GUARDIA D ONORE. Registrazione del Tribunale di Roma n 300/86 del 10/06/1986. Un altra Italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GUARDIA D ONORE. Registrazione del Tribunale di Roma n 300/86 del 10/06/1986. Un altra Italia"

Transcript

1 GUARDIA D ONORE Registrazione del Tribunale di Roma n 300/86 del 10/06/1986 Un altra Italia gennaio/febbraio 2013

2 1 GENNAIO - FEBBRAIO 2013 Rivista bimestrale dell Istituto Nazionale per la Guardia d Onore alle Reali Tombe del Pantheon Direzione: Roma - Via della Minerva, 20 Tel Fax Indirizzo Internet: SOMMARIO pag. Dalla Presidenza 1 Lettere al direttore 4 Quote sociali 6 Cronaca delle Delegazioni 9 Prossimi eventi 39 Cultura 40 Note liete 55 Necrologi 55 Nuovi iscritti 57 Oggettistica 59 Modulo di domanda di ammissione 60 dell Istituto: Direttore Responsabile: Ugo d Atri Le lettere e gli articoli esprimono unicamente le opinioni degli autori. Proprietà letteraria, artistica e scientifica riservata. per le riproduzioni anche se parziali, è fatto abbligo di chiederne preventiva autorizzazione, citarne la fonte, inviando all Istituto una copia. Registrazione del Tribunale di Roma n. 300/86 del Spedizione in abbonamento postale Del presente numero di 60 pagine sono state stampate 4500 copie Finito di stampare il... Impaginazione e stampa: Co.Art s.r.l. Prevista consegna alle poste il il... La collaborazione del Direttore e dei soci è da sempre gratuita e mai può assumere la forma di lavoro dipendente o di collaborazione autonoma perché incompatibile con la natura volontaristica dell Istituto Nazionale per la Guardia d Onore alle reali Tombe del Pantheon, di cui la Rivista è organo. Fermo quanto precede, la direzione si riserva di ospitare, in attuazione all art. 21 della Costituzione, interventi anche di non soci a titolo gratuito, riservandosi sempre e comunque il diritto di apportare tagli e modifiche ritenute necessarie. Ogni collaborazione implica accettazione integrale e senza riserve di quanto precede. Hanno collaborato a questo numero: Alessandro Ambrosini Riccardo Basile Francesco Calò Andrea Maria Coda di San Grato Ugo d Atri Oscar Elia Lunetta Gabriele Mariani di Corneto Carlo Premoli Giorgio Rolle Pierluigi Romeo di Colloredo Mels SOMMARIO GUARDIA D ONORE N

3 DALLA PRESIDENZA GUARDIA D ONORE N

4 LE VISITE ALLA TOMBA DI VITTORIO EMANUELE III E AL SACRARIO DI EL ALAMEIN riori e adeguatamente valutabili sotto il profilo della necessità o della opportunità delle d ecisioni assunte dalla loro classe dirigente. Non c è niente di ridicolo nel destino delle Nazioni! La Guardia d Onore ha voluto dimostrare la propria vicinanza al Sovrano chiedendo al Parroco di svolgere una breve funzione religiosa in suffragio della Sua anima. Al termine è stato deposto un omaggio floreale e sono state pronunciate alcune parole in ricordo dell opera di un Sovrano, la cui esistenza ( ) ha abbracciato quasi tutta la durata del Regno, affrontando due Guerre Mondiali, gestendo una profonda crisi economica, svolgendo un attività di controllo sul Governo resa difficile e problematica, da un lato, per la gravità delle decisioni da assumere e, dall altro, per l assenza di meccanismi istituzionali di verifica del consenso della Nazione. La visita al sacrario, nel giorno (23 ottobre) del 70 anniversario della II a battaglia, ha inteso sottolineare la presenza della Guardia d Onore sul sito che ha visto il martirio di migliaia di giovani italiani per attestare, anche in quei terribili frangenti di palese inferiorità di uomini e mezzi, la loro lealtà ai destini della Patria. Nello scorso mese di ottobre una delegazione di Guardie d Onore, accompagnate da persone vicine all Istituto per condivisione di ideali e di finalità istituzionali, hanno effettuato una vista alla Tomba di Vittorio Emanuele III ad Alessandria d Egitto ed hanno successivamente raggiunto il Sacrario di El Alamein. La lapide a ricordo della tumulazione del penultimo Re d Italia, posta sul retro dell altare maggiore della chiesa di Santa Caterina d Alessandria, si presenta molto semplice ed essenziale. Quasi a richiamare, anche con l evidenza della pietra, la solitudine di un Sovrano in esilio, per il quale è stato decretato in Patria il rifiuto di qualsivoglia forma di ricordo o di valorizzazione equilibrata del periodo storico da Lui affrontato. Sono ammesse solo strumentalizzazioni mediatiche, volte a ridicolizzare un intera classe dirigente e un intero popolo; le centrali culturali del nostro Paese mentono a se stesse: sanno bene che in ogni epoca e sotto ogni cielo i popoli si muovono secondo logiche perfettamente ricostruibili a poste- 2 GUARDIA D ONORE N

5 Anche in questa occasione è stata officiata una cerimonia religiosa, al termine della quale è stata deposta una corona d alloro; è stata inoltre donata al Museo del Sacrario una fascia da braccio dell Istituto a testimonianza perenne della visita effettuata. Non sono stati pronunciati discorsi, non sembrava opportuno interrompere il silenzio del deserto o il ritmo delle onde del mare con parole che, di fronte a quell immane sacrificio di giovani vite di tutti gli eserciti in campo, sarebbero apparse comunque di mera circostanza. Al Direttore del Sacrario, il Mar. Matteo Beretta, è stata espressa grande riconoscenza per l accoglienza ricevuta e per la competenza con la quale ha coordinato la visita della delegazione, a testimonianza della vicinanza e dell attaccamento alla Patria di quanti si trovano ad operare per funzioni istituzionali al di fuori dei confini nazionali. Prima di lasciare l Egitto, la delegazione è stata ricevuta da S. E. Claudio Pacifico, Ambasciatore d Italia al Cairo. Nel corso dell incontro è stato rivolto un vivo ringraziamento a tutta la Rappresentanza diplomatica e all Addetto alla Difesa presso quella Ambasciata per la preziosa collaborazione ricevuta nell organizzazione della visita ai siti di interesse del nostro Istituto. ROMA, 27 OTTOBRE 2012, IL COMUNE DI ROMA RICORDA NELLA PROPRIA TOPONOMASTICA LE LL. MM. UMBERTO II E MARIA JOSÈ All interno di Villa Ada (già Villa Savoia) si è svolta una cerimonia organizzata dal Comune di Roma per l intitolazione di due vie alle LL. MM. il Re Umberto II e la Regina Maria Josè. Le due vie sono state intitolate a seguito di una proposta avanzata da dieci consiglieri comunali di Roma (primo firmatario l avv. Giovanni Quarzo, e poi Ludovico Todini ed il generale dei Granatieri di Sardegna Antonino Torre), su sollecitazione dei due giovani esponenti monarchici Mariofilippo Brambilla e Francesco Di Bartolomei, che, con Giovanni Quarzo costituivano il comitato promotore. La cerimonia si è svolta alla presenza delle LL. AA. RR. i Princ ipi Vittorio Emanuele, Marina ed Emanuele Filiberto di Savoia e di circa cinquecento persone, in buona parte Guardie d Onore. Interventi di S. A. R. il Principe Vittorio Emanuele di Savoia, dell avv. Giovanni Quarzo, già ospite dell Istituto in numerose manifestazioni, del sindaco Gianni Alemanno e dell assessore alla Cultura, Gasperini. Fra i presenti il presidente dell Istituto, capitano di vascello d Atri, il principe Gonzaga, le principesse Luciana e Mahera Hassan dell Afghanistan, i principi Carlo, Elettra e Guglielmo Giovanelli, la dr.ssa Anita Garibaldi, i principi Boncompagni Ludovisi, i principi Fabrizio e Carlo Massimo, il gen. Poddighe, l ing. Arioli, Carmine Passalacqua, il gen. Boscardi, il dr. Covelli, il prof. Pierluigi Duvina, presidente della Consulta dei Senatori del Regno, il prof. Giovanni Duvina, il conte avv. Rocco di Torrepadula, il nob. Sandro Pierato, il dr. Buccioni, il marchese Ferraioli, il dr. Novellino, il dr. Fiorentino, i nob. avv.ti Domenico e Alfonso Marini Dettina, il col. Caruso, il conte Giustiniani, il conte avv. d Amelio, il dr. Grancagnolo. Erano inoltre presenti i labari della presidenza e della delegazione provinciale di Roma dell Istituto del Nastro Azzurro fra decorati al valor militare, del Club Alpino Italiano, della Società Sportiva Lazio, dell Associazione Nazionale Reduci e Rimpatriati d Africa, portato dal dott. Chiavellati. Il Comune di Roma ha disposto che si ritirassero dal luogo della cerimonia le Bandiere del Regno d Italia portate dalla presidenza dell Istituto e dalle delegazioni provinciali di Roma e di Napoli per non procurare imbarazzo al sindaco Alemanno. Encomiabile il servizio di scorta ai Principi svolto dalle Guardie d Onore Monescalchi, Previero, Gottardi, Iannaccone, Militano, Covino e Fantinel. GUARDIA D ONORE N

6 ROMA, 7 NOVEMBRE 2012, L ISTITUTO PARTECIPA ALLA GIORNATA DELLE ASSOCIAZIONI D ARMA Celebrata all ippodromo militare di Tor di Quinto del Reggimento Lancieri di Montebello (8 ) la Giornata delle Associazioni d Arma. Per l Istituto, con il labaro, erano presenti le Guardie d Onore Alloggio (PR), Barlozzari (PG), Carpinelli, Caruso, d Atri, Fefè, Giovannini, Gottardi, Grassi, Ingrosso (PR), Maddalena, Nicolosi, Oliveri, Otta, Petri (VT), Piazzini, Quadrani A. (VT), Quadrani F. (VT), Salvini, Savarese, Sinibaldi, Testarmata, Venditti (FR). Erano inoltre presenti, con altre associazioni, le Guardie d Onore Garibaldi (Associazione Nazionale Giuseppe Garibaldi), Russo (U. N. U. C. I.), Bonelli e Covino (Granatieri), Guacci (Bersaglieri), Lombardo di Cumia, Blais, Caccavella e Tognon (Cavalleria), Ventura, Luciani e Fiorani (Artiglieria), La Rocca (Marinai). LETTERE AL DIRETTORE Egregio. Presidente Cap. di vascello. Ugo d Atri. Non è mia abitudine scrivere ma ho letto sulla nostra ultima rivista la lettera firmata: saluti amari e la sua risposta, che condivido. Ritengo che chi esprime pareri o critiche, più o meno condivisibili, dovrebbe quanto meno firmarsi. In merito alla questione trattata, posso testimoniare che alcune persone, dopo avere notato il nostro labaro sfilare il 2 Giugno, sapendo la mia appartenenza all Istituto, hanno chiesto spiegazioni sulla nostra funzione sociale, sui fini e gli scopi delle guardie d onore. Alla fine del dialogo hanno espresso apprezzamento. Pertanto, modestamente, ritengo che anche la partecipazione a cerimonie di tanta importanza mediatica, oltre a essere il giusto riconoscimento per i 135 anni di impegno a onorare e ricordare i nostri sovrani, possa essere utile a propagandare e pubblicizzare il nostro Istituto. Bene avete fatto a pagina 3 a ribadire le norme che disciplinano l uso della divisa sociale e delle decorazioni, avendo notato, in alcune cerimonie che l abuso delle stesse ha suscitato commenti ironici da parte del pubblico, con il rischio di svilire belle cerimonie ricche di significato, solo per appagare l ego di alcuni pataccari. Sperando di non averla disturbata, le partecipo il mio apprezzamento per la sua continua e fattiva opera. A presto rivederla, Cordiali saluti: G. d O. Carlo Premoli Somma Lombardo, I SIGNORI DELLA GUARDIA HANNO UNA MARCIA IN PIÙ Ebbene sì, quest anno c eravamo anche noi alla parata del due giugno. Impeccabili nello stile e nel portamento, abbiamo dato il nostro apporto alla 4 GUARDIA D ONORE N

7 Compagnia di Assoarma, sfilando a via dei Fori Imperiali, davanti alle più alte Cariche dello Stato. Abbiamo marciato insieme alle altre Associazioni combattentistiche e d arma, al comando dell Ammiraglio Pagnottella, tentando di dare un sostegno morale alle popolazioni colpite dal sisma e ad un Italia dall unità ideologica sempre più vacillante. Ovviamente non sono mancate le polemiche: Di Pietro (ex poliziotto) ha definito la parata la sagra dello spreco e una mancanza di rispetto nei confronti dei principi della Repubblica. Un gruppo di militanti di Sinistra Ecologica e Libertà ha appeso uno striscione che riportava la scritta La Repubblica che vogliamo è solidale non militare. No all inutile parata. Strano, essendo sostenitori di Vendola, dovrebbero apprezzare molto i militari (simbolo di forza e mascolinità). Maroni, declinando l invito e recatosi al congresso della Lega, ha definito i fondi spesi per la celebrazione del due giugno soldi buttati nel cesso. Per non parlare, dulcis in fundo, della più ovvia delle sterili polemiche: Che c entrano i Monarchici alla festa della Repubblica?. Incuranti di tutto ciò abbiamo marciato, tra la partecipazione e il consenso popolare, avendo ben chiaro nella mente che la Patria è un valore che accomuna tutti, quelli di Sinistra come quelli di Destra, i Monarchici come i Repubblicani. Sfilando davanti al Palco Presidenziale infatti, non abbiamo gridato né Viva il Re, né Viva la Monarchia, ma una sola parola Italia. Una parola che vuol dire sacrificio e rinunce, ma anche dignità, orgoglio e gloria. Una parola che grazie a Noi ha assunto anche un altro significato: l unione di vari popoli, prima divisi, sotto un unica bandiera. È per questo che il due giugno marciamo anche Noi. Gabriele Mariani di Corneto Stimato Comandante, in merito al suo: Dedicato ai monarchici, che fare? sul numero 1/ leggo sul numero di luglio alcune lettere in risposta al che fare?. Non ripeterò quanto hanno ben espresso chi le ha scritte perché mi trovo d accordo con le loro idee. Sono in perfetta sintonia con l ultima lettera, quella del sig. Riccardo Bevilacqua quando dice: l Istituto delle Guardie è la sola sigla che resiste con orgoglio tra tutte. Curiamolo con tanto amore. Non importa il numero, ma la qualità degli aderenti. Troppe volte si sono scritte persone solo per dimostrare che una delegazione è più brava di altre. Lasciamo la zavorra, i megalomani, coloro che aderiscono per avere titoli e chissà che. Nobili e finti nobili, l Istituto è nobile nello spirito e nel comportamento. Dice infine il Bevilacqua: L Istituto non è al servizio di nessuno e non fa da manovalanza a nessuno. Lei Comandante ha l onere e l onore di tenere alto il nostro vessillo e d impedire a chicchessia di aderire per fini personali. Noi dobbiamo essere fedeli al ricordo di S. M. Vittorio Emanuele II, il padre della Patria, e ai suoi successori nel rispetto di tutti. Aosta compresi. Genova, il 12 luglio 2012 La saluto sentitamente Comandante Rolle Giorgio GUARDIA D ONORE N

8 QUOTE SOCIALI AMMISSIONE Euro (senza fascia e cravatta/foulard) Euro (con fascia e cravatta/foulard) RINNOVI ANNUALI Euro SOCI SOSTENITORI Euro (fino a 100) SOCI BENEMERITI Euro (oppure oltre) DIPLOMI DI GUARDIA D ONORE, GUARDIA D ONORE SCELTA, MERITO DI SERVIZIO Euro I versamenti possono essere eseguiti sul C.C.P : INTESTATO A ISTITUTO NAZIONALE PER LA GUARDIA D ONORE ALLE REALI TOMBE DEL PANTHEON Le coordinate bancarie dell Istituto sono le seguenti: numero conto: IBAN (coordinate bancarie internazionali) IT84R BIC: ARBAIT Banca Etruria, via Uffici del Vicario n 45/48, Roma, tel 06/ Continuano a pervenire bollettini di conto corrente postale di "ignoti" che hanno dimenticato di scrivere le proprie generalità. Al fine di evitare la mancata attribuzione dell'avvenuto pagamento, si pregano le Guardie d'onore che avessero erroneamente compilato questi bollettini, di prendere contatto con la segreteria della presidenza, per poter così evitare di essere considerati morosi. E le poste accrescono i problemi. U. d A. 6 GUARDIA D ONORE N

9 In caso di mancata consegna da parte delle Poste, si può presentare il seguente reclamo Data Spett. Direzione dell Ufficio Postale di Oggetto: RECLAMO per mancata consegna di Posta Il sottoscritto. nato a.. il. residente in.. Via... cap... denuncia la ripetuta mancata consegna del bimestrale Guardia d Onore che gli viene regolarmente inviato da Roma. Chiede che vengano effettuati i necessari controlli ed individuato il responsabile, onde permettere al sottoscritto di continuare a ricevere detto bimestrale per il cui recapito viene regolarmente pagato il corrispettivo alle Poste. In attesa di conoscere l esito del presente reclamo, invia distinti saluti. GUARDIA D ONORE N

10 SOCI BENEMERITI E SOSTENITORI Amicarelli Scalisi Antonietta 50 euro (sostenitore) Angiolini Christian 50 euro (sostenitore) Balestracci Sacchetti Maria Luisa 50 euro (sostenitore) Barbanti Renato Giordano 50 euro (sostenitore) Berlinguer Pierangelo 50 euro (sostenitore) Bruno Grandori Marisa 60 euro (sostenitore) Cantalamessa Antonio 100 euro (benemerito) Carbonara Antonio 50 euro (sostenitore) Cardi Cigoli Carlo 230 euro (benemerito) Carniel Bruno 50 euro (sostenitore) Caterino Maurizio 50 euro (sostenitore) Cioni Giovanni 50 euro (sostenitore) d Atri Federica T. 50 euro (sostenitore) d Atri Ugo 50 euro (sostenitore) Da Pra Lorenzo 50 euro (sostenitore) De Felice Maurizio 70 euro (sostenitore) De Murtas Enrico 50 euro (sostenitore) De Trizio Nicolò 50 euro (sostenitore) di Gropello Andrea 50 euro (sostenitore) Durante Giuseppe 50 euro (sostenitore) Ferraresi Angela 50 euro (sostenitore) Gonzaga del Vodice Maurizio 50 euro (sostenitore) Hassan Mahera 50 euro (sostenitore) Hassan Pallavicini Luciana 50 euro (sostenitore) Mariani di Corneto Gabriele 50 euro (sostenitore) Mastrosanti Giovan Battista 100 euro (sostenitore) Mattoli Agostino 50 euro (sostenitore) Navone Mauro 100 euro (benemerito) Panariti Benito 100 euro (benemerito) Pandolfi Ruggero 50 euro (sostenitore) Pascucci Cono 50 euro (sostenitore) Patrone Amalia 200 euro (benemerito) Pinna Campanelli Lucrezia 150 euro (benemerito) Plantulli Mario 50 euro (sostenitore) Poddighe Giuseppe 50 euro (sostenitore) Porretti Francesco 100 euro (benemerito) Premoli Carlo 50 euro (sostenitore) Previero Leonardo 100 euro (benemerito) Puteo Antonio 50 euro (sostenitore) Riccini Bonanate Anna Maria 50 euro (sostenitore) Riu Pietro 60 euro (sostenitore) Rubino Giacomo 70 euro (sostenitore) Santacesaria di Barale Adriano Maria 50 euro (sostenitore) Scalingi Antonio 50 euro (sostenitore) Slongo Santino Giorgio 100 euro (benemerito) Tarantini Nunzia 50 euro (sostenitore) Todaro Gianfranco 60 euro (sostenitore) Venturelli Nicola 50 euro (sostenitore) 8 GUARDIA D ONORE N

11 CRONACA DELLE DELEGAZIONI ANCONA Castelfidardo, 9 settembre 2012 Nella giornata del 9 settembre, in Castelfidardo e Loreto (AN), organizzato dalla Delegazione di Pesaro Urbino e sotto l alto patrocinio della Regione Marche si è tenuto il VI Raduno interregionale dell Istituto Nazionale per la Guardia d Onore alle Reali Tombe del Pantheon. La manifestazione che ha visto la partecipazione di oltre un centinaio di GG. d O. e loro familiari, è iniziata alle ore 10 presso il Parco del Monumento Nazionale delle Marche di Castelfidardo. La toccante cerimonia ha avuto il suo acme nel momento in cui il Presidente dell Istituto Cap. di Vasc. (Ris.) Ugo d Atri, dopo l esecuzione dell Inno Nazionale e la deposizione di una corona di alloro ai caduti, ha invitato la G. d O. donna Anita Garibaldi e la G. d O. Gabriele Cialdini ad una simbolica stretta di mano in segno di concordia ed unità. Tutto si è svolto sotto lo sguardo dell Eroe di Castelfidardo e dei suoi soldati, eternati nel bronzo del gruppo scultoreo del bel monumento che ha fatto da cornice alla cerimonia. L incontro è proseguito con la celebrazione di una Santa Messa presso la Basilica Inferiore nella cripta dei Santi Pellegrini della Santa Casa di Loreto. Il raduno interregionale è terminato con una conviviale che ha degnamente suggellato questo riuscito appuntamento. Erano presenti: il Presidente dell Istituto Cap. di Vasc. (ris.) dott. Ugo d Atri, gli Ispettori Regionali delle Marche dott. Walter Pellegrino e dell Emilia Romagna dott. Paolo Arfilli, la d.ssa Anita Garibaldi, il dott. Gabriele Cialdini e consorte, il Delegato Provinciale di Pesaro Urbino cav. Vladimiro Gatti, di Bologna dott. Dionigi Ruggeri, di La Spezia dott. Riccardo Balzarotti di Massa Carrara dott. Umberto Barzaghi, di Rimini cav. Gianni Ruzzier, di Macerata Leida Luciana, dott. Teodoro Monescalchi, il conte Rosati Pepoli, il dott. Donatello Ravarino, il dott. Raffaele Galliani, il dott. Antonio Iannaccone, il sig. Giuliano Vichi, il sig. Luca Guerra, il sig. Mortolini e famiglia, la sig.ra Gerarda Cuomo, il sig. Fabio Cipriani, il sig. Amedeo Cesca, il m.llo Pavia, il sig. Vassili Cavaletto, il sig. Christophe Ruffier, il m.llo Gennaro, il cav. Gianni Dal Buono. Principali organizzatori della manifestazione le GG. d O. Gatti, Aiudi, Carletti e Candelari. AOSTA Attività 2011: 14 gennaio: partecipazione alla serata di gala dell'u.n.u.c.i. Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d'italia. GUARDIA D ONORE N

12 19 gennaio: organizzazione e partecipazione alla visita ufficiale in Valle d'aosta delle LL.AA.RR. i Principi Vittorio Emanuele e Marina di Savoia con colazione di beneficenza e omaggio alla mostra Casa Savoia e l'unità d'italia - Aosta, Verrès e Bard. 28 febbraio: aperitivo conviviale e elezione del Delegato per la Provincia di Aosta. 02 aprile: partecipazione a Enna e Catania attività loro Delegazione. 22 giugno: Aosta - serata con rimessa nuove tessere. 2 luglio: Co-relatore con l'autore, Dino Ramella, alla presentazione del volume Amori e selvaggina vita privata di Vittorio Emanuele II - Ananke editore; presente delegazione della Guardie. 16 luglio: organizzazione mostra fotografica Maria José di Savoia e la conquista del Cervino, 12 settembre Cervinia (16 luglio - 30 settembre). luglio 2011 partecipazione a Monza per anniversario regicidio 20 dicembre: Aosta - aperitivo e cena con rimessa nuove tessere. 22 dicembre: Aosta - consegna regali a bambini associazione Ana Moise. ASTI 16 settembre 2012 Il Delegato delle Guardie d Onore di Asti, Comm. Giovanni Triberti, ha partecipato, su invito, alla cerimonia indetta per la Giornata Nazionale del Caduto e Disperso in Russia, svoltasi a Cargnacco (UD), presso il Tempio dedicato alla Madonna del conforto. Il Tempio di Cargnacco è l unico sacrario in Italia dedicato ai caduti e dispersi nella Campagna di Russia (1941/1943) e fu costruito per volontà dei reduci, ed in primis per quella di Don Carlo Caneva, cappellano militare e reduce, ivi sepolto. Il Tempio Sacrario, i cui lavori di costruzione iniziarono nel 1949 e terminarono nel 1955, contiene nella cripta 24 volumi con i nomi dei morti e dispersi. Sono tumulati nel Tempio i resti di circa caduti, tra identificati e noti non identificati. Tra le numerose opere d arte, tra cui mosaici artistici e pannelli in ceramica, statue lignee e rilievi bronzei raffiguranti momenti di battaglie custodite nel Tempio, spicca un ampio alto rilievo in ceramica raffigurante l ultima carica della Cavalleria Italiana, effettuata dalla Savoia Cavalleria il 24 agosto 1942, in cui è ben visibile la bandiera sabauda, svoltasi a Isbuschenski e considerata l ultima nella storia di tutte le Cavallerie. Presenti alla grandiosa cerimonia le rappresentanze di tutte le forze armate italiane con i loro rispettivi generali e comandanti, le autorità civili, militari e religiose, le associazioni combattentistiche e d arma e una folla immensa convenuta per commemorare i caduti. La Santa Messa è stata celebrata da S. E. l Arcivescovo Andrea Bruno Mazoccato, accompagnata dal coro del Duomo di Udine, nel piazzale antistante il Tempio, in cui sono collocati dodici cippi e quattordici aste a ricordo delle divisioni e dei reparti dell Armir. Guardie d Onore presenti: Giovanni Triberti (Delegato), Andrea Pellegrino, Osvaldo Dezzani, Carlo Sobrero, Romolo Triberti, Paolo Crucco. 23 settembre 2012 Una trentina di Guardie d Onore della Delegazione 10 GUARDIA D ONORE N

13 di Asti, con 6 bandiere, e il Delegato Comm. Giovanni Triberti, hanno presenziato alla solenne cerimonia di insediamento alla guida della parrocchia dei Ss. Gervasio e Protasio, di Cisterna d Asti, di Don Luigi Binello, cappellano e guida spirituale della Delegazione. La solenne funzione è stata officiata dal Vescovo di Asti, Mons. Francesco Ravinale, e concelebrata dal Vicario Mons. Vittorio Croce e da numerosi parroci della diocesi, alla presenza di autorità militari e civili tra cui diversi Sindaci e il Consigliere Regionale Rosanna Valle (Guardia d Onore) e di una folla immensa di parrocchiani accorsi a dare il benvenuto al nuovo parroco. Il Delegato ha letto il messaggio di auguri della Delegazione di Asti e quello pervenuto dal Presidente Nazionale Dr. Ugo d Atri, che sono stati molto apprezzati ed applauditi. Durante l omelia S. E. il Vescovo ha autorizzato pubblicamente Don Luigi Binello a continuare a svolgere, per le Guardie d Onore di Asti, la funzione di cappellano e guida spirituale, e in caso di troppi incarichi, tralasciare altri impegni in diocesi, ma non quello con le Guardie d Onore! Le parole del Vescovo sono state molto gradite ed accolte con immensa soddisfazione, sia a livello personale che per l Istituto. Durante l intera celebrazione gli alfieri, schierati di fianco all altare, sono stati molto fotografati e ammirati dalle oltre 500 persone che gremivano la chiesa. Al termine della funzione e dei festeggiamenti, in onore di Don Binello, le Guardie d Onore presenti hanno visitato il Castello di Cisterna, adiacente alla parrocchia, sede del Museo di Arti e Mestieri di un tempo, che raccoglie più di oggetti d epoca, inseriti in ambienti di lavoro, di forte suggestione storica. Il castello fu ceduto nel 1784 dal Vescovo di Asti a Vittorio Amedeo III di Savoia. Alla fine dell 800 fu donato al Comune di Cisterna, che da allora a tutt oggi, ha sempre provveduto alla sua manutenzione in modo eccellente. A ricordo dell epoca sabauda è conservato nel suo interno uno stemma di Casa Savoia. Guardie d Onore presenti: Giovanni Triberti (Delegato), Federico Bollito (Alfiere), Corrado Rustichelli (Alfiere), Pietro Balestrino (Alfiere), Rosa Calvaccio (Alfiere), Diego Boraso (Alfiere), Nello Scrimaglio (Alfiere), Giancarlo Bussi, Alena Malinouskaya, Rosanna Valle, Rosario Coppola, Osvaldo Dezzani, Ivano Gavazza, Severino Agagliati, Antonio Ambrosino, Luigi Caroli, Diego Buratto, Elma Benetti, Paolo Crucco, Luciana Conti, Sonia Contino, Michela Fassi, Lorenzo Garri, Nazdeja Isajeva, Piercarlo Bollito, Giuseppe Nobili, Andrea Pellegrino. 4 novembre 2012 La Delegazione di Asti ha partecipato con il Delegato Comm. Giovanni Triberti e alcune Guardie d Onore, su invito del Sindaco della città, alla celebrazione della giornata dell Unità Nazionale e delle Forze Armate. La cerimonia, un occasione per non dimenticare, è cominciata al cimitero con la benedizione al Sacrario Militare dei Caduti e la deposizione delle corone. La giornata è continuata con la cerimonia in piazza Primo Maggio alla presenza delle massime autorità civili e militari della città di Asti per il picchetto, l alzabandiera e la deposizione delle corone, al GUARDIA D ONORE N

14 monumento dei caduti di tutte le guerre. La mattinata si è conclusa con la preghiera del combattente e la lettura del messaggio inviato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napoletano. La giornata dell Unità Nazionale e delle Forze Armate ha ricordato il Sindaco costituisce l occasione per rendere onore ai caduti di tutte le guerre ed esprimere solidarietà alle famiglie, gratitudine e riconoscenza ai mutilati, agli invalidi, agli ex combattenti e a tutti coloro che hanno sofferto per la difesa della Patria. Le Guardie d Onore presenti sono state ringraziate da S.E. il Prefetto di Asti e dal Sindaco, per la loro numerosa partecipazione. G.D.O. presenti: Giovanni Triberti Delegato, Nello Scrimaglio Alfiere, Romolo Triberti, Antonio Ambrosino, Luigi Caroli, Antonino Lo Giudice, Antonio Palombo, Lorenzo Triberti, Giorgio Galeasso, Andrea Pellegrino, Rosario Coppola, Arnaldo Agresta, Antonello Lilliu, Salvatore Romeo, Alessandro Raviola. 4 novembre 2012 Una rappresentanza della Delegazione di Asti ha partecipato a Cisterna d Asti, su invito del Sindaco, alla commemorazione dei caduti di tutte le guerre. Dopo la S. Messa, officiata da Don Luigi Binello, guida spirituale delle GG.DD.OO. di Asti, è seguita la sfilata al monumento dei caduti, con deposizione della corona d alloro. GG.DD.OO. presenti: Diego Boraso Alfiere, Luca Scipioni, Elma Benetti, Paolo Crucco, Lucia Danieli. 4 novembre 2012 Una rappresentanza della Delegazione di Asti ha partecipato a Costigliole d Asti, su invito del Sindaco, alla commemorazione dei caduti di tutte le guerre. Dopo la S. Messa è seguita la sfilata al monumento dei caduti, con deposizione della corona d alloro. Presenti autorità civili, militari e religiose. GG.DD.OO. presenti: Pier Giuseppe Bugnano Alfiere, Corrado Rustichelli, Marco Zeppegno. 4 novembre 2012 Una rappresentanza della Delegazione di Asti ha partecipato a Monale d Asti, su invito del Sindaco, alla commemorazione dei caduti di tutte le guerre. Dopo la S. Messa è seguita la sfilata al monumento dei caduti, con deposizione della corona d alloro. Presenti autorità civili, militari e religiose. GG.DD.OO.presenti: Severino Agagliati Alfiere, Giancarlo Calvo, Silvia Amoggi. 4 novembre 2012 Una rappresentanza della Delegazione di Asti ha partecipato a Valfenera d Asti, su invito del Sindaco, alla commemorazione dei caduti di tutte le guerre. Dopo la S. Messa è seguita commemorazione dei caduti presso le lapidi. Le Guardie d Onore sono state ringraziate, per la loro presenza, dal Sindaco Dr. Paolo Lanfranco e dal Vice Sindaco Piercarlo Bollito, entrambi Guardie d Onore della Delegazione di Asti. GG.DD.OO. presenti:andrea Pnzone Alfiere, Giuseppe Nobili, Walter Occhiena, Marco Berruti, Roberta Tomasini. 4 novembre 2012 Una rappresentanza della Delegazione di Asti ha partecipato a Frinco d Asti, su invito del Sindaco, 12 GUARDIA D ONORE N

15 alla commemorazione dei caduti di tutte le guerre. Dopo la S. Messa è seguita la sfilata al monumento dei caduti, con deposizione della corona d alloro. Presenti autorità civili, militari e religiose. GG.DD.OO. presenti: Federico Bollito Alfiere, Osvaldo Dezzani, Ivano Gavazza. 4 novembre 2012 Alle ore la Delegazione di Asti, con il Delegato Comm. Giovanni Triberti, ha partecipato presso l Insigne Collegiata di San Secondo, in Asti, ad una Santa Messa in suffragio degli Ufficiali defunti appartenenti a nobili famiglie astigiane di antica tradizione militare. Sono stati ricordati il leggendario Ammiraglio Umberto Cagni, i Generali dei Carabinieri Cosma e Ferdinando Manera, il Generale dei Granatieri di Sardegna Manfredo Cagni, i Colonnelli Giorgio Cagni, Vittorio Lucrezi, Giovanni Trapassi, i Capitani Corrado Lucrezi, Umberto Manera, Manfredo Manera, il Maresciallo Fernando Manera, il Maggiore Luigi Manera, i Tenenti Cesare Cagni, Aldo Lucrezi, Paolo Cagni, Giovanni Cagni e la Crocerossina Vivina Manera. Alla cerimonia, officiata da Don Giuseppe Gallo, Guardia d Onore e Rettore della Collegiata, erano presenti autorità civili e militari e le associazioni combattentistiche e d arma con labari e bandiere. G.D.O. presenti: Giovanni Triberti Delegato, Severino Agagliati Alfiere, Romolo Triberti, Antonio Ambrosino, Luigi Caroli, Federico Bollito, Osvaldo Dezzani, Lorenzo Triberti, Andrea Pellegrino, Ivano Gavazza, Dino Aresca, Alessandro Raviola, Giuseppe Sardi. BARI Bassano, fatti ed immagini della Grande Guerra. Presenti alla manifestazione l'ispettore per l'italia Meridionale avv. Angelo Gadaleta, il delegato di Bari M.llo Abbattista e le Guardie d'onore Ragno e Caputi G. Corato, 18 novembre 2012 L Ispettore Regionale della Puglia Cav. Rag. Oronzo Cassa ha rappresentato il nostro Istituto, per la ricorrenza del 52 anniversario della morte della M.O.V.M. C.V. Enzo Grossi, alla Santa Messa Requiem celebrata in suffragio dei Caduti di Tutte le Guerre e per le Vittime delle Missioni di Pace. Anche quest anno l Associazione intitolata ad Enzo Grossi, eroico comandante sommergibilista della Regia Marina prima e della Base Atlantica di Bordeaux (BETASOM) poi, ha voluto ed organizzato il rito religioso che da un decennio puntualmente si rinnova in occasione della ricorrenza della Commemorazione dei Defunti. Domenica 18 novembre alle ore 10,30 nella Cappella del Cimitero Monumentale di Corato, il Molfetta, 13 ottobre Una rappresentanza della delegazione di Bari ha presenziato al convegno "Molfetta e i suoi Alpini", organizzata dall'associazione culturale Eredi della Storia in collaborazione con la locale sezione della Fondazione ANMIG, con la partecipazione dell'associazione Nazionale Alpini sez. di Bari, L'Aquila e Bassano Del Grappa. Durante il convegno sono stati presentati i libri Gennaro Sallustio, la vera storia di un eroe, lettere dai fronti greco - russo e Battaglione Alpini GUARDIA D ONORE N

16 Vicario Zonale Rev.mo Don Cataldo Bevilacqua, ha celebrato la Santa Messa Requiem in suffragio del Capitano di Vascello Enzo Grossi ed in Onore dei Caduti di Tutte le Guerre e delle Vittime di atti terroristici in Missioni di Pace. Autorità presenti: il Sindaco della Città di Corato Signor Luigi Perrone con alcuni Consiglieri della Giunta - Colonnello Raffaele Schena, Comandante del IX Rgt. F. Bari di stanza a Trani in rappresentanza del Generale di Corpo d Armata Vincenzo Lops Comandante del 2 Comando Forze di Difesa Capitano di Corvetta Rocco Pepe, con tre Marinai, in rappresentanza del Capitano di Fregata Alessandro Ducci Comandante della Capitaneria di Porto di Molfetta - Luogotenente Francesco Tedone Sottufficiale di Corpo del IX Rgt. F Bari Generale di Brigata (ris) Pasquale Stella - Capitano Giuseppe Loiodice Vice-Comandante della Polizia Urbana - S.lla Antonietta D Urso Ispettrice delle II.VV. della C.R.I. - l Ispettore Cacciuolo Bernardo dei Pionieri C.R.I. Prof. Maurizio Caterino Delegato dell Istituto del Nastro Azzurro. Messaggi beneauguranti per l evento sono pervenuti dal Comandante l Accademia Militare di Modena, Generale di Brigata Giuseppenicola Tota, assente per impegni istituzionali non procrastinabili assunti precedentemente. Il presidente Caldarola ha particolarmente apprezzato la solenne e carismatica partecipazione del nostro Istituto onorevolmente rappresentato dall Ispettore Regionale Cav. Rag. Oronzo Cassa anche in rappresentanza dell Ispettore per L Italia Meridionale delle GG.d O.RR.TT. Cav. Avv. Angelo Gadaleta, unitamente alle Guardie d Onore: Cav. Vito Di Bitonto rappresentante della BT ed in rappresentanza del Delegato Dott. Ruggiero Piazzolla Rag. Onofrio Delli Carri rappresentante della 14 GUARDIA D ONORE N

17 delegazione di Foggia ed in rappresentanza del Delegato Dott.ssa Anna Maria De Tullio Prof. Antonio Galli Italia Laura Sforza Mariolina Di Girolamo Nunzia Tarantini Cav. Michele Mininno - Giovanni Bucci Errico Paris Michele Facenna, tutti elogiati per la perfetta tenuta associativa. Oltre ai nostri Labari delle province di Bari, Foggia e BT, numerosi i Labari di Associazioni d Arma e Combattentistiche schierati tra cui: Mutilati ed Invalidi di Guerra, Granatieri di Sardegna, Arma Aeronautica, Marinai d Italia (Trani e Bisceglie), Bersaglieri di Andria, Carabinieri, A.N.G.ET. di Trani, e Guardie Ambientali d Italia. Hanno collaborato inoltre le associazioni di volontariato del Ser, Misericordia e Croce Bianca Coratina. Dopo l omelia del Celebrante, il presidente Giuseppe Caldarola, ricordando che l Associazione da oltre dieci anni mantiene vivo il ricordo del Comandante Enzo Grossi, ha sottolineato il grande eroismo dei nostri Militari che per la Patria hanno saputo sacrificare con grande coraggio e sprezzo del pericolo anche il bene primario, la propria giovane vita. Particolare risalto ha dato ai 52 Nostri Ragazzi vittime di attacchi terroristici nei vari teatri di guerra dove svolgevano con grande abnegazione il proprio dovere in Missioni di Pace. Ha fatto seguito la lettura della Preghiera per i Caduti. Infine una corona d alloro portata da due Marinai ai piedi della stele del Comandante Enzo Grossi è stata deposta dal Sindaco Perrone e dal Colonnello Schena mentre il trombettiere, intonando le note del Silenzio, infondeva grandissima emozione nei cuori di tutti i fedeli presenti. BENEVENTO Venerdì 27 gennaio 2012 Il Delegato Provinciale Prof. Mongillo, su invito del Dott. Mazza Prefetto di Benevento, ha partecipato alla cerimonia commemorativa del giorno della memoria tenutasi in Prefettura. In serata il Delegato su invito della sezione U.N.U.C.I. di Benevento ha tenuto una conferenza dal titolo La sicurezza nei luoghi di vita presso il Seminario Arcivescovile di Benevento, alla quale hanno partecipato anche alcune Guardie d'onore. Venerdì 16 marzo 2012 Il Delegato Provinciale, Prof. Mongillo, ha rappresentato l'istituto, su espresso invito, alla cerimonia di saluto per collocamento a riposo del Prefetto di Benevento S.E. Michele Mazza. In collaborazione con le altre associazioni combattentistiche presenti sul territorio la Delegazione di Benevento ha partecipato alla realizzazione di un filmato dal titolo 150 immagini per l'unità d'italia che ha rappresentato tutte le iniziative svolte in tale occasione da parte della Prefettura e delle Associazioni facendone dono al Prefetto uscente. La cerimonia svoltasi dalle ore 17 presso il Palazzo del Governo si è conclusa con la discesa di un gigantesco tricolore sulla facciata del palazzo ad opera del Comando Vigili del Fuoco di Benevento a testimoniare la chiusura ufficiale del 150 anniversario dell'unità d'italia. Il Delegato ringrazia pubblicamente il Dott. Mazza per il lavoro svolto e per aver avuto costante considerazione dell'ingorrttp. Sabato 2 giugno 2012 L'Istituto, invitato dal Prefetto di Benevento S.E. Ennio Blasco,ha partecipato con il labaro dell' Istituto alla cerimonia del 2 giugno svoltasi in Piazza Castello. I delegati e i rappresentanti delle associazioni Combattentistiche e d'arma sono stati accolti sul palco delle autorità. Hanno partecipato le GdO Mongillo (Delegato), Cocozza (Alfiere) e Piacquadio. 5 giugno 2012 La delegazione provinciale di Benevento ha partecipato alla festa dell Arma dei Carabinieri tenutasi presso la caserma F. Pepicelli sede della Scuola Allievi Carabinieri di Benevento. La partecipazione è avvenuta, su espresso invito del Comandante della Scuola, Col. Antonio Bandiera, con lo schieramento del Labaro della Delegazione scortato da due unità (Cocozza, Mongillo e Piacquadio - Alfiere -) che ha ricevuto gli onori militari inquadrato nello schieramento. Al termine della cerimonia è seguito il tradizionale rinfresco. 25 giugno 2012 Il Delegato Provinciale di Benevento, Prof. GUARDIA D ONORE N

18 Mongillo, ha partecipato alla festa della Guardia di Finanza su invito del Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Benevento Col. Cesare Maragoni. La cerimonia si è tenuta presso la sala S. Agostino di Benevento nei pressi dell Arco di Traiano. 30 Ottobre 2012 Il Delegato Provinciale, Prof. Pasquale Mongillo, ha presenziato su invito del Col. Luciano Iannetta Comandante del Centro Documentale di Caserta (ex Disretto Militare) alla cerimonia di avvicendamento al comando dello stesso con il Col. Gino Tommasone. La cerimonia si è svolta presso la caserma Sirtori in Caserta presenti le Associazioni Combattentistiche esistenti sul territorio, le Autorità Militari e i gonfaloni della Provincia e del Comune di Caserta. 4 Novembre 2012 Il Delegato Provinciale, Prof. Pasquale Mongillo, ha presenziato, su invito del Prefetto di Benevento Dott. Ennio Blasco, alla cerimonia celebrativa della festa delle Forze Armate tenutasi in Benevento in Piazza Castello. La manifestazione ha avuto inizio con la S. Messa officiata dell'arcivescovo Metropolita di Benevento Mons. Andrea Mugione nella chiesa di S. Sofia. Successivamente vi è stata la deposizione della corona di alloro al monumento dei Caduti in Piazza Castello con i relativi onori militari. Erano schierati in armi i carabinieri del Comando Provinciale e della Scuola Allievi carabinieri di Benevento. Presenti le autorità militari e civili e le associazioni combattentistiche presenti sul territorio. CAMPOBASSO E ISERNIA Venerdì 27 gennaio 2012 Le Delegazioni di Campobasso e Isernia dell Istituto Nazionale per la Guardia d Onore alle Reali Tombe del Pantheon, in accordo con l Ispettore Regionale per il Molise e l Ispettore Nazionale per la Cultura dell Istituto, hanno organizzato, in collaborazione con il Lions Club di Bojano e l Amministrazione Comunale di Colle d Anchise, un convegno di interesse storico dal titolo Brigantaggio e cambiamenti sociali in Molise prima e dopo l Unità d Italia, che si è tenuto presso la Sala Consiliare di Colle d Anchise alle ore 18 di venerdì 26 ottobre Dopo il saluto del Presidente del Lions Club di Bojano arch. Cristian Di Paola, delegato dal Sindaco sig. Antonio Parisi - assente per motivi istituzionali - a dare il benvenuto ai presenti a nome della locale Amministrazione, si sono svolti i lavori previsti in due distinte sezioni. La prima parte del convegno ha visto gli interventi dell Ispettore Regionale per il Molise dott. Christian del Pinto, che ha parlato della possibilità dello studio del territorio a partire dalle fonti storiche riguardante il Brigantaggio, e del Dirigente Scolastico - più volte Presidente ed attualmente Segretario del Lions Club di Bojano - prof. Antonio Mario Di Nunzio, che ha posto l attenzione sul fondamentale (e non sempre tenuto nella giusta considerazione) ruolo della donna nella quotidiana organizzazione della vita dei briganti. La seconda parte è stata invece interamente dedicata al Molise ed al Mezzogiorno nel processo di unificazione nazionale, ed ha avuto quale relatore l Ispettore Nazionale alla Cultura dell Istituto prof. Ciro Romano, che ha anche affrontato la problematica dell imparziale interpretazione degli eventi storici al di là dei facili luoghi comuni. Il Convegno ha avuto un ottima partecipazione di pubblico (tra cui esponenti della cultura della Regione - come lo scrittore prof. Michele Campanella, il dott. Giuseppe Tiberio e l editore Enzo Nocera - e personalità della politica locale, come l Assessore Provinciale Carlo Perrella e il Consigliere Comunale di Bojano dott. Virgilio Spina) ed una notevole risonanza mediatica. Il giorno precedente, infatti, numerose sono state le testate giornalistiche locali che hanno dato ampio spazio alla notizia dell evento, sia cartacee (come Il Quotidiano del Molise, Primo Piano, La Gazzetta del Molise ) che on-line ( Primo Numero, Prima Pagina Molise, ecc.), nonché televisive ( Telemolise e Rai3 ). Presenti alcuni giornalisti anche durante il Convegno, grazie ai quali è stato realizzato un servizio televisivo che è stato trasmesso al Telegiornale Regionale di Rai3 e replicato fino all intera giornata di lunedì. Il tema del Convegno è stato concordato proprio in virtù del suo potenziale fascino nell ambito della cultura locale. Inoltre, per diretta iniziativa del prof. Ciro 16 GUARDIA D ONORE N

19 Romano che interesserà per questo l Università Federico II di Napoli, si potrà a breve provvedere alla pubblicazione del volume degli atti del Convegno. Presenti tra il pubblico le Guardie d Onore avv. Fabio Fontana, dott. Lorenzo Orrino, sig. Pasquale Venditti, sig. Francesco Orrino, cav. Giovanni Cimino, m.llo Alessandro Di Ielsi, c.re Amato Maio e dott. Anacleto Goffredo del Pinto (della Delegazione di L Aquila). Assenti giustificati (che si sono gentilmente preoccupati di comunicare la propria impossibilità ad essere presenti, soprattutto per motivi di lavoro o di salute) le Guardie d Onore app. Giuseppe Biasucci, Isp. Marco Laureti, sig. Michele Martelli, m.llo Michele Rosa, sig. Alessio Simigliani e m.llo Paolo Zaccaro. Al termine del Convegno, le Guardie d Onore e i relatori si sono trasferiti nel vicino ristorante Le Colonne per la prevista conviviale, nel corso della quale si è provveduto, come richiesto dalla Presidenza dell Istituto, all elezione del nuovo responsabile della Delegazione di Campobasso- Isernia. I risultati, ottenuti con concorde unanimità (nonché completa approvazione da parte dell Ispettore Regionale per il Molise e dell Ispettore Nazionale alla Cultura che, naturalmente, non hanno partecipato al voto), sono qui di seguito riportati: Delegato dott. Lorenzo Orrino, Vicedelegato sig. Pasquale Venditti, Segretario e Tesoriere cav. Giovanni Cimino. Terminato il solenne momento del passaggio di consegne tra il Delegato uscente avv. Fabio Fontana ed il neo-eletto dott. Lorenzo Orrino, l Ispettore Regionale per il Molise ha provveduto ad informare i presenti delle prossime attività dell Istituto, tra cui l incontro organizzato da Assoarma delle Associazioni Combattentistiche e d Arma previsto in Roma per il 7 novembre, al quale la Delegazione di Campobasso-Isernia parteciperà (salvo imprevisti) con una rappresentanza di almeno due Guardie (Venditti e Martelli). Si è dunque iniziato a definire anche il programma per l ormai usuale celebrazione della Liturgia in Suffragio per i Caduti dell Unità d Italia che si svolgerà il 15 dicembre presso il Santuario dell Addolorata in Castelpetroso (IS), così com è avvenuto negli ultimi due anni. Dopo il Convegno Nell ordine: GdO Alessandro Di Ielsi, GdO Giovanni Cimino, GdO Lorenzo Orrino, Isp. Naz. GdO Ciro Romano, GdO Pasquale Venditti, Dott. Giuseppe Tiberio, Isp. Reg. GdO Christian del Pinto, GdO Amato Maio, Prof. Antonio Mario Di Nunzio, Deleg. GdO Fabio Fontana, GdO Francesco Orrino con figlio, GdO Anacleto Goffredo del Pinto. La Conviviale Nell ordine: GdO Fabio Fontana, GdO Pasquale Venditti, Dott. Giuseppe Tiberio, Arch. Cristian Di Paola, GdO Amato Maio, GdO Alessandro Di Ielsi, Isp. Naz. GdO Ciro Romano, GdO Giovanni Cimino, Deleg. GdO Lorenzo Orrino, GdO Francesco Orrino con figlio, Isp. Reg. GdO Christian del Pinto. CHIETI Lanciano, 1 settembre 2012 Nella chiesa di Sant Antonio, alla presenza di autorità civili e militari, si è svolto un solenne rito funebre, celebrato da S. E. Mons. Emilio Cipollone, GUARDIA D ONORE N

20 Arcivescovo di Lanciano e Ortona, in concelebrazione con altri sacerdoti, fra cui il Cappellano Militare Ten. Col. Mons. Mauro Tramontano, in suffragio della signora Concetta Salvatore in Satalia. Ha partecipato alla cerimonia la Guardia d Onore Vincenzo D Orazio. 7 Ottobre 2012 COMO Anche le Guardie d'onore hanno partecipato all'evento e sono state degnamente rappresentate. Da Milano è giunta una rappresentanza di sei Guardie capeggiate dal Delegato Uff. Mastroianni, per Como oltre al Delegato Pichierri erano presenti. don Maurizio Salvioni, Bernesconi Katia, Brambilla Andreina, Arnaboldi Massimo, Tenace Pietro, Bergamini Angelo, Reina Giuseppe, Sanfelice Pietro, Sanfelice Paolo e Spoto Bernardo. Si è svolta a Como l'annuale corteo dell'interarma che, attraversando la città da Piazza della Vittoria è giunto sino al Monumento ai Caduti, sul lungolago. Quest'anno la manifestazione è stata organizzata dall'associazione Marinai d'italia, la cui partecipazione è stata massiccia. I Marinai sono stati capaci di mettere in mostra persino un siluro a lenta corsa, il cosiddetto "maiale", che tanto male fece agli inglesi nel porto di Alessandria d'egitto. Alla manifestazione hanno preso parte tutte le associazioni d'arma e Combattentistiche della città. LIVORNO 26 settembre 2012 Visita su Nave AMERIGO VESPUCCI Nell ambito delle celebrazioni Vespucciane, per i cinquecento anni dalla morte del grande Fiorentino, mercoledì 26 settembre, organizzata dalla Guardia d Onore Ispettore per i rapporti con le FF/AA e membro del comitato per il cinque centenario Vespucciano, Ammiraglio Italo Franco Rossi, ha avuto luogo una vista a bordo di Nave AMERIGO VESPUCCI, la nave scuola, orgoglio 18 GUARDIA D ONORE N

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Decorati al Valor Militare

Decorati al Valor Militare Cantalice ai suoi figli Caduti per la Patria nella Grande Guerra 1915 1918 Decorati al Valor Militare Caporale BOCCHINI Felice di Luigi - del 146 Reggimento fanteria, nato a Cantalice il 15 ottobre 1895,

Dettagli

Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare

Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare Giuseppe Massari ONORE AL CARABINIERE ANTONIO BONAVITA Medaglia d Argento al Valor Militare www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA

163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA 163 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO CATANZARO VENERDÌ 22 MAGGIO 2015 DISCORSO DEL QUESTORE GIUSEPPE RACCA Sig. Prefetto, Sig. Sindaco, Sig. Presidente della Provincia, Eccellenza Reverendissima,

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 Sortino Consuelo Pisano Antonino Impellizzeri Giulia Petriglieri Emilio Silvestro Federica Ciadamidaro Rocco graphic design 3 / triennio lunedì

Dettagli

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI ALLEGATO II 1 0 R A P P O R T O S U L L A F O R M A Z I O N E N E L L A P A : I L G R U P P O D I L A V O R O E G L I A U T O R I D E G L I A P P

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc.

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc. Classe: 3A TERZE E QUARTE NUOVO ORDINAMENTO LICEO SCIENTIFICO STATALE "P. RUGGIERI" MARSALA 1 ANGILERI VITO 11/02/1999 2 ARISTODEMO MARCO 17/03/1999 3 BONFRATELLO SAMUELE 26/06/1999 4 CAMAGNA MICHELE 12/05/1999

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI 1 ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA del 12 ottobre 2014 PROVINCIA DI POTENZA VERBALE DELLE OPERAZIONI DELL UFFICIO ELETTORALE 2 VERBALE DELLE OPERAZIONI DELL UFFICIO ELETTORALE 1. INSEDIAMENTO DELL

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 21857/08 Anno 2008 VERBALE N. 9 Deliberazione n. 18 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica del 12 febbraio 2008 Presidenza: CORATTI L anno duemilaotto,

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE

Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la PUGLIA Direzione Generale Ufficio IX Ambito Territoriale Foggia Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio "Stampa" (Determinazione n. 117 del 25/02/2014)

Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio Stampa (Determinazione n. 117 del 25/02/2014) Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio "Stampa" (Determinazione n. 117 del 25/02/2014) Caschera Finanzio AMMESSO De Ritis Gianni AMMESSO Degl'Innocenti

Dettagli

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO Prot. n. AOOUSPCH2813 IL RESPONSABILE DELL UFFICIO VI VISTO il proprio atto n. 2462 del 22 luglio 2013, con il quale sono stati individuati i posti di sostegno agli alunni in situazione di handicap negli

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

L agenda dei lavori dovrebbe essere così articolata:

L agenda dei lavori dovrebbe essere così articolata: CERIMONIALE Sotto questo sostantivo si intendono quell insieme di norme e consuetudini attenendosi alle quali qualsiasi manifestazione ha uno svolgimento ordinato ed armonico. Il Cerimoniale che noi proponiamo

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1 Posti disponibili A 245 CIACCI Angela pos.214 punt.70,20 CHEILAN Claria Marie pos.221 punt.70,00 MELLI CREMONINI Elisabetta pos.210 punt.70,50 MUCCHINO Valentina pos.212 punt.70,30 APPIGNANESI SIMONA pos.224

Dettagli

Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Protocollo RC n. 702/07 Anno 2007 VERBALE N. 8 Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta Pubblica dell 1 febbraio 2007 Presidenza: CORATTI - PISO - CIRINNA'

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP. A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede

A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP. A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede Altra Classe di Sede e A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede A017 GAUDIANO Domenico A039 ITC"Ol."MT 299 Matera 305

Dettagli

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11.

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11. VERBALE N 2/11 L anno 2011 il giorno 4 del mese di marzo alle ore 12,00 previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Prot. n. DGPM/VI/19.000/A/45-109.000/I/15 Roma, 5 marzo 2002 OGGETTO:Erogazione del trattamento privilegiato provvisorio nella misura

Dettagli

Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012

Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012 Città di Caserta Assessorato alla Cultura Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012 Caserta, Sala Giunta del Comune 04 ottobre 2011 ore 16,00 Riunione con le associazioni

Dettagli

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 Poschiavo, 14 febbraio 2014 PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 L assemblea generale ordinaria del 2015 si è svolta presso il ristorante La Tana del Grillo a Pedemonte, in data 31 gennaio

Dettagli

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO Le comunicazioni che seguono sono suggerimenti che serviranno ad una buona gestione della Manifestazione e ad ottenere una uniformità interpretativa in tutte le gare. Sono suggerimenti

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *** *** *** IV SETTORE SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO TRIBUTI

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *** *** *** IV SETTORE SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO TRIBUTI Prot. n. 7889 del 3 Luglio 2013 COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *** *** *** IV SETTORE SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO TRIBUTI ELENCO IN ORDINE CRONOLOGICO DEI PAGAMENTI DEI DEBITI DI SORTE

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

La rabbia e l attesa Il mito di Demetra e Kore

La rabbia e l attesa Il mito di Demetra e Kore presenta E. Romano, Studio per Demetra e Kore, inchiostro su carta, 2015 La rabbia e l attesa Il mito di Demetra e Kore 26-28 giugno 2015 Masseria Bannata C.da Bannata, SS 117 bis, km 41 Enna www.pubblicazione.net

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli