Documento digitalizzato dallo Staff di UnissResearch

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "http://eprints.uniss.it/7509/ Documento digitalizzato dallo Staff di UnissResearch"

Transcript

1 Depalmas, Anna; Tanda, Giuseppa; Melis, Maria Grazia (1995) La Necropoli a domus de janas di Lochele-Sedilo (OR). In: Preistoria e protostoria in Etruria: atti del 2. Incontro di studi: V. 1: tipologia delle necropoli e rituali di deposizione, maggio 1993, Farnese-Manciano. Milano, Centro studi di preistoria e archeologia. p Documento digitalizzato dallo Staff di UnissResearch

2 PREISTORIA E PROTOSTORIA IN ETRURIA ATTI DEL SECONDO INCONTRO DI STUDI TIPOLOGIA DELLE NECROPOLI E RITUALI DI DEPOSIZIONE RICERCHE E SCAVI

3 INDICE GENERALE VOLUME 1 RAPPORTO TRA ABITATI E NECROPOLI TRA BRONZO FINALE ED ETÀ DEL FERRO Massimo Cardosa 189 CRONACA DEI LAVORI PRESENTAZIONE Francesco Nicosia PRESENTAZIONE Anna Maria Moretti Sgubini INTRODUZIONE Nuccia Negroni Catacchio PETTINI IN MINIATURA E CERAMICA CON DECORAZIONE A PETTINE": DUE ESPRESSIONI DEL RITO FUNEBRE? Kristina Berggren 199 LE NECROPOLI COME INDICATORI DELLA STRUTTURA SOCIALE DELLE COMUNITÀ VILLANOVIANE: IL IX SECOLO A BOLOGNA Clarissa Belardelli 209 STRUTTURE TOMBALI NELL'ETRURIA MERIDIONALE VILLANOVIANA Filippo Delpino 217 TIPOLOGIE DELLE NECROPOLI E RITUALI DI DEPOSIZIONE - Relazioni TARQillNIA TRA ABITATO E NECROPOLI. RIFLESSIONI SULLA DECORAZIO NE VASCOLARE Maria Bonghi Jovino 225 DEPOSIZIONI, TOMBE E NECROPOLI NELL'ETRURIA CENTRALE TIRRENICA Nuccia Negroni Catacchio 15 SEPPELLIMENTI IN ABITATO: IL CASO DI TARQUINIA Cristina Chiaramonte Treré 241 OSSERVAZIONI SU ALCUNI ELEMENTI DI CARATTERE RITUALE NELL'ENEOLIT1CO DELLA TOSCANA Daniela Cocchi Genick - Renata Grifoni Cremonesi 29 MODELLI DI ORGANIZZAZIONE SPAZIALE IN ALCUNE NECROPOLI ENEOLI TICHE E DELL'ETÀ DEL BRONZO DELLA PENISOLA ITALIANA Alberto Cazzella - Maurizio Moscoloni 35 TOMBE 'A FOSSA' E TOMBE 'A FORNO': DISTRIBUZIONE E TIPOLOGIA FUN ZIONALE DEI RINVENIMENTI NELL'AMBITO DEL RITUALE FUNERARIO Maurizio Quagliuolo 45 TOPOGRAFIA E ORGANIZZAZIONE SPAZIALE DELLA NECROPOLI ENEOLITI CA DI PONTE S. PIETRO aschia DI CASTRO, VT) Monica Miari 55 LA NECROPOLI ENEOLITICA DELLA SELVICCIOLA (ISCHIA DI CASTRO, VT). ASPETTI DEL RITUALE FUNERARIO Anna Maria Conti - Carlo Persiani - Patrizia Petitti 67 UNA SEPOLTURA ENEOLITICA IN TOSCANA: LA GIACITURA DELLO SCHE LETRO IN RELAZIONE AL RITUALE FUNERARIO Elsa Pacciani 75 PRATO DI FRABULINO (FARNESE, VT) - TOMBA A CAMERA DELL'ETÀ DEL BRONZO Carlo Casi-Vincenzo d'ercole-nuccia Negroni Catacchio-Flavia Trucco 81 LE PERLE DI PRATO DI FRABULINO (FARNESE, VT): INDAGINI ANALIDCHE Paola Santopadre - Marco Veri tà 111 ANALISI ANTROPOLOGICA DEI RESTI SCHELETRICI UMANI DELLA TOMBA A CAMERA DI PRATO DI FRABULINO (FARNESE, VT) Rita Vargiu 119 LE STRUTTURE TOMBALI DEL BRONZO FINALE IN ETRURIA: ANALISI E OSSERVAZIONI Laura Domanico 127 RESTI DI SEPOLTURA DA UN SAGGIO DI SCAVO PRESSO BELVERDE DI CETONA. ANNO 1969 Mirella Cipolloni Sampò - Esmeralda Remotti 147 LA NECROPOLI DEL BAGNATOlO (MANCIANO, GR) NEL QUADRO DEI COM PLESSI FUNERARI PROTOVILLANOVIANI DELLA MEDIA VALLE DEL FIORA Carlo Casi 163 RESTI DI UN INCINERATO DALLA TOMBA DEL BAGNATOlO (MANCIANO, GR) Elsa Pacciani 171 LA NECROPOLI DEL BRONZO FINALE DI STICCIANO SCALO (GR) Alessandro Zanini 175 RIPRESA DEGLI SCAVI NELLA NECROPOLI PROTOVILLANOVIANA DI POGGIO DELLA POZZA AD ALLUMIERE (ROMA) Vincenzo d'ercole 177 RELAZIONE ANTROPOLOGICA SUI RESTI SCHELETRICI PROVENIENTI DALLE NECROPOLI PROTOVILLANOVIANE DI POGGIO DELLA POZZA E DI GANGALANTE - ALLUMIERE (ROMA) Rita Vargiu 187 SIMBOLISMO FUNERARIO E ORGANIZZAZIONE SOCIALE A TARQUINIA NELLE FASI INIZIALI DELL'ETÀ DEL FERRO Cristiano laia 249 RITUALE FUNERARIO E FORMAZIONE DELLE ARISTOCRAZIE NELL'ETRURIA PROTOSTORICA: OSSERVAZIONI SUI CORREDI FEMMINILI E INFANTILI DI TARQillNIA Andrea Zifferero 257 IL SEPOLCRETO VILLANOVIANO DI CAMPO S. ANTONIO - CHIUSA CIMA (BARBARANO ROMANO, VT). PARTICOLARITÀ MORFOLOGICHE E ASPETTI DEL COSTUME FUNERARIO Luciano Santella 267 LA DEPOSIZIONE DI SCUDI NELLE TOMBE DI VIII E VII SECOLO A.C. NELL'ITALIA CENTRALE TIRRENICA Gilda Bartoloni - Anna De Santis 277 TIPOLOGIE DELLE NECROPOLI E RITUALI DI DEPOSIZIONE - Poster UN OSSUARIO ADESPOSTA ED IL PROBLEMA DELLA NECROPOLI DI "INSUGLIETTI" (PITIGLIANO, GR) Alessandro Zanini 291 TOLFA-ALLUMIERE E ROMA-COLLI ALBANI NEL BRONZO FINALE: RITUALI FUNERARI A CONFRONTO Carla Socrate 295 STUDI SU ALCUNE FIBULE PROTOVILLANOVIANE Savino Sbarra MATERIALI VILLANOVIANI DA MONTE ROMANO (V T) - LOC. POGGIO VALLICELLE Luciano De Camillis - Patrizia Fortini 299 TIPOLOGIE DELLE NECROPOLI E RITUALI DI DEPOSIZIONE - Discussione 305 TIPOLOGIE DELLE NECROPOLI E RITUALI DI DEPOSIZIONE Confronti con altre aree - Relazioni UNA NECROPOLI EQUA: IL CASO DI RIOFREDDO (ROMA) Elena M. Menotti 315 L'INSEDIAMENTO PROTOSTORICO DI MONTE SARACENO (GARGANO) Gabriela Acquaroli 321 STRUTTURE, CORREDI E RITUALI DEI SEPOLCRI A TUMULO DI SAN MAGNO E DI COPPA DI SOTTO IN TERRA DI BARI Rodolfo Striccoli 329 IL "GRUPPO DELLA SIBARITlDE" NELLA PRIMA ETÀ DEL FERRO: NUOVI DATI DA TORRE MORDILLO Vittoria Buffa 339 NUOVE RICERCHE A JANCffiNA (LOCRI, RC): ORGANIZZAZIONE SPAZIALE DELLA NECROPOLI DI CANALE E PROPOSTA DI TIPOLOGIA DELLE STRUT TURE FUNERARIE Silvia Festuccia - Domenico A. Marino

4 PREISTORIA E PROTOSTORIA IN ETRURIA - Secondo Incontro di Studi 363 LA NECROPOLI A DOMUS DE JANAS DI LOCHELE - SEDILO (OR) La regione denominata Salto di Lochele si trova nella parte centrale dell'isola, in una zona collinare che domina il tratto del fiume Tirso in prossimità della sua confluenza con il Taloro. La necropoli sorge in località "sa Serra" (308 m slm) ed è costituita da sette ipogei del tipo a domus de janas, scavati nell'ignimbrite trachitica che affiora in singoli banchi o in brevi costoni rocciosi. La sette sepolture - oggetto di indagine nel corso di una campagna di scavo condotta durante il 1985 e proseguita nel 1986 appaiono realizzate entro modeste formazioni isolate (tombe nn.l,5,6) (fig.1a) o all'interno del medesimo banco roccioso (tombe nn.2-4,7) (fig.1b). Le tipologie tombali seguono schemi planimetrici piuttosto semplici, infatti si distinguono: - il tipo bicellulare composto da due ambienti - anticella e cella - quadrangolari (n.6) o subcircolari (nn.3,5) disposti secondo l'asse longitudinale (tombe nn.3,5,6) (fig.1b); - il tipo a "T" costituito da tre celle: atrio o padiglione con (n.4) o senza (nn.2,7) fossetta circolare scavata nel pavimento, anticella di forma quadrangolare, ampia cella subellittica (n.2) o rettangolare (nn.4,7), in un caso con setti divisori (n.7) realizzati in rilievo sul pavimento, con ampliamenti laterali in forma di uno (nn.2,7) o due (n.4) banconi sopraelevati (tombe nn.2,4,7) (hg.1b); - infine, un terzo tipo, anch' esso con pianta a "T", ma preceduto da un dromos rettangolare in asse con l'anticella quadrangolare e la cella, irregolarmente rettangolare con setto divisorio sulla sinistra e ampliamento, di epoca posteriore, sulla destra; nel pavimento del dromos e dell'anticella compaiono delle fossette votive (tomba n.l) ( fig. la). Rari gli elementi architettonici rappresentati, se si eccettuano i particolari delle cornici che riquadrano alcuni portelli di ingresso agli ipogei. Solo due camere sepolcrali (tombe nn.l,2) presentano tracce di pittura, in particolare l'ipogeo n.2 - in corrispondenza del padiglione - mostra delle bande alternate bianche e rosse dipinte sul soffitto. Lo scavo stratigrafico condotto nella zona antistante le tombe e all'interno di esse ha interessato depositi parzialmente rimaneggiati, ma ha comunque permesso di evidenziare una lunga sequenza di frequentazioni a partire dal neolitico recente sino al riutilizzo in età altomedievale. Rari e poco caratterizzati appaiono i materiali attribuibili alla cultura di Ozieri (fine IV - prima metà del III millennio a.c.) (fig.1c,1) mentre è ben attestata la presenza dei reperti riferibili alla cultura eneolitica di Filigosa, documentata dal ritrovamento di frammenti di tazze e ciotole carenate, talvolta provviste di bugne, raramente decorate con sottili incisioni in motivi triangolari e a zig zag (fig.l C,2-6). Sempre nell' età del rame ( a.c.) sono collocabili i frammenti ceramici campaniformi provenienti dalle celle delle tombe 2 e 3 del settore 1, antistante ad esse. Si tratta di pochi elementi decorati con la tecnica dell'incisione semplice, in un solo caso mediante l'uso del pettine dentato, che descrive motivi a clessidra, bande e tratteggi su ciotole emisferiche con piccolo orlo a tesa e piedi rettangolari (fig.1c,8-9), ornati che ricordano quelli osservabili su materiali del sud dell'isola e dell'iglesiente (Grotta della Volpe - Iglesias, Locci Santus - S.Giovanni Suergiu). Ben documentata è la presenza della cultura di Bonnanaro, caratteristica del Bronzo Antico, testimoniata dai numerosi tegami, scodelle, ciotoloni decorati da brevi costolature verticali (fig.1c,7,10-11). L'industria litica è rappresentata da alcune punte di freccia peduncolate in ossidiana ad accurata lavorazione bifacciale (fig.1c,12-14), da numerose lame e schegge - sempre in ossidiana (fig.1c,15-17) da rari elementi in selce e da una particolare industria scheggioide che utilizza come supporti ciottoli e schegge di una roccia silicea locale (tomba n.6) (hg.1c,18-19).

5 364 A. Depalmas - G. landa - M.G. Melis Le ricognizioni sinora effettuate intorno alla zona degli ipogei, non hanno condotto all'individuazione dell' area o delle aree abitative ricollegabili all'utilizzo in tempi preistorici della necropoli mentre hanno permesso la localizzazione dell'insediamento altomedievale, ubicato a monte dell'area funeraria. Anna Depalmas Giuseppa Tanda Maria Grazia Melis Nota bibliografica Melis M.G. Studio tipologico delle perle in vetro e faience rinvenute in Sardegna, in Depalmas A.-Melis M.G., Materiali e monumenti d'età prenuragica e nuragica, in Antichità Sarde, Studi e Ricerche 2, 1989, Sassari 1991, pp

6 PREISTORIA E PROTOSTORIA IN ETRURIA - Secondo Incontro di Studi 365 A 9 flj~....'... \ \ 1 2 vw 3 4 ~-~ :\ 5 6 ~ - --r~:i !.:t! " I.:... 7 o,, 6cm 11 6~-~ T-Te ':::::'17 o,, 6cm c ~18 19 Fig.l - Sedilo (OR), necropoli a domus de janas di Lochele. A: planimetria della tomba 1; B: planimetria delle tombe 2-4; C: materiali provenienti dalle tombe 1 (nn.1,12-14,16), 2 (nn.3,4,6), 3 (nn.2,5), dal settore 1 (nn.7-11) e dalla tomba 6 (nn.15,17-19).

7 TIPOLOGIE DELLE NECROPOLI E RITUALI DI DEPOSIZIONE Confronti con altre aree - Postar RrTI FUNERARI SUL TICINO. INDNIDUAZIONE E SCAVO DI UNA NECROPOLI PROTOSTORICA A GOLASECCA (VA), LOCALITÀ MONSORINO Maria Adelaide Binaghi Leva 359 LA NECROPOLI A DOMUS DE JANAS DI LOCHELE - SEDILO (OR) Anna Depalmas - Giuseppa Tanda - Maria Grazia Melis TIPOLOGIE DELLE NECROPOLI E RITUALI DI DEPOSIZIONE Confronti con altre aree - Discussione 369 ELENCO DEI RELATORI E DEGLI ADERENTI - INDICE GENERALE 371 RICERCHE E SCAVI - Relazioni VOLUME 2 ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA PRODUZIONE METALLURGICA NELLA VALLE DEL FIORA DALL'ENEOLITICO ALLA PRIMA ETÀ DEL FERRO Enrico Pellegrini 7 RICERCHE ZOO ARCHEOLOGICHE IN ALCUNI INSEDIAMENTI PROTOSTORICI DELL'ETRURIA MERIDIONALE Jacopo de Grossi Mazzorin 17 LA POLLEDRARA DI CECANffiBIO (ROMA). DATI PRELIMINARI SULL'ANALISI TAFONOMICA DEI REPERTI FAUNISTICI Anna Paola Anzidei - Paola Villa - Eugenio Cerilli 27 L'INDUSTRIA SU CIOTTOLO DI SASSOFORTINO (ROCCASTRADA, GR) Attilio Galiberti - Arcangiolo Sarti 37 OSSERVAZIONI GEOARCHEOLOGICHE SUI LNELLI PALEOLITICI DELLA GROTTA DELLE SETTECANNELLE (ISCHIA DI CASTRO, VT) Giovanni Boschian - Paola Ucelli Gnesutta 45 MATERIAli PALEOLfTICI DAL SITO B" DI MACCARESE (ROMA) Patrizia Toniutti 53 L'INSEDIAMENTO PREISTORICO DI POGGIO OLNASTRO (CANINO, VT). CAMPAGNE DI SCAVO Grazia Maria Bulgarelli-Laura D'Erme-Enrico Pellegrini - Patrizia Petitti 63 SCAVO DI UN INSEDIAMENTO ENEOLITICO NEL DISTRETTO MINERARIO DEL CAMPIGLIESE (LD Fabio Fedeli 73 L'INSEDIAMENTO DEL BRONZO MEDIO DEL CASTELLARE DEL CAMPESE - ISOLA DEL GIGLIO (GR) Bianca Maria Aranguren - Paola Perazzi - Paola Rendini 83 L'ABITATO PROTOSTORICO DI UVORNO - STAGNO. NOTA PRELIMINARE Pamela Gambogi - Mary Nanni - Alessandro Zanini 93 CONSIDERAZIONI SULL'INSEDIAMENTO DEL BRONZO FINALE ALLA PUNTATA DI FONTEBLANDA (ORBETELLO, GR) Giulio Ciampoltrini 103 L'INSEDIAMENTO PROTOVILLANOVIANO DI SATURNIA Maurizio Michelucci LA RUPE DI PITIGLIANO (GR): SCAVI E RICERCHE TOPOGRAFICHE Bianca Maria Aranguren - Paola Perazzi 121 LA RIOCCUPAZIONE DELLA ROCCA DI PITIGLIANO Gilda Bartoloni 129 NUOVE ACQUISIZIONI ACHEULEANE NELLA TOSCANA SETTENTRIONALE Fabio Martini - Nicoletta Volante 133 MATERIAli ENEOLfTICI INEDITI DALLA TOSCANA E DALL'UMBRIA Monica Miari - Nuccia Negroni Catacchio 143 IL TERRITORIO DI CmUSI (SI) IN ETÀ PROTOSTORICA. NOTE SUL POPOLA MENTO Maria Chiara Bettini - Alessandro Zanini 157 INTEGRAZIONI DI IMMAGINI LANDSAT, DATI TOPOGRAFICI E INFORMAZIO NI ARCHEOLOGICHE PER UN'ANALISI DELLE RELAZIONI TRA SITI PRE-PRO TOSTORICI E TERRITORIO (ETRURIA MERIDIONALE) Neda Parmegiani - Maurizio Poscolieri 169 RICERCHE TOPOGRAFICHE NEI COMUNI DI CANINO, MONTALTO DI CASTRO (VT), CAPALBIO E MANCIANO (GR): UN CONTRffiUTO ALLA CONO SCENZA TERRITORIALE Laura Asor Rosa - Daniela Passi - Giorgio F. PocobeUi - Rossella Zaccagnini 179 IL PALEOLfTICO DEL COMPLESSO VULSINO: PRELIMINARI DI UNA RICERCA TERRITORIALE Lucina Giacopini - Diego Mantero 189 AMBIENTE E POPOLAMENTO NEL COMPRENSORIO VULSINO TRA IL NEOLfTICO E LA PRIMA ETÀ DEL FERRO Micaela Angle - Laura D'Erme 199 NUOVI DATI SUI GIACIMENTI ARCHEOLOGICI SOMMERSI NEL LAGO DI BOLSENA Pietro Tamburini 209 INTEGRAZIONE DI DATI PER ALCUNI INSEDIAMENTI PREISTORICI DELL' A REA VOLSINIESE, VULCENTE E TARQUINIESE Massimo Pennacchioni 219 NUOVE RICERCHE SULLA PATERNALE E SULLA VESCA Francesco di Gennaro RITROVAMENTI PREISTORICI E PROTOSTORICI NELLA BASSA VALLE DEL TORRENTE ARRONE Cristina Corsi - Alessandro Mandolesi 237 RICERCHE E SCAVI Poster AMBRA, OSSO E PASTA VITREA NELL'ETRURIA PROTOVILLANOVIANA Barbara Raposso - Maria Giuseppina Ruggiero 247 NUOVI DATI SUL POPOLA MENTO DELL'ALTA VALLE DELL'ALBEGNA (GR) Barbara Setti 253 MONTE TELLERE (PITIGLIANO, GR). RINVENIMENTO DI UN PROBABILE INSEDIAMENTO DELL'ETÀ DEL BRONZO Alessandra Massari - Giulia Sordi 257 LA CLUSTER ANALYSIS NELLO STUDIO DELLA CERAMICA DELL' ABITATO DEL BRONZO FINALE DI SORGENTI DELLA NOVA (FARNESE, VT) Anna Passoni 261 INDIZIO DI UN RIPOSTIGLIO DELL'ETÀ DEL BRONZO ANTICO IN LOCALITÀ CARTALANA" - COMUNE DI ISCHIA DI CASTRO (VT) Daniele Ciavatta - Romolo Lucarelli 265 MONTE SALIETTE (VALENTANO, VT) LA RACCOLTA DI SUPERFICIE. APPROCCIO TEORICO E RISCONTRO OGGETTIVO Anna Maria Conti - Carlo Persiani 267 POGGIO GAROFALO (VT). STANZIA MENTO CON FASI DI OCCUPAZIONE DEL L'ETÀ DEL BRONZO E DELLA PRIMA ETÀ DEL FERRO Cristiano Iaia - Alessandro Mandolesi 269 PRESENZE DELL'ETÀ DEL BRONZO IN LOCALITÀ "LA CIVITA" (TARQUINIA ANTICA) Alessandro Mandolesi 273 LA FERRIERA DI SUTRI Francesco di Gennaro LA FASE ANTICA DELLA PRIMA ETÀ DEL FERRO IN ETRURIA MERIDIONALE: AGGIORNAMENTI Francesca Ceci - Francesco M. Cifarelli 281 RICERCHE E SCAVI Discussione 285 VOTO APPROVATO AL TERMINE DEL SECONDO INCONTRO DI PREI STORIA E PROTOSTORIA IN ETRURIA, IL 23 MAGGIO 1993 (promotore F. di Gennaro) 293 ELENCO DEI RELATORI E DEGLI ADERENTI INDICE GENERALE 295 Per le abbreviazioni di periodici, collane, enciclopedie si fa riferimento a quelle adottate dalla "Rivista di Scienze Preistoriche". Edito dalle Edizioni Et nel maggio Milano - Corso Indipendenza 12 - fax

NOTIZIARIO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA - 2.I

NOTIZIARIO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA - 2.I ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA NOTIZIARIO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA - 2.I Italia settentrionale e peninsulare 2015-2.I- www.iipp.it - ISSN 2384-8758 ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA

Dettagli

389 Nuoro-Bitti, Complesso nuragico di Noddule Il nuraghe

389 Nuoro-Bitti, Complesso nuragico di Noddule Il nuraghe Lungo la SS 389 Nuoro-Bitti, prima di raggiungere la Fonte sacra di Su Tempiesu, sono ubicati, vicino alla strada e quindi facilmente accessibili, i complessi monumentali di Noddule e di Su Pradu che si

Dettagli

ORNARSI PER COMUNICARE CON GLI UOMINI E CON GLI DEI Gli oggetti di ornamento come status symbol, amuleti, richiesta di protezione

ORNARSI PER COMUNICARE CON GLI UOMINI E CON GLI DEI Gli oggetti di ornamento come status symbol, amuleti, richiesta di protezione C.S.P. ONLUS Centro Studi di Preistoria e Archeologia Viale Lazio, 26-20135 Milano C.F. 97208560157 Tel. 02-22477212 info@preistoria.it www.preistoria.it XII Incontro di Studi: Preistoria e Protostoria

Dettagli

PAESAGGI D'ACQUE PREISTORIA E PROTOSTORIA IN ETRURIA ATTI DEL QUINTO INCONTRO DI STUDI. volume I. PPE.Atti V. vol. I ATTI DEL QUINTO INCONTRO DI STUDI

PAESAGGI D'ACQUE PREISTORIA E PROTOSTORIA IN ETRURIA ATTI DEL QUINTO INCONTRO DI STUDI. volume I. PPE.Atti V. vol. I ATTI DEL QUINTO INCONTRO DI STUDI PPE.Atti V vol. I PREISTORIA E PROTOSTORIA IN ETRURIA ATTI DEL QUINTO INCONTRO DI STUDI Il volume contiene gli Atti del Quinto Incontro di Studi sulla Preistoria e Protostoria in Etruria, tenutosi a Sorano

Dettagli

PREISTORIA E PROTOSTORIA IN ETRURIA

PREISTORIA E PROTOSTORIA IN ETRURIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL ANTICHITÀ CENTRO STUDI DI PREISTORIA E ARCHEOLOGIA Onlus MILANO COMUNE DI PITIGLIANO COMUNE DI VALENTANO PREISTORIA E PROTOSTORIA IN ETRURIA

Dettagli

Tarquinia, complesso monumentale : ceramica di impasto di epoca villanoviana e orientalizzante

Tarquinia, complesso monumentale : ceramica di impasto di epoca villanoviana e orientalizzante XVII International Congress of Classical Archaeology, Roma 22-26 Sept. 2008 Session: Tra importazione e produzione locale: lineamenti teoretici e applicazioni pratiche per l individuazione di modelli culturali...

Dettagli

Nascite simili e diverse: il passaggio all'assetto territoriale protourbano durante la fase terminale del Bronzo finale in Etruria meridionale

Nascite simili e diverse: il passaggio all'assetto territoriale protourbano durante la fase terminale del Bronzo finale in Etruria meridionale Barbara Barbaro Nascite simili e diverse: il passaggio all'assetto territoriale protourbano durante la fase terminale del Bronzo finale in Etruria meridionale Una evoluzione tendente alla concentrazione,

Dettagli

PREISTORIA E PROTOSTORIA IN ETRURIA

PREISTORIA E PROTOSTORIA IN ETRURIA CENTRO STUDI DI PREISTORIA E ARCHEOLOGIA Onlus MILANO COMUNE DI VALENTANO COMUNE DI PITIGLIANO PREISTORIA E PROTOSTORIA IN ETRURIA UNDICESIMO INCONTRO DI STUDI Paesaggi cerimoniali Ricerche e scavi Valentano

Dettagli

XII Incontro di Studi: Preistoria e Protostoria in Etruria

XII Incontro di Studi: Preistoria e Protostoria in Etruria XII Incontro di Studi: Preistoria e Protostoria in Etruria ORNARSI PER COMUNICARE CON GLI UOMINI E CON GLI DEI Gli oggetti di ornamento come status symbol, amuleti, richiesta di protezione PROGRAMMA DEI

Dettagli

Preistoria e Protostoria in Etruria PAESAGGI CERIMONIALI

Preistoria e Protostoria in Etruria PAESAGGI CERIMONIALI C.S.P. ONLUS Centro Studi di Preistoria e Archeologia Via Fiori Chiari, 8-20121 Milano Tel. 02-72023607 FAX 02-89015971 C.F. 97208560157 www.preistoria.it Preistoria e Protostoria in Etruria PAESAGGI CERIMONIALI

Dettagli

12 TESORI CIVITA CASTELLANA STORIA E LEGGENDE D ITALIA 13

12 TESORI CIVITA CASTELLANA STORIA E LEGGENDE D ITALIA 13 Capitale del territorio falisco, Falerii Veteres sorgeva nel luogo dell odierna Civita Castellana, su un altopiano tufaceo delimitato dal Rio Maggiore a nord, dal Rio Filetto a sud e dal fiume Treja ad

Dettagli

INDICE. ETRURIA MERIDIONALE di Francesca Ceci

INDICE. ETRURIA MERIDIONALE di Francesca Ceci INDICE PRESENTAZIONE (Sergio Rinaldi Tufi) pag. V INTRODUZIONE (Francesca Ceri)» 1 ETRURIA MERIDIONALE di Francesca Ceci I. AMBIENTE E PAESAGGIO» 11 La natura del suolo» 12 Idrografia» 18 La costa» 23

Dettagli

LA CULTURA VILLANOVIANA

LA CULTURA VILLANOVIANA LA CULTURA VILLANOVIANA Percorso per le classi quinte della scuola primaria Col termine villanoviano si definisce convenzionalmente un aspetto culturale dell Italia protostorica (IX-VIII secolo a.c.),

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE. Archeoclub di San Severo PREISTORIA, PROTOSTORIA E STORIA DELLA DAUNIA 12-13 NOVEMBRE 2011

CONVEGNO NAZIONALE. Archeoclub di San Severo PREISTORIA, PROTOSTORIA E STORIA DELLA DAUNIA 12-13 NOVEMBRE 2011 Archeoclub di San Severo Movimento di opinione al servizio dei beni culturali ed ambientali CONVEGNO NAZIONALE PREISTORIA, PROTOSTORIA E STORIA DELLA DAUNIA 12-13 NOVEMBRE 2011 Col patrocinio dell Amministrazione

Dettagli

Corso di Storia delle Arti visive. 4. Gli Etruschi

Corso di Storia delle Arti visive. 4. Gli Etruschi Corso di Storia delle Arti visive 4. Gli Etruschi 1 Le civiltà classiche: gli Etruschi Il popolo etrusco si era insediato nel territorio corrispondente alle attuali Toscana, Umbria e Lazio intorno al IX

Dettagli

ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA. Preistoria e Protostoria della Puglia

ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA. Preistoria e Protostoria della Puglia II circolare XLVII Riunione Scientifica dell Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria Preistoria e Protostoria della Puglia in memoria di Santo Tinè Ostuni (BR) - Museo di Civiltà preclassiche della

Dettagli

la Tomba dei dolii la tomba dei vasi greci la tomba dei letti e dei sarcofagi

la Tomba dei dolii la tomba dei vasi greci la tomba dei letti e dei sarcofagi la Tomba dei dolii la tomba dei vasi greci Il tumulo della capanna (Recinto della necropoli della Banditaccia), oltre alla tomba omonima, ospita altre tre sepolture monumentali. Si tratta di un fenomeno

Dettagli

IL VILLAGGIO RUPESTRE DELLA GRAVINA MADONNA DELLA SCALA A MASSAFRA (TARANTO)

IL VILLAGGIO RUPESTRE DELLA GRAVINA MADONNA DELLA SCALA A MASSAFRA (TARANTO) ROBERTO CAPRARA FRANCO DELL AQUILA IL VILLAGGIO RUPESTRE DELLA GRAVINA MADONNA DELLA SCALA A MASSAFRA (TARANTO) Contributi di Pasquale Acquafredda, Andrea Caprara, Domenico Caragnano, Antonio Greco, Giulio

Dettagli

età nuragica dal 1800 a.c. al 500 a.c.

età nuragica dal 1800 a.c. al 500 a.c. L et età nuragica dal 1800 a.c. al 500 a.c. Appunti per la preparazione all incontro con Antonello Pellegrino, autore del romanzo Bronzo Cagliari 1 Fasi del Nuragico I fase: 1800-1500 (bronzo antico Cultura

Dettagli

TERRE DI MAREMMA. Magliano in Toscana - Montalto di Castro - Vulci - Cellere - Capalbio - Capodimonte - Ischia di Castro

TERRE DI MAREMMA. Magliano in Toscana - Montalto di Castro - Vulci - Cellere - Capalbio - Capodimonte - Ischia di Castro TERRE DI MAREMMA Alla scoperta di suggestivi borghi medievali Magliano in Toscana - Montalto di Castro - Vulci - Cellere - Capalbio - Capodimonte - Ischia di Castro 1 giorno: Magliano in Toscana - Montalto

Dettagli

Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria

Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria SINTESI DEL PRIMO INCONTRO Nel presentare ai bambini la parola archeologia, si scopre che essi l associano, quasi invariabilmente,

Dettagli

Paesaggi reali e paesaggi mentali Ricerche e scavi

Paesaggi reali e paesaggi mentali Ricerche e scavi PPE.Atti VIII PREISTORIA E PROTOSTORIA IN ETRURIA Paesaggi reali e paesaggi mentali Ricerche e scavi ATTI DELL OTTAVO INCONTRO DI STUDI CENTRO STUDI DI PREISTORIA E ARCHEOLOGIA Milano PREISTORIA E PROTOSTORIA

Dettagli

GRUPPOARCHEOLOGICO ROMAilO. Acura di Marco Mengoli

GRUPPOARCHEOLOGICO ROMAilO. Acura di Marco Mengoli GRUPPOARCHEOLOGICO ROMAilO TIPOLOGIE DEIMONUMENTI FUNERARI DI ROMA ANTICA Acura di Marco Mengoli presente si tenterà didescrivere in breve alcune tipologie classiche dei monumentifunerari romani per quanto

Dettagli

Relazione preliminare sui recenti ritrovamenti compiuti dalla Società Archeologica Viterbese Pro Ferento nel territorio della Tuscia*

Relazione preliminare sui recenti ritrovamenti compiuti dalla Società Archeologica Viterbese Pro Ferento nel territorio della Tuscia* Relazione preliminare sui recenti ritrovamenti compiuti dalla Società Archeologica Viterbese Pro Ferento nel territorio della Tuscia* CHIARA DE SANTIS Fig. 1 Pianta della Tomba Comune di Viterbo Località

Dettagli

IDRA. Banca dati per la catalogazione dei beni archeologici mobili (schede RA) conservati nei musei locali e di interesse locale del Lazio

IDRA. Banca dati per la catalogazione dei beni archeologici mobili (schede RA) conservati nei musei locali e di interesse locale del Lazio Banca dati per la catalogazione dei beni archeologici mobili (schede RA) conservati nei musei locali e di interesse locale del Lazio IDRA Informatizzazione Dati Reperti Archeologici LE COMPETENZE REGIONALI

Dettagli

LE SALE ED I REPERTI

LE SALE ED I REPERTI LE SALE ED I REPERTI SALA 1 I pastori del Bronzo Finale X secolo a.c. Il Chianti 3000 anni fa Sulla collina di Poggio La Croce, a Radda in Chianti, sede di uno scavo etrusco iniziato nel 1989, durante

Dettagli

ARCHEOCLUB D'ITALIA SEDE DI SAN SEVERO NAZIONALE. sulla. Preistoria - Protostoria - Storia della Daunia. San Severo 23-24 novembre 2002 A T T I

ARCHEOCLUB D'ITALIA SEDE DI SAN SEVERO NAZIONALE. sulla. Preistoria - Protostoria - Storia della Daunia. San Severo 23-24 novembre 2002 A T T I ARCHEOCLUB D'ITALIA SEDE DI SAN SEVERO 23 CONVEGNO NAZIONALE sulla Preistoria - Protostoria - Storia della Daunia San Severo 23-24 novembre 2002 A T T I a cura di Armando Gravina SAN SEVERO 2003 Stampa:

Dettagli

Due tombe d età imperiale rinvenute in via dell Acqua Bullicante a Roma

Due tombe d età imperiale rinvenute in via dell Acqua Bullicante a Roma The Journal of Fasti Online Published by the Associazione Internazionale di Archeologia Classica Piazza San Marco, 49 I-00186 Roma Tel. / Fax: ++39.06.67.98.798 / 06.69.78.91.19 http://www.aiac.org; http://www.fastionline.org

Dettagli

Nell ambito della missione archeologica del sito di Paikuli, si è scelto di utilizzare una metodologia di rilievo finalizzata sia allo studio del

Nell ambito della missione archeologica del sito di Paikuli, si è scelto di utilizzare una metodologia di rilievo finalizzata sia allo studio del La prima fase dell attività topografica e di rilevamento si é svolta nel periodo che va dal 25 Settembre al 25 Ottobre 2006 ed é stata realizzata da Angela Bizzarro e Alessandro Tilia. L immagine rappresenta

Dettagli

INDIRIZZO: Vicolo S. Agostino, 12 53024, Montalcino (SI) info@etrurianova.org etrurianova@gmail.com www.etrurianova.org

INDIRIZZO: Vicolo S. Agostino, 12 53024, Montalcino (SI) info@etrurianova.org etrurianova@gmail.com www.etrurianova.org CURRICULUM DELL ASSOCIAZIONE ETRURIA NOVA ONLUS DENOMINAZIONE NOME: TIPO DI ATTIVITÀ: CODICE FISCALE: 94173540488 PRESIDENTE: VICEPRESIDENTE: TESORIERE: VICE- SEGRETARIO: Etruria Nova Onlus Tutela, valorizzazione

Dettagli

AREA 5000. RELAZIONE PRELIMINARE

AREA 5000. RELAZIONE PRELIMINARE Nicola Mancassola 105 AREA 5000. RELAZIONE PRELIMINARE Nicola Mancassola Fig. 1. Posizionamento dell area 5000 rispetto alle precedenti zone di scavo. Prima dello scavo Il settore della Rocca Vecchia di

Dettagli

LM Quaternario, Preistoria e Archeologia Corso di Cartografia tematica Dott. Maria Chiara Turrini

LM Quaternario, Preistoria e Archeologia Corso di Cartografia tematica Dott. Maria Chiara Turrini LM Quaternario, Preistoria e Archeologia Corso di Cartografia tematica Dott. Maria Chiara Turrini Carte di base (o fondamentali): hanno lo scopo di descrivere la superficie fisica della terra. Devono permettere

Dettagli

Analisi degli insediamenti

Analisi degli insediamenti Analisi degli insediamenti Molteplici significati del termine insediamento (modelli di insediamento; abitato) Qui usato nel senso più ampio in riferimento a specifici luoghi: insediamenti come luoghi dove

Dettagli

La mostra dal titolo Culti

La mostra dal titolo Culti CULTI DELLA FERTILITÀ NEL II MILLENNIO a.c. A LAVELLO di Addolorata Preite BASILICATA REGIONE Notizie La mostra dal titolo Culti della fertilità nel II millennio a.c., allestita nel Civico Antiquarium

Dettagli

Evidenze paleo-archeoastronomiche archeoastronomiche nel territorio di Pitigliano (Grosseto)

Evidenze paleo-archeoastronomiche archeoastronomiche nel territorio di Pitigliano (Grosseto) Evidenze paleo-archeoastronomiche archeoastronomiche nel territorio di Pitigliano (Grosseto) Luigi Torlai (Ass. Tages Pitigliano, Soc. Italiana di Archeoastronomia) Presentazione L associazione culturale

Dettagli

IL NEOLITICO E L ETÀ DEI METALLI IN TOSCANA:

IL NEOLITICO E L ETÀ DEI METALLI IN TOSCANA: 199 IL NEOLITICO E L ETÀ DEI METALLI IN TOSCANA: SVILUPPI CULTURALI E STRATEGIE INSEDIATIVE RENATA GRIFONI CREMONESI Dipartimento di Scienze Archeologiche, Università di Pisa 1. Il Neolitico Il Neolitico,

Dettagli

MAPPA LABORATORIO ANTROPOLOGICO : Bari TERRITORIO. Ecosistema lame Ecosistema Murge Ecosistema mare

MAPPA LABORATORIO ANTROPOLOGICO : Bari TERRITORIO. Ecosistema lame Ecosistema Murge Ecosistema mare CLASSI TERZE, QUARTE E QUINTE MAPPA LABORATORIO ANTROPOLOGICO : Bari IL LUOGO BARI CITTÀ SUL MARE LA CONCA BARESE LA STORIA L uomo vive nel territorio GEOGRAFIA Posizione geografica:il promontorio sul

Dettagli

BULLETTINO SENESE DI STORIA PATRIA, 117, 2010

BULLETTINO SENESE DI STORIA PATRIA, 117, 2010 BULLETTINO SENESE DI STORIA PATRIA, 117, 2010 PAOLA RENDINI (a cura di), Le vie del sacro. Culti e depositi votivi nella valle dell Albegna, testi di Giuliana Agricoli, Mariagrazia Celuzza, Maria Francesca

Dettagli

Con la Scuola al Museo Nazionale Atestino di Este

Con la Scuola al Museo Nazionale Atestino di Este Associazione culturale Studio D info@studiodarcheologia.it Attività didattiche e di valorizzazione 2015-2016 MUSEO NAZIONALE ATESTINO DI ESTE Premessa Il Museo Nazionale Atestino si trova dal 1902 nel

Dettagli

SERVIZI OFFERTI. Sempre aperto. Area giochi per bambini. Servizio di concierge 24 ore. Vasto parco con querce. Piscina 20 x 8 metri

SERVIZI OFFERTI. Sempre aperto. Area giochi per bambini. Servizio di concierge 24 ore. Vasto parco con querce. Piscina 20 x 8 metri Villaggio Le Querce All interno del Parco Archeologico-Naturale delle Città del Tufo, nella Maremma Toscana si trova il Villaggio Le Querce, situato ai margini del borgo medioevale di Sorano immerso in

Dettagli

Associazione culturale Studio D info@studiodarcheologia.it. Attività didattiche e di valorizzazione 2015-2016 MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI ALTINO

Associazione culturale Studio D info@studiodarcheologia.it. Attività didattiche e di valorizzazione 2015-2016 MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI ALTINO Associazione culturale Studio D info@studiodarcheologia.it Attività didattiche e di valorizzazione 2015-2016 MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI ALTINO Premessa Il Museo, situato all interno dell'area archeologica

Dettagli

AA.VV., Entella. Ricognizioni topografiche e scavi 1983-1986, Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa, S. III, XVI, 1986, 1075-1174.

AA.VV., Entella. Ricognizioni topografiche e scavi 1983-1986, Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa, S. III, XVI, 1986, 1075-1174. AA.VV., Entella. Ricognizioni topografiche e scavi 1983-1986, Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa, S. III, XVI, 1986, 1075-1174. M. Giangiulio - M. Lombardo, Ricognizione esplorativa 1983 G.

Dettagli

Escursione a Pranu Mutteddu

Escursione a Pranu Mutteddu Escursione a Pranu Mutteddu Thule XXIII Febbraio - Sardegna Morgen Marschieren Wir Zu dem Bauern ins Nachtquartier... Il 13 novembre 2005 la sezione della Sardegna THULE XXIII FEBBRAIO si è recata presso

Dettagli

VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15)

VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15) VISITA GUIDATA ALLE NECROPOLI GRECHE (13/03/15) Taranto fu fondata nel 706 a.c. dai coloni spartani, rendendo schiave le popolazioni indigene locali. Si estendeva dalla penisola del borgo antico fino alle

Dettagli

1.500.000,00. Rif 0351. Villa di lusso a Biella. www.villecasalirealestate.com/immobile/351/villa-di-lusso-a-biella

1.500.000,00. Rif 0351. Villa di lusso a Biella. www.villecasalirealestate.com/immobile/351/villa-di-lusso-a-biella Rif 0351 Villa di lusso a Biella www.villecasalirealestate.com/immobile/351/villa-di-lusso-a-biella 1.500.000,00 Area Comune Provincia Regione Nazione Pralungo Biella Piemonte Italia Superficie Immobile:

Dettagli

IL Maggio 3 del GIORNALETTO IV Centro Dialisi Ulivella Firenze 2007

IL Maggio 3 del GIORNALETTO IV Centro Dialisi Ulivella Firenze 2007 1 IL GIORNALETTO Centro Dialisi Ulivella Maggio/Giugno Numero 3 del 2011 Anno IV Firenze 2007 2 Indice di questo numero Editoriale... pag. 2 Curiosando qua e là I segreti della Maremma di Roberto Terzo...pag.

Dettagli

www.ideasfortravels.com

www.ideasfortravels.com www.ideasfortravels.com Attività Turistiche, Offerte Speciali, Punti di interesse, Eventi Idee e Suggerimenti per i tuoi Viaggi. Un click e trovi tutto ciò di cui hai bisogno intorno a te LA NECRÓPOLI

Dettagli

IL NON TOFET DI FAVIGNANA. Giovanni Mannino

IL NON TOFET DI FAVIGNANA. Giovanni Mannino IL NON TOFET DI FAVIGNANA Giovanni Mannino Il nome tofet lo troviamo per la prima volta nella Bibbia, nel libro del profeta Geremia (7,30; circa 600 a.c.) e ne viene spiegato il significato: Hanno costruito

Dettagli

La Nuova Luna www.lanuovaluna.it

La Nuova Luna www.lanuovaluna.it La Nuova Luna www.lanuovaluna.it Tel. 0782 41051 Fax 1786055083 archeo@lanuovaluna.it lanuovaluna@tiscali.it ostello@lanuovaluna.it La cooperativa La Nuova Luna nasce nel 1996. Dal 1997 gestisce il Parco

Dettagli

LA COMUNICAZIONE NEI MUSEI TOSCANI DI PREISTORIA

LA COMUNICAZIONE NEI MUSEI TOSCANI DI PREISTORIA LA COMUNICAZIONE NEI MUSEI TOSCANI DI PREISTORIA Il panorama dei musei di interesse preistorico in Toscana risulta molto articolato. In primo luogo sono presenti quattro istituzioni museali che conservano

Dettagli

Il Museo Civita propone per l anno scolastico 2015-2016 dei laboratori didattici finalizzati alla conoscenza dei vari aspetti del mondo etrusco,

Il Museo Civita propone per l anno scolastico 2015-2016 dei laboratori didattici finalizzati alla conoscenza dei vari aspetti del mondo etrusco, Il Museo Civita propone per l anno scolastico 2015-2016 dei laboratori didattici finalizzati alla conoscenza dei vari aspetti del mondo etrusco, dalla vita quotidiana alle usanze funerarie. Orario di apertura:

Dettagli

P. P. Soro, La necropoli neolitica a domus de janas di S. Pietro di Sorres, LANX 2 (2009), pp.150 168. Pier Paolo SORO

P. P. Soro, La necropoli neolitica a domus de janas di S. Pietro di Sorres, LANX 2 (2009), pp.150 168. Pier Paolo SORO Pier Paolo SORO La necropoli neolitica a domus de janas di S. Pietro di Sorres in Comune di Borutta - Sassari. Storia degli studi Scarse sono le informazioni derivate dalle fonti bibliografiche riguardo

Dettagli

KOS: VIII/IX ΜISSIONE (2008)

KOS: VIII/IX ΜISSIONE (2008) KOS: VIII/IX ΜISSIONE (2008) Nel corso del 2008 sono state svolte due diverse missioni, in primavera (dal 27 marzo al 6 aprile) e in estate (dal 1 agosto al 2 settembre). Le due campagne sono state dirette

Dettagli

CAMPO PIANELLI. il villaggio e la necropoli di James Tirabassi Archeologo

CAMPO PIANELLI. il villaggio e la necropoli di James Tirabassi Archeologo CAMPO PIANELLI il villaggio e la necropoli di James Tirabassi Archeologo Il 5 di ottobre del 1875, i membri della neonata Sezione Alpinisti dell Enza si recarono a Castelnovo ne Monti e, sotto la guida

Dettagli

Museo e Parco archeologico di Cecina Coop. Capitolium, Il Cosmo, Itinera Tel/fax 0586/769022, mobile 340/1446885

Museo e Parco archeologico di Cecina Coop. Capitolium, Il Cosmo, Itinera Tel/fax 0586/769022, mobile 340/1446885 Alla cortese attenzione Direzione Didattica I Circolo Direzione Didattica II Circolo Direzione Scuola Media Statale G. Galilei Progetto Archeologia PIA - A. S. 2009-2010 Anche per l anno scolastico 2009-2010,

Dettagli

L area archeologica di via Aldini (Roma - X Municipio): la necropoli romana

L area archeologica di via Aldini (Roma - X Municipio): la necropoli romana The Journal of Fasti Online Published by the Associazione Internazionale di Archeologia Classica Piazza San Marco, 49 I-00186 Roma Tel. / Fax: ++39.06.67.98.798 http://www.aiac.org; http://www.fastionline.org

Dettagli

1999 Attività di catalogazione della ceramica presso il Dipartimento di Archeologia dell Università di Bologna, coordinatrice Prof.ssa M.L.

1999 Attività di catalogazione della ceramica presso il Dipartimento di Archeologia dell Università di Bologna, coordinatrice Prof.ssa M.L. AGOSTINA AUDINO Formazione 2001 Conseguimento della Laurea in Lettere Classiche presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell Università degli Studi di Bologna, relatore Prof. M. Tosi, cattedra di Paletnologia.

Dettagli

LA SARDEGNA NURAGICA. Storia e materiali. A cura di Alberto Moravetti Elisabetta Alba Lavinia Foddai UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI

LA SARDEGNA NURAGICA. Storia e materiali. A cura di Alberto Moravetti Elisabetta Alba Lavinia Foddai UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI LA SARDEGNA NURAGICA Storia e materiali A cura di Alberto Moravetti Elisabetta Alba Lavinia Foddai UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Dipartimento di Storia. Scienze dell Uomo e della Formazione L esistenza,

Dettagli

Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano

Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano Il Museo Archeologico dell Alto Mantovano, fondato nel 1967 e allestito a cura del Gruppo Archeologico Cavriana,

Dettagli

MUV Museo della civiltà Villanoviana

MUV Museo della civiltà Villanoviana MUV Museo della civiltà Villanoviana RAVENNA BOLOGNA Laboratori e attività didattiche Anno scolastico 2013-2014 SAN LAZZARO MUV Museo della civiltà Villanoviana Via Tosarelli, 191 40055 Villanova di Castenaso

Dettagli

I GRAFFITI DEL PALAZZO ARCIVESCOVILE DI GENOVA Italo Pucci

I GRAFFITI DEL PALAZZO ARCIVESCOVILE DI GENOVA Italo Pucci I GRAFFITI DEL PALAZZO ARCIVESCOVILE DI GENOVA Italo Pucci E controverso se il primitivo Palazzo Arcivescovile si trovasse ove si trova l attuale oppure fosse presso il chiostro di S. Lorenzo in corrispondenza

Dettagli

IMPIANTO IDROELETTRICO ELVELLA SUD SUL TORRENTE ELVELLA

IMPIANTO IDROELETTRICO ELVELLA SUD SUL TORRENTE ELVELLA GREEN ENERGY S.r.l. Vicolo del Divino Amore n 2/C, 00047 Marino (RM) IMPIANTO IDROELETTRICO ELVELLA SUD SUL TORRENTE ELVELLA Comune di Acquapendente (VT) DOMANDA DI CONCESSIONE DI DERIVAZIONE Ai sensi

Dettagli

AREE ARCHEOLOGICHE DEL TERRITORIO DI SEDILO

AREE ARCHEOLOGICHE DEL TERRITORIO DI SEDILO AREE ARCHEOLOGICHE DEL TERRITORIO DI SEDILO AREA 1- ILOI Area di grande interesse per la concentrazione di testimonianze storiche che vanno dal prenuragico al medioevo. Si trovano in questa area infatti

Dettagli

Dati anagrafici. Titoli di studio

Dati anagrafici. Titoli di studio CRISTINA LONGHI Assistente alle collezioni Civico Museo Archeologico c.longhi@comune.bg.it tel. 0039.035.242839, fax 0039.035.3831889 2002 Assunzione in ruolo nell Amministrazione Civica di Bergamo. Ricerche

Dettagli

Torchi e pressori. Per la Puglia un settore poco approfondito dell archeologia e della storia della tecnica è quello della tipologia dei torchi.

Torchi e pressori. Per la Puglia un settore poco approfondito dell archeologia e della storia della tecnica è quello della tipologia dei torchi. Torchi e pressori. Per la Puglia un settore poco approfondito dell archeologia e della storia della tecnica è quello della tipologia dei torchi. Indubbia è la vocazione della regione pugliese per la coltivazione

Dettagli

Marzabotto: storia di una città percorso per le classi quinte della scuola primaria

Marzabotto: storia di una città percorso per le classi quinte della scuola primaria Marzabotto: storia di una città percorso per le classi quinte della scuola primaria I resti dell insediamento etrusco di Marzabotto giacciono sepolti sulla terrazza di Pian di Misano, protesa nella valle

Dettagli

Quando l uomo scoprì di esistere

Quando l uomo scoprì di esistere laboratorio Prerequisiti 1 conoscere i contenuti relativi alla preistoria collocare i contenuti appresi nello spazio e nel tempo comprendere e conoscere il concetto-chiave di cultura Obiettivi riflettere

Dettagli

I lavori per la realizzazione di un parcheggio nel centro storico, nei pressi di Palazzo de Curtis e

I lavori per la realizzazione di un parcheggio nel centro storico, nei pressi di Palazzo de Curtis e Pannello 1 I lavori per la realizzazione di un parcheggio nel centro storico, nei pressi di Palazzo de Curtis e nelle vicinanze della strada basolata di età imperiale messa in luce negli anni 60 del secolo

Dettagli

Il rilievo ai fini del progetto di restauro

Il rilievo ai fini del progetto di restauro Il rilievo ai fini del progetto di restauro A. Rilievo Grafico 1. Cartografia a. Corografia in scala 1/25.000, 1/10.000 b. Planimetria urbana (pianta catastale) in scala 1/2.000, 1/1.000 c. Planimetria

Dettagli

LA FORNACE DI SANT'ARPINO*

LA FORNACE DI SANT'ARPINO* LA FORNACE DI SANT'ARPINO* * L'articolo è tratto da uno dei cartelli esplicativi preparati dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici delle province di Caserta e Benevento in collaborazione con l'architetto

Dettagli

Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele

Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele Marinaccio Il Colombario Costantiniano è situato nel

Dettagli

GIUSEPPE PROIETTI. 1974/1977: Direttore del Museo Nazionale e degli Scavi di Tarquinia.

GIUSEPPE PROIETTI. 1974/1977: Direttore del Museo Nazionale e degli Scavi di Tarquinia. GIUSEPPE PROIETTI Nato a Tivoli (RM) il 28/IX/1945. Laureato in lettere classiche, Indirizzo Archeologico, con il voto di 110/110, presso l Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Scuola di Specializzazione

Dettagli

Attività didattica a.s. 2015/2016

Attività didattica a.s. 2015/2016 MUSEO CIVICO di MANERBIO e DEL TERRITORIO Attività didattica a.s. 2015/2016 Percorsi didattici Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola secondaria di I grado Scuola secondaria di II grado Museo Civico

Dettagli

In ricordo e memoria di Raffaele Perrone, Presidente della Società Archeologica Veneta - onlus

In ricordo e memoria di Raffaele Perrone, Presidente della Società Archeologica Veneta - onlus In ricordo e memoria di Raffaele Perrone, Presidente della Società Archeologica Veneta - onlus L ingegnere Raffaele Perrone, Presidente della Società Archeologica Veneta e membro del Comitato scientifico

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale.

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale. Cinque occasioni da non perdere 1 Il Museo 2 I Templi 3 L anfiteatro. Nazionale. Paestum Una città antica. 4 Il Comune di 5 Il Parco Nazionale del Cilento e Valle di Capaccio, una meraviglia ed una scoperta

Dettagli

ffllffl EO! ITr Guida alle attività didattiche MUSEO REGIONE TOSCANA Comune di Grosseto MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA

ffllffl EO! ITr Guida alle attività didattiche MUSEO REGIONE TOSCANA Comune di Grosseto MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA Comune di Grosseto AL EO! Guida alle attività didattiche REGIONE TOSCANA ITr,M :,; I i[ 1,1.A MAREMMA MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA ffllffl MUSEO ARCHEOLOGICO E D'ARTE DELLA MAREMMA Coordinamento:

Dettagli

I musei si muovono insieme

I musei si muovono insieme I musei si muovono insieme Progetti didattici del Sistema museale Archeologico Provincia di Varese Anno scolastico 2013-2014 2014 Angera - Sesto Calende - Arsago Seprio - Castelseprio seprio SIMARCH 2014:

Dettagli

siano piuttosto numerosi, soprattutto sull'area che gravita intorno al territorio di Talamone e intorno alla laguna di Orbetello.

siano piuttosto numerosi, soprattutto sull'area che gravita intorno al territorio di Talamone e intorno alla laguna di Orbetello. Orbetello prima degli Etruschi Trascrizione della conferenza del professor Massimo Cardosa, Orbetello 2010 www.circolomariotti.com/lagottatoia Introduzione In questo territorio quando si parla di archeologia

Dettagli

Le vasche di pietra e i menhir di Albano di Lucania

Le vasche di pietra e i menhir di Albano di Lucania E-mail (Nota: vi sono n.18 foto che riguardano il sito preistorico di Albano. Occorre un tempo medio tra i 10 e i 20 sec. per l'apertura dell'intera pagina) Le vasche di pietra e i menhir di Albano di

Dettagli

LA DONNA E L'UOMO IN ETRURIA

LA DONNA E L'UOMO IN ETRURIA MINISTERO PER I BENI CULTURALI E AMBIENTALI SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DELLA TOSCANA SEZIONE DIDATTICA LA DONNA E L'UOMO IN ETRURIA Gli autori greci e latini hanno sempre posto in cattiva luce il comportamento

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

ASSESSORATO REGIONALE DEI BENI CILTURALI E IDENTITA SICILIANA / DIPARTIMENTO DEI BENI CULTURALI DAL MUSEO ALLO SCAVO

ASSESSORATO REGIONALE DEI BENI CILTURALI E IDENTITA SICILIANA / DIPARTIMENTO DEI BENI CULTURALI DAL MUSEO ALLO SCAVO ASSESSORATO REGIONALE DEI BENI CILTURALI E IDENTITA SICILIANA / DIPARTIMENTO DEI BENI CULTURALI DAL MUSEO ALLO SCAVO Progetto didattico Anno scolastico 2013-2014 Lo scavo come strumento di conoscenza:

Dettagli

SARDEGNA LE SPIAGGE PIU BELLE D ITALIA

SARDEGNA LE SPIAGGE PIU BELLE D ITALIA SARDEGNA LE SPIAGGE PIU BELLE D ITALIA CARTINA FISICA La Sardeg na ha cos te roccios e che s ono s tate modellate dal v ento e dal mare. Nell entroterra s i trov ano g ruppi montuos i. La s ua pianura

Dettagli

Tiziana D Este. In collaborazione con studi professionali o esercitando individualmente ha svolto la sua opera nei seguenti lavori di rilievo:

Tiziana D Este. In collaborazione con studi professionali o esercitando individualmente ha svolto la sua opera nei seguenti lavori di rilievo: Tiziana D Este Diplomata nel 1981 in studi artistici, ha seguito parte degli studi Accademici nel corso di Pittura. Si è poi diplomata alla scuola specialistica di Illustrazione affinando oltre alle tecniche

Dettagli

La Preistoria LE PRIME TRACCE DELL UOMO IN BASILICATA. DAL PALEOLITICO AL NEOLITICO. 1 Scheda 2

La Preistoria LE PRIME TRACCE DELL UOMO IN BASILICATA. DAL PALEOLITICO AL NEOLITICO. 1 Scheda 2 di: Alfonsina Russo La Preistoria LE PRIME TRACCE DELL UOMO IN BASILICATA. DAL PALEOLITICO AL NEOLITICO Venosa: Loreto-Notarchirico Il Parco Paleolitico di Loreto-Notarchirico è ubicato in prossimità del

Dettagli

I popoli italici. Mondadori Education

I popoli italici. Mondadori Education I popoli italici Fin dalla Preistoria l Italia è stata abitata da popolazioni provenienti dall Europa centrale. Questi popoli avevano origini, lingue e culture differenti e si stabilirono in diverse zone

Dettagli

Il sito archeologico di Monte San Martino ai Campi Riva del Garda e Tenno

Il sito archeologico di Monte San Martino ai Campi Riva del Garda e Tenno 1 2 Provincia autonoma di Trento Soprintendenza per i beni culturali Ufficio beni archeologici Il sito archeologico di Monte San Martino ai Campi Riva del Garda e Tenno 3 Il sito dall alto (foto Rensi)

Dettagli

PERCORSI DIDATTICI PRESENTAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014

PERCORSI DIDATTICI PRESENTAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PERCORSI DIDATTICI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PRESENTAZIONE Anche per l anno scolastico 2013/2014 la Cooperativa Colline Metallifere torna a proporre alle scuole primarie e secondarie i Percorsi Didattici

Dettagli

finita el tutto et di pittura et di stucco La Rustica, Palazzo ducale di Mantova Greta Bruschi

finita el tutto et di pittura et di stucco La Rustica, Palazzo ducale di Mantova Greta Bruschi A.A. 2012-2013 Corso di Consolidamento degli edifici storici Prof. Paolo Faccio finita el tutto et di pittura et di stucco La Rustica, Palazzo ducale di Mantova Greta Bruschi 1. La Rustica e il cortile

Dettagli

COMUNE DI BORGOMASINO. Studio idrogeologico relativo alla proposta di riduzione della fascia di rispetto del depuratore fognario

COMUNE DI BORGOMASINO. Studio idrogeologico relativo alla proposta di riduzione della fascia di rispetto del depuratore fognario REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BORGOMASINO Studio idrogeologico relativo alla proposta di riduzione della fascia di rispetto del depuratore fognario Giugno 2012 dott. geol. Mirco Rosso

Dettagli

RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI DI EPOCA PROTOSTORICA,

RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI DI EPOCA PROTOSTORICA, SILVANO PIROTTA RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI DI EPOCA PROTOSTORICA, ROMANA E LONGOBARDA LUNGO I CANTIERI AUTOSTRADALI E DELL ALTA VELOCITÀ 2012 I RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI NEL TERRITORIO DELLA MARTESANA I

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Lorenzo RAMACCIATO

CURRICULUM VITAE di Lorenzo RAMACCIATO CURRICULUM VITAE di Lorenzo RAMACCIATO Indirizzo: via Gioberti 43 50121 FIRENZE Tel.: 055/679885 e 333/3698798 E-mail: l.ramacciato@inwind.it Informazioni personali Stato civile: Celibe Data di nascita:

Dettagli

Una nuova tomba dipinta della necropoli di Sa Pala Larga (Bonorva)

Una nuova tomba dipinta della necropoli di Sa Pala Larga (Bonorva) LUISANNA USAI, FRANCESCO SARTOR, ANDREINA COSTANZI COBAU Una nuova tomba dipinta della necropoli di Sa Pala Larga (Bonorva) La necropoli di Sa Pala Larga. Recenti indagini hanno portato alla scoperta di

Dettagli

Descrizione dettagliata del Programma delle Visite Guidate. Maggio-Giugno 2013

Descrizione dettagliata del Programma delle Visite Guidate. Maggio-Giugno 2013 dettagliata del Programma delle Visite Guidate Maggio-Giugno 2013 12-5-13: La necropoli Etrusca di Cerveteri La necropoli etrusca di Cerveteri è sicuramente una delle antiche necropoli più estese al mondo.

Dettagli

IL PARCO ARCHEOLOGICO DI BARATTI E POPULONIA Valorizzazione e tutela secondo le linee guida del D.M. 18 aprile 2012

IL PARCO ARCHEOLOGICO DI BARATTI E POPULONIA Valorizzazione e tutela secondo le linee guida del D.M. 18 aprile 2012 Politecnico di Milano Laurea magistrale in Architettura Scuola di Architettura e Società-Milano Leonardo A.A. 2012-2013 IL PARCO ARCHEOLOGICO DI BARATTI E POPULONIA Valorizzazione e tutela secondo le linee

Dettagli

50 ma Riunione Scientifica. Preistoria del cibo L alimentazione nella preistoria e nella protostoria ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA

50 ma Riunione Scientifica. Preistoria del cibo L alimentazione nella preistoria e nella protostoria ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA 50 ma Riunione Scientifica Preistoria del cibo L alimentazione nella preistoria e nella protostoria Roma, 5-9 ottobre 2015 La 50 ma Riunione Scientifica è

Dettagli

IL MUSEO AQUARIA SI PRESENTA

IL MUSEO AQUARIA SI PRESENTA IL MUSEO AQUARIA SI PRESENTA Il Museo Archeologico Aquaria è molto giovane ed è nato per l intraprendenza di un gruppo di appassionati di archeologia di Gallignano, piccola frazione di Soncino. Anche i

Dettagli

COMUNE DI TARANTO RELAZIONE SULLA MODELLAZIONE SISMICA

COMUNE DI TARANTO RELAZIONE SULLA MODELLAZIONE SISMICA Dott. Geol. Jean Vincent C.A. Stefani C.da Saponaro 70, 74023 Grottaglie (TA) Tel. 099.5610224 cell. 3388641493 Fax 099.5610224 E-mail stefani.geologo@libero.it COMUNE DI TARANTO RELAZIONE SULLA MODELLAZIONE

Dettagli

Scheda N. 347. museo DEFINIZIONE : Deposito Museale. Comune Oppeano Frazione Localita Via Roma 13

Scheda N. 347. museo DEFINIZIONE : Deposito Museale. Comune Oppeano Frazione Localita Via Roma 13 Scheda N. 347 Deposito Museale archeologico Destinazione Attuale : Deposito Museale di Oppeano Comune Oppeano Localita Via Roma 13 Datazione Unico ambiente ubicato all'interno della Biblioteca comunale

Dettagli