elearning Programma della lezione 21 maggio 2003 Modelli tecnologici ed organizzativi di erogazione del servizio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "elearning Programma della lezione 21 maggio 2003 Modelli tecnologici ed organizzativi di erogazione del servizio"

Transcript

1 elearning Modelli tecnologici ed organizzativi di erogazione del servizio METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] data: 21 maggio 2003 Programma della lezione 21 maggio 2003 [ mattina: presentazione METID > esperienze significative nel territorio italiano e internazionale. Laurea IoL. Math on Line. Corsi on Line del. Sfera. Progetto Disabili. esempi esterni: Cisco System e English Town [ pomeriggio: piattaforme di elearning esempio di piattaforma in uso presso METID. Centra (collegamento). modelli di erogazione del servizio mezzi sincroni / asincroni parziale / totale. panoramicasulle piattaforme. elementi da valutare / costi / parametri opportunità offerte dall'elearning e problematiche relative spazio per domande, proposte ed interventi - processi ed interazioni tra attori in gioco e tra utenti. - tecnologie: cosa vuol dire costruire e mantenere dei servizi di elearning. // METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 2/76

2 Il Centro METID Progetti METID che affrontiamo oggi: - Laurea OnLine - Math OnLine - CoL 2 - Master NBA - Progetto Disabili METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 3/76 IoL - Laurea OnLine in Ingegneria Informatica METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 4/76

3 Laurea OnLine [ Primo corso completamenteon-line in italia laurea di primo livello. in ingegneria informatica collaborazione Politecnico - Somedia. Politecnico = contenuti docenti e insegnamenti. Somedia (gruppo Espresso) = Tecnologie Piattaforma (comprata da IBM) METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 5/76 Laurea OnLine [ Aziende - Istituzioni coinvolte nella IOL Politecnico METID Gestore e realizzatore dei contenuti Si preoccupa dell inserimento di questi all interno della piattaforma. OSSCOM Osservatorio sulla comunicazione della Cattolica: svolge attività di monitoraggio sugli studenti. Fornitore dei contenuti Lotus (IBM) Fornitore della piattaforma LearningSpace5 [Fabula] Realizzatore del materialeoff-line UTENTI Somedia Kataweb Amministratore della piattaforma LS5 e dei server su cui è installata Fornitore del servizio LoL Sinapto Gestione dei server come supporto a Kataweb. METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 6/76

4 Laurea OnLine [ Dati 3 anni di vita. primi laureati a luglio studenti iscritti. di età compresa tra i 20 e 37 anni. Studenti lavoratori 26 materie. 33 cd-rom realizzati. 800 lezioni [ Prove in itinere ed Esami Prove in itinere. svolte on-line. senza sovrapposizioni tra materie Esami. in sede (Polo regionale di Como). in una settimana. convenzione con strutture alberghiere METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 7/76 Laurea OnLine [ Trasposizione dei materiali Con Macromedia Flash MX. Streaming. Download. Sicurezza chiavi hardware Formato del motore riutilizzabile Possibilità di aggiornamento dei materiali. rapido. semplice METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 8/76

5 Laurea OnLine [ Strumenti utilizzati Forum. generale. di materia Agenda Bacheca Sessione live METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 9/76 Laurea OnLine [ Sessione live Piattaforma LearningSpace5 Interazione in real time con il docente. audio. Chat. lavagna. Q&A. Seguimi. Condivisione appliczioni METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 10/76

6 Laurea OnLine [ Costi: Piano di studi Politecnico Somedia C - fino a 30 crediti 975, ,00 + IVA 20% B - fino a 45 crediti 1.275, ,00 + IVA 20% A - oltre i 45 crediti 1.575, ,00 + IVA 20% METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 11/76 Laurea OnLine [ Conclusioni Problemi. Pesantezza della piattaforma. Materiale Off-line poco aggiornabile. Avvio difficoltoso Problemi di testing Pregi. grande disponibilità dei docenti. alta interazione studenti-docenti // METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 12/76

7 Corsi on-line 2 - Il portale del Politecnico a supporto della didattica in presenza METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 13/76 CoL 2 [ Servizio a disposizione gratuitamente per tutti i professori del [ Statistiche (a partire dal novembre 2001): Accessi totali: Utenti registrati: Utenti online: media di 100 Corsi presenti: 323 [ Strumento flessibile: diversi livelli di utilizzo (scelgono i professori) es: a distanza in Calabria (TPM) [ Varie piattaforme che utilizzano lo stesso 'motore':. CoL2. VIMIMS. Math OnLine. Mequam.on.line (vd. prossima slide) [ Integrazione (nella parte sincrona) con Centra METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 14/76

8 Col 2 - es: MEQUAM mequam.metid.polimi.it METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 15/76 CoL 2 - Datitecnicidi base [ Lato server: Java (principalmente). basato su servlet JSP (poco) Sistema operativo: Windows 2000 Server Database: Sequel Server Application server: Allaire Jrun [ Lato client: browser: Microsoft Explorer cookies attivi [ Servizi presenti (facoltativamente) in ogni corso: chat forum bacheca mediateca web editor METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 16/76

9 CoL 2 [ Suggeriamo di vedere: Rilievo urbano e ambientale (2 anno) (Andrea Rolando) Mediateca corsi di Rappresentazione (Andrea Rolando e Giovanna Massari) Economia e organizzazione aziendale A (milano) (Giuliano Noci) Laboratorio Tecnologie Sperimentazione Prototipi 2 (B. Baule, M. Pillan, S. Sancassani) Portale tematico LSA2 (A.Mangiarotti, A.Campioli, M.Bertoldini) METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 17/76 CoL 2 - Utilizzo [1] [ Richiedere l'iscrizione dalla home: METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 18/76

10 CoL 2 - Utilizzo [2] [ Inserire i propri dati: METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 19/76 CoL 2 - Utilizzo [3] [ Richiedere l'iscrizione a uno specifico corso: // METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 20/76

11 Math OnLine - La matematica di base online per gli studenti e la formazione dei docenti per la tutorship nell e-learning Parte A per studenti 2002/03: da novembre a maggio 2003/04: da novembre ad aprile Parte B per insegnanti 2003: settembre - ottobre METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 21/76 MathOnLine - cos'é [ Nato nel 2002 dalla partnership tra e Ufficio Scolastico per la Lombardia, MathOnLine si avvale anche della collaborazione dell'università degli Studi di Milano e di numerosi docenti delle scuole superiori lombarde. [ Il progetto si divide in due parti: MathOnLine A è destinato agli studenti degli ultimi due anni delle scuole medie superiori che vogliono migliorare la loro preparazione matematica di base in vista dell'iscrizione a una facoltà tecnico-scientifica. Nell anno è stata realizzata la prima edizione sperimentale del corso, con 180 iscritti provenienti da 30 scuole campione della Lombardia. MathOnLine B si rivolge ai docenti di matematica delle scuole superiori interessati alle applicazioni didattiche delle nuove tecnologie con un corso di formazione sull e-learning e il tutoraggio. METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 22/76

12 Math OnLine - PARTE A: per gli studenti [ utenza studenti dell ultimo anno delle scuole medie superiori intenzionati ad iscriversi a facoltà tecnico-scientifiche : 180 studenti; sperimentazione con 30 scuole campione della Lombardia : 400 studenti; tutte le scuole lombarde [ finalità migliorare la preparazione matematica degli studenti che si iscrivono all università innovare l approccio didattico alla matematica incentivare l utilizzo delle nuove tecnologie nella didattica e nello studio [ tecnologia piattaforma proprietaria di METID con integrazione di Centra per le aule virtuali sincrone METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 23/76 MathOnLine - moduli didattici [ Composizione di ogni modulo: 4 fasi, ciascuna ha una sessione live e degli esercizi/consegne [ 1. Dal problema al modello (5 giorni circa) propone un applicazione pratica e guida lo studente nella costruzione del modello matematico risolutivo (comprendere l utilità di quanto si sta studiando e il legame fra matematica e vita di tutti i giorni) [ 2. Studia (9 giorni circa) es: classe Pitagora/i logaritmi/2.3/calcolo eroga i contenuti attraverso due percorsi (base e avanzato) e una sintesi stimola il ragionamento attraverso teoria, esempi ed esercizi online con feedback esplicativi incentiva l apprendimento con curiosità, focus, approfondimenti, laboratori virtuali [ 3. Gara tra le classi (6 giorni circa) gli studenti della stessa classe, collaborando online con l aiuto del tutor, sfidano le altre classi su di un tema relativo ai contenuti del modulo [ 4. Test individuale (6 giorni circa) conclude il modulo un test, il cui esito, sommato ad altri strumenti di valutazione, permette di capire il livello di preparazione raggiunto da ogni studente METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 24/76

13 Math OnLine - PARTE A: per gli studenti METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 25/76 Math OnLine - classi [ Nove classi di studenti + [ Classe Pitagora: dei tutor: gestiscono le classi molto diversi dai docenti: si occupano dei contenuti [ Classe Archimede di gestione per METID [ Classe Della Francesca docenti d'aula degli studenti iscritti [ Classe Leonardo per curiosi e visitatori METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 26/76

14 Math OnLine - PARTE A: per gli studenti [ punti di forza: linguaggio adottato approccio didattico risultati apprendimento (test della fase 4 e msg pervenuti) personaggio di Ipazia sistema dracme: gara, classifiche individuali e di classe rapporti personali comunità [ punti critici: pianificazione didattica e della produzione scarsa partecipazione troppo lavoro ritmi serrati Sessioni Live poco coinvolgenti vantaggi poco chiari (per iscrizione al Politecnico) METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 27/76 MathOnLine [ Alcuni dati sull edizione di MathOnLine: erogazione di 4 moduli didattici: da novembre 2002 a maggio 2003 studenti iscritti a inizio corso: 180 (di 30 scuole lombarde) divisi in 9 classi virtuali tutor che hanno gestito le classi: 13 docenti che hanno prodotto i contenuti: 15 persone METID allocate (full o part time) sul progetto: 14 studenti frequentanti (dopo i primi 2 moduli): 136 media studenti che superano il test di fine modulo: 91% (il test è svolto dal 58% degli iscritti) partecipazione media ai momenti sincroni (SL - sessioni live): 47% media studenti che hanno effettuato le consegne di modulo : 62% METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 28/76

15 MathOnLine [ Dati sul questionario compilato dagli studenti tra 1 e 2 modulo: ottimi:. gradevolezza sito. facilità d uso della tecnologia. formato didattico. linguaggio buoni:. soddisfazione studenti,. chiarezza contenuti,. frequenza di connessione,. utilizzo di alcuni strumenti (Ipazia, SL, forum classe),. durata delle fasi 1 (modello), 2 (studia), 4 (test) sufficiente:. collaborazione coi tutor punti critici:. quantità dei contenuti (abbondante). scarso utilizzo di alcuni strumenti (forum generale, bacheca, chat generale). durata della fase 3 (gara a squadre) METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 29/76 Math OnLine - PARTE B: per i docenti [ Utenza - insegnanti di matematica delle scuole medie superiori (max 80) [ Finalità - formare dei tutor nell ambito dell e-learning (modelli, aspetti tecnologici e didatticometodologici) - far esercitare gli insegnanti nell attività di tutoring in MOL (ruolo, competenze e attività) [ Formato didattico e durata - 5 settimane di svolgimento (da 8 settembre al 13 ottobre) - 50 ore totali divise in: 5 pomeriggi in presenza (20 ore) 3 attività online spalmate su tutte le 5 settimane di corso (30 ore) [ Aree dei contenuti - modelli di e-learning e implicazioni didattiche - il ruolo del tutor: aspetti tecnologici, metodologici e di gestione del processo - la produzione dei contenuti per l e-learning // METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 30/76

16 Master NBA (Politecnico- Sfera) [ utenza: laureati provenienti da qualsiasi percorso di studio [ finalità: formazione di professionisti con competenze multidisciplinari e trasversali, preparati per operare nei settori dell'economia fortemente influenzati dalle nuove tecnologie. acquisire una formazione manageriale innovativa nella Net Economy [ tecnologia: Lezioni in formato Flash da seguire online (browser) + tutoring on line; forum; aule virtuali; assistenti didattici. (Centra 5.2) METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 31/76 Master NBA [ punti di forza: LearningObject Approccio induttivo (interazioni, approfondimenti, esercitazioni,..) Cooperative learning Fruibilità con modem 56k [ punti critici: fruizione della modalità online troppo ripetitiva Navigabilità trasversale tra i moduli delle varie aree Integrazione nel processo di sviluppo condiviso tra molti attori (validazioni, contenuto-grafica,..) METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 32/76

17 Master NBA Il progetto Intro MODULO UNITA TEST TEST MODULO METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 33/76 Master NBA Qualche dato dimensionale: Banda Necessaria 56k N max utenti Contemporanei Tempo realizzazione 1 modulo (standard) Tempo formazione DOC Servizi asincroni 50 attraverso CentraOne gg 3gg Forum; FAQ; Approfondimenti; Bibliografia; Test; Linkografia; Glossario. METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 34/76

18 Master NBA (Politecnico- Sfera) Esempio di produzione di un modulo standard docente Politecnico (editing) Sfera Alchera (grafica) // METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 35/76 Master NBA Il Formato Testimonianza Fase 1: INTRODUZIONE Fase 2: TESTIMONIANZA Fase 3: VERIFICA max 5 gg Registrato - 30min Fase 4: CONCLUSIONE Forum Live - 1h // METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 36/76

19 Il progetto disabili - [ utenza: Studenti disabili del [ finalità: Fruire delle lezioni da casa o in aule attrezzate per chi non ha possibilità di seguirle in presenza [ tecnologia: Corsi on Line lettore multimediale Real Player METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 37/76 Il progetto disabili METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 38/76

20 Il progetto disabili Qualche dato dimensionale: Banda Necessaria ISDN N max utenti Contemporanei Tempo realizzazione 1 modulo (lezione) Tempo formazione DOC Servizi asincroni 6 15min 0gg mail METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 39/76 Il progetto disabili [ punti di forza: Virtualizzazione a basso costo degli spazi didattici Memorizzazione completa del flusso dei contenuti esposti dal docente Riutilizzabilità dei singoli elementi hardware [ punti critici: Numero di persone impegnate nello spostamento delle attrezzature Coordinamento con gli uffici del Politecnico preposti alla gestione delle aule Strutturazione degli indici di navigazione delle singole lezioni // METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 40/76

21 English Town [ utenza: Chiunque voglia seguire un corso di inglese da casa [ finalità: Acquisizione della lingua inglese a diversi livelli [ tecnologia: Englishtwon Virtual Classroom Materiale didattico multimediale ed interattivo Laboratorio di Pronuncia (files audio e video) Traduttore Report Card METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 41/76 English Town [ punti di forza: flessibilità prezzo Cooperative learning Fruibilità con modem 56k [ punti critici: Problemi legati alla rete Tempo di attesa tra una risposta e l altra (in aula virtuale) Indicato per chi possiede già una conoscenza di base METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 42/76

22 English Town Esempi sincroni METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 43/76 English Town Esempi asincroni [ Laboratori di scrittura Invio dell elaborato Ricezione dell elaborato con le correzioni METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 44/76

23 English Town Esempi asincroni [ Laboratori di pronuncia Video con pronuncia delle parole // METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 45/76 E-Learning aziendale [1]: teorie [ Il pensiero di Kevin O'Donnel [ Non c'è una definizione precisa di e-learning [ e-learning non è solo e-training ma anche: condivisione (knowledge sharing) collaborazione comunicazione si tratta di considerazioni generali, non legate solo alla 'e'-lectronics:. es: ci voglio al max 3 persone su ogni piccolo progetto, perche 10 non si incontrano mai! METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 46/76

24 E-Learning aziendale [2]: un caso esemplare [ La Cisco System [ azienda immensa (servizi per internet in tutto il mondo) [ vari strumenti per comunicare dall'alto al basso e orizzontalmente VOD (Video On Demand) IP TV WBT Virtual Classrooms Cast Learning Communities VOD ++ Radio Groove METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 47/76 E-Learning aziendale [2.1]: un caso esemplare [ VOD (Video On Demand) basato su tecnologia SMIL strumento rapidissimo e basato su tecnologie relativamente semplici è prevista uan diversa combinazione a seconda delle esigenze dell'utente (es: con o senza audio o video) ogni impiegato Cisco può creare un video e metterlo on-line, compilando un form con dei filtri (es: 3 mesi poi via se nessuno lo guarda) [ VOD ++ esce dal modello stile SMILe incorpora animazioni e cose più elaborate o interattive:. es: Flash [ Cisco IP/TV (tv via protocollo internet) video con qualità tv contenuti più complessi da mostrare, più tecnici eventi live, tipo TV via cavo o tipo quelli di METID METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 48/76

25 E-Learning aziendale [2.2]: un caso esemplare [ WBT (web-based training software) strumenti per 'incontrare' persone di alto livello nell'azienda interfaccia curata e molto interattiva [ Virtual Classrooms (software) simile a Learning Space e Centra, che vedremo poi simulazione di una situazione di aula con un docente e molti studenti utilizzo più simile al caso di una riunione aziendale a distanza possibilità di fare domande all'audience poll automatici per sapere cosa pensa o vuole l'auditorio collaborazione in linea possibilità di supportare eventi in videoconferenza con anche affiancamento dei VOD si organizzano eventi per tutta l Europa con questo sistema. es: invitando tutti i customer viene usato in molti modi, anche per organizzare riunioni tra dipendenti modo per comunicare coi dipendenti e tra i dipendenti si finisce per avere un mix tra il lavorare e l'imparare METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 49/76 E-Learning aziendale [2.2]: un caso esemplare [ Virtual Classrooms METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 50/76

26 E-Learning aziendale [2.3]: un caso esemplare [ Cisco Cast Sistema simile ai banner che prevedono tre opzioni per l'utente:. vai. torna dopo. no, grazie di solito si tratta di comunicazioni stesse sull'e-learning sono messaggi inviati da qualcuno inizialmente si rivelò un fallimento, poi è stato salvato dalla personalizzazione [ Learning Communities sono comunità virtuali create attorno a particolari 'topics' simili a dei forum, ma più elaborati METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 51/76 E-Learning aziendale [3]: un caso esemplare Learning Community Software WBT VC IP/TV sofisticazione (interattività e flessibilità) Cisco Cast basic web page VOD VOD ++ costo / tempo (per creare il contenuto) METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 52/76

27 E-Learning aziendale [4]: un caso esemplare [ Altri strumenti... [ Cisco Radio basata sulla constatazione che motli dipendenti passano un sacco di tempo in auto (evviva!) ha forum e chat sul tipo dei format programs [ Groove è un software molto complesso che comprende: browser file sharing (tipo Napster/Kazaa) forum chat brainstorming agenda... [ Testing on-line con tanto di report via mail che va al propio boss (!!!) il boss può accedere ai report per categorie, aree, argomenti... // METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 53/76 Piattaforme di E-Learning [ Panoramica sulle piattaforme di E-Learning elenco statistiche links vari approfondimento:. Learning Space. Centra. CoL2 METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 54/76

28 Le piattaforme: strumenti di comunicazione [ Mezzi asincroni: newsgroup. http (Explorer). smtp/pop (Outlook, Eudora...) [ Mezzi sincroni chat (ICQ, applets) lavagne elettroniche. Netmeeting. LearningSpace. Centra web cam condivisione di applicazioni videoconferenza (costi alti) Tutti danno luogo a possibili fraintendimenti: - tono - via di mezzo tra lettere e comunicazione vocale - emoticons (codificate ma in maniera tuttora ambigua) - :) due punti chiusa parentesi finiamo di parlarne!!! - alfabetizzazione dei nuovi codici METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 55/76 Principali e più diffuse piattaforme [ Blackboard Blackboard.com [ BrightLight Avalon [ Centra [+] [ ClassNet Iowa State University [ E-College Course ecollege.com [ I-Suite Edusoftor [ Interwise Stagira [ MentorWare Mentorware [ NetTutor LSI [ TeleMeet Idon East [ Toolbook Librarian Asymetrix [ TopClass WBT Systems [ WebCT WebCT [ WebMentor Avilar [ Learning Space Lotus [+] METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 56/76

29 I punti da valutare riguardo ad una piattaforma [1] Produttore Supporto per l'interazione r/t studente/tutor. Il sistema fornisce supporto per l interazione remota in tempo reale fra tutor e studenti (tutoring in tempo reale)? Supporto per l'interazione r/t studente/studente. Il sistema fornisce supporto per l interazione remota in tempo reale fra studenti (aula virtuale)? Supporto per esercitazione con voti (es: quiz on-line). Il sistema fornisce supporto per l esecuzione di test in remoto? C è un meccanismo di valutazione automatica dei risultati? METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 57/76 I punti da valutare riguardo ad una piattaforma [1] Supporto per la fruizione asincrona del materiale didattico. C è supporto per la fruizione di materiale didattico, da parte dello studente, indipendentemente dalla presenza del tutor? Supporto per la comunicazione asincrona studente/tutor e studente/studente. C è un supporto specifico per l interazione fra studenti e tutor anche senza che questi siano collegati simultaneamente al sistema? Supporto per la realizzazione del materiale didattico. C è supporto per il tutor che deve costruire il materiale didattico per il corso? METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 58/76

30 I punti da valutare riguardo ad una piattaforma [2] Supporto per la gestione di conoscenze specifiche al corso. Esiste la possibilità di arricchire il materiale didattico con informazioni generate dall interazione studenti/tutor o dall attività degli studenti durante il corso? Supporto per la realizzazione di esercitazioni. C è un supporto per la realizzazione di test da parte del tutor? Supporto per l'amministrazione dei corsi (iscrizione). C è un supporto per l amministrazione "burocratica" dei corsi (elenco degli iscritti, gestione di più corsi con moduli sovrapposti, ecc.)? METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 59/76 I punti da valutare riguardo ad una piattaforma [3] Supporto per il monitoraggio dei progressi. C è un supporto automatico per l osservazione del livello di apprendimento degli studenti, almeno in termini di "curriculum" che descriva i moduli di cui hanno fruito, i test che hanno superato, ecc.? Aree di uso tipico. Tutti i sistemi considerati sono general-purpose, ma può essere identificabile un insieme di settori in cui il loro uso è più proficuo (p.es. discipline scientifiche, corsi che richiedono modellazione grafica, ecc.) METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 60/76

31 I punti da valutare riguardo ad una piattaforma [3] Piattaforma richiesta (client). Hw/sw richiesto/consigliato sul lato client, generalmente quello degli studenti (le funzioni specifiche per il tutor sono solitamente sul lato server). Benche sia ovviamente diversospecificare una piattaforma consigliata o richiesta, questa distinzione viene fatta solo se può essere ricavata dalla pagina Web. Piattaforma richiesta (server). Hw/sw richiesto/consigliato sul lato server. Benche sia ovviamente diversospecificare una piattaforma consigliata o richiesta, questa distinzione viene fatta solo se può essere ricavata dalla pagina Web. Costo del prodotto nelle varie configurazioni Utenti attuali. Riferimenti di qualsiasi genere (posta, link Web ecc.) a organizzazioni che fanno uso del prodotto. METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 61/76 I punti da valutare riguardo ad una piattaforma [4] Edu-Tools /compare/index.jsp METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 62/76

32 I punti da valutare riguardo ad una piattaforma [5] Edu-Tools /compare/index.jsp METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 63/76 Blackboard [ Pacchetto completo web-based [ supporto per comunicazione r/t e asincrona [ per la creazione del materiale didattico [ funzioni da DBMS per l accesso al materiale, message system e bulletin board [ funzioni di trasferimento di file, monitoraggio sofisticato dell avanzamento del corso. METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 64/76

33 Mentorware [ Non è un unico pacchetto, ma un insieme di tool acquistabili separatamente e molto sofisticati. E-Learning Platform Events Online Platform Channels Online Platform [ Manca il supporto per l interazione r/t. [ Molto centrato sul lato tutor, la fruizione è web-based (DHTML) METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 65/76 Net Tutor [ Ambiente web-based per l istruzione a distanza con supporto per interazione r/t e asincrona. [ Sicurezza: Firewalls. [ Installazione semplice. Supporto via web, telefono, fax. [ La WWWWhiteboard è una lavagna condivisa r/t che consente di scrivere, disegnare, importare immagini, e così via. Il contenuto della lavagna puo essere convertito in JPG e salvato. [ Il Live Tutorial Center consente la creazione di diverse aule virtuali. -systems.com METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 66/76

34 Top Class [ Pacchetto integrato per la didattica a distanza asincrona web-based [ funzioni per l organizzazione del materiale didattico [ gruppi di discussione moderatie threaded [ consente di controllare l avanzamento degli studenti. [ questionari a domanda chiusa valutati automaticamente. METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 67/76 Web CT [ Pacchetto integrato molto ricco di funzioni per l interazione studente/studente e studente/istruttore: bulletin board, message system integrato, whiteboard, chat, archivi di materiale interrogabili, aree di presentazione degli studenti, supporto per test, possibilita per gli studenti di annotare le pagine del materiale on-line [ Per il tutor, strumenti di gestione dei corsi, meccanismi automatici di informazione sui progressi degli studenti / METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 68/76

35 Learning Space [ Uno dei pacchetti più completi. [ trasferimento di materiale didattico asincrono, dal vivo, e a ritmi scanditi automaticamente. [ meccanismi aggiuntivi di strutturazione delle lezioni, dei materiali didattici, e degli esercizi, e di monitoraggio dei progressi degli studenti. METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 69/76 Centra- [ eseguire il test all'indirizzo: ssionid= &jsen=true&in=0 [ Evento Live: in collegamento noi qui al Cefriel - Nicola Padovani e Daniele Albricci da METID a Milano. METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 70/76

36 Centra // METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 71/76 E-Learning universitario: modelli [ Tre modelli universitari (da cui deriva poi la scelta del tipo di piattaforma che si usa o sviluppa): dual mode (interamente a distanza e in presenza) virtual university (solo a distanza - on-line e per corrispondenza) corsi integrati (in presenza + attività online tipo CoL) METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 72/76

37 E-Learning: il mercato in europa ( ) Valori in milioni di ,8 2432,8 1611,8 1046,6 456,9 666,8 328, Crescita del 51% annuo: da 457 mln 2001 a 3,6 mld 2006 Nel 2002 : 667 mln su un totale spesa formazione 22,9 mld (3%) Fonte: IDC 2002 METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 73/76 E-Learning: il panorama quasi quasi tutti tutti i i restanti restanti atenei atenei prospettano prospettano l adozione l adozione a a breve breve di di soluzioni soluzioni di di formazione formazione a a distanza distanza più più o o meno meno innovative: innovative: 22,7% 22,7% tendenzialmente: tendenzialmente: centro-sud; centro-sud; medie medie e e piccole; piccole; pubbliche pubbliche nucleo nucleo di di atenei atenei con con offerta offerta formativa formativa a a distanza distanza ormai ormai a a regime: regime: 11,7% 11,7% 22,2% 22,2% private; private; 77,8 77,8 pubbliche pubbliche 44,5% 44,5% scientifiche; scientifiche; 55,5 55,5 % generaliste generaliste 88,9% 88,9% Nord; Nord; 11,1 11,1 Centro Centro 66,7 66,7 medie; medie; 33,3% 33,3% grandi grandi 21% 62% 17% a regime sperimentazione interessati vasta vasta nebulosa nebulosa di di sperimentazioni sperimentazioni su su piccola piccola scala: scala: 65,6% 65,6% le le più più varie varie tipologie tipologie di di università università distribuite distribuite su su tutto tutto il il territorio; territorio; quasi quasi tutte tutte le le private private (es.: (es.: singolo singolo corso, corso, attività attività curricolari curricolari ed ed extracurricolari extracurricolari [didattica [didattica web web enhanced] enhanced] da da parte parte di di singolo singolo professore, professore, dipartimento, dipartimento, facoltà) facoltà) METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 74/76

38 Termini utili da sapere [ LMS: Learning Management System [ LCMS: Learning Content Management System [ Whiteboard: Whiteboard tools include an electronic version of a dryerase board used by instructors and learners in a virtual classroom (also called a smartboard or electronic whiteboard) and other synchronous services such as application sharing, group browsing, and voice chat. [ Bookmarks: allow students to easily return to important pages within their course or outside their course on the web. In some cases bookmarks are for an individual students private use, and in others can be shared with an instructor or amongst an entire class. Some systems also allow bookmarks to be annotated. [ Self-assessment tools: allow students to take practice or review tests online. These assessments do not count toward a grade. METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 75/76 Fonti [ Fonti usate in maniera diretta per questa presentazione: articolo di Alberto Colorni su Mondo Digitale: tesi di Nicola Padovani [ Link essenziali: Laurea OnLine: CoL2: Math on-line: Master NBA: [ Piattaforme: Learning Space Centra: [ Si ringraziano: Amanda Zibaldi, Nicola Padovani, Daniele Albricci, Gianfranco Elia, Alberto Colorni, Manuela Pegoraro. // METID [a cura di Paolo Marenghi e Matteo Uggeri] 76/76

Il Modello Politecnico

Il Modello Politecnico Il Modello Politecnico Convegno "E-learning nell'ateneo torinese: quale futuro?" Università degli Studi di Torino - 19 settembre 2003 METID[a cura di Alberto Colorni - Direttore] METID dentro il Politecnico

Dettagli

Esperienze di e-learning al Politecnico di Milano

Esperienze di e-learning al Politecnico di Milano Esperienze di e-learning al Politecnico di Milano Roberto Negrini roberto.negrini@polimi.it Dipartimento di Elettronica e Informazione Politecnico di Milano IV Incontro di GARR-B 24-26 giugno 2002 Bologna

Dettagli

Metodi E Tecnologie Innovative per la Didattica

Metodi E Tecnologie Innovative per la Didattica Seminario Internazionale Pratiche Innovative dell insegnamento dell urbanistica e della progettazione urbanistica e ambientale Milano 22.11.2005 Metodi E Tecnologie Innovative per la Didattica Alberto

Dettagli

Scoprire talenti: il caso MathOnLine A

Scoprire talenti: il caso MathOnLine A 16-10-02 Scoprire talenti: il caso MathOnLine A Milano 30/11/05 Manuela Pegoraro (Metodi E Tecnologie Innovative per la Didattica) 2 Come nasce MOL A: un progetto di raccordo scuola - università 3 rivolto

Dettagli

UNIVERSITAS MERC ATORUM

UNIVERSITAS MERC ATORUM All. 4 Carta dei servizi Pag. 1 Carta dei servizi dell Università Telematica Universitas Mercatorum Art. 1- Premessa L Univeristà Telematica Universitas Mercatorum è costituita in seno al Sistema delle

Dettagli

Il progetto. www.mathonline.it Per informazioni: mathonline@polimi.it

Il progetto. www.mathonline.it Per informazioni: mathonline@polimi.it Ministero dell Istruzione, dell università e della Ricerca Servizio per l Automazione Informatica e l Innovazione tecnologica Direzione Generale per i Sistemi Informativi Il progetto www.mathonline.it

Dettagli

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn Presentazione Piattaforma ilearn 1 Sommario 1. Introduzione alla Piattaforma Hiteco ilearn...3 1.1. Che cos è...3 1.2. A chi è rivolta...4 1.3. Vantaggi nell utilizzo...4 2. Caratteristiche della Piattaforma

Dettagli

Carta dei Servizi per lo Studente. a.a. 2014/2015

Carta dei Servizi per lo Studente. a.a. 2014/2015 Carta dei Servizi per lo Studente a.a. 2014/2015 INDICE ART. 1 PRINCIPI GENERALI E FINALITÀ... 3 ART. 2 CONTRATTO CON GLI STUDENTI... 3 ART. 3 TUTELA DEI DATI PERSONALI... 3 ART. 4 MATERIALE DIDATTICO...

Dettagli

LA PIATTAFORMA COMOL L E-LEARNING CENTER PER LE AZIENDE

LA PIATTAFORMA COMOL L E-LEARNING CENTER PER LE AZIENDE LA PIATTAFORMA COMOL L E-LEARNING CENTER PER LE AZIENDE Edutech Vi Offre Un Ambiente Dedicato Per La Formazione A Distanza Cosa vi offre EduTech EduTech, grazie alla collaborazione con il Dipartimento

Dettagli

E-Learning in campo musicale Esperienze e prospettive

E-Learning in campo musicale Esperienze e prospettive Paolo Tortiglione E-Learning in campo musicale Esperienze e prospettive 2007 Paolo@tortiglione.com Evoluzione dei sistemi di apprendimento Perché fare E-Learning anche in campo musicale? Si è pensato di

Dettagli

MathOnLine, un formato didattico per gli studenti delle scuole medie superiori

MathOnLine, un formato didattico per gli studenti delle scuole medie superiori MathOnLine, un formato didattico per gli studenti delle scuole medie superiori di Amanda Zibaldi e Manuela Pegoraro Il progetto MathOnLine, nato dalla collaborazione tra Politecnico di Milano e Ufficio

Dettagli

E-learning. Vantaggi e svantaggi. DOL79 Laura Antichi

E-learning. Vantaggi e svantaggi. DOL79 Laura Antichi E-learning Vantaggi e svantaggi vantaggi Abbattimento delle barriere spazio-temporali Formazione disponibile sempre (posso connettermi quando voglio e tutte le volte che voglio) e a bassi costi di accesso

Dettagli

applicazione strategica per le università

applicazione strategica per le università E-learning applicazione strategica per le università Enrico Cavalli Università degli Studi di Bergamo Strategie dell e-business Università degli Studi di Bergamo 5-6 giugno 2002 e-learning E-learning Distance

Dettagli

KPMG e-learning Solution La nostra offerta

KPMG e-learning Solution La nostra offerta KPMG e-learning Solution La nostra offerta BUSINESS PERFORMANCE SERVICES Aprile 2011 ADVISORY Agenda 1. Introduzione Il ruolo della tecnologia nella formazione Le opportunità offerte dall e-learning 2.

Dettagli

Oggetto: formazione online per insegnanti dal Politecnico di Milano

Oggetto: formazione online per insegnanti dal Politecnico di Milano Apertura iscrizioni master online in tecnologie per la didattica Prof. Paolo Paolini Politecnico di Milano HOC-LAB Viale Rimembranze di Lambrate 14 20134 MILANO Al Dirigente scolastico Milano, 2 Dicembre

Dettagli

VIDEO COMUNICAZIONE VIA WEB: LA NOSTRA SOLUZIONE PER LEZIONI IN AULA VIRTUALE, SEMINARI E RIUNIONI A DISTANZA

VIDEO COMUNICAZIONE VIA WEB: LA NOSTRA SOLUZIONE PER LEZIONI IN AULA VIRTUALE, SEMINARI E RIUNIONI A DISTANZA Grifo multimedia Srl Via Bruno Zaccaro, 19 Bari 70126- Italy Tel. +39 080.460 2093 Fax +39 080.548 1762 info@grifomultimedia.it www.grifomultimedia.it VIDEO COMUNICAZIONE VIA WEB: LA NOSTRA SOLUZIONE PER

Dettagli

Il Learning Management System o LMS è appunto la una piattaforma applicativa che permette l'erogazione dei corsi in modalità e-learning.

Il Learning Management System o LMS è appunto la una piattaforma applicativa che permette l'erogazione dei corsi in modalità e-learning. La sezione del modulo dedicata ai Learning Management System elenca diverse funzioni di gestione, comunicazione e valutazione che possono essere utilizzate per l erogazione di formazione online. Sulla

Dettagli

SOMMARIO. www.trustonline.org. 1. Introduzione 3. 2. Caratteristiche generali della piattaforma 3. 2.1. Amministrazione degli utenti 5

SOMMARIO. www.trustonline.org. 1. Introduzione 3. 2. Caratteristiche generali della piattaforma 3. 2.1. Amministrazione degli utenti 5 www.trustonline.org SOMMARIO 1. Introduzione 3 2. Caratteristiche generali della piattaforma 3 2.1. Amministrazione degli utenti 5 2.2. Caricamento dei corsi 5 2.3. Publishing 6 2.4. Navigazione del corso

Dettagli

E-learning: un esperienza di didattica on-line V. Arienti, C. Dellacasa

E-learning: un esperienza di didattica on-line V. Arienti, C. Dellacasa 8 Congresso Nazionale FADOI Bologna, 14-17 Maggio 2003 E-learning: un esperienza di didattica on-line V. Arienti, C. Dellacasa Centro di Ricerca e Formazione in Ecografia Internistica ed Interventistica

Dettagli

Sistemi e tecnologie: un primo sguardo

Sistemi e tecnologie: un primo sguardo Sistemi e tecnologie: un primo sguardo Ernesto Damiani Dipartimento di Tecnologie dell Informazione Universita di Milano Polo di Crema damiani@dti.unimi.it http://olaf.crema.unimi.it 1 Sommario Sistemi

Dettagli

Regolamento del servizio di tutorato. (Decreto Rettorale n.35 del 12 dicembre 2008)

Regolamento del servizio di tutorato. (Decreto Rettorale n.35 del 12 dicembre 2008) Regolamento del servizio di tutorato (Decreto Rettorale n.35 del 12 dicembre 2008) Sommario Articolo 1 - L istituto del tutorato... 3 Articolo 2 - Obiettivi generali e specifici... 3 Articolo 3 - I tutor...

Dettagli

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09 Piattaforma e-learning Moodle Manuale ad uso dello studente Vers. 1 Luglio 09 Sommario 1. Introduzione...2 1.1 L ambiente...2 1.2 Requisiti di sistema...4 2. Come accedere alla piattaforma...4 2.1 Cosa

Dettagli

Manuale d uso per l utilizzo del portale e-logos (Profilo Utente)

Manuale d uso per l utilizzo del portale e-logos (Profilo Utente) per l utilizzo del portale e-logos (Profilo Utente) Indice Introduzione... 3 Requisiti minimi di sistema... 4 Modalità di accesso... 4 Accesso alla Piattaforma... 5 Pannello Utente... 6 Pannello Messaggi...

Dettagli

Università e contesti: promuovere un circolo virtuoso di scambio e riutilizzo della conoscenza dentro e fuori l'ateneo

Università e contesti: promuovere un circolo virtuoso di scambio e riutilizzo della conoscenza dentro e fuori l'ateneo SHARECONFERENCE Università e contesti: promuovere un circolo virtuoso di scambio e riutilizzo della conoscenza dentro e fuori l'ateneo Teramo 15/12/2006 Manuela Pegoraro Il Centro METID del Politecnico

Dettagli

L E-LEARNING ENTRA NELLA PA : IL CASO ARPA PUGLIA

L E-LEARNING ENTRA NELLA PA : IL CASO ARPA PUGLIA Luigi Barberini Studiodelta S.r.l. Bari /Italia l.barberini@studiodelta.it FULL PAPER Obiettivo principale del progetto è stato la formazione informatica di base per un numero di circa 0 dipendenti dell

Dettagli

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo 1. Elementi generali Le attività didattiche del Master

Dettagli

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO CARATTERISTICHE FUNZIONALI DELLA SOLUZIONE TECNOLOGICA DEDICATA ALLA FORMAZIONE E ALL'AGGIORNAMENTO A DISTANZA

Dettagli

AMBIENTI DI APPRENDIMENTO: SPERIMENTAZIONE DI WebCeM COME STRUMENTO DI SUPPORTO ALLO STUDIO E ALLA CREAZIONE DI MATERIALE DIDATTICO

AMBIENTI DI APPRENDIMENTO: SPERIMENTAZIONE DI WebCeM COME STRUMENTO DI SUPPORTO ALLO STUDIO E ALLA CREAZIONE DI MATERIALE DIDATTICO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO TESI DI LAUREA TRIENNALE IN COMUNICAZIONE DIGITALE AMBIENTI DI APPRENDIMENTO: SPERIMENTAZIONE DI WebCeM COME STRUMENTO DI SUPPORTO ALLO STUDIO E ALLA CREAZIONE DI MATERIALE

Dettagli

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI

1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI 1. FINALITÀ E DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE E FUNZIONALI Per implementare una piattaforma di e-learning occorre considerare diversi aspetti organizzativi, gestionali e tecnici legati essenzialmente

Dettagli

E-learning: esperienza nel Progetto STEEL

E-learning: esperienza nel Progetto STEEL Innovazione nella formazione universitaria Firenze, 21 marzo 2012 E-learning: esperienza nel Progetto STEEL Prof. Enrico Del Re Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Il progetto STEEL Progetto

Dettagli

Strumenti E learning. Presentazione tecnica

Strumenti E learning. Presentazione tecnica Strumenti E learning Presentazione tecnica Luglio 2008 Grazie all esperienza del proprio management e alla propria struttura tecnologica, InterAteneo è riuscito a creare un sistema di integrazione, tra

Dettagli

Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD

Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD Social Learning E.T.I.CA. PUBBLICA NEL SUD Indice: 1 Social Learning 2 Social Learning per E.T.I.CA. 3 RiusaLO 4 Percorsi integrati 5 Community 6 Best, la Banca dati delle Esperienze Trasferibili 7 Social

Dettagli

A Le piattaforme e-learning

A Le piattaforme e-learning A Le piattaforme e-learning Paolo Fusero obiettivo didattico della lezione: introdurre lo studente all utilizzo delle piattaforme e-learning e delle nuove metodologie didattiche che utilizzano la rete

Dettagli

La realizzazione e la gestione dell intervento didattico. Alberto Colorni. Daniela Casiraghi. Centro METID Politecnico di Milano. www.metid.polimi.

La realizzazione e la gestione dell intervento didattico. Alberto Colorni. Daniela Casiraghi. Centro METID Politecnico di Milano. www.metid.polimi. La realizzazione e la gestione dell intervento didattico Alberto Colorni Daniela Casiraghi Centro METID Politecnico di Milano www.metid.polimi.it Sommario 1. Qualche considerazione generale 2. Un punto

Dettagli

PROGETTO AULA DIGITALE

PROGETTO AULA DIGITALE ) PROGETTO AULA DIGITALE Egregio Sig. Preside, La scuola italiana vive oggi un momento di grande trasformazione. Molte sono le voci che si levano e che ne chiedono un profondo ammodernamento, una ridefinizione

Dettagli

LORO SEDI. Nel ringraziare per la collaborazione porgo i migliori saluti.

LORO SEDI. Nel ringraziare per la collaborazione porgo i migliori saluti. Assessorat de l Education et de la Culture Assessorato Istruzione e Cultura TRASMISSIONE*VIA*PEC* Réf. n - Prot. n. 46145/SS Ai Dirigenti delle Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado della Regione

Dettagli

Gianluca Cicognani. La piattaforma FAD Chronos: demo e metodologia formativa

Gianluca Cicognani. La piattaforma FAD Chronos: demo e metodologia formativa Gianluca Cicognani La piattaforma FAD Chronos: demo e metodologia formativa Il progetto Osservatorio RRHH Spin-Off Formazione a distanza Evoluzione FAD Prima generazione: materiale cartaceo inviato per

Dettagli

FORMAZIONE DEL PERSONALE PROPOSTA DI ATTIVAZIONE DI UN CORSO DI FORMAZIONE

FORMAZIONE DEL PERSONALE PROPOSTA DI ATTIVAZIONE DI UN CORSO DI FORMAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA RIPARTIZIONE RISORSE UMANE UFFICIO FORMAZIONE E RAPPORTI SINDACALI FORMAZIONE DEL PERSONALE PROPOSTA DI ATTIVAZIONE DI UN CORSO DI FORMAZIONE PER L ACQUISIZIONE

Dettagli

IL PROGETTO E-LEARNING. della Ragioneria Generale dello Stato

IL PROGETTO E-LEARNING. della Ragioneria Generale dello Stato IL PROGETTO E-LEARNING della Ragioneria Generale dello Stato Il Contesto Nel corso degli ultimi anni, al fine di migliorare qualitativamente i servizi resi dalla P.A. e di renderla vicina alle esigenze

Dettagli

E-learning: Metodi e Strumenti. Elena Ferrari Università dell Insubria, Como

E-learning: Metodi e Strumenti. Elena Ferrari Università dell Insubria, Como E-learning: Metodi e Strumenti Elena Ferrari Università dell Insubria, Como E-learning Definisce metodi/strumenti di apprendimento con cui si trasferiscono le conoscenze a distanza: spaziale e/o temporale

Dettagli

Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0

Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0 Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0 Uno strumento unico per risolvere i problemi di compatibilità tra le diverse lavagne interattive Non fermarti alla LIM, con

Dettagli

Mattone 3 - Evoluzione del sistema DRG nazionale

Mattone 3 - Evoluzione del sistema DRG nazionale Mattone 3 - Evoluzione del sistema DRG nazionale Portale web e Corso FAD Roma 25 ottobre 2006 MATTONI SSN Nolan, Norton Italia Attività Portale web predisposto nell ambito delle Attività di Manutenzione

Dettagli

Il sistema di web learning della Regione Toscana

Il sistema di web learning della Regione Toscana Il sistema di web learning della Regione Toscana 1di34 Origini e sviluppo TRIO (Tecnologia, Ricerca, Innovazione, Orientamento) nasce alla fine del 1998 come programma di interventi sperimentali e innovativi

Dettagli

successo professionale Perfeziona o apprendi una lingua straniera con un metodo veloce e di successo

successo professionale Perfeziona o apprendi una lingua straniera con un metodo veloce e di successo La formazione linguistica per il tuo successo professionale Perfeziona o apprendi una lingua straniera con un metodo veloce e di successo Corsi di gruppo, individuali, intensivi, in presenza e a distanza.

Dettagli

MASTER IN COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E DIDATTICA (biennale)

MASTER IN COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E DIDATTICA (biennale) Pagina 1 di 12 LA FORMAZIONE A DISTANZA ( FAD) COME ALUNNA: MASTER IN COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E DIDATTICA (biennale) LA FORMAZIONE ON-LINE COME ALUNNA: Corso on-line Garamond Introdudione al Sistema

Dettagli

elearnit propone una modalità di e-learning efficace, integrabile nei processi aziendali e semplice da usare.

elearnit propone una modalità di e-learning efficace, integrabile nei processi aziendali e semplice da usare. Gestire la conoscenza nell'era del web elearnit: un network di consulenti per la crescita della tua azienda Piattaforma di formazione via web senza costi di licenza Oggi molte aziende utilizzano la formazione

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Piattaforma Moodle I.S.S.M. Tchaikovsky. Guida rapida per gli studenti

Piattaforma Moodle I.S.S.M. Tchaikovsky. Guida rapida per gli studenti Piattaforma Moodle I.S.S.M. Tchaikovsky (www.orientamusa.it/fad) Guida rapida per gli studenti Cos'è Moodle? In questa guida vengono esposte le conoscenze di base per poter navigare in una classe virtuale

Dettagli

BIOETICA PER LE SPERIMENTAZIONI CLINICHE E I COMITATI ETICI

BIOETICA PER LE SPERIMENTAZIONI CLINICHE E I COMITATI ETICI FORMAZIONE UNIVERSITARIA ON-LINE MASTER IN BIOETICA PER LE SPERIMENTAZIONI CLINICHE E I COMITATI ETICI A Distanza e con Campus Virtuale A partire dall A.A. 2009-2010 Coordinamento Prof. Adriano Tagliabracci

Dettagli

didattica da laboratorio

didattica da laboratorio didattica da laboratorio LABORATORIO LINGUISTICO MULTIMEDIALE IDM Premium IDM PREMIUM è una rete didattica multimediale hardware ideata per rendere l insegnamento in laboratorio sempre più dinamico ed

Dettagli

CPS1 Linee guida per l uso dei sistemi di e- learning nella didattica

CPS1 Linee guida per l uso dei sistemi di e- learning nella didattica learning nella didattica Il presente documento propone la struttura e i contenuti di un possibile documento relativo alle linee guida sull uso dell elearning nell ambito delle attività didattiche con riferimento

Dettagli

Si appoggia a Internet come canale per veicolare le informazioni. Un LMS permette di:

Si appoggia a Internet come canale per veicolare le informazioni. Un LMS permette di: Compito I settimana del II modulo Fagnani Lorena classe E13 1. La sezione del modulo dedicata ai Learning Management System elenca diverse funzioni di gestione, comunicazione e valutazione che possono

Dettagli

FORMAZIONE BLENDED LEARNING DOCENTI NEO ASSUNTI 2008/09

FORMAZIONE BLENDED LEARNING DOCENTI NEO ASSUNTI 2008/09 FORMAZIONE BLENDED LEARNING http://puntoeduri.indire.it/neoassunti2008/in dex.php DOCENTI NEO ASSUNTI 2008/09 e-tutor Lorelle Carini 1 AMBIENTE ON-LINE PER LA FORMAZIONE DEI DOCENTI NEOASSUNTI CON CONTRATTO

Dettagli

E-tutor: competenze per la formazione online

E-tutor: competenze per la formazione online Progetto Speciale Multiasse La Società della Conoscenza in Abruzzo PO FSE Abruzzo 2007-2013 Piano degli interventi 2011-2012-2013 INTERVENTO B) Formazione online per le aziende SYLLABUS E-tutor: competenze

Dettagli

Non separare la Scuola dalla vita (C.Freinet) «Aiutiamoli a fare da soli»(m.montessori)

Non separare la Scuola dalla vita (C.Freinet) «Aiutiamoli a fare da soli»(m.montessori) insegnare non più e non solo per trasferire saperi, per cui spesso basta un clic, bensì per formare uno studente competente, avviato a essere un futuro cittadino riflessivo e responsabile, aperto al nuovo

Dettagli

Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE. Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com

Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE. Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com IL CORSO L utilizzo sempre più frequente delle nuove tecnologie nella vita quotidiana

Dettagli

Modello per la progettazione di un percorso formativo. A cura di Novella Caterina

Modello per la progettazione di un percorso formativo. A cura di Novella Caterina A cura di Novella Caterina 1 RACCOLTA DELLE INFORMAZIONI 1.1 Premessa di scenario 1.2 Finalità 1.3 Destinatari del corso 1.4 Obiettivi 1.5 Target di riferimento 1.6 Referenti di progetto manager (Pm) si

Dettagli

E-learning. Introduzione

E-learning. Introduzione E-learning Introduzione Definizione L'e-learning sfrutta le potenzialità rese disponibili da Internet per fornire formazione sincrona e/o asincrona agli utenti, che possono accedere ai contenuti dei corsi

Dettagli

Formazione in rete e apprendimento collaborativo

Formazione in rete e apprendimento collaborativo Formazione in rete e apprendimento collaborativo Ballor Fabio Settembre 2003 Cos è l e-learning Il termine e-learning comprende tutte quelle attività formative che si svolgono tramite la rete (Internet

Dettagli

Corso di Perfezionamento Comunicare e insegnare con la lavagna multimediale interattiva (LIM) www.csl.unifi.it/lavagnadigitale Facoltà di Scienze

Corso di Perfezionamento Comunicare e insegnare con la lavagna multimediale interattiva (LIM) www.csl.unifi.it/lavagnadigitale Facoltà di Scienze Il CORSO L uso delle nuove tecnologie a scuola ha trasformato la relazione comunicativa tra studenti ed insegnanti, modificando gli stili di apprendimento, le strategie formative e le metodologie educative.

Dettagli

PuntoEdu Indire: Formazione online Neoassunti 2008

PuntoEdu Indire: Formazione online Neoassunti 2008 PuntoEdu Indire: Formazione online Neoassunti 2008 PuntoEdu Formazione NeoAssunti 2008 è l ambiente di apprendimento per i docenti neoassunti nell anno scolastico 2007/08 con contratto a tempo indeterminato.

Dettagli

Lo strumento: dalla filosofia di Moodle, ai suoi aspetti tecnico/pratici Bologna, 27 marzo 2014

Lo strumento: dalla filosofia di Moodle, ai suoi aspetti tecnico/pratici Bologna, 27 marzo 2014 Lo strumento: dalla filosofia di Moodle, ai suoi aspetti tecnico/pratici Bologna, 27 marzo 2014 Le piattaforme Il concetto di ambiente di apprendimento riconduce storicamente a termini quali formazione

Dettagli

Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008

Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008 Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008 L'Open Source entra nell'e Learning Paolo Gatti http://www.paologatti.it E learning: introduzione Per e learning si intende la possibilità di imparare sfruttando la rete

Dettagli

IPv6 dalla teoria alla pratica per gli amministratori di rete

IPv6 dalla teoria alla pratica per gli amministratori di rete IPv6 dalla teoria alla pratica per gli amministratori di rete Descrizione del corso Il protocollo IP è alla base del funzionamento di Internet. La naturale evoluzione della fine degli indirizzi IPv4 è

Dettagli

Linux@School. un progetto patrocinato da Fondazione IBM e MIUR

Linux@School. un progetto patrocinato da Fondazione IBM e MIUR Linux@School un progetto patrocinato da Fondazione IBM e MIUR Agenda Il progetto Linux@school Contenuti Ipotesi di lavoro Descrizione del progetto Descrizione del progetto 1/2 Obiettivi: diffondere la

Dettagli

e-learning Guglielmo Trentin trentin @ itd.cnr.it http://polaris.itd.cnr.it / gt Istituto Tecnologie Didattiche

e-learning Guglielmo Trentin trentin @ itd.cnr.it http://polaris.itd.cnr.it / gt Istituto Tecnologie Didattiche Aspetti didattico-metodologici dell e-learning e-learning trentin @ itd.cnr.it http://polaris.itd.cnr.it / gt Istituto Tecnologie Didattiche Consiglio Nazionale delle Ricerche, Genova http://www.itd.cnr.it

Dettagli

ADA. E learning e open source

ADA. E learning e open source 1 ADA. E learning e open source ADA 1.7.1 Come cresce un Ambiente Digitale per l'apprendimento open source Maurizio Graffio Mazzoneschi 2 Cos'è il software libero Libertà 0, o libertà fondamentale: la

Dettagli

PROGETTO OSSERVATORIO DI SERVIZI,

PROGETTO OSSERVATORIO DI SERVIZI, PROGETTO OSSERVATORIO DI SERVIZI, SISTEMI E MATERIALI DI E-LEARNING QUESTIONARIO DI RILEVAZIONE * * * * * QUESTIONARIO RIVOLTO AD ENTI CHE OPERANO NEL SETTORE E-LEARNING Data Intervista: Intervistato:

Dettagli

EduCms: un ambiente autore per la formazione a distanza

EduCms: un ambiente autore per la formazione a distanza EduCms: un ambiente autore per la formazione a distanza A. Frascari, A. Pegoretti Anastasis, Bologna afrascari@anastasis.it Sommario EduCms è un servizio web accessibile per la produzione di unità didattiche

Dettagli

Dalla classe alla rete, l esperienza come tutor di un gruppo di insegnanti

Dalla classe alla rete, l esperienza come tutor di un gruppo di insegnanti Dalla classe alla rete, l esperienza come tutor di un gruppo di insegnanti Morena Terraschi Lynx Srl via Ostiense 60/D 00154 Roma morena@altrascuola.it http://corsi.altrascuola.it Corsi Altrascuola è la

Dettagli

indice Blended Learning 1

indice Blended Learning 1 Blended Learning La proposta formativa IAMA Consulting si suddivide in differenti aree: Blended Learning 1 Formazione Manageriale e Comportamentale IAMA accompagna lo sviluppo delle risorse in azienda

Dettagli

Le nostre proposte per un apprendimento mirato e funzionale combinano contenuti di altissimo livello, tecnologia e soluzioni per la didattica.

Le nostre proposte per un apprendimento mirato e funzionale combinano contenuti di altissimo livello, tecnologia e soluzioni per la didattica. Progettiamo soluzioni per aiutare il docente di oggi a insegnare ai propri studenti ad avere successo domani. Le nostre proposte per un apprendimento mirato e funzionale combinano contenuti di altissimo

Dettagli

E-learning: la formazione on-line per il Call Center. Carlo Cozza Presidente e A.D. Opera Multimedia. L e-learning per il Call Center

E-learning: la formazione on-line per il Call Center. Carlo Cozza Presidente e A.D. Opera Multimedia. L e-learning per il Call Center E-learning: la formazione on-line per il Call Center Carlo Cozza Presidente e A.D. Opera Multimedia Milano, 6 dicembre 2001 Agenda Agenda Il mercato dell e-learning L e-learning per il Call Center Le tecnologie

Dettagli

Virtual campus in modalità blended: dal primo corso di laurea blended in Sociologia a E-urbs

Virtual campus in modalità blended: dal primo corso di laurea blended in Sociologia a E-urbs Virtual campus in modalità blended: dal primo corso di laurea blended in Sociologia a E-urbs Giovanni Torrisi (Università di Urbino Carlo Bo ) Facoltà di Sociologia Università degli studi di Urbino Carlo

Dettagli

IAMP ISTITUTO AVANZATO MULTIPROGETTO IL FUTURO E QUI

IAMP ISTITUTO AVANZATO MULTIPROGETTO IL FUTURO E QUI ISTITUTO AVANZATO MULTIPROGETTO IL FUTURO E QUI E-LEARNING + ON LINE - costi + RISULTATI PROGETTO PRESENTAZIONE GENERALE è un marchio commerciale di Studio Mandelli S.r.l., società specializzata in servizi

Dettagli

L e-learning come strumento aziendale

L e-learning come strumento aziendale L e-learning come strumento aziendale Presentiamoci Serena Martini Associato a Joomla! Lombardia dal 2012 facebook: https://www.facebook.com/luna76mi linkedin: https://it.linkedin.com/in/serenamartini

Dettagli

E-LEARNING. Utilizzare le tecnologie di rete per progettare, distribuire, scegliere, gestire e ampliare l apprendimento.

E-LEARNING. Utilizzare le tecnologie di rete per progettare, distribuire, scegliere, gestire e ampliare l apprendimento. E-LEARNING Utilizzare le tecnologie di rete per progettare, distribuire, scegliere, gestire e ampliare l apprendimento. E-LEARNING Electronic Learning E- LEARNING EXPERIENCE: possibilità di interazione,

Dettagli

Manuale di utilizzo della piattaforma e-learning

Manuale di utilizzo della piattaforma e-learning Manuale di utilizzo della piattaforma e-learning Rivolto ai discenti Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo Di Potenza Sommario 1. Cos è Moodle... 3 1.1. Accesso alla piattaforma Moodle... 4 1.2. Come

Dettagli

E-LEARNING E- LEARNING E-LEARNING. Learning. Electronic. Perché E-learning? EXPERIENCE: possibilità di interazione, partecipazione e

E-LEARNING E- LEARNING E-LEARNING. Learning. Electronic. Perché E-learning? EXPERIENCE: possibilità di interazione, partecipazione e E-LEARNING E-LEARNING Electronic Learning Utilizzare le tecnologie di rete per progettare, distribuire, scegliere, gestire e ampliare l apprendimento. E- LEARNING EXPERIENCE: possibilità di interazione,

Dettagli

AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI. Paolo Rigo

AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI. Paolo Rigo AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI Paolo Rigo LA SCUOLA DIGITALE Il progetto di alfabetizzazione digitale della popolazione è ambizioso e la sua realizzazione non può che partire dalla scuola. Occorre potenziare

Dettagli

Introduzione e modello EAS

Introduzione e modello EAS Nr. modulo Titolo modulo formativo Descrizione argomenti trattati Competenze professionali in uscita 1 CORSO BASE PER 20 PERSONE DI 10 Lavorare con gli Episodi di Apprendimento Situato in classe. Progettazione,

Dettagli

LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DEI CENTRI PER L IMPIEGO Soluzioni avanzate di e-learning a supporto dei processi di riforma del mercato del lavoro

LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DEI CENTRI PER L IMPIEGO Soluzioni avanzate di e-learning a supporto dei processi di riforma del mercato del lavoro RISORSE COMUNI Milano, 22 gennaio 2003 LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DEI CENTRI PER L IMPIEGO Soluzioni avanzate di e-learning a supporto dei processi di riforma del mercato del lavoro Rosanna Lisco Euform.it

Dettagli

Per questo motivo l'attività online è da considerarsi come parte imprescindibile di quella in presenza.

Per questo motivo l'attività online è da considerarsi come parte imprescindibile di quella in presenza. CORSO DI FORMAZIONE Insegnare e apprendere con i SocialMedia e gli Ambienti didattici 2.0 Ricordo a tutti quanti che le lezioni in presenza avranno un taglio teorico ma anche operativo dal momento che

Dettagli

Investire nel valore e nell identità del Liceo economico-sociale

Investire nel valore e nell identità del Liceo economico-sociale Investire nel valore e nell identità del Liceo economico-sociale Lezioni economico-sociali Programma di aggiornamento dei docenti 11/11/2013 1 Il Progetto Nel 2011 nasce il progetto di accompagnamento

Dettagli

DOL Modular Formazione online per insegnanti della scuola italiana Offerta didattica

DOL Modular Formazione online per insegnanti della scuola italiana Offerta didattica DOL Modular Formazione online per insegnanti della scuola italiana Offerta didattica A cura dello staff DOL Formazione online per insegnanti della scuola italiana si rivolge a docenti di qualsiasi livello

Dettagli

Tecnologia utilizzata per l'erogazione di corsi di formazione in modalità classe virtuale

Tecnologia utilizzata per l'erogazione di corsi di formazione in modalità classe virtuale Premessa Il presente documento riporta una descrizione tecnico funzionale del servizio Teleskill Live utilizzato per l'erogazione in modalità classe virtuale di corsi di formazione on line dedicati ai

Dettagli

TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY

TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY Giugno 2010 Teleskill Learning Community Teleskill Learning Community è un portale on-line che consente al cliente di gestire

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO MULTIMODALE PER LA DIDATTICA L UNIVERSITÀ SEDI OFFERTA FORMATIVA TUTOR ASSISTENZA TECNICA DIDATTICA PRIMA DELL ISCRIZIONE

SISTEMA INTEGRATO MULTIMODALE PER LA DIDATTICA L UNIVERSITÀ SEDI OFFERTA FORMATIVA TUTOR ASSISTENZA TECNICA DIDATTICA PRIMA DELL ISCRIZIONE L UNIVERSITÀ L Università degli Studi Guglielmo Marconi, riconosciuta con D.M. 1 marzo 2004, è la prima Università aperta (Open University) che unisce metodologie di formazione a distanza con le attività

Dettagli

IPv6 dalla teoria alla pratica per gli amministratori di rete

IPv6 dalla teoria alla pratica per gli amministratori di rete IPv6 dalla teoria alla pratica per gli amministratori di rete Inizio corso: 22 Febbraio 2011 Fine corso: 30 Aprile 2011 - Data orientativa Descrizione del corso Il protocollo IP è alla base del funzionamento

Dettagli

Università per Stranieri Siena

Università per Stranieri Siena Università per Stranieri Siena per Stranieri di Siena Piazza Carlo Rosselli, 27/28-53100 Siena Tel. +39 0577.240.249-274 e-mail:fast@unistrasi.it sito:www.unistrasi.it Piazza Carlo Rosselli, 27/28-53100

Dettagli

MODULO I TRODUTTIVO. Premessa

MODULO I TRODUTTIVO. Premessa MODULO I TRODUTTIVO Indice Premessa Obiettivo del modulo Didattica blended Ragioni dell adozione del blended e-learning - Ragioni didattiche - Ragioni del lifelong learning Finalità e obiettivi Risultati

Dettagli

HELP ON-LINE. Help on-line. Pagina 1 di 50. Università Telematica Leonardo Da Vinci. Help on-line

HELP ON-LINE. Help on-line. Pagina 1 di 50. Università Telematica Leonardo Da Vinci. Help on-line Pagina 1 di 50 1 Benvenuti in ateneo 1.1 Alta Accessibilità [ A ] 1.2 L iscrizione 1.3 Prima di collegarsi 1.4 Plug-in scaricabili 1.5 Login INDICE ANALITICO 2 L Area Didattica Privata 2.1 CATALOGO corsi

Dettagli

Progetto ESPERTO - E-learning per lo SviluPpo dell E-procuRement del TrentinO

Progetto ESPERTO - E-learning per lo SviluPpo dell E-procuRement del TrentinO Progetto ESPERTO - E-learning per lo SviluPpo dell E-procuRement del TrentinO Contesto promozione dell utilizzo delle metodologie e delle tecnologie di e-learning Obiettivi realizzazione di un sistema

Dettagli

IL PROGETTO DIONE IMPLEMETANZIONE DI UN SISTEMA INFORMATICO PER IL SUPPORTO ALLA DIDATTICA DELLA MARINA MILITARE

IL PROGETTO DIONE IMPLEMETANZIONE DI UN SISTEMA INFORMATICO PER IL SUPPORTO ALLA DIDATTICA DELLA MARINA MILITARE IL PROGETTO DIONE IMPLEMETANZIONE DI UN SISTEMA INFORMATICO PER IL SUPPORTO ALLA DIDATTICA DELLA MARINA MILITARE TV (AN) Filippo PONTIL Accademia Navale Livorno Ufficio Informatica/TLC filippo.pontil@marina.difesa.it

Dettagli

MODELLO DI PROPOSTA DI STRATEGIA DIDATTICA

MODELLO DI PROPOSTA DI STRATEGIA DIDATTICA MODELLO DI PROPOSTA DI STRATEGIA DIDATTICA ( Scheda analitica dell idea progettuale 2.0 ) DATI ANAGRAFICI SCUOLA CODICE MECCANOGRAFICO DENOMINAZIONE ISTITUTO meic83503 ISTITUTO COMPRENSIVO DI FRANCAVILLA

Dettagli

Organizzare l e-learning. learning in una Facoltà: l esperienza di Psicologia. Prof. G.Vidotto Dott. L. Filipponi Facoltà di Psicologia

Organizzare l e-learning. learning in una Facoltà: l esperienza di Psicologia. Prof. G.Vidotto Dott. L. Filipponi Facoltà di Psicologia Organizzare l e-learning learning in una Facoltà: l esperienza di Psicologia Prof. G.Vidotto Dott. L. Filipponi Facoltà di Psicologia Distance learning (DL) La definizione più elementare di apprendimento

Dettagli

Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2

Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2 Soluzione per la VIDEOCONFERENZA EW2 1.Descrizione della Soluzione La soluzione per la audio/videoconferenza EW2 proposta da Gruppo SIGLA consente di comunicare e collaborare a distanza, senza muoversi

Dettagli

Guida alla fruizione del percorso di validazione Trad Lab:Struttura la tua idea di BIC Lazio

Guida alla fruizione del percorso di validazione Trad Lab:Struttura la tua idea di BIC Lazio Guida alla fruizione del percorso di validazione Trad Lab:Struttura la tua idea di BIC Lazio Indice OBIETTIVI... 3 REQUISITI TECNICI... 3 ILLUSTRAZIONE DEL PERCORSO... 3 PARTE TEORICA...4 PARTE PRATICA...4

Dettagli

ATTENZIONE il corso è evidenziabile sul catalogo interregionale ricercando l'id 11834

ATTENZIONE il corso è evidenziabile sul catalogo interregionale ricercando l'id 11834 corso GRATUITO: CHIEDI IL VOUCHER DI FORMAZIONE REGIONALE! Corso di specializzazione della durata di 450 ore: si svolgerà con una frequenza di 3/4 volte a settimana, in orario pomeridiano/serale (presumibilmente

Dettagli

Guida al corso Addetti delle amministrazioni locali del settore ambientale

Guida al corso Addetti delle amministrazioni locali del settore ambientale Guida al corso Addetti delle amministrazioni locali del settore ambientale Pagina 1 di 8 Indice 1. Gli obiettivi del corso...3 2. I contenuti del corso...3 3. Il percorso didattico...4 3.1 Studio individuale...4

Dettagli