Augusto nel Campo Marzio settentrionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Augusto nel Campo Marzio settentrionale"

Transcript

1 1 Augusto nel Campo Marzio settentrionale Mausoleo di Augusto, Pantheon, ara Pacis e c.d. solarium Augusti, i quattro complessi monumentali più significativi di età augustea nel Campo Marzio settentrionale (fig. 1), hanno tra loro un collegamento ideologico e programmatico, che gli scavi del 1996/97 dinanzi alla facciata del Pantheon, e gli scavi del 2007/09 nell area del mausoleo, condotti dalla Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale con il coordinamento di Paola Virgili, hanno ampiamente confermato. E sempre più evidente che i quattro monumenti siano connessi tra loro secondo un progetto di eccezionale spessore comunicativo: ara Pacis e c.d. solarium devono essersi adeguati allo schema impostato fin dall origine tra mausoleo e Pantheon, aggiungendovi nuova linfa vitale. Filippo Coarelli ha da tempo intuito acutamente che la scelta del sito dove Agrippa costruì il Pantheon fosse correlato con la leggenda della scomparsa di Romolo nelle vicinanze della palus Caprae, mentre passava in rassegna l esercito. E possibile andare oltre, e supporre che l edificio sia stato costruito più o meno nel luogo stesso dove, secondo un ramo della tradizione, avvenne la miracolosa ascensio ad astra del fondatore di Roma, e che sia diventato, a livello simbolico, il polo di convergenza di un innovativo sistema religioso, come luogo di venerazione delle principali divinità olimpiche con grande verosimiglianza dello stesso Romolo/Quirino, e naturalmente del divus Giulio Cesare, ormai già cooptati in Olimpo insieme con i membri della famiglia Giulia in attesa dell opportuna divinizzazione. Può essere immaginato che il Pantheon nasca sì con funzione dinastica come un Augousteion, come afferma Cassio Dione, ma con la stringente necessità di creare una sorta di comunicazione tra episodi fino allora non coerentemente posti in relazione: scomparsa ed apoteosi di Romolo; possibile presenza di tombe di uomini illustri che bene avevano meritato nei confronti della repubblica nelle vicinanze della palus Caprae (poi diventata stagnum Agrippae e infine parzialmente ridimensionato per far spazio al ginnasio di Nerone); uccisione e consecratio di Giulio Cesare, con tutti i suoi addentellati con la morte e la divinizzazione di Romolo, delle quali sembra essere un calco; futura apoteosi di Augusto, che le forme di comunicazione dell epoca avevano presentato come nuovo Romolo. Gli scavi eseguiti nel 1996/97, hanno definitivamente confermato che anche il Pantheon di Agrippa, come l edificio adrianeo, fosse rivolto verso nord, con un leggero spostamento dell asse verso occidente. E probabile inoltre che il primitivo Pantheon avesse una pianta simile all attuale, ma forse solo nelle proporzioni e non nei modi di copertura (fig. 2). Sembra comunque certo che l ingresso del tempio di Agrippa avesse una misura simile a quella attuale (fig. 3). Assai meno evanescente risulta invece il rapporto fondante tra mausoleo di Augusto e Pantheon, il monumento funerario e il monumento dell apoteosi, già intuito nell Ottocento da Heinrich Nissen, ma respinto in seguito per la tendenza a proporre per il Pantheon di Agrippa un orientamento della sua facciata verso sud. L asse del Pantheon, come quello dei limitrofi saepta, è spostato di qualche grado ad occidente rispetto al polo. Tale asse, proiettato verso nord, incrocia, con una leggerissima variazione di orientamento, il mausoleo (fig. 4). Poiché i due monumenti sono stati realizzati a ridotta distanza di tempo il mausoleo di Augusto, i cui lavori avevano preso avvio per primi, era ormai in avanzato stato di lavorazione nel 23 a. C., quando le sue porte furono aperte per ospitare le ceneri di Marcello; il Pantheon fu dedicato da Agrippa il 27 o meglio il 25 a. C., la loro posizione su un asse pressappoco uguale non solo non appare casuale, ma deve obbligatoriamente essere il risultato di un progetto urbanistico unitario, che i recenti scavi davanti al mausoleo hanno precisato. Il rapporto tra i due monumenti era stato ulteriormente sottolineato dalla configurazione della platea a lastre di travertino antistante il mausoleo, la cui tessitura, come hanno rilevato gli archeologi, non è in asse perfetto con la facciata, ma orientata secondo la direttrice che collegava il centro del mausoleo con il centro del Pantheon, con una divergenza di qualche pur minimo grado. E possibile, anche se non certo,

2 che la correzione ottica fosse stata già applicata in età augustea; comunque sia, essa è stata mantenuta, o ripristinata, nei decenni seguenti. Si ha insomma l impressione che in un momento imprecisato ma forse ancora in età augustea si sia voluto correggere la lieve differenza di orientamento tra i due edifici per accentuarne il collegamento simbolico: e non è inverosimile che ciò sia avvenuto al momento della costruzione del Pantheon, posteriore di qualche anno al mausoleo. L opaion del Pantheon sembra essere un diaframma aperto fra terra e cielo, e simbolicamente potrebbe anche alludere al passaggio attraverso cui, come già era avvenuto per Romolo, archetipo di Augusto e degli imperatori romani, era possibile per un mortale ascendere all Olimpo. I raggi del sole, fluendo dall opaion del Pantheon, colpiscono tuttora le pareti del tempio proprio come un riflettore di scena, scandendo il passare delle stagioni ed evidenziando in determinati giorni e in determinati orari, l una o l altra delle esedre o delle edicole. La fascia luminosa si dirigeva, e usciva dalla porta d ingresso privilegiando non la data degli equinozi, che cade a metà dell edificio, sulla cornice superiore dell ordine intermedio, ma la data del 21 aprile, la nascita di Roma: a mezzogiorno esatto, il faro di luce centrava, e centra ancora, l ingresso del tempio (fig. 5); e non c è dubbio che il fenomeno riguardasse anche l edificio di Agrippa, del quale l edificio adrianeo ha preservato la monumentale porta di bronzo. Quale impressione se, a quell ora, l imperatore fosse entrato nel Pantheon, illuminato dal sole come da un riflettore di scena! L inserimento del c.d. solarium Augusti e dell ara Pacis a metà strada circa tra mausoleo di Augusto e Pantheon doveva essere parte integrante dello stesso programma, sebbene i due monumenti siano stati realizzati più di un decennio dopo, quando ormai Agrippa era morto. L obelisco pertinente al c.d. solarium, insieme con un altro collocato sulla spina del circo Massimo, forse in collegamento con l antico tempio di Sol, fu trasportato a Roma da Heliopolis in Egitto. Ambedue gli obelischi furono dedicati al Sol tra la seconda metà del 10 e la prima metà del 9 a.c., forse nell ambito di un più vasto programma calendariale che comportò, tra il 9 e l 8 a.c., la correzione del calendario giuliano e l intitolazione al princeps del mese Sextilis, che divenne Augustus. Dedicati nel periodo in cui Augusto rivestiva la potestà tribunizia per la quattordicesima volta (dal 26 giugno del 10 al 25 giugno del 9 a.c.), sarebbe suggestivo circoscrivere, in via d ipotesi, la data o al 1 agosto del 10 a.c., ventennale della vittoria su Alessandria d Egitto, oppure al 30 gennaio del 9 a.c., in coincidenza con la dedica dell ara Pacis, e quindi in una giornata cronologicamente più vicina alla riforma calendariale. L obelisco, come afferma Plinio, era lo gnomone di una meridiana il cui funzionamento, alla sua epoca, non era più corretto. L asse centrale, disegnato sul pavimento, era perfettamente orientato nord-sud, e la sua altezza complessiva doveva essere tale da consentire all ombra dell obelisco di toccarne con la sua punta un globo di bronzo il vertice superiore a mezzogiorno del solstizio d inverno e il vertice inferiore a mezzogiorno del solstizio d estate. La funzione precipua dello strumento, secondo Plinio, era la differente misura in lunghezza tra i giorni e le notti. Dal testo di Plinio non si desumono altre informazioni. Le opinioni al giorno d oggi oscillano tra l ipotesi che l obelisco fosse lo gnomone della sola linea meridiana e in effetti si sono trovati i resti del disegno della sola meridiana centrale, oppure di un gigantesco orologio solare disegnato sul lastricato circostante, con fortissime componenti astrologiche in funzione di Augusto (fig. 6). Gli scavi non hanno purtroppo risolto definitivamente la questione, anche se si tende ormai a dare maggiore credito alla prima ipotesi. Eppure, può essere frutto della casualità che la base dell obelisco, pur essendo a non poca distanza dall ara Pacis, fosse orientata e in asse con l altare? che la sua ombra, proiettata sul pavimento, ne toccasse l apice a mezzogiorno del solstizio d inverno, la giornata in cui Ottaviano era stato concepito? che, qualora la linea equinoziale fosse stata effettivamente disegnata sul pavimento, l ombra avrebbe potuto scivolare lungo codesta linea il 23 settembre, il giorno della sua nascita, e puntare verso l ara Pacis, anche se non la toccava effettivamente? 2

3 Era nello stesso tempo dato particolare risalto sia alla data della nascita quando la luna, che aveva un valore fondamentale nell oroscopo antico, si trovava in Capricorno, sia alla data del concepimento che cade anch essa, per un altra di quelle coincidenze fortuite di cui è disseminata l intera vita di Augusto, nel segno del Capricorno, più o meno all unisono con la nascita del sole, celebrata, seguendo un antica tradizione egiziana, il 25 dicembre, e con l avvio dell anno nuovo, e della speranza dell avvento di una nuova età dell oro. La dimostrazione di Michael Schütz, che l altare augusteo, dedicato per il ritorno di Augusto dalle province occidentali dell impero, fosse stato orientato di modo che il suo asse di simmetria, nella sua estensione verso oriente, corrispondesse alla regione dell aurora, o del sorgere del sole, il 21 aprile, giorno dei Parilia e della nascita di Roma, tende ad accentuare una lettura simbolica del complesso. Schütz si è domandato a ragione perché l ara Pacis non fosse orientata secondo l asse della linea equinoziale (corrispondente più o meno, nel caso dell equinozio di autunno, con la data di nascita di Augusto, il 23 settembre) che, invece, era tangente agli stipiti delle porte del suo recinto (fig. 7). Si può rispondere, con un certo margine di verosimiglianza, che per il suo orientamento era stato privilegiato il riferimento simbolico alla nascita di Roma, senza rinunciare, tuttavia, a una relazione con la nascita di Augusto. L incrocio della linea equinoziale del 23 settembre con l asse di simmetria collegato al 21 aprile sottolineava il destino del principe quale nuovo fondatore di Roma. Un analogo filo conduttore, a carattere cosmologico, lega il raffinatissimo sistema struttivo del Pantheon con il mausoleo e con il c.d. solarium Augusti in Campo Marzio. Il Pantheon, con i suoi possibili collegamenti con il mito della morte e dell apoteosi di Romolo, sembra adeguarsi alla medesima logica che spinse Ottaviano a ripristinare, nel periodo compreso fra il 31 e il 27 a. C, sacerdozi e riti ormai obsoleti, i più antichi di Roma, riferiti nella maggioranza dei casi all autorità di Romolo stesso. E il caso del sacerdozio dei fetiales, caduto in disuso almeno dal II secolo a.c., del sacerdozio di rango equestre dei Caeninenses destinato probabilmente a celebrare riti e culti della città sconfitta e distrutta, e ripristinato da Ottaviano secondo formule a noi sconosciute, forse al momento stesso in cui procedeva al restauro, dietro suggerimento di Attico, del tempio di Giove Feretrio, dove Romolo aveva deposto gli spolia opima di Acron, re di Caenina, del sacerdozio dei fratres Arvales di cui si era quasi perduta memoria e che un aition di età augustea attribuiva a Romolo, inoltre dei sodales Titii, attribuito a sua volta al collega sabino di Romolo, Tito Tazio. L operazione romulea ebbe più fasi. Nella prima fase, conclusasi nel gennaio del 27 a.c., quando Ottaviano accettò il cognomen Augustus, si può innestare, a fianco del mausoleo, anche il Pantheon con il suo possibile orientamento secondo il percorso del sole il 21 aprile. La si potrebbe interpretare come un tentativo di imporre a Roma un potere assoluto, per certi aspetti lungo il solco già tracciato da Cesare, ma nel nome del fondatore di Roma: e sappiamo che qualche senatore compiacente aveva proposto di chiamarlo nuovo Romolo, visto che Ottaviano aveva simbolicamente ri-fondato la città dopo decenni di instabilità politica nel segno della pace. In questa logica potrebbe leggersi anche l interessante parallelo tra gli oroscopi del concepimento e della nascita di Romolo e di Ottaviano/Augusto. Il filosofo e astronomo Tarutius, amico di Varrone, avrebbe studiato, in base ai documenti superstiti, l oroscopo di Romolo, e avrebbe così stabilito che il giorno del suo concepimento fosse, secondo il più antico calendario egiziano, il 24 giugno del 772 a.c. (solstizio d estate), durante un eclissi di sole visibile in Egitto ma non a Roma, e il giorno della sua nascita il 24 marzo del 771 a.c. (equinozio di primavera). Può mai essere un caso che le date si intersechino in chiasmo (quasi) perfetto con quelle del concepimento e della nascita di Ottaviano/Augusto, nei giorni del solstizio d inverno e dell equinozio d autunno? I collegamenti sarebbero ancora più stringenti se, come taluni studiosi suppongono, l oroscopo fosse letto e interpretato secondo il più aggiornato calendario alessandrino: in tal caso, il concepimento di Romolo sarebbe avvenuto il 19 dicembre, e la nascita il 18 settembre, con uno scarto di pochi giorni rispetto ad Ottaviano. 3

4 Qualunque fosse il programma nel Campo Marzio, esso dovette subire a partire dal 27 a.c. un accorto viraggio verso soluzioni più attenuate e meno rivoluzionarie. Nel caso del Pantheon, che dichiarava l intenzionalità di impostare un parallelismo con il primo re di Roma, Augusto si accontentò, per il momento, di essere relegato, insieme con Agrippa, nel pronao del tempio. Nell interno non mancava tuttavia la statua di culto del divo Cesare che, nello svolgere la funzione di mediatore tra le divinità olimpiche prime fra tutte Venere e Marte, Romolo divinizzato e la gens Iulia, secondo una logica già suggerita da alcuni principi di età grecoellenistica, contribuiva a creare le condizioni dalle quali sarebbe scaturita a tempo dovuto la divinizzazione dello stesso Augusto. Riconfermati i caposaldi teorici di quella res publica in apparenza riconsegnata al senato e al popolo romano, il principe, pur proseguendo nel percorso della restauratio dei costumi tradizionali, non sembra essersi più interessato in maniera specifica dei problemi religiosi, con l importante eccezione della celebrazione dei ludi Saeculares, che segnavano simbolicamente, dopo l importante vittoria politica sui Parti nel 20 a.c., la definitiva conclusione di un torbido passato e l avvio di una nuova età dell oro. Solo quando, morto Emilio Lepido, nel 12 a.c. poté finalmente rivestire l altissima carica di pontefice massimo, Augusto riuscì a completare il suo programma religioso, con la nomina delle cariche sacerdotali rimaste vacanti e con la riorganizzazione amministrativa della città cui affiancò il culto del genius Augusti e dei lares Compitales. L operazione fu definitivamente compiuta il 1 agosto del 7 a.c. Ma Augusto si preoccupò anche di correggere il calendario riformato da Giulio Cesare in quanto, per un errore interpretativo, il giorno addizionale, invece di essere inserito ogni quattro anni secondo l avvertenza degli astronomi, era stato intercalato ogni tre anni. L operazione, di competenza dei pontefici, era di per sé semplice, ma permise di salutare l evento in modo appariscente: se in occasione della riforma giuliana il mese Quintilis fu soprannominato Iulius, con la riforma augustea il mese Sextilis divenne Augustus. Era un altro omaggio di sapore superumano più di qualsiasi altro rivolto al principe. Non si scelse, però, né il mese del concepimento né della nascita, bensì agosto, il mese in cui Ottaviano aveva ottenuto per la prima volta i fasces, e poi, entrato vittorioso ad Alessandria, aveva chiuso definitivamente l era delle guerre civili, riportando a Roma ricchezze in quantità, e la pace. Per dovizia di motivazioni, nei giorni tra il 13 e il 15 del mese, Ottaviano aveva celebrato il suo triplice trionfo. Il destino di Augusto volle che morisse proprio in agosto, il 19 del mese: sembra che l abbia fatto apposta! Se il nuovo calendario riuscì ad imporsi, ciò fu dovuto alla straordinaria capacità di preservare comunque, malgrado la capillare presenza imperiale, gli elementi essenziali della tradizione: nulla di fondamentale veniva a mancare del tempo repubblicano, ed il tempo imperiale da esso scaturiva come un estensione naturale e organica: ma lì era la rottura. Augusto aveva approfittato dell occasione per procedere ad una nuova rivoluzione, con la quale il calendario poneva il principe al centro di un nuovo ordine cosmico. E della coscienza e dell orgoglio per i risultati ottenuti, sono testimoni i numerosi calendari rinvenuti in tutta Italia, così forte era il collegamento tra il nuovo calendario e il sistema politico-religioso augusteo. Tolto il conto dei dies fasti e nefasti dalle mani dei sacerdoti e della vecchia nobiltà, il calendario diventava un duttile strumento del principato e celebrava con la dovuta pompa il nuovo assetto dell impero. Augusto era nato come afferma l editto del proconsole Paolo Fabio Massimo contenente i decreti del koinon d Asia sulla riforma calendariale per il bene dell intera umanità, e per tale motivo meritava onorificenze che erano ben piccola cosa rispetto ai benefici ottenuti. La sua nascita andava perciò considerata simile alla nascita di un dio, e il suo compleanno celebrato degnamente come il momento d avvio di un mondo migliore. La speranza di Virgilio, che auspicava la nascita di chi potesse dare un nuovo ordine al mondo, era ormai una realtà che la simbologia della meridiana solare del Campo Marzio da un lato, del nuovo calendario asiatico dall altro, volevano celebrare degnamente. 4

5 5

6 6

7 7

8 8

9 9

Altezza del sole sull orizzonte nel corso dell anno

Altezza del sole sull orizzonte nel corso dell anno Lucia Corbo e Nicola Scarpel Altezza del sole sull orizzonte nel corso dell anno 2 SD ALTEZZA DEL SOLE E LATITUDINE Per il moto di Rivoluzione che la Terra compie in un anno intorno al Sole, ad un osservatore

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli IL PIANETA TERRA IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli all a r e a su. EQUATORE: piano perpendic lare all i rotazione,

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione. Un ipotesi di percorso didattico

I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione. Un ipotesi di percorso didattico I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione Un ipotesi di percorso didattico Motivazioni culturali ed educative rilevanza del tema nella storia e nella cultura romana codici di interpretazione

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Contesti ceramici dai Fori Imperiali

Contesti ceramici dai Fori Imperiali Contesti ceramici dai Fori Imperiali a cura di BAR International Series 2455 2013 Published by Archaeopress Publishers of British Archaeological Reports Gordon House 276 Banbury Road Oxford OX2 7ED England

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO Iniziamo il percorso ricordando agli alunni le motivazioni che hanno spinto gli uomini a creare sistemi di misurazione del tempo, come fatto già per l orologio. Facciamo

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

Sole. Instante 0. Rotazione della Terra

Sole. Instante 0. Rotazione della Terra AP 1 Misura della durata del giorno solare Scuola primaria secondo ciclo - MATERIALE OCCORRENTE Un solarscope Un cronometro o un orologio indicante ore, minuti e secondi Un foglio quadrettato (opzionale)

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP)

Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP) Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP) Che il sistema previdenziale italiano sia un cantiere sempre aperto testimonia la profonda discrasia

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di famiglia, e stabilisce condizioni proprie per assegnare questa

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

Le origini della società moderna in Occidente

Le origini della società moderna in Occidente Le origini della società moderna in Occidente 1 Tra il XVI e il XIX secolo le società occidentali sono oggetto di un processo di trasformazione, che investe la sfera: - economica - politica - giuridica

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Misure di base su una carta. Calcoli di distanze

Misure di base su una carta. Calcoli di distanze Misure di base su una carta Calcoli di distanze Per calcolare la distanza tra due punti su una carta disegnata si opera nel modo seguente: 1. Occorre identificare la scala della carta o ricorrendo alle

Dettagli

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton L infinito nell aritmetica Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton Poi lo condusse fuori e gli disse: . E soggiunse:

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Rettangoli isoperimetrici

Rettangoli isoperimetrici Bruno Jannamorelli Rettangoli isoperimetrici Questo rettangolo ha lo stesso perimetro di quello precedente. E l area? È la stessa? Il problema di Didone Venere ad Enea: Poi giunsero nei luoghi dove adesso

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

La dea Cupra. e il suo paredro

La dea Cupra. e il suo paredro Fossato di Vico 10 Settembre 2010 La dea Cupra e il suo paredro Il punto di vista della linguistica Quattro diversi tipi di dati sono collegati al nome Cupra: iscrizioni picene, umbre, latine; testimonianze

Dettagli

NEOCLASSICISMO. Vol III, pp. 532-567

NEOCLASSICISMO. Vol III, pp. 532-567 NEOCLASSICISMO Vol III, pp. 532-567 567 Le premesse L illuminismo La rivoluzione industriale La rivoluzione francese Neoclassicismo il fascino dell antico Dagli inizi del Settecento a Roma si aprono vari

Dettagli

La Lettera agli Ebrei

La Lettera agli Ebrei Corso biblico diocesano La Lettera agli Ebrei Conversazioni bibliche di don Claudio Doglio 3. Introduzione alla Lettera agli Ebrei Siamo pronti per introdurre la Lettera agli Ebrei dopo le due lunghe e

Dettagli

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES NEW LIGHT ON ROME, ROMA, MERCATI DI TRAIANO, 2000 ARTISTA PETER ERSKINE Gruppo per la storia dell'energia solare (GSES) www.gses.it

Dettagli

Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia

Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia ANNIVERSARI STORICI Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia Di Andrea Tognina Altre lingue: 5 15 MARZO 2015-11:00 Un memoriale di Marignano: l'ossario dei caduti della battaglia conservato a Santa

Dettagli

5. Il contratto part-time

5. Il contratto part-time 5. Il contratto part-time di Elisa Lorenzi 1. L andamento dei contratti part-time Il part-time è una modalità contrattuale che in Italia, nonostante la positiva dinamica registrata negli ultimi anni, riveste

Dettagli

Inizia presentazione

Inizia presentazione Inizia presentazione Che si misura in ampère può essere generata In simboli A da pile dal movimento di spire conduttrici all interno di campi magnetici come per esempio nelle dinamo e negli alternatori

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE

RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE 1. Esercizi Esercizio 1. Dati i punti A(1, 0, 1) e B(, 1, 1) trovare (1) la loro distanza; () il punto medio del segmento AB; (3) la retta AB sia in forma parametrica,

Dettagli

ESAME DI STATO 2010 SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO

ESAME DI STATO 2010 SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO Archimede ESAME DI STATO SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO ARTICOLO Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario. Sia ABCD un quadrato di

Dettagli

KATE OTTEN Sudafrica

KATE OTTEN Sudafrica Creare edifici che nutrano lo spirito umano e ispirino l immaginazione. Raggiungere l eccellenza architettonica nel contesto specifico dell Africa. Trovare una risposta adeguata alle peculiarità di ogni

Dettagli

pianeti terrestri pianeti gioviani migliaia di asteroidi (nella fascia degli asteroidi tra Marte e Giove)

pianeti terrestri pianeti gioviani migliaia di asteroidi (nella fascia degli asteroidi tra Marte e Giove) mappa 3. Il sistema solare IL SISTEMA SOLARE il Sole Mercurio pianeti terrestri Venere Terra Marte 8 pianeti Giove Il Sistema solare 69 satelliti principali pianeti gioviani Saturno Urano Nettuno migliaia

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione).

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione). DECRETO MINISTERIALE 2 aprile 1968, n. 1444 (pubblicato nella g. u. 16 aprile 1968, n. 97). Limiti inderogabili di densità edilizia, di altezza, di distanza fra i fabbricati e rapporti massimi tra spazi

Dettagli

Nel triangolo disegnato a lato, qual è la misura, in gradi e primi sessagesimali, di α?

Nel triangolo disegnato a lato, qual è la misura, in gradi e primi sessagesimali, di α? QUESITO 1 Nel triangolo disegnato a lato, qual è la misura, in gradi e primi sessagesimali, di α? Applicando il Teorema dei seni si può determinare il valore di senza indeterminazione, in quanto dalla

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli

esame di stato 2014 seconda prova scritta per i licei scientifici di ordinamento

esame di stato 2014 seconda prova scritta per i licei scientifici di ordinamento ARTICOLO Archimede 4 4 esame di stato 4 seconda prova scritta per i licei scientifici di ordinamento Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario. PROBLEMA Nella figura

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia Lo Stato Cos è lo Stato Definizione ed elementi Organizzazione politica Lo Stato è un ente, un organizzazione che si forma quando un popolo che vive entro un territorio determinato, si sottopone all autorità

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

Stato, Chiese e pluralismo confessionale

Stato, Chiese e pluralismo confessionale Maria Fausta Maternini (ordinario di Diritto ecclesiastico nella Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Trieste) Matrimonio civile e matrimonio religioso SOMMARIO: 1. Il matrimonio rapporto

Dettagli

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee La riforma delle pensioni Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee Obiettivi Strumenti 2 Obiettivi e strumenti della riforma sostenibilità I REQUISITI DI PENSIONAMENTO SONO LEGATI ALLA LONGEVITA'

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

MODENA E IL SUO CLIMA

MODENA E IL SUO CLIMA Comune di Modena - SERVIZIO STATISTICA: note divulgative Pagina 1 di 2 MODENA E IL SUO CLIMA Modena, pur non essendo estranea al fenomeno del riscaldamento generalizzato, continua ad essere caratterizzata

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO. AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.EU Tra le giornate di martedì 7 e venerdì 10 Settembre 2010, il Veneto è stato interessato

Dettagli

Prova di ammissione dell Indirizzo Linguistico-Letterario Classe A043 1 ottobre 2007

Prova di ammissione dell Indirizzo Linguistico-Letterario Classe A043 1 ottobre 2007 Prova di ammissione dell Indirizzo Linguistico-Letterario Classe A043 1 ottobre 2007 1. La Commedia è un testo poligenere perché: 1) utilizza termini provenienti da lingue diverse 2) ha aspetti del poema,

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

La sicurezza dell LHC Il Large Hadron Collider (LHC) può raggiungere un energia che nessun altro acceleratore di particelle ha mai ottenuto finora,

La sicurezza dell LHC Il Large Hadron Collider (LHC) può raggiungere un energia che nessun altro acceleratore di particelle ha mai ottenuto finora, La sicurezza dell LHC Il Large Hadron Collider (LHC) può raggiungere un energia che nessun altro acceleratore di particelle ha mai ottenuto finora, ma la natura produce di continuo energie superiori nelle

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

UD 1.1 - LE NORME SOCIALI

UD 1.1 - LE NORME SOCIALI UD 1.1 - LE NORME SOCIALI Vivere in un mare di norme La nostra vita si svolge in un mondo di norme affermava in un suo famoso libro il grande filosofo protagonista del ventesimo secolo Norberto Bobbio.

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est indipendentista ma anche italiano OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est indipendentista ma anche italiano Il Gazzettino, 17.03.2015 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

Ecco prima uno schema seguito dalla illustrazione degli elementi caratteristici.

Ecco prima uno schema seguito dalla illustrazione degli elementi caratteristici. Teoria musicale - 8 ALTRI MODI E SCALE Nell iniziare questo capitolo bisogna subito premettere che questi argomenti vengono trattati con specifiche limitazioni in quanto il discorso è estremamente vasto,

Dettagli

L : L/2 = 1 : ½ = 2 : 1

L : L/2 = 1 : ½ = 2 : 1 LA SCALA PITAGORICA (e altre scale) 1 IL MONOCORDO I Greci, già circa 500 anni prima dell inizio dell era cristiana, utilizzavano un semplice strumento: il monocordo. Nel monocordo, un ponticello mobile

Dettagli

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI PER INIZIARE EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI Dicesi dirigente un signore che dovrebbe non dirigere ma animare; non solo animare ma testimoniare, non solo testimoniare, ma motivare. Insomma,

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

del Senato Le funzioni

del Senato Le funzioni LA FUNZIONE LEGISLATIVA IL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DELLE LEGGI ORDINARIE IL PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DELLE LEGGI COSTITUZIONALI LA FUNZIONE DI INDIRIZZO POLITICO LA FUNZIONE DI CONTROLLO POLITICO

Dettagli

Terra e Cibo: alcune riflessioni su un volume del Consiglio Pontificio Giustizia e Pace.

Terra e Cibo: alcune riflessioni su un volume del Consiglio Pontificio Giustizia e Pace. Terra e Cibo: alcune riflessioni su un volume del Consiglio Pontificio Giustizia e Pace. 1. È stato pubblicato, di recente, dal Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace un volume, che reca il

Dettagli

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente 1.1 Il motore a corrente continua Il motore a corrente continua, chiamato così perché per funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente costante, è costituito, come gli altri motori da due

Dettagli

Tácticas. Guerra. Torneo Imperivm e Sfida Civitas. Torneo Imperivm. 1. Registrazione. 2. Schermata principale. 3. Livelli

Tácticas. Guerra. Torneo Imperivm e Sfida Civitas. Torneo Imperivm. 1. Registrazione. 2. Schermata principale. 3. Livelli Tácticas de Guerra Torneo Imperivm e Sfida Civitas Torneo Imperivm 1. Registrazione 2. Schermata principale 3. Livelli 4. Se lo vuoi, ti guidiamo passo passo Sfida Civitas Torneo Imperivm Questa modalità

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME 1 PREMESSA Questa unità didattica è stata realizzata per bambini stranieri di livello linguistico A2 che frequentano la classe IV della Scuola Primaria.

Dettagli

esame di stato 2012 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento

esame di stato 2012 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento RTICL rchimede 4 esame di stato seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario PRBLEM Siano f e g le funzioni

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

ANCHE I PIGNOLI, NEL LORO PICCOLO, S INCA

ANCHE I PIGNOLI, NEL LORO PICCOLO, S INCA G. Sini, 2010 Art. n A 21 ANCHE I PIGNOLI, NEL LORO PICCOLO, S INCA Chiunque abbia occasione di leggere un testo scritto dopo l introduzione del web, va incontro a qualche piccolo rischio. Esaminiamo qualche

Dettagli

L OLIVO E LA SUA STORIA

L OLIVO E LA SUA STORIA L OLIVO E LA SUA STORIA L olivo è una pianta che ancora oggi è presente nelle tradizioni e nella cultura dei popoli. Fin dalla antichità ha rappresentato un simbolo di pace e di prosperità ed è stata oggetto

Dettagli