Mi drogo con mamma e papà

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mi drogo con mamma e papà"

Transcript

1 DA 8 MAGGIO A VENERDÌ 14 MAGGIO 2010 ANNO II NUMERO 19 1,20* Direzione e redazione: Via Guicciardi, Reggio Emilia - impaginazione: Viale Isonzo, 72/ Reggio Emilia - mail: - Testata: Giornale del Nord" Reg. Trib. di Reggio Emilia n. 1050/2001 Stampa S.E.L. Cremona - Pubblicità Gruppo Unica S.p.A., Via Guicciardi, Reggio Emilia - Tel Fax "Poste Italiane Spa - spedizione in abbonamento postale - DCB - Bologna" *abbinamento obbligatorio con Il Giornale al prezzo complessivo di Euro 1,20 Diffusione free press gratuita dalla domenica successiva l uscita in edicola ICALCIOI Non solo i giovanissimi sono in cura al Ceis e al Sert. Una ricerca choc: Anche gli over 65 sono a rischio Mi drogo con mamma e papà Nuova moda: gli stupefacenti si consumano anche in famiglia IL PROBLEMA dipendenza non è una questione che riguarda solo i giovani. Secondo la Società italiana di psicogeriatria sempre più anziani sono a rischio droga, alcol e psicofarmaci. Alcuni ragazzi in cura al Ceis di Reggio hanno raccontanto di usare cocaina, eroina e hashish insieme a mamma e papà. Il Sert: Servono campagne di sensibilizzazione anche per gli anziani. DELLA PORTA ALLE PAGINE 14 E 15 Cinque grandi ex granata spingono la Reggiana A PAGINA 39 ITARIFFEI Smaltire i rifiuti? Ci costa una fortuna ALLE PAGINE 4 E 5 IREDDITI & FISCOI Tasse, la badante in regola ti fa risparmiare A PAGINA 16 IARCHITETTURAI La casa ideale di Milano è firmata GraniFiandre e Iris IL INTERVISTAI ILA MEMORIAI A PAGINA 13 Leo, 23 anni, titolare del ristorante Mugen racconta i segreti della comunità cinese: Il nostro unico obiettivo è diventare ricchi. Ecco come facciamo i soldi. BETTELLI A PAGINA 7 MFIERE DI REGGIOM Sofiser ha 20 milioni di debiti Le Fiere di Reggio LA SOCIETA' pubblica proprietaria delle Fiere ha chiuso il 2009 con un utile di 248 mila euro e oltre 20 milioni di debiti con le banche. Sofiser cerca nuove prospettive e, con un osservazione al Ptcp, chiede di poter realizzare un centro commerciale. GHIGGINI A PAGINA 3 I servizi da pagina 24 a 33 Memoria, silenzi e bugie. Dopo 65 anni un reggiano scopre che suo cugino fu fucilato a Monteorsaro dai partigiani con altri 5 prigionieri, ma per lo Stato morì in combattimento. Il libro di Massimo Storchi e Italo Rovali sulla strage nazista di Cervarolo. ALLE PAGINE 6 E 12 Basket Il coach della Trenkwalder li gioca per noi: Ce li siamo proprio meritati Ramagli: i play off sono una festa per tutti LA TRENKWALDER inizia domani l avventura ai play off promozione. Avversaria di turno la Miro Radici Vigevano. Il coach dei biancorossi, Alessandro Ramagli, ci presenta i temi caldi di una serie che si annuncia equilibrata ma con i reggiani che si presentano con i favori del pronostico: «I play off sono una festa per società, squadra e pubblico. Li affrontiamo con lo spirito di quelli che sono stati nei piani alti della classifica per gran parte della stagione e che, nonostante tutti i problemi che abbiamo avuto, nel girone di ritorno abbiamo vinto solo due partite in meno rispetto all andata. Segno Alessandro Ramagli, allenatore della Trenkwalder di grande solidità e di un costante miglioramento da parte della squadra. Il quarto con Vigevano? Si affrontano due squadre con caratteristiche simili: con un talento limitato in attacco e con una grande propensione difensiva e per i rimbalzi. Noi inseriamo due giocatori nuovi, Ibarra e Kieza. Sono due ragazzi che sapranno darci una mano, che vanno a coprire due ruoli scoperti e che ci allungano le rotazioni in campo. Penso che il pubblico del Bigi potrà aiutarci a superare molti ostacoli». N. BONAFINI ALLE PAG. 40 E 41

2 2 NOTIZIE DALLE IMPRESE Il settore tessile fra crisi e opportunità COME per numerosi altri settori, il 2009 è stato l annus horribilis anche per il tessile italiano: secondo le rilevazioni del centro studi di Sistema moda Italia (Smi), il comparto ha registrato un giro d affari complessivo di 6,7 miliardi di euro, con un calo del 22,5%. Un dato negativo che non ha precedenti. Malgrado ciò, il saldo della bilancia commerciale delle tessitura italiana è risultato positivo per quasi 2,3 miliardi di euro (in controtendenza con quelli pesantemente negativi registrati in tutti gli altri Paesi dell Unione europea). Anche per questo, gli imprenditori del ramo sono ottimisti per il 2010, tenendo conto fra l altro della possibilità di ricevere gli incentivi statali promessi dal governo. La crisi si è fatta ovviamente sentire anche in Emilia: tuttavia, il distretto carpigiano è riuscito a reggere bene alla situazione difficile e chiudendo l anno praticamente in pareggio. La chiave del successo è da identificarsi, secondo gli esperti, nella grande flessibilità del modello carpigiano e nell estrema capacità di riconversione delle risorse e delle competenze. Il sistema produttivo di Carpi si basa infatti sulla netta divisione del lavoro fra imprese e sul decentramento della produzione sia all interno che all esterno del distretto. Esistono imprese finali che hanno un rapporto diretto con il mercato, generalmente di piccole dimensioni, con in media dodici addetti; ed esistono quelle di subfornitura caratterizzate da piccolissima dimensione, molto flessibili, con meno di quattro addetti, che nel 70 per cento dei casi si occupano di una singola fase di lavorazione. In termini numerici, nel distretto carpigiano ci sono oltre imprese (più di 300 finali e circa 900 di subfornitura), specializzate in maglieria e confezione con un fatturato che è cresciuto quasi del 13 per cento dal 2005 al Altre due chiavi di successo sono da sempre la specializzazione (soprattutto maglieria e abbigliamento femminile) e la forte propensione ai mercati esteri: l Unione Europea costituisce il principale sbocco di export, con la Germania tradizionalmente al primo posto, anche se non mancano aperture ai nuovi mercati del Medio Oriente. Non bisogna tuttavia farsi troppe illusioni: se il 2009 è stato un anno difficile (per quanto, nella nostra zona, concluso in maniera tendenzialmente soddisfacente e senza eccessiva recessione), il 2010 potrebbe non essere comunque ancora l anno della ripresa. Per questo, gli imprenditori hanno individuato alcune linee guida da tenere in considerazione per reagire con efficacia alla contrazione della domanda: e se per molti è fondamentale lanciare nuovi prodotti o innovare la propria produzione riposizionandosi in nuove nicchie di mercato, per tutti è fondamentale puntare sul contenimento costiprezzi. Il che significa iniziare a risparmiare eliminando non le risorse ma gli sprechi (anche a livello tecnologico e infrastrutturale); e migliorare le performances attraverso un ottimizzazione e un maggiore controllo dei processi di gestione aziendale. Webbiz DressCode: il software gestionale che fa la differenza NELL ATTUALE situazione di mercato, le aziende di abbigliamento si trovano a gestire una sfida fondamentale: integrare i tradizionali processi produttivi tipici della creatività Made in Italy con le nuove esigenze di apertura di canali di business alternativi, di ottimizzazione dei budget e delle risorse, di velocizzazione della Supply Chain, di miglioramento della comunicazione interna e verso i clienti. In questo scenario, la scelta di un software in grado di gestire al meglio tutti questi processi, riducendo contemporaneamente i costi e i tempi tradizionalmente legati all infrastruttura tecnologica, può realmente fare la differenza. Ecco la chiave del successo di Webbiz DressCode, il primo gestionale online pensato e sviluppato per le aziende che producono e operano nel settore tessile e della moda. SOLUZIONE SU MISURA Si tratta di un software originariamente creato e perfezionato in collaborazione con le aziende stesse, che necessitavano di uno strumento efficace (ma al tempo stesso alla portata del budget di una piccola e media impresa) per gestire in modo veloce ed efficiente gli ordinativi. A partire da tale richiesta di mercato e avvalendosi della consulenza e delle indicazioni dei fruitori stessi del prodotto, Medianet srl ha sviluppato una verticalizzazione del proprio software gestionale arrivando a proporre una soluzione talmente innovativa e potente da arrivare in breve a coprire tutte le esigenze del segmento. Non solo un ERP, quindi, ma uno strumento di gestione completa e integrata. UN SOFTWARE PER TUTTE LE STAGIONI Infatti, grazie ai suoi diversi moduli operativi, Webbiz DressCode è in grado di fornire in tempo reale un quadro esaustivo e chiaro del magazzino e della produzione, degli ordini in entrata e in uscita, della contabilità clienti e fornitori, delle statistiche del venduto in riferimento agli obiettivi di budget. Il sistema permette di gestire tutti i documenti legati sia al ciclo passivo che al ciclo attivo, dall'emissione di un ordine alla gestione dei libri cespiti, dalla generazione di ordini a fornitore automatici sulla base del fabbisogno, alla gestione delle provvigioni agenti. Tutti gli articoli vengono gestiti per taglie e colori (varianti) impostabili e modificabili dall'utente. A ciascun articolo è possibile associare un kit illimitato di accessori. E' inoltre possibile organizzare una serie predefinita di items divisi in box, raggruppati per taglia o per variante. Non solo: grazie alle funzioni di Webbiz DressCode sarà possibile attribuire ad ogni cliente e a ogni agente un listino predefinito, e assegnare una distribuzione per ogni stagione in corso. A fine stagione sarà semplice eseguire avanzamenti di stagione, oltre a tutte le analisi di produzione, ordinato, fatturato e ogni altro elemento che consenta di migliorare le proprie strategie per le stagioni successive. WEBBIZ: GESTIONALE PRÊT-A -PORTER Insomma, chi utilizza Webbiz DressCode non necessita di alcun software aggiuntivo per gestire tutte le attività e i processi aziendali. Non solo: chi lo utilizza non necessita neppure di manuali d uso di migliaia di pagine, o di intere settimane di formazione infatti usare Webbiz è semplice, sia per gli operatori più esperti (i cosiddetti amministrativi ), sia per coloro che necessitano di informazioni commerciali o di marketing e non sono abituati a lavorare su un software ERP, che tradizionalmente non è affatto user friendly. In puro spirito web, invece, Webbiz si presenta con un interfaccia intuitiva capace di velocizzare e semplificare sia l inserimento che la consultazione di tutte le informazioni. DIAMO UN TAGLIO A TEMPI, COSTI E PENSIERI Webbiz DressCode consente di risparmiare tempo e denaro, perché è online: la condivisione delle informazioni è in tempo reale, per numero illimitato di utenze, con fruizione è ovunque e in qualunque momento senza necessità di infrastrutture tecnologiche. Dal punto di vista operativo, questo significa per esempio essere in contatto con gli agenti sparsi sul territorio, che potranno inviare ordini confermati dai clienti non appena li avranno conclusi e segnalare nuovi clienti che entreranno in automatico a far parte dell'anagrafica; significa facilitare la gestione delle logistiche esterne che saranno in grado di organizzare spedizioni su indicazioni di giacenza o disponibilità; significa semplificare le comunicazioni con i reparti di produzione esterna che potranno ricevere ordini di conto lavoro completi di scadenze e di istruzioni. Il tutto attraverso un unica piattaforma con accessi profilati e con completa garanzia di sicurezza dei dati. Webbiz DressCode è l unica soluzione capace di aumentare le performances aziendali, abbattendo fino al 50% i costi rispetto ai tradizionali software gestionali: permette alle aziende di tagliare tempi, costi e pensieri e di concentrarsi unicamente sul proprio business.

3 3 La società delle Fiere, controllata dagli enti locali, ha chiuso il 2009 in utile. Ma è alla ricerca di nuovi introiti Sofiser ha 20 milioni di debiti con le banche Chiede di costruire centro commerciale in via Filangieri: sgambetto alle coop PIERLUIGI GHIGGINI IL FUTURO delle Fiere di Reggio, il patrimonio messo da parte e i debiti da pagare, la zona Nord e lo scontro trasversale fra poteri economici e politici reggiani. C è tutto questo sullo sfondo di un bilancio apparentemente senza grande storia: quello di Sofiser, la società proprietaria di immobili e terreni delle Fiere controllata da Camera di commercio, Comune di Reggio e Provincia con partecipazioni azionarie di Unicredit, Credito Emiliano, San Geminiano San Prospero Spa, Em.Ro. Popolare spa e Mps investiments spa. I conti del 2009, approvati mercoledì mattina dall assemblea dei soci, si sono chiusi con un utile di 248 mila 634 euro (quasi interamente destinati a coprire perdite accumulate negli anni precedenti) su un giro d affari complessivo di 42 milioni 935 mila 267 euro e un patrimonio netto di 22 milioni e mezzo. Nel 2009 l indebitamento verso le banche è diminuito grazie agli introiti derivanti dalle vendite di aree industriali (Corte Tegge) per 30 mila metri quadrati e con ricavi superiori ai 5 milioni di euro, tuttavia l esposizione creditizia resta elevata: 20 milioni 346 mila 761 euro, di cui 10 milioni 682 mila 688 euro a breve termine, contro i 23 milioni 712 mila euro registrati nel I debiti bancari quasi pareggiano il valore del patrimonio. A fine 2009 è avvenuta l incorporazione di una parte dell Istituto Zootecnico (Izc2), mentre sono state avviate le procedure per la fusione con Siper, la società di gestione delle Fiere di Reggio, che peraltro non se la passa troppo bene da quando la Suinicola è diventata L ingresso delle Fiere di Reggio biennale. Nel 2008 il bilancio Sofiser si era chiuso con una perdita contabile di circa diecimila euro, ma solo dopo aver approfittato del decreto salvabanche di Tremonti che ha permesso di rivalutare i sedimi (cioè i terreni su cui sorgono edifici e padiglioni delle Fiere) da 2 milioni 689 mila 731 euro sino a 16 milioni 297 mila 956 euro: il risultato è che oggi le riserve da rivalutazione per oltre 15 milioni rappresentano la parte preponderante del patrimonio contabile. Senza quella operazione, probabilmente i soci avrebbero dovuto mettere nuovo capitale nella società. Si può dire che Sofiser sta superando curve difficili. Però il futuro non è roseo, e nemmeno è chiara la direzione di marcia. Il fatto è che i lotti di terreni industriali da vendere sono quasi esauriti, e d altra parte la Osservazione al Ptcp: scatta il soccorso leghista IL 28 GENNAIO 2009 il presidente di Sofiser Ivan Rinaldini ha depositato a palazzo Allende, per conto della società, un osservazione al Ptcp-Piano territoriale di coordinamento provinciale. Osservazione diretta a ottenere nel Piano la previsione di un centro commerciale all interno dell area fieristica di via Filangeri: un centro, chiede la Sofiser, non inferiore a 10mila metri quadrati di superficie di vendita non alimentare, più 4mila 500 metri quadrati per l alimentare. La richesta è motivata con la necessità di reperire risorse per trasferire la fiera in un luogo più idoneo e con una dimensione più appropriata. Perciò - si legge nell osservazione - si tratta di individuare una possibile valorizzazione del sito esistente... con la destinazione commerciale dei fabbricati esistenti che occupano attualmente una dimensione complessiva di 18 mila metri quadrati. Nessuna risposta sarebbe ancora arrivata dalla Provincia. Anzi, uno strano silenzio è calato su questa partita inserita a pieno titolo nello scontro sui destini della zona Nord e il megacoop nell area Aurora. E singolare il fatto che solo la Lega Nord sia intervenuta in sostegno della Sofiser. Con un altra osservazione (questa volta al Psc varato un anno fa dalla giunta Delrio in un mare di polemiche) il presidente della circoscrizione Città storica, il leghista Gabriele Fossa, ha chiesto al Comune di recepire la richiesta di Sofiser anche nell ambito del Piano strutturale comunale. E evidente che né piazza Prampolini e né palazzo Allende potranno eludere una risposta, in un senso o nell altro. società di via Filangieri non può andare avanti con il solo canone annuale pagato dalle Fiere. Lo ha detto chiaro e tondo il presidente Ivan Rinaldini nel corso dell assemblea dei soci: «Alla Sofiser va comunque riservata la possibilità di intraprendere iniziative immobiliari che consentano utili d impresa - ha sottolineato - In assenza di ricavi, il bilancio finirà inevitabilmente per sopportare l incidenza degli ammortamenti e delle spese di funzionamento». Così la palla torna nella metà campo di Comune e Provincia: che fare di Sofiser, come metterla in condizioni di guadagnare per reinvestire e contenere l indebitamento, soprattutto quello a breve? A questo punto il gioco diventa duro, perchè già all inizio del 2009 la società aveva indicato una possibile strada maestra. Con una osservazione al Piano territoriale di coordinamento provinciale ha chiesto che nell area del centro fieristico sia prevista la possibilità di realizzare un centro commerciale di livello inferiore con superficie di vendita non alimentare di almeno 10mila metri quadrati e una superficie di vendita alimentare 4mila 500 metri quadrati. Richiesta in linea con l esigenza di valorizzare un patrimonio pubblico. Tuttavia le Fiere di via Filangieri si trovano proprio di fronte all area Aurora, dove Coop Nord Est e Coopsette vogliono costruire il megacoop a fianco della futura stazione Tav con il beneplacito della Giunta Delrio e del suo Psc. E chiaro che una struttura distributiva nell area fieristica manderebbe all aria i piani delle cooperative. Vedremo cosa decideranno il comune di Reggio e la provincia, soci di primo piano della Sofiser.

4 4 L OPINIONE Gaudioso (Cittadinanzattiva): Troppa immondizia finisce ancora in discarica. Differenziata? Nord promosso, Sud bocciato ANTONIO GAUDIOSO (*) «IN ITALIA, più della metà dei rifiuti va ancora a finire in discarica, la produzione pro capite di rifiuti urbani è pressocché stabile, mentre ciò che non accenna a diminuire è il carico delle tariffe, specie in quelle aree del Paese, come il Sud, dove il reddito pro capite è più basso. In sostanza, il servizio non migliora mentre i costi sopportati dalle famiglie sono sempre maggiori, e da questo punto di vista il caso della Campania è quanto mai esemplificativo. Quel che emerge dall analisi è la mancanza di una politica nazionale della gestione dei rifiuti, capace di legare gli elementi di costo ad elementi di qualità del servizio, a tutto vantaggio di chi continua ad operare in assoluta assenza di trasparenza se non proprio nell illegalità, come peraltro più volte denunciato da Legambiente. Anche nella gestione dei rifiuti, come per l acqua, la recente riforma dei servizi pubblici locali non può prescindere dall istituzione di una indipendente Autorità di regolamentazione e controllo, oltre che da un convinto coinvolgimento dei cittadini e delle Associazioni che ne tutelano i diritti, nella valutazione del servizio, come peraltro previsto dal comma 461 dell articolo 2 della Legge Finanziari 2008 (l. 244/2007)». Nel calcolo degli importi, le somme sono tutte comprensive, per la Tia, di Iva al 10% e addizionale provinciale (che varia dallo 0% di Trento e Bolzano al limite massimo del 5% riscontrato in 35 Comuni su 47). Per la Tarsu, gli importi considerati sono tutti comprensivi dell addizionale erariale (10%) e dell addizione provinciale (che in questo caso varia dallo 0% di Aosta al limite massimo del 5% riscontrato in 50 Comuni su 58). Esempi positivi e non: al nord, si distinguono in positivo Veneto e Trentino, dove la Tia è applicata in tutti i capoluoghi, la spesa sostenuta dalle famiglie è inferiore ai valori medi nazionali, così come gli incrementi tariffari. Il tutto a fronte di una percentuale di raccolta differenziata di gran lunga superiore alla media nazionale, così come sono inferiori alla media nazionale, oltre che in Antonio Gaudioso diminuzione, i relativi dati sulla produzione pro capite di rifiuti urbani. Per gli stessi motivi, se non fosse che nell ultimo anno ha fatto registrare un preoccupante aumento dei costi, si segnala anche la regione Lombardia, dove però non tutti i capoluoghi hanno adottato la Tia. Al centro, abbastanza bene l Umbria, con costi in linea con la media nazionale, aumenti contenuti, Tia presente nei due capoluoghi, livelli di raccolta differenziata non lontani dai livelli medi nazionali. Il Molise, invece, anche se presenta i costi più contenuti, registra valori minimi in fatto di raccolta differenziata, e una produzione pro capite di rifiuti urbani addirittura in aumento. Al sud, abbastanza bene la Calabria per i contenuti costi anche se in ascesa -, meno bene per i bassi livelli di raccolta differenziata e per la Tia ancora assente. Contenuti i costi anche in Basilicata, dove però la produzione pro capite di rifiuti urbani aumenta invece di diminuire, la differenziata è ancora a livelli inaccettabili e la Tia non c è. Grave infine il ritardo che si registra in Campania, al primo posto per i costi elevati e agli ultimi per adeguamento alla normativa di settore (Tia ancora non adottata da alcun capoluogo, minimi i livelli di raccolta differenziata). (*) Vicesegretario generale di Cittadinanzattiva

5 5 IL LISTINO Spazzatura a peso d oro: in Emilia la tariffa è cresciuta del 3,3% nell ultimo anno In media la nostra famiglia tipo spende 223 euro. Siracusa è la città più cara (407 euro) e Reggio Calabria la più economica (95 euro) RIFIUTI a peso d oro: rispetto all ultimo anno, in Emilia Romagna la spesa media annua del servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani è incrementata del 3,3%, arrivando a costare 220 euro, sostanzialmente in linea con la media nazionale, pari a 223 euro. In assoluto, in Italia la spesa media annua più alta si registra in Campania con 301 euro, la più bassa in Molise (126 euro), a dimostrazione di una marcata differenza tra aree geografiche del Paese, che trova conferma anche all interno di una stessa Regione: in Emilia, a Ferrara la Tia (Tariffa igiene ambientale) arriva a costare 305 euro, 66 euro in più rispetto alla Tarsu (Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani) che si paga a Bologna, 75 euro in più rispetto alla Tia che si paga a Modena, 95 euro in più rispetto alla Tia che si paga a Piacenza, 88 euro in più rispetto alla Tia di Rimini, 85 euro in più rispetto alla Tia di Parma, 105 euro in più rispetto alla Tia di Reggio Emilia, 108 euro in più rispetto alla Tia di Ravenna, addirittura 113 euro e 115 euro in più rispetto alla Tia di Forlì e Cesena. Nello studio realizzato dall Osservatorio prezzi & tariffe di Cittadinanzattiva l analisi a carattere nazionale e regionale del servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani in termini di costo sopportato da una famiglia di tre persone con reddito lordo complessivo di euro ed una casa di 100 metri quadri. L indagine ha riguardato tutti i capoluoghi di provincia nel On line su l indagine completa con il prospetto per ciascun capoluogo e la composizione delle voci di costo. Tia o Tarsu? A più di dieci anni dal Decreto Ronchi del 1997, tutti capoluoghi emiliani, eccetto Bologna, sono passati dalla Tarsu alla Tia. Inoltre, rispetto al 2007, tra i capoluoghi di regione Cesena ha fatto registrare il più alto incremento tariffario (+7,2%), seguito da Parma (+6,3%), Forlì (+6,1%), Modena (+5%), Reggio Emilia (+4,7%), Ravenna (+4,2%), Rimini (+3,3%), Bologna (+3%). In positivo, i costi sono rimasti invariati a Ferrara, addirittura in diminuzione a Piacenza (-1,4%). Produzione e gestione dei rifiuti: secondo l ultimo rapporto dell Agenzia per la protezione dell ambiente e per i servizi tecnici (presentato nel 2009), nel 2007 in Emilia Romagna la produzione pro capite di rifiuti urbani è diminuita appena dello 0,6% rispetto all anno prima. Inoltre, il livello di raccolta differenziata si ferma al 37% del totale dei rifiuti prodotti in regione (fonte: ISPRA, 2009), a fronte di una media nazionale pari al 28%. Caro bollette in Italia: in media, in un anno la nostra famiglia tipo ha sostenuto nel 2008 una spesa di 223 euro per il servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani, con Siracusa quale città più cara per le tariffe rifiuti (407 euro) e Reggio Calabria la più economica (95 euro). In Italia la gestione dei rifiuti meno funziona e più la si paga: +55% dal 2000 ad oggi, +2,8% rispetto all ultimo anno. A Siracusa, la spesa annua per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani ammonta a 407 euro, il quadruplo rispetto alla città meno cara d Italia, Reggio Calabria (95 euro). Roma la quinta città più cara d Italia con 337 euro, preceduta solo da Salerno (356,5 euro), Catania (365 euro), Caserta (393 euro) e Siracusa. Tra i 10 capoluoghi con le tariffe più alte, solo uno, Trieste, è del Nord (309 euro). In generale, la media annua più alta si registra in Campania (301 euro), la più bassa in Molise (126 euro), a dimostrazione di una marcata differenza tra aree geografiche del Paese che trova conferma anche all interno di una stessa Regione: in Sicilia, per esempio, a Trapani (182 euro) e Ragusa (198 euro) la Tarsu arriva a costare meno SEDI: della metà di Siracusa. Lo stesso dicasi in Lombardia, dove la Tarsu pagata a Milano (262 euro) supera di 130 euro la Tarsu pagata a Cremona (132 euro), o in Toscana, dove la Tia pagata a Livorno (308 euro) supera di ben 141 euro la Tia pagata a Firenze (167 euro). Nello studio realizzato dall Osservatorio prezzi & tariffe di Cittadinanzattiva, l analisi a REGGIO EMILIA: Via Adua, 15/A Tel cell CARPI (MO): Via Dorando Pietri, 1/E (Trav. via Carlo Marx) Tel carattere nazionale del servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani in termini di costo sopportato da una famiglia-tipo di tre persone con reddito lordo complessivo di euro ed una casa di 100 metri quadri. L indagine, condotta con il contributo dei rilevatori civici di Cittadinanzattiva, ha riguardato tutti i capoluoghi di provincia nel MODENA: Via Vignolese, 1084 Tel ISCRIZIONE U.I.CN AGENTE IN ATTIVITA - FINANZIARIA N A35209 I FOGLI SULLA TRASPARENZA SONO DISPONIBILI C/O NS. UFFICI - MESSAGGIO PROMOZIONALE CON FINALITA PUBBLICITARIA

6 6 Solo dopo 65 anni il reggiano Carlo Riggio ha scoperto che una vittima dell eccidio di Monteorsaro era suo cugino Beffato dal destino anche dopo morto Fu fucilato dai partigiani, ma per lo Stato morì in combattimento PIERLUIGI GHIGGINI FRA LE CROCI in legno che, solitarie, raccontano le tragedie di una guerra dimenticata - quella di chi combattè dalla parte sbagliata con i fascisti e i tedeschi, e dei centinaia dei morti ammazzati dai partigiani comunisti durante e dopo la Liberazione - una è installata da circa un anno a Monteorsaro (il paesino più alto dell Appennino reggiano) per ricordare tre militi della Gnr e tre soldati tedeschi fatti prigionieri durante battaglia di Cerrè-Sologno e fucilati la sera del 16 marzo su ordine del commissario politico della formazione partigiana, Didimo Ferrari Eros. Le esecuzioni avvengono pochi giorni prima del tremendo eccidio di Cervarolo, in cui i carnefici della divisione Goering (reduci dalla strage di 136 persone compiuta nella zona di Monchio) uccidono 22 civili compreso il parroco Don Pigozzi, denudato e torturato prima dell assassinio. La solitaria croce di Monteorsaro narra anche del soldato della Rsi Michele Riggio di Giuseppe, originario della provincia di Catania, con il quale il destino fu beffardo anche dopo la morte. Perchè sulla sua fucilazione lo Stato democratico decise, quindici anni più tardi, che era meglio non dire la verità. Forse le notizie erano frammentarie, o furono manipolate. O forse si doveva nascondere una brutta macchia nella storia dell Emilia partigiana. A raccontare questa storia è Carlo Riggio, commerciante reggiano di 62 anni, che solo pochi mesi fa ha scoperto quasi per caso che uno dei fucilati di Monteorsaro era suo cugino. Michele Riggio era di Villarosa, provincia di Catania, e aveva trentadue anni quando morì. Al paese lasciò la moglie Gemma Murano e due figli in tenera età. I suoi resti riposano in una celletta del monumento-ossario ai caduti del cimitero monumentale di Reggio. Carlo, come sono andate le cose? «Devo premettere che non sapevo di avere un parente morto in guerra a Reggio. Mio padre Antonino Riggio era di Villarosa e arrivò a Reggio nel Era cugino di Michele ma, ripeto, l ho scoperto solo nel Suo padre non sapeva niente? Se sapeva qualcosa non me ne parlò mai. Chissà, io ero già schierato a destra e magari temeva che mi sarei infiammato ancora di più. E allora, com è venuto a capo di questa storia? Circa un anno e mezzo fa il Centro studi Italia, di cui faccio parte, decide di avviare una ricerca sulla battaglia di Cerrè e sui fucilati, tre italiani e tre tedeschi, di Monteorsaro. E succede che Luca Tadolini rintraccia, in un fascicolo costudito negli archivi del Tribunale, la velina di un fonogramma del 18 marzo 1944 in cui il comandante della 79ma Legione comunicava al comando generale della Gnr il ritrovamento delle salme dei fucilati. In margine alla copia qualcuno aveva aggiunto sempre a macchina i nomi dei tre fucilati italiani: Peppino Bondavalli del 21, Michele Riggio del 1911 e Leonida Casoli del Quando leggiamo il documento, Tadolini per scherzo mi dice: Questo Riggio sarà un tuo parente. Io rispondo: Impossibile: mio padre era di Villarosa, un paese di poche Ecco cosa scrivono Massimo Storchi e Italo Rovali Monteorsaro causò Cervarolo? Solo falsità antipartigiane DELLE FUCILAZIONI di Monteorsaro si parla anche in relazione alla strage di Cervarolo, perpetrata nel marzo 1944 dalle avanguardie della divisione Goering che già si erano macchiate del sangue di ben 136 civili nella zona di Monchio. Secondo una rilettura abbastanza recente, Cervarolo sarebbe stata una rappresaglia per la fucilazione dei sei prigionieri da parte della formazione che poi riparò nell abitato di Cervarolo. Poi i partigiani avrebbero abbandonato il paese al suo destino, senza neppure avvertire gli abitanti dell arrivo imminente dei nazisti. Questa tesi viene fieramente contestata nel libro Il primo giorno d inverno di Massimo Storchi e Italo Rovali, dedicato appunto alla strage di Cervarolo. Pubblicato da Aliberti e in libreria da pochi giorni, il volume esce nel pieno del processo in corso a Verona contro quattro sottufficiali della Goering imputati del massacro. Ecco cosa scrivono Storchi e Rovali. «...Solo negli ultimi anni, nel clima di un generalizzato e sconclusionato processo all Resistenza anche la strage di Cervarolo è stata utilizzata strumentalmente in chiave antipartigiana, suggerendo pretestuosamente un legame causa-effetto tra gli avvenimenti seguenti allo scontro di Cerrè- Sologno nel comune di Villa Minozzo (fucilazione di alcuni prigionieri a Monteorsaro) e l'azione di rappresaglia del 20 La croce di Monteorsaro, che ricorda i sei prigionieri fascisti e tedeschi fucilati dai partigiani marzo. Un legame che non è possibile rintracciare non solo in alcun documento ufficiale tedesco sull accaduto, dove l'obbiettivo Cervarolo viene identificato in quanto luogo di appoggio e residenza di ribelli e l'azione viene decisa nonostante la consapevolezza dell'avvenuto spostamento delle bande partigiane dalla zona (e non viene fatta quasi menzione dell'uccisione di propri militari), ma neppure nella stessa lettera del vescovo Brettoni inviata, quasi un mese dopo a Papa Pio XII per informarlo dell'accaduto». Ecco cosa scrisse il vescovo Brettoni: «...Ho chiesto al capo della provincia e al comandante della milizia quale reato sia stato riconosciuto o attribuito al parroco Don Pigozzi per scusare un trattamento così inumano, con anche il ludibrio della denudazione. Nulla sono riuscito a conoscere di concreto se non che, essendo Cervarolo tenuto come molto favorevole ai partigiani, i tedeschi hanno compiuto contro di essi una spedizione di rappresaglia, non solo per punire il passato ma per incutere terrore per l'avvenire...». Si parla comunque di rappresaglia, e lo stesso termine viene usato in rapporto dei militari nazisti riportato sempre nel Primo giorno d inverno. Sia come sia, nulla poteva giustificare la ferocia che si abbattè su Cervarolo e i suoi abitanti inermi. (a pagina 12 l articolo sul libro di Storchi e Rovali) anime. Lo avrei certamente saputo. Così decidiamo di consultare il sito dei caduti della Repubblica Sociale e dall elenco salta fuori proprio un Michele Riggio, nato a Villarosa e morto nel reggiano. A quel punto scrivo a un mio cugino in Sicilia e gli chiedo di fare una ricerca: lui si ricordava del Michele morto in guerra e della vedova, Gemma, che lasciò il paese e di cui si sono perse le tracce. Va in comune a cercare l atto di morte di Michele Riggio, lo trova, me lo invia e scopro che quell atto non dice il vero. Perchè? Il documento fu redatto nel 1959 da una commissione interministe- Carlo Riggio, cugino di Michele riale per la ricostruzione degli atti anagrafici. La commissione, presieduta da un magistrato di Cassazione, dichiarò che la morte di Michele Riggio era avvenuta nella data presunta dell 11 marzo 1944 a Villaminozzo, frazione Sologno, in seguito - così è scritto testualmente - a ferite riportate in combattimento (faceva parte di formazioni dell ex Rsi). Invece oggi sappiamo che lui fu uno dei sei prigionieri ammazzati dai partigiani a Monteorsaro. Un anno fa, quando siamo andati a mettere la croce, gli anziani del posto ci hanno mostrato il luogo preciso della fucilazione, un campetto sotto il paese: ricordavano ancora che i corpi furono lasciati nella neve dai partigiani che si ritirarono a Cervarolo. E nella neve quei corpi restarono un giorno intero. Perchè l atto di morte non dice il vero? Che idea si è fatto? A mio parere hanno voluto cancellare un eccidio partigiano dalla storia ufficiale. Però chi si occupa di storia dovrebbe essere onesto e scrivere le cose come si sono svolte, perchè senza la verità non ci può essere neppure il perdono. E visto che quel documento attesta un falso, non escludo di perorare una causa di fronte alla corte internazionale dell Aja per ristabilire la verità anche negli atti ufficiali. Sempre che, naturalmente, io riesca a rintracciare i figli o i nipoti di Michele».

7 7 Intervista a Leo, cinese di 23 anni, che in tempo di crisi ha deciso di rischiare: si è indebitato e ha aperto un ristorante L imperatore del sushi in salsa reggiana Fare soldi è la priorità. Perché paghiamo in contanti. I laboratori non sono lager" ALESSANDRO BETTELLI COME ti chiami? «Xuan Hu, ma mi faccio chiamare Leo. Perché? Ho preso un nome così, inventato, perché è facile da pronunciare. Quanti anni hai? Ventitré. Da quanto sei in Italia? Da 12 anni. Hai fatto le scuole qui? Sì, a Torino. Come sei arrivato in Italia? Mio papà è arrivato 15 anni fa, poi ha ottenuto il ricongiungimento familiare e ha portato qui anche noi: mia madre, mia sorella Cecilia ed io. Perché è venuto in Italia tuo padre? Gli avevano fatto una proposta di lavoro interessante ed è arrivato. Che tipo di lavoro? Un posto di lavoro in un laboratorio tessile. Come dipendente? Sì. Ha fatto il dipende sino a 7 anni fa, quando ha aperto il suo primo laboratorio. Dove? A Bologna. Quindi vi siete trasferiti da Torino a Bologna per aprire un laboratorio? Sì. Avevamo letto l annuncio di vendita su un giornale e così l abbiamo comprato. E gli affari come sono andati? Inizialmente molto bene, dopodiché, a causa di alcuni clienti che non ci hanno pagato, siamo falliti e abbiamo chiuso l attività. E che avete fatto? Abbiamo aperto un secondo laboratorio a Rovigo ed è finita come a Bologna... Cioè, le ditte committenti non vi hanno pagato? Esatto. Perciò, dopo 5 anni e mezzo di attività, abbiamo deciso di passare alla ristorazione e lo scorso dicembre abbiamo aperto questo ristorante, che si chiama Mugen (sulla via Emilia a Calerno ndr), e fa cucina sia cinese che giapponese. E chi prepara i piatti? Siamo una piccola attività a conduzione familiare, ma abbiamo assunto un cuoco molto bravo. Cinese? Sì, ma ha fatto la scuola e si è diplomato in cucina giapponese. Non è il solito ristorante cinese dove il cuoco, approfittando degli occhi a mandorla, si spaccia per giapponese (ride..) Come mai è arrivato proprio in Italia tuo padre? Aveva un parente a Torino che gli aveva trovato un posto in un laboratorio e lui è entrato in Italia col permesso di lavoro. Dopodiché ha ottenuto il ricongiungimento familiare... Che mestiere faceva in Cina? Spaccava le pietre e guadagnava 800 Rmb (Yuan) al mese, circa 100 euro. E riusciva a mantenere la famiglia? Sì, noi veniamo da Wenzhou (provincia di Zhejing), che è una città di campagna. Avevamo terra da coltivare, quindi il mangiare non ci è mai mancato. Quanto costa oggi vivere in Cina? Dipende da dove vivi, comunque in certe zone rurali, con 100 euro si riesce a sopravvivere. E a Shanghai? Shanghai non rappresenta la Cina, è un mondo a se stante, dove c è di tutto e di più... Cosa intendi con c è tutto? Si trova tutto quel che si trova qui e, anzi, è una città molto più proiettata nel futuro rispetto anche a New York. Coi suoi grattacieli, i servizi a ogni ora del giorno e della notte: ripeto, c è tutto quello che uno immagina. Insomma, tu pensa a qualcosa e a Shanghai lo trovi... Già, ma la vita è cara... Beh, costa molto più che in Italia. Shanghai è una città molto importante dal punto di vista economico finanziario, quindi soldi ne circolano e i commercianti fanno bene a guadagnare. Già, guadagnare: che rapporto avete col denaro? Per noi cinesi il denaro è tutto. Quindi anche gli stipendi a Shanghai saranno più alti che nel resto del Paese... Certo, un impiegato prende anche più dell equivalente di mille euro al mese. Come mai da Torino a Bologna, quindi a Padova e infine a Reggio? Siamo arrivati qua perché avevamo visto l annuncio della vendita di questo ristorante e così, quando abbiamo deciso di comprarlo, ci siamo trasferiti. L annuncio dove lo avevate letto? Su un giornale cinese, e chi lo vendeva era LEO, giovane cinese di 23 anni, titolare del ristorante Mugen a cucina cinese e giapponese di Calerno (via Enrico Fermi, 1) si racconta: Sono in Italia da 12 anni, mi sono integrato molto bene. Per noi cinesi fare soldi è l obiettivo della vita. I cinesi sorridono sempre? Perché per noi il cliente è il nostro Dio. Ora vi spiego com è la vita nei laboratori tessili e quanto si guadagna. un nostro conoscente. Per questo non ci siamo lasciati sfuggire l occasione. Però da un laboratorio tessile a un ristorante il passo non è breve... Infatti prima di comprare l attività ci siamo premuniti di trovare un cuoco specializzato anche nella cucina giapponese. Chi vi rifornisce: ditte italiane o cinesi? I fornitori sono tutti, assolutamente, italiani. Come comunità, come siete organizzati? Ognuno ha i suoi amici, non ci conosciamo tutti. Come comunità non siamo molto uniti. E dove vanno i giovani cinesi alla sera? Normalmente restano a casa: i giovani stanno su internet oppure vanno a divertirsi al bowling. Ma come mai non capita di vedere ragazzi cinesi nei pub del centro di Reggio, ad esempio? Perché tendiamo a stare in casa, non abbiamo la filosofia del divertimento a tutti i costi. A noi interessa mettere da parte i soldi per aprire attività commerciali. Quindi non socializzate per non spendere? Non ci interessa tanto socializzare. Anche se ci sono giovani cinesi, nati a Reggio, che frequentano coetanei reggiani. Eppure non capita spesso di vedere giovani cinesi e reggiani insieme... Beh, se vai al Master trovi ragazzi cinesi già ben integrati che giocano a biliardo con italiani, così come se vai al bowling di Cella vedi compagnie miste. C è chi dice che i cinesi non frequentino i reggiani e gli italiani in genere in quanto siete razzisti... Assolutamente no. Ripeto: non pensiamo sempre al divertimento, poiché pensiamo più che altro a guadagnare e a lavorare per migliorare le nostre condizioni di vita. L immagine tipica del cinese è quella del ristoratore che ti accoglie col sorriso stampato sulla bocca: siete un popolo che ride sempre o fa parte della professione? Per caso ve lo insegnano a scuola? Sorridiamo sempre, anche quando non capiamo perché per noi il sorriso è un modo di essere gentili. E questo perché guardiamo il cliente come fosse il nostro Dio. Quindi sorridete solo coi clienti? Sorridiamo sempre. Siamo dei commercianti nati (ride ndr.), quindi siamo abituati a dare questa immagine di noi... Com è il cinese tipo? E difficile da definire, siamo oltre un miliardo e mezzo (ride ndr.). Comunque ho capito la domanda: diciamo che la maggiore differenza fra i ragazzi cinesi e quelli italiani è nel modo di pensare. Noi, sin da giovani, pianifichiamo la nostra vita su come fare a guadagnare, come fare soldi, come vivere sempre meglio. Per i giovani italiani è diverso... Quindi ci vedete come bamboccioni che pensano solo al divertimento? No. Siete più fortunati di noi, visto che la miseria non la conoscete... La famiglia per voi che importanza ha? Gli affetti sono molto importanti, così come i figli. A che età vi sposate in genere? Giovani, fra i 23 e i 25 anni. Perché solitamente a quell età stiamo già lavorando da diversi anni, quindi riusciamo a mantenerci... Com è che nelle sale d aspetto dei medici di base non si vede mai un cinese. Avete dottori vostri? Io, ad esempio, ho un medico italiano. Anche perché a Reggio di medici cinesi non ce ne sono. Bisognerebbe andare a Milano, ed è un po distante per un raffreddore... Quindi si può dire che non vi fidate delle terapie mediche occidentali? Io sì, ma ci sono molti cinesi che, o perché non conoscono bene la lingua o sono anziani, preferiscono utilizzare rimedi cinesi e farmaci cinesi che, ovviamente, solo i medici cinesi sono in grado di prescrivere. E come mai non si legge mai sul giornale di un cinese morto? Nella nostra comunità usiamo sempre i nostri giornali cinesi (in genere sono settimanali ndr) per i necrologi. Ma è evidente: i cinesi muoiono anche in Italia. Però vengono seppelliti nella loro terra d origine... Non sempre. Chi ha soldi può permetterselo, gli altri no. E come fate a portare le salme in Cina? Ci sono società specializzate in questo. Ditte italiane o cinesi? Italiane, ma non ne so granché... Continuando a parlare di luoghi comuni: è vero che la vita nei laboratori tessili è simile a quella che si viveva nei lager? Se per lager intendi dire lavorare tanto e vivere sul luogo di lavoro, può anche darsi... Ma quante ore si lavora in un laboratorio? Anche 14 ore al giorno. Dipende quanto un lavoratore vuole guadagnare. Se non gli importano i soldi, può lavorare anche molto meno, o non lavorare affatto... E quanto si guadagna facendo quella vita? Mediamente mille euro con vitto e alloggio compresi. Per quali aziende lavorate? Italiane. Quindi producete anche capi griffati? Certo, sono quelli che vengono pagati meglio. Chi vi insegna a realizzare i capi firmati? Ci portano i campioni e noi li facciamo uguali. Funziona così: alla sera ti portano il campione e alla mattina consegnamo la merce. Quindi si lavora di notte? Se c è da fare delle consegne urgenti sì. Ma tendenzialmente non siamo abituati a lavorare di notte. Quindi nei laboratori lavorano operai specializzati? Sì. E quanto vi pagano, ad esempio, una giacca di Armani, che nei negozi viene venduta a mille euro? Ce la pagano 20 euro, che è un ottimo prezzo. Un ottimo prezzo? Sì, se conti che le giacche non firmate vengono pagate 12 euro. Quindi chi parla di condizione di schiavitù è poco informato? Sì, chi lavora nei laboratori si sente come un titolare. In che senso? Pensa: Ora sono un dipendente, ma se faccio sacrifici un domani potrò aprirmi anch io un mio laboratorio e fare tanti soldi... Non c è schiavitù: se vuoi guadagnare lavori, se vuoi guadagnare poco, lavori poco. Esistono cartelli fra i vari laboratori che fissano tariffari standard? No, ciascuna azienda ha il proprio business, quindi è impossibile mettersi d accordo. E questo avviene in tutti i settori in cui operiamo. Un esempio? Fra i ristoranti giapponesi c è troppa concorrenza e questo va a svantaggio del guadagno. Poiché il pesce deve essere sempre fresco lo paghiamo sempre caro. Ma poiché i nostri piatti costano sempre meno a fine giornata nel cassetto ci sono meno soldi. Quindi meno guadagno. Ritieni che sia una strategia commerciale messa in opera da chi ha più risorse finanziarie e tende a stritolare i concorrenti per instaurare una sorta di monopolio sul mercato? Credo proprio di sì, perché i prezzi sono calati troppo. A proposito di compravendita: perché comprate sempre in contanti? Chi ha soldi compra in contanti, normalmente io non pago tutto in contanti... Comprare in contanti aiuta la trattativa e la velocizza. Funziona così: io ti faccio vedere subito i soldi in contanti, tu sei attratto e chiudi la trattativa a prezzi più convenienti per me... Sempre a proposito di prezzi: nei giornali di annunci si vedono paginate intere di offerte di prostitute cinesi? Si dice che anche loro esercitino a prezzi low-cost... Non ci sono mai andato (ride ndr.), ma per quello che so non mi pare E gli annunci di massaggi nascondono qualcosa? Dipende, ma spesso sì Come fate ad arrivare da un Paese povero come la Cina e a comprare ogni sorta di attività commerciale? Le comprano i cinesi che sono in Italia da decenni e hanno fatto fortune. E quindi vogliono reinvestire... La mafia cinese non c entra con tutte queste attività? Assolutamente, sono sempre attività familiari Come mai, in periodo di crisi, a 23 anni hai scommesso di diventare imprenditore? Quali motivazioni? Dopo l esperienza negativa dei laboratori tessili, che non sono andati benissimo, avevo voglia di rivincita, volevo uscire dalla mia crisi economica facendo vivere meglio anche la mia famiglia. Eppure, nonostante la tua crisi economica personale hai rilevato un ristorante: quanto ti è costato? Circa 100mila euro. Pagati in contanti? No, accendendo un mutuo. Hai una fidanzata italiana? No, mai stato fidanzato con un italiana. La tua fidanzata è cinese? Al momento sono single. Vorresti sposarti con una cinese o un italiana? Per me è uguale. Un sogno nel cassetto? Il mio sogno è di fare i soldi e farmi un po di viaggetti. Ogni quanto torni in Cina? In tutti questi anni sono tornato solo una volta. Vorrei tornarci più spesso ma non ho il tempo. E quando costa una vacanza in Cina? Con 2mila euro - se vai con un cinese che conosce i posti - puoi fare una vacanza anche di un mese, facendo una gran bella vita».

8 8 Lotta alle medicine contraffatte, i killer silenziosi Le pillole false, spesso comprate su internet, alimentano un pericoloso mercato che vale 10 miliardi di euro BRUXELLES Viagra, medicine per il cancro, pillole per la malaria, antidolorifici... Sempre più persone comprano farmaci su internet, ma spesso arriva la brutta sorpresa: la medicina è taroccata. La commissione parlamentare per l'ambiente la Salute pubblica ha votato a favore di nuove regole di sicurezza obbligatorie per le medicine in generale, e in particolare per le vendite online, per ridurre il numero di medicinali falsi nell'unione europea. Un impegno volto a tutelare la salute dei consumatori europei, oltre che le aziende che producono i farmaci. SEQUESTRI Nel dicembre 2008 gli ufficiali doganali hanno confiscato più di 34 milioni di pillole contraffatte in tutta Europa. La contraffazione dei medicinali è un crimine a basso rischio e alto rendimento, non ancora regolato a livello UE. Il numero di persone che comprano farmaci via internet cresce ogni anno: se da un lato il commercio online è un'opportunità, dall'altro bisogna trovare una soluzione per proteggere la salute di tutti. Durante la plenaria di giugno si voterà una relazione incentrata su questo problema. CONTROLLI ONLINE I deputati specializzati nelle questioni di sanità pubblica hanno votato il 27 aprile per l'introduzione di regole obbligatorie per alcuni medicinali, come sigilli o numeri di serie per le confezioni. I parlamentari vogliono arricchire la proposta della Commissione sulla regolazione delle vendite di medicinali online. I nuovi punti sono la richiesta di un'autorizzazione speciale per la vendita ICOMUNICAZIONEI I social network per parlare d Europa: nuove opportunità BRUXELLES I social network stanno trasformando il panorama mediatico, creando forti comunità online dove giovani e meno giovani scambiano idee e danno vita a nuovi spazi collettivi. Il Parlamento e le altre istituzioni UE devono essere «dove sta la gente», e parlare di Europa sulle nuove piattaforme. Nella relazione discussa qualche giorno fa, il liberale Morten Løøkkegaard evidenzia il potenziale dei social media per rafforzare la partecipazione dei cittadini e costruire una sfera pubblica europea. «Sull'UE c'è un'abbondanza di informazione, ma manca la comunicazione», ha detto Løøkkegaard, presentando il suo rapporto alla commissione Educazione e Cultura del Parlamento il 27 aprile. «Dobbiamo avvicinarci ai cittadini con un approccio dal basso verso l'alto, e non il contrario», ha aggiunto. I cosiddetti social network non sono solo una fonte di informazione per i giovani, ma anche il luogo dove esprimere le proprie idee, condividere contenuti e proposte: il Seduta del Parlamento Europeo REAZIONI La francese Françoise Grossetête del PPE è «Abbastanza soddisfatta. Non sono sicura che i risultati contro la contraffazione saranno straordinari, e mi spiace che non siamo esigenti sulle medicine così come lo siamo sugli alimenti. Per esempio, oggi è possibile ri-confezionare un pacchetto di medicine, ma non un pacco di pasta». Dagmar Roth-Behrendt, deputata tedesca dei Socialisti & Democratici, ritiene che sia «Un buon risultato, ma non è abbastanza ambizioso. Credo che una delle parti più importanti sia il controllo su internet. Ho paura che molto presto dovremo fare i conti con una quantità immensa di prodotti falsificati. Siamo pronti a mettere tutto questo in pratica anche nei confronti dei paesi del terzo mondo con cui abbiamo accordi commerciali, come la Cina?». online, un logo di certificazione UE e un sito web centrale a livello nazionale che contenga un database di tutti i rivenditori autorizzati. La relatrice portoghese Marisa Matias (Sinistra Unita) pensa che il voto della commissione rappresenta «un grande passo avanti», perché le organizzazioni criminali «spesso trascendono i confini nazionali, e la mancanza di una legislazione specifica incoraggia i contraffattori a espandersi sempre di più. I farmaci falsificati sono come dei killer silenziosi, perché possono danneggiare seriamente i pazienti, ci vogliono pene severe contro questo crimine. Senza i nostri emendamenti, internet sarebbe come un cavallo di Troia per tutti i medicinali contraffatti». Molti farmaci vengono comprati online posto ideale per «raccontare la nuova storia europea, e parlare alla generazione che è nata con l'europa», secondo l'ex-giornalista. Per raggiungere questo audience le istituzioni devono essere «dove la conversazione prende vita»: piattaforme come Facebook e Twitter, su cui fette sempre più ampie della popolazione spendono parte del tempo libero, sono gli spazi ideali. La relazione sottolinea che il Parlamento è stato un precursore in questo senso, lanciando - in occasione delle elezioni europee - una serie di piattaforme online per incitare i cittadini al voto. Ma Løkkegaard incoraggia anche a esplorare di più le partnership con il settore privato, perché nel privato secondo lui - «ci sono esperienze e competenze validissime sui social media». Durante l'incontro, il francese Jean-Marie Cavada, del PPE, ha parlato di «arroganza» delle istituzioni, che non si prendono la briga di «spiegare le cose chiaramente»: anche secondo lui i social media possono essere un'opportunità per «una comunicazione più orizzontale». «Il contesto istituzionale e tecnologico non potrebbe essere più favorevole», ha continuato Løkkegaard, eppure «un sfera pubblica europea di vasto raggio non esiste, mentre le sfere pubbliche nazionali sono vivaci». Secondo lui, sta ai leader europei e nazionali assumersi la responsabilità e agire. L Ue debutta all Expo di Shanghai L Ue in mostra in Cina SHANGHAI All'esposizione universale di Shanghai l'ue si presenta per la prima volta al grande pubblico cinese. Questa è la prima volta che l'unione europea partecipa a un'esposizione universale al di fuori del proprio territorio: dal 1 maggio in vetrina per sei mesi nella metropoli industriale e finanziaria Shanghai su invito della Cina, il suo secondo partner commerciale in ordine di importanza. L'Ue condividerà il suo padiglione con quello del Belgio, che assumerà in estate la presidenza semestrale di turno dell'unione. Nel quartiere europeo dell'expo l'ue sarà presente accanto alla maggior parte dei suoi Stati membri. All'esposizione sono attesi oltre 70 milioni di visitatori. Il presidente della Commissione José Manuel Barroso ha già visitato il padiglione belgoeuropeo. Con lo slogan "Europa intelligente", l'ue vuole mostrare al pubblico cinese e internazionale le conquiste dell'europa senza frontiere, come il programma Erasmus e l'euro. Il percorso guidato in 3D dello stand europeo illustra inoltre le tematiche ambientali, la storia d'europa e le sue bellezze, come l'acropoli e la torre Eiffel. Il tutto è accompagnato da manifestazioni culturali: oltre a un festival delle scienze, a concerti e a rappresentazioni teatrali si è deciso di dare spazio anche al calcio europeo. Alla presenza di Michel Platini, presidente dell'uefa (rappresentata anch'essa nel padiglione europeo), verrà organizzato un incontro tra le star del calcio europeo e una squadra cinese.

9

10

11 11 Tante iniziative nel comune rivierasco. Tutto pronto per il Gran premio internazionale di Motonautica Navigazione sul Po, la storia rivive a Boretto Visite guidate e proiezioni: riapre il museo dedicato al Grande fiume BORETTO Dopo tanta attesa torna finalmente la possibilità di visitare il suggestivo Museo-Cantiere della Navigazione e del Governo del Fiume Po, PO423. Il museo che racconta la storia della navigazione sul Po riapre con un evento molto interessante che si svolgerà questa sera, sabato 8 maggio, dalle 21 alle 23: Vaboretto. Un museo che scorre lungo il Po", un percorso guidato seguendo la corrente. Lorenza Franzoni racconterà in maniera originale le vicende di imbarcazioni e costruzioni sul grande fiume. La durata del percorso guidato è 20 minuti, per un massimo di 30 persone e sarà ripetuto 4/5 volte nel corso della serata. Per sicurezza occorre prenotarsi telefonando al numero oppure direttamente durante la serata stessa. La visita è gratuita. Seguirà "Museo del Po" una megaproiezione che rappresenterà il punto di vista dei bambini sul fiume, a cura di Le Maus e Luca Guerri. La proiezione si ripeterà senza interruzione all'interno della sala Chezzi del Museo. L'ingresso alla proiezione è gratuito e non vincolato alla visita guidata. Domani, domenica 9 maggio, dalle alle 20 si ripeteranno l'iniziativa "Vaboretto. Un museo che scorre lungo il Po" e la megaproiezione "Museo del Po". MOTONAUTICA Oggi pomeriggio avverrà anche l'inaugurazione ufficiale del 50 Gran Premio Motonautico Internazionale Boretto, appuntamento sportivo ormai tradizionale che vede protagonista il grande fiume. Alle al porto turistico verrà inaugurata la mostra fotografica 50 anni della Motonautica a Boretto Dalla settimana prossima inizieranno le manifestazioni e le gare valide per il Gran Premio, un evento che attira sempre molta gente a Boretto. L esterno del museo del Po MOSTRE E SPETTACOLI Il quadro delle iniziative culturali di Boretto è arricchito da una mostra fotografica che verrà inaugurata oggi alle 17 alla galleria d arte Napoleone Cacciani di via Roma. Il titolo dell esposizione, che resterà aperta fino al 23 maggio, è Anatomie urbane, con foto di Alessandro Bosoni e Gianni Rossi. Domani sera al Teatro del Fiume di Boretto alle 21 verrà messo in scena lo spettacolo Musical..off limits! L arte è nei guai di Alessandro Creola. Imbarcazione all interno del museo di Boretto Appuntamento a Guastalla Avis e scuola in festa GUASTALLA L Avis di Guastalla, in occasione del 60esimo anniversario della sua fondazione organizza Avis e Scuola. Si tratta della manifestazione conclusiva di un progetto sull educazione alla salute, alla solidarietà e al volontariato, realizzato in collaborazione con le scuole secondarie di 1 grado (Istituto comprensivo Ferrante Gonzaga e Istituto comprensivo S. Orsola) e il Comitato locale della Croce rossa italiana. L evento ha il patrocinio del Comune di Guastalla, in particolare dell assessorato all associazionismo. L appuntamento è fissato per oggi, 8 maggio, dalle 9.45 alle a Palazzo Ducale. I protagonisti saranno 130 ragazzi, frequentanti le classi seconde, impegnati in attività dimostrative. Contemporaneamente saranno esposti gli elaborati grafici dedicati all Avis, realizzati dagli studenti delle classi terze. Sono invitati a partecipare all evento alunni, insegnanti, genitori e tutta la cittadinanza. Un enorme pirodraga, visibile a Boretto Correggio e dintorni FARMACIA Dott. UBERTINO ZUCCARDI MERLI Corso Mazzini, 11 - Tel Fax CORREGGIO (RE)

12 12 Il consigliere provinciale: La Regione ha messo a disposizione i soldi, ma l ente non sa come impiegarli Nuovo canile, ritardi ingiustificati Francesca Carlotti, Lega Nord, attacca la Comunità montana Francesca Carlotti, consigliere provinciale Lega Nord, critica la Comunità montana per i ritardi nel realizzare un nuovo canile CASTELNOVO MONTI Qualche settimana fa in consiglio provinciale si è discusso delle dichiarazioni del ministro Roberto Calderoli, che ha definito le comunità montane enti a volte inutili ed onerosi che andrebbero rivisti. L esponente leghista voleva introdurre il requisito minimo per le comunità montane di un'altitudine di 600 metri in almeno il 75% del territorio, un emendamento che è stato poi giudicato inammissibile. Il gruppo di maggioranza della Provincia si è sdegnato per le dichiarazioni di Calderoli ed ha difeso a spada tratta la Comunità montana dell'appennino Reggiano, definendolo un ente efficiente e di grande promozione del territorio. «Partendo dal presupposto che non credo che la nostra Comunità montana sia un ente inutile - dice Francesca Carlotti, consigliere della Lega Nord - ho però delle perplessità sulla sua efficienza». Durante il consiglio provinciale la Carlotti ha presentato e discusso una interpellanza in cui chiedeva chiarimenti in merito ad un contributo stanziato dalla Regione Emilia-Romagna nel 2006 alla Comunità montana per la costruzione di un nuovo canile comprensoriale. «Occorre precisare che nella nostra montagna esiste un solo canile, quello di Carpineti, ove la guardia forestale ha più volte sequestrato dei cani che vivevano in situazioni da lager - dice la Carlotti - L'utlimo sequestro è avvenuto pochi giorni fa». Con deliberazione della Giunta Regionale n del 29/12/2006, alla Provincia di Reggio Emilia è stata liquidata la somma di euro ,00 per la costruzione di un nuovo canile comprensoriale, ossia il 40% della quota massima ad essa assegnabile che ammonta a euro ,00. E' stato disposto che il restante 60% del contributo concesso sarà erogato in seguito all acquisizione da parte del Servizio Veterinario e Igiene degli Alimenti della relazione sulla conclusione dei lavori. Con Atto Dirigenziale della Provincia di Reggio Emilia n. 132 del 02/03/2009, si è previsto di autorizzare l erogazione del contributo di euro ,00 alla Comunità Montana dell Appennino Reggiano per la realizzazione del progetto relativo alla costruzione di un canile comprensoriale a servizio della montagna reggiana e di subordinare l erogazione del contributo alla presentazione di un rendiconto consuntivo delle spese effettuate da parte della Comunità stessa. «Siccome tale contributo scadeva nel maggio 2009, ma a quella data la Comunità montana non aveva ancora fatto nulla, la Regione Emilia-Romagna ha prorogato il contributo medesimo ed ha previsto una nuova scadenza al 31 maggio Data la scadenza imminente del contributo già prorogato, ad oggi, dunque, il progetto del nuovo canile comprensoriale dovrebbe essere pressoché ultimato. Peccato, però, che per la seconda volta la Comunità Montana non abbia fatto proprio nulla. Non solo i lavori non sono ancora cominciati, ma non è nemmeno stata individuata l'area ove costruire il canile. Questi soldi, quindi, sarebbero finiti nel pattume se non fosse che, per la terza volta, la Regione Emilia- Romagna ha deciso di prorogarli, dando ancora una nuova scadenza prevista per maggio 2011». Il consigliere Carlotti non crede che in 12 mesi la nostra Comunità Montana farà quello che non ha fatto per oltre 4 anni. «E dunque legittimo pensare che non sempre la nostra Comunità Montana sia un ente efficiente. In 4 anni non si è nemmeno preoccupata di individuare un area appetibile per la costruzione del nuovo canile comprensoriale, intanto, però, continuano i sequestri al canile di Carpineti». Un opera importante e dettagliata per fare luce sui drammatici fatti del marzo del 1944 Stragi in Appennino, un libro per ricordare VILLA MINOZZO Nel marzo 1944 fu condotta dalle truppe tedesche una serie di operazioni sull Appennino reggiano-modenese, con l appoggio di reparti della Gnr fascista nell intento di distruggere le nascenti formazioni partigiane. Il 18 marzo l obiettivo fu il crinale modenese del Dragone- Secchia. Vennero attaccati i paesi di Monchio, Susano e Costrignano, mentre i reparti della divisione Hermann Göring rastrellavano il territorio uccidendo civili inermi. Le vittime furono centotrentuno Ṡul versante reggiano l azione, condotta da altre unità della medesima divisione, prese avvio il 20 marzo. Civago e Cervarolo furono investiti da una preordinata manovra di rastrellamento. A Cervarolo vennero fucilate ventiquattro persone: uomini innocenti tra i diciassette e gli ottantaquattro anni, tra cui un povero paralitico e l anziano parroco. Dopo aver depredato il paese, i tedeschi fecero allontanare le donne e mitragliarono gli uomini, quindi incendiarono le abitazioni. Fu una strage. Solo tre persone scamparono alla morte. Il libro Il primo giorno d inverno. Cervarolo, 20 marzo Una strage nazifascista dimenticata di Massimo Storchi e Italo Rovali (Aliberti, 320 pagine, 17,5 euro) ricostruisce per la prima volta in modo molto dettagliato quei drammatici accadimenti. Le indagini Per oltre sessantacinque anni non è stato possibile determinare le responsabilità individuali del massacro. Solo dopo il 1994, con l apertura a Roma dell Armadio della vergogna, dove erano stati occultati negli anni Sessanta i fascicoli relativi Il libro dedicato alle stragi sul nostro Appennino all inchiesta compiuta nell immediato dopoguerra, il percorso della giustizia è stato riavviato. Le indagini condotte dalla Procura militare di La Spezia hanno portato a un processo che ha preso avvio nel novembre 2009 presso il Tribunale militare di Verona. Prima dell inizio del processo le autorità tedesche hanno intercettato alcuni degli imputati e in questo modo sono emerse conversazioni molto significative. In una telefonata un ex camerata Italo Rovali Massimo Storchi consigliava a un altro come comportarsi per evitare guai: «In quell'azione sono stati uccisi anche dei bambini, anche un neonato di tre mesi. L'assassinio non è caduto in prescrizione. L'uccisione di un bambino è sempre un assassinio. Mi capisci, vero? Ti propongo di fare un'affermazione chiara e breve. Devi dire: non so niente». In un altra conversazione un ex soldato diceva: «Certo che noi due lo sappiamo quello che succedeva. Non avevamo sempre le mani pulite, ma non posso certo tradire i commilitoni». Gli autori Massimo Storchi, storico, ha pubblicato numerose opere su guerra e resistenza, tra cui Uscire dalla guerra (Franco Angeli, 1995), Combattere si può, vincere bisogna (Marsilio, 1998), Sangue al bosco del Lupo (Aliberti, 2005), Il sangue dei vincitori (Aliberti, 2008). E diversi saggi su fascismo, cooperazione, lotte politiche e sociali nel dopoguerra in Emilia Romagna. È responsabile scientifico del Polo archivistico del Comune di Reggio Emilia. Italo Rovali, nato a Cervarolo, laureato in giurisprudenza, avvocato e insegnante, è presidente del Comitato dei famigliari delle vittime della strage di Cervarolo.

13 13 Materiali e competenze di GranitiFiandre e Iris Ceramica per creare lo spazio del futuro, all insegna dell ecologia La casa del benessere è made in Reggio Inaugurato a Milano un modulo abitativo all avanguardia CERAMICHE Sana, sicura, accessibile e innovativa. Sono questi i concetti intorno ai quali è stata modellata la Casa del Ben-Essere, un modulo abitativo di 80metri quadrati che è stato inaugurato a corso Venezia a Milano nei Giardini di Indro Montanelli. A promuoverla e realizzarla sono tre marchi di primo piano dell'edilizia italiana, Fumagalli Edilizia Industrializzata, GranitiFiandre di Castellarano e Iris Ceramica, con il patrocinio del Comune di Milano e in collaborazione con un pool di imprese specializzate nell edilizia, nella domotica, nel settore energetico e nell arredamento. Per premotare una visita gratuita bisogna accedere al sito internet Scopo dell iniziativa è dimostrare la possibilità di sostenere il benessere della città in vista dell Expo GLI ARREDI Gli arredi della casa sono stati realizzati con materiali ignifughi ed ecologici, verniciati con prodotti non tossici e anallergici, così come anallergiche sono le fibre dei tessuti impiegati. Il loro design, privo di spigoli vivi, garantisce la massima sicurezza e il più elevato comfort. L illuminazione Rgb a cromia variabile favorisce processi di cromoterapia e si associa alla presenza di diffusori di essenze che, insieme ad una corretta climatizzazione, apportano benefici all'apparato respiratorio. I sistemi di easy-fitness contribuiscono al mantenimento della forma psicofisica; la doccia a vapore aromo-cromoterpica, aperta sull ampia serra-giardino, rigenera preziose energie vitali. RISPARMIO L unità, ideata secondo gli standard di classe energetica A+, è concepita per tendere verso l'autonomia energetica, abbattendo i consumi e riducendo le immissioni in atmosfera di Co2. È dotata di un involucro altamente efficiente con pareti, pavimenti, superfici di copertura e infissi con doppi vetri a controllo solare e con proprietà basso emissive che garantiscono il corretto isolamento termico e acustico. Prevede l installazione di un impianto solare termico per il riscaldamento dell acqua sanitaria e l integrazione dell impianto di riscaldamento, con sistemi radianti a pavimento e/o a soffitto, alimentati da impianto in pompa di calore (aria, acqua, geotermico). Attenzione è rivolta anche alla produzione di energia con fonti rinnovabii di tipo eolico e fotovoltaico. L esterno della Casa del Ben-Essere nei Giardini Indro Montanelli Vinicio Capossela durante una delle sue esibizioni SCANDIANO Un programma ricco di eventi, tra cui, quello più atteso, il concerto di Vinicio Capossela. Il 22 maggio prossimo il Comune organizza Wow. La Notte delle Meraviglie : concerti, musica, spettacoli itineranti, negozi e bar aperti. Luci, suoni e colori a fare da sfondo alla notte più popolare dell anno con curiose proposte culturali e un grande artista Vinicio Capossela che torna in città per celebrare la sua Scandiano, esibendosi gratuitamente per il pubblico. Gruppi rock, jazz, folk, blues agli angoli delle strade e nelle piazze si alternano a proposte teatrali, un circo in stile ottocentesco, una clinica che regala la felicità o almeno insegna a percepirla, e tanto altro ancora. Vinicio Capossela, tra gli artisti performanti della serata, si esibirà prima attraverso un reading nel Cortile della Rocca dei Boiardo, poi menestrello per le strade con le sue poesie in musica, e infine nel grande concerto gratuito che si terrà da mezzanotte in Piazza Padella. La Notte a Scandiano parla hi tech e sfoggia tecnologie web interattive per il pubblico che diventa protagonista nelle piazze del centro storico (Spallanzani, Fiume, Matteo Maria Boiardo, I Maggio), al Parco della Resistenza e nel cortile della Rocca dei Boiardo. Sarà organizzata una caccia al tesoro tutta incentrata su Scandiano che parte sulle L architetto Bodega, responsabile del progetto, ne ha delineato l immagine, quella di un involucro che rende le pareti della casa simili ad un bosco, tratteggiato sulle lastre in gres porcellanato tecnico di GranitiFiandre,. Graziano Verdi, presidente di GranitiFiandre e Ad del Gruppo Iris Ceramica ha riassunto le caratteristiche che fanno di Fiandre ed Iris Ceramica i partner ideali di un progetto che si rivolge al benessere e alla sostenibilità. «Nel Dna delle nostre aziende scorre l innovazione. I nostri materiali nascono dalla natura: le materie prime sono le stesse che costituiscono i marmi e i graniti di cava, ma senza intaccare in modo invasivo il patrimonio naturale. Non ci siamo solo accontentati di rivolgere una particolare attenzione alla salvaguardia della natura. Abbiamo operato con cura affinchè le nostre lastre di porcellanato tecnico superiore, si arricchissero di nuovi contenuti». Programma ricco di eventi il 22 maggio con l atteso concerto di Vinicio Capossela A Scandiano La Notte delle Meraviglie La Rocca di Scandiano pagine di Facebook e i vincitori potranno accedere ai sudati premi la notte stessa. Inoltre è prevista la proiezione sulle pareti di alcuni palazzi della città di foto scattate dal pubblico ed inviate via Mms ad un centro raccolta. Infine la serata sarà trasmessa in Stream su un canale web. Zona Ceramiche ABBIGLIAMENTO E CALZATURE 0-16 ANNI NUOVO NEGOZIO: Piazza Spallanzani - SCANDIANO Telefono

14 14 Quando il consumo di sostanze è un fatto di famiglia e non riguarda soltanto i figli La Società italiana di psicogeriatria: Over 65 sempre più a rischio cocaina, alcol e psicofarmaci JACOPO DELLA PORTA ANZIANI a rischio droghe e dipendenza da alcol, farmaci o gioco d azzardo. Quando si parla di sballo si pensa solitamente sempre ai più giovani, ma il decimo congresso della Società Italiana di Psicogeriatria, che si è svolto a Gardone Riviera in provincia di Brescia, ha portato alla luce dati inquietanti sui nonni. Almeno 10milia anziani in Italia, è stato rivelato, usano cocaina o altre sostanze illegali come marijuana e anfetamine, ma il problema molto più diffuso e quello del consumo multiplo di alcolici e farmaci ansiolitici e analgesici. Considerando tutte le forme di dipendenza il numero degli over 65 a rischio in Italia sale a 2,5 milioni. Qual è la situazione a Reggio e cosa ne pensano gli esperti che operano nei servizi di prevenzione? IN CURA AL CEIS Eliseo Bertani, responsabile dei programmi d accompagnamento del Ceis, ha osservato nel corso degli anni un fenomeno nuovo nell ambito della tossicodipendenza, che testimonia un innalzamento dell età dei consumatori. «Ho personalmente seguito dei casi di consumo di droghe a carattere familiare - esordisce Bertani - Voglio dire situazioni nelle quali il padre di 55 anni usa cocaina e il figlio di ha lo stesso problema. Talvolta padre e figlio consumano la sostanza insieme. Recentemente sono stati trattati con successo tre ragazzi e una ragazza che hanno genitori che assumono cocaina. I figli hanno sviluppato una dipendenza, mentre i genitori, ne fanno uso occasionale e non si sono rivolti a noi. Siamo di fronte a un appiattimento generazionale, con i genitori che mostrano comportamenti che un tempo erano considerati da adolescenti». In altri casi invece i genitori fumano hascisc o marijuana insieme ai figli. «Questi padri e madri hanno iniziato quando erano ragazzi - prosegue Bertani - e hanno proseguito anche dopo, quando sono diventati genitori. Frequenti sono anche i casi di figli di alcolisti che sviluppano dipendenze da sostanze legali o illegali». Il fenomeno droga è sempre più trasversale e riguarda tutte le classi e le fasce d età. «Sono passati i tempi in cui il tossicodipendente era soprattutto l eroinomane buttato sulle panchine dei parchi pubblici», dice Bertani. DIRETTORE: TESTATA: PROPRIETA : EDITORE: PUBBLICITA : Daniele Lei DIRETTORE RESPONSABILE: Settimanale I NUMERI DEL SERT La vita media si allunga e la solitudine degli anziani, che talvolta sfocia in depressione vera e propria, li rendono una categoria a rischio. «L età media delle persone in trattamento per alcolismo - spiega la dottoressa Angela Dodi, responsabile del programma Dipendenze patologiche dell Ausl di Reggio - è tra i 44 e i 48 anni. Ovviamente alcuni sono più giovani e altri molto più anziani. Noi abbiamo persone sopra i 60 anni e anche di più. Nei nostri servizi vengono però soltanto le persone con forme di dipendenza e soltanto una parte di queste». C è dunque tutta una realtà che invece non chiede aiuto e non è facile da monitorare. Nel 2009 i Sert di Reggio e provincia hanno trattato persone, di cui per droga e 538 per alcol. Trattandosi della sola punta dell iceberg è facile capire quanto il fenomeno della dipendenza sia diffuso. «L abuso di psicofarmaci può portare un problema di dipendenza, ma non Alessandro Bettelli Giornale del Nord Registrata presso il Tribunale di Reggio Emilia Reg. n 1050/2001 Società Editrice Europea S.r.l. Via della Fonte di Fauno, 25 - Roma EUROPA SERVIZI S.r.l. Via Roma, Pederobba (TV) Direzione e redazione: Via Guicciardi, Reggio Emilia Impaginazione: Viale Isonzo, 72/ Reggio Emilia mail: Tel. 0522/ Fax 0522/ GRUPPO UNICA S.p.a. Via Guicciardi, Reggio Emilia Tel. 0522/ Fax 0522/ orario: ; è di competenza del Sert. - prosegue la dottoressa Dodi - Per quanto riguarda le sostanze stupefacenti abbiamo sicuramente alcuni pazienti sopra i anni: si tratta dei tossicodipendenti storici, quelli che hanno fatto uso di eroina quando erano giovani e poi hanno continuato». Le campagne di prevenzione e sensibilizzazione sono sempre state orientate ai giovani. «Forse è arrivato il momento di occuparsi in modo è più specifico anche delle persone più anziane», conclude la dottoressa Dodi. SOLITUDINE Il ricorso all alcol, agli psicofarmaci o alle droghe vere e proprie da parte di persone anziane è legato a situazioni di solitudine e depressione. I fattori scatenanti possono essere le separazioni tra coniugi in età avanzata oppure, più frequentemente, la necessità di doversi prendere cura di genitori. Una persona over 65 che si occupa da sola di un familiare più anziano, dicono gli esperti della Società Italiana di Psicogeriatria, può essere angosciato per il timore di perdere nel tempo la capacità di essere d'aiuto in maniera efficace. Di fronte a situazioni di questo genere la bottiglia e le pillole possono diventare una forma di apparente sollievo. Tariffa in euro a modulo (39x21): commerciale euro 33; ricerche personale euro 28; finanziaria/legale euro 55; elettorale euro 22: Necrologie: annunci euro 11 a modulo, partecipazioni euro 16 a modulo, adesioni al lutto euro 3 a riga anniversari euro 6 a modulo. Alle tariffe indicate va aggiunta l Iva. Verranno inoltre addebitati: diritti di trasmissione testo euro 5; spese per l utilizzo del casellario postale e per l inoltro della corrispondenza; spese per speciali materiali di stampa. Supplementi +20% per data fissa, festivo, posizione, formati speciali. MARCHIO Giornale di Reggio IN CONCESSIONE Anche i pensionati sono a rischio dipendenza

15 15 La ricerca del centro Papa Giovanni sui malati di lotto, gratta e vinci e videopoker Pensionati vittime del gioco d azzardo LA DIPENDENZA che gli anziani rischiano di sviluppare maggiormente è quella da gioco d azzardo. E questa la conclusione che emerge dal punto di vista dell associazione Centro sociale Papa Giovanni XXIII di Reggio, che dal 2000 si occupa di questa particolare forma di dipendenza, con quasi 50 persone in trattamento ogni settimana. «L industria del gioco d azzardo - dice il presidente Matteo Iori - fattura in Italia 54,4 miliardi di euro, tra videopoker, lotto, gratta e vinci, giochi on line. Questa industria investe su tutti i target e recentemente ha preso di mira in modo sempre più consistente i pensionati, con specifiche campagne pubblicitarie e con giochi mirati per loro. Penso al Win for Life: in stazione a Reggio tempo fa ho visto un cartellone pubblicitario di questo gioco che mostrava un anziano che saltava, gettando via il bastone». Il gioco d azzardo oggi è promosso come qualcosa di positivo, socialmente accettabile e incentivato da testimonial vincenti : basti pensare a come viene proposto il poker. «Sinceramente siamo preoccupati da questa diffusione di giochi d azzardo di tutti i tipi - spiega Matteo Iori - e nei nostri gruppi che seguiamo ogni settimana vediamo molte persone anziane in cura». La Papa Giovanni ha realizzato una ricerca sul gioco d azzardo e il rischio dipendenza su un campione di reggiani. Il numero delle persone che gioca è ovviamente molto alto e tra loro il 12% ha tra anni, il 9% tra anni e l 8% ha oltre 80 anni. Tra i giocatori il 23% è pensionato. Dai 60 anni in su il lotto conquista complessivamente il 36,1% delle persone che giocano. Si può supporre che la percentuale di giocatori problematici di tutte le età sia individuabile all interno di questo gruppo: gioca più di tre volte la settimana, per più di tre ore e spende più di 50 e 150 euro. Dalla ricerca della Papa Giovanni la percentuale complessiva di giocatori reggiani a forte rischio o in stato di dipendenza è del 6,7%. Per capire chi può essere a rischio dipendenza bisogna analizzare dati, come la frequenza delle puntate e il denaro investito. Il 65% dei giocatori gioca meno di una volta alla settimana, il 22% gioca da una a tre volte alla settimana, il 13% gioco più di tre volte alla settimana. Molto importante anche il denaro speso: il 50% dei giocatori spende in media meno di 10 alla settimana, il 21% spende da 10 a 29 alla settimana, il 14% spende da 30 a 49 alla settimana, il 9% spende da 50 a 150 alla settimana e il 6% spende più di 150 alla settimana. Il gioco d azzardo è una malattia per molti reggiani

16 16 Uno sconto in più se la colf assiste persone non autosufficienti. Ma deve essere in regola Tasse, la badante ti fa risparmiare Deducibili dal reddito i contributi previdenziali pagati per l assistente UN DOPPIO vantaggio. Mettere in regola la badante di casa, da una parte consente di non essere più perseguibili a norma di legge e, dall altra, anche di risparmiare sulle tasse. Una prima agevolazione fiscale riguarda tutti i datori di lavoro domestico, che possono sottrarre dal reddito imponibile, quello cioè su cui si calcolano le tasse da pagare, i contributi Inps versati per la colf o la badante, fino a un massimo di 1549,37 euro. I versamenti possono essere documentati con le ricevute dei versamenti trimestrali dei contributi. Il datore di lavoro che assume questi lavoratori e, infatti, tenuto a versare loro i contributi previdenziali ed assistenziali, certificati da un contratto di lavoro e da una busta paga in cui sono indicati i dati anagrafici e il codice fiscale del lavoratore e del datore di lavoro. Mentre nel caso in cui quest ultimo risulti persona diversa dall assistito (ad esempio il caso di un figlio che paga i contributi per la badante del genitore), bisognera anche specificare gli estremi del beneficiario. Una spesa che - come detto - puo essere indicata nella dichiarazione dei redditi e dedotta dal reddito complessivo. Bisogna, tuttavia, fare una distinzione tra queste figure di lavoratori, dal momento che per chi assume domestiche, assistenti di persone non autosufficienti o baby-sitter sono previste due agevolazioni fiscali diverse. Per la colf e la babysitter il datore di lavoro puo, infatti, dedurre dal proprio reddito, per un importo massimo di 1.549,37 euro l anno, i contributi previdenziali Inps obbligatori versati. A tal fine si e tenuti a conservare le ricevute dei bollettini Inps. Un importo massimo deducibile fisso e che non varia in base ai redditi dichiarati. Mentre nel caso delle badanti, il datore di lavoro puo detrarre dall imposta lorda il 19% delle spese, per un importo massimo di euro l anno (vale a dire 399 euro massimo), sostenute per gli addetti all assistenza di persone non autosufficienti, anziani e non. Detto che la detrazione spetta al soggetto non autosufficiente o ai familiari che sostengono la spesa, va ricordato che il reddito lordo complessivo annuo non deve superare i euro. E bene anche tenere presente che le deduzioni per le colf e le detrazioni per la badanti sono cumulabili. Una possibilita, questa degli sconti fiscali, che accomuna milioni di famiglie italiane che vanno avanti grazie al prezioso aiuto fornito loro dalle collaboratrici domestiche e a quello delle badanti. FRIULI: mille euro a chi assume una badante Se i benefici fiscali per chi mette in regola la badante valgono per tutto il territorio nazionale, in Friuli Venezia-Giulia chi assume un assistente familiare per la cura di un coniuge o un congiunto ha diritto anche a un incentivo di mille euro, finalizzato all emersione del lavoro nero in questo settore e alla contrattualizzazione delle badanti a tempo indeterminato. A questi si aggiungono ulteriori 250 euro (200 euro per la sostituzione in caso di frequenza di corsi di specializzazione e 50 euro per la gestione burocratico amministrativa dello stipendio dell'assistente familiare) e le domande di contributo, compilate su moduli scaricabili dal sito dell Agenzia regionale del lavoro. C.AGRICOLE tratta in esclusiva alleanza con cinese Citic Securities Il Credit Agricole Corporate and Investment Bank e la cinese Citic Securities puntano a una alleanza nelle attività Equity a livello globale per creare una banca di investimento cinese e pan-asiatica di primo piano, realizzare una piattaforma globale Equity e unire le forze per cogliere le opportunità sui mercati delle regioni a forte crescita. A tal fine - indica una nota - è stata siglata una lettera di intenzioni che formalizza l entrata in trattative esclusive che riguardano l unione delle forse nell intermediazione azioni e derivati azioni e nella banca d investimento pan-asiatica. * * * LANDI RENZO: immatricolazioni Gpl al 10% in aprile Le auto a Gpl immatricolate ad aprile sono state , il 10,5% del totale. Si tratta di dati positivi (tenuto conto che è il primo mese senza incentivi), che non evidenziano il temuto crollo dopo un primo trimestre record. Da inizio anno le auto a Gpl immatricolate sono state 182mila unità. * * * GENERALI, prima compagnia estera in Cina nel Vita Generali avrebbe raccolto in Cina premi Vita per circa 344 milioni euro (+46% nel primo trimestre 2010), piazzandosi al primo posto tra le compagnie straniere operanti nel Paese. La Cina si conferma come un area di forte potenziale crescita per il gruppo e Generali intende proseguire ad investire. Le indicazioni sono in linea con un attesa di forte crescita della raccolta premi per tutto il segmento vita grazie anche all ottimo andamento della raccolta in Italia. * * * Immobiliare, il mercato riprende Diminuiscono i tempi di vendita UN ANALISI realizzata dall Ufficio Studi Tecnocasa ha preso in esame l andamento dei tempi medi di vendita degli immobili negli ultimi quattro mesi. Il periodo analizzato va gennaio 2010 ad aprile Si sono considerate le grandi città ed i rispettivi hinterland e i capoluoghi di provincia. Gli ultimi dati dicono che nelle grandi città le tempistiche di vendita sono intorno a 152 giorni contro i 156 giorni registrati quattro mesi fa. I tempi di vendita nei capoluoghi di provincia hanno una media di 174 giorni contro i 167 di gennaio 2010 ed infine i comuni dell hinterland delle grandi città che hanno fatto registrare 197 giorni contro 188 di gennaio Nei primi quattro mesi dell anno si evidenzia quindi una sostanziale stabilità dei tempi di vendita nelle grandi città ed un leggero aumento nei capoluoghi di provincia e nei comuni dell Hinterland delle grandi città. Da notare come nelle realtà metropolitane i tempi di vendita siano più brevi rispetto alle altre, grazie ad un maggior dinamismo del mercato. Nelle grandi città ad aprile non si registrano tempi di vendita superiori a 200 giorni. Palermo, Verona e Bari sono le città i cui tempi di vendita sono maggiori con 187, 181 e 157 giorni. Tra i comuni dell hinterland la tempistica maggiore si registra nella province di Verona (236 giorni), Palermo (223 giorni) e Genova (211giorni). Occupazione, Reggio ancora al top Borghi: le nostre Pmi hanno tenuto L ISTAT ha reso disponibili i dati della media 2009 (61,7%), quarto valore più occupazione femminile della rilevazione sulle alto a livello nazionale. forze di lavoro, una statistica che analizza i dati di tre tasso di disoccupazione Tra il 2008 e il 2009, il fondamentali indicatori per passa in Italia dal 6,7% al l analisi della partecipazione al mercato del lavoro: i strato nell Unione europea. 7,8%, contro l 8,9% regi- tassi di occupazione, Gianni Borghi Cresce la disoccupazione disoccupazione e inattività. anche a Reggio Emilia, che Nel 2009, nella classe di età sale dal 2,3% al 5,0%. Le province anni, il tasso di occupazione si attesta a livello nazionale al 57,5% (- sono ancora una volta quelle con i con i tassi di inattività più bassi 1,2% rispetto al 2008). Si tratta di valori più alti del tasso di occupazione. Reggio Emilia fa registrare un valore inferiore di oltre sette punti percentuali rispetto alla il più basso tasso di inattività d Italia (26,4%) ovvero solo un quarto media dell Unione europea (64,6%). A livello provinciale, la circa della popolazione in età lavorativa non partecipa al mercato del stima più elevata del tasso di occupazione si registra, in ordine, nelle lavoro. province di Bolzano, Bologna e «Si tratta - commenta Gianni Reggio Emilia. Reggio Emilia, al Borghi, presidente di Industriali terzo posto nazionale, con un tasso Reggio Emilia - di un importante di occupazione del 69,8% per il risultato che conferma il notevole 2009, evidenzia una notevole capacità di utilizzo delle risorse umane, hanno compiuto, in un anno carat- sforzo che le imprese reggiane pur in un contesto economico particolarmente negativo. Questo nomica degli ultimi 60 anni, per terizzato dalla più grave crisi eco- risultato positivo è stato reso possibile anche da un elevato tasso di quale avevano puntato e conservare quel capitale umano sul investito».

17 OFFERTE DI LAVORO 17 CERCHI O OFFRI LAVORO? Segnalacelo! Invia il tuo annuncio gratis via a: Ci trovi anche su Facebook Contabili, commerciali estero, segretario di direzione, tecnico, cuoco, impiegati, gommista/meccanico Offerte di lavoro dei Centri per l Impiego LE OFFERTE DI LAVORO DEI CENTRI PER L'IMPIEGO Presso i Centri per l'impiego si effettuano, solo su appuntamento, colloqui di PRESE- LEZIONE per gli interessati ai sottoelencati profili professionali Le offerte di lavoro, in conformità a quanto previsto dall'art. 27 del D.Lgs. n. 198/2006 sono rivolte a lavoratori dell'uno o dell'altro sesso. Per informazioni sulle singole offerte di lavoro, contattare il Centro per l Impiego competente al n. telefonico indicato, specificando il n dell offerta di proprio interesse. Le offerte di lavoro dei Centri per l Impiego sono consultabili anche sul sito Internet N.B. Ogni offerta di lavoro è identificata da un numero: fare riferimento al n dell offerta per avere maggiori informazioni quando si contatta il Centro per l Impiego. CENTRO PER L IMPIEGO DI REG- GIO EMILIA, via Premuda, 40 - tel: 0522/ Addetti pubblici esercizi: n. 423: fisioterapista (1, Reggio E.) - n. 418: responsabile negozio (1, Reggio E.) - n. 417: operatore commerciale per l Italia (1, Reggio E.) - Impiegati: n. 522: assistente amministrativo, add. alla contabilità generale (1, Reggio E.) - n. 490: addetto alla contabilità generale (1, Reggio E.) - n. 486: addetto alla contabilità generale (1, Castelnovo di Sotto) - n. 470: assistente marketing (1, Castelnovo di Sotto) - n. 411: assistente amministrativo (1, Reggio E.) - Operai specializzati: n. 472: manovale pressatore (1, Albinea) - n. 488: modellista di sartoria (1, Reggio E.) - n. 413: cucitore di maglieria (1, Reggio E.) - n. 274: cucitore di maglieria (1, Reggio E.) - Operai generici: n. 547: serigrafo riproduttore (1, Reggio E.) - Tecnici: n. 284: responsabile CED/EDP (1, Reggio E.) - n. 279: tecnico commerciale (1, Reggio E.) - Vari: n. 475: agente di commercio (1, reggio E.) - n. 523: venditore (1, Reggio E.) - n. 524: segretario di direzione (1, Reggio E.). Offerte di apprendistato Operai specializzati: n. 412: elettrauto (1, Reggio Emilia) - n. 445: magazziniere con funzioni di vendita (1, Reggio E.) - Vari: n. 479: pasticcere (1, Reggio E.). CENTRO PER L'IMPIEGO DI GUA- STALLA, piazza Matteotti, 4 - tel. 0522/ Impiegati: n. 510: geometra (1, Viadana) - n. 541: responsabile formazione (1, Guastalla) - Operai specializzati: n. 514: meccanico riparatore d'auto (1, Guastalla) - n. 491: aggiustatetti (1, Guastalla) - Tecnici: n. 404: disegnatore meccanico, progettista CAD/CAM (1, Guastalla) - n. 163: addetto agli acquisti merci (1, Boretto). CENTRO PER L'IMPIEGO DI COR- REGGIO, piazza Garibaldi, 7 tel. 0522/ Impiegati: n. 343: tecnico agenzia di viaggio (1, Correggio) - Operai specializzati: n. 552: stiratrice (1, Correggio) - n. 450: fabbro (1, Correggio) - Tecnici: - n. 454: perito elettrotecnico (1, Correggio) - n. 544: modellista di maglieria (1, Carpi). CENTRO PER L'IMPIEGO DI MON- TECCHIO EMILIA ( Ce.Lavoro ), piazza Cavour, 28 tel. 0522/ Addetti pubblici esercizi: n. 520: cuoco (1, Canossa) - Impiegati: n. 507: operatore commerciale estero (1, Montecchio Emilia) - n. 521: impiegato/a ufficio programmazione della produzione (1, Montecchio E.) - Operai generici: n. 465: gommista/meccanico d'auto (1, Bibbiano, iscritto liste di mobilità con esperienza) - Tecnici: n. 469: disegnatore meccanico (1, Cavriago) - Operai specializzati: n. 451: montatore di quadri elettrici (1, Campegine). Offerte di tirocinio Impiegati: n. 354: tecnico servizi finanziari (1, Sant'ilario d'enza) - Operai specializzati : n. 436: meccanico riparatore camion (1, S. Ilario d'enza). CENTRO PER L'IMPIEGO DI SCAN- DIANO, via Don Pasquino Borghi, 6 - tel. 0522/ Addetto pubblici esercizi: n. 535: cuoco (1, Scandiano) - n. 493: cameriere (1, Scandiano) - Impiegati: n. 363: agente di commercio (1, Reggio Emilia) - n. 398: progettista CAD/CAM (1, Casalgrande) - n. 533: grafico pubblicitario, impaginatore - Operai generici: n. 525: ceramista (1, Rubiera) - n. 548: magazziniere (1, Scandiano) - Operai specializzati: n. 462: meccanico manutentore (1, Prignano sulla Secchia-MO) - Tecnici: n. 456: progettista CAD/CAM (1, Castellarano). Offerte di apprendistato Addetto pubblici esercizi: n. 366: parrucchiere (1, Casalgrande) Offerte di tirocinio Tecnici: n. 415: impiegato ufficio tecnico (1, Modena). CENTRO PER L'IMPIEGO DI CASTELNOVO NE' MONTI, via Micheli, 10/D/E - tel. 0522/ Addetto pubblici esercizi: n. 385: cuoco (1, Collagna) - n. 419: cameriere di sala (1, Smaltatore, addetto alle pulizie, operaio metallurgico Collocamento mirato CHIAMATA PER IL COLLOCAMENTO MIRATO OFFERTE DI LAVORO DEL MESE DI APRILE 2010 PER GLI ISCRITTI NEGLI ELENCHI DI CUI ALLA LEGGE n. 68/99 che faranno pervenire il modulo di adesione entro e non oltre le ore 12 del giorno Mercoledì , negli uffici di Via Premuda, 40 presso il Centro per l'impiego di Reggio Emilia. Le offerte di lavoro, in conformità a quanto previsto dall'art. 27 del d.lgs. n. 198/2006, sono rivolte a lavoratori dell'uno o dell'altro sesso. CHIAMATA PER DISABILI PROPOSTA: 430 Operaio smaltatore (Casalgrande) - azienda ceramica - orario su 3 turni - postura sempre in piedi - requisiti: assolvimento obbligo scolastico. PROPOSTA: 431 Addetto al controllo di qualità (Reggio Emilia) - azienda tessile (gruppo Max Mara) - orario: mattina e pomeriggio (no turni) - postura sempre in piedi - requisiti: assolvimento obbligo scolastico, preferibile conoscenza computer. PROPOSTA: 432 Operaio addetto alla essiccazione di Collagna) - n. 501: commis di sala e maitre di bar (1 + 1 Castellina in Chianti - SI) - Vari: n. 478: assistente domiciliare/domestico (1, Carpineti). * * * CHIAMATA SUI PRESENTI POSTI DI LAVORO DA ASSEGNARE CON GRADUATORIA FRA I LAVORA- TORI PRESENTI PRESSO I CENTRI PER L IMPIEGO, il GIOVEDI indicato, dalle ore 8,45 alle ore ARCISPEDALE SANTA MARIA NUOVA N. 5 POSTI DI AUSILIARIO SOCIO-SANITARIO - Cat. A - requisiti: assolvimento obbligo scolastico, qualifica compensato (Luzzara) - azienda del settore legno - orario: sia a turni che spezzato - postura sempre in piedi - sollevamento carichi solo di modesta entità - requisiti: assolvimento obbligo scolastico. PROPOSTA: 433 Operaio metallurgico addetto al montaggio (Reggiolo) - azienda metalmeccanica - orario: mattina e pomeriggio (no turni) - postura sempre in piedi - sollevamento carichi fino a 30 kg frequente - requisiti: assolvimento obbligo scolastico. PROPOSTA: 434 Operatore su macchine a controllo numerico CNC (Guastalla) - azienda metalmeccanica - orario: mattina e pomeriggio (no turni) - postura sempre in piedi - sollevamento carichi da 3 a 10 kg frequente - requisiti: assolvimento obbligo scolastico. PRESELEZIONE PER DISABILI PROPOSTA: P1 Addetto alle pulizie in uffici e abitazioni (Reggio Emilia) - azienda del settore pulizie - orario: mattina e pomeriggio (no turni) - postura sempre in piedi - requisiti: assolvimento obbligo scolastico, patente B. di Ausiliario Socio-Sanitario - tempo determinato dal 25/05/2010 al 10/10/2010, tempo pieno - validità graduatoria semestrale per posti della medesima qualifica a tempo determinato - per facilitare il colloquio si invitano i lavoratori a ritirare la dispensa presso l Ufficio Infermieristico Direzione Sanitaria, Viale Risorgimento, 57 (telefono 0522/296030). Posti di lavoro da assegnare presso il Centro per l'impiego di GUASTALLA, piazza Matteotti, 4 - tel. 0522/ GIOVEDÌ 13/05/2010 ASP COMUNE DI LUZZARA N. 1 AUSILIARIO SOCIO-SANITA- RIO in casa protetta - Cat. A - attestato OSS / OSA / ASA / OTA, Patente B - tempo determinato 6 mesi, tempo pieno su turni diurni, notturni e festivi.

18 REGOLAMENTO - LA 25ESIMA ORA Il gioco è rivolto a tutte le squadre reggiane di Eccellenza e Promozione. Vince la formazione che per prima raggiunge i 25 gol segnati a partire da domenica 21 febbraio Il parametro per decretare la vittoria sarà costituito dalle classifiche pubblicate ogni lunedì su il Giornale di Reggio. In caso di ex equo il premio sarà assegnato alla squadra il cui 25 gol è stato segnato prima. Il team vincitore sarà ricevuto e premiato con gadget Fossil per ciascun giocatore: la cerimonia sarà immortalata nelle pagine del quotidiano. Nel caso in cui nessuna squadra raggiunga quota 25 gol, il premio verrà assegnato alla squadra che avrà realizzato maggior numero di reti dal 21 febbraio Il gioco avrà durata e validità sino al termine dei rispettivi campionati. Info:

19 19 RONNIE (*) Q UELL'ARTE Sommersa ; Nascosta; Controcorrente;...Quell' Arte che esce dagli Schemi-Canonici; per Scelta;...Quell' Arte che sfugge alle Logiche di Mercato...Che non si rassegna a subire le Esigenze e Pressioni dell' Audience solo Numerico...Che Esplora nuovi Sentieri e Percorsi ; per essere più vicina alla Gente ; ai loro Problemi ; alle loro Esigenze ; ai loro Sogni...Che non si piega alle facili Suggestioni Populiste...da Concetti- Convenzionali-Collettivi ; che suggeriscono di dare alla Gente... quello che vuole sentirsi dire... ; per sollazzare le loro Bassezze e Limiti...; I loro Rituali più Rasoterra...; Nell' Acquietarli, proponendo Retorici Modelli e Morali sempre più banali ed evasivi con cui Identificarsi...Invece di Stimolare le Proiezioni ed Emozioni più Elevate...; le Intensità più Ampie e Profonde; per cogliere Espressioni e Sensi Oltre ogni Tempo... S CRIVERE per la Gente; per quello che è necessario Dire e Trasmettere in un determinato Momento e Ciclo Storico, quei Significati Aggiuntivi, mai Decriptati prima; ma che i Vertici d'intensità della stessa Gente, avrebbe sempre voluto sentirsi Dire e Riflettere ; come Esempio Innato, anche in loro stessi...magari anche i quei Rari Momenti in cui ognuno è più predisposto a salire nella... Mansarda del proprio Cervello...Momenti, numericamente minori, ma con un'incidenza d'intensità molto Maggiore come Energia... Q UELL ARTE Innovativa ed Imprevedibile che ha costretto, per esempio, negli Anni '60 / '70, i Mercanti dell' Arte ad inseguire i Gusti e le Mode Giovanili, di quel Magma Generazionale;...nell' Arte; nella Moda ; nei Valori; nei Comportamenti...Talmente Rapidi Creativamente ed Espressivamente, da mandare in Tilt i Soloni Modaioli e le Programmazioni Commerciali e Industriali ;... costretti così ad inseguire; e solo molto dopo, diventati anche Merchandaising.... L Altra Arte... D ALLA Musica alla Poesia; alla Letteratura al Cinema; dal Teatro alla Danza; Fotogrammi e Video di una Carica Generazionale, mai più Ripetuta...Dove Personaggi Trainanti e Carismatici, dimostravano che la Musica non era solo Canzonette ; e non era proprio vero che con le Chitarre non si potesse fare Rivoluzione; perchè proprio quelle Chitarre e quei Personaggi, diffusero Messaggi che resero Consapevole l Opinione Pubblica di ogni Paese; dall America all Europa e in ogni Continente, che bisognava proprio fermare le Guerre e Ripensare la Civiltà...E sulla Pressione Popolare, l America dovette proprio ritirarsi dal Vietnam...;certo, non solo, ma anche grazie a tutto questo...e molta gente prese Coscienza del Confronto di Valori e Morali con l Establishment di allora...reclamando Maggiori Diritti e Libertà... D OVE anche in Italia, qualche Autore-Compositore, più Impegnato nel Sociale, diffondeva Idee; di Protesta e Proposta; anche solo con una Chitarra e una sedia su un Palco; inventando il Teatro-Canzone, (Gaber); inizialmente tacciato di qualunquismo da ogni Tendenza e Fazione...O come quei pochi Altri che rinunciavano ai facili successi e guadagni con le Marcette- Tarantellate -Canzonette ; per Proporre Composizioni più Urgenti e Primarie per la Gente e nel Sociale...Scimmiottati poi, dalla marea di Surrogati e Ciarlautori Infiltrati, arrivati dopo, a fregiarsi di Titoli, promossi invece da pochissimi Autentici Innovatori-Esploratori dell' Arte... Q UELL' ARTE che anche attraverso un' Immagine; un Fotogramma; un Movimento, tenta di cogliere l'attimo Dimostrativo di un' Interrelazione Cosmica; con il Potenziale Evolutivo di Specie;... che sa cogliere l' Attimo di Unione Emozionale Collettiva con l' Universo. C OLORO che con Video- Immagini-Movimento-Scenografie-Testi-Films-Sceneggiature-Musiche, tentano di Eviden- ziare Innovativi Esempi Futuribili; con Proposte di un Vivere e Convivere Insieme, più in Armonia con ogni Essere...; contrastando e contrapponendosi alla diffusione imperante; dove la stragrande maggioranza dei Film, per esempio, sono tutt' oggi, Cronache Penitenziarie o Sollazzi da Sfogazioni e Sfognazioni Cessuali...; ( Rileggetevi al proposito, il mio Articolo N. 4 del 12 dicembre 2009: Della Sessualità...); con Immagini Trucide e Sanguinolente; per Accecare ed Istintivamente Restringere le Orbite Cerebrali; provocando Circuiti Neuronali più Ristretti, quindi più Regressivi;...più Governabili...(!)... L ' ALTRA Arte, che comunque, continua ad Esistere ed Anteporsi; nonostante tutto; anche nel Gesto; nel Movimento; come nella Danza Artistica; per dimostrare che l' Estetica è un Riflesso ed un Esempio di Identità ed Intensità Armonica Innata e Comune ; con Figurazioni; Linee; Proporzioni; come Essenza Cosmica della Materia, Inscritta in Ognuno; come un Codice di Unione Emozionale...Confermato dal Codice Aureo nel Numero 1,618; già conosciuto dagli Antichi e ripreso perfino da Leonardo da Vinci; nelle sue Opere; come Formula della Bellezza e dell' Armonia di Specie;...Strappandola, finalmente, a Prerogative solo Aristocratiche... O L'ARTE altrettanto presente negli Operatori Artigiani del Fare ; dei Mestieri: Cesella- tori-fabbri-falegnami-scultori- Architetti-Restauratori;Insegnanti; ma anche Agricoltori-Viticoltori-Allevatori-Giardinieri-Pasticceri-Cuochi... ecc...; che Trasmettono altrettanto, con la loro Tecnica e Specializzazione, una Vocazione Artistica;... perchè quando infondi Amore in ciò che svolgi, Attitudinalmente, manifesti sempre una proporzione di Creatività Artistica...Pur sempre Attività di Utilità più Immediate nel Quotidiano...Anche se però, spesso, non c'è il medesimo Rispetto che gli Artisti hanno, nei confronti di chi svolge Mestieri; da parte proprio di chi Esercita Mestieri verso gli Artisti... E PPURE è oggi Monitorizzabile, il Maggiore dispendio di Energia nell' Invenzione e Creazione Artistica, Attivando nuove Formule e Circuiti Neuronali; rispetto alla fatica di una funzione, prevalentemente Manuale o Muscolare...; e solo Cervelli più Rozzi-Grezzi-Sottosviluppati, possono non verificarne l' Evidenza negli Effetti e nell' Intensità... E SENZA dimenticare l' Arte di Strada e Circestense...Capace di proporre Momenti di Felicità e talvolta di Stupore...Senza nulla chiedere ad alcuno...ma invece Offrendo...! Offrendo la propria Ispirazione e Creatività...Offrendo il Tempo di Preparazione ed Elaborazione di una Composizione,...di Apprendimento e Pratica di una Strumento...; di Scelta di un Repertorio;...del proprio Tempo Fisico; con ogni genere di Stagione..., S CENDENDO magari anche fra la Gente del Mercato; partecipando e vivendo più da vicino, le loro Fatiche e Difficoltà;...Con l' Umiltà di Esporsi ad un Giudizio più Crudo e Diretto...Eseguendo magari anche Melodie Immortali con gli Strumenti Solisti più Umili...Come Antichi Menestrelli e Trovatori; sempre apprezzati in ogni Luogo e Tempo...; T ALVOLTA, magari anche denigrati e diffamati da cervelli più miserabili...; scambiati quasi per Accattoni dai più beceri e imbecilli...(!!!) O QUEGLI Artisti, di ogni Disciplina, che sono rimasti sconosciuti ai loro Contemporanei...; ma che come Monaci, hanno continuato a svolgere la loro Missione di Scrivere e Trascrivere il loro Tempo; la loro Realtà;... la loro Visione del Mondo e della Vita... P ERCHÉ quando noi pensiamo agli Artisti dei secoli Passati, li interpretiamo come Vissuti e Attorniati dalla Notorietà tramandata all' Oggi; dimenticando invece che molti fra loro, sono stati Riscoperti e Riconosciuti solo Secoli dopo... E CHE nel loro Tempo, non Incidevano, né loro, né le loro Opere, sul loro Presente...; perché non Conosciuti dai loro Contemporanei...Quegli Artisti che nelle loro Soffitte o nei loro Parchi-Piazze o Stanzette, hanno continuato a Ricercare un Linguaggio; una Comunicazione con la propria Essenza e con l' Essenza di Ognuno;...Capolavori ed Opere Straordinarie, per ora chiuse nei Cassetti o conservate in Bauli polverosi; ordinate in Cantine-Solai-Sotterranei; ma già Presenti nel Subconscio Collettivo di Specie... Q UEGLI Artisti del Futuro- Futuribile, che stanno combattendo, non certo per un' affermazione del proprio Sé; ma per un Risveglio dell' Intera Umanità...A loro vada, già Oggi, per sempre, il nostro Silenzioso Applauso! Come a tutti coloro che hanno saputo Riconoscerli e Sostenerli anche nei loro Periodi più Oscuri e Bui; gratificandoli anche solo con la loro Presenza...!!! (*) Ronnie da Il regno di Aztlan - l Antica Civiltà Sommersa...come se fosse un simbolo dello spazio più interiore e profondo dell essere e dell orbita mentale più ampia e futuribile - Fine 22 Tema...A volte le Leggende Rinascono... ed Elfi, Gnomi, Maghi e Streghe, Fate e Folletti riappaiono ne Il Regno di Aztlan... Fuori dal Tempo... A Reggio Emilia in via F.lli Cervi, 13 Risto - Pub, Birreria, Paninoteca, Piadineria, Stuzzicheria etnica, Tisaneria, Cioccolateria, Cocktailleria, Serate di Musica-Poesia-Letteratura e Arte Vi aspettiamo dal Martedì alla Domenica dalle 20,00 alle ore piccole Tre parcheggi adiacenti Risto-Pub Birreria Paninoteca Pagina a cura di Ronnie... Per scrivere commenti o proposte potete inviare le vostre all indirizzo: Per i temi trattati in questa pagina redazionale, l editore e il direttore declinano ogni responsabilità.

20

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quarta annualità un indagine

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

La produzione di rifiuti urbani in Italia

La produzione di rifiuti urbani in Italia La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER 1 RIFIUTI OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE APRILE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la terza annualità un indagine

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

presenta: By: Centro Informazioni

presenta: By: Centro Informazioni presenta: By: Centro Informazioni Sito Internet: http://www.centroinformazioni.net Portale: http://www.serviziebay.com Blog: http://www.guadagnare-da-casa.blogspot.com/ Email: supporto@centroinformazioni.net

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

Cosa devono fare le banche per favorire i processi di aggregazione?

Cosa devono fare le banche per favorire i processi di aggregazione? Cosa devono fare le banche per favorire i processi di aggregazione? Prima di provare a rispondere a questa domanda mi pare indispensabile una premessa che contestualizzi l attuale situazione. Perché a

Dettagli

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce.

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. Consiglio Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. La mia famiglia Federico ci presenta la sua famiglia. Guarda il disegno e completa con i nomi della famiglia.

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet!

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! Analisi delle problematiche più comuni di un investimento sul web con evidenziazione dei principali fattori di fallimento

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

7 errori che distruggono le tue vendite in fiera

7 errori che distruggono le tue vendite in fiera 7 errori che distruggono le tue vendite in fiera INTRO: Ciao, mi chiamo Giampaolo Formica e sono uno specialista nella progettazione e realizzazione di stand fieristici per le PMI italiane. Probabilmente

Dettagli

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Sono sempre di più i liberi professionisti e le imprese che vogliono avviare o espandere la propria attività e hanno compreso

Dettagli

Primi Passi Guadagno

Primi Passi Guadagno Primi Passi Guadagno Online Questo è un report gratuito. E possibile la sua distribuzione, senza alterare i contenuti, gratuitamente. E vietata la vendita INTRODUZIONE Mai come in questo periodo è scoppiato

Dettagli

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE EPOCH BUSINESS ANALYSIS Azienda: Indirizzo: Nome Persona: Mansione: Telefono: E Mail: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE ISTRUZIONI: Questa è un analisi del potenziale

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

I. Turismo e vacanze in Italia

I. Turismo e vacanze in Italia I. Turismo e vacanze in Italia Ogni anno tantissimi turisti passano le loro vacanze in Italia. Che cosa attira questi turisti? Il clima temperato, le bellezze naturali, la ricchezza del patrimonio storico,

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No.

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No. Intervista 1 Studente 1 Nome: Dimitri Età: 17 anni (classe III Liceo) Luogo di residenza: città (Patrasso) 1. Quali fattori ti hanno convinto ad abbandonare la scuola? Io volevo andare a lavorare ed essere

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo

Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo 30 settembre 1 ottobre 2006 Montesilvano - Pescara Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo III CONFERENZA ITALIANA PER IL TURISMO 30 settembre 1 ottobre 2006 Montesilvano-Pescara

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

Guida per gli acquirenti

Guida per gli acquirenti Guida per gli acquirenti Abbiamo creato una breve guida per i privati al fine di fornire le informazioni più importanti per l acquisto di un azienda. Desiderate avere una vostra azienda? L acquisto di

Dettagli

Come ti immagini gi insegnanti?

Come ti immagini gi insegnanti? a Come ti immagini gi insegnanti? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa nella

Dettagli

COME USARE IL BILANCIO PER LA GESTIONE DELL AZIENDA

COME USARE IL BILANCIO PER LA GESTIONE DELL AZIENDA COME USARE IL BILANCIO PER LA GESTIONE DELL AZIENDA COME USARE IL BILANCIO PER LA GESTIONE DELL AZIENDA Indice PERCHÈ È COSÌ DIFFICILE USARE IL BILANCIO NELLA GESTIONE AZIENDALE?, 3 COSA SI PUO FARE CON

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2008 Μάθημα: Ιταλικά Ημερομηνία και ώρα εξέτασης: Σάββατο, 14 Ιουνίου 2008 11:00 13:30

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012. 11:00π.μ. 14:15π.μ.

ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012. 11:00π.μ. 14:15π.μ. Μάθημα: ΙΣΑΛΙΚΑ ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012 Ημεπομηνία και ώπα εξέτασηρ : Δεςτέπα, 21 Μαϊος 2012 11:00π.μ. 14:15π.μ. ΣΟ

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A FIRENZE 7 FEBBRAIO 2012 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GIOVANNI FAVA

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A FIRENZE 7 FEBBRAIO 2012 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GIOVANNI FAVA 1/7 MISSIONE A FIRENZE 7 FEBBRAIO 2012 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GIOVANNI FAVA La seduta inizia alle 15.50. Audizione della dottoressa Patrizia Rabatti, rappresentante della Camera di commercio di Firenze.

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE

Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Sezione: 9. MODELLO OPERATIVO VINCENTE La 5 cose che devi fare per avere successo in questa attività! Sai cosa fa la differenza tra una formula di successo e

Dettagli

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo.

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo. ATTENTO ALLA TRUFFA! Sei appena stata in Banca a ritirare denaro o in Posta per prendere la pensione. All uscita ti si avvicinano una o più persone sconosciute che ti mostrano un tesserino e ti dicono:

Dettagli

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O Come va? 1 Trova nello schema le parti del corpo scritte di seguito e in orizzontale a cui si riferiscono le seguenti frasi. Le lettere rimaste completano l espressione indicata sotto. 1. Proteggila col

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI GIOVEDÌ 16 APRILE 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI GIOVEDÌ 16 APRILE 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI CAMERA DEI DEPUTATI 1/8 SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE ALDO SMOLIZZA* Qualche anno fa svolgevo un attività internazionale e a seguito di quell attività conoscevo molto bene le indicazioni del Fondo Monetario Internazionale.

Dettagli

News > Italia > Economia - Venerdì 24 Gennaio 2014, 16:30

News > Italia > Economia - Venerdì 24 Gennaio 2014, 16:30 Non investire fa male alla salute Erika Becchi Il settore sanitario italiano si avvia verso il pareggio di bilancio, ma con un prezzo molto caro per la comunità, che può contare sempre meno su servizi

Dettagli

Avete mai sentito parlare della corsa del topo?

Avete mai sentito parlare della corsa del topo? Avete mai sentito parlare della corsa del topo? Avete presente il criceto che corre nella ruota fino allo sfinimento tutti i giorni? Beh, forse non ne avete piena consapevolezza ma anche voi, anche noi

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 6 DICEMBRE 2005 CRIF DECISION SOLUTIONS - NOMISMA OVERVIEW CAPITOLO 1 FATTI E TENDENZE INDICE 1.1 L economia internazionale

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quinta annualità un indagine

Dettagli

Se questo non ti sta portando il risultato che speravi, ti suggeriamo di leggere qui di seguito:

Se questo non ti sta portando il risultato che speravi, ti suggeriamo di leggere qui di seguito: Strategia Web Sergio Minozzi Imprenditore dell'informática da 20 anni, 12 anni ha lavorato nel settore di web marketing, di cui 5 negli Stati Uniti, Insegnante all'universitá Amministrativa Aziendale.

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

2. Lei dice che la mafia oggi sia più discreta che nel passato. Secondo Lei: La Mafia e più potente o meno potente che diciamo dieci anni fa?

2. Lei dice che la mafia oggi sia più discreta che nel passato. Secondo Lei: La Mafia e più potente o meno potente che diciamo dieci anni fa? 1. In Germania c'è l'impressione che in Italia il periodo degli grandi assassini della mafia sia passato: Non si vede più grandi attentati come quellineglianninovanta.comemai?egiustoquestaimpressione?

Dettagli

Le imprese a Bologna nel 2014. Marzo 2015

Le imprese a Bologna nel 2014. Marzo 2015 Le imprese a Bologna nel 2014 Marzo 2015 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Stefano Venuti e Paola Ventura Le elaborazioni sono

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

Fare impresa sul web. Primo osservatorio sulla propensione e sui bisogni da parte dei giovani. per. Report 2

Fare impresa sul web. Primo osservatorio sulla propensione e sui bisogni da parte dei giovani. per. Report 2 Fare impresa sul web per Primo osservatorio sulla propensione e sui bisogni da parte dei giovani Report 2 Giugno 2012 Indagine realizzata con il contributo di Legacoop Liguria I giovani liguri in Rete

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

Racconti visioni e libri per rospi da baciare

Racconti visioni e libri per rospi da baciare febbraio 2008 Cari bambini e ragazzi che verrete al festival chiamato AIUTO, STO CAMBIANDO! Racconti visioni e libri per rospi da baciare a Cagliari dall 8 all 11 ottobre 2009 NOTA: questa la lettera originale,

Dettagli

SEI IN CERCA DELL ATTIVITA GIUSTA PER TE?

SEI IN CERCA DELL ATTIVITA GIUSTA PER TE? SEI IN CERCA DELL ATTIVITA GIUSTA PER TE? Ti piacerebbe gestire la tua giornata lavorativa in LIBERTÀ e AUTONOMIA anche Part-Time o come Secondo Lavoro? Se vuoi dare una svolta definitiva alla tua vita

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ΟΝΟΜΑΤΕΠΩΝΥΜΟ ΜΑΘΗΤΗ/ΤΡΙΑΣ: ΤΟ ΕΞΕΤΑΣΤΙΚΟ ΔΟΚΙΜΙΟ ΑΠΟΤΕΛΕΙΤΑΙ ΑΠΟ ΕΠΤΑ ( 7) ΣΕΛΙΔΕΣ

ΟΝΟΜΑΤΕΠΩΝΥΜΟ ΜΑΘΗΤΗ/ΤΡΙΑΣ: ΤΟ ΕΞΕΤΑΣΤΙΚΟ ΔΟΚΙΜΙΟ ΑΠΟΤΕΛΕΙΤΑΙ ΑΠΟ ΕΠΤΑ ( 7) ΣΕΛΙΔΕΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ 2011-2012 Μάθημα: Iταλικά Επίπεδο: 3 Διάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία:

Dettagli

Un altro anno di crescita per Media Vending

Un altro anno di crescita per Media Vending edia Vending Un altro anno di crescita per edia Vending e i t e n d i v R l I e r c a t o d d e l V e n d i n g edia Vending è una dinamica rivendita che da alcuni anni opera con successo nella Provincia

Dettagli

МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК TELEFONINI CHE PASSIONE

МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК TELEFONINI CHE PASSIONE МИНИСТЕРСТВО НА ОБРАЗОВАНИЕТО И НАУКАТА ОЛИМПИАДА ПО ИТАЛИАНСКИ ЕЗИК ОБЛАСТЕН КРЪГ 01.02.2014 VIII клас I. PROVA DI COMPRENSIONE DI TESTI ORALI Per studiare la scheda avete 3 minuti. Sentirete il testo

Dettagli

Sicurezza e cittadinanza

Sicurezza e cittadinanza Sicurezza e cittadinanza (pp. 621 681 del volume) La numerazione di tabelle, tavole e figure riproduce quella del testo integrale Aspettando il Piano carceri Ci sono voluti quattro anni dall ultimo provvedimento

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Committente e Acquirente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa

Committente e Acquirente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa Public S.r.l. Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO SONDAGGIO IPSOS - ACRI 86ª Giornata Mondiale del Risparmio SONDAGGIO IPSOS - Rigore e sviluppo nell era del mercato. Risultati diffusi nell ambito della

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

GET TEST Test sulle attitudini imprenditoriali

GET TEST Test sulle attitudini imprenditoriali GET TEST Test sulle attitudini imprenditoriali 1 URHM UNIVERSITY BUSINESS SCHOOL GENERL ENTERPRICING TENENCY (GET) TEST 2 INTROUZIONE Il Test è stato progettato per cogliere insieme e misurare un numero

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ITALIA POPOLAZIONE Cose da sapere VOLUME 1 CAPITOLO 11 A. Le idee importanti l L Italia è uno Stato con 20 regioni e 103 province l In Italia ci sono molte città. Le

Dettagli

Sezione: 4. WEB MARKETING

Sezione: 4. WEB MARKETING Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Sezione: 4. WEB MARKETING Come arrivano i clienti? Primo fra tutti, il motore di ricerca: Google Questa è una delle aree in cui andiamo a toccare argomenti che,

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Ottobre 2013. 89ª Giornata Mondiale del Risparmio

Ottobre 2013. 89ª Giornata Mondiale del Risparmio Ottobre 2013 89ª Giornata Mondiale del Risparmio Obiettivi ACRI ha chiesto ad IPSOS di condurre un indagine con lo scopo di fornire informazioni e dati di trend, ove possibile dal 2001, rispetto a: Percezione

Dettagli

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Oscar Davila Toro MATRIMONIO E BAMBINI PER LA COPPIA OMOSESSUALE www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato

Dettagli

L equipaggio giusto per navigare lungo le rotte del commercio online. Venditori online per il B2B

L equipaggio giusto per navigare lungo le rotte del commercio online. Venditori online per il B2B L equipaggio giusto per navigare lungo le rotte del commercio online Venditori online per il B2B Indietro non si torna Secondo alcune autorevoli fonti, le Aziende non sono sempre state come le conosciamo

Dettagli

SCHEDA PAESE: CINA PICCOLE E MEDIE IMPRESE RICOST RUIRE LE PREMESSE PER UNA NUOVA CRESCITA IN COLLABORAZIONE CON: PICCOLE E MEDIE IMPRESE:

SCHEDA PAESE: CINA PICCOLE E MEDIE IMPRESE RICOST RUIRE LE PREMESSE PER UNA NUOVA CRESCITA IN COLLABORAZIONE CON: PICCOLE E MEDIE IMPRESE: PICCOLE E MEDIE IMPRESE SCHEDA PAESE: CINA PICCOLE E MEDIE IMPRESE: RICOST RUIRE LE PREMESSE PER UNA NUOVA CRESCITA IN COLLABORAZIONE CON: IN COLLABORAZIONE CON: L indagine Nel mese di ottobre 2010, Forbes

Dettagli

9 RAPPORTO SOCIALE DI CONAD CENTRO NORD

9 RAPPORTO SOCIALE DI CONAD CENTRO NORD 9 RAPPORTO SOCIALE DI CENTRO NORD Il Rapporto Sociale è la sintesi del Bilancio Sociale di Conad Centro Nord Società cooperativa. Sono entrambi strumenti che vogliono documentare la Responsabilità Sociale

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI

IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI Eccoci alla puntata finale del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito www.controllogestionestrategico.it

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito Vivere il Sogno Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito VIVERE IL SOGNO!!! 4 semplici passi per la TUA indipendenza finanziaria. (Indipendenza finanziaria)

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli