DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE"

Transcript

1 ESAMI DI STATO a.s. 2012/2013 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (art. 5 comma 20 D.P.R n 323 ) PERCORSO FORMATIVO COMPLESSIVO DELLA CLASSE QUINTA A ERICA Documento del C.d.C. della classe 5

2 SOMMARIO 1. SPECIFICITA DELL INDIRIZZO DI STUDI 2. EVOLUZIONE DELLA CLASSE NEL TRIENNIO 3. OBIETTIVI TRASVERSALI 4. METODOLOGIE 5. TIPOLOGIA DI PROVE 6. INIZIATIVE DI RECUPERO 7. PARTECIPAZIONE AD ATTIVITÀ EXTRACURRICOLARI 8. IL CONSIGLIO DI CLASSE ALLEGATI 1. PROGRAMMI 2. SIMULAZIONI TERZA PROVA 3. GRIGLIE DI VALUTAZIONE PRIMA, SECONDA E TERZA PROVA Documento del C.d.C. della classe 5

3 1. SPECIFICITÀ DELL INDIRIZZO DI STUDI FINALITÀ DEL CORSO ERICA L indirizzo perito aziendale corrispondenti in lingue estere evidenzia maggiormente la qualificazione dell area linguistica: infatti prevede la conoscenza di tre lingue straniere, sia nell'aspetto culturale, sia in quello tecnico aziendale. Inoltre insegnamenti quali Diritto ed Economia, rendono questo indirizzo qualificante per chi in termini pratici intende entrare nel mondo del lavoro. Il diploma dà accesso a corsi post diploma di specializzazione e a tutte le facoltà universitarie. L indirizzo dei corrispondenti in lingue estere è una sperimentazione nata in risposta alla richiesta di nuove qualifiche professionali da inserire nel settore terziario sempre in continua evoluzione ed espansione. In particolare il nostro corso prevede per tutta la classe come prima lingua inglese e come seconda lingua tedesco, mentre per le terza lingua la classe si divide e 7 seguono francese e 20 spagnolo. Documento del C.d.C. della classe 5

4 2. EVOLUZIONE DELLA CLASSE NEL TRIENNIO Cognome e nome Classe di Provenienza 1 ACANFORA ANGELA quarta erica 2 ALBERGANTE NICOLAS quarta erica 3 BAGNASCHI LAURA quarta erica 4 BRUSCHI CLAUDIA quarta erica 5 CANAZZA GIULIA quarta erica 6 CERUTTI ANDREA quarta erica 7 CIRONE DEBORA quarta erica 8 COELHO SANTANDER ALINE quarta erica 9 CRACCO MARTINA quarta erica 10 ESTREMO MIRIANA quarta erica 11 FUOCO CAROLA quarta erica 12 GESUALDO SONIA quarta erica 13 GIACON ILARIA quarta erica 14 LANIA DESIREE quarta erica 15 LAZZARIN FRANCESCA quarta erica 16 LORENZI SAMANTHA quarta erica 17 MANTECCA FRANCESCA quarta erica 18 MASI VALENTINA quarta erica 19 MASTROIANNI EMANUELA quarta erica 20 MIOTTO FEDERICA quarta erica Documento del C.d.C. della classe 5

5 21 PIAZZA JENNIFER quarta erica 22 PISANO SARA quarta erica 23 RICCARDI GIULIA quarta erica 24 RUBINATO LUCA quarta erica 25 SCIVOLETTO NICOLO quarta erica 26 VALERIO FRANCESCA quarta erica 27 VANONI CAMILLA quarta erica Documento del C.d.C. della classe 5

6 ELEMENTI DI VALUTAZIONE RELATIVI ALLA CONTINUITÀ DIDATTICA MATERIA NOME DOCENTE PERIODO DI DOCENZA Italiano e storia Inglese Adriano Mastella Patrizia Montesin Frida Venturoso 3, 4, 5 3, 4 5 Economia aziendale Maria Bovenga 3, 4, 5 Tedesco Thomas Croce Silvia Rullo Paola Esposito Matematica Nadia Castiglioni 3, 4, 5 Francese Spagnolo Chiara Schiavi Ornella Pepe Paolo Rusconi Silvia Sanguine Antonella De Ieso , 5 Educazione fisica Valeria Righi 3, 4, 5 Religione Geografia Storia dell Arte Angelo Poretti Stefano Bisagni Valerio Raffaele Dora Roma Luisa Mazzucchelli Eleonora Milazzo D ambrosio Verena Vanetti 3, , sino al 18/02/ dal 19/02/2013 Documento del C.d.C. della classe 5

7 PROFILO SINTETICO DELLA CLASSE La classe è composta da 27 alunni (23 femmine e 4 maschi) tutti provenienti dalla classe precedente. La maggior parte degli alunni mostra un interesse generalizzato per le diverse discipline, segue le lezioni con diligenza, impegnandosi nel lavoro domestico, nell esecuzione dei compiti. Permane, tuttavia, una parte della classe che evidenzia impegno saltuario e partecipazione non sempre attiva. Il profilo della classe è eterogeneo: accanto a studenti che hanno lavorato con costanza e serietà conseguendo risultati decisamente positivi, vi è un piccolo gruppo che presenta alcune incertezze. Nel complesso la classe, nel corso degli anni, ha gradualmente abbandonato atteggiamenti superficiali a favore di comportamenti più maturi, attestandosi su livelli mediamente discreti sia in relazione alle conoscenze didattiche che alla crescita personale. ANALISI DEI RISULTATI RELATIVI AL TRIENNIO Classe Nuovi inserimenti N alunni PROMOSSI Ritirati o trasferiti NON PROMOSSI 3 a a a Documento del C.d.C. della classe 5

8 SITUAZIONE IN INGRESSO DELLA CLASSE Risultati dello scrutinio finale della classe IV Nominativo Promozione a giugno Sospensione in.. Sospensione in.. Sospensione in.. Acanfora Angela Albergante Nicolas Bagnaschi Laura Canazza Giulia Cerutti Andrea Cirone Debora Coelho Santader Aline Cracco Martina Estremo Miriana Fuoco Carola Gesualdo Sonia Giacon Ilaria Lania Desireé Lazzarin Francesca Lorenzi Samantha X - X - X X INGLESE X - X - X - X X - X - X INGLESE X - INGLESE TEDESCO Documento del C.d.C. della classe 5

9 Mantecca Francesca Masi Valentina Mastroianni Emanuela Miotto Federica Piazza Jennifer Pisano Sara Riccardi Giulia Rubinato Luca Scivoletto Nicolò Valerio Francesca Vanoni Camilla X - INGLESE TEDESCO X INGLESE INGLESE TEDESCO MATEMATICA TEDESCO X - X - INGLESE TEDESCO MATEMATICA X - 3. OBIETTIVI TRASVERSALI a) COGNITIVI applicarsi con regolarità allo studio e all esecuzione dei compiti assegnati consolidando il metodo di apprendimento acquisire e approfondire i contenuti tipici delle varie discipline, impiegando con sicurezza i relativi linguaggi tecnici curare la comunicazione scritta e orale saper risolvere problemi, anche in contesti nuovi, e saper riferire correttamente i risultati sviluppare capacità critiche, di analisi, di lavorare in autonomia saper collegare i nuclei portanti delle varie discipline b) COMPORTAMENTALI Rispettare il regolamento d istituto Rispettare gli impegni didattici (verifiche scritte e orali) Svolgere nei termini i compiti assegnati Intervenire nel dialogo educativo parlando uno alla volta Essere disponibili al confronto, ascoltare i compagni e rispettare le opinioni diverse dalla propria Documento del C.d.C. della classe 5

10 Gli alunni che si collocano nella fascia più alta hanno raggiunto pressoché tutti gli obiettivi prefissati; gli altri mostrano ancora delle carenze che riguardano soprattutto l autonomia nel lavoro, il metodo di studio e la continuità nell impegno. 4. METODOLOGIE DIDATTICHE (PER MAGGIOR APPROFONDIMENTO IN RELAZIONE A TEMPI E MEZZI SI RIMANDA ALLA PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DELLE SINGOLE DISCIPLINE) L attività didattica si è svolta attraverso: lezioni frontali, lezioni interattive, problem solving, lavori di gruppo, attività di laboratorio 5. TIPOLOGIA DI PROVE (Per eventuali ulteriori approfondimenti in relazione ai punti sopraesposti si rimanda alle singole discipline) Verifiche orali Produzione di testi orali e scritti Prove strutturate e semi-strutturate Risoluzione di problemi Test a domande aperte e/o chiuse Lavori di gruppo SIMULAZIONI PROVE D ESAME Nel corso dell anno scolastico sono state effettuate le seguenti simulazioni: PRIMA PROVA: 6 ore il 02/12/2012 e il 24/05/2013 Documento del C.d.C. della classe 5

11 SECONDA PROVA: 6 ore il 01/02/2013 e il 30/04/2013 TERZA PROVA: 1) 3 ore il 13/12/2012 ( economia, storia dell arte, tedesco e geografia) 2) 2 ore e 30 min. il 05/04/2013 ( economia, inglese, spagnolo/francese e matematica) 3) 2 ore il 27/05/2013 ( tedesco, inglese, economia e matematica), In allegato testi delle terze prove. 6. INIZIATIVE DI RECUPERO ( volte al recupero dei debiti formativi e al recupero di lacune manifestate durante l anno) Ogni insegnante ha posto in essere attività di recupero in itinere in base alle necessità degli alunni. Nel secondo quadrimestre è stato attivato lo sportello help per recuperi individuali ed approfondimenti Documento del C.d.C. della classe 5

12 7. PARTECIPAZIONE AD ATTIVITA EXTRACURRICOLARI Nel corso del trienno classe ha partecipato alle seguenti attività: Orientamento in uscita Orientamento universitario Conferenze : Sul doping Sull attività dell Arma dei Carabinieri Sul tema della legalità Sull attività bancaria e sul risparmio La crisi economica e l attualità delle teorie keynesiane Sulla guerra civile spagnola Sul servizio civile Nel corso del terzo anno la classe ha: effettuato il viaggio studio in Inghilterra assistito a rappresentazioni teatrali in lingua inglese partecipato all organizzazione della mostra sugli impressionisti. Nel corso del quarto anno la classe ha: effettuato una visita guidata all azienda farmaceutica NOVARTIS effettuato una visita guidata alla azienda MARIO CAVELLI SPA lavorato nella simulimpresa effettuato il viaggio studio in Inghilterra assistito a rappresentazioni teatrali in lingua inglese visitato le suore Romite Ambrosiane al Sacro Monte partecipato all organizzazione della mostra la matematica è dappertutto ottenuto la certificazione in tedesco (alcuni) effettuato un periodo lavorativo in Stage presso aziende Documento del C.d.C. della classe 5

13 Nel corso del quinto anno la classe ha: assistito a rappresentazioni teatrali in lingua inglese e spagnolo effettuato il viaggio studio in Spagna (solo 2 alunni) ottenuto la certificazione in tedesco (alcuni) ottenuto la certificazione in spagnolo (alcuni) ottenuto la certificazione in inglese (alcuni) partecipazione alla visione del film L ECONOMIA DELLA TRUFFA sul fallimento della ENRON con dibattito finale presso l Università Insubria di Varese facoltà di Economia e Commercio. Documento del C.d.C. della classe 5

14 8. IL CONSIGLIO DI CLASSE DOCENTE MATERIA FIRMA MARIA BOVENGA NADIA CASTIGLIONI ADRIANO MASTELLA VERENA VANETTI BERTULETTI CLAUDIE STEFANO BISAGNI VALERIA RIGHI PAOLA ESPOSITO DORA ROMA LAURANCE LEROY JUANA ICONICOF MARTINA GOTZE ANTONELLA DE IESO ECONOMIA AZIENDALE MATEMATICA ITALIANO E STORIA STORIA DELL ARTE FRANCESE RELIGIONE EDUCAZIONE FISICA TEDESCO GEOGRAFIA CONVERSAZIONE FRANCESE CONVERSAZIONE SPAGNOLO CONVERSAZIONE TEDESCO SPAGNOLO FRIDA ANGELA VENTUROSO INGLESE Documento del C.d.C. della classe 5

15 ALLEGATI 1. PROGRAMMI 2. SIMULAZIONI TERZA PROVA 3. GRIGLIE DI VALUTAZIONE PRIMA, SECONDA E TERZA PROVA Documento del C.d.C. della classe 5

16 PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5^Aerica ANNO SCOLASTICO PROFESSORE: MASTELLA ADRIANO TESTO ADOTTATO: GAOT M. SAMBUGAR/G. SALA N - III VOL. ARGOMENTI SVOLTI II VOLUME GAOT G. LEOPARDI: - La formazione e le opere giovanili - La crisi del 1818 e la conversione filosofica - La stagione della prosa - Il ritorno alla poesia - Il pensiero e la poetica - Il silenzio poetico - Il risorgimento poetico - Terza fase o del pessimismo eroico - Novità stilistiche dei Canti OPERE: ZIBALDONE/OPERETTE MORALI/CANTI CANTI: - Il passero solitario -L infinito - Alla luna - La quiete dopo la tempesta - Il sabato del villaggio OPERETTE MORALI: Dialogo della natura e di un islandese III VOLUME GAOT IL POSITIVISMO: IL NATURALISMO: - Nuovo indirizzo di pensiero - La diffusione del Positivismo - La teoria dell evoluzione - La critica al Positivismo - Nascita della psicoanalisi - Le filosofie della vita - Romanticismo Naturalismo - Zola, il caposcuola del Naturalismo - Il Verismo - La scuola verista IL DECANDENTISMO: - Naturalismo Decadentismo -Il romanzo della crisi -Il Decadentismo in Italia IL ROMANZO NATURALISTA - Il Naturalismo..

17 E VERISTA: - Il romanzo sperimentale -Il romanzo verista italiano -I principali autori veristi G. VERGA: -Formazione e opere giovanili -Dal Romanticismo al Verismo -Le strategie narrative di Verga -La visione della vita nella narrativa di Verga - Vita dei Campi - Fantasticheria - La Lupa - I Malavoglia - L arrivo e l addio di Ntoni - Novelle Rusticane - La Roba - Mastro-Don Gesualdo G. PASCOLI: -L infanzia -Attività poetica e critica -Il pensiero e la poetica -Il fanciullino - Myricae - Lavandare - Novembre - X Agosto - L assiuolo - Temporale - Il lampo -CANTI di CASTELVECCHIO - La mia sera - Poemi conviviali - Nuovi poemetti L. PIRANDELLO: -L infanzia -Poetica -Novelle e romanzi -La rivoluzione teatrale -L umorismo -Novelle per un anno -La patente -Il treno ha fischiato -Il fu Mattia Pascal -Cambio Treno -Uno nessuno e centomila -Così è.. se vi pare -Il meta teatro ITALO SVEVO: -Formazione culturale

18 TRA LE DUE GUERRE -Prime opere letterarie -Il pensiero e la poetica -Una vita -Senilità -La coscienza di Zeno G. UNGARETTI: -Vita, opere, pensiero e poetica -Prima fase -Seconda fase -Terza fase -ERMETISMO -L Allegria -Veglia -Il porto sepolto -Sono una creatura -I fiumi -S. Martino del Carso -Mattina -Soldati -Sentimento del tempo -Il dolore E. MONTALE: -Vita -Pensiero e poetica -Le figure femminili -I manifesti poetici -Ossi di seppia -I Limoni -Spesso il male di vivere ho incontrato Gazzada, li Professor Adriano Mastella Studenti rappresentanti:..

19 PROGRAMMA DI STORIA - CLASSE 5^A ERICA PROFESSORE: MASTELLA ADRIANO TESTO ADOTTATO: STORIA E GEOSTORIA G. GENTILE, L. RONGA EDITRICE LA SCUOLA VOLUME 5A ALL ALBA DEL La società di massa - L età giolittiana - La prima guerra mondiale LA RIVOLUZIONE RUSSA - Le tre rivoluzioni IL PRIMO DOPOGUERRA - Il problema del dopoguerra - Il biennio rosso L ETÀ DEI TOTALITARISMI - L Italia tra le due guerre - Crisi del dopoguerra - Biennio rosso in Italia - La marcia su Roma - Dalla fase legalitaria della dittatura - L Italia antifascista LA CRISI DEL 29 - Il Big Crash - Roosevelt e il New Deal LA GERMANIA TRA LE DUE GUERRE - Repubblica di Weimar - Dalla crisi economica alla stabilità - Fine della repubblica di Weimar - Il nazismo - Il terzo Reich VERSO LA GUERRA - Crisi e tensioni in Europa - Guerra Civile in Spagna - La vigilia della guerra mondiale

20 LA SECONDA GUERRA MONDIALE : guerra lampo : guerra mondiale - Dominio nazista : la svolta : vittoria degli alleati - Guerra di resistenza in Italia Gazzada, li Professor Adriano Mastella Studenti rappresentanti:..

21 PROGRAMMA SVOLTO DOCENTE CASTIGLIONI M. NADIA MATERIA MATEMATICA CLASSE 5^A ERICA LIBRO DI TESTO Matematica per l economia Tomo E Statistica e Probabilità Tomo G Funzioni di due variabili ed applicazioni economiche Editrice Atlas ANNO SCOLASTICO 2012/2013 A SSTATIISSTIICA DESSCRIITTIIVA L INDAGINE STATISTICA Definizione di statistica e distinzione tra statistica descrittiva e statistica inferente. Le fasi della statistica descrittiva: raccolta dei dati, a carattere quantitativo e qualitativo; spoglio e trascrizione dei dati in tabelle semplici (serie e seriazioni), composte, a doppia entrata; elaborazione dei dati. LE RAPPRESENTAZIONI GRAFICHE IN STATISTICA Diagrammi in coordinate cartesiane. Istogrammi. Cartogrammi. Ideogrammi. Areogrammi. I RAPPORTI STATISTICI Rapporti di composizione. Rapporti di coesistenza. Rapporti di derivazione. Rapporti di densità. LE MEDIE STATISTICHE La media aritmetica, semplice e ponderata. La media geometrica, semplice e ponderata. La media quadratica, semplice e ponderata. La moda. La mediana (semplice). Uso e significato delle varie medie trattate. I NUMERI INDICI Numeri indici semplici a base fissa e a base mobile. Numeri indici composti a base fissa e a base mobile. LA VARIABILITA E LA CONCENTRAZIONE Campo di variabilità. Scarti dalla media aritmetica. Scarto quadratico medio. Varianza. Formula pratica per il calcolo della varianza. Indici relativi di variabilità: scarto quadratico medio relativo alla media aritmetica. Distribuzioni normali. Gaussiana. Legame tra (sigma) e la forma della curva di Gauss. Concentrazione nel caso di distribuzioni semplici: distribuzione del reddito, relativa rappresentazione grafica, rapporto di concentrazione.

22 INTERPOLAZIONE STATISTICA Interpolazione statistica col metodo dei minimi quadrati: funzione lineare. Errore standard. REGRESSIONE E CORRELAZIONE Il concetto di regressione e le rette di regressione. Il concetto di correlazione e l indice di correlazione lineare di Bravais-Pearson, con relativa interpretazione grafica. B SSTUDIIO DII FUNZIIONE IL CONCETTO DI FUNZIONE Definizione di funzione, di dominio, di codominio. Le diverse rappresentazioni di una funzione: simbolica, analitica, grafica. FUNZIONE REALE DI VARIABILE REALE Definizione di funzione reale di variabile reale. Studio di alcune funzioni elementari: retta, parabola, iperbole equilatera, funzione somma. Studio di alcune funzioni economiche: la funzione costo, ricavo e guadagno. FUNZIONE REALE DI DUE VARIABILI REALI Definizione. Dominio. Rappresentazione grafica di funzioni di due variabili reali: nello spazio (superficie) e nel piano (curve di livello). Rappresentazione grafica, nel piano cartesiano, delle soluzioni delle disequazioni lineari in due incognite e dei sistemi di disequazioni lineari. Massimi e minimi di funzioni lineari vincolate. Teorema di Weierstrass. C -- RIICERCA OPERATIIVA RICERCA OPERATIVA Definizione e breve cenno storico. Fasi dello studio di un problema di Ricerca Operativa con particolare riferimento al modello matematico. Classificazione dei problemi di scelta. PROBLEMI DI SCELTA IN UNA VARIABILE D AZIONE Problemi in condizioni certe con effetti immediati. Caso continuo e caso discreto. Diagramma di redditività e break-even-point. Problemi di determinazione del massimo guadagno (con funzione lineare e quadratica) e del minimo costo unitario (con funzione somma). Problemi di scelta a più alternative (lineari).

23 PROBLEMI DI SCELTA IN PIU VARIABILI D AZIONE Problemi di programmazione lineare in due variabili. Impostazione del modello matematico. Caso in cui il campo di scelta è una regione poligonale chiusa e limitata. Risoluzione grafica. Gazzada, 15 Maggio 2013 Il Docente Castiglioni M. Nadia

24 PROGRAMMA FINALE DI INGLESE CLASSE QUINTA A ERICA A.S. 2012/13 TESTI: QUICK STEPS - M. ANSALDO; GRAMMAR ROUTE -COCHRAN, GIACALONE; OPPORTUNITIES INTERMEDIATE - HARRIS, MOWER, SIKORZYNSKA (STUDENT'S BOOK+POWERBOOK); IN BUSINESS - BENTINI, VAUGHAM, RICHARDSON; TRAVEL TEAM - BERNARDI FICI, BROWNLESS. DOCENTE: VENTUROSO FRIDA ANGELA ORE SETTIMANALI: 4 LITERATURE: Poetry in the Romantic Period The Romantic Revolt The Romantic Movement English Romanticism William Wordsworth - I Wandered Lonely as a Cloud Critical notes: Features of the Romantic Revolution, the Pantheistic view of nature and role of the poet, Rural people and children, Emotions recollected in tranquillity. Jane Austen - Pride and Prejudice Critical notes: Tradition of the 18th century novel; the novel of manners; narrative technique and characterisation The Victorian Age (Victorian compromise) Literary context: British Literature The novel Charles Dickens - David Copperfield

25 Critical notes: What made Dickens's novels so popular; Effects of publishing by instalment; Humour and inventiveness; Narrative modes and language; A common charge against Dickens. The Modern Age Modernism (solo pag. 260) Stream of Consciousness Technique James Joyce - Eveline Critical notes The Theatre of the Absurd Samuel Beckett - Waiting for Godot Critical notes The Angry Young Men John Osborne - Look Back in Anger Critical notes TOURISM: Kinds of Accommodation Hotels (pagine 140 e 142) Conference Hotel Reservations Room type Room rates English and continental breakfast Vouchers Checking in Checking in procedure Responsibilities Services Spoken Complaints

26 Checking out Bed and Breakfast Inns Bed and Breakfast in Italy Self-catering accommodation - House renting Self-catering in London Sun, sea and dancing Backpackers welcome YHA Camping Marketing Tourist information offices Brochures Italy and tourism Enit and its activities What tourists like to see and do in Italy Italian cuisine BUSINESS: The business transaction s Faxes Enquiries and replies - lexis bank - phraseology Offers and replies - lexis bank - phraseology Orders and replies, modification and cancellation of orders Reminders and replies Complaints and replies Green economy - What is Fair Trade? How did Fair Trade start?

27 What is the Fairtrade Mark? Microfinance Ethical banking Ethical investment Marketing Market research The marketing mix Online marketing Advertising The power of advertising Trade fairs CULTURAL PROFILES: The United Kingdom Climate Top tourist attractions in the UK UK - Agriculture and mining UK - Manufacturing Uk - Services, transport and trade. METODI D INSEGNAMENTO

28 Si è fatto ricorso al metodo comunicativo nozionale-funzionale finalizzato all'acquisizione di una competenza comunicativa tale da permettere allo studente di servirsi della lingua in modo adeguato alla situazione o al contesto. E stato dato ampio spazio alle esercitazioni e per gli alunni in difficoltà si è attuato il recupero in itinere. Non sono stati richiesti help. MEZZI In relazione ai mezzi, nello svolgimento delle varie unità didattiche, ci si è avvalsi dei libri di testo, del laboratorio lingue, del lettore cd. Data l ampiezza del programma ministeriale e il taglio delle ore di insegnamento, è mancato il tempo per effettuare ulteriori approfondimenti degli argomenti sviluppati. SPAZI L attività didattica si è svolta principalmente in aula e in laboratorio. VERIFICHE Nel corso del primo periodo la classe ha svolto 2 verifiche scritte e 1 orale. Nel secondo periodo sono state somministrate 3 verifiche scritte (simulazioni di seconda e terza prova) e 2 verifiche orali. METODI DI VALUTAZIONE Per quanto riguarda la valutazione finale, oltre ai voti conseguiti nelle verifiche, sono stati elementi di rilievo la costanza, l impegno, l' interesse per la disciplina e la regolarità nello svolgimento dei compiti assegnati

29

30

31 CONSUNTIVO DELLE ATTIVITÀ DISCIPLINARI CLASSE 5 A ERICA MATERIA: FRANCESE DOCENTE: BERTULETTI CLAUDIE CONVERSATRICE: LEROY LAURENCE A.S LIBRI DI TESTO: Alex et les Autres 2, Enrico De Gennaro avec la collaboration de Claire Bresson. ORE DI LEZIONE SETTIMANALI: 3 MODULI DI GRAMMATICA Le futur simple Les pronoms indéfinis Les pronoms démonstratifs Le futur antérieur Les pronoms possessifs Le conditionnel Le système hypothétique Accord du participe passé Passé composé

32 Formation de l imparfait et du plus-que-parfait Prépositions et locutions de temps La place des pronoms personnels Raconter au passé MODULI DI CULTURA E CIVILTÁ La France physique Présentation d une ville La Suisse Les visages de la Francophonie MODULI DI TURISMO La ville et ses attractions Les différentes formes de tourisme Les fabricants de voyages Les différentes formes d hébergement L information et les réservations touristiques Création d un séjour / circuit touristique Les vacances alternatives MODULI DI LETTERATURA Zola et le naturalisme: l Assommoir Baudelaire: l Albatros, Spleen Balzac: Eugénie grandet Charles arrive chez Eugénie

33 ACTIVITÉS COMPLÉMENTAIRES Séquences vidéo ( Le château de ma mère, Les rendez-vous de Paris) Diverses activités d écoute et de compréhension L horoscope Le bulletin météo

34 CONSUNTIVO DELLE ATTIVITA DISCIPLINARI TEDESCO CLASSE QUINTA A ERICA A.S. 2012/13 TESTI: M.P. Mori, Focus, Kontexte, Cideb; J.Grützer, Punkt.de, Poseidonia ; Catani, Greiner, Pedrelli: Wie bitte?, vol. 3, Zanichelli DOCENTE: ESPOSTITO PAOLA CONVERSAZIONE : GöTZE MARTINA ORE SETTIMANALI: 4 PROFILO DELLA CLASSE La classe non ha avuto continuità didattica nel corso dei cinque anni di studio della lingua, escluso nella conversazione. Questo fattore ha influito negativamente sulla motivazione e sul recupero delle lacune di base. Le potenzialità della classe sono molto eterogenee. Rispetto all inizio dell anno la maggior parte degli alunni si applica in modo costante, un piccolo gruppo svolge i lavori assegnati parzialmente. Le diffuse lacune, per quanto riguarda la grammatica, e la mancanza di una sufficiente conoscenza del lessico di base hanno reso molto difficoltose le attività di comprensione scritta e orale, per le quali è stato sempre necessario tradurre quasi interamente i testi. Per quanto riguarda la produzione scritta e orale manca, in generale, la capacità di rielaborare i contenuti e molte alunne hanno uno studio mnemonico. MODULO 1 MENSCH UND NATUR Contenuti Literatur Die Romantik Gebrüder Grimm Volks- und Kunstmärchen: S.77 - Die Sterntaler S. 78 Strumenti -Le pagine, ove non indicato diversamente, si riferiscono al libro di testo: Focus, Kontexte; Joseph von Eichendorff S. 79 Aus dem leben eines Taugenichts: S Der frohe Wandersmann - Der letzte Abend S Die Kunst der Romantik Caspar David Friedrich S Wanderer über dem Nebelmeer S. 97 Heinrich Heine: S Loreley S. 114 Tourismus - Die romantische Straße - Ludwig II. Ein trauriger Märchenkönig - Der Rhein - siti Internet - fotocopie - Realia

35 MODULO 2 REISEN Contenuti Planen und Reservieren Übernachtung im Hotel - Antwort auf Anfrage : Park Hotel Bremen - Angebot vom Hotel - Telefongespräch - Reservierung - Bestätigung Bewerbung, Stellenanzeigen u. Lebenslauf, Punkt.de, S Conversazione: simulazioni di colloqui di lavoro. Gruppenreise - Reiseprogramme erstellen - Italien als Reiseziel : eine Reise durch die Toskana - Varese Land of Tourism Conversazione: Gli alunni hanno inventato, a gruppi, diversi itinerari di viaggio nella provincia di Varese, presentati con Power Point. Strumenti -siti Internet - fotocopie - Realia - Libro di testo -siti Internet - fotocopie - Realia MODULO 3 VON DER JAHRHUNDERTWENDE BIS ZUM ZWEITEN WELTKRIEG Contenuti F. Kafka: S Die Verwandlung S. 183; S Gregors Tod Strumenti Libro di testo -siti Internet - fotocopie Wie bitte? S Die Nazi-Zeit und die Judenverfolgung - Historischer Kontext - Hitlers Rassenlehre S Die Nationalsozialistische Kulturpolitik - Die Weiße Rose S.216 Der Dichter Bertolt Brecht S Mein Bruder war ein Flieger S Die Bücherverbrennung S Der Krieg der kommen wird S. 240 MODULO 4 TEILUNG UND WIEDEREVEREINIGUNG DEUTSCHLANDS Contenuti Wie bitte? S Ende des zweiten Weltkrieges, S Gründung der BRD und DDR; : Errichtung der Berliner Mauer. Strumenti Libro di testo, -siti Internet - fotocopie - Realia - Die Trümmerliteratur, S Bekenntnis zur Trümmerliteratur, H. Böll, S. 267

36 W. Borchert: Biographie S Das Brot, Wie bitte? S Tourismus - Berlin MODULO 5 MESSEN Contenuti Conversazione: - Messeplatz Deutschland ; - Fachmessen. Strumenti -fotocopie, - siti Internet.

37 Consuntivo delle attività disciplinari Libri di testo: Classe 5 A ERICA Materia: SPAGNOLO DOCENTE: DE IESO ANTONELLA CONVERSATRICE: ICONICOFF JUANA a.s Susana Benavente Ferrera, Gloria Boscaini: Nosotros C, Loescher. A.Brunetti, R. Danelli, M. Estévez Oliva, A. Jiménez Velasco: Ponte al Día, Europass. Ore di lezione settimanali: 3 MODULI DI GRAMMATICA: 1. UNIDAD 2 SOLIDARIDAD EN EL PLANETA Oraciones independientes; Futuro perfecto; Condicional compuesto; Probabilidad: usos especiales del futuro y del condicional. 2. UNIDAD 3 CUESTION DE TRAFICO Imperativo negativo; Subordinadas sustantivas (verbos de influencia, sentimiento, duda, juicio de valor). 3. UNIDAD 4 QUE ESPAÑOL HABLAMOS? Subordinadas sustantivas (verbos de actividad mental, percepción física, comunicación, certeza). Allegato al documento del 15maggio 5D Indirizzo Geomatica a.s

38 4. UNIDAD 5 SABERSE ORGANIZAR Subordinadas relativas; Por y para y locuciones; 5. UNIDAD 6 METAS ALCANZADAS Y POR ALCANZAR Subordinadas adverbiales 1: causales y finales 6. UNIDAD 7 NATURALEZA Y BIODIVERSIDAD El pretérito Perfecto de subjuntivo; El pretérito Imperfecto de subjuntivo; El pretérito Pluscuamperfecto; Subordinadas adverbiales 2: hipotéticas. MODULI DI CULTURA E CIVILTÁ: 7. Historia : La guerra civil; Visión dela película Pájaros de papel. 8. Geografía: Las comunidades autónomas: Andalucía, Pais Vasco, Madrid, Cataluña. MODULI DI TURISMO: 9. Creación de un itinerario turístico 10. Realización de un curriculum vitae MODULI DI COMMERCIO: 11. La carta comercial MODULI DI LETTERATURA: 12. El Romanticismo español Bécquer: Rima VII. Allegato al documento del 15maggio 5D Indirizzo Geomatica a.s

39 13. El Realismo Clarín: La Regenta 14. La Generación del 27 Federico García Lorca: La Zapatera prodigiosa ; Llanto por Ignacio Sánchez Mejías Allegato al documento del 15maggio 5D Indirizzo Geomatica a.s

40 PROGRAMMA FINALE DI GEOGRAFIA CLASSE: QUINTA A ERICA A.S. 2012/13 TESTO: POPOLI E TERRITORI DE MARCHI, FERRARA, DOTTORI IL CAPITELLO DOCENTE: DORA ROMA MODULO A - Introduzione alla cartografia; - La crescita demografica e le conseguenze socio-economiche; - La transazione demografica; - La struttura della popolazione; - Le migrazioni internazionali; - Le Organizzazioni internazionali; - Il ruolo dell ONU (Assemblea Generale, Consiglio di Sicurezza, Corte internazionale di Giustizia, Consiglio Economico e Sociale); - Gli obiettivi del Millennio; - Le sfide della società globale (garantire la sicurezza, la pace e i diritti umani); - Stati Uniti d America (aspetto fisico-ambientale, storia del Paese, ruolo e poteri del Presidente degli Stati Uniti d America). MODULO B - Il sottosviluppo (teoria dello sviluppo come progresso, teoria radicale, teoria della dipendenza); - Aspetti generali del Medio Oriente; - Israele (aspetto fisico-ambientale, storia del Paese); - I conflitti arabo-israeliani e la questione palestinese; - Aspetti generali dell America Latina; - Teoria della decrescita.

41

42

43 PROGRAMMA SVOLTO Docente VANETTI VERENA Classe 5 A ERICA Anno scolastico 2012 / 2013 Disciplina STORIA DELL ARTE Ore di lezione svolte TESTI ADOTTATI Cricco-Di Teodoro, Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell arte. Volume 3. Dall età dei Lumi ai giorni nostri. Zanichelli editore. La pittura di paesaggio tra il XVI e XVII secolo Il Vedutismo Caratteri generali Gli esponenti Canaletto, Guardi, Bellotto Il Neoclassicismo Caratteri generali David: Il giuramento degli Orazi; Morte di Marat Canova: Teseo sul Minotauro; Amore e Psiche Cenni all architettura neoclassica Il Romanticismo Caratteri generali Il concetto di sublime e di genio Géricault: La zattera della Medusa Delacroix: La Libertà che guida il popolo Turner: Ombra e tenebre Constable: La Cattedrale di Salisbury Friedrich: Viandante sopra il mare di nebbia; Monaco in riva al mare; Il mattino sul Riesengebirde MOD Programma svolto

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri MPI - USP di Padova Comune di Padova Settore Servizi Scolastici Centro D.A.R.I. Una scuola per tutti Percorso di formazione per docenti Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri I parte a cura

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA RELIGIONE 9788839302229 MARINONI GIANMARIO / CASSINOTTI DOMANDA DELL'UOMO (LA) - VOLUME UNICO - EDIZIONE AZZURRA / CORSO DI RELIGIONE

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Generale Matematica e Complementi Classi: 2 Biennio Quarta I Docenti della Disciplina Salerno, lì 12 settembre 2014 Finalità della Disciplina

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A.

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A. UdA n. 1 Titolo: Disequazioni algebriche Saper esprimere in linguaggio matematico disuguaglianze e disequazioni Risolvere problemi mediante l uso di disequazioni algebriche Le disequazioni I principi delle

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Prof. PAOLO SECLÌ Docente di Attività motoria per l età evolutiva

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10)

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10) Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10) RELIGIONE 9788805070985 SOLINAS LUIGI TUTTI I COLORI DELLA VITA + DVD - EDIZIONE MISTA / IN ALLEGATO GIORDA, DIRITTI DI CARTA U SEI 16,35

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

STATISTICA (A-K) a.a. 2007-08 Prof.ssa Mary Fraire Test di STATISTICA DESCRITTIVA Esonero del 2007

STATISTICA (A-K) a.a. 2007-08 Prof.ssa Mary Fraire Test di STATISTICA DESCRITTIVA Esonero del 2007 A STATISTICA (A-K) a.a. 007-08 Prof.ssa Mary Fraire Test di STATISTICA DESCRITTIVA Esonero del 007 STESS N.O. RD 00 GORU N.O. RD 006 ) La distribuzione del numero degli occupati (valori x 000) in una provincia

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Elementi di Statistica

Elementi di Statistica Elementi di Statistica Contenuti Contenuti di Statistica nel corso di Data Base Elementi di statistica descrittiva: media, moda, mediana, indici di dispersione Introduzione alle variabili casuali e alle

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 S Corso: AGRARIA, AGROLIMENTARE AGROINDUSTRIA - BIENNIO

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 S Corso: AGRARIA, AGROLIMENTARE AGROINDUSTRIA - BIENNIO Classe: 1 S RELIGIONE 9788805070725 TRENTI ZELINDO / MAURIZIO LUCILLO / ROMIO ROBERTO OSPITE INATTESO (L') / CON NULLA OSTA CEI U SEI 15,00 Si Si No ITALIANO GRAMMATICA 9788805073542 DEGANI ANNA / MANDELLI

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

ED.FISICA Il doping. STORIA Gli anni 20 negli Usa

ED.FISICA Il doping. STORIA Gli anni 20 negli Usa SCIENZE La genetica ED.FISICA Il doping TECNOLOGIA L automobile e la Ford ED.ARTIST. Il cubismo e Braque STORIA Gli anni 20 negli Usa GEOGRAFIA Gli Usa ITALIANO Il Decadentis mo e Svevo INGLESE ED.MUSICA

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015 NUMERI. SPAZIO E FIGURE. RELAZIONI, FUNZIONI, MISURE, DATI E PREVISIONI Le sociali e ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA procedure

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788842674061 CONTADINI M ITINERARI DI IRC 2.0 VOLUME UNICO + DVD LIBRO DIGITALE

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Classe: 1 A U SEI 17,75 No No Mo ITALIANO GRAMMATICA 9788842448839 GINI GIANNI / SINGUAROLI MASSIMILIANO GRAM.COM / EDIZIONE BLU - VOL. UNICO U B.MONDADORI 25,20 No Si No ITALIANO ANTOLOGIE 9788826814865

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 P Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 P Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 P Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788805070800 CAMPOLEONI ALBERTO / CRIPPA LUCA ORIZZONTI / CON NULLA OSTA CEI

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel.

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel. Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (R) Tel. 0831/845057- Fax:0831/846007 bric826002@istruzione.it bric826002@pec.istruzione.it

Dettagli

SCUOLA DI LINGUE A CHIAVARI VIA NINO BIXIO 29 INT.7 2 PIANO. TEL. 0185 364823 CELL. 3493341416 www.nel-blu.it infonelblu@libero.it

SCUOLA DI LINGUE A CHIAVARI VIA NINO BIXIO 29 INT.7 2 PIANO. TEL. 0185 364823 CELL. 3493341416 www.nel-blu.it infonelblu@libero.it SCUOLA DI LINGUE A CHIAVARI VIA NINO BIXIO 29 INT.7 2 PIANO TEL. 0185 364823 CELL. 3493341416 www.nel-blu.it infonelblu@libero.it NEL BLU I NOSTRI SERVIZI: - Corsi aziendali - Traduzioni - Traduzioni con

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

SIS Piemonte. Parlare del futuro, fare delle previsioni. Specializzata: Paola Barale. Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi. a.a.

SIS Piemonte. Parlare del futuro, fare delle previsioni. Specializzata: Paola Barale. Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi. a.a. SIS Piemonte Parlare del futuro, fare delle previsioni Specializzata: Paola Barale Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi a.a. 2003-2004 1 1. Contesto Liceo linguistico, secondo anno 2. Livello A2

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

ANALISI QUALITATIVA RISULTATI PROVE SNV INVALSI 2011/2012

ANALISI QUALITATIVA RISULTATI PROVE SNV INVALSI 2011/2012 ANALISI QUALITATIVA RISULTATI PROVE SNV INVALSI 2011/2012 Nella restituzione dei dati delle prove INVALSI 2011 12 ci sono state alcune significative novità, tra cui la possibilità per ogni team docenti

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: BIENNIO UNICO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: BIENNIO UNICO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO Classe: 2 A RELIGIONE CATTOLICA 9788810612521 BOCCHINI SERGIO NUOVO RELIGIONE E RELIGIONI + CD ROM BIBBIA GERUSALEMME / VOLUME UNICO U EDB EDIZ.DEHONIANE BO (CED) 20,30 No No No LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO _professionale promozione commerciale pubblicitaria MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Terzo

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO _professionale promozione commerciale pubblicitaria MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Terzo INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 Graphics U nits 1-2 2 Graphics U nits 3-4 3 Cultura e società DETTAGLIO UFC N. 1 DENOMINAZIONE GRAPHICS (Units 1-2) ASSE CULTURALE DI RIFERIMENTO LINGUISTICO COMPETENZE

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014)

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) Le grandezze fisiche. Metodo sperimentale di Galilei. Concetto di grandezza fisica e della sua misura. Il Sistema internazionale di Unità

Dettagli

Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione

Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione Una breve guida per la lettura e l utilizzo delle Indicazioni Nazionali nell elaborazione di un curricolo

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione Rapporto di Autovalutazione GUIDA all autovalutazione Novembre 2014 INDICE Indicazioni per la compilazione del Rapporto di Autovalutazione... 3 Format del Rapporto di Autovalutazione... 5 Dati della scuola...

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

ESERCIZI SVOLTI PER LA PROVA DI STATISTICA

ESERCIZI SVOLTI PER LA PROVA DI STATISTICA ESERCIZI SVOLTI PER LA PROVA DI STATISTICA Stefania Naddeo (anno accademico 4/5) INDICE PARTE PRIMA: STATISTICA DESCRITTIVA. DISTRIBUZIONI DI FREQUENZA E FUNZIONE DI RIPARTIZIONE. VALORI CARATTERISTICI

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA:

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: BILANCIO E PROPOSTE Edizioni Erickson Presentano il Rapporto: Attilio Oliva Vittorio Nozza Andrea Gavosto Intervengono: Valentina Aprea Maria Letizia

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

Triennio Sistemi Informativi Aziendali SIA

Triennio Sistemi Informativi Aziendali SIA Triennio Sistemi Informativi Aziendali SIA La presenza di un biennio COMUNE offre la possibilità, di potere scegliere il successivo triennio al termine del secondo anno con maggiore consapevolezza e convinzione!

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

La distribuzione Normale. La distribuzione Normale

La distribuzione Normale. La distribuzione Normale La Distribuzione Normale o Gaussiana è la distribuzione più importante ed utilizzata in tutta la statistica La curva delle frequenze della distribuzione Normale ha una forma caratteristica, simile ad una

Dettagli

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri La documentazione Dall ICF alla DF al PDF al PEI La Diagnosi Funzionale (DF) 1. Utilizzo degli items di ICF nella definizione

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli