Invito al Volontariato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Invito al Volontariato"

Transcript

1 Invito al Volontariato A dieci anni dalla sua nascita il Forum del Volontariato ha sentito la necessità di realizzare una nuova edizione della Guida delle Associazioni come strumento informativo aggiornato per i cittadini. Dal Settembre del 1996 quando era stata pubblicata la I edizione molte cose sono cambiate, alcune associazioni hanno cessato la loro attività, altre si sono costituite su nuovi bisogni sociali ed è sembrato doveroso dare conto di questi cambiamenti. Sono confermati quindi gli scopi dell edizione precedente: 1. Elencare le Associazioni e le aggregazioni impegnate in attività di volontariato e di servizio alla comunità. Rimane il limite di non poter rappresentare tutto l esistente per dare un quadro il più completo possibile, ma come spesso succede non si riesce a raggiungere tutti e a rappresentare tutto. 2. Dare di ogni Associazione le indicazioni di riferimento sia come recapiti che come ambiti di attività specifica, attraverso i profili forniti da ciascuna di esse. 3. Sollecitare l attenzione dei cittadini e delle Istituzioni perché conoscere può portare ad esprimere la voglia di impegnarsi, di ascoltare e aiutare, di dare il proprio tempo. E c è sempre necessità di nuovi volontari per dare il cambio a chi ha dovuto lasciare l attività, perché ogni volontario porta nuove idee e rinnovato entusiasmo, perché nel volontariato i giovani possono sperimentare nella pratica gli apprendimenti teorici sulla solidarietà e arricchire la loro formazione. Gli anziani possono occupare al meglio il loro tempo libero nelle associ- 1 Il VOLONTARIO che si mette in cammino con la sua associazione sa di non essere il salvatore della terra né l eroe solitario né un superman Tende a unirsi, a collegarsi con tutte le persone che incontra. Sa che i suoi valori non sono esclusivi. Per diffonderli nell opinione pubblica comincia a testimoniarli: agisce gratuitamente opera con disinteresse condivide le situazioni e i rischi si accontenta dell essenziale s impegna politicamente, per migliorare la qualità della vita della sua comunità Luciano Tavazza

2 Siate il meglio Se non potete essere un pino sulla vetta del monte, siate un cespuglio nella valle, ma siate il miglior piccolo cespuglio sulla sponda del ruscello. Siate un cespuglio, se non potete essere un albero. Se non potete essere una via maestra, siate un sentiero. Se non potete essere il sole siate una stella. azioni e nel volontariato sentendosi valorizzati per le competenze e le esperienze di tutta la loro vita. Anche le famiglie e la scuola possono trovare nel volontariato tematiche e stili di vita da proporre alle nuove generazioni come percorsi educativi. Le Associazioni e il Forum del Volontariato sono impegnati con attività e progetti a favorire e consolidare le relazioni tra società, organizzazioni, istituzioni, bisogni vecchi e nuovi espressi nel territorio. La stessa possibilità di pubblicare la presente Guida scaturisce proprio dal progetto Una rete per le Associazioni finanziato da VOLABO, il Centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Bologna. Una delle azioni del Progetto è questa mappatura delle aggregazioni e delle realtà ove è possibile impegnarsi come volontari a S. Lazzaro. Altre azioni del progetto hanno come obiettivi: la formazione continua di volontari vecchi e nuovi, l apertura e il consolidamento dello sportello informativo di VOLABO a supporto dell associazionismo e del volontariato, la nascita di nuove associazioni. Le opportunità per fare volontariato quindi ci sono, le potenzialità del capitale sociale sanlazzarese sono importanti, si tratta solo di continuare ad attivarle ciascuno nel proprio ruolo. Per il Forum del Volontariato la Presidente Maria Adamo Siate il meglio di qualunque cosa siate. Cercate ardentemente di scoprire a che cosa siete chiamati. E poi mettetevi a farlo Appassionatamente Martin Luther King 2

3 AIASport Onlus L associazione sportiva dilettantistica AIASPORT ONLUS gestisce un servizio di attività equestre per persone disabili con finalità riabilitative, socio-educative e ricreativo- sportive. Il Centro AIASPORT è frequentato da circa 140 utenti in situazione di handicap di età compresa fra i 4 ed i 50 anni. L'AIASPORT ONLUS si propone di mettere a disposizione della persona disabile e della sua famiglia le opportunità di tipo riabilitativo, socio-educativo e ludico-sportivo offerte dal cavallo e dal suo ambiente. L'interesse è rivolto all'individuo nella sua globalità, tenendo conto sia dei limiti e dei deficit imposti dalla patologia, che delle potenzialità e delle risorse evolutive. Le attività che l'aiasport propone si collocano in ambiti diversi : - Attività equestre per disabili - Attività Sportiva agonistica e dilettantistica - Attività Psicomotoria collegata al cavallo - Percorsi di integrazione scolastica - Avviamento al volteggio - Formazione teorico pratica per operatori - Percorsi educativo-formativi al lavoro per giovani disabili - Turismo e tempo libero C/O Circolo ippico GESE, via Jussi n. 141 Roberto Flamini Maria Laura Tabacchi Da lunedì al mercoledì: iperbole.bologna.it aiasport 3

4 Amici del CEFA c/o Parrocchia, via San Lazzaro n. 2 Cesare Conti Stefania Calderoni 24 ore su Associazione di volontariato a sostegno dei progetti e delle iniziative internazionali del CEFA, ong che svolge programmi di cooperazione e sviluppo in varie zone sottosviluppate del pianeta - Sensibilizzazione ai problemi della cooperazione internazionale - Aggregazione di volontari - Found raising ricerca fondi e risorse materiali e tecniche - Animazione socio-culturale presso scuole - Iniziative sul territorio e collaborazioni con il mondo del volontariato tutto 4

5 Amnesty International Organizzazione non governativa, indipendente e imparziale, dal 1961 opera in tutto il mondo in difesa dei diritti umani grazie al lavoro di quasi due milioni di soci in più di 140 paesi. Premio Nobel per la pace nel 1977, svolge ricerche e azioni per prevenire e far cessare i gravi abusi dei diritti all integrità fisica e mentale, alla libertà di coscienza e di espressione, alla libertà dalla discriminazione. Il gruppo Italia 182 organizza iniziative di informazione, educazione ai diritti umani nelle scuole, raccolta firme per le campagne internazionali. Per iscriversi, ricevere informazioni, consultare i libri e il materiale multimediale della biblioteca, dare una mano, fare una donazione, o anche solo per farsi un'idea, si può scrivere, telefonare o venire direttamente a una riunione il giovedì. Via Kennedy n. 55 Francesca Giulia Rossini Francesca Giulia Rossini Riunione giovedì ore 21.15, segreteria telefonica sempre attiva /amnesty 5

6 ANPI Piazza Libertà n. 7 Sasdelli Sergio Sasdelli Sergio Domenica dalle ore alle ore 11.00, e altri vari giorni NOTE ALTRI RECAPITI: Mezzetti Dante via F. Cavazza 6, Bologna, Tel L'associazione Nazionale Partigiani d'italia è stata costituita a Roma nel 1944, quando ancora il Nord Italia era sotto l'occupazione nazifascista, dai volontari che avevano partecipato alla guerra partigiana nelle regioni del centro. L'Associazione è organizzata in Comitati provinciali e regionali, Sezioni comunali, mandamentali e di quartiere, Circoli. Fanno parte dell'associazione: partigiani, patrioti, benemeriti della guerra di liberazione; militari che hanno preso parte alla guerra di liberazione nei reparti delle Forze Armate; quanti durante la guerra di liberazione siano stati incarcerati o deportati. Sono soci d'onore i familiari dei Caduti nella guerra di liberazione. Possono iscriversi all ANPI anche persone che, pur non appartenendo a queste categorie, si propongano di portare avanti gli ideali della Lotta di Liberazione. SIAMO TUTTI PARTIGIANI -Aderisci alla Campagna di iscrizione all ANPI L A.N.P.I locale partecipa alle seguenti manifestazioni: - Consegna tessere ad honorem ai 39 caduti mese di Marzo; - Manifestazione del 25 Aprile; - Manifestazione del 4 Novembre e altre. 6

7 ANT Italia L ANT (Associazione Nazionale Tumori) è stata fondata nel 1978 e si è trasformata in Fondazione nel Il suo credo è l EUBIOSIA (dal greco antico buona vita nel significato di la vita con dignità dal primo all ultino respiro ). La Fondazione è organizzata in Delegazioni presenti in quasi tutta Italia. L ANT assiste i Sofferenti di tumore senza alcuna spesa a loro carico: ciò è reso possibile grazie soprattutto alle offerte spontanee della gente, a fondi di Enti pubblici, Fondazioni bancarie e di importanti complessi industriali e commerciali. L HOD (Hospice Oncologico Domiciliare) è l Ospedale che va a casa del Sofferente, portandogli il conforto di poter restare con i familiari e con le cose che gli sono care. Ogni giorno vengono assistiti a domicilio e gratuitamente più di 2900 Sofferenti (circa dal 1985). Bellaria n.7 - Prof. Dott. Enzo Lucisano Paola Franceschini Cell Martedì e venerdì Loredana Orlandini Golfieri NOTE ALTRI RECAPITI: hotmail.com 7

8 As.it.O.I. C/o Adamo, via Emilia n Leonardo Panzeri Maria Adamo Su appuntamento Serali L Associazione opera nell ambito della disabilità motoria e delle malattie rare. Si è costituita a Padova nel 1984 ed è collegata all O.I.F.E. (Federazione Europea sull O.I.). Essa ha i seguenti scopi: - punto di riferimento per tutti coloro che sono interessati - indicare specialisti esperti e centri collegati per le cure - promuovere la ricerca scientifica e clinica con Convegni Nazionali e Internazionali, Seminari e Borse di Studio, sollecitando scambi di idee e di esperienze con i clinici e gli scienziati di tutto il mondo - mantenere stretti contatti con le Associazioni O.I. internazionali e in particolare europee con incontri annuali e notiziari - aggiornare medici e pazienti sulle novità tecniche e sulle sperimentazioni in corso. I soci, le famiglie,i sostenitori, i volontari, sono impegnati costantemente, a sensibilizzare i vari referenti (Scuole, Comuni, USL, Ospedali, Associazioni, Enti, ecc.) sulle problematiche legate alla complessità e alla variabilità delle situazioni da affrontare in ordine all integrazione scolastica, all accessibilità, all abbattimento delle barriere architettoniche e culturali, oltre che sulle novità terapeutiche e riabilitative. A livello regionale l associazione aderisce alla FEDERAMRARE, alla FISH, alle Consulte degli enti locali, ai Piani di Zona e della Salute. Un obiettivo su cui stanno maturando collaborazioni scientifiche e organizzative è quello di designare l Istituto Ortopedico Rizzoli come ulteriore sede per le visite multidisciplinari allo scopo di evitare alle famiglie spostamenti verso sedi lontane. A S. Lazzaro l ASITOI collabora, dalla proposta alla realizzazione, per i Progetti: Per una festa accessibile/ motorini elettrici, Il Giardino dei sensi, l Informahandicap, la Consulta disabili, il Laboratorio Famiglia, San Lazzaro senza barriere, ecc.

9 Ass. Italiana Celiachia AIC è nata nel 1979 con le seguenti finalità: - promuovere l assistenza ai celiaci, agli affetti da dermatite erpetiforme e alle loro famiglie - informare la classe medica sulle possibilità diagnostiche e terapeutiche - studiare, in stretta collaborazione con la Società Italiana di Gastroenterologia ed Epatologia Pediatrica (SIGENP) e la Società Italiana di Gastroenterologia (SIGE), i problemi dei celiaci - stimolare la ricerca scientifica in tre direzioni: genetica, immunologica e clinica - sensibilizzare le strutture politiche, amministr. e sanitarie Questi alcuni importanti obiettivi raggiunti: - distribuzione gratuita dei prodotti dietoterapeutici senza glutine per tutti i celiaci diagnosticati da parte del Servizio Sanitario Nazionale - esenzione dal servizio militare creazione di una rete di ristoranti informati sulla celiachia - Riunioni, assemblee, convegni su tutto il territorio nazionale con la partecipazioni di esperti. - Incontri con altri soci per scambiarsi esperienze, consigli di cucina ecc Collaborare con l'associazione Italiana Celiachia e' possibile in numerosi modi: mettendo a disposizione le proprie competenze ad es. legali, informatiche, mediche ecc., ma anche con altre attivita' piu' pratiche quali raccogliere ed inviare ricette, partecipare ad iniziative nella propria regione (es. mercatino dell'usato, vendita prodotti cucinati senza glutine, organizzazione di convegni, riunioni, con spedizione degli inviti ecc.), disponibilita' a digitare e tradurre testi, ad informarsi e inviare resoconti della propria realta' locale (es. l'erogaz. dei prodotti), ecc. ecc. 9 Piazza della Costituzione c/o palazzo Affari Bologna Gino Venturelli Nicoletta Anna Maria via Ca Bassa, 27 San Lazzaro lunedi e mercoledi dalle 9.30 alle

10 Auser via Emilia n. 249 Edgarda Degli Esposti Teresa Biondi dal lunedì al venerdì L Auser - ONLUS è una associazione di volontariato, tesa a valorizzare gli anziani e a far crescere il loro ruolo attivo nella società. Nata nel 1989 per iniziativa della Cgil e del Sindacato dei pensionati Spi-Cgil, si propone di contrastare ogni forma di esclusione sociale, migliorare la qualità della vita, diffondere la cultura e la pratica della solidarietà perché ogni età abbia un valore e ogni persona un suo progetto di vita attraverso cui diventare una risorsa per sé e per gli altri. L Auser lavora affinché ognuno possa dare e trovare aiuto, incontrare gli altri, arricchire le proprie competenze, contribuire alla crescita della comunità in cui vive. Attualmente conta 1200 sedi in tutta Italia. La sede di S. Lazzaro impegna i volontari per piccole incombenze (accompagnamento, presenza nei musei, ecc.) concordate con Enti Locali e associazioni; in particolare, in questi anni Auser ha sviluppato i seguenti progetti: - Filo d Argento (un telefono a tutela dei diritti dei cittadini, nonché sportello d ascolto e di socializzazione) - Assistenza domiciliare (per collaborazione con ASL o enti locali per il miglioramento dei servizi sociali, in aggiunta all accompagnamento a visite e terapie) - Interventi in case protette (per organizzare feste e animazione per attivare socializzazione e svago) - Tutela bambini (intesa come presenza in campo parascolastico, a fianco degli educatori) - Interventi sull ambiente (per la salvaguardia, la cura e la manutenzione del verde) - Custodia del patrimonio artistico (in specie musei e mostre, protezione uffici storici ecc.) - Progetto Ausilio (spesa a domicilio per anziani) - Stazione ecologica (punto di recupero materiali dismessi, dal 2007 la collaborazione sarà integrata ai servizi gestiti dal Consorzio HERA).

11 Ausilio AUSILIO è il progetto grazie al quale è interpretata in forma innovativa la tradizione solidaristica della cooperazione di consumo, con il coinvolgimento tutti gli interlocutori: impresa, società civile, consumatori, soci, risorse umane. Il Progetto è scaturito dall osservazione delle aumentate esigenze della popolazione anziana e dal progressivo invecchiamento in atto, con la richiesta di un impegno diretto della cooperazione di consumo per una risposta concreta ai problemi evidenziati. La fase sperimentale di Ausilio, iniziata nel giugno del 1992, ha confermato la giusta interpretazione del bisogno reale e l importante presenza della struttura sociale volontaria, diventata il motore del progetto, ed il riferimento per gli interlocutori presenti nel territorio, Comune di S. Lazzaro, Unità Sanitaria Locale ed Auser, come associazione di volontariato. Ausilio ha contribuito a sviluppare il volontariato sociale, ha affrontato problemi di emarginazione e solitudine ed ha sollecitato una più generale attenzione e solidarietà verso gli anziani soli, non autosufficienti ed i disabili. Settimanalmente viene consegnata la spesa a persone ultrasettantacinquenni o segnalate dai servizi sociali dei Comuni/quartieri (S. Lazzaro, Q.ri Savena, S. Stefano, USL) o a persone in situazione di handicap anche temporanea Attualmente consegna la spesa a circa 130 famiglie (di cui residenti a S. Lazzaro e altrettante a Bologna nei quartieri vicini a S. Lazzaro). via Emilia n. 43 Roberto Ballotta (responsabile) Fiorenzo Malpensa (coordinatore) Dal lunedì al venerdì, spec. al mattino ; Cell. Fiorenzo:

12 Avis E un associazione di donatori di sangue. via Bellaria n. 7 Romagnoli Renzo Orario di presenziamento: 1 venerdì del mese, dalle alle CHIARIMENTI O MAGGIORI INFOR- MAZIONI: AVIS provinciale via Emilia Ponente 56, nei pressi dell'osp. Maggiore (Tel. Segreteria , Centro trasfusionale ) Centro trasfusionale dell'ospedale Bellaria (Telefono ) Al sito Internet L'AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) ha, per legge, il compito specifico di fare opera di proselitismo affinché un numero sempre più considerevole di cittadini aderisca all atto del dono del sangue, ha pure il compito di gestire le chiamate dei donatori stessi alla donazione. I prelievi, la lavorazione e la distribuzione del sangue sono gestite direttamente dalle AUSL. 12

13 Azienda Usl-Sap L Usl da anni ha un registro del volontariato attraverso il quale agiscono una trentina di volontari. Il Settore disabili adulti partendo dalla disponibilità dei volontari, dai loro interessi, alle loro peculiarità, dopo un colloquio motivazionale propone al volontario una gamma di possibilità per poter avviare percorsi con disabili adulti. Le attività dipendono dalla disponibilità del volontario e dai bisogni espressi dagli utenti seguiti dal Servizio. Per questo motivo le iniziative possono variare da attività sportive, uscite serali (al pub, cinema, bowling ecc ), accompagnamenti per fare la spesa, uscite pomeridiane di compagnia, piccoli laboratori manuali e così via. Tutte le attività vengono organizzate con l aiuto di una educatrice del Servizio che collabora con il volontario e diventa il punto di riferimento per poter verificare l andamento dell attività. Settore disabili adulti Ausl Via Repubblica n Claudia Dalpane Dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle (segreteria telefonica) bologna.it 13

14 Caritas San Lazzaro Via San Lazzaro n.2 Parrocchia La Caritas parrocchiale ha lo scopo di far crescere nelle persone, nelle famiglie, nella comunità, il senso cristiano della solidarietà con particolare attenzione agli ultimi, di promuovere il volontariato e il dialogo, di dare il proprio contributo anche ai paesi del Sud del mondo, per lo sviluppo integrale dell'uomo, della giustizia sociale e della pace. Cena al dormitorio: il gruppo si occupa di preparare la cena e di portarla agli ospiti del dormitorio pubblico Beltrame di via Sabatucci (Quartiere S. Donato). L ultimo giovedì di ogni mese, con il contributo delle offerte dei fedeli raccolte durante le Messe della domenica precedente, prepariamo pasta e panini ed andiamo a servire gli ospiti del dormitorio, cercando di far loro anche un po di compagnia. Info: Roberto Manfrinati Tel. 051/ Distribuzione generi alimentari: questa attività nasce dall esigenza di aiutare i più bisognosi, molti sono nostri connazionali, ma tantissimi sono gli immigrati. Ogni giovedì mattina, attraverso l opera di volontariato di alcune persone, viene distribuita una sporta contenente generi alimentari di prima necessità acquistati con le offerte dei parrocchiani e da quanto dispone, una volta al mese, il Banco Alimentare Regionale. Info: in parrocchia, giovedì alle ore 10 Oreste Venturi Tel. 051/ Cassa Comune: confluiscono le offerte di persone che si sono impegnate per una contribuzione mensile (di libero importo). Attualmente si sostengono: - i bambini di strada in Brasile; - i ragazzi brasiliani impossibilitati a continuare gli studi; - l asilo gestito dalle nostre suore dell Istituto don Trombelli, in Albania; - la missione di Padre James a Trivamdrum - Kerala (India); - molte persone che quotidianamente bussano alla porta della parrocchia. Info: Sonia tel. 051/461650

15 Ce.n.tr.o 21 Il CE.N.TR.O. 21 è un'associazione ONLUS nata nel Le finalità costitutive sono rivolte all'integrazione e allo sviluppo delle autonomie della persona con sindrome di DOWN. Per questo vengono promosse iniziative per il tempo libero quali la Corale, il giornalino informativo "CE.N.TR.O. 21 NOTIZIE", gite, uscite settimanali, convegni scientifici sulle problematiche della sindrome di Down e dell'handicap in generale, corsi aperti a tutti gli associati. L'Associazione si adopera anche a livello lavorativo, monitorando il territorio per una ricerca di possibilità di impiego o di borse-lavoro (con finalità assuntive e/o di orientamento) collaborando con le A.U.S.L. competenti e dando la disponibilità di un affiancamento per i giovani borsisti. L'obiettivo particolare dell'associazione, come recita l'articolo 4 dello Statuto, è la realizzazione sul territorio nazionale di un centro (multifunzionale e aperto alla cittadinanza) dove, creando una serie di attività che rendano possibile la realizzazione di un ponte di fratellanza tra i giovani, l'handicap e la Terza Età, si possa rispondere anche al tanto problematico "DOPO-GENITORI" della persona Down e all'isolamento della Terza Età, offrendo in caso di necessità un appoggio di tipo residenziale o semiresidenziale. via Emilia n. 302 Anna Maria Scala Poli Nicoletta Dolci Numerose sono le attività che si svolgono con il supporto dei volontari: La Corale del CE.N.TR.O.21, Laboratorio teatrale, Laboratorio musicale, corsi di ballo, Laboratorio Comunicando integrato con il Laboratorio artistico 15

16 Centro Sociale A. Tonelli Via Galletta n. 42 Piero Scaramagli Elisa Nanni tutti i giorni sabato e domenica Il Centro Annalena Tonelli si è costituito come associazione di promozione sociale senza fini di lucro nella frazione La Mura San Carlo-Pulce. Non ha alcuna connotazione partitica per salvaguardare una reale autonomia e una vera funzione sociale, ponendosi l obiettivo di dare accoglienza a tutti i cittadini ed a tutte le componenti sociali democratiche con priorità agli anziani, ai bambini e ai giovani residenti nella frazione, senza che questi criteri rivestano carattere di esclusione. Il Centro è gestito ed autofinanziato dai soci che prestano la loro opera volontariamente e gratuitamente. Nello spirito del nostro statuto cerchiamo di offrire un ampia gamma di proposte. Le iniziative sono concentrate nei fine settimana, essendo le altre giornate coperte dai numerosissimi corsi di movimento e dai laboratori. Significativi sono i Venerdì del Centro intesi come serate dedicate a vari cicli culturali, mentre il sabato e la domenica sono previsti gli spettacoli ed i momenti di aggregazione che abbiamo cercato di diversificare per rivolgersi a tutte le fasce di età a partire dai bambini fino alle persone più anziane. Spiccano pranzi e cene che rappresentano sempre gioiose occasioni di familiarizzazione. Il giovedì sera sono organizzati i tornei di briscola e burraco. Sono previste anche attività e giornate dedicate ad eventi di carattere sociale e solidale. 16

17 Centro Sociale Anziani San Lazzaro Nord Associazione di Promozione Sociale senza fini di lucro. Il Centro Sociale nel rispetto del pluralismo e di tutte le opinioni di quanti si riconoscono nei principi sanciti dalla Costituzione repubblicana, non ha alcuna connotazione partitica. Ciò per salvaguardare la sua reale autonomia e la sua vera funzione sociale. Gestito e autofinanziato dai soci che prestano la loro opera volontariamente e gratuitamente, è aperto ai cittadini ed a tutte le componenti sociali democratiche. Il Centro sociale, è sorto con lo scopo di ovviare e prevenire eventuali situazioni di isolamento ed emarginazione, ha il compito di realizzare un luogo di incontro e di iniziative, in particolar modo per le persone anziane, riservando un sensibile interesse, alle persone con disabilità, di organizzare servizi e di sviluppare programmi di carattere ricreativo, culturale, sociale e di lavoro. A questo scopo il Centro Sociale promuove incontri e rapporti di collaborazione con le Istituzioni, gli Enti, le Associazioni e le Scuole del territorio, con particolare riferimento ai ragazzi in situazione di disagio delle Scuole Medie. Cura le attività di collegamento con le giovani generazioni finalizzate sia alla trasmissione della memoria delle conquiste sociali che delle tradizioni culturali. Cura l attività di sviluppo del turismo visto come momento di socializzazione, di conoscenza e di crescita culturale, di salute e di benessere. via Parma n. 6/b Mario Zini Franco Grazia dalle alle NOTE ALTRI RECAPITI: Il Centro ha in previsione, entro il 2006, il trasferimento a Villa Serena via Jussi n 33 17

18 via Del Colle n. 1 Labanti Angelo Romagnoli Archimede Bar Ufficio mail.com Percorsi di Solidarietà Guida alle Associazioni Centro Sociale La Terrazza di ponticella Il Centro Sociale La Terrazza di Ponticella è una libera espressione di cittadini con la finalità di costituire un luogo di incontro, di dialogo, di intrattenimento e di civile convivenza tra persone che desiderano realizzare qualcosa insieme nel rispetto del pluralismo delle opinioni, senza alcuna connotazione partitica e con un profondo spirito solidaristico. Organizza attività culturali ambientali,di valorizzazione del territorio, di solidarietà sociale, ricreative e turistiche, mostre e corsi vari. Il Bar ed i relativi spazi annessi nei quali si può leggere, giocare a carte, dama, scacchi e biliardo, vedere la TV è aperto tutti i giorni dalle 7.30 alle

19 Circolo Arci Bellaria San Lazzaro Il Circolo ha iniziato la sua attività nel 1977 e i soci lo gestiscono come volontari. Il Circolo valorizza e ringiovanisce gli anziani, matura i giovani, è un servizio per S. Lazzaro e la comunità. Accedervi è facile: basta essere tesserati ARCI Queste le attività: BAR - BALLO - FESTE - INIZIATIVE RICREATIVE E CULTURALI - PARCO GIOCHI PER BAMBINI E PIC- COLO ZOO Inoltre tanto sport: BILIARDO - BOCCE - CALCIO - CICLISMO - PESCA - PODISMO e ancora SCUOLA DI BALLO e nuova SEZIONE TURISMO e GITE BASEBALL e CLUB FORZA BOLOGNA via Bellaria n. 7 Renzo Berti Le attività sportive vengono finanziate dalle manifestazioni che si svolgono presso il Circolo ed in particolare da iniziative storiche come Pesce a Primavera e Il Festival del pesce di mare. 19

20 Circolo M.C.L. via Levi n. 29 Renzo Rinaldi Movimento Cristiano Lavoratori Sede Prov. di Bologna Il Circolo, quale espressione locale del Movimento Cristiano Lavoratori, è una associazione non profit di promozione sociale, che fonda la propria azione sul messaggio cristiano. Esso opera per la tutela della persona, per la crescita culturale, morale e sociale dei lavoratori e delle loro famiglie, per il progresso della società secondo giustizia e solidarietà. E' presente a San Lazzaro dal Il Circolo promuove attività culturali, formative, ricreative e sociali. E' collegato con le strutture sociali del Movimento Cristiano Lavoratori operanti nel territorio comunale: il Centro di formazione professionale CEFAL, la Cooperativa edificatrice "S. Girolamo" e il Consorzio case COPALC, l'organismo di cooperazione e volontariato internazionale CEFA. 20

21 Circolo Zinella Il Circolo Zinella è un luogo d incontro per tutti: grandi e piccini, giovani e meno giovani. Incontrarsi e stare insieme oggi più che mai è una necessità per rallentare la corsa affannosa di tutti i giorni che tende a farci sentire sempre più soli. Stare insieme vuol dire anche giocare, chiacchierare, lavorare per un obiettivo comune, diventare amici. Il Circolo Zinella organizza: - Tombole; - Gare di briscola il venerdì; - Commedie dialettali e non solo; - Cenone di Capodanno; - Alcune gite; - Attività di beneficenza. Il Consiglio di Circolo è aperto a tutti e si riunisce periodicamente via San Lazzaro n. 2 Silvano Tel sanlazzaro.it 21

22 La Compagnia degli animali Un Associazione nata nel 2001 a San Lazzaro e, grazie all attività del tutto gratuita di un gruppo di volontari, opera sul territorio a favore dei gatti randagi. via Speranza n.43 Carlo Sgarzi Lina Venturi Concordati di volta in volta e, su appuntamento, dalle alle SCOPI: - raggiungere un giusto equilibrio uomo/natura/ambiente; - mantenere in buono stato di salute i gatti di cui ci occupiamo; - sterilizzazione dei gatti randagi; - sostentamento delle colonie sul territorio; Il Comune di San Lazzaro ha creato in via Speranza una struttura dove ospitiamo i gatti durante la degenza pre e post operatoria, accogliamo i cuccioli indesiderati, i gatti adulti rinunciati dai proprietari e/o smarriti. Sono ospiti fissi mediamente 60 gatti. seguiamo anche gruppi storici di gatti (colonie) che vivono nella zona industriale di San Lazzaro, alla Croara, alla Ponticella, a Montecalvo, a Idice, e presso le numerose case coloniche abbandonate del territorio. organizziamo collette alimentari presso i supermercati ed i negozi di alimenti per animali. Inoltre presenziamo alle iniziative pubbliche sul territorio in occasione di fiere e mercati per raccogliere fondi per la cura e la gestione della popolazione felina. 22

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Project Work La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Autori Barbara Gastaldin, Elisabetta Niccolai, Federica Lodolini Servizi ASP Seneca Distretto Pianura Ovest, Servizio Sociale Minori

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

MODALITA DI PRENOTAZIONE

MODALITA DI PRENOTAZIONE DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA MEDICINA DELLO SPORT MODALITA DI PRENOTAZIONE U.O.C.- CENTRO DI MEDICINA DELLO SPORT DI 2 LIVELL O CASALECCHIO DI RENO AMBULATORI DI 1 LIVELLO Per prenotare le visite di

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS Protocollo d intesa tra Ministero della Giustizia Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Bambinisenzasbarre ONLUS IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA L'AUTORITÀ GARANTE PER L'INFANZIA E L ADOLESCENZA

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano VISTO gli articoli 2, comma 2, lett. b) e 4, comma 1 del decreto legislativo 28 agosto 1997,

Dettagli

Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA

Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA Spazio Marca da bollo Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA Spazio Protocollo Oggetto: Richiesta concessione temporanea Impianto Sportivo

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RCT/RCO Parma, ottobre 2013 2 INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE Ragione sociale Pedemontana Sociale - Azienda Territoriale per i Servizi alla

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia 1.1 Universo di partenza dell indagine In questa prima parte del lavoro sono state analizzate le associazioni censite e classificate nell intera

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave CARTA DEI SERVIZI Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave Provincia Reg. le di Catania 1 1. Premessa La presente Carta dei Servizi rappresenta

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Cà Dotta Le Vie del Fumo

Cà Dotta Le Vie del Fumo Cà Dotta Le Vie del Fumo Laboratorio di didattica multimediale per la Promozione della Salute Esperienze Sensazioni Conoscenze - Emozioni L ULSS n 4 Alto Vicentino, in collaborazione con la Regione Veneto

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli