Spotlight. Cromatografia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Spotlight. Cromatografia"

Transcript

1 NEWS DALLE AZIENDE Cromatografia

2 & Cromatografia Cromatografia: tecnica dalle molte risorse Il termine si richiama alla separazione di bande di diverso colore. Questa tecnica viene oggi impiegata per l analisi di sostanze anche incolori, utilizzando il trasferimento tra le fasi con procedimenti più elaborati ed apparecchiature che possono avere notevole complessità La cromatografia, nata come tecnica separativa e sviluppatasi in seguito anche come tecnica analitica, si basa sul fatto che i vari componenti di una miscela tendono a ripartirsi in modo diverso tra due fasi, in funzione della loro affinità con ciascuna di esse. Mentre una fase rimane fissa (la fase stazionaria), ed è generalmente un solido o un gel, un'altra fase, liquida o gassosa, la fase mobile fluisce su di essa trascinando con sé in quantità maggiore i componenti della miscela che più risultano affini ad essa. L'invenzione della cromatografia viene attribuita al biochimico russo Michail Cvet (pronunciato e a volte trascritto Tswett) nel 1906, quando riuscì, con questa tecnica, a separare la clorofilla da un estratto vegetale. Cvet procedette ponendo una piccola quantità d estratto alla sommità di una colonna di vetro piena di polvere di carbonato di calcio e lavando successivamente il campione facendo percolare attraverso la colonna dell'etere di petrolio. A mano a mano che l'etere di petrolio fluiva trascinando con sé il campione, questo si separava in bande di diverso colore (da qui il nome cromatografia ), ciascuna delle quali procedeva verso il fondo della colonna con diversa velocità. Con il suddetto esperimento Cvet mise in evidenza la possibilità d impiegare questo sistema di frazionamento, creando le basi della moderna cromatografia. Il termine si richiama alla separazione di bande di diverso colore e viene ancor oggi utilizzato anche se raramente la separazione si basa sulla differenza cromatica. Questa tecnica viene oggi applicata all'analisi di sostanze anche incolori, utilizzando il trasferimento tra le fasi con procedimenti più elaborati ed apparecchiature che possono avere notevole complessità. Con il termine cromatografia, dunque, s indicano attualmente, in generale, tutte le varie tecniche separative, applicabili a miscele di sostanze e basate sulla distribuzione fra due fasi in cui si utilizza uno stesso principio, la diversa velocità con cui i differenti componenti di una miscela migrano in una fase stazionaria sotto l'influenza di una fase mobile, che ha il compito di trascinare lungo il sistema i soluti che costituiscono la miscela in esame. Cromatografia liquida e gassosa L utilizzo dell idrogeno come gas vettore Il cromatogramma Quando il rivelatore posto in fondo all'apparecchio registra il passaggio di una sostanza eluita, elabora i dati su di un cromatogramma, che rappresenta la quantità di sostanza rilevata in funzione del tempo. Ogni volta che una sostanza viene rivelata, il cromatogramma registra un picco più o meno alto a seconda della sua concentrazione. Perché lo strumento possa essere ritenuto accettabile deve avere una buona risoluzione. Per risoluzione si intende un parametro che mette in relazione l'efficienza, la selettività ed il fattore di ritenzione. Fattore di capacità: è un parametro che mette in relazione il tempo di ritenzione di un analita col tempo morto, ovvero il tempo impiegato da una sostanza non trattenuta dalla fase stazionaria per attraversare la colonna. Per tempo di ritenzione di una sostanza si intende il tempo impiegato dall'eluente (ovvero la fase mobile) per trascinarla via dalla fase fissa. L acetonitrile costituisce la fase mobile più comune della cromatografia liquida ad alta pressione ma comporta problemi di rifornimento. La cromatografia gassosa deve far fronte ai problemi di rifornimento dell elio che è ancora attualmente utilizzato come gas vettore in molti cromatografi. L andamento negativo dell economia potrebbe temporaneamente ridurne la domanda, causando per contro un aumento dell offerta, sempre temporaneo. Ma quando l economia riprenderà a pieno regime, si assisterà ad una richiesta boom di elio come nel periodo Per la cromatografia gassosa la soluzione è semplice: utilizzare l idrogeno come gas vettore, che è anche meno costoso dell elio. Il commento immediato a questa soluzione potrebbe essere ma è infiammabile, se non esplosivo. I moderni generatori d idrogeno sono in grado di produrre idrogeno purissimo tramite elettrolisi dell acqua. Inoltre questo procedimento è anche semplice e a basso costo. In questi generatori la produzione di idrogeno è continua e quindi vengono prodotte piccole quantità di gas alla volta. E importante anche ricordare che questi generatori sono progettati con standard di sicurezza molto elevati. Rappresentano probabilmente un rischio inferiore di quello dato da una bottiglia di acetone o di alcol lasciata su uno scaffale. Passare all idrogeno come gas vettore nella cromatografia gassosa non è difficile. E sufficiente, infatti, modificare la pressione in quanto la viscosità dell idrogeno è inferiore. Sono disponibili alcuni programmi di simulazione, come il Dry- Lab (Molnar Institute, Berlino), che permettono di simulare in tempi brevi le condizioni ottimali per effettuare al meglio la separazione. Anche Agilent (Santa Clara, California) raccomanda l utilizzo dell idrogeno come gas vettore. Naturalmente è fondamentale utilizzare tutte le precauzioni che si osserverebbero in laboratorio con i gas infiammabili. In particolare, secondo il David Sparkman docente all University of Pacific, Stockton, California, la sensibilità nell individuazione dell octafluoronaphtalene si modifica nell Agilent 5975 secondo che si utilizzi idrogeno piuttosto che elio. Ad esempio la sensibilità nella rilevazione di alcuni pesticidi viene diminuita di molto. Sempre secondo Sparkman la capacità e l efficacia della pompa a vuoto rappresentano un altro elemento fondamentale. Se ad esempio si utilizza una pompa a diffusione la velocità non viene modificata dal tipo di gas vettore utilizzato. Se, invece, si utilizza una pompa turbomolecolare con l idrogeno, la velocità risulta inferiore del 20% rispetto all utilizzo dell elio. Questo non dovrebbe rappresentare un problema con la ionizzazione da impatto d elettroni. Per altri modelli di ionizzazione i problemi sarebbero inferiori se la pompa fosse ad alta capacità. Un altro vantaggio dell utilizzo dell idrogeno è la riduzione del rumore. Sono, infatti, gli ioni metastabili dell elio a generare rumore nel segnale di fondo. 74 mag./giu DEL ORATORIO

3 news dalle aziende CROMATOGRAFIA IONICA Un nuovo sistema modulare e automatico con notevoli peculiarità che lo rendono uno strumento sempre più performante per l impiego in laboratorio Portlab Italia, affermata azienda nella produzione di sistemi per cromatografia Ionica, propone in nuovissimo S007, sistema modulare, automatico ed indipendente per l analisi simultanea di anioni e cationi provenienti dalla stesso vial. La specifica costruttiva della macchina consta di un sistema di pompaggio integrato a doppio pistone seriale con smorzatore di pulsazioni a membrana integrato, composto da 2 meccaniche analitiche Portlab di SERIE III completamente indipendenti assemblate all interno di cases in alluminio anodizzato, aventi tutte le componenti a contatto con il liquido, in Peek. La doppia testina analitica monta 8 check valves e due sistemi di retrolavaggio integrato del pistone, assicurando una lunga vita al prodotto. Il flusso proveniente dal sistema pompante viene opportunamente degasato in linea grazie al Vacuum Degasser a Membrana DG18 2 canali. Il modulo di Iniezione, Separazione/Soppressione e Rivelazione, consta di: sistema AUTOBLOCK integrato composto da: n.2 valvole di iniezione automatiche tipo Rheodyne in peek adatte all analisi in simultanea (2 circuiti idraulici indipendenti) e 4 valvole di switch 3 vie/2 posizioni tipo Parker per il cambio colonne/eluenti, lavaggi automatici. AU- TOBLOCK è una esclusiva di Portlab, e consente di includere i programmi di condizionamento, lavaggio e cambio eluente/colonna direttamente nella queue list. L operatore si curerà soltanto di caricare i campioni nel campionatore (quando presente) e di fare partire lo strumento. Penserà da solo a: lavare l ago del campionatore e posizionarsi sulla vial 1, scegliere gli eluenti e le colonne giuste e condizionarle, caricare il campione ed iniettarlo, eseguire la lista dei campioni e degli standards, fare la curva di calibrazione in modo assoltamente automatico, ottenere i risultati, stampare i reports, switch di colonne /eluenti sull acqua di lavaggio e lavaggio del sistema, autospegnimento, lo strumento è in grado di lavorare in modalità totalmente automatica, ovvero è possibile programmare il condizionamento automatico alla mattina, la sequenza dei campioni ed il lavaggio finale con acqua direttamente dalla sequenza di campioni. La macchina otterrà i cromatogrammi, elaborerà i dati, stamperà i risultati, laverà e spegnerà lo strumento. Il tutto senza l ausilio dell operatore.lo strumento inoltre può integrare, inoltre, un comparto colonne termostatato modello TS10 nell intervallo C con intervalli di 0,1 C e stabilità 0,1 C, un sistema di soppressione EMCES21 ad elettromembrana autorigenerante, un generatore di Eluente Elettrolitico ELUSOLV, per Carbonato/Bicarbonato, Idrossido, MSA, due rivelatori conduttimetrici digitali modello CD510 (uno per anioni ed uno per cationi) termostatati con stabilità della temperatura 0,01 C ed autocompensazione della temperatura, range di misura 0, us/cm, risoluzione e rumore di fondo dell ordine dei ns, volume della cella 1 ul. I rivelatori CD-510, uno per ciascuna linea idraulica, sono evoluti sistemi a microprocessore programmabili con cella termostatata, sono direttamente controllati dal software (così come il sistema pompante) e possono essere programmati in tutti i loro parametri, dall amplificazione ai filtraggi, dalla temperatura della cella alla polarità. Il software Chrom&Spech per Windows, oltre a consentire il controllo su tutte le periferiche, permette l acquisizione del segnale e la sua gestione integrata. Incorpora evolute funzioni di database, sicurezza, integrazione, batch etc. Tale software è integrato con scheda di controllo multipla. Il software è conforme CFR21 part 11 ed include la gestione dell Audit Trail per Cromatogramma e Storico oltre all accesso multilivello ed alla gestione via remoto su differenti postazioni connesse in rete. Gli autocampionatori proposti, modello ALIAS sono il top disponibile sul mercato. Tutto lo strumento monta fluidica e componentistica in PEEK. Il sistema PORT garantisce risultati analitici sorprendenti ed in linea con tutte le normative vigenti nelle seguenti modalità: analisi degli Anioni: Modalità Soppressa e NON sopressa, analisi dei Cationi: Modalità non Soppressa e Modalità Soppressa. Configurazione Un Generatore di Eluente di tipo elettrolitico per Anioni Modello Portlab- ELUSOLV completo di modulo di comando (Opzionale) Un modulo di pompaggio composto da n.2 meccaniche Isocratiche a doppio pistone seriale e smorzatore di pulsazioni (dumper) come prescritto nel metodo ISTISAN 07/31 ISS.CBB Rev.00; modello serie III in Peek compatibile con soluzioni acquose e solventi organici nell intervallo 0-14 ph. Caratteristiche principali: - Doppio Sistema Isocratico a doppio pistone seriale e Smorzatore di Pulsazioni Integrato (come prescritto nel metodo ISTISAN 07/31 ISS.CBB Rev.00) - Controllo da pannello frontale e da software - Intervallo di flusso da 0,001 a 5,000 ml/min per ciascuna meccanica - Accuratezza 0,1% - Precisione 0,1% - Pressione massima operativa 35 MPa - Pulsazione della pressione 1% - Vacuum Degasser online per entrambe le meccaniche Un modulo di Iniezione, Separazione/Soppressione, Rivelazione costituito da: - N.2 valvole di iniezione automatiche tipo Rheodyne in peek adatte all analisi in simultanea (2 circuiti idraulici indipendenti) - N.4 valvole di switch 3 vie/2 posizioni tipo Parker per il cambio colonne/eluenti, lavaggi automatici - Comparto colonne termostatato modello TS10 nell intervallo C con intervalli di 0,1 C e stabilità 0,1 C - N.1 sistema di soppressione EM- CES21 ad Elettromembrana autorigenerante - N.2 rivelatori conduttimetrici digitali modello CD510 (uno per anioni ed uno per cationi) termostatati con stabilità della temperatura 0,01 C ed autocompensazione della temperatura, range di misura 0, us/cm, risoluzione e rumore di fondo dell ordine dei ns, volume della cella 1 ul Un autocampionatore ad accesso random modello Portlab ALIAS, avente le seguenti caratteristiche salienti: - Sistema puntuale di prelievo dei campioni tramite software e possibilità di iniezione simultanea sulle linee idrauliche - Ogni parte a contatto con i campioni e gli eluenti è in Peek - Sistema di iniezione a loop variabile da 1 a 1000 ul - Precisione del volume di iniezione a loop parziale 0,5% RSD - Capacità di alloggiamento > 90 vials Un software Chrom & Spech di gestione Operante in Ambiente Windows con licenza Full capace di: - Acquisire il segnale digitale e di gestire i parametri operativi dello strumento oltre che di interfacciarsi con altri sistemi - Acquisire simultaneamente due corse cromatografiche (doppio recorder) Anioni e Cationi - Conforme alle GLP per la tracciabilità dei dati, con Audit Trail Storico e per Cromatogramma - Capace di interfacciarsi con rivelatori UV-VIS, DAD e Spettrometri di Massa. 76 mag./giu DEL ORATORIO

