DELLA SALUTE E DELLA GIOIA RITORNANO LE VACANZE. web site: http//www.aiutiamoliavivere.it

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DELLA SALUTE E DELLA GIOIA RITORNANO LE VACANZE. e-mail: fondaav@tin.it web site: http//www.aiutiamoliavivere.it"

Transcript

1 Aiutiamoli a vivere - Giugno 2015 / anno 19 / numero 2 web site: http//www.aiutiamoliavivere.it Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane Spa - Spedizione in Abbonamento Postale - DL 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N 46) Art. 1, Comma 2, DCB (Cremona C.L.R.) RITORNANO LE VACANZE DELLA SALUTE E DELLA GIOIA

2 2 AIUTACI AD AIUTARE: SCEGLI I "PRODOTTI " Una ricorrenza, un evento particolare, una manifestazione d affetto, la volontà di dimostrare il nostro amore per i bambini in difficoltà nel mondo? La Fondazione Aiutiamoli a Vivere propone una serie di articoli per lasciare un segno di solidarietà anche nel gesto di un semplice dono o di un augurio. Sul sito della Fondazione (www.aiutiamoliavivere.it) è possibile trovare tutte le informazioni relative ai prodotti preparati dalla Fondazione e scaricare il modulo d ordine. Prima della compilazione e invio del modulo si prega di contattare la sede nazionale ( ) per verificare la disponibilità dei gadget di interesse. Pergamene Oltre alle pergamene per Battesimo, Comunione, Cresima, Nozze, puoi creare e realizzare pergamene per ogni tua evenienza. Biglietti Un messaggio di auguri e un segno di solidarietà. Regala solidarietà scegliendo i bigliettini e le etichette della Fondazione Aiutiamoli a Vivere per inviare un messaggio d auguri alle persone importanti della tua vita. Gadget Acquista o regala uno dei nostri gadget; contribuirai concretamente alla realizzazione dei progetti della Fondazione Aiutiamoli a Vivere in Bielorussia, Africa e nel resto del mondo. N. 2 Anno 19 Iscrizione Tribunale di Terni n. 2 del. 27/03/1998 Editore: Fondazione Aiutiamoli a Vivere Via XX Settembre, Terni Stampatore: Via delle Industrie, 38 - Cremona Impaginazione: Foto25 - Milano La Redazione della Fondazione: Sandro Bernardi - Davide Bonetti Direttore responsabile Alberto Favilla Periodico Trimestrale stampa in copie Davide Bonetti Via Agordat, Milano tel FONDAZIONE AIUTIAMOLIAVIVERE Sede Nazionale Via XX Settembre, Terni Tel Fax 0744/ c/c bancario: IT82 Z c/c postale: IT27 H

3 3 Tutto ebbe inizio quando, all UISP di Terni, in qualità di responsabile della Lega Ciclismo, mi chiedesti se potevo realizzare un iniziativa sportiva che fosse capace di coniugare la pace con lo sport. L idea era quella di utilizzare dei cicloturisti che, a tappe, partendo dall Italia arrivassero nell ex URSS. Fui entusiasta dell idea e così nacque Ovest Est: due ruote per la pace, da Terni a Minsk in bicicletta. Da quel giorno fu un susseguirsi di emozioni ed avventure fino al 1992, quando decisi di creare la Fondazione Aiutiamoli a Vivere e ti chiesi di seguirmi. Pur non condividendo la scelta di uscire dall UISP e avere una nuova entità organizzativa per paura di ritrovarsi in poco tempo senza strutture, senza soldi e soprattutto senza nessuno che ci seguisse, non esitasti nemmeno un momento e dall organizzazione di momenti sportivi come quelli di una passeggiata domenicale in bicicletta, ti ritrovasti alle prese con l organizzazione di gruppi di bambini provenienti dalla Bielorussia ed accolti da famiglie italiane ospitanti. Da quel giorno il Direttore della Fondazione Aiutiamoli a Vivere, Sandro Bernardi, divenne per tutti un punto di riferimento a volte denigrato, a volte condannato per quel suo atteggiamento e quel suo linguaggio popolare non attento alla forma ma sostanzialmente legato al superamento del problema AL MIO AMICO SANDRO BERNARDI con l ironia e quel modo dissacratorio di chi crede fermamente in ciò che realizza e nell organizzazione che dirige. Ricordo le discussioni e l amicizia fraterna, nata dopo la costituzione della Fondazione, con Padre Vincenzo Bella e mi piace pensare ad un incontro dove sicuramente lui ti inviterà a leggere La ricetta maggica di Trilussa per poi ridere insieme di coloro che non hanno ancora capito il senso della vita: Rinchiuso in un castello medievale, er vecchio frate co' l'occhiali d'oro spremeva da le glandole d'un toro la forza de lo spirito vitale per poi mischiallo, e qui stava er segreto, in un decotto d'arnica e d'aceto. E diceva fra sé: - Co' st'invenzione, che mette fine a tutti li malanni, un omo camperà più de cent'anni senza che se misuri la pressione e se conserverà gajardo e tosto còr core in pace e co' la testa a posto. Detto ch'ebbe così, fece una croce, quasi volesse benedì er decotto; ma a l'improviso intese come un fiotto d'uno che je chiedeva sottovoce: - Se ormai la vita è diventata un pianto che scopo ciai de fallo campà tanto? Devi curaje l'anima. Bisogna che, invece d'esse schiavo com'è adesso, ridiventi padrone de se stesso e nun aggisca come una carogna; pe' ritrovà la strada nun je resta che un mezzo solo e la ricetta è questa: "Dignità personale grammi ottanta, sincerità corretta co' la menta, libbertà condensata grammi trenta, estratto depurato d'erba santa, bonsenso, tolleranza e strafottina: (un cucchiaio a diggiuno ogni matina)". Così come ho fatto con Padre Vincenzo Bella, amico mio, permettimi di dedicarti una mia poesia che racchiude quanto giornalmente abbiamo condiviso in questi 30 anni di storia comune, nei lunghi viaggi in macchina alla creazione dei Comitati in ogni angolo d Italia, nei lunghi periodi trascorsi in terra bielorussa prima con la Terni-Minsk, poi con la carovana del Tir della Speranza e per finire con i tuoi fraterni amici Lino e Vittorio alla creazione della Scuola Fabbrica e comunque sempre al mio fianco, amico fedele in ogni avversità o patimento per le continue malignità rivolte alla Fondazione Aiutiamoli a Vivere. A tutti loro dedicheresti, conoscendoti, queste parole: A voi Come posso aiutarvi Ascoltarvi, portarvi con me, io che guida non sono? Io posso solo amarvi. Fondazione Aiutiamoli a Vivere O.n.G. Fabrizio Pacifici

4 4... con SANDRO in cammino Venite in disparte, voi soli, in luogo deserto, e riposatevi un po. Il Vangelo secondo S.Marco così recita, così troppo presto è arrivato il momento del tuo riposo..di cose buone nella vita ce ne sono tante: il teatro, la musica, i fiori, gli amici. manca soltanto ciò che vorresti Tu. Nel solitario tic-tac della tua mezzanotte Tu chiedi - lo so- l aiuto di qualche idea severa. PENSI ALLA RIVOLUZIONE, O CERCHI IL GRANDE AMORE. Ti assilla il pensiero di ciò che accadrà, ti tormenta l inquieta ricerca di qualcosa di sublime, altri hanno creduto in molte cose, è perché adesso possa credere TU Deve esserci in questo mondo, anche chi sbaglia, chi vive, chi ti capisce nell errore. Ma per quanti sforzi Tu faccia per convincerti e ripeterti: ognuno ha il suo destino, non sai dimenticare che da qualunque parte esiste qualcuno che avrà sempre bisogno di te. Quando ti stancherai di ripartire, di andare lontano, sempre...? Si andartene lontano, questo per Te ci vuole, incontrarti di nuovo e poi di nuovo, via partire... A che servono le parole...? Basta che ci si possa guardare negli occhi, mi dicevi. Amico caro, è inutile, per sempre cercherai dentro di te il comprendere perché sei fatto così. Amico e fratello caro, figlio di gente sincera e generosa, uomo vero che sempre ha creduto nel rispetto degli altri, che sempre ha compreso il disagio e la sofferenza; e sempre con onestà, generosità, in silenzio hai saputo e voluto assumerti le tue responsabilità. Mai hai mutato il tuo cuore e la tua coscienza, sempre hai continuato a camminare nelle difficoltà a testa alta, mai hai mollato, Tu sei stato il buon Samaritano che ha dispensato fratellanza. Quanti viaggi, quante avventure, quanti e quali avvenimenti hanno attraversato il nostro calpestare la tua amata-odiata terra di Belarus. Mai ti sei arreso e sempre in qualsiasi momento, di giorno e di notte, sei sempre stato disponibile per atti concreti di solidarietà e di amore sfidando tutti coloro che non usavano il buon senso e si trinceravano in luoghi comuni affermando non è possibile, non abbiamo denaro, le direttive non lo permettono, ecc.. Tu con il cuore del buon padre e la semplicità popolana hai reso possibile la soluzione di tante disgrazie e mai ne hai portato vanto. Tu hai rappresentato l espressione genuina dell operare della FONDAZIONE; spontaneità, sincerità, autenticità, fedeltà, umiltà, sempre presenti in Te e nel Tuo agire; sempre hai anteposto al tuo desiderio di vita la centralità della sofferenza degli altri. Amico caro, tutta la Fondazione, tutta la Belarus, ti debbono rispetto e riconoscenza, un arrivederci. Lino Dal Monte

5 5 FORUM DEGLI STUDENTI, COMMISSIONE PER LE TOSSICODIPENDENZE DI MINSK, TIR DELLA SPERANZA: IL CAMBIAMENTO È INARRESTABILE AVitebsk si è svolto il V Forum degli Studenti dal 15 al 17 maggio 2015 e lo sforzo profuso dal Responsabile del Progetto Adozione a Distanza di Studenti Universitari, Luciano Braconi, e dalla Sede Nazionale della Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG presupponeva un evento che avrebbe sicuramente raggiunto gli obiettivi auspicati. Ma la realtà è stata superiore alle aspettative: tre giorni di approfondimenti, di incontri, di iniziative esterne al Forum che hanno visto la partecipazione della popolazione locale e soprattutto il successo del concerto finale con la somministrazione di prodotti alimentari appositamente portati dall Italia e preparati con la solita maestria da chi, come Aldo Cicoria, in oltre trent anni di esperienza di volontariato spesi per accudire i gruppi di volontari che si sono recati in Belarus con il Tir della Speranza per portare aiuti umanitari, può offrire la sua capacità professionale nel preparare e somministrare 436 piatti di pasta e 436 piatti di porchetta. Con l aiuto di tutta la segreteria operativa della Sede Nazionale della Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG e degli studenti universitari di Vitebsk, la serata del concerto è stata volutamente organizzata all insegna di tre momenti fondamentali: ASSAGGIA, DEGU- STA, ASCOLTA. La band di musica rock bielorussa Street Band e il Tribute Band offerto dagli Yumal provenienti dall Italia hanno completato il successo della serata con una raccolta fondi di rubli pari a 1.642,21 euro. Nel corso della premiazione del miglior studente universitario e del miglior progetto solidaristico realizzato dalle Università bielorusse partecipanti, la Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG ha sottolineato il risultato ottenuto che ha permesso, per volontà degli studenti dell Università di Vitebsk, di consegnare al Centro Sociale Pedagogico della città di Vitebsk per bambini l intera somma raccolta con il concerto della serata del 16 maggio Per la prima volta la Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG con gli studenti bielorussi hanno raccolto una somma considerevole, che hanno potuto donare a un Centro Sociale per i bambini, che non proviene dall Italia ma da un attività organizzata e realizzata in Belarus dagli studenti Universitari bielorussi in adozione a distanza da famiglie italiane che sono diventati protagonisti di un impresa che sarà sicuramente d esempio a tutte le realtà progettuali promosse dalla Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG in Belarus per cominciare a delineare e premiare la LORO ASSOCIAZIONE con le finalità e gli obiettivi perseguiti dalla Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG. Con la stessa capacità di realizzazione di ASCOLTO abbiamo accettato la richiesta di aiuto del Capo Dipartimento dell Istruzione del Comune di Minsk, Varabueva Zinaida, che per la prima volta affronta il tema della tossicodipendenza di minore da sostanze sintetiche. Dal 19 al 23 maggio 2015 la Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG ha ospitato in Italia la delegazione bielorussa del Dipartimento dell Istruzione del Comune di Minsk per studiare, approfondire e delineare un apposito modello di gestione di una comunità di recupero per tossicodipendenti, inesistente nella Repubblica di Belarus. La Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG ha proposto, viste le necessità formative della delegazione bielorussa, di affrontare il tema della tossicodipendenza incontrando il livello istituzionale regionale, i servizi sul territorio e infine una comunità laica di recupero.

6 6 6 Con il livello istituzionale, Regione Umbria, si è affrontato il tema della regolamentazione legislativa e delle risorse e delle competenze necessarie per sostenere la rete dei servizi organizzati e offerti alle famiglie dei minori sul territorio con la possibilità di organizzare e gestire una comunità laica per tossicodipendenti. Con i servizi sul territorio, la Commissione del Dipartimento dell Istruzione di Minsk ha potuto constatare la necessità di costituire un equipe di carattere socio-sanitario che prenda in carico il minore e che abbia rapporti con la famiglia di origine, il Tribunale dei minori, la scuola e le forze dell ordine. Infine, nell incontro con la comunità di recupero per minori La Tenda di Foligno, la Commissione del Dipartimento dell Istruzione di Minsk ha avuto modo di constatare il modello di recupero posto in essere da una comunità laica che agisce e si confronta costantemente con i servizi territoriali del Servizio Sanitario e Sociale del territorio dove agisce. La Commissione è ripartita per la Repubblica di Belarus con un carico esperienziale sufficiente per definire una prima modalità d intervento, vista la gravità e la diffusione del fenomeno della tossicodipendenza da sostanze sintetiche nei minori di Minsk, che dovrà essere supportata da continui chiarimenti, verifiche e dinamiche relazionali da porre in essere con apposto accordi di cooperazione internazionale tra Belarus e Italia come efficacemente già avviene per i minori accolti. Il 23 maggio 2015 a Spirano (BG) con tutti i volontari del Tir della Speranza si è approfondita la proposta del gruppo di lavoro definendo un nuovo modello organizzativo che prende spunto sia dalla nuova realtà studentesca emersa dal V Forum degli Studenti Universitari di Vitebsk che da quanto raccontato dalla Commissione del Dipartimento dell Istruzione di Minsk sull uso, da parte dei minori, di sostanze psicotrope sintetiche che rendono l impegno della Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG nell accoglienza temporanea ancor più coinvolgente e responsabilizzante. L idea della costituzione di Comitati di famiglie bielorusse nei luoghi di provenienza dei minori accolti dalle famiglie italiane permetterebbe alla Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG di costruire una rete necessaria ad attivare tutte quelle forme di intervento preventivo che possono scongiurare l uso delle sostanze psicotrope, scoraggiare il disagio sociale da alcol e soprattutto migliorare e sviluppare i progetti di inserimento lavorativo che, come la Scuola Fabbrica, sono stati fondamentali per la prevenzione di fenomeni di devianza minorile nella Repubblica di Belarus. Fabrizio Pacifici

7 A VITEBSK LA QUINTA EDIZIONE DEL FORUM DEGLI STUDENTI Nei giorni maggio, presso l Ente d Istruzione Università Statale di Vitebsk P. Masherov, si è svolto il V Forum degli Studenti. Con la collaborazione del Comitato Organizzatore, presieduto dal Rettore Egorov Alexei Vladimirovich e coordinato dal Vice Rettore Bondal Irina Vassilievna per la parte logistica ed organizzativa, e quella di Smelkoskaia Elena Ivanovna della Rappresentanza della Fondazione di Minsk per la raccolta dei documenti e relativa traduzione e di Lucianetti Francesca della Sede Nazionale della Fondazione per la parte amministrativa, la manifestazione ha vissuto momenti intensi ed emozionanti, dove tutti sono stati protagonisti, nessuno escluso. Un plauso particolare al metodologo di lavoro educativo con i giovani, Kramtsova Nadezda Andreevna per l impegno costante di raccordo fra le istituzioni locali e il Comitato organizzatore. Precedentemente, il giorno 13 Maggio alle ore era stata organizzata una conferenza stampa con due emittenti televisive regionali e una nazionale e 15 testate giornalistiche, alla presenza del Rettore, della Direttrice del Centro Sociale Pedagogico della Città di Vitebsk, Irina Isachenko e del rappresentante della Fondazione Aiutiamoli a Vivere Braconi Luciano per illustrare lo scopo e le finalità del Forum, dove sono previsti due concorsi, uno fra le Università per il Miglior Progetto sulla disabilità dei bambini e l altro fra gli studenti per eleggere il miglior studente fra gli iscritti al Progetto Adozione Studenti Universitari. Inoltre si voleva informare l opinione pubblica della politica della Fondazione Aiutiamoli a Vivere, finalizzata a creare in Belarus una struttura simile a quella Italiana, mediante l organizzazione Pianeta dei Bambini di Minsk, come sede centrale per il coordinamento delle sedi periferiche, una per ogni Regione, gestite da studenti universitari, docenti e componenti di famiglie bielorusse. Per questo si è pensato di promuovere una raccolta fondi, nella giornata del sabato pomeriggio con la distribuzione di gadget e prodotti forniti dagli studenti delle Università e con la vendita di biglietti per il concerto del sabato sera dopo aver consumato una cena offerta dalla Fondazione Aiutiamoli a Vivere. Tutto il ricavato è stato destinato al Centro Sociale Pedagogico della Città di Vitebsk, dove i bambini, orfani sociali, vengono accolti, curati e sostenuti per un determinato periodo di tempo (6 mesi), durante il quale gli operatori si adoperano per un graduale reinserimento nella famiglia originaria. La Conferenza Stampa era terminata giusto in tempo per rispondere alle sollecitazioni dei nostri volontari, bloccati alla dogana di Brest, alle prese con una legge incomprensibile che li ha obbligati a versare una somma importante per poter entrare in Belarus e proseguire il viaggio verso Vitebsk. Sono stati presenti al Forum: 98 studenti in rappresentanza di otto Università, 1 studente già laureato, 16 responsabili delle Università, 6 relatori di progetti, 11 delegati dall Italia, 8 componenti il gruppo musicale Yumal, 3 interpreti e 2 autisti di mezzi di trasporto per un totale di 145 persone. Non era presente la delegazione dell Università di Medicina di Gomel, in quanto ha rinunciato a partecipare ad entrambi i concorsi previsti al Forum. Alle di venerdì 15 maggio il conduttore del Forum ha dato inizio ai lavori, presentando le delegazioni partecipanti e, dopo il saluto delle Autorità, la giuria per la valutazione dei Progetti a cura della Dott.ssa Bondal Irina Vassilievna. La giuria era composta da: Braconi Luciano, Pacifici Fabrizio e Nicoletti Giulio per la parte italiana da uno a cinque delegati per ogni Università per la parte bielorussa. I progetti presentati dalle Università sono stati i seguenti: 1) Nella mia mano c è la tua mano, a cura dell Università Statale di Brest Destinatari del progetto 14 bambini con disturbi del sistema muscolo scheletrico (con diagnosi di paralisi cerebrale) in età da 4 a 6 anni dell asilo n. 10 di Brest Scopo del progetto Garantire una integrazione dei bambini con lesioni dell apparato locomotorio che frequentano l Asilo n. 10 di Brest creando un ambiente senza limiti sociali - psicologici, abitativi ed urbanistici. 7

8 8 2) La vita senza confini, a cura dell Università Statale di Grodno Destinatari del progetto 16 bambini e 15 studenti con invalidità nella società alla base del Centro del Volontariato professionale dell Università Statale di Grodno. Scopi del progetto La creazione del Centro del Volontariato professionale nell Università. La formazione in 3 anni di 120 volontari per il lavoro con i bambini portatori di handicap. L elaborazione in 3 anni e la pubblicazione del materiale informativo e propagandistico con lo scopo di attirare l attenzione della società verso i problemi dei bambini portatori di handicap. L insegnamento della lingua inglese ed italiana ai 16 bambini portatori di handicap ed ai 15 Studenti con invalidità dell Università Statale di Grodno in 3 anni. 3) Accelerare a fare il bene, a cura dell Università Statale di Pedagogia di Mozir Destinatari del progetto Bambini con problematiche dello sviluppo psichico e fisico, i quali non sono autonomi, bambini orfani e allievi di istituti e case del bambino. Scopo del progetto Aiutare i bambini disabili ed orfani ad affrontare le varie emozioni negative tramite l organizzazione e la realizzazione dei programmi di gioco, gli spettacoli con i clown volontari. 4) Tutti hanno diritto di essere felici, a cura dell Università Statale di Vitebsk Destinatari del progetto Bambini con disturbo di udito, con disabilità visive, con disturbi del sistema muscolo scheletrico, con gravi disturbi del linguaggio. Scopo del progetto Miglioramento dello stato sociale e psico-emozionale dei bambini con problematiche dello sviluppo psico-fisico, superamento dell isolamento dei bambini e delle loro famiglie attraverso la clownterapia. Al termine la giuria si riunisce per la valutazione del miglior progetto. Nella giornata di sabato 16 maggio, otto ragazzi in rappresentanza di otto Università si sono affrontati sul palcoscenico dando il meglio delle loro qualità e presentando il proprio curriculum attraverso dei video belli e divertenti. Gli studenti erano: MUKHINA ANNA, dell Università statale di Grodno, quarto anno con specializzazione: Oligofrenopedagogica. Logopedia ; BARANOVA OLGA, dell Università statale di Moghilev, secondo anno di lettere slave con specializzazione: insegnante della lingua e letteratura bielorusse; TITOV VLADISLAV, dell Università statale di Vitebsk, terzo anno della Facoltà di Pedagogia Sociale e Psicologia; BADUNETS SNEZHANA, dell Università statale di Brest, secondo anno della Facoltà di Fisica e Matematica, con specializzazione: matematica e informatica; MAKSIMOVA OLGA, dell Università statale di Trasporto di Gomel, quinto anno con specializzazione: procedure doganali. TSILLAEVA IRINA, dell Università statale pedagogica di Mozyr terzo anno con specializzazione: insegnante dei lavori di servizio, pedagogia sociale. DOBYSH KIRILL, dell Università Statale di Medicina di Minsk, terzo anno della facoltà terapeutica. PARFAMOVICH EKATERINA, dell Università statale Tecnica di Gomel "P.O. Sukhoi" Al termine la giuria si riunisce per la valutazione del miglior Studente. Successivamente Kramtsova Nadezhda illustra la manifestazione che inizierà alle ore fino alle ore La manifestazione ha luogo nello spazio antistante il Palazzo della Cultura dove gruppi di bambini, artisti di strada, clown allietano gli intervenuti e li esortano ad acquistare i gadget messi a disposizione dagli studenti ed Università per una raccolta fondi a favore del Centro Sociale Pedagogico della Città di Vitebsk. In serata poi il

9 9 concerto di un complesso bielorusso, gli Street Band, che propone musica rock e di un complesso italiano, gli Yumal che propone musica dei Pink Floyd. È una soddisfazione enorme vedere la massiccia affluenza del pubblico che ha invaso l auditorium del Palazzo della premio di: 250,00 per sé e 250,00 per l università 4 Classificato: Badunets Snezhana, 5 Classificato: Maksimova Olga, 6 Classificato: Tillaeva Irina, 7 Classificato: Dobysh Kirill, 8 Classificato: Parfamovich Ekaterina Tutti gli otto partecipanti ricevono in Cultura ed è stato emozionante vedere tantissimi giovani andare in visibilio con le note dei due complessi. La domenica 17 maggio i lavori iniziano alle ore 9.30 con l intervento di Fabrizio Pacifici che ripercorre le tappe del Forum e procede poi alla premiazione dei progetti presentati. 1 classificato: Ente d Istruzione Università di Stato P. Masherov di Vitebsk al quale sarà corrisposto un contributo di euro 3.000,00 (50% entro il 31/12/2015 e 50% entro Il 31/03/2016). 2 classificato: Ente d Istruzione Università di Stato A.S. Pushkin di Brest al quale sarà corrisposto un contributo di euro 2.500,00. 3 classificato: Ente d Istruzione Università di Stato Y. Kupala di Grodno al quale sarà corrisposto un contributo di euro 2.000,00. 4 classificato: Ente d Istruzione Università di Stato I.P. Shamiakin di Mozir al quale sarà corrisposto un contributo di euro 1.500,00. Al termine si procede la consegna del ricavato della raccolta fondi alla Direttrice del Centro Sociale Pedagogico della Città di Vitebsk, Irina Isachenko. Si procede poi alla premiazione del concorso del Miglior Studente dell Anno. 1 Classificato: Mukina Anna ritira un premio di: 750,00 per sé e 750,00 per l università. 2 Classificato: Baranova Olga ritira un premio di: 500,00 per sé e 500,00 per l università 3 Classificato: Titov Vladislav ritira un regalo una targa di partecipazione e un registratore elettronico. Dopo alcuni intermezzi musicali, si procede poi alla consegna delle borse di studio che, per mancanza di tempo, vengono tutte consegnate al responsabile, che successivamente, durante il viaggio di ritorno, provvederà alla distribuzione agli interessati. Università di Moghilev Sono tutti presenti i 10 studenti del Progetto Adozione Studenti Universitari e ricevono borse di studio per un totale di 1.200,00. I seguenti studenti ricevono l attestato della Fondazione Aiutiamoli a Vivere e della famiglia italiana in quanto, nel mese di giugno 2015, conseguiranno la laurea: Kachaeva Laura della Facoltà di Pedagogia e Psicologia, Madisheva Valeria della Facoltà di Pedagogia e Psicologia d infanzia, Kuznetsova Viktoria della Facoltà di Pedagogia e Savitskaia Elana della Facoltà di Filologia Slava Università di Gomel Politecnico Sono 13 studenti e tutti presenti. Ricevono borse di studio per un totale di 1.560,00. I seguenti studenti nel mese di giugno 2015 conseguiranno la laurea: Khalimoncikova Alesia della Facoltà di Ingegneria Meccanica e Tecnologia, Rusinovich Eugheni della Facoltà di Energetica, Ivanov Andrei e Dupanova Maria della Facoltà Umanitaria ed Economia. Università di Gomel Trasporto Sono presenti 10 studenti; assente Demeshko Anastassia in quanto impegnata con gli esami di fine anno. Il totale delle borse di studio ammonta ad 1.320,00. I seguenti studenti nel mese di giugno 2015 conseguiranno la laurea: Kaspur Valeri e Maksimova Olga della Facoltà di Economia Università di Pedagogia di Mozyr Sono presenti 19 studenti; sono assenti Stepantsova Viktoria in quanto impegnata con gli esami, e Litinova Vera in quanto in ospedale poiché è in attesa di un bambino. Il totale delle borse di studio ammonta ad 2.520,00. I seguenti studenti nel mese di giugno 2015 conseguiranno la laurea: Borodina Daria della Facoltà di Biologia; Gomorov Alexandr della Facoltà di Fisica e Matematica; Kozachiok Petr e Lapa Eughenij della Facoltà di Ingegneria e Pedagogia; Nazarchuk Alexandr della Facoltà di Educazione Fisica

10 10 Università di Brest Sono presenti 10 studenti; sono assenti gli studenti Varlamova Anastassia, Potoskaia Tatsiana in quanto impegnate con gli esami e Vlasovets Anna in attesa di un bambino. Il totale delle borse di studio ammonta ad 1.560,00. I seguenti studenti nel mese di giugno 2015 conseguiranno la laurea: Evdokimenko Maria della Facoltà di Filologia; Sinkevich Veronika e Potoskaya Tatsiana della Facoltà PsicoPedagogica viene proprio per ripercorrere le tappe di questo Forum. A seguire il Vice Rettore Bondal Irina Vassilievna, in rappresentanza dell Ente d Istruzione Università di Stato di Vitebsk intitolato a P. Mascerov per il riepilogo del Forum e presentare la cerimonia di chiusura. CONCLUSIONI Sono stati tre giorni di incontri dove gli studenti universitari sono stati protagonisti come non mai. Ci eravamo i volontari che hanno permesso la riuscita di tutte le manifestazioni. I ringraziamenti vanno estesi alla Sede Nazionale della Fondazione nella persone di Francesca Lucianetti ed alle ragazze della segreteria ed alla nostra Rappresentanza di Minsk nelle persone di Olga Ganja e Elena Smelkoskaia per il grande lavoro svolto per la documentazione raccolta ed il raccordo fra la Fondazione e le Università. Un plauso ad Aldo Cicoria e Giampiero Ricciutelli ed al loro staff: Rita, Maria Università di Grodno Sono presenti solo 4 studenti dei 10 iscritti alle liste del Progetto Adozione Studenti Universitari,. Il totale delle borse di studio ammonta ad 720,00. I seguenti studenti nel mese di giugno 2015 conseguiranno la laurea: Lytneva Vera della Facoltà di Biologia ed Ecologia, Golovach Anna e Ghilevskaia Vera della Facoltà di Economia e Gestione. Università di Minsk Sono presenti tutti gli 11 studenti iscritti alle liste del Progetto Adozione Studenti Universitari. Il totale delle borse di studio ammonta ad 1.320,00. Nel mese di giugno 2015 conseguirà la laurea: Shasko Serghei della Facoltà di Cure Preventive. Università di Vitebsk Chiude la consegna delle borse di studio la squadra di casa che, inutile dirlo, è presente al completo. Il totale delle borse di studio ammonta ad 1.560,00. I seguenti studenti nel mese di giugno 2015 conseguiranno la laurea: Trihscinskaia Ekaterina della Facoltà di Pedagogia e Severina Veronika della Facoltà di Filologia. Con la consegna delle borse di studio si chiude la fase delle premiazioni del Forum 2015 e Fabrizio Pacifici inter- posti un obiettivo inseguito da diversi anni e mai realizzato: la raccolta fondi promossa, organizzata e realizzata in Belarus con protagonisti soggetti bielorussi. OBIETTIVO RAGGIUNTO!!! Vedere questi ragazzi incentivati ma intenzionati a dimostrare che anche loro sono capaci di fare fundraising riempie il cuore di gioia perché si è sempre lavorato, in questi anni, proprio per questo. Aprire quei contenitori che ci aveva messo a disposizione la Croce Rossa di Vitebsk e constatare che la raccolta fondi ha generato un importo di Rubli è stata un emozione incredibile e spero ripetibile. Pensiamo che siano maturi i tempi per cominciare ad organizzare in Belarus una struttura simile a quella esistente in Italia. Una sede centrale, l Associazione Pianeta dei Bambini che coordina sedi periferiche nelle sei Regioni della Repubblica di Belarus. Di tutto questo un sincero ringraziamento all Università di Vitebsk, al Comitato Organizzatore del Forum e tutti Angela, Letizia, Barbara, Daniela, Giulio per la preparazione e la somministrazione dei prodotti, appositamente portati dall Italia e graditi moltissimo dai partecipanti al Concerto; concerto che ha dato un impulso determinante alla serata con la musica rock degli Street Band e quella dei Pink Floyd magistralmente riprodotta dagli Yumal. Un ringraziamento anche alle ragazze Katerina Kruk, Anna Prislopskaia e Svetlana Lissicik per l ottima preparazione e competenza. La Fondazione Aiutiamoli a Vivere ringrazia ancora le famiglie e i Comitati italiani che si impegnano a sostenere questi ragazzi che veramente meritano le nostre attenzioni. Luciano Braconi

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato Centro d Infanzia Giacinto Bonanome Via San Marco 217 37050 Isola Rizza (Vr) Asilo Nido Integrato Progetto psicopedagogico DELLA SEZIONE API Anno scolastico 2013/2014 Centro d Infanzia Giacinto Bonanome

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te.

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Nel Sud del mondo in una situazione di povertá e di emarginazione a molti bambini sono negati i diritti fondamentali alla vita, alla

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli