Sede operativa: Società Umanitaria Via Francesco Daverio, Milano. Sede Legale: Via Appiani, Milano.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sede operativa: Società Umanitaria Via Francesco Daverio, 7 20122 Milano. Sede Legale: Via Appiani, 12 20121 Milano. info@forumdelleassociazioni."

Transcript

1 Progettazione grafica e impaginazione: Vincenzo Mallardo - Stampa: Fantagrafia srl - Sede operativa: Società Umanitaria Via Francesco Daverio, Milano Sede Legale: Via Appiani, Milano

2

3 Una macchina da corsa L unione fa la forza. Questo è lo spirito con cui le 20 Associazioni costituenti hanno dato vita al Forum delle Associazioni il 6 dicembre 2011 nella prestigiosa sede di Palazzo Cusani a Milano. In una realtà come quella italiana in cui il terzo settore conta migliaia e migliaia di iniziative lodevoli e coraggiose, ma troppo spesso costrette a un pericoloso e inesorabile isolamento, la stessa parola Associazione assume infatti un significato molto più ampio e profondo, in grado di cambiare regole e convenzioni, ormai vecchie e desuete, sostituendole con metodi e modus operandi molto più concreti e costruttivi; modelli in cui concetti come cooperazione e collaborazione prendono finalmente e definitivamente il posto del tradizionale Chi fa da sé fa per tre, nato da una cultura popolare di un mondo che non esiste più. E talmente potenti da trasformare l assioma matematico 1+1=2 in un futuristico, ma quanto mai veritiero, 1+1=5. Un grande sogno trasformato in realtà : così lo ha definito Camillo de Milato, dal cui coraggio e intuizione nasce il Forum: una realtà che ha lo scopo, e l ambizione, di fungere da grande contenitore in cui idee, spunti, progetti e programmi, ma anche problemi, difficoltà, dubbi e incertezze, vengano continuamente condivise. Insomma, come una grande famiglia, dal cui impegno e dedizione possano nascere delle iniziative volte a migliorare il nostro mondo e le nostre comunità. Il burocratese moderno ci etichetta infatti come Federazione, ma noi usiamo definirci un gruppo di amici con il pallino del fare del bene. Attualmente il Forum delle Associazioni conta oltre 40 Associazioni, tra fondatrici, socie e uditrici, operanti nei settori culturale, scientifico o socio-umanitario, ognuna con un proprio scopo e identità ben definiti. Tutte unite sotto il grande cuore, simbolo del Forum: nessuna sovrapposizione o interferenza, nessun contrasto o concorrenza, ma solo aiuto e sostegno reciproco. Proprio per il suo valore a livello sociale e culturale, il prestigio del Forum è cresciuto costantemente da quel lontano 6 dicembre, accreditandosi presso tutte le Istituzioni locali e nazionali, venendo anche chiamato a partecipare ad eventi di respiro internazionale, come Expo In questi primi anni di vita, il Forum ha già al suo attivo numerose iniziative, prima tra tutte il Simposio dello scorso marzo 2012 con cui si sono voluti premiare, con i nostri riconoscimenti del Buono e del Bravo, il Commissario Nazionale della Croce Rossa Italiana, l Avvocato Francesco Rocca, e il Capo Dipartimento Nazionale dei Vigili del Fuoco, il Prefetto Paolo Tronca. A questo primo grande evento, ne sono poi seguiti altri, sia a carattere informativo che formativo, tutti accomunati dallo spirito che caratterizza il Forum fin dalla sua nascita: fare squadra. Dopo il cambio della guardia ai vertici del Forum, che ha visto l avvicendamento tra il primo Governatore Camillo de Milato e il suo successore Amos Nannini, il tutto sotto la meticolosa regia del Segretario Generale Carmelo Tribunale, si è infatti tenuto il Convegno Associazionismo 2.0, in cui illustri relatori, come Massimo Ciampa di Mediafriends, Roberto Beretta di Banca Prossima e il prof. Roberto Marmo dell Università degli Studi di Pavia, hanno raccontato le loro esperienze in fatto di aggregazione

4 e sensibilizzazione, anche con l ausilio delle nuove tecnologie. Nuove tecnologie a cui il Forum non ha mai smesso di credere fin dalle sue prime ore di vita e che si è subito concretizzato nella realizzazione di un moderno website e nello sbarco sui principali social network. L attività formativa del Forum è poi continuata con l organizzazione di veri e propri workshop, di cui due già all attivo in tema di Fund raising e Comunicazione e Ufficio stampa ; attività che continuerà senza sosta anche nei mesi a venire con tematiche sempre più utili e indispensabili per le Associazioni aderenti. L attività formativa in aula è infatti un altro aspetto di fondamentale importanza per il Forum, a cui viene dedicata notevole cura e attenzione da parte degli stessi organi federativi. Massimo riguardo nella scelta dei docenti solitamente validi e affermati professionisti nei rispettivi settori - e delle tematiche affrontate, nonché analisi approfondita delle esigenze dei singoli soci da cui trarre spunto, sono tra i fiori all occhiello dell attività del Forum. Parola d ordine all interno della nostra realtà è però da sempre fare squadra e appunto per questo, periodicamente, vengono organizzate serate conviviali in cui poter conoscersi e fare amicizia e, soprattutto, scambiare idee, esperienze e punti di vista. E non solo in ottica di business ma, per lo più, in ottica di accrescimento culturale e umano: una sorta di networking genuino. Il più rappresentativo di questi incontri si è svolto nel marzo 2013 presso il Salone degli Affreschi della Società Umanitaria: un occasione in cui tutte le Associazioni, nessuna esclusa, hanno potuto presentare le loro realtà, definendone scopi e obiettivi, e illustrando progetti già realizzati o in fase di realizzazione. Ma non finisce qui. Nel puro spirito di squadra che anima il Forum, hanno preso vita effettive collaborazioni tra diverse realtà che, oltre all organizzazione di eventi di richiamo nazionale, hanno addirittura portato le Associazioni Asilo Mariuccia, AIDDA (Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda) e Società Umanitaria alla vittoria di un importante bando indetto dalla Regione Lombardia ("Progettare la parità in Lombardia ): grazie al progetto "Dall Asilo Mariuccia al mondo del lavoro: per una integrazione delle donne vittima di violenza", un iniziativa che si poneva l'obiettivo di favorire l'inserimento nel mondo del lavoro di 10 donne vittime di violenza, le tre Associate al Forum sono infatti riuscire a ottenere un prezioso contributo del valore di euro, con cui sono poi riuscite a realizzare quanto convenuto. Tanto per utilizzare un analogia con il mondo dei motori, quindi, il Forum è paragonabile a una vera e propria macchina di Formula Uno, sempre in corsa per esprimere le migliori prestazioni, sotto la guida attenta e minuziosa di ingegneri e piloti affermati, pronti a inserire nuovi accorgimenti e migliorie all assetto e al motore. I box sono solo momenti di studio e di rafforzamento; il ritiro dalla gara e le uscite di pista non sono contemplate. E se il team è vincente e il bolide funziona, qualsiasi vittoria è sicuramente alla portata. Governatore: Amos Nannini Vice Governatore: Camillo De Milato segretario Generale: Carmelo Tribunale consiglieri: Barbara Bianchi Bonomi Claudia Buccellati Mario Castellaneta Daniela Guadalupi Gianni Vercelio comitato Expo 2015: Riccardo Perdomi (Presidente) Claudia Antonelli Marinella Boverio Navarrini Luca De Giorgi Principia Bruna Rosco direttore comunicazione interna: Marilena Ganci esterna: Roberto Bonin amministratore: Thomas Parma Il Direttore della comunicazione esterna Roberto Bonin

5 AIDDA 6 ANILDA 7 IL VOLANO 8 AMIPO 9 LIBERAMENTE 10 VITA 11 AMICI PALAZZO CUSANI 12 CASAMICA 13 MEGLIOMILANO 14 ACTL 15 PER IL POLICLINICO 16 ROSA CAMUNA 17 SODALIZIO ITALIA 18 CHILDREN IN CRISIS 19 PIRI PIRI 22 DISTRETTO LIONS 108 ib4 23 DONNE FOR EXPO 24 FARE PER BENE 25 FEMMES LEADERS ITALY 26 ANGELO BIANCHI BONOMI 27 A.R.M.R. 28 ASILO MARIUCCIA 29 DONNA A MILANO 30 GIRANDOLA 31 ISTITUTO ALKEMIA 32 LIONS ALL ARCO DELLA PACE 33 PANE QUOTIDIANO 34 PASFA 35 PRINCIPIA 36 ROTARY CLUB MILANO NET 37 SOCIETà UMANITARIA 38 ZONTA INTERNATIONAL 39 Palazzo Cusani, Milano: luogo di fondazione, utilizzato per le prime riunioni. Società Umanitaria, Milano: attuale sede operativa.

6 soci fondatori Amici di Palazzo Cusani Associazione per la Cultura e il Tempo Libero Fondazione A.R.M.R. Onlus Children in Crisis Italia Fare X Bene Onlus Femmes Leaders Italy Onlus Girandola Onlus Associazione Culturale Artistica Il Volano Istituto Alkemia Associazione LiberaMente Onlus Associazione Per il Policlinico Onlus Circolo Cultura e Scienza Piri Piri Associazione Rosa Camuna Rotary Club Milano Net Società Umanitaria Associazione Sodalizio Italia Zonta International Sant Ambrogio soci ordinari PASFA-Milano Associazione medica culturale sportiva Onlus Vita Fondazione Donna a Milano Onlus Fondazione Angelo Bianchi Bonomi Onlus Distretto Lions 108 ib4 Pane Quotidiano Onlus Fondazione Asilo Mariuccia Onlus Associazione di Volontariato CasAmica Onlus Associazione noprofit MeglioMilano soci Uditori AIDDA-Lombardia Lions all'arco della Pace Donne for EXPO, Women per EXPO Principia Anilda Onlus Associazione di Promozione Sociale AMIPO no profit 5

7 aidda è la prima associazione italiana nata con lo specifico obiettivo di valorizzare e sostenere l'imprenditoria al femminile. aidda Via degli scialoja, roma tel: fax: Fondata nel 1961 a Torino, è il più autorevole punto di riferimento per le donne che assumono ruoli di responsabilità nelle imprese italiane, fornendo loro strumenti e servizi d'eccellenza grazie ai quali crescere, formarsi e affermarsi come un vero e proprio valore aggiunto, sia nel contesto professionale che in quello sociale. Da oltre mezzo secolo AIDDA elabora e propone progetti innovativi in settori strategici quale Formazione, Ricerca, Sviluppo; organizza seminari e convegni a livello nazionale; assegna premi e borse di studio; promuove l'attività editoriale; favorisce il networking e la messa in rete di contatti ed esperienze, anche a livello internazionale; svolge un ruolo attivo e di primo piano sul territorio, grazie all'operato di ben 16 delegazioni regionali; ricerca il dialogo con enti, ministeri e istituzioni. Le iscritte AIDDA (circa 1.300) sono donne che operano in molteplici settori: Commercio, Industria, Servizi, Agricoltura, Artigianato; rappresentano - tra titolari d'azienda e dirigenti - circa 1000 imprese con addetti e un fatturato complessivo di oltre milioni di euro.

8 anilda-onlus si impegna per migliorare le possibilità di emancipazione e di autonomia di giovani con disabilità, mediante: difesa dei diritti nel mondo del lavoro e lotta contro la loro iscriminazione progetti di formazione/riabilitazione per acquisire competenze qualificate e favorirne l inserimento lavorativo, L associazione viene costituita a Milano Il 26 Marzo 2008, da un gruppo di amici esercitanti varie professioni ma uniti dallo stesso spirito di solidarietà. In particolare ANILDA-Onlus si propone di creare una base solida di persone fisiche e giuridiche per conseguire i seguenti scopi: divulgare nel contesto sociale concetti di solidarietà e sostegno nei confronti dei giovani con disabilità sensibilizzare le aziende al rispetto dei contenuti e dello spirito delle vigenti Leggi per il "collocamento obbligatorio", sia dei principi del Comportamento Etico delle imprese (CSR Corporate Social Responsability) collaborare con le aziende per individuare, secondo le loro esigenze, programmi di formazione, tirocinio, assunzione obbgatoria creare partnership con importanti produttori/distributori sia degli HW e SW necessari a sviluppare progetti di Informatica e Servizi Avanzati per le Aziende, stringere rapporti di collaborazione con Enti e Associazioni operanti nel sociale per lo scambio reciproco di competenze e servizi favorire la crescita professionale di giovani con disabilità e aiutarli a sviluppare e rafforzare conoscenze e competenze qualificate in vari settori professionali, e in particolare nel campo dell Informatica e dei Servizi per le Aziende reperire risorse finanziarie per sostenere progetti di formazione, tirocinio e integrazione lavorativa, riabilitazione, residenzialità e tutela dei diritti e lotta alla discriminazione di giovani con disabilità Convegni, conferenze e incontri vengono organizzati per diffondere principi di etica personale e di solidarietà verso giovani con disabilità. E in fase di avvio il Progetto "Scuola+Impresa 2.0" di ANILDA-Onlus e INFORMATICA SOLIDALE Onlus, progetto con il quale vogliamo fornire competenze qualificate in ICT aziendali a giovani con disabilità, competenze che ne favoriscano l'inserimento lavorativo in azienda e un impiego dignitoso ed economicamente sufficiente per garantire la propria autonomia. anilda onlus Presidente dr. ing. sandro Piras Via Eustachi, milano tel:

9 L associazione socio culturale artistica il VoLano, costituita il , senza finalità di lucro, è nata con lo scopo di valorizzare attraverso i canali di stampa la realtà socio/culturale e far conoscere i valori delle nostre Forze Armate. Consolidare l identità e il senso di appartenenza con il nostro Paese. Diffondere la cultura delle scienze e delle arti. Valorizzare gli artisti iscritti all Associazione. associazione culturale artistica il VoLano L Associazione Socio Culturale Artistica IL VOLANO persegue i sotto elencati scopi: valorizzazione di realtà sociali e culturali; divulgazioni delle informazioni mediante la stampa; attenzione particolare alla produzione letteraria e artistica; si propone scopi filantropici collaborando con altre Associazioni aventi le stesse finalità. Via simone martini, milano tel: tel: Col tempo, ha ampliato i propri scopi sociali, facendo conoscere attraverso la stampa i valori più nobili e altruistici che le nostre Forze Armate custodiscono con profondo spirito nazionalistico. L Associazione si muove nel nome di interessi culturali condivisi, crescita umana e civile, promuovendo attività culturali come: Convegni, Conferenze, Dibattiti, Seminari, Concerti, Mostre d Arte. Accoglie coloro che sono interessati alla realizzazione delle finalità istituzionali e ne condividono lo spirito e gli ideali. Vuole valorizzare le varie anime artistiche degli italiani in questo periodo di profonda crisi dell Arte per far parte di una Europa moderna.

10 L associazione amipo è stata costituita nel gennaio 2012 con il proposito di inserire l utilizzo della Medicina Integrata nella Prevenzione e la Cura del sovrappeso e dell obesità, considerata Epidemia globale dall Organizzazione Mondiale della Sanità fin dal Gli scopi principali dell Associazione sono: Promuovere lo studio e la diffusione della Medicina Integrata come valido e scientifico complemento della Medicina Convenzionale e della Psicologia; Favorirne la pratica sperimentale e clinica sia in ambito generico sia nel trattamento dell obesità e delle malattie ad essa associate; Svilupparne la ricerca e promuovere progetti, sia tramite mezzi propri sia avvalendosi della collaborazione di persone o enti terzi; Curare la traduzione di testi di Medicina Naturale o Integrata, antichi e/o moderni e pubblicare nuovi testi; Intrattenere relazioni e convenzioni con enti pubblici e privati così come con altre associazioni, cooperative o enti con i quali eventualmente reciprocamente collaborare; Contribuire alla creazione di una coscienza alimentare, per considerare il cibo come nutriente e non come riempitivo o compenso, al fine di ridurre gli indici di malattia legati all obesità; Promuovere e mettere in essere tutte le attività che direttamente o indirettamente aiutino alla realizzazione degli scopi sopraindicati; Organizzare eventi, corsi permanenti o occasionali, perfezionamenti, convegni, seminari, congressi, finalizzati alla sensibilizzazione della popolazione, alla formazione ed al perfezionamento professionale ed accademico dei soci. L'Associazione non ha fini di lucro, è apolitica, aconfessionale ed estranea a qualsiasi attività' o impresa commerciale e/o industriale. Potrà prestare servizi con dei costi agevolati per i propri soci, destinati al benessere e alla salute fisica, psicologica ed estetica della persona. Le terapie naturali prescritte come: agopuntura, omeopatia, omotossicologia, counseling nonché un adeguata attività fisica, consentono di aumentare l autostima, il tono dell umore e di ridurre l ansia, migliorando così le relazioni interpersonali. Il 23 novembre 2013 si è tenuto il 1 Congresso organizzato dall Associazione. Il prossimo Congresso si terrà il 22 novembre 2014, indirizzato a Medici e professionisti del settore. associazione di PromozionE sociale amipo no Profit associazione di medicina integrata per la Prevenzione dell obesità corso Buenos aires, milano tel: Presidente: dr.ssa nadia tamburlin 9

11 L associazione Liberamente onlus nasce nel febbraio 2005 dall idea di un gruppo di persone fortemente interessate ai problemi riguardanti il disagio emotivo nell adolescenza. associazione LiBEramEntE onlus sede legale: Via adige, milano Presidente onorario francesco alberoni 0 Manuela L Associazione è coinvolta nelle aree del disagio dell adolescente come ansia e depressione in età di sviluppo, disturbi dell apprendimento, aggressività, bullismo, condotte auto lesive. Da febbraio 2009 liberamente Onlus ha contribuito all attivazione del Laboratorio di Ricerca e Terapeutica Artistica presso l Ospedale Fatebenefratelli di Milano, con il quale l Associazione lavora in convenzione a titolo gratuito (delibera numero 94 del 25/02/2009). Il laboratorio, primo in Italia, accoglie adolescenti affetti da disturbi emotivi e si avvale della collaborazione dei Docenti del biennio di Terapeutica Artistica dell Accademia di Belle Arti di Brera. L Associazione sostiene anche le seguenti attività: assistenza e sostegno ai giovani e alle loro famiglie; istituzione di borse di studio. Nella sede UONPIA di Via Pusiano, 22 (struttura facente parte dell A.O. Fatebenefratelli) liberamente Onlus ha finanziato un progetto di Ortoterapia che è iniziato nel marzo 2012 e continua tutt ora sotto la guida di Neuropsichiatri infantili e Psicologi con la professionalità di Terapisti della riabilitazione. Il progetto di Ortoterapia è destinato a bambini e ragazzi in cura presso la UONPIA ed è frequentato anche dai bambini del CAM (Centro Assistenza Minori) della Provincia di Milano che ha concesso lo spazio adiacente alla UONPIA per realizzare il progetto. Il comitato scientifico è composto da: Luca Bernardo e Marco Pandolfi (pediatri adolescentologi), Alberto Ottolini e Maura Rossi (neuropsichiatri infantili), Cecilia Sterpa (psicologa clinica), Rosanna Chifari (neurologa). Consiglio direttivo: Franca Bifano (presidente), Nicoletta Borona (vicepresidente), Belingardi, Marta Capelli, Carla De Albertis

12 L associazione o.n.l.u.s. Vita è stata fondata nell aprile 2006 e nasce dall esperienza di tre persone che hanno vissuto, nel loro privato, il significato profondo del sostegno a soggetti svantaggiati, bisogni umanitari e criticità di salute. Si occupa di interventi e azioni dirette in ambito medico, culturale e sportivo, sia in Italia sia all estero. Esempio di questa ultima è la ristrutturazione del reparto di neurologia di un Ospedale a Sarajevo. L Associazione Vita, a fine 2006, prende la denominazione di coordinamento in associazione medica culturale sportiva Vita o.n.l.u.s. per meglio rappresentare il proprio essere e, nel suo nome, ha dunque esplicitate due missioni: tutelare la vita umana sviluppando interventi e attività in proprio in ambito culturale, medico, sociale, sportivo; fare sinergia tra associazioni, volontari e progetti, con il protocollo sinergie per il volontariato e il progetto Casim, sostenendo con azioni e interventi spot o prolungati, secondo le competenze del proprio personale e le risorse a disposizione, associazioni nascenti o aggregazioni di persone unite per fini sociali e umanitari. Ogni anno l Associazione delinea propri interventi diretti che, nel corso degli anni, hanno portato a sostenere progetti di sviluppo a favore della popolazione locale in Bosnia Erzegovina, in particolare a sostegno dell Ospedale Kasindo di Sarajevo; iniziative a sostegno della salute attraverso la pet terapia; attività sociali e solidali come il supporto ai cittadini dell Aquila prima e dell Emilia dopo, vittime del terremoto; iniziative di aggregazione e supporto all interno delle scuole, o comunità locali, o di migranti; promozione di iniziative legate al mondo sportivo quale momento di aggregazione e integrazione sociale e culturale oltre alla cura del benessere psico-fisico. Nel giugno 2012 è stata organizzata la Conferenza Internazionale sulla Prevenzione dell improvviso arresto cardiaco. Le attività indirette sono di supporto a progetti eterogenei, che hanno come interlocutori diversi soggetti, attraverso il protocollo denominato Casim, tra questi l Associazione ha consolidato le sinergie con l Associazione Volontari Vigili del Fuoco di Romano di Lombardia. Negli anni sono stati condivisi altri progetti realizzati in sinergia con: Associazione A.S.Se.A. specializzata in pet terapia; istituti scolastici milanesi, Associazione Culturale Proteo; CIRCLA; Avis Milano; Allegria Show; etc. Ogni intervento viene valutato per la propria sostenibilità nel tempo ed efficacia e a consuntivo si raffrontano i risultati ottenuti (diretti e indiretti) con quanto atteso, con costante presidio e flessibilità d azione. Oggi, l Associazione ha iniziato ad operare concretamente e proficuamente anche in contesti di cooperazione internazionale extra comunitari. associazione medica culturale sportiva onlus Vita coordinamento in associazione medica culturale sportiva onlus Vita tel: facebook: associazione o.n.l.u.s. Vita 11

13 amici di Palazzo cusani è un associazione d interesse prevalentemente culturale costituita allo scopo di prendersi cura del mantenimento, restauro, valorizzazione e tutela del patrimonio artistico del Palazzo (XVII sec.) per donare ai cittadini milanesi, nella sua integra bellezza, l'architettura originaria di uno dei palazzi più belli di Milano, sito nella famosa zona Brera del centro storico della città. amici di PaLazzo cusani sede legale: c/o avv. sarno Via durini, milano tel: L associazione è stata costituita il 24 giugno 2011 e oltre ai soci fondatori (Donata Berger, Claudia Buccellati, Camillo de Milato, Giovanni Fantasia, Michela Ferrari, Marilena Ganci, Thomas Parma, Tiziana Perfetti, Claudio Procaccini, Principia Bruna Rosco, M. Gabriella Rossi e Carmelo Tribunale), al momento, ne fanno parte quasi cento persone di diversa estrazione sociale la cui provenienza spazia dal mondo della cultura a quello dell arte, dal mondo accademico a quello imprenditoriale, finanziario, della medicina ad altissimo livello e a quello della formazione e, naturalmente, anche militare, considerando che il palazzo è sede del Circolo Unificato del Presidio Esercito e del Comando Militare Esercito Lombardia. Finora, promuovendo il progetto Curi... Amo Palazzo Cusani, con il contributo personale dei soci e grazie alla generosità di fondazioni culturali, associazioni e clubs, imprenditori e privati cittadini (Fondazione CARIPLO, Centro Incontri Rotariani, Fondazione Bracco, ZONTA International Santambrogio Milano, LIONS Club all Arco della Pace, Attilio e Galdino Magni) ha consentito la realizzazione di restauri per oltre euro e, in particolare, il restauro della sala con affresco settecentesco del ratto di Ifigenia, il rifacimento della porta di accesso, il restauro degli infissi originali dell ingresso al Circolo e il restauro della facciata di ingresso riguardante l ala inizio XX secolo.

14 L associazione casamica nasce a Milano dall intuizione di Lucia, una giovane mamma di quattro figli, che alla metà degli anni 80, uscendo di casa ogni mattina per accompagnare i suoi figli a scuola, si imbatte nelle persone che dormono sulle panchine di Piazzale Gorini, nei pressi dell'istituto Nazionale dei Tumori. Sono persone che di giorno sono in cura presso la struttura e la notte, per mancanza di mezzi e provenendo da fuori Milano, non hanno un alloggio dove stare. Persone angosciate e disorientate che oltre ad un tetto hanno bisogno di aiuto morale e psicologico. L'intuizione di Lucia la porta a realizzare nel 1986 la prima Casa di Accoglienza della neonata Associazione CasAmica Onlus di cui è, da allora, Presidente. Un progetto che vede la luce coinvolgendo la Famiglia Vedani che lo condivide e lo sostiene con la sua Fondazione Casa dell'accoglienza. associazione di VoLontariato casamica onlus Dall'86 l'impegno di Lucia prosegue senza sosta, fino alla realizzazione delle quattro strutture d'accoglienza di CasAmica dove gli ospiti malati, provenienti da varie regioni d Italia, accolti insieme ai loro famigliari, trovano il conforto e la dedizione che Lucia offre senza risparmiarsi, aiutata da sessanta volontari che quotidianamente sono al suo fianco, animati da altrettanto spirito di dedizione verso chi soffre. Dai 16 posti letto iniziali oggi CasAmica dispone di oltre 100 posti letto, suddivisi in quattro Case di accoglienza ubicate in zona Città Studi, offrendo ospitalità tutti i giorni dell anno sono le persone malate di tumore e non solo ospitate ogni anno ( mila quelle accolte nei 25 anni di cammino), per un totale di pernottamenti offerti annualmente e incalcolabili ore di amicizia, accompagnamento e ascolto, dedicati agli ospiti e all'attività globale dell'associazione. Via cesare saldini, milano tel: fax: tel. e fax: Negli anni, oltre alla Fondazione di Famiglia, i progetti di Lucia hanno trovato sostegno da parte di Amici e Aziende che hanno contribuito alla realizzazione e alla gestione di questa importante impresa. 13

15 megliomilano è un associazione non profit fondata nel 1987 da Confcommercio, Camera di Commercio e Automobile Club di Milano con l obiettivo di migliorare la qualità della vita in città. Per realizzare la sua mission MeglioMilano realizza studi e indagini su temi che spaziano dall accoglienza alla mobilità e sviluppa progetti sperimentali che possano costituire risposta alle criticità individuate. associazione no Profit megliomilano associazione per migliorare la qualità della vita in città corso Venezia, milano tel lano MeglioMilano opera come soggetto di stimolo urbano e collabora con la governance cittadina e enti territoriali; le aree di interesse ed intervento vengono condivise con il Comitato Tecnico Scientifico, composto da docenti universitari e esperti, riuniti periodicamente allo scopo. Dal 1989 MeglioMilano elabora e presenta l Osservatorio Permanente della Qualità della Vita, una raccolta di oltre 100 indicatori statistici che raccontano le tendenze e i mutamenti che interessano la città in vari ambiti: Ambientale, Sociale, Economico e Civile. La lunga serie storica costruita negli anni permette di confrontare Milano con se stessa, costituisce un indispensabile strumento di analisi per l associazione, per i decisori politici e altri soggetti attivi sul territorio. Tra le altre indagini redatte dall associazione si ricordano Milano e la qualità della vita percepita dai residenti (2013), Utenti Metropolitani - Analisi e prospettive di accoglienza a Milano (2012), La città delle Donne (2010) e Studiare e Vivere a Milano (2003 e 2004). Anche grazie alla attività di ricerca, MeglioMilano ha negli anni attivato diversi progetti sperimentali, in particolare nell ambito dell accoglienza: dal 2004 gestisce il progetto Prendi in casa uno studente per l avvio di convivenze solidali tra studenti fuori sede e anziani autosufficienti per il reciproco scambio di aiuto e compagnia; nel 2009 ha avviato agenziauni, sportello di intermediazione tra proprietari di casa e studenti fuori sede e punto di informazione e supporto per la regolarizzazione dei contratti, attivo ancora oggi a gestione comunale; nel 2007 ha creato Sistemauni.it, piattaforma di informazione sul mondo universitario milanese. Tra gli altri progetti realizzati si ricordano; Life 2.0, progetto europeo per la creazione di servizi digitali a supporto dell active aging; andiamo a scuola con gli amici Pedibus a Milano, per l individuazione di percorsi sicuri casa-scuola; Benvenuti a milano, opuscolo informativo su offerta culturale, servizi e svago in città; agenzia radio traffic, servizio di informazioni radiofoniche sul traffico, sperimentato a Mie poi avviato in altre realtà regionali.

16 actl associazione per la cultura e il tempo Libero, è un associazione di promozione sociale, in possesso del riconoscimento giuridico a carattere nazionale. Dal 1986 si occupa di iniziative culturali, formative e di inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Queste attività vengono organizzate in stretta collaborazione con gli enti istituzionali e le maggiori aziende italiane. actl, attraverso il proprio servizio sportellostage, promuove stage, apprendistato e formazione di giovani. Dal 1999 sportellostage è il principale ente promotore di stage sul territorio nazionale e offre alle aziende servizi di promozione stage, ricerca e preselezione, assistenza e formazione per apprendisti. Sportellostage realizza numerosi corsi di formazione, sia a catalogo che finanziati, che hanno dato origine a forme di occupazione stabile nel 75% dei casi. ACTL, ente accreditato ai servizi per il lavoro, offre servizi di consulenza per l inserimento di giovani in apprendistato. Il servizio è offerto attraverso la consulenza di professionisti esperti iscritti all ordine degli avvocati e commercialisti. Attraverso l Osservatorio Stage e Apprendistato ACTL monitora periodicamente l andamento degli stage e degli inserimenti in apprendistato. Sportellostage collabora con università, scuole, associazioni industriali e di categoria per facilitare l incontro tra il mondo dei giovani e il mondo imprenditoriale. Sportellostage organizza workshop e convegni di orientamento al lavoro per diplomandi e laureandi in collaborazione con i principali atenei e istituti secondari superiori. Gli incontri offrono ai ragazzi informazioni e strumenti operativi per entrare nel mondo del lavoro e rappresentano un opportunità per i partecipanti per incontrare aziende, enti di formazione e atenei. associazione PEr La cultura E il tempo LiBEro associazione per la cultura e il tempo Libero Via duccio di Boninsegna, 21/ milano tel: 02/ fax: 02/

17 associazione PEr il PoLicLinico onlus sede legale: c/o Unità operativa medicina nucleare Padiglione Granelli fondazione irccs ca Granda 6 ospedale maggiore Policlinico Via f. sforza, milano tel: fax: L associazione Per il Policlinico onlus nasce dall idea di un gruppo di privati fortemente legati all Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, Istituto di Ricovero e Cura a carattere scientifico pubblico e prende forma in un momento di importante rilancio dello storico ospedale milanese che, unendosi a Mangiagalli e Regina Elena, ha dato vita alla prima Fondazione IRCCS pubblica italiana. L Associazione si propone di sviluppare programmi di umanizzazione dell accoglienza e delle cure ospedaliere non solo mediante interventi diretti al miglioramento strutturale ed alberghiero dei locali di degenza e cura, ma soprattutto sostenendo percorsi che favoriscano la migliore alleanza terapeutica tra équipe curante, persona ammalata e famiglia. Attraverso l organizzazione di manifestazioni pubbliche la Onlus intende richiamare la popolazione a stili di vita più sani presentando le attività di assistenza, didattica e ricerca svolte in Ospedale. Tra le iniziative di maggior successo: cuore e salite, salita al Duomo di Milano con controllo della salute; info point, per dotare i padiglioni di accoglienti e tecnologici punti informazione gestiti dai volontari dell Associazione; no slot, per combattere il gioco patologico; Progetto hucare, per l umanizzazione evidence-based delle cure oncologiche; Davvero utili, per le sedie a rotelle e le sedute per pc donate al reparto di Medicina d Urgenza; Porta un libro al Policlinico, per creare librerie nei reparti; concerto di natale, serata benefica di raccolta fondi; tv in camera, per dotare le camere di degenza di moderni LCD; mettetevi comodi, per fornire le camere della Pediatria di comode poltrone. Associazione Per il Policlinico onlus è partner di comune di milano, Polizia Locale e cardiac science nel progetto rianimami per corredare le unità mobili della Polizia Locale di defibrillatori semiautomatici portatili.

18 L associazione rosa camuna intende promuovere il ruolo delle donne nella società e nel lavoro, valorizzando le risorse che sono state accomunate dal premio "Rosa Camuna", al fine di potenziarle e condividerle con le altre donne lombarde. L Associazione, fondata nel 2005, prevede di sostenere e promuovere l assunzione di responsabilità da parte delle donne nelle istituzioni famigliari, sociali, politiche, culturali e professionali e di agire sollecitando gli enti locali lombardi a valorizzare le competenze e le capacità delle donne insignite del Premio Rosa Camuna. Il premio Rosa Camuna fu istituito nel 1997 per esprimere la volontà di rendere concreto e visibile l impegno del Governo Regionale nel valorizzare l apporto femminile in tutti gli ambienti della società, dalla famiglia al lavoro, dall educazione al sociale. Fin dalla prima edizione, dunque, l obiettivo che si è posto il Premio Rosa Camuna è stato quello di presentare e sostenere la testimonianza di tante donne lombarde che, ognuna secondo le proprie caratteristiche e vocazioni, hanno contribuito a rendere grande la Regione Lombardia. Le Storie premiate in questi 15 anni raccontano esperienze di conquiste e di successi importanti, ma anche di grande generosità e di solidarietà umana, che confermano quanto la presenza femminile sia fondamentale per un rinnovato slancio di crescita. attività : Progetto Sicuramente più Sicuri creato dalla Prof.ssa Iolanda Minoli con il supporto di Claudia Buccellati, in collaborazione con il Comune di Milano, per la prevenzione degli incidenti in casa e fuori casa con schede suddivise per fasce di età giovanile. 2011: sostegno economico al Progetto Una casa per Luca per aiutare il Caporal Maggiore degli Alpini Luca Barisonzi ferito il 18 gennaio 2011 in Afghanistan. Il sostegno al progetto ha contribuito alla realizzazione di una casa domotica (tecnologicamente avanzata) per Luca, costretto all immobilità degli arti ma non dello spirito. 2012: elargizione di 2 Borse di Studio a favore di Musica e Ricerca, manifestazione organizzata dal Forum delle Associazioni. 2013: elargizione al Museo Poldi Pezzoli per l illuminazione di 2 opere. associazione rosa camuna sede legale: Via G. falcone, 26/ zanica (BG) tel: fax:

19 L associazione sodalizio italia, fondata a Milano nel 2008, nasce come unione e continuazione delle attività svolte da altri organismi e dall esperienza di più persone, con lo scopo di promuovere la condivisione di risorse, in particolare per la promozione delle attività di associazioni e imprese (MultiProgetto Italia), soprattutto attraverso la rete Internet con l utilizzo di un vasto ed esclusivo Parco Domini. associazione sodalizio italia sede Legale: Via Piero della francesca, milano telvoip: fax: Pionieri della rete Sodalizio Italia ha favorito la costituzione di altri organismi (società e associazioni) al fine di sviluppare il MultiProgetto Italia (ideato e coordinato da Sergio Frezzolini), composto da un insieme di metodi e sistemi per la promozione collettiva multicanale. Tra le iniziative, nel 1996, con il supporto di Inet e Italtel, sono state allocate in Fiera di Milano, per la prima volta, al Bias 96, ben 24 Colonnine Intermediali provviste di computer e modem per il collegamento ad Internet; una novità assoluta ai quei tempi. Nello stesso anno, il gruppo del MultiProgetto ha registrato i primi Domini sul web e successivamente è stato costituito il Sodalizio Domini per creare un Parco di oltre Domini.it, di parole strategiche, per dare grande visibilità sul web agli Utenti. Genial company Tra le associazioni di una certa rilevanza a cui Sodalizio Italia ha partecipato alla fondazione, oltre al Forum delle Associazioni, esiste Genial Company, costituita nel 2012 con lo scopo di creare una sinergia promozionale tra gli associati, per promuovere le loro attivita, non solo su Internet, ma utlizzando più mezzi di comunicazione, tra questi la propria rivista guida ExpoCiak, periodico cartaceo e on line. Genial Company inoltre stipula delle convenzioni con Fornitori (AssoPoint), affinchè i propri associati possano usufruire delle migliori condizioni sulle forniture di prodotti e servizi, in particolare nel campo web-digitale (Domini, hosting, siti web, fotografie, etc.). Genial Gallery Le risorse di maggiore entità che Genial Company può offrire ai suoi associati, ai fini della promozione e visibilità, sono su Internet, a mezzo del portale Genial Gallery, costituito da diverse Divisioni, tra cui Album Italia e Genial Forum (suddiviso in Gruppi Mix e Tematici), il quale usufruisce di migliaia di visite al giorno, grazie al Parco Domini.

20 children in crisis italy è un organizzazione non profit laica e indipendente, fondata in Italia nel 1999 e nel Regno Unito nel Scopo dell associazione è di migliorare le condizioni di vita dei bambini vittime di conflitti, povertà o altre situazioni di grave disagio, ovunque ve ne sia bisogno, collaborando con le comunità locali per portare istruzione, assistenza e protezione. Children in Crisis Italy offre istruzione, protezione e migliori opportunità di vita ai bambini che a causa di guerra, isolamento o emarginazione, e della mancanza di servizi da parte dei governi locali, non hanno accesso alla scuola. Al centro del nostro impegno c è la convinzione che l istruzione migliori le condizioni di vita, unisca le comunità e contribuisca alla costruzione della pace. Prestiamo particolare attenzione ai bambini e alle donne che affrontano svantaggi e discriminazioni, per motivi etnici, di genere, per disabilità, difficoltà economiche e altri fattori. In collaborazione con le comunità locali siamo attivi in Tanzania, dove siamo presenti con un progetto di sostegno all istruzione femminile attraverso borse di studio e interventi strutturali nelle scuole; in Ecuador, con il sostegno a distanza per i bambini di strada di Guayaquil; in Liberia con importanti programmi di costruzione scuole, formazione insegnanti e formazione professionale per le donne. Riconoscendo che il disagio grave infantile esiste anche in Italia, siamo presenti a Milano con tre importanti progetti: l Orchestra Giovanile PEPITA che mira a combattere il disagio giovanile e la dispersione scolastica attraverso la musica; il Progetto Sorriso per aiutare i bambini che vivono nelle comunità di accoglienza ad avere momenti di svago, serenità e divertimento; il Progetto Milano che offre sostegno e aiuto allo studio ai bambini delle periferie milanesi a rischio di abbandono scolastico ed emarginazione sociale. children in crisis italy foro Buonaparte, milano tel: fax:

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

LAST SIPE. Appunti Livorno 21 giugno 2014

LAST SIPE. Appunti Livorno 21 giugno 2014 LAST SIPE Appunti Livorno 21 giugno 2014 SAPERE, FARE, FAR SAPERE Ho sentito questo slogan per la prima volta da Gianni Bassi, grande Governatore del Distretto 2070, appassionato rotariano, con una visione

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione UNICEF Centro di Ricerca Innocenti COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione Per ogni bambino Salute, Scuola, Uguaglianza, Protezione Firenze, 15 marzo 2004 UNICEF Centro

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Guida 2014 Attività & Progetti

Guida 2014 Attività & Progetti Guida 2014 Attività & Progetti Sommario pag. Premessa... 4 Obiettivo di questa GUIDA... 4 Lista Progetti... 4 Referenti Progetti... 5 I. Progetto UN FIOCCO IN AZIENDA... 6 Benefici del Programma II. Progetto

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA:

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: BILANCIO E PROPOSTE Edizioni Erickson Presentano il Rapporto: Attilio Oliva Vittorio Nozza Andrea Gavosto Intervengono: Valentina Aprea Maria Letizia

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002

SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva. Roma, 30 maggio 2002 SOCIAL BRANDING La comunicazione positiva Roma, 30 maggio 2002 Indice Lo scenario italiano 3-10! Come la pensano gli italiani! Le cause sociali di maggiore interesse! Alcuni casi italiani! Il consumatore

Dettagli

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it Vivi un mondo accessibile con Abiliatour www.abiliatour.it Che cos è Abiliatour O.N.L.U.S. L Associazione Abiliatour O.N.L.U.S. ha come scopo principale l assistenza e l aiuto alle persone disabili e alle

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

STATUTO DELLA S.I.A.

STATUTO DELLA S.I.A. STATUTO DELLA S.I.A. Art. 1 È costituita a tempo indeterminato una Associazione sotto la denominazione Società Italiana di Agopuntura S.I.A. Art. 2 La Società Italiana di Agopuntura ha lo scopo di dare

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Presentazione dei risultati del progetto e prospettive future dr. Antonio Biasi

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro REGIONE VENETO Assessorato alle Politiche Sociali, Volontariato, e Non-Profit Direzione Regionale per i Servizi Sociali - Servizio Prevenzione delle devianze D.G.R. 4019 del 30/12/2002 FONDO REGIONALE

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli