DELLA SALUTE E DELLA GIOIA RITORNANO LE VACANZE. web site: http//www.aiutiamoliavivere.it

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DELLA SALUTE E DELLA GIOIA RITORNANO LE VACANZE. e-mail: fondaav@tin.it web site: http//www.aiutiamoliavivere.it"

Transcript

1 Aiutiamoli a vivere - Giugno 2015 / anno 19 / numero 2 web site: http//www.aiutiamoliavivere.it Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane Spa - Spedizione in Abbonamento Postale - DL 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N 46) Art. 1, Comma 2, DCB (Cremona C.L.R.) RITORNANO LE VACANZE DELLA SALUTE E DELLA GIOIA

2 2 AIUTACI AD AIUTARE: SCEGLI I "PRODOTTI " Una ricorrenza, un evento particolare, una manifestazione d affetto, la volontà di dimostrare il nostro amore per i bambini in difficoltà nel mondo? La Fondazione Aiutiamoli a Vivere propone una serie di articoli per lasciare un segno di solidarietà anche nel gesto di un semplice dono o di un augurio. Sul sito della Fondazione (www.aiutiamoliavivere.it) è possibile trovare tutte le informazioni relative ai prodotti preparati dalla Fondazione e scaricare il modulo d ordine. Prima della compilazione e invio del modulo si prega di contattare la sede nazionale ( ) per verificare la disponibilità dei gadget di interesse. Pergamene Oltre alle pergamene per Battesimo, Comunione, Cresima, Nozze, puoi creare e realizzare pergamene per ogni tua evenienza. Biglietti Un messaggio di auguri e un segno di solidarietà. Regala solidarietà scegliendo i bigliettini e le etichette della Fondazione Aiutiamoli a Vivere per inviare un messaggio d auguri alle persone importanti della tua vita. Gadget Acquista o regala uno dei nostri gadget; contribuirai concretamente alla realizzazione dei progetti della Fondazione Aiutiamoli a Vivere in Bielorussia, Africa e nel resto del mondo. N. 2 Anno 19 Iscrizione Tribunale di Terni n. 2 del. 27/03/1998 Editore: Fondazione Aiutiamoli a Vivere Via XX Settembre, Terni Stampatore: Via delle Industrie, 38 - Cremona Impaginazione: Foto25 - Milano La Redazione della Fondazione: Sandro Bernardi - Davide Bonetti Direttore responsabile Alberto Favilla Periodico Trimestrale stampa in copie Davide Bonetti Via Agordat, Milano tel FONDAZIONE AIUTIAMOLIAVIVERE Sede Nazionale Via XX Settembre, Terni Tel Fax 0744/ c/c bancario: IT82 Z c/c postale: IT27 H

3 3 Tutto ebbe inizio quando, all UISP di Terni, in qualità di responsabile della Lega Ciclismo, mi chiedesti se potevo realizzare un iniziativa sportiva che fosse capace di coniugare la pace con lo sport. L idea era quella di utilizzare dei cicloturisti che, a tappe, partendo dall Italia arrivassero nell ex URSS. Fui entusiasta dell idea e così nacque Ovest Est: due ruote per la pace, da Terni a Minsk in bicicletta. Da quel giorno fu un susseguirsi di emozioni ed avventure fino al 1992, quando decisi di creare la Fondazione Aiutiamoli a Vivere e ti chiesi di seguirmi. Pur non condividendo la scelta di uscire dall UISP e avere una nuova entità organizzativa per paura di ritrovarsi in poco tempo senza strutture, senza soldi e soprattutto senza nessuno che ci seguisse, non esitasti nemmeno un momento e dall organizzazione di momenti sportivi come quelli di una passeggiata domenicale in bicicletta, ti ritrovasti alle prese con l organizzazione di gruppi di bambini provenienti dalla Bielorussia ed accolti da famiglie italiane ospitanti. Da quel giorno il Direttore della Fondazione Aiutiamoli a Vivere, Sandro Bernardi, divenne per tutti un punto di riferimento a volte denigrato, a volte condannato per quel suo atteggiamento e quel suo linguaggio popolare non attento alla forma ma sostanzialmente legato al superamento del problema AL MIO AMICO SANDRO BERNARDI con l ironia e quel modo dissacratorio di chi crede fermamente in ciò che realizza e nell organizzazione che dirige. Ricordo le discussioni e l amicizia fraterna, nata dopo la costituzione della Fondazione, con Padre Vincenzo Bella e mi piace pensare ad un incontro dove sicuramente lui ti inviterà a leggere La ricetta maggica di Trilussa per poi ridere insieme di coloro che non hanno ancora capito il senso della vita: Rinchiuso in un castello medievale, er vecchio frate co' l'occhiali d'oro spremeva da le glandole d'un toro la forza de lo spirito vitale per poi mischiallo, e qui stava er segreto, in un decotto d'arnica e d'aceto. E diceva fra sé: - Co' st'invenzione, che mette fine a tutti li malanni, un omo camperà più de cent'anni senza che se misuri la pressione e se conserverà gajardo e tosto còr core in pace e co' la testa a posto. Detto ch'ebbe così, fece una croce, quasi volesse benedì er decotto; ma a l'improviso intese come un fiotto d'uno che je chiedeva sottovoce: - Se ormai la vita è diventata un pianto che scopo ciai de fallo campà tanto? Devi curaje l'anima. Bisogna che, invece d'esse schiavo com'è adesso, ridiventi padrone de se stesso e nun aggisca come una carogna; pe' ritrovà la strada nun je resta che un mezzo solo e la ricetta è questa: "Dignità personale grammi ottanta, sincerità corretta co' la menta, libbertà condensata grammi trenta, estratto depurato d'erba santa, bonsenso, tolleranza e strafottina: (un cucchiaio a diggiuno ogni matina)". Così come ho fatto con Padre Vincenzo Bella, amico mio, permettimi di dedicarti una mia poesia che racchiude quanto giornalmente abbiamo condiviso in questi 30 anni di storia comune, nei lunghi viaggi in macchina alla creazione dei Comitati in ogni angolo d Italia, nei lunghi periodi trascorsi in terra bielorussa prima con la Terni-Minsk, poi con la carovana del Tir della Speranza e per finire con i tuoi fraterni amici Lino e Vittorio alla creazione della Scuola Fabbrica e comunque sempre al mio fianco, amico fedele in ogni avversità o patimento per le continue malignità rivolte alla Fondazione Aiutiamoli a Vivere. A tutti loro dedicheresti, conoscendoti, queste parole: A voi Come posso aiutarvi Ascoltarvi, portarvi con me, io che guida non sono? Io posso solo amarvi. Fondazione Aiutiamoli a Vivere O.n.G. Fabrizio Pacifici

4 4... con SANDRO in cammino Venite in disparte, voi soli, in luogo deserto, e riposatevi un po. Il Vangelo secondo S.Marco così recita, così troppo presto è arrivato il momento del tuo riposo..di cose buone nella vita ce ne sono tante: il teatro, la musica, i fiori, gli amici. manca soltanto ciò che vorresti Tu. Nel solitario tic-tac della tua mezzanotte Tu chiedi - lo so- l aiuto di qualche idea severa. PENSI ALLA RIVOLUZIONE, O CERCHI IL GRANDE AMORE. Ti assilla il pensiero di ciò che accadrà, ti tormenta l inquieta ricerca di qualcosa di sublime, altri hanno creduto in molte cose, è perché adesso possa credere TU Deve esserci in questo mondo, anche chi sbaglia, chi vive, chi ti capisce nell errore. Ma per quanti sforzi Tu faccia per convincerti e ripeterti: ognuno ha il suo destino, non sai dimenticare che da qualunque parte esiste qualcuno che avrà sempre bisogno di te. Quando ti stancherai di ripartire, di andare lontano, sempre...? Si andartene lontano, questo per Te ci vuole, incontrarti di nuovo e poi di nuovo, via partire... A che servono le parole...? Basta che ci si possa guardare negli occhi, mi dicevi. Amico caro, è inutile, per sempre cercherai dentro di te il comprendere perché sei fatto così. Amico e fratello caro, figlio di gente sincera e generosa, uomo vero che sempre ha creduto nel rispetto degli altri, che sempre ha compreso il disagio e la sofferenza; e sempre con onestà, generosità, in silenzio hai saputo e voluto assumerti le tue responsabilità. Mai hai mutato il tuo cuore e la tua coscienza, sempre hai continuato a camminare nelle difficoltà a testa alta, mai hai mollato, Tu sei stato il buon Samaritano che ha dispensato fratellanza. Quanti viaggi, quante avventure, quanti e quali avvenimenti hanno attraversato il nostro calpestare la tua amata-odiata terra di Belarus. Mai ti sei arreso e sempre in qualsiasi momento, di giorno e di notte, sei sempre stato disponibile per atti concreti di solidarietà e di amore sfidando tutti coloro che non usavano il buon senso e si trinceravano in luoghi comuni affermando non è possibile, non abbiamo denaro, le direttive non lo permettono, ecc.. Tu con il cuore del buon padre e la semplicità popolana hai reso possibile la soluzione di tante disgrazie e mai ne hai portato vanto. Tu hai rappresentato l espressione genuina dell operare della FONDAZIONE; spontaneità, sincerità, autenticità, fedeltà, umiltà, sempre presenti in Te e nel Tuo agire; sempre hai anteposto al tuo desiderio di vita la centralità della sofferenza degli altri. Amico caro, tutta la Fondazione, tutta la Belarus, ti debbono rispetto e riconoscenza, un arrivederci. Lino Dal Monte

5 5 FORUM DEGLI STUDENTI, COMMISSIONE PER LE TOSSICODIPENDENZE DI MINSK, TIR DELLA SPERANZA: IL CAMBIAMENTO È INARRESTABILE AVitebsk si è svolto il V Forum degli Studenti dal 15 al 17 maggio 2015 e lo sforzo profuso dal Responsabile del Progetto Adozione a Distanza di Studenti Universitari, Luciano Braconi, e dalla Sede Nazionale della Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG presupponeva un evento che avrebbe sicuramente raggiunto gli obiettivi auspicati. Ma la realtà è stata superiore alle aspettative: tre giorni di approfondimenti, di incontri, di iniziative esterne al Forum che hanno visto la partecipazione della popolazione locale e soprattutto il successo del concerto finale con la somministrazione di prodotti alimentari appositamente portati dall Italia e preparati con la solita maestria da chi, come Aldo Cicoria, in oltre trent anni di esperienza di volontariato spesi per accudire i gruppi di volontari che si sono recati in Belarus con il Tir della Speranza per portare aiuti umanitari, può offrire la sua capacità professionale nel preparare e somministrare 436 piatti di pasta e 436 piatti di porchetta. Con l aiuto di tutta la segreteria operativa della Sede Nazionale della Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG e degli studenti universitari di Vitebsk, la serata del concerto è stata volutamente organizzata all insegna di tre momenti fondamentali: ASSAGGIA, DEGU- STA, ASCOLTA. La band di musica rock bielorussa Street Band e il Tribute Band offerto dagli Yumal provenienti dall Italia hanno completato il successo della serata con una raccolta fondi di rubli pari a 1.642,21 euro. Nel corso della premiazione del miglior studente universitario e del miglior progetto solidaristico realizzato dalle Università bielorusse partecipanti, la Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG ha sottolineato il risultato ottenuto che ha permesso, per volontà degli studenti dell Università di Vitebsk, di consegnare al Centro Sociale Pedagogico della città di Vitebsk per bambini l intera somma raccolta con il concerto della serata del 16 maggio Per la prima volta la Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG con gli studenti bielorussi hanno raccolto una somma considerevole, che hanno potuto donare a un Centro Sociale per i bambini, che non proviene dall Italia ma da un attività organizzata e realizzata in Belarus dagli studenti Universitari bielorussi in adozione a distanza da famiglie italiane che sono diventati protagonisti di un impresa che sarà sicuramente d esempio a tutte le realtà progettuali promosse dalla Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG in Belarus per cominciare a delineare e premiare la LORO ASSOCIAZIONE con le finalità e gli obiettivi perseguiti dalla Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG. Con la stessa capacità di realizzazione di ASCOLTO abbiamo accettato la richiesta di aiuto del Capo Dipartimento dell Istruzione del Comune di Minsk, Varabueva Zinaida, che per la prima volta affronta il tema della tossicodipendenza di minore da sostanze sintetiche. Dal 19 al 23 maggio 2015 la Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG ha ospitato in Italia la delegazione bielorussa del Dipartimento dell Istruzione del Comune di Minsk per studiare, approfondire e delineare un apposito modello di gestione di una comunità di recupero per tossicodipendenti, inesistente nella Repubblica di Belarus. La Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG ha proposto, viste le necessità formative della delegazione bielorussa, di affrontare il tema della tossicodipendenza incontrando il livello istituzionale regionale, i servizi sul territorio e infine una comunità laica di recupero.

6 6 6 Con il livello istituzionale, Regione Umbria, si è affrontato il tema della regolamentazione legislativa e delle risorse e delle competenze necessarie per sostenere la rete dei servizi organizzati e offerti alle famiglie dei minori sul territorio con la possibilità di organizzare e gestire una comunità laica per tossicodipendenti. Con i servizi sul territorio, la Commissione del Dipartimento dell Istruzione di Minsk ha potuto constatare la necessità di costituire un equipe di carattere socio-sanitario che prenda in carico il minore e che abbia rapporti con la famiglia di origine, il Tribunale dei minori, la scuola e le forze dell ordine. Infine, nell incontro con la comunità di recupero per minori La Tenda di Foligno, la Commissione del Dipartimento dell Istruzione di Minsk ha avuto modo di constatare il modello di recupero posto in essere da una comunità laica che agisce e si confronta costantemente con i servizi territoriali del Servizio Sanitario e Sociale del territorio dove agisce. La Commissione è ripartita per la Repubblica di Belarus con un carico esperienziale sufficiente per definire una prima modalità d intervento, vista la gravità e la diffusione del fenomeno della tossicodipendenza da sostanze sintetiche nei minori di Minsk, che dovrà essere supportata da continui chiarimenti, verifiche e dinamiche relazionali da porre in essere con apposto accordi di cooperazione internazionale tra Belarus e Italia come efficacemente già avviene per i minori accolti. Il 23 maggio 2015 a Spirano (BG) con tutti i volontari del Tir della Speranza si è approfondita la proposta del gruppo di lavoro definendo un nuovo modello organizzativo che prende spunto sia dalla nuova realtà studentesca emersa dal V Forum degli Studenti Universitari di Vitebsk che da quanto raccontato dalla Commissione del Dipartimento dell Istruzione di Minsk sull uso, da parte dei minori, di sostanze psicotrope sintetiche che rendono l impegno della Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG nell accoglienza temporanea ancor più coinvolgente e responsabilizzante. L idea della costituzione di Comitati di famiglie bielorusse nei luoghi di provenienza dei minori accolti dalle famiglie italiane permetterebbe alla Fondazione Aiutiamoli a Vivere ONG di costruire una rete necessaria ad attivare tutte quelle forme di intervento preventivo che possono scongiurare l uso delle sostanze psicotrope, scoraggiare il disagio sociale da alcol e soprattutto migliorare e sviluppare i progetti di inserimento lavorativo che, come la Scuola Fabbrica, sono stati fondamentali per la prevenzione di fenomeni di devianza minorile nella Repubblica di Belarus. Fabrizio Pacifici

7 A VITEBSK LA QUINTA EDIZIONE DEL FORUM DEGLI STUDENTI Nei giorni maggio, presso l Ente d Istruzione Università Statale di Vitebsk P. Masherov, si è svolto il V Forum degli Studenti. Con la collaborazione del Comitato Organizzatore, presieduto dal Rettore Egorov Alexei Vladimirovich e coordinato dal Vice Rettore Bondal Irina Vassilievna per la parte logistica ed organizzativa, e quella di Smelkoskaia Elena Ivanovna della Rappresentanza della Fondazione di Minsk per la raccolta dei documenti e relativa traduzione e di Lucianetti Francesca della Sede Nazionale della Fondazione per la parte amministrativa, la manifestazione ha vissuto momenti intensi ed emozionanti, dove tutti sono stati protagonisti, nessuno escluso. Un plauso particolare al metodologo di lavoro educativo con i giovani, Kramtsova Nadezda Andreevna per l impegno costante di raccordo fra le istituzioni locali e il Comitato organizzatore. Precedentemente, il giorno 13 Maggio alle ore era stata organizzata una conferenza stampa con due emittenti televisive regionali e una nazionale e 15 testate giornalistiche, alla presenza del Rettore, della Direttrice del Centro Sociale Pedagogico della Città di Vitebsk, Irina Isachenko e del rappresentante della Fondazione Aiutiamoli a Vivere Braconi Luciano per illustrare lo scopo e le finalità del Forum, dove sono previsti due concorsi, uno fra le Università per il Miglior Progetto sulla disabilità dei bambini e l altro fra gli studenti per eleggere il miglior studente fra gli iscritti al Progetto Adozione Studenti Universitari. Inoltre si voleva informare l opinione pubblica della politica della Fondazione Aiutiamoli a Vivere, finalizzata a creare in Belarus una struttura simile a quella Italiana, mediante l organizzazione Pianeta dei Bambini di Minsk, come sede centrale per il coordinamento delle sedi periferiche, una per ogni Regione, gestite da studenti universitari, docenti e componenti di famiglie bielorusse. Per questo si è pensato di promuovere una raccolta fondi, nella giornata del sabato pomeriggio con la distribuzione di gadget e prodotti forniti dagli studenti delle Università e con la vendita di biglietti per il concerto del sabato sera dopo aver consumato una cena offerta dalla Fondazione Aiutiamoli a Vivere. Tutto il ricavato è stato destinato al Centro Sociale Pedagogico della Città di Vitebsk, dove i bambini, orfani sociali, vengono accolti, curati e sostenuti per un determinato periodo di tempo (6 mesi), durante il quale gli operatori si adoperano per un graduale reinserimento nella famiglia originaria. La Conferenza Stampa era terminata giusto in tempo per rispondere alle sollecitazioni dei nostri volontari, bloccati alla dogana di Brest, alle prese con una legge incomprensibile che li ha obbligati a versare una somma importante per poter entrare in Belarus e proseguire il viaggio verso Vitebsk. Sono stati presenti al Forum: 98 studenti in rappresentanza di otto Università, 1 studente già laureato, 16 responsabili delle Università, 6 relatori di progetti, 11 delegati dall Italia, 8 componenti il gruppo musicale Yumal, 3 interpreti e 2 autisti di mezzi di trasporto per un totale di 145 persone. Non era presente la delegazione dell Università di Medicina di Gomel, in quanto ha rinunciato a partecipare ad entrambi i concorsi previsti al Forum. Alle di venerdì 15 maggio il conduttore del Forum ha dato inizio ai lavori, presentando le delegazioni partecipanti e, dopo il saluto delle Autorità, la giuria per la valutazione dei Progetti a cura della Dott.ssa Bondal Irina Vassilievna. La giuria era composta da: Braconi Luciano, Pacifici Fabrizio e Nicoletti Giulio per la parte italiana da uno a cinque delegati per ogni Università per la parte bielorussa. I progetti presentati dalle Università sono stati i seguenti: 1) Nella mia mano c è la tua mano, a cura dell Università Statale di Brest Destinatari del progetto 14 bambini con disturbi del sistema muscolo scheletrico (con diagnosi di paralisi cerebrale) in età da 4 a 6 anni dell asilo n. 10 di Brest Scopo del progetto Garantire una integrazione dei bambini con lesioni dell apparato locomotorio che frequentano l Asilo n. 10 di Brest creando un ambiente senza limiti sociali - psicologici, abitativi ed urbanistici. 7

8 8 2) La vita senza confini, a cura dell Università Statale di Grodno Destinatari del progetto 16 bambini e 15 studenti con invalidità nella società alla base del Centro del Volontariato professionale dell Università Statale di Grodno. Scopi del progetto La creazione del Centro del Volontariato professionale nell Università. La formazione in 3 anni di 120 volontari per il lavoro con i bambini portatori di handicap. L elaborazione in 3 anni e la pubblicazione del materiale informativo e propagandistico con lo scopo di attirare l attenzione della società verso i problemi dei bambini portatori di handicap. L insegnamento della lingua inglese ed italiana ai 16 bambini portatori di handicap ed ai 15 Studenti con invalidità dell Università Statale di Grodno in 3 anni. 3) Accelerare a fare il bene, a cura dell Università Statale di Pedagogia di Mozir Destinatari del progetto Bambini con problematiche dello sviluppo psichico e fisico, i quali non sono autonomi, bambini orfani e allievi di istituti e case del bambino. Scopo del progetto Aiutare i bambini disabili ed orfani ad affrontare le varie emozioni negative tramite l organizzazione e la realizzazione dei programmi di gioco, gli spettacoli con i clown volontari. 4) Tutti hanno diritto di essere felici, a cura dell Università Statale di Vitebsk Destinatari del progetto Bambini con disturbo di udito, con disabilità visive, con disturbi del sistema muscolo scheletrico, con gravi disturbi del linguaggio. Scopo del progetto Miglioramento dello stato sociale e psico-emozionale dei bambini con problematiche dello sviluppo psico-fisico, superamento dell isolamento dei bambini e delle loro famiglie attraverso la clownterapia. Al termine la giuria si riunisce per la valutazione del miglior progetto. Nella giornata di sabato 16 maggio, otto ragazzi in rappresentanza di otto Università si sono affrontati sul palcoscenico dando il meglio delle loro qualità e presentando il proprio curriculum attraverso dei video belli e divertenti. Gli studenti erano: MUKHINA ANNA, dell Università statale di Grodno, quarto anno con specializzazione: Oligofrenopedagogica. Logopedia ; BARANOVA OLGA, dell Università statale di Moghilev, secondo anno di lettere slave con specializzazione: insegnante della lingua e letteratura bielorusse; TITOV VLADISLAV, dell Università statale di Vitebsk, terzo anno della Facoltà di Pedagogia Sociale e Psicologia; BADUNETS SNEZHANA, dell Università statale di Brest, secondo anno della Facoltà di Fisica e Matematica, con specializzazione: matematica e informatica; MAKSIMOVA OLGA, dell Università statale di Trasporto di Gomel, quinto anno con specializzazione: procedure doganali. TSILLAEVA IRINA, dell Università statale pedagogica di Mozyr terzo anno con specializzazione: insegnante dei lavori di servizio, pedagogia sociale. DOBYSH KIRILL, dell Università Statale di Medicina di Minsk, terzo anno della facoltà terapeutica. PARFAMOVICH EKATERINA, dell Università statale Tecnica di Gomel "P.O. Sukhoi" Al termine la giuria si riunisce per la valutazione del miglior Studente. Successivamente Kramtsova Nadezhda illustra la manifestazione che inizierà alle ore fino alle ore La manifestazione ha luogo nello spazio antistante il Palazzo della Cultura dove gruppi di bambini, artisti di strada, clown allietano gli intervenuti e li esortano ad acquistare i gadget messi a disposizione dagli studenti ed Università per una raccolta fondi a favore del Centro Sociale Pedagogico della Città di Vitebsk. In serata poi il

9 9 concerto di un complesso bielorusso, gli Street Band, che propone musica rock e di un complesso italiano, gli Yumal che propone musica dei Pink Floyd. È una soddisfazione enorme vedere la massiccia affluenza del pubblico che ha invaso l auditorium del Palazzo della premio di: 250,00 per sé e 250,00 per l università 4 Classificato: Badunets Snezhana, 5 Classificato: Maksimova Olga, 6 Classificato: Tillaeva Irina, 7 Classificato: Dobysh Kirill, 8 Classificato: Parfamovich Ekaterina Tutti gli otto partecipanti ricevono in Cultura ed è stato emozionante vedere tantissimi giovani andare in visibilio con le note dei due complessi. La domenica 17 maggio i lavori iniziano alle ore 9.30 con l intervento di Fabrizio Pacifici che ripercorre le tappe del Forum e procede poi alla premiazione dei progetti presentati. 1 classificato: Ente d Istruzione Università di Stato P. Masherov di Vitebsk al quale sarà corrisposto un contributo di euro 3.000,00 (50% entro il 31/12/2015 e 50% entro Il 31/03/2016). 2 classificato: Ente d Istruzione Università di Stato A.S. Pushkin di Brest al quale sarà corrisposto un contributo di euro 2.500,00. 3 classificato: Ente d Istruzione Università di Stato Y. Kupala di Grodno al quale sarà corrisposto un contributo di euro 2.000,00. 4 classificato: Ente d Istruzione Università di Stato I.P. Shamiakin di Mozir al quale sarà corrisposto un contributo di euro 1.500,00. Al termine si procede la consegna del ricavato della raccolta fondi alla Direttrice del Centro Sociale Pedagogico della Città di Vitebsk, Irina Isachenko. Si procede poi alla premiazione del concorso del Miglior Studente dell Anno. 1 Classificato: Mukina Anna ritira un premio di: 750,00 per sé e 750,00 per l università. 2 Classificato: Baranova Olga ritira un premio di: 500,00 per sé e 500,00 per l università 3 Classificato: Titov Vladislav ritira un regalo una targa di partecipazione e un registratore elettronico. Dopo alcuni intermezzi musicali, si procede poi alla consegna delle borse di studio che, per mancanza di tempo, vengono tutte consegnate al responsabile, che successivamente, durante il viaggio di ritorno, provvederà alla distribuzione agli interessati. Università di Moghilev Sono tutti presenti i 10 studenti del Progetto Adozione Studenti Universitari e ricevono borse di studio per un totale di 1.200,00. I seguenti studenti ricevono l attestato della Fondazione Aiutiamoli a Vivere e della famiglia italiana in quanto, nel mese di giugno 2015, conseguiranno la laurea: Kachaeva Laura della Facoltà di Pedagogia e Psicologia, Madisheva Valeria della Facoltà di Pedagogia e Psicologia d infanzia, Kuznetsova Viktoria della Facoltà di Pedagogia e Savitskaia Elana della Facoltà di Filologia Slava Università di Gomel Politecnico Sono 13 studenti e tutti presenti. Ricevono borse di studio per un totale di 1.560,00. I seguenti studenti nel mese di giugno 2015 conseguiranno la laurea: Khalimoncikova Alesia della Facoltà di Ingegneria Meccanica e Tecnologia, Rusinovich Eugheni della Facoltà di Energetica, Ivanov Andrei e Dupanova Maria della Facoltà Umanitaria ed Economia. Università di Gomel Trasporto Sono presenti 10 studenti; assente Demeshko Anastassia in quanto impegnata con gli esami di fine anno. Il totale delle borse di studio ammonta ad 1.320,00. I seguenti studenti nel mese di giugno 2015 conseguiranno la laurea: Kaspur Valeri e Maksimova Olga della Facoltà di Economia Università di Pedagogia di Mozyr Sono presenti 19 studenti; sono assenti Stepantsova Viktoria in quanto impegnata con gli esami, e Litinova Vera in quanto in ospedale poiché è in attesa di un bambino. Il totale delle borse di studio ammonta ad 2.520,00. I seguenti studenti nel mese di giugno 2015 conseguiranno la laurea: Borodina Daria della Facoltà di Biologia; Gomorov Alexandr della Facoltà di Fisica e Matematica; Kozachiok Petr e Lapa Eughenij della Facoltà di Ingegneria e Pedagogia; Nazarchuk Alexandr della Facoltà di Educazione Fisica

10 10 Università di Brest Sono presenti 10 studenti; sono assenti gli studenti Varlamova Anastassia, Potoskaia Tatsiana in quanto impegnate con gli esami e Vlasovets Anna in attesa di un bambino. Il totale delle borse di studio ammonta ad 1.560,00. I seguenti studenti nel mese di giugno 2015 conseguiranno la laurea: Evdokimenko Maria della Facoltà di Filologia; Sinkevich Veronika e Potoskaya Tatsiana della Facoltà PsicoPedagogica viene proprio per ripercorrere le tappe di questo Forum. A seguire il Vice Rettore Bondal Irina Vassilievna, in rappresentanza dell Ente d Istruzione Università di Stato di Vitebsk intitolato a P. Mascerov per il riepilogo del Forum e presentare la cerimonia di chiusura. CONCLUSIONI Sono stati tre giorni di incontri dove gli studenti universitari sono stati protagonisti come non mai. Ci eravamo i volontari che hanno permesso la riuscita di tutte le manifestazioni. I ringraziamenti vanno estesi alla Sede Nazionale della Fondazione nella persone di Francesca Lucianetti ed alle ragazze della segreteria ed alla nostra Rappresentanza di Minsk nelle persone di Olga Ganja e Elena Smelkoskaia per il grande lavoro svolto per la documentazione raccolta ed il raccordo fra la Fondazione e le Università. Un plauso ad Aldo Cicoria e Giampiero Ricciutelli ed al loro staff: Rita, Maria Università di Grodno Sono presenti solo 4 studenti dei 10 iscritti alle liste del Progetto Adozione Studenti Universitari,. Il totale delle borse di studio ammonta ad 720,00. I seguenti studenti nel mese di giugno 2015 conseguiranno la laurea: Lytneva Vera della Facoltà di Biologia ed Ecologia, Golovach Anna e Ghilevskaia Vera della Facoltà di Economia e Gestione. Università di Minsk Sono presenti tutti gli 11 studenti iscritti alle liste del Progetto Adozione Studenti Universitari. Il totale delle borse di studio ammonta ad 1.320,00. Nel mese di giugno 2015 conseguirà la laurea: Shasko Serghei della Facoltà di Cure Preventive. Università di Vitebsk Chiude la consegna delle borse di studio la squadra di casa che, inutile dirlo, è presente al completo. Il totale delle borse di studio ammonta ad 1.560,00. I seguenti studenti nel mese di giugno 2015 conseguiranno la laurea: Trihscinskaia Ekaterina della Facoltà di Pedagogia e Severina Veronika della Facoltà di Filologia. Con la consegna delle borse di studio si chiude la fase delle premiazioni del Forum 2015 e Fabrizio Pacifici inter- posti un obiettivo inseguito da diversi anni e mai realizzato: la raccolta fondi promossa, organizzata e realizzata in Belarus con protagonisti soggetti bielorussi. OBIETTIVO RAGGIUNTO!!! Vedere questi ragazzi incentivati ma intenzionati a dimostrare che anche loro sono capaci di fare fundraising riempie il cuore di gioia perché si è sempre lavorato, in questi anni, proprio per questo. Aprire quei contenitori che ci aveva messo a disposizione la Croce Rossa di Vitebsk e constatare che la raccolta fondi ha generato un importo di Rubli è stata un emozione incredibile e spero ripetibile. Pensiamo che siano maturi i tempi per cominciare ad organizzare in Belarus una struttura simile a quella esistente in Italia. Una sede centrale, l Associazione Pianeta dei Bambini che coordina sedi periferiche nelle sei Regioni della Repubblica di Belarus. Di tutto questo un sincero ringraziamento all Università di Vitebsk, al Comitato Organizzatore del Forum e tutti Angela, Letizia, Barbara, Daniela, Giulio per la preparazione e la somministrazione dei prodotti, appositamente portati dall Italia e graditi moltissimo dai partecipanti al Concerto; concerto che ha dato un impulso determinante alla serata con la musica rock degli Street Band e quella dei Pink Floyd magistralmente riprodotta dagli Yumal. Un ringraziamento anche alle ragazze Katerina Kruk, Anna Prislopskaia e Svetlana Lissicik per l ottima preparazione e competenza. La Fondazione Aiutiamoli a Vivere ringrazia ancora le famiglie e i Comitati italiani che si impegnano a sostenere questi ragazzi che veramente meritano le nostre attenzioni. Luciano Braconi

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Presentazione del Progetto Scuole Anno Scolastico 2010/11

Presentazione del Progetto Scuole Anno Scolastico 2010/11 Presentazione del Progetto Scuole Anno Scolastico 2010/11 DC.DP.00.33 1. PRESENTAZIONE DELLA FONDAZIONE aiutare i bambini ONLUS "aiutare i bambini" è una fondazione italiana, laica e indipendente, nata

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE NEWS N. 73 - MARZO 2010 SOMMARIO 1 DALL EMERGENZA ALLO SCAMBIO, IL MOMENTO DELL AMICIZIA PRODUTTIVA HELP FOR CHILDREN PARMA organizza una manifestazione complessa e articolata imperniata su: - 1 mostra

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

L ADOZIONE A DISTANZA UNA SCELTA FATTA CON IL CUORE

L ADOZIONE A DISTANZA UNA SCELTA FATTA CON IL CUORE L ADOZIONE A DISTANZA UNA SCELTA FATTA CON IL CUORE ANCHE TU AVRAI UNA NUOVA FAMIGLIA. Se c è qualcosa di cui un bambino abbandonato o rimasto senza i genitori ha bisogno, questa è la famiglia. Non solo

Dettagli

Caro Sindaco, ti scrivo...

Caro Sindaco, ti scrivo... a cura di Nadia Mazzon e Francesco Vivacqua Caro Sindaco, ti scrivo... I bambini si rivolgono al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia www.culturasolidarieta.it Indice. Prefazione. Analisi pedagogica. Analisi

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 COPIA OMAGGIO 1 Noi come Voi è un associazione che accoglie tutti i giorni mol ti giovani con disabilità

Dettagli

Il Bollettino del Villaggio dell Arca

Il Bollettino del Villaggio dell Arca Cari amici con un po di malinconia ci lasciamo alle spalle l estate, ricca di bei momenti e di incontri interessanti, e ci immergiamo nel nuovo anno scolastico. Come accade ogni anno, lo spirito legato

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.)

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) Chi siamo? È questa la tua scuola? La nostra scuola c è dal 1870. Prima come Istituto Magistrale, poi

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

FORUM Regionale R/S ABRUZZO OGGI

FORUM Regionale R/S ABRUZZO OGGI Ho capito che la situazione dell altro è uguale alla mia: uscirne da soli è egoismo, insieme è POLITICA (Don Milani) Noi educhiamo i nostri ragazzi a sviluppare la propria individualità tanto nello spirito

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

ASCOLTO Secondo noi l ascolto è la necessaria premessa per l accoglienza e la comprensione dei bisogni della persona malata e dei suoi familiari.

ASCOLTO Secondo noi l ascolto è la necessaria premessa per l accoglienza e la comprensione dei bisogni della persona malata e dei suoi familiari. LA CARTA DEI VALORI ASCOLTO Secondo noi l ascolto è la necessaria premessa per l accoglienza e la comprensione dei bisogni della persona malata e dei suoi familiari. DIGNITÀ Ci impegniamo ogni giorno per

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Preventivo vacanze. Carlo Romanelli. (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni

Preventivo vacanze. Carlo Romanelli. (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni Carlo Romanelli (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni Introduzione Tematica: Costruzione, entro un budget assegnato, di un preventivo per le proprie

Dettagli

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA PARITARIA dell INFANZIA e PRIMARIA MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Chi è chiamato ad educare e ad animare educazione, deve offrire nutrimento, nascondendo la mano che

Dettagli

La Musica nel grembo

La Musica nel grembo La Musica nel grembo Un concerto di beneficenza per le mamme del mali martedì 16 giugno alle ore 20.30 Villa foscarini Rossi - stra Un evento organizzato da: Programma I bambini piccoli, compresi i neonati,

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

Progetto Scuole Catalogo proposte 2012/2013

Progetto Scuole Catalogo proposte 2012/2013 Progetto Scuole Catalogo proposte 2012/2013 DC.DP.00.42 Fondazione aiutare i bambini Onlus Via Ronchi, 17-20134 Milano - Tel. 02 70.60.35.30 Email: info@aiutareibambini.it - www.aiutareibambini.it Fondazione

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

L'avete fatto a me. Cooperazione e Sviluppo per la salute nei P.V.S.

L'avete fatto a me. Cooperazione e Sviluppo per la salute nei P.V.S. L'avete fatto a me medici, infermieri, psicologi, fisioterapisti, educatori e amministrativi volontari per la Formazione del personale locale a Sud del Mondo. Anno 9, n. 2 Newsletter marzo-aprile 2012

Dettagli

Adozione studenti universitari

Adozione studenti universitari AIUTIAMOLI A VIVERE Adozione studenti universitari Un piccolo sacrificio per un grande futuro Aiutiamo i ragazzi privi del sostegno della famiglia ad affrontare l'impegno dell'università. 250 euro l'anno

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

QUESTIONARIO ALUNNI PRIMARIA (CLASSE II) 67/110 (Pitta 19 Padre Pio 72 Torelli 19) Collodi 24/40

QUESTIONARIO ALUNNI PRIMARIA (CLASSE II) 67/110 (Pitta 19 Padre Pio 72 Torelli 19) Collodi 24/40 QUESTIONARIO ALUNNI PRIMARIA (CLASSE II) 67/110 (Pitta 19 Padre Pio 72 Torelli 19) Collodi 24/40 Vieni volentieri a Scuola? Sì 76 In parte 8 No 5 Sì, perché? Imparo cose Faccio nuove Soddisfo la nuove

Dettagli

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero:

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero: in Kosovo Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini Numero 01, Gennaio 2009 In questo numero: Benvenuto caro sostenitore! Un regalo per me! I bambini dimostrano quello che sanno sull

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

Fondazione Ariel. 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili

Fondazione Ariel. 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili Fondazione Ariel 2003-2013: da 10 anni stella guida delle famiglie con bambini disabili La Paralisi Cerebrale Infantile Una malatti a non prevenibile In Italia, un bambino su 500 nuovi nati è affetto da

Dettagli

delle persone si riferiva alle persone Down chiamandole mongoloidi e l idea più diffusa era quella di persone ritardate mentalmente che sarebbero

delle persone si riferiva alle persone Down chiamandole mongoloidi e l idea più diffusa era quella di persone ritardate mentalmente che sarebbero DIVENTARE GRANDI: LA CONQUISTA DELL AUTONOMIA Anna Contardi annacontardi@aipd.it Associazione Italiana Persone Down Viale delle Milizie 106-00192- Roma - Italy In Italia 1 bambino ogni 1200 nasce con la

Dettagli

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Mi presento Mi chiamo Lisa Cappellazzo, ho 35 anni e son un insegnante

Dettagli

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II.

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II. Lezione 10 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

Carabiniere e Fiumefreddesi volontari in Tanzania. Esempio di carità e altruismo.

Carabiniere e Fiumefreddesi volontari in Tanzania. Esempio di carità e altruismo. Carabiniere e Fiumefreddesi volontari in Tanzania. Esempio di carità e altruismo. Carissimi colleghi, non è il titolo di un articolo di giornale, ma la sintesi di una esperienza vera, reale e concreta.

Dettagli

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni.

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Prima della conclusione della S. Messa, concelebrata da don Donato, don Giuseppe Pendinelli

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di customer satisfaction, condotta dall Ufficio II della Direzione Centrale

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

FONDAZIONE CAUSA PIA D'ADDA PROGETTO EDUCATIVO UNITARIO

FONDAZIONE CAUSA PIA D'ADDA PROGETTO EDUCATIVO UNITARIO FONDAZIONE CAUSA PIA D'ADDA PROGETTO EDUCATIVO UNITARIO S.M. Causa Pia d'adda di Settimo Milanese (MI) S.M. Causa Pia d'adda di Seguro di Settimo Milanese (MI) S.M. Causa Pia d'adda di Segrate (MI) S.M.

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

CONCORSO : REGOLIAMOCI

CONCORSO : REGOLIAMOCI CONCORSO : REGOLIAMOCI Per studenti tra gli 8 e i 13 anni. Sceneggiatura film : IL SOLE I.C. Marino S. Rosa Napoli Classe II E IL SOLE Nella reception di una clinica molto famosa Christian che ha subito

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

De g e n z a. Dott. Claudio Tedeschi - Direttore. Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166

De g e n z a. Dott. Claudio Tedeschi - Direttore. Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166 Medicina Fisica e Riabilitativa De g e n z a Dott. Claudio Tedeschi - Direttore Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166 Segreteria Maria Rosaria Amelio - Maria Flavia Malavenda Federica

Dettagli

Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO. del. Centro Diurno di Riabilitazione Per Giovani Cerebrolesi Franco Primi

Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO. del. Centro Diurno di Riabilitazione Per Giovani Cerebrolesi Franco Primi Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO CARTA DEI SERVIZI del Centro Diurno di Riabilitazione Per Giovani Cerebrolesi Franco Primi Edizione - aprile 2002 1 LA FONDAZIONE OPERA SANTA RITA (Onlus) L attuale Fondazione

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

CAPITOLO 4 LE PREPOSIZIONI LE PREPOSIZIONI SEMPLICI A. COMPLETARE CON LA PREPOSIZIONE SEMPLICE:

CAPITOLO 4 LE PREPOSIZIONI LE PREPOSIZIONI SEMPLICI A. COMPLETARE CON LA PREPOSIZIONE SEMPLICE: CAPITOLO 4 LE PREPOSIZIONI LE PREPOSIZIONI SEMPLICI A. COMPLETARE CON LA PREPOSIZIONE SEMPLICE: 1. dove sei? Sono Milano 2. Dove abiti? Abito Italia. 3. Come vai all'università? Vado bicicletta. 4. Vieni

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO

PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO PROGRAMMA FORMATIVO SCUOLA CALCIO COSA E L insieme di attività avviate dall allenatore per formare il ragazzo, attraverso lo sport, ai valori umani e cristiani PARTI COINVOLTE - ALLENATORE RESP. ANNATA

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT N E W S O U T H W A L E S HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION 1998 ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT 2 ITEM 1 PAOLO PAOLO Ieri ho avuto una bella sorpresa; ho ricevuto una lettera da Paolo.

Dettagli

Il mio Portfolio per. l apprendimento. dello spagnolo. Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier. 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori

Il mio Portfolio per. l apprendimento. dello spagnolo. Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier. 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori S C U O L A S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O Il mio Portfolio per l apprendimento dello spagnolo Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori Che

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

SOS VILLAGGI DEI BAMBINI CATALOGO LIETI EVENTI

SOS VILLAGGI DEI BAMBINI CATALOGO LIETI EVENTI SOS VILLAGGI DEI BAMBINI CATALOGO LIETI EVENTI Il calore di una casa per ogni bambino Silvia Bolzoni PERCHÈ SCEGLIERE LE BOMBONIERE SOS Il vostro matrimonio, il battesimo del vostro bimbo o la sua comunione,

Dettagli

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE

DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE DIETA ZONA, SUBITO IN FORMA E PER SEMPRE di Daniela Morandi Prefazione di Barry Sears. Con la partecipazione di Claudio Belotti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-409-3 Prefazione del dottor Barry

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

DI CORSA FINO AL MIDOLLO. 2a edizione Torino, Parco del Valentino 13 settembre 2015

DI CORSA FINO AL MIDOLLO. 2a edizione Torino, Parco del Valentino 13 settembre 2015 DI CORSA FINO AL MIDOLLO 2a edizione Torino, Parco del Valentino 13 settembre 2015 Di corsa fino al Midollo è una corsa non competitiva organizzata da ADMO Peperoncino Running in collaborazione con ADMO

Dettagli

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce.

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. Consiglio Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. La mia famiglia Federico ci presenta la sua famiglia. Guarda il disegno e completa con i nomi della famiglia.

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA: VIA C. ALBERTI VIA DEL GINESTRINO PROGETTO ACCOGLIENZA

SCUOLA DELL INFANZIA: VIA C. ALBERTI VIA DEL GINESTRINO PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA: VIA C. ALBERTI VIA DEL GINESTRINO PROGETTO ACCOGLIENZA 1 Il suddetto progetto consiste in una serie di proposte atte a promuovere un graduale inserimento alla Scuola dell Infanzia

Dettagli

Cerchi d acqua e policromie cristalline

Cerchi d acqua e policromie cristalline Cerchi d acqua e policromie cristalline Entriamo nella casa del lago. Vanni scruta l ambiente da esperto. Apre le grandi finestre, lasciando entrare l aria fresca e pulita. Un odore d antico c investe.

Dettagli

DAI TUOI MOMENTI SPECIALI PRENDE FORMA NUOVA RICERCA.

DAI TUOI MOMENTI SPECIALI PRENDE FORMA NUOVA RICERCA. DAI TUOI MOMENTI SPECIALI PRENDE FORMA NUOVA RICERCA. Momenti che contano. Per te e per la ricerca. La vita è piena di occasioni che vale la pena di celebrare: dal matrimonio al battesimo, dalla cresima

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Modulo 2. A Caccia di Risorse

Modulo 2. A Caccia di Risorse Modulo 2 A Caccia di Risorse FINALITÀ Il ciclo di attività si propone di sviluppare negli studenti la capacità di analizzare le situazioni critiche della vita quotidiana al fine di renderli consapevoli

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

Presentazione. di Donatella Spinelli*

Presentazione. di Donatella Spinelli* Presentazione di Donatella Spinelli* Parole in corso è un libro e allo stesso tempo un gioco, pieno di consigli e di strumenti preziosi per chi vuole aiutare i bambini con difficoltà di lettura a progredire

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI Anno Scolastico 2012/2013 Classe 4^ B PREFAZIONE UNA GRANDE AMICIZIA Questo giornalino è nato dall idea di mettere insieme

Dettagli

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 Buona estate!! INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO UN RIGRAZIAMENTO PER LE DONAZIONI RICEVUTE ALISOLIDALI AUGURA A TUTTI UNA BUONA ESTATE

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Cammino 3-6 anni 13 gennaio 2015 Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Premessa Prima di condividere con voi le idee che come equipe abbiamo pensato di

Dettagli

Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO CARTA DEI SERVIZI. Il sostegno ai minori in difficoltà

Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO CARTA DEI SERVIZI. Il sostegno ai minori in difficoltà Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO CARTA DEI SERVIZI Il sostegno ai minori in difficoltà Edizione maggio 2002 1 LA MISSION ED I VALORI LA MISSION Ciascuna persona è titolare di diritti, ad ognuno deve essere

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Nuovi sviluppi Un percorso didattico per cambiare il proprio punto di vista L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Ottobre 2009 Premessa Cesvi lavora in Uganda dal 2001

Dettagli