4 news dalle aziende CROMATOGRAFIA LIQUIDA AD ALTA PRESTAZIONE La biosintesi delle micotossine è spesso legata a precise condizioni di temperatura e umidità nonché, come nel caso dei generi alimentari, alla presenza di abbondante substrato nutritivo. La causa primaria della loro formazione è uno stoccaggio inadeguato o troppo prolungato delle derrate alimentari. Nella maggior parte dei casi non viene prodotta una singola tossina ma un gruppo eterogeneo di sostanze chimiche affini. Le micotossine sono prevalentemente resistenti al calore e non vengono quindi distrutte completamente durante i processi di preparazione degli alimenti. Per un'estrazione sufficientemente accurata delle micotossi- 78 mag./giu DEL ORATORIO Nella figura è riportato il tipico cromatogramma di un campione contaminato da aflatossine. Il metodo consente tanto la determinazione del tipo di micotossina quanto l esatta valutazione quantitativa della contaminazione ZM200 mulino ultra centrifugo ne dal prodotto di partenza, il campione deve essere sottoposto a macinazione preliminare e successiva omogeneizzazione. Poiché i limiti massimi di micotossine sono compresi in un range da 0,025 a 15 µg/kg e le muffe si sviluppano spesso formando nidi isolati, il campione random prelevato deve essere quantitativamente tale da consentire la determinazione di un eventuale contaminazione. La prima fase del pretrattamento del campione consiste quindi nella macinazione preliminare di una quantità rappresentativa di prodotto, vale a dire circa 1 2 kg per ogni tonnellata di noci, nel SM100 mulino a taglienti Nocciola prima della riduzione Il risultato della macinazione preliminare mulino a taglienti Retsch SM 100 fino a ottenere una granulometria in uscita di 1 3 mm. L SM 100 trova applicazione in particolare nella macinazione rapida e delicata di materiali secchi e permette di ottenere finezze finali nell'ordine di 0,25 mm. Il passo successivo prevede il prelievo di una frazione rappresentativa di macinato con il ripartitore di campioni PT 100, un divisore rotante che assicura una ripartizione eccezionalmente accurata del materiale processato. Il subcampione così ottenuto viene quindi sottoposto a riduzione fine. A tale scopo si consiglia l impiego di un altro strumento, il mulino ultracentrifugo ZM 200. Potente, sicuro e di facile utilizzo, questo mulino a rotore dispone inoltre di un ricco range di accessori che lo rendono idoneo a un ampio spettro di applicazioni. Per il trattamento delle nocciole, ad esempio, lo strumento può essere equipaggiato con speciali setacci anulari distanziati, sviluppati per la macinazione di campioni fragili e termolabili. Tenuto conto che le micotossine sono altamente liposolubili, la riduzione dovrebbe essere effettuata con la massima delicatezza possibile per evitare la separazione della materia grassa contenuta nel campione. Per la successiva estrazione delle micotossine dal materiale campione è sufficiente una finezza finale nell'ordine dei 300 micron. Per l estrazione si mescolano 25 g di campione omogeneizzato con 200 ml di una miscela acqua/ acetonitrile ( v/v); la soluzione ottenuta viene tenuta in agitazione per 60 minuti e filtrata. Quindi si procede all estrazione di 100 ml di filtrato con 100 ml di etere di petrolio e si scarta la fase eterea. Si addiziona un'aliquota della fase residua con carbone attivo / Al2O3 / Celite (7:5:3 - w/w/w), si tiene in agitazione per 10 minuti e quindi si omogeneizza. La parte dispersa viene ora evaporata e ridisciolta con acqua. La soluzione viene introdotta in una colonna ad immunoaffinità, lavata con acqua ed eluita con metanolo. L eluato ottenuto viene quindi analizzato mediante HPLC. La cromatografia liquida ad alta prestazione (High Performance Liquid Chromatography o HPLC) è una tecnica analitica che abbina vantaggi quali selettività e riproducibilità elevate a limiti di rilevabilità particolarmente bassi. Per la preparazione del campione, in commercio sono disponibili speciali colonne a immunoaffinità per l'estrazione in fase solida (SPE). Tali colonne si basano sull utilizzo di anticorpi specifici capaci di legare le aflatossine isolandole così dalla matrice. Vengono poi rilasciate eluendo con solventi organici. Gli estratti ottenuti sono quindi separati in una colonna a fase inversa RP 18. La rivelazione delle micotossine avviene con detector a fluorescenza dopo derivatizzazione post-colonna, generalmente condotta con soluzioni di iodio o bromo. La messa in vendita d interi carichi di noci stivati nei porti di tutta l'europa dipende spesso dalla possibilità di determinare rapidamente ed esattamente la concentrazione delle aflatossine. Il metodo analitico qui descritto assicura risultati rappresentativi, tempi di saggio contenuti e, di conseguenza, la massima sicurezza possibile sia per il fornitore che per il consumatore.

5 news dalle aziende VIAL E ACCESSORI PER CROMATOGRAFIA DI QUALITÀ Wheaton è affermata da oltre un secolo nella produzione di vetreria di laboratorio, la migliore garanzia per assicurare la qualità e l affidabilità delle vial per cromatografia. Le vial per cromatografia distribuite da International PBI, infatti, sono compatibili con i più comuni modelli di autocampionatori disponibili sul mercato. Le dimensioni del collo delle vial Wheaton sono più ampie del 40% rispetto a quelle di dimensioni standard. L accesso più largo migliora l accessibilità al campione, consente di utilizzare una gamma più ampia di inserti e riduce la possibilità di danneggiare l ago dello strumento. Le vial Wheaton sono disponibili sia nella versione in vetro borosilicato di tipo I, neutro, oppure ambrato, sia in polipropilene, con e senza inserti. E inoltre possibile scegliere il collo a fascetta per capsule in alluminio o tappi a pressione, oppure filettato per tappi a vite. Per applicazioni che richiedono pressioni elevate le vial tipo Headspace garantiscono maggiore sicurezza grazie alla spalla e al fondo arrotondati. Il nuovo design del collo di queste vial consente inoltre una più efficace tenuta con il setto. Le speciali capsule in alluminio accessorie hanno dei ponti e delle scanalature che consentono di rilasciare la pressione in eccesso quando vengono superati i 3,0 +/- 0,5 bar. Le vial tipo High Recovery hanno il fondo conico per il recupero completo del campione. Reazioni e concentrazioni possono essere effettuare direttamente nella vial di campionamento eliminando così la necessità di trasferire il campione. Queste possono essere utilizzate sia con capsule in alluminio che con tappo a vite a seconda della versione. Le capsule in alluminio sono disponibili nei colori naturale, blu, ros- so e verde e con la possibilità di scelta fra diversi tipi di setto: gomma rossa, silicone, gomma rossa/ silicone/teflon, teflon/silicone butile grigio. Per la sigillatura e la decapsulatura delle vial con capsule in alluminio si utilizzano le classiche pinze manuali. Come novità è ora disponibile la nuova sigilatrice/decapsulatrice elettrica CRIMPenstein che consente di effettuare queste operazioni con estrema facilità e sicurezza per l operatore. Quest ultima è molto flessibile nell uso perché può lavorare con morsetti di dimensioni diverse. I tappi a pressione non richiedono attrezzature per la loro chiusura e apertura e sono facili da rimuovere. L esclusivo design è progettato per garantire una tenuta positiva. L area per l inserimento dell ago è molto larga per un facile e sicuro inserimento. I tappi con il setto pre-tagliato a forma di stella facilitano ulteriormente l accesso dell ago. Costruiti in polietilene, sono disponibili nei colori naturale, blu, verde, rosso e giallo e con la possibilità di scelta fra diversi tipi di setto: teflon- /gomma rossa, teflon/silicone, teflon/silicone/gomma rossa, teflon. I tappi a pressione sono indicati per numeri elevati di campioni. Se ne sconsiglia l uso per la conservazione di campioni a lungo termine. I tappi con tappo a vite sono in polipropilene e, come per le chiusure a capsula in alluminio ed a pressione, sono disponibili con setti di vario tipo, tutti d elevata purezza e ottimali per applicazioni in GC/MS. I tappi a vite sono disponibili nei colori naturale, rosso, blu, verde, giallo e nero. Per ultimo, ma non meno importante, il confezionamento delle vial per cromatografia Wheaton è fatto in scatole in PETE riciclabile e per prevenire al contaminazione da particolato. Inoltre è possibile optare per il pratico ed economico confezionamento Convenience dove vial e tappi sono in u n i c o i m - ballo. CELLA IN FLUORESCENZA Madatec è un azienda relativamente giovane, fondata nel milanese da alcuni operatori presenti nel mercato analitico e scientifico da oltre 20 anni e la cui formazione è avvenuta all'interno di multinazionali molto conosciute nel campo scientificoindustriale. I fondatori hanno ricoperto ruoli diversi, dal settore amministrativo, ai reparti del servizio post-vendita acquisendo conoscenze sui prodotti e sui mercati di competenza. Di recente l azienda ha presentato una nuova cella a volume ultra-micro per fluorescenza prodotta da Starna Ltd. La nuova cella e nata per rispondere alla crescente richiesta dei ricercatori dei settori clinico/biochimico/ farmaceutico per analisi in spettro fluorimetria di campioni di 5µL di volume od inferiori. La nuova cella offre una pratica soluzione per le situazioni in cui il campione non puo essere preparato, o diluito, in ampi volumi. La cella e la soluzione ideale per le analisi di campioni a basso volume che si incontrano in biologia molecolare, nelle scienze forensi o nella proteomica, la sua risposta e infatti sufficientemente alta per misurare la fluorescenza nativa delle proteine, anche con volumi nell ordine di pochi microlitri. La struttura della cella permette altresì la misura in fluorescenza anche di campioni standard. Pur avendo la cella una sensibilita inferiore del 5% rispetto ad una cella micro standard in Fluorescenza da 10mm di cammino ottico, il non dover diluire il campione sino a 300µL per poter riempire la cella standard, consente di ottenere un guadagno in sensibilita effettiva. Il disegno brevettato delle lenti offre una accresciuta efficienza rispetto ad una micro cella in Fluorescenza di pari geometria e presenta vantaggi nel caricamento del campione e nella sua rimozione, grazie al ridotto volume morto. La cella e disponibile per la maggioranza dei fluorimetri convenzionali, e configurabile infatti con altezza del fuoco da 8,5mm, 15mm e 20mm. L uso della cella 19FL Starna permette quindi misure di qualita in fluorescenza possibili in passato solo con costosi strumenti a basso volume, dedicati. 80 mag./giu DEL ORATORIO

6 TechnoNews AUTOCAMPIONATORE HPLC Uno strumento che definisce nuovi standard di perfomance e flessibilità. L analisi risulta precisa grazie ad un accurato sistema di campionamento a siringa che assicura ottime performance con ogni tipo di piastra o vial Società italiana affermata nella progettazione e produzione di sistemi automatici per la gestione del campione, HTA ha introdotto HT800L, autocampionatore HPLC che definisce nuovi standard di perfomance e flessibilità. I recenti sviluppi nella cromatografia liquida hanno infatti posto obiettivi sempre più numerosi ai produttori di strumentazione. HT800L rappresenta una risposta a tutte queste istanze proponendosi come l autocampionatore ottimale per ogni applicazione: gli utilizzatori non saranno più costretti a sacrificare le perfomance analitiche (riproducibilità e carry-over in primis) a svantaggio del sample saving (quantità di campione utilizzata per l analisi) o dei tempi di campionamento; neppure saranno più costretti a sacrificare la semplicità e l economicità alla flessibilità e versatilità applicativa. HT800L offre tre differenti modalità di iniezione: full loop, partial loop e microliter pick up per, nell ordine, massimizzare la riproducibilità, massimizzare l accuratezza e minimizzare la quantità di campione utilizzata. Studiato per avere un carry-over minimale, include caratteristiche quali il doppio step di lavaggio, il lavaggio esterno ed interno dell'ago e il lavaggio totale della linea di campionamento. HT800L garantisce un'analisi efficiente grazie ad un accurato sistema di campionamento a siringa che assicura ottime performance con ogni tipo di piastra o vial. Può gestire fino a 120 vial per ciclo o può lavorare con differenti tipologie di piastre SBS (micro, shallow, deep). La possibilità di intervenire sulla velocità di prelievo e sui tempi di attesa permettono di gestire campioni con diversi livelli di viscosità; la programmazione della profondità di campionamento assicura elevata capacità di recupero del campione. HT800L può raggiungere elevate velocità di funzionamento (basso tempo ciclo) preservando tuttavia la sicurezza delle operations. Un sensore ne riduce la velocità all apertura della porta della camera di campionamento, mentre l illuminazione interna semplifica il controllo visivo dei campioni durante il funzionamento. no funzioni disponibili nella versione standard: queste operazioni posso essere effettuate direttamente nella vial di partenza o in una vial vuota previo spostamento di una determinata quantità di campione (preparazione quantitativa). In aggiunta HT800L è provvisto di tastiera integrata per eseguire quelle operazioni che risulterebbero scomode se fatte attraverso un PC: manutenzione giornaliera, lavag- gi extra e lavaggio della linea. HT800L, come tutti i campionatori HTA, offre massima integrazione e compatibilità con i sistemi HPLC e LC/MS di tutto le marche, garantendo una valida alternativa ai campionatori di serie. Anche per questo motivo, i campionatori HTA sono oggi distribuiti in oltre 40 nazioni, tramite la rete di rivenditori e quella di alcuni produttori di HPLC partner. Semplice per la ricerca Particolare cura è stata dedicata all interfaccia utente. E stato previsto un software da PC per creare metodi e sequenze in modo semplificato: gli utenti che hanno bisogno di uno strumento per la routine non necessitano di compilare i parametri per la preparativa; viceversa gli utenti impegnati nelle applicazioni di ricerca hanno la possibilità di scegliere fra tutte le opzioni di cui potrebbero necessitare. Diluizioni, derivatizzazioni, correzioni del ph e aggiunta di standard interno so-

7 news dalle aziende SOLVENTI MULTIUSO AD HOC Nova Chimica è presente sul mercato italiano dei solventi per analisi strumentale, con una linea completa di prodotti Panreac Quimica. Solventi studiati e garantiti appositamente per questo tipo di analisi. La gamma di solventi PAI (UV-IR-HPLC) è stata appositamente creata per esser impiegata nelle metodiche moderne di analisi strumentale, come solventi multiuso. I prodotti PAI (UV-IR-HPLC) sono strettamente controllati nei laboratori analitici Panreac Quimica. Il particolare controllo di qualità che subiscono questi prodotti, include uno spettro IR a conferma della predisposizione alla spettroscopia IR. Inoltre viene controllato anche lo spettro ultravioletto per provare il livello di qualità (alta trasmittanza) richiesto in HPLC e nella spettroscopia UV. Panreac Quimica garantisce un elevato grado di purezza (la maggior parte dei solventi sono 99,9%), un bassissimo residuo di evaporazione e contenuto di acqua; parametri indispensabili in HPLC. Tutti questi solventi vengono microfiltrati (0.2 micron) per garantire la minima quantità di particelle. Al fine di mantenere un livello di qualità ottimale durante lo stoccaggio e per una migliore conservazione, i solventi PAI (UV- IR-HPLC) vengono imbottigliati sotto azoto in confezionamenti standard da 1 litro, da 2.5 litri (vetro) e 5 litri (alluminio). La gamma di prodotti PAI (UV-IR-HPLC) include inoltre reagenti per strumentazioni particolari come i solventi ion pair per HPLC o i prodotti PA a basso contenuto di Mercurio (Hg) specificatamente consigliati per l analisi del mercurio attraverso Spettroscopia ad Assorbimento Atomico, utilizzando la tecnica della generazione degli Idruri. Panreac Quimica può fornire tutti i reagenti richiesti da questa metodologia e dispone inoltre di sodio boro idruro utilizzato per queste applicazioni. L azienda propone anche una serie di solventi adatti a una recente tecnologia analitica, utilizzata da un numero sempre maggiore di laboratori analitici e di ricerca in molte aree dell industria (laboratori ambientali, farmaceutici e biotecnologici): la tecnica LC-MS. Per la sua alta sensibilità e selet- tività, la metodologia LC-MS è la tecnica adatta per l identificazione e la quantificazione di un gran numero di composti, nella maggior parte delle matrici complesse. I solventi LC-MS soddisfano requisiti di purezza e qualità, in quanto: presentano bassissime concentrazioni di metalli (Sodio e Potassio in concentrazioni <100- ppb), che potrebbero formare complessi e portare difficoltà nella corretta identificazione dello ione molecolare; i solventi vengono microfiltrati attraverso filtri con pori di dimensioni da 0.2 µm, garantendo un basso contenuto di particelle. Inoltre sono prodotti specifici per la tecnologia LC-MS: non viene rivelato alcun segnale maggiore del picco molecolare di reserpina (609 amu) alla concentrazione di 100- ppb, in un intervallo dai 50 ai 2000 amu; e presentano alta trasmittanza UV e una ottima linea base in eluizione in gradiente (HPLC). Per quanto riguarda le analisi in gascromatografia invece Nova Chimica propone una ottimizzazione dei processi analitici offrendo una linea di solventi di derivatizzazione. Nella GC infatti è necessario derivatizzare alcuni composti, principalmente quelli che presentano gruppi funzionali polari (idrogeni attivi), al fine di migliorare la volatilità, la stabilità termica e in alcuni casi la sensibilità durante l analisi. PIATTAFORMA STRUMENTALE GLOBALE Flexar FX10 La tecnica HPLC nel corso degli ultimi anni ha subito una forte evoluzione con una tendenza ben marcata al passaggio verso una cromatografia più veloce e a più alta risoluzione. Il vantaggio di questa trasformazione è ben evidente: risparmio di tempo e di fase mobile. Il raggiungimento di quest obiettivo è reso possibile dall utilizzo di colonne con caratteristiche dimensionali specifiche (2,1 mm i.d.) che trovano nel diametro delle particelle di cui sono costituite un parametro fondamentale. La diminuzione della dimensione delle particelle comporta in genere un aumento della pressione raggiunta nel corso dell analisi e come risultato ultimo una notevole riduzione dei tempi di analisi ed un aumento di sensibilità e risoluzione. In un momento quindi di forte trasformazione per la tecnica HPLC PerkinElmer introduce FLEXAR, una nuova piattaforma strumentale in grado di coprire interamente una vasta gamma di applicazioni e prestazioni. I sistemi FLEXAR sono stati progettati per lavorare rispettivamente in HPLC convenzionale (Flexar, 6100 psi), e UHPLC (Flexar FX- 10, psi Flexar FX-15, psi). Flexar (6.000 psi) è un HPLC robusto ed affidabile ideale per operare in HPLC convenzionale e quindi con colonne classiche. Flexar FX-10 è in grado di lavorare sia in HPLC convenzionale che in FAST utilizzando colonne con particle size inferiore a 2 µm. Per tale ragione Flexar FX-10 è lo strumento ideale per operare ad esempio in ambito farmaceutico. Da un lato, permette l esecuzione di analisi classiche nel rispetto di metodiche di Pharmacopea o comunque standardizzate, dall altro consente lo sviluppo di nuovi metodi in FAST HPLC, tutto con un unico strumento. Flexar FX-15 è invece lo strumento ideale per l - high throughtput. L autocampionatore FLEXAR possedendo il cycletime più breve, circa 8 secondi, è la stazione di campionamento e preparazione del campione più adatta per tecniche di FAST e UL- TRA FAST HPLC. FLEXAR dispone, inoltre, dei detectors più largamente utilizzati: UV-VIS, DAD, FL, RI sia nelle versioni HPLC che UHPL e dei moduli di termostatazione delle colonne. A titolo d esempio si riportano 2 cromatogrammi relativi all analisi di aflatossine in HPLC convenzionale e in UHPLC. Contestualmente PerkinElmer presenta Chromera, il nuovissimo software per cromatografie, che consente di utilizzare al meglio e facilmente tutte le potenzialità dei nuovi sistemi HPLC. L interattività e la sua facilità di utilizzo fanno di Chromera il software ideale sia per la routine che per lo sviluppo metodo. Con due click al massimo è possibile visualizzare qualsiasi parametro strumentale rendendo l interazione con lo strumento semplice ed immediata. La schermata principale è personalizzabile ed è possibile visualizzare in tempo reale tutti i parametri (cromatogrammi, pressioni, temperature) in corso di analisi. La creazione del report di analisi è estremamente semplice, attraverso pochi passaggi è possibile usufruire di una serie di templates preconfigurati oppure di crearne di personalizzati in modo guidato. 82 mag./giu DEL ORATORIO

8 TechnoNews TECNICHE GC MULTIDIMENSIONALI AFFIDABILI Le tecniche GC Multidimensionali sono impiegate da tempo negli analizzatori dedicati alla separazione di miscele complesse, lo sviluppo della Capillary Flow Technology ha reso tali tecniche così affidabili e robuste da poter essere finalmente impiegate nei laboratori per analisi di routine. La GC bidimensionale (2-D) comprensiva, ufficialmente indicata come GCXGC, rappresenta oggi quel che più di nuovo la Gas-cromatografia può offrire. Il cuore del sistema GCXGC è il modulatore che focalizza le frazioni dei picchi eluenti dalla prima colonna e li re-inietta nella seconda colonna. Esistono diversi tipi di modulatori che soddisfano esigenze applicative diverse. Uno dei modulatori più diffusi è quello di tipo Termico con Loop a doppio stadio (Loop Dual-Stage Thermal modulator) e fu inventato da John B. Phillips e Zaiyou Liu negli anni 80. Dopo numerose trasformazioni, il modulatore attuale prodotto da Zoex e distribuito in Italia e Francia da SRA Instruments impiega due jet, uno di azoto freddo ed uno di azoto caldo, che agiscono su due punti (iniziale e finale) di un segmento capillare in silice fusa deattivata avvolto su se stesso (loop). Il design di questo modulatore ha il vantaggio di focalizzare due volte la frazione raccolta in uscita dalla prima colonna e trasferire alla seconda colonna frazioni di picco (modulazioni) estremamente sottili (circa msec di ampiezza a metà altezza) in un range da C4 (bp -0.5 C) sino a C40 (bp 522 C); queste due fasi si alternano automaticamente per tutta la durata dell analisi. La combinazione del modulatore Zoex e dell Optimode (il processore con Mass Flow Controller programmabile sviluppato da SRA Instruments, consente di ottimizzazione le modulazioni, le portate dei gas, la durata degli impulsi e di ridurre i consumi di azoto liquido e gassoso. Con L Optimode è possibile impostare: il periodo della modulazione, la durata dell impulso caldo, la programmazione del flusso del getto freddo durante l analisi e il flusso di risparmio del getto freddo. Al termine dell analisi il flusso di azoto freddo si riporta automaticamente al valore di risparmio. L evoluzione dei classici modulatori a valvole è il flow modulator di Agilent, che si basa sulla più recente Capillary Flow Technology. Il nuovo modulatore Agilent è interfacciato, attraverso una valvola solenoide a 3-vie, ad un modulo di controllo della pressione (PCM), non usa fluidi criogenici ed è governato in modo preciso ed affidabile dal nuovo gascromatografo Agilent Le soluzioni di SRA Instruments si basano sul modulatore termico Zoex, nelle nuove versioni ZX1 ad azoto liquido e ZX2 con il nuovo sistema di raffreddamento a freezer (senza uso di fluidi criogenici) e sul modulatore a flusso differenziale di Agilent realizzato con la tecnologia Capillary Flow Technology (CFT) e senza l uso di fluidi criogenici. Quella SRA/Zoex è ideale per le applicazioni della GCXG nel campo della ricerca e dove sia richiesta flessibilità di utilizzo e metodiche analitiche non di routine. La soluzione SRA/Agilent rende il sistema GCXGC uno strumento di facile utilizzo, ideale per le applicazioni di routine ad elevata produttività. L azienda ha realizzato svariate applicazioni GCXGC che spaziano dal settore petrolchimico al settore delle analisi alimentari, dagli aromi e fragranze agli allergeni. Secondo il campo d utilizzo, le soluzioni SRA impiegano detector universali e selettivi, anche in acquisizione simultanea con l uso di device in CFT: rivelatori FID, µecd; rivelatori a chemiluminescenza s(scd e NCD); rivelatori ad emissione AED (Atomic Emission Detector); spettrometri di massa (quadrupoli fast-scan o TOF). SRA Optimode

9 news dalle aziende SISTEMA DA BANCO Thermo Fisher Scientific affermata a livello mondiale nel comparto scientifico, ha presentato all ultima edizione di Achema, il nuovo sistema LC-MS da banco Thermo Scientific Exactive, progettato per aumentare la produttività e la specificità nelle applicazioni di screening anche in matrici complesse. Lo spettrometro di massa Exactive si basa sulla consolidata tecnologia Orbitrap, ormai diventata uno standard riconosciuto per misure di massa accurata ad alta risoluzione. Lo spettrometro Exactive è veloce, facile da usare, con un ottimo rapporto costo-benefici e, grazie al collegamento con un software di tipo open-access chiamato PathFinder, diventa lo strumento ideale per nuovi utilizzatori non esperti impegnati in analisi di routine. Lo spettrometro Exactive migliora l efficienza e la resa del laboratorio semplificando e sveltendo molte delle sequenze che normalmente richiedono procedure e operatori specializzati. Un interfaccia intuitiva gestita da software aumenta la facilità d uso, assicurando una precisa identificazione di composti target. Semplice da utilizzare, Exactive fissa nuovi standard per prestazioni LC- MS a risoluzioni fino a 100,000 (FW- HM) di risoluzione. Quando lo spettrometro viene impostato per eseguire analisi in acquisizione simultanea di ioni positivi e negativi diventa il sistema LC-MS ideale per un indagine accurata e di grande precisione nell identificazione dei composti. La tecnologia Orbitrap Thermo Scientific è stata un importante catalizzatore per lo sviluppo dell LC-MS nel mondo della biologia: Exactive concretizza pienamente il potenziale di questa tecnologia e la rende ancora più accessibile agli operatori per indagini di routine in tossicologia, analisi ambientali e sviluppo dei farmaci. E un vero passo avanti tra gli spettrometri di massa per un gran numero di nuove e difficili applicazioni. Il software Pathfinder permette ad analizzatori esperti di adattare ed ottimizzare il sistema, sviluppare metodi ed eseguire una vasta gamma di esperimenti. I nuovi utilizzatori (anche se non esperti in LCMS) possono facilmente usare metodi già sviluppati per ottene- Exactive LC-MS re automaticamente risposte analitiche veloci ed accurate. Se necessario gli utilizzatori di entrambi i livelli possono utilizzare congiuntamente le capacità di elaborazione dati di Pathfinder per accedere all enorme ricchezza di informazioni del sistema E Exactive di Thermo Scientific. L accuratezza di massa ha un ruolo critico nel ridurre i tempi di analisi e nell aumentare l affidabilità dei risultati anche nelle analisi di routine. La co-eluzione di composti in matrici complesse può essere verificata e confermata in un singolo esperimento, semplicemente ri-analizzando i dati ad una maggiore risoluzione. Per uno screening di composti isobarici, che apparentemente hanno la stessa massa nominale ma in realtà differente massa esatta, come per esempio alcuni pesticidi, questa accuratezza di massa senza precedenti è di enorme valore, in quanto sul mercato non esiste nessun altro strumento bench-top in grado di arrivare a risoluzioni pari a (FWHM). ORATORIO PIÙ EFFICIENTE NEL RISPETTO DELL AMBIENTE L azienda propone soluzioni alternative realistiche per limitare il consumo di acetonitrile nella cromatografia liquida Waters, affermato produttore di colonne e accessori, ha affrontato il diffuso problema della carenza di acetonitrile a livello globale, comunemente impiegata nella cromatografia liquida, e ha studiato strategie per diminuirne il consumo, suggerendo alternative concrete. Ciò, partendo dalla valutazione delle condizioni di partenza del singolo laboratorio. Quali metodi utilizzano una maggiore quantità di solvente e analizzano il più elevato numero di campioni? La scelta di ridurre il consumo in poche ma significative aree limita i rischi e produce effetti rilevanti. Rimane fondamentale verificare gli aspetti re- golatori dei metodi validati prima di effettuare una qualunque modifica. Ecco le principali linee guide per ridurre il consumo di acetonitrile: cambiare la dimensione della colonna: la riduzione del diametro interno e della lunghezza della colonna può avere un impatto rilevante sul consumo di solvente; è tuttavia importante adattare le condizioni operative (volume di iniezione, flusso e tempo di gradiente) alla nuova colonna.. La modifica delle dimensioni della colonna dovrebbe quindi garantire un identico ordine di eluizione ed avere un impatto trascurabile sui risultati prodotti dal metodo. E tuttavia necessario, per assicurare il successo di questa operazione, tenere presente alcune considerazioni. Ad esempio il volume morto del sistema avrà un contributo più significativo diminuendo il volume della colonna; lunghezza e diametro dei tubi dovrebbero essere ridotti. Normalmente la sostituizione di una colonna con diametro interno 4,6 mm ad una con diametro interno 3,0 mm con la stessa fase stazionaria, comporta una significativa riduzione nel consumo di solvente senza compromettere le separazioni. Sostituire l acetonitrile: la modifica dei metodi esistenti potrebbe essere evitata sviluppando nuovi metodi che utilizzino un solvente alternativo all acetonitrile. Il metanolo è l ovvio sostituto dell acetonitrile ma data la maggiore polarità con una minor forza nelle separazioni in fase inversa, si possono verificare cambiamenti nella selettività. Una buona soluzione è costituita, a volte, dalla riduzione dell acetonitrile in combinazione con l aggiunta di metanolo e di un modificante quale ad esempio il Tetraidrofurano. Nello sviluppo metodi è importante valutare il ph e la fase stazionaria, parametri fondamentali per la selettività di un metodo cromatografico.utilizzare fa- si stazionarie di concezione più recente, che supportano ampi intervalli di ph e sono più resistenti alle elevate temperature, può comportare un significativo miglioramento nella robustezza del metodo. Una strategia di ricerca di colonne e condizioni può essere utilizzata come supporto per la scelta di colonne, ph e fasi mobili. Cambiare il Sistema o la Tecnica di Analisi: è possibile anche valutare il passaggio all innovativa tecnologia Ultra Performance LC con lo strumento ACQUITY UPLC. Tale sistema, sfruttando pienamente le potenzialità delle fasi stazionarie con granulometria inferiore ai 2 µm, consente un risparmio dimostrato di solvente e vantaggi, in termini di performance quali maggior velocità, incrementata sensibilità e miglior risoluzione. Con ACQUITY UPLC, i metodi esistenti per HPLC che utilizzano l acetonitrile sono adattati e modificati per un sistema concepito per utilizzare colonne con diametro interno e particelle di dimensioni ridotte. I problemi indicati, tipici nel passaggio all utilizzo di una colonna più piccola, vengono eliminati a priori dal design di un sistema olistico che garantisce mediamente un risparmio di solvente pari al 90%. 84 mag./giu DEL ORATORIO

10 TechnoNews CROMATOGRAFO IONICO COMPATTO L 883 Basic IC plus completa la famiglia di cromatografi ionici intelligenti Metrohm 850 Professional IC, 881 Compact IC pro e 882 Compact IC plus. Anche se di dimensioni molto piccole, il nuovo cromatografo ionico ancora soddisfa per requisiti elevati e colpisce con il suo eccellente rapporto prezzo- /prestazioni. Questo strumento consente la determinazione di anioni, cationi o sostanze polari in varie matrici. Lo strumento è stato progettato per l utilizzo in scuole e università. E l ideale anche per applicazioni di routine nelle analisi dell acqua, il settore alimentare e l industria chimica. Cromatografia ionica Intelligente anche per il più giovane nella famiglia Il piccolo 883 Basic IC plus ha tutte le funzioni intelligenti dei moderni cromatografi ionici Metrohm. La tecnologia icolumn rende più facile gestire le colonne, Il cuore dello strumento analitico, e le protegge contro i danni operativi. Nell 883 Basic IC plus sono inclusi anche la pompa intelligente ad alta-pressione ipump e l idetector, il rivelatore conduttimetrico intelligente. Entrambi garantiscono risultati precisi e virtualmente elimina l errore operatore. L 883 Basic IC plus gestisce la soppressione chimica: il cromatografo ionico è equipaggiato con il Modulo Soppressore Metrohm MSM II. Grazie alla sua robustezza e resistenza sia ai solventi che alla pressione, il periodo di garanzia per il soppressore chimico è di 10 anni. Contrariamente al suo predecessore, il 792 Basic IC, l 883 Basic IC plus può anche essere gestito in modo completamente automatico; per esempio con un autocampionatore 863 Compact IC. Per questo vi offriamo il pacchetto 883 Basic IC plus Package, il quale è fatto su misura per le analisi di routine e include tutto quello che è necessario per analisi campione completamente automatizzate. Il software per cromatografia ionica MagIC Net controlla I cromatografi ionici intelligenti e registra tutti i dati necessari. L 883 Basic IC plus viene fornito con MagIC Net 2.0 Basic. Questo versione del software è stata aggiornata per soddisfare le esigenze di tipo didattico; allo stesso tempo, le analisi di routine diventano sia più semplici sia più sicure. MagIC Net si caratterizza per I suoi chiari simboli, interfaccia utente ben definita e operatività intuitiva. MagIC Net 2.0 Basic è incluso nella dotazione standard dell 883 Basic IC plus e dell 883 Basic IC plus Package. 883 Basic IC Plus ECONORMA S.a.s. PREZZI COMPETITIVI ECONORMA S.a.s SAN VENDEMIANO - TV Via Olivera 52 Tel Fax FT-105/RF VIA RADIO SENZA FILI Celle frigorifere, termostati, congelatori, depositi, forni, analizzatori, microclima, ecc. Sistemi di monitoraggio e telecontrollo della TEMPERATURA UMIDITA RELATIVA % SEGNALI DI PROCESSO Allarmi SMS o di superamento soglie, anche ritardati. Offset di calibrazione e descrizione per ogni modulo radio. E disponibile un Software di sviluppo grafico con stampa, FT-Graph-2, che elabora i dati registrati dai logger.

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

ESPERIENZE DI LABORATORIO

ESPERIENZE DI LABORATORIO ESPERIENZE DI LABORATORIO Determinazione dello zinco nei capelli..1 Determinazione di anioni inorganici presenti in acque potabili 4 Determinazione degli acidi grassi in lipidi di origine naturale..6 Determinazione

Dettagli

Spettrofotometro Agilent Cary 8454. Prestazioni, affidabilità e conformità eccezionali

Spettrofotometro Agilent Cary 8454. Prestazioni, affidabilità e conformità eccezionali Spettrofotometro Agilent Cary 8454 Prestazioni, affidabilità e conformità eccezionali UV-VIS AGILENT Cary 8454 TECNOLOGia DIODE ARRAY COLLAUdata Agilent Technologies è il tuo partner ideale per la spettroscopia

Dettagli

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza?

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Con ALLIANCE Uvitec di Eppendorf Italia risparmi tempo e materiale di consumo, ottieni immagini quantificabili e ci guadagni anche in salute.

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

TECNICHE DI BASE PER LA SEPARAZIONE DEI COMPONENTI DI UNA MISCELA

TECNICHE DI BASE PER LA SEPARAZIONE DEI COMPONENTI DI UNA MISCELA TECNICHE DI BASE PER LA SEPARAZIONE DEI COMPONENTI DI UNA MISCELA CENTRIFUGAZIONE La centrifugazione è un processo che permette di separare una fase solida immiscibile da una fase liquida o due liquidi

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

The Future Starts Now. Termometri portatili

The Future Starts Now. Termometri portatili Termometri portatili Temp 70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Temp 7 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD 0,1 C da -99,9 a +199,9 C 1 C da

Dettagli

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1

CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA. Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 CAPITOLO I CORRENTE ELETTRICA Copyright ISHTAR - Ottobre 2003 1 INDICE CORRENTE ELETTRICA...3 INTENSITÀ DI CORRENTE...4 Carica elettrica...4 LE CORRENTI CONTINUE O STAZIONARIE...5 CARICA ELETTRICA ELEMENTARE...6

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA Nicola Mazzei - Antonella Mazzei Stazione sperimentale per i Combustibili - Viale A. De Gasperi, 3-20097 San Donato Milanese Tel.:

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Solo il meglio sotto ogni profilo!

Solo il meglio sotto ogni profilo! Solo il meglio sotto ogni profilo! Perfetto isolamento termico per finestre in alluminio, porte e facciate continue Approfittate degli esperti delle materie plastiche Voi siete specialisti nella produzione

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

POMPE PERISTALTICHE PER OGNI ESIGENZA DI PROCESSO

POMPE PERISTALTICHE PER OGNI ESIGENZA DI PROCESSO POMPE PERISTALTICHE PER OGNI ESIGENZA DI PROCESSO altezza di aspirazione: fino a 9 metri capacità di funzionamento a secco autoadescante senso di rotazione reversibile senza dispositivi di tenuta monitoraggio

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Equilibrio Termico tra Due Corpi

Equilibrio Termico tra Due Corpi Equilibrio Termico tra Due Corpi www.lepla.eu OBIETTIVO L attività ha l obiettivo di fare acquisire allo sperimentatore la consapevolezza che: 1 il raggiungimento dell'equilibrio termico non è istantaneo

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO

QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO QUALITÀ E TRATTAMENTO DELL ACQUA DEL CIRCUITO CHIUSO (PARTE 1) FOCUS TECNICO Gli impianti di riscaldamento sono spesso soggetti a inconvenienti quali depositi e incrostazioni, perdita di efficienza nello

Dettagli

Informazioni per il cliente. Responsabilità del tecnico di manutenzione. Altre indicazioni

Informazioni per il cliente. Responsabilità del tecnico di manutenzione. Altre indicazioni La Manutenzione preventiva (PM, Preventive Maintenance) di Agilent offre l'assistenza di fabbrica consigliata affinché i sistemi analitici funzionino correttamente e forniscano risultati sempre precisi.

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA Premesso che nell ambito del progetto Castagna di Montella:

Dettagli

Determinazione del punto di infiammabi-lità mediante apparecchiatura Abel

Determinazione del punto di infiammabi-lità mediante apparecchiatura Abel Indice Numerico NOM 6-88 Vedi UNI 0009 NOM 9-71 Prova di stabilità degli oli isolanti NOM 15-71 Prova di distillazione dei prodotti petroliferi NOM 5-71 Determinazione dello zolfo nei prodotti petroliferi

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45 CUT 20 P CUT 30 P UNA SOLUZIONE COMPLETA PRONTA ALL USO 2 Sommario Highlights Struttura meccanica Sistema filo Generatore e Tecnologia Unità di comando GF AgieCharmilles 4 6 8 12 16 18 CUT 20 P CUT 30

Dettagli

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse ADVANCE Easy Moving www.advanceeasymoving.com Il pellet diventa facile! Caldaia sempre alimentata... senza pensarci! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da

Dettagli

Sistema per Acuti. Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato

Sistema per Acuti. Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato Sistema per Acuti Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato La terapia Ci-Ca Citrato Dialisato Ci-Ca Calcio Modulo Ci-Ca Il sistema Ci-Ca con gestione integrata del citrato e calcio: La

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca Trascrizione del testo e redazione delle soluzioni di Paolo Cavallo. La prova Il candidato svolga una relazione

Dettagli

La MKT (Mean Kinetic Temperature) come criterio di accettabilità sui controlli della temperatura

La MKT (Mean Kinetic Temperature) come criterio di accettabilità sui controlli della temperatura La (Mean Kinetic Temperature) come criterio di accettabilità sui controlli della temperatura Come funzionano i criteri di valutazione sulla temperatura Vi sono 5 parametri usati per la valutazione del

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale I Leader nella Tecnologia dell'agitazione Agitatori ad Entrata Laterale Soluzione completa per Agitatori Laterali Lightnin e' leader mondiale nel campo dell'agitazione. Plenty e' il leader di mercato per

Dettagli

Compressori rotativi a vite da 2,2 a 11 kw. Serie BRIO

Compressori rotativi a vite da 2,2 a 11 kw. Serie BRIO Compressori rotativi a vite da 2,2 a 11 kw Serie BRIO Approfittate dei vantaggi BALMA Fin dal 1950, BALMA offre il giusto mix di flessibilità ed esperienza per il mercato industriale, professionale e hobbistico

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco Ing. Marco Patruno Forum Prevenzione Incendi Milano : 1 ottobre 2014

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN

MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Sistemi di Rivelazione Incendio MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN MAGIC.SENS rivelatore d'incendio automatico LSN Proprietà del rivelatore adatte all'utilizzo in ambienti interni Regolazione

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC Sistemi di presa a vuoto su superfici / Massima flessibilità nei processi di movimentazione automatici Applicazione Movimentazione di pezzi con dimensioni molto diverse e/o posizione non definita Movimentazione

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

CROMATOGRAFIA SU COLONNA

CROMATOGRAFIA SU COLONNA 1 CROMATOGRAFIA SU COLONNA La cromatografia è una tecnica di migrazione differenziata che permette la separazione dei costituenti di una miscela di sostanze affini. La cromatografia può essere di tipo

Dettagli

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE IG 01.001 IG 01.002 IG 01.003a Approntamento dell' attrezzatura di perforazione a rotazione compreso il carico e lo scarico e la revisione a fine lavori. Per ogni approntamento dellattrezzatura cad 667,35

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione. Andrea Mariani

Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione. Andrea Mariani Gestione delle vasche di prima pioggia: sistemi di pulizia e automazione Andrea Mariani Pulizia delle vasche volano e di prima pioggia LE ACQUE PIOVANE: Contengono SEDIMENTI - DEPOSITI in vasca; - Riduzione

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

La base di partenza per la maggior parte dei processi produttivi di materiali ceramici sono le sospensioni. Queste si ottengono dalla miscelazione di

La base di partenza per la maggior parte dei processi produttivi di materiali ceramici sono le sospensioni. Queste si ottengono dalla miscelazione di La base di partenza per la maggior parte dei processi produttivi di materiali ceramici sono le sospensioni. Queste si ottengono dalla miscelazione di un solido (polvere) che diverrà il ceramico, con un

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

Le applicazioni della Dome Valve originale

Le applicazioni della Dome Valve originale Le applicazioni della Dome Valve originale Valvole d intercettazione per i sistemi di trasporto pneumatico e di trattamento dei prodotti solidi Il Gruppo Schenck Process Tuo partner nel mondo Il Gruppo

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01 Ecoenergia Idee da installare La pompa di calore Eco Hot Water TEMP La pompa di calore a basamento Eco Hot

Dettagli

TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE

TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE TAGLIO LASER PUNZONATURA PIEGATURA SOFTWARE www.lvdgroup.com Sheet Metalworking, Our Passion, Your Solution LVD offre macchinari di punzonatura, taglio laser, piegatura e cesoiatura, nonché un software

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

GETINGE DA VINCI SOLUTION

GETINGE DA VINCI SOLUTION GETINGE DA VINCI SOLUTION 2 GETINGE DA VINCI SOLUTION SOLUZIONE ALL AVANGUARDIA, VALIDATA E PREDISPOSTA PER LA CHIRURGIA ROBOTICA Da oltre un secolo, Getinge fornisce costantemente prodotti a elevate prestazioni

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO

NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO NUOVI STRUMENTI OTTICI PER IL CONTROLLO DI LABORATORIO E DI PROCESSO Mariano Paganelli Expert System Solutions S.r.l. L'Expert System Solutions ha recentemente sviluppato nuove tecniche di laboratorio

Dettagli

Sopra ogni aspettativa

Sopra ogni aspettativa Sopra ogni aspettativa Pipette elettroniche Eppendorf Xplorer e Eppendorf Xplorer plus »Un modo intuitivo di lavorare.«chi dà il massimo ogni giorno, merita anche il massimo in termini di strumenti ed

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Se progettate di rinnovare o costruire un nuovo bagno, una cucina o un

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni

Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni Condensatori per rifasamento industriale in Bassa Tensione: tecnologia e caratteristiche. Ing Guido Picci Ing Silvano Compagnoni 1 Tecnologia dei condensatori Costruzione Com è noto, il principio costruttivo

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

PCB NEI MOLLUSCHI BIVALVI

PCB NEI MOLLUSCHI BIVALVI PCB NEI MOLLUSCHI BIVALVI I. SCARONI, G. CASTELLARI, D. PANNIELLO, A. SANTOLINI, D. FOSCOLI, E. RONCARATI, P. CASALI ARPA EMILIA-ROMAGNA SEZ. RAVENNA Il destino e gli effetti dei PCB nell ambiente sono

Dettagli

funzionamento degli accumulatori al piombo/acido.

funzionamento degli accumulatori al piombo/acido. Il triangolo dell Incendio Possibili cause d incendio: I carrelli elevatori Particolare attenzione nella individuazione delle cause di un incendio va posta ai carrelli elevatori, normalmente presenti nelle

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SOLARE AEROVOLTAICO L energia fronte-retro www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SISTEMA BREVETTATO IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL RISPARMIO ENERGETICO E IL COMFORT TERMICO Effetto fronte-retro Recupero

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj 61- Quand è che volumi uguali di gas perfetti diversi possono contenere lo stesso numero di molecole? A) Quando hanno uguale pressione e temperatura diversa B) Quando hanno uguale temperatura e pressione

Dettagli

< EFFiciEnza senza limiti

< EFFiciEnza senza limiti FORM 200 FORM 400 < Efficienza senza limiti 2 Panoramica Efficienza senza limiti Costruzione meccanica Il dispositivo di comando 2 4 6 Il generatore Autonomia e flessibilità GF AgieCharmilles 10 12 14

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti

Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti Gli impianti biogas a rifiuti 2/3 Gli impianti biogas a rifiuti La tecnologia Schmack Biogas per la digestione anaerobica della FORSU La raccolta differenziata delle

Dettagli