inglese Adriano Mastella Patrizia Montesin Frida Venturoso 3, 4, 5 3, 4 5 Economia aziendale Maria Bovenga 3, 4, 5 Tedesco Thomas Croce Silvia Rullo Paola Esposito Matematica Nadia Castiglioni 3, 4, 5 Francese Spagnolo Chiara Schiavi Ornella Pepe Paolo Rusconi Silvia Sanguine Antonella De Ieso , 5 Educazione fisica Valeria Righi 3, 4, 5 Religione Geografia Storia dell Arte Angelo Poretti Stefano Bisagni Valerio Raffaele Dora Roma Luisa Mazzucchelli Eleonora Milazzo D ambrosio Verena Vanetti 3, , sino al 18/02/ dal 19/02/2013 Documento del C.d.C. della classe 5

7 PROFILO SINTETICO DELLA CLASSE La classe è composta da 27 alunni (23 femmine e 4 maschi) tutti provenienti dalla classe precedente. La maggior parte degli alunni mostra un interesse generalizzato per le diverse discipline, segue le lezioni con diligenza, impegnandosi nel lavoro domestico, nell esecuzione dei compiti. Permane, tuttavia, una parte della classe che evidenzia impegno saltuario e partecipazione non sempre attiva. Il profilo della classe è eterogeneo: accanto a studenti che hanno lavorato con costanza e serietà conseguendo risultati decisamente positivi, vi è un piccolo gruppo che presenta alcune incertezze. Nel complesso la classe, nel corso degli anni, ha gradualmente abbandonato atteggiamenti superficiali a favore di comportamenti più maturi, attestandosi su livelli mediamente discreti sia in relazione alle conoscenze didattiche che alla crescita personale. ANALISI DEI RISULTATI RELATIVI AL TRIENNIO Classe Nuovi inserimenti N alunni PROMOSSI Ritirati o trasferiti NON PROMOSSI 3 a a a Documento del C.d.C. della classe 5

8 SITUAZIONE IN INGRESSO DELLA CLASSE Risultati dello scrutinio finale della classe IV Nominativo Promozione a giugno Sospensione in.. Sospensione in.. Sospensione in.. Acanfora Angela Albergante Nicolas Bagnaschi Laura Canazza Giulia Cerutti Andrea Cirone Debora Coelho Santader Aline Cracco Martina Estremo Miriana Fuoco Carola Gesualdo Sonia Giacon Ilaria Lania Desireé Lazzarin Francesca Lorenzi Samantha X - X - X X INGLESE X - X - X - X X - X - X INGLESE X - INGLESE TEDESCO Documento del C.d.C. della classe 5

9 Mantecca Francesca Masi Valentina Mastroianni Emanuela Miotto Federica Piazza Jennifer Pisano Sara Riccardi Giulia Rubinato Luca Scivoletto Nicolò Valerio Francesca Vanoni Camilla X - INGLESE TEDESCO X INGLESE INGLESE TEDESCO MATEMATICA TEDESCO X - X - INGLESE TEDESCO MATEMATICA X - 3. OBIETTIVI TRASVERSALI a) COGNITIVI applicarsi con regolarità allo studio e all esecuzione dei compiti assegnati consolidando il metodo di apprendimento acquisire e approfondire i contenuti tipici delle varie discipline, impiegando con sicurezza i relativi linguaggi tecnici curare la comunicazione scritta e orale saper risolvere problemi, anche in contesti nuovi, e saper riferire correttamente i risultati sviluppare capacità critiche, di analisi, di lavorare in autonomia saper collegare i nuclei portanti delle varie discipline b) COMPORTAMENTALI Rispettare il regolamento d istituto Rispettare gli impegni didattici (verifiche scritte e orali) Svolgere nei termini i compiti assegnati Intervenire nel dialogo educativo parlando uno alla volta Essere disponibili al confronto, ascoltare i compagni e rispettare le opinioni diverse dalla propria Documento del C.d.C. della classe 5

10 Gli alunni che si collocano nella fascia più alta hanno raggiunto pressoché tutti gli obiettivi prefissati; gli altri mostrano ancora delle carenze che riguardano soprattutto l autonomia nel lavoro, il metodo di studio e la continuità nell impegno. 4. METODOLOGIE DIDATTICHE (PER MAGGIOR APPROFONDIMENTO IN RELAZIONE A TEMPI E MEZZI SI RIMANDA ALLA PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DELLE SINGOLE DISCIPLINE) L attività didattica si è svolta attraverso: lezioni frontali, lezioni interattive, problem solving, lavori di gruppo, attività di laboratorio 5. TIPOLOGIA DI PROVE (Per eventuali ulteriori approfondimenti in relazione ai punti sopraesposti si rimanda alle singole discipline) Verifiche orali Produzione di testi orali e scritti Prove strutturate e semi-strutturate Risoluzione di problemi Test a domande aperte e/o chiuse Lavori di gruppo SIMULAZIONI PROVE D ESAME Nel corso dell anno scolastico sono state effettuate le seguenti simulazioni: PRIMA PROVA: 6 ore il 02/12/2012 e il 24/05/2013 Documento del C.d.C. della classe 5

11 SECONDA PROVA: 6 ore il 01/02/2013 e il 30/04/2013 TERZA PROVA: 1) 3 ore il 13/12/2012 ( economia, storia dell arte, tedesco e geografia) 2) 2 ore e 30 min. il 05/04/2013 ( economia, inglese, spagnolo/francese e matematica) 3) 2 ore il 27/05/2013 ( tedesco, inglese, economia e matematica), In allegato testi delle terze prove. 6. INIZIATIVE DI RECUPERO ( volte al recupero dei debiti formativi e al recupero di lacune manifestate durante l anno) Ogni insegnante ha posto in essere attività di recupero in itinere in base alle necessità degli alunni. Nel secondo quadrimestre è stato attivato lo sportello help per recuperi individuali ed approfondimenti Documento del C.d.C. della classe 5

12 7. PARTECIPAZIONE AD ATTIVITA EXTRACURRICOLARI Nel corso del trienno classe ha partecipato alle seguenti attività: Orientamento in uscita Orientamento universitario Conferenze : Sul doping Sull attività dell Arma dei Carabinieri Sul tema della legalità Sull attività bancaria e sul risparmio La crisi economica e l attualità delle teorie keynesiane Sulla guerra civile spagnola Sul servizio civile Nel corso del terzo anno la classe ha: effettuato il viaggio studio in Inghilterra assistito a rappresentazioni teatrali in lingua inglese partecipato all organizzazione della mostra sugli impressionisti. Nel corso del quarto anno la classe ha: effettuato una visita guidata all azienda farmaceutica NOVARTIS effettuato una visita guidata alla azienda MARIO CAVELLI SPA lavorato nella simulimpresa effettuato il viaggio studio in Inghilterra assistito a rappresentazioni teatrali in lingua inglese visitato le suore Romite Ambrosiane al Sacro Monte partecipato all organizzazione della mostra la matematica è dappertutto ottenuto la certificazione in tedesco (alcuni) effettuato un periodo lavorativo in Stage presso aziende Documento del C.d.C. della classe 5

13 Nel corso del quinto anno la classe ha: assistito a rappresentazioni teatrali in lingua inglese e spagnolo effettuato il viaggio studio in Spagna (solo 2 alunni) ottenuto la certificazione in tedesco (alcuni) ottenuto la certificazione in spagnolo (alcuni) ottenuto la certificazione in inglese (alcuni) partecipazione alla visione del film L ECONOMIA DELLA TRUFFA sul fallimento della ENRON con dibattito finale presso l Università Insubria di Varese facoltà di Economia e Commercio. Documento del C.d.C. della classe 5

14 8. IL CONSIGLIO DI CLASSE DOCENTE MATERIA FIRMA MARIA BOVENGA NADIA CASTIGLIONI ADRIANO MASTELLA VERENA VANETTI BERTULETTI CLAUDIE STEFANO BISAGNI VALERIA RIGHI PAOLA ESPOSITO DORA ROMA LAURANCE LEROY JUANA ICONICOF MARTINA GOTZE ANTONELLA DE IESO ECONOMIA AZIENDALE MATEMATICA ITALIANO E STORIA STORIA DELL ARTE FRANCESE RELIGIONE EDUCAZIONE FISICA TEDESCO GEOGRAFIA CONVERSAZIONE FRANCESE CONVERSAZIONE SPAGNOLO CONVERSAZIONE TEDESCO SPAGNOLO FRIDA ANGELA VENTUROSO INGLESE Documento del C.d.C. della classe 5

15 ALLEGATI 1. PROGRAMMI 2. SIMULAZIONI TERZA PROVA 3. GRIGLIE DI VALUTAZIONE PRIMA, SECONDA E TERZA PROVA Documento del C.d.C. della classe 5

16 PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5^Aerica ANNO SCOLASTICO PROFESSORE: MASTELLA ADRIANO TESTO ADOTTATO: GAOT M. SAMBUGAR/G. SALA N - III VOL. ARGOMENTI SVOLTI II VOLUME GAOT G. LEOPARDI: - La formazione e le opere giovanili - La crisi del 1818 e la conversione filosofica - La stagione della prosa - Il ritorno alla poesia - Il pensiero e la poetica - Il silenzio poetico - Il risorgimento poetico - Terza fase o del pessimismo eroico - Novità stilistiche dei Canti OPERE: ZIBALDONE/OPERETTE MORALI/CANTI CANTI: - Il passero solitario -L infinito - Alla luna - La quiete dopo la tempesta - Il sabato del villaggio OPERETTE MORALI: Dialogo della natura e di un islandese III VOLUME GAOT IL POSITIVISMO: IL NATURALISMO: - Nuovo indirizzo di pensiero - La diffusione del Positivismo - La teoria dell evoluzione - La critica al Positivismo - Nascita della psicoanalisi - Le filosofie della vita - Romanticismo Naturalismo - Zola, il caposcuola del Naturalismo - Il Verismo - La scuola verista IL DECANDENTISMO: - Naturalismo Decadentismo -Il romanzo della crisi -Il Decadentismo in Italia IL ROMANZO NATURALISTA - Il Naturalismo..

17 E VERISTA: - Il romanzo sperimentale -Il romanzo verista italiano -I principali autori veristi G. VERGA: -Formazione e opere giovanili -Dal Romanticismo al Verismo -Le strategie narrative di Verga -La visione della vita nella narrativa di Verga - Vita dei Campi - Fantasticheria - La Lupa - I Malavoglia - L arrivo e l addio di Ntoni - Novelle Rusticane - La Roba - Mastro-Don Gesualdo G. PASCOLI: -L infanzia -Attività poetica e critica -Il pensiero e la poetica -Il fanciullino - Myricae - Lavandare - Novembre - X Agosto - L assiuolo - Temporale - Il lampo -CANTI di CASTELVECCHIO - La mia sera - Poemi conviviali - Nuovi poemetti L. PIRANDELLO: -L infanzia -Poetica -Novelle e romanzi -La rivoluzione teatrale -L umorismo -Novelle per un anno -La patente -Il treno ha fischiato -Il fu Mattia Pascal -Cambio Treno -Uno nessuno e centomila -Così è.. se vi pare -Il meta teatro ITALO SVEVO: -Formazione culturale

18 TRA LE DUE GUERRE -Prime opere letterarie -Il pensiero e la poetica -Una vita -Senilità -La coscienza di Zeno G. UNGARETTI: -Vita, opere, pensiero e poetica -Prima fase -Seconda fase -Terza fase -ERMETISMO -L Allegria -Veglia -Il porto sepolto -Sono una creatura -I fiumi -S. Martino del Carso -Mattina -Soldati -Sentimento del tempo -Il dolore E. MONTALE: -Vita -Pensiero e poetica -Le figure femminili -I manifesti poetici -Ossi di seppia -I Limoni -Spesso il male di vivere ho incontrato Gazzada, li Professor Adriano Mastella Studenti rappresentanti:..

19 PROGRAMMA DI STORIA - CLASSE 5^A ERICA PROFESSORE: MASTELLA ADRIANO TESTO ADOTTATO: STORIA E GEOSTORIA G. GENTILE, L. RONGA EDITRICE LA SCUOLA VOLUME 5A ALL ALBA DEL La società di massa - L età giolittiana - La prima guerra mondiale LA RIVOLUZIONE RUSSA - Le tre rivoluzioni IL PRIMO DOPOGUERRA - Il problema del dopoguerra - Il biennio rosso L ETÀ DEI TOTALITARISMI - L Italia tra le due guerre - Crisi del dopoguerra - Biennio rosso in Italia - La marcia su Roma - Dalla fase legalitaria della dittatura - L Italia antifascista LA CRISI DEL 29 - Il Big Crash - Roosevelt e il New Deal LA GERMANIA TRA LE DUE GUERRE - Repubblica di Weimar - Dalla crisi economica alla stabilità - Fine della repubblica di Weimar - Il nazismo - Il terzo Reich VERSO LA GUERRA - Crisi e tensioni in Europa - Guerra Civile in Spagna - La vigilia della guerra mondiale

20 LA SECONDA GUERRA MONDIALE : guerra lampo : guerra mondiale - Dominio nazista : la svolta : vittoria degli alleati - Guerra di resistenza in Italia Gazzada, li Professor Adriano Mastella Studenti rappresentanti:..

21 PROGRAMMA SVOLTO DOCENTE CASTIGLIONI M. NADIA MATERIA MATEMATICA CLASSE 5^A ERICA LIBRO DI TESTO Matematica per l economia Tomo E Statistica e Probabilità Tomo G Funzioni di due variabili ed applicazioni economiche Editrice Atlas ANNO SCOLASTICO 2012/2013 A SSTATIISSTIICA DESSCRIITTIIVA L INDAGINE STATISTICA Definizione di statistica e distinzione tra statistica descrittiva e statistica inferente. Le fasi della statistica descrittiva: raccolta dei dati, a carattere quantitativo e qualitativo; spoglio e trascrizione dei dati in tabelle semplici (serie e seriazioni), composte, a doppia entrata; elaborazione dei dati. LE RAPPRESENTAZIONI GRAFICHE IN STATISTICA Diagrammi in coordinate cartesiane. Istogrammi. Cartogrammi. Ideogrammi. Areogrammi. I RAPPORTI STATISTICI Rapporti di composizione. Rapporti di coesistenza. Rapporti di derivazione. Rapporti di densità. LE MEDIE STATISTICHE La media aritmetica, semplice e ponderata. La media geometrica, semplice e ponderata. La media quadratica, semplice e ponderata. La moda. La mediana (semplice). Uso e significato delle varie medie trattate. I NUMERI INDICI Numeri indici semplici a base fissa e a base mobile. Numeri indici composti a base fissa e a base mobile. LA VARIABILITA E LA CONCENTRAZIONE Campo di variabilità. Scarti dalla media aritmetica. Scarto quadratico medio. Varianza. Formula pratica per il calcolo della varianza. Indici relativi di variabilità: scarto quadratico medio relativo alla media aritmetica. Distribuzioni normali. Gaussiana. Legame tra (sigma) e la forma della curva di Gauss. Concentrazione nel caso di distribuzioni semplici: distribuzione del reddito, relativa rappresentazione grafica, rapporto di concentrazione.

22 INTERPOLAZIONE STATISTICA Interpolazione statistica col metodo dei minimi quadrati: funzione lineare. Errore standard. REGRESSIONE E CORRELAZIONE Il concetto di regressione e le rette di regressione. Il concetto di correlazione e l indice di correlazione lineare di Bravais-Pearson, con relativa interpretazione grafica. B SSTUDIIO DII FUNZIIONE IL CONCETTO DI FUNZIONE Definizione di funzione, di dominio, di codominio. Le diverse rappresentazioni di una funzione: simbolica, analitica, grafica. FUNZIONE REALE DI VARIABILE REALE Definizione di funzione reale di variabile reale. Studio di alcune funzioni elementari: retta, parabola, iperbole equilatera, funzione somma. Studio di alcune funzioni economiche: la funzione costo, ricavo e guadagno. FUNZIONE REALE DI DUE VARIABILI REALI Definizione. Dominio. Rappresentazione grafica di funzioni di due variabili reali: nello spazio (superficie) e nel piano (curve di livello). Rappresentazione grafica, nel piano cartesiano, delle soluzioni delle disequazioni lineari in due incognite e dei sistemi di disequazioni lineari. Massimi e minimi di funzioni lineari vincolate. Teorema di Weierstrass. C -- RIICERCA OPERATIIVA RICERCA OPERATIVA Definizione e breve cenno storico. Fasi dello studio di un problema di Ricerca Operativa con particolare riferimento al modello matematico. Classificazione dei problemi di scelta. PROBLEMI DI SCELTA IN UNA VARIABILE D AZIONE Problemi in condizioni certe con effetti immediati. Caso continuo e caso discreto. Diagramma di redditività e break-even-point. Problemi di determinazione del massimo guadagno (con funzione lineare e quadratica) e del minimo costo unitario (con funzione somma). Problemi di scelta a più alternative (lineari).

23 PROBLEMI DI SCELTA IN PIU VARIABILI D AZIONE Problemi di programmazione lineare in due variabili. Impostazione del modello matematico. Caso in cui il campo di scelta è una regione poligonale chiusa e limitata. Risoluzione grafica. Gazzada, 15 Maggio 2013 Il Docente Castiglioni M. Nadia

24 PROGRAMMA FINALE DI INGLESE CLASSE QUINTA A ERICA A.S. 2012/13 TESTI: QUICK STEPS - M. ANSALDO; GRAMMAR ROUTE -COCHRAN, GIACALONE; OPPORTUNITIES INTERMEDIATE - HARRIS, MOWER, SIKORZYNSKA (STUDENT'S BOOK+POWERBOOK); IN BUSINESS - BENTINI, VAUGHAM, RICHARDSON; TRAVEL TEAM - BERNARDI FICI, BROWNLESS. DOCENTE: VENTUROSO FRIDA ANGELA ORE SETTIMANALI: 4 LITERATURE: Poetry in the Romantic Period The Romantic Revolt The Romantic Movement English Romanticism William Wordsworth - I Wandered Lonely as a Cloud Critical notes: Features of the Romantic Revolution, the Pantheistic view of nature and role of the poet, Rural people and children, Emotions recollected in tranquillity. Jane Austen - Pride and Prejudice Critical notes: Tradition of the 18th century novel; the novel of manners; narrative technique and characterisation The Victorian Age (Victorian compromise) Literary context: British Literature The novel Charles Dickens - David Copperfield

25 Critical notes: What made Dickens's novels so popular; Effects of publishing by instalment; Humour and inventiveness; Narrative modes and language; A common charge against Dickens. The Modern Age Modernism (solo pag. 260) Stream of Consciousness Technique James Joyce - Eveline Critical notes The Theatre of the Absurd Samuel Beckett - Waiting for Godot Critical notes The Angry Young Men John Osborne - Look Back in Anger Critical notes TOURISM: Kinds of Accommodation Hotels (pagine 140 e 142) Conference Hotel Reservations Room type Room rates English and continental breakfast Vouchers Checking in Checking in procedure Responsibilities Services Spoken Complaints

26 Checking out Bed and Breakfast Inns Bed and Breakfast in Italy Self-catering accommodation - House renting Self-catering in London Sun, sea and dancing Backpackers welcome YHA Camping Marketing Tourist information offices Brochures Italy and tourism Enit and its activities What tourists like to see and do in Italy Italian cuisine BUSINESS: The business transaction s Faxes Enquiries and replies - lexis bank - phraseology Offers and replies - lexis bank - phraseology Orders and replies, modification and cancellation of orders Reminders and replies Complaints and replies Green economy - What is Fair Trade? How did Fair Trade start?

27 What is the Fairtrade Mark? Microfinance Ethical banking Ethical investment Marketing Market research The marketing mix Online marketing Advertising The power of advertising Trade fairs CULTURAL PROFILES: The United Kingdom Climate Top tourist attractions in the UK UK - Agriculture and mining UK - Manufacturing Uk - Services, transport and trade. METODI D INSEGNAMENTO

28 Si è fatto ricorso al metodo comunicativo nozionale-funzionale finalizzato all'acquisizione di una competenza comunicativa tale da permettere allo studente di servirsi della lingua in modo adeguato alla situazione o al contesto. E stato dato ampio spazio alle esercitazioni e per gli alunni in difficoltà si è attuato il recupero in itinere. Non sono stati richiesti help. MEZZI In relazione ai mezzi, nello svolgimento delle varie unità didattiche, ci si è avvalsi dei libri di testo, del laboratorio lingue, del lettore cd. Data l ampiezza del programma ministeriale e il taglio delle ore di insegnamento, è mancato il tempo per effettuare ulteriori approfondimenti degli argomenti sviluppati. SPAZI L attività didattica si è svolta principalmente in aula e in laboratorio. VERIFICHE Nel corso del primo periodo la classe ha svolto 2 verifiche scritte e 1 orale. Nel secondo periodo sono state somministrate 3 verifiche scritte (simulazioni di seconda e terza prova) e 2 verifiche orali. METODI DI VALUTAZIONE Per quanto riguarda la valutazione finale, oltre ai voti conseguiti nelle verifiche, sono stati elementi di rilievo la costanza, l impegno, l' interesse per la disciplina e la regolarità nello svolgimento dei compiti assegnati

29

30

31 CONSUNTIVO DELLE ATTIVITÀ DISCIPLINARI CLASSE 5 A ERICA MATERIA: FRANCESE DOCENTE: BERTULETTI CLAUDIE CONVERSATRICE: LEROY LAURENCE A.S LIBRI DI TESTO: Alex et les Autres 2, Enrico De Gennaro avec la collaboration de Claire Bresson. ORE DI LEZIONE SETTIMANALI: 3 MODULI DI GRAMMATICA Le futur simple Les pronoms indéfinis Les pronoms démonstratifs Le futur antérieur Les pronoms possessifs Le conditionnel Le système hypothétique Accord du participe passé Passé composé

32 Formation de l imparfait et du plus-que-parfait Prépositions et locutions de temps La place des pronoms personnels Raconter au passé MODULI DI CULTURA E CIVILTÁ La France physique Présentation d une ville La Suisse Les visages de la Francophonie MODULI DI TURISMO La ville et ses attractions Les différentes formes de tourisme Les fabricants de voyages Les différentes formes d hébergement L information et les réservations touristiques Création d un séjour / circuit touristique Les vacances alternatives MODULI DI LETTERATURA Zola et le naturalisme: l Assommoir Baudelaire: l Albatros, Spleen Balzac: Eugénie grandet Charles arrive chez Eugénie

33 ACTIVITÉS COMPLÉMENTAIRES Séquences vidéo ( Le château de ma mère, Les rendez-vous de Paris) Diverses activités d écoute et de compréhension L horoscope Le bulletin météo

34 CONSUNTIVO DELLE ATTIVITA DISCIPLINARI TEDESCO CLASSE QUINTA A ERICA A.S. 2012/13 TESTI: M.P. Mori, Focus, Kontexte, Cideb; J.Grützer, Punkt.de, Poseidonia ; Catani, Greiner, Pedrelli: Wie bitte?, vol. 3, Zanichelli DOCENTE: ESPOSTITO PAOLA CONVERSAZIONE : GöTZE MARTINA ORE SETTIMANALI: 4 PROFILO DELLA CLASSE La classe non ha avuto continuità didattica nel corso dei cinque anni di studio della lingua, escluso nella conversazione. Questo fattore ha influito negativamente sulla motivazione e sul recupero delle lacune di base. Le potenzialità della classe sono molto eterogenee. Rispetto all inizio dell anno la maggior parte degli alunni si applica in modo costante, un piccolo gruppo svolge i lavori assegnati parzialmente. Le diffuse lacune, per quanto riguarda la grammatica, e la mancanza di una sufficiente conoscenza del lessico di base hanno reso molto difficoltose le attività di comprensione scritta e orale, per le quali è stato sempre necessario tradurre quasi interamente i testi. Per quanto riguarda la produzione scritta e orale manca, in generale, la capacità di rielaborare i contenuti e molte alunne hanno uno studio mnemonico. MODULO 1 MENSCH UND NATUR Contenuti Literatur Die Romantik Gebrüder Grimm Volks- und Kunstmärchen: S.77 - Die Sterntaler S. 78 Strumenti -Le pagine, ove non indicato diversamente, si riferiscono al libro di testo: Focus, Kontexte; Joseph von Eichendorff S. 79 Aus dem leben eines Taugenichts: S Der frohe Wandersmann - Der letzte Abend S Die Kunst der Romantik Caspar David Friedrich S Wanderer über dem Nebelmeer S. 97 Heinrich Heine: S Loreley S. 114 Tourismus - Die romantische Straße - Ludwig II. Ein trauriger Märchenkönig - Der Rhein - siti Internet - fotocopie - Realia

35 MODULO 2 REISEN Contenuti Planen und Reservieren Übernachtung im Hotel - Antwort auf Anfrage : Park Hotel Bremen - Angebot vom Hotel - Telefongespräch - Reservierung - Bestätigung Bewerbung, Stellenanzeigen u. Lebenslauf, Punkt.de, S Conversazione: simulazioni di colloqui di lavoro. Gruppenreise - Reiseprogramme erstellen - Italien als Reiseziel : eine Reise durch die Toskana - Varese Land of Tourism Conversazione: Gli alunni hanno inventato, a gruppi, diversi itinerari di viaggio nella provincia di Varese, presentati con Power Point. Strumenti -siti Internet - fotocopie - Realia - Libro di testo -siti Internet - fotocopie - Realia MODULO 3 VON DER JAHRHUNDERTWENDE BIS ZUM ZWEITEN WELTKRIEG Contenuti F. Kafka: S Die Verwandlung S. 183; S Gregors Tod Strumenti Libro di testo -siti Internet - fotocopie Wie bitte? S Die Nazi-Zeit und die Judenverfolgung - Historischer Kontext - Hitlers Rassenlehre S Die Nationalsozialistische Kulturpolitik - Die Weiße Rose S.216 Der Dichter Bertolt Brecht S Mein Bruder war ein Flieger S Die Bücherverbrennung S Der Krieg der kommen wird S. 240 MODULO 4 TEILUNG UND WIEDEREVEREINIGUNG DEUTSCHLANDS Contenuti Wie bitte? S Ende des zweiten Weltkrieges, S Gründung der BRD und DDR; : Errichtung der Berliner Mauer. Strumenti Libro di testo, -siti Internet - fotocopie - Realia - Die Trümmerliteratur, S Bekenntnis zur Trümmerliteratur, H. Böll, S. 267

36 W. Borchert: Biographie S Das Brot, Wie bitte? S Tourismus - Berlin MODULO 5 MESSEN Contenuti Conversazione: - Messeplatz Deutschland ; - Fachmessen. Strumenti -fotocopie, - siti Internet.

37 Consuntivo delle attività disciplinari Libri di testo: Classe 5 A ERICA Materia: SPAGNOLO DOCENTE: DE IESO ANTONELLA CONVERSATRICE: ICONICOFF JUANA a.s Susana Benavente Ferrera, Gloria Boscaini: Nosotros C, Loescher. A.Brunetti, R. Danelli, M. Estévez Oliva, A. Jiménez Velasco: Ponte al Día, Europass. Ore di lezione settimanali: 3 MODULI DI GRAMMATICA: 1. UNIDAD 2 SOLIDARIDAD EN EL PLANETA Oraciones independientes; Futuro perfecto; Condicional compuesto; Probabilidad: usos especiales del futuro y del condicional. 2. UNIDAD 3 CUESTION DE TRAFICO Imperativo negativo; Subordinadas sustantivas (verbos de influencia, sentimiento, duda, juicio de valor). 3. UNIDAD 4 QUE ESPAÑOL HABLAMOS? Subordinadas sustantivas (verbos de actividad mental, percepción física, comunicación, certeza). Allegato al documento del 15maggio 5D Indirizzo Geomatica a.s

38 4. UNIDAD 5 SABERSE ORGANIZAR Subordinadas relativas; Por y para y locuciones; 5. UNIDAD 6 METAS ALCANZADAS Y POR ALCANZAR Subordinadas adverbiales 1: causales y finales 6. UNIDAD 7 NATURALEZA Y BIODIVERSIDAD El pretérito Perfecto de subjuntivo; El pretérito Imperfecto de subjuntivo; El pretérito Pluscuamperfecto; Subordinadas adverbiales 2: hipotéticas. MODULI DI CULTURA E CIVILTÁ: 7. Historia : La guerra civil; Visión dela película Pájaros de papel. 8. Geografía: Las comunidades autónomas: Andalucía, Pais Vasco, Madrid, Cataluña. MODULI DI TURISMO: 9. Creación de un itinerario turístico 10. Realización de un curriculum vitae MODULI DI COMMERCIO: 11. La carta comercial MODULI DI LETTERATURA: 12. El Romanticismo español Bécquer: Rima VII. Allegato al documento del 15maggio 5D Indirizzo Geomatica a.s

39 13. El Realismo Clarín: La Regenta 14. La Generación del 27 Federico García Lorca: La Zapatera prodigiosa ; Llanto por Ignacio Sánchez Mejías Allegato al documento del 15maggio 5D Indirizzo Geomatica a.s

40 PROGRAMMA FINALE DI GEOGRAFIA CLASSE: QUINTA A ERICA A.S. 2012/13 TESTO: POPOLI E TERRITORI DE MARCHI, FERRARA, DOTTORI IL CAPITELLO DOCENTE: DORA ROMA MODULO A - Introduzione alla cartografia; - La crescita demografica e le conseguenze socio-economiche; - La transazione demografica; - La struttura della popolazione; - Le migrazioni internazionali; - Le Organizzazioni internazionali; - Il ruolo dell ONU (Assemblea Generale, Consiglio di Sicurezza, Corte internazionale di Giustizia, Consiglio Economico e Sociale); - Gli obiettivi del Millennio; - Le sfide della società globale (garantire la sicurezza, la pace e i diritti umani); - Stati Uniti d America (aspetto fisico-ambientale, storia del Paese, ruolo e poteri del Presidente degli Stati Uniti d America). MODULO B - Il sottosviluppo (teoria dello sviluppo come progresso, teoria radicale, teoria della dipendenza); - Aspetti generali del Medio Oriente; - Israele (aspetto fisico-ambientale, storia del Paese); - I conflitti arabo-israeliani e la questione palestinese; - Aspetti generali dell America Latina; - Teoria della decrescita.

41

42

43 PROGRAMMA SVOLTO Docente VANETTI VERENA Classe 5 A ERICA Anno scolastico 2012 / 2013 Disciplina STORIA DELL ARTE Ore di lezione svolte TESTI ADOTTATI Cricco-Di Teodoro, Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell arte. Volume 3. Dall età dei Lumi ai giorni nostri. Zanichelli editore. La pittura di paesaggio tra il XVI e XVII secolo Il Vedutismo Caratteri generali Gli esponenti Canaletto, Guardi, Bellotto Il Neoclassicismo Caratteri generali David: Il giuramento degli Orazi; Morte di Marat Canova: Teseo sul Minotauro; Amore e Psiche Cenni all architettura neoclassica Il Romanticismo Caratteri generali Il concetto di sublime e di genio Géricault: La zattera della Medusa Delacroix: La Libertà che guida il popolo Turner: Ombra e tenebre Constable: La Cattedrale di Salisbury Friedrich: Viandante sopra il mare di nebbia; Monaco in riva al mare; Il mattino sul Riesengebirde MOD Programma svolto

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi

PROGRAMMA di Storia dell Arte. Prof. Carlo Bianchi ESAMI DI STATO SESSIONE ORDINARIA 2012/2013 CLASSE V SEZIONE B. PROGRAMMA di Storia dell Arte Prof. Carlo Bianchi Libro/i di testo in adozione: Itinerario nell Arte. Autori: Cricco-Di Teodoro Editore:

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5 PASTICCERIA MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO Inquadramento storico culturale: la crisi del Positivismo La poesia simbolista in Francia. C. Baudelaire Da I Fiori

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO Anno scolastico 2014-2015 MATERIA ITALIANO CLASSE 5 SEZIONE A Liceo scientifico opzione scienze applicate DOCENTE DOSSO BARBARA ORE DI LEZIONE 4 SETTIMANALI **************** OBIETTIVI

Dettagli

Programma delle singole materie

Programma delle singole materie Programma delle singole materie Materia: Storia dell'arte Anno scolastico 2011-2012 Libro di testo Comunicarte, Omar Calabrese, Ed. Le Monnier, (voll. 5 e 6) Altri strumenti didattici Proiettore; L.I.M.;

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS

LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS LICEO SCIENTIFICO G. FERRARIS Via Sorrisole, 6-21100 - VARESE Esami di stato conclusivi del corso di studi (Legge 425/97 - DPR 323/98 art. 5.2) DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Documento predisposto dal

Dettagli

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015

Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Programma di Storia dell'arte Docente: Silvia Verga a.s. 2014/2015 Premessa metodologica L insegnamento della Storia dell Arte mira a fare conoscere le diverse forme espressive dell arte, la cui fruizione

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO

PROGRAMMA PREVENTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/2015 SCUOLA Civico Liceo linguistico A.Manzoni DOCENTE: Olivia Maneo MATERIA: Storia dell Arte Classe 5 SezioneHL 800 Il Romanticismo. Europa romantica.

Dettagli

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Classe 5^C - A.S. 2012/2013 STORIA DELL ARTE

RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Classe 5^C - A.S. 2012/2013 STORIA DELL ARTE ALL. A RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Classe 5^C - A.S. 2012/2013 STORIA DELL ARTE 1. SITUAZIONE DELLA CLASSE La classe (costituita da 21 elementi, 17 femmine e 4 maschi e caratterizzata da due indirizzi,

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5FSC Indirizzo:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A. GESSI. Anno scolastico 2014/2015. Classe III Sez: F. ARTE E IMMAGINE Prof.

ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A. GESSI. Anno scolastico 2014/2015. Classe III Sez: F. ARTE E IMMAGINE Prof. IL NEOCLASSICISMO Caratteri generali Jacques Louis David Antonio Canova Introduzione all 800 IL ROMANTICISMO Caratteri generali IL Romanticismo tedesco ISTITUTO COMPRENSIVO E. CAVICCHI SCUOLA MEDIA A.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2013/2014 CLASSI 5 Liceo Scientifico-tecnologico

PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2013/2014 CLASSI 5 Liceo Scientifico-tecnologico ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE CLASSI 5 -tecnologico pag. 1 PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2013/2014 CLASSI 5 -tecnologico DISCIPLINA: LINGUA STRANIERA

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F

PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F LICEO SCIENTIFICO STATALE G. CASTELNUOVO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO ITALIANO CLASSE V SEZ. F Testi adottati: Corrado Bologna, Paola Rocchi, Rosa fresca aulentissima, ed.loescher (vol.4-5-6)

Dettagli

SETTORE ECONOMICO TURISMO

SETTORE ECONOMICO TURISMO SETTORE ECONOMICO TURISMO PIANO DI LAVORO DOCENTE - URAS MARIA EMILIA LINGUA E CIVILTA SPAGNOLA CLASSE IV A Turismo (terza lingua) Data di presentazione 16 Novembre 2013 1 PROFILO DELLA CLASSE Tutti gli

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI

Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI Istituto di Istruzione Superiore PRIMO LEVI ISTITUTO TECNICO - SETTORE TECNOLOGICO Elettronica ed Elettrotecnica - Informatica e Telecomunicazioni LICEO SCIENTIFICO - LICEO SCIENTIFICO opzione Scienze

Dettagli

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15 CLASSE 5 a B Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Liceo Scientifico - Piano di studi Discipline 1 Biennio 2 Biennio 5

Dettagli

ITALIANO. Il neorealismo. Moravia: la vita e la produzione poetica. Da Gli Indifferenti : Un uomo inetto.

ITALIANO. Il neorealismo. Moravia: la vita e la produzione poetica. Da Gli Indifferenti : Un uomo inetto. ITALIANO Origini e caratteristiche del Romanticismo. Il romanticismo italiano. Leopardi: vita, opere, lettura e commento di Il sabato del villaggio, A Silvia, L infinito e Alla Luna. Alessandro Manzoni:

Dettagli

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

... a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA a.s. 2014/2015 PROGRAMMA SVOLTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Docente: Nicoletta Antolini MODULO N. 1 (ritratto d autore) - ALESSANDRO MANZONI 1. ALESSANDRO MANZONI La vita Le opere: caratteri generali

Dettagli

Disciplina: LINGUA INGLESE Classe 5^B IGEA A. S. 2013-2014

Disciplina: LINGUA INGLESE Classe 5^B IGEA A. S. 2013-2014 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Docente: OTTOBONI MIRELLA Disciplina: LINGUA INGLESE Classe 5^B IGEA A. S. 2013-2014 1. LIBRO DI TESTO UTILIZZATO: Flavia Bentini, IN BUSINESS, Pearson-Longman Sono

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII

LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE 74 XVII LICEO GINNASIO STATALE FRANCESCO PETRARCA 34139 TRIESTE Via Domenico Rossetti, 74 XVII Distretto Tel.: 040390202 Fax: 0409383360 e-mail: scrivici@liceopetrarcats.it Anno Scolastico 2010-2011 RELAZIONE

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014 2015. Piano di lavoro individuale

ANNO SCOLASTICO 2014 2015. Piano di lavoro individuale ANNO SCOLASTICO 2014 2015 Piano di lavoro individuale Classe: 3 D SIA Materia: Francese Docente: Cavicchi Clara Daniela Situazione di partenza della classe Gli alunni del gruppo di francese, provengono

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G. GALILEI" - MACERATA a.s. 2014-2015. Contratto formativo

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. GALILEI - MACERATA a.s. 2014-2015. Contratto formativo LICEO SCIENTIFICO STATALE "G. GALILEI" - MACERATA a.s. 2014-2015 Prof.: ANGELO ANGELETTI Disciplina: MATEMATICA Classe: 3M Contratto formativo 1. Analisi della classe Una prova d ingresso svolta all inizio

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 3 sezione U Data di approvazione 24 / 10 / 2012 PROFILO DELLA

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, Il piacere dei testi, vol. 5 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volume

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO LICEO SCIENTIFICO "A. EINSTEIN" ANNO SCOLASTICO 2012/2013 CLASSE V C Prof. Paolo Albergati PROGRAMMA DI ITALIANO Testo in adozione: G. Baldi, S. Giusso, M. Razetti, G. Zaccaria, La letteratura, Paravia,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: INGLESE PROFESSORE: Torrisi Teresa CLASSE: IV B Turismo A.S.: 2015/2016 DATA: 28 10-2015 SOMMARIO 1. GENERALITÀ...

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.it - PEC:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Anno Scolastico: 2012 2013 Dipartimento (1) : STORIA DELL ARTE Coordinatore (1) : BERETTA CLARA Classe: 5 Indirizzo: TURISTICO Ore di insegnamento settimanale: 2 Testo

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta

PROGRAMMA SVOLTO. Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta Liceo Artistico Statale di Crema e Cremona PROGRAMMA SVOLTO Bruno Munari Sede di Cremona a.s. 2011/2012 IV C ordinamentale Storia dell arte Docente: Liliana Menta IL CINQUECENTO Tiziano Vecellio 1. Amor

Dettagli

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta

I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta I.T.G.C. Salvemini-Duca D'Aosta Anno scolastico 2013-14 classe V sez..a Prof. A. Rogai Programma di Italiano Modulo I: Tra Positivismo e Naturalismo Il Positivismo: un nuovo indirizzo di pensiero Il Naturalismo:

Dettagli

Documento del Consiglio di classe

Documento del Consiglio di classe Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Documento del Consiglio di classe Anno scolastico 2014-2015 Classe 5 serale Indirizzo: Amministrazione finanza e marketing Approvato

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof.

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. ssa Laura Piazzi CLASSE I A.S.2014 /2015 2 OBIETTIVI E COMPETENZE 2.1 OBIETTIVI

Dettagli

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo

PROGRAMMA. MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo PROGRAMMA MATERIA: ITALIANO DOCENTE: RAIMONDO Carlo LIBRI DI TESTO ADOTTATI: G. Baldi, S Giusso, La letteratura, vol. 4 R, Luperini, P. Cataldi, Il nuovo la scrittura e l interpretazione - Volumi 5 e 6

Dettagli

Programma svolto Disegno e storia dell arte

Programma svolto Disegno e storia dell arte Programma svolto Disegno e storia dell arte A.S. 2014-15 Classe VE Prof Isabella Rossini Arte Neoclassica Caratteristiche generali del periodo Antonio Canova: stile letture e analisi di 1) Teseo sul Minotauro

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE CLASSI QUINTE ERICA

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE CLASSI QUINTE ERICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE EINAUDI SCARPA MONTEBELLUNA DIPARTIMENTO LINGUE STRANIERE - INGLESE SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE CLASSI QUINTE ERICA MODULO 1 TEMPO COMPETENZE METODOLOGIA VERIFICHE Riattivazione

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Prof.ssa Genoveffa Caliò Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Ascoltare in modo attivo e partecipe. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

LICEO LINGUISTICO CAROLINA POERIO. DOCUMENTO FINALE del CONSIGLIO DI CLASSE V H Art.3 L.425-97;Art.5. Anno scolastico 2013/14

LICEO LINGUISTICO CAROLINA POERIO. DOCUMENTO FINALE del CONSIGLIO DI CLASSE V H Art.3 L.425-97;Art.5. Anno scolastico 2013/14 LICEO LINGUISTICO CAROLINA POERIO DOCUMENTO FINALE del CONSIGLIO DI CLASSE V H Art.3 L.425-97;Art.5 Anno scolastico 2013/14 1 INDICE Composizione del Consiglio di classe Elenco dei candidati Presentazione

Dettagli

I.I.S. "PAOLO FRISI"

I.I.S. PAOLO FRISI I.I.S. "PAOLO FRISI" Via Otranto angolo Cittadini, 1-20157 - MILANO www.ipsfrisi.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DI INGLESE/FRANCESE Anno Scolastico: 2014-2015 SECONDO BIENNIO SERVIZI COMMERCIALI

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE ESAME DI STATO Anno scolastico 2010/11 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Classe 5 a sez. A Redatto in data maggio 2011 e affisso all albo il 15 maggio 2011 Docente coordinatore della classe Prof. Trombini

Dettagli

(comprensione e produzione scritta)

(comprensione e produzione scritta) RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Docente: Serena De Michele Disciplina: Lingua e civiltà straniera INGLESE (n. 4 ore settimanali) Classe: V^B ERICA A. S. 2013/14 1. LIBRI DI TESTO UTILIZZATI: a. B.

Dettagli

Liceo Linguistico Regina Mundi LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI

Liceo Linguistico Regina Mundi LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI LA NOSTRA IDENTITÀ Liceo Linguistico Regina Mundi Siamo una scuola cattolica e questa appartenenza ci definisce come uomini e professionisti Siamo impegnati a verificare

Dettagli

Classe composta da 19 studenti, capaci ma talvolta un po' troppo esuberanti. Si dimostrano comunque interessati alla materia.

Classe composta da 19 studenti, capaci ma talvolta un po' troppo esuberanti. Si dimostrano comunque interessati alla materia. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE Anno scolastico 2013-2014 Lingua e civiltà straniera: spagnolo Docente: Laura Fiori Spagnolo terza lingua: classe 4C ( quarto anno dello studio della lingua) n. ore

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS

ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS 1 ITI Faraday Programmazione individuale Lettere (italiano e storia) Docente: Stefano Marmigi Anno scolastico 2015/2016 Classe 4AIS SCANSIONE MODULARE DEL PERCORSO DIDATTICO Materia Italiano e Storia Modulo

Dettagli

I.I.S. "PAOLO FRISI"

I.I.S. PAOLO FRISI I.I.S. "PAOLO FRISI" Via Otranto angolo Cittadini, 1-20157 - MILANO www.ipsfrisi.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DI DIRITTO E TECNICHE AMMINISTRATIVE Anno Scolastico: 2014-2015 CLASSE : QUINTA

Dettagli

MATEMATICA PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE

MATEMATICA PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE MATEMATICA PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE Profilo generale e competenze Al termine del percorso liceale lo studente dovrà padroneggiare i principali concetti e metodi di base della matematica,

Dettagli

ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA

ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA ISTITUTO TECNICO STATALE AD INDIRIZZO COMMERCIALE IGEA - MARKETING GEOMETRI - PROGRAMMATORI TURISTICO G FILANGIERI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2010/2011 INDIRIZZO DI STUDI

Dettagli

I.T.S. Sallustio Bandini Via Cesare Battisti, 11 53100 Siena (SI) Classe V sezione A Indirizzo SIRIO - GEOMETRI

I.T.S. Sallustio Bandini Via Cesare Battisti, 11 53100 Siena (SI) Classe V sezione A Indirizzo SIRIO - GEOMETRI I.T.S. Sallustio Bandini Via Cesare Battisti, 11 53100 Siena (SI) DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE Anno Scolastico 2015/2016 Classe V sezione A Indirizzo SIRIO - GEOMETRI IL COORDINATORE DELLA CLASSE

Dettagli

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Inglese, francese, tedesco, spagnolo Indirizzi Classico e Linguistico BIENNIO (Li, L2), (L3 l a e 2 a liceo) OBIETTIVI GENERALI (L1, L2, L3 e sezioni classiche) Obiettivo

Dettagli

Istituto legalmente riconosciuto e paritario - Sede d esami

Istituto legalmente riconosciuto e paritario - Sede d esami Istituto legalmente riconosciuto e paritario - Sede d esami Dove si trova? L istituto Euroscuola ha sede in centro città nel prestigioso Palazzo Rossa, unanimemente considerato dalla critica come la manifestazione

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE "OSCAR ROMERO" Viale Papa Giovanni XXIII n. 25-10098 RIVOLI -Tel. 0119586761-0119589358 fax n. 0119561160 Sito web:www.romero.it E-mail didattica@.romero.it / amministrativa@romero.it

Dettagli

Matrici di simulazione terze prove

Matrici di simulazione terze prove Matrici di simulazione terze prove ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore G. Verdi Valdobbiadene (TV) Istituto Tecnico Economico Turismo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: MATEMATICA PROFESSORE: ANTONELLA TERRASI CLASSE: 2 C TURISTICO A.S.: 2014/2015 DATA: 24/10/2014 SOMMARIO

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE PREMESSA GENERALE AI PROGRAMMI DI MATERIE LETTERARIE BIENNIO POST-QUALIFICA OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE "ENRICO DE NICOLA" 35028 PIOVE DI SACCO Via G. Parini, 10/c Tel. 049/5841692 049/9703995 Fax 049/5841969 e-mail:denicola@scuolanet.pd.it - Codice Fiscale 80024700280

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 1^ sezione L Data di approvazione 15/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-041 Rev.: 3 Data:

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate 1. Profilo generale DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate PRIMO BIENNIO L insegnamento di matematica nel primo biennio ha come finalità l acquisizione

Dettagli

ISTITUTO TECNICO "LEONARDO DA VINCI" AD INDIRIZZO TECNOLOGICO ED ECONOMICO BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO. Anno Scolastico 2015 2016

ISTITUTO TECNICO LEONARDO DA VINCI AD INDIRIZZO TECNOLOGICO ED ECONOMICO BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO. Anno Scolastico 2015 2016 ISTITUTO TECNICO "LEONARDO DA VINCI" AD INDIRIZZO TECNOLOGICO ED ECONOMICO BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO Anno Scolastico 2015 2016 Materia: DISCIPLINE TURISTICHE AZIENDALI Classe: V C - TURISMO Data

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: Italiano PROFESSORE: SCUDERI MARIA CLASSE: III D - Turismo A.S.: 2015/2016 DATA: 28\10\2015 SOMMARIO 1.

Dettagli

I.I.S. "PAOLO FRISI"

I.I.S. PAOLO FRISI I.I.S. "PAOLO FRISI" Via Otranto angolo Cittadini, 1-20157 - MILANO www.ipsfrisi.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DI INGLESE/FRANCESE Anno Scolastico: 2014-2015 QUINTO ANNO SERVIZI COMMERCIALI

Dettagli

Matematica SECONDO BIENNIO NUOVO ORDINAMENTO I.T.Ag Noverasco PIANO DI LAVORO ANNUALE 2014/2015

Matematica SECONDO BIENNIO NUOVO ORDINAMENTO I.T.Ag Noverasco PIANO DI LAVORO ANNUALE 2014/2015 Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 CLASSE 1DS Indirizzo di studio Liceo scientifico Docente Paola Carcano Disciplina Monte

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI 1 di 6 11/02/2015 12.24 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI 1. QUINTO ANNO DISCIPLINA LINGUA INGLESE DOCENTI ANTONELLA MANTOVANI - SUSANNA FORTUNA Competenze

Dettagli

M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I s t r u z i o n e ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE

M i n i s t e r o d e l l a P u b b l i c a I s t r u z i o n e ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE PROGRAMMAZIONE ANNUALE MATEMATICA-INFORMATICA CLASSI QUINTE TECNICO DEI SERVIZI SOCIO SANITARI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1 FINALITÀ OBIETTIVI E COMPETENZE DELLA DISCIPLINA Il docente di Matematica concorre

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO 2013 2014. Prof. Forlin Maria Nives AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING INDIRIZZO

PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO 2013 2014. Prof. Forlin Maria Nives AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING INDIRIZZO PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO 2013 2014 DOCENTE DISCIPLINA CLASSE INDIRIZZO Prof. Forlin Maria Nives Economia Politica 3^ AEM AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING DATA DI PRESENTAZIONE 10 Novembre 2013

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 Prof.ssa Simona Migliavacca MATERIA Economia Aziendale classe e indirizzo : 4 B AFT n. ore settimanali: 7 monte orario annuale: 231 CONOSCENZE 1 Strumenti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :MATEMATICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :MATEMATICA Istituto Istruzione Superiore A. Venturi Modena Liceo artistico - Istituto Professionale Grafica Via Rainusso, 66-41124 MODENA Sede di riferimento (Via de Servi, 21-41121 MODENA) tel. 059-222156 / 245330

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 4 A Corso: AMMINISTRAZIONE, FINANZA, MARKETING INGLE/FRANCESE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 4 A Corso: AMMINISTRAZIONE, FINANZA, MARKETING INGLE/FRANCESE Classe: 4 A Corso: AMMINISTRAZIONE, FINANZA, MARKETING INGLE/FRANCESE RELIGIONE CATTOLICA 9788805070237 SOLINAS LUIGI TUTTI I COLORI DELLA VITA - EDIZIONE BLU / IN ALLEGATO FASCICOLO CIOTTI, NON LASCIAMOCI

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe II sezione B Data di approvazione 24 ottobre -

Dettagli

Documento del Consiglio di classe della classe V sezione B. Indirizzo: Periti Aziendali e Corrispondenti in Lingue Estere/ERICA

Documento del Consiglio di classe della classe V sezione B. Indirizzo: Periti Aziendali e Corrispondenti in Lingue Estere/ERICA A.S. 2013- Documento del Consiglio di classe della classe V sezione B DOCclV Classe V Sezione B Indirizzo: Periti Aziendali e Corrispondenti in Lingue Estere/ERICA Composizione del Consiglio di Classe:

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A.

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A. SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A. Anno scolastico 2012/2013 Consiglio Classe IV A Data di approvazione 23/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-003 Rev.: 3 Data: 04.10.10 Pag.:

Dettagli

Letteratura italiana/ Storia

Letteratura italiana/ Storia Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Anno scolastico 2013-2014 Classe V AR Indirizzo IGEA Approvato il: Composizione del Consiglio di Classe MATERIA Economia Aziendale

Dettagli

-Virginia Evans,FCE Use of English,Express Publishing

-Virginia Evans,FCE Use of English,Express Publishing ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE 5 SEZ. B. INDIRIZZO ling. PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE DOCENTE MATERIA TESTI Prof. Cristina Conti Lingua Inglese - Spiazzi-Tavella, ONLY CONNECT-New directions, Vol.2-3

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013-2014 INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING

ANNO SCOLASTICO 2013-2014 INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING ANNO SCOLASTICO 2013-2014 INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING MATERIA: CLASSE: INGLESE 4 A A F M DOCENTE/I: NOVIELLO ORSOLA PRESENTAZIONE DELLA CLASSE ED ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA La

Dettagli

Programmazione educativo-didattica del C.d.C.

Programmazione educativo-didattica del C.d.C. I.I.S. Federico II di Svevia Liceo Scientifico Opzione Scienze Applicate - - Melfi - Programmazione educativo-didattica del C.d.C. Classe V sez. AA a. s. 2015-16 La programmazione educativa e didattica

Dettagli

3 I.P.S.S.A.R. DI ADRIA MODULI DIDATTICI QUINTO ANNO ANNO SCOLASTICO

3 I.P.S.S.A.R. DI ADRIA MODULI DIDATTICI QUINTO ANNO ANNO SCOLASTICO 3 I.P.S.S.A.R. DI ADRIA MODULI DIDATTICI QUINTO ANNO ANNO SCOLASTICO 2014 2015 1 PROGRAMMAZIONEMODULI DIDATTICI CLASSE QUINTA INDICE Area comune PAG. Italiano 3 Storia 10 Matematica 17 DTA 18 Educazione

Dettagli

Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per la classe quinta Discipline turistiche e aziendali

Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per la classe quinta Discipline turistiche e aziendali Grazia Batarra, Carla Sabatini Turismo: prodotti, imprese e professioni per il quinto anno Edizione mista Tramontana Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Vincenzo Manzini Corsi di Studio: Amministrazione, Finanza e Marketing/IGEA- Costruzioni, Ambiente e Territorio/Geometra Liceo Linguistico/Linguistico Moderno -

Dettagli

FORTITER IN RE SVAVITER IN MODO

FORTITER IN RE SVAVITER IN MODO FORTITER IN RE SVAVITER IN MODO L EDUCAZIONE DEI GIOVANI È LA NOSTRA STORIA Liceo Classico 1 biennio 2 biennio 1 2 3 4 5 anno anno anno anno anno RELIGIONE 1 1 1 1 1 LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 4 4 4

Dettagli

L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA

L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA Che cos è L indirizzo si caratterizza per lo studio delle lingue straniere in stretto collegamento con il latino e l italiano. L obiettivo primario è far acquisire

Dettagli

LICEO STATALE. Olgiate comasco

LICEO STATALE. Olgiate comasco LICEO STATALE Olgiate comasco LICEO STATALE G. TERRAGNI Il Liceo Terragni di Olgiate Comasco è autonomo dal 1987 ed è l unica scuola superiore autonoma dell intera area sud-occidentale della provincia

Dettagli

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo. Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.it Sito: www.istitutomattei.it INDICE Chi siamo Profilo culturale,

Dettagli

PERCORSO DIDATTICO INTERDISCIPLINARE

PERCORSO DIDATTICO INTERDISCIPLINARE PERCORSO DIDATTICO INTERDISCIPLINARE Titolo: TURISTA CURIOSO TRA I TRULLI! Destinatari: bambini di 5 anni della scuola dell infanzia. Risorse professionali: docenti dell ordine di scuola Compito unitario:

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi)

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO Prof. Andrea

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO SCUOLA: ISTITUTO TECNICO ECONOMICO L. RAVEGGI

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO SCUOLA: ISTITUTO TECNICO ECONOMICO L. RAVEGGI ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE R. DEL ROSSO G. DA VERRAZZANO SCUOLA: ISTITUTO TECNICO ECONOMICO L. RAVEGGI INDIRIZZO :AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING ARTICOLAZIONE SISTEMI INFORMATIVI

Dettagli

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO Professionale - Tecnico della gestione aziendale MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Quinto

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO Professionale - Tecnico della gestione aziendale MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Quinto INDICE DELLE UFC 1 N. DENOMINAZIONE CORRISPONDENZA COMMERCIALE 2 TEORIA COMMERCIALE 3 CULTURA E CIVILTA DEGLI STATI UNITI DETTAGLIO UFC N. 1 DENOMINAZIONE ASSE CULTURALE DI RIFERIMENTO COMPETENZE CORRISPONDENZA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013 Pag. 1 di 7 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013 Prof.ssa Paola VERGANI Materia MATEMATICA Classe V Sez. D ss Testi adottati: - Bergamini- Trifone- Barozzi Fondamenti di calcolo algebrico

Dettagli

LICEO STATALE AUGUSTO MONTI

LICEO STATALE AUGUSTO MONTI LICEO STATALE AUGUSTO MONTI SCIENTIFICO - CLASSICO LINGUISTICO Via M. Montessori n. 2-10023 C H I E R I (TO) Tel. 011.942.20.04-011.941.48.16 Fax 011.941.31.24 e-mail: TOPS18000P@istruzione.it - A.S. 2014-2015

Dettagli

Sallustio Bandini. Matematica. Istituto Tecnico Statale Programmatori Ragionieri Geometri Lingue Straniere

Sallustio Bandini. Matematica. Istituto Tecnico Statale Programmatori Ragionieri Geometri Lingue Straniere FINALITA DELL INSEGNAMENTO Sallustio Bandini Istituto Tecnico Statale Programmatori Ragionieri Geometri Lingue Straniere Agenzia Formativa Accreditata dalla Regione Toscana Matematica La Matematica, parte

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO Disciplina: MATEMATICA Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 Docente: POLONIO NADIA ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe risponde adeguatamente alle proposte formative, e lavora in modo disciplinato,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE LICEO STATALE ENRICO MEDI CON INDIRIZZI: SCIENTIFICO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE - LINGUISTICO SCIENZE UMANE ECONOMICO SOCIALE - CLASSICO Sede: VIA MAGENTA, 7/A - 37069 VILLAFRANCA di VERONA - Tel. 045.7902067

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014 PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014 Scuola Sec. di 1 grado Classe 1 - sez. B Disciplina/e Inglese Ins. Apetri Norica N di alunni 21, di cui 9 maschi e 12 femmine.

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015. Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015. Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015 Prof.ssa Roberta Tadini Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano ASCOLTARE IN MODO ATTIVO E PARTECIPE. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

A.S. 2015/2016. Documento del Consiglio di classe. Classe IVB cl. MATERIA DOCENTE FIRMA Perretta Marialuisa

A.S. 2015/2016. Documento del Consiglio di classe. Classe IVB cl. MATERIA DOCENTE FIRMA Perretta Marialuisa LICEO STATALE AUGUSTO MONTI SCIENTIFICO CLASSICO - LINGUISTICO Via Montessori n. 2-10023 CHIERI (To) Tel. 011.942.20.04 011.941.48.16 Fax 011.941.31.24 e- mail: TOPS18000P@istruzione.it - TOPS18000P@pec.istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE JACOPO NIZZOLA TREZZO SULL ADDA OFFERTA FORMATIVA L Istituto Tecnico Commerciale Jacopo Nizzola, attivo nella sua attuale sede di Via P. Nenni 10 dal 1991, fornisce agli studenti

Dettagli

Le proposte dal 2010-2011. Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Linguistico.

Le proposte dal 2010-2011. Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Linguistico. Le proposte dal 2010-2011 Il Liceo Galilei attua la Riforma Gelmini, varata il 4 febbraio 2010, avvalendosi di un esperienza didattica e formativa maturata negli anni e supportata da un attento piano di

Dettagli

LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico

LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico Programmazione Didattica del Consiglio della Classe II Sez. C Ind linguistico A.S. 2015/16 1. COMPOSIZIONE

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997)

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEON BATTISTA ALBERTI Via A. Pillon 4-35031 ABANO T. (PD) - Tel 049 812424 - Fax. 049 810554 Distretto n. 45 Padova ovest - C. F. 80016340285 Sito; www.lbalberti.it- E-Mail:

Dettagli