MARKETING ESPERIENZIALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MARKETING ESPERIENZIALE"

Transcript

1 FORUM DI MARKETING MARKETING ESPERIENZIALE LO SVILUPPO DELL ESPERIENZA DI CONSUMO A cura di Piercarlo Ceccarelli Hanno partecipato al forum: Alessandro Alessandri Direttore marketing, Midal Piercarlo Ceccarelli Presidente, Ceccarelli SpA, Consulenza di Direzione Andrea Dusi Amministratore delegato, Elation.it Giorgio Mandarano Amministratore delegato, Oikos fragrances Maurizio Marinella Titolare, E. Marinella Corrado Neyroz Proprietario/direttore, Hotel Hermitage Relais & Chateaux Stefano Sardo Direttore generale, Librerie Feltrinelli Marco Tina Presidente, Compass Italia DALLA FRUIZIONE DEI PRODOTTI ALL ESPERIENZA DI CONSUMO CECCARELLI: sappiamo che il consumatore moderno, o post-moderno, è eclettico, individualista nelle scelte, poco fedele alla marca e, attraverso le pratiche di consumo, è in grado di costruirsi un profilo personale di identità, difficilmente individuabile a priori. Ha cambiato pelle in cerca di esperienze più che prodotti, di emozioni e sensazioni più che valori d'uso. Il consumo diventa quindi segno e scambio sociale. 1

2 Nella post-modernità il momento del consumo assume quindi una crucialità simile a quella riconosciuta alla produzione nella fase della modernità. Le aziende che vogliono essere vincenti oggi devono adottare nuove strategie per sensibilizzare, attrarre e fidelizzare i propri clienti. Abbiamo visto come diverse aziende di successo hanno intrapreso una nuova via del marketing, detta esperienziale, diventando veri e propri fornitori di esperienze ed emozioni, tramite azioni commerciali concrete. Il marketing tradizionale si concentra in prevalenza sulla fruizione del prodotto e sul rispetto delle performance attese. Nel corso degli anni i metodi del marketing di relazione con i clienti si sono evoluti, orientandosi alla customer satisfaction. In particolare è stato sviluppato il customer relationship management CRM - che, però, non può registrare o ricostruire l esperienza completa di consumo del cliente, ma solo il suo feedback, dopo l acquisto del prodotto. Al fine di fornire ai clienti una moderna esperienza di consumo, si è allora sviluppato il marketing esperienziale, che centra la propria attenzione su: -contesto d uso e consumo invece che sui prodotti; -tipi di esperienza invece che sugli attributi dei prodotti; -integrazione degli stimoli che i clienti ricevono in tutti i punti dove si manifesta una forma di contatto con l azienda. Il manager che segue i principi del marketing esperienziale non gestisce la propria linea di prodotti solamente da un punto di vista economico o di efficienza strutturale, ma deve considerarla come uno strumento di relazione, in grado di generare esperienze ed emozioni ai propri clienti. Nel marketing esperienziale, la persona può avere cinque tipi di esperienza, o moduli sensoriali: senso: esperienze che coinvolgono la percezione sensoriale; sentimento: esperienze che coinvolgono i sentimenti e le emozioni; pensiero: esperienze creative e cognitive; azione: esperienze che coinvolgono la fisicità; relazione: esperienze risultanti dal porsi in relazione con un gruppo. La griglia esperienziale 2

3 Comunicazione Identità Prodotti Sense Pto vendita Feel.. Sponsor Think.. ESEMPIO Act Relate Community.. Co-branding Spazi Siti web Persone Nella prassi aziendale sono stati adottati strumenti specifici per attivare i sensi e le emozioni dei consumatori. Tali strumenti vengono chiamati experience provider ExPro -. Le aziende creano campagne esperienziali che comprendono il mix adeguato di ExPro. I principali ExPro sono: comunicazione, identità di marca, prodotto, cobranding, spazio espositivo, sito web, personale addetto. La griglia di pianificazione, nell ambito del marketing esperienziale, combina in una matrice un particolare mix di moduli sensoriali con determinati ExPro. Illy e l esperienza di consumo del caffè Nella sua missione, Illy si propone di deliziare i consumatori di tutto il mondo con un caffè eccellente ed un esperienza straordinaria che coinvolga i sensi e lo spirito. La strategia esperienziale di Illy è partita dal sense, in particolar modo il senso dell odorato dei propri clienti, che si gustano la tazzina del caffè. La strategia è costituita da cinque componenti basilari per avvolgere il cliente nel dolce abbraccio del caffè: aromalab, premio Brasile, Illy collection, confezione e lay-out dei punti vendita Illy Caffè. Aromalab ha il compito di studiare i processi chimici che stanno alla base dell aroma del caffè. E stato scoperto che ci sono circa sostanze chimiche, di cui 800 volatili, che tutte insieme creano l aroma unico del caffè. Ai fini di differenziare i propri prodotti con un sapore unico, Illy ha istituito il premio Brasile per la qualità del caffè, stabilendo partnership di lungo periodo direttamente con i coltivatori. Terzo passo è stato quello di realizzare delle tazzine da caffè con un design artistico. La confezione Illy si è concentrata sull eleganza e distinzione del marchio. Infine nei punti vendita Illy Caffè sono stati integrati gusto, design e ambiente. Prada e gli Epicenter Prada da alcuni anni ha abbandonato il concetto di flaghship store a favore degli epicentri. Il primo è stato aperto nel 2001 a SoHo, nel distretto della moda a New York, è costato Euro 35 milioni ed occupa una superficie di mt quadri. Il 3

4 progetto è stato curato dall architetto FoolHaas, per creare un laboratorio in cui l azienda possa sperimentare nuove forme d interazione con la clientela. L epicentro ospita video, performance ed eventi che coniugano moda e arte d avanguardia, in modo da trasformare il punto di vendita in un moderno luogo d incontro e socializzazione. La massima attrattiva per il punto vendita di SoHo è un pavimento curvo multi-livello, conosciuto come the wave, in legno striato. Nel 2003 è stato aperto un secondo epicentro a Tokyo e nel 2004 un terzo a Beverly Hills. L epicentro diventa quindi un mezzo per rinnovare la marca. Prada ha perseguito tale strategia in cinque punti chiave: varietà: i punti vendita non devono essere identici e lo stesso punto di vendita può contenere una varietà di spazi. esclusività: l esclusività del marchio può essere espressa anche attraverso lo spazio e il modo in cui il punto vendita viene percepito nella città ospitante. mutabilità: intesa come percezione del nuovo è essenziale per mantenere la vitalità del marchio. servizio:concepito per fidelizzare emotivamente il cliente. no profit: l epicentro promuove attività culturali e no profit. Diesel e lo shopping fuori di testa Gli obiettivi di comunicazione di Diesel sono rivolti alla creazione e al mantenimento di una relazione intensa con il proprio target, inteso in senso lato come formato da tutti coloro che si relazionano in qualche modo con la marca, a prescindere dagli atti d acquisto. Diesel mira a controllare il modo in cui il consumatore interagisce con il brand, in un ambiente costruito intorno al consumatore stesso. Da anni la Diesel dedica investimenti significativi ad applicazioni interattive nel web, creando un canale virtuale nel quale i propri clienti possono direttamente navigare e fare shopping. Il flagship store on line - Diesel style lounge - è stato creato per permettere ai Diesel fans di tutto il mondo di sperimentare un nuovo modo di fare shopping assolutamente fuori di testa. E stato lanciato simultaneamente in Europa e America e offre a tutti i consumatori la possibilità di acquistare online la linea completa di abbigliamento, denim, accessori e underwear. Lo store interattivo ha utilizzato effetti cinematografici innovativi e tecniche digitali all avanguardia utilizzate per la realizzazione di film hollywoodiani come Matrix. Per la prima volta i consumatori possono vedere e percepire la consistenza dei tessuti e come il look si adatti a corpi reali. L interfaccia della Diesel Style Lounge cambia ogni stagione e propone 18 total looks - 9 donna e 9 uomo -. Niketown: i valori e la filosofia del grande sport 4

5 I Niketown, definiti dall azienda come inspiration sports retail, rientrano a pieno titolo nella tipologia del concept store, inteso come un luogo in cui è possibile provare l esperienza d acquisto accostando anche l intrattenimento in un ambiente che trasmette emozioni, consentendo al consumatore di identificarsi con i valori e la filosofia del grande sport. L allestimento dei negozi così concepiti deriva dall interpretazione del punto vendita non più esclusivamente come un luogo di commercializzazione di beni, ma anche come strumento di informazione, relazione, comunicazione e divertimento. Nel 1992 apre il primo Niketown a Chicago: mq, 3 piani, 18 padiglioni. Nel 1996 il medesimo Niketown aveva oltre 1 milione di visitatori ed un fatturato di 25 milioni di dollari. Nei Niketown più che acquistare prodotti si vive lo sport: oltre ai modelli Nike sono esposti cimeli sportivi ad esempio trofei MBA e medaglie d oro di atleti USA - ed un tabellone luminoso trasmette in continuazione i risultati di eventi sportivi internazionali. Vi sono poi punti di incontro per atleti e club locali e tanti altri elementi scenografici: un campo di basket, un acquario marino, un tunnel per l ingresso dei visitatori, Feltrinelli Libri e Musica Un meraviglioso connubio di pagine, immagini e suoni, così la Feltrinelli definisce i suoi punti vendita Libri e Musica. Questa nuova tipologia di negozio ha due diversi formati: uno pensato per le metropoli e uno per le città di provincia. Ventuno fino ad oggi i negozi aperti. Lo store non è semplicemente il luogo privilegiato dove trovare la gamma completa Feltrinelli, ma anche un area in grado di accogliere ogni espressione artistica. Periodicamente vengono, infatti, ospitati eventi culturali quali presentazioni di libri, oppure l ultimo artista/musicista di grido che promuove il proprio album e firma autografi. I negozi Feltrinelli offrono servizi speciali, al fine di facilitare le richieste dei clienti: - lista regalo: per depositare la lista regali di nozze, compleanni e feste di laurea. Per essere sempre aggiornati sulla situazione dei regali acquistati, si può consultare on line la lista regalo. Al cliente è garantito uno sconto del 10% sul valore dell'acquistato nella lista; - ordine speciale: per ordinare libri o dischi al momento non presenti in negozio; - libri e dischi con le ali: per far recapitare libri, CD e DVD in tutta Italia in 24 ore. Eatitaly per la bella gente che ama il cibo Eatitaly riunisce il meglio delle produzioni artigianali eno-gastronomiche e le propone a prezzi avvicinabili, grazie al risparmio nella catena distributiva dei prodotti, ridotta all osso. Sono infatti le stesse aziende che offrono i loro pezzi pregiati direttamente dal produttore al distributore finale, saltando i vari anelli intermedi della catena. Tra i banchi di Eatitaly troviamo dalla pasta di grano duro di Gragnano a quella all uovo 5

6 langarola, dall acqua minerale delle Alpi Marittime al vino piemontese e veneto, dai salumi cotti piemontesi e artigianali emiliani al pesce del golfo di Biscaglia. Eataly si propone di far rivivere al consumatore il gusto della tradizione culinaria italiana in tutta calma, al fine di gustare ogni assaggio: chi ama il buon cibo è bella gente, amabile e soprattutto positiva e ottimista. Nel 2007 è stato aperto il megastore Eatitaly a Torino, definito un Harrod's di Londra all italiana, con 11 mila metri quadrati che ospitano 9 ristoranti a tema, botteghe, corsi di cucina e altro ancora. Marinella è cravatta Marinella da oltre 90 anni significa la cravatta. Il negozio E. Marinella mantiene fedelmente l'immagine dello storico atelier campano. La particolarità dell esperienza di Marinella, non si esaurisce nelle sensazioni e emozioni offerte dall ambiente o nel brand, ma si arricchisce della facoltà di ciascun cliente di determinare l offerta. Ogni persona, infatti, può scegliere e indossare cravatte confezionate secondo le proprie preferenze circa il tipo di seta, la fantasia, la consistenza del nodo, le dimensioni - fondo e lunghezza -. In questo modo la confezione su misura, partendo dalla volontà di fornire un servizio personalizzato esclusivo ed accurato, ha reso il consumatore protagonista, coinvolgendolo sul piano emotivo e cognitivo in un esperienza di valore. Accessibilità e trasparenza di Unicredit Unicredit ha avviato un progetto di restyling delle sue agenzie. Il design, l accessibilità e la trasparenza sono i concetti base del rinnovamento orientato completamente al cliente con un investimento totale di 36 milioni di euro. Per quanto riguarda l esterno, si è intervenuto in particolare su insegna, totem, portalocandine e bancomat con l obiettivo d incrementare la visibilità, diurna e notturna, delle agenzie e anche di contribuire ad arredare e arricchire gli spazi urbani in cui esse sono inserite. Il concetto di trasparenza viene espresso con l eliminazione di muri e divisori e con altre soluzioni che mirano a dare l idea di uno spazio aperto al pubblico e in cui è piacevole permanere. E stato creato un ambiente tipo showroom con isole d attesa con divani circolari e piante, ampliando l area dedicata alla consulenza, concependola come un sistema flessibile e componibile, in cui è il cliente che vi entra per sentirsi protagonista. L illuminazione dell intera area dedicata al pubblico utilizza lampade a luce indiretta con una temperatura colore molto vicina a quella solare. L agenzia di piazza Cordusio a Milano, dispone di uno spazio complessivo aperto al pubblico di circa mq - più del doppio rispetto a prima -, di 4 atm evoluti, 4 postazioni internet per fruire dei servizi di banca multicanale, un area di consulenza, un corner per la consulenza specialistica su mutui e prestiti e un area - Spazio Milano - destinata a ospitare mostre d arte, eventi, incontri di associazioni di categoria e Onlus. 6

7 CECCARELLI: come si trasforma un bene in "bene-esperienza"? Quali sono le esperienze più interessanti in questo senso, oltre a quelle già ricordate? ALESSANDRI: il bene-esperienza è per Midal la valorizzazione del proprio know how, delle proprie conoscenze specifiche. Nel nostro settore, la GDO, ogni giorno sul campo si vivono, si apprendono nuove esperienze, si modificano atteggiamenti, si sperimentano nuovi modi di vendere, in una attenta e continua analisi delle esigenze del consumatore. Il nostro ultimo format di vendita, Gustosidis - un concept store alimentare di mq realizzato a Latina che abbiamo voluto identificare come Molto più di un Supermercato - è la realizzazione di un sogno del nostro amministratore delegato, Paolo Barberini, che girando per il mondo archiviava foto ed idee visitando supermercati, centri commerciali e negozi specializzati. E nato per rendere più piacevole la permanenza ed indurre il cliente a passeggiare all interno del negozio - spazi liberi al 50% rispetto alle attrezzature esistenti - alla ricerca di quanto lo potesse appagare. Il suo assortimento particolare, i prodotti tipici artigianali, le prelibatezze soddisfano anche il gusto del cliente più particolare ed esigente. L enoteca è punto di forza del p.v. con le sue bottiglie tra vini, liquori e distillati scelti con cura da uno staff di sommelier sempre presenti durante l orario di apertura. L uso di attrezzature particolari come ad esempio tutti i piani degli scaffali illuminati, le etichette elettroniche in radiofrequenza, la presenza di 4 casse automatiche self-checkout, oltre a quelle tradizionali, il particolare lay-out con al centro il reparto gastronomia, fanno di questo punto vendita una meta obbligata per tutti i più importanti operatori della DO non solo italiana. DUSI: Gli esempi sopra citati ben evidenziano come sia l esperienza di consumo e le caratteristiche del bene a trasformare un bene in bene-esperienza. Crediamo che uno dei settori più effervescenti, da questo punto di vista, sia proprio quello dell experience gift, esperienze regalo, settore nel quale Elation è stato precursore in Italia ma dove società come Red Letter Days in Gran Bretagna e Yamando in Germania operano con successo da anni. Le loro, come la nostra azienda, si occupano di dare alle aziende e alle persone la possibilità di regalare momenti unici, permettere di realizzare piccoli e grandi sogni: esperienze, che creano poi un richiamo emotivo tra chi vive questa esperienza e chi permette di viverla. E uno strumento che negli ultimi 2 anni è letteralmente esploso in Italia come sistema di incentivazione e loyalty, settore nel quale Elation ha il 90% di quota di mercato per quanto riguardo l area esperienziale. Le stesse aziende utilizzano moltissimo i servizi esperienziali come sistema di loyalty, proprio come strumento operativo, in linea con le rispettive strategie: regalare un emozione è per sempre, con tutti gli annessi e connessi per gli obiettivi aziendali. 7

8 MANDARANO: oggi le tecnologie e il know-how a disposizione dell impresa che deve investire in una strategia di marketing esperienziale, con particolare riferimento al mondo del retail, sono davvero svariate e diversificate. Certamente uno degli obiettivi principali da raggiungere per rendere l acquisto di un prodotto in un esperienza coinvolgente e unica è di emozionare il proprio target di riferimento trasferendo e comunicando efficacemente significati e valori simbolici coerenti con il brand. A questo proposito uno delle leve che riteniamo essere maggiormente efficaci è la comunicazione olfattiva. Una stimolazione olfattiva calibrata e ponderata ha il vantaggio di essere efficace ed empatica. La memorabilità del segnale olfattivo, unita alla stretta relazione che esso ha con la zona limbica del cervello - quella maggiormente legata all emozioni - fa sì che il messaggio possa essere un utile veicolo emozionale e coinvolgente. MARINELLA: le possibilità del retailtainment sono incredibili a mio avviso. E davvero originale l idea di Guy Degrenne, la nota azienda francese di oggetti per la casa: per rendere più piacevole la visita nei negozi, ha scelto di far realizzare video musicali, animati e personalizzati, che hanno per protagonisti i prodotti della casa. Si tratta di veri e propri videoclip musicali, all interno dei quali i prodotti Guy Degrenne escono dalla propria funzione quotidiana per trasformarsi in oggetti animati in una realtà di sogno: zuppiere che diventano barche, lattiere che si trasformano in pulcini, teiere in locomotori, ecc.. In questo modo anche la consueta passeggiata di shopping può trasformarsi in un esperienza multisensoriale. L idea di background music video nasce dalla collaborazione con Kiver, società milanese che ha contribuito a creare un legame di valore tra il brand e la musica. NEYROZ: nel settore dei Relais & Châteaux l attenzione verso il cliente è di primaria importanza. Nel mio hotel Hermitage ed in tutti i Relais & Châteaux, sia in Italia sia all estero, i clienti vivono un esperienza di totale benessere in quanto viene adottata la regola delle 5 C, cioè cortesia, charme, carattere, calma e cucina. Il rispetto di ciascuno di questi valori assume il significato di un soggiorno unico e indimenticabile poiché il loro insieme definisce la perfezione di una vacanza. La politica delle 5 C appartiene esclusivamente ai Relais & Châteaux che, anche per questo motivo, si distinguono dagli altri hotel. SARDO: come indicato nell introduzione, la Feltrinelli ha cercato di trasformare il punto vendita in un luogo d incontro e frequentazione piacevole a prescindere da una specifica esigenza d acquisto. Per fare ciò ha progettato ex novo un concept store all inizio del 2001, la Feltrinelli Libri e Musica, e lo ha caratterizzato come punto d incontro e crocevia per tutti coloro che desiderano essere aggiornati, trend setter nell ambito del settore culturale e d intrattenimento intelligente. Tutti gli aspetti del nuovo format sono stati pensati per esprimere questo posizionamento: 8

9 - L architettura e il layout, spaziosi e fruibili facilmente dal cliente - Il sistema di arredo e gli spazi, includono confortevoli zone di sosta e di seduta a disposizione del cliente - La comunicazione interna, per rendere più facile l orientamento del cliente e più coinvolgente l ambiente - La disposizione dei prodotti Infine, ma non meno importanti, sono state attivate tutte le leve di comunicazione esterna e di realizzazione di eventi per rendere ancor di più il punto vendita come un luogo d incontro assolutamente unico e distintivo. TINA: la trasformazione di un bene in bene esperienza va intesa come valorizzazione dell esperienza di consumo nella ridefinizione stessa del prodotto. Il prodotto inteso come uno strumento che interagisce con lo spazio, il tempo, gli attori, le relazioni, le passioni ed i sensi del consumatore e si fonde in un esperienza di consumo. Questo consente di andare oltre i confini tangibili del prodotto stesso proiettandolo in una nuova dimensione, on line ed off line, dove si combinano energie diverse ma complementari e sinergiche nella creazione della soddisfazione del consumatore. CECCARELLI: quali sono le possibilità del retailtainment, cioè la pratica di usare l intrattenimento per creare nei punti vendita esperienze di acquisto memorabili? Quali ne sono le implicazioni organizzative? ALESSANDRI: il nuovo concept store alimentare doveva dare una nuova esperienza di acquisto al nostro cliente. Volevamo che il consumatore, una volta entrato, uscisse dal bisogno dell acquisto ed entrasse nel piacere dell acquisto. Per questo abbiamo cercato di sfruttare al meglio tutte quelle tecnologie che ci aiutassero in questo in questa opera di intrattenimento, oggi coniato in questo nuovo termine retailtainment. La presenza di 40 schermi al plasma Sony coordinati da una regia che ogni giorno trasmette ben 7 palinsesti differenti, a seconda delle aree tematiche in cui è diviso il lay out, la presenza di un impianto di 200 altoparlanti Bose ad emissione differenziata per le singole zone, una disposizione delle luci interne con regolazione crepuscolare per diminuire od aumentare l intensità luminosa all interno del punto vendita, per non infastidire gli occhi del cliente quando entra e quando esce, la presenza di panchine di sosta ove il cliente può tranquillamente riposare, insieme a molti altri accorgimenti fanno di questo punto vendita una vera novità. L intrattenimento è per noi anche servizio: ecco perché questo punto vendita è aperto tutti i giorni fino alle ore 22.00, domeniche comprese; ecco perché contempla anche la consegna della spesa a domicilio - nell area comunale dove sorge - senza alcun costo o sovrapprezzo; ecco perché contempla anche la prenotazione della spesa telefonica 9

10 attraverso un numero verde, dove chi non ha molto tempo o ha una urgenza particolare prenota la spesa o i piatti pronti della gastronomia per una data ora e quando passa a ritirali il suo carrello è già pronto. Naturalmente per far funzionare una macchina complessa ci sono a monte dei processi veramente sofisticati ed un addestramento particolare del personale addetto alle vendite che deve vivere la filosofia di questo punto vendita. DUSI: le possibilità sono tante ma spesso vincolate al budget. Un investimento di questo tipo, tecnologico o semplicemente esperienziale, richiede a monte una strategia condivisa con l azienda, non possono essere cioè attività fini a se stesse altrimenti non si riuscirà a dare il risultato sperato. Noi crediamo, in considerazione dell esperienza accumulata in questi anni, che l esperienza nel punto vendita sia particolarmente importante ma deve essere svincolata da una diretta spinta promozionale. Deve cioè essere una esperienza fine a se stessa e quindi diventa un investimento di medio-lungo periodo. Io non compro se ho un esperienza/ intrattenimento nel punto vendita, però ci ritorno. MARINELLA: a mio parere le implicazioni organizzative non esistono: è un falso alibi per chi non sa fare. Gli elementi più critici sono nella gestione dei sensi che sono in continuo e rapido mutamento. MANDARANO: quali possono essere le applicazioni concrete della comunicazione olfattiva nei punti vendita? Prima di tutto è possibile connotare olfattivamente alcune specifiche zone del punto vendita per rafforzare specifici contenuti di comunicazione attraverso le Isole Olfattive di Oikos Fragrances. Le logiche da utilizzare possono essere diverse in relazione agli obiettivi. Una delle applicazioni classiche è la connotazione degli spazi con il Logo Olfattivo, ovvero una specifica fragranza studiata e realizzata ad hoc per il cliente che identifichi in termini olfattivi i significati e i valori del proprio brand. Ma le zone del punto vendita possono avere anche una connotazione di tipo tematico, di volta in volta ridefinite in funzione degli altri elementi di comunicazione. NEYROZ: il mio Relais & Châteaux è diverso dalla grande distribuzione e non vende prodotti fisici e, quindi, più che di retailtainment, parlerei di come riusciamo a soddisfare e coinvolgere le diverse tipologie di clientela nella scelta dell itinerario/percorso a loro più gradito. I Relais & Châteaux sono in grado di accontentare le diverse esigenze della clientela proprio per la loro originalità che ben si compendia nel motto Ovunque nel mondo, Unico al mondo. Ogni struttura è in grado di offrire il meglio del territorio in cui è ubicata, una cucina tradizionale e raffinata e SPA che propongono i trattamenti più nuovi ed esclusivi: il tutto immerso in paesaggi straordinari, con possibilità di escursioni e visite in vicine città d arte o in luoghi famosi per le loro bellezze naturali. 10

11 SARDO: nella nostra esperienza la realizzazione di un programma eventi continuativo, molto forte e coerente con il core business aziendale è risultata essere una delle carte vincenti per attrarre nuovo pubblico che non frequentava solitamente le tradizionali librerie. Nella nostra rete di vendita si realizzano complessivamente più di eventi nel corso di un anno, che riguardano tutte le aree d interesse culturale, dalla letteratura, al cinema, dai grandi temi di attualità, alla musica dal vivo, dai premi nobel, ai grandi attori, registi o artisti. In questo modo abbiamo trasformato la Feltrinelli in un protagonista a 360 della vita culturale in Italia, rendendo assolutamente diversa l esperienza di acquisto e frequentazione nei nostri punti vendita. Naturalmente ciò ha un rilevante impatto organizzativo, in quanto sia a livello centrale, sia all interno dei punti vendita, vi sono persone dedicate esclusivamente a questo compito. TINA: oggi parlare di esperienza nei punti vendita è quasi scontato. Preferiamo parlare di inspirience - inspiration/experience - quale ultima frontiera nell interpretazione dell esperienza. All interno del gruppo Compass, specializzato nell experiential marketing, si affianca un agenzia, Opsis Lab, specializzata nell inspirience design. Opsis Lab sviluppa per le aziende interaction design in grado di ispirare i consumatori a vivere esperienze che si arricchiscono continuamente del contributo individuale di ogni consumatore. Progettiamo storie e ambientazioni organizzate per eliminare qualsiasi barriera e stimolare l interazione in tutti gli spazi - punti vendita, eventi, fiere, congressi - dove consumatore, prodotto e azienda s incontrano. Retailtainment significa andare oltre l intrattenimento preconfezionato con la partecipazione passiva del consumatore. Quando progettiamo uno spazio e/o un punto vendita creiamo le condizioni per mettere a disposizione del consumatore strumenti esperienziali che coniugano l intrattenimento e l informazione con la prova. Si tratta di strumenti flessibili, accessibili ed intercambiabili tali da ispirare il consumatore ad elaborare liberamente e proattivamente la propria esperienza proiettata al consumo. Intrattenimento per noi è interazione. L esperienza arricchita dal contributo della personalità di ogni singolo consumatore diventa a sua volta ispirazione per l azienda per rigenerare continuamente la propria offerta in linea con le aspettative del mercato. CECCARELLI: quali sono, secondo lei, gli elementi più critici della shopping experience: possibilità di scelta, emozioni, sorpresa, sensi, ecc.? ALESSANDRI: il consumatore non è mai statico: è un complesso di emozioni determinate anche dal mondo che ci circonda e, a volte, anche dal bombardamento dei media sul nostro vissuto quotidiano. E questo significa essere attenti alle novità, 11 Fonte: Opsis Lab / Compass Italia 2008

12 alla nascita dei nuovi prodotti, ai nuovi modi di spesa, alle nuove tendenze e problemi dell alimentazione, all attenzione sempre più dedicata del cibo non come bisogno ma come piacere di alimentazione. In questo i profumi, gli odori, le degustazioni, i laboratori di cucina - tenuti da Gianfranco Vissani per circa un anno - ci hanno aiutato e ci aiutano quotidianamente nel far provare, nel far scoprire nuovi prodotti, tante piccole realtà alimentari artigianali e territoriali di nicchia, che non fanno altro che esaltare il piacere dei nostri sensi. Gustosidis è alla continua ricerca di questi piaceri gustativi. E ci viene in aiuto anche la sofisticata tecnologia presente nel p.v.. Ad esempio tutti i carrelli ed i cestini sono dotati di un sistema di tracciabilità del percorso effettuato dal consumatore all interno del supermercato. Questo ci permette di monitorare le aree più o meno trafficate - anche in relazione alle promozioni praticate, al palinsesto televisivo, alle eventuali animazioni di degustazione presenti, ecc. - permettendoci così di modificare e predisporre nuovi percorsi che si tramutano in nuove esperienze per il consumatore. DUSI: la possibilità di scelta, la memorabilità di quello che si vive in conseguenza dell utilizzo più ampio possibile dei sensi. Non basta vedere, bisogna sentire. In questo il servizio post vendita riveste una parte importantissima. MANDARANO: oggi diviene imprescindibile utilizzare strumenti di comunicazione in grado di dare supporto alla filosofia esperienziale, quindi di forte coinvolgimento e taglio emozionale. Come è noto, oggi la tecnologia e le conoscenze acquisite dal mondo della comunicazione non pongono limiti sostanziali se non quelli intrinseci della fantasia di chi progetta una strategia. Pertanto l altra faccia di questa medaglia è il pericolo di utilizzare diversi strumenti senza una vera e propria coerenza interna, ovvero diverse leve che non siano in grado di generare coerenza, sinergia e, nel caso specifica della polisensorialità, sinestesie efficaci agli obiettivi di marketing. MARINELLA: gli economisti Carl Shapiro e Hal Varian definiscono beneesperienza il bene del quale i clienti possono giudicare il valore solo dopo averlo consumato. Non è dunque facile vendere un bene-esperienza. Questo vale per tutti i beni che sono così nel momento in cui vengono lanciati per la prima volta nel mercato. E i giornali lo sono tutti i giorni o, meglio, a tutte le edizioni. Non è vero che i giornali on line non possono trovare fonti di reddito al di fuori della pubblicità. Non sono solo le entrate dirette a contare: il New York Times è riuscito ad aumentare gli abbonamenti alla versione cartacea usando con successo il servizio offerto sul sito e il Washington Post usando la rete è riuscito a trasformarsi in una sorta di agenzia di notizie multimediale per media diversi dal cartaceo e territori diversi da quello di Washington. In Italia La Repubblica ha cominciato a vendere una versione on line del giornale: secondo me tale esempio di bene-esperienza è una delle più interessanti. 12

13 NEYROZ: sicuramente l emozione che può essere trasferita da un soggiorno perfetto espresso dai cinque ideali di Relais & Chateaux che sono: lo spirito di famiglia, coinvolgimento personale, il senso del luogo, momenti di armonia, sentimento di completezza. SARDO: credo che, anche se sembra ovvio, prima di tutto bisogna essere certi di essere già al top per quanto riguarda gli aspetti base dell offerta e del servizio: assortimento, competenza e professionalità del personale, ambienti confortevoli, cortesia e assistenza qualificata al cliente. Questi ritengo che siano i pre- requisiti per poter competere sul mercato e per costruire la reputazione aziendale e un rapporto fiduciario con il cliente. A questi si devono aggiungere fattori peculiari, quali quelli descritti, che rendano veramente distintiva l esperienza di acquisto e siano in grado di rinnovarla continuamente, stimolando e incuriosendo il pubblico con nuove iniziative e servizi innovativi. TINA: affinché ci sia un esperienza valida, non possono esistere criticità in nessuno degli elementi menzionati. L esperienza è tale perché li armonizza e li incorpora. Direi che il passaggio più difficile è rielaborare le esperienze vissute dai singoli consumatori e farle confluire in un ispirazione per il livello successivo cui l azienda deve tendere per essere leader. CECCARELLI: come l'approccio esperienziale può rivitalizzare i business e favorire il vantaggio competitivo attraverso la differenziazione nei settori maturi? ALESSANDRI: quando è partito il nostro progetto più di qualcuno ci ha detto che eravamo folli ad affrontare una idea così complessa, così costosa in un momento assolutamente non favorevole all espansione del mercato. Ma il tempo ha dato ragione a questa idea che ha cambiato radicalmente il concetto di supermercato. In questi ultimi anni di notevoli flessioni dei consumi di acquisto vediamo che Gustosidis si rafforza e cresce continuamente, contro tendenza, in un mercato che è diventato sempre più difficile e faticoso. Anche il suo posizionamento logistico - è inserito in un piccolo centro commerciale dove a meno di 200 mt esiste un ipermercato da mq ed un discount da 800 mq - lo rende integrato in una realtà commerciale che non combatte esclusivamente con il prezzo e l aumento dell intensità promozionale a cui stiamo assistendo nella DO, ma soprattutto con la qualità ed il servizio. Probabilmente Gustosidis non sarà l ultima innovazione di format distributivo del supermercato ma sicuramente è stato un modo per la nostra azienda di differenziarsi, di avere una grande visibilità nel panorama della distribuzione alimentare e, perché 13

14 no, di fare scuola con un progetto che si è rivelato complesso sì, ma assolutamente vincente. DUSI: crediamo che il marketing esperienziale sia uno strumento del marketing tradizionale e quindi che non possa essere la panacea/soluzione nei confronti di situazioni competitive. L approccio esperienziale fine a se stesso da un vantaggio competitivo a breve. Diverso il caso di una strategia complessiva dell azienda che vada in una direzione di esperienzialità, qui intendendo anche i casi sopra citati. Non basta cioè creare intrattenimento nel punto vendita per migliorare l Ebitda, serve permeare tutta la struttura con modalità tali da creare experience a tutti i livelli della value chain. MANDARANO: per poter perseguire tale priorità è necessario ampliare il focus dell attenzione non solo alle caratteristiche del prodotto in sé, ma a tutto ciò che concerne le relazioni già in essere e potenziali tra un determinato brand e il target. Questa filosofia si traduce concretamente in ambito retail con il marketing esperienziale, che si concentra nei momenti precedenti e durante l atto d acquisto vero e proprio, con lo studio delle sensazioni e delle emozioni che il cliente prova in questo processo. La comunicazione olfattiva per molto tempo ha ricoperto un ruolo marginale, sia per questioni meramente tecnologiche, sia per motivi legati ad una mancanza di un corpus teorico di riferimento ed infine anche perché la situazione dei mercati non spingeva in modo così forte come in questo periodo lo sviluppo di particolari strumenti di competitività. Oggi, la maggior sensibilità nei confronti della tematica della polisensorialità ha messo in evidenza maggiormente il suo valore strumentale, rispetto ad una logica più fine a sé stessa che caratterizzava il periodo precedente. Si passa così ad un concetto di polisensorialità come vero è proprio involucro di contenuti per emozionare ed in un certo senso stupire ma, soprattutto, per comunicare in modo efficace e funzionale alla competitività. MARINELLA: nell economia mondiale le imprese sono chiamate ad operare, nel 90% dei casi, in settori maturi ossia caratterizzati da domanda stagnante o in declino. E il cosiddetto finale di partita in cui, molto spesso, le aziende si trovano ad operare, momento molto delicato e pericoloso perché il rallentamento della domanda tende ad esasperare il clima concorrenziale. A mio avviso l elemento fondamentale è evitare ogni forma di esasperazione, attendendosi ad una normalità di comportamento aziendale. NEYROZ: far rivivere all ospite ogni volta le stesse, positive sensazioni, non dando mai nulla per scontato: dall accoglienza alla partenza, il leit motiv è l impegno personale dell albergatore e del ristoratore assieme a tutto il suo staff. Il modo migliore per scoprirlo è soggiornare o pranzare in un Relais & Châteaux! 14

15 SARDO: credo che il marketing esperienziale, interpretato nel modo che abbiamo già discusso, possa essere un importante leva strategica per le aziende retail. Se ben utilizzato può rappresentare anche un significativo elemento di differenziazione rispetto alla concorrenza, di difficile imitazione e, come tale, può anche costituire una valida barriera all entrata di nuovi concorrenti. TINA: l approccio esperienziale favorisce l interazione ed il dialogo con i consumatori finali. Questo è un grande valore aggiunto e va capitalizzato consentendo alla gente di partecipare attivamente all innovazione dell offerta aziendale. Il coinvolgimento in esperienze dirette consente di attivare modelli open source che, grazie al contributo di chi l ha veramente provato, consentono all azienda di migliorare i prodotti ed i servizi e di rimanere sempre in linea con le esigenze del mercato. La sfida sta nel cogliere gli input che vengono dalla base e renderli fruibili al consumo nel minor tempo possibile. 15

IL MARKETING ESPERIENZIALE

IL MARKETING ESPERIENZIALE Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Economia IL MARKETING ESPERIENZIALE a.a. 2012-2013 LE ORIGINI DEL MARKETING ESPERIENZIALE La pstmodernità: un nuovo scenario di riferimento - crollo

Dettagli

MENU SERVIZI. marketing esperienziale

MENU SERVIZI. marketing esperienziale MENU SERVIZI marketing esperienziale Le ultime tendenze e studi nel mondo del marketing e della comunie hanno decretati una sempre maggiore diffusione del Marketing Esperienziale. Un esperienza ricca di

Dettagli

TRONY. Profilo dell insegna

TRONY. Profilo dell insegna TRONY Profilo dell insegna Chi è Trony La mission L offerta sul punto vendita E-Commerce e CRM Trony e i fattori di successo Il nuovo modello di vendita L importanza del personale di vendita La comunicazione

Dettagli

MARKETING ESPERIENZIALE

MARKETING ESPERIENZIALE Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Corso di laurea in Marketing e comunicazione per le aziende MARKETING ESPERIENZIALE Padua Andrea Carcapede Giovanna Mastronardi Vito Bonetti Alessandro Iaffaldano

Dettagli

incrementa il tuo business

incrementa il tuo business incrementa il tuo business 1 mission L attività di marketing si concretizza attraverso l elaborazione di un progetto specifico proposto ai nostri partners. L intento? Quello di raggiungere maggior successo,

Dettagli

l importanza dei dettagli

l importanza dei dettagli «Occorre conoscere la differenza tra l ordinario e il grandioso per dare valore al potenziale delle strutture. Anche lo spazio più piccolo e meno sfruttato può, infatti, essere ottimizzato per offrire

Dettagli

Intangibilità. Inseparabilità. Contestualità. Variabilità. Deperibilità

Intangibilità. Inseparabilità. Contestualità. Variabilità. Deperibilità 1 2 Intangibilità Inseparabilità Contestualità Variabilità Deperibilità 3 I servizi, a differenza dei beni fisici, non sono visibili e valutabili qualitativamente prima del processo di erogazione; non

Dettagli

Costruendo valore per il turismo in Lombardia

Costruendo valore per il turismo in Lombardia Costruendo valore per il turismo in Lombardia Chi siamo Explora S.C.p.A. ha il compito di promuovere la Lombardia e Milano sul mercato turistico nazionale ed internazionale. La società opera esattamente

Dettagli

PERCORSI FORMATIVI PER LE IMPRESE TURISTICHE CATALOGO FORMATIVO 2014/15

PERCORSI FORMATIVI PER LE IMPRESE TURISTICHE CATALOGO FORMATIVO 2014/15 PERCORSI FORMATIVI PER LE IMPRESE TURISTICHE CATALOGO FORMATIVO 2014/15 Sommario Presentazione generale...3 1. LA QUALITA e IL MARCHIO OSPITALITA ITALIANA...4 1.1 Elementi base della qualità totale nelle

Dettagli

IL MARKETING ESPERIENZIALE

IL MARKETING ESPERIENZIALE Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Economia IL MARKETING ESPERIENZIALE a.a. 2011-2012 LE ORIGINI DEL MARKETING ESPERIENZIALE La pstmodernità: un nuovo scenario di riferimento - crollo

Dettagli

Good Food in Good Fashion Milano Moda Donna Settembre 2013

Good Food in Good Fashion Milano Moda Donna Settembre 2013 Good Food in Good Fashion Milano Moda Donna Settembre 2013 PREMESSA L Associazione Maestro Martino ha lo scopo di promuovere il territorio lombardo e le sue eccellenze attraverso la Cucina d Autore. L

Dettagli

Un mondo dedicato a chi. cerca qualcosa di più. in un viaggio. di un viaggio

Un mondo dedicato a chi. cerca qualcosa di più. in un viaggio. di un viaggio Un mondo dedicato a chi in un viaggio cerca qualcosa di più di un viaggio Una mission che è una sfida Creare eventi unici, di grande impatto, dove nulla è lasciato al caso e con una cura del dettaglio

Dettagli

Introduzione al Retail

Introduzione al Retail Introduzione al Retail Lezione 14.03.13 Pio Zito MARKETING RELAZIONALE FACOLTA DI SCIENZE MANAGERIALI Il Retail etailè un sistema di vendita evoluto composto da una rete di punti caratterizzati da: SPECIALIZZAZIONE

Dettagli

MIRAFIORI MOTOR VILLAGE LA CASA DELLE AUTOMOBILI

MIRAFIORI MOTOR VILLAGE LA CASA DELLE AUTOMOBILI MIRAFIORI MOTOR VILLAGE LA CASA DELLE AUTOMOBILI F, il primo flasgship al mondo di Fiat Group Automobiles si pone come punto di riferimento per i brand e come realtà attiva nella vita sociale torinese

Dettagli

SOLUZIONI WEB. per il BUSINESS. www.italiainfiera.it. www.italiainfiera.it

SOLUZIONI WEB. per il BUSINESS. www.italiainfiera.it. www.italiainfiera.it SOLUZIONI WEB per il BUSINESS Italiainfiera, società di consulenza per il marketing e la comunicazione on line, opera professionalmente dal 1999 fornendo competenze altamente qualificate alle aziende interessate

Dettagli

MOA.TODAY. Interattività per menti curiose

MOA.TODAY. Interattività per menti curiose Interattività per menti curiose About Us Dove siamo Metodologia Servizi Space sharing Progetti 2 ABOUT US Design interattivo per menti curiose Siamo creatori appassionati dell arte multimediale, di idee

Dettagli

Aspetti di Marketing Sportivo

Aspetti di Marketing Sportivo Aspetti di Marketing Sportivo Università di Ferrara Corso di Laurea in Scienze Motorie Economia e gestione delle imprese sportive Cesare Mattei Definizione: IL MARKETING E UN INSIEME DI ATTIVITA PROGRAMMATE,

Dettagli

Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita 1.2 Holidaytravelpass 1.2.1 Mission Holidaytravelpass 1.2.2 Vision

Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita 1.2 Holidaytravelpass 1.2.1 Mission Holidaytravelpass 1.2.2 Vision Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita In costante sviluppo, sempre pronta a cogliere le migliori opportunità offerte dal mercato, Holidaytravelpass si è presto consolidata anche come tour operator initalia

Dettagli

IKEA for FIAT Press Conference Intervento di Luca De Meo Responsabile Brand & Commercial Fiat

IKEA for FIAT Press Conference Intervento di Luca De Meo Responsabile Brand & Commercial Fiat IKEA for FIAT Press Conference Intervento di Luca De Meo Responsabile Brand & Commercial Fiat Torino Mirafiori Motor Village 12 luglio 2006 Abbiamo scelto questa sede per parlarvi dei nostri progetti sulla

Dettagli

Il canale on-line di Coop La spesa che non pesa

Il canale on-line di Coop La spesa che non pesa Il canale on-line di Coop La spesa che non pesa Bologna 19 Febbraio 2003 1 Il mercato Internet Il numero totale degli utenti varia a seconda delle fonti ma è stimabile intorno a 9/10 milioni di persone.

Dettagli

ECONOMY WEB SITI RESPONSIVE CREAZIONE SITI WEB VIDEO MARKETING GRAFICA PUBBLICITARIA E-COMMERCE

ECONOMY WEB SITI RESPONSIVE CREAZIONE SITI WEB VIDEO MARKETING GRAFICA PUBBLICITARIA E-COMMERCE ECONOMY WEB CREAZIONE SITI WEB VIDEO MARKETING SITI RESPONSIVE GRAFICA PUBBLICITARIA E-COMMERCE PRESENTAZIONE DELL AGENZIA CHI SIAMO La nostra passione é creare, inventare, stupire e dare emozioni attraverso

Dettagli

Lo sviluppo della comunicazione di marketing e del CRM nelle imprese. Evidenze empiriche e il progetto CRM in Camomilla Milano

Lo sviluppo della comunicazione di marketing e del CRM nelle imprese. Evidenze empiriche e il progetto CRM in Camomilla Milano Facoltà di lingua e cultura italiana CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA Lo sviluppo della comunicazione di marketing e del CRM nelle imprese. Evidenze empiriche e il progetto CRM

Dettagli

FESTIVAL INTERNAZIONALE DELL OLFATTO. Progetto per:

FESTIVAL INTERNAZIONALE DELL OLFATTO. Progetto per: FESTIVAL INTERNAZIONALE DELL OLFATTO Progetto per: IL RISVEGLIO DEI SENSI Il primo Festival dedicato alla cultura dell olfatto e all arte del profumo Smell Festival è un percorso a narici aperte tra storia,

Dettagli

Marketing Operativo Pensiero Strategico Comunicazione e Formazione. Dott. Lorenzo Iazzetti

Marketing Operativo Pensiero Strategico Comunicazione e Formazione. Dott. Lorenzo Iazzetti Marketing Operativo Pensiero Strategico Comunicazione e Formazione Dott. Lorenzo Iazzetti Il nostro marchio Il nostro marchio presenta delle caratteristiche distintive composte da simboli e da lettere:

Dettagli

Brochure per fornitori e partner

Brochure per fornitori e partner La grande catena di negozi per tutta la famiglia Brochure per fornitori e partner SOMMARIO Sommario... 3 Il Gruppo CIA Diffusione Abbigliamento... 4 La Rete dei Punti Vendita... 4 I motivi di un successo...

Dettagli

Il communication mix: punto vendita, fiere

Il communication mix: punto vendita, fiere TEORIA E TECNICA DELLA COMUNICAZIONE AZIENDALE Il communication mix: punto vendita, fiere Laura Gavinelli laura.gavinelli@unimc.it Facoltà di Economia Università degli Studi di Macerata 1. Il punto vendita

Dettagli

Eventi che emozionano

Eventi che emozionano Eventi che emozionano 1 Premessa: l emozione Comunicare con emozione Un cambiamento nello stato psicofisico che spinge ad agire (Broccoli 2013) 2 L evento 3 Premessa: l evento Avvenimento programmato di

Dettagli

I N D I C E 1 [ PRODUTTORI E DISTRIBUTORI AL BIVIO ] 2 [ LA SFIDA SI VINCE IN DUE ] 3 [ UN APPROCCIO SINERGICO ] 4 [ INSIEME PER INNOVARE ]

I N D I C E 1 [ PRODUTTORI E DISTRIBUTORI AL BIVIO ] 2 [ LA SFIDA SI VINCE IN DUE ] 3 [ UN APPROCCIO SINERGICO ] 4 [ INSIEME PER INNOVARE ] PRODUTTORE CHIAMA DISTRIBUTORE L UNIONE FA LA FORZA I N D I C E 1 [ PRODUTTORI E DISTRIBUTORI AL BIVIO ] 2 [ LA SFIDA SI VINCE IN DUE ] 3 [ UN APPROCCIO SINERGICO ] 4 [ INSIEME PER INNOVARE ] 1. [PRODUTTORI

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO SOGGETTO PROMOTORE DELL INIZIATIVA. Piatto sano, mi ci ficco. Associazione Genitore Amico.

TITOLO DEL PROGETTO SOGGETTO PROMOTORE DELL INIZIATIVA. Piatto sano, mi ci ficco. Associazione Genitore Amico. ASSOCIAZIONE GENITORE AMICO ISTITUTO COMPRENSIVO DI TRIVERO COMUNE DI TRIVERO COMUNE DI SOPRANA TITOLO DEL PROGETTO Piatto sano, mi ci ficco. SOGGETTO PROMOTORE DELL INIZIATIVA Associazione Genitore Amico.

Dettagli

MIGLIORI INSEGNE ANNO!

MIGLIORI INSEGNE ANNO! 1 a EDIZIONE LA SFIDA FRA LE MIGLIORI INSEGNE DELL ANNO! Main Sponsor REGOLAMENTO CNCC RETAILER AWARDS 2015 1 a EDIZIONE PREMESSA E REQUISITI Il CNCC Retailer Awards nasce come espressione del nuovo corso

Dettagli

V SU S A U L A L MERC

V SU S A U L A L MERC Seminario 27.03.13 Stefania Lapponi L IMPORTANZA DELLA SHOPPING EXPERIENCE Nonostante l avvento di internet il 75% di tutte le decisioni di acquisto avviene ancora fisicamente in negozio. E aumentata la

Dettagli

ABOUT LE NOSTRE RAGIONI

ABOUT LE NOSTRE RAGIONI COMPANY PROFILE NOW! Retail Specialist snc Sede Legale Sede Operativa Via Cibrario, 50 10144 Torino Italia Via Allioni, 3 10122 Torino Italia +39 347 2654450 www.nowretail.it info@nowretail.it P.IVA 11296050013

Dettagli

2. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO

2. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO CARTELLA STAMPA di 1. INDICE 2. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO pag. 3 3. PERCHÉ NASCE EXPLORA pag. 3 4. LA SUA IDENTITÀ pag. 3 5. MISSION pag. 4 6. APPROCCIO pag. 4 7. ELEMENTI DISTINTIVI

Dettagli

Tutte le attività che sono state fatte in questi anni sono state puntuali e meritorie e foriere di diversi risultati a livello di:

Tutte le attività che sono state fatte in questi anni sono state puntuali e meritorie e foriere di diversi risultati a livello di: Relazione illustrativa dell iniziativa Oggetto: Domanda di concessione di un finanziamento a favore di soggetti pubblici e privati per la realizzazione di progetti mirati, manifestazioni ed iniziative

Dettagli

L impresa che cercavi mondolibri S.p.A. via Lampedusa, 13-20141 Milano Telefono 02 84401 e-mail franchising.mli@mondolibri.it

L impresa che cercavi mondolibri S.p.A. via Lampedusa, 13-20141 Milano Telefono 02 84401 e-mail franchising.mli@mondolibri.it L impresa che cercavi mondolibri S.p.A. via Lampedusa, 13-20141 Milano Telefono 02 84401 e-mail franchising.mli@mondolibri.it chi è mondolibri Mondolibri è una società del Gruppo Mondadori nata come naturale

Dettagli

TOBEMUST. events. La vera creatività comincia spesso, dove termina il linguaggio.

TOBEMUST. events. La vera creatività comincia spesso, dove termina il linguaggio. TOBEMUST events La vera creatività comincia spesso, dove termina il linguaggio. WHO? Siamo dei visionari che si nutrono di creatività alla continua ricerca di nuove esperienze e nuove emozioni TOBEMUST

Dettagli

MORE. FOR YOUR COMPANY PROFILE CUSTOMER

MORE. FOR YOUR COMPANY PROFILE CUSTOMER MORE. FOR YOUR COMPANY PROFILE CUSTOMER ABOUT NOW!retail specialist supporta le reti commerciali nei progetti di organizzazione e sviluppo. Siamo un gruppo di professionisti che ha nel proprio dna il mestiere:

Dettagli

la buona tavola e le delicatessen.

la buona tavola e le delicatessen. G A B B A N I C A T E R I N G Gabbani è una società di data storica. Fu fondata nel 1937 da Domenico Gabbani, che da Milano si trasferisce a Lugano ed apre il suo primo negozio. Nel giro di un ventennio

Dettagli

CORPORATE GIFT E REGALISTICA AZIENDALE

CORPORATE GIFT E REGALISTICA AZIENDALE Ricerca di scenario: CORPORATE GIFT E REGALISTICA AZIENDALE - focus sui regali di Natale - Il sistema delle attività promozionali Il business di riferimento è quello della regalistica aziendale, che può

Dettagli

TRADE MARKETING AND CATEGORY MANAGEMENT Prof. Sandro Castaldo Prof. Marco Rindone

TRADE MARKETING AND CATEGORY MANAGEMENT Prof. Sandro Castaldo Prof. Marco Rindone TRADE MARKETING AND CATEGORY MANAGEMENT Prof. Sandro Castaldo Prof. Marco Rindone Federica Ciccone (1729474) Riccardo Esposito (1536564) Linda Grisanti (1521889) Luciano Latina (1495423) Alessandro Norrito

Dettagli

Radio Personalizzata Network by NRG Everywhere Radio www.radiopersonalizzata.it 1

Radio Personalizzata Network by NRG Everywhere Radio www.radiopersonalizzata.it 1 Radio Personalizzata La Radio in 3D La senti. La vedi. La vivi. Radio Personalizzata Network by NRG Everywhere Radio www.radiopersonalizzata.it 1 RADIO PERSONALIZZATA Radio Personalizzata è il più autorevole

Dettagli

La fidelizzazione dei clienti...

La fidelizzazione dei clienti... La fidelizzazione dei clienti... Ieri era diverso... Fino a ieri, la tendenza è stata quella di considerare le attività di fidelizzazione partendo dalla vendita... poteva andar bene......ma oggi tutto

Dettagli

Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3

Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3 Profilo professionale: PROMOTORE CONGRESSUALE Livello: 3 Competenze Materie Competenze associate C1 C2 SENSIBILIZZAZIONE DEI GRUPPI DI INTERESSE ORGANIZZAZIONE DI CONGRESSI, SEMINARI, MEETING, CONVENTION,

Dettagli

DIP Diffusione Italiana Preziosi Spa. Company Profile

DIP Diffusione Italiana Preziosi Spa. Company Profile DIP Diffusione Italiana Preziosi Spa BLUESPIRIT Company Profile Uno sguardo d insieme Storia dell azienda e del suo successo Le tappe fondamentali I brand Il piano marketing Il format Bluespirit Scheda

Dettagli

Branding. Cos è e perché è così importante. Antonio Tresca, 2006

Branding. Cos è e perché è così importante. Antonio Tresca, 2006 Branding Cos è e perché è così importante Antonio Tresca, 2006 1 Agenda Definizioni: cos è il Brand Anatomia del Brand: le componenti della Brand Equity Perché costruire un Brand forte 2 Definizioni: cos

Dettagli

TOSCANA IL GUSTO SI RACCONTA IN UNA TERRA DI POESIA

TOSCANA IL GUSTO SI RACCONTA IN UNA TERRA DI POESIA Franchising TOSCANA IL GUSTO SI RACCONTA IN UNA TERRA DI POESIA 2 Indice P a g. Presentazione 5 Esperienza 7 Metodo 9 Garanzia della qualità 9 F r e s c h e z z a d e i p r o d o t t i 11 Utilizzo del

Dettagli

Cap. 17 Il punto vendita. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap. 17 Il punto vendita. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap. 17 Il punto vendita Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 17 Il punto vendita Evoluzione del ruolo del punto vendita POINT OF SALE:

Dettagli

FULLFARMA Viale Danimarca, zona industriale Battipaglia (SA) Telefono: +39 0828/346473 Email: fullfarma@a4dc.it

FULLFARMA Viale Danimarca, zona industriale Battipaglia (SA) Telefono: +39 0828/346473 Email: fullfarma@a4dc.it FULLFARMA Viale Danimarca, zona industriale Battipaglia (SA) Telefono: +39 0828/346473 Email: fullfarma@a4dc.it www.a4dc.it A4 Design @Design_A4 Progetto promosso e curato da A4Design Nata dall intesa

Dettagli

PERCORSI CREATIVI PER LA VALORIZZAZIONE E LO SVILUPPO DEL TERRITORIO

PERCORSI CREATIVI PER LA VALORIZZAZIONE E LO SVILUPPO DEL TERRITORIO PERCORSI CREATIVI PER LA VALORIZZAZIONE E LO SVILUPPO DEL TERRITORIO WHOMADE srl via Tartini 10 20158 Milano T +39 02 89656837 F +39 178 6028554 info@whomade.it www.whomade.it NoemiSatta via Tartini 10

Dettagli

ACQUISTO D'IMPULSO ACQUISTO SUGGERITO. Glossario essenziale della GDO

ACQUISTO D'IMPULSO ACQUISTO SUGGERITO. Glossario essenziale della GDO A ACQUISTO D'IMPULSO Acquisto da parte del consumatore non programmato; effettuato in seguito alla percezione di uno stimolo, senza che abbia tenuto conto di fattori di effettivo bisogno. ACQUISTO SUGGERITO

Dettagli

Musica per Eventi. Illuminazione Ambienti. Servizi Fotografici. Event Planner. Service Audio e Luci

Musica per Eventi. Illuminazione Ambienti. Servizi Fotografici. Event Planner. Service Audio e Luci Musica per Eventi Illuminazione Ambienti Servizi Fotografici Event Planner Service Audio e Luci Musica per Eventi Vi è nella battuta musicale un potere magico, a cui possiamo tanto poco sottrarci che spesso,

Dettagli

creatività in movimento

creatività in movimento creatività in movimento Marketing, Promozione e Ufficio Stampa sono Comunicazione, le nostre molteplici inclinazioni nonché obiettivi aziendali per trasformare le idee in qualcosa di concreto, toccante,

Dettagli

1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO

1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO CARTELLA STAMPA di 0. INDICE 1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO pag. 3 2. PERCHÉ NASCE EXPLORA pag. 3 3. LA SUA IDENTITÀ pag. 3 4. MISSION pag. 4 5. APPROCCIO pag. 4 6. ELEMENTI DISTINTIVI

Dettagli

La vetrina. Focus cliente

La vetrina. Focus cliente Focus cliente La vetrina 1 BIALETTI from inside. L azienda, fondata nel 1919 da Alfonso Bialetti, è nata come officina per la produzione di semilavorati in alluminio. Nel 1933 l atelier per la progettazione

Dettagli

Lux It. Federica Ciccone Riccardo Esposito Linda Grisanti Luciano Latina Alessandro Norrito Lisa Spreafico Valentina Vitale

Lux It. Federica Ciccone Riccardo Esposito Linda Grisanti Luciano Latina Alessandro Norrito Lisa Spreafico Valentina Vitale Lux It Federica Ciccone Riccardo Esposito Linda Grisanti Luciano Latina Alessandro Norrito Lisa Spreafico Valentina Vitale 1729474 1536564 1521889 1495423 1729193 1525963 1730076 AGENDA Contesto di riferimento

Dettagli

develon lab d.sound tanti servizi con un unico filo conduttore: la musica develon.com

develon lab d.sound tanti servizi con un unico filo conduttore: la musica develon.com develon lab d.sound tanti servizi con un unico filo conduttore: la musica develon.com Develon ti apre le porte dell universo musicale, con una serie di servizi all avanguardia che ti aiutano a dialogare

Dettagli

WINEBRAND il valore parte da qui

WINEBRAND il valore parte da qui BUILDING & ARCHITECTURE CONSULTANTS WINEBRAND il valore parte da qui TM Architettura / Branding / Contaminazione Ogni cantina ha una storia da raccontare, ogni vino ha un carattere unico da trasmettere

Dettagli

PROGETTO TRASVERSALITÀ GDO WEEK

PROGETTO TRASVERSALITÀ GDO WEEK PROGETTO TRASVERSALITÀ GDO WEEK La Bottega dell Aperitivo. Gruppo PoTrade Daniele Bucello 1346857 Marco Cammisa 1517044 Ilaria Anna Pia Rita Caruso 1531698 Shi Fang 1758499 Maude Legendre 1809953 Roberto

Dettagli

SOMMARIO MIRAFIORI MOTOR VILLAGE 2. Il più grande complesso dedicato al mondo dell auto 2. Laboratorio per la massima soddisfazione del cliente 3

SOMMARIO MIRAFIORI MOTOR VILLAGE 2. Il più grande complesso dedicato al mondo dell auto 2. Laboratorio per la massima soddisfazione del cliente 3 SOMMARIO MIRAFIORI MOTOR VILLAGE 2 Il più grande complesso dedicato al mondo dell auto 2 Laboratorio per la massima soddisfazione del cliente 3 Non solo automobili 4 Una finestra sul futuro ma nel rispetto

Dettagli

IL CIRCUITO DIRETTO DELL AGROALIMENTARE SICILIANO

IL CIRCUITO DIRETTO DELL AGROALIMENTARE SICILIANO CORERAS IL CIRCUITO DIRETTO DELL AGROALIMENTARE SICILIANO La Sicilia sulle tavole italiane Legge Regionale N 25 del 2011, Art. 10 VETRINE PROMOZIONALI E PUNTI MERCATALI Allarghiamo gli orizzonti, accorciamo

Dettagli

CASO INDITEX - ZARA. Fatturato 12.527 11.084 13% Utile Netto 1.732 1.314 32% Numero di Negozi 5.044 4.607 437. Numero di Paesi 77 74 3

CASO INDITEX - ZARA. Fatturato 12.527 11.084 13% Utile Netto 1.732 1.314 32% Numero di Negozi 5.044 4.607 437. Numero di Paesi 77 74 3 Barbara Francioni CASO INDITEX - ZARA Inditex, uno dei più grandi gruppi di distribuzione di moda a livello internazionale, conta più di 5.000 punti vendita in 78 Paesi Il primo negozio Zara aprì nel 1975

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA. Design alla Coop In prima linea, il giovane design italiano che propone prodotti di largo consumo per la casa e la persona.

SCHEDA INFORMATIVA. Design alla Coop In prima linea, il giovane design italiano che propone prodotti di largo consumo per la casa e la persona. SCHEDA INFORMATIVA QUANDO Da sabato 29 ottobre a domenica 6 novembre 2005 DOVE INGRESSO Porta Giulio Cesare BIGLIETTO Prefestivi e festivi: 8,00 Feriali: 7,00 ORARIO Giorni feriali: 15-19 Prefestivi e

Dettagli

local marketing progetti di rete

local marketing progetti di rete local marketing progetti di rete local marketing e progetti di rete I territori sono da sempre al centro del nostro interesse. Da sempre CoopCulture è impegnata nella scoperta del territorio e della sua

Dettagli

MUREX FREELY UNA NUOVA VISIONE

MUREX FREELY UNA NUOVA VISIONE MUREX FREELY UNA NUOVA VISIONE In collaborazione con METASTUDIO S.A.S Treviso 30/09/13 1 OGGI COMANDA IL CONSUMATORE La distribuzione si deve confrontare con un CONSUMATORE PIÙ ATTENTO, più informato e

Dettagli

Automotive Tools. Strumenti operativi a supporto del settore automotive

Automotive Tools. Strumenti operativi a supporto del settore automotive Automotive Tools Strumenti operativi a supporto del settore automotive Il perché di una partnership: Una forte esperienza Automotive intelligo Fondata nel 2006 e con un team di ricerca con più di 20 anni

Dettagli

Reputazione online. Andrea Barchiesi, CEO Reputation Manager andrea.barchiesi@reputation-manager.it NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI:

Reputazione online. Andrea Barchiesi, CEO Reputation Manager andrea.barchiesi@reputation-manager.it NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI: Reputazione online NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI: FONDAMENTI DI COMUNICAZIONE DIGITALE: LE REGOLE DEL WEB NUOVI OBIETTIVI DI COMUNICAZIONE: DAL BRAND ALL IDENTITÀ DIGITALE DEFINIZIONE DI WEB REPUTATION

Dettagli

VI. LA COMUNICAZIONE D IMPRESA Per comunicazione d impresa si intende l insieme delle modalità attraverso le quali un azienda comunica se stessa, la

VI. LA COMUNICAZIONE D IMPRESA Per comunicazione d impresa si intende l insieme delle modalità attraverso le quali un azienda comunica se stessa, la VI. LA COMUNICAZIONE D IMPRESA Per comunicazione d impresa si intende l insieme delle modalità attraverso le quali un azienda comunica se stessa, la propria identità, le proprie capacità e competenze alla

Dettagli

AGENZIA DIPLOMATICA DI MEDIA-TRADE PUBBLICITARIO & CENTRO MEDIA INDIPENDENTE

AGENZIA DIPLOMATICA DI MEDIA-TRADE PUBBLICITARIO & CENTRO MEDIA INDIPENDENTE AGENZIA DIPLOMATICA DI MEDIA-TRADE PUBBLICITARIO & CENTRO MEDIA INDIPENDENTE NOI Pubbli Level è una Media Agency formata da un team di lavoro capace di Comunicare in modo efficace con un pensiero innovativo:

Dettagli

Gp.Studios - Via del Cavone7, 47100 Forlì Tel e Fax +39 0543 84099 - www.gpstudios.it - info@gpstudios.it

Gp.Studios - Via del Cavone7, 47100 Forlì Tel e Fax +39 0543 84099 - www.gpstudios.it - info@gpstudios.it Gp.Studios - Via del Cavone7, 47100 Forlì Tel e Fax +39 0543 84099 - www.gpstudios.it - info@gpstudios.it L azienda Gp.Studios GP.Studios è una società di Consulenza e di Formazione che opera nell ambito

Dettagli

Ristorazione Automatica. La qualità nella tua area break

Ristorazione Automatica. La qualità nella tua area break Ristorazione Automatica La qualità nella tua area break Chi siamo 2 Dietro ogni uomo di successo c è una notevole quantità di caffè La Settemilacaffè azienda leader nel settore della distribuzione automatica

Dettagli

PROFILE. La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione:

PROFILE. La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione: PROFILE La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione: La Kick Off Group nasce con la prospettiva di offrire al mercato il proprio know how, basandosi sull esperienza

Dettagli

OGGETTO: Portale internet Città di Milano promosso dall Assessorato al Turismo del Comune di Milano. Invio dati aziende associate.

OGGETTO: Portale internet Città di Milano promosso dall Assessorato al Turismo del Comune di Milano. Invio dati aziende associate. SETTORE GRUPPI MERCEOLOGICI Trasporti, Terziario, Moda, Editoria, Comunicazione, Legno e Altri Terziario Turistico (Agenzie viaggi) Prot.n. 420/DAV/ma ALLE AZIENDE ASSOCIATE Riservata all Imprenditore

Dettagli

Alcune osservazioni in merito alla promozione all estero dei prodotti alimentari di qualità della Regione.

Alcune osservazioni in merito alla promozione all estero dei prodotti alimentari di qualità della Regione. Alcune osservazioni in merito alla promozione all estero dei prodotti alimentari di qualità della Regione. Scegliere i settori su cui sia opportuno investire fondi pubblici a fini promozionali, non è sempre

Dettagli

TEMPORARY SHOP TRA COMMERCIO E COMUNICAZIONE

TEMPORARY SHOP TRA COMMERCIO E COMUNICAZIONE TEMPORARY SHOP TRA COMMERCIO E COMUNICAZIONE IL TEMPORARY SHOP COME ULTIMO CONFINE DEL RETAIL E NUOVA FRONTIERA DELLA COMUNICAZIONE Nel panorama del moderno retail, un approfondimento merita la formula

Dettagli

SERVIZI NEI MUSEI: ATTIVITÀ COMMERCIALI

SERVIZI NEI MUSEI: ATTIVITÀ COMMERCIALI MUSEOLOGIA E CONSERVAZIONE DEI BENI MUSEALI SERVIZI NEI MUSEI: ATTIVITÀ COMMERCIALI Barbara Soresina Responsabile Attività Commerciali 9 DICEMBRE 2013 01.1 BISOGNO DEI VISITATORI PERCHÉ ATTIVITÀ COMMERCIALI

Dettagli

Live Brand Experience

Live Brand Experience Live Brand Experience Live brand experience Mission Comunichiamo con le emozioni. Dei vostri clienti. Perché possano costruire con voi relazioni stabili e durature. Progettiamo e realizziamo occasioni

Dettagli

Progetto Analisi del fenomeno della precoce mortalità delle imprese e del passaggio generazionale

Progetto Analisi del fenomeno della precoce mortalità delle imprese e del passaggio generazionale Progetto Analisi del fenomeno della precoce mortalità delle imprese e del passaggio generazionale progetto realizzato con il contributo Segreteria organizzativa Adeguarsi al cambiamento E-commerce e organizzazione

Dettagli

SOLUTIONS POSITIV MENTE COMMUNICATION

SOLUTIONS POSITIV MENTE COMMUNICATION SOLUTIONS POSITIV @ MENTE M A R K E T I N G COMMUNICATION SIAMO un gruppo della modernità professionale del Marketing, della Comunicazione e della Tecnologia che fonda le sue radici nella cooperazione

Dettagli

IL MARKETING E COME USARLO

IL MARKETING E COME USARLO voglia D impresa IL MARKETING E COME USARLO QUADERNI DI ORIENTAMENTO 2 DIECI CONSIGLI CHE COSA FARE voglia D impresa? Non sei sola! LA COLLANA I QUADERNI DI ORIENTAMENTO I Quaderni di Orientamento nascono

Dettagli

Quanto. ti piacerebbe. crescere?

Quanto. ti piacerebbe. crescere? Quanto ti piacerebbe crescere? Premessa La tecnologia digitale sta rapidamente abbattendo le tradizionali barriere di accesso alla produzione e distribuzione di programmi televisivi. Si crea una grande

Dettagli

INNOVATE MAXIMIZE CAPTIVATE

INNOVATE MAXIMIZE CAPTIVATE INNOVATE MAXIMIZE CAPTIVATE Le nostre abitudini sono in continua evoluzione: facciamo acquisti dal computer e poi via via, sempre più confidenti, dal tablet e dal cellulare. La maggior parte dei consumi

Dettagli

LuxuryOnline Lusso e lifestyle senza compromessi

LuxuryOnline Lusso e lifestyle senza compromessi LuxuryOnline Lusso e lifestyle senza compromessi LuxuryOnline è il portale dedicato al lusso e al lifestyle. Elegante, completo e costantemente aggiornato, offre articoli e approfondimenti il cui filo

Dettagli

alma brasileira, design italiano

alma brasileira, design italiano CONTE OGGIONI PARTNERS e ELIANE BADOUY/TARGGET HOUSE hanno unito i loro expertise per creare una realtà in grado di dare una consulenza a 360, dai servizi di branding alla realizzazione di progetti di

Dettagli

1. UNA BREVE PRESENTAZIONE DI FIORITO

1. UNA BREVE PRESENTAZIONE DI FIORITO 1. UNA BREVE PRESENTAZIONE DI FIORITO Primo in Italia, con la sua formula del libero servizio, Fiorito nasce nel 2009. È frutto di un progetto innovativo e rivoluzionario che ha saputo, attraverso metodi

Dettagli

Area Marketing. Approfondimento

Area Marketing. Approfondimento Area Marketing Approfondimento LA COMUNICAZIONE LA COMUNICAZIONE CONOSCENZE La comunicazione è una delle politiche del marketing mix e può essere definita come il complesso di azioni poste in essere dall

Dettagli

Creare un emozione per rendere

Creare un emozione per rendere di Luca Figini visual merchandiser L acquisto deve essere un emozione bisogna puntare a coinvolgere il cliente con un contesto che crei sensazioni, che faccia vivere un sogno, che proponga la merce in

Dettagli

Loyalty.CRM Sempre più clienti, sempre più fedeli

Loyalty.CRM Sempre più clienti, sempre più fedeli Loyalty.CRM Sempre più clienti, sempre più fedeli Microsoft Dynamics CRM è la soluzione aziendale per la gestione delle relazioni con i clienti che consente di aumentare la produttività delle vendite e

Dettagli

IL MARKETING DELLA RISTORAZIONE. La promozione di un ristorante

IL MARKETING DELLA RISTORAZIONE. La promozione di un ristorante IL MARKETING DELLA RISTORAZIONE La promozione di un ristorante La promozione interna Si tratta delle strategie di vendita rivolte al cliente che è già «entrato» nel locale: Elaborazione di nuove proposte

Dettagli

1. Orientamento al prodotto 2. Orientamento alle vendite 3. Orientamento al mercato 4. Orientamento al marketing

1. Orientamento al prodotto 2. Orientamento alle vendite 3. Orientamento al mercato 4. Orientamento al marketing L ATTIVITA COMMERCIALE DELL AZIENDA: MARKETING Attività e processi mediante i quali l azienda è presente sul mercato reale su cui colloca i propri prodotti. Solitamente il marketing segue un preciso percorso,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI FACOLTA DI ECONOMIA CdL in Marketing e Comunicazione d Azienda Bari. Luca Petruzzellis. lu.petruzzellis@disag.uniba.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI FACOLTA DI ECONOMIA CdL in Marketing e Comunicazione d Azienda Bari. Luca Petruzzellis. lu.petruzzellis@disag.uniba. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI FACLTA DI ECNMIA CdL in Marketing e Comunicazione d Azienda Bari Luca Petruzzellis lu.petruzzellis@disag.uniba.it Quello che vogliono davvero i consumatori, sono offerte

Dettagli

deal mente comunicazione & visual io sono, comunico

deal mente comunicazione & visual io sono, comunico deal mente comunicazione & visual io sono, comunico INDICE 01 chi siamo 02 mission 03 comunicazione 04 servizi 05 brand identity 06 logo type 07 web design 08 responsive 09 social media 1 0 statistiche

Dettagli

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA 21, 22, 23 Giugno 2013 FIERA DEL LIBRO E DEL TURISMO ENOGASTRONOMICO L editoria enogastronomica da alcuni anni registra una crescita notevole. I media hanno dato e continuano

Dettagli

SOLUZIONI STAMPA WEB DESIGN

SOLUZIONI STAMPA WEB DESIGN s.a.s. PROGETTAZIONE GRAFICA Parma: 43036 Fidenza - Via Cardano, 13 s.n.c. Tel. +39 0524.84289 - Tel. e Fax +39 0524.525544 info@graficamalvisi.it - www.graficamalvisi.it SOLUZIONI STAMPA WEB DESIGN PROGETTAZIONE

Dettagli

Sistemi Informativi Aziendali I

Sistemi Informativi Aziendali I Modulo 5 Sistemi Informativi Aziendali I 1 Corso Sistemi Informativi Aziendali I - Modulo 5 Modulo 5 Il Sistema Informativo verso il mercato, i canali ed i Clienti: I nuovi modelli di Business di Internet;

Dettagli

BRIEF - CUCINARE EVENTO SULLA CUCINA E L ENOGASTRONOMIA

BRIEF - CUCINARE EVENTO SULLA CUCINA E L ENOGASTRONOMIA BRIEF - CUCINARE EVENTO SULLA CUCINA E L ENOGASTRONOMIA LO SCENARIO In questi momenti di crisi economica generale è dimostrato da indagini sui consumatori, ma anche da riscontri diretti che il pubblico

Dettagli

LE DETERMINANTI DEL COMPORTAMENTO DI CONSUMO E DI ACQUISTO DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA: I RISULTATI DELLA RICERCA

LE DETERMINANTI DEL COMPORTAMENTO DI CONSUMO E DI ACQUISTO DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA: I RISULTATI DELLA RICERCA ADEM LAB- UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA LE DETERMINANTI DEL COMPORTAMENTO DI CONSUMO E DI ACQUISTO DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA: I RISULTATI DELLA RICERCA Silvia Bellini Università degli Studi di

Dettagli

Ma cos è un temporary shop?

Ma cos è un temporary shop? Ma cos è un temporary shop? Affermatosi come tendenza di successo nel 2003 in Gran Bretagna, i temporary shop (ovvero negozio temporaneo) sono negozi che vengono aperti per un periodo di tempo prestabilito

Dettagli

Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova)

Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova) Il caso Fusina (tratto dalla Tesi Innovazione e artigianalità nel made in Italy della D.ssa Manuela Marini Università degli Studi di Padova) La storia Fusina è una piattaforma creativa di servizi di design

Dettagli